Sei sulla pagina 1di 9

Consiglio comunale straordinario sulla radioterapia

A pagina sei www.libertasicilia.com

FONDaTO NEL 1987 Da GIUSEPPE BIaNCa

SANITA

Siracusa calcio Epurazione Arriva Scarano


A pagina quindici e mail redazione@libertasicilia.com

CALCIO

Sai 8 dichiarata fallita


INTERVENTI

mercoled 27 novembre 2013 XXV Anno XXVI N. 266 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel.46.21.11 0931 46.21.11 FAX 0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 17 marzo 2012 Anno N. 64 DIREZIONE Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 - FAX-0931 / 60.006 - PUbbLICIT: Poligrafica S.r.l. via Mosco 51 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

QUOTIDIANO DELLA PROVINCIA DI SIRACUsA SIRACUSA

Politica

Passa per intero la linea dei due pm Bisogni e Boschetto

Nominati tre curatori fallimentari


di Anselmo Madeddu

La Sai 8 stata dichiarata fallita.

entile Avvocato Rizza, innanzitutto mi scuso per il ritardo con cui Le rispondo, dovuto a momentanei e ormai superati motivi di salute. Ma soprattutto desidero ringraziarLa per lattenzione che ha voluto richiamare su di una problematica cos importante e delicata come quella della Radioterapia nella nostra provincia. Problematica peraltro richiamata in tempi pi recenti anche dallamico Ermanno Adorno, che parimenti ringrazio. Avendomi chiamato in prima persona a dare una risposta, ho il dovere di farlo sempre in prima persona, grazie al quotidiano Libert che ci ospita. E allora insieme al Commissario della nostra Azienda Sanitaria, il Dr. Mario Zappia che si speso molto su questa iniziativa.
A pagina tre

Radioterapia pronta nel 2014

La sezione fallimentare del tribunale di Siracusa ha depositato ieri mattina la relativa sentenza con la quale ha accolto in toto la tesi avanzata dai pubblici ministeri Marco Bisogni e Delia Boschetto, i quali hanno avanzato istanza di fallimento della societ che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Siracusa sostenendo non avessero pi i requisiti necessari per proseguire la gestione del servizio. La sentenza di fallimento stata emessa dal tribunale (presidente Antonio Al, giudice Sebastiano Cassaniti.
Alle pagina 3,4 e 5

CRONACA

Anziana prende a mazzate unauto


A pagina otto

Stabilite le tariffe della Tares


L

a Tares ha completato ieri mattina il suo percorso in consiglio comunale. Dopo il voto sul regolamento di sabato mattina, oggi lassise ha approvato le tariffe con 17 s e 7 no. Non stato possibile invece dare il via allimmediata esecutivit del provvedimento perch durante le operazioni di voto venuto a mancare il numero legale di 21 consiglieri; in aula erano rimasti in 19. La seduta stata cos aggiornata alle 9,30 di oggi.
A pagina sei

TRIBUNALE DI SIRACUSA
27 NOVEMBRE 2013, MERCOLED

PROSSIMA INSERZIONE:

VENDITE IMMOBILIARI E FALLIMENTARI


Domanda in carta legale (euro 10,33) con indicazione del bene, del prezzo offerto e dai termini di pagamento, da presentare in busta secondo i tempi e le modalit stabilite dallorgano che procede alla vendita e pu essere presentata anche nella stessa data dellesperimento di vendita; nella busta va inserito anche un assegno circolare non trasferibile di importo pari al 10% del prezzo offerto, quale cauzione, che verr trattenuta in caso di revoca dellofferta. Nel caso di pi lotti di tipologia omogenea nella stessa procedura, linteressato allacquisto di un solo lotto pu formulare offerte dacquisto per pi lotti allegando un solo assegno circolare corrispondente alla cauzione richiesta per il lotto di maggior valore, espressamente subordinato allefficacia delle offerte relative ai lotti, la cui gara si svolge successivamente, alla mancata aggiudicazione a loro favore del lotto precedentemente posto in vendita. Nella domanda lofferente deve indicare le proprie generalit (allegando fotocopia doc. identit ovvero visura camerale per le societ), il proprio cod. fiscale, se intende avvalersi dellagevolazione fiscale per la 1 casa e, nel caso in cui sia coniugato, se si trova in regime di separazione o comunione dei beni. Sulla busta deve essere indicato solo lo pseudonimo o motto dellofferente (che consenta allo stesso lidentificazione della propria busta al momento dellapertura della gara) la data della vendita e il nome del giudice senza nessuna altra indicazione (n nome del debitore o del fallimento, n bene per cui stata fatta lofferta). Prima di fare lofferta leggere la perizia e lordinanza del giudice. A chi intestare lassegno: a nome di Procedura aggiungendo le parole in calce ad ogni annuncio dopo lindicazione Rif (per es. Procedura RGE 100/99 Rossi). Dove presentare al domanda: in Tribunale allufficio Vendite Immobiliari. Come visitare limmobile: rivolgersi al curatore o al custode giudiziario indicati in calce allannuncio; se non indicati inviare richiesta per la visita dellimmobile allufficio vendite immobiliari per posta al Tribunale di Siracusa - Ufficio Vendite Immobiliari - Viale Santa Panagia 96100 Siracusa, indicando limmobile, il n. di Rif., la data della vendita, il proprio nome e recapito tel. Lufficio comunicher la richiesta allAvvocato ceditore affinch presenti istanza al Giudice per la nomina del Custode. La partecipazione allincanto disposta dal giudice dellesecuzione con lordinanza di vendita, cui viene data adeguata pubblicit sul quotidiano di Siracusa Libert. Le vendite giudiziarie possono essere disposte: o dal giudice della esecuzione del Tribunale di competenza; o, su delega di questultimo, da un notaio; oppure dal giudice del fallimento.

01/12/2013
LE VENDITE GIUDIZIARIE

COME PARTECIPARE

inserite dalla data di pubblicazione del bando fino alla data prevista per l'asta sul sito:

Tutti possono partecipare alle vendite giudiziarie, tranne il debitore esecutato - art.579 cpc - Non occorre lassistenza di un legale o altro professionista. Ogni immobile stimato da un perito del Tribunale. Oltre al prezzo si pagano i soli oneri fiscali (IVA o Imposta di Registro), con le agevolazioni di legge (1 casa, imprenditore agricolo ecc.). La vendita non gravata da oneri notarili o di mediazione. Il decreto di trasferimento dellimmobile viene emesso dal giudice dopo 60 giorni - ex art.585 cpc - dal versamento del prezzo che va fatto entro 30 giorni dallaggiudicazione definitiva. La trascrizione nei registri immobiliari a cura del Tribunale. Di tutte le ipoteche e i pignoramenti, se esistenti, ordinata la cancellazione. Le spese di trascrizione, cancellazione e voltura catastale sono interamente a carico della procedura. Per gli immobili occupati dai debitori o senza titolo opponibile alla procedura del Giudice, ordina limmediata liberazione. Lordine di sfratto immediatamente esecutivo e lesecuzione non soggetta a proroghe o a graduazioni. Eventuali spese legali sino a euro 516,46 sono a carico della procedura. Le ASTE GIUDIZIARIE saranno

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

Il tribunale dichiara il fallimento di Sai 8


a Sai 8 stata dichiarata fallita. La sezione fallimentare del tribunale di Siracusa ha depositato ieri mattina la relativa sentenza con la quale ha accolto in toto la tesi avanzata dai pubblici ministeri Marco Bisogni e Delia Boschetto, i quali hanno avanzato istanza di fallimento della societ che gestisce il servizio idrico integrato in provincia di Siracusa sostenendo non avessero pi i requisiti necessari per proseguire la gestione del servizio. La sentenza di fallimento stata emessa dal tribunale (presidente Antonio Al, giudice Sebastiano Cassaniti estensore Salvatore Leuzzi (questultimo stato il giudice relatore che ha preso il posto di Viviana Urso che si era astenuta) a conclusione del relativo processo che ha visto la Sai 8 essere rappresentata da otto legali nellultima udienza di ottobre. Il tribunale ha disposto la nomina di tre curatori fallimentari (un professore di Milano, lavvocato Bottai del Foro di Roma e lavvocato Girolamo Venturella del Foro di Siracusa che seguiranno liter legato allesercizio provvisorio dimpresa per la durata di sei mesi. Nella motivazione della sentenza, i giudici danno atto, tra le altre cose, della situazione di illiquidit della societ, mentre hanno sancito la correttezza della produzione degli

La relativa sentenza stata depositata ieri mattina in cancelleria

INSERZIONI GRATUITE
CERCO/OFFRO AFFITTO CENTRO STORICO, affittasi bivani arredato, totalmente ristrutturato. Solo privati. Classe Energetica G T. 338/8550516 FAMIGLIA di non fumatori, senza animali, con bambini, cerca appartamento in affitto dal 13/07 al 21/08 al prezzo max di E 100 a settimana. Qualsiasi zona purch abitata e servita T. 333/4080013 oppure amolavita@gmail.com IN Ortigia a non residenti affittasi in residence ristrutturato, bilocali ben arredati e climat. Classe En. G T. 349/6533285 - 0931/69741 ore pasti IN ortigia, via Larga, affittasi, luglio ed agosto, monolocale, arredato, climat., angolo cucina + bagno, posto al 1 piano E 300 mensili. Classe Energetica G T. 081/5441428 335/7889982 tel ore pomeridiane LOCASI a non residenti app.to interamente arredato di 130mq sul viale Scala Greca. Classe Energetica G T. 330/899127 LOCASI in via N. Grotticelle studio per attivit professionale. Classe Energetica G T. 330/899127 O RT I G I A Te m p i o DApollo affittasi bivani indipendente + servizi e terrazzino, totalmente arredato e ristrutturato, anche brevi periodi. Classe Energetica A T. 347/4439498 ORTIGIA di fronte al solarium e a pochi metri dal Largo della Gancia, in ambiente selezionato, affittasi monolocale restaurato e ben arredato. Classe Energetica G T. 333/3990415 ORTIGIA Largo Graziella, affittasi stabili su 3 livelli, indip., 3 camere e 2 bagni, cucina, interamente ristrutturato e ammobiliato. Anche brevi periodi. Classe Energetica G T. 0931/442513 - 338/6777473 ORTIGIA Via Dione, affittasi appartamento ammobiliato posto al 2 piano composto da camera da letto, cameretta, cucina luminosa abitabilissima, bagno abbastanza comodo + terrazzo di 65 mq, climatizzato. Non si accettano cani e gatti. Esclusivamente non residenti. Anche per studenti, minimo di tre persone. Anche per brevi periodi. Classe Energetica D T. 0931/462259 - 347/1781090 ORTIGIA pressi Piazza Duomo, mini appartamento arredato (cucina soggiorno, camera da letto, bagno) affittasi E 400. Classe Energetica G T. 335/5213706 ore serali ORTIGIA Lungomare di Levante, affittasi, anche x brevi periodi, bilocale con soppalco arredato e climatizzato E 400 tratt. Classe Energetica G T. 328/6176589 - 360/877519 ORTIGIA pressi Via Nizza, affittasi bivani soleggiato con terrazzino non ammobiliato. Classe Energetica G T. 339/7961479 ORTIGIA affittasi bilocale zona Tempio dApollo, arredato, climatizzato, 1 piano. Classe Energetica D T. 338/1105856 345/2285017 PALAZZOLO zona S. Sebastiano, affittasi bivani + servizi, ristrutturato, E 150 mensili. Classe Energetica G T. 328/6825677 PANORAMA incantevole sul porto grande, lungomare Alfeo, affit-

tasi monovano arredato a non residenti, per brevi periodi o anche settimanal. Classe Energetica G T. 347/3656492 PANORAMICO bilocale, vista diretta mare, completamente arredato, mai usato, affittasi a non residenti, preferibilmente tempi lunghi. Classe Energetica G T. 329/0051978 PIAZZA della Repubblica, 4 vani, luminoso, recentemente ristrutturato affittasi E 550. Classe Energetica G T. 335/5213706 ore serali SOLEGGIATISSIMO ap.to con delizioso rifiniture ubicato angolo V.le Teocrito e Teracati, vista eccezionale comp. da 3 letto con condizionatori, ampio salone, d.s., d. rip., lavanderia, cucina abitabile, 2 terrazze per 40 mq, termoautonomo, infissi a taglio termico classe G. Affittasi a fitto bloccato, comprensivo di spese condominiali e solo a referenziati E 700. Ideale per B&B o casa riposo. Classe Energetica G T. 327/7843578 TEMPIO di Apollo, adiacenze, affittasi anche settimanalmente comodo bivani arredato posto al 1 piano, con porta blindata ed inferriata al balcone, clima, con lavabiancheria, con luci di emergenza, comodo ripostiglio con mensole, in caratteristico cortile di Ortigia a single o coppia ref. e senza animali. C. En. G T. 338/8584335 V.LE TUNISI affittasi per brevi periodi appartamento ammobiliato, 2 camere, salone, cucina, bagno e doppio servizio, panoramico, soleggiato e termoascensorato. P. auto, cancello automatico. Classe Energetica G T. 0931/879747 VIA Europa, zona Tribunale e Agenzia delle Entrate, affittasi camera + salotto (4 posti let-

to), cucina abitabile, condizionatori. Settimanalmente o brevi periodi. Classe Energetica G T. 338/1015608 - 0931/1855594 VIA Milano affitto app. to 2 piano ammobiliato 3 vani cucina e bagno E 400 compreso condominio solo referenziati. Max 2 persone. Classe En. G T. 0931/62104 VIA Tripoli, angolo Via Malta affittasi app.to arredato a non residenti 2 vani, cucina ab., servizi, riscaldamento autonomo, panoramico, ascensorato T. 333/3988940 - 0931/463373 VIA Riviera Dionisio il Grande affittasi bivani ben arredato + servizi. Classe Energetica G. Prezzo affare T. 0931/463105 - 349/0901463 ore pasti VIA L. Spagna affittasi bilocale arredato e ristrutturato. Classe Energetica G T. 0931/740799 - 320/4427992 VIA POLIBIO affittasi appartamento finemente arredato composto da 5 vani + cucina soggiorno + doppi servizi, rip., posto macchina. Classe En. G T. 0931/38228 368/3426882 VIALE TICA affittasi appartamento ammobiliato, composto da 2 vani, cucina abitabile, bagno e lavanderia. Classe Energetica G T. 0931/750155 - 331/7585941 ZONA TISIA affittasi app.to finemente mobiliato n. 4 vani e accessori, 5 piano, asc., portiere, posto auto interno, termoautonomo. Affittasi anche non arredato. Classe Energetica E. T. 0931/745188 ore serali ZONA alta affittasi mini appartamento dignitosamente arredato. Classe Energetica G T. 0931/702222 ore pasti ZONA C.so Gelone affittasi trivani + servizi con ampie verande e

www.astetribunale.com

TRIBUNALE DI SIRACUSA
Avviso di vendita con incanto con prezzo ribassato Procedura esecutiva n. 78/96 R.G.E. Il 28/01/2014, ore 11, presso il Tribunale di Siracusa, il notaio Alessia Di Trapani proceder alla vendita allincanto della casa in Noto, Ronco Lario 5, piano terra, 3,5 vani cat. In catasto fabbr. al fog. 427, p.lle 5423 sub 1 e 5424 sub. 1 (gi p.lle 1241 sub. 1 e 1242 sub. 1). Base dasta 14.336,00. Aum. min. 500,00. Libera. Mancano notizie urbanistiche, sullabitabilit, sui requisiti energetici e sulla sussistenza di locazioni o provvedimenti di assegnazione. Offerte presso lo studio in Siracusa, via S. Sebastiano n 38, 1 piano, il giorno non festivo antecedente la vendita, dalle 9 alle 12. Cauzione 10 %, deposito spese 20 % base dasta, con 2 assegni circolari non trasferibili intestati notaio predetto. Saldo entro 60 giorni stesse modalit. Avviso di vendita integrale, ordinanza di delega e relazione dellesperto disponibili, previo appuntamento, presso lo studio del notaio e sul sito www. venditegiudiziali.it.

I giudici hanno nominato tre curatori fallimentari e disposto un esercizio provvisorio dimpresa per la durata di sei mesi

possibilit di parcheggio in cortile condominiale. Classe Energetica G T. 0931/60949 - 338/8466933 ore pasti ZONA Cappuccini affittasi per brevi periodi a non residenti monovano con 3 posti letto. Prezzo interessante. Classe Energetica G T. 320/8596600 VENDESI IMMOBILI FLORIDIA, C.SO V. EMANULELE, centr., basso comm.le di c/a 65 mq. Ottimo lo stato, costr. '02. 65.000. C.E.: G EPgl: 274,4 KWH/MQ anno (RIF. 2523) Tel. 335/7762739 ADIACENZE PIAZZA ADDA, VIA ARNO , in piccolo cond., app.to pentavani ingr., salone doppio divisibile, 3 vani letto, cucina abit. e bagno. Tot. ristr. Prezzo ribassato a 135.000. Classe En. G - EPgl: 193,6 KWH/ MQ anno (RIF. 2513) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA , in Residence, posto al 1 piano, ideale per uso ufficio, bivani + servizi. Ottimo lo stato. 95.000,00 tratt. Classe Energetica G

- EPgl: 192,5 KWH/ MQ anno (RIF. 2515) Tel. 335/7762739 LIDO SACRAMENTO, indipendente, centr., villa in costr. 650 mq di terreno 2 livelli + sottotetto e garage. Finiture di primissima scelta. Affare 345.000. (RIF. 2460) Tel. 335/7762739 VIA RIVERA DIONISIO IL GRANDE, in resid. stile liberty, attico 4 vani + servizi + n 2 terrazze a livello con vista mare. 160.000. Ottimo lo stato. Poss. garage. Classe Energetica . G - EPgl: 208,3 KWH/MQ anno (RIF. 2526) Tel. 335/7762739 PIZZUTA, IN COSTRUZIONE, in piccolo condominio con giardino e posto auto, appartamenti composti da 3 vani + doppi servizi per totali mq 100 + garage mq 18. 175.000,00 (RIF. 2568) Tel. 335/7762739 PIAZZA ADDA , in residence, appartamento di mq 130 per uso ufficio, libero o locato con buon reddito. 200.000,00. C.E.: G EPgl: 159,6 KWH/MQ anno (RIF. 2560) Tel. 335/7762739

In foto, la sede della Sai 8.

atti da parte dei due rappresentanti della pubblica accusa, atti poi utilizzati nel pro-

cedimento e valorizzati dal tribunale fallimentare di Siracusa. I giudici hanno anche

riscontrato delle anomalie nei pagamenti delle forniture. Con questa sentenza si

chiude uno dei capitoli aperti sul fronte della Sai 8, aperto dalla Procura della Repubblica

di Siracusa per una pi complessa inchiesta giudiziaria legata alla gestione della Sai 8 e dei rapporti con lAto idrico. Uninchiesta che scaturisce dallormai famigerata operazione Oro blu, scattata il 9 gennaio 2012, per la quale la scorsa settimana il Guop del tribunale Patricia Di Marco, ha disposto il rinvio a giudizio a carico dellex parlamentare nazionale Gino Foti e dellingegnere Giuseppe Marotta, entrambi coinvolti nelle indagini relative a presunte irregolarit nella gestione della Sai 8. La vicenda rientra anche nel pi complicato intrigo meglio noto come Veleni in Procura per la quale sono stati istruiti procedimenti penali sia a Messina, che a Reggio Calabria, nei quali sono coinvolti magistrati, avvocati, giornalisti, imprenditori e funzionari pubblici. Mala sentenza del tribunale riscatta, soprattutto, loperato dei pm Bisogni e Boschetto, al centro di mille critiche. F.N.

Esempio di finanziamento per Aygo Edition 1.0 3P 7.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + IVA). Anticipo 2.910.23 rate da 96,08. TAN (fisso) 0%. TAEG 5,71%. Rata finale 3.180. Durata di finanziamento 24 mesi. Spese distruttoria 350. Spese dincasso 3,50 per ogni rata. Imposta di bollo 16. Importo totale finanziato e totale da rimborsare 5.390 (oltre spese incasso rata e imposta di bollo). Protezione Persona, copertura Incendio e Furto e garanzie accessorie GAP e Kasko disponibile su richiesta. Salvo approvazione Toyota Financial Services. SECCI disponibile in concessionaria.. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 22,2 km/i, emissione CO2 104 g/km.

Questo scrivono i giudici del Tribunale nella sentenza di fallimento della Sai 8

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

Corretta listanza di fallimento avanzata dalla Procura


Il Collegio giudicante entra nel merito della questione sostenendo che un dato esteriore di insolvenza appare incontrovertibile
a sezione fallimentare del tribunale di Siracusa ha emesso ieri mattina la sentenza di fallimento della Sai 8. Il provvedimento si compone di trentacinque pagine nelle quali condannata la motivazione di tale sentenza. Si parte dalla considerazione che a Procura della Repubblica presso il tribunale di Siracusa nel corso di tre procedimenti penali instaurati nei confronti di alcuni soggetti era emerso evidente lo stato di insolvenza della Sai 8 spa, ne ha invocato la dichiarazione di fallimento. La difesa della Sai 8 ha eccepito in una memoria sulla carenza di legittimazione dellUfficio di Procura ad instare per il fallimento. Allistanza di fallimento della Procura si sono associate le ditte Ecosystem e Sicilcondotte, aziende creditrici della Sai 8. Relativamente alleccezione dei legali di Sai 8 sulla carenza di legittimazione attiva sollevata da Sai 8 nei confronti delliniziativa del pubblico ministero non colga nel segno. Nel dare ragione ai rappresentanti della pubblica accusa, i giudici del tribunale citano un decreto legislativo del 2006 che individua due ipotesi in cui il Pm deve attivarsi ed in particolare quella in cui linsolvenza emerge nel corso di un procedimento civile e viene segnalata al Pm dal giudice, come avvenuto nel caso della Sai 8, in cui i Pm hanno appreso dellinsolvenza dellimpresa nellambito di tre distinti procedimenti penali che coinvolgono a vario titolo persone che hanno partecipato alla gestione della societ. Per i giudici, insomma, liniziativa non solo legittima ma, ad avviso del tribunale, senzaltro doverosa, stante la funzione di garanzia del sistema conferita dalla legge al Pm. Entrando nel merito del giudizio relativo allinsolvenza della Sai 8, i giudici scrivono nel dispositivo: nel breve termine le disponibilit liquide di Sai 8 non consentono (come non le hanno consentito) di far fronte a tutte le obbligazioni assunte, tenuto conto dellammontare complessivo dei debiti liquidi ed esigibili e di quelli suscettibili di maturare, giorno per giorno, nellesercizio corrente. Per meglio esprimere la situazione finanziaria della Sai 8 il tribunale afferma che lattivo circolante, ossia linsieme di tutte le componenti patrimoniali liquide o liquidabili,

Questo emerge dalla sentenza dei giudici del tribunale fallimentare di Siracusa

Un debito accertato di 74 milioni di euro


l dato significativo che emerge dalla lettura del dispositivo del tribunale di Siracusa, sezione fallimentare, per la vicenda Sai 8, che lazienda avrebbe complessivamente accumulato debiti per 74 milioni di euro. I piani di rientro coprirebbero solo 14 dei 34 milioni di euro di debiti immediatamente esigibili da parte dei fornitori, che si innestano, peraltro, negli oltre 74 milioni di debiti complessivi, che per la restante parte affliggeranno gli esercizi immediatamente successivi a quelli in corso. I debiti sono cresciuti in maniera costante: da 49 milioni del 2010, a 65 milioni del 2011 fino agli otre 74 milioni del 2012. A ci si aggiungerebbe una perdita nel primo semestre dellanno in corso per complessivi 2 milioni 420 mila euro. I giudici ritengono inattendibile, ad esempio, il documento depositato da Sai 8 alludienza camerale del 20 novembre scorso, teso a dimostrare di avere trovato un accordo di transazione con lEnel per un ammontare di 15 milioni di euro di fatture insolute. I giudici pongono anche in risalto come Sai 8 deduca crediti nei confronti del Consorzio Ato, che appaiono inesistenti e contraddetti dalle risultanze documentali. La Sai 8 ha poi confutato largomentazione della pubblica accusa sostenendo di avere deliberato laumento di capitale il 2 agosto 2013. Ma anche in questo caso il Collegio ha ritenuto inidoneo laumento di capitale a risolvere i problemi di liquidit. La difesa ha dedotto di avere recuperato 950 mila euro a fronte degli importi complessivi da recuperare. Somma che non valsa per ad ammortizzare lesposizione debitoria complessiva che appare sostanzialmente invariata. Il tribunale evidenzia unaltra anomalia: I crediti crescono in proporzione nettamente maggiore rispetto ai ricavi e rischiano di essere spalmati negli anni. Si vorrebbe riassorbirli negli aumenti tariffari, ad oggi privi di presupposto giuridico, non autorizzati e neppure presi in considerazione da chi di dovere: lautorit garante. Il riassorbimento dei crediti avverrebbe negli anni mentre rimarrebbe presente il problema della liquidit mentre si mostrano articolatissime e dispendiose sia sul piano dei costi che dei tempi le modalit di

Al setaccio anche i verbali dei consigli damministrazione del 15 e 30 maggio scorsi, convocati su richiesta dei consiglieri di parte pubblica
I

In foto, il palazzo di Giustizia di Siracusa.

nonch dei flussi di cassa, di gran lunga inferiore allammontare complessivo dei debiti esigibili nel breve periodo e, in larga parte, addirittura nellimmediato. Non solo, il Collegio sottolinea anch che linettitudine solutoria dei debiti, che oggi connota Sai 8, non appare n momentanea n transi-

toria, compendiandosi piuttosto in una condizione ormai pluriennale e patologica dellimpresa tale da permetterle, su un piano che ormai strutturale, di onorare le obbligazioni assunte con mezzi che possano dirsi ordinari e in tempi che possano stimarsi fisiologici e ragionevoli.

Dati ritenuti negativi sono il perdurante mancato pagamento delle imposte; lelevato numero di ingiunzioni di pagamento; lo stato di crisi denunciato a pi riprese da alcuni consiglieri damministrazione; il numero spropositato di accordi transattivi con i fornitori; la pluralit delle istanze di fallimento. A ci si aggiungono le risultanze dei bilanci di esercizio che depongono per levidenza di un profilo: la situazione di crisi finanziaria in cui versa la societ e la sua correlata incapacit di pagare i debiti hanno assunto una dimensione organica e di sistema, che impedisce allimprese di adempiere sia alle obbligazioni correnti, senza generare altri debiti, sia a quelle pregresse. Per i giudici, insomma, non vi sarebbero i margini perch la ditta possa onorare i piani di rientro stipulati con una parte dei creditori per un ammontare di 14 milioni di euro. A ci si aggiungerebbe la mole dei debiti esigibili non transatti n rateizzati per un ammontare di 20 milioni di euro. In sede di dibattimento, la Sai 8 ha obiettato che il patrimonio netto sarebbe comunque positivo, ma per il Tribunale la situazione attuale sarebbe irrilevante. Segue a pagina cinque

recupero dei crediti. Al 31 giugno scorso, i crediti commerciali della Sai 8 ammonterebbero a oltre 33 milioni di euro che la societ non riesce a riscuotere n tantomeno a tradurli in liquidit di cassa da destinare ai creditori. Tra questi anche lIas che vanta un credito di 1 milione e 391 mila euro. La societ che gestisce il depuratore consortile di Priolo ha avanzato decreto ingiuntivo, impugnato da Sai 8. Vengono passati al setaccio anche i verbali dei consigli d'amministrazione della Sai 8. Quelli del 15 e 30 maggio scorsi, vengono convocati su richiesta dei consiglieri di parte pubblica, che avevano riscontrato importanti criticit di gestione, tra le quali linferiorit del capitale sociale al minimo previsto dal bando di gara per la concessione del servizio. Risaltava, inoltre, il reiterato, omesso, tempestivo pagamento, da parte della societ, di imposte, tasse e contributi previdenziali e assistenziali che ha, infine, costretto Sai 8 a rateizzare con Inail e soprattutto con Inps un ingente mole di insoluti (con questultima pari addirittura a circa 1,5 milioni di euro). Altro capitolo che i giudici del tribunale prendono in considerazione quello relativo al tentativo della societ di dimostrare la propria solidit economica, patrimoniale

In foto, il pubblico ministero Marco Bisogni.

ed aziendale con la circostanza che le banche non abbiano revocato gli affidamenti. Ma fanno notare i giudici come lazienda taccia sulle dimensioni attuali di detti affidamenti e sulla totale in sufficienza - loro tramite - a fronteggiare i debiti. Altra argomentazione della Sai 8 attiene alla mancata revisione del piano d'ambito che comporta mancati ricavi dovuti a crediti inesigibili connessi allinsolvenza da parte dellutenza per circa 1,7 milioni di euro, che si aggiungono ai circa 21,5 milioni di euro definiti nella relazione sugli aspetti tariffari oggetto dellistanza di fallimento di Sai 8 e sul funzionamento dei depuratori di Siracusa, Pachino e Lentini. Per i tecnici della Sai 8, ingegnere Attilio Toscano e geologo Raffaele Peruzzi il recupero di oltre 20 milioni di crediti potrebbe avvenire attraverso un adeguamento delle tariffe del servizio idrico. Per i giudici se questo adeguamento tariffario avverr sar tardivo rispetto alla impellente esigenza di accrescere nellimmediato la liquidit di cassa di Sai 8 per destinarla al pagamento sollecito dei debiti. Altro capitolo a difesa della Sai 8 la mancata consegna di tutti gli impianti da parte dei Comuni che fanno parte dellAto idrico di Siracusa. Ma anche questa voce per i giudici del tribunale non sarebbe

spendibile in unottica immediatamente solutoria. A supporto della sentenza, i giudici annettono importanza le dichiarazioni rese da persone informate sui fatti a cominciare dallingegnere Salvatore Torrisi, che stato direttore di gestioni e amministratore delegato, e della contabile dellazienda, Luisa Pitruzzello, i quali hanno asserito che il cash flow non era pi sostenibile con gli incassi dazienda e che una quota rilevantissima dellattivit aziendale (nella specie quella di smaltimento di fanghi) era stata sospesa per diversi mesi a causa delle inadempienze verso trasportatori e fornitori (...) con gravi ripercussioni per loperativit dellazienda. Lex dirigente e la dipendente della Sai 8 hanno anche fatto notare come nel momento in cui il cash flow non era pi sostenibile, la dirigenza ha deciso di introdurre il budget di tesoreria. Gli esborsi avvenivano quindi in base alla disponibilit di denaro, tra pagare contributi e pagare altro, si scelse di pagare altro. Fin qui le motivazioni della sentenza depositata ieri e che viene conclusa dal Collegio con la disposizione dellesercizio provvisorio dell'impresa per la durata di sei mesi, nominando al contempo tre curatori fallimentari. F.N.

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

Il Consiglio comnunale ha completato ieri mattina la trattazione dellargomento

Ecco come viene calcolata la tassa su rifiuti e servizi


a Tares ha completato ieri mattina il suo percorso in consiglio comunale. Dopo il voto sul regolamento di sabato mattina, oggi lassise ha approvato le tariffe con 17 s e 7 no. Non stato possibile invece dare il via allimmediata esecutivit del provvedimento perch durante le operazioni di voto venuto a mancare il numero legale di 21 consiglieri; in aula erano rimasti in 19. La seduta stata cos aggiornata alle 9,30 di oggi, quando sar necessaria la presenza di 16 consiglieri. toccato al dirigente del settore Tributi locali, Vincenzo Migliore, relazionare sulle tariffe della Tares, il cui regolamento stato approvato sabato mattina. Le tariffe sono state calcolate per pagare il servizio di igiene urbana, pari a 30,3 milioni di euro, che dal 2013 interamente a carico dei contribuenti. Il calcolo stato effettuato sulla base delle linee guida stabilite dal ministero dellEconomia e finanze. La tariffa ha una componente fissa, che serve essenzialmente a coprire gli investimenti e gli ammortamenti, e una parte variabile da destinare alla gestione del servizio in senso stretto e che fa proprio il principio comunitario del chi pi inquina pi paga. Le tariffe, poi, terranno conto delle riduzioni e delle esenzioni approvate sabato dal Consiglio. Per quanto riguarda le famiglie, la Tares si calcola in base alla grandezza degli appartamenti e al numero dei componenti dei nucleo familiare. Il costo va da un minimo di 2,68 euro per metro quadrato, per le famiglie con un solo componente, a 3,5 per quelle con almeno 6 persone. A questi si deve sommare un costo invariabile, che va da un minimo di 81 euro a un massimo di 146. Per le pertinenze, calcolate sulla base di 2,68 euro a metro quadrato senza costo invariabile aggiuntivo, previsto un abbattimento del 50 per cento. Sulla somma della quota fissa e di quella variabile si calcola un 5 per cento a titolo di contributo ambientale che si aggiunge allimporto. A queste componenti si somma lo 0,30 per metro quadrato, che rappresenta la quota che pagata allo Stato. Dai banchi dellopposizione, Salvo Sorbello, Salvatore Castagnino, Fabio Rodante, Cetty Vinci, Giuseppe Assenza, Roberto Di Mauro hanno chiesto di soprassedere oggi

Lassessore comunale al Bilancio, Santi Pane rintuzza le accuse: Non vero che la tares applicata a Siracusa sia la pi alta dItalia

Anziana prende a mazzate la vettura di un belvederese


na donna 62enne, originaria di Alghero in provincia di Sassari, per motivi oggetto di approfondimento da parte dei carabinieri, stata denunciata per il reato di danneggiamento. Lanziana si sarebbe armata di una mazza di ferro con la quale ha inferto una serie di colpi alla carrozzeria di unautomobile. Il fatto quantomeno insolito oltre che curioso accaduto a Belvedere dove lindagata si accanita su una vettura senza un motivo apparente, provocando danni per un ammontare di mille euro. Lepisodio stato denunciato dal malcapitato proprietario della vettura, che si recato alla caserma dei carabinieri della frazione siracusana, pi stupito oltre che arrabbiato per quanto accaduto. Questo uno degli interventi che fanno parte del bilancio dei controlli del territorio eseguiti nelle ultime ore dai carabinieri della Compagnia di Siracusa. In tale contesto, i militari del Radiomobile hanno tratto in arresto Riccardo Di Falco, 31enne siracusano, per violazione degli obblighi della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno a cui sottoposto, avendolo controllato in reiterata compagnia di persone gravate da precedenti. Altri due giovani siracusani di 24 e 18 anni sono stati deferiti allAutorit Giudiziaria in quanto rispettivamente controllati alla guida della propria vettura senza patente

E stata denunciata dai carabinieri per danneggiamento del mezzo

SOCIET

Nel corso dei controlli del territorio, i militari dellArma hanno anche arrestato un uomo per inosservanza agli obblighi

sul provvedimento in attesa che si faccia chiarezza con gli imminenti provvedimenti di livello nazionale. Si sono detti preoccupati per gli aumenti praticati, che colpiranno le categorie produttive a fronte di un servizio scadente. Per la maggioranza sono intervenu-

In foto, seduta del Consiglio comunale

ti Elio Di Lorenzo, Sonia DAmico, Fortunato Minimo, Alfredo Foti. Hanno difeso lAmministrazione in carica che si trova, hanno detto, a gestire una situazione finanziaria creata dalle precedenti. Lassessore al Bilancio e Tributi, Santi Pane, ha smentito laffermazione secondo

la quale la Tares applicata la pi alta dItalia e lidea di un atteggiamento vessatorio verso i contribuenti. Lassessore allAmbiente, Francesco Italia, ha rivendicato limpegno per rimettere a posto i conti del Comune per rilanciare la citt con il sostegno del consiglio comunale.

In foto, la stazione dei carabinieri di Belvedere.

di guida poich mai conseguita ed in stato di ebbrezza alcolica accertato con etilometro. Il 18enne, per cui il valore consentito

pari a zero in quanto neopatentato, ha fatto registrare un tasso di livello 1,75 grammi/litro, evidenziando il triste fenomeno della dif-

fusione dellalcool e del consumo smodato tra i giovanissimi, spesso alla base delle stragi del sabato sera. Inoltre, il giovane stato trovato in pos-

sesso di un coltello di genere vietato, sottoposto a sequestro perch, avrebbe potuto essere utilizzata come offesa. R.L.

Si svolgono questo pomeriggio alle ore 15 presso la chiesa di Grottasanta i funerali di Nannina Mancarella, 92 anni, vedova Rizza, originaria di Solarino ma risiedeva a Siracusa, enuta a mancare allaffetto dei suoi cari nella serata di luned scorso. A darne il triste annucio sono i figli Paolo e Salvatore, le nuore Barbara, Fiorella e Maria e i tanti nipoti e pro nipoti che hanno avuto modo di apprezzare in vita le qualit affettive, il profondo senso umano e la grande propoensione allaltrismo della loro congiunta. Il direttore, la redazione e i tecnici del quotidiano Libert, di Portobello Sicilia e di Video 66 sono partecipi del dolore di Salvo Rizza, tecnico di riprese e montaggio dellemittente televisiva .

Mancarella Oggi i funerali

In apertura di lavori, prima di trattare lordine del

Una riunione straordinaria del Consiglio su radioterapia

POLITICA

giorno, il presidente della commissione Ambiente, Gianluca Romeo, intervenuto sulla mancanza del servizio di radioterapia, sollevato in questi giorni con la protesta dellex consigliere comunale, Ermanno Adorno. Romeo dopo avere messo in luce il problema dellinquinamento atmosferico, di recente oggetto di denunce presentate in Procura dai cittadini, ha manifestato solidariet ad Adorno e ha chiesto la convocazione di un consiglio comunale aperto alla presenza di parlamentari e rappresentanti delle istituzioni coinvolte. Romeo ha concluso affermando che i consiglieri comunali sorveglieranno sulle iniziative che lAsp metter in campo per portare al pi presto la Radioterapia a Siracusa e per andare incontro alle esigenze dei malati. Poi, su richiesta di Cetty Vinci, lassise ha osservato un minuto di raccoglimento per le donne vittime di femminicidio, visto che ieri si celebrata la giornata nazionale.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

RAV4 2WD 2.0 D-4D 124CV. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusa I.P.T. E Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 E 5,25 + IVA) con il contributo dei Concessionari Toyota aderenti all'iniziativa. Offerta valida anche senza rottamazione o permuta. La versione raffigurata del modello RAV4 puramente indicativa. Valori massimi: consumo combinato 13.9 km/i, emissioni CO2 176 g/km

Mi sento subito di rassicurare Lei Risposta del dott. Anselmo Madeddu allavvocato Titta Rizza
e tutti i nostri concittadini sul fatto che la Radioterapia, se non dovessero insorgere imprevisti indipendenti dalla nostra volont, sar finalmente attiva entro la fine del 2014. Le spiegher perch, non prima per di una doverosa premessa. Come Lei sa, da anni conduco personalmente una battaglia civile e morale affich questa nostra provincia possa avere una offerta sanitaria oncologica adeguata ai bisogni del territorio. E lho fatto coi i miei mezzi, alla mia maniera, coi soli strumenti che ho mutuato dalla mia ormai lunga esperienza di professore universitario allAteneo Catanese, attraverso la ricerca scientifica, studiando sin dal 1997 lepidemiologia dei tumori e delle malattie da probabile genesi ambientale e denunciando, sempre civilmente e senza mai eccessi, un problema di salute che ormai sotto gli occhi di tutti. Lho fatto col senso della misura, rifuggendo da facili cacce alluntore e seguendo solo la via maestra dellevidenza scientifica, segnalando dunque coraggiosamente le responsabilit delle industrie quando queste sono emerse, ed altrettanto coraggiosamente spiegandone da un punto di vista scientifico lestraneit quando invece le accuse erano infondate e rischiavano di distogliere lattenzione da altre importanti responsabilit delluomo. Attraverso il Registro delle Patologie, che fondai sedici anni orsono e che nel 2007 ha avuto il riconoscimento internazionale della International Agency Research on Cancer dellOrganizzazione Mondiale della Sanit (unico insieme a quello di Ragusa in tutto il Sud Italia), sono stati segnalati eccessi dellincidenza tumorale di circa il 25% sui valori attesi ad Augusta e Priolo. Al fianco della Magistratura sono state indagate le cause ambientali delle malformazioni congenite nel territorio megarese, indagini che portarono al clamoroso ristoro per 21 milioni di euro riconosciuto da una azienda del polo petrolchimico alle famiglie dei bambini malformati. Altri importanti studi sono stati condotti insieme al CNR ed allIstituto Superiore di Sanit sulle cause delle leucemie infantili e sui lavoratori risiedenti nellarea industriale. Ed infine, da Vice Presidente Nazionale dellAIRTUM, la Societ Scientifica Italiana dei Registri Tumori, ho cercato spesso di accendere i riflettori dellattenzione nazionale ed internazionale su Siracusa organizzando nella nostra citt il Congresso Nazionale (2009) e, nel maggio di questanno, persino un Congresso Mondiale dei Registri Tumori, facendo giungere nel capoluogo aretuseo i pi grandi scienziati al Mondo del settore. Ebbene, tutto questo ha un solo nome: si chiama amore per la mia citt, per la mia terra, per la mia gente. Un amore viscerale e sofferto, condotto spesso attraverso battaglie per le quali pi volte ho dovuto pagare anche un prezzo assai salato, come noto, con polemiche e attacchi anche personali su cui ovviamente voglio sorvolare. Ebbene, questa premessa per dirLe essenzialmente che condivido in pieno le Sue dichiarazioni, quando afferma che il mio impegno nel campo della Sanit deriva innanzitutto dallessere Siracusano, tra i Siracusani, dallessere un figlio di questa terra, prima ancora che il Direttore Sanita-

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

Radioterapia pronta nel 2014 a Siracusa

vita di Quartiere

27 NOVEmbRE 2013, mERCOLED

Il dato preoccupante, denunciato ancora una volta da Confesecenti, investe in una misura preoccupante il nostro stesso tessuto imprenditoriale

In foto, il direttore sanitario dellAsp 8, Anselmo Madeddu. rio della ASP. Incarico che peraltro ricopro appena da un anno, laddove queste battaglie sono state sostenute da me da oltre quindici anni, anche senza essere Direttore Sanitario. Desidero dunque, almeno come Lei, che questa provincia non sia meno delle altre in tema di offerta oncologica. E desidero, almeno come Lei, che i miei concittadini non siano trattati da cittadini di serie B e possano avere restituita la dignit ed il rispetto che meritano. Il rispetto che merita soprattutto la delicata condizione di malato, di persona sofferente e fragile, davanti a cui nessuno ha il diritto di rimanere indifferente. Questa una provincia che tra luci e ombre, vanta anche delle straordinarie eccellenze negli Ospedali e nella Sanit del territorio. Eccellenze che lo stesso Presidente della Regione Crocetta di cui abbiamo avuto modo di apprezzare personalmente la profonda umanit - ha elogiato pubblicamente in occasione dei soccorsi prestati agli uomini della sua scorta coinvolti nel recente incidente stradale di Cassibile. Medici e operatori che con grande professionalit e con la dignit del silenzio tengono a galla ogni giorno un sistema sanitario che la vetust delle strutture che abbiamo ereditato soffocano. Ordinarie eccellenze mediche che - anche loro al pari dei cittadini - meritano una Sanit migliore. Ed anche lOrdine dei Medici, Le assicuro, far la sua parte, civilmente ma con fermezza. Ma soprattutto, da quando sono Direttore Sanitario di questa nostra Provincia sto lottando con tutte le mie forze perch questa legittima aspirazione mia e di tutti i siracusani si avveri. Una aspirazione che, al di l delle parti e di quella naturale dialettica delle opinioni diverse che sempre garanzia di democrazia, di trasparenza e di partecipazione, ci accomuna tutti, noi greci siracusani, dal cittadino della strada fino al politico. E devo dirLe con tutta onest che, ancorch non siracusano di nascita, ho trovato nel collega

Commissario Zappia, le cui grandi capacit professionali e umane del resto erano gi note, uno straordinario alleato di Siracusa e dei siracusani. Concludo, dunque, fornendo a Lei e ai nostri concittadini delle utili informazioni con cui adesso cercher di fare chiarezza su di una vicenda, quella della Radioterapia, che spesso stata raccontata da soggetti terzi con confusione e approssimazione, generando pertanto le legittime preoccupazioni dellopinione pubblica. La provincia di Siracusa, unica insieme ad Agrigento e Trapani a non aver avuto la Radioterapia in Sicilia, dopo anni di battaglie, stata finalmente inclusa nellobiettivo n. 52 del Piano Sanitario Regionale che prevede appunto il finanziamento coi fondi europei PO FESR per lattivazione di questa nuova tecnologia. La gara si conclusa nel maggio di questanno con laggiudicazione alla ditta Varian Medical System e alla ditta Al (ATI) che, per un importo di . 2.400.000, dovranno consegnare i lavori completi (ovvero realizzazione del bunker e della struttura e consegna dellacceleratore lineare). Lapparecchio che ci ha finanziato la Regione garantir le prestazioni standard. La scelta non dipende dalla ASP perch rientra nella programmazione regionale che ha previsto le tecnologie per le prestazioni speciali nei poli di riferimento universitari di Palermo e Catania. Ma lattivazione di questa apparecchiatura consentir comunque la riduzione della maggior parte della migrazione sanitaria. La struttura sorger fuori dal padiglione dellOspedale Rizza (nellarea a nord). La ASP ha gi richiesto ed ottenuto tutte le autorizzazioni previste (concessione edilizia, ecc.). Le ditte aggiudicatarie hanno gi redatto la progettazione esecutiva strutturale e dovranno consegnare le progettazioni esecutive degli impianti termotecnici ed elettrici entro il prossimo 31 dicembre. Ad oggi manca soltanto il Decreto Assessoriale di Finan-

ziamento (gi comunque deliberato dalla Regione) che dovrebbe giungere entro la stessa data. Se non ci saranno ritardi sui suddetti adempimenti non dipendenti dalla ASP, dunque, i lavori saranno immediatamente cantierabili dallinizio del 2014 e, secondo le clausole contrattuali, dovranno essere consegnati chiavi in mano dalle ditte entro 11 mesi. Se non insorgeranno dunque imprevisti ripetiamo entro la fine dellanno prossimo la radioterapia sar pronta. Contestualmente lASP sta provvedendo a modificare la dotazione organica con la previsione dello standard di personale specializzato necessario, che sar acquisito e formato nel corso del prossimo anno. Le Linee Guida Nazionali prevedono che in caso di acquisizione di un solo apparecchio, la ASP debba convenzionarsi con una struttura limitrofa (assicurandone i trasporti) al fine di non creare interruzioni assistenziali in caso di guasti temporanei. Ed a proposito di questo, nelle more di attivare la radioterapia, si intende chiedere alla Regione lautorizzazione ad attivare provvisoriamente una convenzione con qualche struttura limitrofa che garantisca gratuitamente anche il trasporto dei pazienti. Ma la nostra programmazione sanitaria dellofferta oncologica non si fermer solo alla Radioterapia. AllAssessore Borsellino, da sempre sensibile ai problemi di questa nostra Provincia, con una motivata relazione tecnica abbiamo richiesto ed ottenuto grazie anche al sostegno dei nostri deputati - lautorizzazione ed il finanziamento della fondamentale tecnologia della PETTac e con una articolata proposta di rimodulazione della rete ospedaliera abbiamo richiesto alla Regione listituzione presso lOspedale di Augusta di tre reparti di Onco-Ematologia, di Chirurgia Oncologica e di Oncologia Medica utilizzando i fondi previsti dallart. 6 della L.R. 9 del 2009. Come si vede, la macchina organizzativa per assicurare una Sanit migliore a questa provincia partita. Ma ovviamente da soli non si va da nessuna parte. Pur accettando ogni critica, che se costruttiva una ricchezza soprattutto per chi la riceve, chiediamo soltanto di mettere da parte ogni polemica (che cosa ben diversa dalla critica), e di poter lavorare serenamente e con laiuto di tutte le forze politiche ed istituzionali, tutti insieme accomunati dallorgoglio di essere Siracusani, per il bene di questa nostra provincia. Sebbene, da docente ed operatore, ci occupiamo di organizzazione e management sanitario da oltre quindici anni, in fondo alla Direzione dellASP ci siamo da appena un anno. E molto chiedere di essere aiutati da tutti a realizzare ci auguriamo - in un paio danni ci che in questa Provincia non stato mai fatto in quarantanni? Crediamo di no. E comunque, grazie. Con stima e con viva cordialit Anselmo Madeddu

Sono aperte le iscrizio-

Ancora aperte le iscrizioni ai corsi abilitanti per le professioni del commercio

Economia: La crisi spazza via le pompe di carburante


a gennaio a ottobre 2013 hanno cessato lattivit pi di 1000 imprese. Lallarme Faib: Le compagnie petrolifere si sottraggono allobbligo di rinnovo dei contratti e lo Stato ci usa come Bancomat La crisi dei consumi interni, combinata ad un incremento record dellimposizione fiscale sui carburanti e sulle imprese, sta spazzando via i gestori degli impianti di distribuzione: secondo i dati dellOsservatorio Confesercenti, nei primi 10 mesi dellanno gi 1.009 hanno cessato lattivit. La Presidenza Nazionale Faib lancia lallarme: laumento del peso del fisco sui carburanti e sulle imprese di distribuzione ha contratto i consumi e annullato i margini, spingendone molti impianti storici alla chiusura e aumentando lesposizione debitoria del 50% della categoria. Ci sono 11 mila gestori spiega il Presidente di Faib Martino Landi che hanno accumulato debiti per mezzo miliardo di euro, rischiando di

giocarsi casa. Il fisco tartassa il settore continua a partire dagli incrementi record della accise: in nemmeno tre anni laccisa stata rialzata gi 5 volte, arrivando ad aumentare di quasi il 46% sul gasolio, del 29% sulla benzina e del 17% sul Gpl. Oltretutto, pesa sulla categoria la spada di Damocle della clausola di salvaguardia: se non si dovessero trovare risorse per la copertura della prima rata dellImu saltate per la mancata sanatoria sui giochi si aumenteranno di nuovo le accise. Non siamo il Bancomat dItalia: una vergogna che si faccia sempre cassa su questo settore. Il fisco pesa gi troppo sui gestori, in modo a volte incomprensibile: ad esempio, oltre a pagare i costi delle autorizzazioni per lo scarico delle acque piovane e i costi di depurazione paghiamo anche una tassa sulle piogge presunte: in sostanza, pi piove pi si paga. Il risultato continua Landi tragico: vendite in picchiata (-20% su 2012) e azzeramento

dei margini di guadagno (sotto il 2% del prezzo finale).Abbiamo sempre chiesto una razionalizzazione governata della rete di distribuzione: cos, per, la razionalizzazione la sta facendo la crisi, in modo selvaggio e senza una logica di governo della rete, mentre le compagnie petrolifere si sottraggono da anni allobbligo di rinnovare i contratti di gestione. Ancora pi drammatica la situazione in autostrada, dove le perdite di venduto sono del 50% negli ultimi tre anni. Oltre la met delle aree in dissesto economico e a breve potrebbe non garantire pi il servizio. E le prospettive sono nere, considerando il disimpegno delle compagnie e la rendita di posizione dei concessionari autostradali. La crisi economica del 2008-2013 (chiamata anche grande recessione) ha avuto avvio nel 2008 in tutto il mondo in seguito ad una crisi di natura finanziaria (originatasi negli Stati Uniti con la crisi dei subprime). Tra i principali fattori

della crisi figurano gli alti prezzi delle materie prime (petrolio in primis), una crisi alimentare mondiale, un'elevata inflazione globale, la minaccia di una recessione in tutto il mondo e per finire una crisi creditizia con conseguente crollo di fiducia dei mercati borsistici. Viene considerata da molti economisti come una delle peggiori crisi economiche della storia, seconda solo alla Grande depressione iniziata nel 1929. Alla crisi finanziaria scoppiata nell'agosto del 2007 sono seguite una recessione, iniziata nel secondo trimestre del 2008 e una grave crisi industriale (seguita al fallimento di Lehman Brothers il 15 settembre per la crisi dei subprime) scoppiata nell'autunno dello stesso anno - di proporzioni pi ampie che nella Grande crisi - con una forte contrazione della produzione e degli ordinativi. L'anno 2009 ha poi visto una crisi economica generalizzata, pesanti recessioni e vertiginosi crolli di Pil in numerosi paesi del mondo e in spe-

cial modo nel mondo occidentale. Terminata la recessione nel terzo trimestre 2009, tra la fine dello stesso anno e il 2010 si verificata una parziale ripresa economica. Tra il 2010 e il 2011 si conosciuto l'allargamento della crisi ai debiti sovrani e alle finanze pubbliche di molti paesi (in larga misura gravati dalle spese affrontate nel sostegno ai sistemi bancari), soprattutto ai paesi dell'eurozona (impossibilitati a operare manovre sul tasso di cambio o ad attuare politiche di credito espansive e di monetizzazione), che in alcuni casi hanno evitato l'insolvenza sovrana (Portogallo, Irlanda, Grecia),grazie all'erogazione di ingenti prestiti (da parte di Fondo Monetario Internazionale e Unione Europea), denominati "piani di salvataggio", volti a scongiurare possibili default, a prezzo per di politiche di bilancio fortemente restrittive sui conti pubblici (austerit) con freno a consumi e produzione e alimentazione della spirale recessiva.

ni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di vendita di generi alimentari, di somministrazione di alimenti e bevande, di ristorazione, di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti commercianti nel settore degli alimenti, per chi intende esercitare lattivit di somministrazione e ristorazione hanno la durata di 100 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Luned, Mercoled e Venerd dalle 15.30 alle 19.30. Per quanto riguarda gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione. Nell'ordinamento italiano, vengono definite genericamente "abilitazioni" differenti tipologie di atti e di autorizzazioni. Tale autorizzazione solitamente un requisito necessario ma non sufficiente all'effettivo esercizio dellattivit stessa.

10

27 NOVEmbRE 2013, mERCOLED

stesso sindaco, Giancarlo Garozzo, e lassessore al Turismo e Spettacolo, cio Francesco Italia, presenteranno in conferenza stampa stamani, mercoled 27 novembre, alle 10.30 alla sala Archimede la terza edizione dellOrtigia Jazz Club. La manifestazione prender il via venerd 29 novembre per concludersi il 4 aprile del 2014. Alla conferenza stampa saranno anche presenti anche il direttore artistico, Rino Cirinn, e quello organizzativo, Saro Acquaviva. Il jazz una forma musicale contemporanea, di cui l'improvvisazione costituisce la caratteristica fondamentale.[4] Nato nei primi anni del XX secolo nelle comunit afroamericane del sud degli Stati Uniti, frutto di una confluenza di tradizioni musicali africane ed europee. Poi, oltre

Lo

Ortigia: Presentazione del jazz club

Levento, che sar illustrato stamani, prender le mosse da giorno 29 novembre

Sopra, un dipinto ispirato al jazz. all'improvvisazione, le) il gruppo di otle sue caratteristiche toni, in cui, dato che peculiari sono il rit- ogni suonatore pu mo swing spesso sin- produrre una sola copato, la poliritmia nota alla volta, gli ed il tono malinconi- assolo sono necesco dell'uso delle blue sariamente melodici. note. Nel jazz ci sono Il pianoforte venne due forme primarie dopo, copiando per : il blues, in 12 bat- le sue caratteristiche tute, e la canzone, in dell'insieme di ottoni. 32 battute. L'essenza Sin dai primi tempi il dell'improvvisazione jazz ha incorporato nella linea melo- nel suo linguaggio i dica, ci dovuto al generi della musica fatto che il mezzo jazz popolare americaprototipico (origina- na, dal ragtime, al

blues, alla musica leggera e colta dei grandi compositori americani[evasivo]. In tempi pi recenti il jazz si mescolato con tutti i generi musicali moderni anche non statunitensi, come il samba, la musica caraibica e il rock. Il jazz si trasformato, nel corso di tutto il XX secolo, evolvendosi in una gran variet di stili e sottogeneri: dal dixieland di New Orleans dei primi anni, allo swing delle big bands negli anni trenta e quaranta, dal bebop della seconda met degli anni quaranta, al cool jazz e al hard bop degli anni cinquanta, dal free jazz degli anni sessanta alla fusion degli anni settanta, fino alle contaminazioni con il funk e l'hip hop dei decenni successivi. Il jazz si sviluppa agli inizi del XX secolo a New Orleans, Louisiana. La cittadina costituiva un ribollente crogiolo etnico: prima di dominazione francese,poi spagnola,era diventata parte degli Stati Uniti con il "Louisiana Purchase" del 1803. Il jazz si afferma fin da subito come sintesi tra numerose culture musicali, europee (musica per banda militare, canti da chiesa, opera lirica) e africane. Dal punto di vista tecnico, il jazz moderno caratterizzato dall'uso estensivo dell'improvvisazione, di blue note, di poliritmie e di progressioni armoniche insolite se confrontate con quelle in uso nella musica classica. In particolare la pulsazione ritmica jazzistica, elastica e a volte scandita in maniera ineguale, chiamata swing, ha sempre rivestito grande importanza in quasi tutte le forme di musica.

wall, nelle persone dei rispettivi presidenti, Armando Caravini e Tiziana Biondi, esprimono profonda soddisfazione per lapprovazione del regolamento del registro delle unioni civili al consiglio comunale di Siracusa. Dopo anni di battaglie per lottenimento di quello che rappresenta il primo importante passo di un percorso di civilt ed emancipazione culturale e sociale, la comunit Gay Lesbica Bisex e Trans di questa citt ha ottenuto un primo riconoscimento formale effettivo delle loro famiglie e dei loro legami affettivi. Nonostante gli offensivi ed inopportuni undici emendamenti, dai toni tal volta discriminatori, fatti da uno dei consiglieri dellopposizione, a Siracusa, il 20 novembre 2013, stata scritta una pagina di storia dei diritti della comunit Glbt. Il presidente di Arcigay Siracusa, Armando Caravini, e la presidente di Stonewall, Tiziana Biondi, ringraziano: il sindaco Giancarlo Garozzo, gli assessori della giunta ed in particolare lassessore Silvana Gambuzza, i consiglieri e le consigliere, che hanno reso possibile tutto questo e auspicano altres che lamministrazione comunale si occupi tramite tutti i mezzi di comunicazione possibili (area dedicata allinterno del sito del comune, social, comunicati radio, tv e carta stampata) della divulgazione di questa importante opportunit. Il primo nucleo di quello che poi divenne Arcigay si form a Palermo il 9 dicembre del 1980 come Arci Gay. Il posto non fu casuale, perch proprio in Sicilia, e precisamente a Giarre, in provincia di Catania, nell'estate precedente, due giovani omosessuali noti come Giorgio e Toni (rispettivamente Giorgio Agatino Giammona di 25 anni e Antonio Galatola, di 15) furono trovati uccisi con un proiettile ciascuno nella testa: le indagini appurarono che a sparare alla coppia di giovani fu il nipote tredicenne di Toni, obbligato dai due a compiere tale gesto; essi infatti avevano deciso di farsi uccidere insieme per sottrarsi alla vergogna che la loro condizione di omosessuali, in quel luogo e periodo storico, procurava a loro stessi e alle loro famiglie. Quello di Palermo fu, quindi, il primo di una serie di nuclei che iniziarono a sorgere in tutta Italia; tuttavia, l'associazione non esisteva come entit autonoma, ma come estensione della commissione nazionale per i diritti civili dell'Arci. Nel 1982, sempre a Palermo, si tenne una riunione nazionale dell'Arci Gay, ritenuta il primo congresso dell'associazione in quanto ad esso presenziarono i vertici nazionali dell'Arci. I cosiddetti moti di Stonewall, chiamati anche nel loro insieme dal movimento gay statunitense rivolta di Stonewall, furono una serie di violenti scontri fra gli omosessuali e la polizia a New York. La prima notte degli scontri fu quella di venerd 27 giugno 1969 poco dopo l'1:20 di notte, quando la polizia irruppe nel bar chiamato "Stonewall Inn", un bar gay in Christopher Street nel Greenwich Village. "Stonewall" (cos di solito definito in breve l'episodio) generalmente considerato da un punto di vista simbolico il momento di nascita del movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo. Per questo motivo il 28 giugno stato scelto dal movimento Lgbt come data della "giornata mondiale dell'orgoglio Lgbt" o "Gay Pride". Simbolo dei moti di Stonewall diventata la donna transessuale Sylvia Rivera, che si vuole abbia iniziato la protesta gettando una bottiglia contro un poliziotto.

Le associazioni siracusane Arcigay e Stone-

Ringraziamo tutti coloro che hanno reso possibile questo

Eventi: LEneide secondo de Angelis


27 NOVEmbRE 2013, mERCOLED

11

LAssociazione

culturale Extramoenia di Siracusa in collaborazione con TechVision Sistemi Multimediali e Associazione ArchoTheatron, organizza lo spettacolo teatrale itinerante "Eneide" per la regia e adattamento di Agostino De Angelis, nel Museo Archeologico Nazionale di Firenze il 29 novembre 2013 ore 16:30. L'evento rientra nella manifestazione denominata "Festa della Toscana", promosso da Mibac, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana, Museo Archeologico Nazionale di Firenze, Regione Toscana, Comune e Provincia di Firenze. Lo spettacolo, dopo il successo ottenuto nel Parco Archeologico della Valle dei Templi di Agrigento e a Cerveteri nell'area archeologico-naturalistica La Falconiera, stato fortemente voluto dalla Direttrice del museo dott.ssa Carlotta Cianferoni. In scena con De Angelis l'attrice Ornella Giusto, il musicista Francesco Di Cicco e

Il momento gi annotato nel calendario degli appuntamenti del 29 novembre prossimo


dell'opera e successivamente l'imperatore Ottaviano Augusto ordin di pubblicarlo cos com'era stato lasciato. I primi sei libri raccontano la storia del viaggio di Enea da Troia all'Italia, mentre la seconda parte del poema narra la guerra, dall'esito vittorioso, dei Troiani - alleati con i Liguri, con alcuni gruppi locali di Etruschi e con i Greci provenienti dall'Arcadia - contro i Rutuli, i Latini e le popolazioni italiche in loro appoggio, tra cui altri Etruschi; sotto il nome di Latini finiranno per essere conosciuti in seguito Enea e i suoi seguaci. Enea una figura gi presente nelle leggende e nella mitologia greca e romana, e compare spesso anche nell'Iliade; Virgilio mise insieme i singoli e sparsi racconti dei viaggi di Enea, la sua vaga associazione con la fondazione di Roma e soprattutto un personaggio dalle caratteristiche non ben definite tranne una grande religiosit (pietas in latino), e ne trasse un av-

Lassociazione Archotheatron rielabora il capolavoro virgiliano e lo propone in trasferta

gli altri interpreti Matteo Salustri, Adriano Longo, Alessia Giaquinta, Tot Messina, Marco Scuotto. Ingresso libero. L'Eneide (in latino Aeneis) un poema epico della cultura latina scritto dal poeta e filosofo Virgilio nel I secolo a.C. (pi precisamente tra il 29 a.C. e il 19 a.C.), che narra la leggendaria storia di Enea, eroe troiano figlio di Anchise, fuggito dopo la caduta della citt di Troia, che viaggi per il Mediter-

raneo fino ad approdare nel Lazio, diventando il progenitore del popolo romano. Alla morte di Virgilio il poema, scritto in esametri dattilici e composto da dodici libri, rimase privo degli ultimi ritocchi e revisioni dell'autore; perci nel suo testamento il poeta fece richiesta di farlo bruciare, nel caso in cui non fosse riuscito a completarlo, ma l'amico Vario Rufo, non rispettando le volont del defunto, salvaguard il manoscritto

vincente e convincente "mito della fondazione", oltre a un'epica nazionale che allo stesso tempo legava Roma ai miti omerici, glorificava i valori romani tradizionali e legittimava la dinastia Giulio-Claudia come discendente dei fondatori comuni, eroi e dei, di Roma e Troia. La divisione in dodici libri esprime la volont di conciliare due esigenze, quella della brevitas alessandrina (i quattro libri delle Argonautiche) con la maggior lunghezza del poema classico omerico (Iliade e Odissea, composti da ventiquattro libri ciascuno). L'orientamento alessandrino verso il poema breve risalta ancor di pi se si pensa che i dodici libri di Virgilio rivaleggiano con entrambi i poemi omerici: i primi sei libri rinviano infatti al modello dell'Odissea (il viaggio avventuroso) ; i secondi sei al modello dell'Iliade (la guerra). L'ordine delle vicende, rispetto ad Omero, viene rovesciato e l'avventura viene trattata prima della guerra.

enticinquemila lavoratori del commercio di tutta Italia, riunitosi in un comitato chiamato Domenica No Grazie Italia (Dng), ci speravano tanto e la telefonata, alla fine, e arrivata. Papa Bergoglio ha telefonato, nei giorni scorsi, a Fabio Rizzi, uno dei rappresentanti veneti del comitato Domenica No Grazie Italia. Il Papa,durante la telefonata, ha evidenziato che e vicino alle famiglie di tutti i dipendenti del settore commercio, ed a coloro che lavorano nel Santo giorno della domenica. La preghiera prima di tutto, dice il Santo Padre. Poi rassicura le commesse, dicendo di non abbattersi perch ci sono sempre degli sbocchi e che Lui e vicino alle famiglie. Il Vaticano, in seguito alla telefonata di Bergoglio, ha promesso alle commesse di Do-

Con la crisi aumenta il lavoro senza sicurezza


menica No Grazie Italiache lufficio competente si sta adoperando, tramite interlocuzioni avviate con il Governo Italiano, per trovare una rapida soluzione allannoso problema del lavoro domenicale, che rischia di scatenare un problema sociale. Papa Francesco aveva gi sottolineato qualche settimana fa, incontrando altri lavoratori, la necessit di togliere la centralit alla legge del profitto, ridando la centralit alla persona ed al bene comune. Con la crisi - aveva detto aumenta il lavoro senza sicurezza, senza riposo, senza rispetto della festa e della famiglia. Intanto, in questi giorni, la decima Commissione della Camera dei Deputati, sta discutendo le proposte di legge che dovrebbero modificare la normativa delle liberalizzazioni (attuata dal governo presieduto da Mario Monti) delle aperture domenicali dei negozi. Le proposte di legge, presentate da alcuni deputati e senatori del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle, e una di iniziativa popolare sostenuta da Domenica No Grazie Italia, pare non siano gradite dal movimento politico del Popolo della Libert (o da quel che ne resta) e, ovviamente, da Scelta Civica. Detta legge - affermano i rappresentanti di Domenica No Grazie Italia - ha stravolto le nostre vite, la gestione del lavoro e soprattutto le nostre famiglie. Adesso i commessi italiani hanno un Alleato in pi per lottare contro la liberalizzazione delle aperture domenicali, rivelatosi fallimentari e letali per piccoli e grandi negozi: Papa Francesco. La base razionale per la deregulation , generalmente, che un minor numero di regole porta a un maggior livello di concorrenza, a rimuovere i vincoli burocratici e conseguentemente a maggior produttivit, maggior efficienza, costi inferiori per le imprese e, in generale, prezzi pi bassi. La deregolamentazione differente dalla liberalizzazione, che si dovrebbe riferire pi alla sfera del corporativismo privato, perch un mercato liberalizzato, permettendo un qualsiasi numero di concorrenti, pu essere regolato al fine di proteggere i diritti dei consumatori, specialmente per prevenire la creazione di oligopoli. Tuttavia i termini sono usati indifferentemente riferendosi alle attivit liberalizzate o deregolamentate.

Con ripercussioni e con ricadute anche molto gravi per la serenit delle stesse famiglie

12

27 SETTEMBRE 2013, MERCOLED

Tornare a Cristo Ges il tema degli incontri organizzati dalla chiesa di Cristo in Siracusa che si tengono sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre alle ore 19 in Via Modica 3 (zona Scala Greca). Si cercher di rispondere anche alle domande proposte qui. La volont di Dio non sembra equivoca n misteriosa n manipolabile. Dio non vuole nulla per s, nulla che torni a suo vantaggio, a sua maggior gloria. Dio non vuole altro che il vantaggio dell'uomo, la sua vera grandezza, la sua dignit. Ma qual la volont di Dio? Dalla prima all'ultima pagina della Bibbia, la volont di Dio tende al bene dell'uomo a tutti i livelli, tende al bene definitivo e completo, in termini biblici alla "salvezza" di tutti gli uomini. La volont di Dio una volont di salvezza che si traduce in aiuto, risanamento spirituale, liberazione. Dio vuole vita, gioia, libert, pace, salvezza, felicit ultima dell'uomo, del singolo e della collettivit. Qual il significato di regno di Dio nell'annuncio di Ges? Liberazione completa, redenzione, pacificazione, felicit della persona umana? possibile che in Ges la volont di Dio si identifichi col bene dell'uomo? Ma per trovare questa volont sarebbe giusto cucire una pezza nuova su un vestito vecchio? Occorre forse tornare a favole che immaginano un "nuovo mondo" trasformato con la bacchetta magica dal mago-Dio e governato da Ges-assistente del mago? Oppure Dio chiama seriamente e amorevolmente ogni persona a una scelta, a una risposta saggia e chiara al suo amore: se Dio vuole il bene dell'uomo proprio perch in gioco c' davvero lessere umano! Scrive Paolo apostolo: "Dio vuole che tutti gli uomini siano salvati e giungano alla

La volont di Dio non sembra equivoca n misteriosa n manipolabile


conoscenza della verit" (1 Timoteo, 2). Ma che cos verit? proprio vero, come lui dice, che la verit Cristo Ges? Se cos fosse, non bisognerebbe con coraggio abbandonare misure, strutture e metodi umani, per tornare a lui con amore e umilt? Al tempo di Ges (ma anche oggi) religione significava Tempio (oggi: Chiesa). Ma Ges relativizza il Tempio e parla di chiesa come di assemblea, di comunit di discepoli, e mai come di luogo sacro o sacra istituzione. Ges relativizza il Tempio al punto da profetizzarne la distruzione (il Tempio ebraico a Gerusalemme fu distrutto dai Romani nel 70 d.C.). Religione, tempio, precetti... sono forse tutte cose relative? Che cosa davvero primario secondo Ges? Forse la norma meravigliosa della riconciliazione? "Se dunque tu stai per offrire la tua offerta sull'altare e l ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia l il tuo dono davanti all'altare e vai prima a riconciliarti con il tuo fratello e poi torna ad offrire il tuo dono" (Matteo, 5). Dunque secondo Ges la riconciliazione e il servizio quotidiano al prossimo hanno la priorit rispetto al tempio e alla liturgia. vero che i discepoli di Ges anche oggi si incontrano assieme per fare "memoria" di Ges Cristo Vivente, ma questa "memoria" viene dopo la riconciliazione coi fratelli, anzi con tutto il prossimo, altrimenti la "memoria" non ha valore. L'offesa all'uomo sbarra la strada al vero servizio divino. Secondo Ges non esiste una doppia morale n una doppia spiritualit: una dentro "la chiesa" e una nel mondo. L'amore

Tornare a Ges

Los Roques, recuperato laereo su cui precipitato Vittorio Missoni


fonti. Tutti concordi nel definire complessa loperazione. Laereo si trovava a circa 75 metri di profondit. Le parti pi grosse della carlinga sono state sollevate con due grandi globi, il che ha daltro lato permesso di stendere una rete sul fondo del mare, per poi riportare in superficie - stato precisato - anche le altre parti del relitto. Loperazione rappresenta una tappa fondamentale della lunga e triste vicenda iniziata nella mattina del 4 gennaio scorso, quando dai radar nei cieli venezuelani scomparve improvvisamente la traccia del volo partito pochi minuti prima dalla Gran Roque, lisola principale di Los Roques. LE RICERCHE Laereo non mai arrivato a destinazione, cio allaeroporto

Il velivolo riportato in superficie. Rottami sollevati

Stabilit, nella notte ok dal Senato


Lesame della Commissione Bilancio del Senato sulla Legge di Stabilit si concluso con un quasi nulla di fatto: il testo stato approvato alle 2,30 di notte ma senza il mandato al relatore. Il che significa che teoricamente decadono tutte le modifiche approvate. Ma il Governo punta a recuperarle in un maxiemendamento, su cui porr la fiducia. Ma il punto ora su quale testo e con quali tempi: la questione di fiducia potrebbe esser posta sul testo originario del Governo o pi probabilmente su un maxiemendamento nel quale lo stesso esecutivo recepirebbe (tutte o in parte) le proposte di modifica gi approvate dalla Bilancio e anche quelle solo presentate, come ad esempio lemendamento sulla tassazione della casa depositato luned dai relatori e non esaminato (si arrivati solo fino allarticolo 15, mentre il riordino deciso di abortire, specificando per di non averlo portato a casa con i figli. Secondo lavvocato Alter, tuttavia, laborto metterebbe in discussione la credibilit della signora Mehos, e soprattutto la tesi secondo cui il matrimonio le avrebbe provocato forte stress. Il sesso fuori dal matrimonio e la decisione di interrompere la gravidanza sarebbero infatti esperienze traumatiche, ha lasciato intendere Alter senza troppi giri di parole. Il giudice Sattler ha dato ragione al marito, e lo scorso agosto ha tolto temporaneamente la custodia a Lisa Mehos, che ora pu vedere i suoi figli soltanto il luned e un fine settimana ogni quindici giorni e rischia di perderli definitivamente. Sono divorziata, non sono Madre Teresa.

27 NOVEMBRE 2013, MERCOLED

13

verace per il prossimo e per il fratello/sorella la premessa per il vero culto a Dio. Un amore che solo Ges sa insegnare. Forse diventato facile darci la patente di cristiani. Secondo Ges la riconciliazione il banco di prova della fede. Il vino magnificato dall'oste ha poco valore se non supera il test dell'assaggio.

Cos il credente che magnifica se stesso ma evita di riconciliarsi con l'altro, di fare il primo passo, di chiedere scusa e perdono. Ges ci aiuta in tutto questo col suo Consiglio sapiente. Bisogna uscire dagli otri vecchi del nostro egoismo per farci trasportare nel regno di Dio mediante la forza di Ges. Coraggio!

Riscopriamo lEvangelo grazie a lui per vincere la morte come lui lha vinta (Chiesa di Cristo, via Modica, 3 - davanti allIstituto Insolera - conversazioni bibliche, mercoled ore 19.30 e culto al Signore, domenica ore 10.30 - info: 0931.24639 - 340.4809173 - email: chiesadicristo@alice.it).

stata riportata in superficie la fusoliera dellaereo sul quale viaggiava Vittorio Missoni, insieme alla moglie e ad altri passeggeri, scomparso lo scorso 4 gennaio, nellarcipelago venezuelano di Los Roques. A darne notizia il sito Noticias 24, citando la procuratrice generale Luisa Ortega Diaz, la quale riferisce che il relitto recuperato quello del velivolo registrato YV2615 . LAMBASCIATA -

Banchiere di Wall Street ottiene la custodia dei figli perch lex moglie ha abortito
giudice Lori Sattler, una donna, che le ha tolto la custodia dei due figli a causa di uninterruzione di gravidanza effettuata entro il terzo mese e dopo la fine del matrimonio. Secondo il giudice, infatti, quellaborto significherebbe che Lisa Mehos non sarebbe una madre affidabile, avrebbe portato un uomo a casa davanti ai suoi figli e soprattutto sarebbe unipocrita, essendosi definita cattolica. Lisa e Manuel John Mehos, si sono sposati a New York nel 2006. Luomo, che oggi ha 59 anni, ateo ed il ricco fondatore e amministratore delegato di Green Bank, una banca con sede a

stata unoperazione complessa sul piano tecnico, hanno dal canto loro reso noto fonti dellambasciata italiana, ricordando che laereo si trovava a circa 75 metri di profondit. Le parti pi grosse della carlinga sono state sollevate con due grandi globi, il che ha daltro lato permesso di stendere una rete sul fondo del mare, per poi riportare in superficie anche le altre parti del relitto, hanno precisato le

Maiquetia di Caracas, da dove Missoni e gli altri tre italiani dovevano quel giorno imbarcarsi per lItalia, al termine di una vacanza trascorsa nellarcipelago venezuelano. Dopo molte ricerche, i resti dellaereo sono stati trovati lo scorso 27 giugno a circa 15 miglia dalla Gran Roque. A met ottobre poi iniziato il lento e doloroso lavoro per recuperare i resti umani a bordo del piccolo bimotore. Successivamente, le autorit venezuelane hanno reso noto lidentificazione dei resti di Maurizia Castiglioni sulla base ai campioni biologici prelevati dal relitto, cos come quelli del pilota e del copilota del velivolo. Allidentificazione si arrivati a seguito del risultato dellanalisi di 19 campioni biologici prelevati dal relitto da una squadra di sommozzatori. ematoma. Il caso stato per archiviato per mancanza di prove quando Manuel John Mehos ha dichiarato che locchio nero dipendeva da uniniezione di botox. Le polemiche sono scoppiate quando lavvocato del marito, Eleanor Alter, ha chiesto al giudice di prendere in esame le cartelle cliniche dellex moglie: dai documenti emerso che la donna, che di anni ne ha 38, si sottoposta a uninterruzione di gravidanza un anno dopo il divorzio. Se le scappatelle di Manuel John Mehos erano passate sotto silenzio, lo stesso non stato per la sua ex moglie. Lisa Mehos stata obbligata ad ammettere in aula di aver fatto sesso con un uomo dopo la fine del matrimonio e di aver

delle tasse sulla casa larticolo 19). Lega e Forza Italia hanno fatto ostruzionismo in Commissione Bilancio al Senato durante la seduta conclusiva per il varo della legge di Stabilit. Pi senatori intercettati fuori dalla commissione hanno spiegato infatti che i rappresentanti dei due gruppi intervenivano su ogni argomento rallentando i lavori della commissione (i tempi di intervento non erano contingentati). E qualche problema ci sarebbe stato anche durante il confronto sui contratti di solidariet. Gi in serata molti non escludevano dunque che si sarebbe andati in aula marted (alle 9,30 inizia la seduta) senza il mandato al relatore. Questo vuol dire recuperare tutte le modifiche apportate durante i lavori della commissione in un nuovo testo (un maxiemendamento) sul quale poi porre la fiducia.

NEW YORK Se avesse abitato nel sud degli Stati Uniti, Lisa Mehos non sarebbe rimasta sorpresa dalla sentenza che questestate le ha tolto la custodia dei figli per aver abortito. La donna, invece, abita a New York ed era la moglie di un ricco banchiere di Wall Street. Nel 2011, per, un matrimonio infelice e le continue scappatelle del marito lhanno convinta a chiedere il divorzio, che si trasformato in unaspra battaglia legale per laffidamento dei due figli. A trascinare il processo dalle aule della Corte Suprema di Manhattan ai tabloid cittadini stata la decisione del

Houston. Lisa, che di anni ne ha 38, invece cattolica, lavorava nel marketing e desiderava assolutamente dei figli, avuti poco dopo grazie alla fecondazione in vitro. Dopo la nascita dei due bambini che oggi hanno sei e quattro anni Lisa lasci il lavoro per occuparsi di loro, ma cinque anni pi tardi il matrimonio andato in fumo e la coppia ha cominciato a darsi battaglia in tribunale per laffidamento. Luomo ha ammesso di averla tradita con numerose prostitute e a dicembre la avrebbe persino picchiata davanti ai figli, rompendole un dito e provocandole un occhio nero e un

Ho fatto sesso con un uomo che conosco da ventanni e sono diventata una mamma terribile, ha spiegato in lacrime al New York Post. Mi sento come se fossi stata picchiata e violentata. DIRITTI DELLE DONNE una sentenza che pu andare bene in Texas o Mississippi, ma non qua, ha affermato al New York Daily News Emily Jane Goodman, avvocato della signora Mehos. Credo che, in un caso di affidamento, utilizzare un aborto come arma contro una donna sia un notevole passo indietro per quanto riguarda i diritti delle donne e il diritto di scelta. La sentenza finale del giudice Sattler arriver il mese prossimo, dopo un anno di battaglia, ma intanto la citt si mobilita per Lisa Mehos.

Le doglianze dellamministrazione comunale della porta geografica degli Iblei per il mancato avvio della gara per la realizzazione del liceo scientifico a Villa Chiara.

14

27 NOVEmbRE 2013, mERCOLED

Canicattini: Un ritardo che non pi giustificabile


Non pi giustificabile
il lungo ritardo accumulato dalla Provincia Regionale di Siracusa, quindi dal suo Commissario dott. Alessandro Giacchetti, e dai suoi funzionari, nel nominare la Commissione che apra le buste ferme ormai da sei mesi nei cassetti della Provincia, per lassegnazione dei lavori di adeguamento di Villa Chiara a Liceo Scientifico di Canicattini Bagni. Un ritardo che sta causando forti danni alla citt, alle imprese, in quanto hanno fatto scadere le fidejussioni presentate per partecipare alla gara, e alla stessa Provincia che cos continua a pagare affitti. Questo lamaro sfogo del sindaco di Canicattini Bagni, Paolo Amenta, nel constatare che, nonostante i ripetuti solleciti, la Provincia Regionale di Siracusa e il Commissario straordinario Alessandro Giacchetti, non hanno provveduto ad assegnare i lavori di adeguamento della struttura messa a disposizione dal Comune canicattinese per dare, finalmente, dopo 40 lunghi anni di attesa, una sede stabile al Liceo Scientifico della citt, sezione staccata dellIstituto distruzione Filippo Juvara di Siracusa. La struttura su tre piani, compreso il piano terra, con 400 metri quadri a piano, sar dotata di 12 aule e laboratori che potranno servire una popolazione scolastica di 200 studenti. dotata di ascensori, impianti climatici, un ampio parcheggio ed un ampio cortile tutto recintato che mette in sicurezza gli studenti ed il personale. Inoltre facilmente raggiungibile anche dai pendolari, trovandosi allingresso della citt, dove sono previste le fermate degli autobus, con vicino gli Uffici Sanitari dellAsp e la Guardia Medica, oltre alla Caserma dei Carabinieri. Unopera per cui non necessita reperire il finanziamento, essendo finanziata con somme gi nella disponibilit dellEnte Provincia, attraverso la rimodulazione di un mutuo con la Cassa Depositi e Prestiti per un importo di 251 mila 694 euro, e come era stato assicurato nel maggio scorso dallex presidente, on. Nicola Bono, doveva essere conclusa nellarco di 4-5 mesi. A tuttoggi

per, a distanza di sei mesi dallespletamento della gara e dalla presentazione delle buste con le fidejussioni da parte delle imprese, la Provincia non ha nominato la Commissione che dovr aprire le buste e aggiudicare i lavori. La citt di Canicattini prosegue il sindaco Amenta si privata di una struttura come Villa Chiara, che avrebbe potuto produrre reddito, continuando ad utilizzarla per i servizi socio-sanitari comera stato sino alla firma del Protocollo dintesa per las-

segnazione gratuita alla Provincia, per collocarvi il Liceo Scientifico, con un notevole risparmio di centinaia di miglia di euro lanno di affitti da parte della stessa Provincia. Per cui questi inspiegabili ed ingiustificati ritardi sono inammissibili. Siamo consapevoli, e comprendiamo, le difficolt e langoscia che in questo momento, con la decisione di sopprimere le Province, vivono i funzionari e i dipendenti dellEnte, ma le Province non sono state ancora cancellate. La nomina, daltra parte, di un Commissario straordinario, con i poteri che erano prima del Presidente, della Giunta e del Consiglio, stata fatta proprio per garantire la funzionalit della Provincia e non il suo blocco, altrimenti non si spiegherebbe il proseguo del pagamento delle spettanze per il Commissario, i funzionari e tutti i dipendenti. Per cui conclude il sindaco paolo Amenta - , arrivati a questo punto, nel pretendere limmediato avvio delle procedure di aggiudicazione dei lavori, qualcuno dovr spiegare che fine hanno fatto le buste per la gara, e rispondere del danno causato alla citt di Canicattini, alle stessa Provincia, agli studenti e alle loro famiglie. Il liceo scientifico una scuola secondaria di secondo grado a cui si pu accedere in Italia al termine della scuola secondaria di primo grado. una scuola a carattere prettamente formativo, che consente il proseguimento degli studi in qualsiasi facolt universitaria. Nato sulla falsariga del liceo classico, integra le materie umanistiche ed artistiche tipiche di quest'ultimo (escluso il greco antico) con una maggiore attenzione verso la matematica, le scienze naturali e il disegno tecnico. Un corso di liceo scientifico dura cinque anni, suddivisi in "primo biennio", "secondo biennio" e "quinto anno". Al termine dei cinque anni, in seguito ad un esame di Stato si consegue il diploma di liceo scientifico. La divisione tra primo e secondo biennio non comporta un'interruzione del corso di studi ma, oltre all'inizio di Filosofia, potrebbe esserci un cambiamento degli insegnamenti (e degli insegnanti) di Italiano, Latino, Scienze, Inglese, Matematica e Fisica.

SPORT Siracusa
Nellimmediatezza del postpartita di domenica scorsa, il Siracusa ha rescisso i contratti con i giocatori DAngelo, Di Mauro, Bufalino, Spampinato e Lo Pizzo, mentre la chiusura del rapporto con Massimo Fornoni sarebbe avvenuto addirittura nellintervallo fra primo e secondo tempo. In sospeso, ma in discussione, sarebbero invece rimasti i rapporti della societ con Matinella, con Miraglia, con Calabrese e persino con capitan Bonarrigo che, pare abbia chiesto di essere messo fuori rosa, a seguito delle critiche rivoltegli dai tifosi. Insomma un repulisti generale che potrebbe estendersi anche ad alcuni under e che preluderebbe al primo storico smantellamento di unintera squadra dopo dodici partite e son la sua integrale sostituzione con altri elementi con cui la societ sarebbe da tempo in contatto. Oppure, in ultima analisi, al ritiro dal cam-

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

15

Ma il repulisti generale salver la stagione?


Davanti allo scenario che si creato allindomani dellennesima figuraccia, passa in secondo piano anche la quasi certa squalifica per linvasione di domenica scorsa
Eccellenza girone B I marcatori Con 9 reti: Calabrese T. (Tiger); Con 7 reti: Carbonaro (FC Acireale), Bellino e Ousmane (Scordia) e Frittitta (Vittoria - 1 su rig.); Con 6 reti: Genovese (Igea Virtus), Mastrolilli (1 su rig. Siracusa); Con 5 reti: Nicolosi (Acireale FC), Isgr (Igea Virtus), Panatteri (Modica 1 su rig.), Contino (2 su rig.) e Riccobono (S.Pio X); Con 4 reti: Guastella (1 su rig. - Mazzarr), Garrasi (Misterbianco), Biondo Santino (1 su rig.) e Buda G., (Rometta), Consoli (San Gregorio), Mandarano (2 su rig. - San Pio X), Bonarrigo (Siracusa 1 su rig.), Mangano (Taormina), Pettinato (Tiger) Amante (Viagrande); Con 3 reti: Ike (Acireale Calcio), Palazzolo (Misterbianco), Brigand (Rometta), Implatini (Rosolini), Messina (Scordia), Casisa e Valerio (Vittoria); Con 2 reti: Cantarella (Acireale Fc), T. Mento (1 su rig. Igea Virtus), Silvestri (Misterbianco), Donzuso (Modica), Platania (1 rig - Rometta), Blatti (2 su rig.) e Ras (S. Gregorio), Aletta (Scordia), Bufalino e Lentini (Siracusa), Bruno, Messina P. (1 su rig.), Tosto e Ulma (Taormina), Biondo T. ed Elamraoui (Tiger); Con 1 rete: De Rose, Livera, Marletta e Persia (Acireale Calcio), Cocuzza e Godino (Acireale Fc), Cannav, DAnna, Di Salvo, Scolaro, Serraino e Triolo (Igea Virtus), Buonocore e Mazzullo (Mazzarr), La Piana, Palazzolo (1 rig.) e Sapienza (Misterbianco), Arcidiacono, Filicetti, D.Mento, Pianese, Scarano e Sella (Modica), Broccio (1 rig.), Ehoussou, Hermann e Ricciardo (Rometta), Maieli (1 su rig.), Monaco, Randazzo, Ricca, Santuccio e Trombatore (Rosolini), Cammarata, Cristaldi, Garozzo, Messina (S. Gregorio), Caruso, Palermo, Ranno e Scalia (S.Pio X), Bertolo, Gentile, Grasso, Marziale, (1 su rig.) (Scordia), Calabrese, Di Mauro, Montalbano, Napoli (Siracusa), DEmanuele, Grasso, Laquidara ,Mancuso, Muscolino (Taormina), Buda Fabio, Koaudio, Lupo, Perricone e Salerno (Tiger), Fascetto, Platania, Strano, Trovato e Wanausek (Viagrande); Con 2 autogol: DAngelo (Siracusa). Con 1 autogol: Bella (Igea Virtus) Fodale (Mazzarr)

Per il Siracusa un tutti a casa dal futuro incerto

Calcio a 5 A1/F. Le Formiche vicono Pallamano A1/M. L'Albatro espugna Chieti e si portano in zona play-off
Al Palalobello scende in campo la migliore formazione delle Formiche fin qui vista all'opera e per il Five Molfetta, che coabitava con le siracusane al sesto posto della classifica del girone meridionale, notte fonda. Schiacciante la supremazia di gioco, evidenti le motivazioni, legate anche all'assenza per squalifica della preziosa Anita Zagarella, le ragazze allenate da mister Randazzo hanno giocato all'unisono, battendo il tempo di questa vittoria come un metronomo sul parquet della Cittadella. Il quintetto che inizia il match (Basile, Salemi, Malato, Cerruto, Guardo) affiatato e chiude ogni spazio alle pugliesi, con le solite miracolose chiusure dell'estremo difensore aretuseo, ma quasi a met della prima frazione di gioco l'ingresso di Rita Trigilio ad imprimere una svolta all'incontro con due consecutive "perle" in zona d'attacco, in cui l'augustana si libera della marcatura e gonfia la rete, determinando l'urlo liberatorio del pubblico, che trascina le Formiche sul 2 a 0, con non poche occasioni per arrotondare ulteriormente il risultato. Rita Basile compie dei miracoli sotto porta, ma allo scadere del primo tempo nulla pu su un rimpallo che favorisce l'ingresso della palla in rete. Il Molfetta accorcia cos le distanze prima di rientrare negli spogliatoi. Nella ripresa, la musica non cambia, cresce anzi il nervosismo delle giocatrici ospiti che cominciano a caricare di falli le padrone di casa, capaci con Marina Salemi di allungare ancora grazie ad un rasoterra preciso, frutto tipico della classe balistica della giovane calciatrice aretusea. Sul 3 a 1, le Formiche godono anche di un tiro libero, purtroppo non portato a segno da Federica Cerruto. Sugli spalti, gremiti con quasi cinquecento spettatori, anche l'assessore allo sport del Comune di Siracusa, Maria Grazia Cavarra. "La vittoria commenta Michele Mangiafico ci porta in zona play-off, almeno in questa fase del campionato, nonostante il nostro obiettivo iniziale era una salvezza tranquilla. Siamo orgogliosi di quanto fatto oggi, perch si vista una squadra al massimo della condizione, ma soprattutto perch le cose fatte con amore e passione trovano il giusto riconoscimento, ci godiamo i quindici punti in classifica, a cui non pensavamo di arrivare cos presto e dedichiamo il successo ai nostri tifosi, come sempre calorosi". Domenica prossima, le siracusane, per la decima di andata, incontrano il Rionero in trasferta.

pionato. Un extrema ratio che non affatto da escludere anche alla luce di una considerazione pratica: i nuovi giocatori, prima di esprimersi al meglio, dovrebbero prima superare la fase di ambientamento, rifare la preparazione atletica differenziata, raggiungere un certo affiatamento e assimilare gli schemi del tecnico. Il tutto con tempi valutabili, nella migliore delle ipotesi, in un lasso di tempo da tre a cinque settimane, prima di capire se unannata nata storta, si pu in qualche modo aggiustare e al massimo con la prospettiva minima del salvataggio della categoria. La domanda a questo punto se ne valga o meno la pena e se sia il, caso di impegnare altri capitali in un tentativo in cui manca la base necessaria di un minimo di programmazione. C poi da aggiungere che, ammesso ma non concesso che si riesca a ricostruire una squadra almeno

decente, verrebbe a mancare sempre lobiettivo iniziale che ha indotto il presidente Cutrufo ad imbarcarsi in questa avventura e che, se non andiamo errati, era quello di far rinascere il calcio a Siracusa dopo la gestione Salvoldi, conclusasi nel modo che tutti sappiamo. Ma far rinascere il calcio, se non si fosse capito , vuol dire anche creare interesse nellambiente fino ad entusiasmarlo , e per far questo non c bisogno n di giocatori di grido, n di progetti faraonici , ma semplicemente di una squadra che, al di l dei risultati, appassioni e diverta. Da quel poco che trapela pare invece che la voglia di rivincita della dirigenza sia al primo posto in questa sorta di rivoluzione , al punto da farle dimenticare quello scampolo di saggezza antica, secondo il quale la somma di due errori non fa una cosa giusta. Armando Galea

Vittoria schiacciante per lAlbatro di mister Vinci che allunga la sua striscia positiva espugnando nettamente il campo del Cus Chieti. Gara praticamente a senso unico con Mincella e compagni che hanno dimostrato ancora una volta,un buon gioco sia in difesa che in attacco e grande determinazione in tutti i 60 di gara, nonostante alcuni episodi arbitrali discutibili. Ancora una volta a fare la differenza sono state le parate dellestremo difensore Mincella, che ha sostituito degnamente lassente capitano Vasquez e, la grande manovra in attacco ben orchestrata da Brancaforte che con molta sinergia ha servito pi volte sulla linea dei sei metri Conigliaro. Un gara -ha commentato mister Vinci- vinta meritatamente contro una squadra abbastanza spigolosa. Grande merito va dato ai miei ragazzi che hanno dimostrato di saper lottare con equilibrio tattico e, soprattutto con tanto carattere. Senza tattica e senza carattere difficile fare emergere la tecnica. Sicuramente ci sono ancora ampi margini di miglioramento e di crescita per ridurre al minimo gli errori di gioco dettati dalla poco esperienza.

16

27 NOVEmbRE 2013, MERCOLED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

autosport.toyota.it

Siracusa Tel.0931 759918

Yaris Active 1.0 3P E 9.950. Prezzo promozionale chiavi in mano (esclusi I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso PFU ex DM n. 82/2011 di E 5,40 + Iva) con il contributo della Casa dei Concessionari Toyota. Offerta valida fino al 30/11/2013 valida solo per i concessionari che aderiscono alliniziativa. Immagine vettura indicativa. Valori massimi: consumo combinato 18,2 km/l, emissioni CO2 127 g/km. *Promozione valida solo sulla gamma Diesel.