Sei sulla pagina 1di 67
non utile brusco spostamento Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di

non utile brusco spostamento

non utile brusco spostamento Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ciò che vivifica mezzo di sussistenza alimentare la mente

ciò che vivifica mezzo di sussistenza alimentare la mente

SCARTO DI CIBO / RIFIUTO ALIMENTARE

ciò che si mangia

mente SCARTO DI CIBO / RIFIUTO ALIMENTARE ciò che si mangia disconoscere diniego residuo da eliminare
mente SCARTO DI CIBO / RIFIUTO ALIMENTARE ciò che si mangia disconoscere diniego residuo da eliminare

disconoscere diniego residuo da eliminare scarto della società residuo da eliminare

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

SCARTO DI CIBO / RIFIUTO ALIMENTARE

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

SC-ARTO DI CIBO / RIFIUTO ALIMENTARE

Nel pensiero laterale lo STIMOLO VERBALE CASUALE prevede che si usino dei giochi di parole, o le parole contrarie o quella pronuncia lievemente diversa. Si usa la parola allo scopo di mettere in moto le cose, non per dimostrare qualosa, e neppure per provare l’utilità dello stimolo casuale.

PROCESSO LATERALE Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

PROCESSO LATERALE

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

non utile brusco spostamento

Didattica: Silvia Gasparotto non utile brusco spostamento ARTO: un gesto SC- ARTO DI CIBO / RIFIUTO
Didattica: Silvia Gasparotto non utile brusco spostamento ARTO: un gesto SC- ARTO DI CIBO / RIFIUTO

ARTO: un gesto

Gasparotto non utile brusco spostamento ARTO: un gesto SC- ARTO DI CIBO / RIFIUTO ALIMENTARE a

SC-ARTO DI CIBO / RIFIUTO ALIMENTARE

a tavola scarto con un gesto ciò che non mi piace / lascio qualcosa nel piatto perchè non riesco a prenderlo

/ lascio qualcosa nel piatto perchè non riesco a prenderlo fare la scarpetta -> no scarto
/ lascio qualcosa nel piatto perchè non riesco a prenderlo fare la scarpetta -> no scarto

fare la scarpetta -> no scarto ma no galateo

quante cose rimangono nel piatto e diventano “scarto” solo perchè non ho utensili adatti?

diventano “scarto” solo perchè non ho utensili adatti? OBIETTIVO LA TAVOLA: SET DI STOVIGLIE Accorgimenti che

OBIETTIVO LA TAVOLA:

SET DI STOVIGLIE Accorgimenti che facilitano l’atto dell’alimentarsi.

PROCESSO VERTICALE Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

PROCESSO VERTICALE

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

OBIETTIVO: LA TAVOLA - SERVIZIO DI PIATTI.

Accorgimenti che facilitano l’atto dell’alimentarsi.

Accorgimenti che facilitano l’atto dell’alimentarsi. ANALISI DELLE GESTUALITÁ A TAVOLA Comportamenti ANALISI

ANALISI DELLE GESTUALITÁ A TAVOLA Comportamenti

ANALISI DELLE GESTUALITÁ A TAVOLA Comportamenti ANALISI DIFFERENTI PORTATE PROBLEMATICHE Cibi differenti

ANALISI DIFFERENTI PORTATE PROBLEMATICHE Cibi differenti

ANALISI DIFFERENTI PORTATE PROBLEMATICHE Cibi differenti ANALISI SET DI STOVIGLIE Set di piatti ANALISI TECNICHE DI

ANALISI SET DI STOVIGLIE Set di piatti

Cibi differenti ANALISI SET DI STOVIGLIE Set di piatti ANALISI TECNICHE DI IMPILABILITÁ, INGOMBRI E UTILIZZI

ANALISI TECNICHE DI IMPILABILITÁ, INGOMBRI E UTILIZZI

IL NOME Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

IL NOME

IL NOME Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
IL NOME Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

IL NOME

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

EUFORIA deriva dal termine greco euphoría il cui significato nasce dall’unione di êu (“bene”) e di phéro (“io porto”) nel senso compiuto di portare “abbondanza, fertilità”. S’intende uno stato di esaltazione psichica, esuberanza e felicità, derivanti sia da un benessere fisico che da un sentimento di coerenza tra mente e corpo.

ISPIRAZIONE Nell’iconografia di San Giacomo la conchiglia (detta anche Capasanta) è un elemento chiave, insieme

ISPIRAZIONE

Nell’iconografia di San Giacomo la conchiglia (detta anche Capasanta) è un elemento chiave, insieme agli altri simboli del santo pellegrino. Sono tutti elementi realistici: erano oggetti che effettivamente i pellegrini portavano con sè, durante i lunghi viaggi verso i santuari, perché erano loro utili.

L’uso della conchiglia (che è la cappasanta, dalla caratteristica forma a “piattino”) era di prendere l’acqua per bere (come un grosso cucchiaio).

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
ICONOGRAFIA Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio

ICONOGRAFIA

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto La Conchiglia simboleggia la nascita, ciò che in natura

La Conchiglia simboleggia la nascita, ciò che in natura racchiude la vita.

alla Didattica: Silvia Gasparotto La Conchiglia simboleggia la nascita, ciò che in natura racchiude la vita.
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

destrorsi

USO

in assenza di sponde il cibo tende a vagare nel piatto

sponda che blocca il cibo per poter essere raccolto meglio

piatto sponda che blocca il cibo per poter essere raccolto meglio destrorsi mancini mancini PIATTO COMUNE

destrorsi

piatto sponda che blocca il cibo per poter essere raccolto meglio destrorsi mancini mancini PIATTO COMUNE

mancini

mancini

PIATTO COMUNE

PIATTO EUFORIA

FONDO 255.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

FONDO

255.00

FONDO 255.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio
FONDO 255.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio
FONDO 255.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

SEZIONE A-A SEZIONE C-C 255.00 SEZIONE B-B 30.00
SEZIONE A-A
SEZIONE C-C
255.00
SEZIONE B-B
30.00
Gasparotto SEZIONE A-A SEZIONE C-C 255.00 SEZIONE B-B 30.00 3.00 SEZIONE D-D LE MISURE SONO ESPRESSE
Gasparotto SEZIONE A-A SEZIONE C-C 255.00 SEZIONE B-B 30.00 3.00 SEZIONE D-D LE MISURE SONO ESPRESSE
3.00
3.00
Gasparotto SEZIONE A-A SEZIONE C-C 255.00 SEZIONE B-B 30.00 3.00 SEZIONE D-D LE MISURE SONO ESPRESSE
Gasparotto SEZIONE A-A SEZIONE C-C 255.00 SEZIONE B-B 30.00 3.00 SEZIONE D-D LE MISURE SONO ESPRESSE
Gasparotto SEZIONE A-A SEZIONE C-C 255.00 SEZIONE B-B 30.00 3.00 SEZIONE D-D LE MISURE SONO ESPRESSE
Gasparotto SEZIONE A-A SEZIONE C-C 255.00 SEZIONE B-B 30.00 3.00 SEZIONE D-D LE MISURE SONO ESPRESSE

SEZIONE D-D

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

295.00 PIANO Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
295.00 PIANO
295.00
PIANO

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

3.00
3.00

SEZIONE A-A

alla Didattica: Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 295.00 22.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE

SEZIONE F-F

295.00 22.00
295.00
22.00
Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 295.00 22.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE

SEZIONE C-C

3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 295.00 22.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE
3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 295.00 22.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE
3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 295.00 22.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE

SEZIONE E-E

SEZIONE B-B

SEZIONE D-D

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

400.00 PORTATA Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
400.00 PORTATA
400.00
PORTATA

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

3.00
3.00

SEZIONE A-A

alla Didattica: Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 400.00 32.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE

SEZIONE F-F

400.00 32.00
400.00
32.00
Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 400.00 32.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE

SEZIONE C-C

3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 400.00 32.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE
3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 400.00 32.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE
3.00 SEZIONE A-A SEZIONE F-F 400.00 32.00 SEZIONE C-C SEZIONE E-E SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE

SEZIONE E-E

SEZIONE B-B

SEZIONE D-D

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

DESSERT Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio

DESSERT

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

2.00 180.00 180.00 20.00
2.00
180.00
180.00
20.00
Didattica: Silvia Gasparotto 2.00 180.00 180.00 20.00 SEZIONE B-B SEZIONE A-A SEZIONE C-C SEZIONE D-D LE

SEZIONE B-B

SEZIONE A-A

SEZIONE C-C

2.00 180.00 180.00 20.00 SEZIONE B-B SEZIONE A-A SEZIONE C-C SEZIONE D-D LE MISURE SONO ESPRESSE

SEZIONE D-D

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

IMPILABILITÁ Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio

IMPILABILITÁ

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
ACCESSORIO: filtro Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

ACCESSORIO: filtro

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Il filtro è stato pensato per essere facilmente smontabile sia per favorirne l’utilizzo (infuso/ filtro)

Il filtro è stato pensato per essere facilmente smontabile sia per favorirne l’utilizzo (infuso/ filtro) che per migliorarne la lavabilità realizzandolo in silicone.

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

TAPPO PER FISSAGGIO

Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto TAPPO PER FISSAGGIO “TASCA” FILTRANTE GUAINA: estruso in silicone
Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto TAPPO PER FISSAGGIO “TASCA” FILTRANTE GUAINA: estruso in silicone

“TASCA” FILTRANTE

Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto TAPPO PER FISSAGGIO “TASCA” FILTRANTE GUAINA: estruso in silicone
Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto TAPPO PER FISSAGGIO “TASCA” FILTRANTE GUAINA: estruso in silicone

GUAINA: estruso in silicone

Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto TAPPO PER FISSAGGIO “TASCA” FILTRANTE GUAINA: estruso in silicone
Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto TAPPO PER FISSAGGIO “TASCA” FILTRANTE GUAINA: estruso in silicone
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
0,28 0.85 2.40 4.50 3.60 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica
0,28 0.85 2.40 4.50 3.60
0,28
0.85
2.40
4.50
3.60

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

82.50 85.00 0.27 1.40 55.00 57.00 4.56 1.40
82.50
85.00
0.27
1.40
55.00
57.00
4.56
1.40

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
62.00 TAZZA 3.00 SEZIONE A-A 90.00 48.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi

62.00

TAZZA

62.00 TAZZA 3.00 SEZIONE A-A 90.00 48.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della
3.00 SEZIONE A-A
3.00
SEZIONE A-A
62.00 TAZZA 3.00 SEZIONE A-A 90.00 48.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della
62.00 TAZZA 3.00 SEZIONE A-A 90.00 48.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della
62.00 TAZZA 3.00 SEZIONE A-A 90.00 48.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della
62.00 TAZZA 3.00 SEZIONE A-A 90.00 48.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della
90.00
90.00
48.00
48.00

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

77.00
77.00

SEZIONE B-B

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

TAZZINA 3.00 SEZIONE A-A 41.00 60.0 0 32.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli

TAZZINA

TAZZINA 3.00 SEZIONE A-A 41.00 60.0 0 32.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi
3.00 SEZIONE A-A
3.00
SEZIONE A-A
41.00
41.00
60.0 0 32.00
60.0
0
32.00

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

51.00 SEZIONE B-B
51.00
SEZIONE B-B

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

PIATTINO TAZZA 136.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San

PIATTINO TAZZA

136.00

PIATTINO TAZZA 136.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZA 136.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZA 136.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZA 136.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZA 136.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZA 136.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

3.00
3.00

SEZIONE A-A

158.00 12.50
158.00
12.50
Didattica: Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A 158.00 12.50 SEZIONE C-C SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE MISURE

SEZIONE C-C

Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A 158.00 12.50 SEZIONE C-C SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE MISURE SONO

SEZIONE B-B

Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A 158.00 12.50 SEZIONE C-C SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE MISURE SONO

SEZIONE D-D

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

PIATTINO TAZZINA 101.50 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San

PIATTINO TAZZINA

101.50

PIATTINO TAZZINA 101.50 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZINA 101.50 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZINA 101.50 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZINA 101.50 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZINA 101.50 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
PIATTINO TAZZINA 101.50 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

3.00
3.00

SEZIONE A-A

118.00 10.00
118.00
10.00
Didattica: Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A 118.00 10.00 SEZIONE C-C SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE MISURE

SEZIONE C-C

Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A 118.00 10.00 SEZIONE C-C SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE MISURE SONO

SEZIONE B-B

Silvia Gasparotto 3.00 SEZIONE A-A 118.00 10.00 SEZIONE C-C SEZIONE B-B SEZIONE D-D LE MISURE SONO

SEZIONE D-D

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
COSTRUZIONE SPIRALE AUREA Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San

COSTRUZIONE SPIRALE AUREA

COSTRUZIONE SPIRALE AUREA Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino
COSTRUZIONE SPIRALE AUREA Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

full la chiusura data dalla forma vincola il movimento ad un gesto rigido e difficile
full
la chiusura data dalla forma
vincola il movimento ad un
gesto rigido e difficile per
gustare la pietanza
l’ampia curvatura permette
di accompagnare meglio la
pietanza fuori dalla stoviglia.
empty
TAZZA COMUNE

full

empty

TAZZA EUFORIA

COPPA GRANDE 3.00 SEZIONE A-A 95.00 150.00 68.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli

COPPA GRANDE

COPPA GRANDE 3.00 SEZIONE A-A 95.00 150.00 68.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi
3.00
3.00

SEZIONE A-A

95.00
95.00
150.00 68.00
150.00
68.00

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

117.50
117.50

SEZIONE B-B

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

COPPA PICCOLA 3.00 SEZIONE A-A 63.00 100.00 45.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli

COPPA PICCOLA

COPPA PICCOLA 3.00 SEZIONE A-A 63.00 100.00 45.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi
COPPA PICCOLA 3.00 SEZIONE A-A 63.00 100.00 45.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi
3.00
3.00

SEZIONE A-A

63.00
63.00
100.00 45.00
100.00
45.00

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

78.00

Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto 78.00 SEZIONE B-B LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

SEZIONE B-B

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
full empty INSALATIERA COMUNE full Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica
full empty INSALATIERA COMUNE full Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica

full

full empty INSALATIERA COMUNE full Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di

empty

INSALATIERA COMUNE

full

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto empty INSALATIERA EUFORIA
Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto empty INSALATIERA EUFORIA

empty

INSALATIERA EUFORIA

3.00 205.00 121.50 SEZIONE A-A 127.00 Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della
3.00 205.00 121.50 SEZIONE A-A 127.00
3.00
205.00
121.50
SEZIONE A-A
127.00

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

202.00
202.00

SEZIONE B-B

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

ABACO DEGLI ELEMENTI PIATTINO TAZZINA X6 PIATTINO TAZZA X6 PIATTO DESSERT X6 PIATTO FONDO X6

ABACO DEGLI ELEMENTI

PIATTINO TAZZINA X6

ABACO DEGLI ELEMENTI PIATTINO TAZZINA X6 PIATTINO TAZZA X6 PIATTO DESSERT X6 PIATTO FONDO X6 PIATTO

PIATTINO TAZZA X6

PIATTO DESSERT X6

PIATTO FONDO X6

PIATTO PIANO X6

PIATTO PORTATA X1

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto FILTRO X6 TAZZINA X6 TAZZA X6 COPPA PICCOLA X6 COPPA

FILTRO X6

TAZZINA X6

alla Didattica: Silvia Gasparotto FILTRO X6 TAZZINA X6 TAZZA X6 COPPA PICCOLA X6 COPPA GRANDE X6

TAZZA X6

COPPA PICCOLA X6

COPPA GRANDE X6

INSALATIERA X1

PACKAGING Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio

PACKAGING

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

PACK 1 (300X300X250 mm - peso: 5 kg) insalatiera x1 Piatto dessert x6 Piatto fondo x6 Piatto piano x6

PACK 2 (400X400X130 mm - peso: 6,5kg) Coppa grande x6 Coppa piccola x6 Tazza x6 Tazzina x6 Piatto tazzina x6 Piatto tazza x6 Filtro x6

x6 Coppa piccola x6 Tazza x6 Tazzina x6 Piatto tazzina x6 Piatto tazza x6 Filtro x6

LE MISURE SONO ESPRESSE IN MILLIMETRI

ANALISI DEI COSTI Corelle set 30 pezzi: 119.99$ (6piani, 6fondi, 6coppa piccola, 6coppa grande, 6tazze)

ANALISI DEI COSTI

Corelle set 30 pezzi: 119.99$ (6piani, 6fondi, 6coppa piccola, 6coppa grande, 6tazze) aggiungendo:

6tazzine (2.99 l’una)= 17.94$ 6porta tazzina (2.99 l’uno)= 17.94$ 6 porta tazza (4.49 l’uno)= 26.94$ 6piatti dessert (5.99 l’uno)= 35.94$ 1piatto portata= 14.99$ 1insalatiera= 14.99$ 6filtri (1.99 l’uno)= 11.94$

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto Totale: 260.67$ ->arrotondato a 269.99$ / 216€

Totale: 260.67$ ->arrotondato a 269.99$ / 216€ (cambio a 1.25)

Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto Totale: 260.67$ ->arrotondato a 269.99$ / 216€ (cambio a 1.25)
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

1
1

RIFIUTO

MATERIA PRIMA

RIUSO 8 2 7 LIFE CYCLE 6 3 4 5
RIUSO
8
2
7
LIFE CYCLE
6
3
4
5

RACCOLTA

PRODUZIONE

SMALTIMENTO

TRASPORTO

MANUTENZIONE

IMMAGAZZINAMENTO

USO

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Vetro Vitrelle ® Ogni pezzo di vetro Corelle ® è un sandwich costituito da due

Vetro Vitrelle ®

Ogni pezzo di vetro Corelle ® è un sandwich costituito da due composizioni di vetro dfferenti:

- 65% vetro riciclato

- 35% sabbia, sale,

pietra calcarea, feldspati e altri tipi di sali.

I risultati di laminazione permettono di ottenere un composto molto resistente. Il prodotto finito è molto più resistente di ogni singolo componenete , come accade nella laminazione del legno.

componenete , come accade nella laminazione del legno. deriva dal recupero degli scarti di produzione
componenete , come accade nella laminazione del legno. deriva dal recupero degli scarti di produzione
componenete , come accade nella laminazione del legno. deriva dal recupero degli scarti di produzione
componenete , come accade nella laminazione del legno. deriva dal recupero degli scarti di produzione

deriva dal recupero degli scarti di produzione dell’azienda.

risorse secondarie

derivano da estrazioni dai giacimenti e dalle cave

risorse primarie

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA
di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA
di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA

MATERIA PRIMA

Dopo aver prelevato i materiali per comporre il “sandwich” di vetro di trasportano all’interno dell’azienda.
Dopo aver prelevato i materiali per comporre il “sandwich” di vetro di trasportano all’interno dell’azienda.

Dopo aver prelevato i materiali per comporre il “sandwich” di vetro di trasportano all’interno dell’azienda.

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto Durante il processo di fabbricazione Vitrelle, i due tipi di

Durante il processo di fabbricazione Vitrelle, i due tipi di vetri provengono da due fonditori diversi per essere poi fusi a 1400 °C.

da due fonditori diversi per essere poi fusi a 1400 °C. I due composti sono poi

I due composti sono poi riuniti in un unico foro appositamente costruito per combinare con cura in tre livelli, senza mescolarli.

per combinare con cura in tre livelli, senza mescolarli. Ne deriverà un estruso ancora incandescente che

Ne deriverà un estruso ancora incandescente che viaggia attraverso dei rulli che lo appiattiranno secondo lo spessore corretto.

incandescente che viaggia attraverso dei rulli che lo appiattiranno secondo lo spessore corretto. PRODUZIONE PRODUZIONE

PRODUZIONE

PRODUZIONE

Il nastro continuo passa per il volto esterno rotante della Hub machine, che assomiglia ad
Il nastro continuo passa per il volto esterno rotante della Hub machine, che assomiglia ad

Il nastro continuo passa per il volto esterno rotante della Hub machine, che assomiglia ad una ruota panoramica, ma con diversi stampi montati attorno alla sua circonferenza.

con diversi stampi montati attorno alla sua circonferenza. La lastra di vetro incandescente viene prelevata e

La lastra di vetro incandescente viene prelevata e tesa da aspirazione in uno stampo.

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto Girando il nastro a caldo in piatti Vitrelle è un

Girando il nastro a caldo in piatti Vitrelle è un processo chiamato Thermal Vacuum Forming.

Vitrelle è un processo chiamato Thermal Vacuum Forming. Il bordo è poi tagliato per poter prelevare

Il bordo è poi tagliato per poter prelevare il piatto tramite una ventosa, il resto del materiale viene riciclato.

per poter prelevare il piatto tramite una ventosa, il resto del materiale viene riciclato. PRODUZIONE PRODUZIONE

PRODUZIONE

PRODUZIONE

Nel momento in cui i pezzi sono estratti dalla macchina si sono raffreddati abbastanza per
Nel momento in cui i pezzi sono estratti dalla macchina si sono raffreddati abbastanza per

Nel momento in cui i pezzi sono estratti dalla macchina si sono raffreddati abbastanza per consolidare e mantenere la loro forma.

abbastanza per consolidare e mantenere la loro forma. Le fiamme permettono di fondere il bordo del

Le fiamme permettono di fondere il bordo del vetro per renderlo levigato e resistente.

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto Il bordo di taglio viene levigato. I piatti poi, adagiati

Il bordo di taglio viene levigato.

Silvia Gasparotto Il bordo di taglio viene levigato. I piatti poi, adagiati su un rullo si

I piatti poi, adagiati su un rullo si preparano per l’ultimo step.

di taglio viene levigato. I piatti poi, adagiati su un rullo si preparano per l’ultimo step.

PRODUZIONE

PRODUZIONE

I piatti vengono rivoltati per apporre il marchio Corelle tramite serigrafia. Laura D’Amico - Edoardo
I piatti vengono rivoltati per apporre il marchio Corelle tramite serigrafia. Laura D’Amico - Edoardo

I piatti vengono rivoltati per apporre il marchio Corelle tramite serigrafia.

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto Marchio Corelle serigrafato sul retro del piatto Dopo un

Marchio Corelle serigrafato sul retro del piatto

Gasparotto Marchio Corelle serigrafato sul retro del piatto Dopo un eventuale decorazione, i pezzi vengono inviati
Gasparotto Marchio Corelle serigrafato sul retro del piatto Dopo un eventuale decorazione, i pezzi vengono inviati

Dopo un eventuale decorazione, i pezzi vengono inviati in un forno a riscaldamento controllato per 5 minuti a 700 °C. Si ha poi un ciclo di raffreddamento ciclo che migliora ulteriormente la resistenza del vetro

Infine, i piatti vengono trattati con una miscela a base di silicone per proteggerli durante il trasporto

i piatti vengono trattati con una miscela a base di silicone per proteggerli durante il trasporto

PRODUZIONE

PRODUZIONE

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

TEST DI RESISTENZA

A produzione terminata si effettuano dei test di resistenza del piatti rispetto agli urti che potrebbe assorbire. La resistenza del Corelle è dovuta ai due tipi di vetro. Essi hanno diversi coefficienti di espansione termica. Questa discrepanza indica che i due strati esterni sono in compressione (spinta) e lo strato di nucleo è in uno stato di tensione (trazione), con le sollecitazioni riescono ad equilibrarsi. Ciò consente un laminato di vetro di essere resistente agli urti che potrebbero invece rompere il vetro comune di spessore simile. Ma Vitrelle non è del tutto immune alla rottura, infatti, quando si attraversa la soglia si frantumerà con più forza rispetto al vetro comune.

alla rottura, infatti, quando si attraversa la soglia si frantumerà con più forza rispetto al vetro
alla rottura, infatti, quando si attraversa la soglia si frantumerà con più forza rispetto al vetro
alla rottura, infatti, quando si attraversa la soglia si frantumerà con più forza rispetto al vetro

PRODUZIONE

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Il packaging è composto da due cartoni: uno comune d’imballaggio, l’altro è il pack ufficiale
Il packaging è composto da due cartoni: uno comune d’imballaggio, l’altro è il pack ufficiale

Il packaging è composto da due cartoni: uno comune d’imballaggio, l’altro è il pack ufficiale Corelle. La fase di immagazzinamento e lo stoccaggio è interno all’azienda.

immagazzinamento e lo stoccaggio è interno all’azienda. La World Kitchen produce sia per i propri prodotti
immagazzinamento e lo stoccaggio è interno all’azienda. La World Kitchen produce sia per i propri prodotti
immagazzinamento e lo stoccaggio è interno all’azienda. La World Kitchen produce sia per i propri prodotti
immagazzinamento e lo stoccaggio è interno all’azienda. La World Kitchen produce sia per i propri prodotti
immagazzinamento e lo stoccaggio è interno all’azienda. La World Kitchen produce sia per i propri prodotti

La World Kitchen produce sia per i propri prodotti che per le sue affiliate con marchi ben noti e di fiducia tra cui Corelle ®. Ha 2.800 dipendenti e possiede vari stabilimenti di produzione e conduce operazioni di distribuzione negli Stati Uniti, in Canada e in Asia. Vendono i prodotti attraverso molteplici canali, tra cui grossisti, grandi magazzini, rivenditori specializzati, negozi di alimentari al dettaglio, e showroom, ma soprattutto i negozi Corelle&Corningwale.

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto Il Corelle&Corningware sono i maggiori negozi di vendita

Il Corelle&Corningware sono i

maggiori negozi di vendita al dettaglio

di World Kitchen, LLC negli Stati

Uniti e World Kitchen produce dei

mercati per marchi ben noti tra cui corningware ®, Pyrex ®, Corelle ®, Revere ®, EKCO ®, Secret Baker ®

, Magnalite ®, Chicago Cutlery ®,

Visions ®, Snapware e OLFA ®. Il primo negozio Corningware Corelle

ha aperto a Flemington, NJ nel 1981.

I negozi si trovano in centri di uscita

in Nord America con oltre 80 negozi

che operano negli Stati Uniti e 5 in

Canada.

di uscita in Nord America con oltre 80 negozi che operano negli Stati Uniti e 5

TRASPORTO E IMMAGAZZINAMENTO

CONSUMI I prodotti Corelle ® possono essere utilizzati per servire e per il riscaldamento degli

CONSUMI

I prodotti Corelle ® possono essere utilizzati per servire e per il riscaldamento degli alimenti a microonde o a forni convenzionali pre- riscaldati fino a 176 ° C. I prodotti posso essere lavati e mano o essere inseriti nella lavastoviglie.

essere lavati e mano o essere inseriti nella lavastoviglie. Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto USO E MANUTENZIONE
di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto USO E MANUTENZIONE

USO E MANUTENZIONE

65% VETRO RICICLATO SCARTO DA LAVORAZIONE PIATTI ROTTI, dovrebbero essere rispediti all’azienda Laura D’Amico -
65% VETRO RICICLATO
65%
VETRO RICICLATO
65% VETRO RICICLATO SCARTO DA LAVORAZIONE PIATTI ROTTI, dovrebbero essere rispediti all’azienda Laura D’Amico -

SCARTO DA LAVORAZIONE

65% VETRO RICICLATO SCARTO DA LAVORAZIONE PIATTI ROTTI, dovrebbero essere rispediti all’azienda Laura D’Amico -

PIATTI ROTTI, dovrebbero essere rispediti all’azienda

PIATTI ROTTI, dovrebbero essere rispediti all’azienda Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi
PIATTI ROTTI, dovrebbero essere rispediti all’azienda Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi
PIATTI ROTTI, dovrebbero essere rispediti all’azienda Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

REIMMESSO NEL SISTEMA DI PRODUZIONE DELL’AZIENDA ( riciclaggio ad anello chuso)

DI PRODUZIONE DELL’AZIENDA ( riciclaggio ad anello chuso) SABBIA 35% SALE PIETRA CALCAREA FELDSPATI ALTRI TIPI
DI PRODUZIONE DELL’AZIENDA ( riciclaggio ad anello chuso) SABBIA 35% SALE PIETRA CALCAREA FELDSPATI ALTRI TIPI
SABBIA 35% SALE PIETRA CALCAREA FELDSPATI ALTRI TIPI DI SALI
SABBIA
35%
SALE
PIETRA CALCAREA
FELDSPATI
ALTRI TIPI DI SALI
35% SALE PIETRA CALCAREA FELDSPATI ALTRI TIPI DI SALI La gomma siliconica, trattata o meno, non
35% SALE PIETRA CALCAREA FELDSPATI ALTRI TIPI DI SALI La gomma siliconica, trattata o meno, non
35% SALE PIETRA CALCAREA FELDSPATI ALTRI TIPI DI SALI La gomma siliconica, trattata o meno, non

La gomma siliconica, trattata o meno, non è considerata un rifiuto pericoloso e, pertanto, potrà essere smaltita in conformità alle normative di smaltimento locali in vigore.

e, pertanto, potrà essere smaltita in conformità alle normative di smaltimento locali in vigore. SMALTIMENTO E

SMALTIMENTO E RIUSO

ANALISI INVENTARIO LEGENDA Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San

ANALISI INVENTARIO

LEGENDA

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

MATERIA PRIMAZiliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto PRODUZIONE TRASPORTO IMMAGAZZINAMENTO USO MANUTENZIONE

alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA PRODUZIONE TRASPORTO IMMAGAZZINAMENTO USO MANUTENZIONE

PRODUZIONEalla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA TRASPORTO IMMAGAZZINAMENTO USO MANUTENZIONE SMALTIMENTO RIUS0

TRASPORTOalla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA PRODUZIONE IMMAGAZZINAMENTO USO MANUTENZIONE SMALTIMENTO RIUS0

IMMAGAZZINAMENTOCollaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA PRODUZIONE TRASPORTO USO MANUTENZIONE SMALTIMENTO RIUS0

USOalla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA PRODUZIONE TRASPORTO IMMAGAZZINAMENTO MANUTENZIONE SMALTIMENTO RIUS0

MANUTENZIONECollaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA PRODUZIONE TRASPORTO IMMAGAZZINAMENTO USO SMALTIMENTO RIUS0

SMALTIMENTOCollaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA PRODUZIONE TRASPORTO IMMAGAZZINAMENTO USO MANUTENZIONE RIUS0

RIUS0alla Didattica: Silvia Gasparotto MATERIA PRIMA PRODUZIONE TRASPORTO IMMAGAZZINAMENTO USO MANUTENZIONE SMALTIMENTO

LIFE CYCLE Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino

LIFE CYCLE

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Unità funzionale: SET DI STOVIGLIE L’industria del vetro è caratterizzata da elevati consumi energetici ciò
Unità funzionale: SET DI
STOVIGLIE
L’industria del vetro è
caratterizzata da elevati
consumi energetici ciò
comporta che le emissioni
preponderanti del settore siano
rappresentate dall’anidirde
carbonica, con fattori di
emissione compresi tra 500
e 1400 kg Co2/t di vetro, in
funzione della tipologia di vetro
prodotto.
Flusso di riferimento: metodo
che utilizzo per creare il SET DI
STOVIGLIE
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
CALCOLO TRASPORTO IN TKM 16 - 32 tonnellate 80 m 3 PACK 1 volume= 0,023
CALCOLO TRASPORTO IN TKM 16 - 32 tonnellate 80 m 3
CALCOLO TRASPORTO IN TKM
16
- 32 tonnellate
80
m 3

PACK 1 volume= 0,023 m3 peso= 5 kg

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

PACK 2 volume= 0,021 m3 peso= 6,5 kg
PACK 2
volume= 0,021 m3
peso= 6,5 kg

Calcolo stimato della QUANTITÁ di scatole di set di stoviglie trasportabili:

In un bilico ci stanno 34 Europallet; 17 Europallet saranno composti da 24 “Pack 1”, ed altri 17 Europallet da 24 “Pack2”. Il peso totale della merce trasportata sarà quindi:

- Pack1 (24 cartoni x 5.0 kg )x17pallet= 2040kg;

- Pack2 (24 cartoni x 6.5 kg)x17pallet= 2652kg; totale 4692 kg/4.692 t Un Bilico può quindi trasportare 408 set di piatti.

Calcolo stimato delle “tkm”:

Essendo 408 i pezzi e il peso totale del set (PACK1: 5 kg + PACK2: 6,5 kg) di 11,5 kg e calcolando i chilometri presenti tra la sede dell’azienda WORLD KITCHEN e il maggior punto vendita di Corelle&Corningwale nel North Carolina che ammontano a 1266 km -> (408 pezzi x 0,0115 t) x 1266 km = 5940 tkm

Calcolo delle “tkm” per una scatola di set di piatti:

Essendo 5940 tkm per 408 pezzi, per un pezzo saranno -> 5940 tkm / 408 pezzi = 14.55 tkm

PRODUZIONE

PRODUZIONE Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio
PRODUZIONE Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio
PRODUZIONE Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio

PRODUZIONE

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

CALCOLO ENERGIA ELETTRICA per la produzione del SET:

1400 °C temperatura per comporre la miscela di vetro

1400°C convertiti in Joule = 2658740 joule

2658740 joule = energia giornaliera utilizzata

Set di stoviglie al giorno prodotti: 4000 pezzi

Energia unitaria per un set di stoviglie :

2658740/4000 = 665 Joule

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto CALCOLO USO LAVASTOVIGLIE per il SET: Lavastoviglie di

CALCOLO USO LAVASTOVIGLIE per il SET:

Lavastoviglie di efficienza energetica A+ consuma in un ciclo normale a 50° o 60°C, circa 1,4 KWh Consumo unitario energetico

Calcolo lavaggio piatto singolo= 1,4 KWh / 50= 70 KWh

Calcolo litri d’acqua che si consumano in un lavaggio in lavastoviglie= Ipotizzato che giornalmente si consumino 14 litri d’acqua e che il numero delle stoviglie che si lavano in un lavaggio sia di 50 pezzi -> 14 litri / 50 pezzi= 0,28 litri d’acqua per un singolo piatto.

Stima delle EMISSIONI DI CO2 in un giorno del consumo d’acqua= Calcolo: dato che 100 litri d’acqua corrispondono a 0,1 kgCO2, allora 0,28 litri d’acqua corrispondono a 0,00028 kgCO2 di emissioni in un giorno

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI

2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto ESTENSIONE DELLA VITA DEI MATERIALI
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di
Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di

Laura D’Amico - Edoardo Zuccheri Università degli studi della Repubblica di San Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto

Marino Laboratorio di Disegno Industriale 2 Professore: Marcello Ziliani Collaboratore alla Didattica: Silvia Gasparotto