Sei sulla pagina 1di 33

IL TRUST Dalle Origini al Trust Umano

PREMESSA Non si tratta di AGGIRARE LA LEGGE ma, necessario esporre la conoscen a relati!a allo STATO DI DIRITTO, all"E#UITA" DEL DIRITTO, alla TRAS$AREN%A DEL DIRITTO& E" una NOSTRA S'ELTA (uella di RI)ENDI'ARE IL NOSTRO *STATUS+, nel caso si a,,iano pro,lemi, scegliendo di restare nella condi ione di )ITTI-E . c/e ci0 c/e loro !ogliono c/e noi siamo1, o dimostrando di essere RES$ONSA2ILI 'O-$ETENTI nella nostra condotta& Si tratta, innan itutto, di scoprire '3I SIA-O e di '3E 'OSA SIA-O& COS'E' LA COMPETENZA? E" il concetto astratto ri4eri,ile all"ESSERE 'A$A'I, ADEGUATI e #UALI5I'ATI, per produrre e44etti e argomentare (uestioni, attra!erso la 'ONOS'EN%A e, la 'A$A'ITA" DI RI'ORRERE AL DIRITTO, LOGI'A e RETORI'A, in ri4erimento a *temi speci4ici+& 'ONOS'ERE #UAL'OSA E SA$ERE 'O-E UTILI%%ARLA, SONO ELE-ENTI ESSEN%IALI& La 2i,,ia, come moltissimi altri, tra Testi Sacri e Testi Antic/i, a44erma c/e, SIA-O STATI 'REATI AD I--AGINE E SO-OGLIAN%A DI DIO& Ora, (uesta a44erma ione, ognuno li,ero di accettarla o meno, in ,ase alle proprie creden e e con!in ioni ma, certamente !ero il 4atto c/e, siamo composti dalla stessa sostan a c/e compone l"UNI)ERSO, siamo opera della medesima 5ONTE 'REATRI'E .Di!ino 'reatore1& $ossiamo di!idere l"uomo nelle sue 6 $ARTI 'OSTITUENTI7 'OR$O -ENTE S$IRITO 8 ANI-A

'i0 c/e DI)INO nella nostra persona, o!!ero l"Anima, sempre 'O-$ETENTE& Se (uell"elemento c/e in noi DI)INO, pro!iene dalla DI-ENSIONE DI)INA SU$ERIORE, come potre,,e essere IN'O-$ETENTE9 #uella componente I--ORTALE c/e in noi, NON $UO" ESSERE IN'O-$ETENTE& Tutta!ia, la persona c/e in e44etti noi siamo, la nostra e44etti!a incarna ione .'orpo1 e, la nostra stessa -ente, potre,,ero o meno risultare IN'O-$ETENTI& In sostan a, (uesta la c/ia!e, per comprendere il SISTE-A RO-ANO nel suo complesso& Si tratta di INGANNARE LE -ENTI, di con!incerci c/e siamo ANI-ALI -ORTALI e c/e, NON 2ENE5I'IA-O di alcuna S'INTILLA DI)INA& #uindi, l"elemento essen iale della 'O-$ETEN%A, sapere '3I SIA-O e '3E 'OSA SIA-O& 'i dimentic/iamo di (uesto elemento, (uando discutiamo di DIRITTO, (uando ci presentiamo dinnan i ad una 'ORTE, del 4atto c/e la 'ORTE, in sostan a, stia ri!endicando la $RO$RIA AUTORITA" SU$RE-A in (uanto E''LESIASTI'A, S$IRITUALE& #uindi, lungi dall"essere tale elemento IRRILE)ANTE, nel caso di una multa o per un procedimento penale, o in rela ione al risc/io di incarcera ione, o al risc/io di perdere la propria casa& Si tratta ASSOLUTA-ENTE della #UESTIONE ESSEN%IALE, c/e do,,iamo 'OSTANTE-ENTE RI'ORDARE A NOI STESSI&

UNA 'O-$ETEN%A ESSEN%IALE7 *'3E 'OS"E" L"UNI)ERSO9+ L"UNI)ERSO A-ORALE, cosa di!ersa da I--ORALE& A-ORALE, nel senso c/e, non ne ,uono ne catti!o, l"UNI)ERSO nel suo complesso, il $rimo 'REATORE DI)INO nel suo complesso& Tutta!ia, l"UNI)ERSO agir: A 5A)ORE DEL LI2ERO AR2ITRIO e, resister: alle tirannidi& Si tratta di una (uestione assolutamente essen iale, perc/ i personaggi c/e /anno arc/itettato il mondo dei nostri giorni, (uelli al )ERTI'E DELLA STRUTTURA, non gli intermediari c/e li rappresentano, non i ,anc/ieri c/e sono 4uori controllo, ma i personaggi c/e /anno creato a ta!olino (uesto mondo, (uesta sorta di -atri;, 'ONOS'ONO $ER5ETTA-ENTE #UESTO $RIN'I$IO& NOI SIA-O $ARTE DI UN"UNI'A 'OS'IEN%A 'OLLETTI)A e, rappresentiamo la personi4ica ione del DI)INO 'REATORE Sorge una domanda7 *Se so '3I SONO, se so 'OSA NON SONO, se sono SO)RANO, se sono SO)RANO NEL -IO STESSO DO-INIO, perc/ allora, do!rei ricorrere a tale processo di noti4ica, rappresentato dal 'ULTO RO-ANO9+ La risposta 7 *Non de!i a44atto+& Se sappiamo '3I SIA-O e '3E 'OSA SIA-O, in e44etti, non do,,iamo dimostrare niente a nessuno& Semplicemente teniamo presente c/e, tale SISTE-A stato arc/itettato per continuare a macinarci, sulla ,ase del loro ricorso, a per!ersioni (uali il SILEN%IO<ASSENSO& Non mai stata una regola e44etti!a, tantomeno una Legge Uni!ersale& Si tratta di un elemento c/e, /anno in!entato dal nulla& #uesto il $RIN'I$IO a cui 4anno ricorso& TESTARE LA COMPETENZA #ui cominciamo a porre a con4ronto, ci0 c/e sappiamo a proposito di '3I SIA-O e '3E 'OSA SIA-O, e la maniera in cui il SISTE-A giusti4ica il modo in cui e44etti!amente opera& Di nuo!o, risulta necessaria la comprensione del DIRITTO RO-ANO, ossia, l"auto<giusti4ica ione a cui ricorrono (uesti personaggi& 3anno una modalit: speci4ica d"a ione e, si tratta del 4atto c/e, se adoriamo nell"ignoran a, o ignoriamo il (uadro in cui operiamo, a (uel punto ci dic/iariamo IN'O-$ETENTI& Giocando su (uesto presupposto, Loro si impegnano ad esporre alcuni dei Loro sim,oli pi= importanti in piena !ista& L"O'ULUS O-NI .l"Occ/io Onni!eggente1, l"occ/io c/e tutto !ede di Luci4ero, non Luci4ero8Satana in (uanto Spirito, (uella una misti4ica ione& Si tratta di un sim,olo dell"Imperatore di Roma, dal >? d&c& al ??> d&c& E" oggi il sim,olo del SU$ERIORE GENERALE dei GESUITI . un Generale -ilitare1, in (ualit: di Luci4ero *Signore Iddio della terra+ dal ?@6A& L"Occ/io Onni!eggente la cima di una piramide& Nel Dollaro, (uesta piramide composta da ?6 strati8li!elli& Se noi 4ossimo massoni del 66B grado, a!remmo una comprensione di (uesti li!elli, tutta!ia, (ueste in4orma ioni ci rimangono precluse& Al massimo, possiamo a ardare (ualc/e teoria& #uindi, si tratta di un test sulla 'O-$ETEN%A& Se andassimo a leggere l"originale !ersione greca o latina, da cui a44ermano di a!er tradotto la 2i,,ia di Re

Giacomo, nelle se ioni ini iali, non !iene utili ato il termine DIO, SIGNORE IDDIO& Loro utili ano termini come ELO3I-, termini c/e, non si traducono con DIO ma c/e, signi4icano (ualcosa di assolutamente di!erso& Il termine ELO3I-, sta a rappresentare un *insieme di Spiriti8Esseri+, (uelli c/e i Sumeri a!re,,ero de4inito ANUNNACI, un insieme di carattere colletti!o, piuttosto c/e una ENTITA" singola& #uando parliamo di DI)INO 'REATORE, parliamo di (ualcosa di decisamente superiore ad un semplice DIO& Se adorate un elemento in (ualit: di SIGNORE IDDIO, sapendo di cosa si tratta in e44etti, in (uesto caso l"Occ/io Onni!eggente .Luci4ero1, allora state e44etti!amente adorando un UO-O o degli UO-INI, come 4ossero DEI& Non !i porre,,e in DISONORE con il DI)INO9 2e/, ci0 c/e Loro desiderano c/e accadaD Stanno testando la nostra 'O-$ETEN%A& #uesto esattamente ci0 c/e !ogliono, perc/ implica c/e, SOLO LORO SIANO, tecnicamente parlando, IN ONORE& ALCUNI CONCETTI UTILI DI DIRITTO Il DIRITTO tende a creare una sorta di malessere, (uando cerc/iamo di ri4lettere sul punto da cui partire, o su cosa 4are, o (uando leggiamo (ualcosa, per poi scoprire c/e non la !erit:& IL DIRITTO E" DELI2ERATA-ENTE ELA2ORATO $ER DI-OSTRARSI 5ONTE DI 'ON5USIONE, perc/ si tratta di UN"ARTE O''ULTA& Indo!inate a c/i /anno mentito per primi9 Ai LAEFER .a!!ocati generici1, c/e successi!amente -ENTE A NOI& I termini inglesi per indicare la 4igura dell"A!!ocato, si ri4eriscono all"ARTE DELLA GIURIS$RUDEN%A& )ediamo l"origine di (uesti termini7 ATTORNEY: Il termine ATTORN o ATTORN-ENT risale al G)I sec& E" composto dai termini latini AD .a, da1 e TORNO .girare, passare a, arrotondare1 e, signi4ica A''ONSENTIRE, implicitamente o esplicitamente, ad un TRAS5ERI-ENTO DI DIRITTI& In altre parole l"ATTORNEF .A!!ocato, $rocuratore1, lH a dimostrare c/e, A)ETE 'EDUTO I )OSTRI DIRITTI& BARRISTER: A!!ocato8Legale di grado superiore& Il termine 2ARRISTER risale al tardo G)I sec& E" composto dalle parole latine 2ARO .ignorante, incompetente1 e STO o STARE .rimanere saldi, assumere una posi ione1& #uindi 2ARRISTER signi4ica RA$$RESENTARE UN IGNORANTE o UN IN'O-$ETENTE& LAWYER: A!!ocato Generico& Il termine LAEFER risale al G)I sec& E" composto dal termine latino LAR o LARES .diritto consuetudinario1 e, da IURO o IURARE .giurare, pronunciare un giuramento, cospirare1 e, signi4ica letteralmente 'OLUI '3E 3A $RESTATO GIURA-ENTO NEI 'ON5RONTI DEL DIRITTO 'ONSUETUDINARIO DELLA8DI UNA GILDA .Associa ione1 $RI)ATA& In altre parole, UNO '3E 3A GIURATO DI -ENTIRE& ARTE DELLA GIURISPRUDENZA/DEL DIRITTO: Nel GIII sec& a 5iren e, la 5amiglia -edici

organi 0 i mercanti, in SISTE-I $RI)ATI, composti da @ GILDE .Associa ioni, 'orpora ioni1 $RIN'I$ALI, note come ARTI -EDIANE e, > GILDE .Associa ioni, 'orpora ioni1 minori, note come ARTI -INORI& Le GILDE, sono 'OR$ORA%IONI !ersate nell"O''ULTO, note come LE ARTI, di (ui L"ARTE DEL DIRITTO& Cos' la LEGGE !l D!"!##o$? La LEGGE .il Diritto1 costituito da regole, consuetudini, norme c/e permettono o !ietano, determinate condotte& E" in e44etti una de4ini ione molto semplice, ed /a origine da tutti (uesti elementi7 RELIGIONE, LEGISLA%IONE, S'IEN%E& Inoltre, deri!a dalla 'ONSUETUDINE, esattamente come il 'ULTO RO-ANO& Le LEGGI di maggior rilie!o, sono rappresentate dai 'ANONI& #uando sentiamo il termine 'ANONE, !iene su,ito alla mente il DIRITTO 'ANONI'O, (uindi, a!endo a c/e 4are con la '3IESA 'ATTOLI'A, pensiamo al DIRITTO E''LESIASTI'O& La 4orma pi= ele!ata del DIRITTO, rappresentata dai 'ANONI& I 'ANONI sono regole, procedimenti, norme, massime, misure o standard NON 'ONTESTATI& NON 'ONTESTATI, (uesta la parola c/ia!e, in rela ione a tutto (uesto nel tempo& A (uesto punto, ci rendiamo conto, di come il DIRITTO 'ANONI'O si tras4ormi in uno strumento, atto a GESTIRE IL 'ONTROLLO& L"intero SISTE-A 4ondato sul DIRITTO 'ANONI'O& CANONE < TUTTO IL DIRITTO E" $RI-A DI TUTTO ORALE .parlato1 Sin dall"ini io della 'i!ilt:, 4ino a giungere ai giorni nostri, tutte le LEGGI sono state sempre considerate, come rese e44etti!e, tramite LA $AROLA, non rese e44etti!e tramite LO S'RITTO& Non ce ne rendiamo conto, (uando ci presentiamo da!anti ai giudici di una 'ORTE, o (uando pag/iamo una multa, tutta!ia in realt:, il DIRITTO E" 5ONDA-ENTAL-ENTE ORALE& Gli imputati, ad un processo, si presentano in aula e sostengono la propria di4esa, nel corso di UDIEN%E, non di LETTURE& I casi giudi iari !engono risolti, sulla ,ase del SA'RA-ENTO DELLA 'ON5ESSIONE& Tutto il DIRITTO in primo luogo ORALE& #uindi, capire '3I SIA-O e '3E 'OSA SIA-O, risulta 4ondamentale& Non semplice esprimersi in pu,,lico, soprattutto in rela ione al 4atto c/e, l"intera aula di Tri,unale, sia stata progettata per INTI-IDIRE& Il Giudice siede in posi ione ele!ata rispetto la nostra, pannelli, porte, agenti armati, tutto ela,orato per intimidirci& In de4initi!a, l"arma pi= potente a nostra disposi ione, (uando si parla di DIRITTO, una !olta consape!oli di '3I SIA-O e '3E 'OSA SIA-O, la capacit: di parlare con il 'UORE& #uesto E" UN ELE-ENTO, 'ONTRO IL #UALE NON 3ANNO AL'UNA 'ONTRO-ISURA& CANONE < UNA 'ONTRO)ERSIA LEGALE, DE)E TRO)ARE SOLU%IONE& 'ertamente un elemento c/e /a senso ma, ci0 c/e stanno a44ermando in (uesto caso c/e, TUTTI I DE2ITI DE)ONO ESSERE $AGATI, c/e TUTTI I 'ONTRATTI DE)ONO ESSERE ONORATI e c/e, nel caso (ualcuno dia il !ia ad una contro!ersia, 4ondata sul DIRITTTO, (uest"ultima de,,a tro!are solu ione& #uindi, (uando una contro!ersia !iene solle!ata, NON $UO" $IU" ESSERE IGNORATA, potre,,e essere in4ondata, ingiusta, ini(ua, s,agliata ma, il peso di do!erne dimostrare i limiti, gra!a su di noi&

GIUSTI%IA signi4ica RENDERE ONORE ALL"ESSEN%A DEL DIRITTO )IGENTE, mediante un giusto processo, indiri ato ad emettere un giudi io, in grado di 4ornire il pi= e(uo RI-EDIO& #uindi, esiste (ualcosa c/e possa essere de4inita GIUSTI%IA& Esiste, anc/e se non ne tro!iamo traccia nell"attuale SISTE-A& CANONE % UNA RI)ENDI'A%IONE NON 'ONTESTATA, RI-ANE IN )IGORE SILEN%IO<ASSENSO Una RI)ENDI'A%IONE c/e si tras4orma in NOR-A e c/e, NON )ENGA 'ONTESTATA O 'ON5UTATA, resta in !igore in ogni caso, (uindi, il SILEN%IO !iene considerato ASSENSO& La ragione 4ondamentale, per cui le persone su,iscono giudi i sommari ai propri danni, legata al 4atto c/e, essi risultano NON IN GRADO di 4ornire, nel corso del procedimento dinnan i la 'ORTE, alcuna 4orma di 'ON5UTA%IONE& Sai c/e il SISTE-A s,agliato ed ingiusto e c/e, le loro RI)ENDI'A%IONI risultano in4ondate ma, se non utili i la loro procedura e, semplicemente ti presenti lH, ed a44ermi c/e la (uestione in4ondata, a (uel punto come concedere un calcio di rigore& Se !ogliamo ottenere un cam,iamento nel SISTE-A, do,,iamo 4or arli ad impegnarsi& 5acciamoli la!orare per !eri4icare la maniera, in cui sono in grado di giusti4icare ci0 c/e stanno 4acendo& Non rendiamogli la !ita 4acile e, non do,,iamo assolutamente permettere ad altri, di promuo!ere sistemi c/e, rendano la !ita semplice al SISTE-A& Rendergli la !ita semplice in una $retura o in un Tri,unale, signi4ica ignorare (uesto 'ANONE e, dimostrarsi IN'O-$ETENTI& Un esempio7 Se (ualcuno promuo!e una causa ci!ile ai !ostri danni, a!ete I scelte, perc/ (uando !i presentate all"UDIEN%A, se i 4atti sostenuti dal RE'LA-ANTE, non !engono 'ON5UTATI, allora sar: pronunciato un giudi io sommario, a !olte in @<?J minuti& $otete procedere, o tramite una 'ONTRO<#UERELA o 'ON5UTANDO (uelle a44erma ioni, in ,ase alle modalit: da loro pre!iste& Se si tratta di una 'ONTRO<#UERELA (uesto un elemento importantissimo NON DO)ETE -AI 5ARE RI5ERI-ENTO AL LORO RE'LA-O& Una 'ONTRO<#UERELA si limita a presentare i 4atti, c/e potre,,ero essere utili ati in un altro reclamo, presentando i 4atti in maniera di!ersa& In altre parole, si tratta di utili are gli stessi e!enti, in maniera di!ersa nella loro presenta ione e, in !irt= di (uesto 4atto, 4or are il Giudice a prendere una decisione c/e, pre!eda una scelta tra le due !ersioni& Se si 4a ri4erimento al loro reclamo, anc/e una sola !olta nel corso di una 'ONTRO<#UERELA, a (uel punto, dal punto di !ista procedurale, tale contesta ione !iene IN)ALIDATA& Si tratta di un trucco c/e, /anno utili ato costantemente& $urtroppo esistono gli AGENTI DELLA DISIN5OR-A%IONE, personaggi c/e, operano e44etti!amente su di noi, per $RO-UO)ERE L"IN'O-$ETEN%A& CANONE & L"AUTORITA" E" GERAR'3I'A IL DIRITTO E" GERAR'3I'O Non sorprende c/e, la matrice originaria della cultura, l"elemento centrale della nostra cultura, sia la RELIGIONE, in (uanto, uno degli elementi essen iali c/e, /anno segnato il passaggio dalle ci!ilt: pre< ci!ili ate, alla cultura ci!ili ata& La principale suddi!isione del DIRITTO7 DIRITTO DI'INO: E" la 4orma pi= ele!ata del DIRITTO, LEGGI c/e si ritiene siano state trasmesse, da un REA-E DI LI)ELLO $IU" ELE)ATO&

DIRITTO NATURALE: In (uesto caso, parliamo delle LEGGI DELLA 5ISI'A, delle LEGGI DELLA S'IEN%A etc& etc& DIRITTO POSITI'O: E" il DIRITTO )IGENTE in un determinato am,ito $OLITI'O< TERRITORIALE, in un determinato spa io di tempo, posto dal $OTERE SO)RANO DELLO STATO, mediante norme generali ed astratte contenute nelle LEGGI, nonc/K disposi ioni di carattere REGOLA-ENTARE<A--INISTRATI)O& #uando si parla di DIRITTO $OSITI)O, in poc/e parole, si 4a ri4erimento alle LEGGI DELL"UO-O&

Un"ulteriore principale suddi!isione, !iene 4atta nei con4ronti del DIRITTO $OSITO7 LEGGI DELLA TERRA&(ERMA: In (uesta categoria, rientrano (uelle LEGGI c/e, regolamentano la !ita e le persone, all"interno dei con4ini na ionali& Tra (ueste tro!iamo ad es& il 'ODI'E 'I)ILE, 'ODI'E $ENALE etc etc& LEGGI DEL MARE: In (uesta categoria, rientrano (uelle LEGGI c/e, regolamentano i rapporti delle na ioni c/e si a44acciano sul mare, la na!iga ione e, soprattutto, tutti gli scam,i commerciali& Tra (ueste tro!iamo il DIRITTO -ARITTI-O, la LEGGE DELL"A--IRAGLIATO, etc etc&

NASCITA DEL TRUST $rima di a44rontare l"argomento TRUST, necessario spiegare e capire il concetto di $RO$RIETA"& E" importante sapere c/e, il Legislatore del ?LAI, /a a,olito la de4ini ione di $RO$RIETA" dal 'odice 'i!ile, de4ini ione c/e, era in !igore proprio nel 'odice 'i!ile del ?MN@& Le ragioni di (uesta a,oli ione, consistono nel !oler e!itare gli e(ui!oci dell"interpreta ione indi!idualistica ed anti<sociale del ?LB sec& Dal ?LAI si pre4erito de4inire il contenuto del diritto del $roprietario, mettendone indirettamente in risalto la 4inali a ione e, direttamente, l"in(uadramento giuridico& De4ini ione del 'odice 'i!ile . Li,ro III Titolo II Art& M6I17 Il )"o)"!*#a"!o +a !l ,!"!##o ,! -o,*"* * ,!s)o""* ,*ll* .os* !/ 0o,o )!*/o *, *s.l1s!2o3 */#"o ! l!0!#! * .o/ l4oss*"2a/5a ,*-l! o66l!-+! s#a6!l!#! ,all4o",!/a0*/#o -!1"!,!.o7 'ome possiamo notare, l"ISTITUTO DELLA $RO$RIETA" non esiste ma, stato sostituito col concetto di DIRITTO D"USO& Ora, se comun(ue !ogliamo dare una de4ini ione di $ropriet: c/e, si a!!icini il pi= possi,ile alla logica delle Istitu ioni e, c/e spieg/i il loro modo di agire, possiamo de4inirla con (ueste parole7 T1##o .!8 .+* .o//*sso alla #1a )*"so/a * .+*3 91!/,!3 /as.* * 01o"* .o/ #*3 ,! #1a P"o)"!*#:7 P*" #1##o !l "*s#o3 +a! 1/ D!"!##o ,'Uso7 5acciamo un esempio7 $rendiamo la casa& La casa non potr: mai essere di tua $ropriet:, perc/ non connessa a te& Non la puoi a44errare, non la puoi a,,racciare completamente, non la puoi possedere .stringere1, inoltre, (uando tu morirai, la casa non muore con te, continua la sua !ita ed esisten a& #uello c/e in!ece, pu0 essere de4inita una tua $ropriet:, il Titolo di $ropriet: della casa, il documento c/e attesta il tuo Diritto d"Uso, il 'ontratto cartaceo& #uello lo puoi stringere, a44errare, possedere e, una !olta

c/e tu muori, lui muore con te& 'erto, puoi tras4erire il Diritto d"Uso agli eredi ma, in (uel caso, !iene redatto un nuo!o documento con intestatari gli eredi& Il tuo Diritto d"Uso muore con te& Non c" niente di intrinsecamente maligno nel concetto di TRUST& $u0 di!enire tale, solo (uando non conosciamo il modo in cui opera e, (uando non conosciamo in (uale maniera l"a,,iano utili ato contro di noi& ORIGINI DEL TRUST TRUST % una parola inglese e, signi4ica A55IDA-ENTO 5IDU'IA L"Atto del Trust pre!ede almeno 6 4igure7 < ESE'UTORE7 'olui c/e crea il Trust, il $roprietario dei ,eni mo,ili ed immo,ili oggetto del TrustO < A--INISTRATORE7 'olui c/e amministra, gestisce i suddetti ,eniO < 2ENE5I'IARIO7 'olui c/e, gode dei ,ene4ici deri!anti dall"amministra ione dei ,eni& I primi TRUST sorsero all"epoca dei 'a!alieri Templari, i (uali, do!endo partire per le 'rociate, a!e!ano l"esigen a di lasciare a (ualcuno di 5IDATO, la cura, manuten ione e prote ione dei propri ,eni, mo,ili ed immo,ili& #uesti ,eni, !eni!ano A55IDATI a persone di 5IDU'IA& $urtroppo per (uesti 'a!alieri, non essendo (uesto A55IDA-ENTO regolato giuridicamente, capita!a c/e, al loro ritorno, si tro!a!ano sen a pi= niente delle loro propriet:& #uesto perc/, le persone *4idate+, si erano talmente a,ituate a 2ENE5I'IARE dei 4rutti deri!anti dalla loro gestione c/e, ini iarono a ri4iutarne la restitu ione& Il primo TRUST u44iciale, nasce nel ?6JI ad opera del )aticano, pi= precisamente, ad opera di $A$A 2ONI5A'IO )III, con l"emana ione della 2olla $apale UNA- SAN'TA- E''LESIAE .Unica Santa '/iesa1& #uesto TRUST prende il nome di EG$RESS TRUST A55IDA-ENTO ES$LI'ITO, ossia, un A55IDA-ENTO creato, da li,ero e deli,erato Atto delle parti interessate, in ,ase a documenti scritti& La 2olla $apale di 2oni4acio )III costituisce l"ultimo episodio del con4litto tra $OTERE S$IRITUALE e $OTERE TE-$ORALE& Si tratta in realt: di un con4litto plurisecolare, c/e si pu0 4ar risalire alla 4ine del ) sec&, alla dottrina delle *Due Spade+, (uella Spirituale e (uella Temporale, con l"a44erma ione, certo, della loro distin ione ma, anc/e con la de4ini ione del primato della prima sulla seconda, e di conseguen a del $apa sull"Imperatore& Nella ,olla di 2oni4acio )III la no!it: consiste nel 4atto c/e la 4igura dell"imperatore come rappresentante del potere temporale sostituita da (uella del re di 5rancia 5ilippo il Bello& #uesto 4atto storicamente signi4icati!o, perc/K dimostra come all"ini io del GI) secolo, il potere dei re na ionali 4osse aumentato note!olmente a scapito di (uello imperiale& La giusti4ica ione ,i,lica dell"interpreta ione teocratica della dottrina delle due spade, nel testo di 2oni4acio )III, data da un passo del )angelo di Luca c/e narra come Ges=, prima di recarsi nell"orto dei Getsemani accettasse due spade per la di4esa della propria persona7 P Ed essi dissero7 Signore, ecco qui due spadeQ .Luca < II, 6M1

5igurati!amente, le due spade appartengono rispetti!amente al )aticano ed al Re ma, il secondo la potr: usare solo ed esclusi!amente, in 4a!ore della '/iesa& 2oni4acio )III con (uesta ,olla sottolinea inoltre l"unicit: della '/iesa attra!erso una particolare allegoria& ; Al tempo del dilu!io in!ero una sola 4u l"arca di No, ra44igurante l"unica '/iesaO era stata costruita da un solo ,raccio, a!e!a un solo timoniere e un solo comandante, ossia No, e noi leggiamo c/e 4uori di essa ogni cosa sulla terra era distrutta& < Nella cita ione, il ripetuto utili o delle parole Run soloR o Runa solaR, /a il 4ine di dare l"idea di UNI'ITA" DELLA '3IESA dal punto di !ista spirituale .Dio si riconosce in un"unica '/iesa1O le parole Pe noi leggiamo c/e 4uori di essa ogni cosa sulla terra era distruttaQ sottolineano l"importan a e la necessit: della '/iesa anc/e per il ,uon ordinamento temporale dell"umanit:& 'on (uesta cita ione, stanno praticamente a44ermando c/e7 *Siccome col Dilu!io Uni!ersale, tutti gli esseri umani sono sott"ac(ua o, comun(ue dispersi in mare e, l"unico sopra le ac(ue era No c/e, rappresenta l"Unica Santa '/iesa, c/i gestir: tutti ,eni, mo,ili ed immo,ili c/e, emergeranno successi!amente il ritiro delle ac(ue9 Siccome Noi, '/iesa 'attolica, siamo i DIRETTI RA$$RESENTANTI DI DIO, ci ARROG3IA-O IL DIRITTO di amministrare il tutto, 4intanto c/e, l"uomo non torni per reclamare il suo DIRITTO+& Da (uesto momento in poi, per il semplice 4atto c/e, SIA-O DIS$ERSI IN -ARE, !eniamo sottoposti alle leggi del DIRITTO -ARITTI-O& #uesta autorit:, !iene da loro a!!alorata, tramite il *ritro!amento+ di un documento .ri!elatosi un 4also nel ?AAJ ma, (uesto non /a in4iciato le loro ri!endica ioni, tant" c/e, stata utili ata pi= !olte1 c/iamato LA DONA%IONE DI 'OSTANTINO& 'on esso, l"imperatore a!re,,e attri,uito a $A$A SIL)ESTRO I e ai suoi successori le seguenti concessioni7 < il primato del )esco!o di Roma sulle c/iese patriarcali orientali7 'ostantinopoli, Alessandria d"Egitto, Antioc/ia e GerusalemmeO < la so!ranit: del ponte4ice su tutti i sacerdoti del mondoO < la 2asilica del Laterano do!r: essere considerata Rcaput et !erte;R .Testa e Apice1 di tutte le c/ieseO < la superiorit: del potere papale su (uello imperiale& La '/iesa di Roma ottenne, secondo il documento, altre concessioni, tra cui gli onori, le insegne e il diadema imperiale ai ponte4ici, ma soprattutto la Giurisdi ione 'i!ile sulla citt: di Roma, sull"Italia e sull"intero Impero Romano d"Occidente& L"editto con4ermere,,e inoltre la dona ione alla '/iesa di Roma di propriet: immo,iliari estese 4ino in Oriente e ci sare,,e stata una dona ione a $A$A SIL)ESTRO I in persona del $ala o del Laterano& La parte del documento su cui si ,asarono le ri!endica ioni papali recita7 ; In considerazione del fatto che il nostro potere imperiale terreno, noi decretiamo che si debba venerare e onorare la nostra santissima Chiesa Romana e che il Sacro Vescovado del santo Pietro debba essere gloriosamente esaltato sopra il nostro Impero e trono terreno Il vescovo di Roma deve regnare sopra le quattro principali sedi, !ntiochia, !lessandria, Costantinopoli e "erusalemme, e sopra tutte le chiese di #io nel mondo $inalmente noi diamo a Silvestro, Papa universale, il nostro palazzo e tutte le province, palazzi e distretti della citt% di Roma e dell&Italia e delle regioni

occidentali < Riassumendo il contenuto della ,olla, si pu0 dire c/e7 ? < S a44ermata l"unit: e l"unicit: della '/iesa, al di 4uori della (uale non c" sal!e aO la '/iesa un corpo mistico con un solo capo, Ges= 'ristoO I < S a44ermata la dottrina delle due spade7 (uella spirituale usata dalla '/iesa stessa, (uella temporale concessa al regnoO 6 < Il potere temporale su,ordinato a (uello spirituale, cosH c/e il potere temporale giudicato da (uello spiritualeO A < S necessario, ai 4ini della sal!e a, c/e ogni creatura sia sottomessa al papa& #uindi, per sempli4icare il concetto, possiamo riassumere il pensiero della '/iesa 'attolica, con (ueste parole7 T1##o !l 0o/,o *3 l* A/!0* .+* lo a6!#a/o3 so/o Nos#"*3 ,*lla C+!*sa Ca##ol!.a7 S!a0o ! Pa,"o/! ,*l 0o/,o7 E lo sono da!!ero& $erc/9 $erc/ nessuno /a mai s4idato tale RI)ENDI'A%IONE, nessuno /a s4idato il contenuto della UNA- SAN'TA-, (uesta 2olla $apale c/e, ancora nei loro arc/i!i& Si tratta di una -ALEDI%IONE ai danni dell"U-ANITA"& )ediamo, in rela ione al TRUST, (uali sono i ruoli7 < ESE'UTORE7 I Gesuiti, istituiti dai )ene iani, tramite l"Ordine dei 5rati 5rancescani -inoriO < A--INISTRATORE7 Il $onte4ice RomanoO < 2ENE5I'IARIO7 I 'ristiani& #ui a,,iamo anc/e la 4igura del GARANTE, ossia, DIO& 'olui c/e controlla l"amministra ione&

Nel ?A@@ nasce il primo TRUST TESTA-ENTARIO A55IDA-ENTO TESTA-ENTARIO ad opera di $A$A NI''OLO" ) con la sua 2olla $apale denominata RO-ANUS $ONTI5EG .$onte4ice Romano1& #uesto TRUST, nasce dall"esigen a di organi are il patrimonio della '/iesa 'attolica, alla morte del $onte4ice& Tramite l"emana ione della 2olla RO-ANUS $ONTI5EG, !iene integrata e completata la precedente UNA- SAN'TA- E''LESIAE di 2oni4acio )III& Gra ie allTappoggio dato dal so!rano portog/ese Al4onso ad una crociata contro i Turc/i c/e a!e!ano occupato 'ostantinopoli .?A@61, il papa riconosce al Re le con(uiste 4atte in terra a4ricana, in -arocco .'euta, ?A?@1 e lungo le coste del Gol4o di Guinea& Inoltre il papa garantisce7 il possesso dei mari adiacenti alle terre con(uistate, il diritto esclusi!o di commercio, pesca e na!iga ione, lTesen ione delle restri ioni imposte dalla Legge 'anonica sul commercio con gli In4edeli e in4ine .e soprattutto1 il diritto di organi are tutta l"amministra ione ecclesiastica cristiana nei nuo!i territori& #uest"ultima concessione importante perc/K da l"ini io al $atronato regio spagnolo, ossia al controllo Statale sulla '/iesa 'attolica nelle terre di missioni& Nella ,olla in4ine Niccol0 ) riconosce al so!rano portog/ese anc/e la sc/ia!it= dei neri dTA4rica,

sottomessi ai coloni atori portog/esi o in seguito allToccupa ione o in !irt= di ac(uisti commerciali& Due i passi in cui il $apa a44ronta la (uestione degli sc/ia!i7 ; $er molti anni 4u condotta la guerra contro i popoli di (uesti luog/i in nome del Re Al4onso e dell"In4ante e durante la lotta numerose isole !icine 4urono sottomesse ed occupate paci4icamenteO esse sono ancora in loro possesso, con il mare !icino& Da allora anc/e molti a,itanti della Guinea ed altri negri 4urono catturati con la !iolen a, mentre altri erano ottenuti con lo scam,io di articoli non proi,iti, o con altri contratti legali d"ac(uisto, e 4urono mandati nel regno suddetto& Di (uesti un gran numero era stato con!ertito alla 5ede 'attolica e si pu0 sperare, con l"aiuto della misericordia Di!ina, c/e se !iene continuato 4ra loro un progresso di tal genere, pure (uei popoli !erranno con!ertiti alla 5ede, o almeno !erranno ac(uistate a Dio le anime di molti di loro& < ; $erci0 noi, UVW, poic/K a,,iamo concesso precedentemente con altre lettere nostre tra le altre cose, piena e completa 4acolt: al Re Al4onso di in!adere, ricercare, catturare, con(uistare e soggiogare tutti i Saraceni e (ualsiasi pagano e gli altri nemici di 'risto, o!un(ue essi !i!ano, insieme ai loro regni, ducati, principati, signorie, possedimenti e (ualsiasi ,ene, mo,ile ed immo,ile, c/e sia di loro propriet:, e di gettarli in sc/ia!it= perpetua e di occupare, appropriarsi e !olgere ad uso e pro4itto proprio e dei loro successori tali regni, ducati, contee, principati, signorie, possedimenti e ,eni, in conseguen a della garan ia data dalla suddetta concessione il Re Al4onso o il detto In4ante a suo nome /anno legalmente e legittimamente occupato le isole, terre, porti ed ac(ue e le /anno possedute e le posseggono, ed esse appartengono e sono propriet: *de iure+ del medesimo Re Al4onso e dei suoi successoriO UVW possano compiere e compiano (uesta pia e no,ilissima opera, degna di essere ricordata in ogni tempo, c/e noi, essendo da essa 4a!orita la sal!e a delle anime, il di44ondersi della 5ede e la scon4itta dei suoi nemici, consideriamo un compito, c/e concerne Dio stesso, la sua 5ede, e la '/iesa Uni!ersale con tanta maggior per4e ione, in (uanto, rimosso ogni ostacolo, di!erranno consape!oli di esser 4orti4icati dai pi= grandi 4a!ori e pri!ilegi concessi da noi e dalla Sede Apostolica& < Tramite l"emana ione della 2olla RO-ANUS $ONTI5EG, la '/iesa 'attolica /a il potere di SOTTRARRE I 2ENI -O2ILI ED I--O2ILI& )ediamo, in rela ione al TRUST, (uali sono i ruoli7 < GARANTE7 E" il $onte4ice c/e, concede il DIRITTO D"USO tramite la UNA- SAN'TA- e, successi!amente, nomina un ESE'UTOREO < ESE'UTORE7 E" la 'uria Romana, si tratta del Go!erno, (uindi, delle caric/e pi= ele!ate nell"am,ito del )aticanoO < A--INISTRATORE7 E" rappresentato dal 'ollegio dei 'ardinaliO < 2ENE5I'IARIO7 E" rappresentato da 'OLUI '3E E" $RIN'I$E SULLE TERRE DEL $A$A, .la prima corona1&

Il secondo TRUST TESTA-ENTARIO A55IDA-ENTO TESTA-ENTARIO 4u creato nel ?AM?, ad opera di $A$A SISTO I), con la sua 2olla $apale denominata AETERNI REGIS .'orona Eterna1& #uesta 2olla, 4ondamentalmente, sta,ilisce la sparti ione delle terre, c/e si a44acciano sull"Oceano Atlantico, tra Spagna e $ortogallo& Da notare c/e, (uesto a!!iene ?? anni prima della spedi ione di 'risto4oro 'olom,o& $oco si di44eren ia dalla precedente RO-ANUS $ONTI5EG, se nonc/K, (uesta !olta, l"oggetto del

TRUST siamo NOI ESSERI U-ANI& Alcuni passi della 2olla $apale7 *&&&e se alcuni degli indigeni, o dei soggetti al di 4uori del Regno di 'astiglia, c/iun(ue essi siano, si accingessero a trattare, sacc/eggiare, tra44icare, scoprire e conoscere ci0 c/e riguarda (ueste terre, (uesto de!e essergli impedito, sen a l"espressa autori a ione ed il consenso dei signori del luogo, nel modo e nella 4orma c/e, stato disposto da (uesto articolo c/e, de!e essere osser!ato negli a==a"! 0a"!##!0!3 .o/#"o 91*ll! .+* s.*/,o/o 2*"so la "!2a&&& In (uesto passo, possiamo notare la $ERDITA DI ONORE della '/iesa, in (uanto, !Hola il $rincipio Uni!ersale del Li,ero Ar,itrio e, del 'ONSENSO in4ormato& *Nessuno, (uindi, pu0 ottenere la nostra con4erma, appro!a ione, regolamenta ione, dic/iara ione, se !Hola la legittimit: di (ueste pagine, oppure in contrasto con esse& Ora, se uno /a la presun ione di tentare (uesto, incorrer: nell"ira di Dio onnipotente e dei ,eati apostoli $ietro e $aolo+& #ua !ediamo come sia esplicito, il ri4erimento al DIRITTO -ARITTI-O& $er le leggi marittime, anc/e ai giorni nostri, c/i DIS$ERSO IN -ARE, non /a alcun DIRITTO e, non pu0 ri!endicare alcun possedimento o a!ere& Tutti i 'odici Legislati!i odierni, deri!ano dal 'ODI'E -ARITTI-O e dalla LEGGE DELL"A--IRAGLIATO )ediamo, in rela ione al TRUST, (uali sono i ruoli7 < GARANTE7 E" sempre il $onte4iceO < ESE'UTORE7 E" sempre la 'uria RomanaO < A--INISTRATORE7 E" sempre il 'ollegio dei 'ardinaliO O"a #o..a a No! *ss*"* !/s*"!#! /*l TRUST < 2ENE5I'IARIO7 E" il $RIN'I$E '3E REGNA SUGLI *IN5ANTI+ .la seconda corona1, (uindi, siamo considerati *,am,ini+ dal loro SISTE-A& A!ete mai sentito prima, la de4ini ione $ARENS $ATRIAE9 $ATRIA $ODESTA"9 Esercita il DIRITTO $RO$RIO di c/i $ADRE& Si tratta di un"antica RI)ENDI'A%IONE& In sostan a, si a44erma c/e, siamo TRO$$O IN5ANTILI, siamo TRO$$O STU$IDI per GESTIRE I NOSTRI INTERESSI, perc/ siamo dei ,am,ini dal punto di !ista INTELLETTI)O e, (uindi, SARANNO LORO A GESTIRE OGNI 'OSA A NOSTRO 2ENE5I'IO&

Il ter o TRUST TESTA-ENTARIO A55IDA-ENTO TESTA-ENTARIO 4u creato nel ?@6> da $A$A $AOLO III, attra!erso la 'ON)O'ATION .'on!oca ione < Assem,lea1& $A$A $AOLO III, consape!ole della tremenda situa ione ecclesiastica, si adoper0 anc/e per il riassetto interno della '/iesa, con un"opera c/e, anda!a di pari passo con il 'oncilio& $er (uesto, c/iam0 a 4ar parte del Supremo Senato della '/iesa, una serie di personalit: d"alto merito culturale e morale& 'on l"aiuto di (uesti porporati, $AOLO III attu0 parecc/ie ri4orme7 riorgani 0 la 'amera Apostolica, la Sacra Rota, la 'ancelleria e la $eniten ieria& 're0 una commissione cardinali ia, atta a preparare la ri4orma dei costumi del cleroO 4rutto dei la!ori 4urono il *'onsilium super re4ormatione ecclesiae+ .$iano per la ri4orma della '/iesa1 e il *'onsilium de emendata ecclesia+ .-igliore piani4ica ione della '/iesa1 del ?@6>& Su suggerimento del 'ardinale 'ara4a .4uturo $AOLO I)1 e, di Sant"IGNA%IO LOFOLA, con la

2olla LI'ET A2 INITIO del ?@AI, $AOLO III ripristin0 e riorgani 0 l"Istituto dell"In(uisi ione romana, tri,unale cardinali io, dotato di poteri sen a con4ini geogra4ici, con compiti di controllo e repressione, indipendenti dalle autorit: locali, tanto laic/e (uanto ecclesiastic/e, contro ogni de!ia ione eretica, di conser!a ione della pure a della 4ede& Essa do!e!a essere organi ata con regole uni4ormi ed in!iola,ili, do!e!a a!ere la 4or a di procedere contro ogni dignitario della '/iesa, (ualun(ue 4osse il suo grado e condi ione, an i, do!e!a ri!olgersi a com,attere, e togliere di me o gli uomini pi= eminenti, (ualora costituissero un pericolo per la Santa Sede& $recedentemente alla 2olla LI'ET A2 INITIO, attra!erso l"emana ione di un"altra 2olla, la REGI-INI -ILITANTIS E''LESIAE .Reale '/iesa militante1 nel ?@AJ, $AOLO III concesse la desiderata appro!a ione, in 4orma di ordine di c/ierici, regolari alla regola, alla 'O-$AGNIA DI GESU" .Gesuiti1& Alcuni passi della 2olla LI'ET A2 INITIO7 ; U&&&W diamo ad essi il potere di ricercare coloro c/e si allontanano dalla !ia di Dio e dalla !era 4ede cattolica, o la praticano in modo s,agliato, o siano in un modo (ualun(ue sospetti di eresia, e contro i seguaci, i 4ianc/eggiatori, e di4ensori, e contro c/i presta loro aiuto, consiglio, 4a!ori, sia apertamente c/e di nascosto, a (ualun(ue stato, grado, ordine, condi ione e rango appartenga U&&&W < Laccusato o il sospetto deresia, contro il quale sia sorto un sospetto grave e veemente riguardo a questo crimine, se nel processo ha abiurato leresia, ma successivamente ricade nella stessa, deve essere giudicato come recidivo [...] anche se prima della sua abiura il crimine deresia non sia stato pienamente provato contro di lui. Se invece questo sospetto stato lieve e modesto, sebbene per questa ricaduta debba essere punito pi gravemente, tuttavia non gli deve essere inflitta la pena che si applica ai recidivi nelleresia. ediamo, in rela!ione al "#$S", quali sono i ruoli% & '(#()"*% *+ sempre il ,ontefice& *S*.$"/#*% *+ sempre la .uria #omana& (001)1S"#("/#*. *+ sempre il .ollegio dei .ardinali& 2*)*31.1(#1/% *+ il ,#1).1,* 413*)S/#* 4*LL( 3*4* 5i 'esuiti con l+1nquisi!ione6. 7ui la questione comincia a farsi misteriosa. *+ a questo punto che, cominciano ad usare l+/..$L"/ ai nostri danni. 1l ruolo di ,#1).1,* 413*)S/#* 4*LL( 3*4*, in sostan!a, era legato al concetto di S(L *88(. La S(L *88( rappresenta il #*.$,*#/. 1l #*.$,*#/ ottenuto attraverso la ./)3*SS1/)*. "utti conosciamo i metodi per estorcere ./)3*SS1/)1 dell+1nquisi!ione. /ggi, questi metodi, si sono solo trasformati ma, l+istitu!ione dell+1nquisi!ione ancora viva e vegeta. Si parlato di #*.$,*#/ ma, di cosa9 7uale crediate sia, l+elemento di pi (SS/L$"/ (L/#*, nell+ambito di un Sistema, fondato su 0(L*4181/)1 e sul S/,#())("$#(L*9 7ual+ la parte pi pre!iosa di )oi9

La nostra ()10(. )otare che, tutte le 2olle ,apali, sono ( ,*#,*"$( 0*0/#1(, annullabili solo ed esclusivamente, da 2olle ,apali successive. Loro S1'1LL()/ queste 2olle ,apali, incorporano all+interno di queste un 1).()"*S10/ e, le sistemano nei propri archivi. .i: che stato scritto, diviene 10,*#("1 /. #1(SS$)"/% .on la $)(0 S()."(0 *..L*S1(* si sono intestati la ,#/,#1*"(+ 4*L ,1()*"(. .on la #/0()$S ,/)"13*; ci sottraggono i nostri beni immobili e mobili. .on la (*"*#)1 #*'1S si appropriano degli *sseri $mani tramite la Schiavit. .on la L1.*" (2 1)1"1/ ci sottraggono la nostra ()10(. $)( ,#*.1S(81/)* S$LL* 2/LL* ,(,(L1% )on possibile prendere visione delle 2/LL* ,(,(L1 /#1'1)(#1*. 1l problema legato al prenderne visione, alquanto singolare. Si tratta del fatto che, fino al ; 111 sec., quelle originali fossero scritte su PELLE UMANA. ,otrebbe essere un problema serio per il aticano, cominciare a rendere pubblici documenti, scritti su pelle umana. 1n particolare, se si ricorresse all+analisi del 4)(, per dimostrare che si tratti veramente di pelle umana, si scoprirebbe che, oltre a confermare l+afferma!ione, risulterebbe che, questa PELLE DI BAMBINI. .omunque, sembrerebbe che, questa pratica sia stata sospesa nel; 111 sec., sostituendola con ,*LL* 41 .(,#*""/. 4ell+orrenda veridicit< di tutto ci:, ne ho avuto conferma, tramite un contatto con agganci in aticano. NOTA7 La 2i,,ia di!enta un 'odice di Diritto -arittimo, sostituendo la parola $E''ATO con DE2ITO&

LA NOSTRA ANIMA La .(#)* si corrompe, la 0*)"* pu: essere manipolata ma, la nostra ()10( sempre ./0,*"*)"*. Si tratta del fatto che, siano interessati alla nostra (nima, dato che sono degli stregoni 5magia nera6. =anno creato dal nulla un concetto e, lo hanno utili!!ato come parte integrante dell+*$.(#*S"1(. 7uando andate a messa, cosa rappresentano l+/S"1( e il 1)/9 1n cosa si suppone debbano trasformarsi9 )*L ./#,/ * S()'$* 41 '*S$+ .#1S"/. *siste un termine specifico per indicare questo. TRANSUSTANZIAZIONE, quindi, si tratta di una 4/""#1)(.

"#()S$S"()81(81/)*, ossia in sostan!a, la maniera in cui un elemento, che si presenta in una specifica forma fisica o spirituale, sia in grado di "#(S3/#0(#S1 in un+altra forma fisica o spirituale. 7uindi, un elemento fisico, pu: trasformarsi in un elemento spirituale e, viceversa. *+ davanti agli occhi di tutti, la Loro passione per l+/#/. Sono vittime di una vera e propria ossessione per l+/#/. (lla luce di quanto appena detto sulla "#()S$S"()81(81/)*, cosa credete che sia l+/#/9 .osa credete rappresenti quell+/#/ che, si trova nelle loro casseforti9 /#/ a disposi!ione dei loro ,L*)1,/"*)81(#19 Le ()10* delle persone. *d proprio questo elemento, l+/#/, il fondamento del S1S"*0( 31)()81(#1/ dei nostri giorni. LA BANCA DI TUTTE LE BANCHE *siste una 2anca, ed la 2().( 41 "$""* L* 2().=* e, prende il nome di 21S > 2an? of 1nternational Settlements o, 2#1 > 2anca dei #egolamenti 1nterna!ionali in italiano. La 21S @ 2#1 si trova a 2asilea, in Svi!!era. 3u fondata nel ABCA e, la sua fonda!ione avvenne gra!ie ad un apporto in /#/, pari ad una quantit< tra le DD.EEE > FE.EEE tonnellate. Si trattava di lingotti d+/#/ ed era l+/#/ del aticano, ottenuto tramite spargimenti di sangue, guerre, furti, ,rima 'uerra 0ondiale e, tante tante tante men!ogne. /rgani!!arono il sequestro di tutto l+/#/ dei ,rivati, privandone il possesso 5il famoso /#/ (LL( ,("#1(6, convogliandolo nel fondo appena costituito presso la 21S. .i: che reali!!arono con quell+/#/, fu decisamente geniale. (rchitettarono una #*.*SS1/)* 'L/2(L*, una 4*,#*SS1/)* 'L/2(L*, sulla scia della crisi americana del ABGB, non dissimile da quella in cui ci troviamo in questa fase ai giorni nostri. 1n pratica, fecero in modo che le 2anche, tutte le 2anche, ritirassero i propri ,restiti, ed ogni singolo ,aese, finH in 2().(#/""(. ( quel punto, piuttosto che porre mano a quell+/#/, destinato ad essere utili!!ato, nell+ambito di un Sistema orientato alla 0(L*4181/)* dell+intero globo, ovvero per la crea!ione del S1S"*0( 31)()81(#1/ odierno, ini!iarono a sottoscrivere prestiti e stampare moneta in rapporto all+/#/, al fine di sostenere le persone. 1stituirono un gigantesco Sistema, orientato alla '*S"1/)* 4*L 4*21"/ 5,ubblico6 che, fu definito 1L S1S"*0( 4*LL* ('*)81* 4*LL* *)"#("*, cosH come istituirono una serie di 2().=* ,#1 ("* che, furono incaricate di determinare l+/33*#"( 41 0/)*"(. 5Sapevate che i neonati vengono registrati persso l+('*)81( 4*LL* *)"#("*96 1noltre, fu istituita una S"#$""$#( ./#,/#("1 ( che, si applica al mondo intero. 'ra!ie al S*.$#1"1*S (." del ABCC, venne istituita la S*. > Securities *Ichange .ommission 5.ommissione 2orsa alori6, con sede a Jashington 4., un 1stituto simile

alla nostra ./)S/2, ossia, l+organo di controllo delle Societ< quotate in 2orsa, quindi, ci stiamo riferendo alle Societ< per (!ioni le S.p.(. L+1talia, per poter aderire a questo progetto, avrebbe dovuto spogliarsi del suo S"("$S 41 #*,$22L1.(, trasformandosi a sua volta in 1"(L1( S.p.(, ossia, una Societ< di 4iritto ,rivato, una ./#,/#(81/)*, pur mantenendo la denomina!ione di #*,$22L1.(, per ovvie ragioni di carattere Sociale. La prima istinti!a rea ione 7 non lTItaliaD '/e una Repu,,lica 4ondata sul la!oro e c/e /a la sua mera!igliosa 'ostitu ioneD $urtroppo in!ece !ero& Andate a controllare !oi stessi .cliccate (ui XYYY&sec&go!17 cT la registra ione e il numero di registra ione di *ITALF RE$U2LI' O5+ 'ompanZ Registration Num,er JJJJJ@I>MI, con tanto di documenti di (uota ioni di ,orsa, cessioni di (uote eccV Il *2usiness Address 7 *-inistero dellTEconomia e delle 5inan e )ia GG Settem,re, L> Roma+ e il mailing Address 7 *'8O Studio Legale 2isconti, )ia A& Salandra, ?M Roma+& 7uindi, l+odierno Sistema nel suo complesso, stato in effetti creato in quella fase. "uttavia, i principi base e la sua S"#$""$#( '1$#141.( di riferimento, risalgono al ; 1 sec. TRUST CESTUI QUE VIE $no degli elementi correlati a tale Sistema, era rappresentato dai principi alla base di un ulteriore modello di "#$S", definito "#$S" .*S"$1 7$* 1*. .*S"$1 7$* 1* solo una fantasiosa modalit<, per affermare ( 2*)*31.1/ o ( ()"(''1/ di qualcun altro. Si tratta di uno strumento ibrido, una sorta di "#$S" "*S"(0*)"(#1/ "*0,/#()*/. La sua imposta!ione prevede che, quando un soggetto si presuma sia 41S,*#S/ o sia stato (22()4/)("/, quando un soggetto viene ritenuto 1)./0,*"*)"*, 1)3()"* 5bambino, minore6, a quel punto, pu: essere istituito&costituito un "#$S" ( S$/ 2*)*31.1/, mentre, successivamente al suo ritorno o, al raggiungimento della maggiore et<, potr< in definitiva, (001)1S"#(#* i suoi stessi interessi 52eni6. "uttavia, nel contempo, per la prima volta nella storia, il '/ *#)/ avrebbe avuto la possibilit<, di mettere le mani su quei beni. /ggi, tutti noi abbiamo .*4$"/ & (22()4/)("/ le nostre propriet< 1) 1"(.

*siste un+unica .orte, in ogni singolo ,aese che, in definitiva, rappresenta l+(001)1S"#("/#* che, ha il compito di gestire queste ,#/,#1*"(+ (22()4/)("*. 1n 1talia la S$,#*0( ./#"* 41 .(SS(81/)*. /ra, la ragione per cui le classificano come (22()4/)("*, legata al fatto che, noi non le abbiamo mai reclamate, non ci siamo mai fatti sentire.

IL TRUST AI GIORNI NOSTRI ,er cercare di spiegare, in maniera molto semplice, cos+ e come opera il "#$S" ai giorni nostri, riporto un post gentilmente concesso da 'aetano .ortese%

La 4igura del Trust un"immensa no!it: nel panorama giuridico italiano, come in tutti (uei sistemi c/e /anno le loro radici nel Diritto Romano . il cd& ceppo Romano<germanico 1& In Italia tale sistema stato u44icialmente introdotto dalla legge 6NA8ML, entrata in !igore dal ?B gennaio ?LLI, non da ieri& #uesta legge altro non c/e la rati4ica della con!en ione dell"A[a sulla legge applica,ile al Trust a!!enuta il ?B luglio ?LM@& Il Trust, tutta!ia, un istituto giuridico c/e !iene applicato nei paesi di common laY.Ing/ilterra prima 4ra tutti1 gi: da oltre cin(ue secoli& -a allora, perc/K una 4igura cosH importante altro!e, ci /a messo tanto tempo prima di entrare u44icialmente nel nostro ordinamento e, comun(ue, ce ne metter: ancora molto per entrare nella prassi pri!atistica del nostro $aese9 La risposta semplice& I due grandi sistemi ci!ili . common laY e ci!il laY1 sono pro4ondamente di!ersi 4ra loro e, i presupposti per l"applica,ilit: o meno degli istituti tipici dell"uno all"interno dell"altro, sono di!ersi 4in dalle pi= pro4onde radici& In4atti, il nostro ci!il laY, ad esempio, ,asa il concetto di propriet: come un monolito inscal4i,ile ed assoluto, lo si pu0 4ra ionare < sulla carta < ma alla 4ine, magari dopo decenni, esso torna tale e (uale come era prima& Il suo magnetismo assoluto& Da noi un ,ene, soprattutto immo,ile, pu0 4are tutti i giri c/e !uole, pu0 essere locato, a44ittato, dato in usu4rutto, in gestione e altro, ma Ril proprietarioR c" sempre, una persona o un"entit: sempre indi!idua,ile ed indi!iduato& 'osH non per il Trust& In esso non esiste la 4igura della propriet: o del proprietario& Esiste la 4igura del ,ene .mo,ile, immo,ile o (uant"altro1, di colui c/e lo cede in gestione, di colui c/e lo gestisce, e di colui c/e trae i ,ene4ici della gestione& Le 4igure sono in genere tre .ma possono essere anc/e meno o pi=, a seconda della giurisdi ione c/e regola il trust1& Il primo il cd& settlor, o meglio, il disponente\esecutore& #uesta persona (uello c/e prima a!e!a in propriet: .come la intendiamo noi1 il ,ene c/e !iene ceduto al Trust& #uesti nomina una persona .o entit:1 ter a cd& Trustee, gestore\amministratore il (uale /a la gestione del ,ene contenuto nel Trust& #uesti /a la piena 4acolt: di gestire i ,eni .u44icialmente1 come meglio crede, pu0 !enderli e con i soldi ac(uistare altri ,eni, pu0 a44ittarli, insomma pu0 4are .sempre u44icialmente1 di tutto sen a c/e il disponente possa dire A sugli atti c/e il gestore compie& -a il ,ello c/e il gestore non neanc/e lui proprietario .come lo intendiamo noi1 del ,ene& Ter a 4igura (uella del .o dei 1 cd& ,ene4iciarZ .,ene4iciario1& In genere la 4igura pi= comoda perc/K gode dei ,ene4ici della gestione del trustee, si pu0 dire c/e campa di rendita& A (uesto punto gio!a un esempio pratico7 il disponente cede in Trust un suo appartamento, nomina un gestore, c/e pu0 essere il cognato, e nomina altresH come ,ene4iciaria la moglie& Il gestore decide c/e per 4ar 4ruttare al meglio l"appartamento con!iene a44ittarloO L"a44itto, (uando percepito, !iene !ersato alla moglie ,ene4iciaria& '/iaramente la somma !iene decurtata delle spese e delle tasse c/e l"appartamento ric/iede e (ueste possono essere, e in genere cosH, adde,itate al Trust& In tutto ci0 il disponente .in !ia u44iciale1 non /a !oce in capitolo& In altre parole il ,ene ceduto in Trust non di nessuno, un ,ene c/e RgalleggiaR sen a essere ATTRA''ATO IN NESSUN $ORTO& Sperando di essere riuscito a spiegare, necessariamente per sommi capi, cosa sia un RTrustR, si pu0 cominciare a 4antasticare sulle sue ILLI-ITATE utili a ioni& Altro esempio7 !iene con4erita in Trust una somma di denaro, il trustee (uei soldi pu0 in!estirli in un 4ondo comune, pu0 comprarci immo,ili, automo,ili, noccioline, pu0 ac(uistare direttamente partecipa ioni societarie essendo il gestore di Run (ualcosaR .Trust1e, pu0 nominare mem,ri di consigli di amministra ione ecc& ecc& $rima o,ie ione .4ra le tante1 c/e !engono mosse da c/i AN'ORATO saldamente al nostro ordinamento romanistico7 Rma se io tras4erisco i miei ,eni al Trust, come 4accio a controllare il Trustee a44inc/K non 4accia stupidaggini con (uello c/e prima era mio9R Domanda legittima e pregnante& Ecco c/e entrano in gioco una serie di accorgimenti pratici& ?1 il disponente pu0 nominare uno o pi= cd& protector .controllori1 i (uali /anno il compito, appunto, di controllare c/e la gestione sia con4orme a ci0 c/e da noi si c/iama Rla diligen a del ,uon padre di 4amigliaR, ma atten ione, (uesto non pu0 a!ere un potere di !eto cosH 4orte da limitare le scelte del gestore, altrimenti il Trust non pi= tale e (uindi considerato nullo in tutte le sue partiO I1 Il disponente, in genere, parallelamente all"atto c/e istituisce il Trust, consegna al gestore una cd& letter o4

Yis/es .lettera dei desideri1, la (uale u44icialmente non pu0 esistere e non esiste, ma c", do!e il disponente Rin!itaR il trustee a gestire secondo certe diretti!e i!i indicateO 61 la tutela giurisdi ionale& In4atti il Trustee comun(ue o,,ligato a gestire i ,eni secondo il criterio del ,uon padre di 4amiglia, (uindi se il disponente, il ,ene4iciario o il controllore si accorgono c/e il gestore non segue certi canoni e o,,ietti!amente guida i ,eni !erso una dire ione di sicuro dis4acimento degli stessi, possono ricorrere al giudice a44inc/K (uesto Rtorni sulla retta !iaR tramite i poteri a44idati dalla legge ai giudici e, contestualmente, condanni il gestore al risarcimento dei danni prodotti dalla sua malagestio& In genere, per0, se un gestore !uole 4are il 4ur,o pu0 4arlo, ma non di pi= o di meno di un promotore 4inan iario, un assicuratore o un commercialista c/e per la!oro maneggia i nostri soldi& Il pro,lema (uindi di 4iducia nei con4ronti del gestore c/e de!e essere persona .o entit:1 seria e pro4essionale& $er concludere distinguiamo i cd& Trust interni da (uelli esteri& I primi sono (uelli costituiti in Italia, anc/e se regolati da una legge c/e il disponente pu0 scegliere .legge inglese o piuttosto (uella delle 2a/amas, 2ritis/ )irgin Islands, $anama o altra giurisdi ione estera1& I secondi sono (uelli costituiti all"estero, anc/e se comprendenti ,eni siti in Italia& In un"ottica di Ta; optimi ation o di un ,uon ta; planning i secondi sono sicuramente da pre4erire in (uanto in Italia la legisla ione 4iscale molto se!era e capillare& I trust interni possono essere usati sia a 4ini ereditari sia a 4ini di assets allocation and managment s4ruttando la non titolarit: dei ,eni in capo ad alcuno& $u0 essere comodo per e!itare incursioni di creditori o curatori 4allimentari, il tutto, naturalmente, de!e essere con4orme a (uanto prescri!ono le leggi in materia& Il trust come un !estito di alta sartoria, non ce n uno uguale all"altro, ognuno de!e essere 4atto .e pu0 essere 4atto1 su misura e a seconda delle occasioni per cui s"intende s4ruttarlo& .Ringra io Gaetano 'ortese per la gentile concessione1 $n "#$S", per essere considerato valido, deve rispondere ad una serie di requisiti e caratteristiche, note come .aratteristiche Standard del "rust% 1. Uno Strumento di Trust, anc/e noto come Atto di Trust identi4icante la 5orma essen iale del Trust, la $ropriet: da cedere per creare il Trust e come il Trust de,,a essere amministratoO 2. Un Titolare della $ropriet: o $ersona autori ata c/e a,,ia il permesso di creare lo Strumento di Trust e cedere la 5orma e la $ropriet: nel TrustO 3. Una colle ione di $ropriet: all"interno del Trust de4inita come il 'orpus del Trust, anc/e detta 'orpo del Trust o EnteO 4. Almeno un Esecutore del Trust c/e possieda la pi= alta autorit: amministrati!a e 4un ionale sul Trust, nominato o dal Titolare della $ropriet: ceduta nel Trust, o da un Esecutore Testamentario 5. almeno un Amministratore del Trust, anc/e noto come Trustee, c/e non sia nK il Titolare nK la $ersona autori ata c/e cede la propriet: nel Trust, nominato da e responsa,ile per l"Esecutore in accordo con lo Strumento di Trust c/e sia (uindi responsa,ile per l"amministra ione dei ,eni del Trust in (uanto Trust 'orpus e anc/e in (uanto colle ione di $ropriet:O 6. Un Separato ed unico insieme di 'onti detenuti dal .o dai1 Trustee, anc/e noto come 4ondo separato, per la registra ione di tutte le transa ioni amministrati!e e dei compitiO 7. La 4ormali a ione dei diritti della $ropriet: ceduta nel Trust in un Titolo Legale detenuto dal .o dai1 Trustee e uno o pi= Diritti di Ac(uistoO 8. Uno o pi= 2ene4iciari&

5acciamo un semplice esempio7 Il 4iglio c/e c/iede l"auto in prestito )alidit: del Trust7 Il 4iglio c/iede l"auto al padre, per uscire con gli amici& Il padre, essendo l"ESE'UTORE del Trust, in (uanto $OSSIEDE IL DIRITTO DI $RO$RIETA" dell"auto, acconsente alla ric/iesta del 4iglio, ponendo una serie di condi ioni, del tipo7 * non distruggere la macc/ina, rientra entro una certa ora, non 4ar 4umare gli amici in auto e non ,ere+& Se il 4iglio acconsente alle condi ioni poste, il Trust si per4e iona& In (uesto caso, il 4iglio di!enta sia A--INISTRATORE, in (uanto de!e gestire l"auto, in ,ase alle condi ioni accettate, sia 2ENE5I'IARIO, in (uanto, godr: dei 4rutti .!antaggi1, deri!anti dall"utili o dell"auto, ossia, uscire con gli amici, portarli in giro, di!ertirsi& In!alidit: del Trust7 Supponiamo c/e, il 4iglio a,,ia un 4ratello maggiore e c/e, la ric/iesta dell"auto, !enga 4atta a lui piuttosto c/e al padre& Il 4ratello minore c/iede al 4ratello maggiore, se pu0 prendere l"auto del padre, per uscire con gli amici& Il 4ratello maggiore acconsente e, gli consegna le c/ia!i, non prima per0, di a!er posto determinate condi ioni, del tipo7 *non distruggere la macc/ina, rientra entro una certa ora, non 4ar 4umare gli amici in auto e non ,ere+& Il 4ratello minore acconsente alle condi ioni poste ma, in (uesto caso, il Trust non potr: essere ritenuto !alido& 5ondamentalmente, nella sostan a NULLA 'A-2IA& L"IN)ALIDITA" del Trust, deri!a dal 4atto c/e, il 4ratello maggiore, non dispone del re(uisito 4ondamentale, ossia, NON $OSSIEDE IL DIRITTO DI $RO$RIETA" dell"auto& $er cui, anc/e se si comporta come tale, GIURIDI'A-ENTE non pu0 essere considerato ESE'UTORE del Trust&

IL TRUST UMANO )i piacere,,e essere considerati un DE2ITO O22LIGA%IONARIO9 Se la risposta a44ermati!a, allora continuate a 4ar!i c/iamare -ISTER .Signor1 e -ISS .Signora1 -ISTER e -ISS sono dei pre<nomi c/e, /anno assolutamente un senso& Stanno ad indicare c/e, rappresentate un DE2ITO O22LIGA%IONARIO& -ISTER deri!a dal latino -ISER e, in epoca Romana, indica!a il 4atto c/e, !oi 4oste S'3IA)I, o,erati da un DE2ITO& Oggi, con l"utili o di (uesti termini, non a44ermano di essere i )OSTRI $RO$RIETARI, in (uello speci4ico senso, attri,ui,ile al termine S'3IA)ITU"& $er una 'OR$ORA%IONE .lo Stato1, il discorso di!erso& La 'OR$ORA%IONE .lo Stato1 /a completamente perso la ,ussola, ci considera in e44etti, come 2ENI DI $RO$RIETA", in tutto e per tutto& La con4erma l"a,,iamo nel 'odice 'i!ile .Li,ro I Titolo I Art& @17 Gl! a##! ,! ,!s)os!5!o/* ,*l )"o)"!o .o")o so/o 2!*#a#! 91a/,o .a-!o/!/o 1/a ,!0!/15!o/* )*"0a/*/#* ,*lla !/#*-"!#: =!s!.a3 o 91a/,o s!a/o al#"!0*/#! .o/#"a"! alla l*--*3 all'o",!/* )166l!.o o al 61o/ .os#10*7 -a non possi,ile, non si pu0 a!ere la $RO$RIETA" di UN ESSERE U-ANO, almeno, non dall"a,oli ione

della sc/ia!it=DDD #uesto assolutamente !ero, ed per (uesto moti!o c/e, entra in gioco l"importan a del 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA& #uesto documento altro non c/e, il titolo di $ropriet: sulla nostra ANI-A c/e, loro possiedono nei loro registri& Una -ALEDI%IONE lanciata sull"umanit:& Ed ogni ANI-A identi4icata da un codice ,en preciso, c/iamato ISIN % I/#*"/a#!o/al S*.1"!#!*s I,*/#!=!.a#!o/ N106*" N10*"o I/#*"/a5!o/al* I,*/#!=!.a#!2o ,*! T!#ol!$ , apposto sul certi4icato originale e, custodito presso la SE'& Non ci sar: mai possi,ile .legalmente1 prendere !isione di (uesto 'odice ISIN& Tutte le !ersioni rilasciate dal 'omune, saranno mancanti di (uesta parte& Il 'odice c/e, e!entualmente tro!erete, non /a nulla a c/e 4are col 'odice ISIN& -a !ediamo come 4un iona ed agisce (uesta -ALEDI%IONE& Dal momento del nostro concepimento, per circa L mesi, siamo immersi nel li(uido amniotico .ac(ua1& #uindi, essendo immersi, sott"ac(ua, siamo considerati DIS$ERSI IN -ARE& Succede poi c/e, !eniamo alla luce, ci mani4estiamo al mondo& $assata l"eu4oria ini iale, ad un certo punto, arri!er: l"ostetrica .o c/i per essa1 c/e, presenter: ai neo genitori, un documento su cui apporre la propria 4irma& -entre i neo genitori gioiscono, piangono, contenti di a!ere dato un nome alla loro creatura, alla loro crea ione, incuranti di tutto ci0 c/e succede loro intorno, la -ALEDI%IONE comincia a produrre i suoi e44etti& I neo genitori, inconsape!olmente, in (uanto ingannati e tenuti all"oscuro, con la loro 'ONSENSUALE 5IR-A, /anno accettato di dare il proprio ,am,ino, in A55IDA-ENTO allo Stato, il (uale, considerando il nascituro ancora DIS$ERSO IN -ARE .in (uanto non /a ri!endicato i suoi diritti1, si arroga il diritto di A--INISTRARE i sui interessi& -a di (uali e44etti parliamo9 Nel momento in cui, l"Atto di Nascita !iene depositato, !iene creata un"immagine di te stesso, talmente somigliante c/e, porta con se il tuo stesso *nome e cognome+, !iene de4inito UO-O DI $AGLIA& 'onsiste in un TRUST c/e, /a per oggetto la TUA ESISTEN%A IN )ITA& In realt:, (uesta immagine, (uesta nuo!a creatura col tuo stesso *nome e cognome+, un (ualcosa di astratto, in!isi,ile, una 4in ione, !iene creata la cosiddetta $ERSONA GIURIDI'A& La $ERSONA GIURIDI'A pu0 essere considerata, una 'OR$ORA%IONE indi!iduale c/e, noi possiamo riconoscere da come !iene identi4icata sui documenti& #uando il tuo *nome e cognome * !iene riportato con le ini iali a caratteri maiuscoli e, tutto il resto a caratteri minuscoli, potrai renderti conto c/e, si stanno ri4erendo a te, in (uanto Essere Umano in carne, ossa, sangue ed Anima .es& -ario Rossi1& #uando il tuo *nome e cognome+ !iene riportato completamente a caratteri maiuscoli e, (uesto !ale per tutti (uei documenti c/e, /anno a c/e 4are con lo Stato, le Istitu ioni Go!ernati!e, le 2anc/e, etc etc, saprai c/e, si stanno ri4erendo alla tua $ERSONA GIURIDI'A, (uindi, ad una 4in ione .es& -ARIO ROSSI1& 2isogna tener presente c/e l"Essere Umano in carne, ossa, sangue ed Anima, cio noi in (uanto entit: 4isica, materiali ata, nulla /a a c/e 4are con la $ERSONA GIURIDI'A, la 4in ione giuridica, siamo due cose ,en distinte& #ualcuno potre,,e o,iettare7 *-a non ci credo, c/e di44eren a !uoi c/e 4accia come scritto il tuo nome e cognome& #uello c/e importante, il tuo nome e cognome, non come scritto+ 2enissimo, li,eri di credere o meno, LI2ERO AR2ITRIO&

$ro!ate ad andare in 2anca, in $osta, in 'omune e, c/iedere espressamente, di scri!ere nome e cognome in minuscolo o, con le sole ini iali maiuscole& Il sistema non accetter: (uel nome, oppure, digitando il minuscolo, riporter:, automaticamente, i caratteri in maiuscolo& Ora, c/iedete!i, perc/9 Date!i la risposta& -a c/e senso /a creare la $ERSONA GIURIDI'A, una 4in ione giuridica9 E44etti!amente, sem,ra una cosa assurda& Il senso, il suo signi4icato, lo assume nel momento in cui, come collaterale alla tua nascita, !iene emesso un TITOLO O22LIGA%IONARIO, identi4icato dal 'odice ISIN& Il !alore di tale TITOLO O22LIGA%IONARIO !aria,ile da persona a persona, in ,ase a determinate caratteristic/e, riscontrate all"atto della nascita e nelle prime ore di !ita& In semplici parole, osser!ano la tua REATTI)ITA" ALLA )ITA& Ad esempio, guardano se la gra!idan a, stata portata a termine con o sen a pro,lemi per te, se durante il parto /ai a!uto complica ioni o meno, se sei nato piangendo o meno, se nel tuo al,ero genealogico, esistono patologie genetic/e ed eredita,ili& Inoltre, !ieni sottoposto a dei semplici test 4isici, al 4ine di accertare la tua ro,uste a, reatti!it:, etc etc& Da notare c/e, tutte (ueste in4orma ioni, non risultano nei 'erti4icati a nostra disposi ione& #uesto perc/, tali dati !engono tras4eriti alle Istitu ioni Go!ernati!e, do!e !erranno !alutati e, in ,ase a tali !aluta ioni, !err: sta,ilito il !alore di parten a del TITOLO O22LIGA%IONARIO& Attualmente, il !alore medio ini iale, di circa I mln di euro& #uesto !alore, tender: a !ariare in aumento, in ,ase alle competen e ac(uisite dal soggetto nel corso della sua !ita, (uesto 4ino all"et: della pensione& Sar: un caso c/e, l"introdu ione dell"o,,ligo di registra ione delle nascite, a!!enga negli anni "6J, proprio in concomitan a con la crea ione della 2IS e, dell"adesione dell"Italia alla partecipa ione a (uesto 4ondo, tramite accetta ione del Securities Act del ?J669 #ualcuno potre,,e c/iedersi, a (uale scopo la necessit: di emettere un TITOLO O22LIGA%IONARIO9 #ua le cose cominciano a complicarsi& Do,,iamo considerare il 4atto c/e, con la crea ione del 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA c/e, un TITOLO DI STATO, al pari di (uello $ENSIONISTI'O, (uindi, con la crea ione della $ERSONA GIURIDI'A, il ruolo dell"ESSERE Umano in carne, ossa, sangue ed Anima, assume (uello di 2ENE IN GARAN%IA& Il TITOLO O22LIGA%IONARIO emesso su di noi, per lo Stato, 4un iona da GARAN%IA per l"ottenimento di $RESTITI, in (uanto, con il nostro la!oro in !ita, la nostra produtti!it:, la nostra 4or a la!oro, garantiamo la restitu ione di (uesti $RESTITI& In realt:, il TITOLO O22LIGA%IONARIO, il suo !alore, do!re,,e andare a coprire tutte le nostre spese in !ita, (uindi, l"ac(uisto di una casa, di un "auto, dell"istru ione, della sanit:, etc etc& #uesto !uol dire c/e, se ad esempio !oglio comprare una casa, non mi ser!ire,,e c/iedere il mutuo, in (uanto, il suo )ALORE andre,,e scaricato dall"ammontare del TITOLO O22LIGA%IONARIO& E cosH 4un iona realmente ma, noi c/iediamo, comun(ue, anc/e il mutuo& $raticamente, la casa !iene pagata I !olte& #uesto perc/ siamo stati condi ionati ed ingannati& -a come possi,ile9 Se il TITOLO O22LIGA%IONARIO /a un !alore c/e mi appartiene, come 4accio ad usu4ruirne9 La risposta semplice7 NON $UOI USU5RUIRNE

$rima di !edere il moti!o, per cui non ci possi,ile usu4ruire del TITOLO O22LIGA%IONARIO, !ediamo in (uesto TRUST, (uali ,o2"*66*"o essere i ruoli7 < ESE'UTORE7 Lo StatoO < A--INISTRATORE7 Le Istitu ioni Go!ernati!e, le 5or e dell"Ordine, le 2anc/e, etc etcO < 2ENE5I'IARIO7 Noi Esseri Umani in carne, ossa, sangue ed Anima& 3o usato il condi ionale !olutamente, perc/ nella realt:, non a44atto cosH& Ricordate le 2olle $apali9 I 'anoni9 Il Dilu!io Uni!ersale9 Siamo DIS$ERSI IN -ARE9 Diritto -arittimo e Legge dell"Ammiragliato9 E,,ene, (uesto TRUST 'ESTUI #UE )IE, trae origine proprio da tutto (uesto& )ediamo come agiscono& $rima di a44acciarci al mondo, era!amo immersi in ac(ua .li(uido amniotico1, (uindi, gi: DIS$ERSI IN -ARE Nel momento in cui !eniamo alla luce, approdiamo sulla TERRA<5ER-A, (uindi, in teoria, NON SIA-O $IU" DIS$ERSI IN -ARE& #uesto !ero per noi ma, NON $ER LORO, in (uanto, per togliere lo STATUS DI DIS$ERSI, ci do!remmo presentare alle Autorit: Istitu ionali, ed a44ermare di essere UN ESSERE U-ANO SULLA TERRA, UN ESSERE U-ANO LI2ERO DA)ANTI A DIO& $er ri!endicare (uesto nostro NUO)O STATUS, con ri4erimento al DIRITTO -ARITTI-O, ci !engono concessi > anni di tempo& Al compimento del >B anno di et:, lo Stato a!!ia le pratic/e per -ORTE $RESUNTA& -a come, io sono !i!o e !egeto, /o un nome e cognome, mi tocco, mi sento, respiro, penso, agisco, come posso essere considerato -ORTO $RESUNTO9 Lo siamo, in (uanto, non a,,iamo mai contestato la loro ri!endica ione, di considerarci DIS$ERSI IN -ARE& A (uesto punto, sempre secondo le leggi del DIRITTO -ARITTI-O, a,,iamo ancora 6 anni di tempo, per ri!endicare il nostro NUO)O STATUS& Se ci0 non a!!iene, lo Stato a!!ia le pratic/e per -ORTE 'ERTA& Al compimento del ?JB anno di et:, siamo praticamente considerati -ORTI& E (ua sta il trucco& Tutti 4acciamo l"errore di pensare a NOI STESSI, in (uanto Esseri Umani in carne, ossa, sangue ed Anima& 'OSI" NON E" $ER LOROD Ed in e44etti, al compimento del ?JB anno di et:, non l"Essere Umano in carne, ossa, sangue ed Anima, ad essere considerato -ORTO ma, la $ERSONA GIURIDI'A creata col 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA e, o!!iamente, non pu0 essere di44erentemente, in (uanto NOI ESISTIA-O& Tutto (uesto, comporta delle ripercussioni sul TITOLO O22LIGA%IONARIO, in (uanto, essendo morta la $ERSONA GIURIDI'A, non /a pi= alcun legame con noi, in (uanto Esseri Umani in carne, ossa, sangue ed Anima& Di conseguen a, il !alore di (uel TITOLO O22LIGA%IONARIO, rimane nelle mani esclusi!e dello Stato c/e, a (uel punto, potr: IN)ESTIRLO A S'O$O DI LU'RO&

Il TITOLO O22LIGA%IONARIO soggetto a scaden a rinno!a,ile nel tempo& #uesto signi4ica c/e, se siamo ancora in !ita alla scaden a successi!a, potr: essere REIN)ESTITO& In caso contrario, do!re,,e sparire dalla circola ione& Nella realt:, (uesti TITOLI O22LIGA%IONARI, !engono raggruppati in LOTTI e, (uindi 'O--ER'IALI%%ATI& A (uesto punto, tutti possono capire do!" il doppio guadagno<!antaggio per lo Stato& Intascano il TITOLO O22LIGA%IONARIO c/e, a (uel punto, non potr: pi= essere reclamato .per ignoran a nostra1, incassano i nostri pagamenti e, incassano le tasse tramite il nostro la!oro e produtti!it:& In ,ase a (uello detto 4ino ad ora, ci accorgiamo c/e, la correla ione tra ESSERE U-ANO, $ERSONA GIURIDI'A E TITOLO O22LIGA%IONARIO, lasciata in mano alla loro discre ione, nel senso c/e, (uesto legame, ESISTE O -ENO, in ,ase a ci0 c/e, Loro reputano pi= !antaggioso per Loro& Insomma, un"immensa presa in giro& Sapendo ci0, !ediamo i nuo!i ruoli all"interno del TRUST < ESE'UTORE7 Lo StatoO < A--INISTRATORE7 Le Istitu ioni Go!ernati!e, le 5or e dell"Ordine, le 2anc/e, etc etcO < 2ENE5I'IARIO7 Ancora lo Stato E l"Essere Umano in carne, ossa, sangue ed Anima9 NON $ER)ENUTODDDDD $urtroppo, (uesto NON ESSERE $ER)ENUTO, /a delle conseguen e spiace!oli, (uando cominciamo ad a!ere a c/e 4are con la LEGGE, i TRI2UNALI, le 5OR%E DELL"ORDINE& #uando (uesto succede, o!!io c/e, essendo presenti 4isicamente da!anti a Loro, un ruolo nel TRUST do!remo per 4or a di cose a!erlo& Il !ero pro,lema sapere (uale& Siamo $ERSONA 5ISI'A ed anc/e $ERSONA GIURIDI'A& In (uanto $ERSONA GIURIDI'A siamo di $RO$RIETA" DELLO STATO ma, c/i il $RO$RIETARIO DEL 'OR$O9 Teniamo presente c/e, il LL] del Diritto ,asato sulla presupposi ione& Si presuppone c/e (ualcosa sia !ero e, nessuno mette in discussione (uella presupposi ione& #uesto perc/ il Sistema ancora ,asato sul meccanismo della 'ON5ESSIONE, esattamente come ai tempi dell"IN#UISI%IONE& Semplicemente, per 4un ionare, il Sistema /a ,isogno c/e, tu accusi TE STESSO e, (uindi, tutto ,asato sul tuo 'ONSENSO, sul tuo LI2ERO AR2ITRIO& 'ESTUI #UE TRUST NEI TRI2UNALI 'ita ione della '/iesa 'attolica7 *La $ENITEN%A un Sa."a0*/#o della nuo!a legge, istituita da 'risto, in ,ase alla (uale, il perdono dei peccati commessi successi!amente al Ba##*s!0o, !iene concesso tramite l"assol15!o/* ,*l Sa.*",o#*3 a ,ene4icio di coloro i (uali, con !ero dolore, .o/=*ssa/o i propri peccati e c/e, promettono so,,!s=a5!o/* )*/!#*/5a$ in rela ione ad essi& )iene de4inito un SACRAMENTO3 non semplicemente una 4un ione nell"am,ito di una cerimonia, perc/

si tratta di un segno esteriore, istituito da 'risto per impartire la -"a5!a all'a/!0a e, (uel segno esteriore, include l"atto del )*/!#*/#*3 di presentarsi presso il Sa.*",o#*3 ACCUSANDOSI ,*! )"o)"! )*..a#! e, l"atto del Sa.*",o#* c/e, )"o/1/.!a l'assol15!o/* * !0)o/* la so,,!s=a5!o/* )*/!#*/5a$7 L"intera procedura de4inita, da una delle sue parti, CON(ESSIONE+& #uindi, tramite il SA'RA-ENTO DELLA $ENITEN%A<'ON5ESSIONE, non a!remmo !ia di scampo, in (uanto, noi risulteremmo essere contemporaneamente A''USATORE, A''USATO e TESTI-ONE& #uesto succede!a ai tempi dell"In(uisi ione e, seppur in 4orma di!ersa, continua anc/e ai giorni nostri& Un elemento da tenere ,en presente, ,en nascosto nella cita ione, riguarda la 4igura del SA'ERDOTE in rela ione all"ASSOLU%IONE, ossia c/e, (uesta de,,a a!!enire per me o di una 4igura c/e, a!endo $RESO I )OTI, E" DOTATO DELLA GIURISDI%IONE RI'3IESTA, incaricato del 'ASO, con $OTERE DI $ERDONO& )ediamo come il SA'RA-ENTO DELLA 'ON5ESSIONE, istituito dalla '/iesa 'attolica, si possa riportare all"interno di un Tri,unale& Ini iamo elencando gli elementi in un"aula di Tri,unale, in rela ione alle 4igure ecclesiastic/e7 < TRI2UNALE<'ORTE .'ourt17 tro!a corrisponden a nell"ORATORIO, ossia, il luogo in cui si discute su un caso, la '3IESA in cui, !iene o44iciato il RITO DELLA 'ON5ESSIONEO < 'AN'ELLIERE .'ler^17 corrisponde al '3IERI'OO < GIUDI'E ._udge17 'orrisponde all"ORDINARIO<SA'ERDOTEO < NOTAIO .NotarZ17 corrisponde allo S'RI)ANO, colui c/e produce i -ANDATI .i Riti1, colui c/e lancia una -ALEDI%IONE su di noi, per citarci in Giudi ioO < -ANDATO .scritto Yrit17 ERIT deri!a dal latino& Non essendo presente la E nell"al4a,eto latino del tempo, do,,iamo leggere (uesta parola con RIT .RITE1, ossia, RITO, RITO RELIGIOSOO < UDIEN%A<'ASO7 corrisponde alla 'ON5ESSIONE DEL $E''ATOO < SENTEN%A7 corrisponde alla $ENITEN%A .assolu ione, multa o prigione1& Da notare anc/e l"a,,igliamento, la TOGA NERA, esattamente come i SA'ERDOTI& A (uesto punto, possiamo anali are come si s!olge un processo& $rima di tutto, tenendo ,en a mente c/e, stiamo parlando di un 'ESTUI #UE TRUST, !ediamo i ruoli7 < ESE'UTORE7 E" il 'ancelliereO < A--INISTRATORE7 E" il GiudiceO < 2ENE5I'IARIO7 E" l"imputato >1*s#!3 so/o ! "1ol! .+*3 Lo"o 2o""*66*"o =oss*"o "!s)*##a#!7 E" necessario tenere sempre a mente c/e, (uando siamo c/iamati in giudi io, l"I-$UTATO non siamo noi, Esseri Umani in carne, ossa, sangue ed Anima, ,ensH, la nostra $ERSONA GIURIDI'A, (uel NO-E E 'OGNO-E scritti in maiuscolo& Diamo una de4ini ione di IDENTI5I'ARE7 'orrisponde nel signi4icato al Latino IDE-<5IERI DI)ENIRE IL -EDESI-O, ed composto da IDENTI UcoW e 5I'ARE c/e sta per il Latino 5A'ERE 5ARE& 'omprende due o pi= cose sotto la stessa idea& I--EDESI-ARSI& Ricordiamoci c/e, l"Accusatore, il 'ancelliere, cosH come il Giudice, la!orano a44inc/K il 'ESTUI #UE TRUST !ada a ,uon 4ine& $resentandoci con un A))O'ATO DI5ENSORE, dimostriamo di essere $RO$RIETA" DELLO STATO c/e, siamo DIS$ERSI IN -ARE, (uindi, a,,iamo ,isogno di (ualcuno c/e, gestisca per noi i nostri ,eni, in (uesto caso, i nostri DIRITTI&

Accettiamo per SILEN%IO<ASSENSO il contratto& $erc/ !eniamo portati in Tri,unale per il processo9 La moti!a ione l"a,,iamo nel 'ANONE secondo cui, OGNI 'ONTRO)ERSIA DE)E NE'ESSARIA-ENTE TRO)ARE SOLU%IONE<RI-EDIO& L"o,ietti!o della 'ORTE (uello di arri!are a creare un 'ONSTRU'TI)E TRUST .A44idamento 'ostrutti!o1, in ,ase alla presun ione c/e, Noi siamo gi: degli *sc/ia!i+ del Sistema, in !irt= del nostro NO-E E 'OGNO-E, del nostro 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA& IL PROCESSO Durante l"audi ione o al nostro processo, il Giudice ci c/ieder: se noi siamo la persona c/e compare sulla denuncia, (uindi, ci c/ieder: di identi4icarci in (uel NO-E E 'OGNO-E tutto maiuscolo& -a perc/ ci c/iede il nome e cognome, ,enc/K sia presente su tutti i documenti9 Lo scopo di ci0, 4a ri4erimento ai ruoli del Trust& 5intanto c/e, Noi NON ci identi4ic/iamo nel NO-E E 'OGNO-E della denuncia, il Giudice sar: l"unico 2ENE5I'IARIO del Trust, per cui, a!r: ,isogno di scam,iare il suo ruolo con il nostro& Se 4ossimo inconsape!oli, risponderemmo a44ermati!amente, il c/e esattamente (uello c/e NON do,,iamo 4are& Identi4icandoci in (uel NO-E E 'OGNO-E rispondendo a44ermati!amente, daremmo risolu ione al contratto, tramite A''ORDO )ER2ALE& $rendiamo, in!ece, il nostro 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA e, rispondiamo al Giudice a44ermando (uesto7 *Signor Giudice .)ostro Onore1, la mia presen a (ui del tutto Ecce ionale e Limitatamente e per conto dell"I-$UTATO c/e si tro!a (ui presente .mostrate il !ostro 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA1+ Sicuramente il Giudice, insister: per 4arci dic/iarare (uel NO-E E 'OGNO-E& Saremo sottoposti a domande a tra,occ/etto, potre,,ero creare una situa ione di con4usione, portandoci a dare, in me o alla con4usione, risposte c/e, successi!amente !erranno interpretate a loro interesse& Il Giudice, potre,,e anc/e impartirci ordini, ai (uali, do!remo RESISTERE 'I)IL-ENTE& 'ome ultimo atto intimidatorio, potre,,e c/iamare le guardie, per 4arci accompagnare 4uori dall"aula& Se (uest"ultima ipotesi do!esse !eri4icarsi, prendiamo il nostro 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA e, s,andierandolo ri!olgendoci alle guardie, c/iederemo loro7 *)olete DISONORARE un U55I'IALE DELLA 'ORTE9+ $ro,a,ilmente desisteranno da (ualsiasi a ione, in (uanto, 4intanto c/e Noi, NON ci riconosciamo nel NO-E E 'OGNO-E del Trust sul 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA, ed essendo il Giudice l"unico 2ENE5I'IARIO, ogni a ione delle guardie, portere,,e delle conseguen e, sia a loro c/e al Giudice& A (uesto punto, i nostri scopi di!entano due7 < 4are in modo c/e il Giudice arc/i!i il caso, c/e ONORI la nostra ric/iestaOO oppure < 4are in modo c/e il Giudice a,,andoni l"aula&

Il 4atto c/e il Giudice a,,andoni l"aula, potre,,e portare a pensare molti di noi, di a!ere la situa ione in pugno, di essere sulla strada ,uona per !incere la causa& SBAGLIATO & SBAGLIATO & SBAGLIATO Non do!remo mai e poi mai rilassarci, perdere la concentra ione& Do!remo !eramente essere, per4ettamente al corrente di (ueste in4orma ioni, a44inc/K NON si possa essere ingannati o con4usi& Se cominciassimo a mostrarci du,,iosi o, mostrare mancan a di 4iducia in Noi stessi, a (uel punto, saremmo nelle loro mani& Do,,iamo renderci conto c/e, le aule di Tri,unale sono concepite per intimidirci e renderci paurosi, inducendoci ad errori& L"a,,andono dell"aula da parte del Giudice, /a uno scopo ,en preciso .lo !edremo successi!amente1& $iuttosto, do!remo essere !eloci a prendere la situa ione in mano e, appena il Giudice /a a,,andonato l"aula, 4ar mettere a !er,ale (uesta situa ione, pronunciando (uesta 4rase7 *-ettete a !er,ale c/e, il Giudice /a lasciato l"aula, il 'A$ITANO /a A22ANDONATO LA NA)E, il 'ASO c/iuso 'ON $REGIUDI%IO+ $erc/ il ri4erimento all"A22ANDONO DELLA NA)E9 $erc/ i Tri,unali, sono sottoposti alle Leggi del Diritto -arittimo, di conseguen a, se il Giudice .il 'apitano1 a,,andona la na!e, saremo Noi ad a!ere il Grado pi= alto, di conseguen a, saremo Noi a prendere in mano il TI-ONE .potere decisionale1& E" interessante sapere c/e, per ogni condanna in4litta, Giudice e 'ancelliere percepiscono delle somme c/e, sono da considerare un e;tra al loro stipendio& #ueste somme non sono tassate& $er cui, se riusciamo a non cadere nel tranello e, dall"altra parte notiamo ostilit:, potremmo sempre c/iedere di mostrarci il -odello Unico delle Tasse e, se non lo 4ar:, se si ri4iuter:, potremmo mettergli da!anti la prospetti!a, di una !isita del 5isco .ci0 a loro non piacere,,e a44atto1& Anc/e la condanna alla reclusione moneti ata, do!e lo Stato prende soldi, per ogni giorno c/e il condannato passa in carcere& Se 4acciamo ri4erimento al Diritto -arittimo, ci risulta e!idente come, il carcere rappresenti la sti!a di una na!e e, il carcerato rappresenti il ,ene da tenere in custodia& Ed in e44etti, lo Stato, la 'OR$ORA%IONE Italia S&p&A, ci considera proprio come dei 2ENI DI SUA $RO$RIETA"& A22*"#*/5a: I/ I#al!a sa))!a0o .+*3 *s!s#* 1/ DIRITTO PENALE .o/ ,*ll* LEGGI PENALI7 >1*s#o 1/ !/-a//o3 !/ 91a/#o3 .!8 !0)l!.+*"*66* .+*3 !l Go2*"/o Co")o"a#!2o ,*ll'I#al!a =oss* SO'RANO3 .+* a66!a !l )o#*"* assol1#o s1 #1##! -l! *ss*"! 2!2*/#! !/ I#al!a3 !/ .a"/* *, ossa3 !l .+* /a#1"al0*/#* /o/ 2*"o3 )*".+ 1/a CORPORAZIONE 1/a (INZIONE *3 91!/,!3 NON PUO' ESSERE SO'RANA7 L'Ess*"* U0a/o !/ .a"/*3 ossa3 sa/-1* *, A/!0a SO'RANO7 'i spingono a credere c/e, (uesti procedimenti delle stesse 'OR$ORA%IONI e, i Tri,unali sono emana ioni della 'OR$ORA%IONE ITALIA S&p&A, siano procedimenti legali& 5ALSO& Non /a nulla a c/e !edere, con tutto ci0 c/e legale o lecito, perc/ tutto il processo /a a c/e 4are con

L"A$$LI'A%IONE DI 'ONTRATTI& Ed in4atti, all"apertura di un procedimento, la legge !igente sottoposta al DIRITTO -ARITTI-O e, entrando nello speci4ico, all"U'' UNI5OR- 'O--ER'IAL 'ODE .'odice 'ommerciale Uni4orme1& #uesto, altro non c/e, il 'odice c/e regolamenta gli scam,i commerciali, TUTTI gli scam,i commerciali& Da tenere sempre a mente c/e, essendo U'' UNI5OR- 'O--ER'IAL 'ODE .'odice 'ommerciale Uni4orme1 un 'odice di Diritto Interna ionale, /a $RE)ALEN%A SULLE LEGGI NA%IONALI, come riporta anc/e la prima parte dell"a"#7 ?@ ,*lla Cos#!#15!o/* I#al!a/a7 L'o",!/a0*/#o -!1"!,!.o !#al!a/o s! .o/=o"0a all* /o"0* ,*l ,!"!##o !/#*"/a5!o/al* -*/*"al0*/#* "!.o/os.!1#*7 A777B Gli scam,i commerciali, TUTTI gli scam,i commerciali, per essere ritenuti !alidi, necessitano della sottoscri ione di un 'ONTRATTO, da ENTRA-2E LE $ARTI& SEN%A la sottoscri ione di UNA O $IU" $ARTI, il 'ONTRATTO non potr: ritenersi per4e ionato& E" ,ene tenere a mente c/e, NON TUTTI I 'ONTRATTI, per essere per4e ionali, necessitano di una 5IR-A S'RITTA& La maggior parte !engono per4e ionati, tramite il SILEN%IO<ASSENSO o per A''ORDO )ER2ALE& #uesto A''ORDO )ER2ALE, proprio ci0 c/e, cercano di ottenere in un"aula di Tri,unale, (uindi, 4intanto c/e, l"A''ETTA%IONE )ER2ALE NON )ENGA -ANI5ESTATA, il 'ONTRATTO non potr: ritenersi $ER5E%IONATO& Lo scopo di (uesti Tri,unali della 'OR$ORA%IONE ITALIA S&p&A, solo (uello di risol!ere le 'ONTRO)ERSIE 'ONTRATTUALI& I Giudici di (uesti Tri,unali, NON /anno NESSUN potere sen a il 'ONSENSO DI ENTRA-2I, o!!ero Accusatore ed Accusato, prima di poter procedere e accedere al 'ESTUI #UE TRUST& Se una delle parti coin!olte, ri4iuta di partecipar!i, la 'orte non pu0 essere c/iamata in causa e, la contro!ersia $ERITA NELL"A'#UA& Ecco un ulteriore ri4erimento al Diritto -arittimo& 'osa succede se il Giudice a,,andona l"aula9 'ome detto sopra, generalmente, (uesta situa ione ci porta a pensare di a!ere la situa ione in pugno& In realt:, se ci0 a!!iene, non perc/ il Giudice si sia preso del tempo per pensare o decidere, ,ensH, lo 4a perc/, una !olta ripresentatosi in aula, A)RA" 'A-2IATO LA GIURISDI%IONE DEL TRI2UNALE& #uindi, se prima era sottoposto al 'odice -arittimo attra!erso l"U'' .'odice 'ommerciale Uni4orme1, ora l"intero processo e aula di Tri,unale, passer: sotto alla giurisdi ione della LEGGE DELL"A--IRAGLIATO& #uesto processo, potre,,e !eri4icarsi una seconda ed ULTI-A )OLTA& In (uesto caso la muta ione della giurisdi ione, passa all"am,ito ecclesiastico, in (uanto il Giudice *indosser:+ la !este del SO--O SA'ERDOTE DEL 'ULTO DI 2A"AL, ci si ri4erisce, a (uesto punto, al DIRITTO 'ANONI'O& #uesta 4igura deri!a dalla LEGGE TAL-UDI'A& 2A"AL ` Signore delle Tempeste con ri4erimento a Saturno& In sostan a, ri!estendo (uesta 4igura, rappresenta ci0 c/e pi= si a!!icina a Dio, (uindi, con poteri immensi, compreso il potere DI )ITA O DI -ORTE su di noi& In poc/e parole, a!re,,e l"autorit: Di!ina, di 'ONDANNAR'I A -ORTE& #uesto concetto del 'A-2IO DI GIURISDI%IONE 4ondamentale per noi& Nel ruolo di imputati, il nostro scopo, (uello di c/iedere al Giudice di risol!ere la contro!ersia&

'i0 c/e noi c/iediamo alla prima udien a, in e44etti, c/e il Giudice 4ornisca il RI-EDIO& Ed il 4atto c/e, il Giudice a,,andoni l"aula, sta a signi4icare c/e, NON /a NESSUNA inten ione di 4arlo& Non essere in grado di porre il RI-EDIO, pone il Giudice in DISONORE, per cui, a,,andonando l"aula e rientrando, oltre a cam,iare la giurisdi ione, altro non 4a c/e RISTA2ILIRE IL SUO ONORE& 'osa succede se, cam,iando la giurisdi ione del Tri,unale, noi continuassimo a c/iedere di porre il RI-EDIO9 Dimostreremmo di essere IN'O-$ETENTI, merite!oli del 4atto c/e, (ualcuno de,,a gestire i nostri INTERESSI per nostro conto& Ed in4atti, (uesto non de!e assolutamente succedere& 'am,iando la Giurisdi ione del Tri,unale, de!e NE'ESSARIA-ENTE cam,iare anc/e la nostra ric/iesta& Tro!andoci, a (uesto punto, sotto la giurisdi ione della LEGGE DELL"A--IRAGLIATO, ci0 c/e do!remmo c/iedere 'URA E -ANTENI-ENTO, non RI-EDIO& Da notare c/e, 'URA E -ANTENI-ENTO costituiscono una 4orma di RI-EDIO ma, pi= speci4ica alla LEGGE c/e, si applica in (uesta 5OR-A di corte& #uesto a!!iene perc/, se a44ermiamo di essere un *ESSERE )I)ENTE+, allora, in ,ase alla LEGGE DELL"A--IRAGLIATO, implica c/e siamo *UN -ARINAIO+ sulla Na!e dello Stato e, de!ono 4ornirci la -ASSI-A 'URA E -ANTENI-ENTO& 'am,iando, per la seconda ed ultima !olta, la giurisdi ione del Tri,unale e, presentandosi al cospetto del DIRITTO 'ANONI'O, (uindi, E''LESIASTI'O, sar: 5ONDA-ENTALE, il 4atto di RI)ENDI'ARE la nostra SO)RANITA" in (ualit: di Essere Umano in carne, ossa, sangue ed Anima, con ri4erimento tra NOI STESSI E DIO& Il miglior consiglio, (uello di E)ITARE I TRI2UNALI per (uanto possi,ile, anc/e attra!erso il LEGITTI-O I-$EDI-ENTO e, comun(ue, portarsi sempre dietro il 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA& Sia sul 'ERTI5I'ATO DI NAS'ITA .ric/iedi,ile sia al 'omune di Residen a, sia al 'omune di Nascita1 c/e sull"ESTRATTO DELL"ATTO DI NAS'ITA .ric/iedi,ile solo ed esclusi!amente al 'omune di Nascita1, nella parte in4eriore tro!erete la dicitura7 Il )"*s*/#* .*"#!=!.a#o /o/ )18 *ss*"* )"o,o##o a-l! o"-a/! ,*lla )166l!.a a00!/!s#"a5!o/* o a! )"!2a#! -*s#o"! ,! )166l!.! s*"2!5! La possi,ilit: di 4ar !alere (uesti documenti da!anti un Tri,unale, rende implicita l"a44erma ione c/e, i TRI2UNALI siano ORGANI $RI)ATI, i (uali, non 4orniscono alcun tipo di $u,,lico Ser!i io e, non sono riconduci,ili ad organi di pu,,lica amministra ione& Nota7 Da notare come ci sia sempre una NA)E in porto c/e ci attende7 S3I$ Sostanti!o7Na!e, Im,arca ione, )ascello, 2astimento, Na!iglio& )er,o7 Spedire, Trasportare, Im,arcare& RELATION<S3I$7 Rapporto 5RIEND<S3I$7 Amici ia 'O-$ANION<S3I$7 Amici ia, 'ompagnia CING<S3I$7 Regalit:, $otere So!rano LORD<S3I$7 Signoria, Autorit: OENER<S3I$7 $ropriet: AUT3OR<S3I$7 $aternit: d"autore 'ONSUL<S3I$7 'onsolato

3EAD<S3I$7 Autorit: Suprema LADF<S3I$7 Eccellen a, Signoria TOEN<S3I$7 -unicipalit: TEIN<S3I$7 Gemellaggio EARD<S3I$7 Tutela 'OUNT<S3I$7 'ontea $RIOR<S3I$7 $riorato RIDER<S3I$7 Uten a )I'AR<S3I$7 )icariato 'ENSOR<S3I$7 'ensura GO)ERNOR<S3I$7 Go!ernatorato -E-2ER<S3I$7 Appartenen a, -em,ri SEA-AN<S3I$7 Arte della Na!iga ione $ARTISAN<S3I$7 $artigianeria -ANAGER<S3I$7 Dire ione LEADER<S3I$7 Guida, 'omando, Dire ione #uesti sono solo alcuni esempi di !oca,oli ma, risulta e!idente (uanto sia 4ondamentale il concetto di NA)E, (uindi, il ri4erimento al DIRITTO -ARITTI-O& Li,ero -edese

5onti7 5ran^ O"'ollins7 Nessi tra NEO<)aticano<'ulto Romano7

/ttp788YYY&Zoutu,e&com8Yatc/9!`Dt4r_CF[drSantos 2onacci7 Diritto di So!ranit: applicato

/ttp788YYY&Zoutu,e&com8Yatc/9!`-%nGdl$I$Rs
2olla $apale < UNA- SAN'TA- E''LESIAE7

/ttp788YYY&dtesis&uni!r&it8documenti8$ersona8curr8currNM?JIN&pd4
2olla $apale < RO-ANUS $ONTI5EG .scaricare 4ile da Yi^ipedia17

/ttp788it&Yi^ipedia&org8Yi^i8Romanusa$onti4e;
2olla $apale < AETERNI REGIS7

'ausa elimina ione pagina, copio<incollo la !ersione da me scaricata dopo le 5onti&


2olla $apale < LI'ET A2 INITIO7

/ttp788cronologia&leonardo&it8,iograI8paoloiii&/tm /ttp788;oomer&!irgilio&it8i^t/Zs8In(&,olla<$aoloIII&/tm
2olla $apale REGI-INI -ILITANTIS E''LESIAE7

/ttp788gesuiti&it8categorZ8documenti

Sc/ia!i inconsape!oli, ,re!e descri ione delle 2olle $apali7

/ttp788YYY&Zoutu,e&com8Yatc/9!`4lu-LI-oG#s
Lin^ della $osi ione RE$U2LI' O5 ITALF presso la SE'7

/ttp788YYY&sec&go!8cgi<,in8,roYse<edgar9action`getcompanZb'IC`JJJJJ@I>MI
2anca d"Italia e 2IS 2an^ o4 International Settlements .2anca dei Regolamenti Interna ionali17

/ttp788YYY&,ancaditalia&it8studiricerc/e8coopaintern8partecipaaorgaint8,ri /ttp788YYY&,orsaitaliana&it8noti ie8sotto<la<lente8,anca<regolamenti<interna ionali??I&/tm /ttp788YYY&disin4orma ione&it8,is&/tm


Il Tuo Uomo Di $aglia, la tua $ersona Giuridica7

/ttp788YYY&Zoutu,e&com8Yatc/9!`RG5r2DIaDEY
So!ranit: Indi!iduale Applicata, un esempio7

/ttp788YYY&Zoutu,e&com8Yatc/9!`[DE><-GE@'A
.nella tradu ione di (uesto !ideo, presente un errore, do!e il TRUSTEE !iene identi4icato con il 2ENE5I'IARIO& In realt: il TRUSTEE l"A--INISTRATORE1 5ran^ O"'ollins7 Il Giudice, la 'orte e il 'ulto di 2aal7

/ttp788YYY&Zoutu,e&com8Yatc/9!`D5C(>E$M(<o
_ordan -a;Yell7 Legge dell"Ammiragliato e 'osmologia 'orporati!a7

/ttp788YYY&Zoutu,e&com8Yatc/9!`SS6n2GUa!?^
I consigli dell"e; Giudice Dale& $D5 del suo li,ro7

/ttp788anticorruptionsocietZ&4iles&Yordpress&com8IJ?68JA8t/e<great<american<ad!enture<complete< Yor^<,Z<[udge<dale&pd4

(eterni #egis
GA giugno AKLA & ,apa Sisto 1 Sisto, vescovo, servo dei servi di 4io. ,er un ricordo perpetuo. 4al momento che, attraverso la clemen!a del #e eterno di, in cui regnano i re, siamo stati posti nella torre di guardia pi alta della Sede (postolica, che cercano sinceramente la stabilit<, la prosperit<, la quiete e la tranquillit< di tutti i re cattolici, sotto la cui guida propi!io fedeli di .risto sono amati nella giusti!ia e nella pace, e noi desideriamo ardentemente che la pace dolce pu: prosperare in me!!o a loro. 1noltre abbiamo gentilmente applichiamo il potere raffor!amento di conferma apostolica di ci: che troviamo sia stato fatto con l+oggetto dei nostri predecessori, i ,api romani, e gli altri, in modo che esso possa rimanere per sempre ferma, incrollabile, e lontano da ogni rischio di polemiche. ,oco tempo fa, quando stato portato alla tratta!ione orale del nostro predecessore, ,apa )iccol: , di felice memoria, che un tempo =enrM, l+1nfante di ,ortogallo, !io del nostro carissimo figlio in .risto, (lfonso, l+illustre re dei regni del ,ortogallo e (lgarve& [7ui segue la conferma del toro del L gennaio AKDD, e la bolla del AC mar!o AKDF, doc. A e G.] 1n seguito, tuttavia, quando, attraverso l+astu!ia del nemico del genere umano, la guerra aveva imperversato per qualche tempo tra il suddetto re (lfonso e il nostro carissimo figlio in .risto, 3erdinando, l+illustre re di .astiglia e LeNn, e ai loro sudditi, a lungo attraverso l+opera!ione di clemen!a divina che ha raggiunto la pace e la concordia, e, allo scopo di raffor!are e stabilire la pace tra loro, hanno concluso alcuni articoli, uno dei quali era il seguente effetto% O1tem, il suddetto re e la regina di .astiglia, (ragona, e di Sicilia, voluto e deliberato che questa pace deve essere solido e stabile ed eterna, e hanno promesso d+ora in poi e per sempre che nP direttamente nP indirettamente, nP di nascosto nP pubblicamente, nP dai loro eredi e successori, faranno a disturbare, guai, o molestare, di fatto o di diritto, in tribunale o stragiudi!iale, il

detto re e il principe del ,ortogallo o futuri sovrani di ,ortogallo o loro regni in stato di deten!ione o di quasi& possesso che tengono su tutto il commercio, le terre, e la permuta di 'uinea, con le sue miniere d+oro, o di pi di qualsiasi altre isole, coste, mare&coste, o terre, scoperti o da scoprire, trovati o da trovare, o sopra le isole di 0adeira, ,orto Santo, e desierta, o su tutte le isole chiamate le (!!orre, cio, falchi, e le isole di 3lores, nP sopra le isole di .apo erde 5'reen .ape6, nP sulle isole gi< scoperto, nP su qualunque isole devono essere trovati o acquistati da oltre le .anarie, e da questa parte e in prossimit< di 'uinea, in modo che tutto ci: che stato o deve essere trovato e acquisito ulteriore nei detti limiti, devono appartenere al detto re e il principe del ,ortogallo e per i loro regni, salvo solo le isole .anarie, [cio] Lan!arote, ,alma, 3orteventura, 'omera, 3erro, 'raciosa, 'ran .anaria, "enerife, e tutte le altre isole .anarie, acquisiti o da acquisire, che rimanere il possesso dei regni di .astiglia. *d allo stesso modo che non disturbino, guai, o molestare qualsiasi persona che immette persone, che, a qualunque titolo e in qualsiasi modo o maniera, deve commerciare o traffico o acquisire tale merce o commercio della 'uinea o dette terre, spiagge, o coste, scoperti o da scoprire, in nome o sotto l+autorit< di detti signori, re e principe del ,ortogallo, o dei loro successori., al contrario, da questi regali, fanno promesse e garantire, in buona fede e sen!a inganno, detti signori, re e principe del ,ortogallo, e dei loro successori, che non sar<, di per sP o per gli altri, l+ordine o il consenso , ma piuttosto impedire che una qualsiasi delle loro persone, nativi o soggetto, in qualsiasi luogo o in qualsiasi momento, o in ogni caso, immaginato o meno immaginato, o di qualsiasi altro popolo straniero che potrebbe essere nei loro regni e domini, o che potrebbero essere dotato o accantonati nei loro porti, andare al traffico nel commercio detto, o nelle isole o terre di 'uinea, scoperti o da scoprire, sen!a il permesso del detto re e il principe del ,ortogallo. )P vi si dar< ogni occasione, favore, un+opportunit<, un aiuto, o il consenso, diretto o indiretto, per tali scambi, nP consentire l+attre!!atura o noli di spedi!ioni per le regioni in qualsiasi modo. * se uno dei nativi o sudditi dei regni di .astiglia, o qualsiasi stranieri chiunque, si mise a traffico di, ostacolando, ferendo, saccheggi, o l+acquisi!ione di conquista detta 'uinea o il suo commercio, il baratto, o miniere, o le terre e le isole, scoperte o da scoprire, sen!a l+espressa autori!!a!ione e consenso del detto signori, re e principe del ,ortogallo, o dei loro successori, tutti questi punito nel modo, luogo e forma ordinato dal detto articolo questa nuova revisione dei trattati di pace che sar< e deve essere osservato in affari marittimi nei confronti di coloro che sbarcano sulle spiagge, baie, o porte, al fine di saccheggiare, commettere depreda!ioni, o fare il male, o che devono fare queste cose sul alto mare. O1noltre, il re e la regina di .astiglia e Leon, promesso e concordato, nel sopraddetti modo, per se stessi e per i loro successori, di non preoccuparsi di interferire in alcun modo con la conquista del regno di 3e!, proprio come l+eI sovrani di .astiglia, i loro predecessori, si sono astenuti dal immischiarsi con esso-., ma il detto signori, re e principe del ,ortogallo, ed i loro regni e successori devono avere una mano libera per perseguire tale conquista e di difenderla a loro piacimento e detto Lord e LadM, il re e la regina di .astiglia, promesso e concordato fedelmente quello, nP di sP, nP da nessun altro, in tribunale o stragiudi!iale, di fatto o di diritto, faranno sollevare contro questo

accordo, nP alcuna parte di esso, nP alcuna cosa che appartiene ad essa, tutto il vestito, dubbio, domanda, o di qualsiasi altro conflitto, ma che, al contrario, si potr< osservare e rispettare rigorosamente tutto, e lo far< da osservare e rispettate sen!a alcuna diminu!ione. * per che in futuro l+ignoran!a non potrebbe essere sostenuto il divieto e le san!ioni interessato alle predette materie, la detta re e la regina immediatamente ordinato i giudici ei fun!ionari dei porti di loro regni suddetti fedelmente per osservare, rispettare, ed eseguire tutto qui ordinato, e di proclamare e pubblicarlo nei loro tribunali e nel detto porti marittimi dei loro regni e domini suddetti, in modo che possa essere universalmente conosciuto. O )oi, quindi, a cui la cura del gregge tutto del Signore, impegnato dal .ielo, e chi, come noi siamo legati, desideriamo dolce pace e tranquillit< a fiorire e sopportare per sempre tra i principi cristiani e dei popoli, sinceramente desiderare che le lettere di )icola e di .allisto, i nostri predecessori, e l+articolo inserito sopra, e tutti e singolare il loro contenuto, possono rimanere stabile e perfetta per sempre, a lode del )ome 4ivino e la pace duratura dei principi e dei popoli di ciascuno dei suddetti ambiti, di il nostro ufficio, non in conformit< con qualsiasi peti!ione offerto a noi su questo tema, ma della nostra liberalit< spontanea, lungimiran!a, e una certa conoscen!a, e dalla piene!!a del potere apostolico, considerando le lettere di )icola e di .allisto, i nostri predecessori, e il suddetto articolo, come valida e accettabile, invece, per autorit< apostolica e il tenore di questi regali, approvare e confermare loro e tutto in esse contenuto e fissarli con la prote!ione di questo presente scrittura, decretando che essi, tutti e singolare, dovrebbe di possedere la piena autorit< e da osservare per sempre. *, inoltre, con la nostra apostolica scritti e sul nostro movimento e predetta conoscen!a, noi ordiniamo i nostri venerabili fratelli, i vescovi di *vora e di Silves e del ,ortogallo, che essi stessi, o due, o una di esse, da lui stesso o un altro o altri, solennemente pubblicando ogni delle predette lettere e l+articolo, dove e quando necessario, e assistere con la prote!ione efficace del suddetto re e il principe del ,ortogallo e dei loro successori, in tutto e singolare suddetto, non consentono che le ha detto il re e il principe ed i loro successori di essere molestato o addirittura ostacolato, in contrasto con il suddetto, o parte di esso, da parte di chiunque, di qualsiasi rango, posi!ione, grado, o condi!ione sia, trattenere in nostro nome tutte le persone soever che ostacolano, ostacolare, opporci, o ribelle contro il suddetto, da censure ecclesiastiche e altri rimedi giuridici, sen!a appelli permettendo, tutto [costitu!ioni apostoliche] in contrario, anche se l+indulto deve essere stata concessa dalla Sede (postolica, a persone, congiuntamente o singolarmente, dichiarandoli esentati dal divieto, sospensione, o scomunica da lettere apostoliche che non hanno piena ed espressa e testuale men!ione di detto indulto. .he nessuno, quindi, violare o con rash audacia contro questa nostra conferma, approva!ione, rinfor!o, regolamento, e mandato. Se qualcuno pretende di farlo, sia noto a lui che incorrer< nell+ira di 4io onnipotente e dei beati apostoli ,ietro e ,aolo. 4ato a #oma, presso San ,ietro, il ventunesimo giorno del mese di giugno, nell+anno dell+incarna!ione di nostro Signore AKLA, nel decimo anno del nostro pontificato.