Sei sulla pagina 1di 6

inf o m e dicaint e grat a.it http://www.info medicaintegrata.it/index.

php/o meo patia/mo menti-di-terapia-in-medicina-sistematica-integrata/

Momenti di Terapia in Medicina Sistematica Integrata

Stampa Articolo Con Complessit e Catene Causali abbiamo visto in generale cosa signif ica impostare una strategia terapeutica, adesso entriamo nel dettaglio con il posizionamento ed il razionale delle varie linee di medicinali che possibile utilizzare. La Medicina Sistematica Integrata contempla T RE MOMENT I DI T ERAPIA f ondamentali che hanno lobiettivo di rieducare lorganismo alla salute per cancellare le inf ormazioni patogene e ripristinare quelle biologiche cio la corretta e reciproca comunicazione tra i distretti dellorganismo. I tre momenti di terapia sono 1. DRENAGGIO delle T OSSINE 2. RIEQUILIBRIO dei PARENCHIMI 3. ELIMINAZ IONE della NOXA biotica o tossica Questi tre momenti non sono sequenziali nel tempo, ma sceglieremo, in base al quadro clinico, quale starter impiegare. 1. DRENAGGIO delle T OSSINE Il drenaggio consiste nellattivazione dellemuntore, che pu essere un organo o un sistema, allescrezione aspecif ica di tossine. In base al paziente ed alla patologia da trattare utilizzeremo: drenaggio connettivale DRE per spingere il connettivo allescrezione aspecif ica di tossine se la patologia acuta DRE sul sistema malato se la patologia cronica FIT O DELTA sullorgano malato FIT O SIGMA sul sistema sano per attuare un drenaggio in parallelo

2. RIEQUILIBRIO dei PARENCHIMI In base al paziente ed alla patologia da trattare utilizzeremo: se la patologia infiammatoria SIN o PRODOT T I DI BIOFARMACEUT ICA per risolvere i sintomi, la patologia acuta e la sintomatologia cronica tipici delle situazioni di IPER-REAT T IVIT se la patologia funzionale FM e FMS di struttura (FMS BENZ OCHINON, FMS T HUJA, FMS SULFUR, FMS CALCIUM) per risolvere la patologia sub acuta, cronica e riacutizzazioni tipici delle situazioni di DISREAT T IVIT da stress dapparato o dorgano se la patologia cellulare FM, RIGE, FMC, CAT per risolvere la patologia cronica e degenerativa tipiche delle situazioni di IPO-REAT T IVIT con danno anatomico 3. ELIMINAZ IONE della NOXA biotica o tossica In base al paziente ed alla patologia da trattare utilizzeremo: se la patologia da agente biotico e acuta FMS eziologici (FMS BUFO, FMS CROTALUS, FMS DROSERA, FMS ELAPS) se la patologia da agente biotico e cronica FMS eziologici e DIS se la patologia da agente tossico FMS di struttura (FMS BENZ OCHINON, FMS T HUJA, FMS SULFUR) e DIS se c predisposizione congenita o acquisita M

Analizziamo adesso in dettaglio ogni momento della terapia.

1. DRENAGGIO delle T OSSINE Il concetto di drenaggio riconducibile al dr. Reckeweg che identif ica nelle omotossine la causa etiologica di tutte le malattie. Per omotossina oggi si intende un qualsiasi metabolita, un catabolita, che i vari distretti dellorganismo leggono come elemento disturbante e che non sono in grado di neutralizzare per def icienza dei sistemi emuntoriali o per sovraccarico tossico. Questo sovraccarico crea unalterazione dellequilibrio che lorganismo cerca di compensare innescando una risposta inf iammatoria acuta o cronica. Laccumulo di eccessive quantit dei prodotti di rif iuto del metabolismo cellulare e di sostanze tossiche introdotte con alimenti o f armaci pu essere determinato da disturbi circolatori, insuf f iciente attivit dei depuratori dellorganismo ed aumentata produzione di rif iuti da parte delle cellule. A questo accumulo il tessuto connettivale reagisce modif icando prima la sostanza f ondamentale, attraverso una gelif icazione e una modif icazione della matrice, e poi coinvolgendo le strutture intrinseche al connettivo stesso quali i vasi sanguigni ed i vasi linf atici che diventeranno congesti con segni di stasi, disturbi neurovegetativi ed i f ibroblasti che produrranno un aumento di f ibre collagene instabile e una riduzione delle f ibre elastiche. Dato che il corretto f unzionamento cellulare necessita dellintegrit anatomica e f unzionale della matrice extracellulare sia nella sua f ase liquida che cellulare (f ibroblasti, macrof agi ecc.) quindi fondamentale drenare laccumulo dei cataboliti nella matrice connettivale per evitare un potenziale innesco patologico o un peggioramento di una patologia. Avremo prima un blocco f unzionale del passaggio di inf ormazioni dalla cellula alla matrice e viceversa. Clinicamente leggeremo questa situazione con la comparsa di sintomi f rusti ubiquitari che ci possono disorientare nella diagnosi, mentre se la comunicazione f unziona correttamente i sintomi saranno chiari, patognomonici di una determinata patologia. Il drenaggio un necessit clinica e terapeutica quando il paziente: - non risponde in modo adeguato alla terapia impostata - stato sottoposto in modo cronico a terapie steroidee e immunosopressive o chemioterapiche - non riesce a mantenere la risposta terapeutica e quindi il nuovo equilibrio. Il drenaggio non un necessit clinica e terapeutica nel trattamento delle patologie acute e nelle patologie croniche perch non la terapia specif ica. Cosa impiegare per attuare un drenaggio extracellulare? T INT URE MADRI (tropismo emuntoriale), MACERAT I GLICERICI (tropismo connettivale pericellulare lasso) e OMEOPAT ICI IN BASSE O MEDIE DILUIZ IONI (tropismo connettivale o emuntoriale). La linea DRE caratterizzata da 16 medicinali omeopatici complessi costituiti da pi derivati vegetali meristematici, presenti in anaparti, che garantiscono lassenza di manif estazioni di acuzie dei sintomi diluiti e dinamizzati alla D4 che assicura una netta e veloce azione drenante. Elettiva lassociazione fra FM, FMS e DRE quando gli FM-FMS vengono impiegati per il trattamento di una patologia cronica funzionale (es. SII, dispepsie f unzionali ecc). I FIT ODRENAT I DELTA agiscono rimuovendo le tossine dal connettivo pericellulare lasso dellorgano, malato in modo cronico, per cui hanno tropismo e le eliminano attraverso lo stesso dopo averne attivato le vie umorali e la capacit escretoria. Sono composti da 1 MACERAT O GLICERICO, che rimuove le tossine dal connettivo pericellulare e da 2 SOLUZ IONI IDROALCOLICHE che garantiscono un drenaggio emuntoriale attraverso lattivazione delle vie umorali e della capacit escretoria. Elettiva lassociazione fra FM, FMS e FITO DELTA quando gli FM-FMS vengono impiegati per una patologia cronica con danno morfologico (es. gastrite, ulcera gastroduodenale, bronchite, cistiti ecc).

I FIT ODRENANT I SIGMA sono composti da 2 SOLUZ IONI IDROALCOLICHE che allontanano le tossine connettivali attraverso il sistema emuntoriale per cui hanno tropismo dopo averne attivato la capacit escretoria. Il sistema scelto non deve presentare al momento segni o sintomi clinici ma deve essere f isiologicamente ef f iciente. I Fitodrenanti sigma f avoriscono una rapida e mirata veicolazione ed eliminazione dei cataboliti dal connettivo attraverso un sistema emuntiorale che non coinvolto nella patologia. Esempio di impiego: in un tonsillite cronica andr a sostenere le mucose con il prodotto FM* indicato, somministrer il Fito delta delle mucose e potr aggiungere il FIT ODRENANT E SIGMA non sul sistema linf atico estremamente coinvolto nella patologia, ma potr impiegare il Fitodrenante sigma sul sistema respiratorio che non coinvolto nella patologia. Viceversa in una bronchite cronica vicino al medicinale FM* e Fitodelta di pertinenza aggiunger il f itodrenante sigma del sistema linf atico. 2. RIEQUILIBRIO dei PARENCHIMI Nella patologia acuta ci richiesto di risolvere i sintomi che disturbano il paziente e che lo hanno portato al nostro consulto. Af f rontiamo i sintomi acuti con i PRODOT T I DI BIOFARMACEUT ICA e con la linea SIN. La linea SIN composta da 60 medicinali omeopatici complessi e composti utili per risolvere velocemente i sintomi espressione di patologie acute e croniche . Ogni SIN, generalmente costituito da pi rimedi sinergici presenti in anaparti, non da manif estazioni di acuzie dei sintomi grazie alla presenza di meristemoderivati. Nei SIN troviamo: DERIVAT I VEGETALI NOSODI, per eliminare la noxa patogena o prevenire i danni dovuti al suo mancato allontanamento, ORGANOT ERAPICI, per lazione trof ica, di carrier, di riequilibrio della disf unzione e per lazione preventiva sulleventuale danno dorgano dovuto al mancato allontanamento della noxa patogena. Lorganoterapico inf atti permette di evitare le complicazioni o i danni alle cellule in quanto le tossine presenti potrebbero causare lalterazione dei sistemi di f eedback e la trasmissione dei mediatori, delle sostanze nutritive e delle vie di eliminazione dei cataboliti LIT OT ERAPICI RIMEDI COST IT UZ IONALI BIOCATALIZ Z AT ORI (ormoni, chinoni, proteine) per prevenire eventuali alterazioni del ciclo metabolico e per velocizzarne la risoluzione dellinf iammazione acuta. Tutti questi rimedi omeopatici contenuti nei SIN si potenziano sinergicamente tra di loro sono associati in modo tale che coprano tutti i possibili modi di esplicazione di unalterazione patologica tengono conto anche delle conseguenze dellintossicazione e del danno organico e quindi non si limitano a risolvere i sintomi ma proteggono anche le cellule e sostengo gli organi.

I PRODOT T I di BIOFARMACEUT ICA sono unaltra possibilit terapeutica sui sintomi di inf iammazione. La biof armaceutica vegetale si basa sullottimizzazione della resa f armacologica e clinica di derivati vegetali altamente standardizzati e titolati. Per ottimizzazione della resa f armacologica si intende lavvicinarsi il pi possibile alle reali potenzialit di un derivato vegetale altrimenti inespresse per limitazioni come la scarsa biodisponibilit orale, il massivo ef f etto di distruzione da passaggio epatico, la distruzione dellattivo operata dalla f lora residente, linattivazione di ingredienti legata ad un certo valore di ph, o la necessit che lattivo non si liberi se non ad un ph prestabilito, o un troppo evidente ritardo nel rilascio da parte della compressa della f razione attiva veicolo del prodotto. Lottimizzazione quindi un rendere possibile unazione f armacologica che di suo esisterebbe, che intrinseca nel derivato, ma che ha dif f icolt a venir f uori nella sua completezza in quanto antagonizzata dal complesso sistema dellorganismo umano f atto di barriere, membrane, enzimi. Questi sono stati quindi costruiti proprio cercando di risolvere le problematiche dellestratto erbale che limita la resa dei vari preparati documentati, ottenuti impiegando procedure con solventi ammessi, puliti microbiologicamente e chimicamente secondo le norme ministeriali vigenti f ormulati in modo che le f razioni attive siano stabili nel tempo ottenendo quindi derivati vegetali altamente standardizzati e titolati. Sono stati studiati i limiti dei principi attivi che causano la loro scarsa biodisponibilit orale superandoli con la procedura della f itosomizzazione e con f orme f armaceutiche in grado di modulare i rilasci in base alle variabili tempo e ph, a seconda dellesigenza terapeutica. I prodotti di Biofarmaceutica e i SIN vengono impiegati da soli se dobbiamo semplicemente risolvere un sintomo acuto, oppure in associazione agli FM* e Fitodelta di competenza nella riacutizzazione di una patologia cronica. Vediamo adesso come riequilibrare un organo o un apparato in caso di patologia f unzionale, cronica, degenerativa e cellulare. La linea FM , FMS , Omeopatici di Risonanza, agisce nella patologia funzionale, con stress di apparato o organo tipici di situazioni di dis-reattivit, nella patologia sub acuta, cronica, riacutizzazioni e nella patologia cellulare con danno anatomico conclamato. La linea degli FM, FMS composta da DERIVAT I MINERALI, VEGETALI, ANIMALI E LORO SECRET I presenti in anaparti e prepararti secondo la metodologia della diluizione e della dinamizzazione che ne esalta lazione biof isica. Le diluizioni D6 e D12 hanno rispettivamente lobiettivo di riequilibrare le f unzioni rispettivamente del comparto intracellulare e della membrana cellulare. Sono composti da tre rimedi di cui uno quello dominante che d il nome al prodotto e ci dice verso quale struttura o f unzione cellulare ha tropismo, il secondo completa lazione del primo e il terzo componente, di solito un derivato animale, esalta e approf ondisce lazione dei primi due. Le diluizioni D6 e D12 agiscono, dal punto di vista biochimico, accendendo la reazione immunologica di soccorso e la tecnica di dinamizzazione applicata induce il f enomeno della Risonanza con conseguente amplif icazione dei movimenti oscillatori delle membrane cellulari che permettono alle strutture dellorganismo di modif icare il loro stato diventando, cos, capaci di innescare i processi di f eed back che lo stato patologico ha in parte bloccato o attutito. Se la: FM* La linea RIGE utile in caso di patologia cellulare con danno anatomico, e quindi in situazioni di iporeattivit. La linea RIGE caratterizzata da 12 medicinali omeopatici, complessi e composti, utili nelle patologie croniche e/o degenerative in quanto capaci di rigenerazione cellulare e tissutale, riattivazione metabolica, rallentare i f enomeni di invecchiamento. Una volta ottenuta con gli FM, FMS la stabilizzazione del quadro di patologia cronica, i RIGE permettono di mantenere il risultato. Ogni RIGE generalmente costituito da pi rimedi sinergici, presenti in anaparti, che includono: DERIVAT I VEGETALI, ANIMALI E LORO SECRET I BIOCATALIZ Z AT ORI PRECURSORI METABOLICI in accordo di potenza 9-15-30-60 DH ORGANOT ERAPICI in diluizioni 4-7 CH o 7 CH ad ef f etto riequilibrante le f unzioni di organi e/o tessuti. I RIGE vengono impiegati in associazione ai DRE per mantenere il risultato raggiunto con le terapie precedenti.

3. ELIMINAZ IONE della NOXA biotica o tossica Il terzo momento di terapia leliminazione dellagente biotico o tossico causa del quadro clinico. Per questo momento ci avvaliamo della linea FMS e DIS. I prodotti FMS trovano indicazione nel contrastare un agente eziologico batterico, virale, f ungino o parassitario anche quando la manif estazione in f ase acuta. Risolta la f ase acuta possiamo impiegare la linea DIS. La linea DIS caratterizzata da 18 medicinali omeopatici, complessi e composti, utili nella disintossicazione aspecif ica e/o specif ica dellorganismo da agenti biotici e da sostanze tossiche attraverso la stimolazione di meccanismi di dif esa specif ici per ogni prodotto. Ogni DIS di solito costituito da pi rimedi sinergici presenti in anaparti che includono: ALLERGENI DERIVAT I VEGETALI E ANIMALI SOSTANZ E CHIMICHE, OLIGOELEMENT I NOSODI simili o uguali alla patologia ORGANOT ERAPICI per ottimizzare le f unzioni di organi e/o tessuti.

Alt ri Art icoli...


Dal decotto ai rilasci controllati: la Biof armaceutica per levoluzione degli integratori terapeutici DERIVAT IO H e il drenaggio del connettivo Biof otoni e Risonanza: il sistema di comunicazione T ONDINEL H, la soluzione ideale nella sindrome ansioso-depressiva Studio clinico sullef f icacia di T ONDINEL H nella sindrome ansioso-depressiva