Sei sulla pagina 1di 2

Signor Sindaco,

/'
offese ed in "pericolo" in seguito a Sue dichiarazioni ed ipotesi di delibera della Sua Giunta. In particolare ci riferiamo alla Vostra volont: di esporre la bandiera Arcobaleno di promuov~re i "registri

/'f~
~
'~"'j/~.

Le scriviamo a nome di tutte quelle persone, famiglie, associazioni romane che si sentono pr o ',amente '. '. ': "

- :'~'~
"

~/

"~~J:
'.(//fe

;>~

1)
.

(simbolo del presunto universo omosessuale), in segno diX.oVI etero e/o omosessuali", con relativi beneft

solidariet al recente suicidio di Simone, spinto, sembrerebbe da un ambiente omofobo; per le unioni di fatto economici, nonch l'adozione di bimbi per coppie gay. Premettiamo che, lo spirito con cui Le scriviamo,

quello di cattolici della Citt radicata nel Cristianesimo e

faro del mondo grazie a questo. Quindi, noi come le attuali leggi civili, consideriamo gli omossessuali con gli stessi diritti umani degli altri, senza "dover" crearne di nuovi e la nostra Citt stata da sempre crocevia ~i culture e razze, senza che mai nessuno ne abbia fatto le spese, se non proprio noi Cristiani ... Vede, creare il caso Simone, o tutti gli altri passati, o - speriamo mai - futuri, per ottenere falsi "diritti" "adozioni", prima di tutto strumentalizzare o

e profanare la morte di un essere umano e la sua dignit.

Infatti il pretesto per le Vostre decisioni sarebbe stato il suicidio - dai contorni in parte oscuri - del povero Simone, al quale va tutta .la nostra compassione e nella cui tragedia ci uniamo ai familiari e al loro silenzio

-- composto/che

indica una volont di non essere a loro volta strumentalizzati.

Come Cristiani, non possiamo

permettere nessuna violenza contro le persone, ma condanniamo anche la violenza ideologica di imporre l'equiparazione di modelli innaturali, come se, peraltro, la morte del ragazzo ne rappresentasse un sacrificio propiziatorio. _

I
e

Infatti, le Sue e Vostre prese di posizione aggiungono ora il pericolo di vedere un mutamento antrepologico che relativizzerebbe promuoverebbe ancora di pi l'istituto familiare anche contro la nostra Costituzine relazioni in contrasto con la natura umana, perpetrando una violenza gravissima sui

minori, nel caso di adozione di bimbi per coppie gay. Perch si sta facendo tutto questo?

I
Di certo, la spinta di lobby molto contestazioni potenti nella Sua coalizione - a cui deve forse un'immunit il bene comune e a dimenticare da - La porta a non prediligere le tante famiglie romane regolarmente sposate, che non arrivano a fine mese n possono mettere al mondo figli, perch dimenticate dalle politiche sociali. ..ci pensi... In effetti, chi sta creando proprio diversit, ghetti e climi di "ornofollla" "politica" "colpevole"

proprio questo votro

tipo di

aggressiva, settaria, ideologica, issando bandiere, barriere e discriminazioni

nel nome della iniziativa forse

tolleranza. Come il vergognoso divieto della conferenza del 3 dicembre in Protomoteca,

di non considerare la pratica omosessuale come naturale, quando anche agli 1cchi di un

bambino risulta semplice capire che ci che naturale prevede la procreazione, altrimenti si estingue. Insomma, l'imporre modelli inaccettabili, come i due punti precedenti, non altro che una vecchia logica e tecnica della rivoluzione - trita e ritrita nei secoli - in cui bisogna creare dei casi per giustificare e far divenire di massa un pensiero che farebbe ridere o rivoltare anche l'uomo pi sproweduto. Quindi, il vero Sindaco di Roma e dei Romani che volesse rappresentare tutti, dovrebbe invece dare un forte segnale di contro-tendenza, abbandonando queste decisioni e lasciando spazio alle reali forze sociali, come le nostre, di esprimersi pubblicamente nelle sedute consiliari. Attendiamo, dunque, un Suo sollecito riscontro e la convocazione in Aula Giulio Cesare per un confronto e soprattutto da questo

pubblico, fermo ma sereno, sicuri che la crisi economica derivi prima di tutto disordine morale.

Ringraziandol.a
//

per l'attenzione,

aspettiamo i fatti. ..altrimenti,

purtroppo,

non rimarr che la protesta di

piazza. I nostri saluti

Roma, 15 Novembre 2013

Militia Christi - Il Responsabile - dr. Roberto Lastei

... ..

. Qb~

J;:~()~

AGESC- Dirigente ProvoRoma - Antonio Cerini

. ...

.. .

4,CL-.+2e:-

I
.

~~NE Famiglia Domani

FA~~DOMANI
Piazza Santa Balbina, 8 00153 ROMA

IO M ore tti= "1'" iere G" '1' r . Grancar I Consig enera e -M' ovrrnento C nstiano Lavoratori

}J-/
/

[lL tul..

ROtvtA CAPITALE
GABINETTO