Sei sulla pagina 1di 3

Il nuovo bluff di Draghi per tenere in piedi lEuropa Mauro Bottarelli venerd 22 novembre 2013 Altro giro, altro

regalo. Talmente a portata di mano la ripresa che l indice !mi composito dell area euro a novembre sceso pi" del previsto a #1,# punti, rispetto al dato de$initivo di ottobre % #2,& punti % e al consenso $issato a #2 punti. 'ia il !mi mani$atturiero dell euro(ona, sempre ri$erito a novembre, a #1,# punti )#1,# punti il consenso e #1,3 punti il precedente*, sia +uello dei servi(i a #1,# punti )#1,& punti il consenso e #1,, punti il precedente* sono risultati in calo. -vidente segnale di ripresa, non vi pare. /n compenso, il dato ci o$$re una certe((a in pi"0 ovvero che la 1rancia si sta avviando a grandi passi verso l ingresso nel club dei 2peri$erici3 dell 4e. A trascinare al ribasso l indice, in$atti, stato soprattutto il peggioramento della statistica transalpina. /n 1rancia, l indice $lash complessivo arretrato da #0,# a 56,# punti. !i" nel dettaglio, l indice mani$atturiero sceso a 57,6 da 5&,# punti e +uello sui servi(i a 56,6 da #1 punti. /nvece, proprio gra(ie alla per$ormance migliore delle attese del settore mani$atturiero e dei servi(i, l attivit8 del settore privato tedesco ha accelerato la crescita a novembre. 'trano, eppure c ancora chi nega che la 9ermania stia bene$iciando del dumping sull e:port rispetto agli altri paesi dell 4nione. ; indice composito, sintesi di mani$atturiero e servi(i, in$atti salito a #5,3 da #3,2 di ottobre, rimanendo ampiamente sopra la soglia dei #0 punti, spartiac+ue tra crescita e contra(ione, per il settimo mese consecutivo e segnando il livello pi" alto da gennaio. insomma, il resto del blocco $atica a sostenere la spinta espansiva della 9ermania e ora a tirare ulteriormente il $reno ci si messo anche un cavallo di ra((a come la 1rancia. Ma so gi8 come vi venderanno oggi la noti(ia i giornali, soprattutto +uelli $ilo% governativi0 nell euro(ona la produ(ione salita per il +uarto mese di $ila, segno che la regione sta tornando a crescere. !eccato che il ritmo di espansione sia stato a novembre il pi" basso di +uesti +uattro mesi, segno che si sta rallentando di nuovo. - non da velocit8 siderali, ma da +uelle di un triciclo. Ma tran+uilli, ieri anche Mario <raghi ha voluto dire parole rasserenanti sulla situa(ione attuale0 per il governatore della Bce, in$atti, l euro(ona non rischia la de$la(ione. - sapete perch= non la rischia )e +uesto ve lo dico io*. !erch= ci gi8 in de$la(ione> ? una certe((a> Ma si sa, per lavoro Mario <raghi chiamato a rassicurare i mercati e +uindi ha spiegato perch= l /stituto da lui guidato non ancora intervenuto in merito0 @;a Bce non ha agito nel suo ultimo vertice, perch= non prevede che i rischi di de$la(ione possano materiali((arsi nell area euro e non ci sono altre noti(ie da alloraA. 'entivamo davvero il bisogno di parole chiare. !arlando a un convegno a Berlino, <raghi ha poi rassicurato sul $atto che @+uando la Bce vedr8 +uesti segni )di de$la(ione, ndr*, agir8 con la stessa determina(ione di +uando vediamo segni di in$la(ione troppo altaA. <raghi ha inoltre con$ermato che il direttivo dell -urotoBer ha discusso di un taglio in territorio negativo del tasso sui depositi al suo ultimo vertice, abbassando il ri$erimento a %0,1C dall attuale (ero. /n passato la Bce ha pi" volte ri$erito di aver valutato +uesta op(ione, che resta nel suo ventaglio di possibili interventi, ma ha anche sempre messo in rilievo le problematicit8 dovute ai possibili e$$etti collaterali e distorsivi di una misura simile.

/n e$$etti, una mossa di +uel genere sarebbe $attibile soltanto dopo la supervisione unica bancaria e gli stress test, poich= altrimenti potrebbe accelerare il deleveraging da parte degli istituti di credito. /noltre, in linea pi" generale, tassi negativi potrebbero peggiorare anche la stretta crediti(ia e aggiungere proprio rischi di de$la(ione nell euro(ona, +uesto anche erodendo la $iducia degli investitori verso le istitu(ioni $inan(iarie europee e accentuando +uindi le loro per$ormance negative. <raghi ha anche voluto rispondere alle recenti accuse arrivate da alcuni osservatori della 9ermania secondo cui l -urotoBer ha tagliato i tassi dell area euro a $avore dei paesi del sud -uropa0 @Alla Bce non siamo tedeschi, $rancesi, spagnoli o italiani0 ma europei e agiamo nell interesse di tutti. ? pro$ondamente ingiusto verso il consiglio direttivo della Bce attribuirgli interessi na(ionaliA. /n$ine, ha ribadito che i tassi devono essere bassi perch= una politica monetaria accomodante l unica risposta adeguata all economia debole0 @;a crescita economica nell -uro(ona sta prendendo piede ma irregolare e $ragile. 4n aumento dei tassi in +uesta situa(ione deprimerebbe ulteriormente l economia e danneggerebbe i risparmi, mentre la gente perderebbe posti di lavoro e subirebbe tagli ai salariA. An(i, scusate, l in$ine di prima non era giusto, visto che <raghi ha detto ancora +ualcosina, generalmente ignorata nei resoconti. Da detto +uanto segue0 @Eon aspetterF certo un anno ad agire se le banche avranno bisogno di capitaleA. Messa cos puF voler dire tutto e niente, ma +uesto ennesimo voler mostrare ai mercati i muscoli, scostare un po la giacca per $ar vedere il ba(ooGa che si nasconde sotto, d8 molto l impressione di un blu$$ poGeristico0 ovvero, $inora le minacce di @$are tutto +uanto necessario per salvare l euroA paiono essere state e$$icaci, +uindi proseguiamo su +uesta strada. /n e$$etti, puF essere vero0 gli spread dei paesi come /talia e 'pagna sono piantati a livelli bassi da mesi ormai, sintomo per la vulgata generale che la ripresa davvero dietro l angolo e il mercato lo sa, pre((ando al ribasso i rendimenti anche di na(ioni a rischio e con debito alto. Ma proprio cos. 9uardate il gra$ico pi" in basso0 ci mostra i volumi di trading dei bond greci sul mercato secondario, ovvero escluse le aste a emissione diretta del Tesoro. <a dopo la ristruttura(ione del debito, praticamente il mercato obbliga(ionario ellenico morto. !er +uanto riguarda /talia e 'pagna i risultati non sono cos drastici, ma il pattern simile, ovvero il mercato obbliga(ionario europeo si sta tramutando % se non lo gi8 % in una $arsa mossa unicamente dal totem Hmt della Bce. Iuindi, gli spread bassi di +uesto periodo non sono segnale n= di miglioramento macro, n= tantomeno di ripresa alle porte, bens unicamente il metro di misura della pre((atura che le banche dei vari paesi danno a un mercato obbliga(ionario che non ri$lette ormai pi" nulla se non l ombra di ciF che era.

!er capirci, in un bond marGet dove il grado di deten(ione obbliga(ionaria sovrana delle banche ormai $uori controllo e rappresenta l assicura(ione sulla vita dei vari governi per poter vantare spread bassi, non si puF pensare che un investitore 2reale3 possa pre((are davvero +uei livelli a $ronte di so$$eren(e bancarie alle stelle, disoccupa(ione alle stelle, debito pubblico alle stelle, consumi in continua $lessione e crescita che non si sposta dal territorio negativo se non per uno (ero virgola. -cco perch= le parole di <raghi relative al bisogno di capitale delle banche mi hanno $atto pensare, ieri. !otrebbe arrivare % e anche presto % il momento in cui il mercato andr8 a vedere +uel blu$$, vorr8 scoprire davvero se <raghi sar8 pronto a s$idare la BundesbanG e comprare debito italiano e spagnolo o se dovr8 organi((are in $retta e $uria una mega asta di $inan(iamento ;tro per salvare le banche costrette a scontare a bilancio il crollo di valore dei bond sovrani che detengono a vagonate. - se la BanG o$ Japan ha reso noto che ha ancora spa(io di manovra per misure di stimolo, $acendo risorgere dal loro torpore i campioni del carrK trade, le possibilit8 di un 2taper3 della 1ed gi8 a dicembre cominciano a crescere. per +uanto gli investitori nipponici stiano tornando sul mercato obbliga(ionario sovrano europeo, lo stanno $acendo ancora timidamente e sono pronti a scappare a gambe levate0 sen(a gli 6# miliardi al mese della 1ed, tutti gli spread cominceranno a traballare. Magari non sar8 dicembre, magari sar8 gennaio o $ebbraio o mar(o, ma il diluvio di soldi non potr8 essere eterno0 a +uel punto si capir8 davvero se gli spread attuali hanno giusti$ica(ioni macro. +uando BanG o$ America%Merrill ;Knch mette in guardia gli investitori, dicendo loro che +uasi ora di porsi in posi(ione ribassista sui Treasuries statunitensi, vuol dire che il 2taper3 non poi cos lontano. H $orse che se vogliono vendere, loro sono disposti a comprare0 sintomo che si sta andando verso un nuovo periodo di enorme turbolen(a, +uando si cercano porti sicuri e beni ri$ugio. /l Bund cos alto di rendimento non sia $uorviante per il vostro giudi(io0 non la 9ermania che rischia, siamo noi col nostro $also spread inchiodato. Eon ci credete. -cco cosa ha dichiarato due ore dopo le parole di Mario <raghi, il capo della BundesbanG, Jens Leidmann0 @/ prestiti della Bce non devono inter$erire con il mercato del $inan(iamento e non dovrebbero essere usati per ac+uistare obbliga(ioni sovraneA. Moil8, si comincia.