Sei sulla pagina 1di 10

Il triage extra-ospedaliero

Lo stato dellarte el Lazio


Relatore
Prof.ssa Anna Santa Guzzo

Laureando
Davide Mori

TRIAGE
La parola triage u ter i e fra ese he deriva dal ver o terier he sig ifi a s egliere, selezio are, ettere i fila .
In campo sanitario rappresenta un processo valutativo effettuato dallinfermiere
Quando si parla di triage, si pensa subito a quell'attivit svolta dietro una scrivania di un pronto soccorso. Infatti a differenza del triage Intra-ospedaliero non esistono norme specifiche o modelli di riferimento per il triage Extra-ospedaliero.

Studio sugli operatori 118 del Lazio:

Il questionario somministrato
250 questionari consegnati 180 questionari compilati
(feedback 72%)

Periodo di consegna e ritiro: maggio settembre 2009


2 le aziende coinvolte ARES118 e C.R.I.

MODULO 1ANAGRAFICA
Et media

447 anni
Sesso Qualifica

RAPPORTO M:F = 2:1

MODULO 2ESPERIENZA IN AREA


CRITICA
Hai lavorato in PS? Dove lavori prevalentemente?
Anni nel Sistema Sanitario Nazionale Infermieri Coordinatori Medici

198

267

209

Media 56 anni
Anni nel 118

Infermieri

Coordinatori

Medici

In PS hai lavorato al triage?

117

157

136

21% iniziato con il 118 Media 44 anni

MODULO 3AGGIORNAMENTO
Corso sul triage

Master o Specializzazioni

1/3 degli operatori non ha conseguito un corso di triage. Chi lo ha conseguito lo ha conseguito pi di 2 anni fa.
1/3 degli operatori solo il corso di triage nelle maxiemergenze.

MODULO 4CONOSCENZA TRIAGE


Il triage serve a stabilire
Il 100% dei coordinatori risponde correttamente. Il 53% dei medici ed il 30% degli infermieri rispondono che serve a stabilire la gravit.

Chi effettua triage in ALS


Nel 75% dei casi il medico ad effettuare il triage e o li fer iere.

Le finalit del processo di triage nelle varie fasi


Solo il 53% degli operatori risponde correttamente.

Chi dovrebbe effettuare il triage in ALS Il 54% degli infermieri afferma che il medico a dover effettuare il triage
Il 79% dei medici afferma di essere la figura preposta al triage. Il 72% dei coordinatori afferma he deve essere li fer iere.

MODULO 4IL CASO


ANALISI INFERENZIALE
Che codice attribuiresti
regressione logistica multivariata I maschi rispondono pi correttamente rispetto alle femmine del 3%.

Gli operatori con et maggiore di 40 anni rispondono correttamente pi del doppio rispetto agli operatori con meno di 40 anni di et. (DATO STATISTICAMENTE SIGNIFICATIVO)
Gli infermieri rispondono pi correttamente rispetto ai medici del 48%.

Chi non ha lavorato in PS risponde pi correttamente di chi ha lavorato in PS del 28%.


Chi ha svolto un corso di triage risponde pi correttamente di chi non ha seguito un corso di triage del 7%.

Il 22% degli operatori tende a sottostimare un caso che secondo il TML palesemente ROSSO

CONCLUSIONI

Po e do la e to su chi debba svolgere tale attivit

Po e do la e to sulle responsabilit

Enfatizzare il concetto di professionista infermiere

Autonomia professionale = responsabilit

auspicabile inoltre li tegrazio e con il modello attualmente in uso nella fase intra-ospedaliera (TML) al fine di creare un continuum assistenziale tra territorio ed ospedale

Relatore Prof.ssa Anna Santa Guzzo Laureando Davide Mori