Sei sulla pagina 1di 2

TEST DI FILOSOFIA CRISTIANA

1. COMPRENSIONE Leggi i seguenti brani del libro e distingui gli asserti successivi, distinguendoli in veri (ossia corrispondenti al contenuto del testo citato e del suo contesto) e falsi (ossia non corrispondenti). 1.1
La filosofia cristiana stigmatizzata, mediante alcune fortunate metafore, come un ferro di legno e un cerchio quadrato (ossia come una contraddizione in termini) oppure come un centauro, ossia un ibrido mostruoso di filosofia e religione.

1. 2. 3. 4.

La filosofia cristiana stata ben descritta dalle metafore del ferro di legno, del cerchio quadrato e del centauro. Le metafore del ferro di legno e del cerchio quadrato sono equivalenti. Le metafore del cerchio quadrato e del centauro sono equivalenti. Una contraddizione in termini quando si fa unaffermazione che contraddice latto con cui la si afferma.

1.2
Certi filosofi riduzionisti sono come bambini che trastullandosi alla scacchiera scambiano il gioco degli scacchi per quello della dama: giudicano il comportamento dei giocatori esperti come troppo complicato e irregolare e presumono di avere la mossa vincente.

1. 2. 3. 1.3

I filosofi riduzionisti sono quelli che riconducono tutta la realt al Logos. La metafora vuole dire che la filosofia cristiana effettivamente troppo complicata. La metafora vuole dire che le obiezioni alla filosofia cristiana sono solo apparenti.

Per filosofia cristiana si intende in senso minimale la storia e la fenomenologia [] delle dottrine filosofiche elaborate dai cristiani (Philosophia Christianorum); in senso lato, la filosofia della religione applicata al cristianesimo (Philosophia Christianismi, col genitivo oggettivo); in senso stretto, il complesso di intra-strutture filosofiche implicite nel messaggio cristiano (Philosophia Christianismi, col genitivo soggettivo); in senso forte, una filosofia specificamente cristiana pensabile filosoficamente supposita veritate revelationis. Non esiste alcun motivo per rifiutare lidea di una filosofia cristiana nei primi tre sensi; nel quarto senso, invece, tale speculazione potr essere accolta come filosofica solo in modo paradossale.

1. 2. 3.

La filosofia che ha come oggetto il Cristianesimo paradossale. La filosofia che ha come soggetto il Cristianesimo suppone la verit della Rivelazione. La filosofia che presuppone la rivelazione non pi veramente filosofia.

4.

La filosofia che ha riflette sullesperienza di fede nella verit della rivelazione veramente filosofia ma solo per chi ha fatto questa esperienza.

2. CONOSCENZA Rispondi sinteticamente, alla luce del libro, in circa cinque righe. 2.1 Cosa si intende per messa fra parentesi della teologia? 2.2 Cosa si intende per regola negativa? 2. RIELABORAZIONE Rispondi, utilizzando liberamente il contenuto del libro, in circa quindici righe. Quale pu essere il ruolo della coscienza nella filosofia cristiana?