Sei sulla pagina 1di 41

Somministrazione dei farmaci

VIE ENTERALI Via orale

Via buccale

Via sublinguale Instillazione attraverso SNG (e PEG)


Via respiratoria
Via topica

Via transdermica Farmaci rettali e vaginali Iniezioni sc, id, im Iniezioni endovenose (ev)
www.slidetube.it

Altri tipi di Farmaci oftalmici, auricolari, nasali somministrazione VIE PARENTERALI Via iniettiva

Precauzioni generali
Non somministrare: un farmaco non adeguatamente etichettato un farmaco scaduto

un farmaco preparato da unaltra persona


un farmaco che presenta alterazioni
www.slidetube.it

Fattori che influenzano la scelta della via di somministrazione


Rapidita di azione Inefficacia o pericolosita di un farmaco Inefficacia, disagio, benessere, sicurezza del paziente Organo o sistema bersaglio Condizioni cliniche del malato

www.slidetube.it

Regole base
Controllare letichetta del farmaco 3 volte: 1.
2. 3.

Prendendo il farmaco dallo scaffale Prima di consegnarlo al paziente Riponendo la confezione del farmaco nello scaffale

www.slidetube.it

Regole base (2)


Lavarsi le mani
Organizzare il materiale Confermare lidentit del paziente Verificare le prescrizioni Assicurarsi che il paziente possa assumere la

terapia per la via prescritta ed ottenerne la collaborazione


Fargli assumere la posizione corretta

SOMMINISTRARE IL FARMACO
www.slidetube.it

Regole di base (3)


Riordinare il materiale utilizzato
Valutare gli effetti del farmaco somministrato Lavarsi le mani

www.slidetube.it

Iniezioni
ogni iniezione deve essere praticata solo se necessaria e ogni iniezione deve essere sicura OMS 1998

ogni iniezione puo provocare dolore e non e esente da rischi !

www.slidetube.it

Preparare i farmaci preservando:

STERILITA del farmaco STERILITA dellago STERILITA della siringa

www.slidetube.it

Somministrazione della terapia per via iniettiva


CONSIDERAZIONI GENERALI

Il farmaco da infondere pu essere contenuto in : 1. Fiala 2. Flaconcino monodose (fialoide con farmaco in forma liquida) 3. Flaconcino-farmaco (fialoide con farmaco liofilizzato) e fiala solvente
www.slidetube.it

Fiale
Percuotere la parte superiore della fiala con le dita per far defluire il farmaco nella parte inferiore. Servirsi di una lima se necessario. Usare una garza per proteggersi le dita dal vetro durante la rottura. Piegare il collo della fiala verso la garza fino a romperlo. Introdurre la siringa e aspirare il quantitativo richiesto Non toccare con lago il fondo della fiala
www.slidetube.it

Flaconcino monodose
Rimuovere il tappo di protezione Inserire lago (<21g) nella porzione centrale del tappo di gomma Aspirare il farmaco Estrarre lago dal fialoide e sostituirlo prima delliniezione

www.slidetube.it

Flaconcino-farmaco e fiala solvente


Miscelare il farmaco con il contenuto della fiala solvente Inserire lago nella porzione centrale del tappo di gomma Estrarre lago dal fialoide e sostituirlo prima di eventuale iniezione im, sc, id
www.slidetube.it

Aspirare un farmaco con la siringa


Pu essere necessario picchiettare la siringa per far fuoriuscire laria in eccesso. Tecnica con bolla daria (NON + CONSIGLIATA)

www.slidetube.it

Siringhe ed aghi

Le dimensioni dellago sono misurate in Gauges (G): a numero di Gauges inferiore, corrisponde un maggiore calibro dellago e viceversa. Aghi piccoli producono minor trauma ma aghi pi grossi sono necessari per iniezione di sostanze viscose. Aghi con filtro
www.slidetube.it

Siringhe da 5 e 10 ml

www.slidetube.it

Siringa da insulina

100 U = 1 ml (unit di misura internazionale) NB: utile anche per somministrare volumi inferiori a 0,5 ml
www.slidetube.it

Terapia iniettiva: materiale necessario


Farmaco (in fiala, fialoide o fialoide e solvente) Siringa della capacita necessaria con ago Ago di ricambio Garza e disinfettante Quaderno terapia Vassoio/ carrello Contenitore per rifiuti Contenitore per aghi

www.slidetube.it

Iniezioni intramuscolari
Lunghezza dellago: variabile, circa 3,8 cm
Diametro ago: il piu piccolo possibile, 21-23 G 22-27G (sol. acquose) 18-25G (sol. oleose)

Volume massimo per sede diniezione: 5 ml Nel deltoide 1 ml

www.slidetube.it

Sedi iniezione intramuscolare: 1. sede dorso gluteale 2. sede ventro gluteale (da preferire negli adulti)

www.slidetube.it

3 - Sede del retto femorale 4 - sede del vasto laterale 5 - sede del muscolo deltoide

www.slidetube.it

Iniezione intramuscolare
Tecnica STANDARD
- disinfettare la sede diniezione e lasciare asciugare - distendere delicatamente la cute - posizionare la siringa fra le dita come fosse una matita e lago con la parte smussa verso lalto - inserire lago con movimento rapido - aspirare (5-10 sec), manovra di Lesser: se non appare sangue - iniettare il farmaco (1ml/10sec) -attendere qualche secondo e sfilare lago con lo stesso angolo -esercitare una pressione con batuffolo asciutto (non massaggiare)
www.slidetube.it

www.slidetube.it

Tecnica Z-track

3-4 cm

Iniezioni intramuscolari
far muovere larto dopo liniezione (favorisce lassorbimento del farmaco) Valutare reazioni avverse locali a 2-4 ore:
dolore, contratture muscolari, paralisi, lesione nervi periferici, irritazione locale, sanguinamenti, fibrosi, necrosi,

www.slidetube.it

Iniezione sottocutanea (ipodermica)


Indicazioni: terapia insulinica terapia anticoagulante Capacit siringa 1-2 ml e ago da 25G. Langolazione dellago dipende dalla sua lunghezza (per adulto max 1,2 cm per iniezione a 90 )

www.slidetube.it

Iniezione sottocutanea
Tecnica: - disinfettare la sede di iniezione e lasciare asciugare - si pu afferrare la cute formando una plica dadipe di circa 2,5 cm (se ago lungo pi di 1,2cm) - posizionare la siringa fra le dita come fosse una matita e lago con la parte smussa verso lalto -inserire lago con movimento rapido e rilasciare la plica - aspirare leggermente e, se non appare sangue iniettare il farmaco - sfilare lago con lo stesso angolo
www.slidetube.it

Iniezione sottocutanea: sedi


Addome Regione anteriore delle coscie Regione scapolare Regione antero-dorsale superiore dei glutei Parete superiore del braccio E necessario variare con regolarit la sede di iniezione SC per non danneggiare i tessuti / aiutare lassorbimento / evitare disturbi.
www.slidetube.it

Iniezione intradermica
Indicazioni: usato per test allergici e della tubercolina e per i vaccini. Lago va inserito con inclinazione di circa 1520 rispetto al piano cutaneo. Volume da iniettare: circa 0,1 ml.

www.slidetube.it

Iniezione intradermica
Tecnica: - disinfettare la sede delliniezione e lasciare asciugare - con la mano non dominante stirare la cute in modo da renderla piatta - infilare la punta dellago in modo deciso attraverso lepidermide nel derma - iniettare il farmaco con cura, cosi da produrre una piccola bolla sulla cute - estrarre lago velocemente e con lo stessa angolazione - non massaggiare la sede delliniezione

www.slidetube.it

Iniezione intradermica: sedi


Parte interna dellavambraccio

Parte superiore del torace Parte superiore del dorso al di sotto della scapola

www.slidetube.it

Somministrazione dei farmaci per via endovenosa


Regole base: - garantire unappropriata procedura asettica - sostituire i set di infusione ogni 72 ore, in assenza di complicanze; entro 24 ore dopo NPT; ad ogni sacca dopo sangue ed emoderivati - limitare il numero di rubinetti - Educare il paziente a non far entrare in contatto la linea di infusione con superfici sporche

www.slidetube.it

EV materiale occorrente
soluzione endovenosa da somministrare deflussore prolunghe /rubinetti eventuale pompa infusionale guanti e garze etichetta (per annotare eventuale aggiunta di farmaci) supporto estendibile e gabbietta
www.slidetube.it

Pompa infusionale

www.slidetube.it

Supporto estendibile appendi flebo/sacche


Utilizzare gli appositi sostegni (gabbie/ reggiflebo) per appendere le soluzioni
Non lasciare appesi i vuoti delle soluzioni somministrate

www.slidetube.it

Terapia EV: esecuzione (1)


introdurre la punta del deflussore nel gommino perforabile della flebo chiudere il morsetto regolatore di velocit, spostandolo verso il basso inserire la flebo nellapposita gabbietta riempire la camera di gocciolamento comprimendola con 2 dita riaprire il morsetto e far defluire il liquido, fino alla completa fuoriuscita dellaria dal deflussore e richiuderlo
(continua)
www.slidetube.it

Terapia EV: esecuzione (2)

(continua) svitare il tappino dallago cannula, premendo sulla punta della cannula con laltra mano, per evitare la fuoriuscita del sangue connettere ladattatore del deflussore al raccordo dellago cannula allentare il morsetto regolatore di flusso, finche non si raggiunge la velocita desiderata se si dispone di una pompa infusionale, munirsi dellapposito deflussore ed impostare la velocit dinfusione e la dose limite, come da prescrizione medica

www.slidetube.it

www.slidetube.it

EV: precauzioni
se il liquido non scende, provare a spostare leggermente lago cannula (potrebbe essere a parete) Rispettare i tempi di sostituzione del deflussore se il paziente riferisce dolore/bruciore o presenta eritema locale, interrompere immediatamente linfusione ed avvertire al termine dellinfusione, eseguire un lavaggio dellago cannula con soluzione fisiologica 1-3 ml.

www.slidetube.it

Complicanza

Segni Non gocciolamento

Intervento
Morsetto aperto? Deflussore angolato? Deflussore a parete?

Infusione bloccata Infiltrazione

Flebite Agocannula dislocato

Velocit ridotta o interrotta; gonfiore, rossore, indurimento, ipertermia Dolore, stria rossa lungo il decorso dellago Ago inginocchiato, filtrazione di liquido a livello dellago

Sospendo linfusione, rimuovo lago

Velocita ridotta o Ostruzione del deflussore sospesa; sangue refluo

Cambio deflussore

Aggiungere un farmaco alla soluzione


Garantire la corretta preparazione del farmaco da inserire nella soluzione. Inserire il farmaco pungendo con la siringa la parte centrale del tappo di gomma. Indicare SEMPRE alla soluzione eventuali farmaci aggiunti
www.slidetube.it

Aggiungere un farmaco alla soluzione (2)

www.slidetube.it

Aggiungere farmaci ad una soluzione (3)

www.slidetube.it