Sei sulla pagina 1di 44

Bernardo di Chiaravalle Lodi della Vergine Madre

PREFAZIONE La devozione verso la Madonna mi spinge a scrivere !alche cosa" ma le occ!pazioni me lo impediscono# Ora per$ che la mala%%ia non mi consen%e di par%ecipare alla vi%a com!ne" non voglio passare in ozio !el po& di %empo che ho a disposizione" r!'andone magari !n poco anche al sonno della no%%e# Mi piace per%an%o accingermi sopra%%!%%o a ci$ che spesso da %empo desideravo" ossia" dire !alcosa in onore della Vergine Madre" commen%ando !el %es%o evangelico in c!i san L!ca narra la s%oria dell&Ann!nciazione del (ignore# A !es%o lavoro non sono %en!%o da alc!na necessi%) o !%ili%) per i monaci" al pro*i%%o dei !ali io sono o''liga%o a lavorare+ %!%%avia" dal momen%o che non mi sar) impedi%o per !es%o di essere sempre a disposizione dei loro 'isogni" ri%engo che essi non a''iano mo%ivo di lamen%arsi se io soddis*o alla mia devozione#

OMELIA I LAngelo Gabrielefu mandato da Dio in una citt della Galilea chiamata Nazaret, ad una vergine promessa sposa ad un uomo della casa di David, di nome Giuseppe, e il nome della vergine era Maria ecc# ,Lc -" ./0.12# -# Perch3 mai l&Evangelis%a ha vol!%o indicare %an%e cose con il loro nome in !es%o passo4 Credo che l&a''ia *a%%o perch3 noi non %rasc!rassimo n!lla di !an%o egli con %an%a diligenza si 5 s%!dia%o di raccon%are# Nomina in*a%%i il N!nzio che viene invia%o e il (ignore da c!i *! manda%o" la Vergine alla !ale 5 manda%o" e anche lo (poso della Vergine" la discendenza di en%ram'i" la loro ci%%) e la loro regione# E !es%o perch34 Pensi *orse che siano indicazioni s!per*l!e4 No" cer%amen%e# (e in*a%%i non cade !na *oglia senza !na ragione" n3 cade s!lla %erra !n passero all&insap!%a del Padre celes%e" po%rei io *orse pensare che dalla 'occa del san%o Evangelis%a sia !sci%a !na parola s!per*l!a" specialmen%e nel raccon%o della s%oria sacra del Ver'o ,incarna%o24 Non lo penso# 6!%%e !elle parole in*a%%i sono piene di pro*ondi mis%eri e spandono !na celes%e soavi%)" a condizione che !no le medi%i con diligenza e sappia s!cchiare il miele dalla roccia ,7% 8." -82# In veri%)" in !el giorno i mon%i hanno s%illa%o dolcezza" e i

colli *ecero scorrere la%%e e miele ,9-8" -:+ Es 8" :2 !ando dall&al%o dei cieli s%illava la r!giada e le n!'i piovevano il gi!s%o e la %erra si apriva" germogliando con le%izia il (alva%ore ,Is ;<" :+ 8<" .2+ !ando" mani*es%ando il (ignore la s!a 'enigni%)" e dando la nos%ra %erra il s!o *r!%%o" s! !el mon%e eccelso" ping!e e *erace" la misericordia e la veri%) si incon%rarono" la gi!s%izia e la pace si 'aciarono ,(al :;" -8# --+ /1" -/2# P!re in !el %empo" !es%o 'ea%o Evangelis%a" !no" e non piccolo" %ra gli al%ri mon%i" con il melli*l!o ling!aggio ci ha descri%%o il desidera%o inizio della nos%ra salvezza e" !asi inves%i%o dal ven%o caldo ,a!s%ro2 e dai raggi del (ole di gi!s%izia" ormai vicino a nascere ha sparso il pro*!mo di celes%i aromi# (i degni ancora 7io di mandarci la s!a parola e spanda anche per noi+ *accia so**iare il s!o spiri%o" e ci renda in%elligi'ili le parole del Vangelo= siano esse al nos%ro c!ore pi> desidera'ili che l&oro e le pie%re mol%o preziose" e ci diven%ino anche pi> dolci che !n *avo di miele# .# 7ice d!n !e= LAngelo Gabrielefu mandato daDio ,Lc -" ./2# Non penso che !es%o Angelo sia di !elli in*eriori" di !elli che sogliono di *re !en%e por%are ann!nzi dal cielo alla %erra+ ci$ si ded!ce chiaramen%e dal s!o s%esso nome che signi*ica For%ezza di 7io" e dal *a%%o che egli non viene manda%o da !n al%ro Angelo a l!i s!periore" ma viene de%%o manda%o da 7io s%esso# Perci$ l&Evangelis%a ha precisa%o= Fu mandato da Dio ovvero ha de%%o= Da Dio perch3 non si pensasse che 7io aveva rivela%o il s!o disegno a !alc!no degli spiri%i 'ea%i" prima che alla Vergine" *a%%a eccezione per l&arcangelo 9a'riele che %an%o eccelleva %ra i s!oi compagni da apparire degno del s!o nome" e degno di por%are %ale messaggio# 7el res%o al messaggio si ada%%ava il s!o nome# A chi in*a%%i meglio conveniva ann!nziare Cris%o" che 5 la vir%> di 7io" se non a l!i" il c!i nome signi*icava la s%essa cosa4 Forza di Dio ! in*a%%i lo s%esso che virt" di Dio# N3 disdice o 5 sconvenien%e chiamare con lo s%esso nome il (ignore e il s!o messaggero" se''ene il medesimo nome sia a%%ri'!i%o per diversa ragione all&!no e all&al%ro# Cris%o di*a%%i 5 chiama%o *or%ezza o vir%> di 7io in senso diverso dall&Angelo= !es%i 5 de%%o vir%> di 7io solo per par%ecipazione Cris%o invece 5 %ale per essenza" ed 5 l!i che" pi> *or%e di !el *or%e arma%o che era soli%o c!s%odire indis%!r'a%o la s!a casa" venne a de'ellarlo con la s!a po%enza e cos? gli s%rapp$ la preda che %eneva in s!o po%ere# L&Angelo invece 5 s%a%o chiama%o *or%ezza di 7io" o perch3 ha meri%a%o il privilegio di ann!nziare la ven!%a di !es%a Vir%> di 7io" o per il *a%%o che doveva con*or%are la Vergine" per na%!ra %imorosa" semplice e vereconda perch3 non si spaven%asse per la novi%) del miracolo+ ci$ che egli *ece# $Non temere, o Maria, disse, hai trovato grazia presso Dio% ,Lc -" 8@2# (i p!$ anche ragionevolmen%e credere che sia lo s%esso Angelo" anche se l&Evangelis%a non lo nomina" che ha con*or%a%o lo sposo di Maria" anche l!i !omo !mile e %imora%o# Giuseppe, gli dice, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria tua sposa ,M% -" .@2# A per%an%o convenien%e che a 9a'riele sia a**ida%o !es%o compi%o+ anzi app!n%o

perch3 gli 5 impos%o %ale !**icio gli s%a 'ene il nome con c!i 5 chiama%o# 8# Fu dun&ue mandato da Dio lAngelo Gabriele ,Lc -" ./2# 7ove4 'n una citt della Galilea chiamata Nazaret# Vediamo se da Nazare%" come dir) Na%anaele ,9v -" ;/2" p!$ venire !alcosa di '!ono# Nazare% signi*ica *iore# A me sem'ra che le parole e le promesse *a%%e da 7io ai Padri" A'ramo cio5" Isacco e 9iaco''e siano s%a%e come !n seme della rivelazione divina ge%%a%o dal cielo s!lla %erra" del !ale seme 5 scri%%o= (e il (ignore degli eserciti non ci avesse lasciato un seme, saremmo diventati come (odoma e simili a Gomorra ,Is -" B2# C!es%o seme *ior? nelle meraviglie opera%e da 7io !ando Israele !sc? dall&Egi%%o" nelle *ig!re e sim'oli mis%eriosi che lo accompagnarono d!ran%e %!%%o il viaggio per il deser%o *ino alla %erra promessa" e in seg!i%o nelle visioni e nei va%icini dei Pro*e%i e nell& ordinamen%o del regno e del sacerdozio *ino all& avven%o di Cris%o# Non a %or%o Cris%o 5 considera%o come *r!%%o di !es%o seme e di !es%i *iori" secondo le parole di 7avide= 'l (ignore elargir il suo bene, e la nostra terra dar il suo frutto ,(al :;" -82 + e ancora= )n frutto delle tue viscere io porr* sul tuo trono ,(al -8-" --2# In Nazare% d!n !e viene ann!nzia%a la nasci%a di Cris%o" perch3 nel *iore c&5 la speranza del *r!%%o# Ma" sp!n%a%o il *r!%%o" il *iore cadde" perch3 apparendo la veri%) nella carne" la *ig!ra scomparve# Perci$ 5 de%%o che Nazare% 5 !na ci%%) della 9alilea" cio5 !na ci%%) di passaggio" perch3 alla nasci%a di Cris%o sono passa%e %!%%e !elle cose che ho de%%o sopra" le !ali" come dice l&Apos%olo $erano accadute loro come figure% ,- Cor -@" --2# Anche noi" che ormai possediamo il *r!%%o" vediamo che !ei *iori sono cad!%i+ e men%re ancora si vedevano *iorire" si prevedeva che sare''ero passa%i# Per !es%o dice 7avide= come lerba che germoglia al mattino, che al mattino fiorisce e germoglia, e alla sera ! falciata e dissecca ,(al :B" /2# Alla sera" cio5 !ando venne la pienezza dei %empi" in c!i 7io mand$ il s!o Dnigeni%o" *a%%o da donna" *a%%o so%%o la legge" secondo ci$ che ha de%%o= +cco,faccio nuove tutte le cose ,Ap .-" <2" le cose vecchie passarono e scomparvero" a !el modo che" appena il *r!%%o comincia a crescere" i *iori cadono e inaridiscono# Per c!i 5 ancora scri%%o= (ecc* lerba, e cadde il fiore ma la ,arola del (ignore rimane per sempre ,Is ;@" :2# ;# Cris%o per%an%o 5 il '!on *r!%%o che rimane in e%erno# Ma dov&5 l&er'a che 5 secca%a4 Risponda il Pro*e%a= -gni carne !fzeno .erba/, e tutta la sua gloria ! come ilfiore dellerba ,Is ;@" /2# (e ogni carne 5 er'a" d!n !e *! er'a !el popolo carnale dei 9i!dei# Non 5 *orse secca%a l&er'a" men%re !el popolo" v!o%o di ogni con%en!%o spiri%!ale" si con%en%$ dell&arida le%%era4 (e non 5 cad!%o il *iore" dov&5 d!n !e il regno" dove il sacerdozio" dove sono i Pro*e%i" il %empio" dove in*ine !elle meraviglie di c!i soleva gloriarsi dicendo= E 0uanto abbiamo udito e conosciuto e i nostri padri ci hanno raccontato ,(al 11" 82# E ancora= le cose che ha comandato ai nostri padri di far conoscere ai

loro figli ,ivi <24 C!es%o per spiegare perch3 sia s%a%o de%%o=### a Nazaret, citt della Galilea# <# In !es%a ci%%) *! d!n !e manda%o da 7io l&Angelo 9a'riele# A chi *! manda%o4 Ad una 1ergine sposa di un uomo di nome Giuseppe ,Lc -" .12# Chi 5 !es%a Vergine cos? venera'ile da essere sal!%a%a da !n Angelo" e cos? !mile da essere sposa di !n *alegname4 Bel conn!'io della vergini%) con l&!mil%)+ mol%o piace a 7io !ell&anima in c!i l&!mil%) d) pregio alla vergini%)" e la vergini%) adorna l&!mil%)# Ma di !an%a venerazione pensi che sia degna colei nella !ale l&!mil%) 5 esal%a%a dalla *econdi%)" e la ma%erni%) consacra la vergini%)4 La sen%i proclamare vergine" la sen%i !mile+ se non p!oi imi%are la vergini%) dell&!mile" imi%a l&!mil%) della vergine# A vir%> lodevole la vergini%)" ma 5 pi> necessaria l&!mil%)# La prima 5 consiglia%a" l&al%ra 5 comanda%a# Alla prima sei invi%a%o" alla seconda sei o''liga%o# 7ella vergini%) 5 de%%o= 2hi pu* comprendere, comprenda% ,M% -B" -.2+ dell&!mil%) 5 de%%o= (e non diventerete come &uesto bambino non entrerete nel regno dei cieli ,M% -:" 82+ alla prima 5 promessa !na ricompensa" la seconda 5 di s%re%%a necessi%)# Insomma" p!oi salvar%i senza vergini%)+ senza !mil%) non lo p!oi# P!$" dico" piacere l&!mil%) che rimpiange la vergini%) perd!%a+ ma senza !mil%) oso dire che nepp!re la vergini%) di Maria sare''e s%a%a gradi%a a 7io= (u chi, dice" si poser il mio (pirito, se non sullumile e compunto di cuore3 ,Is //" .2# (!ll&!mile" ha de%%o" non s!l vergine# (e d!n !e Maria non *osse s%a%a !mile" non sare''e disceso in lei lo (piri%o (an%o# E se non *osse disceso in lei lo (piri%o (an%o" nepp!re avre''e concepi%o per opera di L!i# Come in*a%%i avre''e concepi%o da L!i senza di L!i4 A d!n !e chiaro che" perch3 essa concepisse per opera dello (piri%o (an%o" Dio, come essa con*essa" ha riguardato lumilt della sua serva ,Lc -" ;:2" pi!%%os%o che la s!a vergini%)" concep? per$ per la s!a !mil%)# Anzi" 5 chiaro anche che se la vergini%) piac !e" cer%amen%e *! in vis%a della s!a !mil%)# /# Che ne dici %! che %i ins!per'isci della %!a vergini%)4 Maria" dimen%ica di s3" si gloria della s!a !mil%)+ e %!" %rasc!rando l&!mil%) %i van%i della %!a vergini%)4 Dio, dice Maria" ha guardato lumilt della sua serva# E chi 5 !es%a serva4 Dna vergine san%a" so'ria" devo%a# (ei *orse %! pi> cas%o di lei4 pi> devo%o4 O *orse la %!a p!dicizia 5 pi> gradi%a della cas%i%) di Maria" di modo che per render%i acce%%o a 7io senza !mil%) %i 'as%i la %!a" men%re a Maria non 'as%$ la s!a4 In*ine" !an%o pi> sei degno di onore per il singolare dono della cas%i%)" %an%o maggior danno *ai a %e s%esso per il *a%%o che ne de%!rpi lo splendore mescolandola con la s!per'ia# Al p!n%o che %i converre''e pi!%%os%o non essere vergine che insolen%ire a ca!sa della %!a vergini%)# Non 5 di %!%%i la vergini%)+ mol%o di meno sono !elli che con essa hanno l&!mil%)# (e d!n !e non p!oi se non ammirare la vergini%) in Maria" s%!dia%i di imi%arne l&!mil%)" e per %e 5 s!**icien%e# Che se sei anche vergine" e sei anche !mile" chi!n !e %! sia" sei davvero grande#

1# Ma c&5 ancora !na cosa da ammirare in Maria" la vergini%) !ni%a alla *econdi%)# Non si 5 mai sen%i%o dire che !na donna *osse insieme madre e vergine# Oh" se ri*le%%essi anche di chi 5 madre" *in dove salire''e la %!a ammirazione per la s!a grandezza4 Non ne concl!deres%i che la %!a ammirazione non po%r) mai essere adeg!a%a4 Non la gi!dicherai *orse" anzi la Veri%) s%essa non la gi!dicher) degna di essere esal%a%a al di sopra degli s%essi cori Angelici" lei che ha av!%o 7io per *iglio4 Non osa *orse Maria chiamare *iglio col!i che 5 7io" e (ignore degli Angeli4 7ice in*a%%i= Figlio, perch4 ci haifatto cos53 ,Lc ." ;:2 C!ale degli Angeli osere''e *are !es%o4 A s!**icien%e per essi" e lo considerano gi) !n grande onore" il *a%%o che" essendo spiri%i per na%!ra" li a''ia 7io gra%i*ica%i col *arli e chiamarli Angeli" come dice 7avide= Fa degli (piriti i suoi Angeli ,(al -@8" ;2# Invece Maria" riconoscendosi Madre" chiama con *id!cia *iglio s!o !ella Maes%) a c!i gli Angeli servono# N3 7io disdegn$ di essere chiama%o !ello che si degn$ di *arsi# In*a%%i poco appresso soggi!nge l&Evangelis%a= +d era sottomesso a loro ,Lc ." <-2# Chi4 A chi4 7io agli !omini= 7io" dico" al !ale s%anno so%%omessi gli Angeli" al !ale o''ediscono i Principa%i e le Po%es%)" era so%%omesso a Maria+ e non solo a Maria" ma per Maria anche a 9i!seppe# Ammira d!n !e l&!na e l&al%ra cosa" e vedi %! cosa sia pi> degna di s%!pore" o la 'enignissima degnazione del Figlio" o l&eccellen%issima digni%) della Madre# 7oppio mo%ivo di meraviglia" doppio miracolo" e che 7io si *accia o''edien%e a !na donna" !mil%) senza esempio" e che !na donna comandi a 7io" eccellenza senza !g!ale# A lode delle vergini si can%a come di !n loro privilegio che seguono lagnello ovun&ue vada ,Ap -;" ;2# 7i !ali lodi sar) per%an%o degna colei che anche gli va innanzi4 :# Impara" !omo" ad o''edire+ impara" %erra" a so%%ome%%er%i+ impara o polvere a o%%emperare# Parlando del %!o Crea%ore l&Evangelis%a dice= +d era loro sottomesso ,Lc ." <-2 " a Maria cio5 e a 9i!seppe# Arrossisci" s!per'a cenereF 7io si !milia" e %! %i esal%i4 7io si so%%ome%%e agli !omini" e %!" 'ramoso di dominarli" %i me%%i avan%i al %!o Crea%ore4 7io volesse che" !ando penso %ali cose" Egli si degnasse di rispondermi come !ando sgrid$ l&Apos%olo Pie%ro= 1attene da me, (atana, perch4 non pensi secondo Dio ,M% -/" .82# Perch3 %!%%e le vol%e che desidero di comandare agli !omini" mi s*orzo di precedere il mio 7io" e allora veramen%e non penso secondo 7io# 7i l!i 5 de%%o in*a%%i= +ra loro sottomesso# (e non disdegni" o !omo" di imi%are l&esempio di !n !omo" cer%amen%e non sar) cosa indegna di%e seg!ire il %!o Crea%ore# Forse non po%rai seg!irlo dov!n !e vada= acce%%a per lo meno di seg!irlo men%re Egli scende a %e# Cio5" se non p!oi pra%icare la via s!'lime della vergini%)" seg!i 7io almeno per la via sic!rissima dell&!mil%)# Anche le vergini" se dovessero deviare da !es%a via re%%a" nepp!re esse" a dir vero" seg!ire''ero l&Agnello dov!n !e va# (eg!e l&Agnello col!i che 5 !mile" ma 5 imp!ro" lo seg!e chi 5 vergine" ma s!per'o" ma ness!no dei d!e p!$ dire di

seg!irlo dov!n !e va" perch3 il primo non p!$ seg!ire nel s!o candore l&Agnello senza macchia" n3 il secondo si degna di scendere alla mans!e%!dine del medesimo Agnello che res%$ m!%o non solo davan%i ai %osa%ori" ma ai s!oi !ccisori# 6!%%avia sceglie la via pi> sal!%are il pecca%ore che seg!e Cris%o nell&!mil%)" che non chi si ins!per'isce per la vergini%)" perch3 !ello 5 p!ri*ica%o dalla s!a immondezza median%e l&!mil%)" men%re alla p!dicizia di !es%o por%a pregi!dizio la s!a s!per'ia# B# Ma *elice Maria" c!i non manc$ n3 l&!mil%)" n3 la vergini%)# E !na vergini%) singolare" a c!i la ma%erni%) non por%$ o**esa" ma onore+ e p!re !na !mil%) speciale che non *! %ol%a" ma eleva%a dalla vergini%) *econda+ !na *econdi%) del %!%%o incompara'ile" accompagna%a dalla vergini%) e dall&!mil%)# C!ale di %!%%e !es%e cose non 5 meravigliosa4 C!ale non incompara'ile4 C!ale non singolare4 Fare''e meravigliare se %! non esi%assi nell&esprimere il %!o pensiero" se cio5 s%imi pi> degna di ammirazione la s%!penda *econdi%) in !na vergine" o l&in%egri%) in !na madre" o la s!'limi%) della Prole" o l&!mil%) in !na persona cos? eccelsa# Ma senza d!''io alle singole !ali%) 5 da pre*erirsi l&insieme di %!%%e" ed 5 incompara'ilmen%e pi> 'ello e pi> *elice il considerarle %!%%e ri!ni%e nella medesima persona di Maria# E !ale meraviglia se 7io" che si legge e si vede ammira'ile nei s!oi (an%i" si 5 dimos%ra%o pi> ammira'ile nella s!a Madre4 Venera%e d!n !e" o coni!gi" l&in%egri%) in !na carne corr!%%i'ile+ ammira%e anche voi" sacre vergini" la *econdi%) nella vergine+ imi%a%e" !omini %!%%i" l&!mil%) della Madre di 7io# Onora%e" Angeli san%i" la Madre del vos%ro Re" voi che adora%e la Prole della nos%ra Vergine" che 5 nos%ro e vos%ro Re" ripara%ore del nos%ro genere !mano" res%a!ra%ore della vos%ra ci%%)# A L!i" cos? s!'lime %ra di voi" *a%%osi cos? !mile %ra noi" salga da voi e da noi la riverenza dov!%a alla s!a digni%) e l&onore e la gloria dov!%i dalla s!a degnazione nei secoli dei secoli# Amen#

OMELIA II -# Non v&5 d!''io che la Regina delle Vergini can%er) con le al%re" anzi" prima %ra le al%re Vergini" !el can%o n!ovo che 5 ad esse sole riserva%o nel Regno di 7io# Ma ol%re !el can%ico che le sar) com!ne con %!%%e e sole le vergini" penso che essa rallegrer) la ci%%) di 7io con !n carme pi> dolce ed elegan%e" di c!i ness!n&al%ra delle vergini sar) in grado di esprimere e *ar ris!onare le dolci melodie" perch3 riserva%o a lei sola" la vergine madre" e madre di !n 7io# Go de%%o che Maria 5 degna di lode non semplicemen%e perch3 5 madre" ma per il Figlio che essa ha genera%o# A in*a%%i Madre di 7io" e 7io" volendo glori*icare singolarmen%e la s!a Madre nei Cieli" e''e c!ra di prevenirla in %erra con !na grazia singolare" in modo che concepisse in modo ine**a'ile"

rimanendo in%a%%a" e par%orisse senza pregi!dizio della s!a in%egri%)# Dn %ale par%o conveniva alla Vergine" e Figlio della Vergine non po%eva che essere 7io# Perci$ il Crea%ore degli !omini" dovendo nascere da !na crea%!ra !mana per *arsi !omo" dove%%e scegliersi *ra %!%%e" o pi!%%os%o *ormarsi !na %ale madre che *osse degna di l!i e a l!i gradi%a# Volle per%an%o *osse vergine e immacola%a colei da c!i egli doveva nascere immacola%o per lavare le macchie di %!%%i= volle anche che *osse !mile la madre che avre''e genera%o l!i" mi%e e !mile di c!ore" dando a %!%%i !n necessario e sal!%arissimo esempio di !es%e vir%># 7iede d!n !e alla Vergine la ma%erni%) dopo averle prima ispira%o il vo%o di vergini%) e averla decora%a con il meri%o dell&!mil%)# 7iversamen%e come avre''e po%!%o nel seg!i%o l&Angelo chiamarla piena di grazia" se vi *osse s%a%o in lei !alcosa" anche minima" che non *osse dalla grazia4 .# Riceve%%e d!n !e Maria il dono della vergini%) perch3 *osse san%a di corpo" lei che avre''e concepi%o e par%ori%o il (an%o dei (an%i+ e riceve%%e il dono dell&!mil%) per essere san%a anche nella men%e ,spiri%o2# Adorna di !es%e vir%> come di gemme" e splenden%e di 'ellezza nel corpo e nello spiri%o" !es%a vergine regale" ammira%a dai celes%i comprensori per la s!a 'ellezza e la s!a grazia" ha a%%ira%o s! di s3 gli sg!ardi dei ci%%adini del cielo" sicch3 *! preso d&amore per lei il c!ore del Re" che le mand$ il celes%e messaggero# C!es%o 5 !ello che l&Evangelis%a v!ole dirci !ando parla di !n Angelo manda%o da 7io alla Vergine# Da Dio, dice" ad una 1ergine, vale a dire dall&eccelso ad !n&!mile *anci!lla" dal (ignore alla serva" dal Crea%ore ad !na crea%!ra# C!an%a degnazione da par%e di 7ioF C!an%a grandezza nella VergineF Corre%e" madri" corre%e *iglie" corre%e %!%%e voi che dopo di Eva e pr colpa di Eva sie%e par%ori%e e par%ori%e nella %ris%ezza# Avvicina%evi al %alamo verginale" en%ra%e" se po%e%e" nella camera avvol%a di p!dore della vos%ra sorella# Ecco" 7io manda !n messaggio alla Vergine" ecco" l&Angelo parla a Maria# Accos%a%e l&orecchio alla pare%e" e ascol%a%e !ello che le ann!nzia" *orse por%er) consolazione anche a voi# 8# Rallegra%i" padre Adamo" ma sopra%%!%%o %!" o madre Eva" es!l%a" voi che *os%e i progeni%ori di %!%%i gli !omini" ma ne *os%e p!re !ccisori" e" cosa pi> %ris%e" prima !ccisori che progeni%ori# Consola%evi en%ram'i per !es%a *iglia" e per %ale *iglia+ ma Eva maggiormen%e" che *! la prima ca!sa del male" e ne %ras*!se l&o''ro'rio in %!%%e le donne# (%a per venire il %empo in c!i %ale o''ro'rio sar) %ol%o" e l&!omo non avr) pi> mo%ivo di lamen%arsi della donna+ cercando in*a%%i impr!den%emen%e di sc!sare se s%esso" non aveva esi%a%o ad acc!sarla cr!delmen%e dicendo= La donna che hai dato, mi ha offerto di &uelfrutto, e io ne ho mangiato ,9en 8" -.2# Perci$ corri" o Eva" da Maria" corri" madre dalla *iglia+ risponda la *iglia per la madre" essa %olga la vergogna della madre" essa sia soddis*azione al padre per la madre" perch3 ecco" se l&!omo 5 cad!%o per ca!sa della donna" d&ora

in poi non si rialzer) se non per meri%o di !na donna# Che cosa dicevi Adamo4 La donna che mi hai dato, mi ha offerto di &uelfrutto, e io ne ho mangiato# (on !es%e parole piene di malizia che a!men%ano" pi> che %ogliere" la colpa# 6!%%avia la (apienza vinse la malizia !ando 7io %rov$ nel %esoro inesa!ri'ile della s!a pie%) !ell&occasione di perdono che aveva in!%ilmen%e %en%a%o di *ar nascere da %e !ando %i in%errog$# Ecco" %i viene da%a !na donna in cam'io di !n&al%ra donna" !na donna pr!den%e invece di !ella sciocca" !mile" al pos%o di !ella s!per'a" la !ale %i porge" in cam'io del *r!%%o della mor%e" il sapore della vi%a" e invece dell&amarezza di !n ci'o velenoso %i proc!ra la dolcezza di !n *r!%%o# Cam'ia per%an%o le %!e parole di sc!sa ini !a in parole di ringraziamen%o" dicendo= E(ignore" la donna che mi hai da%o mi ha o**er%o il *r!%%o della vi%a" e io ne ho mangia%o" e divenne nella mia 'occa pi> dolce del miele" perch3 per esso mi hai rida%o la vi%aH# Ecco" per !es%o *! manda%o l&Angelo alla Vergine# O Vergine mira'ile e degnissima di ogni onoreF O donna sopra ogni al%ra veneranda e meravigliosa" che ha ripara%o il male dei progeni%ori e rida%o la vi%a ai loro discenden%iF ;# Fu mandato, 5 de%%o" lAngelo ad una 1ergine6 vergine di corpo" vergine di men%e" vergine di condo%%a" vergine insomma" !ale la descrive l&Apos%olo" san%a nel corpo e nello spiri%o+ e non la prima ven!%a o %rova%a per caso" ma scel%a da secoli" predes%ina%a dall&Al%issimo e da l!i prepara%a per s3" c!s%odi%a dagli Angeli" prede%%a dai Padri" promessa dai Pro*e%i# (cr!%a le (# (cri%%!re" e vedi se 5 vero !ello che dico# V!oi che anch&io ne ripor%i !alche %es%imonianza4 Per ci%arne alc!ne poche %ra %an%e" non %i sem'ra che parli di !es%a vergine !ando 7io dice al serpen%e= ,orr* inimicizie tra te e la donna3 ,9en 8" -<2# E se ancora d!'i%i che si %ra%%i proprio di Maria" ascol%a !el che seg!e= +ssa ti schiaccer il capo ,ivi2# A chi 5 riserva%a !es%a vi%%oria se non a Maria4 F! essa senz&alc!n d!''io che schiacci$ il capo velenoso" perch3 ha resa vana ogni s!gges%ione del maligno sia rispe%%o alle l!singhe della carne" sia rispe%%o alla s!per'ia della men%e# <# E a chi al%ra pensava (alomone se non a Maria !ando diceva= 2hi trover una donna forte3 ,Pr 8-" -@2 Conosceva in*a%%i !ell&!omo saggio la de'olezza di !es%o sesso" il s!o corpo *ragile" la s!a men%e por%a%a alla lascivia# Ma avendo le%%o che 7io aveva promesso" e lo %rovava convenien%e" che *osse vin%o da !na donna col!i che per mezzo di !na donna aveva vin%o" pieno di ammirazione diceva= 2hi trover una donna forte32ome per dire= (e d!n !e la salvezza di noi %!%%i" e la res%i%!zione dell&innocenza" e la vi%%oria s!l nemico 5 pos%a nelle mani di !na donna" la si deve prevedere di !na eccezionale *or%ezza" perch3 possa essere idonea ad !n&opera %an%o grande# Ma dove %rovarla4 Ma perch3 non sem'ri di dire cos? perch3 dispera di %rovarla" soggi!nge pro*e%ando= Il pregio di lei ! come delle cose portate da lontano, dagli ultimi confini della terra ,Pr 8-" -@2 " cio5

non vile" non piccolo" non mediocre" non %erreno" ma celes%e" non dal cielo prossimo alla %erra" ma disceso dal pi> al%o dei cieli# Che cosa in*ine signi*icava !el rove%o ved!%o da Mos5" dal !ale !scivano *iamme" ma che non si cons!mava se non Maria che par%orisce senza provarne dolore4 Che cosa *ig!rava la verga di Aronne che *ior? senza essere inna**ia%a" se non Maria che concep?" p!r non conoscendo !omo4 Isaia en!ncia il grande mis%ero di !es%o prodigio dicendo= )scir un pollone dal ceppo di Lesse, e un fiore spunter dalla sua radice ,Is --" -2 " in%endendo per verga la vergine" e per *iore della Vergine il s!o 7ivin Figlio# /# Ma se !i per *iore in%endiamo Cris%o" ci$ sem'rer) con%rario a !an%o dicevamo sopra" che cio5 Cris%o non 5 il *iore" ma il *r!%%o= si p!$ rispondere che la Verga di Aronne non solo mise *iori" ma anche *ronde e *ece *r!%%o" e Cris%o 5 sim'oleggia%o in %!%%e !es%e cose" vale a dire nel *iore" nel *r!%%o e nelle s%esse *ronde# 7ella verga di Mos5 non si parla n3 di *r!%%o" n3 di *iore" ma si dice che l&ac !a da essa percossa si divide per lasciar passare il popolo" ovvero viene *a%%a sca%!rire dalla roccia per il popolo asse%a%o# Non c&5 alc!n inconvenien%e che Cris%o venga *ig!ra%o da diverse cose so%%o aspe%%i diversi" e nella verga sia signi*ica%a la s!a po%enza" nel *iore la s!a *ragranza" nel *r!%%o la dolcezza del s!o sapore" e anche nelle *ronde sia ra**ig!ra%a la prem!rosa pro%ezione che egli o**re ai piccoli che ricorrono a l!i" e che non cessa di pro%eggere all&om'ra delle s!e ali" sia dall&ardore dei desideri carnali" sia dalle a**lizioni che provengono loro da par%e degli empi# B!ona e desidera'ile om'ra so%%o le ali di 9es>" dove egli riserva !n sic!ro ri*!gio ai *!ggiaschi e !n gradi%o re*rigerio agli a**a%ica%i# Abbi piet di me, (ignore 9es>" abbi piet di me, poich4 in 7e confida lanima mia, e allombra delle tue ali io mi rifugio, finch4 sia passato il pericolo ,(al </" .2# Nel passo di Isaia per$" il *iore sim'oleggia il Figlio" la verga 5 *ig!ra della Madre" perch3 la verga *ior? senza il germe" e la vergine concep? senza opera di !omo# Il verde della verga non *! menoma%o dallo sp!n%are del *iore" n3 *! leso il p!dore della Vergine !ando !es%a divenne madre# 1# Ci%iamo ancora !alche al%ro passo della (# (cri%%!ra che 'ene si ada%%a alla Vergine Madre e al s!o divin Figlio# Che cosa signi*ica !el vello di 9edeone" che" %osa%o dalla carne" ma senza *erire la carne" viene pos%o s!ll&aia" e ora 5 la lana" ora 5 l&aia ad essere 'agna%a dalla r!giada" se non la carne ass!n%a ,dal Ver'o2 dalla carne della Vergine senza o**esa della s!a vergini%)4 In essa" come r!giada discesa dal cielo" si in*!se %!%%a la pienezza della divini%)" di modo che da %ale pienezza %!%%i noi ricevessimo" non essendo veramen%e senza di essa che %erra arida# Con !es%o *a%%o di 9edeone concorda mol%o 'ene !el de%%o pro*e%ico del (almo= (cender come pioggia sul vello, e come ac&ua che irrora la terra ,(al 1-" /2 dove 5 signi*ica%a la s%essa cosa de%%a prima" cio5 l&aia impregna%a di r!giada# 7io in*a%%i *ece dapprima scendere la pioggia a''ondan%e" che aveva des%ina%o

al s!o popolo ,(al /1" -@2" nel seno della Vergine" scendendovi silenziosamen%e egli s%esso in modo placido e senza s%repi%o di !mane operazioni+ in seg!i%o poi" per 'occa di predica%ori si di**!se in %!%%o il mondo" non pi> come r!giada s!l vello" ma come pioggia che irrora la %erra" !es%a vol%a con !n cer%o !ale s%repi%o di parole" e risonanza di miracoli# C!elle n!'i che por%avano !es%&ac !a" cio5 gli Apos%oli" si erano di*a%%i ricorda%i dell&ordine ricev!%o !ando erano s%a%i invia%i= 0uanto vi dico nelle tenebre, ditelo alla luce, e ci* che udite allorecchio, predicatelo sopra i tetti ,M% -@" .12# E cos? *ecero= in*a%%i per tutta la terra si sparse il loro suono, e fino ai confini del mondo le loro parole ,(al -:" <2# :# (en%iamo anche 9eremia che !nisce n!ovi ai vecchi va%icini" e non po%endo mos%rare presen%e il Messia" ne desiderava con ardore la ven!%a e con *id!cia la prome%%eva= Dio, dice egli" ha creato una cosa nuova sulla terra6 la donna cinger luomo ,9er 8-" ..2# Chi ! !es%a donna4 E chi 5 !es%o !omo4 E se 5 !n !omo" come p!$ essere cin%o da !na donna4 O se p!$ essere cin%o da !na donna" che razza di !omo 54 E per parlare pi> chiaro" come p!$ !no essere !n !omo ad!l%o e con%emporaneamen%e nel seno di s!a madre4 C!es%o signi*ica in*a%%i essere cin%o da !na donna# Noi per !omini in%endiamo coloro che" passa%a l&in*anzia" la p!erizia" l&adolescenza e la gioven%>" sono arriva%i vicino alla vecchiaia# Chi d!n !e ha raggi!n%o !na %ale ma%!ri%)" come p!$ essere cin%o da !na donna4 (e avesse de%%o= EDna donna cinger) !n 'am'inoH" ovvero Ela donna cinger) il *anci!lloH" non sare''e sem'ra%o nepp!re !na novi%)" n3 avre''e *a%%o meraviglia# Ma disse invece= luomo e perci$ noi cerchiamo di comprendere !ale sia !es%a novi%) che 7io ha opera%o s!lla %erra" che cio5 la donna cingesse l&!omo" e !es%i ri!scisse ad ada%%are le s!e mem'ra al piccolo seno della Vergine# Che miracolo 5 mai !es%o4 ,ub forse luomo, come chiedeva Nicodemo" entrare una seconda volta nel seno di sua madre e nascere di nuovo ,9v 8" ;24 B# Ma io considero il concepimen%o e il par%o verginale" per vedere se %ra le parecchie cose n!ove e meravigliose che vi scorge chi lo esamina con diligenza" vi %rovi anche la novi%) che ho ri*eri%a dal Pro*e%a 9eremia# Ora !i ci 5 da%o di scorgere la l!nghezza che si *a 'reve" la larghezza che si *a s%re%%a" l&al%ezza che si a''assa" la pro*ondi%) che diven%a piana# Ivi si p!$ vedere la l!ce che non splende" il Ver'o che si *a in*an%e" cio5 non parla" l&ac !a che ha se%e" il pane che ha *ame# Vi p!oi vedere" se *ai a%%enzione" la po%enza che 5 sorre%%a" la sapienza che 5 is%r!i%a" la *or%ezza che 5 sos%en!%a" in*ine" 7io diven!%o la%%an%e" l!i che ri*ocilla gli Angeli" 7io che vagisce" ed 5 col!i che consola i miseri# Vi vedrai ra%%ris%arsi la gioia" %repidare la *id!cia" so**rire la sal!%e" morire la vi%a" diven%are de'ole la *or%ezza# Ma !ello che 5 pi> meraviglioso" si vede !i la %ris%ezza che rende lie%i" la pa!ra che d) coraggio" la passione che salva" la mor%e che d) la vi%a" l&in*ermi%) che rende ro'!s%i ,che d) la *orza2#

Chi non vi %rover) !ello che cercavo4 Non 5 *orse *acile %ra !es%e cose riconoscere la donna che circonda l&!omo !ando si vede Maria che avvolge nel s!o seno 9es>" l&!omo riconosci!%o da 7io4 7irei che 9es> *! !omo non solo !ando gi) era de%%o !omo pro*e%a" po%en%e in opere e in parole" ma anche gi) !ando la Madre carezzava le mem'ra ancora %enere del 7io 'am'ino nel s!o grem'o o !ando ancora veniva *orma%o nel s!o seno# Era d!n !e 9es> !n !omo prima ancora di nascere" non per e%)" ma per sapienza" non !an%o al vigore del corpo" ma dell&animo" per la ma%!ri%) dei sensi" non per lo svil!ppo delle mem'ra# Non e''e in*a%%i minore sapienza" o pi!%%os%o non *! meno (apienza 9es> appena concepi%o che !ando nac !e" !ando *! piccolo di !ando *! cresci!%o# (ia d!n !e nascos%o nell&!%ero" sia !ando vagiva nel presepio" sia !ando pi> grandicello in%errogava i do%%ori nel %empio" sia !ando gi) !omo ma%!ro insegnava al popolo" *! cer%amen%e !g!almen%e pieno di (piri%o (an%o# N3 ci *! !n&ora in %!%%a la s!a vi%a in c!i a !ella pienezza che e''e nell&!%ero *in dalla concezione" sopravvenisse !alche dimin!zione" o vi si aggi!ngesse alc!nch3" ma per*e%%o *in dal principio" dal principio *! pieno dello (piri%o di sapienza e di in%elligenza" dello (piri%o di consiglio e di *or%ezza" dello (piri%o di scienza e di pie%) e dello (piri%o del %imore del (ignore# -@# Non %i *accia impressione !ello che %rovi scri%%o di l!i in !n al%ro passo= Ges" poi cresceva in sapienza, et e grazia presso Dio e presso gli uomini ,Lc ." <.2# Poich3 !an%o 5 de%%o !i circa la sapienza e la grazia" si deve in%endere non secondo ci$ che era" ma secondo ci$ che appariva+ cio5" non che egli ac !is%asse !alcosa di n!ovo che prima non aveva" ma sem'rava che cos? avvenisse !ando egli lo voleva# 6!" o !omo" !ando cresci" non lo *ai n3 !ando" n3 !an%o v!oi" ma la %!a cresci%a 5 regola%a e la %!a vi%a ordina%a" anche se %! non %e ne accorgi# Il 'am'ino 9es> invece" che dispone la %!a" disponeva egli s%esso la s!a" e !ando voleva e a chi voleva appariva sapien%e" !ando e a chi voleva appariva pi> sapien%e" !ando e a chi voleva si mos%rava sapien%issimo" se''ene in s3 *osse sempre sapien%issimo# (imilmen%e anche" p!r essendo sempre s%a%o pieno di ogni grazia che gli spe%%ava" sia presso 7io che presso gli !omini" la dimos%rava a s!o piacimen%o ora pi>" ora meno" secondo che conosceva convenire ai meri%i di chi lo vedeva" o al 'ene della loro anima# Ma 5 chiaro che 9es> e''e sempre !n animo virile" anche se non sempre si presen%$ come !n !omo *a%%o# Perch3 poi dovrei d!'i%are che egli *osse !omo *in dal seno ma%erno" men%re non me%%o in d!''io che da allora *osse 7io4 A in*a%%i meno essere !omo che essere 7io# --# Ma vedi se anche !es%a novi%) di 9eremia non ci venga mol%o chiaramen%e spiega%a da Isaia" che gi) ci ha parla%o sopra dei *iori sp!n%a%i s!lla verga di Aronne# Ecco" dice" la Vergine concepir) e par%orir) !n *iglio ,Is 1" -;2# Ecco la donna" cio5 la Vergine# V!oi

sapere anche chi sia l&!omo4 + il suo nome sar +mmanuele, vale a dire 7io con noi# La donna per%an%o che cinge l&!omo 5 la Vergine che concepisce 7io# Vedi come concordino 'ene le cose meravigliose e le mis%iche espressioni dei (an%i# Vedi come sia s%!pendo !es%o singolare miracolo compi!%osi rig!ardo alla Vergine e nella Vergine" miracolo preced!%o da %an%i al%ri miracoli" e da %an%i oracoli promesso# Dnico in real%) *! lo (piri%o dei Pro*e%i" e medesime sono le cose che essi previdero e predissero" anche se in modi" segni e %empi diversi# Ci$ che *! mos%ra%o a Mos5 nel rove%o arden%e" ad Aronne nella verga e nel *iore" a 9edeone nel vello e nella r!giada" lo previde aper%amen%e (alomone nella donna *or%e e nel s!o prezzo" 9eremia pi> chiaramen%e predisse nella donna che cinge l&!omo" chiarissimamen%e Isaia dichiar$ circa la Vergine e l&Emman!ele" e in*ine 9a'riele col s!o sal!%o indic$ la Vergine s%essa# A in*a%%i !ella medesima di c!i dice l&Evangelis%a= Fu inviato lAngelo Gabriele da Dio ad una 1ergine sposa di Giuseppe# -.# Ad una 1ergine, dice" sposata# Perch3 sposa%a4 Essendo ele%%a vergine" e" come 5 s%a%o spiega%o" !na vergine che doveva concepire e par%orire" *a meraviglia che essa *osse sposa%a" non dovendo poi cons!mare le nozze# (i po%r) *orse dire che !es%o sia capi%a%o per caso4 Non c&5 da ricorrere al caso !ando c! !na ragionevole ca!sa a spiegarlo" !na ca!sa mol%o !%ile e necessaria e davvero degna del disegno divino# 7ir$ il mio pensiero" anzi !an%o ne hanno pensa%o i Padri" prima di me# La ragione per lo sposalizio di Maria *! la s%essa che ci *! per il d!''io di 6ommaso# Era in*a%%i !sanza presso i 9i!dei che dal giorno dello sposalizio *ino alle nozze propriamen%e de%%e" le spose *ossero a**ida%e alla c!s%odia dello sposo" perch3 conservassero %an%o pi> a%%en%amen%e per s3 la loro p!dicizia !an%o maggiormen%e si mos%ravano a l!i *edeli# Come per%an%o 6ommaso d!'i%ando e palpando diven%a !n %enace con*essore della ris!rrezione" cos? anche 9i!seppe" sposando Maria e sorvegliandola acc!ra%amen%e nel %empo in c!i gli era a**ida%a" divenne !n *edelissimo %es%e della s!a p!dicizia# O%%ima convenienza delle d!e cose" e del d!''io di 6ommaso" e dello sposalizio di Maria# Ci po%eva essere in*a%%i per noi !n simile pericolo di inganno circa la veri%) della *ede nell&!no e della cas%i%) nell&al%ra+ ma con mol%a pr!denza e 'on%) *! dispos%o che" al con%rario" donde si %emeva il sospe%%o" emergesse la *erma cer%ezza# Io in*a%%i" che sono de'ole" credo pi> *acilmen%e a 6ommaso che d!'i%a e palpa che non a Ce*a che sen%e e crede nella ris!rrezione di Cris%o" e sono pi> *acilmen%e pers!aso della con%inenza della Madre dalla %es%imonianza dello (poso che la c!s%odisce e la conosce per esperienza" che non dalla pro%es%a che la s%essa Vergine ne *a per la s!a coscienza# Chi" mi domando" vedendola non sposa%a e gravida non l&avre''e de%%a mere%rice e non Vergine4 Ma non era convenien%e che si dicesse %ale cosa della Madre del (ignore# Era pi> soppor%a'ile e pi> ones%o che per !n cer%o %empo si pensasse che Cris%o era na%o da !n normale ma%rimonio che non da *ornicazione#

-8# Ma si dir)= ENon po%eva 7io *ornire !alche segno chiaro per c!i non *osse in*ama%a la nasci%a di Cris%o" n3 venisse incrimina%a la Madre4H# Lo po%eva cer%amen%e" ma non po%eva res%are nascos%o ai demoni !ello che *osse conosci!%o dagli !omini# Ora era necessario che l&arcano disegno divino *osse nascos%o per !alche %empo al Principe di !es%o mondo" non che 7io po%esse essere impedi%o o avesse !alcosa da %emere da !ello nel caso che avesse vol!%o compiere la s!a opera aper%amen%e+ ma perch3 l!i" che ha *a%%o !an%o voleva non solo con po%enza" ma anche con sapienza" come in %!%%e le s!e opere 5 soli%o osservare cer%e norme di convenienza rispe%%o alle circos%anze e ai %empi" cos? anche in !es%a s!a cos? magni*ica opera della nos%ra redenzione" ha vol!%o *ar mos%ra non solo di po%enza" ma anche di pr!denza# E p!r po%endo agire in modo diverso a s!o piacimen%o" egli pre*er? %!%%avia operare la riconciliazione dell&!omo con l!i in !el modo e ordine con c!i era cad!%o+ sicch3" come il diavolo per prima sed!sse la donna" e poi *ece cadere l&!omo per mezzo della donna" cos? prima *osse sedo%%o da !na donna vergine" e poi venisse vin%o aper%amen%e dall&!omo Cris%o+ e cos?" men%re il disegno pie%oso del (ignore raggirava la *rode della malizia" e la po%enza di Cris%o schiacciava la *orza del maligno" 7io apparisse pi> pr!den%e del diavolo e pi> *or%e di l!i# Cos? conveniva che la (apienza incarna%a vincesse la spiri%!ale malizia" per c!i non solo si es%endesse da !n&es%remi%) all&al%ra con *orza" ma %!%%o disponesse anche con soavi%)# (i es%ese da !na es%remi%) all&al%ra" cio5" dal cielo *ino all&in*erno# (e salgo in cielo, l tu sei, se scendo negli inferi, eccoti ,(al -8:" :2# 7a am'ed!e le par%i si es%ese con *orza" !ando dal cielo cacci$ il s!per'o" e negli in*eri spogli$ l&avaro# Ma conveniva che %!%%o disponesse con soavi%)" le cose celes%i e le %errene" in !an%o" cacciando dal cielo il ri'elle" s%a'ilisse gli al%ri nella pace" e venendo !i s!lla %erra a de'ellare l&empio" lasciasse a noi il %an%o necessario esempio della s!a !mil%) e mans!e%!dine" e cos?" secondo il discernimen%o della divina (apienza" apparisse soave ai s!oi e *or%e ai nemici# Che cosa in*a%%i avre''e giova%o che il diavolo *osse vin%o da 7io" se noi rimanevamo s!per'i4 F! d!n !e necessario che Maria *osse sposa%a a 9i!seppe= con !es%o il (an%o veniva nascos%o ai cani" la vergini%) veniva comprova%a dallo sposo" veniva provved!%o alla verecondia e all&onore della Vergine# N!lla di pi> saggio e di pi> degno della divina provvidenza# Con !es%a sola decisione veniva ammesso !n %es%imonio ai segre%i celes%i e nello s%esso %empo ne veniva escl!so il nemico" e si conservava in%egro l&onore della Vergine Madre# 7el res%o" !ando mai !n !omo gi!s%o avre''e po%!%o perdonare ad !na donna ad!l%era4 Ora s%a scri%%o= Ma Giuseppe suo sposo, essendo giusto e non volendo denunziarla, pens* di rimandarla segretamente ,M% -" -B2# A de%%o 'ene= essendo gi!s%o non volle den!nziarla" perch3" come non sare''e s%a%o gi!s%o se" conoscendola colpevole" avesse consen%i%o al s!o pecca%o" similmen%e non sare''e s%a%o gi!s%o se" pers!aso della s!a

innocenza" l&avesse condanna%a# Essendo per%an%o gi!s%o" e non volendola esporre a condanna" decise di lasciarla segre%amen%e# -;# Perch3 volle lasciarla4 7ico" non il mio" ma il parere dei Padri# 9i!seppe volle licenziare Maria per la s%essa ragione per c!i (# Pie%ro allon%anava da s3 il (ignore dicendo= Allontanati da me, (ignore, perch4 sono un uomo peccatore ,Lc <" :2+ per lo s%esso mo%ivo anche il Cen%!rione non voleva che il (ignore en%rasse in casa s!a" dicendo= (ignore, non sono degno che tu entri sotto il mio tetto ,M% :" :2# Cos? d!n !e anche 9i!seppe" ri%enendosi indegno e pecca%ore" andava dicendo a se s%esso che egli non doveva pi> ol%re cond!rre vi%a com!ne con !na donna di c!i riconosceva con %remore la s!periori%) e la mira'ile digni%)# Egli vedeva %remando nella sposa ges%an%e !n cer%issimo indizio della divina presenza" e non po%endo pene%rare il mis%ero" voleva lasciarla# Pie%ro *! a%%erri%o vedendo la grandezza della po%enza" il Cen%!rione *! spaven%a%o dalla maes%) della presenza di Cris%o# 6rem$ anche 9i!seppe" considerando come !omo la novi%) di !es%o cos? grande miracolo" la pro*ondi%) di !es%o mis%ero+ perci$ pens$ di licenziare di nascos%o Maria# C&5 da meravigliarsi se 9i!seppe si ri%iene indegno di essere il compagno della Vergine gravida" !ando leggiamo che (an%a Elisa'e%%a non po%eva s%are alla presenza di lei se non con %imore e riverenza4 7isse in*a%%i= A che debbo che la Madre del mio (ignore venga a me3 ,Lc -" ;82# Perci$ d!n !e 9i!seppe aveva deciso di lasciarla# Ma per !ale ragione di nascosto, e non aper%amen%e4 Perch3 non si ricercasse la ca!sa del rip!dio" di c!i si esigeva da l!i !na ragione# Ora" !ale rispos%a avre''e po%!%o dare l!i" !omo gi!s%o" ad !n popolo di d!ra cervice" a !n popolo incred!lo e con%raddi%%ore4 (e diceva !ello che pensava" ci$ che sapeva della p!rezza della Vergine sposa" i 9i!dei incred!li e cr!deli non avre''ero *orse scherni%o l!i e lapida%a lei4 Come avre''ero cred!%o alla Veri%) che nel seno di Maria %aceva" coloro che l&avre''ero poi disprezza%o !ando avre''e alza%o la voce nel %empio4 Che cosa avre''ero *a%%o a l!i che ancora non appariva !ei %ali che in seg!i%o gli avre''ero empiamen%e messo le mani addosso anche !ando ri*!lgeva per miracoli4 A ragione d!n !e 9i!seppe" !omo gi!s%o" per non essere cos%re%%o a men%ire o a di**amare la sposa innocen%e" decise di lasciarla segre%amen%e# -<# (e poi !alc!no pensasse diversamen%e e amme%%esse che in real%) 9i!seppe" come !omo" aveva dei d!''i s!l con%o di Maria" e app!n%o per !es%o sospe%%o non volle a'i%are con lei" senza %!%%avia volerla esporre al disonore come sospe%%a" poich3 era anche pio" e che perci$ a''ia pensa%o di lasciarla" rispondo 'revemen%e che anche !es%o richiedeva !n in%erven%o chiari*ica%ore di 7io# E cos? con%in!a l&Evangelis%a= Mentre egli stava pensando a &ueste cose, di lasciarla cio5 segre%amen%e" gli apparve in sogno lAngelo e gli disse6 Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria tua sposa6 poich4 &uel che ! nato in lei ! opera dello (pirito (anto ,M% -"

.@2# Per !es%e ragioni d!n !e Maria and$ sposa a 9i!seppe" o pi!%%os%o" come dice l&Evangelis%a" ad !n !omo di nome 9i!seppe# Lo chiamava !omo" virum, non perch3 mari%o" ma perch3 !omo di vir%># O pi!%%os%o perch3" secondo l&Evangelis%a" 5 de%%o non semplicemen%e !omo" ma il s!o !omo" cos? chiama%o perch3 %ale era ri%en!%o# 7ove%%e d!n !e esser chiama%o $il suo uomo% perch3 cos? doveva essere cred!%o" come meri%$ non di essere" ma di essere chiama%o padre del (alva%ore" come a**erma l&Evangelis%a= Ges" aveva circa trentanni &uando cominci* il suo ministero, ed era ritenuto figlio di Giuseppe ,Lc 8" .82# Non *! d!n !e mari%o della madre" n3 padre del Figlio" se''ene per !na cer%a e" come *! de%%o" necessaria disposizione divina" %ale sia s%a%o per !n cer%o %empo chiama%o e cred!%o# -/# Chi e !ale !omo sia s%a%o !es%o 9i!seppe lo possiamo conge%%!rare da !es%o %i%olo con c!i meri%$ di essere onora%o da 7io" di essere de%%o e cred!%o padre di 7io ,anche se nel senso di padre n!%rizio2 " lo ded!ciamo dal s!o s%esso nome di 9i!seppe" che signi*ica a!men%o# Nello s%esso %empo pensiamo a !ell& an%ico grande Pa%riarca vend!%o in Egi%%o" e riconosciamo che il nos%ro" non solo ne ha eredi%a%o il nome" ma ne e''e la cas%i%)" l&innocenza e la grazia# A !el modo in*a%%i che l&an%ico 9i!seppe" vend!%o e condo%%o in Egi%%o per l&invidia dei *ra%elli" pre*ig!r$ la vendi%a di Cris%o" !es%o" *!ggendo l&invidia di Erode" por%$ Cris%o in Egi%%o# C!ello" res%ando *edele al padrone non volle peccare con la moglie di l!i+ !es%i" riconoscendo vergine la s!a padrona" Madre del (!o (ignore" la c!s%od? *edelmen%e" man%enendosi vergine anche l!i# A !ello *! da%a l&in%elligenza di sogni mis%eriosi+ a !es%o *! da%o di conoscere e di essere par%ecipe dei mis%eri celes%i# L&an%ico 9i!seppe mise in ser'o il *r!men%o" non per s3" ma per %!%%o il popolo+ il nos%ro riceve%%e dal cielo il pane vivo" da conservare sia per s3 che per %!%%o il mondo# Non v&5 d!''io che sia s%a%o !n !omo '!ono e *edele !es%o 9i!seppe al !ale and$ sposa la Madre del (alva%ore# (ervo *edele e pr!den%e" dico" che il (ignore scelse a sos%egno della s!a Madre" per provvedere al sos%en%amen%o della s!a carne" e perch3 *osse s!lla %erra il solo coadi!%ore del grande disegno di 7io" a l!i *edelissimo# (i dice inol%re che egli *osse della stirpe di Davide ,Lc -" .12# Veramen%e dalla *amiglia di 7avide" veramen%e discendeva da s%irpe regale !es%o 9i!seppe" no'ile per nasci%a" ancor pi> no'ile per i sen%imen%i# Vero *iglio di 7avide" non degenere dal padre s!o# 7avvero *iglio di 7avide" non solo per la carne" ma per la *ede" per la san%i%)" per la devozione+ 7io lo ha %rova%o come !n al%ro 7avide secondo il s!o c!ore" lo mise a par%e del segre%issimo e sacra%issimo arcano del s!o c!ore" come a !n al%ro 7avide mani*es%$ le cose recondi%e e occ!l%e della s!a sapienza" e gli concesse di conoscere il mis%ero che ness!no dei principi di !es%o mondo cono''e# In*ine e''e la gioia" non solo di vedere e !dire col!i che mol%i re e pro*e%i avre''ero desidera%o di vedere" e non lo videro" di !dirlo e non l&!dirono" ma anche di por%arlo

in 'raccio" di g!idarne i passi" di a''racciarlo" 'aciarlo" n!%rirlo e c!s%odirlo# (i deve credere che" non solo 9i!seppe" ma anche Maria discendesse dalla casa di 7avide# (e non *osse cos?" non sare''e anda%a sposa ad !n !omo della casa di 7avide# Erano d!n !e en%ram'i della casa di 7avide+ ma in Maria si comp? la veri%) che il (ignore aveva gi!ra%o a 7avide" men%re 9i!seppe res%ava come !n %es%imonio consapevole dell&adempimen%o di !es%a promessa# -1# Il verse%%o si concl!de cos?= 'l nome della 1ergine era Maria ,Lc -" .12# 7iciamo 'revemen%e !alche cosa anche s! !es%o nome che viene in%erpre%a%o E(%ella del mareH" e si ada%%a mol%o 'ene alla Vergine Madre# Essa in*a%%i mol%o oppor%!namen%e viene paragona%a ad !na s%ella" perch3 come la s%ella eme%%e raggi senza alc!na lesione di s3" cos? la Vergine par%or? il Figlio senza danno della s!a vergini%)# N3 il raggio dimin!isce lo splendore della s%ella" n3 il Figlio reca pregi!dizio all& in%egri%) della Madre# Essa 5 d!n !e !ella no'ile s%ella sor%a da 9iaco''e" i c!i raggi ill!minano %!%%o il mondo" il c!i splendore ri*!lge nei cieli e pene%ra negli in*eri" e avvolgendo %!%%a la %erra" e riscaldando pi> le men%i che non i corpi" alimen%a le vir%> e dis%r!gge i vizi# Essa 5 !ella s%ella splendidissima e meravigliosa s%ella necessariamen%e eleva%a sopra !es%o mare grande e spazioso" radiosa per i s!oi meri%i" l!minosa per i s!oi esempi# O %! che" nell& ondeggiare delle vicende di !es%o mondo" pi> che camminare per %erra" hai l&impressione di essere s'allo%%a%o %ra i marosi e le %empes%e" non dis%ogliere gli occhi dal *!lgore di !es%a s%ella se non v!oi essere inghio%%i%o dalle onde# (e so**iano i ven%i delle %en%azioni" se %&incagli negli scogli delle %ri'olazioni" g!arda la s%ella" invoca Maria# (e sei s'a%%!%o dai cavalloni della s!per'ia" dell&am'izione" della de%razione" della gelosia" g!arda la s%ella" invoca Maria# (e l&ira" o l&avarizia o la conc!piscenza della carne sem'rano scon !assare la navicella del %!o spiri%o" g!arda Maria# (e %!r'a%o dell&enormi%) dei %!oi pecca%i" con*!so per la coscienza della %!a %!rpi%!dine" a%%erri%o al pensiero del %remendo gi!dizio di 7io" cominci a sen%ir%i ris!cchiare dal 'ara%ro della %ris%ezza" dall&a'isso della disperazione" pensa a Maria# Nei pericoli" nelle ang!s%ie" nelle incer%ezze" pensa a Maria" invoca Maria# Maria %i sia sempre s!lla 'occa" sempre nel %!o c!ore+ e per o%%enere l&ai!%o della s!a preghiera" non cessare di imi%arne gli esempi# (eg!endo lei" non andrai *!ori s%rada" pregando lei non %i verr) meno la speranza" pensando a lei non s'aglierai# (e Maria %i regge" non cadrai" so%%o la s!a pro%ezione non avrai %imore" se essa %i g!ida non %i s%ancherai" se essa %i 5 propizia arriverai+ e cos? sperimen%erai in %e s%esso !an%o a proposi%o sia s%a%o de%%o= + il nome della 1ergine era Maria# Ma adesso 5 'ene che ci *ermiamo !n poco" onde non sem'ri che noi a''iamo da%o !no sg!ardo allo splendore di %an%a l!ce solo di passaggio# In*a%%i" per !sare le parole dell&apos%olo= 8 cosa buona per noi stare &ui ,M% -1" ;2" e ci piace con%emplare dolcemen%e in silenzio

ci$ che non riesce a spiegare !n *a%icoso discorso# In%an%o" dalla devo%a con%emplazione di !es%a scin%illan%e s%ella" ci disporremo con pi> *ervore alle considerazioni che seg!iranno#

OMELIA III -# Volen%ieri" !ando mi sem'ra oppor%!no" mi servo delle parole dei (an%i" a**inch3 almeno la 'ellezza dei recipien%i renda pi> gradevole al le%%ore !an%o in essi io gli servo# Comincer$ ora dalle parole del Pro*e%a= Guai a me, non perch4, come il Pro*e%a" ho taciuto, ma perch3 ho parla%o" poich3 io sono !n !omo dalle la''ra immonde ,C*r# Is /" <2# Ahim5 !an%e cose vane" !an%e cose *alse" !an%e cose %!rpi mi sovviene di aver vomi%a%o da !es%a immondissima 'occa" con la !ale pres!mo ora di pron!nziare parole celes%iF 6emo grandemen%e di sen%irmi rivolgere da !n momen%o all& al%ro il rimprovero= ,erch4 vai ripetendo i miei decreti e hai sempre in bocca la mia alleanza3 ,(al ;B" -/2# Oh se anche a me venisse por%a%o" non !n solo car'one" ma !n grande glo'o di *!oco che cons!masse in%eramen%e la mol%a e inve%era%a r!ggine dalla mia li'idinosa 'occaF Cos? po%rei essere degno di commen%are con il mio povero discorso il dolce e cas%o dialogo %ra l&Angelo e la Vergine# 7ice d!n !e l&Evangelis%a= + lAngelo, entrato da lei, da Maria" cio5" disse6 Ave, piena di grazia, il (ignore ! con te# 7ove 5 en%ra%o da Lei4 Nel segre%o" penso" della s!a modes%a s%anze%%a" dove *orse ella" a por%e chi!se" pregava in segre%o il Padre s!o# (ono soli%i i san%i Angeli essere presen%i a coloro che pregano" e si compiacciono di coloro che vedono innalzare le mani p!re nell&orazione+ essi sono *elici di o**rire a 7io l&oloca!s%o della san%a devozione e *arlo salire a l!i come os%ia di soave odore# C!an%o *ossero gradi%e al cospe%%o di 7io le orazioni di Maria" lo diede a vedere l&Angelo" che" en%ra%o da lei" la sal!%$ con %an%a riverenza# N3 *! di**icile all&Angelo en%rare per la por%a chi!sa nella s%anza della Vergine" po%endo egli" per la s!a na%!ra" da%a la so%%ili%) della s!a sos%anza" pene%rare ov!n !e desideri" senza essere impedi%o da !alsivoglia serra%!ra# Agli spiri%i angelici non sono di os%acolo le pare%i" ma %!%%e le cose visi'ili e %!%%i i corpi" per !an%o solidi e spessi sono per essi pene%ra'ili e aper%i# Non c&5 d!n !e da s!pporre che l&Angelo a''ia %rova%o aper%a la por%a della Vergine" il c!i proposi%o era di *!ggire la compagnia degli !omini" di evi%arne la conversazione" sia perch3 non ne venisse %!r'a%o il silenzio che *avoriva la s!a preghiera" sia per non esporre alla %en%azione la s!a vir%># La pr!den%issima Vergine %eneva d!n !e chi!sa anche in !el momen%o la por%a della s!a s%anza" chi!sa per gli !omini" non per gli Angeli# C!es%i perci$ vi po%evano en%rare" ma ness!n !omo vi aveva *acile accesso#

.# +ntrato d!n !e lAngelo da lei disse6 Ave, piena di grazia, il (ignore ! con te# Leggiamo negli A%%i degli Apos%oli che anche (%e*ano era pieno di grazia" e che anche gli Apos%oli *!rono pieni di (piri%o (an%o" ma in modo mol%o diverso da Maria# 7el res%o" n3 in (# (%e*ano a'i%$ corporalmen%e la pienezza della divini%)" come in Maria" n3 gli Apos%oli concepirono come lei per opera dello (piri%o (an%o# Ave, disse" piena di grazia il (ignore ! con te# Che meraviglia se era piena di grazia lei" con la !ale s%ava il (ignore4 Ma !ello pi!%%os%o che *a meraviglia 5 che col!i che aveva manda%o l&Angelo alla Vergine *! %rova%o che s%ava con la Vergine# F! d!n !e 7io pi> veloce dell&Angelo" poich3 Egli prevenne s!lla %erra il s!o p!r solleci%o am'ascia%ore4 Non c&5 da s%!pirsene# In*a%%i" men%re il Re s%ava nel s!o recin%o ,nella s!a dimora2" il nardo della Vergine esal$ il s!o pro*!mo ,C% -" --2" e !el *!mo aroma%ico sal? al cospe%%o della s!a gloria" e %rov$ grazia agli occhi del (ignore" men%re i circos%an%i esclamavano= 2hi ! costei che sale dal deserto, come colonna di fumo .che si sprigiona/ dagli aromi di mirra e dincenso3 .2t 8" /2# E s!'i%o il Re" !scendo dal s!o l!ogo san%o" es!l%$ come !n gigan%e che percorre la via" e 'ench3 par%i%o dalla sommi%) del cielo" sprona%o da vivissimo desiderio" con rapido volo gi!nse prima del messaggero alla Vergine che aveva ama%a" che si era scel%a" dalla c!i 'ellezza era s%a%o a**ascina%o# Vedendolo venire da lon%ano" la Chiesa piena di gioia e di es!l%anza grida= +ccolo che viene saltellando sui monti, valicando le colline ,C% ." :2# 8# Con ragione il Re 5 rimas%o a**ascina%o dalla 'ellezza della Vergine# C!es%a aveva in*a%%i messo in pra%ica gli ammonimen%i che 7avide s!o padre le aveva rivol%i= Ascolta, o figlia, guarda e porgi lorecchio e dimentica il tuo popolo e la casa di tuo padre, e se *arai !es%o" il 9e sinvaghir della tua bellezza ,(al ;;" --# -.2# Dd? la Vergine" e vide" non come alc!ni che" !dendo" non ascol%ano" e vedendo non capiscono" ma essa ha !di%o e cred!%o" ha ved!%o e ha compreso# Porse il s!o orecchio" cio5" all&o''edienza e il s!o c!ore alla disciplina" e dimen%ic$ il s!o popolo e la casa di s!o padre" perch3 non si c!r$ di a!men%are il s!o popolo dandogli *igli" n3 si preocc!p$ di dare !n erede alla casa di s!o padre+ ma consider$ come immondezza !an%o avre''e po%!%o avere dalla casa pa%erna di cose di !es%a %erra" p!r di g!adagnare Cris%o# N3 venne meno al proposi%o" anche !ando acce%%$ Cris%o come *iglio" e non manc$ al s!o in%endimen%o di res%are vergine# Bene per%an%o 5 de%%a piena di grazia, perch3 conserv$ la grazia della vergini%)" e ac !is%$ inol%re la gloria della ma%erni%)# ;# Ave, disse" piena di grazia, il (ignore ! con te# Non disse= EIl (ignore 5 in %eH" ma= il (ignore ! con te# 7io in*a%%i che per la s!a sos%anza semplice 5 !g!almen%e %!%%o dapper%!%%o" nelle crea%!re razionali lo 5 in modo diverso che nelle al%re" ed 5 presen%e ancora in modo diverso" !an%o agli e**e%%i" secondo che sono '!one o ca%%ive# Nelle crea%!re irrazionali Egli 5" senza per$ che esse lo comprendano#

7a %!%%e le crea%!re razionali 7io p!$ essere compreso per la cognizione" ma solo dai '!oni 5 possed!%o anche per l&amore# Nei soli '!oni d!n !e egli 5 in modo da essere anche con loro per la concordia della volon%)# In*a%%i" men%re essi so%%ome%%ono le loro volon%) alla gi!s%izia" %almen%e che non disdice che 7io voglia ci$ che essi vogliono" per il *a%%o che non dissen%ono dalla s!a volon%)" !niscono spiri%!almen%e 7io a se s%essi# Cos? avviene in %!%%i i (an%i" ma in modo speciale in Maria" nella !ale *! %an%o grande il consenso che" non solo !n? a s3 la s!a volon%)" ma anche la s!a carne" *ormando dalla s!a sos%anza e da !ella della Vergine !n solo Cris%o" o pi!%%os%o dalle d!e ris!l%asse !n solo Cris%o= il !ale" anche se non %!%%o da 7io" n3 %!%%o dalla Vergine" *! %!%%avia %!%%o di 7io e %!%%o della Vergine" n3 d!e *igli" ma !n solo *iglio dell&!no e dell&al%ra# 7isse d!n !e= Ave, o piena di grazia, il (ignore ! con te# E non solo 5 con %e il (ignore Figlio che %! rives%i della %!a carne" ma anche il (ignore (piri%o (an%o per opera del !ale concepisci" 5 il (ignore Padre che ha genera%o col!i che %! concepisci# Il Padre" dico" 5 con %e" l!i che *a anche %!o il s!o Figlio# A con %e il Figlio" il !ale" per compiere in %e il mira'ile mis%ero ,della s!a incarnazione2" in modo meraviglioso dischi!de per s3 il %!o seno" lasciando%i in%a%%o il segno della %!a vergini%)# A con %elo (piri%o (an%o" che con il Padre e il Figlio san%i*ica il %!o seno# 7!n !e" il (ignore ! con te# <# :enedetta tu fra le donne ,Lc -" .:2# Mi piace aggi!ngere a !es%e parole di Elisa'e%%a !elle che seg!ono= + benedetto il frutto del tuo grembo ,Lc -" ;.2# Non perch3 %! sei 'enede%%a 5 'enede%%o il *r!%%o del %!o grem'o+ ma %! sei 'enede%%a perch3 egli %i ha preven!%a con la dolcezza delle s!e 'enedizioni# Veramen%e 5 'enede%%o il *r!%%o del %!o grem'o" nel !ale sono 'enede%%e %!%%e le gen%i" dalla c!i pienezza anche %! hai ricev!%o insieme con gli al%ri" se''ene in modo di**eren%e dagli al%ri# E perci$ %! sei cer%amen%e 'enede%%a" ma %ra le donne" egli invece 5 'enede%%o non %ra gli !omini" non %ra gli angeli" ma" dice l&Apos%olo" egli ! Dio sopra tutte le cose benedetto nei secoli ,Rm B" <2# /# :enedetto d!n !e il frutto del tuo grembo# Benede%%o per il s!o pro*!mo" 'enede%%o per il sapore" 'enede%%o per la s!a 'ellezza# (en%iva la *ragranza di !es%o *r!%%o odoroso col!i che diceva= +cco lodore del mio figlio, come lodore di un campo pieno che il (ignore ha benedetto ,9en .1" .12# Non 5 *orse veramen%e 'enede%%o col!i che il (ignore ha 'enede%%o4 7el sapore di !es%o *r!%%o esclamava !no che lo aveva g!s%a%o= Gustate e vedete come ! soave il (ignore ,(al 88" B2" e al%rove= 0uanto ! grande la tua bont, (ignore; La riservi per coloro che ti temono ,(al 8@" .@2# E !n al%ro ancora= (e pure avete gustato che ! dolce il (ignore .< P% ." 82# E lo s%esso Fr!%%o" ci invi%a a s3 dicendo= 2hi mangia di me avr ancora fame, e chi beve di me avr ancora sete ,Eccli .;" .B2# Cos? diceva app!n%o a ca!sa della dolcezza del s!o sapore" per c!i" !na vol%a g!s%a%o" ecci%a

maggiormen%e l&appe%i%o# Fr!%%o veramen%e '!ono" che per le anime che hanno *ame e se%e della gi!s%izia 5 ci'o e 'evanda# A''iamo parla%o dell&odore" a''iamo de%%o del sapore= diciamo ora della 'ellezza# (e in*a%%i !el *r!%%o di mor%e ,del paradiso %erres%re2 *! non solo g!s%oso al pala%o" ma anche" come dice la (cri%%!ra" 'ello a vedersi" !an%o pi> do''iamo cercare la 'ellezza vivi*ican%e di !es%o *r!%%o della vi%a" nel &uale, come a%%es%a il (acro %es%o" gli Apostoli desiderano fissare lo sguardo3 ,- P% -" -.2# Vedeva in spiri%o !es%a 'ellezza" e 'ramava di vederla anche con gli occhi del corpo col!i che diceva= Da (ion lo splendore della sua bellezza ,(al ;B" .2# E perch3 non %i sem'ri che parli di !na 'ellezza ordinaria" pensa a !an%o 5 scri%%o in !n al%ro salmo= 7u sei il pi" bello tra i figli delluomo, sulle tue labbra ! diffusa la grazia, perci* Dio ti ha benedetto per sempre ,(al ;;" 82# 1# :enedetto d!n !e il frutto del tuo seno, che 7io ha 'enede%%o *in dall&e%erni%)" e per la c!i 'enedizione %! p!re sei 'enede%%a *ra le donne" perch3 non 5 possi'ile che !na pian%a ca%%iva prod!ca !n *r!%%o '!ono# :enedetta tu, dico" *ra le donne, perch3 sei s*!ggi%a a !ella generale maledizione= Nel dolore partorirai i tuoi figli ,9en 8" -/2" e anche !ell&al%ra" secondo la !ale in Israele 5 malede%%a la donna s%erile ,Es .8" ./2" e sei s%a%a *avori%a di !na singolare 'enedizione" evi%ando la s%erili%) e il dolore nel par%o# 7!ra necessi%) e pesan%e giogo per %!%%e le *iglie di EvaF (e par%oriscono" lo *anno nel dolore+ se non par%oriscono sono considera%e malede%%e# E per evi%are il dolore devono rin!nciare a par%orire" e sono cos%re%%e a *arlo se vogliono evi%are la maledizione# Che cosa *arai" o Vergine" che sen%i" che leggi !es%e cose4 (e divieni madre" lo sarai nel dolore+ se res%i s%erile incorrerai nella maledizione# Che cosa scegli" o Vergine pr!den%e4 (ono alle strette da ogni parte ,7n -8" ..2" dice lei+ %!%%avia" 5 meglio per me incorrere nella maledizione e rimanere cas%a pi!%%os%o che concepire cedendo alla conc!piscenza e poi par%orire gi!s%amen%e nel dolore# 7i !a in*a%%i vedo la maledizione" ma non il pecca%o+ di l) invece c&5 il pecca%o e insieme la so**erenza# E poi" !es%a maledizione che al%ro 5 se non la disis%ima degli !omini4 In real%) la donna s%erile 5 de%%a malede%%a solamen%e perch3 5 ogge%%o di disonore e di disprezzo come cosa in!%ile e improd!%%iva" e !es%o !nicamen%e in Israele# Ma a me non impor%a n!lla di dispiacere agli !omini" dal momen%o che posso come vergine cas%a o**rirmi a Cris%o# O Vergine pr!den%e" o Vergine devo%a" chi %i ha insegna%o che a 7io piace la vergini%)4 C!ale legge" !ale gi!s%izia" !ale pagina del Vecchio 6es%amen%o prescrive o consiglia o esor%a a vivere non carnalmen%e nella carne e a cond!rre s!lla %erra !na vi%a angelica4 7ove avevi le%%o" o Vergine 'ea%a= La sapienza della carne ! morte ,Rm :" /2" e= Non seguite la carne nei suoi desideri3 ,Rm -8" -;2# 7ove avevi le%%o delle vergini che cantano un canto nuovo che nessun altro pu* cantare e che seguono lAgnello ovun&ue vado,3 ,Ap -;" 80 ;2# 7ove avevi le%%o che sono loda%i coloro che si son fatti eunuchi per

il regno dei cieli3 ,M% -B" -.2# 7ove avevi le%%o= Noi viviamo nella carne, ma non militiamo secondo la carne ,. Cor -@" 82 + e che *a bene chi sposa la sua figliola, e chi non la sposa fa meglio3 ,- Cor 1" 8:2# 7ove avevi sen%i%o dire= 1orrei che tutti voifoste come me3 ,- Cor 1" 12# E= (econdo il mio parere ! meglio per luomo se rimane cos5 ,Cor 1" ;@24 9iguardo alle 1ergini, dice non ho nessun ordine del (ignore, ma do un consiglio ,- Cor 1" .<2# Ma %! non hai av!%o n3 prece%%o" n3 consiglio" n3 esempio" %ranne l&!nzione che di %!%%o %i is%r!iva" e la divina Parola" viva ed e**icace" *a%%asi %!o maes%ro prima di *arsi %!o Figlio" che %i is%r!iva la men%e prima di rives%irsi della %!a carne# 6! consacri d!n !e la %!a vergini%) a Cris%o" e non sai che devi o**rir%i a L!i anche come madre# (cegli di essere disprezza%a in Israele" e per piacere a col!i al !ale %i sei o**er%a non %emi di incorrere nella maledizione della s%erili%)" ed ecco che la maledizione si m!%a in 'enedizione" e la s%erili%) viene ricompensa%a con la *econdi%)# :# Apri il seno" o Vergine" dila%a il %!o grem'o" prepara il %!o !%ero" perch3 ecco s%a per compiere in %e grandi cose col!i che 5 po%en%e" %almen%e che" invece della maledizione d&Israele" %!%%e le generazioni %i chiameranno 'ea%a# Non aver %imore della *econdi%)" perch3 non %i %oglier) l&in%egri%)# Concepirai" ma senza pecca%o# (arai gravida" ma senza sen%ire il peso# Par%orirai" ma senza %ris%ezza# Non conoscerai !omo" e par%orirai !n *iglio# C!ale *iglio4 (arai madre di col!i che ha 7io per Padre" il Figlio dello splendore del Padre sar) la corona della %!a cari%)# La (apienza del c!ore del Padre" sar) il *r!%%o del %!o grem'o verginale# Insomma" darai alla l!ce 7io" e da 7io concepirai# Fa%%i d!n !e animo" Vergine *econda" cas%a p!erpera" madre in%a%%a" perch3 non sarai ormai pi> malede%%a in Israele" n3 annovera%a %ra le s%erili# E se ancora %! *ossi considera%a malede%%a da Israele secondo la carne" non perch3 s%erile" ma perch3 invidia%a per la %!a *econdi%)" ricorda%i che anche Cris%o por%$ la maledizione della croce" e nei cieli %i ha 'enede%%a come s!a madre+ ma anche s!lla %erra %! sei chiama%a 'enede%%a dall&Angelo e gi!s%amen%e proclama%a 'ea%a da %!%%e le generazioni della %erra# :enedetta d!n !e tu fra le donne, e benedetto frutto del tuo grembo# B# Maria, udito ci*, fu turbata alle sue parole, e si domandava che cosa potesse significare &uel saluto ,Lc -" .B2# A proprio delle vergini" che sono veramen%e %ali" essere sempre %imorose e mai sic!re" e per evi%are le cose pericolose" s%anno in g!ardia anche dove non c&5 pericolo" sapendo che esse por%ano !n %esoro prezioso in vasi di cre%a" e che 5 sommamen%e ard!o vivere come angeli in mezzo agli !omini" camminare s!lla %erra alla g!isa degli a'i%a%ori del cielo" e cond!rre !na vi%a cas%a in !na carne mor%ale# E perci$ !al!n !e cosa accada di n!ovo o d&improvviso le insospe%%isce" !asi vi po%esse essere nascos%a !n&insidia" !n %ranello %eso con%ro di loro# Ecco perch3 anche Maria si turb* al discorso dell&Angelo# (i %!r'$" non si agi%$# (ono

turbato, dice il (almis%a" e senza parole# 9ipenso ai giorni passati, ricordo gli anni lontani ,(al 1/" <0/2# Cos? d!n !e anche Maria si %!r'$ e rimase senza parole" ma pensava che cosa significasse &uel saluto# Il %!r'arsi *! proprio della verecondia verginale" il non agi%arsi deriv$ dalla s!a *or%ezza" il %acere e pensare dalla pr!denza# ,ensava poi che cosa significasse &uel saluto# (apeva" la vergine pr!den%e" che spesso l&angelo di (a%ana si %ras*orma in angelo di l!ce" e perch3 era cer%amen%e !mile e semplice" non si a%%endeva a**a%%o dall&Angelo (an%o alc!nch3 di simile+ e per &uesto pensava che cosa significasse &uel saluto# -@# Allora l&Angelo osserv$ la Vergine" e accorgendosi *acilmen%e dei pensieri che si rivolgevano nella s!a men%e" la consola" la rassic!ra" e chiamandola *amiliarmen%e per nome" la pers!ade con 'enigni%) a non aver pa!ra# Non temere, dice Maria, hai trovato grazia presso Dio ,Lc -" 8@2# Non c&5 !i ness!n inganno" ness!na *alsi%)# Non sospe%%are ness!n raggiro" ness!na insidia# Non sono !n !omo" ma !no spiri%o" !n Angelo di 7io" non di (a%ana# Non temere, Maria6 hai trovato grazia presso Dio# Oh se sapessi !an%o piace all&Al%issimo la %!a !mil%)" !an%a s!'limi%) %i 5 riserva%a presso di l!i" non %i gi!dicherei indegna n3 che !n angelo %i parli" n3 che egli %i onori con il s!o osse !io# Perch3 mai in*a%%i penseres%i di non meri%are la grazia degli angeli" dal momen%o che hai trovato grazia presso Dio3 Gai %rova%o ci$ che cercavi" hai %rova%o !ello che ness!no prima di %e 5 ri!sci%o a %rovare" hai trovato grazia presso Dio# C!ale grazia4 La pace %ra 7io e gli !omini" la dis%r!zione della mor%e" la res%a!razione della vi%a# C!es%a ! la grazia che hai %rova%o presso 7io# E !es%o ne 5 per %e il segno= +cco concepirai e partorirai un Figlio, egli porrai nome Ges" ,Lc ." -.2# Comprendi" Vergine pr!den%e" dal nome del Figlio promesso !an%o grande e !an%o speciale grazia sia !ella che %! hai %rova%o presso 7io# + lo chiamerai Ges"# La ragione di !es%o nome viene da%a da !n al%ro Evangelis%a" che me%%e in 'occa all&Angelo !es%a in%erpre%azione= Egli infatti salver il suo popolo dai loro peccati ,M% -" .-2# --# Leggo ,nella (# (cri%%!ra2 che vi *!rono in passa%o d!e al%ri 9es>" i !ali erano *ig!ra di !el 9es> di c!i s%iamo parlando= *!rono en%ram'i dei capi" !no di essi *ece !scire il s!o popolo da Ba'ilonia" l&al%ro lo in%rod!sse nella %erra promessa# C!es%i d!e di*endevano dai nemici coloro a c!i presiedevano" ma *orse che li salvavano dai loro pecca%i4 Ma !es%o nos%ro 9es> salva dai s!oi pecca%i il s!o popolo" e lo in%rod!ce nella %erra dei viven%i# +gli infatti salver il suo popolo dai loro peccati# 2hi ! costui che rimette anche i peccati3 ,Lc 1" ;B2# Oh si degni il (ignore 9es> annoverare anche me pecca%ore %ra il s!o popolo" perch3 salvi anche me dai miei pecca%iF In*a%%i 5 davvero 'ea%o !el popolo che ha per 7io !es%o (ignore 9es>" perch3 Egli salver) il s!o popolo dai s!oi pecca%i# 6emo per$ che mol%i dicano di appar%enere al s!o popolo men%re egli non li considera dei s!oi+ %emo

che a parecchi" i !ali sem'rano appar%enere al s!o popolo in !an%o sono mol%o religiosi" egli dica !n giorno= C!es%o popolo mi onora con le la''ra" ma il loro c!ore 5 lon%ano da me ,M% -<" :2# Conosce in*a%%i il (ignore 9es> !elli che sono s!oi+ conosce coloro che egli ha scel%o *in da principio# ,erch4 mi chiamate, dice egli" $(ignore, (ignore%, e nonfate &uello che dico3 ,Lc /" ;/2# V!oi sapere se appar%ieni al s!o popolo" o pi!%%os%o" v!oi essere del s!o popolo4 Fa& !ello che 9es> dice" ed egli %i considerer) del s!o popolo# Fa& ci$ che comanda nel Vangelo il (ignore 9es>" !ello che comanda nella Legge e nei Pro*e%i" !ello che comanda per mezzo dei s!oi minis%ri che sono nella Chiesa+ o''edisci ai s!oi rappresen%an%i" i %!oi s!periori" non solo !ando sono '!oni e mi%i" ma anche a !elli di**icili" e impara da 9es> s%esso che 5 mi%e ed !mile di c!ore" e appar%errai al 'ea%o popolo s!o che si 5 scel%o come erede" sarai anche %! del s!o popolo" degno di lode" che 7io ha 'enede%%o dicendo= 7u sei opera delle mie mani, o 'sraele, mia eredit ,Is -B" .<2# E perch3 non pensi con invidia che si parli !i di Israele secondo la carne" %e ne d) !na prova dicendo= )n popolo che non conoscevo mi ha servito, alludirmi subito mi obbedivano ,(al -1" ;<2# -.# Ma sen%iamo che cosa lo s%esso Angelo pensi di col!i al !ale ha gi) impos%o il nome prima ancora che *osse concepi%o# 7ice in*a%%i= 0uesti sar grande, e sar chiamato Figlio dellAltissimo ,Lc -" 8.2# A de%%o 'ene grande egli che meri%er) di essere chiama%o Figlio dellAltissimo# Come non sare''e grande" l!i la c!i grandezza non ha con*ini4 E chi ! grande come il nostro Dio3 ,(al 1/" -;2# 7avvero grande chi 5 %an%o grande !an%o Al%issimo" perch3 l!i p!re ! l&Al%issimo# Il Figlio dell&Al%issimo in*a%%i non creder) di *are !n *!r%o considerandosi !g!ale all&Al%issimo# 9i!s%amen%e deve essere gi!dica%o di aver pensa%o ad !n *!r%o L!ci*ero" il !ale" crea%o dal n!lla e cos%i%!i%o nella *orma angelica" os$ paragonarsi al s!o Crea%ore" pre%endendo per s3 !ello che 5 proprio del Figlio dell&Al%issimo" il !ale non *! *a%%o" ma da 7io genera%o nella *orma di 7io# L&Al%issimo Padre" per !an%o onnipo%en%e" non po%eva per$ *ormare !na crea%!ra simile a s3" come non po%eva generare !n Figlio che non gli *osse !g!ale# Ma solo l&Dnigeni%o" che non *ece ma gener$ onnipo%en%e da onnipo%en%e" Al%issimo da Al%issimo" e%erno da coe%erno" in %!%%o p!$ paragonarsi a l!i" senza comme%%ere n3 rapina" n3 ingi!ria# A '!on diri%%o d!n !e &uesti sar grande, l!i che sar chiamato Figlio dellAltissimo# A !ello che comanda per mezzo dei s!oi minis%ri che sono nella Chiesa+ o''edisci ai s!oi rappresen%an%i" i %!oi s!periori" non solo !ando sono '!oni e mi%i" ma anche a !elli di**icili" e impara da 9es> s%esso che 5 mi%e ed !mile di c!ore" e appar%errai al 'ea%o popolo s!o che si 5 scel%o come erede" sarai anche %! del s!o popolo" degno di lode" che 7io ha 'enede%%o dicendo= 7u sei opera delle mie mani, o 'sraele, mia eredit ,Is -B" .<2# E perch3 non pensi con invidia che si parli !i di Israele secondo la carne" %e ne d) !na prova dicendo= )n

popolo che non conoscevo mi ha servito, alludirmi subito mi obbedivano ,(al -1" ;<2# -8# Ma sen%iamo che cosa lo s%esso Angelo pensi di col!i al !ale ha gi) impos%o il nome prima ancora che *osse concepi%o# 7ice in*a%%i= 0uesti sar grande, e sar chiamato Figlio dellAltissmo ,Lc -" 8.2# A de%%o 'ene grande egli che meri%er) di essere chiama%o Figlio dellAltissimo# Come non sare''e grande" l!i la c!i grandezza non ha con*ini4 E chi ! grande come il nostro Dio3 ,(al 1/" -;2# 7avvero grande chi 5 %an%o grande !an%o Al%issimo" perch3 l!i p!re 5 l&Al%issimo# Il Figlio dell&Al%issimo in*a%%i non creder) di *are !n *!r%o considerandosi !g!ale all&Al%issimo# 9i!s%amen%e deve essere gi!dica%o di aver pensa%o ad !n *!r%o L!ci*ero" il !ale" crea%o dal n!lla e cos%i%!i%o nella *orma angelica" os$ paragonarsi al s!o Crea%ore" pre%endendo per s3 !ello che 5 proprio del Figlio dell&Al%issimo" il !ale non *! *a%%o" ma da 7io genera%o nella *orma di 7io# L&Al%issimo Padre" per !an%o onnipo%en%e" non po%eva per$ *ormare !na crea%!ra simile a s3" come non po%eva generare !n Figlio che non gli *osse !g!ale# Ma solo l&Dnigeni%o" che non *ece ma gener$ onnipo%en%e da onnipo%en%e" Al%issimo da Al%issimo" e%erno da coe%erno" in %!%%o p!$ paragonarsi a l!i" senza comme%%ere n3 rapina" n3 ingi!ria# A '!on diri%%o d!n !e &uesti sar grande, l!i che sar chiamato Figlio dellAltissimo# -;# Ma perch3 &uesti sar e non pi!%%os%o E5H grande, egli che 5 sempre !g!almen%e grande" non ha di che crescere" n3 sar) maggiore dopo essere concepi%o che prima4 O *orse ha de%%o app!n%o= sar, perch3 egli che era grande 7io" sar) !n grande !omo4 Bene" d!n !e= &uesti sar grande6 grande !omo" grande do%%ore" grande pro*e%a# Cos? si dice di l!i nel Vangelo= )n grande ,rofeta ! sorto fra noi ,Lc 1" -/2# E !n cer%o minore Pro*e%a prome%%e che verr) !ello s%esso grande Pro*e%a= +cco, dice" verr un grande ,rofeta, che restaurer Gerusalemme ,Zc -." -0B2# E %!" o Vergine lo par%orirai piccolo" lo n!%rirai piccolo" piccolo lo alla%%erai+ ma vedendolo piccolo" pensalo grande# (ar, in*a%%i" grande, perch3 7io lo magni*icher) al cospe%%o dei re" cos? che lo adorino %!%%i i re" e %!%%e le nazioni servano a l!i# L&anima %!a perci$ magni*ichi il (ignore" perch3 egli sar grande e sar) chiama%o Figlio dell&Al%issimo# (ar) grande" e grandi cose *ar) per %e l!i che 5 po%en%e" e il s!o nome 5 san%o# C!ale nome in*a%%i p!$ essere pi> san%o di !ello di col!i che sar chiamato Figlio dellAltissimo3 Anche da noi piccoli sia magni*ica%o il grande (ignore" che per *arci grandi" ha *a%%o se s%esso piccolo# )n pargolo, dice il Pro*e%a" ci ! nato, ci fu dato un figlio ,Is B" /2# A na%o per noi, non per s3" che na%o in modo mol%o pi> mira'ile del Padre prima dei %empi" non aveva 'isogno di nascere nel %empo della madre# Non ! na%o per gli Angeli" i !ali possedendolo grande" non lo cercavano piccolo# Per noi d!n !e 5 na%o" a noi *! da%o perch3 a noi era necessario#

-<# Pro*i%%iamo di !es%o pargolo na%o e da%o a noi" realizzando !ello per c!i ci 5 na%o e ci *! dona%o# (i 5 *a%%o nos%ro" !siamone a nos%ro van%aggio" si 5 *a%%o nos%ro (alva%ore" !siamone per la nos%ra salvezza# Eccolo il pargolo in mezzo a noi# O Pargolo desidera%o dai piccoliF O veramen%e pargolo" ma per la malizia" non per la sapienzaF (*orziamoci di diven%are come !es%o pargolo+ impariamo da l!i che 5 mi%e e !mile di c!ore" a**inch3 non sia senza ragione che il grande 7io si 5 *a%%o piccolo !omo" perch3 non sia mor%o invano" invano sia s%a%o croci*isso# Impariamo la s!a !mil%)" imi%iamo la s!a mans!e%!dine" a''racciamo la s!a dilezione" par%ecipiamo ai s!oi dolori" laviamoci nel s!o sang!e# O**riamolo come propiziazione per i nos%ri pecca%i" perch3 per !es%o egli 5 na%o ed 5 s%a%o a noi da%o# O**riamolo agli occhi del Padre" o**riamolo anche agli occhi s!oi" perch3 da !na par%e il Padre non risparmi$ il proprio Figlio" ma per noi %!%%i lo ha sacri*ica%o" e dall&al%ra il Figlio s%esso annien%$ se s%esso" prendendo la *orma di servo# Egli ha consacrato se stesso alla morte, ed ! stato annoverato tra gli empi, mentre egli portava il peccato di molti e intercedeva per i peccatori ,Is <8" -.2 perch3 non perissero# Non possono perdersi coloro per i !ali il Figlio prega che non periscano" e per i !ali il Padre consegn$ alla mor%e il Figlio perch3 vivano# 7o''iamo d!n !e sperare il perdono !g!almen%e da en%ram'i %!%%i e d!e !g!ali per la pie%) e misericordia" che hanno pari po%enza nella volon%)" !n&!nica sos%anza nella divini%)" nella !ale !n solo (piri%o (an%o vive e regna con loro 7io per %!%%i i secoli dei secoli# OMELIA IV -# Non v&5 d!''io che %!%%o ci$ che diciamo a lode della Madre" appar%iene anche al Figlio" e viceversa" !ando onoriamo il Figlio non sme%%iamo di glori*icare la Madre# Poich3 se" secondo (alomone" il figlio saggio ! gloria del padre ,Pr -8" -2" !an%o 5 maggiormen%e glorioso diven%are la madre della s%essa (apienza4 Ma perch3 %en%are di lodare la Vergine" della !ale gi) %essono le lodi i Pro*e%i" l&Angelo e l&Evangelis%a4 Io per%an%o non lodo" non oso *arlo+ ma ripe%o con devozione ci$ che per 'occa dell&Evangelis%a ha gi) spiega%o lo (piri%o (an%o# 7isse in*a%%i ancora l&Angelo= 'l (ignore Dio gli dar il trono di Davide suo padre ,Lc -" 8.2# (ono parole dell&Angelo alla Vergine rig!ardo al Figlio promesso" con le !ali si prome%%e che posseder) il regno di 7avide# Ness!no d!'i%a che il (ignore 9es> sia disceso dalla s%irpe di 7avide# Ma mi domando come 7io gli a''ia da%o il %rono di 7avide s!o padre" dal momen%o che egli non regn$ in 9er!salemme" anzi" !ando le %!r'e volevano *arlo re" egli non acce%%$" e anche davan%i a Pila%o pro%es%$= 'l mio regno non ! di &uesto mondo ,9v -:" 8/2# E poi che grande cosa si prome%%e a l!i che siede s!i Cher!'ini" che il Pro*e%a vide sedere s! di !n %rono eccelso ed eleva%o" di sedere s!l %rono di 7avide s!o padre4 Ma noi conosciamo !n& al%ra

9er!salemme" diversa da !ella a%%!ale" nella !ale ha regna%o 7avide" mol%o pi> no'ile e pi> ricca di !es%a# Penso che !i venga signi*ica%a !ella 9er!salemme celes%e" secondo il modo di dire" che spesso %roviamo nelle (cri%%!re di nominare il signi*ican%e per la cosa signi*ica%a# In real%) 7io gli diede il %rono di 7avide s!o padre !ando *! cos%i%!i%o da l!i Re s! (ion s!o san%o mon%e# Ma !i si comprende meglio di !ale regno a''ia parla%o il Pro*e%a" perch3 non disse= Ein (ionH ma Esopra (ionH# Forse 5 s%a%o de%%o sopra perch3 in (ion regn$ 7avide= )n frutto delle tue viscere io porr* sul tuo trono ,(al -8-" --2 " e !n al%ro Pro*e%a ha de%%o di l!i= (ieder sul trono di Davide e sopra il suo regno ,Is B" 12# Vedi come dapper%!%%o %rovi sopra3 (opra (ion, sopra il trono, sopra il soglio, sopra il regno# 'l (ignore Dio gli dar d!n !e il trono di Davide suo padre, non !ello %ipico" ma !ello vero" non %emporale" ma e%erno" non %erreno" ma celes%e# E vengono !es%e cose de%%e di 7avide" perch3 il s!o regno" il s!o %rono %emporale era *ig!ra di !ello e%erno# .# + regner in eterno sulla casa di Giacobbe, e il suo regno non avr fine ,Lc -" 8.0882# Anche !i" se prendiamo per casa di 9iaco''e !ella %emporale" come regner) in e%erno s!di essa che non 5 e%erna4 7o''iamo d!n !e cercare !na casa di 9iaco''e che sia e%erna" s!lla !ale regni in e%erno col!i il c!i regno non avr) *ine# E poi in*ine non 5 *orse !ella di 9iaco''e !na casa ri'elle" che empiamen%e lo ha rinnega%o e insipien%emen%e respin%o davan%i a Pila%o" !ando a l!i che" mos%rando loro 9es>" diceva= Dovr* crocifiggere il vostro 9e3 ,9v -B" -<2 ad !na voce grid$= Non abbiamo 9e allinfuori di 2esare3 ,ivi2# Cerca per%an%o presso l&apos%olo Paolo" ed egli %i spiegher) chi 5 9i!deo veramen%e e chi lo 5 solamen%e in apparenza" e !ale 5 la circoncisione secondo lo spiri%o e !ale !ella che si *a nella carne" e %i insegner) a dis%ing!ere l&Israele spiri%!ale da !ello carnale" e i *igli di A'ramo secondo la *ede e i *igli secondo la carne# Cos? egli dice= Non tutti infatti &uelli che discendono da 'sraele sono 'sraeliti, n4 &uelli che sono seme di Abramo sono suoi figli ,Rm B" /012# Con%in!a il ragionamen%o e d?= ENon %!%%i !elli che discendono da 9iaco''e sono da ri%enersi casa di 9iaco''e# E 9iaco''e 5 lo s%esso che IsraeleH# Considera nella casa di Giacobbe solo coloro che si dovranno %rovare per*e%%i nella *ede di 9iaco''e" o pi!%%os%o riconoscerai in essi la spiri%!ale ed e%erna casa di 9iaco''e s!lla !ale regner) in e%erno il (ignore 9es># Chi di noi" secondo l&in%erpre%azione del nome di 9iaco''e" vorr) soppian%are il diavolo dal s!o c!ore" lo%%are con%ro i vizi e le conc!piscenze perch3 non regni il pecca%o nel s!o corpo mor%ale" ma regni in l!i 9es> adesso perla grazia e in e%erno per la gloria4 Bea%i coloro nei !ali 9es> regner in eterno, perch3 anch&essi regneranno con l!i" e &uesto regno non avr fine# Oh !an%o 5 glorioso !el regno nel !ale si sono rad!na%i i re" si sono ri!ni%i per lodare e glori*icare col!i che 5 sopra %!%%i Re dei re e (ignore dei (ignori" nella splendidissima con%emplazione ri*!lgeranno i gi!s%i come il sole nel regno del loro PadreF Oh se 9es> si ricordasse anche

di me pecca%ore" secondo la 'on%) che egli !sa con il s!o popolo" !ando verr) il s!o regnoF Oh se in !el giorno" !ando consegner) a 7io Padre s!o il regno" si degnasse di visi%armi con la s!a salvezza" perch3 io possa vedere la *elici%) dei s!oi ele%%i e godere della gioia del s!o popolo" e lodar%i anch&io con la %!a eredi%)# Vieni *ra%%an%o" o (ignore 9es>" %ogli via gli scandali dal %!o regno" che 5 l& anima mia" perch3 %!" come 5 %!o diri%%o" regni in essa# Viene in*a%%i l&avarizia" e pre%ende per s3 !n %rono in me+ viene la ia%%anza" e 'rama di dominarmi" la s!per'ia anche v!ole essere mio re# La l!ss!ria dice= EIo regner$H+ l&am'izione" la de%razione" l&invidia e l&ira lo%%ano in me per il possesso di me" per avere s! di me il sopravven%o e la s!premazia# Ma io" per !an%o posso" resis%o" e ai!%a%o ,dalla grazia2 non cedo# Pro%es%o di volere 9es> come mio (ignore+ a l!i mi so%%ome%%o" perch3 riconosco di essere s!a proprie%)# L!i considero come mio 7io e mio (ignore" e dico= ENon ho al%ro Re all&in*!ori di 9es>H# Vieni d!n !e" (ignore" disperdili con la %!a po%enza e regnerai %! in me" perch4 sei tu il mio 9e o Dio mio, che decidi vittorie per Giacobbe ,(al ;8" <2# 8# Allora Maria disse allAngelo6 2ome ! possibile3 Non conosco uomo ,Lc -" 8;2# 7apprima rimase in pr!den%e silenzio" !ando ancora d!''iosa pensava che cosa signi*icasse !el sal!%o" pre*erendo !milmen%e non rispondere che parlare a vanvera senza sapere# Ma poi rassic!ra%a" e dopo aver 'ene ri*le%%!%o men%re all&es%erno parlava l&Angelo" e 7io all&in%erno la pers!adeva I era in*a%%i con lei il (ignore" come aveva de%%o l&Angelo= 'l (ignore ! con te = cos? d!n !e rinc!ora%a dalla *ede che cacciava il %imore" e dalla gioia che prendeva il pos%o della %imidezza" Maria disse all&Angelo= 2ome ! possibile3 Non conosco uomo# Non d!'i%a del *a%%o" ma chiede circa il modo e l&ordine# Non chiede cio5 se !es%o avverr)" ma come avverr# C!asi dicesse= E(apendo il mio (ignore" %es%imone della mia coscienza" il vo%o della s!a serva di non conoscere !omo" per !ale legge o in !ale ordine piacer) a l!i che si compia !es%o4 (e sar) necessario che io venga meno al mio vo%o per par%orire !n %ale *iglio" io sono con%en%a di %ale *iglio" ma mi dispiace per il proposi%o+ %!%%avia" sia *a%%a la s!a volon%)# (e invece concepir$ res%ando vergine" e %ale rimarr$ nel par%o" il che non 5 impossi'ile se a l!i piacer)" allora sapr$ veramen%e che egli ha rig!arda%o l&!mil%) della s!a servaH# 2ome dun&ue avverr &uesto, poich4 non conosco uomo3 LAngelo le rispose6 Lo (pirito (anto scender su di te, su te stender la sua ombra la potenza dellAltissimo ,Lc -" 8;08<2# Pi> sopra 5 s%a%o de%%o che Maria era piena di grazia e adesso in che senso si dice= Lo (pirito (anto scender su di te, e la potenza dellAltissimo stender la sua ombra su di te3 F! *orse possi'ile che *osse piena di grazia e non avesse ancora lo (piri%o (an%o" che 5 il da%ore delle grazie4 E se gi) lo (piri%o (an%o era in lei" come le si prome%%e che egli verr) di n!ovo4 Forse per !es%o non 5 s%a%o de%%o semplicemen%e= EVerr) in %eH" ma Esopravverr)H" perch3 gi) c&era prima in lei mol%a grazia" ma ora le

viene ann!nzia%o che sopravverr) per la pienezza di !na grazia pi> a''ondan%e che e**onder) s! di lei# Ma essendo gi) piena" come po%r) ricevere ancora !el di pi>4 E se 5 capace di ricevere ancora !alche cosa" come si p!$ dire che prima *osse piena4 O *orse la prima grazia aveva sol%an%o riempi%o il s!o spiri%o" e la seg!en%e doveva compene%rare anche il s!o grem'o" in !an%o cio5 la pienezza della divini%) che prima a'i%ava in lei" come in mol%i (an%i" spiri%!almen%e" doveva cominciare ad a'i%are in essa anche corporalmen%e" come in ness!n al%ro (an%o4 ;# 7ice d!n !e l&Angelo= Lo (pirito (anto sopravverr in te, su te stender la sua ombra la potenza dellAltissimo# Che cosa v!ol dire= (u te stender la sua ombra la potenza dellAltissimo3 2hi pub capire capisca ,M% -B" -.2# Chi in*a%%i" %ranne *orse colei che sola meri%$ di *arne la *elicissima esperienza" sare''e in grado di comprendere e discernere con la s!a ragione in !ale maniera !ello splendore inaccessi'ile si sia in*!so nelle viscere della vergine" e come" perch3 essa *osse in grado di soppor%are che col!i che 5 inaccessi'ile en%rasse in lei" dalla par%icella anima%a di !el corpo a c!i si !n?" egli *acesse om'ra al res%o del corpo4 E *orse massimamen%e per !es%o 5 s%a%o de%%o= su te stender la sua ombra, perch3 si %ra%%ava di !n mis%ero" e ci$ che la 6rini%) sola e con la sola Vergine volle operare *! *a%%o conoscere solo a colei a c!i *! da%o di *arne esperienza# 7iciamo d!n !e= Lo (pirito (anto scender sudi te, e con la s!a po%enza di *econdi%)" e la potenza dellAltissimo stender su di te la sua ombra, cio5= la po%enza e la sapienza di 7io" Cris%o" coprir) e nasconder)" adom'randolo nel s!o segre%issimo consiglio" il modo con c!i %! concepirai per opera dello (piri%o (an%o" in modo che sia no%o solo a l!i e a %e# Come se l&Angelo rispondesse alla Vergine= EPerch3 chiedi a me !ello che %ra poco sperimen%erai in %e4 Lo saprai" lo saprai" e *elicemen%e lo saprai" ma %e lo *ar) conoscere l!i che lo realizzer) in %e# Io sono manda%o solo per ann!nziare il verginale concepimen%o" non per operarlo# (olo chi lo concede p!$ spiegarlo" solo chi lo riceve p!$ apprenderlo# ,erci* anche il (anto che nascer da te sar chiamato Figlio di Dio% ,Lc -" 8<2# Che 5 !an%o dire= Poich3 non concepirai per opera di !omo" ma dello (piri%o (an%o" concepirai la po%enza dell&Al%issimo" cio5 il Figlio di 7io= ,erci* il (anto che nascer da te, sar chiamato Figlio di Dio, vale a dire= non solo col!i che" venendo dal seno del Padre nel %!o grem'o s%ender) s! di %e la s!a om'ra" ma anche !ello che da %e ass!mer)" sar ormai chiamato Figlio di Dio, a !el modo che anche col!i che 5 genera%o dal Padre prima dei secoli" sar) ormai considera%o p!re *iglio %!o# Cos? d!n !e !ello che 5 na%o dal Padre sar) %!o" e !ello che da %e nascer) sar) del Padre" non per$ d!e *igli" ma !no solo# E se''ene !no sia na%o da %e e l&al%ro dal Padre" non vi sar) !n Figlio del Padre e !n Figlio %!o ,dis%in%o dal primo2" ma !n solo Figlio di en%ram'i# <# ,erci* il (anto che da te nascer, sar chiamato Figlio di Dio# Vedi

con !an%a riverenza ha de%%o= il (anto che nascer da te# Perch3 !es%a semplice parola (anto, senza aggi!n%e4 Credo perch3 non %rov$ ness!n nome che esprimesse in modo pi> degno e appropria%o !ell&eccellen%e" magni*ico e venera'ile che dalla p!rissima carne della Vergine" con la propria anima" doveva essere !ni%o all&Dnico ,Figlio2 del Padre# (e avesse de%%o= Esan%a carneH" ovvero Esan%o nomeH" o Esan%o 'am'inoH" gli sare''e sem'ra%o di dire poco# Perci$ disse in modo inde*ini%o (anto perch3 !ello che la Vergine gener$ *! senza d!''io san%o" e singolarmen%e (an%o" sia per la san%i*icazione dello (piri%o" sia per l&ass!nzione da par%e del Ver'o# /# E l&Angelo aggi!nse= +d ecco +lisabetta, tua parente, ha concepito anche lei nella sua vecchiaia ,Lc -" 8/2# Che ragione c&era di ann!nziare alla Vergine anche il concepimen%o da par%e di !es%a donna s%erile4 Volle *orse l&Angelo con*ermare con !n recen%e miracolo la Vergine ancora d!''iosa e incred!la a !an%o le aveva prede%%o4 Cer%amen%e no# Leggiamo come l&incred!li%) di Zaccaria *! da !es%o s%esso Angelo cas%iga%a+ di Maria invece non leggiamo che sia s%a%a rimprovera%a di !alche cosa a !es%o rig!ardo" anzi" sappiamo che la s!a *ede *! loda%a per 'occa di Elisa'e%%a= :eata te, disse" che hai creduto, perch4 si compiranno le cose dette a te dal (ignore# Ma a Maria Vergine viene ann!nzia%o che la paren%e s%erile ha concepi%o anche lei" onde al ga!dio sia aggi!n%o al%ro ga!dio" men%re al miracolo si !nisce !n al%ro miracolo# Ora era necessario che in an%icipo !n grande incendio di le%izia e di amore in*iammasse il c!ore di colei che s%ava per concepire con il ga!dio dello (piri%o (an%o il Figlio dile%%o del Padre# (olo in*a%%i !n c!ore pieno di devozione e di gioia era ada%%o ad accogliere %an%a sovra''ondanza di dolcezza e di allegrezza# Ovvero la gravidanza di Elisa'e%%a viene ann!nzia%a a Maria perch3 la Vergine la conoscesse per mezzo dell&Angelo prima di saperlo da al%ri+ la cosa in*a%%i 'en pres%o si sare''e div!lga%a dapper%!%%o" n3 conveniva che la Madre di 7io sem'rasse %en!%a all&osc!ro dei disegni del Figlio" se *osse rimas%a ignara di !elle cose che cos? da vicino si compivano s!lla %erra# Ovvero pi!%%os%o il concepimen%o di Elisa'e%%a *! ann!nzia%o a Maria a**inch3" men%re veniva in*orma%a s!lla ven!%a e del (alva%ore" e del Prec!rsore" %enendo a men%e il %empo e l&ordine degli avvenimen%i" essa *osse in grado di disporre in seg!i%o la veri%) agli scri%%ori e ai predica%ori del Vangelo" essendo s%a%a da principio is%r!i%a dal cielo s! %!%%i i mis%eri# O ancora" la ma%erni%) di Elisa'e%%a viene ann!nzia%a a Maria" a**inch3" sen%endo che !es%a 5 anziana e gravida" pensi di recarle ai!%o" lei che 5 nel *iore dell&e%)" e cos?" men%re Maria si a**re%%a a visi%arla" venga da%o l!ogo e occasione al piccolo Pro*e%a 9iovanni di o**rire le primizie del s!o !**icio ,di Prec!rsore2 al (ignore pi> piccolo ancora" e men%re *anno a gara la devozione delle madri e dei *igli" ecci%a%a dall&!no e dall&al%ro" ne ris!l%a !n insieme meraviglioso di prodigi#

1# Non si pensi per$ che cos? grandi meraviglie siano opera%e dall&Angelo che le ha preann!nzia%e# (e cerchi chi ne sia il realizza%ore ,l&a!%ore2" sen%i che cosa dice l&Angelo= Nulla ! impossibile a Dio ,Lc -" 812+ come se dicesse= C!es%e cose io prome%%o con %an%a *id!cia" con%ando" non s!lla mia" ma s!lla po%enza di col!i che mi ha manda%o" perch4 nulla ! impossibile a Dio# Che cosa in*a%%i ci p!$ essere di impossi'ile per l!i che ha *a%%o %!%%e le cose per mezzo del Ver'o4 Mi colpisce anche !es%o nelle parole dell&Angelo" che egli non ha de%%o= Non sar) impossi'ile presso 7io ogni *a%%o" ogni opera" ma ogni ,arola# 7i proposi%o ha de%%o= ogni parola, perch3 come 5 *acile agli !omini dire !ello che vogliono" anche !ando poi non possono per n!lla *arlo" cos? 5 *acile" anzi immensamen%e pi> *acile a 7io %!%%o !ello che essi possono esprimere con la parola# 7ico pi> chiaro= se per gli !omini *osse cos? *acile *are come dire !ello che vogliono" anche per essi non sare''e impossi'ile ogni parola= ma invece ha ragione il prover'io che asserisce esserci mol%a dis%anza %ra il dire e il *are" ma !es%o presso gli !omini" non presso 7io" nel !ale si iden%i*ica il parlare col *are" il volere con il parlare+ perci* presso Dio solo non sar impossibile ogni parola# Per esempio= i Pro*e%i po%erono prevedere e predire che la Vergine e la s%erile avre''ero concepi%o e par%ori%o+ ma po%evano *orse essi *ar s? che esse concepissero o par%orissero4 Ma 7io che diede loro di po%er prevedere" come po%3 *acilmen%e preann!nziare allora per 'occa loro !ello che volle" cos? con la s%essa *acili%) p!$ adesso realizzare da se s%esso ci$ che aveva promesso# In real%) in 7io la parola non 5 diversa dall&in%enzione" perch3 egli 5 la veri%)" n3 l&azione di**erisce dalla parola" perch3 5 po%enza" n3 il modo discorda dal *a%%o" perch3 5 sapienza" e per !es%o non sar impossibile presso Dio ogni parola# :# Gai sen%i%o" o Vergine" il *a%%o" hai sen%i%o anche il modo in c!i esso avverr)= en%ram'i meravigliosi" en%ram'i giocondi# 9i!'ila" o *iglia di (ion" ed es!l%a grandemen%e" *iglia di 9er!salemme# E poich3 al %!o orecchio 5 s%a%o da%o ann!nzio di gioia e di le%izia" vogliamo anche noi sen%ire da %e la lie%a rispos%a che desideriamo" onde *inalmen%e es!l%ino le ossa !milia%e# Gai !di%o il *a%%o" e hai cred!%o+ credi anche circa il modo che %i 5 s%a%o spiega%o# Gai !di%o che concepirai e par%orirai !n *iglio+ hai !di%o che !es%o avverr) per opera dello (piri%o (an%o" non per opera d&!omo# L&Angelo aspe%%a !na rispos%a+ 5 ormai %empo in*a%%i che ri%orni a col!i che l&ha manda%o# Aspe%%iamo anche noi !na parola di compassione" o (ignora" noi s!i !ali miserevolmen%e grava la sen%enza di condanna# Ed ecco che %i 5 o**er%o il prezzo della nos%ra salvezza= se %! acconsen%i" noi saremo immedia%amen%e li'era%i# (iamo s%a%i %!%%i crea%i dal sempi%erno Ver'o di 7io" ed ecco moriamo+ !na %!a 'reve rispos%a ci p!$ risanare e richiamare alla vi%a# 6e ne s!pplica" o Vergine pia" Adamo piangen%e" es!le dal paradiso con la misera s%irpe# C!es%o implorano A'ramo" 7avide e gli al%ri san%i Pa%riarchi" cio5" i padri %!oi" che a'i%ano anch& essi nella regione dell& om'ra di mor%e# C!es%o aspe%%a %!%%o il mondo"

pros%ra%o ai %!oi piedi= e gi!s%amen%e" perch3 dalla %!a 'occa dipende la consolazione dei miseri" la redenzione degli schiavi" la li'erazione dei danna%i" insomma" la salvezza di %!%%i i *igli di Adamo" di %!%%a la %!a *amiglia !mana# 7a !es%o" o Vergine" la %!a rispos%a# O (ignora" rispondi" pron!nzia !ella parola che la %erra" gli in*eri e gli a'i%an%i del cielo aspe%%ano# Lo s%esso Re e (ignore di %!%%i" !ando si 5 invaghi%o della %!a 'ellezza" al%re%%an%o desidera anche la %!a rispos%a di consenso" dalla !ale *a dipendere la salvezza del mondo# (ei piaci!%a a l!i nel silenzio= ora gli piacerai pron!nziando !na parola" men%re %i grida dal cielo= - bella tra le donne, fammi sentire la tua voce ,C% -" 12# (e d!n !e %! gli *ai !dire la %!a voce" egli %i *ar) vedere la nos%ra salvezza# Non 5 *orse !es%a che chiedevi con gemi%i" che per giorni e no%%i pregando sospiravi4 E allora4 (ei %! a c!i 5 *a%%a !es%a promessa" o do''iamo aspe%%are !n&al%ra4 No" no" li proprio %! e non !n&al%ra# 6! sei !ella Vergine promessa" !ella vergine aspe%%a%a" desidera%a" dalla !ale il %!o san%o padre 9iaco''e" vicino a morire" sperava la vi%a e%erna" dicendo= Aspetter* la tua salvezza, o (ignore, nella !ale in*ine e per la !ale lo s%esso 7io nos%ro Re ha dispos%o dall&e%erni%) di operare la salvezza s!lla nos%ra %erra# Perch3 d!n !e sperare da !n&al%ra !ello che 5 o**er%o a %e4 Perch3 sperare da !n&al%ra !ello che ora si compir) in %e" p!rch3 %! dia con !na parola il %!o consenso4 Rispondi d!n !e pres%o all&Angelo" anzi" a%%raverso l&Angelo rispondi al (ignore# Rispondi !na parola" e accogli la Parola= pron!nzia la %!a e accogli la divina+ pro*erisci la parola che passa" e a''raccia !ella e%erna# Perch3 ind!gi4 Perch3 %remi4 Credi" acconsen%i e accogli# L&!mil%) si *accia a!dace" la verecondia *id!ciosa# In !es%o momen%o non 5 convenien%e a**a%%o che la verginale semplici%) dimen%ichi la pr!denza# In !es%o solo caso" o Vergine pr!den%e" non %emere la pres!nzione" perch3 anche se 5 gradi%a la verecondia nel silenzio" ora per$ e pi> necessaria la pie%) che %i spinga a parlare# Apri" o Vergine 'ea%a" il c!ore alla *id!cia" le la''ra alla parola" le %!e viscere al Crea%ore# Ecco" l&aspe%%a%o da %!%%e le gen%i s%a *!ori e '!ssa alla por%a# Oh" se men%re %! ind!gi egli passasse ol%re" e %! dovessi ricominciare a cercare l&ama%o dell&anima %!aF ,C*r# C% 8" -2# Alza%i" corri" apriF (orgi con la *ede" corri con la devozione" apri con il %!o consensoF B# +cco, disse Maria" lancella del (ignore, si faccia di me secondo la tua parola ,Lc -" 8:2# La grazia divina di soli%o si accompagna con l& !mil%)# Dio in*a%%i resiste ai superbi, ma d la grazia agli umili ,- P% <" <2# +cco, dice" lancella del (ignore# C!al 5 !es%a s!'lime !mil%) che viene meno negli onori" e non diviene insolen%e nella gloria4 Viene prescel%a a Madre di 7io" e si nomina ancella= non 5 segno di mediocre !mil%) il non dimen%icare di esserlo !ando viene o**er%a !na gloria cos? grande# Non 5 grande cosa essere !mile nell&a'iezione+ veramen%e grande e rara vir%> l&!mil%) negli onori# (e avvenisse che la Chiesa" %ra%%a in inganno dalle mie ipocrisie" prom!ovesse me" misero omicia%%olo a !alche pos%o onori*ico" anche

mediocre" perme%%endo ci$ Iddio per i miei pecca%i o a ca!sa di !elli dei s!ddi%i" io s!'i%o" dimen%ico di !ello che sono s%a%o" mi s%imerei !ale sono rep!%a%o dagli !omini" i !ali non vedono il c!ore# Credo alla rip!%azione" invece di 'adare alla coscienza" a%%ri'!isco non l&onore alle vir%>" ma le vir%> agli onori" s%imandomi %an%o pi> san%o !an%o pi> pos%o in al%o# (i possono vedere parecchi nella Chiesa" diven!%i no'ili da igno'ili che erano" passa%i dalla pover%) alla ricchezza" s!'i%o gon*iarsi" dimen%icare la primi%iva a'iezione" vergognarsi della loro origine e disprezzare i paren%i rimas%i nell&om'ra di !na povera condizione# (i possono anche vedere !omini danarosi rincorrere gli onori ecclesias%ici" os%en%are !na san%i%) che non hanno" avendo m!%a%o l&a'i%o" ma non il c!ore" s%imandosi degni della digni%) a c!i sono perven!%i con i loro in%righi e a%%ri'!endo ai loro meri%i" se oso dirlo" !ello che hanno o%%en!%o con il denaro# Ome%%o !elli che sono acceca%i dall&am'izione= e l&onore s%esso che o%%engono 5 per essi ma%eria di s!per'ia# -@# Ma vedo" e !es%o 5 pi> penoso" che %al!ni dopo aver disprezza%o la pompa del mondo" nella sc!ola dell&!mil%) imparano pi!%%os%o la s!per'ia" e so%%o le ali del Maes%ro mi%e ed !mile diven%ano maggiormen%e insolen%i e pi> impazien%i nel chios%ro di !an%o lo sare''ero s%a%i nel mondo# Ma !el che 5 peggio 5 che parecchi nella casa di 7io non soppor%ano di essere %en!%i in poco con%o" men%re a casa loro non po%evano essere che gen%e %rasc!ra'ile+ sicch3 dove gli onori sono am'i%i da mol%i" essi non meri%arono di %rovar pos%o" ma vogliono apparire degni di onore dove gli onori sono da %!%%i disprezza%i# Vedo ancora al%ri" e anche !es%o 5 doloroso" i !ali" dopo essersi aggrega%i alla milizia di Cris%o" si immischiano di n!ovo in a**ari secolari" n!ovamen%e si immergono nelle c!pidigie %errene" mol%o preocc!pa%i di innalzare m!ri" %rasc!rando i cos%!mi" so%%o pre%es%o anche del 'ene com!ne" vendono parole ai ricchi e osse !i alle ma%rone" non dando ascol%o a !an%o prescri%%o dal loro (ovrano di non desiderare le cose al%r!i e di non m!overe li%e per rivendicare le cose proprie" non dando re%%a a !an%o l&Apos%olo per ordine del Re divino proclama al%amen%e= 8 gi un delitto per voi il fatto di avere liti# ,erch4 non sopportate piuttosto di venir frodati3 ,- Cor /" 12 Cos? d!n !e hanno croci*isso a s3 il mondo e se s%essi al mondo cos%oro che prima erano appena conosci!%i nel loro villaggio o paese" e ora vanno in giro per le ci%%)" *re !en%ano le c!rie e son diven%a%i conosci%ori di re e *amigliari ai principi4 Per non dire del loro a'i%o nel !ale si ricerca non il calore" ma il colore" e si d) pi> impor%anza al c!l%o delle ves%i che a !ello delle vir%>4 Peggiori delle donnicciole schiave della moda" lo dico con vergogna" %ali monaci a**e%%ano il l!sso negli a'i%i" che non rispondono pi> ad !na necessi%)" n3 rispe%%ano la *orma s%a'ili%a nell&ordine" e rappresen%ano solo pi> !n ornamen%o" e non !n&arma%!ra per i solda%i di Cris%o che dovre''ero prepararsi alla 'a%%aglia" e innalzare con%ro le po%es%) dell&aria la 'andiera della pover%)" mol%o %em!%a dagli avversari# Invece essi"

mos%rando nella mollezza degli a'i%i !n segno di pace" senza com'a%%ere si danno inermi in mano ai nemici# 6!%%i !es%i mali non hanno che !es%a origine= a''iamo messo da par%e !ell&!mil%) per la !ale avevamo lascia%o il mondo" e allora" %rascina%i di n!ovo dalle vane passioni dei secolari" siamo come cani che ri%ornano al vomi%o# --# (en%iamo per%an%o noi %!%%i che siamo in !es%a condizione che cosa ha rispos%o colei che veniva prescel%a a Madre di 7io" ma non dimen%icava l& !mil%)# +cco, disse" lancella del (ignore, si faccia di me secondo la tua parola# (i faccia indica !n desiderio" non esprime !n d!''io" e dicendo= (i faccia di me secondo la tua parola mos%ra pi!%%os%o l&a**e%%o di chi desidera che l&aspe%%a%iva di !n e**e%%o come di chi d!'i%a# Ma non c&5 di**icol%) a in%endere !el Esi *acciaH come l&espressione di !na preghiera# Ness!no in*a%%i chiede nell&orazione se non ci$ che crede e opera# Ora 7io v!ole essere prega%o anche rig!ardo a ci$ che prome%%e# E perci$ prima prome%%e mol%e cose che ha deciso di concedere" a**inch3 dalla promessa sia ecci%a%a la devozione" e cos? !ello che avre''e da%o gra%!i%amen%e" lo meri%i la devo%a orazione# Cos? il pio (ignore" il !ale v!ole che %!%%i gli !omini si salvino" ci sprona a *arci dei meri%i a nos%ro van%aggio= egli ci previene dandoci !ello che poi egli premia" agisce gra%!i%amen%e" ma in modo da non premiarci senza nos%ro meri%o# C!es%o comprese la Vergine pr!den%e" !ando al dono prevenien%e della gra%!i%a promessa" !n? il meri%o della s!a orazione" dicendo= (i faccia di me secondo la tua parola# (i *accia di me secondo la %!a parola rig!ardo al Ver'o# Il Ver'o che era in principio presso 7io" si *accia carne dalla mia carne secondo la %!a parola# Venga a me il Ver'o" non pron!ncia%o che passi" ma concepi%o che rimanga" rives%i%o cio5 di carne" non di aria# Venga a me il Ver'o" non solo a colpire l&orecchio" ma visi'ile agli occhi" che si possa palpare con le mani" por%are in 'raccio# N3 si *accia per me parola scri%%a e m!%a" ma incarna%a e viva" non scri%%o con m!%i segni s! pelli di mor%e" ma in *orma !mana impressa nelle mie cas%e viscere" e !es%o" non median%e l&opera di !na penna mor%a" ma per opera dello (piri%o (an%o# (i *accia cio5 a me come a ness!n al%ro prima di me e a ness!n al%ro dopo di me# Ora mol%e vol%e e in vari modi 7io ha parla%o !n %empo ai Padri per mezzo dei Pro*e%i# Ad alc!ni parl$ nell&orecchio" ad al%ri parl$ per la loro 'occa" ad al%ri si mani*es%$ nelle opere delle loro mani" come ri*erisce la (cri%%!ra# C!an%o a me prego che il Ver'o di 7io s&incarni nel mio grem'o" secondo la %!a parola# Non voglio che venga a me solennemen%e declama%o" o da *ig!re rappresen%a%o" o con l&immaginazione sogna%o" ma nel silenzio ispira%o" personalmen%e incarna%o" corporalmen%e inviscera%o# Il Ver'o per%an%o" che in s3 non po%eva" n3 aveva 'isogno di essere *a%%o" si degni di essere *a%%o in me e a me secondo la %!a parola# E sia *a%%o in generale a %!%%o il mondo" ma specialmen%e sia fatto in me secondo la tua parola# Go espos%o il 'rano evangelico cos? come ho po%!%o" e non ignoro che

non piacer) a %!%%i+ anzi che per !es%o sar$ ogge%%o di indignazione da par%e di mol%i" e" o sar$ gi!dica%o di aver *a%%o cosa s!per*l!a" odi essere !n pres!n%!oso" in !an%o ho osa%o me%%ere mano a !n n!ovo commen%o dopo che i Padri avevano gi) commen%a%o mol%o di**!samen%e !es%o %es%o medesimo# Ma se !no parla dopo i Padri senza n!lla dire con%ro i Padri" penso che ci$ non de''a dispiacere" n3 ai Padri" n3 ad alc!n al%ro# 7ove poi ho ri*eri%o cose gi) de%%e dai Padri" men%re cerco di evi%are cos? ogni *orma di pres!nzione perch3 non venga a mancare il *r!%%o della devozione" ascol%er$ con pazienza !elli che mi acc!sano d&aver *a%%o cosa s!per*l!a# (appiano %!%%avia coloro che mi deridono per !n commen%o ozioso e per n!lla necessario" che io non ho %an%o in%eso *are !n&esposizione del Vangelo" !an%o di prendere occasione dal Vangelo per dire !ello di c!i mi era dolce parlare# Ma se ho pecca%o" seg!endo !es%a mia devozione pi> che l&!%ili%) com!ne" la pia Vergine Maria" a c!i con somma devozione ho dedica%o !es%&!mile lavoro" sar) a''as%anza po%en%e per o%%enermene il perdono presso il s!o misericordioso Figlio#

(ERMONE PER LA NA6IVI6J 7I MARIA (AN6I((IMA L& ac !edo%%o -# Nel Cielo si gode per la presenza della Vergine Madre" la %erra ne venera la memoria# Lass> visione di %!%%a la s!a grandezza" !i il ricordo di lei+ l) vi 5 la sazie%)" !aggi> come !na piccola preg!s%azione di primizie+ lass> la real%)" !aggi> il nome# (ignore, dice" il tuo Nome ! per sempre, e il tuo ricordo di generazione in generazione ,(al -8;" -82# 9enerazione e generazione" di !omini" s&in%ende" non di angeli# V!oi sapere che il s!o nome e la s!a memoria 5 %ra noi" e la s!a presenza 5 in cielo4 2os5 pregherete, dice il (ignore= ,adre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo Nome ,M% /" B2# Preghiera *edele" che *in dall&inizio ci *a sapere che noi siamo *igli ado%%ivi di 7io" ancora pellegrini s!lla %erra" a**inch3 sapendo che *ino a !ando non saremo in cielo" e saremo pellegrini lon%ani dal (ignore" gemiamo in%eriormen%e" aspe%%ando l&adozione a *igli" cio5 la presenza del Padre# Ben a proposi%o il Pro*e%a" parlando di Cris%o" dice= (pirito ! davanti alla nostra faccia il 2risto (ignore# Allombra di lui vivremo tra le genti ,Lam ;" .@2# 6ra i 'ea%i del cielo invece non si vive all& om'ra" ma pi!%%os%o nello splendore# 7ra i santi splendori, dice il (almo" dal seno dellaurora, come rugiada, io ti ho generato ,(al -@B" 82# C!es%o dice il Padre# .# Ma la Madre ha genera%o !el medesimo splendore" per$ nell&om'ra" !ella s%essa om'ra con c!i l&Al%issimo l&adom'r$# A ragione can%a la Chiesa" non la Chiesa dei (an%i che 5 lass> nello

splendore" ma !ella che nel *ra%%empo 5 pellegrina s!lla %erra= Allombra di colui che ho bramato, mi sono seduta, e dolce ! il suo frutto al mio palato ,C% ." 82# Aveva chies%o che le *osse indica%a la l!ce meridiana dove pasce lo sposo+ ma dove%%e con%en%arsi dell&om'ra in l!ogo della l!ce piena" e ricevere per il momen%o !n assaggio invece della sazie%)# In*ine non dice= E(o%%o l&om'ra di l!i che ,l&om'ra2 avevo desidera%a" ma mi sono seduta allombra di lui ,lo sposo2 che avevo desidera%o# Non aveva cerca%o l&om'ra di l!i" ma l!i s%esso" il vero meriggio" l!ce piena da l!ce piena= A il suo frutto, con%in!a" 5 dolce al mio palato, come dicesse= al mio g!s%o# Fino a &uando da me non toglierai lo sguardo e non mi permetterai di inghiottire la mia saliva3 ,9' 1" -B2 Fino a !ando si con%in!er) a dire= Gustate e vedere come ! soave il (ignore3 ,(al 88" B2 Cer%amen%e 5 soave al g!s%o e dolce al pala%o" per c!i 'en a ragione anche ,solo2 per !es%o prorompe in parole di ringraziamen%o e di lode# 8# Ma !ando si po%r) dire= Mangiate, amici, bevete e inebriatevi o carissimi3 ,C% <" -2 >giusti, dice il Pro*e%a" banchetteranno, ma al cospetto di Dio ,(al /1" ;2" ma non nell&om'ra# E parlando di s3 dice= Mi sazier* &uando apparir la tua gloria ,(al -/" -<2# Anche il (ignore dice agli Apos%oli= 1oi avete perseverato con me nelle mie prove6 e io vi preparo un regno come il ,adre mio lha preparato per me, affinch4 mangiate e beviate alla mia mensa# Ma dove4 Nel mio Regno" dice ,Lc .." .:08@2# :eato davvero chi manger il pane nel 9egno di Dio# (ia santificato pertanto il tuo Nome, per il !ale *ra%%an%o in !alche modo sei in mezzo a noi, o (ignore, a'i%ando per la *ede nei nos%ri c!ori" poich4 il tuo Nome ! stato invocato su di noi ,E* 8" -12# 1enga il tuo 9egno# Venga ci$ che 5 per*e%%o e sparisca ci$ che 5 parziale ,C*r# - Cor -8" -@2# -ra, dice l&Apos%olo" raccogliete il frutto che vi porta alla santificazione ,Rm /" ..2" e il *ine ! la vita eterna# La Vi%a e%erna" *on%e perenne che irriga %!%%a la s!per*icie del paradiso# E non solo la irriga" ma la ine'ria" fonte degli orti, pozzo delle ac&ue vive che sgorgano impetuose, e fiume impetuoso che rallegra la citt di Dio ,(al ;<" <2# E chi 5 !es%o *on%e della vi%a se non Cris%o (ignore4 0uando si manifester 2risto vostra 1ita, anche voi sarete manifestati con lui nella gloria ,Col 8" ;2# In veri%) la s%essa pienezza si 5 annichili%a per essere per noi gi!s%izia e san%i*icazione e perdono" senza che apparisse ancora la vi%a o la gloria" o la 'ea%i%!dine# C!es%a *on%e arriv$ *ino a noi" le s!e ac !e *!rono por%a%e s!lle piazze" anche se lo s%raniero non ne 'err)# C!ella vena celes%e 5 discesa a%%raverso l&ac !edo%%o" non por%ando l&a''ondanza della *on%e" ma cadendo come !na pioggia di grazia s!i nos%ri c!ori riarsi" a chi pi> a chi meno# L&ac !edo%%o 5 pieno" in modo che gli al%ri possano a%%ingere dalla s!a pienezza" ma non riceverne la pienezza s%essa# ;# Voi ave%e gi) capi%o" se non s'aglio" !ale sia !es%o ac !edo%%o che" ricevendo la pienezza della sorgen%e dal c!ore dello s%esso Padre" l&ha da%a per noi alla l!ce" anche se non come 5" ma !ale

po%evamo comprenderla# (ape%e in*a%%i a chi *! de%%o= Ave, o piena di grazia ,Lc -" .:2# O ci meravigliamo che si sia po%!%o %rovare !na crea%!ra capace di divenire !n %ale e cos? grande ac !edo%%o" simile a !ello vis%o dal Pa%riarca 9iaco''e" la c!i sommi%) %occasse i cieli" anzi" ol%repassasse i cieli e arrivasse a !el vividissimo *on%e delle ac !e che sono sopra i cieli4 (e ne meravigliava anche (alomone" e !asi disperando che %ale crea%!ra ci po%esse essere" diceva= Dna donna *or%e chi la %rover)4 E in real%) per %an%o %empo al genere !mano mancarono i rivoli della grazia" non essendovi ancora cos? desidera'ile ac !edo%%o di c!i parliamo# N3 *a meraviglia che si sia *a%%o a%%endere cos? a l!ngo" se si pensa ai l!nghi anni che No5" !omo gi!s%o" impieg$ per cos%r!ire l&arca" nella !ale si salvarono poche, cio5" o%%o persone ,9en /" B2 " e !es%o per !n %empo a''as%anza 'reve# <# Ma in che modo !es%o nos%ro ac !edo%%o raggi!nse !n *on%e cos? eleva%o4 Non in al%ra maniera che median%e !n veemen%e desiderio" median%e !na *ervida devozione" !na p!ra orazione" come s%a scri%%o= Lorazione del giusto penetra i cieli ,Eccli 8<" .-2# E chi *! gi!s%o se non la gi!s%a Maria" dalla !ale ci 5 na%o il (ole di gi!s%izia4 Come d!n !e ella arriv$ all&inaccessi'ile Maes%)" se non '!ssando" chiedendo" cercando4 Alla *ine %rov$ !ello che cercava" Lei" a c!i *! de%%o= ?ai trovato grazia presso Dio ,Lc -" 8@2# Che cosa4 A piena di grazia" e %rova ancora grazia4 Era proprio degna di %rovare !ello che cercava" non 'as%andole la propria pienezza" n3 po%eva s%arsene con%en%a del s!o 'ene" ma come s%a scri%%o= 2hi beve me avr ancora sete6 ,Eccli .;" .B2= essa chiede la sovra''ondanza per la salvezza di %!%%i# Lo (pirito (anto sopravverr in te, le dice l&Angelo" e %i in*onder) !el prezioso 'alsamo in %an%a a''ondanza e pienezza da *arlo %ra'occare a''ondan%emen%e da ogni par%e# A cos?" gi) i nos%ri vol%i 'rillano per l&!nzione dell&olio# 9i) esclamiamo= -lio effuso ! il tuo Nome, ,(al -@8" -<2 e la tua memoria di generazione in generazione ,(al -@-" -82# Non 5 per$ sparso invano !es%&olio" e se sparso" non viene spreca%o# Per !es%o in*a%%i le giovine%%e" cio5 le anime semplici" amano lo (poso" e non poco" e l&!ng!en%o che scende dal capo" non solo cade s!lla 'ar'a" ma arriva *ino ai 'ordi del ves%i%o# /# Osserva" o !omo" il disegno di 7io" il disegno della (apienza" il disegno della pie%)# Prima di irrorare l&aia" la celes%e r!giada scese %!%%a s!l vello= s%ando per redimere il genere !mano" ne depose %!%%o il prezzo in MariaF Per !ale ragione *ece !es%o4 Forse perch3 Eva venisse sc!sa%a per mezzo della Figlia" e il lamen%o dell&!omo con%ro la donna" d&ora in poi non avesse pi> ragione di essere# Non dirai pi>" o Adamo= La donna che mi hai dato mi ha presentato il frutto proi'i%o+ dirai pi!%%os%o= ELa donna che mi hai da%o mi ha da%o da mangiare il *r!%%o 'enede%%oH# Piissimo disegno+ ma non 5 %!%%o" *orse c&5 n&5 ancora !n al%ro nascos%o# 7el res%o !es%o 5 poca cosa" se non erro" per i vos%ri desideri# A !n la%%e dolce+ se premiamo pi> *or%e" ne verr)

*!ori !n 'el '!rro grasso# 9!ardando pi> a *ondo voi scorgere%e con !an%o a**e%%o e devozione a''ia vol!%o che noi onorassimo Maria col!i che ha pos%o in lei la pienezza di ogni 'ene" sicch3 se in noi c&5 !alche speranza" !alche grazia" !alche speranza di salvezza" sappiamo che %!%%o ci$ ci viene da lei che sale ricolma di delizie# Vero giardino di delizie" s!l !ale non solo so**ia" ma che inves%e sopravvenendo dall&al%o !el divino a!s%ro" perch3 si di**ondano in a''ondanza i s!oi aromi" vale a dire i carismi delle grazie# 6ogli !es%o sole che ill!mina il mondo" dove sar) giorno4 %ogli Maria" !es%a s%ella del mare" !n mare grande e spazioso= che cosa ne res%a se non !n mondo %!%%o avvol%o nella caligine e nell&om'ra di mor%e e in %ene're densissime4 1# Veneriamo d!n !e !es%a Maria con %!%%o l&ardore dei nos%ri c!ori" con i pi> %eneri sen%imen%i di a**e%%o e di devo%o osse !io" perch3 %ale 5 la volon%) di Col!i che ha vol!%o che noi ricevessimo %!%%o per mezzo di Maria# C!es%a 5 la volon%) s!a" ma per il nos%ro 'ene# Per %!%%o in*a%%i provvedendo a %!%%i i miseri" egli con*or%a il nos%ro c!ore %repidan%e" eserci%a la *ede" ra**orza la speranza" scaccia la di**idenza" rialza chi 5 p!sillanime# Aveva%e %imore di accos%arvi al Padre# A%%erri%o al solo !dirne la voce" correvi a nasconder%i %ra il *ogliame= allora %i ha da%o 9es> come media%ore# Che cosa non o%%err) dal Padre !n %ale Figlio4 (ar) in*a%%i esa!di%o per la s!a pie%)= il ,adre infatti ama il Figlio# Gai ancora pa!ra di andare anche da l!i4 A %!o *ra%ello e carne %!a" prova%o in %!%%o" ecce%%o il pecca%o" perch4 fosse misericordioso ,E' ;" -<2# C!es%o %i ha da%o Maria come *ra%ello# Ma *orse anche in l!i %emi la divina maes%)" perch3 p!r essendosi *a%%o !omo" rimase %!%%avia 7io# V!oi avere !n avvoca%o anche presso di l!i4 Ricorri a Maria# In Maria c& 5 la p!ra !mani%)" non solo p!ra perch3 incon%amina%a" ma p!ra per singolari%) di na%!ra# N3 d!'i%erei che anch&essa sar) esa!di%a per la s!a pie%)# Il Figlio esa!dir) cer%amen%e la Madre" come il Padre esa!dir) il Figlio# Figli!oli miei" !es%a 5 la scala dei pecca%ori" !es%a 5 la mia massima *id!cia" !es%a 5 %!%%a la ragione della mia speranza# E che4 P!$ *orse il Figlio non accogliere la s!pplica ,della Madre2 o non venire esa!di%o ,dal Padre24 P!$ egli non ascol%are e non essere ascol%a%o4 N3 l&!no" n3 l&al%ro# 7u hai trovato, disse l&Angelo" grazia presso Dio ,Lc -" 8@2# Felice espressione# Maria %rover) sempre grazia" e la grazia 5 la sola cosa di c!i a''iamo 'isogno# La Vergine pr!den%e cercava non la sapienza" come (alomone" non le ricchezze" non gli onori" non la po%enza" ma la grazia# A in*a%%i solo la grazia che ci salva# :# Perch3 desideriamo al%re cose" o *ra%elli4 Cerchiamo la grazia" e chiediamola per mezzo di Maria" perch3 essa %rova !ello che cerca e n!lla le 5 ri*i!%a%o di !ello che essa chiede# Cerchiamo la grazia" ma la grazia presso 7io+ *allace 5 in*a%%i la grazia presso gli !omini# Cerchino al%ri il meri%o" noi s*orziamoci di %rovare grazia# Non 5 *orse per grazia di 7io che siamo !i4 7avvero 5 grazie alla Misericordia del

(ignore se non siamo consunti noi ,Lam 8" ..2# Chi noi4 Noi spergi!ri" noi omicidi" noi ad!l%eri" noi ladri" veramen%e ri*i!%o di !es%o mondo# In%erroga%e le vos%re coscienze" *ra%elli e cons%a%a%e che ove abbond* il delitto, sovrabbond* la grazia# Maria non pre%ende il meri%o" ma cerca la grazia# Essa ripone %an%a *id!cia nella grazia e non si ins!per'isce" che 5 presa da %imore al sal!%o dell&Angelo# Maria, dice il Vangelo" si domandava che senso avesse &uel saluto ,Lc -" .B2# (i ri%eneva" in*a%%i" indegna di venire cos? sal!%a%a da !n Angelo# E *orse diceva %ra s3= E7onde viene a me che !n Angelo del (ignore venga da me4H Non temere, Maria, non s%!pir%i che venga !n Angelo+ viene !no che 5 pi> grande anche dell&Angelo# Non meravigliar%i che venga a %e l&Angelo del (ignore= anche il (ignore dell&Angelo 5 con te# E poi" perch3 non po%res%i vedere l&Angelo %! che gi) vivi come !n Angelo4 Perch3 !n Angelo non dovre''e visi%are !na compagna della vi%a degli Angeli4 Come non sal!%ere''e !na conci%%adina dei (an%i e *amiliari di 7io4 7avvero angelica vi%a in*a%%i 5 la vergini%)" e coloro che non si sposano n3 si mari%ano saranno come Angeli di 7io# B# Vedi come anche in !es%o modo il nos%ro ac !edo%%o raggi!nge la *on%e" n3 pene%ra ormai i cieli con la sola orazione" ma anche con l& in%egri%) che la rende vicina a 7io" come dice il (aggio4 Era in*a%%i la Vergine (anta di corpo e di spirito .< C or 1" 8;2 " e ad essa si addicevano in modo speciale le parole= La nostra patria ! nei cieli ,Fil 8" .@2# (an%a" ripe%o" di corpo e di spiri%o" perch3 non res%i alc!n d!''io s! !es%o ac !edo%%o# Esso 5 invero al%issimo" ma sempre incorro%%o# -rto chiuso, fonte sigillato ,C% ;" -.2" tempio del (ignore, sacrario dello (pirito (anto ,dall&o**# BVM in (a'a%o2# N3 5 !na vergine s%ol%a" non le manca in*a%%i l&olio" ma ne ha pieno il vaso di riserva# Essa ha disposto delle ascensioni nel suo cuore ,(al :8" /2" ascendendo sia con le s!e opere" sia con la s!a orazione# Maria si reca in fretta sulla montagna e saluta +lisabetta ,Lc -" 8B0;@2 e si *erma circa %re mesi per ai!%arla" cos? da po%er dire" lei Madre ad !n al%ra madre ,Elisa'e%%a2 !ello che mol%o %empo dopo il Figlio ,9es>2 avre''e de%%o al *iglio ,9iovanni2 = Lascia fare, ora, cos5 dobbiamo compiere ogni giustizia ,M% 8" -<2# Veramen%e sale s!i mon%i Maria" la c!i gi!s%izia 5 come i mon%i pi> al%i# C!es%a 5 la %erza ascensione della Vergine" ed 5 scri%%o che !na corda a %re capi 5 di**icile a rompersi= la s!a cari%) cercava con *ervore la grazia" nella s!a carne splendeva la vergini%)" nel servizio alla vecchia Elisa'e%%a eccelleva l&!mil%)# (e in*a%%i chi!n !e si !milia sar) esal%a%o" che cosa di pi> s!'lime che l&!mil%) di Maria4 Elisa'e%%a si s%!piva della s!a ven!%a" e diceva= A che debbo che la Madre del mio (ignore venga a me3 ,Lc -" ;82# Ma ora si meravigli pi!%%os%o che" s!ll&esempio del Figlio" essa non sia ven!%a per essere servi%a" ma per servire# 9i!s%amen%e perci$ !el Can%ore divino" pieno di ammirazione per lei" esclamava= 2hi ! costei che sorge come aurora, bella come la luna, fulgida come il sole, terribile come schiere a vessilli spiegati3 ,C% /" B2# 7avvero ella sorge sopra %!%%o il genere !mano" sale *ino agli Angeli" ma li ol%repassa

ancora e si innalza sopra ogni celes%e crea%!ra# 7i *a%%i essa deve a%%ingere necessariamen%e al di sopra degli Angeli l&ac !a viva per *arla discendere s!gli !omini# -@# 2ome avverr &uesto, dice" poich4 non conosco uomo3 (anta veramen%e di corpo e di spirito, che possedeva l&in%egri%) del corpo" e il proposi%o di rimanere vergine# L&Angelo le rispose= Lo (pirito (anto sopravverr in te e la potenza dellAltissimo ti coprir con la sua ombra# Non in%errogare me" le dice" sono cose s!periori a me" e io non posso spiegarle# Lo (pirito (anto, non lo (pirito Angelico, scender su di te e la potenza dellAltissimo ti adombrer, non io# Non *ermar%i agli Angeli" Vergine san%a= la %erra chiede che per %!o mezzo le venga da%o !alcosa di pi> s!'lime che plachi la s!a se%e# (orpassa%ili di poco" %roverai l&ama%o dell&anima %!a# Go de%%o= di poco" non perch3 il %!o 7ile%%o non sia incompara'ilmen%e pi> al%o" ma perch3 %ra l!i e gli angeli non %roverai n!ll&al%ro# Ol%repassa d!n !e le Vir%> e le 7ominazioni" i Cher!'ini e i (era*ini" e arriverai a l!i del !ale can%ano in coro" ripe%endo a vicenda= (anto, (anto, (anto ! il (ignore, Dio degli eserciti ,Is /" 82# 'l (anto infatti che da te nascer sar chiamato Figlio di Dio ,Lc -" 8<2# Fonte della (apienza il 1erbo del ,adre nellalto dei cieli ,Eccl -" <2# C!es%o Ver'o" per mezzo di %e si *ar) !omo" sicch3 col!i che dice= 'o sono nel ,adre, e il ,adre ! in me ,9v -;" -@2" dica p!re nello s%esso %empo= 'o sono uscito da Dio e sono venuto ,9v :" ;.2# 'n principio, ! de%%o" era il 1erbo# 9i) sca%!risce la *on%e" ma per il momen%o res%a in se s%essa# + il 1erbo era presso Dio, in !na l!ce inaccessi'ile+ e da principio il (ignore diceva= Io n!%ro pensieri di pace e non di sven%!ra ,9er .B" --2# Ma il %!o pensiero 5 den%ro di%e" o (ignore" e noi non sappiamo !ello che %! pensi# Chi in*a%%i conosceva i sen%imen%i del (ignore" o chi era s!o consigliere4 Per%an%o il pensiero di pace 5 disceso *acendosi opera di pace= 'l 1erbo si fece carne, e ormai a'i%a %ra noi# A'i%a nei nos%ri c!ori per la *ede" anche nella nos%ra memoria" a'i%a nel pensiero" ed 5 disceso *ino all&immaginazione# Come avre''e po%!%o prima *ormarsi !na immagine di 7io" non *orse *acendosi con il c!ore !n idolo4 --# Era del %!%%o incomprensi'ile e inaccessi'ile" invisi'ile e inescogi%a'ile# Ma ora ha vol!%o *arsi comprendere" *arsi vedere" *arsi pensare# In che modo" mi chiedi4 Eccolo che giace nel presepio" riposa in 'raccio alla Vergine" predica s!l mon%e" passa le no%%i in preghiera" ovvero pende dalla croce" 5 coper%o dal pallore della mor%e" scende li'ero e comanda negli in*eri" ovvero ancora lo vedi risorgere il %erzo giorno" mos%rare agli Apos%oli il l!ogo dei chiodi" segni della s!a vi%%oria" e in*ine ascendere al cielo davan%i ai loro occhi# 6!%%i !es%i pensieri rispondono a veri%)" alimen%ano la pie%) e la san%i%)# C!ando penso a !alc!na di !es%e cose" io penso 7io" che 5 per ogni cosa il 7io mio# Medi%are !es%e cose io chiamo sapienza" e gi!dico pr!denza il

rievocare il dolce ricordo di !es%i *a%%i" pre*ig!ra%i nei *r!%%i a''ondan%i sp!n%a%i dalla Verga sacerdo%ale di Aronne" e che Maria" a%%ingendoli dal cielo" in modo pi> copioso ha messo a vos%ra disposizione# 7al cielo veramen%e" e da sopra gli Angeli" perch3 essa ha ricev!%o il Ver'o dal c!ore s%esso del Padre" come s%a scri%%o= 'l giorno al giorno trasmette la parola ,(al -:" 82# 7avvero giorno 5 il Padre= e giorno da giorno 5 la salvezza di 7io# Non 5 giorno *orse anche la Vergine4 E !ale giornoF 9iorno veramen%e *!lgido Maria" che avanza come Aurora che sorge, bella come la luna, splendente come il sole ,C% /" B2# -.# Considera come Maria arriva *ino agli Angeli per la pienezza della grazia" e s!pera !ando sopravviene in lei lo (piri%o# Negli angeli c&5 la cari%)" la p!rezza" l&!mil%)# C!ale di !es%e cose non *! eminen%e in Maria4 Ma !es%o 5 s%a%o dimos%ra%o sopra" per !an%o ci *! possi'ile spiegare# Ora vediamo la s!a sopraeminenza# A !ale degli Angeli 5 s%a%o mai de%%o= Lo (pirito (anto sopravverr in te e la potenza dellAltissimo ti coprir con la sua ombra6 perci* il (anto che nascer da te sar chiamato Figlio di Dio3 + poi= La verit ! germogliata dalla terra ,(al :;" -.2" non dalla crea%!ra angelica+ essa ha ass!n%o non la na%!ra degli angeli" ma il seme di A'ramo# A grande cosa per l&Angelo l&essere servi%ore minis%ro di 7io+ ma Maria meri%$ !alcosa di pi> s!'lime" !ella di esserne Madre# La ma%erni%) per%an%o della Vergine 5 gloria sovraeminen%e" e per il singolare privilegio a lei concesso" essa 5 diven!%a %an%o pi> eccellen%e degli angeli !an%o pi> il s!o %i%olo di Madre 5 di**eren%e da !ello di servi ,minis%ri2# 9i) %a per !mil%)" riceve%%e ancora !es%a grazia di diven%are madre senza concorso d&!omo e senza i dolori del par%o# 6!%%o !es%o 5 ancora poco= !ello che 5 na%o da lei 5 chiama%o il (an%o" ed 5 il Figlio di 7io# -8# Per il res%o" *ra%elli" do''iamo *are %!%%o perch3 il Ver'o che" !sci%o dalla 'occa del Padre" 5 ven!%o a noi per mezzo della Vergine" non se ne ri%orni v!o%o" ma ancora" per mezzo della medesima Vergine Maria" rendiamo grazia per grazia# Vada il pensiero *re !en%e men%re ancora ne sospiriamo la presenza" e le grazie che scendono a noi siano *a%%e risalire alla loro origine" per ridiscenderne in maggiore a''ondanza# (e invece non ri%ornano alla *on%e" si disseccano" e in*edeli nel poco" non meri%iamo di ricevere ci$ che 5 massimo# A poca cosa il pensiero !ni%o al desiderio della presenza" poco in con*ron%o con !ello che desideriamo grande 5 ci$ che meri%iamo+ 5 mol%o al di so%%o il desiderio" mol%o s!periore 5 il meri%o# (aggiamen%e la sposa si rallegra non poco di !es%o poco# Avendo in*a%%i de%%o= Dimmi dove pascoli, dove riposi nel meriggio" ,C% -" /2 ricevendo piccole cose invece di !elle immense" e in cam'io del pas%o meridiano o**rendo !n sacri*icio vesper%ino non mormora a**a%%o" n3 si ra%%ris%a" come d&ordinario s!ccede" ma ringrazia" e in %!%%o si mos%ra pi> devo%a# (a in*a%%i che se sar) *edele nell&om'ra della memoria" o%%err) senza d!''io la l!ce della presenza# Per%an%o 1oi che vi ricordate del

(ignore, non tacete e non lasciatelo stare in silenzio ,Is /." /012# Poich3 coloro che hanno presen%e il (ignore non hanno 'isogno di esor%azione" e !ello che dice !n al%ro Pro*e%a= Loda il (ignore, Gerusalemme, loda il tuo Dio o (ion ,(al -;1" -2" sono parole di congra%!lazione" pi> che di ammonizione# Coloro che camminano nella *ede hanno 'isogno di essere ammoni%i di %acere e di non lasciare s%are in silenzio il (ignore# Egli parla in*a%%i" di pace per il (uo popolo, per i suoi fedeli, per chi ritorna a lui con tutto il cuore ,(al :;" B2 " ascol%er) !elli che ascol%ano l!i" e parler) a !elli che parlano a l!i# 7iversamen%e" se %! %aci" *ai %acere anche l!i# Non %acere d!n !e# 7a che cosa4 7alla lode di 7io# Non tacete, e non dategli re&uie fino a che stabilisca sulla terra la lode di Gerusalemme# La lode di 9er!salemme 5 lode gioconda e decorosa# Non 5 possi'ile pensare che gli Angeli" ci%%adini di 9er!salemme" prendano piacere e si ingannino a vicenda in !na lode vana# -;# (ia fatta la tua volont, o Padre" come in cielo, cos5 in terra ,M% /" -@2 a**inch3 la lode di 9er!salemme sia s%a'ili%a s!lla %erra# E adesso che cosa c&54 In 9er!salemme !n Angelo non cerca la s!a gloria da !n al%ro Angelo" e s!lla %erra l&!omo 'rama di essere loda%o da !n al%ro !omo4 Esecra'ile perversi%)F Ma lasciamola a coloro che ignorano 7io" a coloro che si sono dimenticati del (ignore loro Dio ,Cor -<" 8;2# 1oi che vi ricordate del (ignore, non tacete, non cessa%e di lodarlo" *ino a che la s!a lode si s%a'ilisca e sia resa per*e%%a s!lla %erra# C&5 in*a%%i !n silenzio irreprensi'ile" anzi" lodevole# C&5 anche !n discorso non '!ono# Al%rimen%i non avre''e de%%o il Pro*e%a= A buona cosa per luomo attendere in silenzio la salvezza di Dio ,Lam 8" ./2# A cosa '!ona %acere dalla millan%eria" 5 '!ono as%enersi dalla 'es%emmia" dalla mormorazione" dalla de%razione# Avviene che !no" esaspera%o da !n lavoro l!ngo e *a%icoso" mormora den%ro di s3" e gi!dica coloro che vigilano per la s!a anima" consapevoli del con%o che ne devono rendere# A !es%o !n grido che rompe ogni silenzio" il grido di !n animo ind!ri%o che *a %acere" in !an%o non perme%%e che venga percepi%a la voce della parola# Dn al%ro" per la p!sillanimi%) dello spiri%o" si lascia prendere dalla disperazione e !es%a 5 !na 'es%emmia che non sar) rimessa n3 in !es%a vi%a" n3 nella *!%!ra# Dn al%ro ancora s&inorgoglisce nel s!o c!ore e leva con s!per'ia il s!o sg!ardo" s%imandosi pi> di !ello che 5" e dice= La mia mano potente ,7% 8." .12 " e pensa di essere !alche cosa" men%re non 5 n!lla# Che cosa dire''e a cos%!i Col!i che parla di pace4 7ice in*a%%i= 6! dici= 'o sono ricco, e non ho bisogno di nessuno ,Ap 8" -12# Ora la Veri%) risponde cos?= 9!ai a voi" ricchi" perch3 ave%e la vos%ra consolazione ,Lc /" .;2# E al con%rario= :eati, dice" &uelli che piangono, perch4 saranno consolati ,M% <" <2# 6acciano d!n !e in noi la ling!a maldicen%e" la ling!a 'las*ema" la ling!a millan%a%rice" perch3 5 'ene in !es%o %riplice silenzio aspe%%are la salvezza di 7io" e d? cos?= ,arla (ignore, perch4 il tuo servo ti ascolta ,- Re 8" -@2# C!elle parole in real%) non sono rivol%e a L!i" ma con%ro di L!i" come diceva Mos5 agli

E'rei che mormoravano= La vostra mormorazione non ! contro di noi, ma contro il (ignore ,Es -/" :2# -<# As%ieni%i da %ali parole" senza %!%%avia %acere del %!%%o" per non cos%ringere 7io al silenzio# Parla a l!i acc!sando%i in !mile con*essione della %!a vani%)" onde o%%enere perdono per le colpe passa%e# Parla ringraziando" invece della mormorazione" per o%%enere !na grazia pi> a''ondan%e per il presen%e# Parla nell& orazione" con%ro la di**idenza" per conseg!ire la gloria del *!%!ro# Con*essa" ripe%o"i pecca%i passa%i" per i 'ene*ici presen%i rendi grazie" e poi prega con pi> *ervore per il *!%!ro" di modo che anche 7io non %accia il s!o perdono" non cessi di largire i s!oi doni" e non venga meno nelle s!e promesse# Non %acere %!" ripe%o" e *a& in modo che l!i non s%ia in silenzio# Parla %!" a**inch3 parli anche l!i e possa dire= Il mio dile%%o 5 a me" e io a l!i# Parola gioconda" parola dolce# Non 5 davvero parola di mormorazione" ma voce della %or%ora# E non dire= 2ome canteremo i canti del (ignore in terra straniera3 ,(al -8/" ;2# Ormai non sar) pi> considera%a s%raniera !ella di c!i dice lo (poso= La voce della tortora si ! udita nella nostra terra ,C% ." -.2# L&aveva in*a%%i sen%i%o dire= ,rendeteci le piccole volpi e *orse per !es%o !sc? in grido di es!l%anza" dicendo= 'l mio Diletto ! a me e io a lui# 7avvero voce di %or%ora" che" con !na singolare p!dicizia res%a *edele al s!o compagno" sia vivo che mor%o" sicch3 n3 la mor%e" n3 la vi%a la separa dall&amore di Cris%o# Considera in*a%%i se ci sia !alche cosa che a''ia po%!%o alienare !es%o dile%%o dalla s!a ama%a" e impedirgli di res%are *edele" anche !alora la dile%%a a''ia pecca%o o gli a''ia vol%a%o le spalle# Ammassi di n!vole cercavano di o**!scare i raggi del sole= cos? le nos%re ini !i%) si *rapponevano %ra noi e 7io" minacciando di separarci da l!i+ ma il sole divenne caldo" e %!%%a !ella n!volaglia si 5 dissipa%a# 7iversamen%e" !ando mai sares%i %orna%o da l!i se egli non %i *osse rimas%o *edele" se non avesse grida%o= 9itorna, (unamita, ritorna, ritorna, perch4 ti vediamo3# (ii d!n !e anche %! *edele a l!i" e ness!na calami%) o *a%ica %i *accia allon%anare da l!i# -/# Lo%%a con l&angelo" non soccom'ere" perch3 il regno di Dio patisce violenza e i violenti lo rapiscono ,M% --" -.2# Non lasciano *orse in%endere la lo%%a le parole= 'l mio Diletto a me, e io a lui3+gli %i ha *a%%o conoscere il s!o amore+ mos%ragli anche il %!o# In mol%e cose in*a%%i %i me%%e alla prova il (ignore %!o 7io# (pesso se ne va" vol%a al%rove la *accia" ma non perch3 sia adira%o# A !na prova" non segno di riprovazione# Il %!o 7ile%%o %i ha soppor%a%o+ soppor%a anche %! il %!o 7ile%%o" soppor%a" agisci virilmen%e# Non lo hanno vin%o i %!oi pecca%i" anche %! non lasciar%i vincere dai s!oi *lagelli" e o%%errai la 'enedizione# Ma !ando4 C!ando sp!n%er) l&a!rora" !ando sar) *ini%o il giorno" !ando avr) s%a'ili%o la lode di 9er!salemme s!lla %erra# +cco che un uomo lottava con Giacobbe fino al mattino ,9en 8." .;2# Al mattino fammi sentire la tua misericordia, perch4 in te ho sperato, (ignore# Non %acer$" non %i lascer$ s%are in silenzio *ino al

ma%%ino" n3 digi!no" possi'ilmen%e# 6! %i degni in real%) pascer%i" ma %ra i gigli# 'l mio diletto a me, e io a lui che si pasce tra gigli ,C% ." -/2# Veramen%e anche sopra" se ricorda%e" 5 s%a%o chiaramen%e indica%o che la voce della %or%ora si ode !ando compariscono i *iori# Ma 'ada che vi 5 indica%o il l!ogo" non il ci'o" n3 vi 5 espresso di che cosa si pasce il 7ile%%o" ma %ra !ali cose# Forse egli si pasce" non di ci'o" ma della compagnia dei gigli" non si ci'a di gigli" ma s%a in mezzo a loro# E veramen%e i gigli piacciono pi> per il pro*!mo che per il sapore" e sono ada%%i per essere ved!%i pi> che mangia%i# -1# Cos? d!n !e si pasce ,lo sposo2 tra i gigli fino a che spiri la brezza del giorno, e alla 'ellezza dei *iori s!cceda l&a''ondanza dei *r!%%i# Nel *ra%%empo 5 l&ora dei *iori" non dei *r!%%i" men%re cio5 siamo pi> nella speranza che nella real%)" e camminando nella *ede e non nella visione" ci consoliamo pi> con la speranza che nell& esperienza ,dei 'eni e%erni2# Considera in*ine la delica%ezza del *iore" e ricorda !ello che dice l&Apos%olo= ,ortiamo &uesto tesoro in vasi di creta# A !an%i pericoli sono espos%i i *iori# Come 5 *acile per !n giglio essere per*ora%o dagli ac!lei delle spineF 9i!s%amen%e can%a il 7ile%%o= 2ome giglio tra le spine, cos5 la mia amica tra le fanciulle ,C% ." .2# Non era %ra le spine col!i che diceva= 'o ero pacifico in mezzo a coloro che detestavano la pace3 ,(al --B" 12 7el res%o" anche se il gi!s%o germoglia come il giglio" lo sposo non si pasce presso !n giglio solo" n3 si compiace della singolari%)# (en%i come egli dimori ove vi sono pi> gigli# Dove vi sono due o tre radunati in mio nome, mi trovo in mezzo a loro ,M% -:" .@2# 9es> ama sempre il mezzo" il Figlio dell&!omo media%ore %ra 7io e gli !omini" riprova sempre gli angoli" le pieghe# 'l mio diletto ! a me e io a lui che si pasce tra i gigli# Cerchiamo di avere gigli" *ra%elli" es%irpiamo spine e %ri'oli e a**re%%iamoci a sos%i%!irli con gigli" perch3 si degni di pascersi anche %ra noi !alora si degni di scendere a noi il 7ile%%o# -:# Presso Maria egli si pasceva" e a''ondan%emen%e" a ca!sa della mol%i%!dine di gigli# Non era *orse !n giglio il decoro della vergini%)" l&ornamen%o dell&!mil%)" la sovraeminenza della cari%)4 Avremo anche noi dei gigli" anche se di mol%o in*eriori# Ma neanche %ra !es%i disdegner) di pascersi lo sposo" a condizione che le azioni di grazie di c!i a''iamo parla%o" siano do%a%e di ilare devozione" che la nos%ra orazione sia resa acce%%a dalla p!rezza d&in%enzione" e la nos%ra con*essione ci avr) o%%en!%o" con il perdono" di *are candide le nos%re ves%i" come 5 scri%%o= (e i vostri peccati fossero come scarlatto, diverranno come la neve, e se fossero rossi come porpora, diverranno bianchi come la lana ,Is -" -:2# 7el res%o" !al!n !e sia la cosa che %i disponi a o**rire" ricorda%i di a**idarla a Maria"onde per il medesimo canale per c!i la grazia 5 discesa a noi" ri%orni al largi%ore della grazia# A 7io in*a%%i non mancavano mezzi per in*onderci" come voleva" la s!a grazia" anche senza !es%a ac !a" ma egli ha vol!%o darci !es%o veicolo# Forse le %!e mani sono sporche di sang!e o in*e%%e di regali"

perch3 non le hai %en!%e p!re da ogni c!pidigia# 7!n !e !el poco che desideri o**rire" *allo passare per le mani degnissime e acce%%issime di Maria se non v!oi s!'ire !n ri*i!%o# Esse in real%) sono come candidissimi gigli+ n3 avr) a ridire !ell&ama%ore di gigli di non aver %rova%o %ra i gigli !alsiasi cosa che egli avr) %rova%o %ra le mani di Maria#