Sei sulla pagina 1di 533

Corsi per laggiornamento professionale

Formazione continua sul lavoro


gennaio - dicembre 2013
AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE

Corsi per laggiornamento professionale

gennaio-dicembre 2013

Servizio Formazione continua sul Lavoro Il catalogo aggiornato oggi consultabile sul sito: http://www.provincia.bz.it/formazione-professionale/service/catalogo-corsi-online.asp

Introduzione
Nellanno 2000 si svolse a Lisbona un vertice Comunit Europea che rappresent una svolta profonda nella pi recente storia dEuropa. Istruzione e formazione diventarono gli elementi propulsivi di una visione che vedeva nellEuropa futura lo spazio del pi dinamico sistema economico al mondo. Fattori di attrazione determinanti per questevoluzione erano lattuazione di strategie di qualicazione a tutti i livelli e la crescita generale delle competenze delle persone. In un certo senso si andavano a ripetere le idee gi espresse secoli fa quando p.e. Benjamin Franklin nel 1749 constatava che le spese in formazione (education) erano linvestimento pi redditizio per il sistema economico. Oggi, nel contesto della crisi economica, le raccomandazioni a comportamenti virtuosi che contrappongono al licenziamento del personale la sua ri-qualicazione trovano solo parzialmente ascolto nelle imprese. La relazione positiva tra livello di qualicazione e probabilit occupazionale si in parte interrotta. Sempre pi nelle formulazioni ufciali della Comunit Europea compare loccupabilit come prestazione del singolo cittadino come fatica che solo lui pu fare per adeguarsi alle nuove richieste del mondo del lavoro. La responsabilit della riuscita o del fallimento viene attribuita prevalentemente al singolo. Apprendere per un mercato del lavoro uttuante e sempre pi incerto e frammentario rappresenta un ostacolo notevole per la motivazione ad apprendere. La formazione continua detiene nonostante ci una posizione di rilievo nel dibattito politico, sociale e scientico: essa funge da catalizzatore e motore di cambiamenti sociali, da moderatrice, da soluzione del problema, da agente di sviluppo personale. La formazione continua per non pu assumersi da sola un ruolo cos ambizioso, perlomeno non pu garantire successi in domini deniti da altri parametri di razionalit o irrazionalit economica. Essa rimane comunque rilevante per il sistema sociale ed economico in molteplici modi: per la sua capacit di accompagnare i processi di internazionalizzazione della vita economica promuovendo corsi di lingua e di intercultura accompagnando in questo modo processi di integrazione linguistica, culturale e occupazionale dei migranti; per la sua capacit di favorire processi di qualicazione e riqualicazione per i lavoratori dei pi diversi settori economici, promuovendo modelli di formazione connessi allazienda e al posto di lavoro coerentemente alla struttura demograca della nostra provincia, alle caratteristiche degli occupati ed alla dimensione e struttura organizzativa delle imprese locali. Tutto questo traspare nelle proposte del catalogo dei Corsi per laggiornamento professionale 2013. un realistico e concreto contributo che in cooperazione ad altri fattori di crescita sociale ed economica pu, per il singolo e la comunit, essere una ulteriore risorsa per essere resilienti nella crisi. LAssessore Christian Tommasini Il Direttore dellArea Formazione professionale Franco Russo

Informazioni generali
Iscrizione al corso
Deve essere effettuata per iscritto tramite la scheda di iscrizione, consegnata o trasmessa via fax alle segreterie delle Scuole. Le schede discrizione sono allegate al presente catalogo e disponibili presso i Centri di Formazione Professionale provinciali.

Durata e calendario del corso

La durata del corso indicata in ore solari (1 ora = 60 minuti) Le date dei corsi indicate in calendario possono subire variazioni qualora non si raggiungesse il numero minimo di adesioni ai corsi stessi.

Avvio del corso

I corsi elencati in catalogo saranno avviati solo al raggiungimento di un numero sufciente di adesioni (di regola 15 partecipanti). Nel caso di mancato avvio del corso gli iscritti verranno informati. Gli iscritti che, per qualsiasi motivo, sono impossibilitati a frequentare il corso dovranno comunicare, anche telefonicamente, la loro rinuncia.

Quota di partecipazione

La quota di partecipazione dovr essere corrisposta direttamente alla Scuola Professionale che realizza il corso. Per informazioni e modalit di pagamento si invita pertanto a rivolgersi direttamente alle Scuole professionali di riferimento. Nel caso di pagamento della quota di partecipazione tramite bonico bancario si riportano di seguito i codici IBAN assegnati alle diverse Scuole professionali. Per corsi organizzati direttamente dal Servizio di Formazione continua sul Lavoro e su specica indicazione, la quota di partecipazione potr venire corrisposta anche tramite versamento in conto corrente postale nr. 273391 intestato a Provincia Autonoma di Bolzano, Servizio Tesoreria, indicando nella causale di versamento la seguente dicitura cod. 163, corsi di formazione prof.le di breve durata in lingua italiana, Formazione professionale italiana La ricevuta di pagamento deve pervenire in Segreteria almeno 10 gg prima dellavvio del corso, anche tramite fax. La mancata consegna nei termini comporta lannullamento della prenotazione. I criteri per lesenzione dalla quota di partecipazione e le eventuali riduzioni di importo sono regolate dalla Delibera della Giunta provinciale Nr.1992 del 6 dicembre 2010 e dal regolamento interno previsto da questultima. Sono comunque esenti dal pagamento della quota di partecipazione le persone che risultano in disagio professionale o sociale alla data di avvio del corso. Solo coloro che dimostrino lavvenuto pagamento ovvero le condizioni previste per lesonero potranno essere ammessi al corso.

Scuole Professionali Scuola provinciale per le professioni sociali Luigi Einaudi Bolzano

Codice IBAN IT28 D060 4511 6190 0000 0008 062

Scuola professionale provinciale per il commercio, turismo e i servizi Luigi Einaudi Bolzano Scuola professionale provinciale per lartigianato e lindustria Luigi Einaudi Bolzano Scuola professionale provinciale alberghiera Cesare Ritz Merano Scuola professionale provinciale per lartigianato, lindustria e il commercio Guglielmo Marconi Merano; Scuola professionale per la fruttiviticoltura e il giardinaggio Laives Scuola professionale provinciale per lartigianato, lindustria e il commercio Enrico Mattei Bressanone

IT05 E060 4511 6190 0000 0008 063

IT79 F060 4511 6190 0000 0008 064

IT56 G060 4511 6190 0000 0008 065

IT33 H060 4511 6190 0000 0008 066

IT10 I060 4511 6190 0000 0008 067

Rinuncia, rinvio e/o annullamento del corso

La rinuncia, se comunicata per iscritto almeno 5 gg prima dellavvio del corso, d diritto ad utilizzare la quota di partecipazione per una successiva iscrizione o al rimborso (domanda in bollo da 14,62). La mancata comunicazione di rinuncia da parte di persone esonerate dal pagamento della quota discrizione fa perdere il diritto allesonero per lintero anno. La Scuola si riserva la facolt di annullare o modicare il calendario del corso. In tal caso, la quota di partecipazione potr essere utilizzata per liscrizione ad un altro corso. Rimane tuttavia possibile il rimborso della quota discrizione dietro presentazione di domanda in carta semplice.

Sede dei corsi

I corsi del presente catalogo sono, di norma, organizzati dalle Scuole di Formazione Professionale:
Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano via S.Geltrude, 3 39100 Bolzano tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 e-mail: fc.industria@scuola.alto-adige.it http://www.industria-einaudi.fpbz.it/catalogo-corsi.asp Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi, Bolzano via S.Geltrude, 3 39100 Bolzano tel. 0471 414473, fax 0471 414477, e-mail: fc.cts@scuola.alto-adige.it http://www.cts-einaudi.fpbz.it/catalogo-corsi-formazione.asp Scuola Provinciale per le Professioni Sociali E. Levinas Piazza Angela Nikoletti, 1 39100 Bolzano Tel. 0471 440900 - Fax 0471 440929, e-mail: fp.sociale@scuola.alto-adige.it http://www.sociale-einaudi.fpbz.it/catalogo-corsi.asp

Scuola professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone via Pr delle Suore, 1/a 39042 Bressanone tel. 0472 837760, 0472 830765, tel. e fax 0472 206661 e-mail: fc.mattei@scuola.alto-adige.it http://www.mattei.fpbz.it/catalogo-corsi-formazione-continua.asp Scuola professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano via Wolf, 42 39012 Merano tel. 0473203113, 0473 203135 fax 0473221052; e-mail: fc.marconi@scuola.alto-adige.it http://www.marconi.fpbz.it/catalogo-corsi.asp Scuola professionale Alberghiera Cesare Ritz, Merano via Wolf, 44 39012 tel. 0473 203017, fax 0473 203047, e-mail: fc.ritz@scuola.alto-adige.it http://www.ritz.fpbz.it/catalogo-corsi-formazione.asp Scuola professionale per la fruttiviticoltura e il giardinaggio, Laives Via Rio Vallarsa, 16 - 39055 Laives tel. 0471 959774, fax 0471 959775, e-mail: fc.agricoltura@scuola.alto-adige.it http://www.agraria.fpbz.it/catalogo-online.asp

In caso di corsi di formazione con particolari esigenze di organizzazione didattica il Servizio di Formazione continua sul Lavoro indicher, al momento delliscrizione, la sede di realizzazione e tutte le informazioni relative allo svolgimento.

Attestato di frequenza

Al termine di ogni corso verr rilasciato un certicato di frequenza ad ogni partecipante che abbia frequentato almeno l80% delle lezioni previste.

Tutela della privacy e dei dati personali (D. Lgs. N.196/2003)

I dati raccolti nellambito della organizzazione delle azioni formative sono trattati dallAmministrazione provinciale per le nalit previste dalle normative sulla formazione professionale. Il trattamento dei dati viene svolto con o senza lausilio di mezzi elettronici secondo logiche strettamente connesse con le nalit istituzionali e comunque in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza.

Richiesta di Informazioni

Informazioni pi dettagliate in merito al programma dei corsi illustrati nel presente catalogo potranno essere richieste alle Scuole Professionali di competenza.
I corsi di formazione professionale offerti a catalogo rappresentano lofferta pubblica di formazione continua e permanente della Formazione Professionale italiana, non prevedono il rilascio di titoli di studio e non rientrano nellambito di competenza della Educazione Permanente. Chi fosse interessato a frequentare corsi ed iniziative in tale ambito potr rivolgersi alla Ripartizione 15, Ufcio educazione permanente o consultare il bollettino Corsi &. PerCorsi

Indice
01 Azioni formative per lintegrazione 02 Agricoltura e ambiente 03 Progettazione e disegno 04 Tecniche e tecnologie meccaniche 05 Tecniche e tecnologie elettriche ed elettroniche 06 Tecniche dellautomobile 07 Tecniche grache e multimediali 08 Tecniche e tecnologie per fonti di energia rinnovabili e bioedilizia 09 Tecniche e tecnologie edili 10 Attivit artigianali
11 37 49 57 69 79 89 99 105 109

11 Trasporti 117 12 Informatica per lufcio e per tutti i giorni Introduzione allinformatica
Software per la produttivit in ufcio Software libero per la produttivit in ufcio ECDL e certicazioni 159 121

13 Informatica professionale
Amministrazione di sistema Microsoft Windows Amministrazione di sistemi GNU/Linux

VMWare ITIL Programmazione Business Intelligence (Pentaho)

14 Web 199
Comunicare e navigare nel web Web marketing Progettazione e design di siti web

15 Amministrazione e controllo 16 Formazione per qualiche speciche 17


Direzione aziendale e comunicazione

221 239 253 269

18 Vendite e commercio estero

19 Assicurazioni 289 20 Benessere della persona 21 Sport & formazione 22 Spettacolo


301 319 325

23 Turismo 331 24 Servizi alberghieri 25 Professioni sociali


347 373

26 Sicurezza 439
La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano 501 Indice analitico 520

CASA HAUS SCUOLA CULTURA...

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL Landeshauptmannstellvertreter


Landesrat fr Wohnungsbau, italienische Kultur, Schule und Berufsbildung

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Vicepresidente della Provincia


Assessore alledilizia abitativa, cultura, scuola e formazione professionale in lingua italiana

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE

01
Azioni formative per lintegrazione

LArea Azioni formative per lintegrazione nata con lobiettivo di promuovere linclusione sociale e la pacica convivenza tra popolazioni e culture diverse attraverso la realizzazione di progetti di ricerca e percorsi di accompagnamento al lavoro. Per tutti coloro che si occupano di formazione il contrasto allesclusione rappresenta una sda e costituisce una priorit soprattutto in tempi di crisi quando le disfunzionalit che impediscono ai soggetti deboli/svantaggiati di integrarsi nel sistema sociale diventano pi evidenti. Larea Azioni formative per lintegrazione riunisce e rende visibili le iniziative formative presenti nelle scuole professionali che promuovono la partecipazione sociale e lo sviluppo personale di coloro che hanno difcolt ad entrare nel mondo del lavoro attraverso percorsi formativi che possono favorirne loccupazione e la formazione degli operatori che lavorano in contesti multiculturali.

Azioni formative per lintegrazione

Le diverse sezioni che compongono larea fanno riferimento alle seguenti tematiche: 1. Gestione dei conitti (Come comunicare efcacemente per superare i conitti e vivere meglio, Il metodo umoristico nella gestione dei conitti, Le tecniche di facilitazione dei processi decisionali, Le tecniche di mediazione,..) 2. Intercultura e diversity management (Lapproccio autobiograco nella dimensione interculturale, La gestione dei conitti interculturali, Il diversity management: la valorizzazione delle differenze generazionali, Sviluppo di competenze interculturali, Disabilit, lavoro e conitti, La dimensione di genere nel contesto lavorativo, La mediazione interculturale nella consulenza con vittime di violenza familiare) 3. Comunicazione, abilit espressive e socio-relazionali (Sviluppo di competenze espressive e di gestione emotiva - Laboratorio teatrale, Sviluppo di abilit socio-relazionali tramite attivit con il cavallo, Comunicazione e ascolto attivo,tecnologie e strumenti di sostegno alla genitorialit, nuove tecnologie a servizio dellapprendimento, la corrispondenza autorevole, la gestione dei reclami e lascolto nelle situazioni difcili,..) 4. Orientamento al lavoro e alla cittadinanza (Strumenti informatici e linguistici per la ricerca del lavoro, Le nuove sde del mercato del lavoro, Lautopromozione nel mondo del lavoro, Il colloquio di selezione: strategie di presentazione efcace, Seminari di orientamento alla cittadinanza e di conoscenza del territorio,..)

12

La Formazione Professionale per lo sviluppo individuale della professionalit

Se sei un lavoratore o una lavoratrice che rientra almeno in una di queste categorie: dipendente di un datore di lavoro privato in cassa integrazione iscritto/a alle liste di mobilit in stato di disoccupazione accertata per almeno tre mesi

Allora questa informazione ti pu interessare!


La Provincia Autonoma mette a tua disposizione un contributo pubblico no a 1.500 Euro per la partecipazione a corsi di aggiornamento, riqualicazione e specializzazione. Sarai tu a scegliere: quale corso frequentare dove quando

Per agevolarti nella scelta abbiamo creato un catalogo on line che potrai trovare al seguente indirizzo: www.provincia.bz.it/voucher
Sul sito troverai anche tutte le informazioni su: chi pu richiedere il contributo cosa fare per richiederlo quando richiederlo
Formazione Professionale italiana Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419
13

Azioni formative per lintegrazione

Calendario delle attivit


01.1 Gestione dei conitti
Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso
Le tecniche di mediazione Il metodo umoristico nella gestione dei conitti Tecniche di facilitazione dei processi decisionali e trasformazione dei conitti applicate in situazioni di diversity management Come comunicare efcacemente per superare i conitti e vivere meglio

Periodo
21-23-25 gennaio 8-9 febbraio 22-23 febbraio

Giorni
lun-mercven ven sab ven sab

Orario
17.00 - 21.00 17.00 - 21.00 9.00 - 18.00 17.00 - 21.00 9.00 - 18.00

Pagina
20 20

21

1-2 marzo

ven sab

17.00 - 21.00 9.00 - 18.00

21

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

01.2 Intercultura e diversity management


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

La mediazione culturale nella consulenza con vittime di violenza famigliare La dimensione di genere nel contesto lavorativo Laboratorio di narrazione autobiograca nella dimensione culturale Interculturalit e diversit: una gestione efcace dei conitti

12-19 gennaio 21-22 giugno 6-7-13-14 settembre 20-21 settembre

sab ven sab ven sab ven sab

9.00 - 16.00 17.00 - 21.00 9.00 - 18.00 17.00 - 21.00 9.00 - 18.00 17.00 - 21.00 9.00 - 18.00

22 23 23 24

14

Azioni formative per lintegrazione

01
25 24 24

Disabilit, lavoro e conitti Il diversity management: la valorizzazione delle differenze generazionali Sviluppo di competenze interculturali

8-9 novembre 4-5 ottobre 18-19 ottobre

ven sab ven sab ven sab

17.00 21.00 9.00-18.00 17.00-21.00 9.00-18.00 17.00-21.00 9.00-18.00

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

01.3 Comunicazione, abilit espressive e sociorelazionali


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Tecnologie e strumenti compensativi di sostegno alla genitorialit Sviluppo di competenze relazionali e comunicative La corrispondenza autorevole Sviluppo di abilit sociorelazionali tramite attivit con il cavallo La gestione dei reclami e lascolto delle situazioni difcili

6-13-20 febbraio 6-13-20 febbraio 3-4 maggio 3-4 maggio 7-8 giugno

mer ven sab ven sab lun ven sab

15.00-19.00 17.00-21.00 9.00-18.00 17.00-21.00 9.00-18.00 9.00-18.00 17.00-21.00 9.00-18.00

26 26 27 28

27

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

15

Azioni formative per lintegrazione

01.4 Orientamento al lavoro e alla cittadinanza


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Strumenti informatici e linguistici per la ricerca del lavoro

I edizione 14-16-18-2123 gennaio II edizione 10-12-14-1719 giugno I edizione 8-10-12 aprile II edizione 21-23-25 ottobre I edizione 4-6-8-11-13 febbraio II edizione 1-3-5-8-10 luglio I edizione 15-17-19 aprile II edizione 5-7 novembre

lun- mer-ven 18.00-21.00 29 lun- mer-ven 14.00-18.00

lun- mer-ven 9.00-13.00 29 lun- mer-ven 9.00-13.00

Lautopromozione nel mondo del lavoro

Seminari di orientamento alla cittadinanza e di conoscenza del territorio

lun- mer-ven 18.00-21.00 30 lun- mer-ven 9.00-13.00

lun- mer-ven 9.00-13.00 31 mar-mer 9.00-13.00

Il colloquio di lavoro: strategie di presentazione efcace

16

Azioni formative per lintegrazione

01
32

Le nuove sde nel mercato del lavoro

I edizione 13-15 maggio II edizione 15-17 ottobre

lun- mer-ven 9.00-13.00 mar-gio 9.00-13.00

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it Servizio Formazione Continua sul Lavoro
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Vivere e lavorare in Alto Adige Corso di preparazione alla certicazione linguistica plida

da denire* da denire*

32 33

Gabriella Celesti - tel. 0471 414438 Servizio Orientamenti Sportello Adulti


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Informatica e contabilit per lufcio Corso propedeutico ai moduli professionalizzanti Tecniche di ricerca attiva del lavoro

da denire* da denire* da denire*

33 34 34

* al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

17

Azioni formative per lintegrazione

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Comunicazione multiculturale

Marzo Ottobre

mercoled

18:30 21:30

35

tel. 0473 203113 - 0473 203135, fax 0473 221052 fc.marconi@scuola.alto-adige.it - www.marconi.fpbz.it
Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Via Pr delle Suore 1 / A Bressanone
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Self Promotion & Empowerment (1. edizione) Self Promotion & Empowerment (2. edizione)

marzo aprile aprile maggio

settimanale

9.00 13.00

35

settimanale

8.00 - 12.00

35

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

18

Azioni formative per lintegrazione

01
Pagina

Sede di Brunico, via Verdi 4


Corso Periodo Giorni Orario

Self Promotion & Empowerment

aprile maggio

settimanale

8.00 12.00

35

tel. 0474 550799, fax 0474 550799


N.B. Lavvio del corso vincolato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

19

Azioni formative per lintegrazione

01.1 Le tecniche di mediazione


La formazione introduce ad un approccio costruttivo alla gestione del conitto attraverso la mediazione. Destinatari Tutte le persone interessate a comprendere meglio le tecniche di mediazione per la risoluzione positiva di dinamiche conittuali e migliorare lefcacia della propria attivit lavorativa. Persone occupate in ambito pubblico e privato che si occupano della gestione dei gruppi e/o del personale. Particolarmente adatto per educatori, insegnanti ed operatori che interagiscono con gruppi di giovani in contesti multiculturali. Contenuti Introduzione alla gestione costruttiva dei conitti. Il conitto come particolare tipo dinterazione sociale, la denizione, i vari livelli, la dimensione e le sue dinamiche. Differenze e denizione di processi di risoluzione positiva dei conitti (la negoziazione e la mediazione). Introduzione alla mediazione tra pari.Tecniche di problem solving (problem nding e problem shaping). Simulazione di casi e role playing. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Dott. Erjon Zeqo Formatore giurista, esperto in mediazione dei conitti e in intercultura Quota di partecipazione 40,00

01.1 Il metodo umoristico nella gestione dei conitti


Il corso si propone di fornire una conoscenza teorico/pratica della metodologia umoristica nei suoi diversi aspetti, con specico riferimento alla sua applicabilit nella gestione creativa dei conitti, proponendo la dinamica bisociativa propria dellumorismo, quale strumento trasformativo applicabile nelle situazioni di confronto posizionale. Destinatari Tutte le persone interessate a comprendere meglio le tecniche di mediazione per la risoluzione positiva di dinamiche conittuali e migliorare lefcacia della propria attivit lavorativa. Persone occupate in ambito pubblico e privato che si occupano della gestione dei gruppi e/o del personale. Contenuti Ascolto Esplorativo ed autoconsapevolezza emozionale. Le basi implicite della posizionalit. Movimento esplorativo e sue fasi. Capacit Negativa e sospensione. Il conne quale elemento costitutivo della dimensione conittuale. Attenzione periferica, dissonanze e riconoscimento. Bisociazione e visione umoristica. Umorismo e essibilit controistintiva. Le diverse funzioni dellUmorismo. Umorismo e gestione creativa dei conitti. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Yoga Patti, Mediatore dei conitti, Professional Counselor e consulente in formazione. Quota di partecipazione 50,00

20

Gestione dei conitti

01

01.1 Tecniche di facilitazione dei processi decisionali e trasformazione dei conitti applicate in situazioni di diversity management
Il corso si propone di aumentare la capacit di manager, leader e persone che si trovano a gestire team e progetti in situazioni multiculturali, complesse e potenzialmente conittuali sia in ambiente corporate che nel campo dello sviluppo socio economico territoriale di: gestire team e gruppi di progetto multiculturali; trovare soluzioni innovative; trasformare conitti e sviluppare consenso su soluzioni condivise; Destinatari Persone occupate in ambito pubblico e privato che operano in contesti multiculturali. Contenuti La comunicazione interculturale nei processi decisionali inclusivi Le dinamiche fondamentali dei processi decisionali inclusivi: Ascolto attivo e Confronto Creativo Tecniche di facilitazione dei processi decisionali inclusivi Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Gerardo de Luzenberger, si occupa professionalmente di promuovere e gestire percorsi di progettazione partecipata e trasformazione di conitti. Quota di partecipazione 50,00

01.1 Come comunicare efcacemente per superare i conitti e vivere meglio


Il corso, attraverso un approccio simpatico ed originale con la compresenza di cani in aula, fornisce elementi di comprensione e apprendimento delle corrette modalit comunicative per instaurare relazioni empatiche con le persone, utili anche a mediare situazioni potenzialmente conittuali. Destinatari Tutte le persone interessate a comprendere meglio i meccanismi della comunicazione ed a migliorarne lefcacia. Contenuti Cenni di teoria dellapprendimento e di etologia cognitiva nel cane. Lo stress e il riconoscimento dei segnali di disagio (nel cane, nelluomo). Simulazioni con la presenza di animali. Quanto possibile apprendere attraverso la comunicazione non verbale: dal libro di Karen Pryor Dont shot the dog. La capacit di ascolto. Relazione e contenuto nella comunicazione efcace. Gli otto livelli di comunicazione. Simulazioni in aula con la presenza di cani educati secondo il metodo insegnato nel libro. Riessioni comuni ed approfondimenti. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Massimo Cattaruzza Dorigo, docente di comunicazione, attore Change Liviana Faoro e Massimo Rossetto, esperti cinoli de GliamicidiSari (insieme ai cani Cheyenne, Dem, Neo, Gandalf, Morgan) Quota di partecipazione 40,00 21

Azioni formative per lintegrazione

01.2 La mediazione culturale nella consulenza con vittime di violenza familiare


Fare consulenza a vittime di violenza richiede particolari competenze ed un approfondimento sul fenomeno della violenza familiare. Anche gli operatori ed i mediatori interculturali si devono misurare con la complessit del fenomeno e delle situazioni che le vittime di violenza riportano: complessit psicologica, legale, sociale e spesso culturale. Destinatari Psicologi, operatori e mediatori interculturali che si occupano del sostegno a donne vittime di violenza. Contenuti Introduzione e presentazione/informazione sui Centri Antiviolenza e Casa delle Donne. Denizione e forme della violenza domestica e delle dinamiche. Le dimensioni del fenomeno- dati statistici. Difcolt delle donne nel parlare della violenza. Il ruolo degli operatori in ambito socio-sanitario e nelle relazioni di aiuto. Il colloquio e le modalit dintervento con donne in situazione di violenza. La consulenza in un contesto interculturale. I diversi ruoli della mediatrice e del mediatore culturale. Introduzione agli aspetti interculturali della violenza domestica. Gli aspetti legale. Denizione di violenza nella legge e singoli reati di violenza. Denuncia querela. Segreto dufcio e segreto professionale. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano

Relatrice Marcella Pirrone, avvocato, esperta di pari opportunit e tutela della donne Quota di partecipazione 40,00

22

Intercultura e diversity management

01

01.2 La dimensione di genere nel contesto lavorativo


Il corso affronta le tematiche occupazionali indicando strumenti appropriati per superare discriminazioni di genere nei contesti lavorativi che sono penalizzanti non solo per le singole donne ma che vanno a svantaggio di tutto lambiente lavorativo (clima aziendale, conciliazione, produttivit, ecc.). Destinatari Dirigenti e responsabili della selezione del personale, referenti sindacali, progettisti/e di percorsi formativi a sbocco occupazionale, persone interessate allacquisizione di competenze di genere nei contesti lavorativi. Contenuti La diversit di genere nei diversi contesti lavorativi: valorizzare la diversit come opportunit, senza sottovalutare le diverse criticit che, se non considerate, rischiano di indebolire la posizione delle donne nel mercato del lavoro. Concetti base sulle tematiche di genere e terminologia specica, fattori determinanti le discriminazioni dirette e indirette nel mondo lavoro. Panoramica sulla situazione lavorativa locale con dati disaggregati per genere. Normativa nazionale e locale relativa al lavoro femminile. Buone prassi trasferibili al contesto locale. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Elena Morbini e Franca Toffol, formatrici e consulenti, esperte di tematiche di genere e pari opportunit. Quota di partecipazione 40,00

01.2 Laboratorio di narrazione autobiograca nella dimensione interculturale


Il Laboratorio formativo di narrazione autobiograca si propone di offrire a docenti, operatori e mediatori, uno spazio protetto nel quale poter narrare ed ascoltare vissuti e casi problematici legati al proprio ruolo; nel quale poter condividere, analizzare, elaborare, anche nella prospettiva di una progettazione condivisa. Tale processo autoriessivo favorisce un incremento delle competenze trasversali, in unottica interculturale. Destinatari Insegnanti di scuola secondaria di primo e secondo grado, referenti per lintercultura, operatori, mediatori e mediatrici interculturali. Contenuti Caratteristiche e potenzialit del metodo di Narrazione autobiograca in un setting protetto. Ascolto ed empatia. Condivisione ed elaborazione dei vissuti e dei casi. Identit e Alterit. Intercultura e Mediazione. Contesti multiculturali: opportunit e criticit. Ipotesi di progettazione condivisa. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice Margherita Da Cort Fumei, formatrice e consulente Quota di partecipazione 80,00

23

Azioni formative per lintegrazione

01.2 Interculturalit e diversit: una gestione efcace dei conitti


Per poter gestire in modo efcace conitti interculturali necessario che le persone siano in grado di riconoscere e rispondere in maniera appropriata alle differenze culturali. Destinatari Tutti coloro che, per il ruolo che ricoprono, devono costruire relazioni efcaci con persone di cultura differente dalla propria. Contenuti Dopo una esposizione di alcune classicazioni di stili di gestione di conitti in ambito Interculturale (M. Hammer, S. Ting-Toomey, J. G. Oetzel) i partecipanti verranno invitati a (1) riconoscere il proprio stile privilegiato di gestione dei conitti e (2) esplorare alcune tecniche che risultano appropriate in contesti culturali differenti dal proprio. Il workshop verr condotto in una modalit interattiva. A momenti di lezione frontale seguiranno esercitazioni e attivazioni in modo da facilitare la messa in pratica dei contenuti proposti. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Luca Fornari, un collaboratore dellIntercultural Development Research Institute e svolge attivit di consulenza, formazione e supervisione presso le organizzazioni del terzo settore, nei servizi pubblici e nelle imprese. Quota di partecipazione 40,00

01.2 Il diversity management: la valorizzazione delle differenze generazionali


Il Diversity Management un approccio innovativo, nato allinterno della gestione delle risorse umane in azienda, che pu essere applicato in ambiti diversi per favorire lo sviluppo di una nuova concezione della diversit non pi come criticit, bens come valore aggiunto. Il corso ha come obiettivo quello di analizzare e riettere sul tema dellAge Management, ovvero la valorizzazione delle differenze generazionali allinterno dellazienda sia per quanto riguarda linvecchiamento attivo, sia per quanto riguarda linserimento dei giovani allinterno del mercato del lavoro. Destinatari Tutti coloro che operano in contesti nei quali la diversit pu costituire una criticit o un valore aggiunto. Contenuti Linvecchiamento della popolazione in Europa, in Italia e in Alto Adige; i falsi miti e le opportunit relative ai lavoratori anziani; alcuni esempi di buone prassi relative alla gestione delle differenze generazionali; le politiche a favore dei giovani. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Christian Polo, psicologo e formatore Quota di partecipazione 40,00

24

Intercultura e diversity management

01

01.2 Sviluppo di competenze interculturali


Basandosi sul Modello dinamico di sensibilit interculturale sviluppato da Milton Benett, si intendono attivare delle strategie formative in grado di far progredire i partecipanti nei diversi stadi previsti dal modello passando da quelli etnocentrici (Negazione/riuto, difesa, minimizzazione) a quelli etnorelativi (accettazione, adattamento, integrazione). Destinatari Tutti coloro che, per il ruolo che ricoprono, devono costruire relazioni efcaci con persone di cultura differente dalla propria. Contenuti Il concetto di cultura intesa come dinamica, straticata e porosa. Il concetto di identit multipla. Stereotipi e pregiudizi: cosa sono, come si formano e autoconsapevolezza. Autoconsapevolezza emozionale. Lincontro con laltro: paure, difese e desideri. Introduzione alla comunicazione interculturale. Introduzione alleducazione interculturale. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice Serena Grosselli, formatrice ed antropologa Quota di partecipazione 40,00

01.2 Disabilit, lavoro e conitti


In un periodo in cui linclusione lavorativa di persone con disabilit oggetto dattenzione da parte delle politiche sociali, devono essere sottoposte allo stesso livello di attenzione le modalit attraverso cui, nei luoghi di lavoro, le pratiche di inclusione vengono/non vengono messe realmente in pratica. Spesso, infatti, la presenza di persone con disabilit nei luoghi di lavoro genera dinamiche conittuali pi o meno evidenti che ricadono sia sulla persona che sullorganizzazione e la gestione del lavoro stesso. Il modulo intende pertanto stimolare unattenta riessione sul concetto di disabilit dei singoli corsisti e in particolar modo sulla capacit di ciascuno di favorire/ ostacolare percorsi di inclusione allinterno del proprio luogo di lavoro, per analizzare assieme le possibili soluzioni alternative. Destinatari Persone occupate, disoccupate o inoccupate, con o senza disabilit. Contenuti Il concetto di disabilit: analisi del mutamento sociale, linguistico e culturale, soprattutto a partire dalle esperienze dei corsisti. Breve excursus sui diritti delle persone con disabilit e sulla legislazione in Italia, in particolare in ambito lavorativo. Le violenze simboliche in ambito lavorativo. Il concetto di integrazione e il concetto di inclusione: dalla teoria alle pratiche relazionali (role playing). Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Stefano Onnis, antropologo ed esperto di disabilit Quota di partecipazione 40,00 25

Azioni formative per lintegrazione

01.3 Tecnologie e strumenti compensativi di sostegno alla genitorialit


Il corso intende fornire indicazioni pratiche ed operative ai genitori di bambini/e - ragazzi/e con disturbo specico dellapprendimento (dislessia) sia in relazione alla vita a scuola sia in relazione al tempo dello studio a casa. Destinatari Genitori di bambini/e - ragazzi/e con disturbo specico dellapprendimento. Contenuti Lo studio del testo scritto: i passaggi chiave. Software didattico e strumenti compensativi per un metodo di studio funzionale. Tecnologie per i dsa. Le mappe mentali. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Emil Girardi, formatore ed esperto in tecnologie didattiche Davide La Rocca, formatore e esperto in tecnologie didattiche. Quota di partecipazione 40,00

01.3 Sviluppo di competenze relazionali e comunicative


In ogni contesto lavorativo, la qualit delle relazioni un elemento fondamentale del benessere e della motivazione delle persone. il corso intende fornire competenze in ambito comunicativo-relazionale e promuoverne la consapevolezza per migliorare la comunicazione nei contesti di gruppo, nelle riunioni e negli incontri decisionali. il corso intende, attraverso una modalit interattiva, fornire alcuni strumenti che migliorano le relazioni nei contesti lavorativi e facilitare una maggiore padronanza nellutilizzo di alcune tecniche di comunicazione. Destinatari Tutti coloro che lavorano in team ed intendono migliorare le loro modalit comunicative. Contenuti Introduzione sulla comunicazione e sugli stili comunicativi. Autodiagnosi del proprio stile comunicativo. Punti di forza e di debolezza delle diverse modalit relazionali in contesti lavorativi. La comunicazione in team. Autoconsapevolezza di s e delle proprie emozioni. Empatia, ascolto attivo ed assertivit. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice Elena Faccio, Formatrice e Pedagogista Clinica Quota di partecipazione 40,00

26

Comunicazione, abilit espressive e socio-relazionali

01

01.3 La gestione dei reclami e lascolto nelle situazioni difcili


Il corso fornisce elementi utili alla gestione del cliente nelle situazioni critiche e conittuali: come affrontare il cliente difcile, valorizzare i reclami e cogliere le situazioni critiche quale occasione per confermare e rinsaldare la ducia del cliente nellazienda. Destinatari Collaboratori di direzione, funzionari commerciali, personale amministrativo, personale addetto al front ofce. Contenuti Tecniche di ascolto attivo per la gestione del colloquio con il cliente. Tecniche creative per la soluzione del conitto con il cliente. Retorica e linguaggio nella comunicazione scritta. I 5 passi per la redazione di una lettera efcace. Strumenti originali per la redazione delle risposte scritte alle contestazioni. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Marco Sivieri, Formatore e Consulente Aziendale Quota di partecipazione 50,00

01.3 La corrispondenza autorevole


Destinatari dirigenti, manager e assistenti di direzione che desiderano acquisire strumenti, stili e tecniche per la gestione della corrispondenza scritta nei rapporti di alto prolo. Contenuti Struttura della comunicazione scritta, gli stili e le forme che esaltano i contenuti, tecniche di redazione della corrispondenza efcace, le parole che fanno la differenza, la gestione delle emozioni nel rapporto epistolare. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Marco Sivieri, Formatore e Consulente Aziendale Quota di partecipazione 50,00

27

Azioni formative per lintegrazione

01.3 Sviluppo di abilit socio-relazionali tramite attivit con il cavallo


Nel modulo lo sviluppo o il potenziamento di abilit socio-relazionali avviene tramite attivit strutturate che prevedono il coinvolgimento del cavallo. Linterazione con il cavallo, animale predisposto alla fuga piuttosto che alla ricerca di contatto, implica unattenta osservazione e interpretazione dei segnali trasmessi di agio e disagio, tramite cui modulare e riadattare il proprio comportamento. Entrare in relazione con il cavallo comporta quindi lutilizzo di alcune tecniche di interazione e lo sviluppo di determinati codici comportamentali che possibile trasferire in altri contesti. Destinatari Tutti coloro che vorrebbero rafforzare competenze e abilit socio-relazionali per comunicare efcacemente allinterno del proprio contesto lavorativo. Contenuti Intervento laboratoriale-esperienziale rivolto a piccoli gruppi suddivisibili in circa 4-5 persone, che svolgono attivit in parallelo con fasi introduttiva e di restituzione in plenaria. Introduzione ad aspetti etologici, strategie e necessit biologico-evolutive del cavallo; partecipazione attiva con presa di contatto, attivit di gestione, pulizia e cura del cavallo (governo della mano); esercitazioni tramite gestione e conduzione a terra; eventuale salita in sella con lavoro sulla percezione e consapevolezza a livello corporeo, reazioni posturali e rilassamento; restituzione e riessione con analisi sulle strategie comunicative e relazionali attuate e la relativa efcacia. Durata 8 ore

Sede di realizzazione Maneggio/Reiterhof Edelweiss, localit Salto, San Genesio Relatore Dorotea Postal, psicologa e pedagogista della rieducazione equestre, operatore ANIRE, operatore di primo livello ERD-ENGEA, accompagnatore equituristico ENGEA Quota di partecipazione 50,00

28

Orientamento al lavoro e alla cittadinanza

01

01.4 Strumenti informatici e lingui- 01.4 Lautopromozione nel mondo stici per la ricerca del lavoro del lavoro
Il corso sviluppa conoscenze spendibili nella fase di ricerca di un impiego. Finalit del corso quello di aumentare il grado dautonomia dei corsisti rispetto alle tecniche di ricerca del lavoro che fanno uso degli strumenti informatici. Destinatari Persone che sono alla ricerca di un impiego, particolarmente adatto a persone con basse conoscenze informatiche e immigrati. Lattivit si rivolge quindi a persone disoccupate, inoccupate ma anche a coloro che vorrebbero trovare unoccupazione pi consona alle proprie aspirazioni ed inclinazioni professionali e personali. Contenuti La consultazione e la risposta ad annunci sui siti internet, lutilizzo della posta elettronica per linvio dei Curriculum Vitae e della lettera di presentazione, la consultazione di siti internet contenenti informazioni utili rispetto ad attivit formative, lavorative o culturali. Durata 20 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Dott. Erjon Zeqo Formatore giurista con competenze in ambito informatico Quota di partecipazione 40,00 Il mercato del lavoro attuale caratterizzato da un grado sempre maggiore di competitivit tra le aziende ma soprattutto tra i lavoratori attuali e potenziali. Il corso ha come obiettivo principale quello di sensibilizzare i partecipanti rispetto allimportanza di saper valorizzare e promuovere le proprie competenze ed esperienze attraverso gli strumenti tradizionali quali il curriculum vitae e la lettera di presentazione e di offrire una panoramica rispetto a possibilit innovative di autopromozione. Destinatari Tutte le persone che desiderano imparare ad utilizzare nel modo migliore gli strumenti per la ricerca attiva del lavoro. Contenuti I nuovi scenari del mercato del lavoro attuale. Come realizzare un buon curriculum vitae. La lettera di presentazione: come si prepara e come si utilizza. Nuovi strumenti per la ricerca attiva del lavoro. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Christian Polo, psicologo e formatore Quota di partecipazione 25,00

29

Azioni formative per lintegrazione

01.4 Seminari di orientamento alla cittadinanza e di conoscenza del territorio


Lattivit formativa di particolare interesse anche per educatori, formatori e operatori di servizi che sono a contatto con immigrati e vorrebbero conoscere meglio gli aspetti normativi che regolano lingresso ed il soggiorno degli stranieri in Italia. Lobiettivo fornire una conoscenza della cultura civica e della vita civile in Italia* per colmare il bisogno delle persone straniere di ottenere informazioni precise rispetto alle possibilit dinserimento sociale e occupazionale nel tessuto sociolavorativo dellAlto Adige Sdtirol. Le nalit del corso sono: orientare e informare i partecipanti su tematiche di interesse generale nellambito dellimmigrazione; aiutarli a conoscere il contesto culturale e normativo della societ di accoglienza; approfondire la loro conoscenza del territorio e dei servizi ai cittadini e relativi al lavoro. Destinatari Immigrati che sono alla ricerca di un impiego. Contenuti La Costituzione Italiana e lo Statuto di Autonomia della Provincia di Bolzano. Immigrazione - il quadro normativo. Consulenza in materia di lavoro: il contratto di lavoro, la maternit, diritti e doveri del lavoratore dipendente. Unione Europea-cittadinanza dellUnione. Presentazione dei servizi e delle associazioni presenti sul territorio di Bolzano operanti a favore delle persone immigrate. Storia e cultura locale.

Sistema Alto Adige Sdtirol, bilinguismo. Enti ed istituzioni territoriali. Rispetto dei diritti riconosciuti e concetto di legalit. Obblighi scali e contributivi. Durata 20 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Dott. Erjon Zeqo Formatore giurista e mediatore interculturale Quota di partecipazione 40,00 Nota: *Il corso in linea con quanto previsto dallAccordo di integrazione del 11/11/2011 a sensi del DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 14 settembre 2011, n. 179 e con la Carta dei valori della cittadinanza e dellintegrazione del 23/04/2007 e riconosce i crediti previsti per la Conoscenza della cultura civica e della vita civile in Italia. (Crediti riconoscibili: min 6 max 12).

30

Orientamento al lavoro e alla cittadinanza

01

01.4 Il colloquio di lavoro: strategie di presentazione efcace


Questo corso intende fornire ai corsisti capacit di autoanalisi e di valorizzazione delle proprie risorse per strutturare una buona autostima nalizzata a costruire unimmagine di s adeguata al mondo del lavoro. In particolare si promuoveranno competenze comunicative per gestire con successo un colloquio di lavoro e per presentarsi in modo efcace. Destinatari Tutte le persone che desiderano acquisire maggiore sicurezza in un colloquio di lavoro e nella presentazione di s. Contenuti Bilancio di competenze e valorizzazione di s. Le motivazioni e le aspettative legate al mondo del lavoro. Il contesto aziendale e le procedure di inserimento lavorativo. La gestione del colloquio di lavoro e di selezione. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice Elena Faccio Formatrice e pedagogista clinica Quota di partecipazione 25,00

01.4 Laboratori per lautoformazione a distanza con Copernicus & TRIO


Obiettivo dei Laboratori per lautoformazione fornire agli utenti gli strumenti necessari per poter fruire correttamente e autonomamente dei corsi online messi a disposizione dalla Formazione Continua sul lavoro sul portale Copernicus & TRIO. Gli incontri si terranno in aule informatiche appositamente attrezzate, dove gli utenti potranno intraprendere corsi e percorsi di autoformazione online opportunamente assistiti e orientati da un servizio di tutoring in presenza. Il catalogo di corsi online (Copernicus & TRIO) prevede le seguenti aree: Informatica; inglese; italiano per stranieri; amministrazione, sicurezza. Destinatari Il corso diretto a tutti coloro che intendono intraprendere un percorso formativo elearning. Contenuti Utilizzo delle funzionalit del portale Copernicus & TRIO per la formazione online; Contenuti specici dei corsi prescelti. Durata Le attivit dei laboratori saranno erogate in moduli da 20 ore ogni qualvolta venga raggiunto il numero minimo di iscritti. Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano

31

Azioni formative per lintegrazione

01.4 Le nuove sde nel mercato 01.4 Vivere e lavorare in Alto Adige del lavoro
Il mercato del lavoro attuale si connota per un alto grado di instabilit e mutevolezza e richiede ai lavoratori una maggiore essibilit e adattabilit. Il corso ha come obiettivo principale quello di riettere sui mutamenti intercorsi allinterno del mercato del lavoro, sui nuovi valori lavorativi e sulle competenze maggiormente richieste dalle aziende. Destinatari Tutti coloro, lavoratori e non occupati, che desiderano analizzare i mutamenti intercorsi negli ultimi anni allinterno del mercato del lavoro e che vogliono riettere sui propri valori e bisogni legati alla professione. Contenuti Levoluzione del mercato del lavoro prima e dopo la crisi. I valori e i bisogni del lavoratore nella societ attuale. Le nuove competenze richieste dalle aziende. Scenari possibili e auspicabili. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Christian Polo - Psicologo e formatore Quota di partecipazione 25,00

Il corso promuove lo sviluppo personale e professionale dei partecipanti ed rivolto a cittadini immigrati che desiderano integrarsi al meglio nella nostra societ e migliorare le proprie competenze linguistiche. LAlto Adige offre molte possibilit di formazione, lavoro e tempo libero, conoscerle aiuter ad orientarsi meglio cercando una propria realizzazione. Lintervento di un esperto illustrer le caratteristiche ed il diritto del lavoro nella nostra provincia; verr data ampia importanza alle necessit ed alle richieste individuali. Destinatari Cittadini stranieri occupati e non occupati. Contenuti Il territorio: cultura e tradizione. Ricerca e valorizzazione delle proprie capacit. Informazioni su Enti, Ufci di Pubblico interesse, Istituzioni. Normative riguardanti il diritto del lavoro e le caratteristiche del lavoro in Alto Adige. Le opportunit di formazione-educazione. Le opportunit di aggregazione, svago e cultura. Durata 40 ore

Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

32

Orientamento al lavoro e alla cittadinanza

01

01.4 Corso di preparazione alla 01.4 Informatica e contabilit per certicazione linguistica PLIDA lufcio
La conoscenza della lingua del paese ospitante costituisce una delle condizioni essenziali per lattuazione un vero ed autentico processo di integrazione. In questi anni le certicazioni linguistiche hanno assunto un valore crescente. Esse sono, infatti, uno strumento formale e riconosciuto a livello internazionale che attesta le competenze linguistiche possedute da una persona. Le certicazioni linguistiche sono rilasciate da un ente certicatore riconosciuto e costituiscono un utile strumento di promozione sociale. Destinatari Cittadini stranieri occupati e non occupati. Contenuti Descrizione dellesame. Esercitazioni relative alle quattro prove: comprensione orale; comprensione scritta; produzione orale; produzione scritta dei diversi livelli della certicazione di lingua italiana PLIDA. Il conseguimento della certicazione PLIDA utile ai ni del rilascio del permesso di soggiorno CE cos come previsto dal Decreto del Ministero dellInterno del 4 giugno 2010 in applicazione del Decreto Legge 286/98 art. 9. Durata 20 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00 Il corso intende fornire competenze professionali utili per poter operare consapevolmente nei processi lavorativi riguardanti il lavoro dufcio. Destinatari A donne che vogliono intraprendere un percorso di ri-qualicazione e/o aggiornamento nei settori amministrazione/segreteria. Il corso aperto ad un massimo di 15 partecipanti. Strutturazione del corso Due moduli: base ed avanzato. Chi gi possiede competenze di informatica e contabilit pu sostenere un test e accedere al modulo successivo. Orario e calendario ideati per superare i vincoli degli impegni di cura familiare (bambini,famiglia..). Formazione mirata ed intensiva per il raggiungimento delle competenze richieste in questo ambito lavorativo. Materie: Informatica, Contabilit di base. Contabilit su PC Durata 328 ore I Modulo da novembre a dicembre 2013. II Modulo da gennaio ad aprile 2014. Tutte le mattine (4 ore). Il corso segue il calendario scolastico. Quota di partecipazione 200 Euro + costi per le eventuali certicazioni per le persone occupate; gratuito per le persone disoccupate o in mobilit. Informazioni ed iscrizioni Le iscrizioni sono subordinate ad un colloquio con il Servizio Orientamento.

33

Azioni formative per lintegrazione

01.4 Corso propedeutico ai moduli 01.4 Tecniche di ricerca attiva del professionalizzanti lavoro
Il corso intende fornire competenze e conoscenze indispensabili per la frequenza di successivi moduli professionalizzanti. Liscrizione a tale corso subordinata allidenticazione di un percorso formativo individualizzato da parte del servizio di orientamento adulti della formazione professionale italiana. Obiettivi e contenuti Conoscenze: criteri e strumenti per lanalisi dei fenomeni naturali; nozioni di base di aritmetica e geometria; norme e buone pratiche che regolano lattivit lavorativa. Competenze: effettuare misurazioni; comunicare con linguaggio e termini adeguati al contesto lavorativo; saper analizzare e descrivere un semplice processo lavorativo; saper mettere in atto buone pratiche relazionali nel rapporto con colleghi e superiori. Destinatari Lavoratori/lavoratrici che intendono riqualicarsi tramite i corsi di formazione. Durata 40 ore Quota di partecipazione 60,00 Destinatari A tutti coloro che sono interessati aI conoscere le modalit di selezione del personale utilizzate dalle imprese e ad impadronirsi delle tecniche elementari di autocandidatura attraverso unanalisi dei percorsi di ricerca del lavoro. Contenuti Analisi del percorso di ricerca del lavoro partendo dalle esperienze dei partecipanti Denizione degli strumenti Redazione corretta e risposta ad annunci di lavoro sui giornali Redazione della lettera di accompagnamento Redazione del curriculum vitae base Preparazione al colloquio Durata 12 ore Quota di partecipazione 25,00

34

Orientamento al lavoro e alla cittadinanza

01

01.4 Comunicazione multiculturale 01.4 Self Promotion & Empowerment Destinatari


Persone che nel loro lavoro gestiscono relazioni con fornitori, clienti e utenti appartenenti ad altre culture e che desiderano acquisire elementi per affrontare situazioni comunicative con gli atteggiamenti pi adeguati nel rispetto della cultura del nostro interlocutore. Contenuti Elementi comuni e diversi nelle tecniche di comunicazione. Paesi, culture e valori da conoscere. Fondamenti e strutture nelle tecniche di comunicazione. Durata 6 ore Sede di realizzazione Scuola ProfessionaleG. Marconi, Merano Docente A cura di Studio Acoma Trento Quota di partecipazione 25,00 Destinatari Persone in mobilit, disoccupate o in cerca di prima occupazione, che intendono acquisire metodologie e strumenti concettuali nuovi per analizzare e sperimentare attivamente le possibilit di superare i propri blocchi e vincoli personali, per passare alliniziativa ed allazione costruttiva. Contenuti Passaporto delle competenze e compilazione curriculum vitae, Azzeramento e motivazione, Alfabetizzazione di base, La ricostituzione curriculare. Introduzione allinformatica, Utilizzo del computer e caratteristiche di base del S.O. Windows 7. La creazione di un documento WORD nalizzata alla redazione del curriculum vitae EUROPASS. Forme di presentazione efcace, La lettera di presentazione, La presentazione in azienda: il colloquio. Diritti e doveri del lavoratore nellambito dei processi nei luoghi di lavoro. Denizione della posizione di prestatore di lavoro subordinato o lavoratore dipendente. Costituzione e Codice Civile. Obblighi e diritti del lavoratore. Obblighi e diritti del prestatore di lavoro subordinato (lavoratore o dipendente). Prestare la propria attivit lavorativa. Obbligo di diligenza. Obbligo dobbedienza. Obbligo di fedelt. Diritti patrimoniali. Diritti personali. Diritti sindacali. Corso di micro lingua italiano per le professioni nei settori alberghiero e commerciale. Durata 40 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei Bressanone e Brunico Quota di partecipazione 60,00 35

moduli formativi per la formazione a distanza


Ampia essibilit di utilizzo (possibilit di scegliere luoghi e tempi della formazione) Facile accesso individuale Usufruibile comodamente da casa in modo gratuito o presso i nostri learning center Assistenza di tutor Ampia scelta di titoli e contenuti

htt

rovin p . w w p://w

per ni o c / t i . z ia.b

cusetrio

corsi gratuiti online:


Informatica di base e professionale Inglese per le professioni Italiano per stranieri Sicurezza sul lavoro Marketing e comunicazione Amministrazione contabile e lavoro dufcio

Per iscrizioni: copernicusetrio@provincia.bz.it

02
Agricoltura e ambiente

Nella provincia di Bolzano presente una tradizione agricola secolare. Le attivit agricole prevalenti riguardano: la frutticoltura, la viticoltura e lenologia, lorticoltura, lallevamento, nonch la trasformazione agro-alimentare (derivati del latte, della carne, succhi, birra, ecc.).Oggi si registra unaccresciuta attenzione verso lagricoltura in relazione anche alla sua funzione di conservazione del paesaggio e dellambiente in genere, che ne fa una premessa importante per laffermazione degli altri settori economici e per il mantenimento di una sana qualit della vita. Anche gli aspetti legati alla progettazione e alla cura degli spazi verdi, pubblici e privati, trovano crescente richiesta e attenzione a tutti i livelli. Lofferta formativa proposta si articola in particolare su corsi legati a: pratiche colturali speciche (coltivazione di alberi, cura di piante ornamentali e del verde in genere) ambito agro-alimentare (dallanalisi dei vini alla produzione di formaggi) sicurezza ambito amatoriale La Scuola professionale per la fruttiviticoltura e il giardinaggio di Laives, su speciche richieste,pu anche erogare iniziative formative riferibili allarea Agricoltura e Ambiente che non sono presenti in catalogo.

Agricoltura e ambiente

Calendario delle attivit


Scuola professionale per la fruttiviticoltura e il giardinaggio, Laives Via Rio Vallarsa, 16 - 39055 Laives
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Valutazione di stabilit degli alfebbraio beri con i metodi V.T.A. e S.I.A. La produzione del formaggio Birricazione artigianale Birricazione artigianale approfondimento Apicoltura Le analisi di controllo del vino La progettazione tecnico pratica dellirrigazione da giardino febbraio marzo marzo aprile aprile aprile marzo aprile maggio

da lun. a ven. gioved sabato sabato gio. ven. sab. gioved gioved da lun. a ven. da lun. a ven. da lun. a ven.

08.30 12.30 14.00 17.00 14.00 18.00 08.30 12.30 14.00 18.00 08.30 12.30 14.00 18.00 14.00 18.00 08.30 12.30 19.00 22.00 18.00 22.00 14.00 18.00 14.00 18.00 08.30 12.30 14.00 18.00 08.30 12.30 14.00 18.00

40 40 41 41 42 42 43 44 43 45

Addetto ai sistemi di accesso e marzo posizionamento mediante funi aprile Accesso e lavoro in sospensio- marzo ne in siti naturali o articiali aprile Accesso e attivit lavorativa su alberi (tree-climbing) Modulo specico teorico per la formazione dei preposti con funzione di sorveglianza lavori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi marzo aprile marzo aprile

da denire

46

Corso di primo soccorso per lavoratori incaricati nelle azinde marzo agricole (categorie B e C.N.B. aprile con meno di 15 dipendenti a tempo indeterminato)

da denire

08.00 12.00 13.00 18.00

45

38

Agricoltura e ambiente

02
47

Corso per addetto antincendio in attivit di rischio medo nellambito delle aziende agricole

marzo aprile

da denire

08.00 12.00 13.00 17.00

tel. 0471-959774, fax 0471-959775 fc.agricoltura@scuola.alto-adige.it


N.B. i periodi sono indicativi. i corsi saranno attivati solo al raggiungimento di un numero minimo di iscritti

39

Agricoltura e ambiente

02 La valutazione della stabilit degli alberi con i metodi V.T.A. e S.I.A.


Destinatari Operatori della manutenzione del verde con maggior specializzazione nella cura degli alberi. Contenuti Aspetti legali legati alla stabilit degli alberi. Micologia dei funghi cariogeni. Analisi visiva, verica difetti, approfondimenti strumentali e attribuzione classi di rischio. Analisi in campo di casi di studio. Il metodo SIA. Il metodo VTA. Prerequisiti Operatori della manutenzione del verde Durata 28 ore Quota di partecipazione 120,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio

02 La produzione del formaggio

Destinatari Insegnanti e genitori che intendono riproporre lesperienza a scopo didattico e per tutti gli interessati. Contenuti Caratteristiche essenziali del latte, cenni di classicazione dei formaggi, attrezzatura necessaria per piccole produzioni. Realizzazione di un ciclo produttivo: preparazione del latte, la cagliata, lo spurgo e la rottura della cagliata, la formatura e la salatura. Confezionamento del prodotto per lasporto da parte dei partecipanti. Cenni sulla maturazione e sulla stagionatura. Durata 4 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio

40

Agricoltura e ambiente

02

02 Birricazione artigianale
Destinatari Tutti gli interessati che vogliono accostarsi alla produzione artigianale della birra. Contenuti Malti e birre, macinazione dei cereali, temperature, tempi e tecniche di estrazione, ltrazione sulle trebbie, dosaggio luppoli e aromi in cottura, wirpool, raffreddamento e inoculo lieviti, fermentazione e maturazione, rifermentazione in bottiglie e confezionamento isobaro, impiantistica BrewPub e Microbrewery. Visita a struttura commerciale in produzione. Durata 12 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio

02 Birricazione artigianale (approfondimento)


Destinatari Operatori del settore agricolo interessati ad unautoproduzione di birra Contenuti Progettazione di 2 o 3 tipi di birra, dosaggi, tempi e regolazioni. Produzione. Valutazione organolettica, pregi e difetti, delle produzioni precedenti in maturazione. Prerequisiti Aver frequentato il corso birricazione artigianale. Durata 8 ore Quota di partecipazione 30,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio Nota: Produzione in autonomia con tutoraggio.

41

Agricoltura e ambiente

02 Apicoltura
Destinatari Tutti gli interessati che vogliono accostarsi al mondo dellapicoltura e avviare una piccola attivit in proprio. Contenuti Avvio dellattivit di apicoltore, le razze di api pi allevate in Europa ed in Italia in particolare, anatomia dellape, ciclo di vita, tipi di arnie pi diffuse nel nostro territorio, prodotti dellalveare,. malattie delle api e loro cura, calcolo dei costi per lattivit di piccolo apicoltore (10 arnie), strumenti ed attrezzi indispensabili per iniziare lattivit, la costruzione di unarnia fogli cerei e loro costruzione, armatura di un telaio, apertura e controlli di un alveare popolato.. Durata 12 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio

02 Le analisi di controllo del vino


Destinatari Operatori del settore agricolo che desiderano acquisire le competenze necessarie per eseguire le principali analisi di controllo del vino ed interpretarne i risultati. Contenuti Grado alcolico - acidit totale - anidride solforosa libera e totale. Durata 6 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio

42

Agricoltura e ambiente

02

02 La progettazione tecnico/ pratica dellirrigazione del giardino


Destinatari Operatori della manutenzione del verde che intendono acquisire le competenze per prevedere, attraverso una semplice progettazione di massima, il corretto funzionamento dellimpianto irriguo. La frequenza del corso prevede la fornitura agli allievi di un semplice strumento di misurazione di portata e pressione. Contenuti Misurazione portata e pressione alla presa dacqua; caratteristiche delle pompe di irrigazione; portata/pressione degli irrigatori, tipologie e caratteristiche; dimensionamento dellimpianto con determinazione di numero e posizionamento degli irrigatori in funzione della uniformit e della quantit (millimetri/ ora) dellacqua distribuita; componentistica e materiali. Durata 8 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio

02 Accesso e lavoro in sospensione in siti naturali o articiali


Destinatari Operatori che svolgono lavori temporanei in quota con uso di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi e operatori con funzione di sorveglianza; tutti gli interessati. Contenuti Movimento su linee di accesso sse; tecniche di posizionamento delloperatore; accesso in sicurezza ai luoghi di realizzazione degli ancoraggi; ancoraggi e frazionamenti su strutture articiali o su elementi naturali; calate e discese anche con frazionamenti; tecniche operative con accesso e uscita situati in basso rispetto alla postazione di lavoro; sollevamento, posizionamento e calata dei materiali; evacuazione e salvataggio; prova pratica di verica nale. Il corso risponde alle normative vigenti di formazione e sicurezza secondo quanto previsto dal D. L. 626/94 e succ. modiche e integrazioni e secondo laccordo Stato, Regioni e Province autonome del 26 gennaio 2006 - Rep. atti n. 2429 Prerequisiti Superamento test del corso Addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi. Durata 20 ore (max assenze ammesse: 10%) Quota di partecipazione 80,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio e sito operativo esterno.

43

Agricoltura e ambiente

02 Addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi (modulo base)


Destinatari Operatori che svolgono lavori temporanei in quota con uso di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi e operatori con funzione di sorveglianza; tutti gli interessati. Contenuti Normativa di sicurezza per lavori in quota; analisi e valutazione dei rischi; DPI specici per lavori su funi, idoneit e manutenzione; ancoraggi e frazionamenti; tipologie di lavoro con funi; procedure operative di accesso dallalto e dal basso; rischi e modalit di protezione delle funi; lavoro in gruppo; elementi di primo soccorso e procedure operative di salvataggio. Corso propedeutico agli indirizzi: accesso e lavoro in sospensione in siti naturali o articiali (20 ore) accesso e attivit lavorativa su alberi (treeclimbing) (20 ore) modulo teorico per la formazione dei preposti con funzione di sorveglianza lavori (8 ore) Si accede ai moduli successivi superando una prova di verica. Il corso risponde alle normative vigenti di formazione e sicurezza secondo quanto previsto dal D. L. 626/94 e successive modiche e integrazioni e secondo laccordo Stato, Regioni e Province autonome del 26 gennaio 2006 - Rep. atti n. 2429. Durata 12 ore (max assenze ammesse 10%) Quota di partecipazione 50,00

Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio Note: rilascio di idoneit ai moduli pratici (siti naturali/articiali e Tree-Climbing); rilascio di attestato di idoneit al ruolo di preposto alla sorveglianza.

44

Agricoltura e ambiente

02

02 Accesso e attivit lavorativa su 02 Corso di primo soccorso per alberi (tree-climbing) lavoratori incaricati nelle aziende agricole Destinatari
Operatori che svolgono lavori temporanei in quota con uso di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi e operatori con funzione di sorveglianza; tutti gli interessati. Contenuti Utilizzo funi e altri sistemi di accesso; salita e discesa in sicurezza; realizzazione di ancoraggi e frazionamenti; movimento allinterno della chioma dellalbero; posizionamento nella chioma; simulazione dello svolgimento di attivit lavorativa con sollevamento delle attrezzature di lavoro e tecniche di calata del materiale di risulta; tecniche di evacuazione e salvataggio; prova pratica di verica nale. Il corso risponde alle normative vigenti di formazione e sicurezza secondo quanto previsto dal D. L. 626/94 e succ. modiche e integrazioni e secondo laccordo Stato, Regioni e Province autonome del 26 gennaio 2006 - Rep. atti n. 2429 Prerequisiti Superamento test del corso Addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi. Durata 20 ore (massimo assenze ammesse 10% delle ore complessive) Sede di realizzazione Laives: scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio e sito operativo esterno. Quota di partecipazione 80,00 Destinatari Lavoratori incaricati dal Datore di lavoro alle attivit di primo soccorso, datori di lavoro. Contenuti Individuazione dellemergenza sanitaria -Allerta al sistema di soccorso- Interventi di primo soccorso. Rischi specici dellattivit svolta - Conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro -Conoscenze generali sulle patologie speciche in ambiente di lavoro Modalit di intervento pratico in ordine a talune tecniche di primo soccorso e di comunicazione con il sistema di emergenza del ssn. Il percorso didattico, realizzato secondo le disposizioni del D.M. 388 del 15/07/03 sul pronto soccorso aziendale in attuazione del decreto legislativo n. 626/1994, si sviluppa in un due sessioni da 8 + 4 ore. Durata 12 ore (una giornata e mezza) Quota di partecipazione 80,00 Sede di realizzazione Laives: Scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio

45

Agricoltura e ambiente

02 Modulo specico teorico - per la formazione dei preposti con funzione di sorveglianza lavori addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi
Destinatari Operatori che sorvegliano lavori temporanei in quota con uso di sistemi di accesso e posizionamento mediante funi e ai lavori su alberi. Contenuti Valutazione condizioni operative e rischi presenti sui luoghi di lavoro; scelta di procedure e tecniche operative in relazione alle misure di prevenzione e protezione adottabili; organizzazione delle attivit di squadra anche in relazione a macchine e attrezzature utilizzate; sicurezza nellinterazione con mezzi dopera o attivit di elitrasporto; scelta e controllo degli ancoraggi, uso dei DPI e corrette tecniche operative; verica idoneit e buona conservazione (giornaliera e periodica) dei DPI e delle attrezzature, responsabilit; ruolo delloperatore con funzione di sorveglianza nella gestione delle emergenze; colloquio di valutazione. Il corso risponde alle normative vigenti di formazione e sicurezza secondo quanto previsto dal D. L. 626/94 e succ. modiche e integrazioni e secondo laccordo Stato, Regioni e Province autonome del 26 gennaio 2006 - Rep. atti n. 2429 Prerequisiti Superamento test del corso Addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi. Durata 8 ore Quota di partecipazione 50,00 46

Sede di realizzazione Laives: scuola per la fruttiviticoltura e il giardinaggio e sito operativo esterno. Responsabile del progetto formativo: Delpero Giuseppe Note: rilascio di attestato di idoneit al ruolo di preposto.

Agricoltura e ambiente

02

02 Corso per addetto antincendio in attivit di rischio medio nellambito delle aziende agricole
Destinatari Lavoratori incaricati dal Datore di lavoro alle attivit di prevenzione incendi e lotta antincendio, datori di lavoro. Contenuti Lincendio e la prevenzione - principi su combustione e incendio - sostanze estinguenti - triangolo della combustione - principali cause di incendio - rischi alle persone - accorgimenti e misure di prevenzione - protezione antincendio e procedure da adottare - misure di protezione contro gli incendi - vie di esodo - procedure per levacuazione - rapporti con i vigili del fuoco - attrezzature ed impianti di estinzione - sistemi di allarme - segnaletica di sicurezzailluminazione di emergenza. Esercitazioni pratiche - i mezzi di estinzione pi diffusi - le attrezzature di protezione individuale - uso degli estintori portatili e modalit di utilizzo di naspi ed idranti. Corso teorico pratico previsto dal d.l. 626/94 come specicato nel d.m. del 10.3.98 Durata 8 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Laives Scuola professionale per la fruttiviticoltura ed il giardinaggio. Nota: I corsi, attivati su richiesta di aziende, enti o associazioni, verranno realizzati in orario di lavoro. La quota di partecipazione andr denita e sar a carico dei datori di lavoro. 47

Agricoltura e ambiente

moduli formativi per la formazione a distanza


Ampia essibilit di utilizzo (possibilit di scegliere luoghi e tempi della formazione) Facile accesso individuale Usufruibile comodamente da casa in modo gratuito o presso i nostri learning center Assistenza di tutor Ampia scelta di titoli e contenuti

htt

rovin p . w w p://w

per ni o c / t i . z ia.b

cusetrio

corsi gratuiti online:


Informatica di base e professionale Inglese per le professioni Italiano per stranieri Sicurezza sul lavoro Marketing e comunicazione Amministrazione contabile e lavoro dufcio

Per iscrizioni: copernicusetrio@provincia.bz.it

48

03
Progettazione e disegno

Larea progettazione e disegno ha come riferimento principale lo studio e lo sviluppo di progetti concernenti varie tipologie di prodotti, la loro rappresentazione e la possibilit di gestire e rielaborare disegni ottenuti da parte di committenti. Le attivit lavorative prese a riferimento nellofferta formativa riguardano essenzialmente: lettura, interpretazione, realizzazione e modica con tecniche CAD di disegni complessivi e di dettaglio; possibilit di rappresentazione di schemi idraulici e/o pneumatici ed elettrici; rappresentazioni tridimensionali degli oggetti in esame; layout, esplosi, ecc. lettura, interpretazione, realizzazione e modica con tecniche CAD di progetti architettonici e/o di arredamento di strutture anche in forma tridimensionale. realizzazione di Sistema Informativo Territoriale (SIT) tramite lutilizzo di programmi GIS. georeferenziazione di dati esistenti, raster e vettoriali, creazione di nuovi dataset anche tramite analisi spaziali; output graci sia su supporto magnetico che su supporto cartaceo. Nei corsi previsti si propongono i principali software per la progettazione e disegno con lausilio del computer. Lambiente di riferimento prevalentemente edile; il trasferimento dei concetti e delle nozioni in ambito elettrico/elettronico o meccanico immediato.

Progettazione e disegno

Calendario delle attivit


Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria, L. Einaudi Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Arcviewgis 10 Autocad 1. livello 1a ed. Autocad 1. livello 2a ed. Autocad 2. livello Modellazione tridimensionale e rendering Autodesk revit 2013

aprilemaggio ottobrenovembre gennaiomarzo marzomaggio aprilemaggio febbraiomarzo lun-mer lun-mer 18.45-22.00 18.45-22.00 18.45-22.00

53 53 53 54 54 55

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it fc.industria@scuola.alto-adige.it

Scuola Professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

AutoCAD 1. livello AutoCAD 2. livello

Febbraio Ottobre Febbraio Ottobre

18:30 21:30 18:30 21:30

53 54

tel. 0473 203113, 0473 203135 fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it
N.B. la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

50

Progettazione e disegno

03
Pagina

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Via Pr delle Suore 1 / A Bressanone
Corso Periodo Giorni Orario

AutoCAD 2012 1. livello AutoCAD 2012 2. livello

novembre gennaio

lun-mer lun-mer

19.0022.00 19.00.-22.00

53 54

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico, via Verdi 4
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

AutoCAD 2012 1. livello AutoCAD 2012 2. livello

novembre febbraio

mar-gio lun-mer

19.00.-22.00 19.00.-22.00

53 54

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it


N.B. la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

Sede di La Villa in Badia, presso SKI WORLD CUP ALTA BADIA via Planmurin, 5
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

AutoCAD 2009 1. livello AutoCAD 2009 2. livello

ottobre aprile

mar-gio lun-mer

19.00.-22.00 19.00.-22.00

53 54

fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it
N.B. la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

51

Progettazione e disegno

03 Patente Europea del Computer ECDL CAD


ECDL (European Computer Driving Licence) un programma che fa capo a CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies), ente che riunisce le associazioni europee dinformatica. In Italia rappresentata da AICA, Associazione Italiana per lInformatica e il Calcolo Automatico. ECDL Specialised CAD un documento, di validit internazionale, che certica al possessore le competenze necessarie per poter lavorare, utilizzando i programmi di disegno CAD, in azienda, Ente pubblico, studio professionale, ecc. Il candidato deve acquistare presso il nostro centro, o presso un qualunque altro Test Center, la Skill Card, tessera sulla quale sar registrato lesame superato. La preparazione al superamento dellesame si ottiene seguendo un percorso di studio e di addestramento codicato in un documento denominato Syllabus, redatto dalla ECDL Foundation. Il Syllabus rappresenta lo standard di riferimento, denito a livello internazionale, che consente di sviluppare, nei vari paesi aderenti al programma ECDL, i materiali per lo studio e di uniformare i test di valutazione dellapprendimento. ECDL CAD non rivolto a professionisti che operano ad alto livello ma piuttosto ai tecnici che desiderano farsi riconoscere le competenze acquisite nellutilizzo dei programmi CAD. Per ottenere la preparazione adeguata a sostenere lesame, consigliata la frequenza dei seguenti corsi: AutoCAD 1. livello durata 45 ore AutoCAD 2. livello durata 30 ore I corsi sono descritti nelle schede riportate nelle pagine seguenti. Gli esami possono essere sostenuti presso la Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato di Bolzano o presso qualsiasi altro Test Center autorizzato, in date ed orari che saranno forniti con adeguato anticipo. Per iscriversi necessario compilare lapposito modulo disponibile presso la Segreteria (orario 8.00 12.00). Il costo previsto per il Pacchetto completo (Skill Card + esame) di 67,00; per la Skill Card 52,00; il solo esame 15,00. Per InforMaZioni riVolGersi: Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria, L.Einaudi Bolzano tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426, e-mail: fc.industria@scuola.alto-adige.it

52

Progettazione e disegno

03

03 ARCVIEWGIS 10
Destinatari Professionisti e tecnici che lavorano nel campo ambientale e territoriale con conoscenza dellambiente Windows. Contenuti GIS e tecniche di rappresentazione del territorio con immagini raster e dati vettoriali; realizzazione di database geograci. Elementi base per la realizzazione di un progetto GIS. Utilizzo di ArcGIS: ArcCatalog, ArcToolbox, ArcMap. Editing di dati geometrici e tabellari. Le Query sui dati alfanumerici e spaziali. Il Geoprocessing. La stampe di cartograe complesse. I modi di rappresentazione dei dati: le simbologie e lOutput dei dati, la vestizione dei dati, visualizzazione ed interrogazione dei dati. La georeferenziazione di temi raster e vettoriali. I le di proiezione e la conversione dei sistemi di proiezione. Import di dati GPS, Import ed export di dati CAD. Differenze tra ArcMap e Arcview3. Nozioni base di Spatial Analist, 3DAnalist e ArcScene. Durata 36 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

03 AUTOCAD (1. livello)


Destinatari Tecnici con conoscenze dellambiente operativo Windows. Si operer con la versione 2012/2013 in ambiente Windows per realizzare un semplice progetto edile o meccanico. Il corso prevede una simulazione dellECDL Cad di 3 ore. Contenuti AutoCAD e lambiente operativo Windows, esigenze hardware e software per un sistema CAD basato su AutoCAD; nozioni di base dinformatica applicata alla graca vettoriale e raster; utilizzo del pacchetto attraverso i vari sistemi: mouse, men a rotolo e barra strumenti; comandi di creazione e di modica di primitive grache, di informazione, di visualizzazione e di controllo; gestione delle quotature, del testo, delle campiture e delle linee tratteggiate; la creazione di librerie personalizzate con i blocchi dinamici; la gestione di immagini raster; il disegno modello; problematiche relative alla stampa su plotter; le funzioni dei le di tipo dwg, dxf, dwl, bak, dws, ctb e stb. Durata 45 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede/i di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone, Brunico e La Villa in Val Badia Nota: i corsi AUTOCAD realizzati presso la sede di La Villa in Badia utilizzeranno la versione 2009.

53

Progettazione e disegno

03 AUTOCAD (2. livello)


Destinatari Tecnici con buone conoscenze di Windows ed AutoCAD che intendono afnare le proprie capacit di automatizzare e personalizzare autonomamente lutilizzo del programma AutoCAD 2012/2013 in ambiente Windows. Contenuti Ambiente di rete e personalizzazione; blocchi ed attributi, blocchi con riferimento esterno; gestione/creazione di men e toolbar; utilizzo dei layout (ex spazio carta); gestione di immagini raster, anche da scanner e clipping; immagini, georeferenziazione e cartograa; i le di script; modellazione solida basata su ACIS; elementi di rendering; strumenti Internet, oggetti OLE ed ambiente MS Ofce; funzionalit aggiuntive. Durata 30 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede/i di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone, Brunico e La Villa in Val Badia Nota: i corsi AUTOCAD realizzati presso la sede di La Villa in Badia utilizzeranno la versione 2009.

03 Modellazione tridimensionale e rendering


Destinatari Tecnici civili, arredatori e graci con buona conoscenza di Windows ed AutoCAD, che intendono imparare a modellare e costruire oggetti 3D in ambiente AutoCAD, completandone poi lelaborazione in 3ds MAX Design e giungendo ad un rendering della scena. Contenuti Concetti e metodi di modellazione tridimensionale in AutoCAD; personalizzazione delle barre degli strumenti e dellambiente; gestione dellUCS, operazioni booleane, gestione delle viste 3D, collegamento dinamico con AutoCAD; dal modello 3D ai disegni 2D, lo spazio carta e la stampa mista 2D/3D, la visualizzazione prospettica; lambiente 3ds MAX, limportazione del modello da AutoCAD, modellazione di oggetti elementari in 3ds MAX; i men specici di 3ds MAX; costruzione di un mondo 3D; gestione e creazione di materiali e mappe; simulazione della luce solare, costruzione di sezioni 2D da esportare e rinire in AutoCAD; creazione di animazioni, di rendering panoramici e di paesaggi automatici, inserimento di vegetazione ed elementi di arredo. Durata 30 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

54

Progettazione e disegno

03

03 AUTODESK REVIT 2013


Destinatari Architetti, ingegneri, geometri, disegnatori e professionisti del settore edile che intendono utilizzare Autodesk Revit 2012/13 per progettare liberamente qualsiasi costruzione direttamente in 3D. Contenuti Descrizione dellinterfaccia di Autodesk Revit. Larea di lavoro, gli strumenti di lavoro, gestione delle viste, disegno di muri, inserimento di porte e nestre, gestione delle categorie e delle famiglie di elementi. Disegno di planimetrie, e gestione delle quote altimetriche. Disegno di scale e ringhiere, creazione di tetti di varie forme e caratteristiche. Inserimento di quote e gestione degli stili. Gestione del processo di stampa. Personalizzazione delle famiglie: concetti per la gestione delle famiglie, uso di oggetti parametrici personalizzati, introduzione alleditor di famiglie, creazione e modica di una famiglia. Durata 36 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

55

La Formazione Professionale per lo sviluppo individuale della professionalit

Se sei un lavoratore o una lavoratrice che rientra almeno in una di queste categorie: dipendente di un datore di lavoro privato in cassa integrazione iscritto/a alle liste di mobilit in stato di disoccupazione accertata per almeno tre mesi

Allora questa informazione ti pu interessare!


La Provincia Autonoma mette a tua disposizione un contributo pubblico no a 1.500 Euro per la partecipazione a corsi di aggiornamento, riqualicazione e specializzazione. Sarai tu a scegliere: quale corso frequentare dove quando

Per agevolarti nella scelta abbiamo creato un catalogo on line che potrai trovare al seguente indirizzo: www.provincia.bz.it/voucher
Sul sito troverai anche tutte le informazioni su: chi pu richiedere il contributo cosa fare per richiederlo quando richiederlo
Formazione Professionale italiana Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419
56

04
Tecniche e tecnologie meccaniche

Lambito di applicazione delle tecniche e tecnologie meccaniche riguarda molteplici attivit: interpretazione e/o esecuzione di uno schizzo di massima del manufatto da ottenere, conoscenza dei materiali e delle tecniche di lavorazione, denizione cicli di lavorazione, preparazione dei materiali e delle macchine, scelta dellattrezzatura e della strumentazione adeguata, esecuzione delle lavorazioni, montaggio, controllo qualit sui componenti ottenuti. I corsi proposti riguardano attivit tipiche della meccanica: lavorazioni alle macchine utensili; tecnologie fondamentali per la calandratura e la piegatura di lamiere di vario materiale; tecniche e procedimenti per la saldatura di vari tipi di materiali, completa lofferta un corso di tecnologia della refrigerazione. I corsi Tecniche di saldatura ad arco con elettrodi, Operatore tecnico alle macchine utensili e Saldatura ad arco con elettrodi rivestite sono stati appositamente progettati per consentire, a chi interessato, la certicazione delle competenze.

Tecniche e tecnologie meccaniche

Calendario delle attivit


Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Lavorazione alle macchine utensili* Tecniche di saldatura ad arco con elettrodi*

Ottobre Dicembre Ottobre Dicembre

17.45 21.30 17.45 21.30 17.45 -21.30 17.45 21.30 17.45 21.30 17.45 21.30

60 61 63 64 63 64

Saldatura in atmosfera protetta Gennaio (TIG) Marzo Saldatura in atmosfera protetta Gennaio (MAG) Marzo Lavorazione alle macchine utensili (CNC) Carpenteria metallica Ottobre Dicembre Gennaio Marzo

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it
*Il corso offre la possibilit di ottenere la certicazione delle competenze e verr attivato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

58

Tecniche e tecnologie meccaniche

04
Pagina

Scuola Professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano


Corso Periodo Giorni Orario

Lavorazione alle macchine utensili 1. livello Tecniche di saldatura di base per la carpenteria meccanica Tecnologia della refrigerazione (corso base)

Febbraio Ottobre Febbraio Ottobre Febbraio Ottobre

18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30

65 62 66

tel. 0473 203113, 0473 203135 fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it
N.B. la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Via Pr delle Suore 1 / A Bressanone
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Saldatura in atmosfera protetta gennaio (M.A.G.) Lavorazione alle macchine utensili 2. livello Saldatura - Base Lavorazione alle macchine utensili 1. livello febbraio ottobre ottobre

sabato lun - mer sabato lun - mer

08.30-12.30 19.00-22.00 08.30-12.30 19.00-22.00

64 66 67 65

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it


N.B. la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

59

Tecniche e tecnologie meccaniche

04 Lavorazione alle macchine utensili


Il corso si propone di potenziare le competenze professionali consentendo, a chi lavora nellambito dellindustria meccanica, di migliorare le proprie capacit nel disegno computerizzato, nella programmazione a Controllo Numerico e nelle lavorazioni tradizionali al tornio parallelo. Competenze certicabili Al termine del corso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze: realizzare, mediante lutilizzo di un tornio parallelo tradizionale, un pezzo complesso; realizzare un semplice disegno meccanico utilizzando il software dedicato AutoCAD; programmare al controllo numerico lesecuzione di un pezzo meccanico. La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso e del positivo superamento di una prova nale costituita da: disegno e progettazione di un particolare al CAD, realizzazione di un pezzo al tornio parallelo, realizzazione di un programma al controllo numerico con settaggio macchina, un colloquio. Contenuti - Tecnologia di base e parametri relativi al Tornio Parallelo: propriet tecnologiche, meccaniche e siche; propriet dei metalli; fusione metalli; propriet di durezza dei metalli; tolleranze di lavorazione; velocit di taglio; realizzazione fogli di lavorazione. - Funzioni di AutoCAD: menu base; gestione entit creazione disegno; gestione modica entit disegno; gestione stampa dise60

gno (plotter e stampanti grache). - Programmazione al Controllo Numerico: gestione controllo bordo macchina C.N.C.; realizzazione programma C.N.C.; editing; presetting; ottimizzazione programma; controlli e veriche; serie didattica. La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova di tipo pratico, una prova scritta (test, elaborato) ed un colloquio. Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze. Adulti disoccupati e/o interessati ad reinserirsi nel settore. Durata 150 ore Quota di partecipazione 300,00 Sede/i di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

Tecniche e tecnologie meccaniche

04

04 Tecniche di saldatura ad arco con elettrodi


Il corso sviluppa competenze professionali di base che consentono di lavorare in aziende di produzione e manutenzione di diverse tipologie di manufatti in metallo, svolgendo i compiti di saldatore ad arco con elettrodi. Competenze Certicabili Al termine del corso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze: - preparare i pezzi da saldare utilizzando le tecniche e metodologie ed applicando dispositivi e regolamenti per la sicurezza in saldatura - effettuare correttamente una saldatura manuale ad arco del tipo testa a testa, ad angolo interno, in piano, utilizzando macchinari e materiali appropriati rispetto allo spessore della saldatura da realizzare ed applicando dispositivi e regolamenti di sicurezza - effettuare diversi tipi di controllo sulle saldature (visivo, dimostrazione di rottura, penetrazione materiale dapporto); La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova di tipo pratico (realizzazione di attivit di preparazione dei pezzi per la saldatura, di preparazione dei macchinari e dei materiali, e di esecuzione di una saldatura le cui propriet condensano gli elementi di complessit affrontati nel corso -saldature ad angolo interno, in piano), una prova scritta (test, elaborato), un colloquio. Contenuti Introduzione alla saldatura; Larco elettrico; La saldabilit dei materiali; Il processo della

saldatura manuale ad arco; Nozioni di sicurezza sul lavoro; Tecniche base di saldatura; Tecnologia delle macchine per la saldatura ad arco elettrico; Classicazione degli elettrodi; La preparazione dei lembi per la saldatura; Tecniche di esecuzione della saldatura; Tipologie di saldatura; Tecniche di base per lesecuzione dei saggi e delle prove; Tecniche di saldatura di media complessit; Gli elettrodi a rivestimento basico, acido o rutili e i tipi di corrente elettrica per la saldatura; La preparazione dei lembi di saldatura: dimensionamento dello smusso in funzione dello spessore da saldare; Tecniche di esecuzione delle saldature; Le saldature manuali ad arco su giunti di tubi: senza anello di sostegno in acciaio dolce o in acciaio a basso tenore di elementi di lega; Le saldature in piano su lamiere di medio e grosso spessore di acciaio dolce o di acciaio a basso tenore di elementi di lega; Le saldature di giunti nelle posizioni di piano e frontali di intermedia complessit; Tecniche di base per lesecuzione dei saggi e delle prove di saldatura dei tubi. Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze nellambito della saldatura dei metalli; Adulti disoccupati e/o interessati al settore; richiesta la conoscenza di base della lingua italiana. Durata 60 ore - Sono previste 2 lezioni settimanali di 3,5 ore ciascuna Quota di partecipazione 100,00 Sede/i di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

61

Tecniche e tecnologie meccaniche

04 Tecniche di saldatura di base per la carpenteria metallica


Competenze certicabili Al termine del percorso formativo ed in seguito al superamento positivo della prova nale, sar certicata la seguente competenza professionale: - realizzare semplici particolari meccanici mediante saldatura ad arco elettrico con elettrodo rivestito nel rispetto delle norme antinfortunistiche Pi precisamente si dovr dimostrare: La capacit di lettura di semplici disegni di carpenteria metallica La preparazione dei pezzi da saldare, utilizzando le attrezzature appropriate La scelta dei parametri di saldatura e degli elettrodi appropriati, rispetto al tipo di lavorazione da eseguire La capacit di realizzare delle saldature in piano, ad angolo interno, esterno e tubolare su angia Eseguire tutte le fasi delle lavorazioni nel rispetto delle norme antinfortunistiche La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova di tipo pratico, una prova scritta (test, elaborato) ed un colloquio. Contenuti Il corso articolato in 5 moduli: Lettura disegni di carpenteria metallica caratteristiche delle saldatrici, delle varie tipologie di elettrodi rivestiti e delle leghe ferrose tecniche di preparazione dei lembi in relazione al tipo di saldatura da eseguire Saldatura elettrica in piano, in angolo, e

tubi su angia, controllo visivo qualit dei giunti saldati Sicurezza nei laboratori di carpenteria metallica Destinatari Il corso rivolto a adulti occupati e/o disoccupati interessati/e a crescere professionalmente nel settore della carpenteria meccanica. Possono quindi partecipare al corso: Occupati operanti nel settore della meccanica che intendono svolgere attivit di maggior complessit e\o richiedono livelli superiori di professionalit Persone in cerca di occupazione nel settore della saldatura Persone che abbiano gi frequentato corsi nel campo della meccanica Durata 40 ore Quota di partecipazione . 100,00 Sede/i di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

62

Tecniche e tecnologie meccaniche

04

04 Lavorazioni alle macchine utensili CNC


Destinatari Lavoratori inseriti o interessati ad inserirsi nel settore metalmeccanico che vuole acquisire le competenze necessarie per sviluppare ed eseguire un semplice programma per macchine a controllo numerico in blocchi ISO standard. Contenuti Norme antinfortunistiche. Classicazione delle macchine utensili a controllo numerico CNC. Struttura di una macchina utensile CNC. Utensileria specica per lavorazioni CNC. Assi di lavoro. Coordinate cartesiane e polari. Programmazione ISO standard. Struttura del programma. Denizione e sviluppo di macroistruzioni. Programmazione parametrica avanzata. Durata 60 ore. Quota di partecipazione 100,00. Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano. Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

04 Saldatura in atmosfera protetta (t.i.g.)


Destinatari Lavoratori interessati ad inserirsi nel settore della saldatura di materiali particolari (inox, alluminio, ottone), con precedenti esperienze di saldatura ad arco elettrico, ed operatori del settore. Contenuti I due tipi di elettrodi infusibili e loro impiego; cenni sul gas di protezione; concetto di saldabilit dei materiali, metallurgia di un giunto saldato: zona fusa, zona termicamente alterata, cricche a caldo ed a freddo, strappi lamellari, tensioni residue; cicli termici. Durata 45 ore (max 8 persone per corso) Quota di partecipazione 100,00 Sede/i di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

63

Tecniche e tecnologie meccaniche

04 Saldatura in atmosfera protetta (M.A.G.)


Destinatari Lavoratori gi in possesso delle competenze sviluppate nel corso di base ed operatori del settore metalmeccanico che aspirano a migliorarsi. Contenuti Saldabilit dei materiali, esercizi di saldatura manuale in tutti e tre i procedimenti, manutenzione di un impianto ossiacetilenico,descrizione e manutenzione delle saldatrici. Norme antinfortunistiche, dispositivi di protezione individuale e delle apparecchiature. Durata 40 ore Quota di partecipazione 60,00 Informazioni Scuola Professionale L. Einaudi Bolzano Scuola Professionale E. Mattei Bressanone Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

04 Carpenteria metallica
Destinatari Tutti gli operatori interessati al settore delle costruzioni metalliche. Contenuti Lettura dei disegni di carpenteria metallica, lavorazione dei metalli, macchine, attrezzature, utensili, taglio dei metalli, rinitura e assemblaggio pezzi metallici, saldatura dei metalli ad elettrodo rivestito, in atmosfera controllata T.I.G M.I.G. M.A.G. Durata 70 ore Quota di partecipazione 120,00 Informazioni Scuola Professionale L. Einaudi Bolzano Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

64

Tecniche e tecnologie meccaniche

04

04 Lavorazione alle macchine utensili (1. livello)


Destinatari Lavoratori interessati ad inserirsi nel settore metalmeccanico. Contenuti Tornio-fresatrice-trapano: caratteristiche tecniche. Norme antinfortunistiche. Lavorazioni per asportazione truciolo. Propriet dei materiali. Parametri di velocit, taglio, avanzamento. Scelta degli utensili. Realizzazione pezzi meccanici. LAVORAZIONI AL TORNIO: Spallamenti esterni ed interni. Conicit. Forature Filettature int/ext con maschio e liera. Troncatura. LAVORAZIONI ALLA FRESATRICE: Operazioni di spianatura parallelismo. Operazioni squadratura. Operazione di fresatura di piani inclinati. Fresatura in concordanza e discordanza. LAVORAZIONI AL TRAPANO: Foratura. Alesatura. Maschiatura. Lamatura svasatura. Uso del calibro a nonio. Durata 50 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei Bressanone; Scuola Professionale G. Marconi, Merano

Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

65

Tecniche e tecnologie meccaniche

04 Tecnologia della refrigerazione 04 Lavorazione alle macchine (corso base) utensili (2. livello)
Destinatari Lavoratori interessati ad inserirsi nel settore della refrigerazione industriale ed operatori del settore che aspirano ad una migliore qualicazione. Contenuti Principali applicazioni della refrigerazione; La catena del freddo; Normativa HACCP; Fondamenti della refrigerazione; Normative di sicurezza e protezione ambientale; Congelamento, surgelazione, refrigerazione a temperatura normale e a bassa temperatura; Celle frigorifere, sale di lavorazione ed ambienti a temperatura controllata; Trasporto refrigerato mobili refrigerati; Impianti per il raffreddamento di processo; Impianti frigoriferi per piste di pattinaggio; Magazzini per la conservazione di prodotti ortofrutticoli in atmosfera controllata; Pannelli isolanti ed elementi strutturali costruire celle frigorifere; Impianti frigoriferi industriali, refrigerazione diretta e indiretta; Conservazione prodotti ortofrutticoli in atmosfera controllata; Rischi connessi allimpiego di ammoniaca come uido refrigerante, prevenzione e normativa sullimpiego dei gas tossici; Normativa riguardante gli apparecchi in pressione (normativa P.E.D.); Regolazione e supervisione degli impianti frigoriferi industriali. Durata 9 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede/i di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Destinatari Lavoratori gi in possesso delle competenze sviluppate nel corso di base ed operatori del settore metalmeccanico che aspirano a migliorarsi. Contenuti Realizzazione di pezzi meccanici. TORNIO: Conicit esterna ed interna; Godronatura; Tornitura con contropunta; Tornitura di grandi diametri. FRESATRICE: Fresatura di sgrossatura e di nitura; Fresatura frontale; Fresatura periferica; Fresatura sotto angolo; Fresatura di smussi; Fresatura banco inclinato/testa inclinata. Esercitazioni di tornitura su materiali diversi (acciaio - acciaio inox alluminio - rame- bronzo - ottone). Visualizzatore. Calibro di profondit. Micrometri per esterni ed interni. Comparatore/tastatore. Apparecchio divisore. Segatrice a nastro semiautomatica. Antinfortunistica. Manutenzione del tornio parallelo. Durata 39 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei Bressanone

66

Tecniche e tecnologie meccaniche

04

04 Saldatura (corso base)


Destinatari Lavoratori interessati ad inserirsi nel settore metalmeccanico che desidera acquisire le competenze per eseguire saldature mediante procedimenti: ossiacetilenico, arco elettrico con elettrodo rivestito ed in atmosfera protetta (MAG). Contenuti Saldabilit dei materiali, esercizi di saldatura manuale in tutti e tre i procedimenti, manutenzione di un impianto ossiacetilenico, descrizione e manutenzione delle saldatrici. Norme antinfortunistiche, dispositivi di protezione individuale e delle apparecchiature. Durata 44 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Bressanone Informazioni Scuola Professionale Mattei Bressanone Nota Si ricorda che laccesso ai laboratori consentito solo a chi indossa dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche; altro materiale, non personale, sar fornito dalla scuola.

67

La Formazione Professionale a sostegno della formazione nelle piccole e micro imprese

I VOUCHER AZIENDALI (L.P.n.29/1977)


Cosa sono?
Contributi economici per la formazione di lavoratori dimprese con meno di 15 dipendenti che devono aggiornarsi professionalmente su temi specici.

A quanto ammontano?
Fino a 3.000 Euro per la formazione di un singolo lavoratore ed a 9.000 Euro complessivi per azienda. Il contributo pu essere richiesto per un massimo di 5 lavoratori della stessa azienda.

Come funzionano?
Le domande vanno presentate entro il 10 di ogni mese no ad esaurimento fondi messi a disposizione dal bando. Lazienda tenuta a contribuire per almeno il 20% con il costo del lavoro.

Dove rivolgersi?
Servizio Formazione continua sul lavoro del Dipartimento istruzione e formazione italiana. Tel. 0471/414419.

Per maggiori informazioni e modulistica possibile consultare il sito: http://www.provincia.bz.it/formazione-professionale alla voce documenti e modulistica
Dipartimento Istruzione e Formazione Professionale Italiana Area Formazione Professionale Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419

05
Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

Lambito dapplicazione delle tecniche e tecnologie elettriche ed elettroniche ha come riferimento lambiente elettrico, con il complesso delle sue normative tecniche e di sicurezza, e quello elettronico, con i componenti ed i circuiti tipici sia di tipo analogico che digitale. Ad utilizzare queste tecnologie sono, anche, le apparecchiature elettroniche civili ed, in campo industriale, i dispositivi per lautomazione basati sui controllori a logica programmabile. Allinterno dellambiente elettronico sempre pi presente il mondo del Personal Computer del quale viene studiata la costituzione hardware e la possibilit di farlo lavorare in rete con altri PC, ottenendo vantaggi nello scambio di dati e laumento di essibilit. I corsi proposti riguardano: elettrotecnica, impiantistica civile e normative; elettronica di base e digitale, hardware, installazione reti elaborazione dati ed impiantistica industriale.

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

Calendario delle attivit


Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Elettronica di base Elettronica digitale Elettrotecnica e macchine elettriche Hardware 1. livello Installazione di impianti elettrici civili Installazione di impianti elettrici con apparecchi basati sul bus KNX Istallazione di impianti elettrici industriali Installazione reti di elaborazione dati

ottobredicembre gennaiomarzo ottobredicembre da denire gennaiofebbraio marzo-aprile marzo-aprile da denire

18.45-22.00 18.45-22.00 18.15-21.30 18.45-22.00 18.15-21.30 18.15-21.30 18.15-21.30 18.45-22.00

73 73 74 74 75 76 76 75

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it
N.B. La data di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

70

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

05
Pagina

Scuola professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G.Marconi Merano


Corso Periodo Giorni Orario

Addetti ai Lavori su impianti elettrici sotto tensione CEI 11/27 (qualica di PES/PAV) Installazione di impianti elettrici con apparecchi basati sul bus KNX

febbraio novembre febbraio novembre

mar - gio

18.30 21.30

77

lun - mer

18.30 21.30

76

tel. 0473 203113, 0471 203135 fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it
N.B. La data di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Installazione di impianti elettrici civili Installazione di impianti elettrici civili

novembre febbraio

mar-gio mar-gio

19.0022.00 19.0022.00

76 76

tel. 0472-830765, fax 0472-206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it


N.B. La data di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

71

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

Sede di Brunico, via Verdi 4


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Installazione di impianti elettrici civili Installazione di impianti elettrici industriali

gennaio aprile

mar-gio mar-gio

19.0022.00 19.0022.00

76 75

tel. 0474-550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

72

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

05

05 Elettronica di base
Destinatari Operatori del settore elettrico-elettronico e telecomunicazioni con conoscenze di elettrotecnica che intendono acquisire la capacit di analizzare il comportamento dei circuiti elettronici fondamentali ed arrivare alla ricerca ragionata dei guasti. Contenuti Richiami di elettrotecnica, leggi e principi in elettronica, componentistica passiva: R, C, L; semiconduttori: diodi, ponti, zener, SCR, TRIAC, DIAC, transistor BJT e FET, regolatori di tensione, amplicatori operazionali e integrati lineari; cablaggio e misure su circuiti di alimentazione, di controllo della potenza e circuiti con OP-AMP; uso della strumentazione; tecniche di ricerca guasti. Durata 60 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

05 Elettronica digitale
Destinatari Operatori dei settori elettrico, elettronico e tele-radiocomunicazioni con conoscenze di elettronica di base o equivalenti. Contenuti Richiami di elettronica analogica, sistema binario, algebra Booleana, famiglie logiche; integrati di tipo combinatorio: porte logiche, codiche e decodiche, multiplexer e demultiplexer, memorie; codici, integrati di tipo sequenziale: ip-op, contatori, registri; strumentazione specica, introduzione ai microcontrollori ed ai microprocessori. Durata 60 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

73

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

05 Elettrotecnica e macchine elettriche


Destinatari Operatori del settore elettrico - elettronico. Contenuti Principi fondamentali, circuito elettrico, resistenza elettrica, capacit, campo magnetico, corrente alternata monofase e trifase; macchine elettriche: trasformatore, motore asincrono, alternatore e dinamo; collegamenti ed installazione; diagnostica guasti ed interventi. Durata 45 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

05 Hardware (1. livello)


Destinatari Utenti di Personal Computer con conoscenze elementari dinformatica e conoscenza dei sistemi operativi DOS / WIN. Contenuti Struttura di un PC, breve storia ed evoluzione tecnologica, elementi interni e periferici, conoscenza e riconoscimento di architetture e connettori, procedure per lassemblaggio e laggiornamento di un sistema, strumenti di diagnosi e di intervento SW ed HW; installazione di uno o pi sistemi operativi e loro ottimizzazione; cenni al collegamento dei PC in rete. Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

74

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

05

05 Installazione di impianti elettrici industriali


Destinatari Operatori del settore elettrico e/o tecnici interessati agli argomenti. Contenuti Comandi ed avviamenti di motori elettrici monofase e trifase; schemi elettrici; principali norme di riferimento; prove e misure elettriche su impianti di telecomando. Applicazioni di automatismi con lausilio di moduli LOGO Siemens. Durata 45 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale Mattei Bressanone

05 Installazione reti di elaborazione dati


Destinatari Installatori di impianti elettrici e tecnici con conoscenze elementari sul PC che intendono acquisire conoscenze sui criteri di cablaggio delle reti e sui mezzi conduttivi pi adatti in funzione delle varie esigenze, sul corretto cablaggio dei cavi, sullinstallazione e congurazione delle interfacce di rete. Contenuti Cenni alle tipologie di rete; mezzi trasmissivi e relativi connettori: cavo coassiale, doppino telefonico, piattina telefonica, twin-axial, cenni alle bre ottiche; attrezzatura necessaria per il cablaggio dei connettori; strumentazione necessaria per la verica dei collegamenti e delle prestazioni della rete; prove pratiche di cablaggio e relative prove di funzionamento. Durata 24 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano

75

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

05 Installazione di impianti elettrici con apparecchi basati sul BUS KNX (corso base)
Destinatari Tecnici installatori dimpianti elettrici che desiderano acquisire le nozioni tecniche necessarie per linstallazione, la congurazione e la gestione di un impianto basato su un sistema a bus, conforme alle norme EN50090 conforme allarchitettura KNX. Contenuti Introduzione alle tecnologie BUS per linstallazione elettrica: le proposte dei vari costruttori a livello internazionale. Standard europeo KNX : principali caratteristiche e potenzialit. Topologia del sistema, caratteristiche e funzionamento. Utilizzo dei telegrammi e funzioni del software ETS, necessario per gestire questo tipo di tecnologia. La programmazione in laboratorio verr eseguita su una serie di dispositivi bus, proposti dalle maggiori case di produzione, consentendo cos di riprodurre in laboratorio esempi di applicazione poi riscontrabili anche sul mercato. Durata 20 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano

05 Installazione di impianti elettrici civili


Destinatari Operatori del settore elettrico e/o tecnici interessati agli argomenti. Contenuti Richiamo sulle grandezze elettriche fondamentali (TENSIONE CORRENTE POTENZA), realizzazione di impianti di illuminazione semplice di tipo civile (punto luce interrotto, deviato, invertito, simbologia), realizzazione di impianti di illuminazione civile gestiti da apparecchi elettronici (rel passo passo, rel crepuscolare, rel temporizzato, rivelatore di presenza). Realizzazione di attacchi dutilizzazione semplici (attacco luce, attacco forza). Spiegazione tecnica con indicazione dei vantaggi e svantaggi dei singoli impianti. Il quadro elettrico dellappartamento (componenti, funzionamento, nozioni tecniche). Introduzione allimpianto con sistema BUS. Durata 39 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale Mattei Bressanone

76

Tecniche e tecnologie elettriche elettroniche

05

05 Addetti ai lavori su impianti elettrici sotto tensione cei 11/27 (qualica di pes/pav)
La norma CEI 11-27/1 prevede che i lavori elettrici sotto tensione possano essere eseguiti soltanto da persone idonee, mentre quelli fuori tensione e in prossimit possano essere svolti da persone esperte o avvertite. Il datore di lavoro, ai sensi della norma sopra citata, ha lobbligo giuridico di formare ed informare il proprio personale che esegue lavori elettrici e tale obbligo rientra anche pi in generale nel sistema di sicurezza aziendale, come sancito dal DL 81/2008. Destinatari Tecnici del settore: installatori e manutentori di impianti elettrici. Contenuti Sicurezza dei lavori elettrici: normativa attuale (DL 81/2008, Norma CEI EN 50110-1, Norma CEI 11-27, Norme CEI 11-1 e 64-8). Lavoro e rischio elettrico, formazione e proli professionali, requisiti formativi per persona esperta (PES) e avvertita (PAV). Responsabile dimpianto (RI) e Preposto ai lavori (PL), principi generali di sicurezza, pianicazione del lavoro, misure, prove, ricerca guasti, adempimenti e deroghe, lavori fuori tensione, lavori sotto tensione su sistemi di categoria 0 e I. Prerequisiti Conoscenze di base di elettrotecnica e di impiantistica elettrica. Durata 24 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano 77

La Formazione Professionale a sostegno della formazione nelle piccole e micro imprese

I VOUCHER AZIENDALI (L.P.n.29/1977)


Cosa sono?
Contributi economici per la formazione di lavoratori dimprese con meno di 15 dipendenti che devono aggiornarsi professionalmente su temi specici.

A quanto ammontano?
Fino a 3.000 Euro per la formazione di un singolo lavoratore ed a 9.000 Euro complessivi per azienda. Il contributo pu essere richiesto per un massimo di 5 lavoratori della stessa azienda.

Come funzionano?
Le domande vanno presentate entro il 10 di ogni mese no ad esaurimento fondi messi a disposizione dal bando. Lazienda tenuta a contribuire per almeno il 20% con il costo del lavoro.

Dove rivolgersi?
Servizio Formazione continua sul lavoro del Dipartimento istruzione e formazione italiana. Tel. 0471/414419.

Per maggiori informazioni e modulistica possibile consultare il sito: http://www.provincia.bz.it/formazione-professionale alla voce documenti e modulistica
Dipartimento Istruzione e Formazione Professionale Italiana Area Formazione Professionale Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419
78

06
Tecniche e tecnologie dellautomobile

Risulta evidente a tutti come le tecniche e tecnologie dellautovettura abbiano subito negli ultimi tempi cambiamenti fondamentali e radicali. Linserimento, a tutti i livelli, dellelettronica ha cambiato lapproccio delloperatore con lautomobile. Le attivit interessate sono molteplici e vanno dallintervento sulla meccanica propriamente detta (con lavorazioni sul motore, benzina o diesel, sul sistema di alimentazione, raffreddamento e lubricazione) agli interventi, con strumentazione adatta, sullelettronica che ne regola lefcacia. Le attivit di autoriparazione riguardano perci gli interventi di preparazione, diagnosi, e riparazione di componenti meccaniche ed elettroniche dellautoveicolo. I corsi proposti Elettronica di base applicata allautoveicolo e Il motore degli autoveicoli - sono stati appositamente progettati per consentire, a chi interessato, la certicazione delle competenze.

Tecniche e tecnologie dellautomobile

Calendario delle attivit


Autunno

Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Il motore dellautoveicolo Elettronica di base applicata allautoveicolo (1. e 2. livello)

Autunno Primavera/ Autunno

Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire Da denire

17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 8.30-17.30 17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 17.45-21.30 8.30-17.30

81 82 83 83 83 84 84 85 85 86 86 87 87 87

Introduzione allautoriparazione Primavera Introduzione allautoriparazione Autunno Limpianto frenante Lassetto del veicolo Gli organi della trasmissione Limpianto elettrico/elettronico del veicolo Limpianto di climatizzazione Energie alternative a metano Energie alternative a GPL Verniciatura di lamierati esterni Verniciatura di lamierati esterni Veicoli Ibridi Primavera Autunno Autunno Primavera Primavera Primavera Primavera Primavera Autunno Autunno

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it
N.B. La data di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

80

Tecniche e tecnologie dellautomobile

06

06 Il motore dellautoveicolo
Il corso si propone di potenziare competenze professionali a livello avanzato, consentendo a chi lavora nellambito dellautoriparazione di migliorare le proprie capacit di diagnosi, riparazione e verica della componente motoristica degli autoveicoli. Competenze certicabili Al termine del corso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze: Utilizzare in modo efcace ed in sicurezza le strumentazioni e le attrezzature presenti nellofcina meccanica Diagnosticare e riparare anomalie e malfunzionamenti nei motori a ciclo Otto ed a ciclo Diesel Operare nellofcina in sicurezza e nel rispetto dei tempi tecnici La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova di tipo pratico (diagnosi e ripristino di unanomalia relativa alle componenti motoristiche dellautoveicolo), una prova scritta (test, elaborato), un colloquio. Contenuti Organi ed indici caratteristici dei motori. Gli organi del motore: funzionamento, usure ed anomalie. La revisione del motore. Motori a 4 tempi: diagramma della distribuzione e messa in fase di distribuzione e accensione. Sovralimentazione dei motori a 4T a ciclo Otto. I componenti del motore a ciclo Otto sovralimentato. Tecniche e strumenti di verica del funzionamento. Gli organi del circuito di raffreddamento: funzionamento, anomalie ed usure. Gli interventi di riparazione e sostitu-

zione. Lubricanti ed impianto di lubricazione. Gli organi dellimpianto di lubricazione: funzionamento, anomalie ed usure. Impianti di alimentazione nei motori Diesel. Gli organi del motore e dellimpianto di alimentario per Diesel: funzionamento, anomalie ed usure. Gli interventi di riparazione e sostituzione. Gli interventi di taratura. Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze Adulti disoccupati e/o interessati ad reinserirsi nel settore richiesto il possesso di esperienza professionale nellautoriparazione. Durata 60 ore Sono previste 2 lezioni settimanali di 3 ore ciascuna. Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

81

Tecniche e tecnologie dellautomobile

06 Elettronica di base applicata allautoveicolo (1. e 2. livello)


Verranno potenziate competenze professionali nel corso di I livello, consentendo a chi lavora nellambito dellautoriparazione di migliorare le proprie capacit di diagnosi, riparazione e verica degli impianti elettronici degli autoveicoli. Successivamente, il corso di II livello andr ad approfondire i temi trattati nella I parte concentrandosi sullevoluzione della tecnologia degli autoveicoli. La certicazione di competenze sar possibile solo al termine del II modulo che verr realizzato nella primavera 2012 e nellautunno 2012. Competenze certicabili Al termine del corso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze: Utilizzare la strumentazione per il rilievo dei segnali elettrici dei vari componenti dei seguenti impianti elettronici: impianto di iniezione a benzina, impianto di alimentazione dei motori 4T a ciclo Otto, impianto ABS, dispositivi antinquinamento applicati al veicolo Leggere ed interpretare i disegni di schemi elettrici Ripristinare la funzionalit degli impianti elettronici trattati nel corso delle attivit formative La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova di tipo pratico (diagnosi e ripristino di anomalie complesse relative agli impianti studiati), un test scritto, un colloquio. Contenuti Introduzione al disegno di schemi elettrici 82

Il disegno elettrico Schemi di impianti elettronici dellautoveicolo Impianti di iniezione a benzina diretta- indiretta Impianti di iniezione Diesel Common RailUIS Gli organi dellimpianto Tecniche e strumenti per la verica del funzionamento Le principali anomalie Dispositivi antinquinamento Caratteristiche dei dispositivi per ridurre linquinamento Impianti ABS ed ESP Caratteristiche dellimpianto frenante munito di A.B.S. Tecniche e strumenti di verica del funzionamento A.B.S.-ESP Impianti di sicurezza passiva (AIR-BAG) Struttura e controlli Sistemi comfort del veicolo (chiusura centralizzata, alzavetri elettrici, sistemi di navigazione, controllo parcheggio) Metodologie e strumenti di diagnosi. Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze. richiesto il possesso di esperienza professionale nellautoriparazione. Durata 40 ore: primavera 2013 (1 livello) 40 ore: autunno 2013 (2 livello) Quota di partecipazione 120,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

Tecniche e tecnologie dellautomobile

06

06 Introduzione allautoriparazione
Destinatari Chi desidera iniziare o approfondire lattivit dellautomeccanico o unattivit attinente (gommista, addetto ad un distributore, ecc.). Contenuti Principi di funzionamento, terminologia, dati, comandi e regolazioni. Norme antinfortunistiche. Attrezzi e strumenti. Manutenzione ordinaria e programmata. Sostituzione olio motore, ltri, candele, batteria. Trattamento e smaltimento riuti speciali. Impianto frenante: struttura, funzionamento, componenti, anomalie. Assetto del veicolo. Termini tecnici. Regolazioni. Sterzo. Motore a ciclo Otto: struttura, funzionamento, componenti e anomalie. Trasmissione: tipologie frizioni, cambio di velocit, differenziale (struttura principio di funzionamento e compiti). Impianto elettrico, la corrente: effetti, pericoli, protezioni. Strumenti di misura. Principali dispositivi elettrici nel veicolo. Realizzazione impianti elettrici di base. Impianti di accensione (tradizionale-elettronica) Tipologie e sistemi di illuminazione. Ventilazione, riscaldamento, climatizzazione. Sistemi di sicurezza e protezione: tipologie e funzionamento. Autodiagnosi: Uso strumenti diagnostici. Durata 60 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

06 Limpianto frenante
Destinatari Operatori del settore auto che intendono approfondire i singoli sottosistemi dopo aver frequentato il corso di Introduzione allautoriparazione o in presenza di requisiti professionali di base. Contenuti Impianto frenante: Struttura e principi di funzionamento dei singoli componenti La pompa tandem Il servofreno La pinza freni ant e post Il tamburo freni Il freno a mano Le tubazioni Il uido (caratteristiche siche, controlli e sostituzioni) Impianti frenanti con ABS Spurgo dellimpianto con e senza ABS Le anomalie di funzionamento ed i correttivi per ognuna di esse La diagnosi dellimpianto Diagnosi elettronica Durata 20 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

83

Tecniche e tecnologie dellautomobile

06 Lassetto del veicolo


Destinatari Operatori del settore auto che intendono approfondire i singoli sottosistemi dopo aver frequentato il corso di Introduzione allautoriparazione o in presenza di requisiti professionali di base. Contenuti Lassetto del veicolo: I pneumatici (dati costruttivi e sigle identicative) La diagnosi e la sostiuzione Il molleggio (funzione, componenti) La dinamica di marcia Gli angoli delle ruote Le sospensioni (tipologie costruttive) Tipologie di sterzo La tirante ria dello sterzo Il servosterzo (idraulico, servotronic, elettroidraulico, elettrico) La diagnosi del servosterzo (visiva, su strada, elettronica) La misurazione e la regolazione degli angoli dellassetto Durata 20 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

06 Organi della trasmissione


Destinatari Operatori del settore auto che intendono approfondire i singoli sottosistemi. Contenuti La trasmissione: Tipologie di trasmissione del moto La frizione (ubicazione, funzione, funzionamento, tipologie, diagnosi) La sostituzione della frizione Cambio (tipologie, ubicazione, funzione, funzionamento, componenti, diagnosi) Scomposizione al banco del cambio manuale, controlli visivi e di funzionamento, riassemblaggio e regolazioni Semiassi e giunti Durata 20 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

84

Tecniche e tecnologie dellautomobile

06

06 Limpianto elettrico ed elettronico (1. livello)


Destinatari Operatori del settore auto che intendono approfondire i singoli sottosistemi. Contenuti Richiamo sui principi della corrente elettrica Impianto elettrico elettronica applicata allautoveicolo: Impianto elettrico di base, con rel, impianti di sicurezza e comfort (chiusura centralizzata, alzavetri elettrici, sistemi di navigazione, controllo parcheggio) Lelettronica di controllo motore (principi di funzionamento, tipologie, componenti, diagnosi, controlli e malfunzionamenti) Lelettronica di sicurezza attiva (ABS, ESP), principi di funzionamento, tipologie, componenti, diagnosi, controlli e malfunzionamenti Lelettronica di sicurezza passiva (air-Bag), principi di funzionamento, tipologie, componenti, diagnosi, controlli e malfunzionamenti. Durata 40 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

06 Limpianto di climatizzazione
Destinatari Operatori del settore auto che intendono approfondire i singoli sottosistemi. Contenuti La climatizzazione: Basi siche sul funzionamento del circuito frigorifero Componenti e ubicazione sul veicolo Analisi difetti e malfunzionamenti La diagnosi del circuito gas La gestione elettronica del climatizzatore La diagnosi dellelettronica Procedure di scarico e riempimento e verica dellimpianto. Durata 12 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

85

Tecniche e tecnologie dellautomobile

06 Energie alternative a metano


Destinatari Operatori occupati nel settore dellautoriparazione/distribuzione carburanti, che intendono iniziare lattivit di installatore impianti a Metano per autotrazione. Contenuti Il Metano: caratteristiche generali. Il Metano in autotrazione. Il Metano e lambiente La stazione di rifornimento Limpianto Metano: serbatoi, la valvola, il contenitore parziale ermetico, le tubazioni ad alta pressione, le elettrovalvole, il riduttore vaporizzatore, Trasformazione di motori alimentati a carburatore. Trasformazione di motori alimentati con sistemi SPI single point injection. Trasformazione di motori alimentati con sistemi MPI multipoint Limpianto elettrico. Le normative ministeriali. Norme di sicurezza Durata 12 ore Orario Quattro incontri serali dalle 19.00 alle 22.00 oppure il sabato mattina dalle 9.00 alle 12.00. Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

06 Energie alternative a GPL


Destinatari Operatori occupati nel settore dellautoriparazione/distribuzione carburanti, che intendono iniziare lattivit di installatore impianti a GPL per autotrazione. Contenuti Il GPL: caratteristiche generali.Il GPL in autotrazione. Il GPL e lambiente. La stazione di rifornimento. Limpianto GPL: serbatoi, la multivalvola, il contenitore parziale ermetico, le tubazioni ad alta pressione, le elettrovalvole, il riduttore vaporizzatore. Trasformazione di motori alimentati a carburatore. Trasformazione di motori alimentati con sistemi SPI single point injection. Trasformazione di motori alimentati con sistemi MPI multipoint Limpianto elettrico. Le normative ministeriali. Norme di sicurezza Durata 12 ore Orario Quattro incontri serali dalle 19.00 alle 22.00 oppure il sabato mattina dalle 9.00 alle 12.00. Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

86

Tecniche e tecnologie dellautomobile

06

06 Verniciatura di lamierati esterni


Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze e adulti inoccupati o disoccupati e appassionati che intendono reinserirsi nel settore. Contenuti Igiene e sicurezza. Presentazione dei vari supporti colorimetrici. Identicazione del colore. Riproduzione del colore. Teoria del colore ed esagono cromatico. Conoscenza dei vari pigmenti. Regole per la correzione del colore. Semplice correzione. Attrezzature e materiali di consumo. Processi di riparazione. Procedura di preparazione del lamierato. Applicazione di primer e fondo. Essicazione dei vari prodotti. Difetti legati alla preparazione. Regolazione dellaerografo. Tecnica di applicazione. Errori di applicazione. Durata 60 ore Sono previste 1 o 2 lezioni settimanali di 4 ore ciascuna. Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

06 Veicoli ibridi
Il corso essendo di alta specializzazione si propone di aumentare le conoscenze di carattere generale in campo Automotive, andando inoltre ad incrementare le capacit di intervento sui veicoli a trazione ibrida, nel rispetto delle norme di sicurezza per apparecchiature elettriche. Destinatari Tutti gli operatori del settore automeccanico. Contenuti Caratteristiche e struttura, principio del funzionamento dei veicoli con trazione ibrida, norme di sicurezza e di intervento, procedure di diagnosi. Durata 8 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

87

Note

07
Tecniche e tecnologie grache e multimediali

La diffusione su larga scala, specialmente attraverso la rete internet, di informazioni rappresentate da diverse forme espressive come il testo, limmagine, il video, il sonoro ecc. in unico prodotto ha determinato e determina un signicativo sviluppo delle tecniche e tecnologie grache e multimediali. Per utilizzare al meglio la multimedialit, viene richiesto lintervento di pi gure professionali; il risultato nale, sia esso presentazione o promozione, deve avere la possibilit di incidere sul mercato nel modo pi efcace possibile. I riessi professionali sono molto innovativi anche se ancora non adeguatamente conosciuti, sono, comunque, di grande interesse sia per lambito lavorativo, sia per il crescente numero di giovani che intendono fare di Internet e della multimedialit il proprio futuro professionale. I corsi offerti si propongono di far acquisire le competenze basilari: per la realizzazione di semplici stampati commerciali ed extra-librari; per la digitalizzazione ed elaborazione di immagini in b/n e a colori; montaggio video per la realizzazione di animazioni multimediali da utilizzare sia su supporti off line (Cd-Rom) sia su supporti on line (Internet).

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

Calendario delle attivit


Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Introduzione al mac Introduzione al mac Photoshop* Photoshop* Indesign CS 5.5 Illustrator CS 5.1 Adobe encore dvd CS 5.1 Immagine digitale

primavera autunno primavera autunno primavera autunno primavera autunno

da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire

18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00 18.45- 22.00

92 92 93 93 92 93 94 94 95 95 96 96

Montaggio video (premiere pro) primavera 1. livello After effects cs 5.5 primavera Montaggio video (premiere pro) autunno 2. livello Il linguaggio delle immagini in movimento

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Photoshop Immagine digitale Adobe LightRoom

novembre febbraio ottobre

lun - mer mar - gio mar - gio

19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 18.00 - 21.00

93 94 96

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico, via Verdi 4
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Photoshop

marzo

mar - gio

19.00 - 22.00

93

90

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07
94 97
Pagina

Immagine digitale Adobe LightRoom

novembre gennaio

lun - mer mar - gio

19.00 - 22.00 18.00 - 21.00

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Dobbiaco, presso il Circolo Culturale, via Stazione, 2
Corso Periodo Giorni Orario

Immagine digitale

novembre

mar - gio

19.00 - 22.00

94

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Chiusa, presso il Circolo Culturale, via Stazione, 18
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Immagine digitale Adobe LightRoom

gennaio marzo

lun - mer mar - gio

19.00 - 22.00 18.00 - 21.00

94 96

fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

Scuola Professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Immagine digitale Photoshop CS5 Adobe LightRoom Workshop di fotograa professionale

Aprile Maggio Gennaio Febbraio Marzo

18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30

94 93 96 98

tel. 0473 203113, 0471 203135 fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it
N.B. La data di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

91

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07 Introduzione al Mac
Destinatari Chi ha la necessit di realizzare volantini, brochures e stampati informativi. Contenuti Introduzione allambiente Mac OS X e panoramica delle versioni in commercio. Installazione iniziale, ambiente di lavoro e tecniche base di utilizzo del Mac. Conoscenze di base della struttura e suddivisione gerarchica dei les. Il pannello di controllo: gestione e personalizzazione degli utenti, dellinterfaccia graca, della congurazione di rete e della gestione periferiche. Installare e rimuovere applicazioni. Panoramica delle principali applicazioni fornite con il sistema operativo, in particolare iPhoto e iTunes. Durata 9 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

07 Indesign CS 5.5*
Destinatari Chi ha la necessit di realizzare volantini, brochures e stampati informativi. Contenuti Introduzione al pacchetto applicativo; descrizione palette e ambiente di lavoro; formattazione del testo; impaginazione a pi pagine; pagine mastro e fogli stile; importazione immagini; effetti graci; tabulazioni; griglia delle linee di base; libreria e tabelle; sommario. Durata 30 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano (*) o versione superiore

92

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07

07 Photoshop
Destinatari Persone che desiderano avvicinarsi al mondo della graca computerizzata, per il fotoritocco e la realizzazione di effetti e fotomontaggi. Contenuti Basi di Graca: Graca bitmap, Concetto di pixel. Interfaccia di Photoshop: Barra degli strumenti, Barra delle opzioni, Palette, Barra di stato, Men, Finestre immagini. Personalizzazione dellinterfaccia. Comandi base: Apertura e salvataggio di un immagine, Il move tool. Colore: modalit RGB, CMYK, HSB, Lab, scale di grigio, Cenni di Colorimetria. Navigazione allinterno del documento: Pan, Zoom, La palette Navigator, Ripristino immagine originale. Strumenti di Selezione in Photoshop. Livelli: Concetto di livello, Managing ed effetti. La nestra Layer Style. I layer set. Bloccare e collegare i livelli. Strumenti di precisione: righelli, guide, griglia, Snap. Gestione degli effetti. Gradienti. Filtri. Ritocco immagine: timbro, toppa, pennello correttivo. Men image-adjust: Correzioni cromatiche di luminosit e contrasto. Gestione del testo, Uso degli stili. Introduzione e concetti di graca vettoriale, Strumenti vettoriali. Penna. Durata 30 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone

07 Illustrator CS 5.1*
Destinatari Chi ha la necessit di creare loghi e pagine grache con inserimento di testi e disegni. Contenuti Introduzione al pacchetto applicativo Illustrator; strumenti e palette opzioni; testo e formattazione; librerie e pagine mastro; disegno vettoriale; impaginazione con effetti e riempimenti per testo e tracciati; gestione del colore; stampa ed esportazione le. Durata 30 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano (*) o versione superiore

93

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07 Adobe Encore DVD CS 5.1*


Destinatari Operatori del settore graco interessati al montaggio di lmati digitali. Contenuti Creazione di men animati; aggiunta semplicata di marcatori di capitoli; creazione automatica dei men; creazione dei sottomen; transcodica in background; creazione dei tasti o bottoni; impostare audio e video di sfondo; creare delle transizioni sui men; concetti di base sul funzionamento dei DVD; gestione della timeline; il diagramma di usso; interfaccia di Encore DVD; impostazioni DVD video; Slide Show; sottotitoli; struttura dei men. Durata 24 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano (*) o versione superiore

07 Immagine Digitale
Destinatari Operatori del settore graco e persone interessate al mondo delle immagini digitali. Contenuti Uso delle funzioni principali di una macchina fotograca digitale, basi di conoscenza teorica relativa al colore; i sistemi di compressione delle immagini; basi sulluso degli strumenti di PHOTOSHOP per la correzione colorimetrica delle immagini; elaborazione di un lmato DVD o VHS con lutilizzo delle immagini digitali e linserimento di titoli e audio. Durata 30 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone

94

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07

07 Montaggio Video Premiere Pro 07 After Effects CS 5.5* CS 5.5* (1. livello) Destinatari
Destinatari Operatori del settore interessati al montaggio di riprese eseguite con tecnica digitale. Contenuti Compressione immagine, elementi di tecniche ed attrezzature per la ripresa delle immagini, il suono, tecnica di montaggio, preparazione della storyboard. Durata 36 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano (*) o versione superiore Operatori del settore interessati allanimazione graca. consigliata la frequentazione di un corso di Premiere Pro 5.5 Contenuti Base: Concetti di base dellanimazione, Conoscere il usso di lavoro, Creazione di unanimazione di base tramite effetti e predeniti, Animare il testo, Lavorare con i livelli forma, Animare una presentazione multimediale, Animare Livelli, lavorare con le maschere, Rendering e Outputting. Per approfondimenti visitate: www.adobe. com/it/products/aftereffects.html Durata 30 ore Quota di partecipazione 75,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano (*) o versione superiore

95

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07 Montaggio video Premiere Pro CS 5.5* (2. livello)


Destinatari Operatori del settore che abbiano frequentato il corso base di primo livello. Contenuti La gestione di pi sequenze, la correzione cromatica delle clip, la teoria del colore, le tecniche di montaggio. Durata 24 ore Quota di partecipazione 75,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano (*) o versione superiore

07 Dietro lapparenza. Il linguaggio delle immagini in movimento


Destinatari a) Adulti con competenze esclusivamente tecniche occupati nel settore della comunicazione audiovisiva, che intendono acquisire/sviluppare competenze teoriche da integrare nella propria attivit b) Studenti che, ad integrazione del loro curriculum formativo, intendono acquisire competenze teoriche per ideare progetti audiovisivi c) Operatori sociali e culturali d) Lavoratori del settore della comunicazione in riqualicazione. Contenuti Lidea lelemento vitale di qualsiasi progetto creativo. Lidea come un lievito, un moltiplicatore del coinvolgimento, tecniche per produrre idee, esercitazioni pratiche. Studi di osservazione: una realt osservata, apparentemente banale, studiata a fondo a che possa essere descritta come unica e speciale. Esercitazioni pratiche in interni e in esterni. Lo sguardo, il punto di vista: la posizione della telecamera rispetto alla realt osservata, denisce il senso di quello che si intende comunicare. Il linguaggio delle immagini nel cinema, nozioni di base. Esempi della storia dellarte e nel cinema. Esercitazioni pratiche Nuove tecnologie: nuovi linguaggi e nuove possibilit di diffusione per un progetto audiovisivo. Esempi realizzati per i pad e con i Phone. Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00

96

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07

Docente Soa Vincenzetto; regista, autrice, videomaker Sede di realizzazione Scuola Professionale per lArtigianato e lIndustria L. Einaudi Bolzano

07 Adobe Lightroom
Destinatari Operatori del settore graco e persone interessate al mondo delle immagini digitali che desiderano acquisire o ampliare le capacit operative per lutilizzo della macchina fotograca digitale, per la correzione delle immagini ottenute e per la gestione delle immagini e della archiviazione delle stesse, con la creazione di un book fotograco on-line o in versione stampabile. Contenuti Uso delle funzioni principali di una macchina fotograca digitale, basi di conoscenza teorica relativa al colore; i sistemi di compressione delle immagini; basi sulluso degli strumenti di ADOBE LightRoom per la correzione colorimetrica delle immagini; elaborazione delle immagini con creazione di un book fotograco on-line. Durata 24 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei Bressanone, Brunico, e Chiusa Scuola Professionale G. Marconi, Merano

97

Tecniche e tecnologie grache e multimediali

07 Workshop di fotograa professionale


Destinatari Fotogra professionisti e semiprofessionisti, fotoamatori evoluti. Contenuti Approfondimento delle tecniche di inquadratura speciche per i vari settori della fotograa professionale. Il corso suddiviso in sette moduli: fotografare la citt, le case e le piazze; fotografare gli ambienti naturali; fotografare le persone in studio; fotografare le persone con luce naturale; fotografare di notte; fotografare gli oggetti inanimati (natura morta); fotografare ori, insetti e piccoli oggetti (macro). Prerequisito essenziale la padronanza delle tecniche di fotograa di base e delluso di una fotocamera digitale (reex o compatta evoluta). Uso delle tecniche di elaborazione digitale delle immagini con software professionali (Adobe Photoshop, Adobe Lightroom). Prerequisito essenziale luso corrente del PC e la conoscenza dei due software che saranno utilizzati. Durata 60 ore Quota di partecipazione 150,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano

98

08
Tecniche e tecnologie per fonti di energia rinnovabili e bioedilizia
Le energie rinnovabili sono quelle fonti di energia non esauribili nella scala dei tempi umani o che riescono a rinnovare rapidamente la loro disponibilit dopo che sono state sfruttate. Il 99% dellenergia presente sul nostro pianeta viene dallesterno e soprattutto dal sole, sotto forma di radiazione. Lenergia derivante dallirraggiamento del sole al suolo costituisce un serbatoio immenso di enegia pulita, rinnovabile e a costo zero come materia prima, ma non tutta la supercie terrestre risulta omogeneamente irraggiata, per cui questa fonte pu essere sfruttata solo entro una fascia ristretta, corrispondente alle regioni comprese tra il 45 di latitudine nord e sud. Come fonte di energia diretta il calore del sole non certo una scoperta recente, ma solo nellultimo ventennio, si incominciato a guardare con attenzione al sole come fonte alternativa di energia. Essa pu essere utilizzata sia per produrre energia elettrica, che per produrre acqua calda. Per questo motivo le scuole professionali di Bolzano e di Merano hanno deciso di proporre dei corsi per informare e per formare personale tecnico che sia in grado di progettare ed installare impianti tecnologici che sfruttino questo tipo di energia. Lesigenza sempre pi pressante di instaurare con lambiente un rapporto equilibrato ha inoltre indotto ad inserire in questarea anche con un corso di bio architettura.

Tecniche e tecnologie per fonti di energia rinnovabili e bioedilizia

Calendario delle attivit


Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Risparmio energetico* La Casa a basso consumo

da denire da denire

101 101

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it
(*) il corso sar attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

Scuola Professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Impianti fotovoltaici (per installatori) Impianti fotovoltaici (per progettisti) Bioarchitettura (corso base)

Febbraio Aprile Febbraio

18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30

102 102 103

tel. 0473 203113, 0471 203135 fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it
NOTE: Le date dei corsi verranno stabilite non appena raggiunto un sufficiente numero di partecipanti per avviare lazione formativa. I corsi iniziano sempre la prima settimana del mese indicato in tabella. Per informazioni sulle date effettive consultare il sito internet o telefonare in segreteria

100

Tecniche e tecnologie per fonti di energia rinnovabili e bioedilizia

08

08 Risparmio energetico
Destinatari Tecnici, operatori e amministratori di condominio interessati ad approfondire le proprie conoscenze in ambito di risparmio energetico. Contenuti Fonti energetiche rinnovabili Principali tecnologie di riscaldamento Risparmio energetico in ambito illuminotecnico Durata 12 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

08 La casa a basso consumo


Destinatari Lattivit destinata a tutti coloro che mostrano interesse ad un argomento che da tempo ha preso sempre pi forza e interesse. Per chi si accinge a cambiare casa o ristrutturarla e vogliono fare una scelta sulla base di informazioni precise. Contenuti Consumi energetici Quanto risparmio: esempi numerici Il confort nelle abitazioni Una casa a basso consumo energetico e ad alto confort abitativo Come si guida una casa a basso consumo energetico Capire i parametri sici utilizzati conduttivit termica () la trasmittanza termica (U) lumidit dellaria e la condensa la temperatura di rugiada lo sfasamento termico ponte termico Le isolazioni termiche Il fenomeno dellumidit nella casa Materiali Isolazione Cenni sulla normativa La pubblicit ingannevole. Gli apporti solari La geotermia Durata 40 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano

101

Tecniche e tecnologie per fonti di energia rinnovabili e bioedilizia

08 Impianti fotovoltaici (per installatori)


Destinatari Tecnici installatori dimpianti elettrici. Contenuti Quadro normativo. Aspetti scali: risparmio energetico e conto energia; funzionamento, tipi di impianti; componenti di un impianto: moduli fotovoltaici, inverter, contatori di produzione, quadri elettrici in corrente continua ed in corrente alternata; dimensionamento di un impianto: valutazione spazi, fenomeni di ombreggiamento, Redazione di un progetto FV secondo CEI-02, software per la progettazione, Direttiva Enel DK5940, Guida CEI 82/25 ed. 2, D.L. 37/08 (ex. 46/90), Schema di principio e sequenza dei componenti, Tecniche di dimensionamento. Scelta dei moduli e dellinverter; installazione: produttori e distributori di componenti, il cantiere e lesecuzione, la domanda di connessione: modulistica e riferimenti (Azienda Elettrica, ENEL), connessione alla rete con schemi esemplicativi, manutenzione dei diversi componenti. Sessione pratica: prove pratiche di collegamento ed installazione, per favorire la comprensione degli argomenti trattati ed avere una completa visione degli elementi da utilizzare durante linstallazione di un impianto fotovoltaico. Durata 21 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano

08 Impianti fotovoltaici (per progettisti)


Destinatari Progettisti dimpianti elettrici. Contenuti Gli elementi fondamentali per la progettazione di un impianto fotovoltaico, dai principi della radiazione solare alla valutazione delle perdite, per una scelta ottimale del posizionamento del generatore fotovoltaico. Nel dettaglio: il problema energetico e le fonti rinnovabili, la tecnologia ed i dispositivi fotovoltaici, gli aspetti tecnico-gestionali, limpianto fotovoltaico, tipologie impiantistiche e peculiarit della tecnologia, larchitettura del fotovoltaico, leconomia e la scalit del fotovoltaico, gli incentivi al fotovoltaico ed il conto energia, progettazione e installazione, la normativa elettrica, criteri generali di progettazione, esempi di progettazione di impianti fotovoltaici, le veriche tecnico-funzionali, lesperienza dal settore: il fotovoltaico nellindustria. Prerequisiti Diploma di Istruzione Secondaria Superiore tecnica Conoscenze di base di sica e di elettrotecnica. Durata 27 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano

102

Tecniche e tecnologie per fonti di energia rinnovabili e bioedilizia

08

08 Bioarchitettura (corso base)


Destinatari Operatori del settore che aspirano ad una migliore qualicazione e che sono interessati ad una pratica architettonica rispettosa dei principi della sostenibilit in grado di instaurare un rapporto equilibrato tra lambiente ed il costruito, soddisfacendo i bisogni delle attuali generazioni senza compromettere, con il consumo indiscriminato delle risorse, quello delle generazioni future. Contenuti Breve storia della della Bio-Architettura; Materiali naturali atossici; Studio del colore; Studio delle forme e degli ambienti; Corretta esposizione degli edici; Utilizzo delle energie alternative nelledilizia; Esempio di progetto. Prerequisiti Conoscenze di base di elettrotecnica Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano

103

Tecniche e tecnologie per fonti di energia rinnovabili e bioedilizia

moduli formativi per la formazione a distanza


Ampia essibilit di utilizzo (possibilit di scegliere luoghi e tempi della formazione) Facile accesso individuale Usufruibile comodamente da casa in modo gratuito o presso i nostri learning center Assistenza di tutor Ampia scelta di titoli e contenuti

.pro w w w / http:/

oper nic c / t i . z b . vincia

usetrio

corsi gratuiti online:


Informatica di base e professionale Inglese per le professioni Italiano per stranieri Sicurezza sul lavoro Marketing e comunicazione Amministrazione contabile e lavoro dufcio

Per iscrizioni: copernicusetrio@provincia.bz.it

104

09
Tecniche e tecnologie edili

Un giorno una persona vedendo 3 persone che lavoravano chiese loro, che cosa stessero facendo. Spacco pietre, rispose il primo; il secondo aggiunse: mi guadagno da vivere. Poi si rivolse al terzo e ripet la domanda: e tu, cosa stai facendo? Partecipo alla costruzione di una cattedrale, fu la risposta. Al settore edile vengono ricondotte tutte quelle opere, lavorazioni e interventi che mirano a realizzare, modicare, riparare o demolire un edicio. Con lindustrializzazione e la specializzazione sempre maggiore delledilizia si venuto a creare il concetto di processo produttivo edilizio. Per processo produttivo edilizio si intende tutta la sequenza delle fasi, che riguardano la progettazione, la realizzazione e le tecniche di mantenimento di un manufatto edile. Nella organizzazione di una costruzione edile si possono identicare almeno due contesti operativi: la preparazione della zona di lavoro e lallestimento del cantiere e lorganizzazione ed il coordinamento delle attivit produttive La gestione del cantiere edile rappresenta in questi contesti un elemento di particolare importanza perch da una corretta conduzione delle attivit di cantiere dipende la redditivit dellimpresa e la sicurezza sul lavoro degli addetti.

Tecniche e tecnologie edili

Calendario delle attivit


Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

La gestione del cantiere edile (corso base) La gestione del cantiere edile (corso avanzato)

da denire (*) da denire (*)

107 108

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it
N.B. (*) la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

106

Tecniche e tecnologie edili

09

09 La gestione del cantiere edile (corso base)


Il corso sviluppa competenze professionali di base che consentono di lavorare in cantieri edili nellambito della gestione organizzativa dei lavori. Competenze certicabili Al termine del corso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze: Scegliere i materiali da utilizzare in funzione delle loro caratteristiche e modalit di impiego Identicare modalit organizzative, ruoli e gure professionali tipiche di un cantiere edile Scegliere le tecniche costruttive idonee in base al lavoro da svolgere Individuare (ed utilizzare) macchine, attrezzature ed impianti in funzione del lavoro da svolgere Operare sulla base della normativa vigente sulle opere pubbliche relativa ad appalti e subappalti Operare in sicurezza prevenendo situazioni di rischio per s, per altri e per lambiente La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova di tipo pratico (lettura ed interpretazione di un disegno edile e verica della correttezza ed eventuale completamento di una rappresentazione del lay out di un cantiere, verica della individuazione dei materiali e delle quantit necessarie per lesecuzione di una determinata opera edile rilevabile da disegno o da situazione reale), una prova scritta (test, elaborato), un colloquio.

Contenuti Disegno edile Elementi di matematica e geometria Tecniche e simbologia del disegno edile Tecnologia dei materiali Elementi di chimica Elementi di sica Tecnologia dei materiali Lavorazioni edili e sicurezza nel cantiere Organizzazione del cantiere Elementi e tecniche costruttive Macchine, attrezzature ed impianti Normativa relativa alla sicurezza Gestione dellappalto Normativa sulle opere pubbliche Il subappalto I diversi soggetti del processo produttivo Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze Adulti disoccupati e/o interessati al settore Sono richiesti il possesso di esperienza professionale specica nel settore o del diploma di scuola superiore di geometra o perito edile. Durata 120 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano Quota di partecipazione 200,00

107

Tecniche e tecnologie edili

09 La gestione del cantiere edile (corso avanzato)


Il corso sviluppa competenze professionali di tipo avanzato che consentono a chi lavora nei cantieri edili di potenziare le proprie capacit di gestione dei lavori. Competenze certicabili Al termine del corso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze: Organizzare e gestire le diverse fasi del processo produttivo nellambito del cantiere edile, ottimizzando tempi e risorse sulla base delle indicazioni contenute nel programma tecnico economico dei lavori Utilizzare tecniche e strumenti di programmazione dei lavori Gestire la contabilit dei lavori Effettuare rilievi e tracciamenti di opere edili Gestire le lavorazioni sulla base delle indicazioni progettuali ed a regola darte Coordinare il lavoro delle squadre di collaboratori e dei subappaltatori. La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova di tipo pratico (realizzazione di un rilievo, disegnando in modo esatto su un piano di riferimento il tracciato di una struttura muraria, riportando le misure previste nel progetto e operando dei riferimenti planimetrici e altimetrici predisposti), una prova scritta (nella redazione della contabilit dei lavori sulla base di indicazioni fornite. nella verica della correttezza e fattibilit di un programma tecnico economico e di un piano della sicurezza assegnati, individuando le modalit esecutive di realizzazione di una fase del processo produttivo in coerenza con il programma fornito), un colloquio.

Contenuti Gestione programma tecnico economico delle attivit di cantiere Programmazione dei lavori Gestione organizzativa La contabilit dei lavori Pianicazione della sicurezza Le principali lavorazioni edili Realizzazione di misure, tracciamenti e rilievi Gestione delle lavorazioni sulla base delle indicazioni progettuali ed a regola darte Sicurezza applicata alle lavorazioni edili La gestione delle persone La gestione dei gruppi di lavoro nel cantiere I diversi modi di esercitare il ruolo del capo La gestione del conitto Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze Adulti disoccupati e/o interessati al settore Sono richiesti il possesso di esperienza professionale specica nel settore o del diploma di scuola superiore di geometra o perito edile o la certicazione delle competenze del corso La gestione del lavoro di cantiere edile - corso base. Durata 120 ore Sono previste 2 lezioni settimanali di 3 ore serali o di 4 ore diurne ciascuna. Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano Quota di partecipazione 300,00

108

10
Attivit artigianali

Il mondo artigianale un universo produttivo complesso che racchiude aspetti economici e professionali molteplici. Lartigianato tradizionale quello pi propriamente di trasformazione manifatturiera. In questa area la Formazione provinciale italiana presenta attivit formative nei seguenti ambiti: sartoria falegnameria lavorazione orafa

Attivit artigianali

Calendario delle attivit


Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Manutenzione capi di abbigliamento (1. livello)* Manutenzione capi di abbigliamento (2. livello) Modello e Taglio (1. livello)* Corso base di maglieria a macchina

Febbraio Novembre Febbraio Novembre Febbraio Novembre Febbraio Novembre

da denire da denire da denire gioved

18:00 21:15 18:00 21:15 18:00 21:15 18:00 21:15

112 112 113 113

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Manutenzione di capi di abbigliamento Falegnameria (corso introduttivo)

ottobre novembre

lun-mer mar-mer

19.00 22.00 19.00 22.00

114 114

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Chiusa, presso il Circolo Culturale, via Stazione, 18
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Manutenzione di capi di abbigliamento

febbraio

lun-mer

19.00.-22.00

114

fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

110

Attivit artigianali

10
Pagina

Sede di Brunico, via Verdi 4


Corso Periodo Giorni Orario

Falegnameria (corso introduttivo)

Aprile

mar mer

19.00 22.00

114

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Scuola Professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Preparazione e manutenzione capi di abbigliamento (corso breve) Modellistica capi di abbigliamento (corso base) Modellistica capi di abbigliamento (secondo livello)

Febbraio Ottobre Febbraio Ottobre Febbraio Ottobre

18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30

115 115 116

tel. 0473 203113, 0471 203135 fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it
Note: Le date dei corsi verranno stabilite non appena raggiunto un sufciente numero di partecipanti per avviare lazione formativa. I corsi iniziano sempre la prima settimana del mese indicato in tabella. Per Informazioni sulle date effettive consultare il sito internet o telefonare in segreteria

111

Attivit artigianali

10 Manutenzione di capi di abbi- 10 Manutenzione di capi di abbigliamento (1. livello) gliamento (2. livello)
Destinatari I corsi sono rivolti a tutti coloro che vogliono imparare a realizzare capi su misura.Lezioni a carattere individuale,gli studenti sono seguiti singolarmente,costruendo un programma e una velocita di insegnamento personalizzata. Operatori domestici e di ospitalit che desiderano acquisire competenze di creazione e manutenzione di abiti in ambito famigliare e lavorativo. Contenuti Teorie fondamentali e tecnica sartoriale di base, riconoscimento merceologico dei tessuti e dei lati; cucitura manuale ed a macchina, manutenzione, stiratura dei capi di abbigliamento; corredi dalbergo e di ospitalit. Sostituzione cerniere Realizzazione orli Accorciare Allargare, Cappotti, Maglie, Pantaloni, Gonne, Giacche ed indumenti in genere Allargare - restringere la vita, i anchi, i pantaloni Modiche del collo, delle spalle, della manica, del petto Modiche copri piumone, tovaglie, tende, lenzuola Durata 40 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano Destinatari Il corso a completamento del precedente al quale possibile aggiungere operatori domestici e di ospitalit che desiderano migliorare le competenze di creazione e manutenzione di abiti in ambito famigliare e lavorativo. Contenuti Teorie fondamentali e tecnica sartoriale, riconoscimento merceologico dei tessuti e dei lati, tecnologia dei tessuti; corredi dalbergo e di ospitalit. Realizzazione orli complicati Modicare Cappotti, Maglie, Pantaloni, Gonne, Giacche impegnativi Allargare - restringere la vita, i anchi, i pantaloni impegnativi Rinire collo, spalle, manica. Riniture di copri piumone, tovaglie, tende, lenzuola e corredi in genere Durata 30 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano

112

Attivit artigianali

10

10 Taglio e modello (1. livello)


Destinatari Il corso di taglio e modello si rivolge ad utenti che abbiano esperienza di cucito sia domestico che di ospitalit e vogliono realizzare ex novo abiti o confezionare tovaglie, tende, etc...etc. Contenuti cenni di stilismo, come sviluppare un gurino dal disegno alla riproduzione tecnica piazzamento tessuto per il taglio presa delle misure modello gonne e confezionamento no alla realizzazione nale del capo modello e confezionamento del pantalone modello e confezionamento del corpetto maniche modello e confezionamento modello di materiale per arredamento casa adeguamenti tecnici dei modelli tutti i capi vengono foderati e niti con accurate riniture. Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano

10 Corso base di maglieria a macchina


Destinatari Operatori domestici e di ospitabilit che desiderano acquisire competenze di creazione e manutenzione di capi di maglieria in ambito famigliare e lavorativo, piccoli artigiani che lavorano gi nellambito di maglieria e sartoriale. Contenuti Il corso prevede lezioni pratiche con interventi teorici sulle varie fasi di lavoro per la realizzazione di capi di maglieria, confezionamento (calcolo della maglia, gonna, vestito con calati, bordi, colli, occhielli e riniture. Durata 100 ore Quota di partecipazione 200,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano

113

Attivit artigianali

10 Manutenzione di capi di abbi- 10 Falegnameria (corso introduttivo) gliamento Destinatari


Destinatari Operatori domestici e di ospitalit che desiderano acquisire competenze teorico-pratiche di base nella manutenzione di abiti in ambito famigliare e lavorativo. Contenuti Teorie fondamentali e tecnica sartoriale di base, riconoscimento merceologico dei tessuti e dei lati; taglio, cucitura manuale ed a macchina, manutenzione,stiratura dei capi di abbigliamento; corredi dalbergo e di ospitalit. Durata 27 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei Bressanone Tutti coloro che intendono avvicinarsi al mondo della falegnameria e della produzione di mobili artigianali. Il corso prevede una parte teorica, dove vengono analizzate le propriet dei vari tipi di legno, per poi proseguire con la parte pratica allinterno della quale verranno svolte le esercitazioni e verranno realizzati mobili di piccole dimensioni. Contenuti Analisi dei materiali: essenze e tipologie dei legni. Sicurezza: Norme di sicurezza nello svolgimento di azioni che prevedono lutilizzo di macchinari e/o di attrezzi manuali. Teoria delle apparecchiature: norme e condizioni di utilizzo dei piccoli attrezzi manuali e delle macchine professionali (seghe, scalpelli, raspe, pialletti, calibro, compasso, squadra, morsetti) combinata a pi lavorazioni (pialla a 3 coltelli lo e spessore, mortasatrice, sega circolare, toupie) ecc. La lavorazione: realizzazione di semplici incastri (mezzo legno, tenone e mortasa, di costa con linguette ed a tassello in legno) Realizzazione: costruzione di un oggetto semplice da realizzare e di dimensioni limitate. Prerequisiti Non sono richieste particolari competenze per accedere al corso Durata 40 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei Bressanone e Brunico 114

Attivit artigianali

10

10 Preparazione e manutenzione 10 Modellistica capi di abbigliadi capi di abbigliamento (corso mento (corso base) breve) Destinatari
Destinatari Operatori domestici e di ospitalit che desiderano acquisire competenze teorico-pratiche di base nella creazione e manutenzione di abiti in ambito famigliare e lavorativo. Contenuti Teorie fondamentali e tecnica sartoriale di base, riconoscimento merceologico dei tessuti e dei lati; taglio, cucitura manuale ed a macchina, manutenzione, stiratura dei capi di abbigliamento; corredi dalbergo e di ospitalit. Durata 39 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Operatori domestici e di ospitalit che desiderano acquisire quelle competenze di base che permettono la realizzazione dei modelli in carta necessari al confezionamento di abiti. Contenuti Introduzione allarte sartoriale; Concetti di base; Come prendere le misure in modo corretto nonch luso degli strumenti; Realizzazione modelli in carta-schema base per diversi tipi di gonne (7 tipi); Schema del corpetto base e denizione; elle linee che lo compongono; Realizzazione di un capo in stoffa; Schema base maniche. Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano

115

Attivit artigianali

10 Modellistica capi di abbigliamento (2. livello)


Destinatari Operatori domestici e di ospitalit che desiderano acquisire quelle competenze di base che permettono la realizzazione dei modelli in carta necessari al confezionamento di abiti. Questo corso rivolto a tutti coloro che hanno gi frequentato il corso base. Contenuti Terminologia sartoriale; Tecnica sartoriale professionale; correzione difetti, orli vari; Schema base pantaloni, camicie, giacche, kimono, raglan; Esercitazioni di cucitura a mano e a macchina, stiratura; Riniture varie; Confezione di abito su misura con modelli semplici; Come calcolare il consumo del tessuto. Durata 39 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano

116

11
Trasporti

Larea trasporti si caratterizza per vastit e complessit, comprende situazioni, servizi, funzioni e professionalit assai diverse sia a livello tecnico-operativo che manageriale. Pu riguardare: il trasporto su gomma, il trasporto ferroviario, il trasporto marittimo e via acqua, il trasporto aereo e le relative attivit ausiliarie ma anche tutto il campo degli spostamenti e sollevamenti su fune, ascensori, montacarichi, funivie e seggiovie. Lofferta del catalogo, vista la peculiarit territoriale, si concentra sulla formazione in ambito funiviario. Presso la Scuola professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio E. Mattei di Bressanone, vengono regolarmente organizzati corsi riguardanti le abilitazioni relative alla conduzione di impianti funiviari (conduttore di linee di trasporto funiviario in servizio pubblico; L.P. 30 gennaio 2006, n. 1)

Trasporti

Calendario delle attivit


Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Via Pr delle Suore 1 / A Bressanone tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it SEDE DI BRUNICO Via Verdi 4/a 39031 Brunico
Corso Durata Inizio Fine Giorni Orario Pagina

Caposervizio / macchinista di impianti di risalita ad ammorsamento automatico

96 ore

Aprile

Maggio

da lun. a ven.

08.00-12.00 14.00-18.00

119

tel 0474 550799, fax. 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

118

Trasporti

11

11 Caposervizio/macchinista di impianti di risalita ad ammorsamento automatico


Destinatari Aspiranti macchinisti e/o caposervizio di impianti ad ammorsamento automatico. Il corso nalizzato alla formazione degli addetti alla conduzione di impianti ad ammorsamento automatico che intendono conseguire labilitazione per macchinista e/o caposervizio attraverso il superamento dellesame stabilito dalla commissione istituita dallUfcio provinciale Trasporti Funiviari. Le competenze e le conoscenze di tali gure professionali sono stabilite dalla normativa provinciale vigente in materia. Contenuti Il corso di formazione propedeutico allesame di abilitazione per macchinisti e/o caposervizio di impianti ad ammorsamento automatico cos articolato: Elementi di elettrotecnica (42 ore) Elementi di meccanica (28 ore) Aspetti normativi e regolamenti (20 ore) Antinfortunistica (6 ore) La scelta degli argomenti sviluppati nel corso determinata dal programma di esame per caposervizio e/o macchinista di impianti ad ammorsamento automatico e funivia bifune (D.P.G.P. 26/07/2001 nr. 43). Durata 96 ore Quota di partecipazione 200,00 Sede di realizzazione La Villa in Badia

Informazioni Scuola professionale in lingua italiana E. Mattei, Bressanone - Via Pr delle Suore, 1/a Tel. 0472 837760 - Fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico via Verdi 4/a Tel. 0474 550799 Fax. 0474 550799 Nota: Il corso nalizzato al rilascio del patentino di abilitazione per la conduzione di impianti ad ammorsamento automatico, per il quale sar necessario presentare un attestato di partecipazione ai seguenti corsi: Pronto soccorso; Prevenzione incendi (rischio medio).

119

CASA HAUS SCUOLA CULTURA...

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL Landeshauptmannstellvertreter


Landesrat fr Wohnungsbau, italienische Kultur, Schule und Berufsbildung

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Vicepresidente della Provincia


Assessore alledilizia abitativa, cultura, scuola e formazione professionale in lingua italiana

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE

12
Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Linformatica pervade e determina sempre pi i processi organizzativi e lavorativi, costituisce unarea ad alta densit di lavoro e presenta tendenzialmente una crescita occupazionale. Con lo sviluppo delle tecnologie informatiche si venuta a determinare una chiara differenziazione tra le gure professionali dellambito impiegatizio e dellambito informatico, venendosi a delineare due ampie famiglie di proli professionali: i tecnici-professionals, ossia le gure professionali informatiche che svolgono attivit strettamente legate allevoluzione delle tecnologie dellinformazione e della comunicazione; gli utenti-users, ossia gli utenti delle tecnologie informatiche, che svolgono attivit relative a processi aziendali di trattamento ed elaborazione delle informazioni e delle comunicazioni. proprio per questa seconda tipologia di persone che stata pensata larea di Informatica per lufcio I corsi proposti consentono di acquisire le competenze che permettono un uso consapevole e disinvolto dei principali programmi in uso, per migliorare la produttivit del proprio lavoro ma anche per lutilizzo di questo strumento nella vita quotidiana.

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

La frequenza ai corsi di questarea ed ai relativi approfondimenti, consente inoltre di poter ottenere, previo superamento dellesame, la certicazione ECDL. Gli ambiti di intervento dellarea sono: Introduzione allinformatica Software per la produttivit in ufcio Software libero per la produttivit in ufcio ECDL e Certicazioni Nota: La frequenza dei corsi: Personal Computer Base, Percorso Microsoft Ofce, Gestione di banche dati - corso base, Presentazioni multimediali (PowerPoint),Conoscere Internet, Navigare e comunicare in Internet, Architettura di un personal computer e gestione del sistema operativo, Introduzione alle reti, Introduzione a Joomla! e Adobe Dreamweaver MX e Fireworks MX, e il conseguimento della certicazione ECDL Base, consente di ricevere credito per la parte informatica dellesame di qualica professionale di Operatore dufcio e Addetto allinformatica dufcio rilasciata dal Centro di Formazione Professionale CTS Einaudi.

122

Introduzione allinformatica

Calendario delle attivit


12.1 Introduzione allinformatica

12
Pagina

Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano


Corso Periodo Giorni Orario

Orientamento allinformatica Orientamento allinformatica Orientamento allinformatica Orientamento allinformatica Italiano per linformatica Italiano per linformatica Personal Computer Base Personal Computer Base Personal Computer Base Personal Computer Base Personal Computer Base Inform@michevole (C&T) Inform@michevole Inform@michevole (C&T) Inform@michevole Inform@michevole (C&T)

Dal 08/01 Dal 14/01 Dal 17/09 Dal 14/10 16/01 03/10 Dal 15/01 Dal 04/03 Dal 28/05 Dal 07/10 Dal 15/10 Dal 04/02 Dal 18/02 Dal 03/05 Dal 23/10 Dal 13/10

Mar-Gio Lun-Mer-Ven Mar-Gio Lun-Mer-Ven Mer Mer Mar-Gio Lun-Mer-Ven Mar-Gio Lun-Mer-Ven Mar-Gio Mar-Mer-Ven Lun-Mer-Ven Mar-Mer-Ven Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven

14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00

126 126 126 126 127 127 127 127 127 127 127 128 128 128 128 128

Tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it


(C&T): edizioni supportate dal portale Copernicus & TRIO

123

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Il PC corso base e Word Il PC corso base e Word

ottobre novembre

mar. gio. lun. mer.

19.00 - 22.00 19.00 - 22.00

127 127

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Chiusa, via Stazione 18
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Il PC corso base e Word

ottobre

lun. mer.

19.00 - 22.00

127

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico, via Verdi 4
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Il PC corso base e Word

ottobre

mar. gio.

19.00 - 22.00

127

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Dobbiaco, presso il Circolo Culturale, via Stazione, 2
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Il PC corso base e Word

novembre

lun. mer.

19.00 - 22.00

127

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

124

Introduzione allinformatica

12
Pagina

Sede di La Villa in Badia, presso SKI WORLD CUP ALTA BADIA via Planmurin, 5
Corso Periodo Giorni Orario

Il PC corso base e Word

novembre

mar. gio.

19.00 - 22.00

127

tel / fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it


Note: Per i contenuti del corso PC: corso base e Word 2003/2007e PC corso base sono da prendere in considerazione le singole schede corso di: Personal Computer Base ed Elaborazione testi- corso base (Word 1). La data del corso verr stabilita non appena raggiunto un sufciente numero di partecipanti per avviare lazione formativa

125

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.1 Laboratori per lautoformazione a distanza con Copernicus & TRIO


Obiettivo dei Laboratori per lautoformazione fornire agli utenti gli strumenti necessari per poter fruire correttamente e autonomamente dei corsi online messi a disposizione dalla Formazione Continua sul lavoro sul portale Copernicus & TRIO. Gli incontri si terranno in aule informatiche appositamente attrezzate, dove gli utenti potranno intraprendere corsi e percorsi di autoformazione online opportunamente assistiti e orientati da un servizio di tutoring in presenza. Il catalogo di corsi online (Copernicus & TRIO) prevede le seguenti aree: Informatica; inglese; italiano per stranieri; amministrazione, sicurezza. Destinatari Il corso diretto a tutti coloro che intendono intraprendere un percorso formativo elearning. Contenuti Utilizzo delle funzionalit del portale Copernicus & TRIO per la formazione online; Contenuti specici dei corsi prescelti. Durata Le attivit dei laboratori saranno erogate in moduli da 20 ore ogni qualvolta venga raggiunto il numero minimo di iscritti. Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano

12.1 Orientamento allinformatica


Destinatari Lavoratori che non hanno esperienza con il personal computer e i pacchetti applicativi utili alla propria attivit professionale e che desiderano orientarsi nellampia offerta formativa del presente catalogo. Contenuti Introduzione allinterfaccia graca di Windows e allorganizzazione e gestione dei dati. Utilizzo delle periferiche di input (mouse e tastiera). Durata 8 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano

126

Introduzione allinformatica

12

12.1 Italiano per linformatica


Destinatari Lavoratori che operano con strumenti informatici, lavoratori stranieri che desiderano approfondire la conoscenza dei termini informatici. Contenuti Glossario dei termini informatici. Durata 4 ore Quota di partecipazione 25,00 Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano

12.1 Personal computer base


Destinatari Lavoratori che vogliono conoscere il personal computer e i pacchetti applicativi utili alla propria attivit professionale. Il corso fornisce le basi necessarie per partecipare con protto ai moduli successivi. Contenuti Architettura di un personal computer; componenti e funzioni; il sistema operativo; linterfaccia graca di Windows; organizzazione e gestione dei dati; gestione dei dischi; il pannello di controllo; gli accessori; uso della guida in linea; la gestione delle risorse; gli applicativi in ambiente Windows. Durata 15 ore Quota di partecipazione: 40,00 Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone

127

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.1 INFORM@MICHEVOLE
Destinatari Lavoratori che, per la propria attivit, hanno la necessit di produrre documenti personalizzati e di archiviarli allinterno del proprio computer. Inoltre sar introdotto luso dei principali servizi internet come il web e la posta elettronica. Contenuti La struttura di un PC; il sistema operativo MS Windows; gestione dei dischi; il pannello di controllo; gli accessori; la guida in linea; la gestione delle risorse. MS Word: area di lavoro; scrittura, memorizzazione e apertura di un documento; la formattazione; copia/ taglia e incolla; impostazione della pagina; le tabelle; preparazione per la stampa; immagini; controllo ortograco. Internet: cos e come funziona Internet; il web; utilizzo pratico dei motori di ricerca; la posta elettronica. Durata 60 ORE + 8 C&T Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Nota: Le edizioni del 04/02, 03/05 e 13/10 previste nella sede CTS Einaudi Bolzano saranno integrate con attivit didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso

128

Software per la produttivit in ufcio

Calendario delle attivit


12.2 Software per la produttivit in ufcio

12

La presente area costituisce lofferta formativa per coloro che svolgono attivit amministrative nelle piccole e medie imprese e nella pubblica amministrazione ed intendono sviluppare le competenze utili alla propria professionalit. I corsi forniscono le conoscenze dei pi diffusi applicativi software di ofce automation, migliorando le competenze di base ed avanzate utili a produrre documenti con tempestivit, protocollarli, archiviarli e soprattutto renderli condivisibili e facilmente rintracciabili.

Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Percorso Microsoft Ofce (C&T) Dal 01/03 Percorso Microsoft Ofce (C&T) Dal 04/11 Elaborazione testi corso base Dal 29/01 (Word I) Elaborazione testi corso base Dal 18/03 (Word I) (C&T) Elaborazione testi corso base Dal 21/10 (Word I) Elaborazione testi corso avanzato (Word II) Foglio di calcolo corso base (Excel I) (C&T) Foglio di calcolo corso base (Excel I) Foglio di calcolo corso base (Excel I) Excel per contabili e amministrativi Dal 15/11 Dal 18/02 Dal 10/04 Dal 13/11

Lun-Mer-Ven Mar-Mer-Ven Mar-Gio Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven

19:00 22:00 14.00-18.00 14.00-18.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 14.00-18.00 19.00 22.00 19.00 22.00

134 134 135 135 135 135 136 136 136


Vedi area Amministrazione e controllo

129

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Foglio di calcolo corso avanzato (Excel II) Foglio di calcolo corso avanzato (Excel II) Presentazioni multimediali PowerPoint (C&T) Presentazioni multimediali PowerPoint Gestione di banche dati corso base (Access I) Gestione di banche dati corso base (Access I) (C&T) Gestione di banche dati corso avanzato (Access II)

Dal 13/05 Dal 02/12 Dal 29/01 Dal 02/12 14/01 Dal 16/09 Dal 04/11

Mar-Gio Lun-Mer-Ven Mar-Gio Lun-Mer-Ven Mar - Gio Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven

14.00-18.00 19.00 22.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 19.00 22.00 19.00 22.00

137 137 139 139 137 137 138

Tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it


(C&T): edizioni supportate dal portale Copernicus & TRIO

Scuola Professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Lavorare con il proprio laptop ECDL-core, modulo 1+2+7 Hardware del pc e gestione avanzata di windows Elaborazione testi - corso base (Word I) Elaborazione testi - corso avanzato (Word II) Foglio di calcolo - corso base (Excel I)

Febbraio Marzo Aprile Gennaio Dicembre Gennaio Dicembre Gennaio Dicembre

Marted Marted Marted Marted Gioved Marted Gioved Marted Gioved

18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30

139 140 140 135 135 136

130

12
Foglio di calcolo - corso avanzato (Excel II) Gestione di banche dati - corso base (Access I) Gestione di banche dati corso avanzato (Access II) Presentazioni multimediali (Powerpoint) Navigazione Web e comunicazione Gennaio Dicembre Gennaio Dicembre Gennaio Dicembre Gennaio Dicembre Gennaio Dicembre Marted Gioved Marted Gioved Marted Gioved Marted Gioved Marted - Gioved 18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30 18:30 21:30 137 137 138 139 141

tel. 0473 203113, 0471 203135 fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it
Note: Tutti i corsi consentono anche di superare i corrispondenti esami ECDL (Core e Advanced) Per i contenuti dei corsi, fare riferimento alle schede di seguito indicate. 1. ECDL-Core modulo 1+2 2. ECDL-Core modulo 3: elaborazione testi (Word 2010) 3. ECDL-Advanced modulo 3: elaborazione testi (Word 2010) 4. ECDL-Core modulo 4: foglio elettronico (Excel 2010) 5. ECDL-Advanced modulo 4: foglio elettronico (Excel 2010) 6. ECDL-Core modulo 5: base dati (Access 2010) 7. ECDL-Advanced modulo 5: base dati (Access 2010) 8. ECDL-Core modulo 6: strumenti di presentazione (Powerpoint 2010) 9. ECDL-Advanced modulo 6: strumenti di presentazione (Powerpoint 2010) 10. ECDL-Core modulo 7: reti informatiche 11. ECDL-WebStarter ed elementi di programmazione HTML N.B. la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti i corsi iniziano sempre la prima settimana del mese indicato in tabella per informazioni sulle date effettive consultare il sito internet o telefonare in segreteria

131

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Word 2. livello - Excel 1. livello Word 2. livello - Excel 1. livello Excel 2. livello Power Point 1. livello Excel 2. livello Power Point 1. livello Word 1. livello Word 2. livello Excel 1. livello Excel 2. livello Conoscere Internet Power Point 1. livello Power Point 2. livello Gestione agenda e posta elettronica Outlook Access 1. livello

aprile dicembre marzo novembre da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire febbraio ottobre

mar. gio. lun. mer. mar. gio. lun. mer. mar. gio. lun. mer. mar. gio. mar. gio. lun. mer. mar. gio. lun. mer. mar - gio lun. mer.

19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00

135/136 135/136 137/139 137/139 135 135 136 137 141 139 139 141

19.00 - 22.00

137

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico, via Verdi 4
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Word 2. livello - Excel 1. livello Excel 2. livello Power Point 1. livello Power Point 1. livello Gestione agenda e posta elettronica Outlook Access 1. livello

febbraio marzo marzo novembre febbraio

lun - mer lun - mer mar - gio lun - mer mar - gio

19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 16.00 - 19.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00

135/136 137/139 138 141 137

132

Software per la produttivit in ufcio

12
Pagina

tel. 0474-550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Dobbiaco, presso il Circolo Culturale, via Stazione, 2
Corso Periodo Giorni Orario

Word 2. livello - Excel 1. livello Excel 2. livello - Internet 1. livello

febbraio / marzo aprile / maggio

lun - mer lun - mer

19.00 - 22.00 19.00 - 22.00

135/136 137/141

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di La Villa in Badia, presso SKI WORLD CUP ALTA BADIA, via Planmurin, 5
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Gestione agenda e posta elettronica Outlook Word 2. livello - Excel 1. livello

febbraio / marzo novembre

lun - mer mar - gio 19.00 - 22.00

141 135/136

tel / fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

133

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.2 Percorso Microsoft Ofce


Destinatari Quanti desiderano acquisire conoscenze di base del pi diffuso applicativo software di ofce automation per la produttivit dufcio. Contenuti Elaborazione testi: Creazione e formattazione documenti. Tabelle e colonne. Tabulazioni e inserimento oggetti. Controllo e stampa. Realizzazione di documenti diretti a pi destinatari. Foglio di calcolo: Gestione cartella di lavoro. Formattazione foglio. Formule e funzioni. Visualizzazione graca dei dati. Presentazioni grache. Inserimento e gestione diapositive. Modiche di testo. Inserimento oggetti statici e multimediali. Applicazione e modica di modelli struttura. Impostazione e stampa di una presentazione. Gestione agenda e posta elettronica: Congurazione della posta. Gestione dei messaggi. Personalizzazione e organizzazione messaggi. Gestione calendario. Creazione e organizzazione elenco di contatti, attivit e note. Uso del diario. Prerequisiti Frequenza del corso PC Base o il possesso delle relative competenze. Durata 2 ore primo incontro + 52 ore + 6 C&T. Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 100,00 Nota: Entrambe le edizioni previste nella sede CTS Einaudi Bolzano saranno integrate con atti134

vit didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso.

Software per la produttivit in ufcio

12

12.2 Elaborazione testi: corso base (Word 1. livello)


Destinatari Quanti desiderano imparare a creare e gestire testi per produrre documenti personalizzati. Contenuti Creazione e salvataggio documenti. Funzioni taglia copia incolla. Ricerca parole e loro sostituzione nel testo. Formattazione. Imposta pagina. Spaziature e interlinee. Elenchi puntati e numerati. Correzione automatica. Stili e temi. Tabelle e colonne. Creazione e ridimensionamento di tabelle. Disposizione testo su pi colonne. Immagini e disegni. Intestazioni e pi di pagina. Anteprima di stampa e stampa. Stampa unione. Creazione di lettere, buste, etichette. Prerequisiti Frequenza del corso PC Base o il possesso delle relative competenze. Durata 20 ore + 4 C&T Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone Quota di partecipazione 40,00 Nota: Ledizione del 18/03 prevista nella sede CTS Einaudi Bolzano sar integrata con attivit didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso.

12.2 Elaborazione testi: corso avanzato (Word 2. livello)


Destinatari Coloro che desiderano acquisire conoscenze e strumenti avanzati nelluso di Microsoft Word. Contenuti Il sommario e lindice analitico. Utilizzo di sommari, indici, segnalibri, collegamenti ipertestuali e riferimenti incrociati per rendere navigabile il documento. Creazione di modelli per standardizzare i documenti. Inserimento nel documento di commenti, note e didascalie. La stampa unione e luso dei ltri. I moduli e i campi. Uso delle macro e personalizzazione della barra degli strumenti. I documenti master. Le revisioni. Gli oggetti incorporati e collegati. Protezione del documento. Prerequisiti Frequenza del corso Word I o il possesso delle relative competenze. Durata 20 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone Quota di partecipazione 60,00

135

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.2 Foglio di calcolo: corso base (Excel 1. livello)


Destinatari Quanti desiderano usare Excel come strumento di calcolo e creazione di tabelle formattate. Contenuti Gestione cartella di lavoro. Apertura, chiusura e salvataggio les. Inserimento, rinomina ed eliminazione fogli. Inserimento e modica dati e tecniche di selezione. Spostamento contenuto con taglia, copia incolla. Formattazione foglio, creazione stili e uso del copia formato. Inserimento, eliminazione colonne righe e celle. Protezione con password di celle e le di Excel. Formule e funzioni. Concetto di cella. Creazione di semplici formule. Analisi di funzioni base (somma, media, max, min, se, conta.se e somma.se). Visualizzazione graca dei dati. Formattazione graco e modica delle sue propriet. Stampa fogli di lavoro. Opzioni di stampa e impostazioni della pagina. Stampa e impostazione area di stampa. Interruzioni di pagina e anteprima di stampa. Prerequisiti Frequenza del corso PC Base o il possesso delle relative competenze. Durata 20 ore + 4 C&T. Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone Quota di partecipazione 40,00 Nota: Ledizione del 18/02 prevista nella sede CTS Einaudi Bolzano sar integrata con attivi136

t didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso.

Software per la produttivit in ufcio

12

12.2 Foglio di calcolo: corso avanzato (Excel 2. livello)


Destinatari Quanti desiderano approfondire le funzionalit avanzate di Microsoft Excel. Contenuti Gestione elenchi di dati. Denizione e impostazione di un elenco di dati e loro ordinamento. Importazione di dati testuali delimitati. Ricerca dati in un elenco attraverso ltri automatici e avanzati. Funzioni daggregazione sui database (funzioni database). Subtotali. Analisi multidimensionale dei dati. Tabelle e graci pivot. Analisi What if (ricerca obiettivo) e scenari. Funzioni avanzate. Studio e applicazione di famiglie di funzioni evolute (funzioni database, logiche, data e ora, ricerca e sostituzione, di testo). Funzioni composte. Moduli e convalide dei dati. Formattazioni condizionali. Automazione del foglio di calcolo con macro e creazione di menu e bottoni personalizzati. Protezione del foglio di lavoro e delle celle. Prerequisiti Frequenza del corso Excel I o il possesso delle relative competenze. Durata 20 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone Quota di partecipazione 60,00

12.2 Gestione di banche dati: corso base (Access 1. livello)


Destinatari Quanti desiderano acquisire le conoscenze necessarie ad impiegare il database per organizzare, estrarre, visualizzare e preparare rapporti sui dati. Contenuti Modello di database relazionale, progettazione di un database. Creazione di una tabella, concetto di record e campo, tipi di dati, chiave primaria ed esterna, relazioni, visualizzazione di dati in tabelle, ordinamento e ltro di dati. Le query. Query di selezione su una o pi tabelle, impostazione di criteri di ltro e di ordinamento, campi calcolati. Utilizzo ed immissione di dati mediante le maschere. Creazione e modica di maschere, propriet, inserimento di controlli di base, formattazione, campi calcolati. Presentazione di dati con i report. Creazione e modica di un report, anteprima di stampa, campi calcolati, gestione intestazioni e pi di pagina, ordinamento e raggruppamento. Semplici esempi di macro. Prerequisiti Buona conoscenza del personal computer e dellambiente Windows. Durata 24 ore + 4 C&T Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone Quota di partecipazione 40,00 Nota: Ledizione del 16/09 prevista nella sede CTS Einaudi Bolzano sar integrata con attivi-

137

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

t didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso.

12.2 Gestione di banche dati: corso avanzato (Access 2. livello)


Destinatari Coloro che desiderano acquisire le competenze utili alla realizzazione in autonomia di un proprio database di media complessit (ad esempio per la gestione dei clienti e dei fornitori di unattivit commerciale). Contenuti Propriet avanzate delle tabelle. Propriet dei campi, indici, relazioni avanzate fra tabelle, impostazione di campi di ricerca. Query con parametri, query di raggruppamento, query di comando, tipi di join, query a campi incrociati, funzioni nei campi calcolati, cenni al linguaggio SQL. Maschere e report gestione avanzata. Controlli avanzati, campi calcolati, raggruppamenti. Le macro e loro utilizzo. Prerequisiti Frequenza del Percorso Microsoft Ofce o del corso monograco Gestione di banche dati - corso base (Access I) oppure la conoscenza dei relativi contenuti. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Quota di partecipazione 60,00

138

Software per la produttivit in ufcio

12

12.2 Presentazioni multimediali (Powerpoint)


Destinatari Coloro che desiderano acquisire le conoscenze per creare presentazioni efcaci. Contenuti Inserimento e gestione diapositive. Aggiunte e modiche di testo. Inserimento oggetti statici e multimediali. Modelli struttura. Inserimento diapositive da altre presentazioni e note del relatore. Presentazioni personalizzate. Disegnare, copiare, modicare, allineare e connettere forme. Aggiungere effetti 3D. Ruotare, capovolgere, raggruppare e separare le forme. Schema diapositiva e modelli. Graci e diagrammi. Effetti di transizione e animazione. Creazione di una presentazione multimediale. Inserimento suoni e lmati. Aggiungere i tempi alle diapositive. Presentazioni auto-eseguibili. Gestione dei colori. Impostazione ed esecuzione di una presentazione. Prerequisiti Frequenza del corso PC Base o il possesso delle relative competenze. Durata 15 ore + 4 C&T Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone Quota di partecipazione 40,00 Nota: Ledizione del 29/01 prevista nella sede CTS Einaudi Bolzano sar integrata con attivit didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso.

12.2 Lavorare con il proprio laptop


Destinatari Lavoratori che desiderano utilizzare procuamente il proprio computer portatile. Ogni corsista porter con s ed utilizzer autonomamente il proprio Laptop. Il docente, pur trattando alcuni argomenti che pi frequentemente risultano complessi nellutilizzo del computer, a disposizione per rispondere a qualunque tipo di domanda che gli potr essere rivolta. Contenuti Connessione del computer ad una rete Wireless. Installazione e Congurazione dei software Antivirus. Gestione degli aggiornamenti del sistema operativo. Utilit di sistema: backup, deframmentazione, CheckDisk. Masterizzare un CD o un DVD. Convertire i le multimediali in vari formati. Impostazioni di sicurezza allinterno del browser. Posta elettronica: utilizzo del programma di posta gratuito Mozilla Thunderbird. Utilizzo di memorie esterne, quali chiavette USB ed HardDisk portatili. Gestione delle foto digitali, dalla fotocamera al programma di fotoritocco. Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Quota di partecipazione 25,00

139

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.2 ECDL-Core Modulo 1+2+7


Destinatari Lavoratori che, per la propria attivit, hanno la necessit di usare procuamente il computer. Verranno anche fornite le conoscenze di base di Internet e delle problematiche ad esso associate. Contenuti Hardware e periferiche. Software: sistemi operativi, applicativi. Lo schermo di Windows 7. Lavorare con Windows 7: Avvio, Barra delle Applicazioni, Finestre, Dischi, File, Cartelle, Uso del Tasto Destro, il Multitasking, lUso degli Appunti. Videoscrittura: il WordPad, formattazione dei caratteri, dei paragra, del documento, comandi principali, stampa. Organizzazione dei Documenti: Gestione File e Cartelle. Creazione ed Utilizzo dei Collegamenti. Dischi rigidi: formattazione, deframmentazione, verica dellintegrit dei dati. CD-ROM: come masterizzare. Uso di memorie esterne USB. Panoramica sulle Applicazioni. Reti informatiche e modalit di collegamento ad Internet. Web browser: Internet Explorer e Mozilla Firefox. Posta elettronica (e-mail): principi ed implementazione, client di posta e webmail. Sicurezza correlata alluso di Internet. Utilizzo degli antivirus e dei pacchetti di sicurezza integrata Durata 24 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Quota di partecipazione: 40,00

12.2 Hardware del pc e gestione avanzata di Windows


Destinatari Lavoratori che, per la propria attivit, hanno la necessit di avere le conoscenze approfondite per lassemblaggio e la riparazione di un computer. Contenuti Cenni di informatica di base. Architettura del PC, componenti e funzionamento. Clock e tempicazioni, moltiplicatori e divisori di frequenza. Il bus di comunicazione. Tipologie di memoria. La scheda madre ed i chipset. Interfacce standard di comunicazione: parallela, seriale, USB, Bluetooth, Wi-Fi, eSATA, 1394. Schede video, fattori critici, accelerazione graca e i monitor, interfacce VGA, DVI e HDMI. Supporti magnetici, supporti ottici, interfacce PATA e SATA. Schede audio, stampanti, modem, scanner. Le reti di computer, architettura client/server,cenni sul protocollo TCP/IP. Il BIOS e le sue impostazioni. Individuazione dei guasti e possibili rimedi. Il mercato dellHardware. Sistema operativo: le system, registro di sistema, analisi delle prestazioni e metodi di ottimizzazione. Creazione, ridimensionamento e deframmentazione delle partizioni dischi. Avvio di emergenza e recupero dei dati. Backup dei dati. Clonazione di dischi per migrazione o per sostituzione di unit difettose. Durata 45 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Quota di partecipazione: 150,00

140

Software per la produttivit in ufcio

12

12.2 Navigazione web e comunicazione


Destinatari Coloro che desiderano acquisire competenze utili a navigare con sicurezza nel Web. Contenuti Internet ed i principali termini ad essa associati. La sicurezza durante lutilizzo di Internet. La navigazione sul web e le eventuali modiche alle impostazioni del browser. Invio di schede basate su pagine web e ricerca di informazioni; Salvataggio pagine web e scaricamento le dalla rete. Trasferimento contenuti di pagine web in un documento. La posta elettronica: vantaggi e svantaggi derivanti dal suo utilizzo. La netiquette e le considerazioni sulla sicurezza da tenere presenti quando si utilizza la posta elettronica. Creazione, controllo ortograco, stampa, invio e gestione dei messaggi di posta elettronica anche con les allegati. Metodi per migliorare la produttivit utilizzando dei programmi di posta elettronica. Organizzazione e gestione di messaggi di posta elettronica. Prerequisiti Conoscenze informatiche di base. Durata 18 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Quota di partecipazione 40,00

12.2 Gestione agenda e posta elettronica (Outlook)


Destinatari Persone interessate ad approfondire Outlook e le sue applicazioni per migliorare lorganizzazione delle attivit dufcio. Contenuti Lavorare con la posta elettronica: Leggere i messaggi e aprire gli allegati. Rispondere ai messaggi. Creare nuovi messaggi. Usare la rubrica. Allegare le ai messaggi. Utilizzare gli allegati condivisi. Inviare e ricevere i messaggi. Aggiungere la rma ai messaggi. Stampare i messaggi. Gestire i messaggi di posta elettronica e organizzare i messaggi nelle cartelle. Trovare i messaggi. Utilizzo delle regole. Gestire il Calendario. Pianicare appuntamenti ed eventi. Gestire e organizzare gli appuntamenti. Modicare laspetto del Calendario. Stampare il Calendario. Creare e organizzare un elenco di Contatti. Creare e organizzare Attivit e Note. Cenni sullutilizzo del Diario. Durata 16 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone, Chiusa, Brunico, Dobbiaco e La Villa in Val Badia

141

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Calendario delle attivit


12.3 Software libero per la produttivit in ufcio
Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Ubuntu Gnu/Linux desktop Ubuntu Gnu/Linux desktop Da Microsoft Ofce a Libreofce (C&T) Creazione di formulari PDF con Libreofce Creazione di formulari PDF con Libreofce

Dal 15/01 Dal 05/11 Dal 04/03 21/02 17/10

Mar Gio Mar Gio Lun-Mar-Ven Gio Gio Mar-Gio Lun-Mer-Ven Lun-Mer-Ven Mar Gio

14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00

144 144 144 145 145 145 146 146 147

OMEGAT - Traduzione assistita Dal 07/05 con Software Libero The GIMP: corso base Produzione multimediale con Ubuntu Gnu/Linux 04/02 Graca vettoriale con Inkscape Dal 13/05 Dal 12/03

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it


(C&T): edizioni supportate dal portale Copernicus & TRIO

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei Bressanone - Piazza Citt, 5 VIPITENO
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Pc Base Word Processor (open ofce) Powerpoint-Internet (Open Ofce)

febbraio marzo

lun - mer lun - mer

18.30-21.30 18.30-21.30

147 148

142

Software libero per la produttivit in ufcio

12
148
Pagina

Foglio di calcolo - Word processor 2. livello (OpenOfce)

ottobre

lun - mer

18.30-21.30

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico, via Verdi 4/a
Corso Periodo Giorni Orario

Da Microsoft Ofce a Libreofce The GIMP corso base Pc Base Word Processor (open ofce)

gennaio novembre febbraio

mar - gio lun - mer lun - mer

19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00

144 146 147

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it


N.B. la data esatta di inizio corso vincolata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

143

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.3 Ubuntu Gnu/Linux Desktop


Destinatari Il corso stato progettato per chiunque desideri conoscere il sistema operativo Ubuntu GNU/Linux e i principali software di utilit che ne compongono la dotazione di base. I destinatari sono sia i lavoratori delle aziende che intendono sostenere una migrazione al software libero, sia i privati che vogliono cogliere i vantaggi offerti dal software libero. Contenuti Introduzione allinterfaccia di lavoro, congurazione e personalizzazione dei software di utilit e di amministrazione, gestione del software e aggiornamento del sistema operativo, architettura di sistema e criteri di sicurezza, vantaggi e costi nelladozione del software libero, gestione dei le e delle risorse di sistema, navigazione web e personalizzazione del browser, congurazione ed uso della posta elettronica, utilizzo e creazione di supporti come CD e DVD, gestione dei media, supporto e congurazione dellhardware, tecniche di backup, analisi delle problematiche legate al passaggio a GNU/Linux, installazione di Ubuntu GNU/Linux. Prerequisiti sufciente avere una conoscenza di base dei sistemi operativi. Durata 24 ore. Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano

12.3 Da Microsoft Ofce a Libreofce


Destinatari Utenti Ofce che intendano conoscere ed imparare le caratteristiche della suite libera Libreofce. Allinizio del corso sar consegnato ai partecipanti un CD-ROM contenente la suite Libreofce in diverse lingue e disponibile per diversi sistemi operativi. Contenuti La suite Libreofce componenti e installazione. Condivisione documenti con utenti Microsoft Ofce e importazione le. Differenze generali: strumenti di completamento automatico, dizionari. Barre degli strumenti. Personalizzazione di Libreofce. Differenze nelluso di Writer e Word: lo stilista, uso dei modelli, tabelle, stampa in serie, campi e documenti master. Differenze nelluso di Calc ed Excel: limiti, testo in colonne, strumenti avanzati. Cenni sulle differenze tra Impress e PowerPoint e tra Access e Base. Cenni sulla trascrizione delle macro da Visual Basic for Application a StarBasic. Prerequisiti Conoscenza della suite Microsoft Ofce. Durata 24 ore + 4 C&T Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Nota: Ledizione del 04/03 prevista nella sede CTS Einaudi Bolzano sar integrata con attivit didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso

144

Software libero per la produttivit in ufcio

12

12.3 Creazione di formulari pdf con libreofce writer


Il corso permette di affrontare e specializzare le proprie competenze nelluso di Libreofce Writer creando formulari ed esportandoli nel formato PDF/A. Destinatari Il corso destinato a chi interessato ad approfondire le conoscenze delle potenzialit del software libero Libreofce Writer ed gi in possesso delle conoscenze fornite con il corso di base. Contenuti Creazione e gestione di formulari con Libreofce Writer. Esportazione in formato PDF/A. Inserimento dei controlli allinterno del formulario e modica delle loro propriet. Uso dei comandi brevi da tastiera e gestione stampanti. Prerequisiti necessario aver frequentato il corso base per la gestione ed elaborazione testi con Libreofce, o il percorso di migrazione da Microsoft Ofce ad Openofce, o il possesso delle relative competenze. Durata 4 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 25,00

12.3 Omegat: traduzione assistita con software libero


Destinatari Traduttori che desiderano tradurre in modo professionale e professionisti IT che si occupano di localizzazione. Lutilizzo di un programma CAT come OmegaT, rilasciato con licenza Open Source e gratuitamente scaricabile da Internet, pu rendere le traduzione tecniche pi rapide, pi uniformi e attinenti agli stili necessari. Contenuti Introduzione sui sistemi CAT. Download, installazione e caratteristiche di OmegaT. Tradurre e revisionare un documento con OmegaT: segmentazione, tag, fuzzy match, navigazione. Revisioni e creazione del documento tradotto. Prerequisiti indispensabile avere familiarit con la gestione di le e cartelle e competenze con le operazioni di base del Personal Computer. Durata 6 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 25,00

145

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.3 The Gimp (corso base)


Destinatari Professionisti che desiderano approfondire la conoscenza delle potenzialit dellapplicativo free software GIMP per la creazione ed elaborazione di immagini. Contenuti Caratteristiche e funzionalit. Concetti base di GIMP, larea di lavoro. Introduzione ai vari tipi di immagini. Importare unimmagine da scanner o fotocamera. La palette degli strumenti. Strumenti di disegno e selezione, di trasformazione, di colore e altri strumenti. La fusione di immagini: i livelli e il loro uso. Le maschere. La trasparenza di livello e metodi di fusione di colore. Il canale alfa. Strumenti di fotoritocco. Prerequisiti indispensabile avere familiarit con la gestione di le e cartelle e competenze con le operazioni di base del Personal Computer. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Scuola Professionale E. Mattei sede di Brunico Quota di partecipazione 40,00

12.3 Graca vettoriale con Inkscape


Destinatari Professionisti che desiderano approfondire la conoscenza delle potenzialit dellapplicativo free software Inkscape. Contenuti Introduzione: larea di lavoro, gli strumenti di disegno. Forme e tracciati: gli operatori booleani. Combinare i tracciati per creare nuove forme usando estrusioni ed intrusioni. I livelli e la loro gestione. Gestione degli oggetti e funzioni di allineamento e distribuzione. Riempimenti e contorni. Creare e modicare gradienti lineari e radiali. Gestione del testo. Graca per il web. Cenni sulluso dellEditor XML di Inkscape. Prerequisiti indispensabile avere familiarit con la gestione di le e cartelle e competenze con le operazioni di base del Personal Computer. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 40,00

146

Software libero per la produttivit in ufcio

12

12.3 Produzione multimediale con 12.3 Open Ofce: Pc Base; Word Ubuntu GNU/Linux Processor
Destinatari Il corso stato progettato per chiunque desideri conoscere le possibilit di produrre contenuti multimediali utilizzando il sistema operativo Ubuntu GNU/Linux. I destinatari sono sia i lavoratori delle aziende che intendono sostenere una migrazione al software libero, sia i privati che vogliono cogliere i vantaggi offerti dal software libero. Contenuti Congurazione del sistema operativo per il lavoro multimediale, il server audio jack. panoramica del software disponibile e modalit di installazione, produzione musicale con Mixxx e Hydrogen, elaborazione audio con Audacity, registrazione su hard disk e postproduzione con Ardour, mastering con JAMin, conversione ed elaborazione video con Avidemux, acquisizione video ed elaborazione con Kino e KdenLive, masterizzazione di CD e DVD con K3B. Prerequisiti necessario aver frequentato il corso Ubuntu GNU/Linux Desktop. Durata 24 ore Quota di partecipazione 120,00 Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Destinatari Chi vuole conoscere il personal computer e i pacchetti applicativi utili alla propria attivit. Contenuti Architettura di un pc; componenti e funzioni; il sistema operativo; interfaccia graca di Linux con particolare riferimento al progetto FUSS (Free Upgrade in Southtyrols Schools); lambiente open ofce; risorse del computer e loro gestione; pannello di controllo; presentazione dei sistemi applicativi open ofce; organizzazione e gestione dati; uso di oppy, cd rom e usb. Open ofce Word processor: elaborazione di testi; gestione dellarea di lavoro; barre menu e strumenti; creare, salvare e chiudere un documento; aprire un documento, modicare la dimensione, il tipo e lo stile del carattere; impostare la disposizione della pagina; disporre un testo su pi colonne; anteprima e stampa di un documento; segni graci, segni particolari, caratteri speciali; tabulazioni, gestione di tabelle; personalizzazione di testi con inserimento di immagini o tabelle; uso e validit del correttore automatico. Durata 36 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei sede di Vipiteno

147

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.3 Open Ofce: Powerpoint; Internet


Destinatari Chi vuole conoscere il personal computer e i pacchetti applicativi utili alla propria attivit. Contenuti Fornire le conoscenze per creare presentazioni efcaci. Creare una presentazione con diapositive scegliendo il layout preferito, scrivere testi sintetici e mirati, aggiungere e modicare, inserire le note del relatore, oggetti, immagini, disegni. Applicare e modicare i modelli. Gestire lo sfondo (colori, sfumature, immagini). Aggiungere effetti: animazione personalizzata e transizione. Inserire graci e diagrammi. Inserire suoni e lmati. Funzioni per visualizzare la presentazione (struttura, sequenze, presentazione con effetti). Produrre una presentazione e stampare singole diapositive o stampati (pi diapositive per pagina).- Capire e utilizzare Internet: le sue risorse. I browser e i motori di ricerca. Utilizzo dei motori di ricerca, ricerca avanzata. Ricercare ed utilizzare le informazioni salvandole in un programma di videoscrittura. Salvare immagini per inserirle in una presentazione. Web e posta elettronica, creazione di un indirizzo e-mail. Durata 36 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei sede di Vipiteno

12.3 Open Ofce: Foglio di Calcolo; Internet 2


Destinatari Chi vuole imparare ad usare Calc come strumento di calcolo e creazione di tabelle formattate, e strumenti avanzati per la navigazione nel web. Contenuti Gestione cartella di lavoro e foglio di calcolo: comandi e procedure. Spostamento contenuto con taglia, copia e incolla. Formattazione foglio: utilizzo di formule; formattazione pagina, dati, celle e testo, creazione stili e uso del copia formato. Gestione colonne righe e celle. Uso barra della formula. Creazione semplici formule e calcoli. Funzioni base. Visualizzazione graca dei dati. Creazione di graci partendo da tabelle. Scelta, formattazione e propriet del graco. Stampa. Opzioni di stampa e impostazioni della pagina. Stampa e impostazione dellarea di stampa. Internet Mozilla Firefox: risorse, browser, motori di ricerca. Ricerca avanzata. Utilizzo e rielaborazione di informazioni. Web e posta elettronica. Uso avanzato dei motori di ricerca. Cenni sui Weblog e sulla condivisione del sapere in rete. Sicurezza informatica e questioni di copyright. Creazione gestione di un indirizzo e-mail via web. Le principali estensioni per Mozilla Firefox e Internet Explorer. Prerequisiti Conoscenza base del personal computer. Durata 36 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei sede di Vipiteno

148

Software libero per la produttivit in ufcio

moduli formativi per la formazione a distanza

12

Ampia essibilit di utilizzo (possibilit di scegliere luoghi e tempi della formazione) Facile accesso individuale Usufruibile comodamente da casa in modo gratuito o presso i nostri learning center Assistenza di tutor Ampia scelta di titoli e contenuti

.pro w w w / http:/

oper nic c / t i . z b . vincia

usetrio

corsi gratuiti online:


Informatica di base e professionale Inglese per le professioni Italiano per stranieri Sicurezza sul lavoro Marketing e comunicazione Amministrazione contabile e lavoro dufcio

Per iscrizioni: copernicusetrio@provincia.bz.it

149

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Certicazioni
La patente europea del computer (European Computer Driving Licence)
LEuropean Computer Driving Licence (ECDL) Livello Core - un certicato rilasciato in ambito internazionale, attestante che chi lo possiede ha linsieme minimo delle abilit necessarie per poter lavorare col personal computer in modo autonomo o in rete nellambito di unazienda, un ente pubblico, uno studio professionale, ecc. Il candidato deve acquistare presso il nostro Centro, o presso un qualsiasi altro Test Center, la Skill Card, tessera su cui verranno registrati gli esami superati. Il Diploma ECDL si ottiene seguendo un percorso di studio e di addestramento codicato in un documento denominato Syllabus, redatto dalla ECDL Foundation. Il Syllabus rappresenta lo standard di riferimento, denito a livello internazionale, che consente di sviluppare nei vari Paesi aderenti al Programma ECDL i materiali per lo studio e di uniformare i test di valutazione dellapprendimento. Il percorso di studio codicato dal Syllabus ECDL Livello Core - non riguarda gli specialisti di informatica, bens lutente comune di tale disciplina. Non riguarda cio la fascia relativamente ristretta di coloro che fanno dellinformatica una professione, ma la grande moltitudine di persone alle quali nei pi svariati settori di attivit, oggi viene richiesto di saper usare il computer in modo competente. Il Syllabus della ECDL Livello Core - si compone di 7 Moduli, per ciascuno dei quali previsto il relativo test: Modulo 1: Concetti teorici di base; Modulo 2: Utilizzo del PC e gestione dei les; Modulo 3: Elaborazione testi; Modulo 4: Fogli elettronici; Modulo 5: Basi di dati; Modulo 6: Presentazione; Modulo 7: Internet. ECDL un programma che fa capo al CEPIS (Council of European Professional Informatics Societies), lente che riunisce le associazioni europee di informatica. LItalia uno dei Paesi membri ed rappresentata da AICA, lAssociazione Italiana per lInformatica e il Calcolo Automatico. Il programma della patente europea del computer sostenuto dallUnione Europea, che lha inserito tra i progetti comunitari diretti a realizzare la Societ dellInformazione.

Per ulteriori Informazioni si consiglia anche la consultazione del sito: http://aicanet.net/certicazioni/ecdl/core-level

150

Certicazioni

12

Gli esami ECDL Core possono essere sostenuti presso: Scuola Professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi, Bolzano tel. 0471 414473 Scuola Professionale per lArtigianato, Industria e CommercioG. Marconi, Merano, tel. 0473 203133 Scuola Professionale per lArtigianato, Industria e CommercioE. Mattei, Bressanone, tel. 0472 837760
Il calendario delle sessioni desame indicato nella sezione ECDL Per iscriversi necessario compilare lapposito modulo disponibile presso le Segreterie (orario: dalle 9.00 alle 12.00) almeno 20 giorni prima della data di esame scelta. Il costo del Pacchetto completo (Skill Card + partecipazione a sette esami) di 90,00. La Skill Card ha la validit di 3 anni, dalla data del rilascio.

Commercio Turismo e Servizi Einaudi

Segreteria formazione continua sul lavoro: tel. 0471/414473 fax 0471/414477 posta elettronica: fc.cts@scuola.alto-adige.it - Via S. Geltrude 3 39100 Bolzano Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd, gioved 8.30 13.00 14.00 17.30

Scuola Professionale G. Marconi

Segreteria formazione continua sul lavoro: tel. 0473/203113 - 0473/203135 - fax 0473/221052 posta elettronica: fc.marconi@scuola.alto-adige.it - Via K. Wolf 42 39012 Merano Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd

Scuola Professionale E. Mattei

Segreteria formazione continua sul lavoro: tel. 0472 837760 fax 0472 206661 posta elettronica: fc.mattei@scuola.alto-adige.it - Via Pr delle Suore, 1 39042 Bressanone (BZ) Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd

151

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Certicazione ECDL ADVANCED


AICA (lente gestore della certicazione ECDL in Italia, www.aicanet.it) ha introdotto da tempo un livello pi avanzato, lECDL Advanced, per venire incontro alle esigenze di formazione e certicazione di chi si vuole presentare come Specialist nei principali software di Ofce Automation, sia proprietari (Word, Excel, PowerPoint e Access) che liberi (OpenOfce.org). Gli argomenti su cui si basa questa nuova certicazione entrano nel dettaglio dei programmi sviscerando funzioni poco usate da un utente generico ma spesso di grande utilit produttiva in svariati contesti professionali. Si tratta quindi di una occasione per approfondire le proprie conoscenze e di certicarle con un documento di qualit. Il Centro di Formazione Professionale L. Einaudi (CTS) in lingua italiana di Bolzano e la Scuola Professionale G. Marconi di Merano si sono attivate per offrire questo nuovo pacchetto mettendo a disposizione strutture e docenti per la formazione in aula nalizzata alla certicazione e per il sostenimento dei relativi esami. Il costo del Pacchetto completo di 158,40. Il costo di una skill card + singolo esame di 39,60. Ogni Skill Card ha la validit di 3 anni, dalla data del rilascio.

Gli esami ECDL Advanced possono essere sostenuti presso: Scuola Professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi, Bolzano tel. 0471 414473 Scuola Professionale per lArtigianato, Industria e CommercioG. Marconi, Merano, tel. 0473 203133 Per ulteriori Informazioni si consiglia anche la consultazione del sito: http://aicanet.net/certicazioni/ecdl/advanced-level

Commercio Turismo e Servizi Einaudi

Segreteria formazione continua sul lavoro: tel. 0471/414473 fax 0471/414477 posta elettronica: fc.cts@scuola.alto-adige.it - Via S. Geltrude 3 39100 Bolzano Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd, gioved 8.30 13.00 14.00 17.30

Scuola Professionale G. Marconi

Segreteria formazione continua sul lavoro: tel. 0473/203113 - 0473/203135 - fax 0473/221052 posta elettronica: fc.marconi@scuola.alto-adige.it - Via K. Wolf 42 39012 Merano Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd

152

Certicazioni

12
Pagina

Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano APPROFONDIMENTI PER LA CERTIFICAZIONE ECDL
Corso Periodo Giorni Orario

Esercitazioni per la certicazione ECDL Core (Ambiente Microsoft 7)

Dal 06/05

Lun- Mer.-Ven

19.00 22.00

156

Architettura di un personal computer e gestione del siste- Dal 04/04 ma operativo - ECDL modulo 1

Mar-Gio

14.00 18.00

156

SESSIONI ESAME ECDL CORE


Certicazioni Data Giorni Orario

Sessione desame ECDL Base (per tutti) Sessione desame ECDL Base (solo per corsisti) Sessione desame ECDL Base (per tutti) Sessione desame ECDL Base (solo per corsisti) Sessione desame ECDL Base (per tutti) Sessione desame ECDL Base (solo per corsisti) Sessione desame ECDL Base (per tutti) Sessione desame ECDL Base (solo per corsisti) Sessione desame ECDL Base (per tutti) Sessione desame ECDL Base (solo per corsisti)

26/01 23/02 23/03 20/04 25/05 15/06 28/09 19/10 23/11 21/12

Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato Sabato

8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30 8.30 12.30

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it SESSIONI ESAME ECDL ADVANCED
Certicazioni

Sessione desame ECDL Base (solo per corsisti)

A richiesta su raggiungimento del numero minimo di iscritti

153

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Modalit di iscrizione ai corsi di formazione organizzati dalla Scuola Commercio Turismo Servizi di Bolzano Modalit di pagamento Da questanno la quota di iscrizione ai corsi va pagata diretta-

mente su conto corrente intestato alla scuola. Al momento della realizzazione del catalogo i relativi numeri di conto corrente non erano stati ancora comunicati. Al momento delliscrizione al corso vi preghiamo di rivolgervi direttamente alle scuole professionali per le opportune informazioni.
Rinuncia Se comunicata per iscritto almeno 5gg. prima dellavvio del corso, d diritto ad utilizzare la quota di partecipazione per una successiva iscrizione o al rimborso; questultimo va richiesto presentando domanda in bollo presso la segreteria della scuola. Per le persone esonerate dal pagamento la mancata comunicazione scritta della rinuncia comporta inoltre la perdita del diritto allesonero del pagamento per lintero semestre formativo.

Rinvio o annullamento La scuola si riserva il diritto di modicare o annullare la data di svolgimento dei corsi in qualunque momento; in caso di mancata attivazione del corso, gli iscritti saranno tempestivamente avvisati telefonicamente. In tal caso la quota di partecipazione verr interamente restituita o potr essere utilizzata per accedere ad un altro corso.

Scuola Professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano

Approfondimenti per la certicazione ECDL


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Corso ECDL-HEALTH da denire (valido ai ni dei punteggi ECM)

157

tel. 0473 203113, 0473 203135, fax 0473 221052 www.marconi.fpbz.it - fc.marconi@scuola.alto-adige.it

154

Certicazioni

12

Nota: I corsi di preparazione agli esami ECDL sono nalizzati al superamento dei singoli moduli della Patente Europea. Per i contenuti si deve fare riferimento alle schede corso presenti nelle Aree Introduzione allInformatica e Software per la produttivit in ufcio, per quanto riguarda le certicazioni Core ed Advanced, mentre per la certicazione ECDL-Health la scheda quella relativa al corso Sistema Informativo Azienda Sanitaria: Competenze Certicate ECDL Health. Le sessioni desame per la certicazione ECDL verranno attivate in base alle richieste.

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone

Approfondimenti per la certicazione ECDL


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Percorso ECDL CORE LEVEL FULL

ottobre

lun-mer mer lun

19.00.-22.00 18.45.-22.15 17.00-19-00

157 158 158

Percorso ECDL START (modd. febbraio 2, 3, 4, 7) Percorso ECDL START (modd. settembre 2, 3, 4, 7)

Sessioni esame ECDL


Certicazioni Durata Giorni Orario

Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L. Certicazione E.C.D.L.

4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore 4 ore

da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire

14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00 14.00-18.00

155

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

Certicazioni

12.4 Esercitazioni per la certicazione Ecdl Core (Ambiente Microsoft 7)


Destinatari Chi interessato ad ottenere la certicazione ECDL Core level. Contenuti Analisi dei punti del syllabus. Svolgimento di esercitazioni e di simulazioni di prove desame. Prerequisiti Il corso consiste in esercitazioni e simulazioni orientate alla certicazione ECDL core level ed indispensabile aver frequentato il Percorso Microsoft Ofce (o in alternativa corsi monograci), il corso Il web e la posta elettronica, oppure disporre di competenze equivalenti. Durata 32 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

12.4 Architettura di un personal computer e gestione del sistema operativo (Ecdl Modulo 1)
Destinatari Lavoratori interessati a sostenere il primo modulo di ECDL. Contenuti Concetti generali; hardware e software. Reti informatiche. Il computer nella vita di ogni giorno. Salute, sicurezza e ambiente: ergonomia. Sicurezza dei dati. Copyright e aspetti giuridici sul diritto dautore. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 25,00 Note: Il Syllabus della ECDL CORE LEVEL PROGRAM si compone di 7 moduli, per ciascuno dei quali previsto il relativo test. Dopo il superamento di quattro moduli, se non si interessati a completare il percorso certicativo, possibile richiedere una certicazione intermedia: ECDL START. Il corso, pensato per chi desidera afancare alle proprie conoscenze la certicazione europea di patente del computer, offre esercitazioni e simulazioni nalizzate allacquisizione delle conoscenze e competenze necessarie al superamento del primo modulo degli esami ECDL.

156

Certicazioni

12

12.4 Sistema informativo azienda sanitaria: competenze certicate Ecdl Health


Contenuti E-health: gli impatti delle nuove tecnologie dellinformazione e della comunicazione sul mondo della sanit. Un modello di riferimento; la progettazione di un sistema informativo clinico integrato: centralit della cartella clinica elettronica; elementi di progettazione di un sistema informativo clinico; le diverse tipologie di cartella clinica elettronica; la riprogettazione per processi, il percorso del paziente e la cartella clinica elettronica; la gestione elettronica delle immagini; cenni agli standard tecnologici a supporto dei sistemi informativi clinici (HL7 e DICOM); il quadro normativo e le soluzioni tecnologiche ed organizzative per la sicurezza e la privacy; la validit legale del documento elettronico e la rma digitale. Prerequisiti Conoscenze informatiche di base. Durata 20 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale G. Marconi, Merano Quota di partecipazione 80,00

12.4 Percorso per la certicazione Ecdl Core Level Full (Microsoft Windows Xp)
Destinatari Lavoratori che desiderano ad acquisire le competenze e conoscenze necessarie per ottenere la certicazione ECDL CORE LEVEL. Contenuti Esplora risorse: gestire il le system, i servizi di un sistema operativo M. Word: creare, formattare e rinire un documento, creare ed inserire tabelle, graci e immagini, stampare e produrre documenti di stampa unione. M. Excel: creare e formattare un foglio di calcolo, utilizzare le funzioni aritmetiche e logiche di base, importare oggetti nel foglio e rappresentare in forma graca i dati in esso contenuti. M. Powerpoint: creare presentazioni componendo testo, graci, immagini ed effetti speciali. M. Access: creare una semplice base di dati, estrarre informazioni da una base di dati esistente usando gli strumenti di interrogazione, selezione e ordinamento disponibili e di generare i relativi rapporti. Internet Explorer: la ricerca di dati e documenti sulla rete. M. Outlook Express: inviare e ricevere messaggi di posta elettronica, allegare documenti ed organizzare e gestire cartelle di corrispondenza. Durata 104 ore Quota di partecipazione 200,00 Sede di realizzazione Scuola professionale E. Mattei, Bressanone

157

Informatica per lufcio e per tutti i giorni

12.4 Percorso per la certicazione ECDL Core LEVEL START


Destinatari Lavoratori che desiderano acquisire le competenze e le conoscenze necessarie per superare i moduli 2, 3, 4, 7 della certicazione ECDL. Contenuti MODULO 2: gestione Desktop, le e Directory. Ricerca e compressione le. Uso di un editor di testi. Virus: Concetti generali. Gestione stampe. MODULO 3: inserimento del testo. Tecniche di selezione. Formattazione del testo. Tabelle. Disegni e graca. Stampa. Stampa unione. MODULO 4: gestione del foglio elettronico. Tecniche di selezione. Tipi di dati. Formattazione celle. Formule e funzioni. Riferimenti di celle. Graci. Inserimento di foglio di lavoro. MODULO 7: Internet: Concetti e termini, considerazioni sulla sicurezza, primi passi con un browser. Navigare nel Web, usare i segnalibri/bookmark. Come usare un motore di ricerca, preparazione, stampa. Posta elettronica: concetti e termini considerazioni sulla sicurezza. Gestione dei messaggi. Durata 64 ore Quota di partecipazione 140,00 Sede di realizzazione Scuola professionale E. Mattei, Bressanone Il Syllabus della ECDL CORE LEVEL PROGRAM si compone di 7 moduli, per ciascuno dei quali previsto il relativo test. Dopo il superamento di quattro moduli possibile richiedere una certicazione intermedia: ECDL START.

158

13
Informatica professionale

Le infrastrutture informatiche sono oggi elemento cruciale per la maggior parte delle organizzazioni. Funzionalit, modularit, sicurezza, robustezza, riusabilit del codice, essibilit sono solo alcuni dei temi ricorrenti tra i professionisti dellIT. Occuparsi di informatica a livello professionale signica saper coniugare il sapere teorico astratto con la prassi esercitata sul campo nella risoluzione dei problemi, dove si combinano competenze, capacit tecnica, esperienza, con il ne di garantire le migliori funzionalit a programmi e sistemi, aspetto cruciale di ogni Core Business. Per sistemisti, analisti, sviluppatori, tecnici, la formazione continua rappresenta un importante occasione di accrescimento del proprio know-how professionale.

Informatica professionale

Gli ambiti di intervento dellarea sono: Amministrazione di sistemi Microsoft Windows Amministrazione di sistemi e reti informatiche con Software Libero VMWare ITIL Programmazione Business intelligence (Pentaho)

160

Amministrazione di sistema Microsoft Windows

13.1 Amministrazione di sistema Microsoft Windows


Corso Periodo Giorni Orario

13
Pagina

Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano


Fondamenti di Networking e Protocollo TCP/IP Conguring and Troubleshooting Windows 8 Conguring and Troubleshooting Windows Server 2008 Active Directory Domain Services Conguring And Troubleshooting A Windows Server 2008 Network Infrastructure Planning and Administering Windows Server 2008 Servers Conguring and Troubleshooting Windows Server 2012 Active Directory Domain Services Implementing A Microsoft Sql Server 2008 Database 09/01 23/01 27/02 Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven 09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-18.00 162 162 163

13/03 03/04 08/05 05/06

Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven

09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-18.00

163 164 164 165

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it


Commercio Turismo e Servizi Einaudi, Segreteria formazione continua sul lavoro: tel. 0471/414473 fax 0471/414477 posta elettronica: fc.cts@scuola.alto-adige.it Via S. Geltrude 3 39100 Bolzano. Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd, gioved 8.30 13.00 14.00 17.30

161

Informatica professionale

13.1 Fondamenti di Networking e 13.1 Conguring and protocollo TCP/IP Troubleshooting Windows 8
Destinatari Amministratori di rete, tecnici, sviluppatori, personale di help desk e tutti i vari reparti fortemente coinvolti dallIT che necessitano di progettare reti complesse. Contenuti Introduzione, concetto, tipologia di rete informatica e relativa utilit. Client e server. Evoluzione delle reti informatiche. Sistemi di trasmissione dati. Reti Ethernet. Linee dedicate (CDN). Linee telefoniche. Linee ISDN e ADSL. Fibre ottiche. Reti wireless (cenni). Larchitettura multilivello e sua utilit. Il modello ISO/OSI. Il modello di Internet. La suite di protocolli TCP/IP. Panoramica del routing. Nozioni di base sui rewall. Funzionamento del sistema DNS e DHCP. Congurazioni di rete complesse. Reti private e pubbliche. La tecnologia NAT. Le VPN. Cenni sui principali protocolli applicativi. Strumenti per lanalisi ed il monitoraggio delle reti. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00 Destinatari Il corso destinato ai professionisti IT che congurano e devono gestire computer e dispositivi con Windows 8. Contenuti Questo corso fornisce agli studenti unesperienza pratica con Windows 8. Installazione, aggiornamento e concessione di licenze per Windows 8. Gestione della memoria, spanning e volumi con striping, ottimizzazione delle prestazioni del le system. Gestione dello spazio disponibile su disco utilizzando le quote. Gli studenti potranno lavorare con strumenti e servizi di Windows per determinare lorigine dei problemi di prestazioni e afdabilit, e per risolvere questi problemi. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

162

Amministrazione di sistema Microsoft Windows

13

13.1 Conguring and Troubleshooting Windows Server 2008 Active Directory Domain Services
Destinatari Il corso indicato per i Professionisti IT che desiderano familiarizzare con i concetti di Active Directory. Contenuti Questo modulo forma i Technology Specialists su Active Directory a congurare Active Directory Domain Services in un ambiente distribuito, ad implementare le Group Policies, ad eseguire il backup e il restore, a fare monitoraggio e troubleshooting di problematiche relative ad Active Directory. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

13.1 Conguring and Troubleshooting a Windows Server 2008 Network Infrastructure


Destinatari Questo corso adatto ad amministratori o professionisti IT che sono interessati a diventare Server Administrator. Contenuti Questo modulo fornisce agli studenti le conoscenze per congurare una infrastruttura di rete Windows Server 2008 e farne il troubleshooting. Gli studenti impareranno a implementare e congurare laccesso sicuro alla rete e implementare le tecnologie di fault tolerant storage. Gli studenti acquisiranno una conoscenza delle tecnologie di rete pi comunemente utilizzate con Windows Server 2008 su reti IP. Gli studenti impareranno anche come rendere sicuri i server e a mantenerli aggiornati. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

163

Informatica professionale

13.1 Planning and Administering 13.1 Conguring and TroubleWindows Server 2008 Servers shooting Windows Server 2012 Active Directory Domain Services Destinatari
Questo corso adatto ad amministratori o professionisti IT che sono interessati a diventare Server Administrator. Contenuti Pianicare un deployment Windows Server 2008, pianicare linstallazione dei ruoli server per Windows Server 2008, creare un piano di cambio di congurazione per Windows Server 2008, pianicare ed implementare la sicurezza in Windows Server 2008, gestire il versioning applicativo in Windows Server 2008, fare la pianicazione di un deployment Windows Server 2008 in alta disponibilit, preparare una pianicazione di manutenzione per gli update del server, pianicare ed implementare un restore in Windows Server 2008, pianicare il monitoraggio di Windows Server 2008, pianicare le attivit di virtualizzazione di Microsoft windows Server 2008. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00 Destinatari Il corso si rivolge a IT Professional con buona conoscenza degli ambienti operativi Microsoft Windows e che vogliono acquisire le conoscenze e le competenze per implementare i principali servizi di una infrastruttura basata su Windows Server 2012. Contenuti Questo modulo forma i Technology Specialists su Active Directory a congurare Active Directory Domain Services in un ambiente distribuito, ad implementare le Group Policies, ad eseguire il backup e il restore, a fare monitoraggio e troubleshooting di problematiche relative ad Active Directory. Durata 40 ore Sede di realizzazione: CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

164

Amministrazione di sistema Microsoft Windows

13

13.1 Implementing a Microsoft Sql server 2008 Database


Destinatari Professionisti IT che amministrano database con Microsoft SQL Server. Questo corso ufciale Microsoft di cinque giorni fornisce agli studenti le conoscenze e le competenze per implementare un database Microsoft SQL Server 2008. Il corso nalizzato allutilizzazione di SQL Server 2008 e ai relativi strumenti di implementazione di database. Contenuti Lavorare con i tipi di dati. Progettazione e implementazione di tabelle. Progettazione e implementazione di viste. Pianicazione per lindicizzazione di SQL Server. Strutture di attuazione tabella in SQL Server. Lettura di esecuzione di SQL Server Piani. Miglioramento delle prestazioni attraverso indici non cluster. Progettazione e implementazione di stored procedure. Unione di dati e passaggio di tabelle. Creazione altamente concorrenti applicazioni SQL Server. Gestione degli errori nel codice T-SQL. Progettazione e implementazione di funzioni denite dallutente. Garantire lintegrit dei dati attraverso vincoli rispondendo alla manipolazione dei dati tramite trigger. Archiviazione di dati XML in SQL Server. Interrogazione di dati XML in SQL Server. Lavorare con SQL Server dati spaziali. Lavorare con indici full-text e Query. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

165

Informatica professionale

13.2 Amministrazione di sistema GNU/Linux


Nellattuale situazione di crisi economica globale, le organizzazioni prendono sempre pi in considerazione la possibilit di utilizzare il sistema libero GNU/Linux per la loro infrastruttura informatica, per migliorare i loro processi interni tenendo conto dei costi di gestione, preferendo linvestimento sul capitale umano piuttosto che sulle licenze software. Anche le pubbliche amministrazioni si muovono in questa direzione alla luce della normativa nazionale e delle ultime direttive europee che consigliano ai principali centri amministrativi di adottare software basati sulle licenze libere per tagliare i costi, in crescita, delle-government. I casi di migrazione adoperati da pubbliche amministrazioni europee sono raccolti dallosservatorio per lopen source disposto dalla Commissione Europea (http://www.osor.eu/). Le ragioni di questo cambiamento non sono poche e sicuramente ogni realt economica avr le sue particolari: in primo luogo gli altissimi standard qualitativi raggiunti dal sistema operativo creato da una vasta comunit di sviluppatori in tutto il mondo e i pacchetti applicativi a esso collegato, fanno si che i livelli di stabilit e afdabilit in particolare sulle applicazioni server, siano difcilmente paragonabili con altri sistemi operativi di tipo proprietario. In secondo termine la possibilit di personalizzare il software secondo le proprie esigenze un elemento decisivo nel momento della scelta, con particolare attenzione nelle aziende di dimensioni medio-piccole, un altro aspetto da considerare leliminazione dei pesanti costi amministrativi collegati alle licenze commerciali. Il CTS Luigi Einaudi offre il percorso Amministrazione di sistema GNU/Linux rivolto in particolar modo ai lavoratori del settore IT che gestiscono una struttura di rete allinterno di unorganizzazione. Allinterno dei corsi verranno illustrati i fondamenti di gestione e la struttura del sistema operativo GNU/Linux e le sue implementazioni a livello server, tenendo in considerazione gli aspetti normativi riguardo la sicurezza e i trattamenti dei dati.

166

Amministrazione di sistema GNU/LINUX

13

Preparazione Esame LPI 101

Preparazione Esame LPI 102

Firewall e VPN

Sicurezza dei sistemi ed IDS

La gestione dei servizi web

Integrazione sistemistica con LDAP

La gestione della posta elettronica

167

Informatica professionale

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Preparazione Esame LPI 101 Preparazione Esame LPI 102 Integrazione sistemistica con LDAP La gestione della posta elettronica La gestione dei servizi web Firewall e VPN Sicurezza dei sistemi ed IDS Sistemi di virtualizzazione su Linux (base) Sistemi di virtualizzazione su Linux (avanzato) Ethical Hacking Information Systems Security Information Systems Security

16/01 20/02 20/03 17/04 08/05 29/05 12/06 09/10 12/11 11/12 07/03 19/09

Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Gio-Ven Gio-Ven

09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00

169 170 171 172 172 173 173 174 174 175 176 176

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it


Commercio Turismo e Servizi Einaudi, Segreteria formazione continua sul lavoro: tel. 0471/414473 fax 0471/414477 posta elettronica: fc.cts@scuola.alto-adige.it Via S. Geltrude 3 39100 Bolzano. Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd, gioved 8.30 13.00 14.00 17.30

168

Amministrazione di sistema GNU/LINUX

13

13.2 Preparazione esame Lpi 101


Destinatari Utenti o amministratori su altri sistemi operativi che intendano acquisire le competenze di base per lamministrazione disistema su piattaforma GNU/Linux e prepararsi per il superamento dellesame di certicazione LPI 101. Contenuti Architettura di sistema Filosoa progettuale del sistema, kernel space e user space. Larchitettura dei le: le di dispositivo, socket, fo, link diretti e simbolici La struttura dellalbero dei le ed il Filesystem Hierarchy Standard I permessi ed il controllo di accesso Creazione, controllo e terminazione dei processi Modica delle priorit desecuzione dei processi Installazione di Linux e dei pacchetti software Linstallazione del sistema operativo Istallazione e congurazione dei boot manager Gestire lavvio, il riavvio e lo stop del sistema, modicare il runlevel Istallazione di pacchetti con dpkg e APT Istallazione di pacchetti con rpm e yum Determinare le dipendenze dei programmi dalle librerie Usare la linea di comandi ed i comandi GNU e Unix La linea di comando, losoa progettuale Funzionamento di base della shell bash Variabili dambiente, alias, espansioni dei comandi Redirezione di input, output e concatenazione dei comandi I comandi per la gestione dei le

I comandi per la ricerca dei le I comandi per la gestione del controllo laccesso I comandi per processare ussi di testo Ricerche su le di testo tramite luso di espressioni regolari Dispositivi, lesystem Linux e Filesystem Hierarchy Standard Riconoscimento delle periferiche e dei dischi La creazione di partizioni e lesystem Decidere il partizionamento di un disco in base alle diverse esigenze Controllo di montaggio e smontaggio dei lesystem Manutenzione dellintegrit dei lesystem Prerequisiti Il corso richiede la conoscenza dei concetti fondamentali dellinformatica ed una buona pratica nelluso enella gestione di un computer, ma non assume nessuna competenza riguardo a GNU/Linux. Durata 40 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

169

Informatica professionale

13.2 Preparazione esame Lpi 102


Destinatari Utenti o amministratori su altri sistemi operativi che intendano acquisire le competenze di base per lamministrazione disistema su piattaforma GNU/Linux e prepararsi per il superamento dellesame di certicazione LPI 102. Contenuti Shell, scripting e gestione dei dati Personalizzazione della shell per il singolo utente ed il sistema La sintassi della shell come linguaggio di programmazione Usare gli script di shell per compiti di amministrazione Operazioni di base sui database con il linguaggio SQL Interfacce utente e desktop disponibili Architettura dellinterfaccia graca X Window Installazione e congurazione del server X Window Congurare laccesso al sistema dallinterfaccia graca Utilizzo di applicazioni grache e gestori di nestre Localizzazione, internazionalizzazione, accessibilit Compiti amministrativi Congurazione e gestione del sistema dei le di log Creare job periodici e futuri con i servizi cron e at Creazione ed amministrazione di utenti e gruppi Gestione delle politiche di accesso e delle password Congurazione della procedura di accesso al sistema da parte degli utenti

Servizi di sistema essenziali Impostare e mantenere il tempo di sistema Congurazione di base del servizio NTP I servizi di stampa con CUPS Installazione e congurazione di stampanti locali e di rete I comandi per luso e la gestione del sistema di stampa Fondamenti di networking Le reti ed il protocollo TCP/IP: i concetti di base La congurazione delle interfacce di rete Congurazione del sistema per la risoluzione dei nomi Comandi di controllo e diagnostici per i servizi di rete Fornire servizi di rete elementari con inetd e xinetd Utilizzo e congurazione elementare di un MTA (Mail Transport Agent) Fondamenti di sicurezza Congurare e utilizzare il servizio SSH per lamministrazione da remoto Congurazione di base dei servizi di sicurezza e controllo degli accessi di rete Comandi e procedure per la manutenzione della sicurezza di macchine e servizi Prerequisiti Il corso richiede la conoscenza dei concetti fondamentali dellinformatica, una buona pratica nelluso e nellagestione di un computer, e la conoscenza degli argomenti coperti dal precedente corso Preparazione Esame LPI 101. Durata 40 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

170

Amministrazione di sistema GNU/LINUX

13

13.2 Integrazione sistemistica con ldap


Destinatari Amministratori di sistema che debbano implementare servizi di centralizzazione per lautenticazione e la distribuzionedelle informazioni basati sul protocollo LDAP. Contenuti Larchitettura di LDAP Il protocollo Albero dei dati, objectclass e attributi Il formato LDIF Le interrogazioni LDAP Congurazione base di OpenLDAP Congurazione client e server I database di supporto Creazione e strutturazione dellalbero dei dati Comandi di gestione e controllo dei dati Congurazioni avanzate di OpenLDAP Utilizzo di TLS/SSL Controllo di accesso (cenni) Indicizzazione Replicazione La gestione degli utenti su LDAP Attributi ed objectclass necessari Congurazioni speciche del server Centralizzazione degli utenti (congurazione libnss_ldap) Centralizzazione delle autenticazione (congurazione pam_ldap) Creare un PDC samba con LDAP Attributi ed objectclass necessari Congurazione di slapd Congurazione di Samba per luso di LDAP Strumenti di amministrazione (smbldaptools) Integrazione di altri servizi su LDAP I servizi di rubrica

Integrazione con Apache Integrazione con Postx e Dovecot Integrazione con Squid Prerequisiti Il corso richiede una buona competenza sistemistica su sistemi GNU/Linux e la conoscenza della riga di comando (almeno al livello fornito dai precedenti corsi per la certicazione LPI 101 e 102). Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

171

Informatica professionale

13.2 La gestione della posta elettronica


Destinatari Amministratori di sistema che intendano implementare servizi informativi basati sulla posta elettronica in ambitoaziendale e pubblico verso la rete Internet. Contenuti Architettura e protocolli: la struttura dei servizi di posta, il protocollo SMTP, i protocolli POP e IMAP. Il server SMTP Postx: larchitettura di postx, gestione di base (alias, .forward, compatibilit con sendmail), domini virtuali e riscrittura degli indirizzi, consegna locale, controllo del relay e secondari di posta. Gestione avanzata della posta elettronica: domini virtuali e gestione multidominio, spedizione con SMTP autenticato, cifratura della connessione SMTP, integrazione con MySQL e LDAP. Antivirus e antispam: content ltering e controllo antispam con SpamAssassin, antivirus con CLAMAV e Amavis, politiche di controllo con policyd. La distribuzione della posta elettronica: i formati delle caselle di posta, il server Dovecot per POP3 e IMAP,smistamento della posta lato server Cartelle di posta condivisa su IMAP. Prerequisiti Il corso richiede una buona competenza sistemistica su sistemi GNU/Linux e la conoscenza della riga dicomando (almeno al livello fornito dai precedenti corsi per la certicazione LPI 101 e 102). Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

13.2 La gestione dei servizi web


Destinatari Amministratori di sistema che debbano gestire sistemi informatici per la distribuzione e laccesso a pagine web basati su GNU/ Linux. Contenuti Architettura e protocolli: il protocollo HTTP, il protocollo HTTPS, URL ed URI, intestazioni, metodi ed errori. Congurazione di base di Apache: direttive di avvio e controllo delle risorse, direttive di congurazione generale, gestione dei virtual host, gestione dei moduli, gestione dei log. Funzionalit avanzate di Apache: contenuti dinamici, autenticazione utenti, redirezione e riscrittura degli indirizzi, gestione di HTTPS. Proxy cache con Squid:congurazione di base, dislocazione di un proxy, controllo degli accessi, autenticazione utenti, proxy trasparente. Altre tipologie di proxy (Dansguardian, Varnish): proxy per il ltraggio dei contenuti, congurazione di base di Dansguardian, reverse proxy per lottimizzazione delle risposte, congurazione di base di Varnish. Prerequisiti Il corso richiede una buona competenza sistemistica su sistemi GNU/Linux e la conoscenza della riga di comando (almeno al livello fornito dai precedenti corsi per la certicazione LPI 101 e 102). Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

172

Amministrazione di sistema GNU/LINUX

13

13.2 Firewall e VPN


Destinatari Amministratori di sistema che debbano implementare soluzioni per la protezione dei sistemi informatici in rete e per la protezione dei ussi di dati allinterno delle reti. Contenuti Cenni di teoria dei rewall: problematiche di sicurezza delle reti, tipologie e dislocazione dei rewall, il TCP/IP, protocolli e criteri di ltraggio. Il netlter di Linux: struttura del netlter, il sistema del conntrack ed il ltro sugli stati, uso dei plugin relativi ai protocolli altri ltri evoluti. Creazione di rewall con iptables: catene e target predeniti, i criteri di ltraggio su protocolli (IP, ICMP, TCP, UDP), le estensioni per la selezione dei pacchetti, Network Address Translation. Le VPN: Architettura e protocolli: richiami di crittograa, il protocollo IPSEC, i principi di dislocazione, vantaggi delle VPN in user space. Gestione e dispiegamento delle VPN: le VPN con IPSEC, OpenSwan e StrongSwan, congurazione di OpenVPN. Prerequisiti Il corso richiede una buona competenza sistemistica su sistemi GNU/Linux e la conoscenza della riga d icomando (almeno al livello fornito dai precedenti corsi per la certicazione LPI 101 e 102). Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

13.2 Sicurezza dei Sistemi ed Ids


Destinatari Il corso rivolto agli amministratori di rete che desiderano perfezionare le conoscenze di sicurezza e i principali metodi di protezione, utilizzando strumenti di monitoraggio per identicare i segni di intrusione. Contenuti Problematiche di sicurezza: classicazione delle minacce, risorse e informazioni in rete, pratiche di amministrazione, la tutela dei dati. Tecniche di analisi: portscan per il controllo dei servizi, uso di nmap, security scanner per la ricerca di vulnerabilit. Controlli di integrit di sistema e dati: analisi dei log, sistemi di controllo di integrit. Network Intrusion Detection System: criteri di dispiegamento, installazione e congurazione di SNORT, il monitoraggio attraverso SNORT. Prerequisiti Il corso richiede una buona competenza sistemistica su sistemi GNU/Linux e la conoscenza della riga dicomando (almeno al livello fornito dai precedenti corsi per la certicazione LPI 101 e 102). Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

173

Informatica professionale

13.2 Sistemi di virtualizzazione su Linux (corso base)


Destinatari Il corso rivolto agli amministratori di sistema che debbano utilizzare sistemi di virtualizzazione per ottimizzare la gestione dei propri server. Contenuti Panoramica sulle tecnologie di virtualizzazione: Differenze fra full virtualization e container. Requisiti, caratteristiche, prestazioni. Panoramica sulle varie soluzioni disponibili. OpenVZ per la gestione di container: Architettura generale di OpenVZ.. Architettura della rete, venet e veth. Gestione delle risorse. Gestione dei container. Templating. KVM per la full virtualization: Architettura generale di KVM. Gestione della rete con KVM. Emulazione dellhardware e VIRTIO. Gestione delle macchine virtuali (uso del disco e della memoria). La piattaforma di gestione Proxmox: Installazione e prerequisiti. Congurazione della piattaforma stand alone. Gestione delle macchine virtuali. Gestione dello storage. Prerequisiti Il corso richiede una buona competenza sistemistica su sistemi GNU/Linux e la conoscenza della riga di comando (almeno al livello fornito dai precedenti corsi per la certicazione LPI 101 e 102). Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

13.2 Sistemi di virtualizzazione su Linux (corso avanzato)


Destinatari Il corso rivolto agli amministratori di sistema che debbano utilizzare sistemi di virtualizzazione per ottimizzare la gestione dei propri server in situazione di alta afdabilit e distribuzione delle risorse. Contenuti Storage condiviso Tecnologie SAN Filesystem distribuiti e di rete Dispositivi disco remoti Servizi di clustering sistemi di fencing sistemi di quorum sistemi di failover Clustering sulla piattaforma Proxmox Creazione cluster Proxmox Congurazione storage distribuito Congurazione fencing ed HA. Prerequisiti Il corso richiede una buona competenza sistemistica su sistemi GNU/Linux e la conoscenza della riga di comando (almeno al livello fornito dai precedenti corsi per la certicazione LPI 101 e 102) e la conoscenza delle tecnologie di virtualizzazione e degli argomenti coperti dal precedente corso base. Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 90,00

174

Amministrazione di sistema GNU/LINUX

13

13.2 Ethical Hacking


Per poter tutelare il patrimonio intellettuale e nanziario aziendale diventa fondamentale la presenza di una gura professionale che possieda i requisiti necessari per implementare e gestire unefcace sistema di sicurezza. Durante le giornate del corso gli studenti impareranno a comprendere e contrastare le sosticate tecniche di attacco e di intrusione dei criminali informatici. Lo scopo didattico di queste sessioni non sar quello di presentare un elenco di tool o zero days exploit, ma di far sviluppare una concezione della sicurezza simile a quella di coloro che attaccano i sistemi informatici. Gli argomenti trattati verranno vericati attraverso sessioni pratiche guidate in laboratorio. Destinatari Il corso particolarmente indicato per professionisti e responsabili della sicurezza, amministratori di siti e di sistemi e responsabili di infrastrutture di rete ed utile per tutti coloro che hanno un ruolo nella gestione dellinfrastruttura e dei servizi IT. Contenuti Introduzione allEthical Hacking. Vulnerability Assessment e Penetration Testing. Footprinting e Scanning. Enumerazione. Hacking di un sistema. Automated Security Assessment Tools. Trojans e Backdoors. Sniffers. Denial of Service. Session Hijacking. Vulnerabilit dei Server Web. Vulnerabilit delle Applicationi Web. Attacchi ai Database.

Tecniche di Passoword Cracking attraverso il web. Wireless Networks. Viruses. Linux Hacking. Elusione degli IDS e Firewalls. Buffer Overows. Crittograa. Sicurezza Fisica. Social Engineering. Prerequisiti conoscenza di base dei protocolli di rete TCP/IP. conoscenze di base del funzionamento delle applicazioni web. familiarit con un sistema operativo di tipo GNU/Linux. Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

175

Informatica professionale

13.2 Information Systems Security


Destinatari Il corso rivolto ai manager di aziende che lavorano in ambito IT e ai responsabili dello sviluppo di software interessati ad individuare, analizzare ed eliminare quanti pi rischi possibili alla sicurezza, cercando le soluzioni pi idonee e compatibili con le necessit del tipo di infrastruttura gestita. Contenuti Introduzione e denizione di Sicurezza in ambito IT. Evoluzione delle infrastrutture IT. Access Control. Il modello ISO/OSI. Sicurezza nelle comunicazioni. Contromisure. Computer Design e Ring Model. Sicurezza ambienti virtualizzati. Concetti e principi per un corretto Security Management. Meccanismi di protezione. Ruoli e responsabilit. Utilizzo della Crittograa. Backup. Incident Management. Business Continuity e Disaster Recovery Planning. Sicurezza delle Applicazioni. Ciclo di vita del Software. Auditing e Monitoring. Vulnerability Assessment e Penetration Testing. Nuovi scenari. Prerequisiti conoscenza di base dei protocolli di rete TCP/IP. conoscenze di base del funzionamento delle applicazioni web. familiarit con un sistema operativo di tipo GNU/Linux. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00

176

La Formazione Professionale per lo sviluppo individuale della professionalit

Amministrazione di sistema GNU/LINUX

13

Se sei un lavoratore o una lavoratrice che rientra almeno in una di queste categorie: dipendente di un datore di lavoro privato in cassa integrazione iscritto/a alle liste di mobilit in stato di disoccupazione accertata per almeno tre mesi

Allora questa informazione ti pu interessare!


La Provincia Autonoma mette a tua disposizione un contributo pubblico no a 1.500 Euro per la partecipazione a corsi di aggiornamento, riqualicazione e specializzazione. Sarai tu a scegliere: quale corso frequentare dove quando

Per agevolarti nella scelta abbiamo creato un catalogo on line che potrai trovare al seguente indirizzo: www.provincia.bz.it/voucher
Sul sito troverai anche tutte le informazioni su: chi pu richiedere il contributo cosa fare per richiederlo quando richiederlo
Formazione Professionale italiana Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419
177

Informatica professionale

13.3 Virtualizzazione con le soluzioni Microsoft e VMware


Il software VMware la piattaforma di virtualizzazione leader del settore utilizzata da imprese di ogni dimensione per incrementare lefcienza IT, ridurre i costi e rispondere tempestivamente alle mutevoli esigenze aziendali. Linfrastruttura VMware sfrutta le risorse di storage, di rete e di elaborazione dellazienda creando servizi virtuali dallinfrastruttura IT sica e consentendo lallocazione delle risorse su richiesta.

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

VMWare 5: Install, Congure, Troubleshooting VMWare 5: Install, Congure, Troubleshooting Implementing and Managing Microsoft Server Virtualization

12/03 16/10 20/11

Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven

09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-18.00

179 179 179

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

178

Virtualizzazione con le soluzioni Microsoft e VMware

13

13.3 VMWare vSphere 5: Install, Congure, Troubleshooting


Destinatari Sistemisti con esperienza di livello medio alto e dimestichezza con almeno un sistema operativo (Windows o Linux) e nozioni di base sui sistemi di storage. Contenuti Durante il corso verranno analizzate le novit di vSphere 5 (ESX/ESXi 5 e vSphere 5) a partire dallinstallazione dei sistemi. Caratteristiche che stanno alla base dei vari dispositivi di storage e loro gestione (NAS, SAN FC, SAN iSCSI). Dettagli della infrastruttura e problematiche relative alla gestione dei singoli aspetti: Virtual Networking, Resource Pools and Resource Management, Cluster Congurations (DRS - Distributed Resource Scheduler e HA High Availability). Il corso progettato per fornire al partecipante know-how reale ed efcace per implementare VMware allinterno della propria infrastruttura IT; non ha come obiettivo lesame di certicazione, pertanto non ne ha la propedeuticit. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

13.3 Implementing and Managing Microsoft Server Virtualization


Destinatari Amministratori di sistema che gestiscono e implementano le tecnologie di Server Virtualization. Questo corso ufciale fornisce le competenze per implementare e gestire Hyper-V a RDS su Windows Server 2008 R2. Contenuti Installare e congurare Windows Server Hyper-V. Fornisce anche le skills per gestire un ambiente virtualizzato usando i prodotti della suite System Center (SCVMM 2008, SCVMM 2008 R2, SCOM 2007 R2, SCDPM 2007 R2). Alla ne del corso i partecipanti potranno sostenere il relativo esame di certicazione internazionale: 70-669 TS: Windows Server 2008 R2, Desktop Virtualization. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

179

Informatica professionale

13.4 Project Management in ambito IT e qualit dei servizi IT


ITIL un insieme di best practice che costituiscono lapproccio pi ampiamente accettato per supportare le organizzazioni che intendono dotarsi di un modello per lIT Service Management.

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Project Management nell' IT ITIL V3 Foundation per IT Service Management

14/01 02/10

Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven

09.00 - 18.00 09.00 - 18.00

181 181

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it


Note: Corsi realizzati in collaborazione con: Education Time, tel. 02 92729410, http://www.educationtime.it.

180

Project Management in ambito IT e qualit dei servizi IT

13

13.4 Project Management nellIT


Destinatari Manager IT che implementano soluzioni di Cloud computing. Contenuti Il corso forma le competenze manageriali nellambito del Project management al ne di pianicare e controllare le attivit di progetto nellambito specico dellInformation Technology. Il corso della durata di tre giorni, sviluppa i seguenti contenuti, Modulo 1: La Pianicazione delle Attivit con MS Project Modulo 2: La Pianicazione Delle Risorse Con MS Project Modulo 3: Il Controllo Dellavanzamento Con MS Project. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 80,00

13.4 ITIL V3 Foundation per IT Service Management


Destinatari Responsabili dei Sistemi Informativi, sia del comparto servizi sia di quello manifatturiero. Professionisti del settore IT coinvolti nel ciclo di vita dei servizi. Il corso prepara anche alla certicazione ITIL Foundation e comprende lesame di certicazione che verr sostenuto lultimo giorno. Contenuti Service Strategy Generation. Service Portfolio Management. Demand Management. Financial Management. Service Catalogue Management. Availability Management. Information Security Management. Supplier Management. Capacity Management. IT Service Continuity Management. Service Asset and Conguration Management. Release and Deployment Management. Event Management. Request Fullment. Problem Management. Access Management. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 80,00

181

Informatica professionale

13.5 JAVA
Attualmente, la piattaforma Java stata adottata da pi di 6,5 milioni di sviluppatori software. Viene utilizzata in tutti i principali segmenti del settore ed presente in unampia gamma di dispositivi, computer e reti. Grazie a versatilit, efcienza, portabilit della piattaforma e sicurezza, la tecnologia Java ideale per il network computing. Dai portatili ai datacenter, dalle console per videogiochi ai computer altamente scientici, ai telefoni cellulari e a Internet, Java onnipresente. Pi di 4,5 miliardi di dispositivi sono attualmente basati sulla tecnologia Java, inclusi: Oltre 800 milioni di computer 2,1 miliardi di telefoni cellulari e altri dispositivi portatili 3,5 miliardi di smart card Decoder, stampanti, web cam, giochi, sistemi di navigazione per veicoli, terminali delle lotterie, apparecchiature mediche, parchimetri, ecc.

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Fondamenti di Java Fondamenti di Java

23/01/12 11/09/12

Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven

09.00 - 18.00 09.00 - 18.00

183 183

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

182

13
13.5 Fondamenti di JAVA
Questo corso ideale per chi desidera iniziare a sviluppare con il linguaggio di programmazione Java. rivolto a tutti coloro che hanno poca o nessuna esperienza nel campo della programmazione e tratta le nozioni fondamentali di programmazione object-oriented, descrivendo le parole chiave e i costrutti di Java e formando le competenze necessarie per creare semplici programmi in questo linguaggio. Destinatari Programmatori e sviluppatori che desiderano acquisire le skill fondamentali di programmazione con Java. Contenuti La tecnologia Java. Il linguaggio di programmazione Java. Il ciclo di vita del software. I costrutti fondamentali del linguaggio di programmazione per creare applicazioni Java Le istruzioni dei cicli per strutturare il usso e la logica del codice. I concetti di programmazione orientata agli oggetti (OO). Prerequisiti I partecipanti devono essere in possesso di conoscenze minimali relative ai fondamenti di programmazione. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

JAVA

183

Informatica professionale

13.6 Programmazione e sviluppo Software su dispositivi mobili


Da diversi anni i dispositivi mobili stanno conquistando un ruolo progressivamente sempre pi importante tanto nelle aziende quanto nella vita privata, permettendoci di compiere operazioni e svolgere dei compiti che, no a qualche anno fa, erano eseguibili solo attraverso un normale PC. La possibilit di essere ubiquamente connessi aumenta lefcienza lavorativa riducendo i tempi di lavoro e, di conseguenza, aumentando potenzialmente il volume daffari. Con il passare del tempo, levoluzione tecnologica ha trasformato i dispositivi mobili da semplici organizer da tasca a veri e propri terminali ricchi di funzionalit, discreta potenza di calcolo ma soprattutto di connettivit. Questultima caratteristica li ha resi estremamente versatili soprattutto per applicazione di tipo aziendale e di produttivit personale. Lo sviluppo di applicazioni per dispositivi mobili un ambito emergente per molte aziende IT che vogliono farsi valere a livello internazionale, proponendo soluzioni che danno risultati evidenti.

Accesso allhardware del telefono tramite Android Introduzione ad Android Android avanzato Realizzazione Location Based Application con Android

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Introduzione ad Android Android avanzato Accesso all'hardware del telefono tramite Android Realizzazione Location Based Application con Android

7/03 08/05 16/10 13/11

Gio e Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven Mer-Gio-Ven

09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00

185 185 186 186

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

184

Programmazione e sviluppo Software su dispositivi mobili

13

13.6 Introduzione ad Android


Destinatari A chi intende iniziare lo sviluppo di applicazioni per Android, il sistema operativo completamente Open Source creato dalla Open Handset Alliance con la collaborazione di Google, che si propone come valida alternativa alliPhone per la realizzazioni di applicazioni alla portata di tutti. Lo scopo del corso quello di fornire le basi per la creazione di applicazioni mobili con Android. Contenuti Introduzione alla piattaforma Android. Descrizione dellambiente di sviluppo. Android Virtual Device. Richiami di Programmazione OO e Java per Android. La struttura di una applicazione Android. Il le di congurazione: AndroidManifest.xml. La gestione delle risorse. I componenti principali: ListView e Adapter. I componenti principali di Android. I concetti di Intent e Intent Filter. Sicurezza e Permission. Deploy di una applicazione: Android Market. Prerequisiti Concetti base di programmazione Object Oriented e Java. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

13.6 Android avanzato


Destinatari A chi intende approfondire lo sviluppo di applicazioni per Android. Lo scopo del corso quello di approfondire le basi ottenute con il Corso Introduttivo ad Android per la realizzazione di applicazioni commerciali con questa piattaforma. Contenuti Concetti fondamentali di Intent e Intent Filter. Gestione delle Risorse. Denizione dichiarativa delle GUI. Dialog e Toast. Creare Custom View. Input Media Framework. Sicurezza e Permission. Deploy di una applicazione: Android Market. Gestire i File. Utilizzo e creazione di un Content Provider. Live Folder. Gestione dei dati con SQLite. Tools e debugging. Prerequisiti Consigliata la frequenza al Corso Introduttivo alla Tecnologia Android Concetti base di programmazione Object Oriented e Java. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

185

Informatica professionale

13.6 Realizzazione Location based Application con Android


Destinatari A chi intende approfondire lo sviluppo di applicazioni per Android basate sullutilizzo di informazioni legate alla posizione ed alla visualizzazione di mappe. Lo scopo del corso quello di approfondire quegli strumenti che permettono di sfruttare gli strumenti di Android per la realizzazione di applicazioni basate sulluso di informazioni di localizzazione e georeferenziazione. Verranno inoltre approfonditi gli strumenti per la visualizzazione e customizzazione di Mappe con le Google API. Contenuti Richiamo ai concetti fondamentali piattaforma Android. Gestire i Thread in Android. Il Notication Manager. Le Preferences. Visualizzazione contenuti Web con WebView. MapView e Google Map API. Android Networking.Servizi Locali e Remoti. Realizzazione di Widget. Interagire con Google Talk. Prerequisiti Consigliata la partecipazione al Introduzione ad Android e Android Avanzato. Concetti base di programmazione Object Oriented e Java. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

13.6 Accesso allhardware del telefono tramite Android


Destinatari A chi intende approfondire lo sviluppo di applicazioni per Android basate sullutilizzo di informazioni percepite dai sensori di Android e dalla interazione del dispositivo con altri simili via WiFi e/o Bluetooth. Lo scopo del corso quello di approfondire gli strumenti di Android che permettono di percepire le caratteristiche dellambiente nel quale lo stesso dispositivo immerso come posizione, orientamento, movimento ed addirittura temperatura. In questo corso verranno inoltre esaminate le API per linterazione dei dispositivi con altri nelle immediate vicinanze. Contenuti Richiamo ai concetti fondamentali piattaforma Android. Telephony Manager. Gestione SMS. Accelerometro. Bluetooth. WiFi e Networking. Prerequisiti Consigliata la partecipazione al Introduzione ad Android e Android Avanzato. Concetti base di programmazione Object Oriented e Java. Durata 32 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

186

Sviluppo di soluzioni web 2.0

13

13.7 Sviluppo di soluzioni web 2.0


Web Applications con Python e Django

Javascript e Jquery

Applicazioni web con Python e Tornado

Framework per applicazioni mobili

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Web Applications con Python e Django Javascript e Jquery

28/01 12/03

Da Lun a Ven Da Mar a Ven Da Mar a Ven Da Lun a Ven

09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00

188 188 189 189

Applicazioni web con Python e 09/04 Tornado Framework per applicazioni mobili 28/05

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

187

Informatica professionale

13.7 Web applications con Python e Django


Destinatari Sviluppatori web interessati al moderno framework django, per realizzare applicazioni professionali per il web. Obbiettivo del corso fornire al partecipante le competenze necessarie ad utilizzare il framework web Django tramite il linguaggio Python, comprenderne il funzionamento interno e le metodologie di lavoro, permettendo la realizzazione di applicazioni web professionali solide e durature in tempi molto rapidi. Contenuti Introduzione al web framework Django Struttura di un progetto e di una applicazione Viste Gestione delle richieste Ricezione e validazione di dati Templates Django ORM per accesso ai database Django Admin Interface Localizzazione Best practice per lorganizzazione del codice sorgente Estendere il framework Documentare il proprio lavoro Prerequisiti necessaria la conoscenza del linguaggio di programmazione Python. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

13.7 Javascript e Jquery


Destinatari Sviluppatori web interessati allutilizzo del framework Javascript jQuery per lammodernamento delle soluzioni web realizzate. Il corso fornisce le competenze per poter realizzare, utilizzare o estendere soluzioni web tramite luso di Javascript, e in particolar modo del framework jQuery, utilizzato da pi del 50% dei siti internet ad alto trafco. Il partecipante potr integrare jQuery allinterno degli applicativi web realizzati, al ne di migliorarne la user experience, sfruttare la comunicazione di rete asincrona, realizzare frontend web completi. Contenuti Introduzione a Javascript e jQuery Struttura del framework Selettori Plugin Manipolazione del DOM Interazione utente e gestione eventi Strutturare operazioni asincrone: deferred, promise, progress, notify AJAX CSS con jQuery User interface tramite jQuery UI Realizzazione di widget jQuery UI Prerequisiti Conoscenza base del formato dati html, dei fogli di stile css e dei principi fondamentali della programmazione. Durata 32 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 90,00

188

Sviluppo di soluzioni web 2.0

13

13.7 Applicazioni web con Python e Tornado


Destinatari Sviluppatori web e amministratori di sistema che desiderano soluzioni ad alta efcienza per la realizzazione di backend web, sia per realizzare applicazioni complete che strumenti di pubblicazione dati. Il framework Tornado progettato per superare i classici limiti di performance dei web server sincroni, permettendo quindi anche la realizzazione di operazioni asincrone, il tutto sfruttando le potenzialit di un IOLoop efciente, single threaded e delle funzionalit introdotte da Linux 2.6, come epoll. Contenuti Introduzione a Tornado Strutturazione di una applicazione Tornado Routing RequestHandlers Estensione degli handler Autenticazione utenti Sistema di template Gestione dei cookie Ricezione dati e validazione Gestione asincrona della richieste HTTP Uso di JSON Interazione con IOLoop Implementazione di API HTTP REST con Tornado Prerequisiti La frequenza del corso Programmare in PHP -1 livello o il possesso delle relative competenze. Durata 32 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 90,00

13.7 Framework web per applicazioni mobili


Destinatari Sviluppatori web e non, interessati a realizzare applicativi per dispositivi mobili, sia telefoni che tablet, indipendenti dal sistema operativo impiegato su questo. Il corso introduce i concetti fondamentali per la realizzazione di unapplicazione destinata alluso su dispositivi mobili realizzata con strumenti e tecnologie legate al web, garantendo quindi una compatibilit e un corretto funzionamento indipendentemente dal sistema operativo utilizzato. Il corso introduce concetti di base sulla realizzazione di interfacce utente per questa tipologia di dispositivi, e gli strumenti che permettono la pubblicazione e la distribuzione delle applicazioni realizzate. Contenuti Il framework javascript jQuery: Il framework jQuery Mobile. Strutturazione dei contenuti. Gestione degli eventi utenti, anche per dispositivi multi-touch. Gestione delle preferenze e dati ofine. Interazione con lhardware specico del dispositivo. Accesso ai dati di posizione geograca. Uso della fotocamera. Uso dellaccellerometro. Realizzazione di pacchetti redistribuibili tramite Android Play Store o AppStore per iOS. Durata 40 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 120,00

189

Informatica professionale

13.8 Tecnologie per il Cloud Computing


Sempre pi aziende, anche di media e piccola dimensione, adottano un insieme di tecnologie che permettono, tipicamente sotto forma di un servizio offerto al cliente, di memorizzare/ archiviare e/o elaborare dati (tramite CPU o software) grazie allutilizzo di risorse hardware/ software distribuite e virtualizzate in Rete.

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Amazon EC2 Amazon S3 Sistemi commerciali di Cloud Management

20/02 30/05 7/11

Mer-Gio-Ven Gio-Ven Gio-Ven

09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00

191 191 192

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

190

Tecnologie per il Cloud Computing

13

13.8 Amazon EC2


Destinatari Professionisti IT che implementano soluzioni di Cloud computing. Contenuti A completamento del modulo i partecipanti saranno in grado di discutere argomenti di livello generale relativi al Cloud computing e illustrare il tipo di use case rispetto al computing tradizionale ed inne implementare la soluzione migliore rispetto alle esigenze ed ai requisiti che vengono discussi. Lo studente avr una panoramica delle componenti e delle tecnologie che occorrono per una corretta implementazione di una soluzione cloud, inoltre al termine del corso sapranno eseguire un dimensionamento di risorse per poter cominciare una implementazione cloud. Il corso non comprende a questo livello una effettiva implementazione cloud di tipo EC2, ma comprende esercizi su una infrastruttura di tipo internal cloud e sulla implementazione pubblica Amazon EC2. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

13.8 Amazon S3
Destinatari Professionisti IT che implementano soluzioni di Cloud computing. Contenuti A completamento del modulo i partecipanti saranno in grado di discutere argomenti di livello generale relativi al cloud computing e illustrare il tipo di use case rispetto al computing tradizionale ed inne implementare la soluzione migliore rispetto alle esigenze ed ai requisiti che vengono discussi. Il corso prevede una prima introduzione teorica e poi lapplicazione pratico implementativo delle scelte di gestione della soluzione di storage cloud e quindi prevede la creazione della soluzione scelta, sia grazie alla strumentazione in aula (layer 1), sia grazie ai laboratori remoti forniti (layer 2) e inne alla struttura commerciale pubblica S3 (n-layer). Il corso inoltre prevede la reale conoscenza tecnica delle soluzioni storage astratte di tipo cloud, che sono alla base e supportano le soluzioni di calcolo cloud del tipo EC2. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

191

Informatica professionale

13.8 Sistemi commerciali di Cloud Management


Destinatari Manager IT che implementano soluzioni di Cloud computing. Contenuti A completamento del modulo i partecipanti saranno in grado di: Eseguire il design, management, manutenzione e day-to-day work con qualunque delle tre principali soluzioni di cloud management commerciali, questa capacit si afanca ed arricchisce la capacit acquisita nei moduli precedenti di eseguire le stesse funzioni con strumenti a riga di comando e di tipo free ed open source. Al termine del corso il partecipante avr una cultura rafnata e completa nel mondo internal cloud di tipo Amazon-style. Il corso mirer a completare la gura tecnica e manageriale dello studente che possieder tutte le conoscenze per poter gestire un sistema cloud a prescindere da qualunque scelta eventualmente fatta per il software di gestione o decidere discernendo tra le diverse caratteristiche tra le diverse soluzioni quale sia la migliore in un determinato momento o scenario. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

192

Creare valore nelle PMI con lInformation Technology

13.9 Creare valore nelle PMI con lInformation Technology

13

Sempre pi aziende, anche di media e piccola dimensione, adottano strumenti avanzati di Business Intelligence per incrementare il proprio livello competitivo, implementando nuovi sistemi di Controllo di Gestione e di reporting direzionale. Il processo di raccolta delle Informazioni infatti di fondamentale importanza, soprattutto nellattuale momento di crisi, per poter valutare e stimare in modo oggettivo il contesto aziendale della propria azienda e del mercato. Le Informazioni raccolte sono utili per scopi direzionali interni, per il controllo di gestione e per analisi a differenti livelli di dettaglio e gerarchico. Il software utilizzato ha lobiettivo di permettere alle persone di prendere decisioni strategiche fornendo Informazioni precise, aggiornate e signicative nel contesto di riferimento.

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

ERP al servizio dellazienda Strumenti di Business Intelligence Sicurezza dei dati Dispositivi Mobili Web Marketing Pentaho base Pentaho avanzato

14/01 04/02 04/03 09/04 06/05 08/04 27/05

Lun Mar Lun Mar Lun Mar Mar Mer Lun Mar Da Lun a Mer Da Lun a Mer

09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00

194 194 195 195 196 196 197

Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

193

Informatica professionale

13.9 ERP al servizio dellazienda


Destinatari Imprenditori e decision-maker, tecnici e non tecnici, che desiderano comprendere le possibilit di innovazione del settore IT e le opportunit che lIT offre per la crescita del business. Contenuti Introduzione ai sistemi ERP, Analisi e scelta del sistema: denizione dei requisiti e software selection. Anagraca articoli, distinta base, cicli di produzione. Anagraca clienti e fornitori. Gestione previsioni e ordini di vendita. Pianicazione Fabbisogno Materiali (MRP). Ordini di produzione ed ordini di acquisto. Gestione del magazzino. Pianicazione della produzione. Gestione a lotti. Pianicazione della distribuzione (DRP). Schedulazione. Cenni sulla simulazione dei sistemi. Legami con la contabilit. Analisi Case Study. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00

13.9 Strumenti di Business Intelligence


Destinatari Imprenditori e decision-maker, tecnici e non tecnici, che desiderano comprendere le possibilit di innovazione del settore IT e le opportunit che lIT offre per la crescita del business. Contenuti Vantaggi della Business Intelligence. Concetti di base e terminologia. Creazione di un sistema di BI nelle PMI. Architettura e componenti. Introduzione al Data Warehousing. Fatti, dimensioni, gerarchie. Metadati di business, tecnici e operativi. Introduzione al Data Modeling. Data Mining. Text Mining. Web Mining. Applicazioni per la business Intelligence. Concetti e terminologia del Data Warehouse. Metodologia di implementazione. Pianicazione di un Data Warehouse. Analisi delle esigenze degli utilizzatori nali. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00

194

Creare valore nelle PMI con lInformation Technology

13

13.9 Sicurezza dei dati


Destinatari Imprenditori e decision-maker, tecnici e non tecnici, che desiderano comprendere le possibilit di innovazione del settore IT e le opportunit che lIT offre per la crescita del business. Contenuti Concetti base di sicurezza informatica. Protocollo e politiche per la direzione. Sicurezza sica. Sicurezza nei Sistemi Operativi. Sicurezza in Internet. Sicurezza nelle Basi Dati. Individuazione e analisi dei fattori di rischio; Stima del rischio residuo, dei costi/beneci delle alternative di soluzione. Criteri per garantire la continuit. Sicurezza sica, logica e integrit dei dati. Progettazione, sviluppo e manutenzione delle infrastrutture tecnologiche. Criteri per la gestione dellemergenza. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00

13.9 Dispositivi mobili


Destinatari Imprenditori e decision-maker, tecnici e non tecnici, che desiderano comprendere le possibilit di innovazione del settore IT e le opportunit che lIT offre per la crescita del business. Contenuti I vantaggi e luso delle Apps in azienda. Prospettive per il futuro. Introduzione allarchitettura delle applicazioni mobili. Tecnologie web esistenti (HTML5, CSS3, jQuery) e Web Kit. La navigazione sul Web Mobile: Architettura e Progettazione. Browser mobili. I principali frame work. Ajax, Rich Internet Application (RIA) e HTML5. Riconoscimento lato server e distribuzione contenuti dinamici: interazione con i DB. Geolocalizzazione e Mappe. Utilizzare i wrapper di esecuzione. Sviluppare iPhone OS o Android. Distribuzione, Statistiche di accesso e Mobile Web Advertising. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00

195

Informatica professionale

13.9 Web Marketing


Destinatari Imprenditori e decision-maker, tecnici e non tecnici, che desiderano comprendere le possibilit di innovazione del settore IT e le opportunit che lIT offre per la crescita del business. Contenuti Introduzione al Web Marketing. Posizionamento e Motori di Ricerca. Come costruire un sito per Google. Come Ottimizzare un sito Internet. La scelta delle parole chiave. Come funziona il Pay per Click. Test e monitoraggio campagna Pay per Click. Marketing One to One online. Clienti acquisiti e clienti potenziali. Segmentazione e Targetizzazione online. Creazione di Database Contatti. Direct E-mail Maketing e Newsletter. Come funzionano i CMS e a cosa servono. CMS Open Source: WordPress e Joomla. CMS proprietari: vantaggi e svantaggi. Social Network ed il Web 2.0. Strategie di Marketing Web 2.0. Article Marketing. Creare e mantenere una valida Brand Reputation. Viral Marketing. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00

13.9 Pentaho base


Destinatari Quanti operano nel settore dei Sistemi Informativi aziendali e vogliono approfondire la conoscenza sui sistemi di Business Intelligence con lobiettivo di adottare queste soluzioni in azienda. Il corso altres destinato a chi gi si occupa di implementazione di altri sistemi di Business Intelligence e desideri approfondire la conoscenza di questa piattaforma. Lobiettivo del corso consiste nel fornire ai partecipanti le conoscenze minime per ladozione di Pentaho in azienda e per la realizzazione di reportistica base (automatizzata e visualizzabile su browser web) a partire dalle informazioni contenute nei Sistemi Informativi transazionali gi presenti in azienda. Contenuti Introduzione alla Business Intelligence. Cenni al processo di controllo di gestione. Strumenti operativi a supporto del processo di controllo. Pentaho: descrizione delle principali funzionalit. Installazione del software e degli strumenti di supporto. Datawarehouse. ETL e Report Design. Prerequisiti I partecipanti al corso devono possedere una buona conoscenza informatica di base e nel dettaglio consigliata la conoscenza base del linguaggio XML e del linguaggio SQL. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 40,00

196

Creare valore nelle PMI con lInformation Technology

13

13.9 Pentaho avanzato


Destinatari Il percorso si rivolge principalmente a chi opera nel settore dei Sistemi Informativi aziendali e vuole approfondire la conoscenza sui sistemi di Business Intelligence con lobiettivo di adottare queste soluzioni in azienda. Il corso altres destinato a chi gi si occupa di implementazione di altri sistemi di Business Intelligence e desideri approfondire la conoscenza della piattaforma Open Source Pentaho. Contenuti Cenni teorici di OLAP, utilizzo di Workbench per la creazione di cubi Mondrian, commento e modica dellxml che descrive i cubi Mondrian, creazione di metadata con Metadata Editor, pubblicazione ed utilizzo in Ad Hoc Reporting, utilizzo di Pentaho Design Studio. Prerequisiti I partecipanti al corso devono possedere una buona conoscenza informatica di base e nel dettaglio consigliata la conoscenza base del linguaggio XML e del linguaggio SQL. Inoltre devono possedere competenze relativamente ai contenuti del corso Pentaho base. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 60,00

197

La Formazione Professionale a sostegno della formazione nelle piccole e micro imprese

I VOUCHER AZIENDALI (L.P.n.29/1977)


Cosa sono?
Contributi economici per la formazione di lavoratori dimprese con meno di 15 dipendenti che devono aggiornarsi professionalmente su temi specici.

A quanto ammontano?
Fino a 3.000 Euro per la formazione di un singolo lavoratore ed a 9.000 Euro complessivi per azienda. Il contributo pu essere richiesto per un massimo di 5 lavoratori della stessa azienda.

Come funzionano?
Le domande vanno presentate entro il 10 di ogni mese no ad esaurimento fondi messi a disposizione dal bando. Lazienda tenuta a contribuire per almeno il 20% con il costo del lavoro.

Dove rivolgersi?
Servizio Formazione continua sul lavoro del Dipartimento istruzione e formazione italiana. Tel. 0471/414419.

Per maggiori informazioni e modulistica possibile consultare il sito: http://www.provincia.bz.it/formazione-professionale alla voce documenti e modulistica
Dipartimento Istruzione e Formazione Professionale Italiana Area Formazione Professionale Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419

14
INTERNET

Internet si conferma come un settore tecnologico ad alto indice di innovazione e, nel contempo, costituisce una vera e propria rivoluzione culturale. I corsi che vengono presentati, in linea con gli attuali sviluppi della rete e raggruppati nelle diverse categorie Comunicare e navigare nel Web, Web Marketing e Progettazione e design di siti internet, hanno la duplice nalit di colmare il digital divide, con contenuti mirati allalfabetizzazione informatica, e aggiornare professionalmente sia su tematiche tecniche, trattate con molteplici gradi di approfondimento, sia relative agli aspetti economici, sociali e legali.

Internet

14.1 Navigare e comunicare nel web


Internet e posta elettronica

Gestione agenda e posta elettronica

Firma digitale

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Internet e posta elettronica (C&T) Internet e posta elettronica (C&T) Gestione agenda e posta elettronica Outlook

26/02 17/11 04/06

Mar-Gio Lun-Mer-Ven Mar-Gio

14.00-18.00 19.00-22.00 14.00-18.00

204 204 205

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it


(C&T): edizioni supportate dal portale Copernicus & TRIO

200

Navigare e comunicare nel web

14
Pagina

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone


Corso Periodo Giorni Orario

La posta elettronica per lazienda I sistemi di messaggistica e videoconferenza Conoscere Internet per il lavoro Navigare e comunicare in Internet Sicurezza in Internet per lutente nale Strumenti WEB 2.0 per lazienda Conoscere Navigare e Comunicare in Internet

ottobre febbraio aprile ottobre febbraio aprile ottobre febbraio aprile novembre marzo maggio novembre marzo maggio novembre marzo maggio novembre marzo maggio

lun-mer

19.00 -22.00

206

mar-gio

19.00 -22.00

207

lun-mer

19.00 -22.00

205

mar-gio

19.00 -22.00

206

mar-gio

19.00 -22.00

206

lun-mer

19.00 -22.00

208

mar-gio

19.00 -22.00

209

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico, via Verdi 4
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

La posta elettronica per lazienda I sistemi di messaggistica e videoconferenza

gennaio - maggio ottobre gennaio - maggio ottobre

lun-mer

19.00 - 22.00

206

mar-gio

19.00 - 22.00

207

201

Internet

Utilizzo della tecnologia Voice over IP

gennaio - maggio ottobre

lun - mer

19.00 - 22.00

208

Conoscere internet per il lavoro gennaio - maggio ottobre Navigare e comunicare in internet gennaio - maggio ottobre

mar - gio

19.00 - 22.00

205

lun - mer

19.00 - 22.00

206

Sicurezza in internet per luten- gennaio te nale - maggio ottobre Strumenti WEB 2.0 per lazienda gennaio - maggio ottobre

mar - gio

19.00 - 22.00

207

lun - mer

19.00 - 22.00

208

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Dobbiaco, presso il Circolo Culturale, via Stazione, 2
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

La posta elettronica per lazienda I sistemi di messaggistica e videoconferenza Utilizzo della tecnologia Voice over IP

febbraio marzo febbraio marzo febbraio marzo

lun - mer mar - gio lun - mer mar - gio lun - mer mar - gio lun - mer

19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00

206 207 208 205 206 207 208

Conoscere internet per il lavoro febbraio marzo Navigare e comunicare in internet febbraio marzo

Sicurezza in internet per luten- febbraio te nale marzo Strumenti WEB 2.0 per lazienda febbraio marzo

202

Navigare e comunicare nel web

14
206
Pagina

La posta elettronica per lazienda

febbraio marzo

lun - mer

da denire

fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di La Villa in Badia, presso SKI WORLD CUP ALTA BADIA via Planmurin, 5
Corso Periodo Giorni Orario

La posta elettronica per lazienda I sistemi di messaggistica e videoconferenza Utilizzo della tecnologia Voice over IP

aprile novembre aprile novembre aprile novembre

lun - mer mar - gio lun - mer mar - gio lun - mer mar - gio lun - mer lun - mer

19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 19.00 22.00 da denire

206 207 208 205 206 207 208 206

Conoscere internet per il lavoro aprile novembre Navigare e comunicare in internet aprile novembre

Sicurezza in internet per luten- aprile te nale novembre Strumenti WEB 2.0 per lazienda La posta elettronica per lazienda aprile novembre aprile novembre

fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

203

Internet

14.1 Internet e posta elettronica


Destinatari A chi intende apprendere lutilizzo dei principali servizi e strumenti di Internet con particolare riferimento al web, alla posta elettronica ed altri sistemi di comunicazione e scambio di dati attraverso la rete. Contenuti Cos e come funziona Internet ed i principali servizi offerti: web e posta elettronica; navigazione nel World Wide Web e congurazione dei browser Internet Explorer e Mozilla Firefox; utilizzo pratico dei motori di ricerca per raccogliere informazioni; scaricare e installare i diversi programmi offerti dai principali portali di download; gestione e congurazione di un diario virtuale (Weblog); creazione e gestione di un indirizzo e-mail via web; congurazione ed utilizzo di Outlook Express e di Mozilla Thunderbird per la gestione della posta elettronica; creazione ed impostazione di account ed identit multiple; mailing list; messaggistica istantanea. Prerequisiti necessario possedere le competenze di base per lutilizzo del PC. Durata 24 ore + 4 C&T Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 40,00

Nota: Entrambe le edizioni previste nella sede CTS Einaudi Bolzano saranno integrate con attivit didattiche online sul portale Copernicus & TRIO. Questa possibilit permetter agli utenti di approfondire gli argomenti trattati e di auto-formarsi oltre la durata del corso.

204

Navigare e comunicare nel web

14

14.1 Gestione agenda e posta elettronica: Outlook


Destinatari Coloro che desiderano utilizzare Outlook per lorganizzazione delle attivit dufcio e la gestione della comunicazione. Contenuti Lavorare con la posta elettronica: leggere i messaggi e aprire gli allegati. Rispondere ai messaggi. Creare nuovi messaggi. Usare la rubrica. Allegare le ai messaggi. Utilizzare gli allegati condivisi. Inviare e ricevere i messaggi. Aggiungere la rma ai messaggi. Stampare i messaggi. Gestire i messaggi di posta elettronica e organizzare i messaggi nelle cartelle. Trovare i messaggi. Utilizzo delle regole. Gestire il Calendario. Pianicare appuntamenti ed eventi. Gestire e organizzare gli appuntamenti. Modicare laspetto del Calendario. Stampare il Calendario. Creare e organizzare un elenco di Contatti. Creare e organizzare Attivit e Note. Cenni sullutilizzo del Diario. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 25,00

14.1 Conoscere internet per il lavoro


Destinatari Lavoratori che intendono apprendere lutilizzo dei principali servizi e strumenti di Internet con particolare riferimento al web. Contenuti Cos e come funziona Internet ed i principali servizi offerti: web e posta elettronica; navigazione nel World Wide Web. Installazione e congurazione dei browser Internet Explorer e Mozilla Firefox; introduzione allutilizzo pratico dei motori di ricerca per raccogliere informazioni. Prerequisiti necessario possedere le competenze di base per lutilizzo del PC. Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone e sedi limitrofe Quota di partecipazione 25,00

205

Internet

14.1 Navigare e comunicare in internet


Destinatari Lavoratori che intendono approfondire lutilizzo dei principali servizi e strumenti di Internet con particolare riferimento ai sistemi di comunicazione e scambio di dati attraverso la rete. Contenuti Utilizzo avanzato dei motori di ricerca; scaricare e installare i diversi programmi offerti dai principali portali di download; cenni sui Weblog e sulla condivisione del sapere in rete. Cenni di sicurezza informatica e questioni di copyright. Creazione e gestione di un indirizzo e-mail via web. Le principali estensioni per Mozilla Firefox e Internet Explorer. Prerequisiti necessario possedere le competenze fornite dal corso Conoscere Internet. Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone e sedi limitrofe Quota di partecipazione 25,00

14.1 La posta elettronica per lazienda


Destinatari Operatori interessati al funzionamento della posta elettronica ed alla congurazione dei programmi pi diffusi per gestirla. Contenuti Vantaggi e svantaggi della posta elettronica. Cenni su privacy, posta certicata e la rma digitale. Congurazione ed utilizzo di Outlook Express e di Mozilla Thunderbird per la gestione della posta; creazione ed impostazione di account ed identit multiple; mailing list. Priorit e ricevuta di ritorno. Inserire allegati. Cenni su virus, spam e social engineering. Gestione della posta elettronica e ltri. Regole per scrivere email curate e per inviarle nel modo giusto con allegati e contenuti idonei. Prerequisiti necessario possedere le competenze fornite dai corsi Conoscere Internet e Navigare e comunicare in Internet. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei, Bressanone e sedi limitrofe Quota di partecipazione 25,00

206

Navigare e comunicare nel web

14

14.1 Sicurezza in internet per lutente nale


Destinatari Il corso rivolto agli utenti dei sistemi operativi Windows che utilizzano il computer collegandosi a Internet e fornisce le conoscenze che permettono di limitare gli attacchi informatici. Contenuti Virus, worm, trojan. Come si insediano i virus o altro tipi di malware nel sistema,. Utilizzo, aggiornamento e limiti di un antivirus. Spyware: cosa sono, come agiscono, come difendersi. Dialer: dove si trovano, come difendersi. Lo spamming e la prevenzione dellarrivo di posta indesiderata. Uso di programmi antispamming. Firewall. Prevenire gli accessi non autorizzati nel proprio PC. Come funziona un rewall. Limportanza e tipi di backup. Cenni sulla rma digitale e sulla sicurezza nei pagamenti in Internet. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei, Bressanone e sedi limitrofe Quota di partecipazione 25,00

14.1 I sistemi di messaggistica e videoconferenza


Destinatari A chi intende migliorare la comunicazione in azienda e fra liali aziendali in termini di velocit e essibilit. Contenuti Cosa sono la messaggistica istantanea e i sistemi di videoconferenza. Vari protocolli utilizzabili: windows live messenger, yahoo messenger, icq, jabber. Vantaggi e svantaggi dei vari prodotti. Interconnettivit fra i vari protocolli e prodotti. Gestione delle autorizzazioni. Rendersi disponibile al colloquio. Sicurezza nelluso. Uso e salvataggio dei log delle comunicazioni. Prerequisiti necessario avere molta familiarit con i concetti previsti dal corso Introduzione ad internet Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei, Bressanone e sedi limitrofe Quota di partecipazione 25,00

207

Internet

14.1 Utilizzo della tecnologia Voip Over Ip per lutente nale


Destinatari A chi intende migliorare la comunicazione in azienda e fra liali aziendali in termini di velocit e essibilit. Contenuti Cos la telefonia VOIP. Differenze con sistemi di messaggistica istantanea. Operatori telefonici tradizionali e rapporti con la telefonia VOIP. Vari prodotti in commercio: skype, openwengo. Protocolli utilizzabili con altri prodotti. Video Conferenza. Gestione delle autorizzazioni. Prerequisiti necessario avere molta familiarit con i concetti previsti dal corso Introduzione ad internet. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei sedi di Brunico Dobbiaco e La Villa Quota di partecipazione 25,00

14.1 Strumenti Web 2.0 per lazienda


Destinatari Lavoratori e tecnici che intendono approfondire le tematiche del Web 2.0 sviluppare il marketing, le pubbliche relazioni, la comunicazione sui prodotti, la gestione dei progetti, lo sviluppo di materiale condiviso e la comunicazione interna. Contenuti Strumenti di Google per la gestione di documenti e appuntamenti (calendar, writely, spreadsheet, presently). Strumenti e spazi web per larchiviazione e il backup dei dati. Fondamenti di RSS Really Simple Syndacation e utilzzo per ottimizzare i tempi della gestione delle informazioni. Feed reader on-line e off-line. Blog: creazione, gestione dei contenuti, analisi delle statistiche. Cenni sulla condivisione di materiale multimediale (podcasting, youtube). Wiki: applicazioni, creazione e gestione dei contenuti, modica della formattazione. Strumenti di social networking: twitter, del.icio.us. Prerequisiti necessaria la frequenza del corso Internet e la posta elettronica o le competenze relative. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei, Bressanone e sedi limitrofe Quota di partecipazione 40,00

208

Navigare e comunicare nel web

14

14.1 Conoscere navigare e comunicare su internet


Destinatari Lavoratori che intendono approfondire lutilizzo dei principali servizi e strumenti di Internet, con particolare riferimento ai sistemi di comunicazione e scambio di dati attraverso la rete. Contenuti Internet ed i suoi servizi: web e posta elettronica; navigazione nel World Wide Web. Installazione e congurazione dei browser Internet Explorer e Mozilla Firefox. Uso avanzato dei motori di ricerca; scaricare e installare programmi offerti dai principali portali di download. Creazione e gestione indirizzo email via web. Principali estensioni per Mozilla Firefox e Internet Explorer. Messaggistica istantanea e sistemi di videoconferenza. I protocolli utilizzabili: windows live messenger. Strumenti di social networking. Condivisione di materiale multimediale (podcasting, youtube). Telefonia VOIP. Differenze con sistemi di messaggistica istantanea e rapporti con operatori telefonici tradizionali. Prodotti in commercio: skype. Virus e altri tipi di malware nel sistema. Uso di un antivirus. Spyware e Dialer cosa sono, come agiscono, come difendersi. Spamming e prevenzione di posta indesiderata. Programmi antispamming. Firewall. Prevenire gli accessi non autorizzati nel proprio PC. Prerequisiti necessario possedere le competenze di base per lutilizzo del pc. Durata 36 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei Bressanone Quota di partecipazione 60,00 209

Internet

14.2 Web Marketing


Web marketing e commercializzazione in Internet

Introduzione al commercio elettronico

Web marketing: campagne pubblicitarie

Web marketing: posizionamento dei motori di ricerca

Web marketing: gestione delle news letters

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

E-mail marketing

23 24 gennaio 29 30 novembre 09 10 febbraio 12 13 novembre

lun/mar gio/ven

09.00 18.00

212

Social media marketing

gio/ven lun/mar

09.00 18.00

212

Web 2.0 e le nuove strategie di 27 28 marketing febbraio 10 11 dicembre Crea il tuo e-commerce 12 13 14 marzo

lun/mar lun/mar

09.00 18.00

213

lun/mar/mer

09.00 18.00

213

210

Web Marketing

14
214 214 215

Web writing

21 22 maggio 19 20 settembre 26 27 settembre 03 04 ottobre 17 18 ottobre 24 25 ottobre 07 08 novembre 19 20 novembre

lun/mar

09.00 18.00

Web marketing e commercializzazione internet

mer/gio

18.00 22.00

Introduzione al commercio elettronico Web marketing: posizionamento nei motori di ricerca Web marketing: gestione delle newsletter Web marketing: campagne pubblicitarie

mer/gio

18.00 22.00

mer/gio

18.00 22.00

215

mer/gio

18.00 22.00

216

lun/mar

18.00 22.00

216

tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it- www.cts-einaudi.fpbz.it

211

Internet

14.2 E-Mail Marketing


Destinatari Il corso si rivolge in maniera specica a: responsabili Marketing, Responsabili Comunicazione, Consulenti di marketing strategico e comunicazione, Web Master e a tutti coloro che si occupano di coordinare, realizzare o gestire un servizio di invio newsletter o una strategia di email marketing per acquisire gli strumenti necessari a pianicare, realizzare e ottimizzare una campagna di e-mail marketing strategico. Contenuti Comunicare attraverso la mail La campagna di e-mail marketing Come funziona la newsletter che funziona Case history Il software per le-mail marketing Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice A cura di Simona Bonciani Quota di partecipazione 80,00

14.2 Social Media Marketing


Destinatari Chiunque abbia la necessit di potenziare la propria visibilit in rete e desideri apprendere le logiche della comunicazione 2.0 e del social marketing attraverso una panoramica degli strumenti pi utilizzati e delle tecniche pi innovative per impostare un efcace piano di comunicazione e di web marketing. Contenuti Il web 2.0: contesti e scenari del cambiamento. Innovazione tecnologica e comunicazione di massa. Internet per le aziende: numeri e opportunit Principi e strategie della comunicazione aziendale digitale. Il piano di comunicazione on line. Le nuove regole del marketing..Principi e strumenti del social media marketing. La creativit al tempo dei social network. Costruire una strategia di social marketing. Web e brand reputation Strumenti e tattiche del marketing digitale. Social network e social networking I nuovi opinion leader: i prosumer I consumer generated media: caratteristiche e propriet. Lutilizzo aziendale dei social network. Email marketing: come funziona la newsletter che funziona. Search marketing. Web analytics e social media monitoring. Perch e come monitorare i social media. Analisi di Case history. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice A cura di Simona Bonciani Quota di partecipazione 80,00

212

Web Marketing

14

14.2 Web 2.0 e le nuove strategie di marketing


Destinatari Il corso si rivolge in maniera specica a: Imprenditori, Responsabili Marketing, Responsabili Comunicazione e Consulenti di marketing strategico e comunicazione che intendono acquisire gli strumenti necessari a comprendere e denire un nuovo modello di business web oriented per rendere la propria azienda competitiva nellera della globalizzazione digitale. Contenuti I fondamenti del marketing on line. Gli strumenti del marketing on line ufcio stampa e PR on line. SEO (Search Engine Optimization) e SEM (Search Engine Marketing). La costruzione di un piano di comunicazione on line. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice A cura di Simona Bonciani Quota di partecipazione 80,00

14.2 Crea il tuo E-Commerce


Destinatari Il corso si rivolge a chi gestisce lambiente web, a responsabili commerciali o anche a titolari dazienda che intendono sfruttare tutte le potenzialit di internet per vendere prodotti o servizi. Contenuti I fondamenti del marketing on line: segmentazione, targeting e posizionamento online, analisi delle forze competitive online, il comportamento dei visitatori in rete, obiettivi di business online, modelli di siti web orientati al business. Internet marketing mix: le 4C online: commerce, content, context, community, come cambiano le 4 P in rete, la gestione della relazione online, la relazione durante il ciclo di vita del cliente, dal marketing relazionale alle-marketing, dal marketing di massa al marketing one to one. Linking strategies. Viral marketing. Search Engine Optimization (SEO). Direct Mailing. RSS marketing. Sponsorizzazioni ed eventi online. Business Blogging e le Brand Communities online. Social Network e social media marketing. Ufcio stampa web 2.0 e PR On line. Search engine marketing (SEM). Limportanza dei motori di ricerca e il SEO. Keyword e landing page. ADV On line: strumenti per una campagna di successo. Come valutare lefcienza di una campagna di marketing e comunicazione online. I numeri delle-commerce. E-shop: tipologie e struttura. Il processo di vendita on line. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice A cura di Simona Bonciani Quota di partecipazione 80,00 213

Internet

14.2 Web Writing


Destinatari Il corso si rivolge a chiunque si occupi di redigere articoli web per capire come leggono gli utenti su internet e di acquisire le tecniche e le strategie per scrivere testi efcaci e capaci di piacere anche ai motori di ricerca. Contenuti Il contesto di riferimento. Le regole del web writing: Il web writing nella pratica (con esercitazioni) Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatrice A cura di Simona Bonciani Quota di partecipazione 80,00

14.2 Web Marketing e commercializzazione internet


Destinatari Responsabili Marketing, responsabili o addetti alla comunicazione, Web Master, responsabili commerciali che intendono sfruttare il web in modo strategico ed efcace. Contenuti Analisi del mercato Internet; analisi S.W.O.T. sito; necessit & trends di mercato; presenza Internet; analisi della concorrenza; statistiche di trafco; previsioni di trafco; posizionamento nei motori di ricerca; piano di Web Site Advertising; Direct web marketing; Search engine Web advertising; alleanze strategiche link popularity; analisi nanziaria e budgeting; milestone; case history; organizzazione dei lavori di web marketing. Prerequisiti Competenze nellutilizzo di Internet e del Personal Computer. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 50,00

214

Web Marketing

14

14.2 Introduzione al commercio elettronico


Destinatari Operatori commerciali che intendono apprendere lutilizzo dei pi conosciuti strumenti di commercio elettronico. Il corso si pregge di introdurre quali sono le caratteristiche tipiche di questo tipo di commercio proponendo e valutando alcune classiche soluzioni gi disponibili sul web. Contenuti Cos il commercio elettronico. Quando conviene utilizzare il commercio elettronico. Cosa necessario sapere per poter praticare commercio elettronico e potenziali rischi. Alcuni esempi pratici sulluso di piattaforme come ebay e paypal. Cenni su altre possibili opzioni (realizzazione di nuovi siti, uso di cms open source, uso di plugin di virtual markt). Prerequisiti necessario avere molta familiarit con i concetti previsti dal corso Introduzione a Internet. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 50,00

14.2 Web Marketing: posizionamento nei motori di ricerca


Destinatari Responsabili marketing, responsabili o addetti alla comunicazione, web master, responsabili commerciali che intendono acquisire conoscenze circa le modalit con le quali i motori di ricerca valutano i Siti. La ricerca del Posizionamento Organico uno degli aspetti essenziali del webmarketing; conoscerne i dettagli ed i vari aspetti tecnici vitale per poter essere visibili sulle rete. Contenuti Posizionamento attuale del sito e valutazione degli strumenti ed azioni eseguite. Posizionamento della concorrenza. Valutazione dei SE migliori Valutazione delluso di diverse tecniche a seconda del sito e degli obiettivi preposti. Esecuzione del piano lavori per il posizionamento. Come confrontare i progressi e valutare i risultati. Valutare e attivare alleanze con altri siti che possano portare trafco al nostro. Pianicazione dellaction plan. Come e chi deve organizzare le campagne pubblicitarie e come coordinarle nel tempo. Prerequisiti necessario la frequenza dei corsi Conoscere Internet, Navigare e comunicare in Internet o il possesso delle relative competenze. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 50,00

215

Internet

14.2 Web Marketing: gestione delle Newsletter


Destinatari Responsabili marketing, responsabili o addetti alla comunicazione, web master, responsabili commerciali che intendono imparare a progettare e pianicare la comunicazione digitale via newsletter Sar simulata una newsletter e saranno affrontati tutti gli aspetti comunicativi e tecnici che servono a pianicarla, realizzarla e renderla gradevole. Contenuti Impostazione del data base e dei contenuti: ricerca delle argomentazioni o rubriche migliori e valutazione di ciascuna di esse. Pianicazione delle newsletter. Valutazione costi beneci della piattaforma economica e tecnica. Valutare la piattaforma tecnica che si deve utilizzare ed il piano dei costi della stessa. Reportistica e statistiche: confrontare i progressi e valutare i risultati. Pianicazione dellaction plan. Prerequisiti necessario la frequenza dei corsi Conoscere Internet, Navigare e comunicare in Internet, La posta elettronica o il possesso delle relative competenze. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 50,00

14.2 Web Marketing: campagne pubblicitarie


Destinatari Responsabili marketing, responsabili o addetti alla comunicazione, web master, responsabili commerciali che intendono approfondire la tematica della comunicazione pubblicitaria sulla rete internet. La comunicazione internet molto diversa da quella tradizionale e le campagne sono un aspetto saliente del Web Marketing per aumentare la propria visibilit. Contenuti Ricerca delle parole chiave migliori e valutazione di ciascuna di esse. Controllo della concorrenza in termini di azioni su stesse parole chiave. Impostare una campagna pubblicitaria: regole e beneci. Come evitare costi superui e rendere le campagne efcaci. Gestire le campagne pubblicitarie in mercati non convenzionali (oriente). Pianicazione della spesa pubblicitaria - come valutarne le rese e misurare il ROI. Come confrontare i progressi e valutare i risultati. Pianicazione dellaction plan annuale con le date e le veriche da attuare. Come e chi deve organizzare le campagne pubblicitarie e come coordinarli nel tempo. Prerequisiti necessario la frequenza dei corsi Conoscere Internet, Navigare e comunicare in Internet o il possesso delle relative competenze. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 50,00

216

Progettazione e design di siti internet

14

14.3 Progettazione e design di siti internet


Introduzione a Joomla

Adobe Dreamweaver e Fireworks

Adobe Dreamweaver avanzato

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Introduzione a Joomla! Introduzione a Joomla! Adobe Dreamweaver 1 e Fireworks Adobe Dreamvweaver 2

11/03 04/11 13/05 03/06

Lun-Mar-Gio Lun-Mar-Gio Lun-Mar-MerGio Lun-Mar-Mer

14.00 18.00 14.00 18.00 09.00 18.00 09.00 18.00

219 219 219 220

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it

217

Internet

Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Introduzione a Joomla! Introduzione a Joomla! Ottimizzare Joomla!

ottobre febbraio marzo

mar. gio. lun. mer. mar. gio.

19.00 - 22.00 19.00 - 22.00 19.00 - 22.00

219 219 220

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it


Note: Le date dei corsi verranno stabilite non appena raggiunto un sufciente numero di partecipanti per avviare lazione formativa. I corsi iniziano sempre la prima settimana del mese indicato in tabella. Per Informazioni sulle date effettive consultare il sito internet o telefonare in segreteria.

218

Progettazione e design di siti internet

14

14.3 Introduzione a Joomla!


Destinatari Professionisti IT, web master, amministratori aziendali e interessati a sviluppare un sito web dinamico professionale senza costi di licenze e senza necessit di conoscere linguaggi di programmazione. Contenuti Cos un Content Management System. Requisiti di sistema e installazione.Elementi installati e struttura del database. Interfaccia amministrativa e utente. Utilizzo di componenti (moduli e plugin). Aggiunta sezioni, categorie, contenuti, menu, articoli. Gestione utenti (autori, editori, pusblisher) e permessi di accesso. Gestione contatti, news. Anteprima del sito. Modelli graci. Strumenti di ricerca dei contenuti. Analisi delle statistiche. Denizione dei contenuti da pubblicare. Cosa scrivere nel sito e come scegliere il visual che accompagna le parole. Prerequisiti Competenze nellutilizzo di Internet. Durata 24 ore. Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Scuola Professionale E. Mattei Bressanone Quota di partecipazione 60,00

14.3 Adobe Dreamweaver e Fireworks: tecniche integrate per la costruzione di siti web
Destinatari Creare siti web con Adobe e imparare a creare graca orientata al web, privilegiando un approccio visuale e utilizzando strumenti professionali. Contenuti Fireworks: introduzione alla graca vettoriale e raster, funzioni per realizzare elementi graci, graca bitmap, porzioni e punti attivi, fotogrammi ed animazioni, stili e simboli, pulsanti e rollover ottimizzazione dei formati graci. Dreamweaver: pianicazione e progettazione di pagine web, interfaccia e congurazione del software; i principali tag HTML, importazione della graca di Fireworks, utilizzo dei fogli di stile, utilizzo di comportamenti predeniti, meta tag, installazioni di estensioni di terzi, pubblicazione e manutenzione del sito. Prerequisiti Buona conoscenza di Windows (corso Pc Base) e conoscenza di base di Word, della terminologia e del funzionamento del World Wide Web. Durata 32 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 90,00

219

Internet

14.3 Adobe Dreamweaver (corso avanzato)


Destinatari Chi, pur non essendo un programmatore, vuole costruire siti web dinamici con la potenza e semplicit della suite Adobe. Contenuti Differenze tra siti statici e siti dinamici. Richiamo nozioni sui database relazionali e SQL. Scelta di un modello server. Passaggio di dati tra le pagine. Connessione ad un database. Invio e recupero dei dati tramite querystring e form. Recordset ltrati e non con relativa paginazione dei dati. Inserimento, aggiornamento, eliminazione di record. Invio di posta da un modulo web. Convalida dei moduli lato client e oggetti Spry. Menu a discesa popolati dinamicamente. Immagini dinamiche. Interfacce di ricerca. Pagina di registrazione, autenticazione utente (login), limitazione accesso alle pagine. Variabili di sessione. Costruzione di semplici applicazioni dinamiche (guestbook, blog, interfaccia di admin). Prerequisiti necessaria la frequenza dei corsi Adobe Dreamweaver 1 e Access 1 o il possesso delle relative competenze. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 60,00

14.3 Ottimizzare Joomla!


Destinatari Professionisti IT, web master, amministratori aziendali e interessati a sviluppare un sito web dinamico professionale senza costi di licenze. Lobiettivo del corso quello di analizzare le principali tecniche SEO, di web marketing e affrontare la gestione dei template, necessarie ad ottimizzare e promuovere il proprio sito web sviluppato con Joomla!. Contenuti Il web marketing, obiettivi, servizi da offrire e strumenti di promozione. La scelta del dominio, caratteristiche principali dei servizi hosting, installazione del sistema, gestione dei template e introduzione ai fogli di stile. SEO e motori di ricerca, utilizzo di componenti e creazione della mappa del sito, ottimizzazione dei contenuti. Promozione del proprio sito, Directory e PageRank. Utilizzo di componenti per creare e gestire un e-commerce. Prerequisiti Competenze nellutilizzo di Internet e la frequenza del corso Introduzione a Joomla! o il possesso dei relativi contenuti. Durata 24 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei, Bressanone Quota di partecipazione 80,00

220

15
Amministrazione e controllo

I corsi presentati in questarea si rivolgono sia a coloro che desiderano acquisire le conoscenze necessarie per poter compilare correttamente e secondo lattuale normativa scale il modello 730/2012 e lUnico 2012, sia agli imprenditori ed alle gure amministrative che necessitano di un approfondimento di carattere nanziario-contabile. I corsi si focalizzano sulle voci pi signicative per la gestione di unazienda: il sistema contabile, preferibilmente supportato da un programma informatico (La contabilit ordinaria); la corretta tenuta della contabilit del personale dipendente (Gestione paghe e contributi); linterpretazione del bilancio e le sue nalit; lanalisi degli obiettivi strategici no alla costruzione dei budget operativi ed alla sintesi economica nanziaria (Il controllo di gestione ed il budget aziendale). Lo sviluppo delle competenze scali e contabili rappresenta, quindi, una delle priorit del sistema aziendale ed in particolare il percorso per la certicazione EBC*L accompagna al raggiungimento della Patente Economica Europea che, previo superamento di un esame, riconosce formalmente i risultati conseguiti e ladeguatezza delle conoscenze economico-aziendali dei non-professionisti del settore di qualsiasi et e qualicazione.

Amministrazione e controllo

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Percorso di contabilit ordinaria Strumenti operativi fondamentali per la gestione aziendale Strumenti operativi fondamentali per la gestione aziendale Operazioni di gestione in partita doppia (contabilit 1 livello) Operazioni di gestione in partita doppia (contabilit 1 livello)

vedi moduli specici dal 14/01/2013 al 21/01/2013 dal 14/10/2013 al 21/10/2013 dal 23/01/2013 al 25/02/2013 dal 04/11/2013 al 29/11/2013 lun,mer,ven lun,mer,ven lun,mer,ven lun,mer,ven lun,mer,ven lun,mer,ven lun,mer,ven lun,mer,ven mar,mer,gio mar,mer da lun. a ven. mart. merc, giov. da lun. a ven. lun,mer,ven 19.00-22.00 19.00-22.00 19.00-22.00 19.00-22.00 19.00-22.00 19.00-22.00 19.00-22.00 19.00-22.00 8.30-17.30 8.30-17.30 8.30-12.30 8.30-17.30 8.30-12.30 19.00-22.00

226 227 227 227 227 229 228 234 234 229 230 237 230 228 234

Dai valori contabili al bilancio di dal 04/03/2013 esercizio (contabilit 2 livello al 25/03/2013 Contabilit su pc Gestione paghe e contributi Gestione paghe e contributi Il controllo di gestione ed il budget aziendale Il controllo di gestione ed il budget aziendale (corso avanzato) Contabilit ordinaria Il bilancio per non addetti Contabilit al pc Esrcitazione per la certicazione ebc*l 06/05/2013 al 29/05/2013 dal 08/04/2013 al 08/05/2013 dal 04/11/2013 al 29/11/2013 dal 15/10/2013 al 17/10/2013 dal 05/11/2013 al 06/11/2013 dal 14/01/2013 al 01/02/2013 dal 16/04/2013 al 18/04/2013 dal 04/02/2013 al 08/02/2013 dal 02/12/2013 al 11/12/2013

222

Amministrazione e controllo

15
228 231 231 232 232 233 233 235 235

Excel per contabili ed amministrativi Iva nozioni generali Iva dichiarazione La dichiarazione dei redditi mod. 730/2013 Unico 2013 - persone siche (corso base) Unico 2013 - persone siche (corso avanzato)

dal 11/11/2013 al 28/11/2013 19/03/2013 20/03/2013 dal 12/03/2013 al 13/03/2013 21/03/2013 22/03/2013

mar,gio marted mercoledi mar,mer gioved venerdi sabato lun. merc. ven. mar, mer, gio.

19.00-22.00 9.00-18.00 14.00-18.00 9.00-18.00 9.00-18.00 9.00-18.00 9.00-12.00 19.00-22.00 14.00-18.00

Overview sui servizi dellagen- 06/04/2013 zia delle entrate e delle dogane 13/04/2013 Percorso per la certicazione ebc*l Percorso per la certicazione ebc*l dal 18/02/2013 al 24/04/2013 dal 08/10/2013 al 27/11/2013

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it Sessione esamI EBC*L livello A
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Sessione esami EBC*L Sessione esami EBC*L

12 giugno 2013 18 dicembre 2013

mercoled mercoled

14.00 -17.00 14.00 -17.00

224 224

Per iscriversi necessario compilare lapposito modulo disponibile presso la segreteria almeno 20 giorni prima della data di esame. Il costo dellesame di euro 91,00. Per gruppi di 5 o pi persone possibile prevedere sessioni straordinarie di esami.

223

Amministrazione e controllo

LA CERTIFICAZIONE EBC*L
LEuropean Business Competence Licence (EBC*L) una certicazione, spendibile in ambito europeo, delle conoscenze specialistiche in campo economico e aziendale di base. Nato dalla collaborazione di alcuni docenti universitari di Austria e Germania, il progetto della Patente europea delleconomia aziendale e del commercio si pregge lobiettivo di estendere in tutta lUnione Europea il riconoscimento della qualicazione professionale attraverso parametri standard delle competenze economiche. Si tratta di un certicato, riconosciuto in ambito Europeo che attestata che chi lo possiede ha linsieme minimo delle abilit necessarie per poter lavorare in un ufcio commerciale/ contabile di unazienda, un ente pubblico, uno studio professionale. Il conseguimento dellEBC*L rappresenta un signicativo elemento curriculare sia per entrare nel mondo del lavoro che per affrontare il problema del ricollocamento La patente EBC*L certica una conoscenza base indirizzata a: elevare il livello di conoscenza e competenza in ambito economico-aziendale garantire una maggiore preparazione di coloro che aspirano ad inserirsi nella realt aziendale accrescere la competenza e lefcienza di tutti coloro che gi operano nel settore controllare e gestire gli aspetti economico-nanziari di un progetto fornire una certicazione delle competenze economico-aziendali che consenta a chiunque, indipendentemente dalla propria formazione di base, di lavorare nel settore economico di qualunque Paese dellUnione Europea In Italia il garante del progetto EBCL Italia srl. Per informazioni www.ebcl-italia.it

ESAME EBC*L
La durata dellesame di 2 ore per 21 domande di differente difcolt e valutazione. La correzione delle prove verr effettuata a livello centralizzato da EBCL Italia e i risultati saranno disponibili on-line entro 30 giorni successivi alla ricezione degli elaborati da parte di EBCL Italia. Il risultato dellesame avr le diciture di superato (se viene raggiunto il 75% del punteggio) o non superato. I candidati che sosterranno con esito positivo lesame, EBCL Italia provveder a recapitare i certicati EBC*L presso i Test Center accreditati i quali si occuperanno di consegnarli gratuitamente ai titolari.

224

Amministrazione e controllo

15

15 Laboratori per lautoformazione a distanza con Copernicus & TRIO


Obiettivo dei Laboratori per lautoformazione fornire agli utenti gli strumenti necessari per poter fruire correttamente e autonomamente dei corsi online messi a disposizione dalla Formazione Continua sul lavoro sul portale Copernicus & TRIO. Gli incontri si terranno in aule informatiche appositamente attrezzate, dove gli utenti potranno intraprendere corsi e percorsi di autoformazione online opportunamente assistiti e orientati da un servizio di tutoring in presenza. Il catalogo di corsi online (Copernicus & TRIO) prevede le seguenti aree: Informatica; inglese; italiano per stranieri; amministrazione, sicurezza. Contenuti Utilizzo delle funzionalit del portale Copernicus & TRIO per la formazione online; Contenuti specici dei corsi prescelti. Destinatari Il corso diretto a tutti coloro che intendono intraprendere un percorso formativo elearning. Durata Le attivit dei laboratori saranno erogate in moduli da 20 ore ogni qualvolta venga raggiunto il numero minimo di iscritti. Sede di realizzazione CTS: Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 25,00

225

Amministrazione e controllo

15 La contabilit ordinaria
Il percorso sviluppa competenze professionali di base che consentono di occuparsi di attivit amministrativo contabili nellambito di aziende, enti pubblici e studi professionali, e si compone dei corsi: Strumenti operativi fondamentali per la gestione aziendale Operazioni di gestione in partita doppia (Contabilit I Livello) Contabilit su pc Dai valori contabili al bilancio desercizio (Contabilit Ii Livello) Competenze certicabili Al termine del percorso ed in seguito al superamento positivo della prova di verica, saranno certicate le seguente competenze professionali: Utilizzare il metodo della partita doppia per la rilevazione dei fatti di gestione Eseguire le comuni operazioni di contabilit ordinaria affrontate nel corso delle attivit formative Applicare le tecniche per realizzare la prima stesura di un bilancio interno di verica Utilizzare il software TP-PRO per la gestione della contabilit ordinaria La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore dei singoli corsi ed il positivo superamento di una prova nale costituita da un test scritto e una prova orale. Il percorso strutturato in quattro corsi di formazione continua sul lavoro erogati nel corso dellanno.

Contenuti Per i contenuti si invita a consultare il calendario e le schede dellarea Finanziario-Contabile, Giuridico, Fiscale. Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze. Adulti disoccupati e/o interessati ad inserirsi nel settore. Durata 108 ore Sono previsti incontri pomeridiani e/o serali secondo il calendario proposto nellarea Finanziario-Contabile, Giuridico, Fiscale. Periodo di svolgimento Per le date si invita a consultare il calendario e le schede dellarea Finanziario-Contabile, Giuridico, Fiscale. Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Docente Esperti di settore Quota di partecipazione Per chi si iscrive allintero percorso La contabilit ordinaria la quota di partecipazione di 250,00 anzich di 295,00 NOTA: Lerogazione dellintero percorso dipende dal numero di iscritti ad ogni modulo. La commissione per la certicazione delle competenze sar istituita al raggiungimento di un congruo numero di interessati.

226

Amministrazione e controllo

15

15 Strumenti operativi fondamen- 15 Operazioni di gestione in partitali per la gestione aziendale ta doppia (corso base di contabilit ordinaria) Destinatari
Operatori dufcio e tutti coloro che vogliono formarsi una base documentale per poter accedere ad un corso pratico di contabilit generale e chi intende certicare le proprie competenze economico-aziendali con la patente EBC*L. Il corso si pone lobiettivo di fornire ai partecipanti la conoscenza dei concetti base sui quali si fonda lattivit economica aziendale; conoscere le principali forme di societ, distinguere i principali obblighi contabili, individuare le principali nalit della gestione contabile e analizzare e redigere i principali strumenti operativi necessari alla gestione contabile (documenti di trasporto, fatture attive e passive, strumenti di pagamento registri obbligatori). Il corso costituisce base indispensabile per poter accedere ai fondamenti delle regole di contabilit ordinaria. Contenuti Limprenditore e limpresa, classicazione e dimensione delle imprese, forme giuridiche delle societ, obblighi contabili, principali documenti contabili: documenti di trasporto, fatture attive e passive, strumenti di pagamento, F24. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 25,00 Destinatari Operatori dufcio e quanti vogliano acquisire conoscenze contabili di base. Il corso fornisce gli elementi pratici necessari alla tenuta della contabilit ordinaria attraverso la conoscenza delle scritture obbligatorie, dei conti contabili e delle principali regole di registrazione. Attraverso la simulazione della creazione di una societ operativa sar applicato il metodo della partita doppia per la rilevazione dei principali fatti di gestione. Contenuti Investimenti e nanziamenti; Stato Patrimoniale e Conto Economico; il metodo della partita doppia; la gestione del conto contabile; le principali scritture contabili; modalit di registrazione ai ni IVA; liquidazione e pagamento IVA; incassi e pagamenti; operazioni bancarie; altre scritture ordinarie (gestione professionisti, registrazione stipendi ecc). Prerequisiti richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nel corso Strumenti operativi fondamentali per la gestione aziendale. Durata 36 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 90,00

227

Amministrazione e controllo

15 Contabilit su PC 15 Excel per contabili e ammini(i programmi contabili TP-PRO IES) strativi
Destinatari Operatori dufcio con mansioni contabili che gestiscono la propria contabilit utilizzando un programma informatico specico. Il corso consente di analizzare i programmi gestionali esistenti ed in particolare TP-PRO, gestionale di larga diffusione sul territorio provinciale. Contenuti Cenni allambiente desktop Microsoft Windows; inizializzazione del programma; caricamento archivi; gestione contabile (gestione giornaliera, adempimenti scali periodici ed annuali, chiusure periodiche); introduzione alla gestione del magazzino ed alla gestione delle vendite con esercizi pratici e collegamento alla contabilit generale. Prerequisiti Le conoscenze fornite nei corsi Strumenti operativi fondamentali per la gestione aziendale e Operazioni di gestione in partita doppia (Contabilit ordinaria primo livello). Durata 30 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 90,00 Destinatari Operatori dufcio con mansioni contabili che utilizzano Excel nel loro lavoro e desiderano usare lo strumento con maggior efcienza. Gli esempi e le esercitazioni fanno ampio riferimento a tematiche gestionali contabili, congruenti con gli argomenti richiesti per la certicazione EBCL: riclassicazione di bilancio, indici economici e nanziari, ricerca del punto di pareggio. Gli argomenti trattati si riveleranno utili anche per seguire i corsi sul bilancio, budget e sui controlli di gestione. Contenuti I Graci. Gestione elenchi di dati. Importazione di dati testuali delimitati. Ricerca dei dati in un elenco attraverso ltri. I subtotali. Analisi multidimensionale dei dati. Le tabelle pivot. Le analisi What if (ricerca obiettivo) e gli scenari. Funzioni avanzate. Le principali funzioni nanziarie. Durata 18 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 50,00

228

Amministrazione e controllo

15

15 Dai valori contabili al bilancio desercizio (corso avanzato di contabilit ordinaria)


Destinatari Operatori dufcio con mansioni contabili che desiderano integrare ed approfondire le conoscenze apprese nel corso Contabilit ordinaria di I livello; vengono trattati argomenti pi specici e dettagliati come le operazione con gli stati europei ed internazionali, la gestione contabile dei leasing nanziari ecc. Si rediger il bilancio di verica attraverso esercitazioni pratiche sulla gestione completa e ordinaria di un intero anno di attivit aziendale. Contenuti Gestione IVA intracomunitaria e operazioni con lestero, registrazioni relative ai leasing nanziari, concetto di competenza economica, differenze principali tra la normativa civilistica e quella scale, scritture di rettica, ratei e risconti, ammortamenti e rimanenze nali. Bilancio di verica. Durata 30 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatrice Martina Ruscelli Quota di partecipazione 90,00

15 Il controllo di gestione ed il budget aziendale (corso base)


Destinatari Imprenditori e addetti allarea amministrativa. Il corso affronter lanalisi dei costi, la costruzione del budget e la metodologia di determinazione del punto di pareggio. Contenuti Il controllo di gestione. Lanalisi dei costi: costi diretti ed indiretti; costi ssi e costi variabili. Le congurazioni di costo. La costruzione del budget aziendale: il budget commerciale e gli altri budget operativi (produzione, scorte ed acquisti), il budget degli investimenti, la sintesi nale (budget economico, nanziario e patrimoniale), la costruzione del budget di cassa. Lanalisi degli scostamenti da quanto preventivato, la determinazione del punto di pareggio aziendale. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore A cura di Change Formazione Firenze Quota di partecipazione 120,00

229

Amministrazione e controllo

15 Il controllo di gestione ed il bud- 15 Il bilancio per non addetti get aziendale (corso avanzato) Destinatari
Destinatari Personale amministrativo e di direzione dellazienda. Il seminario affronta le fasi di costruzione di un budget globale, dalla denizione degli obiettivi generali a quelli specici, dalla fase di costruzione dei singoli budget settoriali sino al consolidamento nel budget annuale ed allanalisi degli scostamenti periodici. Contenuti Panoramica e richiamo degli indicatori di bilancio generale. Riclassicazione del conto economico e dello stato patrimoniale. Denizione dei ruoli nella costruzione dei budget settoriali. Costruzione dei budget settoriali. Consolidamento dei budget. Verica degli obiettivi di budget. Analisi degli scostamenti. Prerequisiti Conoscenze di bilancio o partecipazione al seminario Controllo di gestione e budget aziendale. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore A cura di Change Formazione Firenze Quota di partecipazione 80,00 Il corso si rivolge a gure professionali che, pur non impegnate direttamente nellarea amministrativa,hanno lesigenza di acquisire le informazioni necessarie ad una corretta interpretazione del bilancio di unimpresa. Contenuti Le tre tipologie: produzione, commerciale e servizi. Gestione dimpresa e conoscenza dei dati elementari. Partita doppia. Conti economici e numerari. Costi e ricavi, Conto Economico. Attivo e passivo: impieghi di capitale e fonti nanziarie, Stato Patrimoniale. Risultato desercizio. Equilibrio economico e nanziario. Ammortamenti. Effetto contabile di vendita di un bene strumentale. Giacenze di magazzino. Svalutazione di un credito. Accantonamenti a riserva. Rappresentazione in bilancio del leasing. Situazione patrimoniale, Conto Economico e Nota Integrativa. Bilancio civilistico e scale. Differenza tra utile netto desercizio e reddito imponibile. Riclassicazione Stato Patrimoniale secondo criteri di liquidit. Rappresentazione graca degli Stati Patrimoniali. La situazione nanziaria dellimpresa. Riclassicazione Conto Economico ad aree. Il costo del venduto nelle imprese commerciale, di produzione e di servizi. Margine lordo e determinazione della percentuale media di ricarico. Analisi di bilancio attraverso indici economici e nanziari. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore A cura di Change Formazione Firenze Quota di partecipazione 120,00 230

Amministrazione e controllo

15

15 IVA: nozioni generali


Destinatari A persone che non hanno particolari conoscenze sul regime IVA e i suoi principali adempimenti. Il corso si pone lobiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze necessarie per poter applicare le principali disposizioni previste dalla normativa sullIVA. Contenuti Riepilogo della normativa IVA: ambito di applicazione dellIVA, operazioni in regime Iva e principali operazioni escluse dal regime Iva, adempimenti ed obblighi Iva (esigibilit, fatturazione, registrazioni, detrazione, liquidazione). Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 40,00

15 La dichiarazione IVA
Destinatari Chi esegue dichiarazioni. Scopo del corso fornire le competenze per una corretta dichiarazione IVA, in particolare saranno esaminate le principali novit inerenti la dichiarazione annuale, le modalit di presentazione, i termini di presentazione e di versamento, lesame del modello. Contenuti Dichiarazione Iva: le principali novit inerenti la dichiarazione annuale, le modalit di presentazione, i termini di presentazione e di versamento, lesame del modello. Prerequisiti richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nel modulo IVA nozioni generali. Durata 4 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 40,00

231

Amministrazione e controllo

15 La dichiarazione dei redditi 15 UNICO 2013 Persone siche mod. 730/2013 (corso base)
Destinatari Operatori che compilano il Modello 730 per conto dei contribuenti, anche attraverso procedure informatiche. Il corso teorico - pratico ha lo scopo di fornire la preparazione necessaria alla corretta compilazione della dichiarazione dei redditi Mod. 730/2013. Saranno consegnati: il modello 730, il modello CUD, la certicazione dei dividendi. Contenuti Esame delle novit introdotte dalla Finanziaria. Soggetti interessati. Soggetti esonerati. Dichiarazione congiunta/disgiunta. Esame del modello 730/2013. Redditi dominicali e agrari. Reddito dei fabbricati. Redditi da lavoro dipendente. Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendenti. Pensioni di fonte estera. Redditi da collaborazioni coordinate e continuative. Altri redditi. Oneri detraibili e oneri deducibili. Determinazione delle imposte e delle addizionali. Esemplicazioni. Prerequisiti richiesta la conoscenza di un minimo di normativa scale o aver compilato in precedenza un Modello 730 manuale. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 80,00 Destinatari Operatori che compilano il modello Unico per conto dei contribuenti, anche attraverso procedure informatiche. Il corso fornisce gli elementi teorici e pratici necessari per la compilazione del modello Unico 2013 Persone siche. I contenuti erogati verranno integrati con le disposizioni scali previste in sede di pubblicazione dei modelli. Contenuti Esame del modello Unico - Soggetti interessati. Termini e modalit di presentazione e di versamento. Compilazione - rateazione e Mod. F24. Redditi di lavoro dipendente ed assimilati. Detrazioni e deduzioni per oneri. Redditi di partecipazione. Redditi diversi. Esercitazioni pratiche di compilazione. Prerequisiti richiesta la conoscenza della normativa scale. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 50,00

232

Amministrazione e controllo

15

15 UNICO 2013 Persone siche 15 Overview sui servizi dellagen(corso avanzato) zia delle entrate e delle dogane
Destinatari Operatori che compilano il modello Unico per conto dei contribuenti, anche attraverso procedure informatiche. Il corso ha lobiettivo di integrare ed approfondire le conoscenze fornite nel corso base. I contenuti erogati verranno integrati con le disposizioni scali previste in sede di pubblicazione dei modelli. Contenuti Denizione di reddito di lavoro autonomo; registro obbligatori e facoltativi; determinazione del reddito dellesercente arti e professioni; principio di cassa e deroghe; denizione e individuazione di compensi e spese; denizione di reddito di impresa; registri obbligatori e facoltativi per limprenditore; regimi contabili: semplicato e ordinario; determinazione del reddito di impresa;principio di competenza e deroghe; analisi dei ricavi e degli altri componenti positivi di reddito; analisi dei costi e degli altri componenti negativi di reddito; accertamento e studi di settore. Prerequisiti richiesta la frequenza al corso base o la conoscenza degli argomenti in esso trattati. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 50,00 Destinatari Contribuenti privati, aziende, professionisti che desiderano conoscere il sito e gli strumenti che le agenzie mettono a disposizione. Lagenzia delle entrate ha da tempo provveduto a dotarsi di strumenti telematici che permettono al cittadino e alle aziende di ottenere informazioni, di accedere alle news, di comunicare, di consultare la propria situazione, di compilare la maggior parte dei modelli, di inviare dichiarazioni, di pagare le imposte, ecc. La nalit del corso rendere i contribuenti pi autonomi nel comunicare e trasmettere dichiarazioni. Contenuti Le risorse messe a disposizione per gli utenti contenute nel sito on line dellagenzia; panoramica dei servizi offerti: navigazione nel sito dellagenzia delle entrate e delle dogane, commento e analisi dei servizi con e senza registrazione disponibili. Informazioni e scaricamento di software per la simulazione della compilazione di alcuni modelli di esempio (F24, 770 ). Installazione e avvio del programma IntraWeb di agenzia delle dogane per le dichiarazioni Intrastat. Prerequisiti Prerequisito tecnico: conoscenza di base del PC e navigazione Internet, prerequisito amministrativo: conoscenza delle principali problematiche relative alle dichiarazioni. Durata 8 ore sabato mattina Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore esperto di settore Quota di partecipazione 25,00 233

Amministrazione e controllo

15 Gestione paghe e contributi


Destinatari Operatori addetti alla contabilit del personale. Il corso si pone lobiettivo di analizzare tutti gli aspetti concernenti la normativa e la pratica amministrativa in materia di rapporti di lavoro per una corretta tenuta della contabilit del personale dipendente. Durante la prima parte del corso si affronteranno le tematiche relative alla disciplina sul contratto di lavoro, validit e sfera di applicazione e relativi adempimenti. Si passer poi, attraverso esercitazioni pratiche, al calcolo delle retribuzioni anche in situazioni particolari e alla compilazione dei moduli per il versamento delle ritenute mensili. Saranno, inne, affrontati gli obblighi annuali del datore di lavoro. Contenuti Adempimenti preliminari: contratto di assunzione, pratiche ufcio collocamento. Iscrizioni INPS, INAIL, SSN obbligatorie - adempimenti mensili: elaborazione retribuzioni, aggiornamento libri obbligatori, DM10, mod. rit. IRPEF - adempimenti annuali: conguaglio scale, mod. CUD, gestione TFR, premio INAIL, riepilogativo INPS, mod. 770, gestione malattia e maternit, contratti di lavoro a progetto. Prerequisiti richiesta la frequenza al corso base o la conoscenza degli argomenti in esso trattati. Durata 36 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore Claudio Marcotto Quota di partecipazione 90,00 234

15 Esercitazioni per la certicazione EBC*L


Destinatari Coloro che sono interessati alla certicazione EBC*L ed hanno frequentato i corsi monograci su contabilit e controllo di gestione o dispongono di conoscenze equivalenti. Il seminario si propone, mediante un linguaggio chiaro ed il ricorso ad esemplicazioni su casi reali, di fornire strumenti per la formazione del bilancio e per il controllo della gestione dimpresa attraverso lanalisi per indici e la contabilit industriale. Saranno forniti, inoltre, elementi di diritto commerciale su operazioni straordinarie quali trasformazione, scissione e fusione e saranno esaminati i gruppi dimpresa e le cooperative. Contenuti La formazione del bilancio. La riclassicazione. Il valore aggiunto. Il margine operativo lordo. Lanalisi per indici. Il capitale circolante netto. La contabilit industriale. Margine di contribuzione. La riclassicazione dei costi. Il direct costing. Il full costing. I centri di costo. I centri di protto. Le cooperative. Gruppi di impresa. Joint venture. Trasformazione societaria. Fusione societaria. Scissione societaria. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatrice Barbara Collavo Quota di partecipazione 60,00

Amministrazione e controllo

15

15 Percorso per la certicazione EBC*L


La patente EBC*L consiste in un sistema di certicazione che attesta le conoscenze e le competenze nel settore economico-aziendale sulla base di standard internazionali. Consente di proporsi agli interlocutori europei con un valido strumento integrativo del proprio curriculum e comprende pi argomenti:- Redazione del bilancio, Analisi di bilancio, Analisi dei costi, Diritto commerciale. Obiettivi didattici e contenuti: MOD. 1. Redazione del bilancio: saper leggere un bilancio desercizio (stato patrimoniale e conto economico). conoscere e analizzare gli elementi fondamentali di un bilancio desercizio. Redazione del bilancio: redazione di uno stato patrimoniale e sua funzione. Gli investimenti e le attivit: attivo immobilizzato e di attivo circolante. Passivit: fonti di nanziamento; passivit in senso stretto; capitale proprio o capitale netto. Funzione e redazione di un inventario. Conto economico: funzione e redazione. Crediti e debiti verso fornitori e verso clienti. Principio di competenza economica e scritture di assestamento. Costi pluriennali e ammortamento. Accantonamenti: le ragioni della costituzione degli accantonamenti. Determinazione del risultato economico desercizio. Le riserve esistenti in bilancio e i motivi per cui vengono utilizzate. Redigere, commentare e analizzare la rielaborazione del conto economico. La congurazione a valore aggiunto.

Vantaggi del conto economico rielaborato utilizzando il metodo del valore aggiunto rispetto al conto economico elaborato secondo la normativa civilistica. Il reddito operativo. Il risultato della gestione caratteristica, della gestione nanziaria e della gestione straordinaria. Utile desercizio. Analisi sintetica del conto economico e di un stato patrimoniale. MOD. 2. Analisi di bilancio saper illustrare i principali obiettivi di unimpresa. saper commentare tramite alcuni indici di bilancio questi obiettivi. Analisi di bilancio. Redditivit del capitale proprio/ return on equity (roe). Redditivit del capitale investito / return on investment (roi). Liquidit. La situazione patrimoniale-nanziaria. Cash ow. Indice di redditivit delle vendite. Produttivit e benchmarking. MOD. 3. Analisi e contabilit dei costi conoscere i principali obiettivi, le funzioni e i concetti di base utili allanalisi dei costi. conoscere e saper calcolare il margine lordo di contribuzione quale concetto centrale dellanalisi dei costi. Analisi e contabilit dei costi: differenza tra contabilit generale e contabilit analitica. Concetti sintetici dellanalisi dei costi: la classicazione dei costi; il concetto di centro di costo; i costi diretti e i costi indiretti; i costi ssi e i costi variabili; il concetto di economie di scala; differenza tra la contabilit a costi pieni (full costing) e la contabilit a costi variabili (direct costing). Analisi dei costi: break even analysis e punto 235

Amministrazione e controllo

di equilibrio; margine lordo di contribuzione; politica dei prezzi; contabilit per centro di costo; contabilit per centro di protto. MOD. 4. Elementi di diritto commerciale conoscere le caratteristiche, i vantaggi e gli svantaggi delle principali tipologie di societ conoscere i criteri che regolano i rapporti della societ con i terzi Elementi di diritto commerciale. Il registro delle imprese; forme giuridiche aziendali; societ di persone e le societ di capitali; ditta individuale; societ in nome collettivo; societ in nome collettivo; societ in accomandita semplice; societ a responsabilit limitata. Societ per azioni: gli organi di una societ per azioni e le loro funzioni; valore nominale di unazione; azioni quotate in borsa; il dividendo. Societ in accomandita per azioni. Societ cooperativa. Joint venture. Rapporti della societ con i terzi: il contratto di compravendita; i rapporti dellazienda con i terzi; la rappresentanza; il mandato; la procura. Gruppo di imprese: cartello; trasformazione, fusione e scissione delle societ. Linsolvenza: il fallimento. Limposta sul reddito dimpresa: dallirpeg allires; limposta sul reddito; limposta ed i soggetti passivi. Destinatari Personale amministrativo e contabile interessato a conseguire la certicazione delle competenze economico-aziendali. Durata 80 ore

Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatrice Barbara Collavo Quota di partecipazione 210,00

236

Amministrazione e controllo

15

15 Contabilit al computer
Destinatari Coloro che hanno frequentato il corso di contabilit ordinaria e operatori dufcio che conoscono la contabilit ordinaria Il corso fornisce le conoscenze e competenze necessarie per tenere la contabilit al computer. Verr utilizzato il software Gestionale 1 Zucchetti. Contenuti Le attivit di base: anagraca azienda, archivi, parametri di sistema, anagraca clienti, anagraca fornitori, piano dei conti, anagraca articoli, archivi di contabilit, archivi vendite: procedure di salvataggio, intestazione dei libri aziendali, procedura vendite, procedura magazzino, elaborazioni periodiche. La lista movimenti, la stampa schede, la stampa del bilancio di verica, la stampa fatturato, i registi IVA, la liquidazione IVA, il libro giornale, i partitari clienti e fornitori, la lista cespiti, la stampa dellinventario di magazzino, la stampa del giornale di magazzino: le operazioni di assestamento di ne esercizio, le attivit di ne esercizio. Durata 20 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatrice Ambretta Polla Quota di partecipazione 60,00

15 Contabilit ordinaria
Destinatari Operatori dufcio e tutti coloro che vogliono acquisire le conoscenze di base per la tenuta della contabilit ordinaria. Contenuti Soggetti obbligati alla contabilit ordinaria, scritture obbligatorie, il metodo della partita doppia, la nascita dellimpresa: scritture di costituzione, gli acquisti ed il loro regolamento, i resi e gli abbuoni su acquisti, le vendite ed il loro, regolamento, i resi e gli abbuoni su vendite, la liquidazione IVA, le scritture di assestamento, le scritture di chiusura, il bilancio desercizio. Durata 60 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatrice Ambretta Polla Quota di partecipazione 150,00

237

La Formazione Professionale per lo sviluppo individuale della professionalit

Se sei un lavoratore o una lavoratrice che rientra almeno in una di queste categorie: dipendente di un datore di lavoro privato in cassa integrazione iscritto/a alle liste di mobilit in stato di disoccupazione accertata per almeno tre mesi

Allora questa informazione ti pu interessare!


La Provincia Autonoma mette a tua disposizione un contributo pubblico no a 1.500 Euro per la partecipazione a corsi di aggiornamento, riqualicazione e specializzazione. Sarai tu a scegliere: quale corso frequentare dove quando

Per agevolarti nella scelta abbiamo creato un catalogo on line che potrai trovare al seguente indirizzo: www.provincia.bz.it/voucher
Sul sito troverai anche tutte le informazioni su: chi pu richiedere il contributo cosa fare per richiederlo quando richiederlo
Formazione Professionale italiana Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419

16
Formazione per qualiche speciche

Larea riunisce i corsi di formazione dedicati alla preparazione professionale dei proli di agente immobiliare, agente e rappresentante di commercio e amministratore di immobili. Larea completata dal corso per tutor aziendali che risponde alle esigenze sorte dallentrata in vigore, il 28 marzo 2006, della Legge Provinciale nr. 87/05 che prevede un afancamento allapprendista durante il periodo di apprendistato.

Formazione per qualiche speciche

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Tecniche di amministrazione di immobili Mediazione e conciliazione civile e commerciale in materia di condominio (aggiornamento per amministratori) Idoneit professionale alla commercializzazione e somministrazione degli alimenti e delle bevande Corso per lo sviluppo di competenze manageriali per il Capo Cantiere del settore Cleaning Agente immobiliare Preparazione allesame di agente immobiliare (refresh) Tutor aziendale per lapprendistato Colloquio di valutazione Tutor aziendale per lapprendistato Colloquio di valutazione Tutor aziendale per lapprendistato Colloquio di valutazione Agente e rappresentante di commercio Agente e rappresentante di commercio

28/01/201322/04/2013 02/03/2013

Lun, mer, ven sabato

19,00-22,00 9,00-13,00

242 243

gennaio marzo; settembre novembre marzo-luglio

da denire

18.00-22.00

244

da denire

da denire

244

dal 04/11/2013 Lun, mer, ven al 28/02/2014 21/01/201304/03/2013 4-5 Febbraio 2013 11 febbraio 2013. 22 - 23 aprile 2013 29 aprile 2013 21-22 ottobre 2013 28 ottobre 2013 dal 16.01.2013 al 16.03.2013 dal 11.03.2013 al 22.03.2013 Lun.- merc. Ven. Lun. -mart. Luned Lun. -mart. Luned Lun. -mart. Luned Mercoledi e Sabato da luned a venerd

19,00-22,00 19,00-22,00 09,00-18,00

246 247 248

09,00-18,00

248

09,00-18,00

248

18,00-22,00 08,00-14,00 08,00-17,00

249

249

240

Formazione per qualiche speciche

16
249 249 249

Agente e rappresentante di commercio Agente e rappresentante di commercio Agente e rappresentante di commercio

dal 27.05.2013 al 07.06.2013 dal 02.09.2013 al 13.09.2013 dal 18.11.2013 al 29.11.2013

da luned a venerd da luned a venerd da luned a venerd

08,00-17,00 08,00-17,00 08,00-17,00

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Amministrazione di immobili (aggiornamento)

febbraio

lun-mer

19.00 -22.00

250

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Percorso di riqualicazione aziende di pulimento professionale

ottobre

lun. mar. mer. gio. - ven

08.30 -12.30

250

tel. 0472 830765, fax 0472 206661 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it Sede di Brunico, via Verdi 4
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Percorso di riqualicazione aziende di pulimento professionale

aprile

lun. mar. mer. gio. - ven

9.00 - 13.00

250

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it


241

Formazione per qualiche speciche

16 Tecniche di amministrazione di immobili


Il corso sviluppa competenze professionali di base che consentono di lavorare in studi professionali e come liberi professionisti nellambito della gestione amministrativa e tecnica di immobili. Competenze certicabili Al termine del corso ed in seguito al superamento positivo della prova di verica, saranno certicate le seguenti competenze professionali: Operare nel rispetto della normativa condominiale che regolamenta il diritto di propriet, le funzioni e le attivit dellamministratore, con particolare risalto a regolamento, delibere, assemblee e spese. Operare nel rispetto della normativa urbanistica che regolamenta le autorizzazioni ad edicare, gli interventi di manutenzione e di restauro conservativo. Riconoscere le principali patologie dei fabbricati ed attivare gli opportuni interventi di manutenzione. Vericare la correttezza di un contratto dappalto. Utilizzare le tabelle millesimali per la ripartizione delle spese. Applicare le corrette procedure per ladempimento degli obblighi scali e contributivi. Applicare le corrette procedure per lefcienza e la conformit alle normative relative alla sicurezza degli impianti presenti nel condominio. La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da una prova scritta (test + elaborato) ed un colloquio. Contenuti Normativa civile in materia condominiale: lamministratore di condominio, il diritto di propriet, il regolamento condominiale, le spese condominiali, cenni relativi alla lettura del bilancio. 242

Il bilancio condominiale: contabilit condominiale, il bilancio. Aspetti normativi e tecnici relativi al fabbricato: legislazione urbanistica ai ni dellautorizzazione ad edicare, legislazione relativa alle barriere architettoniche, interventi di recupero delle patologie del fabbricato, contratti di appalto, polizze assicurative di interesse condominiale, tabelle millesimali. Obblighi scali e contributivi del condominio e dellamministratore: il rapporto tra amministratore e condominio, il condominio in qualit di sostituto di imposta, le comunicazioni su richiesta dellamministrazione nanziaria. Gli impianti tecnici e la loro sicurezza: caratteristiche tecniche, utilizzo ed anomalie, normativa provinciale e nazionale vigente, adempimenti e responsabilit dellamministratore in relazione alle regolarizzazioni degli impianti. Comunicazione e gestione delle riunioni: il processo di comunicazione, la gestione delle relazioni, la gestione del conitto, la gestione delle diverse fasi della riunione condominiale. Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare/migliorare le loro competenze e ad adulti disoccupati e/o interessati ad inserirsi nel settore. Prerequisiti richiesto un diploma di scuola superiore. Durata 96 ore Sede di realizzazione CTS, Einaudi Bolzano Docente Esperti di settore Quota di partecipazione 300,00 Nota: La frequenza del corso (80% delle ore) requisito obbligatorio per laccesso allesame di certicazione.

Formazione per qualiche speciche

16

16 Mediazione e conciliazione civile e commerciale in materia di condominio


Destinatari Coloro che svolgono lattivit di amministratore di condominio. Contenuti Transazione e conciliazione giudiziale; richiami alle normative che hanno portato al D.Lgs, 28/2010; denizione di mediazione e conciliazione; controversie oggetto di mediazione; organismi di mediazione e mediatore; accesso alla mediazione; disciplina applicabile; condizioni di procedibilit e rapporti con il processo; effetti della domanda di mediazioni; durata; procedimento; riservatezza; il verbale di conciliazione; efcacia dellaccordo; aspetti scali; conseguenze della mancata conciliazione. Denizione di controversia in materia di condominio; il ruolo ed i poteri dellamministratore; la partecipazione al procedimento; il ruolo dellassemblea condominiale; il conferimento del mandato ed i suoi limiti; le maggioranze necessarie; le controversie su diritti reali; laccordo: accettazione e maggioranze. Prerequisiti Aver frequentato un corso di formazione per lattivit di amministratore di condominio. Con il D.Lgs. 28 del 4 marzo 2010 stata introdotta la mediazione e la conciliazione nelle controversie civili e commerciali. Per le controversie in materia di condominio prevista lobbligatoriet del ricorso al procedimento di mediazione, quale condizione di procedibilit della domanda giudiziale. Durata 4 ore

Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore esperto ANACI Quota di partecipazione 15,00

243

Formazione per qualiche speciche

16 Idoneit professionale alla commercializzazione e somministrazione degli alimenti e delle bevande


Destinatari Il corso rivolto a coloro che intendono avviare o gestire attivit nel settore della somministrazione delle bevande o degli alimenti (bar, pizzerie, ristoranti, hotel con bar e ristoranti aperti al pubblico) o relativa attivit commerciale nel settore merceologico alimentare. Il corso fornisce le conoscenze richieste per sviluppare le competenze adeguate alla gestione di pubblici esercizi legati alla somministrazione di cibi e bevande e la relativa preparazione per lesame. Contenuti Introduzione al corso legislazione Legislazione dei pubblici servizi Legislazione del lavoro: rapporto di lavoro cessazione del rapporto apprendistato periodo di prova HACCP: Legislazione sanitaria igiene dei locali e del personale le malattie trasmissibili dagli alimenti Merceologia Tecniche di marketing Tutela del consumatore e codice del consumo Elementi di pratica professionale Durata 95 ore Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 300,00

16 Corso per lo sviluppo di competenze manageriali per il capo cantiere del settore cleaning

Il corso si propone di sviluppare le competenze per svolgere il compito di capo cantiere, garantendo che i servizi di pulizia siano svolti in conformit con le indicazioni speciche del contratto e in linea con i regolamenti aziendali, il sistema qualit e il sistema sicurezza stabilito, oltre alle normative applicabili al settore.

Competenze certicabili Al termine del corso potranno essere certicate,a chi interessato, le seguenti competenze: Realizzare unanalisi accurata della commessa di lavoro e del luogo al ne di individuare le modalit di intervento pi indicate per personalizzare il servizio, le risorse umane e le attrezzature necessarie Pianicare e organizzare le operazioni di pulizia in riferimento al budget di commessa Analizzare la commessa di lavoro per individuare tempi, luoghi e modalit di interventi. La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il superamento di un esame nalizzato a vericare lacquisizione delle competenze sopra indicate. La prova nale si divider in una prova scritta consistente nello svolgimento di un questionario a risposte chiuse e aperte sui principi, le tecniche, le metodologie e le loro applicazioni operative relative alle competenze acquisite durante il corso e una prova pratica dove sar richiesto di risolvere alcune questioni concrete relative al settore professionale di riferimento.

244

Formazione per qualiche speciche

16

Destinatari Dipendenti di aziende del settore cleaning gi attivi come capi cantiere e operatori che hanno le potenzialit per ricoprire il ruolo. Contenuti Si andranno a sviluppare le seguenti tematiche: 1. Introduzione - ore 8 Il quadro normativo di riferimento Il CCNL del settore: principali norme Diritti e doveri del lavoratore 2. Formazione tecnica - 24 ore Tipologia di prodotti Schede tecniche Superci e relativi prodotti Norme di sicurezza e DPI Gestione dellemergenza in ambito della manipolazione dei prodotti di pulimento Smaltimento dei prodotti utilizzati 3. Gestione dei servizi di pulizia - ore 16 Pianicazione, organizzazione e controllo delle operazioni di pulizia Controllo dellapprovvigionamento di risorse per il cantiere Redazione di preventivi per le forniture dei servizi di pulizia Attuazione e revisione dei processi di gestione del rischio 4. Gestione del sistema qualit, igiene e sicurezza - ore 24 Conoscenza delle principali prescrizioni del sistema di gestione della qualit nel settore cleaning Predisposizione di azioni di miglioramento della qualit nelle operazioni di pulizia Norme di sicurezza sul lavoro e DPI Predisposizione di piani di emergenza per

le operazioni di pulizia Conoscenza dellimpatto ambientale dei prodotti 5. Comunicazione e problem solving - ore 12 Tecniche di comunicazione Stili di comunicazione interpersonale Problem solving: strategie e tecniche 6. Gestione della relazione con i clienti - 20 ore Tecniche di negoziazione e gestione efcace dei conitti Assistenza al cliente e customer satisfaction 7. Gestione delle risorse umane - 24 ore Gestione della squadra e pianicazione degli obiettivi Leadership e conduzione del team Organizzazione del lavoro della squadra e motivazione dei collaboratori 8. Gestione delle diversit e multiculturalt - 16 ore 9. Gestione della commessa - ore 20 Elementi per la comprensione del budget di commessa (costi, ricavi, margini) Tecniche di analisi e stato avanzamento della commessa Il controllo e il monitoraggio del lavoro in funzione del ruolo, degli obiettivi e dei tempi: cenni di project management 10. Modulo specialistico per il servizio sanitario - 40 ore (facoltativo, di specializzazione) Organizzazione delle strutture Ospedaliere pubbliche Figura professionali del SSN

245

Formazione per qualiche speciche

Lorganizzazione di un reparto di Degenza Elementi e norme di igiene; le zone ad altro rischio e/o soggette a vincoli specici Lorganizzazione del servizio secondo le specicit delle strutture sanitarie Le attivit continuative e le attivit periodiche Certicazioni Al termine del percorso verr sostenuto un esame per la certicazione delle competenze secondo il sistema elaborato dalla Formazione Professionale italiana. Durata 164 ore + 40 ore facoltative per modulo specialistico sanitario Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 400,00

16 Agente immobiliare
La legge n. 39 del 3 febbraio 1989 disciplina lattivit di agente immobiliare prevedendo il superamento di uno specico esame presso la Camera di Commercio. Lesame diretto ad accertare lattitudine e la capacit professionale del futuro agente e laccesso consentito a quanti hanno frequentato un apposito corso preparatorio. Durante il corso saranno affrontati gli argomenti specici del settore immobiliare, quali estimo, catasto fondiario ed urbano e registri immobiliari, le tematiche sui contratti, la mediazione, i diritti reali, le obbligazioni e la disciplina giuridica che regola la gura dellagente immobiliare. Destinatari Coloro che desiderano svolgere lattivit di mediatore. Contenuti Nozioni di legislazione sulla disciplina della professione di mediatore; diritto civile: diritti reali, obbligazioni, contratti (in particolare il mandato), la mediazione, la vendita, la locazione o aftto di immobili ed aziende, lipoteca; imposte e tasse relative ad immobili; lestimo; la trascrizione; i registri immobiliari; il catasto; le concessioni; le autorizzazioni e licenze in materia edilizia; la comunione ed il condominio di immobili; il credito fondiario edilizio; i nanziamenti e le agevolazioni nanziarie relative agli immobili; il mercato immobiliare urbano ed agrario e relativi prezzi ed usi. Diritto tributario: le imposte e le tasse; adempimenti scali. Prerequisiti Per svolgere lattivit di agente daffari in mediazione necessario essere in possesso di

246

Formazione per qualiche speciche

16

un diploma di scuola secondaria, aver frequentato un corso e superato lesame presso la Camera di Commercio. La frequenza del corso (80% delle ore) requisito obbligatorio per laccesso allesame presso la Camera di Commercio. Durata 120 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 300,00 NOTE: La frequenza del corso (80% delle ore) requisito obbligatorio per laccesso allesame presso la Camera di Commercio. Per informazioni inerenti lesercizio dellattivit si prega di rivolgersi alla Camera di Commercio di Bolzano.

16 Preparazione allesame per agente immobiliare (refresh)


Destinatari Coloro che desiderano superare presso la Camera di Commercio di Bolzano lesame per lesercizio dellattivit di mediatore immobiliare. Il corso si rivolge, sia a coloro che hanno frequentato negli anni passati il corso agente immobiliare e non hanno potuto partecipare alla prova desame presso la Camera di Commercio, sia a coloro che hanno gi sostenuto lesame per intraprendere lattivit di mediatore immobiliare ma non hanno superato la prova. Contenuti Classicazione dei diritti, Oggetto del diritto, Terminologia giuridica, I soggetti del diritto, Gli atti giuridici. I Beni: rappresentanza, nullit, annullabilit, negozio giuridico. La propriet: modi dacquisto, azioni e tutela, diritti reali minori, il possesso. Obbligazioni. Diritti di garanzia. Il contratto: elementi. Invalidit e risoluzione. Contratto preliminare. La vendita e la permuta. La locazione e laftto. Il mutuo. Il mandato. La donazione. Successione. Diritto di famiglia. La deiussione. Limpresa. Trasferimento dellazienda. Lazienda, la ditta. Societ di persone: S.N.C. in particolare. Societ di capitali: S.r.L. in particolare. Estimo. Prerequisiti Aver frequentato il corso agente immobiliare presso il CTS o presso il WIWI negli anni passati. Durata 48 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 100,00 247

Formazione per qualiche speciche

16 Tutor aziendale per lapprendistato


La gura prevista dalla legge provinciale n. 21 del 20 marzo 2006 (art. 3 comma 1-a Doveri del datore/datrice di lavoro: nominare, per la formazione dellapprendista, un tutor interno allazienda in possesso dei requisiti di cui allarticolo 9, comma 4). Il tutor aziendale afanca lapprendista durante il periodo di apprendistato, trasmettendo le competenze necessarie allesercizio delle attivit lavorative e favorendo lintegrazione tra le iniziative formative esterne allazienda e la formazione sul luogo di lavoro. Il tutor collabora con la struttura formativa esterna allazienda allo scopo di valorizzare il percorso di apprendimento in apprendistato, al termine del quale documenta le competenze acquisite dallapprendista (allart. 3 comma 1-e). Destinatari Coloro che desiderano acquisire le competenze professionali e formative necessarie a svolgere le funzioni del tutor (legge provinciale n.87/05 - art. 9 comma 4). Contenuti Il ruolo della formatrice/del formatore. Il rapporto apprendista - formatore. La collaborazione scuola - azienda - genitori. Il piano formativo aziendale. Guidare ed accompagnare gli apprendisti. Sostenere ed incentivare gli apprendisti. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 50,00

NOTE: A distanza di circa una settimana previsto un colloquio di valutazione attestante le competenze pedagogico-professionali trattate nel corso. Lesito positivo del colloquio sar formalizzato dalla consegna del certicato di competenze pedagogico-professionali ai sensi della Legge Provinciale 20 marzo 2006, nr. 2

248

Formazione per qualiche speciche

16

16 Agente e rappresentante di commercio


Il corso fornisce le conoscenze necessarie allesercizio dellattivit di agente e rappresentante previste per tutti coloro che, non avendo i requisiti professionali o distruzione, intendo esercitare questa professione. Lattestato che verr rilasciato a chi superer con esito positivo lesame previsto a ne corso, dovr essere presentato al registro delle imprese al momento della dichiarazione di inizio attivit. Destinatari Tutti gli interessati allesercizio dellattivit di agente e rappresentante. Contenuti Tecnica di vendita Il signicato e limportanza del vendere. I canali e le modalit di vendita. Obiettivi: soddisfare il cliente, lazienda, se stessi. Aspetti e tecniche di comunicazione. La comunicazione efcace. Il processo psicologico dellacquisto. I bisogni. Le fasi della vendita. Limmagine. Il marketing di base. La visita ai clienti. Diritto commerciale Limprenditore, il piccolo imprenditore, le societ. I titoli di credito. I contratti. Tutela previdenziale e assistenziale agenti INPS.ENASARCO Disciplina legislativa e contrattuale Le norme che regolano lattivit dellagente. Il contratto di agenzia Contabilit I regimi contabili pi comuni per un agente. Contabilit ordinaria. Contabilit semplicata. Nuove iniziative. Regime dei minimi Diritto tributario Tasse, imposte, contributi. Le imposte dirette: IRPEF, IRES, IRAP. Le imposte indirette:

IVA, REGISTRO, BOLLO. I documenti della compravendita. La fattura dellagente. Il DDT per lagente. Prerequisiti aver assolto lobbligo scolastico Durata 80 ore Sede di realizzazione CTS, Einaudi, Bolzano Scuola Professionale Mattei Brunico Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 210,00 NOTE: al termine del corso previsto un esame orale davanti ad unapposita commissione abilitata a rilasciare lattestato utile per lesercizio della professione di agente e rappresentante. I partecipanti che hanno gi frequentato il corso di tecniche di vendita presso la propria azienda e che possono certicare almeno 40 ore di presenza hanno diritto al credito formativo e al dimezzamento della quota di partecipazione al corso. La frequenza del corso (80% delle ore) requisito obbligatorio per laccesso allesame

249

Formazione per qualiche speciche

16 Amministrazione di immobili: lassicurazione e il condominio (aggiornamenti)


Destinatari Amministratori di immobili che desiderano aggiornarsi sulle tematiche assicurative del condominio. Contenuti Il contratto di assicurazione, nuovo Codice delle Assicurazioni, informativa precontrattuale e trasparenza, la polizza; il rischio, denizione di fabbricato, dichiarazioni inesatte e reticenti, aggravamento del rischio, recesso, elementi e contenuti della polizza, somme assicurate e massimali. Contraente e oggetto dellassicurazione, premio - periodo di assicurazione proroga, indicizzazione, forme di assicurazione, coassicurazione e pluralit di assicurazioni, variazioni del rischio e modiche dellassicurazione, valore dellimmobile, sottoassicurazione e regola proporzionale, garanzie di polizza, rischi assicurati e rischi esclusi, danno, denizione di sinistro, denuncia di sinistro, obblighi dellassicurato, procedure di valutazione del danno, limiti di indennizzo, scoperti e franchigie, prescrizione, calcolo del danno e liquidazione, diritto di rivalsa, garanzia di responsabilit, propriet e conduzione, danni da cose in custodia, la rovina di edicio, esclusioni nella garanzia di responsabilit civile verso i terzi, responsabilit civile dellAmministratore, lassicurazione della Tutela giudiziaria. Durata 21 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale Mattei Bressanone Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 40,00

16 Percorso di riqualicazione aziende di pulimento professionale


Il corso si propone di conferire ai partecipanti una conoscenza completa delle nozioni teoriche e pratiche per operare nel settore pulimento. Destinatari Personale che gi opera nel settore, o coloro i quali intendono impegnarsi per la prima volta in esso. Contenuti Modulo 1: Introduzione - Motivazione, compilazione curriculum; Modulo 2: Tipologia delle superci; Lo sporco; Fattori della Pulizia; Le procedure metodologiche; I lavori periodici; Tipologia di cantieri e distinzione delle aree di lavoro in ambiente sanitario; Test duscita - verica di apprendimento Modulo 3: Test dingresso; Composizione dei prodotti chimici e prime nozioni sul PH del prodotto; La classicazione dei prodotti chimici; I detergenti; I Disinfettanti; I prodotti specici, suddivisi per interventi quotidiani e periodici. Le cere e i deceranti; I prodotti ecologici, la loro classicazione, cosa li differenzia dagli altri prodotti. I marchi di identicazione Ecolabel -;Test duscita - verica di apprendimento Modulo 4: Test dingresso; Il carrello da lavoro. La sua composizione e il suo utilizzo; Scale e Trabattelli, il loro utilizzo e la loro messa in sicurezza; Le attrezzature utilizzate in un servizio di pulizia; I Macchinari e il loro utilizzo. Le macchine speciali e le novit del settore; La manutenzione periodica dei macchinari e i pezzi di maggior usura; Prime norme di sicurezza sullutilizzo dei macchinari;

250

Formazione per qualiche speciche

16

Test duscita - verica di apprendimento. Modulo 5: Test dingresso; Pratica e operativit nellutilizzo dei prodotti chimici; Modulo 6: Le attrezzature ed i macchinari per lo svolgimento di un servizio di pulizia;Test duscita - verica di apprendimento. Modulo 7: Test dingresso; Levoluzione legislativa in materia; Il linguaggio ed i termini della prevenzione; I protagonisti della prevenzione: diritti e doveri la comunicazione tra i soggetti;I rischi specici del settore Imprese di pulizia; I Dispositivi di Protezione individuale; Gestione delle emergenze;procedure di esodo incendi - verica di apprendimento. Modulo 8: Fondamenti di sicurezza sul lavoro; Prerequisiti Non sono richieste particolari competenze per accedere al corso Durata 36 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei Bressanone e sede di Brunico, via Verdi 4 Quota di partecipazione 50,00

251

Formazione per qualiche speciche

Note

252

17
Direzione aziendale e comunicazione

La capacit ed il desiderio di innovare, lattenzione ai rapporti interni ed alla qualit e al benessere dellambiente di lavoro, la propensione a rivedere, razionalizzandoli, i processi organizzativi per migliorare lefcienza del sistema, la qualit e lefcacia della comunicazione sono alcuni degli elementi che contribuiscono alla buona salute ed alla competitivit di unimpresa. Questarea propone iniziative formative a supporto di dirigenti, quadri aziendali e dipendenti in unottica di miglioramento continuo.

253

Direzione aziendale e comunicazione

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

La qualit del front ofce

16-17 gennaio; 20-21 febbraio 2013 14-15 / 21-22 febbraio 2013 01 marzo 2013 12-13 marzo 13-14 marzo 2013 12 aprile 2013 18 19 aprile 08 maggio 18 maggio 21 maggio

Mer/Gio

8.30-17.30

256

Organizzazione aziendale orientata alla massima efcienza Gestire con efcacia i contatti telefonici Team leader e coordinamento progetti La comunicazione efcace in azienda Networking: fare rete per fare business Parlare in pubblico e creare presentazioni efcaci Il team vincente: creare e guidare gruppi di lavoro Introduzione alla Lean Organization Time management: organizzazione del tempo per lefcacia e il benessere Lean Organization Corso base Gestire il cambiamento: processo, risorse e tempi Riunioni efcaci per una gestione strategica Introduzione al Lean Ofce Lean Ofce Applicare la lean negli ufci

Gio/Ven

8.30-17.30

256

Ven Mar/Mer Mer/Gio Ven Gio/Ven Mer Sab Mar

09.00-18.00 08.30-17.30 08.30-17.30 09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-13.00 09.00-18.00

257 257 258 258 259 259 260 260

23 24 maggio Gio/Ven 06 07 giugno 13 14 giugno 22 giugno 19 20 settembre Gio/Ven Gio/Ven Sab Gio/Ven

8.30-17.30 09.00-18.00 09.00-18.00 09.00-13.00 8.30-17.30

261 262 262 263 263

254

Direzione aziendale e comunicazione

17
264 264 265 265 266 266 267

Introduzione al project management in ottica lean Six Sigma La strategia Project planning: impostare e gestire progetti TPM Gestire la manutenzione in modo preventivo e predittivo Gestione dello stress Leader si diventa: come Costruire la propria leadership Project Management in ottica Lean

28 settembre

Sab

09.00-13.00 8.30-17.30 09.00-18.00 8.30-13.30

07 08 ottobre Lun/Mar 17 18 ottobre Gio/Ven 19 ottobre Sab

25 ottobre 07 08 novembre 18 19 novembre

Ven Gio/Ven Lun/Mar

09.00-18.00 09.00-18.00 8,30-17,30

Segreteria formazione continua sul lavoro: Tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it via S. Geltrude 3 39100 Bolzano Orario: 9.0012.00 dal luned al venerd, gioved 8.3013.00, 14.0017.30

255

Direzione aziendale e comunicazione

17 La qualit del front ofce


Contenuti Introduzione alla gestione del cliente Potenziamento delle capacit comunicative di ascolto attivo e sintonizzazione comunicativa al ne di acquisire una maggiore efcacia nella prima presa di contatto e gestione dellutenza. Potenziamento delle capacit relazionali rafforzando la coesione degli addetti alla front line. Svolgimento di percorsi di need analysis utili allidenticazione dei bisogni dellutenza e CVB. Acquisizione di tecniche efcaci di gestione e risoluzione dei conitti nella gestione di obiezioni e/o reclami. Utilizzo simulazioni inerenti a tutto il processo di gestione del cliente fornendo feedback ai partecipanti. Destinatari Personale quotidianamente a contatto con lutenza. Il corso aiuta a promuovere una immagine aziendale sempre pi efcace attraverso il potenziamento della qualit del ruolo e servizio del front ofce nella gestione dellutenza. Durata 16 ore Relatrice Eleonora Paparo Sede di realizzazione CTS L. Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 80,00

17 Organizzazione aziendale orientata alla massima efcienza


Contenuti Identicazione dei principi che ispirano lazienda e tradurli in indicazioni comportamentali proprie della cultura aziendale (Mission, Vision, Valori e Cultura). Promozione di una efcace comprensione dei concetti fondamentali dellorganizzazione aziendale sollecitando una corretta applicazione degli stessi nella propria realt aziendale. Approfondimento della conoscenza degli elementi organizzativi nella gestione del personale. Organization design: Strategia aziendale: Analisi dei fattori esterni e interni, denizione degli obiettivi. Struttura organizzativa: modelli di organizzazione efcaci. Processi organizzativi: mappatura e revisione. Risorse umane: responsabilit e competenza; job description. Destinatari Imprenditori, specialisti in risorse umane, responsabili della qualit e della supervisione dei processi e delle procedure, responsabili di personale e tutti coloro che sono interessati a rendere pi efciente lorganizzazione del lavoro e le prestazioni dei collaboratori attraverso una corretta identicazione e gestione delle variabili (strutture, ruoli e processi) che inuiscono sulla produttivit delle risorse umane. Durata 16 ore Relatore Daniele Fassari Sede di realizzazione CTS L. Einaudi Bolzano Quota di partecipazione 80,00

256

Direzione aziendale e comunicazione

17

17 Gestire con efcacia i contatti telefonici


Contenuti Il telefono come mezzo comunicativo: potenzialit e limiti La voce e le formulazioni come strumenti di efcacia Individuazione delle personali modalit di interazione attraverso il telefono ed individuazione dei propri punti di forza e di debolezza Pianicazione delle telefonate: preparazione delle informazioni e programmazione del colloquio, previsione delle obiezioni Apertura del contatto telefonico Gestione del colloquio telefonico per ottenere informazioni Gestione del colloquio telefonico per la vendita Gestione delle proteste e delle situazioni conittuali Chiusura del contatto telefonico Simulazioni registrate, riascoltate ed analizzate in aula Destinatari Tutti coloro che hanno occasione di operare ed interagire con clienti, utenti e fornitori attraverso il telefono. Durata 8 ore Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 25,00

17 Team leader e coordinamento progetti


Contenuti Introduzione al lavoro in team: il successo delle organizzazioni aziendali con attivit ed obiettivi interfunzionali. La gestione dellorganizzazione a matrice: funzioni aziendali v/s progetto. La selezione dei membri del team. Postulati sulle caratteristiche vincenti di un gruppo: obiettivi comuni, chiarezza dei ruoli, leadership, gestione conitti, autorit e responsabilizzazione, competenza comunicative ed interpersonali. Postulati comunicativi e comportamentali nel lavoro di gruppo: le skills fondamentali. Tecniche di progettazione per il lavoro in team. Gestione efcace del conitto tra gestione gerarchica e di progetto. Il ruolo del team Leader nella gestione del team. Tappe per la formazione del team responsabile: stadio individualistico, dei sottogruppi, del confronto, della collaborazione, Diagnosi di maturit di un gruppo. Destinatari Tutti coloro che svolgono attivit complesse, che operano o vorrebbero operare in gruppi di lavoro, sia in veste di partecipanti che di coordinatori del gruppo e che desiderano acquisire gli strumenti e le tecniche necessarie a realizzare un team di progetto e a farlo funzionare efcacemente. Durata 16 ore Relatore Marco Cardellini Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

257

Direzione aziendale e comunicazione

17 La comunicazione efcace in azienda


Contenuti I postulati di base della comunicazione e gli strumenti pi comuni per renderla efcace (ascolto attivo, tecniche per parlare in pubblico, linguaggio verbale e non verbale, linguaggio solution oriented). Ostacoli alla comunicazione: gestione delle obiezioni e tecniche di gestione emotiva dellinterlocutore. Il comportamento assertivo nei contesti comunicativi e il concetto di feed-back. Strategie comunicative utili a rendere pi efcaci i colloqui di lavoro Destinatari Tutti coloro che desiderano testare le proprie capacit comunicative e migliorare le proprie relazioni - interazioni in ambito aziendale e non solo. Possedere conoscenze e competenze non sufciente per il vivere aziendale; necessario saperle accrescere e condividere con gli altri, accettando la fatica di alcune relazioni interpersonali. Comunicare efcacemente signica capirsi, avere relazioni migliori con i colleghi, esercitare meglio la propria leadership, avere meno conitti, attivare e condividere un usso efcace di informazioni. Per questo, a tutti gli effetti, il processo comunicativo parte delle speciche di produzione e come tale si inserisce nelle componenti della qualit. Durata 16 ore Relatore Alessandro Sansavini Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

17 Networking: fare rete per fare business


Contenuti Lessenza del net-work-ing: cos e a cosa serve Gli eventi di network: fare rete per fare cosa? Come comportarsi: Muoversi con disinvoltura Evitare le trappole Uso di basi di tecniche di vendita Mettere a fuoco il proprio elevator pitch Stabilire connessioni e creare un clima di ducia e condenza Costruire relazioni durature Le reti virtuali: il valore del social network Destinatari Tutti coloro che sono motivati ad accrescere la propria rete di contatti professionali per promuoversi e per promuovere il proprio lavoro, i propri prodotti e servizi. Nel corso degli incontri i partecipanti apprenderanno a scegliere gli eventi e i gruppi cui aderire, a gestire con efcacia gli incontri, ad ottimizzare i risultati raggiunti. Durata 8 ore Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 40,00

258

Direzione aziendale e comunicazione

17

17 Parlare in pubblico e creare presentazioni efcaci


Contenuti Parlare in pubblico: dinamiche comunicative nei contesti pubblici Strategie di efcacia nelle comunicazioni pubbliche I passi preliminari: denire gli obiettivi della comunicazione, individuare il target a cui ci si rivolge, scegliere gli argomenti, stabilire la durata e gestire bene il tempo a disposizione Costruire presentazioni dotate di coerenza e coesione: introdurre, sviluppare, argomentare e concludere Individuare e rendere visibili le parole chiave; incuriosire e catturare attenzione, facilitare la memorizzazione Gestire lo stress - Gestire dissensi, contestazioni e disturbi Utilizzare la voce, il corpo, il contatto visivo Utilizzare i supporti visivi Sono previsti esercizi e simulazioni videoregistrate ed analizzate in aula Destinatari Tutti coloro che hanno contatti con il pubblico e devono gestire presentazioni. Durata 16 ore (8 ore + 8 ore) Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

17 Il team vincente: creare e guidare gruppi di lavoro


Contenuti Organizzazione del lavoro e teamworking: vantaggi e risorse del team Evoluzione del team di lavoro: dal lavoro individuale al gruppo di lavoro, dallinterazione allintegrazione. Le condizioni per lintegrazione La leadership che favorisce lo sviluppo del team work Comunicazione del team leader come fattore di successo: comunicare mete ed obiettivi per la condivisione e la motivazione Progettare e monitorare i ussi di comunicazione interni, comunicare modalit organizzative, regole e ruoli Atteggiamenti relazionali e criticit nel teamworking: prevenire e gestire le conittualit, valorizzare le diversit Sono previste attivit di laboratorio, esercizi applicativi e simulazioni commentate Destinatari Tutti coloro che devono creare, guidare e motivare gruppi di lavoro e che lavorano in situazione di teamwork. Durata 8 ore Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 40,00

259

Direzione aziendale e comunicazione

17 Introduzione alla Lean Organization


Contenuti Il corso presenta introduce i concetti alla base della Lean, trattando concetti e tecniche integrate, per permettere di comprendere il senso economico e operativo della lotta agli sprechi. Il concetto di Lean e TPS, approccio alleccellenza, sistema per leliminazione degli sprechi. I 7 sprechi. SIPOC. Destinatari Occupati, non occupati, componenti dei team aziendali (manager, quadri, impiegati e collaboratori), liberi professionisti e privati interessati a considerare la responsabilit, la pianicazione, leliminazione degli sprechi e il contesto organizzato come elemento cruciale su cui fondare la propria professionalit. Obiettivo del corso introdurre i concetti basilari del modello di eccellenza delle aziende industriali e di servizi, e le metodologie di semplicazione di sistemi e processi, la polivalenza e il lavoro in team. Durata 4 ore Relatore Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 25,00

17 Time management: organizzazione del tempo per lefcacia e il benessere


Contenuti Analisi del proprio abituale rapporto con il tempo Individuare le falle: le principali cause di perdita di tempo Individuare le strategie di organizzazione Pianicare: obiettivi e priorit, controllo delle scadenze e delle attivit Larte di semplicare Delegare: capire e decidere cosa ed a chi delegare, gestire le deleghe Controllare e monitorare luso del tempo, gestire interruzioni e stress Organizzare la scrivania: il sistema di gestione dellufcio Organizzare la giornata, la settimana. Sono previsti esercizi di auto-osservazione per il riconoscimento del proprio stile di organizzazione e delle proprie abitudini nella gestione del tempo sul lavoro e nella vita privata. Destinatari Tutti coloro che desiderano ottimizzare la gestione del proprio tempo e degli impegni professionali e personali. Acquisire consapevolezza del proprio modo abituale di gestire gli impegni il primo passo per migliorare e garantire un buon time management. Il corso mostra come sviluppare la capacit di controllo sulle dinamiche temporali che coinvolgono vita personale e professionale: pianicare, scegliere le priorit, delegare. Durata 8 ore

260

Direzione aziendale e comunicazione

17

Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 40,00

17 Lean Organization (corso base)


Contenuti Il corso presenta un corredo di strumenti concettuali e tecniche, prelevati da diverse discipline, integrati in una metodologia di pianicazione e rendicontazione. Lo sviluppo dellorganizzazione industriale, complessit, semplicazione e gestione per processi; progettazione dellorganizzazione snella; processi, ruoli e strutture; la formazione. Destinatari Occupati, non occupati, componenti dei team aziendali (manager, quadri, impiegati e collaboratori), liberi professionisti e privati interessati a considerare la responsabilit, la pianicazione, leliminazione degli sprechi e il contesto organizzato come elemento cruciale su cui fondare la propria professionalit. Obiettivo del corso fornire una panoramica sul modello di eccellenza delle aziende industriali e di servizi e sulle metodologie di semplicazione di sistemi che tecnologicamente diventano sempre pi complessi, nellottica della massima efcienza, efcacia e competitivit aziendale tramite la gestione per processi, lappiattimento delle strutture, la polivalenza e il lavoro in team. Durata 16 ore Relatore Marco Beconcini Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

261

Direzione aziendale e comunicazione

17 Gestire il cambiamento: processo, risorse e tempi


Contenuti La necessit del cambiamento. Comprendere il cambiamento: la curva del cambiamento, le fasi del cambiamento, la resistenza al cambiamento. Pianicare il cambiamento: il modello del cambiamento positivo. Realizzare il cambiamento: le azioni, gli strumenti, le strategie, le trappole. Comunicare il cambiamento: analisi e gestione degli stakeholder, mission e vision statement. Creare il clima, lapertura al cambiamento. Destinatari Imprenditori, manager, professionisti, tutti coloro che per ruolo hanno la responsabilit di gestire le risorse umane e la realizzazione di progetti. Non la specie pi forte a sopravvivere, e nemmeno quella pi intelligente, ma la specie che risponde meglio al cambiamento Charles Darwin I partecipanti apprenderanno a programmare e gestire processi di cambiamento, contendo i conitti, attenuando le resistenze e motivando il personale coinvolto. Durata 16 ore (8h+ 8h) Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

17 Riunioni efcaci per una gestione strategica


Contenuti Valore strategico delle riunioni nei contesti lavorativi Condizioni di efcacia delle riunioni; come pianicare e organizzare Denizione degli obiettivi Scelte logistiche Ordine del giorno Importanza del clima relazionale nella conduzione delle riunioni Previsione dei problemi e gestione delle difcolt Metodi per linterazione efcace Conclusione e comunicazione dei risultati della riunione Sono previsti esercizi e simulazioni videoregistrate ed analizzate in aula Destinatari Tutti coloro che hanno responsabilit di gestione delle risorse umane o un ruolo di conduzione di squadre di lavoro e team. Durata 12 ore (8 ore + 4 ore) Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 40,00

262

Direzione aziendale e comunicazione

17

17 Introduzione al Lean Ofce


Contenuti Introduzione alla Lean; I 7 sprechi e il loro risvolto in azienda; Sovrapproduzione e servizi che non servono; Eccessi di scorte, il concetto di WIP nei servizi come clienti in attesa o documentazione da processare; La legge di Little, movimentazioni inutili di documenti e degli operatori; difettosit, reclami e non conformit; dove si annida lo spreco: VSM e SIPOC; team building. Destinatari Occupati, non occupati, componenti dei team aziendali (manager, quadri, impiegati e collaboratori), liberi professionisti e privati interessati a considerare la responsabilit, la pianicazione, leliminazione degli sprechi e il contesto organizzato come elemento cruciale su cui fondare la propria professionalit. Il corso introduce alle tecniche di Lean Ofce sviluppate in Toyota e applicate dalla gran parte delle aziende eccellenti. Lean Ofce permette, di ridurre i classici sprechi dei servizi quali: code e liste di attesa di documenti, le in attesa di elaborazione, errori, disservizi e reclami, etc. Durata 4 ore Relatore Marco Beconcini Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 25,00

17 Lean Ofce: applicare la Lean negli ufci


Contenuti Introduzione al Lean Thinking e Lean Ofce; Le 7 voci di spreco dei processi transazionale e il loro risvolto in azienda; Esempi di sprechi di sovrapproduzione, erogare servizi che non servono; Eccessi di scorte, il concetto di WIP nei servizi come clienti in attesa o documentazione da processare; La legge di Little, WIP e lead time nei servizi; movimentazioni inutili di documenti, le, allegati, etc.; movimentazioni inutili degli operatori; difettosit, reclami e non conformit; tempi morti e bilanciamento attivit dei processi; capire dove si annida lo spreco: la Value Stream Mapping; Tecniche di problem solving e team building; Un primo importante strumento della Lean Ofce le 5S. Destinatari Occupati, non occupati, componenti dei team aziendali, liberi professionisti e privati interessati a considerare la responsabilit, la pianicazione, leliminazione degli sprechi e il contesto organizzato come elemento cruciale su cui fondare la propria professionalit. Lean Ofce tradizionalmente linsieme degli strumenti Lean dedicato ai servizi e ai processi non manifatturieri. Lean Ofce permette di ridurre i classici sprechi dei servizi quali: code e liste di attesa di documenti, le in attesa di elaborazione, errori, disservizi e reclami, etc. Durata 16 ore Relatore Marco Beconcini Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00 263

Direzione aziendale e comunicazione

17 Introduzione al project management in ottica Lean


Contenuti I progetti, fasi e variabili gestionali; WBS; i cinque sprechi (5S); progettazione di prodotti e servizi; strutture organizzative del project management; team working di progetto. Destinatari Occupati, non occupati, componenti dei team aziendali (manager, quadri, impiegati e collaboratori), liberi professionisti e privati interessati a considerare la responsabilit, la pianicazione, leliminazione degli sprechi e il contesto organizzato come elemento cruciale su cui fondare la propria professionalit. Lo scopo di questo corso quello di introdurre la conoscenza delle tecniche per la corretta gestione dei progetti (project management), soddisfacendo esigenze del cliente e obiettivi pressati dallazienda, con il migliore rapporto tra costi da sostenere e beneci ottenibili. Durata 4 ore Relatore Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 25,00

17 Six Sigma: la strategia


Contenuti Principi base del Six Sigma; Gli attori coinvolti (Master Black Belt, Black Belt. Green Belt); Il training previsto per le diverse gure; La metodologia DMAIC e il SIPOC; Individuazione degli obiettivi strategici e processi correlati; Individuare le caratteristiche critiche (CTQ) sui processi; Misurare il funzionamento dei processi; Ridurre la variazione intorno al target della caratteristica; Calcolo della capability di processo; Azioni di miglioramento tramite strumenti del problem solving; Destinatari Quanti ritengono la responsabilit, la pianicazione, leliminazione degli sprechi e il contesto organizzato come elemento cruciale su cui fondare la propria professionalit. La strategia 6 Sigma, utilizzata con enormi vantaggi da parte di aziende leader quali Motorola, GE, Allied Signal ed altre, porta al miglioramento delle caratteristiche qualitative dei prodotti/servizi, attraverso una re-ingegnerizzazione dei processi chiave. 6 sigma, se applicato sistematicamente allinterno di una precisa pianicazione strategica, porta alla riduzione dei costi aziendali e allaumento della customer satisfaction. Durata 16 ore Relatore Marco Beconcini Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

264

Direzione aziendale e comunicazione

17

17 Project planning: impostare e gestire progetti


Contenuti Lavorare per progetti. Il Project Management come metodo Il quadro logico di progetto Dalla pianicazione alla programmazione La strategia Gestione del tempo Gestione delle relazioni interne e della comunicazione nel gruppo di progetto. La comunicazione esterna del progetto Controllo del progetto in itinere e gestione delle varianti Chiusura del progetto e valutazione dei risultati Sono previste esercitazioni e simulazioni di progettazione Destinatari Tutti coloro che in azienda o in una organizzazione sono interessati ad acquisire gli strumenti per lavorare con modalit progettuali. Gestire le strategie di innovazione e crescita, attraverso il Project Management: conoscere il processo della progettazione ed acquisire metodi e strumenti per pianicare e realizzare progetti con successo. Durata 16 ore (8 ore + 8 ore) Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

17 TPM Gestire la manutenzione in modo preventivo e predittivo


Contenuti I 5 pilastri del TPM; le 6 grosse perdite in produzione e il loro collegamento con il TPM; mantenimento macchine in condizioni normali; scoperta veloce delle anomalie; la risposta pronta alle anomalie; misurare lefcienza delle macchine tramite lOEE (Overall Equipment Effectiveness); analisi dei componenti dellimpianto macchina; parti critiche della macchina; il dbase di raccolta dei guasti della macchina; analisi tipologie guasti e loro frequenza; calcolo del tasso di guasto; calcolo del MTBF (Tempo medio fra i guasti) per componenti riparabili; il calcolo del MTTF (Tempo medio no al guasto) per componenti non riparabili; denizione programma di manutenzione preventiva; aggiustamento del programma nel tempo; fogli di registrazione; procedure ed istruzioni; creare le condizioni e la consapevolezza sul processo; audit di sostegno e miglioramento. Destinatari Tutti gli interessati. Il sistema TPM aiuta ad evitare fermi macchina e ritardi nelle lavorazioni dei prodotti. Spesso le aziende lavorano tramite manutenzioni straordinarie a seguito di guasti, rendendo cos aleatorio il rispetto dei programmi di produzione. Il corso mostra, per singoli passi, come arrivare ad un sistema che funzioni in maniera efcace e permanente. Durata 5 ore Relatore Marco Beconcini Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 40,00 265

Direzione aziendale e comunicazione

17 Gestione dello stress


Contenuti Eustress e distress. Le condizioni che generano stress: nella vita, nel lavoro, nel proprio ambito di lavoro. Le rappresentazioni mentali che abbassano la resistenza allo stress. La consapevolezza delle proprie emozioni, del proprio modo di stare e agire nel gruppo di lavoro, dei propri atteggiamenti mentali che generano o alimentano lo stress Sono previsti esercizi di auto-osservazione per il riconoscimento del proprio stile di organizzazione e delle proprie abitudini nella gestione del tempo sul lavoro e nella vita privata, ed esercizi per lautoconsapevolezza emotiva con lausilio di tecniche di formazione esperienziale e di teatro dimpresa. Destinatari Tutti coloro che desiderano imparare a gestire situazioni di stress senza compromettere il proprio benessere e le relazioni interpersonali, nella vita personale e sul lavoro. Come acquisire abilit nella gestione delle situazioni di lavoro caratterizzate da un elevato livello di problematicit, rischio di errore e complessit di interazione; le situazioni fonte di stress. Individuare comportamenti personali ed organizzativi che attutiscono i livelli di stress e migliorare la capacit di interazione e la qualit delle relazioni allinterno del gruppo di lavoro. Durata 8 ore Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna + esperto teatrale Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 40,00 266

17 Leader si diventa: come costruire la propria leadership


Contenuti Essere capo, essere leader: differenze ed inuenze sul clima aziendale Organizzazione aziendale e leadership: diversi tipi di leadership La scelta della partecipazione per motivare i collaboratori e cogliere gli obiettivi di sviluppo Leadership e comportamenti: la potenza dellesempio e della coerenza Leadership e comunicazione: le parole potenti, lascolto, losservazione La conduzione dei colloqui di gestione La delega come strumento di crescita e sviluppo Sono previste simulazioni videoregistrate ed analizzate in aula, esercizi di auto-osservazione e riconoscimento del proprio stile. Destinatari Tutti coloro che hanno responsabilit di gestione delle risorse umane o un ruolo di conduzione di squadre di lavoro e team per poter mettere a fuoco il valore della leadership nella guida delle organizzazioni e dei gruppi di lavoro soprattutto nelle fasi di cambiamento. Durata 16 ore (8 ore + 8 ore) Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

Direzione aziendale e comunicazione

17

17 Project management in ottica Lean


Contenuti I progetti e le variabili gestionali; le fasi di progetto; approccio sistemico del Company Wide Project Management; la WBS; i cinque sprechi (5S); le scorte di progetto; progettazione di prodotti e servizi; strutture organizzative del project management; risorse umane e comunicazione; team working di progetto. Destinatari Occupati, non occupati, componenti dei team aziendali (manager, quadri, impiegati e collaboratori), liberi professionisti e privati interessati a considerare la responsabilit, la pianicazione, leliminazione degli sprechi e il contesto organizzato come elemento cruciale su cui fondare la propria professionalit. Lo scopo di questo corso quello di conoscere le tecniche di base per la corretta gestione dei progetti (project management), soddisfacendo le esigenze del cliente e gli obiettivi pressati dallazienda, indirizzando scelte di sistema e politiche organizzative verso unottica di raggiungimento del migliore rapporto tra costi da sostenere e beneci ottenibili (R.O.I. Return Of Investments). Durata 16 ore Relatore Marco Beconcini Revomind Srl Verona Sede di realizzazione CTS, via S. Geltrude 3, Bolzano Quota di partecipazione 80,00

267

La Formazione Professionale a sostegno della formazione nelle piccole e micro imprese

I VOUCHER AZIENDALI (L.P.n.29/1977)


Cosa sono?
Contributi economici per la formazione di lavoratori dimprese con meno di 15 dipendenti che devono aggiornarsi professionalmente su temi specici.

A quanto ammontano?
Fino a 3.000 Euro per la formazione di un singolo lavoratore ed a 9.000 Euro complessivi per azienda. Il contributo pu essere richiesto per un massimo di 5 lavoratori della stessa azienda.

Come funzionano?
Le domande vanno presentate entro il 10 di ogni mese no ad esaurimento fondi messi a disposizione dal bando. Lazienda tenuta a contribuire per almeno il 20% con il costo del lavoro.

Dove rivolgersi?
Servizio Formazione continua sul lavoro del Dipartimento istruzione e formazione italiana. Tel. 0471/414419.

Per maggiori informazioni e modulistica possibile consultare il sito: http://www.provincia.bz.it/formazione-professionale alla voce documenti e modulistica
Dipartimento Istruzione e Formazione Professionale Italiana Area Formazione Professionale Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419

18
Vendite e commercio estero

Gli interventi formativi presentati in questarea sono rivolti ad operatori commerciali e forniscono le conoscenze utili alla creazione del Layout interno del punto vendita e le competenze necessarie per unefcace gestione della trattativa commerciale. I corsi di vetrinistica e visual merchandising consentono, infatti, di conoscere e sviluppare le principali tecniche legate allesposizione, alla presentazione e alla visualizzazione efcace del prodotto in relazione alla struttura e alle caratteristiche del punto vendita o esposizione, mentre i moduli dedicati alle tecniche di vendita mirano a trasferire ai partecipanti le competenze utili a riconoscere i diversi comportamenti di acquisto del cliente, ad evitare gli errori durante le fasi della vendita ed a mantenere un legame con ogni cliente. Lofferta formativa, puntando ad innescare una strategia globale di soddisfazione e di qualit del servizio erogato, completata da due corsi, uno base ed uno avanzato, sulla gestione del magazzino. Gli interventi formativi della sezione Commercio estero sono volti ad intercettare il continuo e veloce cambiamento dei mercati interni ed internazionali, dei sistemi organizzativi aziendali e le interrelazioni tra i settori economici e lo sviluppo delle reti informatiche e multimediali, ambiti che richiedono, ai responsabili della gestione dimpresa, labilit di analizzare il continuo processo di mutamento del mercato, determinando la necessit dello sviluppo di abilit e conoscenze manageriali per un migliore adeguamento delle stesse ai nuovi mercati globalizzati e competitivi.

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano

Vendite
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Allestimento vetrinistico + seminario di scenograa Creatore dimmagine del punto vendita:comunicazione visiva nellarea di vendita: allestimenti,creativit e pubblicit, psicologia della comunicazione visiva. Fashion visualmerchandising la chiave del successo di unazienda Confezionamento e packaging Vendita su misura Marketing e vendita servizi di consulenza Market oriented: metodologie e strumenti per arrivare ai clienti Il venditore nel business to business (B2B) La vendita business to consumer (B2C) La negoziazione nella vendita La selezione come scelta dei collaboratori Tecnica di vendita base

Dal 4 al 25 febbraio

Lun-Mer-Gio 19,00-22,00

272

Dal 4 al 14 marzo

Lun-Mer-Gio 19,00-22,00

272

Dal 8 al 26 aprile Dal 7 al 23 maggio Dal 21 al 30 maggio 7-8 febbraio 2013 14 e 15 novembre 2013 Dal 18 al 27 marzo Dal 06 al 09 maggio Dal 13 al 16 maggio Dal 24 al 28 giugno Dal 23 al 27 settembre dal 11 al 14 marzo dal 14 al 17 ottobre

Lun-MerVen Mar-Gio Mar-Gio Gio-Ven Gio-Ven Lun-MarMer Dal lun. al giov Lun-MarMer Dal lun al ven Dal lun al ven Lun-MarMer-Gio

19,00-22,00 14,00-17,00 19,00-22,00 8,30-17,00 09.00-18.00 18.00 22.00 18.00 22.00 18.00 22.00 18.00 22.00 18.00-22.00

273 273 274 274 276 276 277 277 278 278

La Logistica e il Magazzino

8.30-17.30

279

Gestione informatica del magazzino Il magazzino: elementi gestionali

dal 22al 23 aprile 02 settembre 2013

Merc-Gio Lun

8.30-17.30 8.30-17.30

279 280

Commercio estero
Unione Europea e Paesi terzi Import & Export Temporanee e Carnet ATA Incoterms 2000 Organizzazione del trasporto Unione Europea e Paesi terziApprofondimenti Import & Export-Approfondimenti I regimi doganali Incoterms 2000-Approfondimenti Le gure professionali del commercio Gli scambi intracomunitari La dichiarazione doganale Lorigine delle merci Trasporti: Organizzazione e soluzioni Overview sui servizi di agenzia delle entrate e delle dogane. Mercati esteri: opportunit di crescita internazionale Gennaio 2012 Febbraio 2012 Febbraio 2012 Marzo 2012 Marzo 2012 Aprile 2012 Maggio 2012 Maggio 2012 Giugno 2012 Giugno 2012 Settembre 2012 Settembre 2012 Ottobre 2012 Novembre 2012 23 settembre 16 e 17 maggio 2013 Lun Gio-Ven 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 19,00-22,00 8.30-17.30 09.00-18.00 281 282 282 283 283 284 284 285 285 286 286 287 287 288 280 281

tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it www.cts-einaudi.fpbz.it

Vendite e commercio estero

18 Allestimento vetrinistico e seminario di scenograa


Contenuti Strutturazione e impaginazione della vetrina. Suddivisione interna spazi. Decorazione, coreograe, scenograe. Display, layout vetrinistica. Graca pubblicitaria. Psicologia del colore, colore nella struttura, colore nella merceologia. Psicologia di vendita applicata al prodotto. Illuminotecnica. Creazione con materiali poveri di soggetti scenograci per eventi (Natale, San Valentino, promozioni) Esercitazione pratiche in laboratorio di Vetrinistica Destinatari Addetti alle vendite e titolari di negozio. La frequenza del corso fornisce una visione globale della vetrinistica e sviluppa la creativit mentale e manuale afnch il partecipante diventi autore della propria vetrina. Durata 27 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Paolo Italia Quota di partecipazione 120,00

18 Creatore dimmagine del punto vendita: comunicazione visiva, allestimenti, tecniche pubblicitarie e psicologia della comunicazione visiva.
Contenuti Il punto vendita: creazione atmosfera del negozio; pubblicit nel punto vendita; criteri di disposizione della merce; allestimenti show room; cartellonistica. La vetrina: vetrina come immagine del punto vendita; struttura della vetrina; illuminotecnica; tecnica dei colori; tecniche espositive; criteri di disposizione della merce; la presentazione degli oggetti in vetrina; illustrazione dei diversi gruppi nellallestimento della vetrina; descrizione delle diverse tipologie di gruppo. Destinatari Addetti alla vendita, responsabili di reparto area vendita. Il corso ha lobiettivo di analizzare con rigore scientico il punto vendita e ne studia le migliori strategie al ne di ottimizzare il rendimento. Saranno fornite le competenze utili a pianicare e migliorare la vendita mediante la gestione del Layout interno del punto vendita (gestione della parete espositiva, corner, isole promozionali). Durata 18 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Paolo Italia Quota di partecipazione 80,00

272

18
18 Fashion visualmerchandising: la chiave del successo di unazienda
Contenuti Origini del merchandising La logica del merchandising La bussola del merchandising: gestione, assortimento, esposizione, animazione I parametri dellimpianto espositivo: le attrezzature di vendita, il lineare di vendita (Layout), il fronte espositivo Le promozioni: pubblicit e informazione nel punto vendita, la stampa, la segnaletica. Destinatari Addetti alla vendita di diverse tipologie merceologiche, responsabili di reparto che desiderano acquisire le competenze utili a migliorare il sell out attraverso le tecniche di Visual Merchandising, gestire la promozione, sviluppare i tre momenti strategici e operativi allinterno dello spazio di vendita nonch Consente, inoltre, di apprendere le strategie di Marketing visivo, di predisporre la suddivisione delle merci (merce fredda, merce calda, merci utili, merci voluttuarie), di gestire la parete espositiva e limmagine coordinata. Prerequisiti: necessario aver frequentato un corso di vetrinistica. Durata 27 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Paolo Italia Quota di partecipazione 90,00

Vendite

18 Confezionamento e packaging
Contenuti Concetti base di marketing, in grado di inuenzare la decisione di acquisto Packaging Teoria del colore Concetti di Visual Merchandising Esercitazione pratica con materiale diverso: carta,ori,nastri ecc. Destinatari Addetti alla vendita, titolari di negozi. Il confezionamento dei prodotti in vendita una attivit essenziale per valorizzare la qualit ed invogliare allacquisto il consumatore nale. Obiettivo del corso teorico/pratico di confezionamento e packacing quello di studiare una giust confezione che aiuti a vendere meglio e soprattutto ad arricchire il prodotto con lutilizzo di materiali quali carta, stoffa, nastri, ori etc., e tecniche diverse di incarto. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Paolo Italia Quota di partecipazione 40,00

273

Vendite e commercio estero

18 Vendita su misura
Contenuti Prendere le misure correttamente (Orlo ecc.) Concetti merceologici sulle bre sia naturali che tecnologiche Destinatari Addetti alla vendita, titolari di negozi. Lobiettivo del corso fornire le conoscenze basi sulle diverse merceologie e piccole modiche di sartoria. Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Paolo Italia - Esperto di sartoria Quota di partecipazione 50,00

18 Marketing e vendita dei servizi consulenziali


Contenuti Lanalisi Aziendale valutazione dei punti di forza per un marketing vincente e valutazione dei punti di debolezza per lintervento sulle criticit; qualit dei consulenti (analisi status quo vs mercato); lavori in team omogenei e presentazione in plenaria Il Mercato analisi e trend; segmentazione del mercato: verica dei macro segmenti e valutazione del loro potenziale caratteristiche vincenti per ogni segmento. Lanalisi dei macro concorrenti sui segmenti in cui operiamo e vantaggi competitivi sui singoli segmenti Il posizionamento di marketing: prezzo e immagine. Mission, Vision e valori aziendali: come i valori si riettono nella gestione e nei comportamenti del personale Le attivit promozionali: il sito Web, le comunicazioni alla clientela (Newsletter), gli eventi con la clientela, Il piano comunicativo dimpresa: coerenza dei messaggi e dei materiali con i valori e gli obiettivi di immagine La presentazione aziendale: la brochure aziendale Il piano di marketing annuale: sviluppo del piano e monitoraggio dei risultati lavori in team omogenei e presentazione in plenaria Le Strategie Commerciali Le capacit del consulente di successo: dalle tecniche alle strategie di vendita Le qualit personali: come sviluppare le qua-

274

18
lit indispensabili nella consulenza. Le strategie di vendita: percorsi che mirano direttamente ai risultati. La strategia target clienti: identicare i clienti ad alto potenziale. La strategia acquisizione di nuovi clienti: denire percorsi precisi (GSP) per conquistare nuovi clienti. La strategia gestione del portafoglio clienti: mappa della clientela La strategia di sviluppo dei clienti esistenti: come formulare piani di sviluppo e le strategie per delizzare e far crescere i clienti. Introduzione di indicatori di performance commerciale: Es. No. Offerte che vanno a buon ne, percentuali clienti delizzati, ecc. lavori in team omogenei e presentazione in plenaria Il rapporto col cliente Le attivit di telemarketing: come prendere contatti col cliente per possibili appuntamenti. Limpatto col nuovo cliente e la presentazione aziendale. La need analysis dei bisogni: come sviluppare unanalisi a 360 dei bisogni del cliente. La negoziazione preliminare della proposta: come incidere sui criteri di valutazione dei fornitori. La gestione delle obiezioni: come scavalcare gli ostacoli e le barriere alla vendita. Tecniche di chiusura Linvio della proposta formale: tecniche di follow up. Monitoraggio delle proposte che vanno a buon ne e le analisi dei riuti La costruzione della credibilit: i comportamenti eccellenti che rendono il consulente credibile. Destinatari Titolari di aziende, responsabili marketing, responsabili vendite e tutti coloro che, a vario titolo, sono coinvolti nel contatto con i clienti. Questa offerta formativa vuole stimolare una riessione sul mercato in cui si opera e promuovere la capacit di sviluppare strategie e competenze commerciali e di marketing volte a accrescere la potenziale clientela e migliorare i propri risultati realizzando un migliore posizionamento della propria azienda nel mercato. prevista una simulazione con feedback sulla griglia dei comportamenti eccellenti e piano di sviluppo individuale. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Stefano Sansavini Quota di partecipazione 50,00

Vendite

275

Vendite e commercio estero

18 Market oriented: metodologie e strumenti per arrivare ai clienti


Contenuti Check up del proprio stile di marketing Lorientamento al mercato in diversi contesti: servizi, beni industriali, beni di consumo durevoli Gli aggettivi del marketing: the tippingpoint, virale, tribale, territoriale, strategico, relazionale Lanalisi di mercato: obiettivi, metodologie. La segmentazione, lalgoritmo di acquisto, la scelta del target, il valore del cliente, il posizionamento La strategia di marketing: le leve del marketing, lequazione di marketing Il piano di marketing: sviluppo del prodotto/servizio, scelta dei canali distributivi, strategie di prezzo, strategie di comunicazione Il marketing operativo: le scelte aziendali Destinatari Il corso rivolto ad imprenditori, responsabili commerciali, area manager, tutti coloro che hanno il compito di orientare limpresa e lattivit al mercato. I partecipanti potranno acquisire una metodologia di pianicazione del marketing, appropriarsi degli strumenti per orientare limpresa e i suoi prodotti / servizi ai mercati obiettivo e sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio stile di marketing. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Quota di partecipazione 50,00 276

18 Il venditore nel business to business (B2B)


Contenuti larte di presentarsi la ducia nella vendita le paure del cliente-azienda la partnership lacquisizione di nuovi clienti lofferta e la conclusione della vendita Destinatari Venditori, rappresentanti, impiegati commerciali. Lobiettivo quello di fornire elementi per capire meglio la diversit di approccio con il cliente business. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Adecco Formazione Quota di partecipazione 50,00

18
18 La vendita business to consumer (B2C)
Contenuti Denizione del proprio ruolo e relative abilit Aspettative, timori ed emozioni del clienteconsumatore Credibilit e ducia nella vendita Fidelizzazione del cliente Destinatari Addetti vendita, impiegati commerciali. Lobiettivo quello di fornire strumenti trasversali al venditore a contatto con il clienteconsumatore Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Adecco Formazione Quota di partecipazione 50,00

Vendite

18 La negoziazione nella vendita


Contenuti Tipologie di negoziazione Approcci negoziali Strategie e tecniche di negoziazione Come prepararsi e condurre una negoziazione La gestione del conitto Stili negoziali Destinatari Tutti coloro che sono coinvolti in processi di negoziazione, venditori, rappresentanti, responsabili di negozio. Lobiettivo quello di fornire elementi per gestire nel modo migliore un processo di negoziazione, sia con un cliente, sia con i propri collaboratori o organizzazione Durata 12 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Adecco Formazione Quota di partecipazione 50,00

277

Vendite e commercio estero

18 La selezione come scelta dei collaboratori


Contenuti Analisi dei bisogni Stesura di una job description e mansionario Analisi degli strumenti di reclutamento Come leggere un curriculum Preparazione e gestione di unintervista Fase conclusiva di una selezione Destinatari Titolari di negozio, titolari di pubblici esercizi, gerenti e responsabili di negozio/liale. Lobiettivo quello di fornire strumenti per gestire in modo efcace un processo di selezione. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Adecco Formazione Quota di partecipazione 80,00

18 Tecniche di vendita base


Contenuti Il processo di vendita. La pianicazione dellattivit di vendita. Lingaggio del Cliente. Analisi delle esigenze del Cliente. Denizione dei fabbisogni del Cliente. La presentazione dellofferta. La gestione delle obiezioni. La chiusura della vendita. Il congedo del Cliente. Il ciclo di vendita. Lazione fattiva del venditore nel ciclo di vendita. Lorganizzazione del tempo. Fase di pre vendita. Fase di vendita. Fase di post vendita Destinatari Tutti coloro che ricevono clienti con nalit di vendita e di conquista del cliente nel tempo, come, ad esempio, titolari e/o personale che svolgano la propria attivit nei punti vendita. Lobiettivo quello di sviluppare nella gestione della vendita le corrette sequenze del processo di vendita. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Adecco Formazione Quota di partecipazione 50,00

278

18
18 La logistica e il magazzino
Contenuti Gestione della logistica: fondamenti. Analisi del lavoro: uno strumento per il recupero di efcienza in magazzino. Controllare e migliorare le prestazioni del sistema logistico. Strumenti di ofce automation a supporto della logistica. I costi della logistica distributiva: conoscerli, calcolarli, interpretarli e diminuirli. Supply Chain Management. Livello di servizio e costi logistici.Come ridurre i costi di trasporto aumentando il servizio. Gli aspetti legali connessi ai trasporti di riuti e di merci pericolose. Aspetti giuridici dei contratti di logistica. La gestione e il controllo delle scorte. La simulazione: teoria e pratica. Ruoli allinterno del magazzino. Gestire un magazzino moderno Destinatari Magazzinieri, addetti alla vendita/magazzino che intendono approfondire le conoscenze relative alla presa in consegna e controllo delle merci, al magazzinaggio ed al trattamento delle merci. Il partecipante sar in grado, inoltre, di gestire lo schedario delle merci e dei clienti, collaborare alla movimentazione e stoccaggio delle merci e al rifornimento degli scaffali. Durata 32 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Adecco Formazione Quota di partecipazione 60,00

Vendite

18 Gestione informatica del magazzino


Contenuti Esercitazione pratica su Personal Computer con programma specico di gestione magazzino (Mosaico). Destinatari Magazzinieri, addetti alla vendita. Il corso consente di approfondire le tecniche di gestione delle procedure di controllo, identicazione, movimentazione e stoccaggio delle merci utilizzando un sistema informatico dedicato. Prerequisiti Sono richieste conoscenze informatiche di base. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Adecco Formazione Quota di partecipazione 40,00

279

Vendite e commercio estero

18 Il magazzino: elementi gestionali


Contenuti Il corso intende affrontare le problematiche gestionali, amministrative in ordine alle scorte, al ne di organizzare una contabilit di magazzino che risponda alle esigenze gestionali e a quelle del calcolo dei costi e del controllo di gestione. Il corso con utilizzo di un foglio elettronico verter sulla valorizzazione delle rimanenze a diversi tipi di costo Lifo, FiFo, medio a scatti annuale, medio per movimento, Lifo a scatti valutandone le conseguenze sul calcolo del margine. Si analizzeranno i concetti di indice di rotazione per prodotto e a valore, la curva abc, il valore medio di giacenza, il ciclo di vita di un prodotto. Destinatari Responsabili amministrativi e di programmazione dello stoccaggio che intendono analizzare la movimentazione di magazzino da un punto di vista gestionale. Prerequisiti Buona conoscenza di Excel Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 25,00

18.2 Overview sui servizi di agenzia delle entrate e delle dogane.


Contenuti Le risorse messe a disposizione per gli utenti sono concentrate nel sito on line dellagenzia; il corso proposto vuole fornire una panoramica dei servizi offerti: navigazione nellsito di agenzia delle entrate e delle dogane, commento e analisi dei servizi con e senza registrazione disponibili. Si cercheranno informazioni e, scaricando alcuni software, si simuler la compilazione di alcuni modelli di esempio (F24, 770 ). La nalit del corso rendere i contribuenti pi autonomi nel comunicare e trasmettere dichiarazioni. Installazione e avvio del programma IntraWeb di agenzia delle dogane per le dichiarazioni Intrastat. Destinatari Contribuenti privati, aziende, professionisti che desiderano conoscere il sito e gli strumenti che le agenzie mettono a disposizione per ottenere informazioni, accedere alle news, comunicare, consultare la propria situazione, compilare la maggior parte dei modelli, inviare dichiarazioni, pagare le imposte, ecc. Prerequisiti Prerequisito tecnico: conoscenza di base del PC e navigazione Internet, prerequisito amministrativo: conoscenza di qualche problematica circa le dichiarazioni. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 45,00

280

Commercio estero

18

18.2 Mercati esteri: opportunit di crescita internazionale


Contenuti Globalizzazione: opportunit o minaccia? Lo studio dei mercati obiettivo. Le fonti di informazione per le ricerche sui mercati esteri. La valutazione dellattrattivit dei mercati esteri. La modalit di entrata sui mercati esteri. Check up per linternazionalizzazione: Analisi della formula imprenditoriale. Analisi SWOT Il piano di Marketing per linternazionalizzazione Servizi e strumenti per la penetrazione commerciale: Strategie di promozione internazionale. Come costruire lufcio estero: competenze, risorse, organizzazione. Come partecipare con successo ad una era internazionale. Nuove strategie di promozione: web marketing, in house training I servizi di supporto: Sportello regionale per linternazionalizzazione, ICE, SACE e SIMEST Destinatari Il corso rivolto ad imprese che vogliono operare sui mercati esteri e ad imprese gi attive sui mercati esteri che vogliono migliorare il loro posizionamento. Durata 16 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Euroteam Progetti Firenze/Bologna Quota di partecipazione 60,00

18.2 LUnione Europea ed i Paesi Terzi


Contenuti LUnione Europea. I Paesi EFTA. I Paesi in via di sviluppo. I Paesi Terzi. LOrigine delle merci. Le certicazioni. Destinatari Coloro che intendono orientarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Con lallargamento della Unione Europea a 27 Stati, gli accordi della UE con molti Paesi terzi, I Paesi EFTA, quelli in via di sviluppo, ed i Paesi terzi, la normativa IVA e doganale deve essere conosciuta ed applicata dagli addetti ai lavori. Il concetto di origine delle merci e le relative certicazioni permettono di conoscere le imposizioni doganali permettendo la programmazione economica delle merci in importazione e in esportazione. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 50,00

281

Vendite e commercio estero

18.2 Import & export


Contenuti Documentazione Import. Documentazione Esport. I regimi doganali. La dogana. I diritti doganali. Destinatari Coloro che intendono orientarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Per ogni regime doganale, per ogni movimentazione delle merci al di fuori del territorio doganale della Unione Europea nasce un rapporto con la dogana. La conoscenza della documentazione necessaria per la importazione o la esportazione delle merci risulta essere indispensabile per qualsiasi Azienda che operi con lestero. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 50,00

18.2 Temporanee e carnet ATA


Contenuti La Convenzione. I Paesi aderenti. La richiesta e lutilizzazione. Struttura del Carnet. Destinatari Coloro che intendono orientarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Il carnet ATA quel documento doganale internazionale che permette limportazione o esportazione temporanea delle merci destinate a ere, mostre ecc., dei campioni commerciali e di materiale professionale, senza dover prestare alle dogane alcuna garanzia per lammontare dei diritti doganali gravanti sulle merci medesime. Durata 6 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 25,00

282

Commercio estero

18

18.2 INCOTERMS 2000


Contenuti Che cosa sono e a cosa servono gli Incoterms 2000. Utilizzo degli Incoterms 2000. Destinatari Coloro che intendono orientarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Codicati dalla Camera di Commercio Internazionale, indicano la competenza delle obbligazioni, dei rischi e delle spese tra un venditore ed un compratore in merito alla consegna delle merci. La conoscenza di tali norme sostanziale per tutte le Aziende che operano nel settore del commercio internazionale. Durata 6 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 25,00

18.2 Organizzazione del trasporto


Contenuti Come impostare il trasporto. Passaggio dei rischi. La sicurezza del trasporto. La preparazione delle merci. La spedizione. Lassicurazione. Destinatari Coloro che intendono orientarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Il trasferimento delle merci dal venditore allacquirente presuppone una serie di scelte contrattuali, logistiche ed assicurative. La preparazione degli imballi, il tipo di trasporto, lassicurazione sono elementi di conoscenza necessari per gli addetti ai lavori. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 80,00

283

Vendite e commercio estero

Percorso Senior
18.3 LUnione Europea ed i Paesi Terzi (approfondimenti)
Contenuti LUnione Europea. I Paesi EFTA. I Paesi in via di sviluppo. I Paesi Terzi. Le certicazioni. La conoscenza dello stato politico, commerciale e doganale di ogni Paese terzo permetter la buona riuscita di ogni azione commerciale sia per il marketing, per la logistica che per il business. La conoscenza delle modalit dello scambio intracomunitario di beni fra i 27 Paesi della Unione Europea, limportazione o la esportazione verso i Paesi con accordi particolari con la Unione Europea, con i Paesi in Via di Sviluppo e con i Paesi terzi potr favorire lo sviluppo del commercio internazionale. Lapprofondimento del concetto di origine delle merci, del Made in Italy e le relative certicazioni sono elementi di conoscenza indispensabili. Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 80,00

18.3 Import & export (approfondimenti)


Contenuti Documentazione Import. Documentazione Export. I regimi doganali. La dogana. I diritti doganali. Per ogni regime doganale, per ogni movimentazione delle merci al di fuori del territorio doganale della Unione Europea nasce un rapporto con la dogana. La conoscenza della documentazione necessaria per la importazione o la esportazione delle merci risulta essere indispensabile per qualsiasi Azienda che operi con lestero. Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 80,00

284

Percorso senior

18

18.3 I regimi doganali


Contenuti Il perfezionamento attivo. Il perfezionamento passivo. Temporanea esportazione virtuale. Il Carnet ATA. La Convenzione. I Paesi aderenti. La richiesta e lutilizzazione. Struttura del Carnet. Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale La conoscenza dei regimi doganali, ed il calcolo dei diritti doganali permetto di trovare sempre la soluzione migliore per il business. Viene in questo corso approfondita la conoscenza dei vari regimi doganali in particolar modo alla gestione delle operazioni di importazione ed esportazione temporanea delle merci, per la riparazione, per la lavorazione o per la trasformazione. Il regime della lista valorizzata ed una presentazione completa sulla utilit e sulluso del Carnet ATA. Durata 9 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 50,00

18.3 INCOTERMS 2000 (approfondimenti)


Contenuti Che cosa sono e a cosa servono gli Incoterms 2000. Utilizzo degli Incoterms 2000. Tavola Incoterms 2000. Incoterms e copertura assicurativa. Codicati dalla Camera di Commercio Internazionale, indicano la competenza delle obbligazioni, dei rischi e delle spese tra un venditore ed un compratore in merito alla consegna delle merci. La conoscenza di tali norme sostanziale per tutte le Aziende che operano nel settore del commercio internazionale Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Durata 9 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 50,00

285

Vendite e commercio estero

18.3 Le gure professionali del commercio con lestero


Contenuti Il vettore. Lo spedizioniere. Lo spedizioniere doganale/doganalista. Lo spedizioniere/ vettore Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionalePrima di intrattenere dei rapporti commerciali con lestero indispensabile pianicare preventivamente lo svolgimento di tutte le operazioni che tali rapporti comportano. Per evitare di incorrere in errori che possono pregiudicare il buon esito del rapporto commerciale indispensabile servirsi di interlocutori esperti e competenti. Durata 6 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 40,00

18.3 Gli scambi intracomunitari


Contenuti Requisiti degli scambi intracomunitari. Acquisti e cessioni intracomunitarie. Il sistema INTRASTAT. Il sistema di controllo VIES. Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Con la soppressione delle barriere doganali, dal 1 gennaio 1993 nellambito dellUnione Europea le merci circolano liberamente senza essere sottoposte a controlli di carattere doganale. Larmonizzazione delliva afdata, temporaneamente ad un periodo transitorio che basato sul principio della tassazione dei beni nel paese di destinazione. Durata 6 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 40,00

286

Percorso senior

18

18.3 La dichiarazione doganale


Contenuti Dichiarazione verbale o scritta. Tipi di dichiarazione. Documentazione. Lobbligazione doganale. Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, della logistica e del commercio internazionale. Ogni volta che un operatore con lestero intende dare una destinazione doganale ad una merce deve comunicarlo alla dogana verbalmente (nel caso del viaggiatore in arrivo da un paese terzo) o a seguito di dichiarazione scritta nei casi pi comuni di merci che escono o entrano nel territorio comunitario da paesi terzi. Durata 6 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 40,00

18.3 Lorigine delle merci


Contenuti Concetti di base. Regole di origine preferenziale. Documentazione di origine. Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Lesatta individuazione dellorigine delle merci rappresenta oggi un problema nolto rilevante, soprattutto in considerazione delle implicazioni economiche ad essa strettamente collegate. Per origine si intende il luogo di produzione del bene o il luogo dove lo stesso ha subito lultima sostanziale trasformazione industriale, ma lorigine di alcuni prodotti regolata da speciche disposizioni. Durata 6 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 40,00

287

Vendite e commercio estero

18.3 Trasporti: organizzazione e soluzioni


Contenuti Come impostare il trasporto. Passaggio dei rischi. La sicurezza del trasporto. La preparazione delle merci. La spedizione. Lassicurazione. Destinatari Coloro che intendono orientarsi o aggiornarsi nellattivit delle spedizioni, logistica e del commercio internazionale. Per esportare necessario che limballaggio delle merci sia adeguato alle caratteristiche tecniche del prodotto, del tipo di trasporto e del Paese di destinazione. La scelta dello spedizioniere ed un buon contratto di spedizione internazionale permetteranno il buon esito della operazione. La conoscenza della documentazione di trasporto e dei vari tipi di assicurazione requisito indispensabile per gli addetti ai lavori. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi, Bolzano Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 80,00

288

19
Assicurazioni
Il mercato assicurativo ha conosciuto negli ultimi anni una notevole espansione. La crescente complessit della vita, infatti, impone sia alle aziende, sia alle famiglie la necessit di far fronte ai rischi utilizzando in maniera pi diffusa le coperture assicurative. Da alcuni anni sono mutati anche i normali canali di distribuzione dei prodotti assicurativi: massiccio , ad esempio, lintervento delle banche nella consulenza e vendita. naturale che questa espansione e questo cambiamento siano supportati da un adeguato piano di formazione. Lofferta presente in questo catalogo frutto di sollecitazioni e suggerimenti che ci derivano dagli addetti al settore, in unottica di collaborazione ci auguriamo sempre pi fattiva. Lofferta formativa composta da un percorso base ed alcuni seminari monograci Il percorso di base rivolto a persone occupate nel settore assicurativo e/o disoccupati e/o a persone interessate ad inserirsi nella realt di unimpresa privata di assicurazioni o di una societ di intermediazione assicurativa, mentre i corsi monograci sono orientati allaggiornamento specialistico degli operatori assicurativi, sensibili ai cambiamenti di un settore in continua evoluzione. Onde permettere ai corsisti una fattiva partecipazione e comprensione si consiglia di seguire i criteri di propedeuticit indicati. I seminari specialistici non rientrano nei percorsi e costituiscono singoli aggiornamenti. Alla ne dei moduli tecnici prevista la somministrazione di un test per la certicazione delle competenze acquisite. Lintroduzione del test consente il rispetto delle caratteristiche richieste dal regolamento ISVAP n. 5 del 16 ottobre 2006 relativo allobbligo formativo in materia assicurativa. Alla ne dei corsi, oltre allattestato di frequenza, quindi, saranno rilasciati i test con esito positivo rmati dal relatore. Essendo i percorsi modulari tutti i corsi possono essere frequentati singolarmente.

Assicurazioni

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Junior Insurance Market Operator
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Il procedimento di mediazione La responsabilit civile auto e la sua assicurazione alla luce delle recenti novit normative. Elementi di tecnica assuntiva e liquidativa Le polizze danni: infortuni, malattie, incendio, globale fabbricato e furto Elementi di diritto e tecnica assicurativa La responsabilit civile generale e la sua assicurazione

15-16 gennaio

Mar/Mer

8,30-17,00

292

21-22 febbraio

Gio/Ven

8,30-17,00

292

27-28 febbraio 19-20 marzo 16-17 aprile

Mer/Gio Mar/Mer Mar/Mer

8,30-17,00 8,30-17,00 8,30-17,00

293 293 294

Senior Insurance Market Specialist


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Rischi tecnologici Danni indiretti La responsabilit civile professionale e le sue soluzioni assicurative Corso trasporti: la responsabilit del vettore terrestre, marittimo e aereo e la rivalsa assicurativa nei suoi confronti La frode in campo assicurativo: strategie di contrasto Risk engineering & management Le polizze di tutela legale

5-6 marzo 7-8 maggio 28-29 maggio

Mar/Mer Mar/Mer Mar/Mer

8,30-17,00 8,30-17,00 8,30-17,00

297 294 295

10-11 giugno

Lun/Mar

8,30-17,00

296

25-26 giugno 17-18 settembre 25-26 settembre

Mar/Mer Mer/Gio Mar/Mer

8,30-17,00 8,30-17,00 8,30-17,00

295 297 296

290

Assicurazioni

19
299 298 299 298

La responsabilit civile prodotti e la sua assicurazione La polizza directors & ofcers La responsabilit del datore di lavoro e la sua assicurazione Le nuove frontiere del danno alla persona

8-9 ottobre 22 ottobre 12-13 novembre 3-4 dicembre

Mar/Mer Mar Mar/Mer Mar/Mer

8,30-17,00 8,30-17,00 8,30-17,00 8,30-17,00

tel. 0471 414473, fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it www.cts-einaudi.fpbz.it Via S. Geltrude 3 39100 Bolzano Orario: 9.00 12.00 dal luned al venerd, gioved 8.30 13.00 14.00 17.30

291

Assicurazioni

Junior Insurance Market Operator


19 Il procedimento di mediazione
Lambito in cui il corso si articola quello della mediazione nalizzata alla conciliazione delle controversie civili e commerciali. Vengono inoltre trattati aspetti generali aspetti generali e richiami alla disciplina in materia assicurativa. Contenuti Ambito di applicazione. Controversie oggetto di mediazione. Forma degli atti. Domanda di mediazione. Forma e requisiti dellistanza di mediazione. Informazione dellassistito. Assistenza del difensore nel procedimento di conciliazione. Doppio binario per laccesso alla mediazione. Materie in cui necessario esperire il procedimento di mediazione. Mancato esperimento del procedimento di mediazione previsto dal contratto, dallo statuto o dallatto costitutivo dellente. Durata del procedimento di mediazione. Procedimento. Dovere di riservatezza. Segreto professionale. Fase conclusiva del procedimento di mediazione. Omologazione del verbale di accordo e sua efcacia esecutiva. Le modiche al Decreto con particolare richiamo al Decreto del Ministro della Giustizia del 18 Ottobre 2010 e relative modiche. Sintesi schematica del procedimento con simulazione in aula di procedimento di mediazione in materia assicurativa, con particolare riguardo alla circolazione dei veicoli. Le linee guida ANIA di mediazione Destinatari Operatori del settore assicurativo Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00 292

19 La responsabilit civile auto e la sua assicurazione alla luce delle recenti novit normative
Contenuti Articolo 2054 del codice civile. Area di applicabilit. Carattere suppletivo delle presunzioni di cui ai primi due commi dellarticolo. Caso fortuito e sinistro stradale. Legge 24 Dicembre 1969, n 990: sopravvenienza dellazione ordinaria ex art. 2054 c.c. e i suoi rapporti con lazione diretta ex art. 18 l.990/1969. Eccezioni opponibili. Il concetto di danno. La circolare ISVAP 505/D del 23 Maggio 2003. La procedura di Indennizzo Diretto. Accenni evolutivi sulla disciplina. Condizioni di applicazione. Destinatari Operatori del settore assicurativo che desiderano chiarire i fondamenti tecnico-giuridici della Responsabilit Civile Auto ed acquisire appositi strumenti culturali, professionali ed operativi che consentano di affrontare le sde imposte dal Mercato con serenit e sicurezza. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

Assicurazioni

19

19 Le principali polizze base ramo danni (incendio, furto, infortuni, malattia, globale fabbricati): Analisi e struttura
Contenuti Il contratto di assicurazione: la polizza, analisi e struttura. La Polizza Incendio. La Polizza Furto. La Polizza Infortuni. La Polizza Malattia. La Polizza Globale Fabbricati. Destinatari Operatori del settore assicurativo che desiderano acquisire le informazioni tecniche necessarie alla gestione tecnica e amministrativa delle principali polizze danni ed approfondire gli argomenti trattati nel modulo Nozioni di tecnica assicurativa. Ogni singolo contratto verr analizzato in ogni sua componente: condizioni generali, garanzie, esclusioni, condizioni aggiuntive, strumenti assuntivi e particolarit liquidative; inoltre, per mantenere un taglio operativo, verranno discussi e commentati case history e giurisprudenza rilevante. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

19 Elementi di diritto e tecnica assicurativa


Contenuti Il contratto di assicurazione: i soggetti, il rischio, le dichiarazioni false e reticenti, laggravamento, la diminuzione e la cessazione del rischio, il premio, la durata, lefcacia, la prescrizione, lo scoperto, la franchigia. Le Assicurazioni Danni. Riassicurazione. Coassicurazione diretta e indiretta. Limpresa di assicurazioni: evoluzione storica e normativa. La polizza nel codice civile: polizze infortuni, malattia, globale fabbricati, furto, incendio, di responsabilit civile, auto e natanti. Destinatari Operatori del settore assicurativo; particolarmente indicato per personale con giovane anzianit di servizio per orientarsi nella realt di una Impresa privata di Assicurazioni ed acquisire gli elementi tecnici per comprendere la struttura, le dinamiche interne e gli strumenti di una Compagnia di Assicurazioni. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

293

Assicurazioni

Senior Insurance Market Specialist


19 La Responsabilit Civile generale e la sua assicurazione
Contenuti La Responsabilit Civile: natura giuridica, risarcimento, responsabilit contrattuale ed extracontrattuale, oggettiva, presunta, da provare, per fatto altrui. I soggetti della responsabilit. Le esimenti. La prescrizione. La polizza di R. C: principi ed operativit, oggetto dellassicurazione, il massimale, i terzi, il patto di gestione di lite, le spese legali, il rischio, rischi assicurabili a condizioni speciali, regolazione premio. Il danno in R.C. Le responsabilit del datore di lavoro verso i dipendenti: la normativa INAIL suoi collegamenti con la garanzia R.C. O. Destinatari Operatori del settore assicurativo. richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nel modulo Elementi di diritto e tecnica assicurativa. Lo scopo del corso fornire le competenze tecniche imprescindibili per una gestione consapevole e organica delle problematiche giuridiche e contrattuali che la responsabilit civile propone anche alla luce dei periodici aggiornamenti normativi. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

19 Le polizze danni indiretti: analisi e struttura


Contenuti Analisi e valutazione del rischio. Contabilit direzionale. Controllo di gestione. Il sinistro e danni indiretti. Il rischio di Business Interruption. Analisi tecnologica. Analisi del mercato. Controllo sico e Contingency Plan. Bilancio desercizio. Concetti economici aziendali. Elementi per il calcolo della somma da assicurare. I ricavi di vendita. Costi ssi e variabili. Spese supplementari. Costi del personale. Le scorte. Le pi comuni forme di assicurazione. Unit di produzione. LoP e Mdc. A.LO.P. La tecnica di liquidazione del danno. Destinatari Operatori del settore. richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nel corso Nozioni di diritto e tecnica assicurativa. Il corso fornisce gli strumenti di gestione della copertura dei danni da interruzione di esercizio e consente di: inquadrare il rischio di Business Interruption, costruire le basi necessarie per la gestione di tematiche inerenti la contabilit aziendale, contestualizzare le coperture assicurative pi in uso e approfondire analogie e differenze fra le coperture Loss of Prot e Margine di Contribuzione. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

294

Assicurazioni

19

19 La responsabilit civile professionale e le sue soluzioni assicurative


Contenuti Il sistema della responsabilit. La responsabilit disciplinare. Responsabilit contrattuale ed extracontrattuale. Concorso tra responsabilit contrattuale ed extracontrattuale. La nozione di professionista. Liscrizione allalbo. Natura personale della prestazione. Obbligazione di mezzi. Obbligazione di risultato. La colpa grave. Lonere della prova. Inadeguatezza della prestazione professionale. La r.c. professionale di avvocati, notai, commercialisti, consulenti del lavoro,amministratori di stabili condominiali, progettisti e direttori di lavori, medici, chirurghi, levatrici, infermieri, veterinari. Destinatari Operatori del settore assicurativo. richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nel corso di Responsabilit civile Generale. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

19 La frode in campo assicurativo: strategie di contrasto


Contenuti La dimensione sociale del fenomeno. Caratteristiche generali ed evoluzione dei fenomeni fraudolenti. Quadro normativo. Soggetti ed interlocutori coinvolti nella lotta alle frodi. Struttura antifrode di compagnia. Strategia aziendale di prevenzione. Strategia aziendale di contrasto. I beneci dimmagine, strategici e di bilancio. Destinatari Operatori del settore. Le frodi ai danni del Mercato Assicurativo privato, ancorch non completamente delineate nella loro reale dimensione economica e pericolosit sociale, rappresentano il nemico da battere nel prossimo futuro se si intendono realizzare gli obiettivi cari a tutti gli operatori del settore: polizze a costo equo e servizio allutenza di qualit elevata. Il corso si propone, quindi, di fornire alcuni strumenti di analisi operativa dei vari tipi di sinistro per poterli tradurre in azioni concrete ed efcaci di contrasto. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

295

Assicurazioni

19 Polizze di tutela legale


Contenuti Il diritto civile. Il diritto penale. Il diritto amministrativo. La responsabilit civile, penale e amministrativa. La giurisdizione civile. I gradi di giudizio. I processi di esecuzione. Le competenza per valore e territorio. La giurisdizione penale. I gradi di giudizio. La polizza di tutela giudiziaria. Oggetto della garanzia. Limiti temporali e decorrenza. Loperativit. Linsorgenza. Le esclusioni. Limiti territoriali. Coesistenza con le polizze di R.C.. La gestione del sinistro. Le opzioni. Le coperture modulari: Veicoli a motore. La vita privata. I professionisti. Le imprese. Le esclusioni. Gli enti pubblici. Le esclusioni. Destinatari Operatori del settore assicurativo. Obiettivo del corso chiarire i fondamenti tecnici e contrattuali della polizza di tutela legale illustrandone i relativi presupposti giuridici e processuali mediante un approccio organico che permetta di comprendere tale prodotto e di sensibilizzare i discenti sulle peculiarit tecniche e la versatilit commerciale della polizza di tutela giudiziaria. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

19 La responsabilit del vettore terrestre, marittimo e aereo e la rivalsa assicurativa nei suoi confronti
Contenuti La responsabilit del vettore terrestre nei trasporti nazionali ed internazionali. Furto e rapina della merce. La responsabilit del vettore marittimo in base al codice della navigazione ed alle Hague-Visby Rules. Termini e decadenze per la denuncia del danno e per le azioni verso il vettore. La responsabilit del vettore aereo internazionale (Convenzione di Montreal del 1999). Termini e decadenze per la denuncia del danno e per le azioni verso il vettore. Legittimazione verso il vettore. La rivalsa assicurativa verso il vettore ai sensi dellart. 1916 c.c. Questioni in ordine alla legittimazione. Eccezioni opponibili dal vettore. Obbligo dellassicurato a salvaguardare il diritto di rivalsa dellassicuratore. Destinatari Operatori del settore assicurativo. Il corso ha lobiettivo di professionalizzare chi si occupa del settore trasporti e aiutarlo a gestirne con competenza e produttivit le particolarit tecniche e le potenzialit nanziarie. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

296

Assicurazioni

19

19 Le polizze rischi tecnologici


Contenuti Polizze Rischi Tecnologici: ambiti di applicazione, richiami sui contratti, aspetti critici, problematiche legate ai sinistri. Polizze CAR e EAR. Polizza Decennale Postuma. Polizza Garanzia di Fornitura. Polizza Elettronica. Polizza Informatica. Polizza Guasti Macchine. Polizza Leasing. Case History. Destinatari Operatori del settore che gestiscono problematiche inerenti il rischio del costruttore dal punto di vista giuridico e contrattuale. Sono particolarmente esposte le imprese che si occupano della costruzione delle opere civili o dellesercizio di impiantistica od attrezzature. La polizza Tutti i rischi della costruzione delle opere civili e la polizza Tutti i rischi del montaggio garantiscono tutti i danni materiali diretti che pu subire unopera civile durante la costruzione o un impianto industriale o una macchina, durante il montaggio, dal momento in cui il materiale viene scaricato nel cantiere no al collaudo nale. Prima di questa polizza, gli appaltatori erano costretti a stipulare tanti contratti assicurativi quanti erano i singoli rischi. Oggi con i Rischi tecnologici possibile una completa copertura assicurativa durante tutte le fasi delle costruzioni di opere civili e di montaggi di impianti industriali. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

19 Risk engineering & management


Contenuti Lanalisi: la mappa dei rischi. Gli strumenti pratici di indagine. La valutazione: distribuzioni di frequenza e gravit. Rischi Alta Frequenza/Bassa Gravit e rischi Bassa Frequenza/Alta Gravit. Le tipologie di danno. I parametri di stima. Il trattamento sico del rischio: eliminazione e riduzione. Il costo della prevenzione: fattori impiantistici e fattori umani. Ritenzione e trasferimento. La programmazione assicurativa. Analisi costi/ beneci: i sistemi di supporto alla decisione. Il sinistro: limpatto dei risultati nella dinamica aziendale. Strumenti di Loss Reduction. Destinatari Operatori del settore assicurativo. La gestione dei rischi delle aziende italiane, soprattutto PMI, spesso di tipo meramente passivo ed implica quasi esclusivamente il ricorso allassicurazione: non c labitudine ad affrontare contemporaneamente le tematiche della prevenzione/protezione del rischio e della minimizzazione dellimpatto del sinistro. Il corso consente di approfondire il quadro di riferimento con lillustrazione delle pi moderne tecniche di loss prevention e loss reduction. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

297

Assicurazioni

19 Le nuove frontiere del danno alla persona


Contenuti Lillecito civile: contrattuale ed extracontrattuale. Gli elementi costitutivi del fatto illecito: lart. 2043 c.c., onere probatorio, danno risarcibile, prescrizione. Possibilit di cumulo delle azioni contrattuale ed extracontrattuale. Il danno, in generale. Nozione di danno risarcibile. Ingiustizia del danno. Il nesso causale nellillecito extracontrattuale e la valutazione dei danni. Il danno alla persona: aspetti generali. Il danno patrimoniale. Il principio della riparazione integrale. Il danno non patrimoniale: analisi delle principali pronunce giurisprudenziali sul tema. Il danno biologico, morale ed esistenziale: casistica. La quanticazione del danno non patrimoniale: il criterio della personalizzazione del danno. Risarcibilit del danno iure proprio e iure hereditatis. Destinatari Operatori del settore assicurativo Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

19 La polizza directors & ofcers


Contenuti Strumenti normativi e contrattuali alla base della polizza D&O. Le esigenze del mercato. Lanalisi del quadro legislativo di riferimento. Le condizioni generali di polizza. Destinatari Operatori del settore assicurativo. Il corso intende fornire gli strumenti normativi e contrattuali necessari per comprendere il prodotto e le esigenze del mercato attraverso lanalisi del quadro legislativo di riferimento e delle condizioni generali di polizza. La riforma del diritto societario, entrata in vigore il 1/1/2004, ha introdotto profonde innovazioni nella legislazione italiana per quanto riguarda la governance delle societ. Ne derivato un signicativo aumento dei poteri degli organi di gestione e controllo, ma anche della responsabilit degli Amministratori di societ. Il trasferimento di tale rischio al mercato assicurativo visto oggi con sempre pi crescente interesse dalle imprese. La polizza D&O (Directors and Ofcers Liability) permette la copertura dei danni conseguenti allattivit di Amministratori, Sindaci o Dirigenti nellambito delle rispettive funzioni. Durata 8 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 55,00

298

Assicurazioni

19

19 La responsabilit civile prodotti e la sua assicurazione


Contenuti Responsabilit contrattuale, extracontrattuale, oggettiva, presunta e da provare, per fatto altrui. La polizza di RC: il bene tutelato, titolarit dellassicurazione, lazione diretta, laccidentalit. D.P.R. 24 maggio 1988 n 224. Il produttore. Il prodotto difettoso. Il danno da prodotti. La messa in circolazione. La prova del danno. Il danno risarcibile. Le clausole di esonero dalla responsabilit. Prescrizione e decadenza. Lassicurazione della responsabilit civile da prodotti: rischio assicurato, efcacia del contratto, estensione del novero dei terzi, copertura territoriale. Esclusioni. Estensioni. Destinatari Operatori del settore assicurativo. richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nei moduli La Responsabilit Civile generale e la sua assicurazione. La disciplina imposta dalla direttiva comunitaria e la sempre maggiore propensione dei consumatori a ricorrere alla tutela legale determineranno un aumento della litigiosit ed aggravamento del rischio dei produttori. Il corso fornisce le competenze necessarie alla gestione e allapprofondimento del rischio di responsabilit civile per prodotto difettoso. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

19 La responsabilit del datore di lavoro e la sua assicurazione


Contenuti Le fonti giuridiche: DPR 1124/65: il principio dellesonero dalla responsabilit. DL 38/2000.Mobbing: la circolare INAIL n. 71 del 17 dicembre 2003; D.Lgs. 276/2003. Legge Biagi; Lassicurazione RCO: loggetto dellassicurazione e le sue esclusioni. Elementi di analisi e prevenzione del rischio RCO: gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali (cenni) in Italia. I principali aspetti normativi relativi alla prevenzione degli infortuni sul lavoro (DPR 547/55 e D. Lgs. 626/94). Elementi di prevenzione e analisi del rischio RCO: analisi dei pericoli e tecniche di trattamento dei rischi. Destinatari Operatori del settore assicurativo. richiesta la conoscenza degli argomenti trattati nei moduli La Responsabilit Civile generale e la sua assicurazione. Il corso consente di inquadrare le responsabilit del datore di lavoro per gli infortuni sul lavoro subiti dai propri dipendenti durante lattivit lavorativa. Saranno, inoltre, chiarite le voci di danno risarcibili, individuati i soggetti tenuti al risarcimento e presentate le relative soluzioni assicurative. Durata 15 ore Sede di realizzazione CTS L.Einaudi Bolzano Relatore a cura di Ies Milano Quota di partecipazione 110,00

299

La Formazione Professionale a sostegno della formazione nelle piccole e micro imprese

Assicurazioni

I VOUCHER AZIENDALI (L.P.n.29/1977)


Cosa sono?
Contributi economici per la formazione di lavoratori dimprese con meno di 15 dipendenti che devono aggiornarsi professionalmente su temi specici.

A quanto ammontano?
Fino a 3.000 Euro per la formazione di un singolo lavoratore ed a 9.000 Euro complessivi per azienda. Il contributo pu essere richiesto per un massimo di 5 lavoratori della stessa azienda.

Come funzionano?
Le domande vanno presentate entro il 10 di ogni mese no ad esaurimento fondi messi a disposizione dal bando. Lazienda tenuta a contribuire per almeno il 20% con il costo del lavoro.

Dove rivolgersi?
Servizio Formazione continua sul lavoro del Dipartimento istruzione e formazione italiana. Tel. 0471/414419.

Per maggiori informazioni e modulistica possibile consultare il sito: http://www.provincia.bz.it/formazione-professionale alla voce documenti e modulistica
Dipartimento Istruzione e Formazione Professionale Italiana Area Formazione Professionale Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419
300

20
Benessere della persona
Negli ultimi anni lattenzione nei confronti delle tematiche della salute e del benessere hanno prodotto nei settori Fitness, Wellness sensibili cambiamenti che hanno determinato unevoluzione della struttura occupazionale esistente e contemporaneamente la nascita di nuovi ruoli professionali. Nello stesso tempo ci ha comportato una maggiore cultura ed attenzione alla cura del s e della propria persona. I corsi proposti rispondono alla necessit di: preparare professionalmente gli addetti del settore Fitness, Wellness ed Estetica che attualmente basano la loro preparazione su corsi di auto-formazione o sulla sporadica partecipazione a seminari di aggiornamento professionale di contenuto parziale e frammentato; soddisfare lesigenza di molte persone di trovare il proprio equilibrio psicosico. In tal senso i corsi sono divisi in diverse sezioni: Sezione Fitness-Wellness: percorsi formativi che hanno lobiettivo di far acquisire ai partecipanti, oltre alle conoscenze teoriche anche competenze professionali di tipo pratico ed applicativo, spendibili sul mercato del lavoro. Per alcuni corsi previsto il rilascio di una certicazione delle competenze da parte della Formazione Professionale di Bolzano, previo superamento dellesame nale. Sezione Benessere: Percorsi formativi che hanno lobiettivo di acquisire quelle competenze utili al miglioramento della propria professione o del proprio benessere. Sezione Estetica: i corsi sono rivolti ad operatori del settore, ad apprendisti e/o allieve/i in formazione che intendono acquisire competenze per migliorare la propria tecnica.

Benessere della persona

Sezione Fitness-Wellness
La realizzazione dei percorsi formativi qui proposti mira a far acquisire ai partecipanti, oltre alle conoscenze teoriche necessarie, le competenze professionali di tipo pratico ed applicativo, spendibili sul mercato del lavoro. La frequenza di questi corsi condurr, previo superamento dellesame nale, ad una certicazione da parte della Formazione Professionale di Bolzano delle competenze in relazione alle speciche gure professionali: La certicazione sar erogata in base al Decreto provinciale n. 1116/21 del 03.04.2009 (Nuovo decreto che ha inglobato le ultime modiche al dispositivo di Certicazione delle competenze).

CORSI CERTIFICATI Le competenze del Fitness Trainer Le competenze dellIstruttore di Pilates Matwork e Pilates Piccoli Attrezzi Le competenze dellIstruttore di Aquatness Esclusivamente per il corso di Pilates si otterr anche la certicazione di Istruttore rilasciata dalla FBI (Fitness Best Innovation).

302

Benessere della persona

20

CORSI DI AGGIORNAMENTO Lo Specialist Tainer Competenze del Functional Trainer Tecniche di comunicazione e di accoglienza in un Centro Wellness Tecniche manageriali per la gestione di Centri Fitness e Centri Wellness La partecipazione ai corsi sopraelencati da diritto allattestato di frequenza che viene rilasciato solo se si garantisce una presenza pari all80% della durata del corso.

303

Benessere della persona

Calendario delle attivit


SEZIONE FITTNESS-WELLNESS Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Competenze del Fitness Trainer Competenze dellistruttore Pilates Matwork e Pilates Piccoli Attrezzi Competenze dellAcquatic Fitness Trainer

60 ore

dal 02/02 al 27/02 dal 06/04 al 08/05 dal 05/10 al 28/10 dal 09/02 al 06/03 dal 13 /04 al 15/05 dal 05/10 al 13/11 dal 27/02 al 27/03 dal 23/10 al 27/11

Sab Dom 9.00-18.00 Merc 18.00-22.00 Sab Dom 9.00-18.00 Merc 18.00-22.00 Sab Dom 9.00-18.00 Merc 18.00-22.00

306

68 ore

307

60 ore

308

CORSI DI AGGIORNAMENTO
Lo Specialist Trainer 80 ore dal 09/02 al 17/03 dal 13/04 al 20/05 dal 05/10 al 10/11 dal 28/02 al 14/03 dal 03 /04 al 17/04 dal 16/10 al 30/10 dal 13/02 al 20/03 dal 11/04 al 16/05 dal 16/10 al 27/11 Sab Dom 9.00-18.00 Merc o Giov 18.00-22.00 Sab Dom 9.00-18.00 Merc o Giov 18.00-22.00 Sab Dom 9.00-18.00 Merc o Giov 18.00-22.00 Sab Dom 9.00-18.00 Merc 18.00-22.00 309

Competenze del Functional Trainer Tecniche di comunicazione e accoglienza in un Centro Wellness Tecniche manageriali per la gestione di Centri Fitness e Centri Wellness

40 ore

310

48 ore

310

100 ore

dal 09/03 al 23/04 dal 19/10 al 15/12

311

304

Benessere della persona

20
312 313 314

SEZIONE BENESSERE
Ginnastica posturale Musicalit Il risveglio muscolare 22 ore 8 ore 40 ore 8 Gennaio 2013 24 Settembre 2013 Maggio 2013 Maggio 2013 Mart.- Giov. 18.00-19.00 da denire da denire

Tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.it SEZIONE ESTETICA Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L. Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Massaggio miofasciale Massaggio miofasciale Massaggio connettivale massaggio connettivale Acconciatore unicato Estetista Massaggio hot-stone Massaggio hot-stone Massaggio emolinfatico Massaggio al viso

aprilemaggio ottobrenovembre aprilemaggio ottobrenovembre febbraiogiugno febbraioaprile primavera autunno primavera autunno

sabato sabato sabato sabato da denire da denire da denire da denire da denire da denire

8.30-17.30 8.30-17.30 8.30-17.30 8.30-17.30 serale serale

314 314 315 315 315 316 316 316 317 317

tel. 0471-414421, 0471-414465, fax 0471-414426 www.industria-einaudi.fpbz.it - fc.industria@scuola.alto-adige.it

305

Benessere della persona

20 Competenze per tness trainer


l modulo mira a fornire le conoscenze di base per poter operare con persone in et adulta, interessate a salvaguardare o migliorare il proprio stato di benessere psico-sico, la propria salute, attraverso luso razionale ed organizzato del movimento. La gura professionale espleta la propria attivit in Palestre, Centri Fitness e Benessere. Competenze certicabili Al termine del corso ed in seguito al superamento positivo della prova di verica, saranno certicate le seguenti conoscenze e competenze professionali: Progettare un percorso di allenamento Curare lassistenza al cliente tness Contenuti 1. Elementi di anatomia e siologia 2. Il pronto soccorso 3. La biomeccanica e la corretta esecuzione degli esercizi 4. Il cliente Fitness: tecniche e modalit di comunicazione 5. Elementi di scienza dellalimentazione applicata al Fitness 6. Il cardiotness 7. La ginnastica respiratoria; la ginnastica posturale 8. La programmazione dellallenamento Destinatari Il corso rivolto a adulti occupati e a disoccupati e/o persone interessate ad inserirsi nellambito del settore del tness. Possono quindi partecipare al corso: - Occupati operanti nel tness che intendono approfondire le loro competenze nel settore; - Persone in cerca di occupazione interessate ad inserirsi professionalmente nel settore del tness; Professionisti che intendono certicare le proprie competenze professionali. 306

Prerequisiti Il possesso di esperienza specica nel settore non richiesto. La partecipazione al corso richiede la padronanza della lingua italiana. Durata 60 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi ITAS - Via Maso della Pieve, 4/f, Bolzano Centro Fitness di Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 120,00

Benessere della persona

20

20 Competenze dellistruttore pilates matwork e pilates piccoli attrezzi


Il corso nalizzato a sviluppare capacit di analisi delle esigenze del cliente che prenota una lezione di Pilates, al n di strutturazione un percorso di allenamento personalizzato. Il corso mira a far acquisire inoltre ai partecipanti le conoscenze necessarie a gestire i vari attrezzi contemplati della disciplina. La gura professionale espleta la propria attivit in Palestre, Centri Fitness e Benessere. Competenze certicabili: Al termine del corso ed in seguito al superamento positivo della prova di verica, saranno certicate le seguenti conoscenze e competenze professionali: Progettare un percorso di allenamento con il metodo pilates Assistere e gestire un gruppo in allenamento Contenuti 1. Elementi di anatomia 2. Cosa il Pilates 3. Elementi di ginnastica respiratoria e muscoli collegati 4. La postura e lanalisi posturale 5. Il Pilates Matwork 6. Il Pilates piccoli attrezzi (cerchi, elastici, miniball, tball, softball) 7. Tecniche e modalit di gestione dei gruppi Destinatari Il corso rivolto a adulti occupati e a disoccupati e/o persone interessate ad inserirsi nellambito del settore del tness. Possono quindi partecipare al corso: - Occupati operanti nel tness che intendono approfondire le loro competenze nel settore; vLaureati in scienze motorie, in sioterapia

o in medicina e chirurgia; Studenti almeno del secondo anno della facolt di scienze motorie; Coloro che hanno partecipato e ottenuto la certicazione delle competenze professionali in uno dei seguenti corsi organizzati dal centro di Formazione Professionale L. Einaudi di Bolzano (Competenze del Fitness Trainer; Competenze avanzate del Fitness Trainer; Competenze del Trainer Posturale); Professionisti che intendono certicare le proprie competenze professionali. Prerequisiti Il possesso di esperienza specica nel settore non richiesto. La partecipazione al corso richiede la padronanza della lingua italiana e lidoneit allesercizio dellattivit sportiva non agonistica espressa attraverso apposito certicato medico. Ulteriori certicazioni La frequenza del corso e il superamento dellesame oltre alla certicazione delle competenze rilasciata dalla Provincia Autonoma di Bolzano e al certicato di Istruttore rilasciato dal CSEN, dar diritto anche allottenimento del certicato di ISTRUTTORE BASE DI PILATES rilasciato dalla F.B.I. (Fitness Best Innovations). Durata 68 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi via S. Geltrude 3, Bolzano Tel: 0471 414473 - www.cts-einaudi.it ITAS - Via Maso della Pieve, 4/f, Bolzano Centro Fitness Tonic, Via Galvani 3, Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 180,00

307

Benessere della persona

20 Competenze per acquatic tness trainer


Il corso di formazione risponde allesigenza di tutti coloro che vogliono avvicinarsi al mondo del tness in acqua. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di accogliere i clienti e denire programmi di attivit sica personalizzati. La gura professionale espleta la propria attivit presso Piscine, Centri Fitness e Benessere. Competenze certicabili: Al termine del corso ed in seguito al superamento positivo della prova di verica, saranno certicate le seguenti conoscenze e competenze professionali: Progettare un percorso di allenamento in acqua Assistenza e gestione del gruppo Contenuti 1. Elementi di anatomia e siologia 2. LAquatness 3. LIdrospinning 4. Laboratori pratici di Aquatness e di Idrospinning; 5. Aquarmony e Senior Aquat Destinatari Il corso rivolto a adulti occupati, a disoccupati e/o persone interessate ad inserirsi nellambito del settore dellAcquatness. Possono quindi partecipare al corso: occupati operanti nel settore delle piscine, del tness e del wellness, sioterapisti e istruttori sportivi che intendono sviluppare competenze professionali approfondite in questo specico settore. Persone in cerca di occupazione interessate ad inserirsi professionalmente nel settore del wellness.

Prerequisiti Il possesso di esperienza specica nel settore non richiesto. La partecipazione al corso richiede la padronanza della lingua italiana e lidoneit allesercizio dellattivit sportiva non agonistica espressa attraverso apposito certicato medico. Durata 60 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, ITAS - Via Maso della Pieve, 4/f, Bolzano Piscina Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 120,00

308

Benessere della persona

20

20 Lo specialist trainer
Il corso di formazione sviluppa competenze professionali utili per poter operare in aziende del settore Fitness e Wellness. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di: Operare nel rispetto dei principi e delle tecniche che regolano i processo di allenamento personalizzato e la sua programmazione; Saper applicare i principi della biomeccanica ai movimenti in un Centro Fitness; Saper sviluppare dei protocolli motori per coloro che sono affetti dalla sindrome metabolica Contenuti 1. La programmazione dellallenamento. 2. La biomeccanica degli esercizi in un centro Fitness. 3. La sindrome metabolica. 4. Aspetti motivazionali e psicologici nella professione del personal trainer. 5. Il nuovo cliente Fitness: lover 60. 6 Il Doping: aspetti medici e legislativi. 7. Il BLS Destinatari Il corso rivolto a: Occupati operanti nel settore del Fitness che intendono approfondire le loro competenze nel settore Laureati in scienze motorie o lauree equipollenti che intendono approfondire le loro competenze nel settore; Professionisti che intendono certicare le proprie competenze professionali; Prerequisiti La partecipazione al corso richiede almeno uno dei seguenti requisiti: laurea in scienze motorie o laurea in sioterapia o laurea in medicina o lauree equipollenti;

superamento dellesame di Fitness Trainer organizzato dalla Ripartizione 21 della Provincia Autonoma di Bolzano; esperienza lavorativa dimostrabile come istruttori in un Centro Fitness (durata di almeno cinque anni). La partecipazione al corso richiede inoltre lidoneit allesercizio dellattivit sportiva non agonistica espressa attraverso apposito certicato medico e la padronanza della lingua italiana. Durata 80 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi ITAS - Via Maso della Pieve, 4/f, Bolzano Centro Fitness Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 180,00

309

Benessere della persona

20 Competenze del functional trainer


Il corso di formazione sviluppa competenze professionali utili per poter operare in aziende del settore Fitness e Wellness. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di: Operare nel rispetto della biomeccanica associata ai movimenti degli attrezzi del Functional Training; Applicare i principi dellequilibrio posturale; Scegliere gli attrezzi del Functional Training e sviluppare degli adeguati protocolli motori in funzione del cliente. Destinatari Pu partecipare al corso chi possiede almeno uno dei seguenti requisiti: laurea in scienze motorie, laurea in sioterapia, laurea in medicina o lauree equipollenti; superamento dellesame di Fitness Trainer; esperienza lavorativa dimostrabile come istruttore in un centro Fitness della durata almeno di 5 anni Contenuti 1. Gli attrezzi del Functional Training. 2. Elementi di Biomeccanica applicati allallenamento funzionale. 3. Il Riequilibrio Posturale. 4. Protocolli di lavoro per i diversi attrezzi Prerequisiti Il possesso di esperienza specica nel settore non richiesto. La partecipazione al corso richiede lidoneit allesercizio dellattivit sportiva non agonistica espressa attraverso apposito certicato medico e la padronanza della lingua italiana. Durata 40 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi ITAS - Via Maso della Pieve, 4/f, Bolzano Centro Fitness Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 120,00 310

20 Tecniche di comunicazione e accoglienza in un centro wellness


Contenuti 1. Fisiologia degli apparati cardiocircolatorio, respiratorio, modicazioni durante la permanenza in un ambiente caldo; controindicazioni alleffettuazione di alcune pratiche manuali. 2. Il primo soccorso in un Centro Wellness. 3. Parametri igienico sanitari in un centro Wellness; gli impianti e la loro manutenzione. 4. Le diverse cabine in un centro benessere, i diversi trattamenti e le diverse tipologie di centri benessere. 5. Laccoglienza nei centri benessere e la gestione dei conitti. 6. Principi di marketing e di Visual merchandising Destinatari Il corso rivolto a adulti occupati nel settore del Fitness e del Wellness, a disoccupati e/o persone interessate ad inserirsi nel settore. Il numero massimo di partecipanti ssato in 12-15. Il corso di formazione sviluppa le competenze professionali e le conoscenze di base per poter operare con persone in et adulta, interessate a salvaguardare o migliorare il proprio stato di benessere psicosico. I partecipanti al termine del corso saranno in grado di: Effettuare un corretto servizio di accoglienza e di gestione dei reclami in un Centro Wellness Operare unefcace informazione sui beneci e le controindicazioni derivanti dallutilizzo delle cabine Indirizzare la clientela al trattamento pi indicato per le loro esigenze e aspettative richiesta la frequenza obbligatoria dell80%

Benessere della persona

20

del monte ore del corso per lottenimento del certicato di partecipazione. Prerequisiti richiesta la padronanza della lingua italiana. Durata 48 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 120,00

20 Tecniche manageriali per la gestione di centri tness e centri wellness (Wellt Manager)
Contenuti 1. Il mercato del Fitness e del Wellness. 2. Lo start up di un Centro Fitness e di un Centro Wellness. 3. Progettazione organizzativa nei centri Fitness e nei Centri Wellness. 4. Marketing e strumenti di comunicazione nei centri Fitness e nei Centri Wellness. 5. La strutturazione di un centro Fitness e di un centro Wellness e la scelta delle attrezzature. 6. Leadership e self Empowerment. Destinatari Il corso rivolto a: Personale operante nel settore del Fitness e del Wellness, sioterapisti e istruttori sportivi occupati da almeno 10 anni dimostrabili; Partecipanti al corso di Competenze avanzate del Fitness Trainer organizzato dalla Formazione Professionale della Provincia Autonoma di Bolzano (con superamento dellesame relativo alla certicazione delle competenze); Laureati in Economia e Commercio, in Scienze della Comunicazione o lauree con contenuti equivalenti Il corso di formazione sviluppa competenze professionali utili ad operare in aziende private e pubbliche. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di: Scegliere gli strumenti utili per lo start up e il Project Managment di un Centro Fitness e di un Centro Wellness; Individuare le peculiarit gestionali di un Centro Fitness e di un Centro Wellness allinterno di una struttura alberghiera; Scegliere e predisporre gli strumenti dimarketing specico del Fitness e del Wellness.

311

Benessere della persona

richiesta la frequenza obbligatoria dell80% del monte ore del corso per lottenimento del certicato di partecipazione. Prerequisiti Il possesso di esperienza specica nel settore richiesto. richiesta la padronanza della lingua italiana. Durata 100 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi ITAS - Via Maso della Pieve, 4/f, Bolzano Centro Fitness Bolzano Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 180,00

20 Ginnastica posturale
Contenuti Esercizi di allungamento muscolare per allentare le tensioni dovute alla stazione seduta, attivit motoria nalizzata alla correzione di atteggiamenti corporei errati che portano a scompensi muscolari e allinsorgere di fenomeni dolorosi allo sviluppo di uneducazione permanente allattivit motoria come abitudine di vita, al potenziamento muscolatura addominale e dorsale. Destinatari Tutti coloro che svolgono attivit lavorative sedentarie. La schiena il punto del corpo umano pi soggetto a problemi; una vita sedentaria, le scorrette abitudini motorie, i lavori pesanti portano facilmente a traumi alla colonna vertebrale che si sommano nel corso degli anni portando allinsorgere di patologie anche gravi. Migliorare il modo di muoversi, di sedersi, di stare in piedi inuisce sulla salute della colonna vertebrale e sulle molteplici funzioni del corpo. Il corso presenta alcuni esempi di esercizi rivolti al potenziamento della muscolatura che protegge la colonna vertebrale e fornisce le conoscenze necessarie a praticare unattivit motoria di rilassamento utile a scaricare le tensioni muscolari e ad ovviare agli atteggiamenti corporei scorretti. Prerequisiti Il possesso di esperienza specica richiesto. richiesta la padronanza della lingua italiana. Prima dellinizio del corso verr svolto un colloquio a livello individuale con i partecipanti per accertare il possesso dei diversi requisiti (condizione occupazionale, condizione professionale, caratteristiche personali). Durante il colloquio verranno va-

312

Benessere della persona

20

lutate la padronanza della lingua italiana, la motivazione al corso, il livello di esperienza professionale nel settore e le competenze possedute nella gestione delle relazioni in ambito lavorativo. Durata 22 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale per il Commercio Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Lia Pchler Quota di partecipazione 44,00

20 Musicalit
Destinatari Laureati ISEF, Personal Trainer ed operatori del Benessere che desiderano sviluppare competenze relative agli aspetti musicali dellattivit aerobica. Contenuti Durante questo percorso formativo quindi si lavorer prevalentemente sullo sviluppo di competenze come: utilizzare la musicalit a ni didattici e come preparare una sequenza musicale con ritmi crescenti o decrescenti alne di dare una sequenza aerobica logica alla lezione. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola Professionale per il Commercio Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Physio Didaktika Quota di partecipazione 50,00

313

Benessere della persona

20 Il risveglio muscolare
Destinatari Laureati ISEF, Personal Trainer ed operatori del Benessere che desiderano sviluppare competenze relative agli aspetti musicali dellattivit aerobica. Il discente imparer ad eseguire sequenze base ed anche sequenze avanzate con linserimento di esercizi di tonicazione. Al termine delle 40 ore di lezione, il corsista quindi sar in grado di eseguire una seduta tarandola adeguatamente a seconda del gruppo al quale si rivolger. Contenuti 1. Cenni di anatomia e siologia dellapparato muscolare; 2. Cenni di anatomia e siologia dellapparato osteo-articolare; 3. Limportanza della respirazione diaframmatica; 4. Tecniche di respirazione e rilassamento; 5. Lo studio della propria struttura; 6. Lo stretching attivo; 7. Le mobilizzazioni delle articolazioni; 8. La musicalit creazioni di adeguate basi musicali per accompagnare la lezione. 9. Sviluppo di sequenze operative a seconda dellet e delle capacit articolari/muscolari del gruppo al quale ci si rivolge. Durata Durata 40 ore di cui 12 di teoria e 28 di pratica Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Relatore Physio Didaktika Quota di partecipazione 120,00

20 Massaggio miofasciale
Destinatari Tutti gli operatori del settore dellestetica e del benessere. Contenuti Attraverso delle manualit speciche eseguite a piena mano e con lausilio degli avambracci, il massaggio miofasciale aiuta a ripristinare gli equilibri della fascia muscolare agendo benecamente sulla postura, sulla forzadel muscolo e liberando le tensioni articolari procura un senso di benessere generale. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 75,00

314

Benessere della persona

20

20 Massaggio connettivale
Destinatari Tutti gli operatori del settore dellestetica e del benessere. Contenuti Con questa tecnica ci proponiamo di facilitare lapproccio e di raccogliere un gran numero dinformazioni sulle condizioni del soggetto da trattare. Questo intervento permette un notevole riequilibrio dei grandi sistemi (energetico, tensioni neuro-muscolari, ecc.). Lintervento manuale utilizza lunghe strisciate longitudinali e/o manualit brevi e profonde. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 75,00

20 Acconciatore unicato
Destinatari Tutti gli operatori del settore acconciatura che intendono prepararsi allesame di ne apprendistato. Selezione previsto un test dingresso per valutare le competenze professionali dei partecipanti. (non necessario per apprendiste/i) Requisiti per liscrizione Iscrizione allesame di ne apprendistato; Eventuale documentazione relativa ad attivit professionale di Acconciatore (per i partecipanti privatisti). Contenuti Esercitazioni pratiche inerenti lattivit dellacconciatore unicato: acconciatura ad onde, colorazione, permanente, manicure, asciugatura a phon, taglio allitaliana, taglio commerciale, rasatura della barba. Contenuti teorici: tecnologia, anatomia e chimica. Durata 80 ore Presentazione corso La presentazione del corso avr luogo alle ore 19.00 del 24 gennaio 2012 presso la Scuola Prof.le Einaudi Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 120,00 PRESENTAZIONE CORSO La presentazione del corso avr luogo alle ore 19.30 del 23 gennaio 2012 presso la Scuola Prof.le Einaudi

315

Benessere della persona

20 Estetica
Destinatari Apprendiste/i estetiste/i e persone che desiderano prepararsi allesame di ne apprendistato per estetista. Selezione previsto un test dingresso per valutare le competenze professionali dei partecipanti (non necessario per apprendiste/i). Requisiti per liscrizione Iscrizione allesame di ne apprendistato; Documentazione relativa ad attivit professionale di Estetista (per i partecipanti privatisti). Contenuti Esercitazioni pratiche inerenti le competenze riguardanti le prove desame di ne apprendistato: tecnologia, pratica di laboratorio, anatomia, dermatologia. Durata 70 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 120,00 PRESENTAZIONE CORSO La presentazione del corso avr luogo alle ore 19.00 del 24 gennaio 2013 presso la Scuola Prof.le Einaudi

20 Massaggio hot-stone
Destinatari Operatori del settore dellestetica e del benessere che intendono apprendere una tecnica praticata da millenni e recentemente tornata in auge grazie alla riscoperta delle beauty farm americane, che lo hanno poi rilanciato in tutto il mondo. Contenuti Il massaggio hot stone aiuta a sciogliere la rigidezza muscolare, a migliorare la mobilit delle articolazioni e ad alleviare la tensione della colonna vertebrale, principale causa di dolorosi e invalidanti mal di schiena. Decongestiona i depositi linfatici, migliora la ritenzione dei liquidi e inuisce positivamente sulla circolazione arteriosa, oltre a migliorare il ritorno venoso. Aiuta a disintossicare lorganismo oltre a levigare e rilassare la pelle. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 75,00

316

Benessere della persona

20

20 Massaggio emolinfatico
Destinatari Tutti gli operatori del settore dellestetica e del benessere. Contenuti Questa tecnica, come suggerisce il nome, stimola il circolo venoso/linfatico con effetto normalizzante sulla dinamica dei liquidi. Ha effetti beneci sugli edemi linfatici, sulla funzionalit del tessuto muscolare, connettivale, nervoso (centrale e periferico), sulla peristalsi intestinale e sul metabolismo globale. Favorisce leliminazione dei ristagni di liquidi negli arti inferiori e rappresenta un ottimo aiuto nel trattamento della cellulite. La tecnica consta di manualit ad effetto drenante (pompaggi-pompaggi rullanti) e di stimolazione dei punti linfatici e neuro vascolari. Argomenti trattati: Sistema linfatico Tessuto connettivo (in riferimento al Metabolismo Intermedio) Fascia Catene Cinetiche Dinamica dei liquidi cenni di Energetica riessologia N.R:L. (punti CHAPMAN), Linf. Belt, N.R.V. (punti BENNET) Metabolismo e drenaggio. Impostazione lavoro in cabina. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 75,00

20 Massaggio al viso: trattamento anti age


Destinatari Tutti gli operatori del settore dellestetica e del benessere. Contenuti Il corso tratta gli in estetismi del viso e studia i legami con i grandi metabolismi. Ricerca le cause e propone sistemi di intervento specici per le varie problematiche che possono emergere a questo livello. Si avvale di molte tecniche manuali (connettivali superciali e profonde, fasciali, drenanti oltre a tecniche di micro massaggio) allo scopo di rendere il viso pi rilassato, di trattare il contorno occhi e le rughe, nonch gli statti di congestione. Argomenti trattati: le strutture muscolari scheletriche facciali di testa - collo Ruolo delle fasce I muscoli mimici I muscoli masticatori Somatotopie e schema corporeo Il sistema Linfatico Le rughe: cause relazioni con i Meridiani dellagopuntura Trattamento specico: progressione manuale consigliata. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per lArtigianato e lIndustria L.Einaudi, Bolzano Quota di partecipazione 75,00

317

Sport & formazione

CASA HAUS SCUOLA CULTURA...

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL Landeshauptmannstellvertreter


Landesrat fr Wohnungsbau, italienische Kultur, Schule und Berufsbildung

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Vicepresidente della Provincia


Assessore alledilizia abitativa, cultura, scuola e formazione professionale in lingua italiana

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE

21
Sport e formazione

esperienza comune constatare come latteggiamento mentale positivo, la motivazione, la ducia nelle proprie abilit, la soddisfazione per le relazioni con il proprio allenatore e i propri compagni, la capacit di auto-motivarsi e porsi obiettivi, addirittura pi delle speciche competenze tecniche e dei risultati ottenuti, rappresentino elementi chiave per ladesione ad unattivit sportiva e il livello di persistenza nellimpegno rispetto ad essa. La Psicologia dello Sport agisce proprio su questi aspetti e applica sul campo tecniche e metodologie che derivano dallo studio dei processi emotivi e cognitivi, mettendole a disposizione allenatori, staff tecnico e atleti. Larea Sport e Formazione da questanno prevede lerogazione di corsi su temi di psicologia dello sport che, per essere di reale aiuto alla crescita professionale di allenatori e atleti, saranno caratterizzati da una metodologia didattica quanto pi possibile partecipativa: gli argomenti dei seminari verranno discussi a partire da unanalisi di quanto riporteranno i corsisti rispetto alla propria esperienza e agli aspetti su cui intendono lavorare e migliorare.

319

Sport & formazione

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Ansia da prestazione: la gestione dello stress nello sport

Febbraio

da denire da denire

17:00 21:00 17:00 21:00

321 321

Lo sviluppo di un atteggiamento mentale resiliente: imparare Marzo lottimismo Di corsa al campo da gioco: verso la creazione di un clima motivazionale positivo Sport paralimpico Nuove tecnologie per lo sport Aprile Aprile Aprile

da denire da denire da denire

17:00 21:00 17.00 - 21.00 17.00 - 21.00

322 322 323

Tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.it


Nel caso in cui la societ sportiva garantisca liscrizione di almeno 10 partecipanti i corsi si svilupperanno in 2 fasi che permetteranno di personalizzare ulteriormente la proposta calandola sulle speciche esigenze della societ: 1) Analisi della domanda per la rilevazione di: Obiettivi della societ sportiva, della squadra o dello staff tecnico Aree di forza e aree di miglioramento Tipologia del target da formare Aspettative nel medio e lungo termine 2) Attuazione dellintervento che si articoler in due fasi: Osservazione sul campo o in modalit outdoor training, eventuale somministrazione di questionari o realizzazione di colloqui individuali Sessione in aula per la restituzione e condivisione di quanto emerso durante losservazione e per la realizzazione dellintervento formativo rispetto alla specica area tematica attraverso metodologie di formazione innovative e interattive (esercitazione, analisi di casi, problem solving, role playing, ecc.)

320

Sport & formazione

21

21 Ansia e prestazione: la gestione dello stress nello sport


Contenuti Lobiettivo di questo corso quello di rendere i partecipanti consapevoli dei meccanismi psico-siologici legati allansia e del proprio funzionamento rispetto a questa area. Si intende aiutare i corsisti a valutare lefcacia delle proprie modalit di gestione dellansia e proporre loro delle tecniche di rilassamento e, soprattutto, di ristrutturazione cognitiva che consentano di evitare la messa in moto del circolo vizioso cognitivo-comportamentale alla base dei problemi dansia. Questi obiettivi verranno perseguiti affrontando le seguenti aree tematiche: Denizione di ansia somatica e ansia cognitiva in psicologia e relazione con la prestazione: esempi dal mondo dello sport Conoscere il proprio modo di gestire lansia e vericarne lefcacia Gestire lansia: utilizzare lattivazione siologica per ottimizzare la prestazione Tecniche di mental training e di ristrutturazione cognitiva per migliorare lapproccio in gara e nel lavoro Il modello ABC come strumento per migliorare le capacit di gestione dellansia Destinatari Allenatori, atleti, istruttori, maestri, insegnanti, dirigenti, genitori. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Giorgio Merola psicologo dello sport ed eventuali ospiti Quota di partecipazione 40,00

21 Lo sviluppo di un atteggiamento mentale positivo e resiliente (Imparare lottimismo)


Contenuti Denizione di ottimismo in psicologia Limportanza dellottimismo per la performance e il benessere personale: esempi dal mondo dello sport Conoscere il proprio stile esplicativo Imparare lottimismo: modicare il proprio Stile Esplicativo lavorando sulle dimensioni di permanenza pervasivit, e personalizzazione Principi per creare un clima di lavoro positivo Sviluppare un nuovo modo di affrontare i problemi Tecniche per individuare prontamente la causa di un problema Tecniche per identicare alternative di scelta possibili e relative conseguenze Il Piano Personale di Miglioramento: costruire un piano dazione concreto per lavorare sulle aree di miglioramento individuate durante il seminario e in fase di osservazione. Destinatari Allenatori, atleti, istruttori, maestri, insegnanti, dirigenti, genitori che desiderano approfondire i meccanismi secondo i quali latteggiamento mentale positivo, addirittura pi delle speciche competenze tecniche, rappresenti lelemento chiave per avere successo nel mondo sportivo come in quello lavorativo. Durata 8 ore (4 ore di osservazione sul campo e 4 ore di seminario) Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Giorgio Merola psicologo dello sport ed eventuali ospiti Quota di partecipazione 40,00 321

Sport & formazione

21 Di corsa al campo da gioco: verso la creazione di un clima motivazionale positivo


Contenuti Motivazione e sviluppo del potenziale: senso di auto-efcacia personale e goal setting Orientamento Motivazionale e Motivational Climate: pu lallenatore favorire un clima motivazionale positivo allinterno della squadra? La percezione di controllo: la teoria dellautodeterminazione di Deci e Ryan applicata ai contesti sportivi Il locus of control, il senso di autoefcacia, lempowerment personale Successo o insuccesso? Stili esplicativi a confronto e loro inuenza allinterno del team Verso la meta: la pianicazione efcace degli obiettivi (goal setting) Destinatari Allenatori, atleti, istruttori, maestri, insegnanti, dirigenti, genitori. Limportanza dello spogliatoio, la motivazione verso un comune obiettivo, i comportamenti dellallenatore e le ricadute sugli orientamenti motivazionali del gruppo. Nel corso del seminario verranno discussi questi temi a partire da una analisi e una restituzione di quanto sar emerso dallosservazione sul campo. Durata 8 ore (4 ore di osservazione sul campo e 4 ore di seminario) Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Giorgio Merola psicologo dello sport ed eventuali ospiti Quota di partecipazione 40,00 322

21 Sport paralimpico
Contenuti Esigenze diverse Approcci culturali Lorganizzazione dello sport per tutti: special olympics, paralimpici Eventi: organizzazione, logistica Strutture: accessibilit, norme e disposizioni Il ruolo degli accompagnatori La metodologia dellallenamento Nuove tecnologie per adattare lattivit sportiva di persone con esigenze diverse Vista lazione culturale che il modulo si propone, ampio spazio verr dedicato ai seguenti argomenti: La terminologia dellICF proposta dallOMS: per una nuova cultura della disabilit e del funzionamento I parametri di osservazione dei livelli di autonomia e integrazione Il prolo di funzionamento secondo lICF e lICF CY La relazione daiuto: il luogo in cui si spendono le conoscenze Elementi di metodologia dellallenamento speciale Disabilit e strutture sportive: aspetti legati alla deambulazione, trasferimenti, mezzi di trasporto, potenziali barriere architettoniche e altri ostacoli allinclusione Destinatari Allenatori, atleti, istruttori, maestri, insegnanti, dirigenti, genitori che desiderano utilizzare un linguaggio comune e strumenti di osservazione dello stato di autonomia e integrazione degli atleti con esigenze speciali ed individuarne i bisogni per progettare e realizzare percorsi educativo/sportivi inclusivi.

Sport & formazione

21

Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Moderatore Giorgio Merola Relatore Massimiliano Patrizi, formatore, consulente UILDM (Unit Italiana Lotta alla Distroa Muscolare) Stefano Onnis, formatore, antropologo, esperto di disabilit. Quota di partecipazione 60,00

21 Nuove tecnologie per lo sport


Contenuti Analisi della performance: presentazione e sperimentazione dei principali strumenti e delle principali metodologie di match analysis, valutazione funzionale, analisi cinematiche, baropodometriche, posturali Innovazione e tecnologie: impatto delle tecnologie nellevoluzione della prestazione sportiva; applicazioni tecnologiche che consentono di sviluppare delle sosticate analisi funzionali dello stato dellatleta, di progettare delle tabelle dallenamento altamente idiosincratiche (per esempio calibrare carichi e numero di ripetizioni di un esercizio), e di agire efcacemente sui parametri legati alle capacit condizionali (forza, velocit e resistenza), allatteggiamento posturale e al recupero sico. Destinatari Allenatori, atleti, istruttori, maestri, insegnanti, dirigenti, genitori Il corso illustra le principali tecnologie sviluppate per aiutare chi lavora nello sport sotto diversi punti di vista: dal miglioramento delle tecniche di analisi della prestazione, alla possibilit di utilizzare macchine per ottimizzare gli allenamenti o per adattare gli esercizi alle esigenze di atleti con disabilit. prevista la sperimentazione da parte dei corsisti di alcune delle tecnologie presentate. Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Moderatore Giorgio Merola Relatore Esperti del settore Quota di partecipazione 40,00 323

moduli formativi per la formazione a distanza


Ampia essibilit di utilizzo (possibilit di scegliere luoghi e tempi della formazione) Facile accesso individuale Usufruibile comodamente da casa in modo gratuito o presso i nostri learning center Assistenza di tutor Ampia scelta di titoli e contenuti

w.p w w / / : http

rovin

t/coper cia.bz.i

nicusetrio

corsi gratuiti online:


Informatica di base e professionale Inglese per le professioni Italiano per stranieri Sicurezza sul lavoro Marketing e comunicazione Amministrazione contabile e lavoro dufcio

Per iscrizioni: copernicusetrio@provincia.bz.it

324

22
LINGUAGGI E TECNOLOGIE DELLO SPETTACOLO
I percorsi presentati nellarea linguaggi e tecnologie dello spettacolo, intendono offrire al territorio una serie di proposte che formano, aggiornano e contribuiscono allacquisizione di competenze speciche, in un settore complesso ed eterogeneo, come quello dello spettacolo, che sempre pi si confronta con il mercato delle nuove tecnologie e di differenti realt organizzative. Le offerte formative si rivolgono a persone occupate nel settore, ad educatori ed operatori che offrono servizi in contesti culturali e multimediali, a lavoratori impiegati in campo associativo, che essenzialmente hanno lesigenza di approfondire e/o conoscere ambiti relativi al BACKSTAGE: dallilluminotecnica, il costume e trucco, il linguaggio video e lm, al multimedia e live electronics. Lidentit di ciascun partecipante fondamentale per connotare i percorsi pratici, al ne di sviluppare e valorizzare le singole professionalit.

Spettacolo

325

Linguaggi e tecnologie dello spettacolo

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Tecniche di ripresa e montaggio Video

dal 23/01 al 20/03 dal 18/09 al 20/11 dal 04/02 al 27/05 dal 30/09 al 25/11 dal 05/02 al 21/05 dal 20/02 al 10/04 dal 02/09 al 12/09

Mer.

19,00-22,00

327

Laboratorio di illuminotecnica per lo spettacolo Laboratorio di costume e trucco Puredata per multimedia e live electronics corso base

Lun.

19,00-22,00

328

Mer. dal lun. al giov.

19,00-22,00

328

19,00-20,00

329

Tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.fpbz.it Via S. Geltrude 3 39100 Bolzano Orario: 9.0012.00 dal luned al venerd, gioved 8.3013.00, 14.0017.30

326

Linguaggi e tecnologie dello spettacolo

22

22 Tecniche di ripresa e montaggio video


Contenuti 1. VIDEOCAMERA E ACCESSORI: Tipologie, funzioni e regolazioni. Errori da evitare. Accessori. Manutenzione e cura. Accenni sulla compressione dellimmagine e formati video. Qualit dellimmagine. Microfoni. 2. RIPRESA: IL LINGUAGGIO: Raccontare con la videocamera. Impugnatura corretta. Uso del cavalletto. Inquadratura e composizione. La legge dei terzi. Lunghezza focale. Piani, campi di ripresa e loro funzione. Angolazione della ripresa. Le angolature. La profondit di campo. 3. RIPRESA: TECNICA: dallidea al video. Il salto dasse. Controcampo e regole della ripresa. Movimenti di macchina. Steadycam. Come trovare una storia. Scenograa e ricerca degli esterni. Direzione artistica del reportage. Costruzione e allestimento di un set. 4. RIPRESA: PRATICA: Prove tecnico-pratiche. Esercizi sui piani di ripresa. Lilluminazione nei lmati. TEORIA: Dallidea al trattamento alla scaletta. La sceneggiatura. Tipi di sceneggiatura. 5. MONTAGGIO: PRINCIPI: introduzione e funzione. Costruzione narrativa. Strumenti. Analisi di cortometraggi. Fasi pratiche del m. digitale. Caratteristiche di Adobe Premiere. Cattura, organizzazione delle scene e sequenze. Transizioni ed effetti speciali. Montaggio ad inserimento. Realizzazione. Esportazione su diversi tipi di supporto. Esercizi pratici. Destinatari Professionisti che vogliono acquisire le basi tecniche per la realizzazione di materiale video da utilizzare in un contesto lavorativo.

Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore: Roberto Condotta, lmmaker e documentarista Quota di partecipazione 80,00

327

Linguaggi e tecnologie dello spettacolo

22 Laboratorio di illuminotecnica per lo spettacolo


Contenuti Conoscenza e gestione di base delle attrezzature illuminotecniche: ottica di base concetti estetici misure di sicurezza comportamenti e modalit gestionali nellambito dei luoghi dello spettacolo Destinatari Educatori, operatori culturali e del tempo libero, tutti coloro che operano allinterno di realt culturali che desiderano utilizzare e gestire semplici attrezzature relative al settore. Durata 30 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore: Micha Beyermann, Direttore Tecnico audio e luci Quota di partecipazione 90,00

22 Laboratorio di costume e trucco


Contenuti Conoscenza e gestione di base della confezione elementi base del costume nozioni di base del trucco e parrucco nelle discipline teatrali Destinatari Educatori, operatori culturali e del tempo libero, tutti coloro che operano allinterno di realt culturali che desiderano acquisire nozioni di base nellambito dei costumi e del trucco di scena e per tutti coloro che hanno lesigenza professionale di realizzare piccoli allestimenti in contesti educativi o culturali. Durata 30 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore: Steve Almerighi, Costumista teatrale e Truccatore Quota di partecipazione 90,00

328

Linguaggi e tecnologie dello spettacolo

22

22 Puredata per multimedia e live electronics (corso base)


Contenuti Introduzione, sintassi e oggetti di controllo. Primi passi. Matematica con PD. Manipolazione del tempo. Pd e laudio. Per cominciare. Controllo sui dati. Il MIDI. Sintesi con Pd. Spazializzazione. Oltre laudio. Destinatari Educatori, animatori culturali e del tempo libero, insegnanti, musicisti e videoartist. Il corso si propone di fornire unintroduzione al linguaggio di programmazione visuale Puredata per la creazione di musica informatica interattiva e progetti multimediali. Il percorso organizzato in modo che laccesso sia possibile per persone con minima conoscenza informatica. Attraverso il corso i destinatari ricevono un primo contatto con Puredata per quanto riguarda lutilizzo e le varie possibilit di realizzazione che esso offre. Durante il corso verr sviluppato un piccolo progetto che ciascun partecipante, singolarmente o in gruppo, porter a termine. Al termine del corso i partecipanti saranno in grado di realizzare piccoli progetti multimediali audio e di live electronics. Durata 24 ore Sede di realizzazione CTS Einaudi Bolzano Relatore: Matteo DellOsso, Informatico musicale, Musicista Quota di partecipazione 60,00

329

Note

330

23
Area Turismo

In un settore in continua e rapida evoluzione, tanto dal punto di vista economico quanto da quello tecnologico e dei processi lavorativi, la formazione e laggiornamento degli operatori diventano fondamentali sia per chi gi nel turismo, sia per coloro che, formandosi in questo settore, volessero inserirsi o reinserirsi nel mondo del lavoro. Lofferta formativa dellarea turismo prevede quattro percorsi tematici indirizzati alle differenti tipologie di operatori che lavorano nel settore. In dettaglio, il percorso ADV Training rivolto allaggiornamento professionale di coloro che operano in agenzia di viaggio sia svolgendo mansioni di carattere operativo sia per chi riveste un ruolo di carattere direttivo. Tra le iniziative formative, oltre ai corsi sui vari aspetti che caratterizzano il lavoro di agenzie di viaggio e tour operator, sono previsti momenti di incontro e seminari su specici temi di interesse per la categoria e svolti in collaborazione con Fiavet Trentino Alto Adige (Associazione che rappresenta gli agenti di viaggio a livello locale e nazionale). Il secondo percorso, Hotel Management, prevede moduli formativi dedicati al management delle strutture ricettive con particolare attenzione alla gestione tariffaria, al web marketing e allutilizzo di software gestionali specici utilizzati in hotel. Operatori e Destinazioni invece un percorso di aggiornamento per le professioni turistiche e per il personale addetto ai servizi di accoglienza turistica. Inoltre, novit del 2013, La Finestra sul Turismo ovvero una serie di moduli formativi rivolti a chi desidera un approfondimento personale su tematiche riguardanti il settore turistico.

Area turismo

Calendario delle attivit


Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi Einaudi, Bolzano ADV Training percorsi di aggiornamento per agenti di viaggio
Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Il contratto di viaggio Responsabilit dellagenzia di viaggi Geograa dellAlto Adige per lincoming turistico Seminari per agenti su temi specici Biglietteria aerea IATA con utilizzo Amadeus Amadeus - corso base Amadeus - corso avanzato

16 Gennaio 2013 26-28 Febbraio 2013 Febbraio Aprile 2013 24-26 Settembre 2013 08-10 Ottobre 2013 13-14 Novembre 2013

Mer mar-mer-gio Mar mar-mer-gio mar-mer-gio Mer-Gio

09.00 18.00 09.00 -18.00 15.00 18.00 09.00 -18.00 09.00 -18.00 09.00 -18.00

334 334 335 335 336 336

Hotel Management percorsi di aggiornamento per il personale di strutture ricettive


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Utilizzo gestionale alberghiero ASA HOTEL (in lingua italiana) Gestione delle tariffe in hotel tecniche di yield e revenue management (livello base) Gestione delle tariffe in hotel tecniche di yield e revenue management (livello avanzato) Tecniche di creazione di pacchetti turistici sport e benessere SEO per le strutture ricettive

Gennaio 2013

Mar - Mer

9.00 16.00

337

Febbraio 2013

Mar - Mer

08.30 17.30

337

Marzo 2013

Mar - Mer

08.30 17.30 14.00 18.00 8.30 17.30 08.30 17.30

338

5-6 Marzo 2013 Mar - Mer Marzo 2013 Mar

338 339

332

Area turismo

23
339 340
Pagina

Blogging per il turismo: giornalismo web redazionale

Marzo 2013

Mer -Gio mar-mer-gio

08.30 17.30 8.30-17.30

Web Marketing e social media 2-4 Aprile 2013

Operatori e Destinazioni percorsi di aggiornamento per le professioni turistiche e operatori dellaccoglienza


Corso Periodo Giorni Orario

Tecniche di comunicazione per guide e accompagnatori turistici Destination marketing Competenze base per lanimazione turistica Competenze base per lassistente turistico sportivo

4-5 febbraio 2013 5 aprile 2013 15 Gennaio 2013 16 Marzo 2013 03 Marzo 2013 17 Maggio 2013

Lun Mar Ven Mar Gio Sab Mar Gio Sab

08.30 17.30 8.30 12.30 8.30 17.30 19.00 22.00 19.00 22.00 09.00 18.00 19.00 22.00 19.00 22.00 09.00 18.00

340 341 341

342

Finestra sul Turismo percorsi di approfondimento personale rivolti a tutti


Corso Periodo Giorni Orario Pagina

Orientamento al turismo (I edizione) Orientamento al turismo (II edizione) Storia e geograa dellAlto Adige Viaggi on line fai da te: istruzioni per luso Seminari tematici

21-22 Gennaio 2013 19-20 Settembre 2013 16 Gennaio 2013 13 Marzo 2013 25 Febbraio 2013

Lun, Mar Lun, Mar Mer Lun

14.00 18.00 14.00 18.00 14.30 17.30 14.00 18.00 15.00 18.00

343 343 344 344 345

Febbraio ApriMar le 2013

Tel. 0471 414473 - fax 0471 414477 fc.cts@scuola.alto-adige.it - www.cts-einaudi.it

333

Area turismo

23 Il contratto di viaggio responsabilit dellagenzia di viaggi


Destinatari Operatori di agenzia di viaggio che intendono approfondire le forme di tutela dellacquirente di servizi di viaggio (presso lagenzia di viaggio o su Internet) ed il regime delle responsabilit dellagenzia di viaggio dettaglianti. Contenuti Il codice del consumo. Il contratto di viaggio (parti, oggetto, forma). Recesso del cliente. Il regime di responsabilit: le fattispecie di responsabilit delle agenzie di viaggio. Reclami e denunce. Lacquisto di viaggi on line. La trasparenza della transazione e la tutela del consumatore come strumento di vantaggio competitivo per le agenzie di viaggio. I contratti con i fornitori di servizi ricettivi: prenotazione e contratto di albergo; contratto di opzione; contratto di allotment e di vuoto per pieno. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 50,00

23 Geograa dellAlto Adige per lincoming turistico


Destinatari Operatori di agenzia di viaggio. Ai corsisti sar presentata la geograa turistica dellAlto Adige focalizzando una logica per prodotti ed aree tematiche. Al termine del corso il partecipante, oltre ad avere una conoscenza dei luoghi turistici, sar in grado di analizzare le principali potenzialit e risorse turistiche locali. Contenuti Geograa dei prodotti turistici dellAlto Adige; Costruzione itinerari turistici; Prodotti tipici del territorio, Aree e localit turistiche. Durata 24 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 80,00

334

ADV Training

23

23 Seminari per agenti su temi specici


Destinatari Operatori di agenzia di viaggio. Lobiettivo di questi seminari quello di offrire occasioni di aggiornamento continuo e opportunit relazionali agli agenti di viaggio. La formula quella del seminario/workshop tematico che prevede la possibilit di confronto e question time con lesperto di materia. Contenuti Il tema specico di ogni singolo seminario sar concordato con FIAVET Trentino - Alto Adige, assocazione di categoria delle agenzie di viaggio, in linea con le novit che riguardano il settore. Il programma dettagliato sar pubblicato sul sito internet www.ctseinaudi.fpbz.it. Durata 4 seminari dalla durata di 3 ore ciascuno Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 15,00 (per singolo seminario)

23 Biglietteria aerea IATA con utilizzo Amadeus


Destinatari Agenti di viaggio ed operatori aeroportuali che gestiscono prenotazioni ed emissione di biglietteria area. Contenuti Organismi internazionali: IATA, UFTAA, ICAO. Funzioni e ruoli. Richiami di geograa generale. La geograa IATA: le aree IATA, i codici, dove reperirli. I manuali: PAT, OAG, TIM contenuti, uso appropriato. Abbreviazioni e denizioni. GMT e fusi orari. Calcolo dei tempi di un itinerario. Il calcolo delle tariffe aeree: sistema del mileage. Gaps: abbuoni e limitazioni. Il NUC. Codici ISI. Tipi di tariffe, lHIF, Backhaul. Il Circle Trip Minimum. Differenziali di classe. Add-on-amounts. Lowest combination. Il P.U.C. Pagamenti, riduzioni, tasse. Titoli di viaggio: il biglietto aereo, lMCO, utilizzo e compilazione. Durata 24 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Dario De Felice trainer EST, European High School of Tourism & Aviation Management Srl, centro autorizzato IATA Quota di partecipazione 100,00

335

Area turismo

23 Amadeus base
Destinatari Operatori di agenzia di viaggio che intendono acquisire le competenze per svolgere le operazioni di base del programma AMADEUS quali. richiedere una tariffa, leggere le regole tariffarie. creare e gestire una prenotazione aerea per pi passeggeri e richiederne la quotazione. richiedere servizi speciali per i passeggeri. Saper accedere alle code e gestirle. Contenuti Introduzione al GDS. Pagine informative AIS. Codica e decodica. Tariffe. Lettura delle regole tariffarie. Disponibilit/controllo orari/ itinerari. Creazione del PNR. Gestione del PNR. Modiche e cancellazioni del PNR. Divisione del PNR. Elementi facoltativi (OSI/ SSR, Remarks, seat map, frequent yer). Livelli daccesso. Quotazione del PNR. Code. Stampe delle prenotazioni, prenotazioni Auto e Hotel. Durata 24 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore A cura di EST, European High School of Tourism & Aviation Management Srl, centro autorizzato IATA Quota di partecipazione 100,00

23 Amadeus avanzato
Destinatari Operatori di agenzia di viaggio che intendono acquisire le competenze per svolgere le operazioni avanzate del programma AMADEUS. Contenuti Connections; ricerca fusi orari; ricerca date; minimun connecting time; timatic; visto australia; cambio valuta; opzioni avanzate alla richiesta di disponibilit; livelli di accesso; dual city pair display e vendita di pi segmenti;vendita diretta; segmenti passivi; pnr claim; ghost segments; funzione di ricerca avanzata del pnr; non homogeneous pnr; duplicazione di un pnr; gestione avanzata delle code; ofce prole; ricerca avanzata di tariffe; eccedenza bagaglio; fqp fare quote pricing; richieste avanzate di quotazioni; campi obbligatori per lemissione del biglietto aereo; emissione del biglietto aereo; annullamento di un biglietto aereo; accenni alla riconvalida, riemissione e rimborso di un biglietto aereo; il rendiconto. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore A cura di EST, European High School of Tourism & Aviation Management Srl, centro autorizzato IATA Quota di partecipazione 100,00

336

Hotel Management

23

23 Utilizzo gestionale alberghiero asa hotel (in lingua italiana)


Destinatari Il corso rivolto ad operatori turistici, segretari di ricevimento ed a tutti coloro che lavorano o intendono lavorare presso strutture ricettive e desiderano acquisire competenze speciche nellutilizzo del Software Gestionale. Il software ASA Hotel utilizzato da oltre 1000 strutture ricettive. Contenuti Principali funzioni del sistema Esercitazioni pratiche e addestramento Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore azienda distributrice del software Quota di partecipazione 50,00

23 Gestione delle tariffe in hotel: tecniche di yield e revenue management (livello base)
Destinatari Operatori turistici, Albergatori, direttori, revenue manager, addetti allufcio commerciale. Lobiettivo principale lapprendimento delle tecniche di Revenue Management per le imprese turistiche. Verranno fornite competenze e conoscenze mirate avendo come scopo la massimizzazione dei ricavi. Contenuti Il corso base prevede i seguenti argomenti: Il processo di revenue management Pricing e Revenue Management La segmentazione in Hotel Le previsioni per il revenue management La gestione della capacit II booking orientato al revenue management Il controllo in ottica di revenue management Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 80,00

337

Area turismo

23 Gestione delle tariffe in hotel: tecniche di yield e revenue management (livello avanzato)
Destinatari Operatori turistici, Albergatori, direttori, revenue manager, addetti allufcio commerciale. Per completare il percorso formativo riguardante lo Yield e il Revenue Management grazie ad una serie di esercitazioni che taiuteranno a prendere maggiore condenza con limplementazione di questo strumento. Contenuti Il corso avanzato prevede i seguenti argomenti: Esercitazioni di politiche tariffarie su casi specici. Misurare le proprie performance. Come determinare le strategie di prezzo efcaci. Gestione overbooking. Ottimizzazione dei prezzi. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 80,00

23 Tecniche di creazione di pacchetti turistici sport e benessere


Destinatari Operatori turistici che intendono predisporre pacchetti turistici mirati a particolari target di clientela. Il corso si rivolge a coloro che intendano valorizzare i propri servizi e centri benessere ottimizzandone al massimo i ricavi. Alla ne del modulo i partecipanti saranno in grado di utilizzare le principali tecniche di creazione di pacchetti turistici secondo le logiche di preconfezionamento e di pricing. Contenuti Analisi dei potenziali target di clientela Tecniche di creazione di nuovi prodotti turistici tematici Applicazione delle principali strategie di pricing e commercializzazione Larea benessere in hotel: come valorizzarla e ottenere ricavi Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 50,00

338

Hotel Management

23

23 Seo per le strutture ricettive


Destinatari Responsabili web in hotel, professionisti. Il corso intende formare professionalit competenti per la realizzazione di attivit SEO a livello base ottimizzando gli investimenti, scegliendo la soluzione migliore in funzione della struttura e degli obiettivi che si intendono raggiungere. Il corso dedicato ai gestori e direttori di strutture ricettive, ma anche ai giovani, ai professionisti e ai responsabili dellarea web di alberghi di ogni tipologia e categoria che intendono migliorare le performance dei siti. Contenuti Come funziona Google, elementi base di posizionamento nei motori di ricerca, fattori on page e fattori off page, strumenti di lavoro ed esercitazioni. Misurazione del ROI nelle attivit di SEO. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 50,00

23 Blogging per il turismo: giornalismo web redazionale


Destinatari Blogger, responsabili contenuti web, professionisti. Alla ne del modulo i partecipanti saranno in grado di produrre autonomamente testi di qualit da utilizzare nelle diverse forme di comunicazione turistica digitale. Contenuti Il blog e le principali tecniche di blogging per il turismo. Scrittura creativa; Scrittura professionale; Scrittura per Internet; Scrittura giornalistica; Elaborazione caso aziendale. Durata 16 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 80,00

339

Area turismo

23 Web marketing e social media


Destinatari Direttori, Addetti al web marketing in hotel. Operatori di agenzia di viaggio.Operatori degli enti di promozione turistica. Contenuti Come focalizzare gli obiettivi, analisi del mercato dellagenzia, analisi s.w.o.t. sito, necessit del mercato, trends di mercato, presenza internet, analisi concorrenza, statistiche di trafco, previsioni di trafco, posizionamento search engine, meta tags keywords & description, piano di advertising, alleanze strategiche, analisi nanziaria, organizzazione lavori, interazione con i gds. Applicazione delle principali tecniche di web marketing. Il Social Media Marketing: fenomeno, contesto ed articolazione. Lintegrazione tra Social Media Marketing, Marketing management e Marketing relazionale. Durata 24 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Filippo Cervi - Vortal Consulting Quota di partecipazione 100,00

23 Tecniche di comunicazione per guide e accompagnotori turistici


Destinatari Guide e Accompagnatori, Operatori Turistici interessati ad approfondire alcuni aspetti della comunicazione quali: a) capacit di identicare le esigenze materiali e psicologiche del gruppo e dei singoli partecipanti; b) capacit di calibrare lanimazione e di gestire le informazioni; c) capacit di utilizzare le risorse del gruppo al ne di creare un clima positivo e soddisfacente per i partecipanti, d) capacit di mediare i contrasti; e) capacit di esercitare la leadership. Contenuti caratteristiche del prodotto turistico destinazione identicazione del turista lapproccio col gruppo dei turisti la conduzione delle visite Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Giorgio Castoldi Quota di partecipazione 50,00

340

Operatori e destinazioni

23

23 Destination Marketing
Destinatari Operatori della destinazione. Lintervento formativo sviluppa le competenze base per limpostazione di una strategia di marketing turistico per una destinazione e per lutilizzo delle diverse leve del marketing mix territoriale. Contenuti Il marketing della destinazione: denizione e caratteristiche. Creazione e gestione immagine. Gli strumenti della comunicazione. Le relazioni con il mercato. I club di prodotto e le altre forme di networking fra imprese di una destinazione. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Paolo Desinano Ricercatore e formatore Centro Studi Superiori sul Turismo di Assisi Quota di partecipazione 50,00

23 Competenze base per lanimazione turistica


A seguito della crescita del tempo libero e del bisogno di socializzare delle persone, il settore dellanimazione ha necessit di professionisti in grado di gestire attivit collettive e in linea con le esigenze dei clienti/turisti. Il percorso mira a sviluppare le competenze base per chi intende svolgere lattivit di animazione in strutture ricettive. Al termine del percorso i partecipanti avranno la possibilit di partecipare ad un casting di selezione per un tour operator. Competenze certicabili Al termine del percorso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze professionali: Applicare le tecniche base di comunicazione con il cliente/turista Preparare ed allestire uno spettacolo applicando le principali tecniche dellanimazione turistica e del tempo libero La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale atta a vericare leffettiva acquisizione di competenze. Destinatari Il corso rivolto a adulti occupati e a disoccupati e/o persone interessate ad inserirsi nel settore dellanimazione turistica. Animatori con esperienza che intendono certicare le proprie competenze professionali. Contenuti 1. Modulo sulle tecniche di comunicazione (32 ore) 2. Modulo sul contratto stagionale applicato nel settore (8 ore) 3. Modulo sulle tecniche di animazione turistica e del tempo libero (24 ore) 341

Area turismo

4. Modulo di animazione per lo spettacolo (40 ore) 5. Project Work Preparazione e allestimento di un spettacolo (16 ore) Durata 120 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 120,00

23 Competenze base per lassistente turistico sportivo


Vista la crescita della domanda turistica di abbinamento tra la vacanza e la pratica di attivit non competitive legate al mantenimento della salute e del benessere, il presente percorso mira a sviluppare competenze professionali utili allassistenza del turista nella selezione dei diversi elementi di interesse del territorio in abbinamento alla pratica di sport come la camminata nordica (nordic walking), lorienteering e di altre attivit del tempo libero. Competenze certicabili Al termine del percorso ed in seguito al superamento positivo della prova nale, saranno certicate le seguenti competenze professionali: Costruire itinerari turistici differenziati per tipologia di pratica sportiva Applicare le tecniche base di comunicazione con il turista Creare percorsi di orienteering per turisti La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale atta a vericare leffettiva acquisizione di competenze. Destinatari Il corso rivolto a adulti occupati e a disoccupati e/o persone interessate ad inserirsi nel settore turistico trasformando in attivit lavorativa la propria passione per la pratica sportiva. Professionisti che intendono certicare le proprie competenze professionali. Contenuti 1. Modulo di Storia e Geograa turistica (24 ore)

342

Finestra sul turismo

23

2. Modulo sulla creazione di itinerari turistici (15 ore) 3. Modulo sulle tecniche di comunicazione (15 ore) 4. Corso base di istruttore Nordic Walking (30 ore) 5. Corso base di introduzione alla pratica dellOrienteering (30 ore) 6. Modulo autoimprenditorialit creazione dimpresa (6 ore)

23 Orientamento al turismo
Destinatari Persone che intendono frequentare percorsi specialistici dellarea turismo. Studenti, Inoccupati, Disoccupati. Lobiettivo del corso quello di fornire a coloro che si avvicinano per la prima volta al settore, un orientamento iniziale sul sistema turistico italiano, sia a livello nazionale che locale. I corsisti saranno in grado di individuare i soggetti che compongono il sistema turistico e le reali possibilit di inserimento lavorativo nel mercato. Il corso si presenta come propedeutico per laccesso alla formazione specialistica dellarea turismo. Contenuti Il sistema turistico: attori e ruoli. Cenni di legislazione turistica italiana. Le professionisti turistiche. Orientamento al mercato del lavoro nel turismo. Durata 12 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Tonino Medica Formatore CTS Einaudi Quota di partecipazione 25,00

Durata 120 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperti di settore Istruttori certicati Quota di partecipazione 180,00 Nota Al termine del corso verr rilasciato il brevetto di istruttore di Nordic Walking-

343

Area turismo

23 Storia e geograa turistica dellAlto Adige


Destinatari Operatori turistici, insegnanti, studenti, persone interessate ad approfondire la conoscenza della storia e dei luoghi del territorio altoatesino. Partendo dagli eventi storici che hanno caratterizzato lAlto Adige si giunge allo studio delle aree turistiche e delle relative attrattive. Lo studio dellarte e della sua evoluzione nei tempi, rappresentano un lo conduttore che unisce laspetto storico a quello turistico. Contenuti Larte e la sua evoluzione; Storia dellAlto Adige: da tzi ai giorni nostri; La geograa del territorio altoatesino; Cultura e tradizioni locali; Studio delle aree turistiche e delle attrattive; Visite guidate di alcuni centri; Durata 24 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperto di settore Quota di partecipazione 80,00

23 Viaggi on line fai da te: istruzioni per luso


Ai partecipanti sar presentato il settore dal punto di vista del turista-consumatore. Lobiettivo fornire gli strumenti per comprendere le corrette modalit di acquisto di viaggi on line, con particolare attenzione alla salvaguardia dei diritti del consumatore. Destinatari Persone interessate al tema, studenti, insegnanti. Contenuti Viaggiare fai da te. Suggerimenti utili e cose da evitare. I metamotori nel settore dei viaggi. Le informazioni utili prima dellacquisto di viaggi on line. Viaggiare low cost. Quando la vacanza si trasforma in inferno (ritardi, cancellazioni, negato imbarco): i diritti del viaggiatore. Durata 8 ore Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Tonino Medica Formatore CTS Einaudi Quota di partecipazione 25,00

344

Finestra sul turismo

23

23 Seminari tematici
Lobiettivo di questi seminari quello di offrire occasioni di approfondimento su particolari temi di attualit riguardanti il settore dei viaggi e delle vacanze. La formula quella del seminario/workshop tematico. Il linguaggio utilizzato alla portata di tutti. Destinatari Operatori turistici, insegnanti, studenti, persone interessate ai singoli temi proposti. Contenuti Il fenomeno SmirtBox: quando la vacanza entra in una scatola. Il danno da vacanza rovinata: istruzioni per il viaggiatore. Approfondimenti su destinazioni turistiche. Il programma denitivo ed aggiornato dei seminari sar pubblicato sul sito www.ctseinaudi.fpbz.it Durata 3 seminari dalla durata di 3 ore ciascuno Sede di realizzazione Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi L. Einaudi Relatore Esperti di settore Quota di partecipazione 15,00 (per singolo seminario)

345

CASA HAUS SCUOLA CULTURA...

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL Landeshauptmannstellvertreter


Landesrat fr Wohnungsbau, italienische Kultur, Schule und Berufsbildung

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Vicepresidente della Provincia


Assessore alledilizia abitativa, cultura, scuola e formazione professionale in lingua italiana

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE

24
Servizi alberghieri

I servizi alberghieri costituiscono uno dei settori rilevanti delleconomia altoatesina e sono in continua evoluzione. Le attivit che concorrono alla realizzazione dei prodotti e servizi alberghieri sono numerose, presentano caratteristiche professionali di natura diversa, richiedono competenze speciche e differenziate. Lofferta formativa proposta riguarda: il Servizio di Ricevimento, tipicamente svolto da alberghi, pensioni, locande, villaggi turistici, campeggi e simili; il comparto ristorativo, articolato in Area Cucina, Area Servizio di Sala, Bar ed Enologia, che comprende le attivit tipiche svolte da ristoranti, pizzerie, bar, caffetterie e tavole calde, area Igiene e Sicurezza alimentare, in riferimento al recente Pacchetto igiene concernente ligiene e la sicurezza dei prodotti alimentari.

Servizi alberghieri

Nota 1: Tutti i partecipanti ai corsi svolti allinterno delle cucine,della pasticceria e della macelleria dovranno essere provvisti di adeguato abbigliamento professionale (divisa da cuoco, copricapo e scarpe antinfortunistiche bianche CE EN345 S2). Nota 2: La data effettiva di inizio corso verr stabilita non appena raggiunto un sufciente numero di partecipanti per avviare lazione formativa.

Modalit di iscrizione ai corsi di formazione organizzati dalla Scuola Alberghiera Cesare Ritz, Merano
Modalit di pagamento: la quota di partecipazione va pagata mediante versamento su c/c bancario IBAN: IT56 G060 4511 6190 0000 0008 065 intestato a Scuola professionale Alberghiera Cesare Ritz, Merano. La ricevuta deve essere inviata tramite fax o consegnata in Segreteria almeno 10 gg prima dellavvio del corso. Rinuncia: se comunicata per iscritto almeno 5 gg prima dellavvio del corso, d diritto ad utilizzare la quota di partecipazione per una successiva iscrizione o al rimborso con domanda da effettuare presso la segreteria (marca da bollo di 14,62). Le persone esentate dal pagamento, che non diano comunicazione scritta almeno 5 gg. prima dellavvio del corso, perdono il diritto allesonero per lintero semestre formativo. Rinvio o annullamento del corso: Scuola Alberghiera C. Ritz si riserva il diritto di annullare o modicare la data di svolgimento di un corso in qualunque momento. In tal caso la quota di partecipazione verr interamente restituita o potr essere utilizzata per un altro corso. A norma della Legge 675/96 il rmatario autorizza Scuola Alberghiera C. Ritz ad utilizzare i suoi dati anagraci, globali o parziali, per includerli nel proprio database. In qualsiasi momento il rmatario potr avere accesso ai suoi dati, chiedendone la modica o la cancellazione oppure opporsi al loro utilizzo, dandone comunicazione a Scuola Alberghiera Cesare Ritz, Merano

Scuola Professionale Alberghiera Cesare Ritz Formazione Continua sul Lavoro Via Wolf, 44 Merano Tel. 0473 203017, fax 0473 203047 e-mail: fc.ritz@scuola.alto-adige.it

348

Servizi alberghieri

Calendario delle attivit


24.1 Area cucina
Corso Durata Inizio Orario

24
Pagina

Scuola Professionale Alberghiera Cesare Ritz via Wolf 44 Merano

Introduzione al lavoro di cucina Introduzione al lavoro di cucina Introduzione al lavoro di cucina Cucina di base Cucina di base Cucina di base Tecniche di cucina Tecniche di cucina Tecniche di cucina Tecniche professionali per pizzaiolo Tecniche professionali per pizzaiolo Tecniche professionali per pizzaiolo Cucina speciale e tecniche innovative di cottura Tecniche di intaglio frutta e verdura (carving) Tecniche di intaglio frutta e verdura (carving) Cucina speciale per banchetti Panicazione per ristorazione Finger food Merceologia degli alimenti Food cost e gestione dei costi

18 18 18 30 30 30 40 40 40 30 30 30 44 9 9 12 12 12 12 12

Marzo 2013 Aprile 2013 Ottobre 2013 Marzo 2013 Aprile 2013 Ottobre 2013 Aprile 2013 Maggio 2013 Novembre 2013 Marzo 2013 Aprile 2013 Ottobre 2013 da denire* da denire* da denire* da denire* da denire* da denire* da denire* da denire*

18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00

354 354 354 354 354 354 354 354 354 362 362 362 355 356 356 357 357 358 358 359

349

Servizi alberghieri

Cucina per celiaci Pasticceria per celiaci Elementi di scienza dellalimentazione Inglese tecnico Tedesco tecnico

6 4 30 16 16

da denire* da denire* da denire* da denire* da denire*

18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00

359 360 360 361 361

(tel. 0473 203017, fax 0473 203047) fc.ritz@scuola.alto-adige.it


Note Lofferta formativa dellarea cucina offre la possibilit di certicare le competenze acquisite nei corsi: Tecniche di cucina e Cucina speciale e tecniche innovative di cottura che comprende i moduli formativi: Cucina mediterranea e Cucina vegetariana. La certicazione di competenze facoltativa e si acquisisce a seguito del superamento di un esame previsto alla ne di ogni corso. Per accedere alla certicazione del corso: Tecniche di cucina necessaria la frequenza ai corsi propedeutici: Introduzione al lavoro di cucinae cucina di base. Per accedere alla certicazione dei corsi: Cucina speciale e tecniche innovative di cottura necessario aver ottenuto la certicazione nel corso Tecniche di cucina. I corsi sono comunque frequentabili singolarmente per chi non fosse interessato ad ottenere la certicazione. (*) Il corso viene attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti Qualora se ne rilevasse lesigenza ed al raggiungimento del numero minimo di partecipanti, possibile lattivazione di corsi di cucina in collaborazione con la Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei di Bressanone (tel. 0472837760, fax 0472-206661, e-mail: fc.mattei@scuola.alto-adige.it).

350

Servizi alberghieri

24
Pagina

Scuola Professionale Alberghiera Cesare Ritz via Wolf 44 Merano

24.2 Area servizio sala, bar ed enologia


Corso Durata Inizio Orario

Tecniche di sala/bar Tecniche di sala per Catering e Banqueting Tecniche di degustazione Tecniche di degustazione Abbinamento vino-cibo Abbinamento vino-cibo Decorazione vegetale per centrotavola Decorazione vegetale per centrotavola Decorazioni con frutta Decorazione oreale Decorazione oreale natalizia

40 20 9 9 9 9 9 9 9 8 8

Maggio 2013 da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire da denire

18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00

362 363 364 364 364 364 365 365 365 366 366

tel. 0473 203017, fax 0473 203047 fc.ritz@scuola.alto-adige.it

24.3 Area servizio di ricevimento


Corso Durata Inizio Orario Pagina

Ricevimento e front ofce alberghiero Cameriere/a ai piani-housekeeping La comunicazione del receptionist Quality Manager Ricevimento e front ofce alberghiero

40 8 6 8 40

da denire da denire da denire da denire da denire

18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00

367 367 368 368 367

351

Servizi alberghieri

Cameriere/a ai piani housekeeping La comunicazione del receptionist Quality Manager

8 6 8

da denire da denire da denire

18.00 - 22.00 18.00 - 22.00 18.00 - 22.00

367 368 368

tel. 0473 203017, fax 0473 203047 fc.ritz@scuola.alto-adige.it

Scuola Professionale Alberghiera Cesare Ritz via Wolf 44 Merano

24.4 Area igiene e sicurezza alimentare


Corso Durata Inizio Orario Pagina

Formazione igienico-sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti Modulo 1 Formazione igienico-sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti Modulo 2 Igiene e sicurezza alimentare nella piccola e media industria alimentare Formazione igienico-sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti Modulo 1 Formazione igienico-sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti Modulo 2 Igiene e sicurezza alimentare nella piccola e media industria alimentare

da denire

18.00 - 22.00

370

da denire

18.00 - 22.00

370

da denire

18.00 - 22.00

371

da denire

18.00 - 22.00

370

da denire

18.00 - 22.00

370

da denire

18.00 - 22.00

371

tel. 0473 203017, fax 0473 203047 fc.ritz@scuola.alto-adige.it

352

Servizi alberghieri

Corsi propedeutici e certicazione di competenze: articolazione di un possibile percorso formativo

24

Il percorso formativo offerto articolato in 13 corsi/moduli, per un totale di 304 ore. Ai ni del completamento del percorso le persone sono tenute a partecipare a 10 corsi, per un totale di 268 ore (nellambito dei corsi di specializzazione ve ne sono infatti 4 tra cui sceglierne uno in funzione degli interessi specici)
Corsi introduttivi Introduzione al lavoro di cucina Cucina di base 30 ore Corsi professionalizzanti Tecniche di Sala-bar 18 ore 40 ore Tecniche di cucina 40 ore Inglese tecnico 16 ore 3 mesi esperienza lavorativa Tedesco tecnico 16 ore Elementi di scienza dellalimentazione Food cost e gestione dei costi Cucina speciale per banchetti Fingerfood 12 ore Panicazione per ristorazione Totale 48 ore Totale 80 ore Corsi di specializzazione Cucina speciale e tecniche innovative di cottura 44 ore Merceologia alimentare 12 ore

30 ore

12 ore

12 ore

12 ore

Totale 166 ore (richiesta la partecipazione a 130 ore)

Totale 304 ore (richiesta la partecipazione a 268 ore)

353

Servizi alberghieri

24.1 Corsi di introduzione al lavoro di cucina e di cucina di base


Destinatari Adulti occupati nel settore e adulti disoccupati e/o interessati a inserirsi nel settore e che desiderano sviluppare competenze professionali utili per riconoscere le caratteristiche organolettiche e merceologiche delle materie prime ed il relativo stoccaggio e utilizzare le attrezzature e gli utensili adeguati alle lavorazioni rispettando le procedure di igiene e sicurezza. Il corso di introduzione alla cucina base diviso in due moduli. Contenuti corso di introduzione al lavoro di cucina: 1. Igiene personale, malattie trasmissibili dagli alimenti, conservazione degli alimenti, sanicazione; 2. Materie Prime in cucina 3. Sicurezza in cucina 4. La piccola e la grande attrezzatura in cucina Durata 18 ore Quota di partecipazione 40,00 Contenuti corso di cucina di base 1. Tecniche di cottura; 2. Fondi, condimenti e salse di base 3. Introduzione alla pasticceria Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: La frequenza al primo modulo obbligatoria per poter accedere al secondo modulo. 354

24.1 Tecniche di cucina


Obiettivi Sviluppare competenze professionali relative al corretto utilizzo ed alle tecniche di lavorazione delle materie prime funzionali alla preparazione di piatti di diverse tipologie sulla base di indicazioni e ricettari. Tali competenze possono consentire di lavorare come aiuto cucina aiuto cuoco Il corso costituisce parte di un percorso di sviluppo professionale che si snoda attraverso una serie di proposte presenti nel catalogo. Competenze certicabili Al termine del corso ed in seguito al superamento positivo della prova nale saranno certicate le seguenti competenze formative: Interpretare e seguire le indicazioni utili alla preparazione di piatti di diverse tipologie (antipasti, pasta, carne, pesce, pasticceria, gelato) eseguite durante le attivit formative Trattare le materie prime utilizzando le tecniche di preparazione/lavorazione apprese durante lattivit formativa La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore dei singoli corsi ed il positivo superamento di una prova nale costituita da una prova pratica ed una prova orale. Contenuti Mod. 1 Aperitivi ed antipasti gli stuzzichini e gli antipasti, sia caldi che freddi: abbinamenti e ricette la composizione e lallestimento dei buffet Mod. 2 Pasta, pasta fresca e pasta ripiena la pasta secca e la pasta fresca la pasta ripiena gli gnocchi di patate

24
Mod. 3 Carni la carne di vitello, di manzo, di maiale e avicola i tagli e le preparazioni Mod. 4 Pesci i pesci dacqua dolce e dacqua salata: classicazione la slettatura a crudo, i metodi di cottura Mod. 5 Ortaggi le verdure, i legumi e gli ortaggi i metodi di preparazione, cottura, conservazione Mod. 6 Pasticceria per la ristorazione le torte ed i biscotti i metodi di lavorazione e cottura di pan di spagna, pasta frolla e crema pasticcera lutilizzo della frutta nella pasticceria il gelato: creazione, produzione, modalit di conservazione ed utilizzo Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare un percorso formativo; adulti occupati o con esperienza in settori di riferimento (es. commessi di negozi alimentari); adulti disoccupati; coloro che intendono cambiare tipo di lavoro. Si richiedono: la conoscenza della lingua italiana e lattestato di frequenza ai corsi Introduzione al lavoro di cucina e Cucina di base. Durata 40 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

Area cucina

24.1 Cucina speciale e tecniche innovative di cottura


Obiettivi Sviluppare competenze professionali relative alle tecniche creative di utilizzo e di cottura delle materie prime ed alle tecniche di preparazione di piatti di cucina mediterranea e vegetariana. Il corso costituisce parte di un percorso di sviluppo professionale che si snoda attraverso una serie di proposte presenti nel catalogo. Competenze certicabili Al termine del corso ed in seguito al superamento positivo della prova nale saranno certicate le seguenti competenze formative: Elaborare ricette relative a piatti semplici della cucina mediterranea e vegetariana, con appropriato utilizzo delle materie prime e nel rispetto dei tempi tecnici Utilizzare la tecnica di cottura sottovuoto per la realizzazione di preparazioni semplici La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore dei singoli corsi ed il positivo superamento di una prova nale costituita da una prova pratica ed una prova orale. Contenuti Mod. 1 Tecniche innovative di cottura Le principali tecniche La cottura sottovuoto Mod. 2 Cucina mediterranea: caratteristiche e principi dietetici I piatti della tradizione I piatti unici I cereali, i legumi, gli ortaggi, i prodotti ittici, le carni e i latticini Mod. 3 Cucina vegetariana: caratteristiche e principi dietetici 355

Servizi alberghieri

Preparazioni che utilizzano esclusivamente cereali e derivati, legumi e ortaggi Caratteristiche merceologiche e qualitative degli alimenti di origine vegetale Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare un percorso formativo; adulti occupati o con esperienza in settori di riferimento (es. commessi di negozi alimentari); adulti disoccupati; coloro che intendono cambiare tipo di lavoro. Si richiedono: la conoscenza della lingua italiana e la certicazione delle competenze relativa al corso Tecniche di cucina Durata 44 ore Quota di partecipazione 100,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.1 Tecniche di intaglio frutta e verdura (carving)


Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono apprendere le tecniche di base e le regole per la decorazione e lallestimento di tavoli e buffet utilizzando frutta ed ortaggi. Contenuti Larte dellintaglio. Scelta della materia prima e modalit di conservazione. Tecniche per la realizzazione e la trasformazione artistica di vegetali. Realizzazione di soggetti a tema. Durata 9 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

356

24
24.1 Cucina speciale per banchetti
Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano aggiornare le proprie competenze professionali nellambito del banqueting e del catering. Contenuti Tecniche di stoccaggio, abbattimento e conservazione; varie tipologie di cotture e precotture; la preparazione anticipata della linea; molteplici sistemi di rigenerazione e mantenimento, tipologie di servizio. Durata 12 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

Area cucina

24.1 Panicazione per ristorazione


Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano aggiornare le proprie competenze professionali con particolare riferimento alle tecniche di base di panicazione nel settore della ristorazione. Contenuti Gli impasti diretti, la tecnica di spezzatura, la tecnica di lievitazione, tecnica di cottura di varie tipologie di pane per ristorazione. Durata 12 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

357

Servizi alberghieri

24.1 Finger food


Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano aggiornare le proprie competenze professionali nella piccola pasticceria e nelle altre preparazioni salate. Contenuti Piccola pasticceria mignon salata, biscotteria salata, ricette e presentazioni varie. Durata 12 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

24.1 Merceologia degli alimenti


Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano aggiornare le proprie competenze professionali con riferimento agli aspetti merceologici e legislativi delle produzioni alimentari. Contenuti Analisi approfondita delle principali produzioni alimentari locali, nazionali ed internazionali; caratteristiche e requisiti qualitativi. Durata 12 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

358

24
24.1 Food cost e gestione dei costi 24.1 Cucina per celiaci
Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano acquisire le competenze di base nella gestione dei costi dellazienda ristorativa. Tale corso consente di comprendere quali sono le componenti che deniscono i costi e quali sono le regole per gestire il famoso Food Cost. Contenuti Analisi dei costi diretti, indiretti, variabili e ssi; valutazione del costo delle merci, calcolo ingredienti, gestione del magazzino, calcolo del food cost. Durata 12 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina. Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano conoscere le tematiche inerenti la celiachia. La celiachia unintolleranza al glutine, sostanza proteica presente in alcuni cereali. Per curarla, attualmente, occorre non solo escludere dalla dieta ingredienti contenenti glutine ma anche eliminarne le pi piccole tracce da ogni piatto. Questo implica un forte impegno di educazione e igiene alimentare. Contenuti La celiachia; la dieta senza glutine; igiene e stoccaggio degli alimenti; preparazione degli alimenti (pasti) privi di glutine. Durata 6 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

Area cucina

359

Servizi alberghieri

24.1 Pasticceria per celiaci


Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano conoscere le tematiche inerenti la celiachia. La celiachia unintolleranza al glutine, sostanza proteica presente in alcuni cereali. Per curarla, attualmente, occorre non solo escludere dalla dieta ingredienti contenenti glutine ma anche eliminarne le pi piccole tracce da ogni piatto. Questo implica un forte impegno di educazione e igiene alimentare. Contenuti La dieta senza glutine nella pasticceria; igiene e stoccaggio degli alimenti; preparazione degli alimenti (desserts) privi di glutine. Durata 4 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

24.1 Elementi di scienza dellalimentazione


Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano aggiornare le proprie competenze professionali con riferimento alle scienze dellalimentazione. Contenuti I principi nutritivi, il fabbisogno energetico e di nutrienti, le caratteristiche dellalimentazione equilibrata. Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

360

24
24.1 Inglese tecnico
Destinatari Adulti occupati nel settore. L`obiettivo del corso quello di aggiornare le competenze linguistiche professionali del personale che gi opera nel settore con particolare riferimento alle espressioni di maggior frequenza ed al lessico tecnico essenziale. Contenuti Fondamenti di inglese, espressioni colloquiali di base, situazioni comunicative tipiche nella ristorazione. Durata 16 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

Area cucina

24.1 Tedesco tecnico


Destinatari Adulti occupati nel settore. L`obiettivo del corso quello di aggiornare le competenze linguistiche professionali del personale che gi opera nel settore con particolare riferimento alle espressioni di maggior frequenza ed al lessico tecnico essenziale. Contenuti Fondamenti di tedesco, espressioni colloquiali di base, situazioni comunicative tipiche nella ristorazione. Durata 16 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

361

Servizi alberghieri

24.1 Tecniche professionali per pizzaiolo


La professione di pizzaiolo un mestiere che non conosce crisi e non conosce conni, in Italia cos come allestero. Il corso intende preparare gli interessati ad inserirsi nel settore ristorativo come pizzaioli fornendo oltre alle basi teoriche anche una notevole preparazione pratica. Contenuti Lezione teorica: I cereali; la farina; la qualit della farina; il lievito; lacqua; il sale; la cottura della pizza; il forno. Lezione pratica: preparazione di pizze in bianco; preparazione degli ingredienti della farcitura e gli accorgimenti per la loro cottura; le specialit in pizzeria: il crostino, il calzone e la pizza dessert, assaggi; impasto e stesura di pasta per pizza in teglia con relativa cottura. Durata 30 ore Quota di partecipazione 60,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C.Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina.

24.2 Tecniche di sala/bar


Obiettivi Sviluppare competenze professionali utili ad operare nellambito del processo di erogazione di pasti e bevande e specicamente nelle fasi di accoglienza ed assistenza del cliente durante la somministrazione delle pietanze, preparazione del piatto e confezionamento del piatto. Il corso costituisce parte di un percorso di sviluppo professionale che si snoda attraverso una serie di proposte presenti nel catalogo. Competenze certicabili Al termine del corso ed in seguito al superamento positivo della prova nale saranno certicate le seguenti competenze formative: Realizzare i diversi servizi nellambito della sala e del bar individuando le attrezzature e gli utensili, rispettando le procedure di igiene e sicurezza, i canoni estetici ed i tempi tecnici; Pianicare e concretizzare lavori e/o mise en place semplici; Gestire la relazione interpersonale con il cliente nellambito del contesto di servizio. La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore dei singoli corsi ed il positivo superamento di una prova nale costituita da una prova pratica ed una prova orale. Contenuti Mod. 1 Introduzione al ruolo Le professioni del cameriere e del barista, tipologia di ristoranti e di bar, la brigata di sala e bar. Mod. 2 Lattrezzatura di sala e di bar Lattrezzatura del bar, larredamento della

362

Area servizio di sala, bar ed enologia

24

sala, la biancheria di sala, lattrezzatura di sala. Mod. 3 Il coperto e la mise en place Il coperto di base, i coperti complessi Mod. 4 Il servizio Il servizio di sala, il servizio delle bevande, il caff Mod. 5 La relazione con i clienti Norme di comportamento appropriato, tecniche base per la gestione dei problemi. Destinatari Adulti occupati nel settore che intendono sviluppare un percorso formativo; adulti occupati o con esperienza in settori di riferimento; adulti disoccupati; coloro che intendono cambiare tipo di lavoro. Si richiedono: la conoscenza della lingua italiana e lattestato di frequenza ai corsi Introduzione al lavoro di cucina e Cucina di base. Durata 40 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.2 Tecniche di sala/bar settori catering e banqueting


Destinatari Adulti occupati nel settore e/o disoccupati interessati ad acquisire competenze professionali utili ad operare nellambito del processo di erogazione pasti e bevande in un settore in forte sviluppo come quello del Catering e Banqueting. Contenuti Introduzione al mondo della ristorazione; le strutture; il personale; leggi principali; la mise en place; le varie tipologie di servizio; organizzazione della giornata lavorativa; introduzione al servizio bar; le attrezzature; il mondo della caffetteria; il vino: nozioni principali; servizio bevande; i cocktails: nozioni base; introduzione al mondo del catering e banqueting; lorganizzazione di un buffet. Durata 20 ore Quota di partecipazione 50,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano NOTA: Per poter accedere al corso necessario aver terminato il corso di Tecniche di Cucina

363

Servizi alberghieri

24.2 Tecniche di degustazione


Destinatari Operatori del settore alberghiero e ristorativo che intendono approfondire le conoscenze nellambito dellenologia. Contenuti principi di degustazione; lesame visivo; lesame olfattivo; gioco degli aromi con frutta, spezie, erbe aromatiche; lesame gustativo; Prove di degustazione. Durata 9 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.2 Abbinamento cibo - vino


Destinatari Operatori del settore alberghiero e ristorativo e chi ha gi frequentato il corso sulle tecniche di degustazione. La diffusione e lapprofondimento delle tematiche relative alla cultura enologica determina una richiesta sempre pi rafnata in termini qualitativi. In questo contesto diventa strategica unofferta qualicata anche sul piano del corretto abbinamento cibo e vino. Contenuti tecnica di abbinamento, introduzione; la scheda; prova tecnico-pratica. Durata 9 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

364

Area servizio di sala, bar ed enologia

24

24.2 Decorazione vegetale per centrotavola


Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano acquisire le competenze di base e le regole per la decorazione e lallestimento di centrotavola utilizzando frutta ed ortaggi. Contenuti Larte dellintaglio. Scelta della materia prima e modalit di conservazione. Tecniche per la realizzazione e la trasformazione artistica di vegetali. Realizzazione di soggetti a tema. Durata 9 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.2 Decorazioni con frutta


Destinatari Adulti occupati nel settore che desiderano acquisire le tecniche di base dellintaglio della frutta e varie idee per la decorazione di bevande, cocktails, coppe gelato e macedonie. Contenuti Larte dellintaglio. Scelta della materia prima e modalit di conservazione. Manualit- piccole decorazioni, utilizzo e scelta del frutto in base ai tempi di lavoro e la tipologia della preparazione. Tecniche per la realizzazione di guarnizioni e realizzazione di soggetti utilizzando la fantasia. Trucchi e consigli per esporre e valorizzare al meglio le decorazioni. Durata 9 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

365

Servizi alberghieri

24.2 Decorazione oreale


Destinatari Operatori del settore, gestori di bar, ristoranti, alberghi che desiderano acquisire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per creare composizioni oreali attraverso lutilizzo di ori, piante articiali e naturali. Contenuti la giusta atmosfera con profumi, aromi e simbologie; lutilizzo di ori, piante naturali ed articiali per le composizioni oreali; regole di composizione, forme e colori. Durata 8 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.2 Decorazione oreale natalizia


Destinatari Operatori del settore, gestori di bar, ristoranti, alberghi che desiderano acquisire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie per creare composizioni di carattere natalizio, attraverso lutilizzo di ori, piante articiali e naturali. Contenuti la giusta atmosfera con profumi, aromi e simbologie; lutilizzo di ori, piante naturali ed articiali per le composizioni oreali natalizie; regole di composizione, forme e colori. Durata 8 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

366

Area servizio di ricevimento

24

24.3 Ricevimento e front ofce alberghiero


Destinatari Possessori di diploma di qualica professionale (anche se non alberghiera ma attinente alla professione es. segretaria dazienda). Lespressione front line identica tutti i reparti a contatto con il cliente, primo fra tutti il front ofce, il reparto che riunisce le mansioni di ricevimento, portineria, segreteria, cassa e centralino. Il lavoro di front ofce un lavoro di squadra e le funzioni di ogni operatore devono essere intercambiabili. Contenuti Accoglienza dei clienti, vendita dei servizi, assistenza durante il soggiorno, emissione del conto e dei documenti scali, gestione dei reclami, operazioni di segreteria, gestione pratiche di soggiorno, rapporti di previsione arrivi e partenze. Durata 40 ore Quota di partecipazione 90,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.3 Cameriere/a ai piani (housekeeping)


Destinatari Adulti occupati nel settore e adulti disoccupati e/o interessati ad acquisire le competenze di governante, gura professionale si occupa del riordino delle camere in strutture alberghiere. Per essere precisa e veloce essa deve conoscere le tecniche corrette di pulizia e i giusti prodotti da utilizzare. Contenuti Tecniche di pulizia, utilizzo dei prodotti Durata 8 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

367

Servizi alberghieri

24.3 La comunicazione del receptionist


Destinatari Adulti occupati nel settore e disoccupati interessati ad acquisire competenze comunicative utili a svolgere in modo ottimale lattivit di receptionist. Laddetto al ricevimento una gura chiave nellambito dellospitalit alberghiera, attraverso il proprio modo di agire esso veicola limmagine dellalbergo e della sua efcienza. Diventa quindi fondamentale focalizzare lattenzione sul cliente e sulla comunicazione che si instaura con lui. Durata 6 ore Quota di partecipazione 30,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.3 Quality manager


Destinatari Adulti occupati nel settore e/o disoccupati interessati ad inserirsi nel settore. Il Quality manager ha il compito di controllare la qualit dei servizi prestati alla clientela. Analizza il comportamento del cliente, denisce i comportamenti organizzativi pi efcaci, controlla la correttezza di comunicazione degli standard ai vari reparti. Durata 8 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

368

Area igiene e sicurezza alimentare

24

24.4 Area igiene e sicurezza alimentare


Con lentrata in vigore dei recenti regolamenti europei in materia di sicurezza degli alimenti, il cosiddetto Pacchetto igiene, stata avviata una profonda revisione del quadro normativo alimentare. La principale innovazione rispetto alla normativa precedentemente in vigore lestensione inoltre dellobbligo di applicare lautocontrollo alla produzione primaria coprendo cos lintera liera agroalimentare. Secondo il Regolamento CE 852/2004 gli operatori del settore alimentare devono garantire che tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione degli alimenti soddisno i requisiti di igiene e sicurezza. Per adempiere a tali obblighi, gli operatori del settore alimentare devono individuare nella propria attivit, attraverso lanalisi e la descrizione delle singole operazioni alle quali viene sottoposto lalimento, ogni fase che potrebbe rivelarsi critica per la sicurezza degli alimenti stessi e garantire che siano predisposte, applicate, mantenute ed aggiornate adeguate misure di sicurezza, avvalendosi dei principi su cui basato il sistema HACCP. In questo contesto assolutamente indispensabile che, allinterno di ogni realt produttiva i singoli operatori siano a conoscenza degli specici pericoli che sussistono sul piano della sicurezza alimentare nonch delle misure adatte per affrontarli attivamente. Solo in questo modo il piano di autocontrollo approntato dallazienda pu essere utilmente applicato e periodicamente sottoposto a revisione. Allinterno di questo rinnovato quadro normativo, entrato pienamente in vigore dal gennaio 2006, la Ripartizione per la Formazione Professionale in lingua italiana intende porsi quale punto di riferimento e supporto per la realizzazione di interventi formativi per tutti i soggetti interessati, cosciente che gli impegni che il Regolamento sopra citato comporta, non investono i soli aspetti normativi, ma esige un mutato approccio culturale nei confronti della problematica evidenziata. Tale esigenza daltronde ben chiara al legislatore che ha posto particolare attenzione agli aspetti formativi laddove lunico intervento preesistente riguardava laccertamento dellidoneit degli operatori sul piano igienico-sanitario. La Scuola Alberghiera C. Ritz in questo contesto in grado di proporre unofferta, che risponda alle differenti esigenze di chi operi allinterno del sistema della produzione alimentare. La traccia di tali azioni formative rappresentata da corsi riservati a chi ricopra ruoli direttivi o esecutivi allinterno dellambito lavorativo. Su queste tracce si potranno poi articolare interventi che possano rispondere ad esigenze particolari.

369

Servizi alberghieri

24.4 Formazione igienico-sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti (modulo 1)
Destinatari Operatori nel settore della Ristorazione (Bar, Ristoranti, Pizzerie, Mense scolastiche, ecc.) e della piccola/media impresa alimentare interessati ad adeguarsi agli obblighi di formazione deniti nel Reg. CE 852/2004. Contenuti a) Igiene della persona: igiene delle mani, abbigliamento, consapevolezza del proprio stato di salute. b) Malattie trasmissibili dagli alimenti, corretta conservazione degli alimenti. c) Sanicazione. Durata 3 ore + 1 ora di verica scritta sui contenuti del corso Quota di partecipazione 30,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

24.4 Formazione igienico-sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti (modulo 2)
Destinatari Operatori nel settore della Ristorazione (Bar, Ristoranti, Pizzerie, Mense scolastiche, ecc.) e della piccola/media impresa alimentare interessati ad adeguarsi agli obblighi di formazione deniti nel Reg. CE 852/2004. Contenuti Lautocontrollo ed il sistema HACCP. Durata 3 ore +1 ora di verica scritta sui contenuti del corso Quota di partecipazione 30,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano

370

Area igiene e sicurezza alimentare

24

24.4 Igiene e sicurezza alimentare nella piccola-media industria alimentare


Destinatari Operatori di salumici, panici, latterie della piccola/media impresa alimentare che desiderano aggiornarsi sulle tematiche introdotte con il Pacchetto Igiene, ligiene del personale, locali ed attrezzature. Contenuti Il Pacchetto Igiene, nuovi regolamenti, adempimenti delloperatore del settore alimentare, sistema Haccp; analisi dei pericoli specici del settore, parametri microbiologici. Durata 8 ore Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola Alberghiera C. Ritz Merano Scuola per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio E. Mattei Bressanone

371

La Formazione Professionale per lo sviluppo individuale della professionalit

Servizi alberghieri

Se sei un lavoratore o una lavoratrice che rientra almeno in una di queste categorie: dipendente di un datore di lavoro privato in cassa integrazione iscritto/a alle liste di mobilit in stato di disoccupazione accertata per almeno tre mesi

Allora questa informazione ti pu interessare!


La Provincia Autonoma mette a tua disposizione un contributo pubblico no a 1.500 Euro per la partecipazione a corsi di aggiornamento, riqualicazione e specializzazione. Sarai tu a scegliere: quale corso frequentare dove quando

Per agevolarti nella scelta abbiamo creato un catalogo on line che potrai trovare al seguente indirizzo: www.provincia.bz.it/voucher
Sul sito troverai anche tutte le informazioni su: chi pu richiedere il contributo cosa fare per richiederlo quando richiederlo
Formazione Professionale italiana Via S. Geltrude 3 - 39100 Bolzano Tel. 0471 414419
372

25
Professioni sociali

La Scuola Provinciale per le Professioni Sociali in lingua italiana costruisce le sue proposte formative, consapevole di avere responsabilit sia verso gli individui, sia verso le organizzazioni e la comunit. La prospettiva nella quale opera la Scuola Provinciale per le Professioni Sociali una prospettiva che guarda alla formazione continua come ad uno dei cardini della formazione individuale. Non esiste pi alcun lavoro che si imparato da giovani e che non richieda aggiornamento, nuova formazione, verica delle proprie competenze. La formazione continua sul lavoro, sia nel senso di personale riqualicazione, sia nel senso di aggiornamento, sar sempre pi presente nella nostra vita. Pensare ad una formazione che consenta, attraverso un bilancio ed una certicazione di competenze, di modellare un percorso il pi possibile vicino a quelle che sono le esigenze delle persone e che al tempo stesso ne valorizzi le risorse e le esperienze professionali, non pi unutopia. I numerosi corsi proposti nel presente catalogo sono sempre pi essi stessi piccoli moduli spendibili in percorsi formativi di pi ampio respiro e sempre pi organizzati in maniera tale da favorirne un inserimento organico assieme ad altre stringhe signicative. Questo conferisce valore ad ogni corso, per breve che sia, e lo investe di signicato nuovo anche per chi ai corsi partecipa.

Professioni sociali

Di fondamentale importanza risulta perci lorganizzazione della formazione continua in vista dellacquisizione di competenze certicabili, modalit questa che consente di personalizzare i percorsi di formazione stessi e di valorizzare le competenze gi acquisite da parte degli operatori. Gli strumenti approntabili in vista di una tale organizzazione sono: il bilancio delle competenze e cio linsieme delle pratiche valutative rivolte alla persona singola e nalizzate alla messa in evidenza delle competenze da essa possedute in maniera tale da darne consapevolezza e visibilit alla persona stessa, nonch renderle trasparenti nei confronti di soggetti esterni; i crediti formativi, cio il valore assegnabile ad un singolo segmento di formazione o ad unesperienza riconoscibile nellambito di un percorso di formazione come competenza individuale gi acquisita in vista di una valorizzazione individuale e collettiva; la certicazione come riconoscimento generale del possesso di una competenza spendibile per il proseguimento di un percorso compiuto formalmente da un soggetto a ci abilitato. Naturalmente si deve intendere la certicazione come pratica estesa solo in presenza di un sistema di standard formativi; gli standard formativi inteso al tempo stesso come requisito di progettazione (riferimento alle caratteristiche minime da raggiungere) e indicatore di conformit (riferimento al processo di valutazione). Lo standard formativo proposto dallIsfol la cosiddetta Unit capitalizzabile (UFC). In sostanza riassumendo si potrebbero individuare le seguenti componenti di un processo di autentica formazione continua: 1. denizione di un sistema di riconoscimento-certicazione delle competenze 2. creazione dei presupposti per la capitalizzazione delle competenze acquisite in una logica di crediti assimilabili a tasselli 3. creazione dei presupposti per unintegrazione fra Formazione Professionale, Azienda e mercato del lavoro 4. promozione di un sistema modulare e personalizzabile dei percorsi formativi stessi attraverso il sistema dei crediti formativi (libretto formativo individuale). La formazione appare in questo momento e alla luce dei cambiamenti intervenuti a livello economico, ma soprattutto sociale, come lo strumento principale per la attuazione dei nuovi orientamenti in politica sociale. La formazione, in questo caso strategica nel senso che deve preparare i futuri operatori a rispondere adeguatamente ai nuovi bisogni, ad inserirsi armonicamente nelle nuove articolazioni organizzative dei servizi, ad accompagnare con essibilit e sensibilit i cambiamenti. Dobbiamo chiederci quale sia la prospettiva innescata da una situazione che vede una elevata richiesta di prestazioni afancarsi ad una parallela razionalizzazione delle risorse. Dobbiamo chiederci se nel momento attuale la comunit possa permettersi di disporre in campo sociale di risorse parzialmente efcaci o se invece non senta lesigenza sempre pi forte di 374

Professioni sociali

25

un salto di qualit e di una maggiore immissione di valore nellofferta dei servizi pubblici. Ci signica prima di tutto operare con gli strumenti formativi allo scopo di afnare sempre pi linsieme di competenze che fanno delloperatore sociale un professionista della relazione daiuto, equidistante cio sia da un paradigma medico-sanitario di vecchio stampo che da uno invece genericamente caritatevole, una gura che metta la propria professionalit al servizio dei bisogni e delle risorse della comunit e che con questa stessa comunit sia in grado di dialogare. Ecco dunque che la professionalit viene ad essere misurata anche dalla sua capacit di orientamento al cliente sia nel senso pi stretto del termine (lutente) che in quello pi diffuso (la famiglia dellutente, le persone a questultimo vicine, ma anche gli altri servizi sociali). Un siffatto concetto di professionalit ha ricadute dirette sullo status stesso delloperatore sociale, sul modo cio in egli viene percepito dai livelli circostanti della societ, da quelli pi prossimi a quelli pi lontani, da quelli quotidiani a quelli politico amministrativi e uno status riconosciuto, oltre ad accrescere il senso di autoefcacia negli operatori stessi, aggiunge indubbio valore ai servizi basandosi esso sulla considerazione del ruolo delloperatore come professionista e non soltanto come persona animata da spirito altruistico. Per concludere: la formazione continua lo strumento per sostenere i singoli e le organizzazioni ad affrontare le innovazioni e le criticit presenti nel lavoro. , anche, il settore che subir le pi grandi trasformazioni nel prossimo futuro. La formazione continua si baser sempre di pi sulla certicazione delle competenze, le quali diventeranno dei crediti assimilabili a dei tasselli per integrarsi nella formazione di qualica. Ci sar la promozione di un sistema modulare attraverso il libretto formativo. Sar compiuta sempre di pi in stretta connessione con le politiche del lavoro e con le aziende produttive le quali collaboreranno anche alla certicazione attraverso proprio personale, con funzione di assessor. Si costituiranno, per progetti formativi specici, delle organizzazioni temporanee composte dalla Formazione e da Imprese. Il presente catalogo prevede corsi nelle seguenti aree: INNOVAZIONE (Le responsabilit legali della persona che cura; Corso per Amministratore di sostegno ecc.); LABORATORI CREATIVI: ATTIVIT ESPRESSIVE (Creare un albo illustrato laboratorio della carta, Cer - amicando laboratorio di ceramica per chi lavora con i bambini, Sperimentare con i colori, la carta e la stampa ecc.); MINORI (Atelier del far nta: attivit teatrali con i bambini 0-3 anni, Le malattie infettive del bambino: vaccinazioni e prolassi delle ricadute ecc.); HANDICAP (Stimolazione sensoriale per la persona con disabilit grave e gravissima, La progettazione educativa per la persona con disabilit psicosica ecc.) PSICHIATRIA ((Corso base di formazione sulla valutazione delle abilit e la pianicazione degli obiettivi in riabilitazione psicosociale); INTERCULTURA (Malintesi e mediazioni necessarie, lavoro di cura e comunicazione, ecc.); ANZIANI (Kinaesthetics; La valutazione del dolore nelle persone anziane con deterioramento cognitivo; Lassistenza della persona anziana con problemi osteoarticolari; Dietoterapia 375

Professioni sociali

dellAlzheimer; Il silenzio della vita, ecc.); MANAGEMENT (Dalla cura di s alla cura dellaltro; Per s con gli altri; Prendersi cura della propria vita: ascolto e narrazione di s ecc.); SOCIO SANITARIA (Preparazioni farmaceutiche ecc.); AZIONI INFORMATIVE RIVOLTE ALLE FAMIGLIE ED ALLE PERSONE INTERESSATE (Primo soccorso con le persone adulte, Decisioni alla ne della vita ecc.); BENESSERE E PREVENZIONE (Massaggio di rilassamento; Riessologia base ecc.). Un vivo augurio di buon lavoro a tutti coloro i quali, partendo dal desiderio di migliorare la propria professionalit, frequenteranno alcuni dei corsi proposti.

Per Informazioni: Segreteria della sede di Bolzano Scuola provinciale per le Professioni Sociali E. Levinas, Bolzano, piazza Angela Nikoletti, 1, tel. 0471/440900 (solo mattina) fax 0471/440929 e-mail: fp.sociale@scuola.alto-adige.it www.sociale-levinas.fpbz.it Sede di Merano Merano, via Verdi 34, tel. 0473/200968, fax 0473/229339 e-mail: fp.socialemerano@scuola.alto-adige.it

376

Professioni sociali

Calendario delle attivit


Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas 25.1 Area INNOVAZIONE
Corso Durata Giorni Orario

25
Pagina

Corso per amministratore di 48 ore sostegno - edizione di Bolzano

Gio 21 e 28 febbraio 2013 07, 14, 21 marzo 2013 04, 11, 18 aprile 2013 02, 09, 16, 23 maggio 2013 TERM. ISCR. Lu 21 gennaio 2013 Ma 05 e me 06 marzo 2013 TERM. ISCR. Lu 18 febbraio 2013

17.00 21.00

390

Riessione sulle pratiche di contenzione in ambito residenziale Biodiritto: problematiche giuridiche e deontologiche di ne vita. Consenso informato, diritto al riuto delle cure, testamento biologico, accanimento terapeutico Le responsabilit legali della persona che cura Prendersi cura alla ne della vita: le cure palliative

12 ore

Ma 09.00 12.00 13.30 16.30 Me 09.00 12.00 13.30 15.30

391

16 ore

Ve 05, 12, 19 aprile, 03 maggio 2013 14.00 18.00 TERM. ISCR. Me 27 marzo 2013 Gio 09 e ve 10 maggio 2013 TERM. ISCR. Lu 22 aprile 2013 Ma 05, 12, 19 e 26 novembre 2013 TERM. ISCR. Lu 21 ottobre 2013

392

6 ore

14.00 17.00

393

12 ore

17.30 20.30

393

Tel. 0471 440900, Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it

377

Professioni sociali

25.2 Area LABORATORI CREATIVI: ATTIVIT ESPRESSIVE


Corso Durata Giorni Orario Pagina

Sperimentare con i colori, la carta e la stampa

15 ore

Me 30, gio 31 gennaio 2013 ma 05, me 06, gio 18.00 - 21.00 07 febbraio 2013 TERM. ISCR. Lu 14 gennaio 2013 Ve 01, ve 08, sa 23 febbraio 2013 ve 01, ve 08, sa 16 marzo 2013 TERM. ISCR. Lu 21 gennaio 2013 Ma 26 e me 27 febbraio 2013 ma 05 e me 06 marzo 2013 ma 12 e me 13 marzo 2013 ma 19 e me 20 marzo 2013 ma 26 e me 27 marzo 2013 TERM. ISCR. Lu 23 settembre 2013 Ma 09, me 10 e gio 11 aprile 2013 TERM. ISCR. Me 27 marzo 2013 Ve 15.00 18.00 Sa 09.00 13.00

394

Il corpo narrante

20 ore

394

Cer - amicando laboratorio di ceramica per chi lavora con i bambini

30 ore

18.00 -21.00

395

Creare un albo illustrato laboratorio della carta

12 ore

18.00 - 21.00

396

Cer amica laboratorio di ceramica per chi lavora nellambito disabilit ed anziani

30 ore

Ma 01, me 02 e gio 03 ottobre 2013 ma 08, me 09 e gio 10 ottobre 2013 ma 15, me 16 e gio 18.00 -21.00 17 ottobre 2013 ma 22 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 08 febbraio 2013

396

378

Professioni sociali

25
Pagina

Tel. 0471 440900 - Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it

25.3 Area MINORI


Corso Durata Giorni Orario

Atelier del far nta: attivit teatrali con i bambini (0-3 anni)

8 ore

Me 20 e gio 21 febbraio 2013 TERM. ISCR. Ve 08 febbraio 2013 Gio 28 febbraio 2013 TERM. ISCR. Lu 18 febbraio 2013 Lu 18 e ma 19 marzo 2013 TERM. ISCR. Ve 08 marzo 2013 Ma 09 aprile 2013 TERM. ISCR. Ma 25 marzo 2013

17.00 21.00

397

Le malattie infettive nel bambino: vaccinazioni e prolassi delle ricadute

4 ore

17.00 21.00

398

La lettura 0-3 anni

8 ore

17.00 21.00

398

Le malattie stagionali del bambino: prolassi delle ricadute

4 ore

17.00 21.00

399

La relazione con i genitori al nido

12 ore

Ve Ve 19 e sa 20 aprile 09.00 13.00 2013 14.00 18.00 TERM. ISCR. Sa Me 27 marzo 2013 09.00 13.00 Gio 18 e ve 19 aprile 2013 TERM. ISCR. Ve 05 aprile 2013 Gio 02 e ve 03 maggio 2013 TERM. ISCR. Me 22 aprile 2013 09.00 13.00 14.00 18.00

399

Quando un adolescente soffre: 16 ore adolescenza e trauma Come sviluppare ed elaborare risorse alternative allaggressivit ed alla distruttivit in et evolutiva

400

16 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

400

379

Professioni sociali

Giochi per favorire la socializzazione (0-3 anni)

8 ore

Ma 14 e me 15 maggio 2013 TERM. ISCR. Gio 02 maggio 2013

17.00 21.00

401

Fare con le mani: attivit espressive e manipolative (0 -3 anni)

8 ore

Ma 28 e me 29 maggio 2013 17.00 21.00 TERM. ISCR. Lu 13 maggio 2013 Sa 14, 21, 28 settembre 2013 TERM. ISCR. Gio 05 settembre 2013 Ma 17 settembre 2013 TERM. ISCR. Ve 06 settembre 2013 Gio 24 e ve 25 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 04 ottobre 2013 Ma 22 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 11 ottobre 2013

401

Cara/caro collega: il lavoro di gruppo al nido

12 ore

09.00 13.00

402

Primo soccorso con i bambini

6 ore

08.30 12.30 14.00 16.00

402

Le regole in educazione (0-3 anni)

8 ore

17.00 21.00

403

Le malattie della pelle e le parassitosi del bambino

4 ore

17.00 21.00

403

Tel. 0471 440900 - Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it 25.4 Area HANDICAP
Corso Durata Giorni Orario Pagina

I bambini con sindrome autistica: dalla diagnosi allo sviluppo dellautonomia personale

8 ore

Ve 22 febbraio 2013 TERM. ISCR. Ve 08 febbraio 2013

09.00 13.00 14.00 18.00

404

380

Professioni sociali

25
404 405 405

La progettazione educativa per la persona con disabilit psicosica Stimolazione sensoriale per la persona con disabilit grave e gravissima

14 ore

Gio 11 e ve 12 aprile 2013 TERM. ISCR. Me 27 marzo 2013 Gio 23 e ve 24 maggio 2013 TERM. ISCR. Gio 09/05/2013 Ma 24/05/2013 TERM. ISCR. Ve 10/05/2013 Ve 13 settembre 2013 TERM. ISCR. Lu 02 settembre 2013 Me 09, gio 10 e ve 18 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 27 settembre 2013 Gio 14, ve 15 e ve 22 novembre 2013 TERM. ISCR. Me ve 25 ottobre 2013

08.30 12.30 14.30 17.30

14 ore

08.30 12.30 14.30 17.30 09.00 13.00 14.00 18.00

Il bambino con iperattivit: indicazioni pratiche per affrontare 8 ore le difcolt di apprendimento Le difcolt di apprendimento nei bambini con sindrome di Down

8 ore

09.00 13.00 14.00 18.00 08.30 12.30 14.30 17.30 Ve 18/10/2013 09.00 13.00 14.00 18.00 08.30 12.30 14.30 17.30 Ve 22/11/2013 09.00 13.00 14.00 18.00

406

Stimolazione basale Corso base

22 ore

406

Stimolazione basale Corso approfondimento

22 ore

407

25.5 Area PSICHIATRIA


Corso Durata Giorni Orario Pagina

Social Skills Training

16 ore

Gio 14 e ve 15 marzo 2013 TERM. ISCR. Ve 01/03/2013

09.00 13.00 14.00 18.00

408

La presa in carico ed il progetto terapeutico riabilitativo di utenti con disturbo psichico in ambito residenziale

12 ore

Gio Gio 04e lu 22 aprile 09.00 13.00 2013 14.00 - 18.00 TERM. ISCR. Lu Lu 25 marzo 2013 09.00 13.00

409

381

Professioni sociali

Problem solving nel lavoro con le persone con problemi psichiatrici Riabilitazione psicosociale (modello V.A.D.O.) Corso avanzato

16 ore

Me 23 e gio 24 ottobre 2013 TERM. ISCR. Gio 10/10/2013 Da denire Novembre 2013

09.00 13.00 14.00 18.00 3 incontri 14.00 18.00

409

12 ore

410

Tel. 0471 440900, Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it 25.6 Area INTERCULTURA
Corso Durata Giorni Orario Pagina

Lapproccio e la comunicazione con la persona di altra cultura in ambito socio sanitario

14 ore

Ma 12, ma 26 marzo 2013 TERM. ISCR. Ve 01 marzo 2013 Ma 23 aprile 2013 e ma 16 maggio 2013 TERM. ISCR. Gio 11 aprile 2013 Ve 05 e Sa 06 aprile 2013; Sa 13, 20 aprile 2013; Sa 04 maggio 2013. TERM. ISCR. Ve 15 marzo 2013 Ma 08 e ma 15 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 27 settembre 2013 Autunno 2013

09.00 13.00 14.00 17.00

411

Mediazione etno-clinica e lavoro di cura

16 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

413

La partenza ed i progetti migratori formulati dai protago- 15 ore nisti dellemigrazione

Ve 05/04/2013 14.30 18.00 Sa 06/04/2013 412 09.30 13.00 Sa 11.00 13.00

Figli e glie tra due culture. Pedagogia etnoclinica e relazione con i bambini/e delle adozioni internazionali, degli afdi e coinvolti nella migrazione Lavoro di cura e comunicazione i conitti, i malintesi e le mediazioni necessarie

16 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

413

16 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

414

382

Professioni sociali

25
Pagina

25.7 Area ANZIANI


Corso Durata Giorni Orario

Corso per aiutante domiciliare

130 ore

Da ottobre 2013 ad aprile 2014 TERM. ISCR. 14.10 - 15.50 Lu 30 settembre 2013 I edizione Ve 11, sa 12, ve 18, sa 19 e ve 25 gennaio 2013 II edizione Ve 13, sa14, ve 20, sa 21, ve 27 settembre 2013 TERM. ISCR. I edizione - Lu 07 gennaio 2013 II edizione Lu 02 settembre 2013 Sa 26 gennaio 2013 TERM. ISCR. Ma 15 gennaio 2013 Gio 31 gennaio 2013 TERM. ISCR. Lu 14 gennaio 2013 Ve 22 febbraio 2013 TERM. ISCR. Gio 07 Febbraio 2013

414

Cura, igiene e prevenzione del piede

20 ore

Ve 14.00 18.00 Sa 08.30 12.30

416

La ginnastica con la persona affetta da Alzheimer

4 ore

09.00 13.00

416

Invecchiamento siologico ed invecchiamento patologico

8 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

417

Gli strumenti di valutazione del dolore nella demenza

6 ore

09.00 13.00 14.00 16.00

417

383

Professioni sociali

Stimolazione basale in ambito geriatrico

21 ore

Ve 01, 08, 15 marzo 2013 TERM. ISCR. Ve 22Febbraio 2013 Sa 23 marzo 2013 TERM. ISCR. Ve 15 marzo 2013 Ma 01 e me 02 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 18 settembre 2013 Ve 25 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 04 ottobre 2013 Me 27 e gio 28 novembre 2013 TERM. ISCR. Lu 11 novembre 2013 Sa 30/11/2013 TERM. ISCR. Me 20 novembre 2013 Me 04 dicembre 2013 TERM. ISCR. Ve 22 novembre 2013 Autunno 2013 Autunno 2013

08.30 12.30 14.30 17.30

418

La gestione del paziente emiplegico

4 ore

09.00 13.00

419

Il silenzio della vita (prima parte) I disturbi del comportamento nella demenza. Identicazione, classicazione e gestione Il silenzio della vita (seconda parte)

16 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

419

6 ore

09.00 13.00 14.00 16.00

420

16 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

420

La prevenzione delle cadute nellanziano

4 ore

09.00 13.00

421

Fase terminale della demenza: gestione della terminalit o accanimento? Kinaesthetics base

8 ore

09.00 13.00 14.00 18.00

421

35 ore

da denire da denire

422 423

Kinaesthetics approfondimento 35 ore

Tel. 0471 440900, Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it

384

Professioni sociali

25
Pagina

25.8 Area MANAGEMENT


Corso Durata Giorni Orario

Dalla cura di s alla cura dellaltro

16 ore

Gio 24, ve 25 gennaio 2013 TERM. ISCR. Ma 08 gennaio 2013 Gio 07 e ve 08 febbraio 2013 TERM. ISCR. Ve 25 gennaio 2013 Gio 21 e ve 22 marzo 2013 TERM. ISCR. Ve 08 marzo 2013 Gio 07 e ve 08 marzo 2013 TERM. ISCR. Ve 22 marzo 2013

09.00- 13.00 14.00 18.00

424

Per s con gli altri

16 ore

09.00- 13.00 14.00 18.00

425

Prendersi cura della propria vita: ascolto e narrazione di s

16 ore

09.00- 13.00 14.00 18.00

426

Itinerari del benessere

16 ore

09.00- 13.00 14.00 18.00

427

Il cammino nei lutti della propria vita A anco del morente: aspetti psicologici e relazionali delloperatore

16 ore

Ma 28 e me 29 maggio 2013 09.00- 13.00 TERM. ISCR. 14.00 18.00 Lu 13 maggio 2013 Gio 30 e ve 31 maggio 2013 09.00- 13.00 TERM. ISCR. 14.00 18.00 Ve 17 maggio 2013 Ma 10, me 11, ma 24, me 25 settembre 2013 TERM. ISCR. Lu 02 settembre 2013 Gio 17 e ve 18 ottobre 2013 TERM. ISCR. Ve 04 ottobre 2013 Ma 14.00 18.00 Me 08.30 13.30

428

16 ore

428

La gestione delle emozioni

18 ore

429

Sviluppare e lavorare meglio con la propria I.E. nelle professioni di cura

16 ore

09.00- 13.00 14.00 18.00

429

385

Professioni sociali

Tra le mura di casa: maltrattamenti e abusi all'infanzia. Possibili interventi delloperatore

16 ore

Gio 22 e ve 23 novembre 2013 TERM. ISCR. Lu 11 novembre 2013 Gio 07 e ve 08 novembre 2013 TERM. ISCR. Ve 25 ottobre 2013 Gio 12 e ve 13 dicembre 2013 TERM. ISCR. Ve 29 novembre 2013

09.00- 13.00 14.00 18.00

430

Sviluppare la propria autostima per diventare assertivi nelle 16 ore relazioni interpersonali e nelle professioni di cura La violenza domestica: come mediare i conitti familiari e di coppia

09.00- 13.00 14.00 18.00

431

16 ore

09.00- 13.00 14.00 18.00

432

Tel. 0471 440900, Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it

25.9 Area SOCIO-SANITARIA


Corso Durata Giorni Orario Pagina

Preparazioni farmaceutiche

9 ore

Me 15, gio 16 e ve 17 maggio 2012 TERM. ISCR. Ma 24 aprile 2013

14.00 17.00

432

Tel. 0471 440900, Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it 25.10 AZIONI INFORMATIVE RIVOLTE ALLE FAMIGLIE ED ALLE PERSONE INTERESSATE
Corso Durata Giorni Orario Pagina

Decisioni alla ne della vita

2 ore

Ma 15 gennaio 2013 TERM. ISCR. Gio 03 gennaio 2013

17.30 19.30

433

386

Professioni sociali

25
433 434

I bisogni della persona alla ne della vita

2 ore

Ma 22 gennaio 2013 TERM. ISCR. Gio 10 gennaio 2013 Ma 29 gennaio 2013 TERM. ISCR. Ve 18 gennaio 2013 Ma 26 febbraio 2013 TERM. ISCR. Ve 08 febbraio 2013 Gio 02, 09, 16, 23 e 30 maggio 2013 TERM. ISCR. Lu 22aprile 2013

17.30 19.30

Le cure palliative: per chi e con 2 ore quali nalit

17.30 19.30

Primo soccorso con le persone adulte

6 ore

08.30 12.30 14.00 16.00

434

Massaggio infantile

7 ore e mezza

10.00 11.30

435

Tel. 0471 440900, Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it 25.11 Area BENESSERE e PREVENZIONE
Corso Durata Giorni Orario Pagina

Massaggio di rilassamento (base)

20 ore

Me 16, 23 e 30 gennaio 2013, 06, 20 e 27 febbraio 2013, 17.00 19.00 06, 13, 20 e 27 marzo 2013 TERM. ISCR. Lu 07 gennaio 2013 Me 10, 17, 24 aprile 2013, Me 08 e 15 maggio 2013 TERM. ISCR. Me 27 marzo 2013

435

Massaggio di rilassamento (approfondimento)

10 ore

436

387

Professioni sociali

Come logora aiutare

18 ore

Ma 16 e me 17 aprile 2013, Ma 07e me 08 maggio 2013 TERM. ISCR. Ve 05 aprile 2013 Gio 26 e ve 27 settembre 2013 TERM. ISCR. Lu 16 settembre 2013

Lu 14.00 18.30 Ma 08.30 13.00

436

I rischi psicosociali e le patologie correlate nelle professioni di cura: come gestire lo stress e il burnout

16 ore

09.00- 13.00 14.00 18.00

437

Riessologia del piede e rilassamento (base)

30 ore

Ve 14.00 18.00 Ve 04 e sa 05, Sa Ve 11 e sa 12, 09.00 13.00 Sa 19 ottobre 2013 14.00 18.00 TERM. ISCR. Sa Ma 24 settembre 19/10/2013 2013 09.00 13.00 14.00 16.00 Sa 16 e sa 23 novembre 2013 TERM. ISCR. Ma 05 novembre 2013 09.00- 13.00 14.00 17.30

438

Riessologia del piede e rilassamento (approfondimento)

15 ore

438

Tel. 0471 440900, Fax: 0471 440929 fp.sociale@scuola.alto-adige.it

388

Professioni sociali

moduli formativi per la formazione a distanza

25

Ampia essibilit di utilizzo (possibilit di scegliere luoghi e tempi della formazione) Facile accesso individuale Usufruibile comodamente da casa in modo gratuito o presso i nostri learning center Assistenza di tutor Ampia scelta di titoli e contenuti

w.pro w w / / : http

vinc

coper n ia.bz.it/

icusetrio

corsi gratuiti online:


Informatica di base e professionale Inglese per le professioni Italiano per stranieri Sicurezza sul lavoro Marketing e comunicazione Amministrazione contabile e lavoro dufcio

Per iscrizioni: copernicusetrio@provincia.bz.it

389

Professioni sociali

25.1 Corso per amministratore di sostegno (edizione di Bolzano)


La gura dellamministratore di sostegno stata introdotta con la legge del 9 gennaio 2004 n. 6 per tutelare, con la minore limitazione possibile della capacit di agire, le persone prive in tutto o in parte di autonomia nellespletamento delle funzioni della vita quotidiana. Mediante interventi di sostegno temporaneo o permanente, lamministratore di sostegno si prende carico della persona in situazione di difcolt e la aiuta a compiere gli atti pi importanti della vita quotidiana, che essa non pi in grado di svolgere, permettendole comunque di utilizzare le risorse personali ancora presenti. Il corso fornisce strumenti di conoscenza giuridica, comunicativa-relazionale e di gestione patrimoniale, per lespletamento della funzione di amministratore di sostegno. Contenuti Area legislativa - La capacit delle persone e le misure di protezione dei soggetti in difcolt. La capacit giuridica e di agire in situazione di debolezza sica e/o psichica. Il consenso informato. La procura ad agire. Interdizione ed inabilitazione. La legge n. 6/2004: istituzione dellamministrazione di sostegno. Gli organi giudiziari e le procedure. Cenni di diritto civile. Lamministrazione di sostegno: prassi applicativa, ufci coinvolti, modulistica. Area organizzativa - Lorganizzazione dei servizi sociali e sanitari. Gli ambiti di intervento dei servizi. Gli strumenti a tutela delle persone in difcolt. Area psicologica Gli ambiti del disagio: disabilit, anziani, disagio psichico, dipendenze. Come sostenere le persone in situazione di disagio. Il ruolo del CSM, dei distretti so-

cio-sanitari e delle associazioni nel rapporto tra beneciario e AdS/ La funzione di mediazione. Le modalit relazionali tra beneciario e AdS, lo stile di approccio. Area relativa agli aspetti economici e patrimoniali - Analogie e differenze tra il nuovo istituto dellAdS ed i pre-esistenti istituti a sostegno delle persone in difcolt (tutela e curatela). Il rapporto con il Giudice Tutelare. Lamministrazione del patrimonio: amministrazione straordinaria, amministrazione ordinaria. La rappresentanza scale e i relativi adempimenti. Il Trust: istituto alternativo o complementare allAdS. Destinatari Chi coinvolto nel processo di tutela: genitori, parenti, volontari, operatori sociali e sanitari, responsabili di strutture residenziali, avvocati, commercialisti. Docenti Team di esperti Durata 48 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 100.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento: ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari. allordine degli assistenti sociali del Trentino Alto-Adige. allordine degli avvocati e dei dottori commercialisti della Provincia di Bolzano

390

Area innovazione

25

25.1 Riessione sulle pratiche di contenzione in ambito residenziale


Spesso le persone assistite in strutture residenziali sono a rischio di auto ed etero lesionismo. Una delle risposte ancora tra le pi diffuse la contenzione. Il corso offre la possibilit di ragionare su questa pratica messa in atto nelle strutture residenziali e sulla sua effettiva utilit. Il corso d inoltre lopportunit di riettere sul concetto di libert, dignit, qualit della vita della persona assistita, sulle problematiche giuridiche, etiche e deontologiche connesse alla contenzione in ambito assistenziale e sulla ricerca di strumenti alternativi ad essa. Contenuti Il concetto di libert dal punto di vista giuridico. Aspetti etici, deontologici e giuridici della contenzione. La contenzione tra realt e necessit. Contenzione e consenso informato. Il ruolo dei familiari. Forme alternative alla contenzione. Analisi di casi. Destinatari Operatori sanitari e sociali Durata 12 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Relatori Livia Bicego, dottoressa in scienze infermieristiche. Alberto Gittardi, direttore Apsp Fondazione Pitsch di Merano. Maila Mislej, dottoressa in Filosoa ed in Scienze infermieristiche e ostetriche. Giovanna Nober, infermiera reparto psichiatria di Merano. Stefan Tappeiner, giudice coordinatore della sezione distaccata di Merano del tribunale di Bolzano Quota di partecipazione 25,00

NOTA Verr richiesto laccreditamento: ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari. allordine degli assistenti sociali del Trentino Alto-Adige.

391

Professioni sociali

25.1 Biodiritto: problematiche giuridiche e deontologiche di ne vita. Consenso informato, diritto al riuto delle cure, testamento biologico, accanimento terapeutico
Le tematiche relative al ne vita dividono la societ e ancor pi le decisioni politiche in merito. Dal punto di vista giuridico e deontologico, peraltro, esse trovano principi e regole pi chiari di quanto ci si possa attendere. Il corso teso a descrivere e commentare, in prospettiva critica e di diritto comparato, tali principi e regole. Durante il corso si adotter una metodologia essibile che, ad inquadramenti sistematici di carattere frontale, alterner discussioni in classe e, se considerato utile, lavori di gruppo dedicati. Contenuti Il consenso informato come scelta morale: basi di carattere costituzionale e deontologico in Italia e nella prospettiva di diritto comparato; il diritto al riuto delle cure, lassistenza al suicidio e lomicidio del consenziente; le direttive anticipate di trattamento; nutrizione e idratazione articiali quali trattamenti sanitari. Destinatari Operatori sanitari e sociali e tutti gli interessati Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Relatori Carlo Casonato, professore ordinario di diritto costituzionale comparato alla facolt di giurisprudenza dellUniversit di

Trento. Alexander Schuster, dottore di ricerca in co-tutela dellUniversit di Strasburgo e di Trento Quota di partecipazione 10.00

392

Area innovazione

25

25.1 Le responsabilit legali della persona che cura


La Costituzione della Repubblica italiana prevede la tutela della salute come fondamentale diritto dellindividuo e interesse della collettivit; afferma che nessuno pu essere obbligato ad un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge (art. 32); stabilisce inoltre che I funzionari ed i dipendenti dello Stato e degli enti pubblici sono direttamente responsabili secondo le leggi penali, civili e amministrative, degli atti compiuti in violazione di diritti. (art. 28). Il corso, attraverso la presentazione analisi di casi, vuole fornire ai partecipanti una corretta informazione circa le responsabilit legali di una persona che opera nellambito socioassistenziale. Contenuti Le responsabilit previste dal codice civile e dal codice penale. Reato e nesso di causalit. Le responsabilit nel lavoro di quipe. Destinatari Operatori sociali e sanitari Durata 6 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Luca Curti, avvocato, docente presso la Scuola provinciale per le professioni sociali E. Lenvinas. Quota di partecipazione 14.00

25.1 Prendersi cura alla ne della vita: le cure palliative


Sempre pi spesso persone anche giovani o giovanissime, sono coinvolte da diagnosi di malattie inguaribili. Chi si occupa sia degli aspetti sanitari, sia assistenziali delle persone ammalate deve farsi carico da un lato di accogliere e di far fronte allimpatto psicologico e sociale provocato sul malato e sulla sua famiglia, e dallaltro di fornire prestazioni e cure atte a garantire una qualit di vita rispettosa del malato, anche negli ultimi istanti di vita. Il corso offre lopportunit a chi si prende cura di una persona alla ne della sua vita di approfondire lapproccio delle cure palliative. Contenuti Le cure palliative: sviluppo, denizioni, complessit del malato alla ne della vita. I sintomi: riconoscimento e trattamento. Aspetti organizzativi: la rete per le cure palliative. La relazione con il paziente e la sua famiglia. Destinatari Operatori sociali e sanitari Durata 12 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Massimo Bernardo, direttore reparto per le cure palliative presso lASL di Bolzano Quota di partecipazione 25.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento: ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari. allOrdine degli Assistenti Sociali del Trentino Alto-Adige.

393

Professioni sociali

25.2 Sperimentare con i colori, la carta e la stampa


Il corso mira a fornire agli insegnanti competenze pratiche per sviluppare in modo creativo la manualit in bambini o adulti con handicap. Contenuti Primo incontro: i colori sperimentazione sulluso del colore con modalit adatte anche a bambini o adulti con handicap. Secondo e terzo incontro: la cartapesta, elaborazione in un manufatto. Quarto e quinto incontro: la stampa sperimentale con diversi materiali, creazioni di diversi lavori. Destinatari Operatori socio assistenziali, educatori, insegnanti di scuola elementare, collaboratori allintegrazione, assistenti domiciliari allinfanzia. Docente Eleonora Cumer; artista illustratrice Durata 12 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 25.00

25.2 Il corpo narrante


Il corpo narrante un laboratorio che esplora, sviluppa e potenzia il linguaggio corporeo-espressivo del partecipante, attraverso la narrazione teatrale: uno spazio sico-emotivo nel quale muovere le proprie identit, nel pieno rispetto delle differenze. Gli obiettivi del percorso sono quelli di esperire, attraverso il linguaggio verbale e non verbale, la relazione e il contatto con se stessi e con gli altri; acquisire maggiore consapevolezza corporea individuale anche nel gruppo di lavoro; valorizzare lespressivit attraverso la sicit, la voce, il gesto, la narrazione; conoscere e sperimentare altri strumenti trasversali creativi, del proprio agire nella propria professione. Contenuti Lo spazio, il tempo, la forma: elementi fondamentali per un percorso di movimento espressivo. Il corpo quale strumento di comunicazione. La narrazione quale strumento di espressione. Il linguaggio simbolico del gesto narrante. La codica del linguaggio corporeo attraverso la narrazione. Destinatari Operatori socio assistenziali, educatori, insegnanti di scuola elementare, collaboratori allintegrazione, assistenti domiciliari allinfanzia. Docente Paola Soccio, formatrice nel campo dellanimazione teatrale e dello spettacolo, attrice e regista. Durata 20 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 45.00

394

Area attivit espressive

25

25.2 Cer - Amicando laboratorio di ceramica per chi lavora con i bambini
Cer - amicando risponde ad un bisogno fondamentale per i bambini: progettare e realizzare individualmente ed in gruppo manufatti. Giocare con la ceramica aiuta a sviluppare le abilit di esplorazione, manipolazione, osservazione, condivisione e rispetto di spazi, strumenti e materiali. Il corso fornisce indicazioni per creare un laboratorio di ceramica, attraverso cui esprimere la propria creativit, realizzando manufatti individualmente o in gruppo secondo un progetto condiviso. La metodologia prevede la sperimentazione diretta di manipolazione, cottura e decorazione per favorire a pieno la scoperta del mondo plastico tridimensionale della forma, del valore espressivo e delle potenzialit duso. Contenuti Cenni di storia della ceramica, classicazione dei prodotti ceramici, utilizzo di attrezzature. Principali tecniche manuali di modellazione e tecnica delle textures. Tecniche di decorazione a freddo e a caldo. Uso di un forno ceramico e diagramma di cottura. Norme di sicurezza nelluso dei materiali e dei prodotti utilizzati nel corso. Valutazione ed analisi dei lavori prodotti. Visione di materiale interattivo (foto, libri) utile alla creazione di un laboratorio di ceramica. Destinatari Educatori, insegnanti, assistenti allinfanzia, collaboratori allintegrazione. Docente Giuseppe Marcadent, Maestro artigiano ceramista e decoratore di ceramica. Durata 30 ore

Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 60.00

395

Professioni sociali

25.2 Creare un albo illustrato: il laboratorio della carta


Il corso mira a fornire agli insegnanti competenze teoriche e pratiche per la creazione di un piccolo libro illustrato. I partecipanti sperimenteranno le tecniche presentate stimolando la propria fantasia al ne di giungere alla realizzazione di unopera frutto della loro creativit. Contenuti Parte teorica: breve introduzione riguardo le varie possibilit di realizzazione di un piccolo libro illustrato. Parte pratica: presentazione della tecnica. Discussione sul contenuto. Realizzazione del libro. Destinatari Insegnanti di scuola materna ed elementare, educatori, collaboratori allintegrazione, assistenti domiciliari allinfanzia. Docente Eleonora Cumer, artista illustratrice Durata12 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 25.00

25.2 Cer-Amica laboratorio di ceramica per chi lavora nellambito disabilit ed anziani
La ceramica si rivela amica, poich offre lopportunit di sperimentare sia sotto il prolo creativo sia sotto quello esecutivo la realizzazione di manufatti. Giocando con la ceramica si possono esercitare abilit manuali e costruttive, sviluppare la propria immaginazione e la propria creativit, esercitare la motricit ne e la coordinazione oculo-manuale. Il corso mira a fornire, a chi si occupa di anziani e di persone con handicap, le indicazioni necessarie per creare un laboratorio di ceramica. La metodologia favorisce lacquisizione delle tecniche base. e prevede la sperimentazione diretta di manipolazione, cottura e decorazione. Contenuti Cenni di storia della ceramica, classicazione prodotti ceramici, utilizzo attrezzature. Principali tecniche manuali di modellazione e tecnica delle textures. Tecniche di decorazione a freddo e a caldo. Uso di un forno ceramico e diagramma di cottura. Norme di sicurezza nelluso dei materiali e dei prodotti utilizzati nel corso. Valutazione ed analisi dei lavori prodotti. Visione di materiale interattivo (foto, libri) utile alla creazione di un laboratorio di ceramica. Destinatari Operatori socio assistenziali, assistenti geriatrici, assistenti per soggetti portatori di handicap, collaboratori allintegrazione. Durata 30 ore Docente Giuseppe Marcadent, Maestro artigiano ceramista e decoratore di ceramica

396

25
Durata 30 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 60.00

Area minori

25.3 Atelier del far nta: attivit teatrali con i bambini no 3 anni
Il corso mira a favorire nelle educatrici una maggiore familiarit sullutilizzo di proposte che riguardano attivit teatrali, nalizzate a promuovere nel bambino una variet di obiettivi educativi legati a vari aspetti della sua crescita: il linguaggio, il movimento, lespressivit. I partecipanti avranno lopportunit di creare alcuni personaggi da proporre al bambino attraverso semplici azioni. Contenuti Breve introduzione su origini e storia del burattino. Tecniche di animazione. Finalit educative della proposta di drammatizzazione nella fascia 0-3. Ruolo delladulto nelle prime esperienze teatrali. Laboratorio per la preparazione di alcuni modelli di burattini. Destinatari Personale che opera in strutture educative rivolte a bambini della fascia 0 - 3 anni Durata 8 ore Docente Maria Slanzi, educatrice asilo nido e docente in corsi di formazione per educatrici di asilo nido. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 18.00

397

Professioni sociali

25.3 Le malattie infettive: vaccinazioni e prolassi


Il corso mira ad aggiornare coloro che lavorano con i bambini nella fascia 0 3 anni sulle ultime conoscenze nel campo delle malattie infettive e sulle indicazioni relative alle vaccinazioni ed alla prolassi delle eventuali ricadute. Contenuti Malattie infettive del bambino. Sintomi allarme. La prolassi. Destinatari Personale che opera in strutture educative rivolte a bambini della fascia 0- 3 anni, assistenti domiciliari allinfanzia. Durata 4 ore Docente Massimo Perini, pediatra e docente della Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni Sociali E. Levinas Quota di partecipazione 10.00

25.3 La lettura 0-3 anni


Il percorso formativo offre lopportunit di sviluppare una competenza fondamentale nella vita di un educatore: saper narrare, ma anche un pretesto per creare una situazione intensa dal punto di vista emotivo, che permetta di lavorare su competenze sociali. Contenuti La narrazione e lascolto: le regole della narrazione. la differenza tra leggere e narrare. la scelta e la predisposizione del luogo della narrazione. le relazioni attraverso il libro. Destinatari Assistenti allinfanzia, assistenti domiciliari allinfanzia. Durata 8 ore Docente Stefania Tomasi, pedagogista e formatrice Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 18.00

398

25
25.3 Le malattie stagionali del bambino: prolassi delle ricadute
Il corso vuole trasmettere a coloro che si occupano di bambini della fascia dagli 0 ai 3 anni le conoscenze di base sulle malattie stagionali infantili e le indicazioni sulle pi efcaci strategie di prolassi delle stesse. Contenuti Malattie stagionali del bambino. Richiami clinici. Sintomi allarme. La prolassi. Destinatari Personale che opera in strutture educative rivolte a bambini della fascia 03 anni, assistenti domiciliari allinfanzia Durata 4 ore Docente Massimo Perini, pediatra e docente della Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 10.00

Area minori

25.3 La relazione con i genitori al nido


Questo percorso si propone come strumento formativo con lobiettivo di migliorare la relazione con i genitori, nellottica di favorire la costruzione di unalleanza educativa con le famiglie, nellinteresse del bambino. Contenuti Essere genitori, oggi: riessioni sulle risorse, le sde e le difcolt che incontrano i genitori nella loro quotidianit, per comprendere meglio le esperienze che portano anche al nido. Come abitualmente comunichiamo con i genitori?: esercitazioni e riessioni nel gruppo sulle modalit comunicative utilizzate dagli operatori. Lempatia: esercitazioni e riessioni per allenarsi a comprendere ed accogliere senza giudizio le comunicazioni dei genitori. Progettare attivit per coinvolgere i genitori nella vita del nido: lavori in sottogruppi e condivisione degli stessi. Destinatari Personale che opera in strutture educative rivolte a bambini della fascia 0- 3 anni, assistenti domiciliari allinfanzia. Durata 12 ore Docente Silvia Iaccarino, formatrice e counsellor Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 25.00

399

Professioni sociali

25.3 Quando un adolescente soffre: adolescenza e trauma


Il corso si propone di fornire informazioni sullevoluzione e sulla formazione della struttura delladolescente e di offrire gli strumenti adeguati per decifrare e dare un senso al disagio, attraverso una familiarit con le modalit espressive tipiche dellet. Contenuti Le rappresentazioni mentali e ladolescenza. Il ruolo delle emozioni nelladolescenza:affetti e relazioni interpersonali. Quando il trauma interferisce nel percorso di crescita. Discussione di casi. Le gure del vuoto: psicopatologia delladolescenza come adattamento fallimentare a uno specico contesto evolutivo. Aspetti trans-generazionali del trauma in adolescenza. Ladolescenza liquida: nuove forme di cura. Destinatari Insegnanti, educatori, collaboratori allintegrazione, assistenti sociali Durata 16 ore Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento: ECM per psicologi, educatori professionali. allordine degli Assistenti Sociali del Trentino Alto-Adige.

25.3 Come sviluppare ed elaborare risorse alternative allaggressivit ed alla distruttivit in et evolutiva
Lincremento di atti di violenza e brutalit tra ragazzi sempre pi giovani sconcerta e sgomenta ladulto, che spesso ignora la portata della loro aggressivit. La ricerca di risposte e di comportamenti da poter applicare si scontra con la difcile valutazione del comportamento aggressivo, in particolare in adolescenza. Il corso promuove lo sviluppo di conoscenze relative alle manifestazioni di disagio psicologico ed ai meccanismi psichici e socio-relazionali sottostanti le condotte aggressive, con particolare riferimento al bullismo. Contenuti I molteplici signicati degli atti violenti tra ragazzi. La valenza dellintervento degli adulti. La scelta della risposta (educativa, psicosociale, psicoterapeutica) e del contesto cui rivolgerla (individuo, famiglia, scuola, gruppo dei pari), Strumenti e metodologie di prevenzione per linsegnante. Destinatari Educatori, assistenti sociali, psicologi, animatori, insegnanti che operano nei Servizi per bambini e ragazzi. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta. Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali.

400

25
25.3 Giochi per favorire la socializzazione (0-3 anni)
Il Gioco lattivit principale nei primi tre anni di vita del bambino, che anche il periodo della costruzione fondamentale della persona: le abilit nel movimento e nel linguaggio, la possibilit di avere rapporti sociali con gli altri, la visione del mondo si acquisiscono proprio in questo periodo. Il corso mira a fornire al personale educativo una preparazione sia teorica, sia pratica, riguardante il gioco al nido con lobiettivo di contribuire alla crescita dei bambini, offrendo loro proposte mirate ed appropriate. Contenuti Il gioco al nido: suo signicato. Esempi di giochi di socializzazione secondo lo sviluppo nelle diverse fasce det (piccoli, medi, grandi). Il gioco simbolico: cucinetta, travestimenti, il gioco con le bambole, le attivit strutturate e il gioco libero. Progettazione di attivit mirate secondo uno schema precostituito da condividere. Il gioco di nzione. Elaborazione di una griglia di osservazione delle dinamiche di socializzazione che si creano durante il gioco sia nel rapporti con i pari che con ladulto. Destinatari Educatori/educatrici di nido dinfanzia e servizi integrativi Durata 8 ore Docente Stefania Tomasi, pedagogista e formatrice. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 18.00

Area minori

25.3 Fare con le mani: attivit manipolative ed espressive


Il corso si propone di trasmettere ai partecipanti le competenze necessarie per promuovere attivit di manipolazione attraverso luso di materiale di origine naturale. Contenuti Descrizione di alcune tipologie di materiali che potrebbero costituire occasione di gioco e di apprendimento per il bambino nei primi tre anni di vita. Signicativit pedagogica delle proposte. Descrizione del ruolo delladulto durante la conduzione dellattivit guidata a salvaguardia del desiderio infantile di fare da soli e del gusto della scoperta. Organizzazione e cura dello spazio in cui viene svolta lattivit. Destinatari Assistenti allinfanzia, insegnanti ed educatori Durata 8 ore Docente Maria Slanzi, educatrice asilo nido e docente in corsi di formazione per educatrici di asilo nido Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 18.00

401

Professioni sociali

25.3 Cara/caro collega: il lavoro di gruppo al nido


Lavorare in equipe pu essere di grande soddisfazione se le relazioni nel gruppo sono uide ed armoniche; al contrario, se vigono rigidit e discordanze, tutto pu complicarsi con conseguenti ricadute sullintero Servizio, data talvolta la difcile gestione di queste situazioni. Il progetto si propone di approfondire i vissuti legati al lavoro di gruppo, con un particolare focus sulla gestione costruttiva del conitto. Contenuti Il gruppo di lavoro: caratteristiche e funzionamento. Giochi in sottogruppi per osservarsi nella relazione con gli altri ed osservare il lavoro di gruppo. Strumenti per la gestione dei conitti nel gruppo di lavoro. La critica costruttiva. Lascolto attivo. Il problem solving. Destinatari Educatori/ educatrici di nido dinfanzia e servizi integrativi Durata 12 ore Docente Silvia Iaccarino, formatrice e counsellor Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 25.00

25.3 Primo soccorso con i bambini


Il corso si propone di fornire tutte le conoscenze e gli strumenti necessari per intervenire con i bambini di et tra i 6 e 12 anni nelle situazioni di emergenza e urgenza, mantenendo un comportamento rispettoso e rassicurante per il bambino. Contenuti La chiamata di soccorso. Larresto cardiorespiratorio e le relative misure di primo soccorso (P.B.L.S.). Il riconoscimento delle principali urgenze respiratorie, delle prime urgenze cardiovascolari e le relative misure di primo soccorso (emorragie esterne, interne ed esteriorizzate, stato di shock). Il riconoscimento di lesioni traumatologiche e relative manovre di primo soccorso (fratture, lussazioni, distorsioni). Le ustioni: riconoscimento dellestensione, dei diversi gradi di unustione e le relative manovre di primo soccorso. Lepilessia, i traumi cranici e altre urgenze neurologiche. Gli avvelenamenti e laddome acuto nel bambino. Destinatari Operatori socio assistenziali, assistenti, insegnanti e allenatori sportivi o chiunque assista i bambini durante le attivit di gioco o sportive. Durata 6 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Stefano Viero, infermiere professionale - docente presso la Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 10.00

402

25
25.3 Le regole in educazione
Lintervento mira a sollevare un confronto su un argomento molto attuale: le regole educative in famiglia ed al nido. Inoltre vuole fornire al personale educativo strumenti di osservazione e di possibile risoluzione delle situazioni conittuali sia con i bambini, sia nel confronto fra adulti. Contenuti Signicato delle regole in educazione. Diversit delle regole tra casa e nido. Diversit ed evoluzione del concetto di regola nelle diverse fasce det. Osservazione di situazioni particolari Destinatari Educatori/educatrici allinfanzia, assistenti domiciliari allinfanzia Durata 8 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Stefania Tomasi, pedagogista e formatrice Quota di partecipazione 18.00

Area minori

25.3 Le malattie della pelle e le parassitosi del bambino


Il corso vuole trasmettere a coloro che si occupano di bambini della fascia dagli 0 ai 3 anni le conoscenze di base sulle malattie della pelle e sulle parassitosi del bambino e dare indicazioni sulle pi efcaci strategie di prolassi delle stesse. Contenuti Malattie della pelle e le parassitosi del bambino. Sintomi allarme. La prolassi. Destinatari Personale che opera in strutture educative rivolte a bambini della fascia 0- 3 anni, assistenti domiciliari allinfanzia. Durata 4 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Massimo Perini, pediatra e docente della Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas. Quota di partecipazione 10.00

403

Professioni sociali

25.4 I bambini con sindrome autistica: dalla diagnosi allo sviluppo dellautonomia personale
Lautismo (oggi denito disturbo pervasivo dello sviluppo DPS) una sindrome comportamentale con compromissione della comunicazione, interazione sociale ed empatia. La prevalenza di circa 10/10.000 soggetti con una tendenza allaumento negli ultimi anni. Il corso vuole favorire lacquisizione di competenze necessarie per una appropriatezza di interventi da parte di educatori, insegnanti e genitori. Contenuti La diagnosi della sindrome autistica. La presa in carico ambulatoriale. Lintegrazione scolastica e la consulenza alla scuola. Il lavoro con le famiglie. Lintervento psicoeducativo domiciliare Destinatari Insegnanti, educatori, genitori Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni Sociali E. Levinas Durata 8 ore Docente Andrea Gemma, primario del servizio di neuropsichiatria infantile ULSS 8 Asolo Quota di partecipazione 25.00

25.4 La progettazione educativa per la persona con disabilit psicosica


Lofferta di formazione propone di sviluppare signicati pedagogici e di fornire strumenti operativi inerenti la formulazione del Progetto Educativo Individualizzato e la strutturazione della Programmazione Educativa per la persona con disabilit psicosica. Contenuti Il Progetto Educativo Individualizzato. (Valutare-Progettare-Educare). La Programmazione dellAttivit Educativa. (Proporre-Operare-Educare) Destinatari Lofferta formativa indirizzata a tutte le persone che a vario titolo operano od opereranno in Istituzioni educativo-riabilitative o scuole per bambini, adolescenti ed adulti cerebropatici medio gravi, gravi e gravissimi. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni Sociali E. Levinas Durata 14 ore Docente Luca Scarpari, membro dellAssociazione Internazionale di Stimolazione Basale di Stoccarda-Germania. Educatore Professionale, Formatore, Docente di Stimolazione Basale Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento: ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali. allOrdine degli Assistenti sociali del Trentino Alto-Adige.

404

Area handicap

25

25.4 Stimolazione sensoriale per la persona con disabilit grave e gravissima


Il corso prevede un approfondimento inerente la Stimolazione sensoriale per persone con disabilit psicosica grave e gravissima e si sviluppa considerando tutti i vari ambiti relativi alla costruzione dellattivit educativa. Contenuti La persona con disabilit grave e gravissima, caratteristiche, concetto di gravit. Losservazione sistematica nella progettazione e la valutazione dei bisogni educativi ed esistenziali della persona con disabilit. Avvicinarsi alla persona con grave disabilit. La progettazione di unattivit di stimolazione sensoriale. Le specicit teoriche e metodologiche delle stimolazioni sensoriali: tatto, vista, udito, gusto, olfatto. Destinatari Tutte le persone che a vario titolo operano od opereranno in Istituzioni educativo-riabilitative o scuole per bambini, adolescenti ed adulti cerebropatici medio gravi, gravi e gravissimi. Durata 14 ore Docente Luca Scarpari, membro dellAssociazione Internazionale di Stimolazione Basale di Stoccarda-Germania. Educatore Professionale, Formatore, Docente di Stimolazione Basale Sede del corso Bolzano, Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali, infermieri.

25.4 Il bambino con iperattivit: indicazioni pratiche per affrontare le difcolt di apprendimento
Il Disturbo da Decit di Attenzione/Iperattivit oggetto di notevoli controversie. Alcuni clinici sostengono che stabilire una soglia eccessivamente bassa causi una prevalenza articialmente alta, con bambini con una diagnosi falsamente positiva che ricevono trattamenti non necessari, potenzialmente pericolosi (per es. stimolanti) e stigmatizzazione. Altri, invece, sostengono che stabilire una soglia eccessivamente alta possa causare la perdita di casi, il loro mancato trattamento, e linadeguato etichettamento dei bambini come pigri, con la testa tra le nuvole o affetti da problemi di comportamento, o poco intelligenti. Il corso fornisce ai partecipanti le conoscenze di base e le indicazioni utili alla gestione del bambino con ADHD. Contenuti Criteri diagnostici ADHD. Disturbi associati. Decorso. Eziologia. Compromissione funzionale in famiglia e a scuola. Strumenti utilizzati per losservazione. Strumenti utili per la diagnosi. Interventi psicoeducativi a scuola. Principi di intervento. Training per insegnanti Destinatari Educatori, operatori socio assistenziali, insegnanti e operatori scolastici, genitori interessati. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni Sociali E. Levinas Durata 8 ore Docente Maria Rondinone, neuropsichiatria infantile ULSS 8 Asolo Quota di partecipazione 25.00 405

Professioni sociali

25.4 Le difcolt di apprendimento nei bambini con sindrome di down


Il corso introduce i partecipanti alla conoscenza della sindrome di Down ed alle principali modalit di intervento per sostenere i bambini/ragazzi con sindrome di Down nellacquisizione delle competenze di lettura, scrittura e calcolo. Verranno considerati gli obiettivi educativi e scolastici adeguati allo sviluppo cognitivo dei bambini con sindrome di Down. Contenuti Aspetti specici dei disturbi di apprendimento. Aspetti relativi al ritardo cognitivo. Destinatari Insegnanti, educatori, collaboratori allintegrazione. Durata 8 ore Docente Andrea Gemma, primario del servizio di neuropsichiatria infantile ULSS 8 Asolo Sede del corso Bolzano, Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 25.00

25.4 Stimolazione basale (corso base)


La Stimolazione Basale un approccio pedagogico che promuove lo sviluppo individuale delle persone affette da disabilit psicosica medio-grave,grave e gravissima e non va intesa semplicemente come atto di offrire uno stimolo. Quanto al termine Basale stato scelto per precisare che si tratta di un percorso elementare e fondamentale. Si desidera far riscoprire alla persona disabile, sensazioni e vissuti primari, che ogni essere umano avverte n dallinizio del concepimento e che sperimenter per tutta la vita. Contenuti Introduzione alla Stimolazione Basale: proposte educative speciche per la persona con disabilit psicosica medio grave, grave e gravissima Destinatari Tutte le persone che a vario titolo operano od opereranno in Istituzioni educativo-riabilitative o scuole per bambini, adolescenti ed adulti cerebropatici medio gravi, gravi e gravissimi Durata 22 ore Sede di realizzazione Bolzano, Scuola Provinciale per le Professioni Sociali Docente Luca Scarpari, membro dellAssociazione Internazionale di Stimolazione Basale di Stoccarda-Germania. Educatore Professionale, Formatore, Docente di Stimolazione Basale Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali.

406

Area handicap

25

25.4 Stimolazione basale (corso approfondimento)


La stimolazione basale parte dallidea di proporre, di offrire delle esperienze elementari basali, senza attendere delle reazioni immediate. Si tratta innanzitutto di creare legami, di costruire lindividualit attraverso una relazione interpersonale sulla cui base possiamo sperare che la persona trovi il senso dellesserci nellesperienza ed il senso dellesperienza che le viene proposta per favorire unintegrazione armonica del suo sviluppo. La Stimolazione Basale mette quindi al centro lindividuo e non il metodo o lattivit. Chi ha frequentato il corso base pu approfondire la conoscenza delle modalit di utilizzo degli strumenti operativi. Contenuti Approfondimento in Stimolazione Basale: rendere educativa la quotidianit della persona con disabilit psicosica medio grave, grave e gravissima. Destinatari Tutte le persone che operano od opereranno in Istituzioni educativo-riabilitative o scuole per bambini, adolescenti ed adulti cerebropatici medio gravi, gravi e gravissimi. Durata 22 ore Sede di realizzazione Bolzano, Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Luca Scarpari, membro dellAssociazione Internazionale di Stimolazione Basale di Stoccarda-Germania. Educatore Professionale, Formatore, Docente di Stimolazione Basale. Quota di partecipazione 60.00

NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali.

407

Professioni sociali

25.5 Social skills training: training per lacquisizione delle abilit sociali
Il Training per lacquisizione delle abilit sociali un particolare intervento sviluppato nel campo della riabilitazione psichiatrica, con il quale si intende aiutare i pazienti psicotici a superare precisi decit comportamentali. Il training SST utilizza i contributi della teoria dellapprendimento (Bandura, 1969), secondo cui lacquisizione dei comportamenti sociali avviene con losservazione delle condotte altrui e con il riscontro dei feedback delle proprie azioni. Scopo del training fornire agli utenti un repertorio di competenze sociali pi ricco ed articolato, contestualizzabile nei diversi ambiti di vita dei soggetti destinatari. Contenuti Stabilire valide motivazioni per lapprendimento delle abilit sociali. Identicare le varie componenti che caratterizzano labilit da apprendere. Utilizzare il modeling di una abilit nellambito del role play. Utilizzo dei feedback positivi e correttivi. Consolidamento delle abilit e trasferimento nei rispettivi contesti di vita. Destinatari Educatori, operatori socio assistenziali, assistenti allhandicap, operatori socio sanitari con specializzazione in ambito psichiatrico ed infermieri con specializzazione in ambito psichiatrico. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano, Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas. Docente Ileana Boggian - Psicologa Psicoterapeuta presso il Centro Salute Mentale 408

Centro Diurno Il Tulipano Az. Ulss 21 Legnago. Dario Lamonaca - Psichiatra Centro Salute Mentale Centro Diurno Il Tulipano Az. Ulss 21 Legnago Coordinatore SIRP Triveneto. Silvia Merlin - Educatrice Centro Salute Mentale Centro Diurno Il Tulipano Az. Ulss 21 Legnago. Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali, infermieri.

Area psichiatria

25

25.5 La presa in carico ed il progetto terapeutico riabilitativo di utenti con disturbo psichico in ambito residenziale
Lobiettivo principale dellazione formativa consiste nellacquisizione da parte delloperatore, in qualit di membro di un equipe multidisciplinare, delle competenze necessarie per collaborare alla formulazione del progetto terapeutico riabilitativo individualizzato, conoscendone le fasi, gli strumenti e le tecniche, le modalit di monitoraggio, di verica e di valutazione. Contenuti La presa in carico: tipologia di utenza, mission della struttura, aspettative e offerte terapeutiche riabilitative, contratto terapeutico riabilitativo, accoglienza, osservazione e assessment, strumenti di valutazione, multidisciplinariet dellequipe, coinvolgimento dellutente, coinvolgimento dei familiari, collegamento con il territorio Il progetto terapeutico riabilitativo: obiettivi, dei tempi di realizzazione, metodi e tecniche per il raggiungimento degli obiettivi, monitoraggio, verica, difcolt ed errori correlati al progetto terapeutico riabilitativo. Destinatari Operatori socio assistenziali Durata 12 ore Sede del corso Bolzano, Scuola provinciale per le professioni sociali E. Lavinas Docente Sabrina Doimo, infermiera professionale con master in nursing psichiatrico avanzato e docente della scuola Quota di partecipazione 25.00

25.5 Problem Solving nel lavoro con le persone con problemi psichiatrici
Il corso vuole offrire lopportunit di acquisire competenze nellutilizzo della strategia del problem solving nella riabilitazione psichiatrica. Contenuti Razionale del problem solving training. Esercitare la creativit. Affrontare problemi strumentali. Affrontare problemi interpersonali. Gestione delle emozioni. Applicazione schede PST. Destinatari Educatori, operatori socio assistenziali, assistenti allhandicap, operatori socio sanitari con specializzazione in ambito psichiatrico ed infermieri con specializzazione in ambito psichiatrico. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano, Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docenti Educatori, operatori socio assistenziali, assistenti allhandicap, operatori socio sanitari con specializzazione in ambito psichiatrico ed infermieri con specializzazione in ambito psichiatrico. Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali, infermieri.

409

Professioni sociali

25.5 Riabilitazione psicosociale: modello v.a.d.o. (corso base)


Il metodo V.A.D.O. (Valutazione di Abilit e Denizione di Obiettivi) uno strumento messo a punto da ricercatori ed operatori dellIstituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientico Fatebenefratelli di Brescia, dellIstituto Superiore di Sanit di Roma e dellIstituto di Psichiatria del II Ateneo di Napoli. Tale metodo comprende due componenti: la valutazione del paziente (VA) e la pianicazione e verica del programma riabilitativo (DO). Il corso approfondisce la conoscenza di un modello strutturato e validato a livello nazionale per la valutazione e la pianicazione degli interventi riabilitativi, ne verica e perfeziona le modalit di utilizzo nelle proprie realt lavorative. Contenuti Linee guida per gli interventi riabilitativi del modello V.A.D.O. Sviluppo delle abilit del paziente. Sviluppo delle risorse dellambiente. Verica e condivisione delle modalit di valutazione del funzionamento personale e sociale di utenti sofferenti di disturbi psichiatrici attraverso la scala di sintesi FPS. Analisi della disponibilit al cambiamento e principi base degli interventi motivazionali. Tecniche dintervento: modeling, role playing, problem solving. Confronto sui problemi emersi nel contesto dei progetti riabilitativi sviluppati con la metodologia V.A.D.O. nelle proprie realt operative. Destinatari Tutte le gure professionali operanti nellquipe psichiatrica e nei servizi sociopsichiatrici. Durata 12 ore Docente Luigi Basso, psichiatra

Sede del corso Bolzano, Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali, infermieri.

410

Area intercultura

25

25.6 Lapproccio e la comunicazione con la persona di altra cultura in ambito socio sanitario
Lavorare con persone di religione e di cultura diverse rende necessario, per garantire interventi efcaci, conoscere la cultura dellaltro, i principi e i valori che la sorreggono e come essi vengono declinati nella vita quotidiana dalle persone. Obiettivo del corso aiutare gli operatori sociali ad aumentare la loro consapevolezza e conoscenza culturale e migliorare la competenza nellascolto del disagio focalizzando la richiesta e i motivi che hanno spinto lutente immigrato a chiedere aiuto. Solo attraverso una conoscenza approfondita, diventa possibile fornire risposte efcaci. Il corso si pone come scopo quello di aiutare i partecipanti a migliorare la propria capacit di accoglienza, di ascolto e di risposta con persone di religione e cultura diverse. Contenuti La competenza multiculturale nelle relazioni daiuto: atteggiamenti/credenze, conoscenze, abilit. Valutazione della propria competenza multiculturale. Lautoconsapevolezza culturale. Lempatia etnoculturale. Luso efcace dellabilit di role taking culturale. Atteggiamento delloperatore verso il pregiudizio e la discriminazione. Effetti del pregiudizio e della discriminazione sulle persone di diversa origine etnica e culturale nella fase dellapproccio allutente. Esplorare letnicit e le differenze culturali nella relazione daiuto. La comunicazione interculturale. Differenze culturali negli stili comunicativi. Aspetti verbali e non verbali della comunicazione interculturale. Varianti culturali nellespressione delle emozioni. Migrazione e modi diversi di manifestare il disagio psicologico.

Destinatari Assistenti sociali; educatori; psicologi; sioterapisti; ergoterapisti; oss; osa; infermieri; psicopedagogisti. Durata 14 ore Sede del corso Bolzano Scuola Provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Simona Codazzi, psicologa e psicoterapeuta. Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per psicologi, educatori professionali, sioterapisti, terapisti occupazionali, infermieri.

411

Professioni sociali

25.6 La partenza ed i progetti migratori formulati dai protagonisti dellemigrazione


La spinta allemigrazione dettata da precisi obiettivi da perseguire nel nuovo contesto di vita. Il corso analizza le differenze tra i progetti formulati alla partenza dai protagonisti dellemigrazione e la loro concretizzazione spesso determinata dalla nascita e dallo sviluppo di pregiudizi nella societ daccoglienza ed analizzer il fenomeno del pregiudizio che minaccia ed ostacola la convivenza pacica tra popolazioni e cittadini di diverse appartenenze culturali. Contenuti Emigrazione programmata forzata vs emigrazione non programmata forzata. Il confronto sociale come spinta ad emigrare. Contesto di partenza: fattori macro e micro. Tipologie dei progetti migratori formulati alla partenza. Visione del lavoratore immigrato nella societ di accoglienza. Ruolo delle normative nella produzione dellimmagine negativa dellimmigrato. Il ruolo dei media nella costruzione dellimmagine negativa dellimmigrato. Esiti di alcune indagini svolte sul campo. Costruzione del pregiudizio e strategie per la sua riduzione: le istituzioni. Strategie per la formazione delle identit: gli immigrati. Precedenti modelli di immigrazione. Pratiche di mediazione in atto in alcuni paesi. Nuovi scenari: punti di forza e di debolezza. La spiegazione degli eventi prima dellavvento dellapproccio scientico. I precursori dellapproccio scientico. Lapproccio scientico. La sofferenza mentale tra lOccidente e lAfrica: il caso della Guinea Bissau. Destinatari Operatori sociali e tutti gli interessati 412

Docente Fernando Biague, psicologo ad indirizzo clinico, cofondatore e presidente Centro di ricerche e formazione sullintercultura Durata 15 ore Quota di partecipazione 40.00

Area intercultura

25

25.6 Mediazione etnoclinica e lavoro di cura


Il corso invita a riettere sul concetto di comunicazione nel lavoro di cura con persone e famiglie di altre culture. A partire dalle proprie esperienze operative di incontro/scontro con la diversit, le/i partecipanti analizzeranno le dinamiche comunicative dei dispositivi di mediazione culturale ed etnoclinica nei contesti sanitari, sociali e della cooperazione internazionale ed apprenderanno strumenti e tecniche operative. Contenuti Introduzione del concetto di Mediazione come tecnica di comunicazione propria ai dispositivi di cura nelle realt professionali in cui sorgono situazioni di malinteso e/o conitto (in particolare si porr lattenzione allarea dellimmigrazione nei diversi servizi sanitari, sociali e della cooperazione internazionale). Presentazione di casi clinici e utilizzo degli strumenti della mediazione che tengono conto delle differenti culture in interazione, delle tecniche di apertura degli spazi di mediazione nel lavoro di cura e delle trasformazioni delle relazioni operatore-utente laddove si lavori con un/una mediatore/trice. Destinatari Tutti coloro che operano nei settori della cura, nel lavoro socio-sanitario e nella cooperazione internazionale Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola Provinciale per le Professioni Sociali Docente Susanna Vetturelli, pedagogista e dottore di ricerca in Scienze dellEducazione e della Formazione e Psicologia Quota di partecipazione 40.00

25.6 Figli e glie tra due culture. pedagogia etnoclinica e relazione con i bambini/e delle adozioni internazionali, degli afdi e coinvolti nella migrazione
A partire dalla propria esperienza personale e professionale di operatori socio-educativi, di genitori e di insegnanti, il corso esplora luniverso culturale, relazionale ed emotivo che ruota attorno allesperienza delle adozioni internazionali e/o delle migrazioni di minori. Contenuti Estraneit e cambiamenti che vive un bambino giunto in una nuova casa, in una nuova scuola in una nuova cultura. Concezioni del bambino e dellinfanzia nelle culture di provenienza dei bambini di adozioni internazionali. Signicato delle origini, del vissuto e della storia personale e culturale del bambino nella costruzione della relazione e nella sua costruzione identitaria. La storia condivisa che tiene conto delle origini, del passato culturale e della storia relazionale dei bambini. Destinatari Operatori/trici socio-educativi/e, genitori delle adozioni e degli afdi internazionali, insegnanti, che desiderano intraprendere un percorso di riessione che va dallaccoglienza nella famiglia e nella classe del bambino adottato o di quello proveniente da vicende migratorie difcili. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas. Docente Susanna Vetturelli, pedagogista e dottore di ricerca in Scienze dellEducazione e della Formazione e Psicologia. Quota di partecipazione 40.00 413

Professioni sociali

25.6 Lavoro di cura e comunicazione: i conitti, i malintesi e le mediazioni necessarie


Il corso, incentrato sul processo di intervento pedagogico, educativo, della cura di persone e di famiglie di altre culture, si propone di far sperimentare dispositivi concreti di mediazione culturale interconnessi con le domande proprie dei differenti settori professionali e di apprendere tecniche operative nella mediazione culturale ed etnoclinica. Contenuti Dalla rilevazione della domanda dellutente, alle tecniche di apertura di spazi di mediazione culturale ed etnoclinica. Le trasformazioni della relazione operatoreutente. Il lavoro con mediatori/trici linguistico-culturali (MLC). Destinatari Operatori nei settori della cura, delleducazione, dellinsegnamento e del lavoro sociale Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Susanna Vetturelli, pedagogista e dottore di ricerca in Scienze dellEducazione, della Formazione e Psicologia. Quota di partecipazione 40.00

25.7 Corso per aiutante domiciliare


Laiutante domiciliare opera, nellambito delle proprie aree di competenza, nellambiente domestico, soddisfacendo i bisogni primari della persona e favorendone il benessere psico-sico. In particolare esegue le seguenti attivit: cura la pulizia e ligiene dellambiente; assiste la persona nelle attivit quotidiane e di igiene personale; aiuta nella gestione della persona nel suo ambiente di vita; favorisce il mantenimento degli interessi e dellinserimento sociale della persona; cura lalimentazione seguendo gusti ed indicazioni della persona assistita e dei suoi familiari; fa le veci, se necessario, dei familiari accompagnando la persona assistita presso ufci, servizi del territorio, ambulatori medici, secondo le sue esigenze e necessit; mette in atto relazioni di aiuto con la persona e la sua famiglia, rispettose della dignit ed unicit di ciascuno; in accordo con la persona assistita e/o con i familiari si raccorda con i servizi territoriali sociali e sanitari; opera in collegamento e seguendo le indicazioni dei familiari della persona assistita. Il corso mira ad attrezzare le/i partecipanti dei contenuti e degli strumenti necessari per una consapevole operativit nellassistenza di una persona anziana spesso non autosufciente, anche attraverso una riessione sulle proprie modalit di relazione e di intervento. La formazione prevede il seguente percorso formativo:

414

Area anziani

25

Aiutante domiciliare 7 corsi brevi, ciascuno con certicazione di competenze. Le persone interessate scelgono i seminari da frequentare

Economia domestica 24 ore

Destinatari Il corso rivolto a persone adulte, di almeno 25 anni, in possesso della licenza media inferiore che si occupano di una persona anziana a domicilio. Le persone immigrate devono avere regolare permesso di soggiorno, licenza media inferiore o scolarit equivalente ed una buona conoscenza della lingua italiana. Durata 130 ore

Alimentazione della persona bisognosa di aiuto e preparazione dei pasti 24 ore

Conoscenze di base per laccompagnamento, ligiene e gli spostamenti della persona bisognosa di aiuto 22 ore

Certicazione delle competenze Alla ne di ogni modulo prevista una verica teorico/pratica degli apprendimenti affrontati per certicare il possesso delle relative conoscenze e competenze. Ai/alle corsisti/e che dimostrano di possedere le competenze previste, verr rilasciato un attestato di certicazione delle competenze valutate. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docenti Team di docenti Quota di partecipazione Non prevista

Conoscenze di base di geriatria ed elementi di primo soccorso 18 ore

La comunicazione con la persona bisognosa di aiuto, i suoi familiari ed altre gure professionali coinvolte 24 ore

Elementi di responsabilit penale e civile ed elementi sul sistema sanitario nazionale ed i servizi sociosanitari in provincia di Bolzano 8 ore

Aspetti socioculturali, demograci e linguistici per laccompagnamento della persona bisognosa di aiuto 10 ore

415

Professioni sociali

25.7 Cura, igiene e prevenzione 25.7 La ginnastica con la persona del piede nellanziano affetta da Alzheimer
La cura del piede assume una rilevanza fondamentale negli anziani, poich i problemi podologici possono ostacolare lautonomia. Loperatore sanitario qualicato ad intervenire in situazioni problematiche il Podologo. Anche gli operatori socio-assistenziali possono svolgere, sotto la sua supervisione, una serie di attivit. Il corso si propone di fornire le conoscenze teoriche e pratiche necessarie ad operare nella situazione specica anche da un punto di vista dellapproccio alla persona. Contenuti Lapproccio con la persona. Esame della calzatura e della deambulazione. Igiene e pulizia del piede, taglio corretto delle unghie. Medicazioni, feltraggi di scarico e protezione a carattere preventivo nel piede dellanziano e uso di prodotti specici per il piede geriatrico. Consigli ed informazioni per la prevenzione e la cura del piede. Destinatari Assistenti geriatrici e operatori socio assistenziali. Il corso non aperto ad operatori socio sanitari. Liscrizione al corso si completa con la fotocopia del diploma di operatore/trice socio assistenziale o assistente geriatrico/a. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Oskar Unterfrauner, podologo Durata 20 ore Quota di partecipazione 40.00 La ginnastica riveste un ruolo fondamentale nel mantenimento delle capacit motorie e mentali del paziente anziano. La persona affetta da Alzheimer manifesta comportamenti di difcile gestione nel gruppo di ginnastica. Il corso si propone di esporre i metodi per mantenere lattenzione, la concentrazione e ottimizzare gli effetti della ginnastica. Indica inoltre gli esercizi propedeutici alle persone affette da tale patologia. Contenuti Cenni di anatomia dellapparato locomotore e nervoso. Principali modicazioni in et geriatria. La malattia di Alzheimer. Principali modiche a livello cognitivo. Mantenere la concentrazione e lattenzione. Esercizi funzionali per stimolare il sistema locomotore e le funzioni cognitive. Destinatari Operatori e assistenti per let geriatrica, tutti gli interessati Durata 4 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Patrick Boccolari, sioterapista Quota di partecipazione 10.00

416

Area anziani

25

25.7 Invecchiamento siologico ed invecchiamento patologico


Linvecchiamento in generale un processo naturale. Gli esseri viventi hanno sistemi che consentono loro di contrastare linvecchiamento. Ma fattori esterni ed interni portano ad un graduale consumo delle riserve energetiche no ad una condizione di fragilit che rende il corpo suscettibile alla malattia. Il corso mira ad approfondire le conoscenze sui fattori che trasformano un processo siologico in patologico e sulle condizioni che portano ad un invecchiamento di successo. Contenuti Denizione e caratteristiche di invecchiamento siologico. Denizione di fragilitdellanziano. Differenza tra invecchiamento siologico e patologico dal punto di vista micro e macro strutturale dorgano e psicologico. Approccio allassistenza di un anziano. Cosa si intende per invecchiamento di successo. Quali azioni da mettere in pratica per avere un invecchiamento di successo. Destinatari Infermieri, sioterapisti, operatori socio assistenziali, assistenti geriatrici e operatori socio sanitari. Durata 8 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Barbara Manni, medico, libero professionista presso ambulatori e Residenze sanitarie per Anziani Quota di partecipazione 25.00

25.7 Gli strumenti di valutazione del dolore nella demenza


Il corso nalizzato alla conoscenza del fenomeno dolore, dei meccanismi siopatologici che ne sono allorigine, delle speciche caratteristiche cliniche che lesperienza dolore assume nel malato di demenza, dei metodi di osservazione e di rilevazione del dolore nei pazienti non comunicativi. Contenuti Cenni anatomo - siologici dei meccanismi di dolore. Metodi di rilevazione del dolore attualmente riconosciuti validi e di maggior riscontro in letteratura. Caratteristiche cliniche ed evoluzione del dolore nella demenza. Osservazione e valutazione del dolore nella demenza. Impatto sulla terapia farmacologica dellosservazione sistematica in pazienti non comunicativi. Destinatari Psicologi, Infermieri, sioterapisti, operatori sociali e sanitari, familiari di persone affetta da deterioramento cognitivo. Durata 8 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Floriana Luisa Giraudo, psicologa, esperienze di consulenza neuropsicologica Quota di partecipazione 18.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per sioterapisti, terapisti occupazionali, infermieri.

417

Professioni sociali

25.7 Stimolazione basale in ambito geriatrico


Il corso introduce alla losoa della Stimolazione Basale e offre ai partecipanti conoscenze teorico-pratiche inerenti i molteplici interventi assistenziali possibili con persone anziane affette da grave e gravissima patologia decitaria secondo tale approccio. Contenuti La persona anziana con grave e gravissima patologia decitaria: denizioni, caratteristiche, concetto di gravit. Introduzione teoriche e lavoro di gruppo. Bisogni educativoassistenziali ed esistenziali della persona. Analisi di un caso. Ambiente educativoassistenziale e modalit operativa Basale. Concetti teorici, esperienze pratiche. Attivit educativo-assistenziale e postura corretta: stimolazione dellattivit propria della persona anziana con patologia psicosica grave e gravissima. Destinatari Fisioterapisti, Logopedisti, Asa, Ota, Oss, Assistenti Domiciliari, ecc.), che si occupano o si occuperanno, in contesti assistenziali di persone anziane in condizioni di grave gravissima patologia decitaria. Docente Luca Scarpari, membro dellAssociazione Internazionale di Stimolazione Basale di Stoccarda-Germania. Educatore Professionale, Formatore, Docente di Stimolazione Basale. Durata 21 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione 60.00

NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per sioterapisti, terapisti occupazionali, infermieri.

418

Area anziani

25

25.7 La gestione del paziente emiplegico


Il corso si propone di insegnare ai partecipanti le nozioni di base sulleziopatogenesi dellemiplegia ed a gestire da un punto di vista motorio il paziente emiplegico nelle attivit quotidiane, dalla cura della propria persona alle attivit ricreative. Contenuti Cenni di anatomia dellapparato locomotore e nervoso. Principali modicazioni in et geriatria. Cause e sviluppo dellemiplegia. Gestione dellemiplegico con facilitazioni motorie. Destinatari Assistenti geriatrici e allhandicap, educatori, operatori socio sanitari, operatori socio assistenziali. Durata 4 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Patrick Boccolari, sioterapista Quota di partecipazione 10.00

25.7 Il silenzio della vita: laccompagnamento alla persona morente (prima parte)
La morte un fatto ineliminabile ed ineluttabile nella vita delluomo. Chi lavora in ambito socio-assistenziale si trova a dover fronteggiare lesperienza della ne della vita di una persona. Ogni operatore ha una propria modalit reattiva sia a livello comportamentale, sia a livello di pensiero e di vissuto affettivo nei confronti di tale avvenimento. Il corso mira ad aiutare coloro che si trovano ad assistere persone alla ne della loro vita ad acquisire consapevolezza e padronanza delle dinamiche emotive implicate nella relazione con il morente. Contenuti La relazione con il morente: impostare e fare proprio un atteggiamento di attenzione, di ascolto e di sostegno alla persona morente. La conoscenza e la consapevolezza degli aspetti emotivi implicati nella relazione con il morente. Destinatari Psicologi, infermieri, assistenti geriatrici, educatori, operatori socio sanitari, operatori socio assistenziali e tutti gli interessati. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Padre Peter Gruber, cappellano presso lOspedale di Merano Quota di partecipazione 40.00 Verr richiesto laccreditamento ECM per terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari. 419

Professioni sociali

25.7 I disturbi del comportamento 25.7 Il silenzio della vita: laccomnella demenza: identicazione, pagnamento alla persona morenclassicazione e gestione te (seconda parte)
I sintomi non cognitivi raggruppano un ampio spettro di segni e sintomi di alterazione della percezione, del contenuto del pensiero, dellumore o del comportamento (BPSD). I BPSD una volta insorti tendono a persistere o a ripresentarsi in modo intermittente, diventando la manifestazione clinica preminente e pi dirompente della malattia. Tutti coloro che si prendono cura dei malati di demenza dovrebbero essere in grado di riconoscere e di trattare in modo efcace ed umano i BPSD. Lobiettivo del corso quello di fornire gli strumenti di base per il corretto riconoscimento, valutazione e gestione dei principali disturbi psicologici e comportamentali della demenza. Contenuti Origine multifattoriale dei BPSD. Classicazione e denizione. Strumenti di valutazione. Interventi non farmacologoci. Strumenti di valutazione dellefciacia. Destinatari Infermieri, sioterapisti, psicologi, operatori sociali e sanitari, familiari di persone affetta da deterioramento coordinazione. Durata 6 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Floriana Luisa Giraudo, psicologa, esperienze di consulenza neuropsicologica Quota di partecipazione 18.00 Verr richiesto laccreditamento ECM per terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti. 420 La preparazione allascolto della persona morente e lavvicinamento alla morte, pu essere vissuto a diversi livelli di profondit. Per questo sono necessarie tutta una serie di qualit individuali e di capacit come ad esempio lascolto, lauto osservazione, la riessione, laccoglienza incondizionata. Il corso si propone di guidare i partecipanti nellafnare queste competenze, approfondendo le tematiche gi affrontate (Il silenzio della vita: laccompagnamento alla persona morente - prima parte), allo scopo di fronteggiare sempre pi serenamente la morte e la vicinanza con la persona morente. Contenuti Preparazione ed avvicinamento alla morte. Ascolto ed auto osservazione. Riessioni su esperienze. Destinatari Psicologi, educatori, assistenti, operatori socio sanitari, operatori socio assistenziali e volontari che hanno frequentato Il silenzio della vita: laccompagnamento alla persona morente - prima parte. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Padre Peter Gruber, cappellano dellospedale di Merano Quota di partecipazione 40.00 Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

Area anziani

25

25.7 La prevenzione delle cadute nellanziano


Il corso si propone di sensibilizzare i corsisti allimportanza di prevenire ed evitare le cadute nel paziente geriatrico evidenziando gli effetti negativi di tale evento sullanziano e ponendo lattenzione sui metodi per prevenirle. Lobiettivo nale fornire allinteressato le conoscenze e i metodi usati per allenare lequilibrio, la forza e la coordinazione. Contenuti Anatomia dellapparato locomotore correlata alla deambulazione. Principali modicazioni in et geriatria. Dinamica delle cadute. Azioni preventive dirette e indirette. Destinatari Operatori e assistenti per let geriatrica, tutti gli interessati. Durata 4 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Patrick Boccolari, sioterapista Quota di partecipazione 10.00

25.7 Fase terminale della demenza: gestione della terminalit o accanimento


Il corso nalizzato ad aiutare le persone, una volta identicata la fase terminale della malattia dementigena, a proporre modelli di gestione assistenziale e terapeutica e comunicazione atti a migliorare la qualit di vita del malato. Contenuti Comunicazione con il paziente in fase terminale. Descrizione della storia naturale della malattia dementigena e, in particolare, della fase terminale. Prognosi e complicanze della fase terminale. Approccio comunicativo, assistenziale e terapeutico al malato terminale ed in particolare a quello affetto da demenza. Denizione di accanimento terapeutico. Accanimento terapeutico nella malattia dementigena e implicazioni legali. Confronto con altri modelli europei. Destinatari Operatori socio assistenziali, infermieri, sioterapisti. Durata 8 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Barbara Manni, medico, libero professionista presso ambulatori e residenze sanitarie per anziani Quota di partecipazione 25.00

421

Professioni sociali

25.7 KINAESTHETICS (corso base)


Le persone che lavorano nel campo assistenziale e sanitario sono occupate principalmente a sostenere altre persone nelle loro attivit quotidiane quali mangiare, bere, vestire, alzarsi dal letto, camminare ecc Con questo loperatore contribuisce in maniera importante allo sviluppo dei processi psico-motori e del benessere della persona assistita. Con i concetti Kinaesthetics gli operatori possono acquisire le necessarie competenze di valutazione, analisi e Handling del movimento umano per poi sostenere in maniera ottimale e professionale persone con decit senso-motori. Inoltre grazie al sapere Kinaesthetics professionale le persone imparano a percepire il proprio movimento, a riconoscere modelli di movimento dannosi ed a modicarli attivamente. Campi di applicazione Assistenza riabilitativa; assistenza a bambini e adulti con decit senso-motori. Obiettivo del corso Conoscere i principi della Kinaesthetics e le sue applicazioni nellinterazione con persone con decit senso-motori. Utilizzare diverse modalit di sostenere e di mobilizzare persone nei loro spostamenti. Creare un sostegno quotidiano per le altre persone, in modo queste siano in grado di partecipare attivamente. Sviluppare le proprie capacit motorie e le modalit di Handling (proprio corpo come strumento) per la riduzione dei rischi di infortunio e di sovraccarico. Conoscere nuove modalit per sostenere i pazienti. Didattica Esperienze motorie sul proprio corpo e tramite altri partecipanti al corso. Studio delle attivit umane da diverse prospettive di mo-

vimento, basandovi sui concetti della Kinaesthetics. Sviluppo delle capacit di Handling attraverso esercitazioni pratiche con altri partecipanti al corso. Esercitazione pratiche e didattiche al letto del paziente. Elaborazione del libro didattico per lo sviluppo delle conoscenze teoriche. Destinatari Operatori socio sanitari, operatori socio assistenziali, infermieri, sioterapisti ed ergoterapisti. Il corso viene attivato su richiesta di strutture sanitario assistenziali. Durata 36 ore Docente Paolo Marabese, Kinaesthetics trainer, sioterapista, insegnante presso la Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas. Terminato il corso base con successo i partecipanti verranno registrati allIstituto for Kinaesthetics (European Institute for Human Development) premessa per accedere a corsi di livello superiore. Cosa portare Una coperta o un asciugamano grande, vestiti comodi, calze grosse e materiale per scrivere. Materiale di studio I partecipanti riceveranno il materiale di studio suddiviso in due parti: a) libro dapprendimento; b) cartella di studio personale. Quota di partecipazione 90.00

422

Area anziani

25

25.7 KINAESTHETICS (corso perfezionamento)


Lobiettivo del corso di perfezionamento lapprofondimento dei campi di competenza di Handling e di Kinaesthetics acquisiti durante il corso base. I partecipanti al corso potranno migliorare le loro capacit di interazione con il paziente, di analisi e risoluzioni di problemi di movimento, di sostegno dei pazienti nelle loro attivit. Contenuti La comunicazione con il paziente attraverso il contatto tattile (Tempo Spazio Forza). Il legame tra i sensi, elementi del movimento e le forme dinterazione. Linterazione passo per passo come mezzo per lassistenza riabilitativa. La qualit del proprio movimento per aiutare i pazienti a controllare il proprio movimento. Kinaesthetics per riconoscere le risorse del paziente. Imparare i problemi di orientamento o di limitazione del movimento. Il percorso del peso durante unattivit di trasferimento. Didattica Esperienze motorie sul proprio corpo e tramite altri partecipanti al corso. Studio attivit umane da diverse prospettive di movimento, secondo i concetti della Kinaesthetics. Sviluppo delle capacit di Handling attraverso esercitazioni pratiche con altri partecipanti al corso e allinterno di una struttura di degenza. Elaborazione del libro didattico per lo sviluppo delle conoscenze teoriche. Campi di applicazione Assistenza riabilitativa; assistenza a bambini e adulti con decit senso-motori. Destinatari A tutti gli operatori in ambito socio-sanitario e assistenziale che sono in

possesso dellattestato di frequenza del corso di Kinaesthetics base (max 18). Il corso viene attivato su richiesta di strutture sanitario assistenziali. Durata 36 ore Docente Paolo Marabese, Kinaesthetics trainer, sioterapista, insegnante presso la Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas. Cosa portare Una coperta o un asciugamano grande, vestiti comodi, calze grosse e materiale per scrivere. Materiale di studio I partecipanti riceveranno il materiale di studio suddiviso in due parti: a) libro dapprendimento; b) cartella di studio personale. Quota di partecipazione 120.00

423

Professioni sociali

25.8 Dalla cura di s alla cura dellaltro


Tra quanti operano in ambito assistenziale non raro riscontrare come la motivazione nei confronti della professione sia frequentemente minata sia da fattori estrinseci, come i risultati che si riesce a raggiungere, sia dalla propria biograa personale. Vi tuttavia in ciascuno una tensione costante a rinnovare le ragioni di interesse verso il proprio lavoro. Si tratta di un bisogno di senso che interpella ogni operatore e che si appaga quando il soggetto riesce a ridare valore al proprio quotidiano, attraverso processi che sono solo in parte consci. Il corso vuole offrire agli operatori strumenti cognitivi, linguistici e affettivi per una lettura pi consapevole delle dinamiche insite nella relazione di cura. Il percorso avr inizio con una riessione sul concetto di S e sulla pratica professionale, intesa come un succedersi continuo di occasioni di crescita e di trasformazione. Rivisitare lesperienza individuale potr permettere alloperatore di risignicare la propria professionalit, oltre i saperi tecnicistici del proprio lavoro. Contenuti Autoconsapevolezza soggettiva: motivazioni ed aspettative; linvestimento affettivo nella professione di cura; consapevolezza del proprio mondo interno ed esigenze del mondo della cura/ Apprendere dallesperienza: raccontare la cura; lincontro con la sofferenza; la sofferenza dellincontro, unesperienza di social dream/ Dalla narrazione di s alla cura dellaltro: questa notte ho fatto un sogno (thinking group la memoria del futuro); la cura della relazione nei contesti di cura/ Lascolto nella relazione di cura: richieste di cura; la comprensione empatica degli

operatori; il colloquio fra operatore e utente (fasi, meccanismi di difesa, funzioni manifeste e latenti). Destinatari Operatori sociali: educatori, assistenti sociali, infermieri Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa, psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

424

Area management

25

25.8 Per s con gli altri: corso avanzato sulla narrazione come cura di s e cura dellaltro
La narrazione una rappresentazione che organizza lesperienza secondo un signicato proprio, ordinando gli eventi in una gerarchia coerente; una forma della memoria, un modo per contenere e archiviare lesperienza, ma nello stesso tempo uno strumento cognitivo e formale del discorso che presiede alla costruzione del signicato della realt. Narrarsi inevitabilmente autoriessione e narrarsi bene pu aiutarci a vivere meglio e accettarci. Narrare tante storie inevitabilmente confrontarsi e, inne, rendersi conto che vite diverse riconducono spesso ad aspetti comuni. Perci ascoltare, leggere storie diverse pu essere di grande aiuto: a non sentirsi soli e a creare orizzonti condivisi di comprensione. Il corso vuole offrire ai partecipanti unoccasione per esperire i propri vissuti, per renderli comprensibili, accettabili, condivisibili, ed acquisire cos una maggiore consapevolezza di se stessi e degli altri nella relazione di cura. Contenuti Fare della propria vita un romanzo: io sono le mie parole; lintimo colloquio esistenziale/ Agor delle emozioni: il risveglio delle emozioni dimenticate; il sapere dei sentimenti/ Modalit empatiche di accompagnamento: il colloquio come narrazione; gli attori di unesperienza condivisa: la sintonizzazione affettiva/ Narrare la propria esperienza professionale: il cuore altrove: come logora lavorare; la gestione delle relazioni interpersonali nel contesto lavorativo.

Destinatari Operatori sociali: educatori, assistenti sociali, infermieri Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa, psicoterapeuta, docente di Psicologia della relazione di aiuto, Universit Cattolica, Brescia. Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

425

Professioni sociali

25.8 Prendersi cura della propria vita: ascolto e narrazione di s


Sperimentarsi in percorsi di ricerca attraverso la narrazione di s utile per rintracciare le linee di continuit e cambiamento che caratterizzano ogni storia individuale. Nel corso vengono valorizzate e contestualizzate le esperienze dei partecipanti che potranno portare con s scritti personali, immagini, fotograe, spezzoni di lm rappresentativi dei propri paesaggi interiori, personali e professionali. Le testimonianze verranno utilizzate come stimoli narrativi. Contenuti Una mappa per orientarsi: negli spazi del nome; le storie siamo noi; racconto come dimora. Dal silenzio alla parola: saper dimenticare e dover ricordare; ruolo della memoria nella costruzione del s; narrazione e identit; i s nascosti. Dal senso alla cura: dialogo interiore e narrativo; talking cure; trasformazioni narrative. Racconto personale e professionale: lavoro e cura di s: narrare ed ascoltare storie di lavoro: un invito al confronto. Destinatari Operatori sociali: educatori, assistenti sociali, infermieri, psicologi. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas. DocenteLucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta. Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00

NOTA Verr richiesto laccreditamento - ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari. - allOrdine degli Assistenti Sociali del Trentino Alto-Adige.

426

Area management

25

25.8 Itinerari del ben/essere


La Psicologia Positiva indica che puntare sulle proprie ed altrui potenzialit consente di vivere in modo pi pieno e soddisfacente il presente e di fronteggiare meglio le avversit. Una persona realizzata e felice pu fungere da modello di azione e di vita per altri contribuendo cos al un buon funzionamento della societ. Il corso intende far acquisire ai partecipanti conoscenze e abilit operative speciche della Psicologia Positiva per pianicare e realizzare interventi nalizzati alla promozione del benessere individuale e collettivo in ambito sanitario, educativo, occupazionale e di comunit. Contenuti La psicologia positiva: i limiti del curare; alcuni approcci allo studio della personalit; dallimpotenza appresa allo stile esplicativo: la mediazione cognitiva; lo stile esplicativo; prove tecniche di apertura mentale/ promozione ed attivazione delle risorse personali: dimensioni soggettive del benessere; le emozioni ignoranti; regolazione delle emozioni nella vita quotidiana; strategie di coping per lincremento e la gestione delle risorse personali. Creare resilienza: i presupposti del processo; la ow experience, ovvero lesperienza ottimale; sulla creativit e dintorni. Destinatari Operatori sociali: educatori, assistenti sociali, infermieri. Durata 16 ore Sede di realizzazione Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa, psicoterapeuta

Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

427

Professioni sociali

25.8 Il cammino nei lutti della propria vita


Avere la possibilit di esprimere il proprio lutto consente alle persone di mantenere il proprio benessere. Il lutto espresso libera energia psichica per affrontare con nuovo slancio la propria vita. Nel corso delle due giornate verranno toccati i lutti nascosti, i lutti intorno alla nascita, i lutti madre glio/a, i lutti di coppia, i lutti mai espressi come rabbia, pianto, emozioni, depressioni, i lutti conseguenti alla perdita di persone care. Contenuti I lutti personali. I lutti nascosti. I lutti intorno alla nascita. Rapporto madre e glio/a. Rapporto coppia. I lutti mai espressi come rabbia, pianto, emozioni, depressioni e i lutti di persone mancate. Rituale del fuoco per trasformare i lutti Destinatari Operatori sociali, educatori, assistenti sociali, infermieri, oss. Durata 16 ore Sede di realizzazione Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Padre Peter Gruber, cappellano presso lOspedale di Merano Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali.

25.8 A anco del morente: aspetti psicologici e relazionali delloperatore


La malattia grave un evento traumatico al quale la mente reagisce attraverso difese inconsce che cambiano in base al vissuto di impotenza del paziente (coinvolto in prima persona), del famigliare, delloperatore sanitario. Il corso ha la nalit di sensibilizzare gli operatori rispetto agli atteggiamenti e alle modalit relazionali nei riguardi dellospite morente e dei rispettivi familiari. Contenuti La malattia e la morte nella moderna cultura occidentale. Le attese della persona malata. Prendersi cura della persona malata. Laccompagnamento alla morte. Destinatari Psicologi, educatori professionali, assistenti sociali, infermieri, educatori, assistenti geriatrici, assistenti sanitari, operatori socio sanitari e socio assistenziali. Durata 16 ore. Sede di realizzazione Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

428

Area management

25

25.8 La gestione delle emozioni


Lobiettivo principale del corso quello di aiutare le persone a migliorare il rapporto con se stessi e con gli altri in ogni ambito di vita: in famiglia, con il partner, sul lavoro, con gli amici, ecc. Attraverso la conoscenza e lesperire in prima persona di alcune tecniche efcaci nella gestione delle emozioni, i partecipanti, al termine dl corso, avranno gli strumenti adeguati per raggiungere tale obiettivo. Contenuti Le Emozioni: primarie, secondarie, strumentali. Funzione delle emozioni. Lesperienza emozionale. Emozioni e Disturbi psicosici: quale correlazione. Pensieri positivi e pensieri negativi / emozioni positive ed emozioni negative. Strategie comuni e tecniche speciche per gestire le emozioni di ansia, rabbia, preoccupazione, sconforto, sensazione di fallimento, situazione sgradevole, mancanza di volont, disprezzo per qualcuno, scarsa autostima, impulso verso unabitudine negativa. Verica dellesperienza di apprendimento sul campo. Destinatari Operatori sociali sanitari e personale che opera in strutture socio educative. Durata 18 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Simona Codazzi, psicologa, psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

25.8 Sviluppare e lavorare meglio con la propria i.e. nelle relazioni di cura
Saper riconoscere sentimenti, emozioni, stati danimo espressione dellIntelligenza Emotiva, una risorsa molto preziosa per entrare in relazione con il mondo interno e con il mondo esterno. Il corso offre strumenti cognitivi linguistici, affettivi, tesi allo sviluppo di competenze prosociali ed intrapsichiche, attraverso lespressivit e lo scambio emotivo - rispecchiante con gli altri. Contenuti Intelligenza emotiva, utilit e attualit di un concetto: modelli a confronto; le basi neurobiologiche. Larcipelago delle emozioni: consapevolezza e padronanza di s; attenzione ai propri stati interiori; ruolo delle emozioni nella relazione di cura. La gestione della relazione di cura: la comunicazione integrativa; riconoscere attraverso la percezione di indizi emozionali lo stato danimo altrui. Lautomotivazione: le emozioni come principale fattore motivante; ladeguamento agli obiettivi del gruppo o dellorganizzazione; il problem solving creativo. Destinatari Psicologi, educatori professionali, assistenti sociali, infermieri, operatori socio assistenziali , operatori socio sanitari, assistenti sanitari, insegnanti Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola Provinciale per le Professioni Sociali. Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00 429

Professioni sociali

NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

25.8 Tra le mura di casa: maltrattamenti e abusi allinfanzia - possibili interventi delloperatore
Il maltrattamento e labuso su bambini ed adolescenti un fenomeno complesso per i differenti contesti, situazioni e modalit con cui pu manifestarsi e per i processi di disadattamento che implica a tutti i livelli. Spesso si cela allinterno di situazioni familiari perpetrate nel tempo; il pi delle volte, i minori sono gli unici testimoni del maltrattamento o abuso di cui sono vittime. Il corso intende aumentare la sensibilit delloperatore al riconoscimento dei fenomeni di violenza domestica, per instaurare con la vittima un rapporto di ducia che sia in grado di sostenerla e accompagnarla nel percorso di ricostruzione dellintegrit psico-sica. Contenuti Le denizioni del maltrattamento ai minori. Le forme di abuso allinfanzia (maltrattamento psicologico, abuso sessuale, sico, trascuratezza). Le condizioni che rendono lambito familiare impredicibile e malsicuro. Labuso emozionale. Destinatari Assistenti sociali, operatori sociali. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

430

Area management

25

25.8 Sviluppare la propria autostima per diventare assertivi nelle relazioni interpersonali e nelle professioni di cura
Lautostima rappresenta un giudizio globale su se stessi che si accompagna ad un senso generale di auto accettazione. Se limmagine che la persona ha di s insoddisfacente questa inuisce negativamente sul suo comportamento, alimentando insicurezza e paure e sul suo stato danimo, rendendola insoddisfatta e irritata. Il corso offre uno spazio di analisi e di riessione sui comportamenti individuali per potenziare le abilit sociali con cui comunicare e relazionarsi in modo efcace e costruttivo. Contenuti Lassertivit: comportamento sociale aggressivo, passivo ed assertivo; la gestione dellansia. Componenti dellessere assertivi: sana stima di s; s pubblico e s privato; pensieri assertivi. Componenti dellessere assertivi: Comunicazione interpersonale; gestione dellaggressivit nelle relazioni di aiuto; abilit di ascolto e di rimando empatico. Tecniche assertive: saper esercitare il diritto di chiedere e di dire di no; proteggersi da aggressioni e manipolazioni. Destinatari Psicologi, educatori professionali, assistenti sociali, assistenti sanitari, infermieri, sioterapisti. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta

Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

431

Professioni sociali

25.8 La violenza domestica: 25.9 Preparazioni farmaceutiche come mediare i conitti familiari e Il corso vuole guidare i partecipanti alla codi coppia noscenza delle principali forme farmaceutiIl conitto in ambito familiare non un evento di per s negativo, ma un fenomeno naturale ed inevitabile, che contraddistingue le interazioni quotidiane e che permette di generare cambiamenti positivi. Daltra parte, il conitto veicola anche aspetti estremamente distruttivi, che emergono in tutta la loro forza quando la conittualit non viene esplicitata e gestita in modo costruttivo. Il corso vuole aumentare la sensibilit degli operatori al riconoscimento delle conittualit familiari. Contenuti Riconoscimento dei conitti che impediscono la crescita individuale. La riduzione dellansia per migliorare la comunicazione tra le parti. Lintervento di mediazione familiare necessario per problematiche connesse alla separazione e divorzio. Valutazione della violenza domestica. Destinatari Assistenti sociali ed operatori sociali Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento - ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari. - allOrdine degli Assistenti Sociali del Trentino Alto-Adige. 432 che e delle corrette modalit di somministrazione delle stesse. Contenuti Diffusione attraveso le membrane cellulari. Biodisponibilit e bioequivalenza. Effetti della forma farmaceutica sullassorbimento dei farmaci. Vie di somministrazione principali ed assorbimento dei farmaci. Tempo di svuotamento gastrico. Assunzione di liquidi e biodisponibilit dei farmaci. Distribuzione dei farmaci assorbiti per via orale. Destinatari Operatori socio assistenziali, educatori, insegnanti, assistenti allhandicap, assistenti geriatrici, infermieri nel sociale e tutti gli interessati. Durata 9 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Daniela Calzi, insegnante presso la Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas, dottore di ricerca in scienze siologiche e neuroscienze della scuola di Pavia. Quota di partecipazione 18.00

Azioni informative rivolte alle famiglie

25

25.10 Decisioni alla ne della vita


Spesso sia la persona alla ne della vita, sia i familiari, sia gli operatori, che la curano e la assistono, sono chiamati a scegliere cosa meglio fare. Ci si trova a dover affrontare tutta una serie di questioni di ordine sia pratico, che etico. Molte sono le domande che ci si pone: meglio intervenire con ulteriori cure, oppure no? Cosa si deve dire alla persona che si trova alla ne della vita, come si pu affrontare largomento? Chi coinvolgere per informazioni, chiarimenti, consensi? Ci sono dei punti di riferimento a cui potersi riferire? Dei punti che aiutino a scegliere e/o ad affrontare gli esiti di una scelta? Il corso vuole aiutare ad orientarsi chi si trova in tale situazione. Contenuti Etica nelle cure alla ne della vita. Il rispetto della volont della persona alla ne della vita. La comunicazione con la persona alla ne della vita ed ai familiari. Il consenso informato. Destinatari Operatori dei servizi sociali e sanitari, familiari e persone interessate. Durata 2 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Massimo Bernardo, direttore del reparto per le cure palliative presso lASL via Bhler ASL Bolzano. Quota di partecipazione Non prevista quota di partecipazione.

25.10 I bisogni della persona alla ne della vita


Sapere di dover morire, aver paura del dolore e sperare che la medicina palliativa possa alleviarlo, temere la solitudine, temere il peso dellangoscia dei familiari e per i familiari sono alcune emozioni e stati danimo che provano coloro che devono affrontare una malattia terminale. Il corso vuole aiutare a capire quali sono i bisogni di una persona al termine della vita ed a comprendere in che modo farvi fronte. Contenuti Cambiamenti di vita di una persona con una patologia inguaribile. Qualit della vita prima della morte. Ascoltare e comprendere i bisogni della persona alla ne della vita. Destinatari Operatori dei servizi sociali e sanitari, familiari e persone interessate. Durata 2 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Massimo Bernardo, direttore reparto per le cure palliative presso lASL via Bhler - ASL Bolzano Quota di partecipazione Non prevista quota di partecipazione.

433

Professioni sociali

25.10 Le cure palliative: per chi e con quali nalit


In questi ultimi anni si andata diffondendo una cultura del dolore attenta ad evitare inutili sofferenze ai malati terminali. Sono sorti nuclei - centri per le cure palliative, cui indirizzare le persone una volta accertato il fatto che non pi possibile intervenire per sanare e per curare, in modo da lenire il dolore e garantire alla persona alla ne della vita una qualit di vita accettabile. Ci che necessario continuare a migliorare sono in genere le modalit di affrontare, giorno dopo giorno, le sofferenze delle persone. Il corso mira a fornire informazioni sulle nalit delle cure palliative e sulle innovazioni in questo ambito, per poter offrire la giusta attenzione per le persone al termine della vita. Contenuti Il dolore e le terapie farmacologiche speciche/ Le cure palliative: casa sono e quali nalit hanno/ Le unit per le cure palliative/ Prospettive future. Destinatari Operatori dei servizi sociali e sanitari, familiari e persone interessate. Durata 2 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Massimo Bernardo, direttore reparto per le cure palliative presso lASL via Bhler ASL Bolzano Quota di partecipazione Non prevista quota di partecipazione.

25.10 Primo soccorso per le persone adulte


Il corso si pone come obiettivo di fornire tutte le conoscenze e gli strumenti necessari per intervenire nelle situazioni di emergenza e urgenza, mantenendo un comportamento rispettoso sia della persona che delle competenze speciche di chi interviene. Contenuti Attuare le principali posizioni di emergenza. Rilevare le funzioni vitali dellinfortunato e realizzare le procedure per il loro mantenimento e ripristino. Intervenire in caso di emorragie, di lesioni allapparato scheletrico e muscolare, di avvelenamento e di ustione. Destinatari. A tutti i familiari interessati. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Durata 6 ore Docente Stefano Viero, infermiere professionale e docente della Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Quota di partecipazione Non prevista quota di partecipazione.

434

Area benessere e prevenzione

25

25.10 Massaggio infantile


Oltre ad esercitare una beneca azione su tutti gli organi del bambino, il massaggio contribuisce a creare profondi legami affettivi e il senso di accoglienza tra il neonato e il genitore e viceversa, con beneci inussi sullo sviluppo e sulla crescita emotiva del bambino stesso. Le mamme e/o i pap vengono avviati allapprendimento di semplici manovre di massaggio di derivazione indiana e svedese sul proprio bambino per contribuire al benessere psicosico del bambino nonch alla creazione di profondi legami affettivi tra il neonato e il genitore e viceversa. Contenuti I beneci del massaggio per il neonato. La sequenza completa dei massaggi. Il rilassamento del bambino attraverso il tocco rilassante. Riessione sul rafforzamento del legame genitore bambino. Esperienze di comunicazione non verbale stimolate dal massaggio: sorriso, contatto visivo, contatto attraverso la pelle Le modalit che possono dare sollievo al bambino che soffre di stipsi, meteorismo, coliche addominali, pianto. Destinatari Mamme e/o pap di bambini fascia 0 - 12 mesi Durata 7 ore e mezza Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Renzo Mariotti, massoterapista ed esperto di massaggio Quota di partecipazione 10.00

25.11 Massaggio di rilassamento (base)


Il massaggio rilassante si addentra negli strati pi profondi del corpo e della mente, producendo una ricomposizione dellunit psicosica di chi fa e di chi riceve il massaggio. Il corso d lopportunit di acquisire le tecniche di base per effettuare un massaggio rilassante. Contenuti La manualit di base del massaggio: soramento; frizione; pressione; impastamento; torsione. Il massaggio per stimolare il riequilibrio energetico e la circolazione di ritorno nei tessuti sottocutanei. Destinatari Il corso rivolto esclusivamente ad operatori socio sanitari, assistenti geriatrici ed allhandicap, operatori socio assistenziali, educatori, infermieri e medici. Sulla scheda di iscrizione necessario specicare la professione. Durata 20 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Renzo Mariotti, massoterapista ed esperto di massaggio Quota di partecipazione 40.00

435

Professioni sociali

25.11 Massaggio di rilassamento (approfondimento)


Il corso si propone di approfondire le tecniche del massaggio trattate nel corso base, superando laspetto strettamente didattico del massaggio per passare ad una manualit scorrevole e sciolta che consenta di cominciare a sentire sotto le proprie mani la persona che riceve il massaggio. Contenuti La manualit di base del massaggio: tecniche di soramento; di frizione; di pressione; di impastamento; di torsione. Il massaggio per stimolare il riequilibrio energetico e la circolazione di ritorno nei tessuti sottocutanei. Destinatari Agli operatori che hanno frequentato il corso base di massaggio. Sulla scheda di iscrizione necessario specicare la professione. Sulla scheda di iscrizione necessario specicare la professione. Durata 10 ore. Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Renzo Mariotti, massoterapista ed esperto di massaggio Quota di partecipazione 40.00

25.11 Come logora aiutare


Il corso si pone come scopo quello di portare i partecipanti a gestire con pi efcacia lo stress nelle situazioni lavorative migliorando cos la propria efcienza. Contenuti Denizione di stress: segni, sintomi e cause dello stress. Stress e salute. Stress e capacit decisionale. Sindrome del burnout. Cause del burnout negli operatori dei Servizi Socio Sanitari: fattori individuali, fattori organizzativi e fattori socio-culturali. Il ruolo della formazione nella prevenzione del burnout e gestione dello stress. Comprendere il proprio livello di stress: strumenti di misurazione. Strumenti per la rilevazione del coping. Il Coping: denizione, tipi di coping, il coping in risposta allo stress cronico. Gestione dei processi mentali negativi. Limportanza del feedback tra colleghi come momento di scambio e di crescita. Apprendere una strategia per gestire lansia dellutente in contesto di aiuto. Riduzione dello stress a breve termine. Riduzione dello stress a lungo termine. Destinatari Assistenti sociali, operatori socio sanitari, operatori socio assistenziali, psicologi, infermieri. Durata 18 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Simona Codazzi, psicologa e psicoterapeuta Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

436

Area benessere e prevenzione

25

25.11 I rischi psicosociali e le patologie correlate nelle professioni di cura: come gestire lo stress e il burnout
Lo stress sperimentato da chi opera nei servizi socio-sanitari logora emotivamente e pu condurre alla sindrome del Burnout. Il corso offre ai partecipanti lopportunit di approfondire la conoscenza delle cause, la dinamica e le conseguenze dello lo stress e della sindrome del burnout sul clima organizzativo e sulla produttivit del singolo e del gruppo. Contenuti Conoscersi e ri-conoscersi nella relazione di cura: motivazioni consce e inconsce della scelta professionale; i costi della cura tra ansia e frustrazioni, difese nellincontro con la sofferenza. Dallo stress al burnout: stress lavorativo e predisposizioni individuali; il burnout come risposta allo stress negativo. Come gestire stress e burnout: lautomotivazione; incanalare ed armonizzare le emozioni al raggiungimento di un obiettivo; apprendere dallesperienza strategie individuali di coping trasformativo, vita organizzativa ed elementi di funzionamento del gruppo; le emozioni nel lavoro di gruppo, dal conitto alla cooperazione. Destinatari Psicologi, educatori professionali, assistenti sociali, assistenti sanitari, insegnanti, operatori socio sanitari ed operatori socio assistenziali. Durata 16 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Lucia La Torre, psicologa e psicoterapeuta.

Quota di partecipazione 40.00 NOTA Verr richiesto laccreditamento ECM per medici, terapisti occupazionali, psicologi, infermieri, sioterapisti, educatori professionali, assistenti sanitari.

437

Professioni sociali

25.11 Riessologia del piede e rilassamento (base)


Conoscere ed applicare i principi base della riessologia plantare (una scienza che ha le proprie origini nella medicina cinese) pu rivelarsi un valido strumento di supporto per alleviare dolori, tensioni o squilibri delle funzioni organiche. Se usata adeguatamente, tale tecnica pu avere ottimi effetti nel rilassamento generale in soggetti affetti da turbe mentali e psichiche. Contenuti Parte prima: presentazione della metodologia. Origini storiche, topologia, illustrazione della mappa delle zone di riesso del piede secondo lorientamento occidentale. Applicazione pratica: tecniche del massaggio, applicazione della tecnica. Seconda parte: presentazioni della riessologia del piede secondo i principi della losoa cinese dei 5 elementi. I concetti dello yin e dello yang. Il ciclo circadiano. Applicazione pratica del concetto dei 5 elementi nella riessologia del piede. Destinatari Il corso rivolto esclusivamente al personale dei servizi handicap e dei servizi per anziani, operatori e volontari di associazioni private operanti nel sociale, operatori dei servizi sanitari. Sulla scheda di iscrizione necessario specicare la professione. Durata 30 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Renzo Mariotti, massoterapista, ed esperto in massaggio Quota di partecipazione 60.00 438

25.11 Riessologia del piede e rilassamento (approfondimento)


Per chi vuole proseguire ed approfondire le proprie conoscenze sulla riessologia e sugli effetti rilassanti che pu produrre, se usata in maniera appropriata, pu risultare interessante la partecipazione a questo corso di approfondimento. Contenuti Riepilogo dei fondamenti teorico-pratici del corso di base. Elementi di sionomica: le emozioni non riconosciute agiscono sugli organi. Il rilassamento nelle tensioni emotive. Il rilassamento nelle tensioni siche. Destinatari Il corso rivolto a tutti coloro che hanno partecipato al corso base. Sulla scheda di iscrizione necessario specicare la professione. Durata 15 ore Sede del corso Bolzano Scuola provinciale per le professioni sociali E. Levinas Docente Renzo Mariotti, massoterapista ed esperto in massaggio Quota di partecipazione 60.00

26
Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

1. Sicurezza sul lavoro 1.1 I corsi di base (D.Lgs. n. 81/2008) 1.2 Gli specialisti della prevenzione 1.3 Gli aggiornamenti 2. Tutela ambientale 2.1 Tecniche di prevenzione ambientale 2.2 Le specializzazioni 2.3 Gli aggiornamenti 3. Patentini e abilitazioni

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

La formazione continua sul lavoro per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro
La salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro sono temi che certicano il grado di avanzamento civile, sociale, economico e morale di un Paese. La battaglia sulla sicurezza quindi una battaglia di civilt perch inaccettabile che si muoia di lavoro. Lentrata in vigore del nuovo Testo unico per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008), ha rappresentato una importante occasione per le istituzioni, regioni, parti sociali e operatori del settore. Lattuazione degli Accordi di Conferenza Stato/Regioni - Prov. Autonome, previstI dal T.U., nonch le modiche dello stesso D.Lgs. n. 81/2008, approvate dal Governo con il D.Lgs. n. 106/2009, hanno consentito e consentiranno al Servizio per la formazione alla sicurezza sul lavoro di avviare nuove e puntuali iniziative. Lobiettivo condiviso rappresentato dalla tutela della salute delle lavoratrici e dei lavoratori, in un contesto caratterizzato dalle radicali trasformazioni delle realt produttive e delle forme contrattuali, che impongono di conciliare la maggiore essibilit del mercato del lavoro con la necessit di massimizzare la sicurezza per tutti. Emerge con forza sempre maggiore come le priorit di unefcace strategia di lotta agli infortuni sul lavoro e alle malattie professionali passano in primo luogo attraverso una grande campagna di diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro, attraverso il potenziamento dellinformazione e della formazione, linserimento della salute e sicurezza nei programmi scolastici ed universitari, la diffusione di buone pratiche, nella comune consapevolezza che il lavoro non sicuro rappresenta una vera e propria minaccia alla convivenza civile, contro la quale le istituzioni e lintera societ devono reagire per affermare il valore etico e politico della salute e della sicurezza sul lavoro. Lattuazione degli Accordi di Conferenza Stato-Regioni/Prov. Autonome, previsti dal T.U. ed emanati a cavallo di ne 2011 inizio 2012, consentono alla FP, che ha saputo porsi quale prioritario punto di riferimento e supporto per la realizzazione di corsi per tutti i soggetti contemplati dalla normativa, di avviare nuove e puntuali iniziative formative che trovano illustrazione in questa sezione del catalogo in un rapporto organico di collaborazione con gli organismi paritetici e le associazioni di categoria, enti pubblici e aziende.. Il numero dei corsi organizzati e quello dei frequentanti, le risorse umane ed economiche investite, dimostrano lo sforzo fatto negli ultimi anni. Le attivit in svolgimento, i nuovi progetti, stanno ad indicare che tale sforzo non si ancora esaurito, al contrario pregurano un quadro di rinnovamento e di miglioramento dellattivit formativa.

440

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26

Il servizio per la formazione alla sicurezza sul lavoro e tutela ambientale


In base allAccordo tra il Governo, le Regioni e le Province Autonome n. 2407 del 26 gennaio 2006, in materia di prevenzione e protezione dei lavoratori sui luoghi di lavoro, ed alla relativa Delibera di attuazione della Giunta provinciale n. 1299 del 23 aprile 2007, stato costituita formalmente una unit organizzativa denominata Servizio per la formazione alla sicurezza sul lavoro e tutela ambientale. Servizio formazione sicurezza lavoro e tutela ambientale Via S.Geltrude 3 39100 Bolzano Tel. 0471 414438 Segreteria dei corsi: Tel. 0471 414462 / Fax 414422 E mail: sicurezza.fp@provincia.bz.it

441

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro


Lofferta formativa si articola in: corsi di base, specializzazioni e corsi di aggiornamento.

Corsi di base
Tipo di corso 1. Datori di lavoro per lo svolgimento diretto dei compiti del servizio di prevenzione e protezione Attivit produttive a RISCHIO BASSO (Individuazione della classe di rischio sulla base del codice ATECO dellazienda) Norme di riferimento Destinatari Durata Periodo di svolgimento

D.Lgs. n. 81/2008 (art. 34) Accordo 223/CSR del 21.12.2011

Datori di lavoro per lo svolgimento diretto dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

20 ore (pi verica di apprendimento) per attivit a RISCHIO BASSO: commercio ingrosso e dettaglio, alcune attivit artigianali, alberghi, ristoranti, assicurazioni, immobiliari, informatica, associazioni ricreative, culturali e sportive, servizi domestici, organizzazioni extraterritoriali nonch tutte le mansioni impiegatizie a prescindere dal settore di appartenenza. 32 ore (pi verica di apprendimento) per attivit a RISCHIO MEDIO: agricole, della pesca, trasporti, magazzinaggio, comunicazioni, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

2. Attivit produttive a RISCHIO MEDIO (Individuazione della classe di rischio sulla base del codice ATECO dellazienda)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

442

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26
Periodo di svolgimento

Tipo di corso 3. Attivit produttive a RISCHIO ALTO (Individuazione della classe di rischio sulla base del codice ATECO dellazienda)

Norme di riferimento

Destinatari

Durata

48 ore (pi verica di apprendimento) per attivit a RISCHIO ALTO: estrazioni minerali, altre industrie estrattive, costruzioni, industrie alimentari, tessili, abbigliamento, concerie, cuoio, legno, carta, editoria, stampa, minerali non metalliferi, produzione e lavorazione metalli, fabbricazione macchine app. elettrici, elettronici, autoveicoli, mobili, produzione e distribuzione di energia elettrica, gas e acqua, smaltimento riuti, rafnerie, combustibili nucleari, industria chimica, bre, gomma, plastica, sanit, assistenza sociale residenziale D.Lgs. n. 81/2008 (art. 37) Accordo 221/CSR del 21.12.2011 Dirigenti 16 ore (pi verica di apprendimento)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

4. Dirigenti per lattuazione, organizzazione e vigilanza sulle direttive impartite dal datore di lavoro in materia di sicurezza sul lavoro

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

continua continua

443

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Tipo di corso 5. Preposti: formazione particolare aggiuntiva

Norme di riferimento

Destinatari

Durata

Periodo di svolgimento

D.Lgs. n. 81/2008 (art. 37) Accordo 221/CSR del 21.12.2011

Preposti

8 ore (pi verica di apprendimento): Modulo particolare aggiuntivo che pu essere frequentato solo se in regola con la formazione generale e specica prevista per tutti i lavoratori. 32 ore (in orario di lavoro) Liscrizione al corso deve essere effettuata dal datore di lavoro.

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

6. Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza RLS in tutti i settori produttivi.

D.Lgs. n. 81/2008 (art. 37)

Lavoratori eletti o designati

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

Gli specialisti della prevenzione


tipo di corso 1. Addetti (ASPP) e Responsabili (RSPP) dei Servizi di Prevenzione e Protezione: Modulo A norme di riferimento destinatari Diplomati o laureati durata 28 ore (+ presentaperiodo di svolgimento

Art. 32 D. Lgs. n. 81/2008 Accordo n. 2407 del 26.01.06 Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07

zione e verica con test di apprendimento)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

continua

444

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

tipo di corso 2. Addetti (ASPP) e Responsabili (RSPP) dei Servizi di Prevenzione e Protezione nei diversi settori produttivi: Modulo B

norme di riferimento

destinatari Diplomati o laureati

durata 40 ore Mod. B inte-

periodo di svolgimento

Art. 32 D. Lgs. n. 81/2008 Accordo n. 2407 del 26.01.06 Del. G.P. n. 1299 del Un numero limitato di 23.04.07
iscrizioni a fronte di una grande articolazione dei settori produttivi, ha indotto la Formazione professionale italiana ad adottare un modello di formazione integrata che garantisce la possibilit di realizzare tutti i percorsi formativi previsti (sperimentazione approvata dal Coordinamento delle Regioni)

grato Rischio basso che ab(Settori 6-8-9: biano fre- commercio, pubblica quentato il amministrazione, mod. A (o alberghiero e servizi) ne siano esonerati) 80 ore Mod. B integrato Rischio medio (Settori 4-68-9: manifatturiero, commercio, pubblica amministrazione, alberghiero e servizi)
120 ore Mod. B integrato Rischio alto (Settori 4-5-6-78-9: manifatturiero, commercio, pubblica amministrazione, alberghiero e servizi, socio-sanitario e chimico)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti. Settori economici rilevabili dai codici ATECO: B3 Costruzioni e cave B 4 Manifatturiero (Tessili, legno, metalli, macchine ecc.) B5 Chimico e plastica B6 Commercio ingrosso e dettaglio, attivit artigianali diverse da quelle del settore 4 anifatturiero B 7 Sanit e servizi sociali B 8 Pubblica Amm.ne e istruzione

continua

445

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

tipo di corso

norme di riferimento

destinatari

durata

periodo di svolgimento

Il modulo B relativo al Settore 3 (costruzioni e cave) potr essere frequentato nellambito del corso coordinatori. Il percorso Rischio alto si realizza con la frequenza del Modulo B Rischio medio + una integrazione di 40 ore specica per i settori 5 e 7. Tali crediti formativi sono riconosciuto solo a chi frequenta il corso in svolgimento. Alla durata di tutti i moduli indicata va aggiunto il tempo necessario (dalle 2 alle 4 ore) per le veriche di apprendimento (test + simulazione)
3. Responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione (RSPP): Modulo C

B 9 Alberghi, associazioni, assicurazioni

Art. 32 D. Lgs. n. 81/2008 Accordo n. 2407 del 26.01.06 Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07

Diplomati o laureati

28 ore (+colloquio di

che abbiano frequentato il mod. AoBo che siano

verica di apprendimento)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

446

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

tipo di corso

norme di riferimento

destinatari

durata

periodo di svolgimento

in possesso di esonero dalla frequenza dei moduli AeB


4. Esperti della sicurezza sul lavoro (*): vedi nota a ne tabella 5. Coordinatori della sicurezza per la progettazione e per lesecuzione dei lavori

L.P. 41/88

Diplomati o laureati a indirizzo tecnicoscientico


Diplomati o laureati 120 ore (+simulazione e test di verica di apprendimento) possibile la frequenza integrata del corso coordinatori con il Mod. A e il modulo B 3 settore edile per ASPP/RSPP. In tal caso sono previste le seguenti integrazioni: i) Mod. A: 12 ore (+ verica) ii) Mod. B 3: 8 ore (+ verica); iI credito formativo riconosciuto solo a chi frequenta il corso in svolgimento. (sperimentazione approvata dal Coordinamento delle Regioni)

Art. 98 e Allegato XIV D.Lgs. n. 81/2008

(geometri, periti, ingegneri, architetti ecc.). Per lelenco delle lauree valide per lesercizio dellattivit di coordinatore della sicurezza vedasi art. 98 D.Lgs. 81/2008

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

447

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

tipo di corso 6. Consulente tecnico giuridico per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro

norme di riferimento

destinatari

durata 40 ore

periodo di svolgimento

D.Lgs. 81/2008 D.Lgs. 231/2001

Tecnici che a vario titolo hanno il compito di occuparsi della sicurezza sul lavoro in ambito aziendale: Responsabili del servizio di prevenzione e protezione, coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti.

Al raggiungimento del N.B. Saranno ricono- numero minimo sciute valide 20 ore di iscritti. di aggiornamento per ASPP, RSPP, Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti.

448

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

tipo di corso 7. Tecnici esperti in sistemi di gestione sicurezza sul lavoro (SGSL)

norme di riferimento

destinatari

durata 48 ore

periodo di svolgimento

D.Lgs. 81/2008 Standard OHSAS 18001

Responsabili e addetti del servizio prevenzione e protezione, Responsabili assicurazione qualit, Consulenti, Esperti, coordinatori della sicurezza che abbiano esperienza nel campo della redazione di valutazioni di rischio. ASPPRSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti, formatori.

N.B. Valido anche quale corso di aggiornamento per ASPP, RSPP, Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti.

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

8. La qualicazione dei formatori per la sicurezza sul lavoro N.B.: Il corso in linea con quanto previsto dal decreto che denisce i criteri per la formazione dei formatori per la sicurezza sul lavoro

D.Lgs. 81/08

24 ore Valido anche quale corso di aggiornamento per ASPP, RSPP, Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti.

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

449

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Nota: (*) Liscrizione allelenco degli Esperti della sicurezza previsto dalla L.P. 41/88 possibile previa frequenza dei corsi per Rspp e/o per Coordinatori della sicurezza della durata di almeno 120 ore. NON PERTANTO PREVISTO LO SVOLGIMENTO DI UN CORSO SPECIFICO. Gli argomenti di competenza dellesperto della sicurezza sono quelli rappresentati dai contenuti sviluppati nei corsi per RSPP o per coordinatori della sicurezza. Possono iscriversi allElenco esperti della sicurezza sul lavoro solo i laureati o diplomati a indirizzo tecnico-scientico. Lelenco provinciale degli Esperti della sicurezza tenuto dallIspettorato del Lavoro della Ripartizione Lavoro - Palazzo 12, Via Canonico Michael Gamper 1, Bolzano - Tel. 0471 418540-41 ispettorato-lavoro@provincia.bz.it

450

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

26.1 Datori di lavoro per lo svolgimento diretto dei compiti del servizio di prevenzione e protezione (a rischio basso medio alto)
Il corso nalizzato a mettere in grado i datori di lavoro di svolgere direttamente i compiti del servizio di prevenzione e protezione dai rischi nelle aziende di diversi settori produttivi (art. 34 D.Lgs. 81/08). Contenuti MODULO N. 1.- NORMATIVO GIURIDICO Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori; la responsabilit civile e penale e la tutela assicurativa; la responsabilit amministrativa delle persone giuridiche, delle societ e delle associazioni, anche prive di responsabilit giuridica ex D.Lgs 231/2001, e s.m.i.; il sistema istituzionale della prevenzione; i soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs 81/08: compiti, obblighi, responsabilit; il sistema di qualicazione delle imprese. MODULO 2. GESTIONALE - gestione ed organizzazione della sicurezza I criteri e gli strumenti per lindividuazione e la valutazione dei rischi; la considerazione degli infortuni mancati e delle modalit di accadimento degli stessi; la considerazione delle risultanze delle attivit di partecipazione dei lavoratori; il documenti di valutazione dei rischi (contenuti, specicit e metologie); i modelli di organizzazione e gestione della sicurezza; gli obblighi connessi ai contratti di appalto o dopera o di somministrazione; il documenti unico di valutazione dei rischi da interferenza; la gestione della documentazione tecnico amministrativa; lorganizzazione della prevenzione incendi, del primo soccorso e della gestione delle emergenze.

MODULO 3. TECNICO - individuazione e valutazione dei rischi I principali fattori di rischio e le relative misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; il rischio da stress lavoro-correlato; i rischi ricollegabili al genere, allet e alla provenienza da altri paesi; i dispositivi di protezione individuale; la sorveglianza sanitaria. MODULO 4. RELAZIONALE - formazione e consultazione dei lavoratori Linformazione, la formazione e laddestramento; le tecniche di comunicazione; il sistema delle relazioni aziendali e della comunicazione in azienda; la consultazione e la partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza; natura, funzioni e modalit di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Destinatari Il corso si rivolge a datori di lavoro titolari di aziende industriali, artigiane, commerciali, servizi, ecc., nei diversi settori produttivi che ai sensi del D.Lgs. 81/08, art. 34 e allegato II, possono svolgere direttamente i compiti propri del servizio di prevenzione e protezione dai rischi (*). Prerequisiti Nessuno Durata (**) Aziende dei settori produttivi classicati a RISCHIO BASSO 20 ore; Aziende dei settori produttivi classicati a RISCHIO MEDIO 32 ore; Aziende dei settori produttivi classicati a RISCHIO ALTO 48 ore. Obbligo di frequenza e verica di apprendimento Al termine del corso, previa frequenza di almeno il 90% delle lezioni, previsto il superamento di una prova di verica.

451

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Quota di partecipazione 80,00 corso datori di lavoro aziende RISCHIO BASSO 120,00 corso datori di lavoro aziende RISCHIO MEDIO 200,00 corso datori di lavoro aziende RISCHIO ALTO (*) Casi in cui consentito lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dei rischi: 1. Aziende artigiane e industriali, no a 30 lavoratori 2. Aziende agricole e zootecniche, no a 30 lavoratori 3. Aziende della pesca, no a 20 lavoratori 4. Altre aziende, no a 200 lavoratori Con esclusione delle aziende industriali di cui allart. 1 del Decreto del Presidente della Repubblica 17 maggio 1988, n. 175, e successive modiche, soggette allobbligo di dichiarazione o notica ai sensi degli articoli 4 e 6 del Decreto stesso(le centrali termoelettriche, gli impianti ed i laboratori nucleari, le aziende estrattive e altre attivit minerarie, le aziende per la fabbricazione ed il deposito separato di esplosivi, polveri e munizioni, le strutture di ricovero e cura sia pubbliche sia private). (**) LIndividuazione della classe di rischio deve essere effettuata sulla base del codice ATECO dellazienda. Indicativamente: Settori aziende a RISCHIO BASSO: commercio ingrosso e dettaglio, alcune attivit artigianali, alberghi, ristoranti, assicurazioni, immobiliari, informatica, associazioni ricreative, culturali e sportive, servizi domestici, organizzazioni extraterritoriali nonch attivit impiegatizie a prescindere dal settore produttivo. 452

Settori aziende a RISCHIO MEDIO: agricole, della pesca, trasporti, magazzinaggio, comunicazioni, assistenza sociale non residenziale, pubblica amministrazione, istruzione Settori aziende a RISCHIO ALTO: estrazioni minerali, altre industrie estrattive, costruzioni, industrie alimentari, tessili, abbigliamento, concerie, cuoio, legno, carta, editoria, stampa, minerali non metalliferi, produzione e lavorazione metalli, fabbricazione macchine app. elettrici, elettronici, autoveicoli, mobili, produzione e distribuzione di energia elettrica, gas e acqua, smaltimento riuti, rafnerie, combustibili nucleari, industria chimica, bre, gomma, plastica, sanit, assistenza sociale residenziale.

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

26.1 Dirigenti
Fornire ai dirigenti, cos come deniti dallart. 2 co. 1 lett. d) del D.Lgs. 81/2008, unadeguata e specica formazione in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro per lattuazione, organizzazione e vigilanza sulle direttive impartite dal datore di lavoro in materia di sicurezza sul lavoro. Contenuti MODULO N. 1. GIURIDICO - NORMATIVO Il sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori; gli organi di vigilanza e le procedure ispettive; i soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs 81/08: compiti, obblighi, responsabilit e tutela assicurativa; delega di funzioni; la responsabilit civile e penale e la tutela assicurativa; la responsabilit amministrativa delle persone giuridiche, delle societ e delle associazioni, anche prive di responsabilit giuridica ex D.Lgs 231/2001, e s.m.i.; i sistemi di qualicazione delle imprese e la patente a punti in edilizia. MODULO N. 2 - GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA I modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (art. 30 D.Lgs 81/08); gestione della documentazione tecnico amministrativa; obblighi connessi ai contratti dappalto o dopera o di somministrazione; organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze; modalit di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attivit lavorative e in ordine alladempimento degli obblighi previsti dal comma 3 bis dellart. 18 D.Lgs. 81/08; ruolo del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione e protezione MODULO N. 3 - INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI Criteri e strumenti per lindividuazione e la va-

lutazione dei rischi; il rischio da stress lavorocorrelato; il rischio ricollegabile alle differenze di genere, er, alla provenienza da altri paesi e alla tipologia contrattuale; il rischio interferenziale e la gestione del rischio nello svolgimento dei lavori in appalto; le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio; la considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attivit di partecipazione dei lavoratori e preposti; i dispositivi di protezione individuale; la sorveglianza sanitaria. MODULO N. 4 - COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI Competenze relazionali e consapevolezza del ruolo; importanza strategica dellinformazione, della formazione e delladdestramento quali strumenti di conoscenza della realt aziendale; tecniche di comunicazione; lavoro di gruppo e di gestione dei conitti; consultazione e partecipazione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza; natura, funzioni di nomina o di elezione dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza. Destinatari Dirigenti incaricati di attuare le direttive del datore di lavoro organizzando lattivit lavorativa e vigilando su di essa. Durata 16 ore per tutti i settori produttivi. N.B.: Il corso ingloba la formazione dei lavoratori Prerequisiti Nessuno Obbligo di frequenza e verica di apprendimento Al termine del corso, previa frequenza di almeno il 90% delle lezioni, previsto il superamento di una prova di verica. Quota di partecipazione 80,00

453

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 Preposti
La formazione dei preposti deve comprendere quella per i lavoratori (generale e specica) e deve essere integrata da una formazione particolare(aggiuntiva) in relazione ai da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Il modulo per i preposti qui descritto si riferisce alla formazione particolare aggiuntiva. Contenuti 1. principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilit; 2 relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione; 3. denizione e individuazione dei fattori di rischio; 4. incidenti e infortuni mancati; 5. tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri; 6. valutazione dei rischi dellazienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera; 7. individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; 8. modalit di esercizio della funzione di controllo dellosservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione. Destinatari Preposti individuati dal datore di lavoro Durata 8 ore per tutti i settori produttivi Prerequisiti Aver gi frequentato il modulo di formazione generale e di formazione spe454

cica o esserne stati esonerati in virt del riconoscimento di una formazione pregressa. Obbligo di frequenza e verica di apprendimento Al termine del corso, previa frequenza di almeno il 90% delle lezioni, previsto il superamento di una prova di verica. Quota di partecipazione 50,00

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

26.1 Gli addetti ed i responsabili dei servizi di prevenzione e protezione (ASPP e RSPP)
Il percorso formativo (modulo A+B) abilita allo svolgimento dei compiti di ASPP nei diversi settori produttivi mentre il percorso (modulo A + B + C) abilita allo svolgimento dei compiti di RSPP nei diversi settori produttivi (art. 32 D.Lgs. 81/08). La materia regolamentata dallAccordo di Conferenza Stato Regioni e Province Autonome n. 2407 del 26.01.06 recepito con Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07. Un numero limitato di iscrizioni a fronte di una grande articolazione dei settori produttivi, ha indotto la Rip. 21 ad adottare un modello di formazione integrata che garantisce la possibilit di realizzare tutti i percorsi formativi previsti. La sperimentazione stata approvata dal Coordinamento delle Regioni. Lindividuazione del settore economico di riferimento, che si basa sul codice di attivit ATECO.
SETTORI DATTIVIT (in base ai codici ATECO di appartenenza)

MODULI

B3 B4 B5 B6 B7 B8 B9

Costruzioni e cave Manifatturiero (Tessili, legno, metalli, macchine) ecc. Chimico e plastica Commercio ingrosso e dettaglio, attivit artigianali diverse da quelle del settore 4 manifatturiero Sanit e servizi sociali Pubblica Amministrazione e istruzione Alberghi, associazioni, assicurazioni ecc.

Destinatari Coloro i quali intendono svolgere i compiti di Addetto e Responsabile dei Servizi di Prevenzione Protezione nei diversi settori produttivi. Prerequisiti Diplomati di scuola media superiore o laureati. Obbligo di frequenza Il 90% delle ore di lezione

455

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

MODULO A per ASPP/RSPP 28 ore (*) MODULI B per ASPP/RSPP Percorso integrato 40 ore (*) (settori 6-8-9) Rischio basso MODULI B per ASPP/RSPP Percorso integrato 80 ore (*) (settori 4- 6-8-9) Rischio medio

MODULI B per ASPP/RSPP Integrazione 40 ore (*) (settori 5 7) Rischio alto MODULO C per RSPP 28 ore

(*) Le durate indicate non comprendono la verica di apprendimento: test o test e simulazione o colloquio (2 - 4 ore) Nota 1 Il percorso Rischio alto si realizza con la frequenza del Modulo B rischio medio + una integrazione di 40 ore specica per i settori 5 e 7. II credito formativo riconosciuto solo per chi stia frequentando il corso in svolgimento. Non sar pertanto possibile frequentare solo lintegrazione senza aver frequentato (nellambito dello stesso corso) i moduli B per il settori a rischio medio. Nota 2 Il modulo B3 (costruzioni e cave) viene organizzato nellambito del corso per coordinatori della sicurezza.

456

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

26.1 Addetti (ASPP) e responsabili (RSPP) dei servizi di prevenzione e protezione - Modulo A
Il modulo A costituisce Il modulo di base per la formazione di Addetti e Responsabili dei servizi di prevenzione e protezione (art. 32 D.Lgs. 81/08). Esso risulta valido per tutti i settori di attivit e propedeutico alla frequenza dei successivi moduli B e modulo C. La sua frequenza costituisce un credito permanente. Il modulo A regolamentato dallAccordo Conferenza Stato Regioni e Province Autonome n. 2407 del 26.01.06, e dalla Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07. Contenuti Presentazione corso. Requisiti e percorso formativo per ASPP/RSPP. Lapproccio alla prevenzione: La tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel quadro dellintegrazione europea. Il sistema legislativo e inquadramento normativo. Il sistema istituzionale della sicurezza sul lavoro. Il D.lgs.81/2008: misure generali di tutela e obblighi.I Ruoli e funzioni: i Soggetti del Sistema di Prevenzione e quelli collocati in posizione di garanzia. Struttura del Dlgs. 81/2008 - Analisi della struttura del decreto (escluso titolo I). Illustrazione dei diversi titoli e allegati, con indicazione dei rischi contemplati. Cenni su DPI Criteri e strumenti per lindividuazione dei rischi. Criteri e strumenti per la valutazione dei rischi. I documenti per la salute e la sicurezza sul lavoro. Il lavoro in appalto e il lavoro autonomo. Esercitazione sulla valutazione dei rischi. Le ricadute applicative e organizzative la sorveglianza sanitaria e il medico competente. Formazione, informazione, consultazione, ecc. Verica di apprendimento. Destinatari Il corso si rivolge a diplomati o laureati che intendono iniziare il percorso formativo obbligatorio per svolgere i compiti di Addetto e Responsabile dei Servizi di Prevenzione Protezione nei diversi settori di attivit economico-produttiva. Prerequisiti Diploma di scuola media superiore o laurea Durata 28 + 4 ore (compresa presentazione e verica di apprendimento consistente in un test a risposta multipla) Quota di partecipazione 90,00

457

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 ASPP e RSPP - Modulo B integrato per macrosettori 6-8-9 (Rischio basso)
Il modulo B abilita allo svolgimento dei compiti di ASPP/RSPP nei settori 6, 8, 9 (art. 32 D.Lgs. 81/08). Lintegrazione dei percorsi frutto di una sperimentazione approvata dal Coordinamento delle Regioni. Durata e contenuti sono regolamentati dallAccordo Conferenza Stato Regioni e Province Autonome n. 2407 del 26.01.06 recepito con Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07. Contenuti Fattori di rischio e misure di prevenzione e protezione presenti nei macro settori interessati. Rischio cancerogeno e mutageno. Rischio chimico (gas, vapori, fumi, polveri, liquidi, etichettatura). Rischio biologico. Incidenti stradali. Rischi sici (rumore, vibrazioni, videoterminali, microclima e illuminazione, radiazioni). Rischi da organizzazione del lavoro (ambienti di lavoro, movimentazione manuale e meccanica dei carichi, apparecchiature di sollevamento e mezzi di trasporto..). Rischi infortunio (elettrico, meccanico, macchine e attrezzature di lavoro, caduta dallalto).Rischi da esplosione e atmosfere esplosive. Prevenzione incendi ed evacuazione. DPI. Esercitazione: la valutazione dei rischi nei settori di riferimento. Destinatari Coloro i quali intendono svolgere i compiti di Addetto e Responsabile dei Servizi di Prevenzione Protezione nei macrosettori 6-8-9. Settori economici rilevabili dai codici ATECO: i) B6 Commercio ingrosso e dettaglio, attivit artigianali diverse da quelle del settore 4 manifatturiero ii) B 8 Pubblica Amm.ne e istruzione 458

iii) B 9 Alberghi, associazioni, assicurazioni Prerequisiti Diplomati di scuola media superiore o laureati in possesso dellattestato di frequenza al modulo A per ASPP ed RSPP o in possesso di esonero (art. 32 D.Lgs. 81/2008) Durata 40 ore (la durata indicata non comprende la verica di apprendimento: test + simulazione: 2 - 4 ore) Quota di partecipazione 90,00 NOTA la frequenza del modulo b rischio basso, non costituisce credito formativo per laccesso ai moduli b rischio medio e rischio alto

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

26.1 ASPP e RSPP - Modulo B integrato per macrosettori 4-6-8-9 (Rischio medio)
Il modulo B abilita allo svolgimento dei compiti di ASPP/RSPP nei settori 4, 6, 8, 9 (art. 32 D.Lgs. 81/08). Consente la prosecuzione nel percorso formativo ASPP/RSPP nei settori 5 e 7. Lintegrazione dei percorsi frutto di una sperimentazione approvata dal Coordinamento delle Regioni. Durata e contenuti sono regolamentati dallAccordo Conferenza Stato Regioni e Province Autonome n. 2407 del 26.01.06 recepito con Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07. Contenuti Fattori di rischio e misure di prevenzione e protezione presenti nei macro settori interessati. Rischio cancerogeno e mutageno. Rischio chimico (gas, vapori, fumi, polveri, liquidi, etichettatura.). Rischio biologico. Incidenti stradali. Rischi sici (rumore, vibrazioni, videoterminali, microclima e illuminazione, radiazioni). Rischi da organizzazione del lavoro (ambienti di lavoro, movimentazione manuale e meccanica dei carichi, apparecchiature di sollevamento e mezzi di trasporto..). Rischi infortunio (elettrico, meccanico, macchine e attrezzature di lavoro, caduta dallalto). Rischi da esplosione e atmosfere esplosive. Prevenzione incendi ed evacuazione. DPI. Esercitazione: la valutazione dei rischi nei settori di riferimento. Visita aziendale. Destinatari - Coloro i quali intendono svolgere i compiti di Addetto e Responsabile dei Servizi di Prevenzione Protezione nei macrosettori 4-6-8-9. Settori economici rilevabili dai codici ATECO:

i) B 4 Manifatturiero (Tessili, legno, metalli, macchine ecc.) ii) B 6 Commercio ingrosso e dettaglio, attivit artigianali diverse da quelle del settore 4 manifatturiero iii) B 8 Pubblica Amm.ne e istruzione iv) B 9 Alberghi, associazioni, assicurazioni Prerequisiti Diplomati di scuola media superiore o laureati in possesso dellattestato di frequenza al modulo A per ASPP ed RSPP o in possesso di esonero (art. 32 D.Lgs. 81/2008) Durata 80 ore - La durata indicata non comprende la verica di apprendimento: test + simulazione (2 - 4 ore) Quota di partecipazione 210,00 NOTA la frequenza del modulo b rischio medio costituisce credito formativo per laccesso allintegrazione modulo b settori 5 7 (rischio alto) solo per chi stia frequentando il corso in svolgimento.

459

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 ASPP e RSPP - Integrazione per macrosettori 5-7 (Rischio alto)


Il presente modulo abilita allo svolgimento dei compiti di ASPP/RSPP nei settori 5 e 7 (art. 32 D.Lgs. 81/08). Lintegrazione dei percorsi frutto di una sperimentazione approvata dal Coordinamento delle Regioni. Durata e contenuti sono regolamentati dallAccordo Conferenza Stato Regioni e Province Autonome n. 2407 del 26.01.06 recepito con Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07. Contenuti Fattori di rischio e misure di prevenzione e protezione presenti nei macro settori interessati. Rischio cancerogeno e mutageno. Rischio chimico (gas, vapori, fumi, polveri, liquidi, etichettatura). Rischio biologico. Rischi sici (microclima e illuminazione, radiazioni). Rischi da organizzazione del lavoro (ambienti di lavoro, movimentazione manuale e meccanica dei carichi, apparecchiature di sollevamento e mezzi di trasporto..). Rischi infortunio (elettrico, meccanico, macchine e attrezzature di lavoro). Rischi da esplosione e atmosfere esplosive. Prevenzione incendi ed evacuazione. Aziende a rischio di incidente rilevante. DPI. Esercitazione: la valutazione dei rischi nei settori di riferimento. Visita aziendale. Destinatari Coloro i quali intendono svolgere i compiti di Addetto e Responsabile dei Servizi di Prevenzione Protezione nei macrosettori 5-7. Settori economici rilevabili dai codici ATECO: i) B5 Chimico e plastica ii) B 7 Sanit e servizi sociali Prerequisiti Diplomati di scuola media superiore o laure460

ati in possesso dellattestato di frequenza al modulo B RISCHIO MEDIO (*) Durata 40 ore (la durata indicata non comprende la verica di apprendimento: test + simulazione 2 - 4 ore) Quota di partecipazione 90,00 NOTA la frequenza del modulo b rischio alto (integrazione) consentita esclusivamente per coloro i quali abbiano frequentato il modulo b rischio alto nellambito dello stesso percorso formativo.

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

26.1 Responsabili dei servizi di prevenzione e protezione (RSPP) Modulo C


Il modulo C consente lo svolgimento dei compiti di Responsabili dei servizi di prevenzione e protezione(art. 32 D.Lgs. 81/08). Esso risulta valido per tutti i settori di attivit e costituisce un credito permanente. Durata e contenuti sono regolamentati dallAccordo Conferenza Stato Regioni e Province Autonome n. 2407 del 26.01.06 recepito con Del. G.P. n. 1299 del 23.04.07. Contenuti La formazione degli RSPP. Le novit legislative a livello nazionale e locale. La responsabilit del RSPP. Novit giurisprudenziali. Il nuovo T.U. per la sicurezza nei luoghi di lavoro. La valutazione del rischio. Il sistema di gestione della sicurezza. Organizzazione e gestione integrata. Rischi di natura psicosociale. Il sistema delle relazioni e della comunicazione. Rischi di natura ergonomica. Ruolo dellinformazione e della formazione. Destinatari Coloro i quali intendono svolgere i compiti di Addetto e Responsabile dei Servizi di Prevenzione Protezione nei diversi settori produttivi. Prerequisiti Diplomati di scuola media superiore o laureati in possesso dellattestato di frequenza al modulo A, eventuale modulo B, o di esonero sulla base della laurea posseduta (Art. 32 D.Lgs. 81/2008). Durata 28 ore - La durata indicata non comprende la verica di apprendimento (colloquio) Quota di partecipazione 90,00 461

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 Esperti della sicurezza sul lavoro


Liscrizione allelenco provinciale degli Esperti della sicurezza, previsto dalla L.P. 41/88, possibile previa frequenza dei corsi per Rspp e/o per Coordinatori della sicurezza della durata di almeno 120 ore. Non pertanto previsto lo svolgimento di un corso specico. Gli argomenti di competenza dellesperto della sicurezza sono quelli rappresentati dai contenuti sviluppati nei corsi per RSPP o per coordinatori della sicurezza. Possono iscriversi allElenco esperti della sicurezza sul lavoro solo i laureati o diplomati a indirizzo tecnico-scientico.

26.1 Coordinatori della sicurezza per la progettazione e lesecuzione dei lavori e percorso integrato per coordinatori ASPP/RSPP nel settore edile (B3)
Il percorso formativo abilita allo svolgimento dei compiti di Coordinatori della sicurezza per la progettazione e per lesecuzione dei lavori (art. 98 D.Lgs. 81/08). Contenuti (Allegato XIV D.Lgs. 81/08) Destinatari Tecnici settore edile industria e artigianato, progettisti, direttori dei lavori Prerequisiti Diplomati o laureati (geometri, periti, ingegneri, architetti ecc.). Per lelenco delle lauree valide per lesercizio dellattivit di coordinatore della sicurezza vedasi art. 98 D.Lgs. 81/2008 Durata 120 ore - Allegato XIV D.Lgs. n. 81/2008 + verica di apprendimento (simulazione e test) pi eventuale integrazione per Modulo A di 12 ore e per Modulo B 3 di 8 ore Frequenza obbligatoria Almeno il 90% delle ore di lezione. Quota di partecipazione 300,00 (per integrazione modulo A e B: 60,00) possibile frequentare, contemporaneamente e in maniera integrata, anche il Modulo A e il Modulo B 3 per ASPP/RSPP secondo il modello sotto indicato (sperimentazione approvata dal Coordinamento delle Regioni)

462

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

Percorso tradizionale Coordinatori 120 ore + veriche di apprendimento

Integrazioni per Coordinatori ASPP/RSPP 20 ore + veriche di apprendimento + eventuale Modulo C per RSPP Integrazione per Modulo A: 12 ore + verica di apprendimento Integrazione per Modulo B 3: 8 ore + verica di apprendimento

Modulo giuridico - 28 ore

Modulo tecnico - 52 ore

Modulo metodologico organizzativo - 16 ore Parte pratica 24 ore Verica di apprendimento Modulo C per RSPP (28 ore) + colloquio

Nota1: Per coloro i quali risultassero in possesso dellattestato di frequenza al Modulo A per ASPP/ RSPP o ne fossero esonerati, possibile frequentare in forma integrata anche il Mod. B 3 per Aspp/Rspp (costruzioni e cave) con obbligo di relativa verica di apprendimento. Nota 2: Gli interessati al completamento in forma integrata anche al mod. A per ASPP/RSPP (art. 32 D.Lgs. 81/2008), previsto un modulo integrativo specico della durata di 12 ore ed una verica di apprendimento (test). A quel punto potranno proseguire nel corso coordinatori ed acquisire, previa frequenza di una integrazione tecnica di 8 ore e una verica di apprendimento test + simulazione, anche lattestazione di formazione quale ASPP nel settore B 3 Edilizia e cave. Il credito formativo valido solo se acquisito nellambito del corso frequentato. Per lacquisizione dellattestazione per RSPP dovranno inne frequentare il Modulo C previsto per tutti gli RSPP. Per lacquisizione dellattestazione per RSPP dovranno inne frequentare il Modulo C previsto per tutti gli RSPP. Nota 3: Al modulo tecnico pi lintegrazione per il modulo B 3 potranno accedere anche coloro i quali siano in possesso dellattestato di frequenza al Modulo A per ASPP/RSPP o gli eventuali esonerati (art. 32 D. Lgs. 81/2008).

463

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 Consulente tecnico-giuridico per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro


Il percorso formativo mira a fornire approfondite conoscenze e competenze di tipo giuridico e organizzativo relativamente agli aspetti inerenti la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro, a persone in possesso prevalentemente di competenze tecnico-organizzative per metterle in grado di meglio comprendere le implicazioni legali del loro lavoro. Contenuti Quadro giuridico di riferimento La normativa generale e specica in tema di sicurezza sul lavoro: comunitaria nazionale e locale I soggetti del sistema di prevenzione aziendale Organizzazione del sistema di prevenzione nelle organizzazioni di lavoro e gli strumenti della prevenzione Organizzare il sistema di prevenzione aziendale nel rispetto della normativa vigente Evoluzione della normativa e adeguamento delle competenze Sicurezza e gestione aziendale Adempimenti amministrativi e documentali obbligatori. Redazione e contenuti minimi della documentazione aziendale, modalit di archiviazione, modalit e tempi di invio agli organi competenti. Il Sistema Pubblico della prevenzione: organi di normazione, vigilanza e controllo Il sistema sanzionatorio - Il procedimento ispettivo Concetto di vigilanza e controllo Organizzazione nazionale e locale del sistema pubblico Lorganizzazione Provinciale (ufci competenti) Lispettore del lavoro come Ufciale di Polizia Giudiziaria e relativi poteri: disposizione, prescrizione e difda Il sequestro probatorio e ispettivo Procedure di intervento ai sensi del D.Lgs. 758/94 Responsabilit civile Assicurazione obbligatoria Il testo unico di riferimento Infortunio e malattia Obblighi di denunce Il danno risarcibile Lazione di regresso La responsabilit civile, elementi soggettivi ed oggettivi Responsabilit contrattuale ed extracontrattuale I soggetti tutelati Analisi di casi (sentenze) Responsabilit penale Distinzione tra i reati e le relative pene I concetti di dolo, colpa 464

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

Responsabilit penale e sicurezza: i reati omissivi I principali articoli di riferimento (C.P. 437, 451, 589, 590) Aspetti giuridici della delega e responsabilit penale dei soggetti Patteggiamento, prescrizioni, ecc. Decreti di condanna Oblazione ed estinzione Analisi e interpretazione di sentenze e casi specici, con attenzione anche a situazioni che prevedano risvolti sia civile che penali La responsabilit amministrativa delle imprese Le sanzioni amministrative nel T.U. Il D.Lgs. 231/2001 I Modelli organizzativi e i Sistemi di gestione Le sanzioni interdittive La Sorveglianza sanitaria La sorveglianza sanitaria in azienda Ruolo del medico competente I giudizi di idoneit La Vigilanza dellazienda sanitaria Formazione e informazione Obblighi di formazione e informazione: riferimenti legislativi D. Lgs. 81/08 Decreti attuativi e accordi di CSR Linee guida Organizzare e gestire la formazione e linformazione in azienda e le istituzioni relazionali Pianicare la formazione e informazione Metodi di verica e registrazione delle attivit formative Destinatari Tecnici che a vario titolo hanno il compito di occuparsi della sicurezza sul lavoro in ambito aziendale: Responsabili del servizio di prevenzione e protezione, coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti. Prerequisiti Possesso di attestazione di avvenuta formazione di base in tema di salute e sicurezza sul lavoro. Durata 40 ore Obbligo di frequenza 90% delle ore di lezione Quota di partecipazione 120,00 Nota Saranno riconosciute valide 20 ore di aggiornamento per ASPP, RSPP, Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti. 465

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Corsi per Tecnici esperti in sistemi di gestione sicurezza e lavoro (sgsl)


26.1 La valutazione dei rischi e la gestione della sicurezza in azienda (modulo introduttivo)
Il corso tratta argomenti inerenti la valutazione dei rischi in maniera concreta alla luce delle novit introdotte dal D.Lgs. 81/2008. I partecipanti acquisiscono nozioni pratiche di organizzazione e gestione della sicurezza negli ambienti di lavoro. Contenuti 1) MODALIT TECNICO/OPERATIVE PER PREDISPORRE LA VALUTAZIONE DEI RISCHI (4 h) Documentazione da tenere in azienda; Predisposizione dei sopralluoghi; Documento di valutazione dei rischi 2) ESERCITAZIONE DI STESURA DOCUMENTO DI VALUTAZIONE SU AZIENDA SIMULATA (4 h) Lavoro di gruppo con simulazione della valutazione di una azienda presentata dai docenti. Esposizione degli elaborati da parte di ciascun gruppo. 3) ESERCITAZIONE PRATICA DI VALUTAZIONE RISCHIO ANTINFORTUNISTICO (4 h) Lavoro di gruppo con simulazione della valutazione di alcuni fattori di rischio per la sicurezza dei lavoratori: aree di transito, spazi di lavoro, scale; rischi relativi ad una macchina e delle lavorazioni (pressa, tornio, ); impianto elettrico, apparecchio a pressione, apparecchio di sollevamento e mezzo di trasporto (carrello elevatore, autocarro, ecc.); rischio incendio. Esposizione degli elaborati da parte di ciascun gruppo. 4) ESERCITAZIONE PRATICA DI VALUTAZIONE RISCHIO PER LA SALUTE ED ASPETTI ORGANIZZATIVI E GESTIONALI (4 h) Lavoro di gruppo con simulazione della valutazione di alcuni fattori di rischio per la salute dei lavoratori: sostanze chimiche inserite nel ciclo aziendale; esposizione al rumore e vibrazioni; videoterminali; elaborazione di un idoneo programma formativo; manutenzione e veriche periodiche. Esposizione degli elaborati da parte di ciascun gruppo 5) ESERCITAZIONE PRATICA DI IMPOSTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE (4 h) Lavoro di gruppo con simulazione di interventi di aggiornamento del sistema di gestione della sicurezza: stesura di una procedura operativa relativa ad una macchina od attrezzatura; stesura di una procedura gestionale relativa al rapporto con lufcio personale per lacquisizione di informazioni aggiornate relative ai lavoratori; stesura di una procedura relativa al rapporto sicurezza in fase di nuova assunzione o di trasferimento interno. Esposizione degli elaborati da parte di ciascun gruppo. 6) ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DI UN SISTEMA DI SICUREZZA AZIENDALE (4 h) Come organizzare un efcace S.G.S.; Lo standard OHSAS 18001; Come gestire un S.G.S.; La politica aziendale per la sicurezza; La struttura organizzativo/funzionale (organigramma); Le procedure operative e gestionali; Il sistema di controllo; Lorganizzazione dellattivit formativa; La valutazione dei rischi ed il relativo documento; Organizzazione del lavoro; Manutenzione; Scelta dei dispositivi di protezione individuale; Emergenza, pronto soccorso; Sorveglianza sanitaria. 466

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

26.1 Il sistema di gestione della sicurezza secondo la norma ohsas 18001 safety magement system (modulo avanzato)
La sigla che le iniziali dellinglese Occupational Health and Safety Assesment Series, che corrisponde allitaliano Serie per lattestazione della sicurezza e la salute sul lavoro, in realt nelle intenzioni dei normatori non si riferisce al nostro Servizio di Prevenzione e Protezione previsto dal decreto legislativo 626 del 1994 ma, pi genericamente, ai cosiddetti sistemi di gestione della sicurezza (Safety Management System). Il corso si pregge i seguenti obiettivi: riesame della normativa cogente attualmente in vigore in materia; riassumere le funzioni aziendali istituzionalmente previste per lapplicazione dei disposti di legge; conoscere le vigenti norme sui sistemi di gestione; approfondire i contenuti della norma OHSAS 18001 e le sue implicazioni; fornire gli strumenti per la progettazione e limplementazione di un Sistema di Gestione della sicurezza conforme alla norma OHSAS 18001; fornire gli strumenti per lorganizzazione di un sistema di gestione informatizzato su supporto ipertestuale. Contenuti MODULO 1 (8 ore) NORME COGENTI E VOLONTARIE La normativa nazionale cogente di riferimento Le nuove norme internazionali non cogenti attualmente disponibili per i sistemi di gestione della sicurezza MODULO 2 (8 ore) LA NORMA OHSAS 18001 Struttura della norma Analisi e discussione della norma OHSAS 18001 MODULO 3 (8 ore) La conduzione degli Audit per la sicurezza, con riferimento alla norma ISO 19011. Descrizione di casi pratici ed esercitazioni relativamente ad un sistema di gestione della sicurezza conforme alla norma OHSAS 18001 Destinatari Responsabili e addetti del servizio prevenzione e protezione, Responsabili assicurazione qualit, Consulenti, Esperti e coordinatori della sicurezza che abbiano esperienza nel campo della redazione di valutazioni di rischio. Prerequisiti Una competenza documentata in materia di salute e sicurezza sul lavoro o attestazione di frequenza del modulo introduttivo.

467

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Durata 48 ore Quota di partecipazione 200,00 NOTA Valido anche quale corso di aggiornamento per ASPP-RSPP, Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti.

26.1 La qualicazione dei formatori per la sicurezza sul lavoro


Il percorso formativo nasce dallesigenza di qualicare formatori che dovranno occuparsi di formazione nellambito della salute e della sicurezza sul lavoro, in linea con quanto previsto, al riguardo, dalla Commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 81/08, art. 6, comma 8, lettera m-bis). Contenuti Il contesto della formazione: committenza, formatore, formandi Formazione, informazione, addestramento Formazione e apprendimento negli adulti Le fasi del processo formativo: dallanalisi del fabbisogno alla valutazione dellintervento La logistica dellaula La formazione a distanza La gestione della comunicazione Il gruppo durante il processo di apprendimento e la gestione delle criticit Evoluzione del quadro normativo in materia di salute e sicurezza Le gure destinatarie della formazione e gli obblighi formativi Linee guida operative per realizzare la formazione in materia di salute e sicurezza Esercitazioni e simulazioni Le principali metodologie didattiche I nuovi accordi per la formazione di tutti i soggetti del sistema di prevenzione aziendale. Destinatari ASPP-RSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti, formatori. Prerequisiti Nessuno Durata 24 ore Quota di partecipazione 80,00

468

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

NOTA 1 Valido anche quale corso di aggiornamento per ASPP, RSPP, Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro e dirigenti. NOTA 2 Il corso in linea con quanto previsto dal decreto che denisce i criteri per la formazione dei formatori per la sicurezza sul lavoro.

469

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 I corsi di aggiornamento


Il D.Lgs. n. 81/2008, prevede un obbligo generalizzato di aggiornamento per tutti i soggetti per i quali sia prevista una formazione specica. La scelta del tipo di corso e la durata lasciata al soggetto obbligato nel rispetto del monte ore complessivo obbligatorio e degli argomenti individuati. Soggetti destinatari dei corsi di aggiornamento obbligatori
Destinatari Normativa di riferimento Durata e periodicit

1. Addetti al Servizio di prevenzione e protezione - ASPP 2. Responsabili del Servizio di prevenzione e protezione - RSPP 3. Coordinatori della sicurezza 4. Datori di lavoro spp per tutti settori economici

D.Lgs. n. 81/2008 (Art. 32) Accordo n. 2407/2006 D.Lgs. n. 81/2008 (Art. 32) Accordo n. 2407/2006 D.Lgs. n. 81/2008 (Art. 98) Allegato XIV

28 ore ogni 5 anni indipendentemente dai settori economici di riferimento 40 60 100 ore ogni 5 anni in relazione ai settori di riferimento 40 ore ogni 5 anni 6 ore ogni 5 anni per settori a RISCHIO BASSO 10 ore ogni 5 anni per settori a RISCHIO MEDIO 14 ore ogni 5 anni per settori a RISCHIO ALTO 6 ogni 5 anni indipendentemente dai settori economici di riferimento 4 ore/anno per aziende da 15 a 50 lavoratori (*) 8 ore/anno per aziende con pi di 51 lavoratori (*) Per RLS di aziende con meno di 15 lavoratori viene fatto rinvio ai CCNL. Gli RLS potranno comunque frequentare uno dei due corsi proposti.

D.Lgs. n. 81/2008 (Art. 34)

5. Dirigenti

D.Lgs. n. 81/2008 (Art. 37)

4. Rappresentanti dei lavoratori RLS

D.Lgs. n. 81/2008 (Art. 37)

Nota 1: Per RSPP laureati, esonerati dalla frequenza di modulo A e B in virt della laurea posseduta, la scadenza del primo quinquennio di aggiornamento prevista per maggio 2013.

470

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26

Nota 2: Per coloro i quali avessero acquisito lattestato di frequenza ai corsi per coordinatori prima dellentrata in vigore del D.Lgs. 81/2008 (15 maggio 2008), la scadenza del primo quinquennio di aggiornamento prevista per il mese di maggio 2013. Nota 3: Le ore di frequenza acquisite nei corsi per coordinatori, ASPP e RSPP non sono cumulabili e andranno conteggiate separatamente. Lattestato verr rilasciato a richiesta degli interessati specicando se per ASPP-RSPP (indicando i settori di riferimento) o per Coordinatori della sicurezza. Nota 4: Per il rilascio dellattestato indispensabile la frequenza di almeno il 90% delle ore di corso che non potr essere frequentato parzialmente.

471

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 CORSI DI AGGIORNAMENTO E SEMINARI


Corso di aggiornamento Contenuti e normativa di riferimento Destinatari Durata Periodo di svolgimento

1. La formazione e linformazione: gli accordi di conferenza stato-regioni

La formazione, linformazione e laddestramento nel nuovo testo unico. Gli obblighi formativi per i diversi soggetti individuati. Gli accordi di Conferenza Stato-regioni per la formazione dei datori di lavoro SPP (ex art. 34), lavoratori, proposti, dirigenti, autonomi (ex art. 37), per luso di determinate attrezzature di lavoro (ex art. 73). Criteri per la formazione dei formatori. Il corso suddiviso in due unit didattiche della durata di 4 ore ciascuna. La prima unit didattica tratter gli aspetti legati allesposizione a rumore modalit di effettuazione e redazione di un documento di valutazione dei rischi legati allesposizione a rumore. La seconda unit didattica approfondir gli aspetti tecnici e normativi riferiti alle vibrazioni meccaniche con esempi riferiti a macchinari che producono, lunit di misura per quanticare il livello di vibrazioni trasmesse: il m/s2; vibrazioni meccaniche trasmesse al sistema mano braccio; al corpo intero; Le principali patologie causate dallesposizione dei lavoratori a vibrazioni meccaniche.

ASPPRSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti.

8 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

2. La valutazione del rischio rumore e vibrazioni meccaniche

Coordinatori della sicurezza, ASPPRSPP di tutti i settori produttivi, datori di lavoro, dirigenti.

8 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

472

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26
Periodo di svolgimento

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

3. La sicurezza nei cantieri per fondazioni profonde e sondaggi geognostici

Analisi critica per sviluppare un Piano della Sicurezza e Coordinamento per i cantieri di perforazione. Cenni alla normativa di riferimento. Le perforazioni per fondazioni profonde,scavi e perforazioni con nalit geotecniche: analisi dei rischi, predisposizione dispositivi di sicurezza. La programmazione dei lavori: organizzare attrezzature e personale. La movimentazione dei mezzi e lapprovigionamento. Il problema degli stoccaggi e degli smaltimenti. Il cantiere funzionale: dalla teoria alla pratica, ovvero i limiti di una programmazione senza essibilit. La valutazione del rischio elettrico Il rischio incendio: piani di emergenza e di evacuazione. Il rischio esplosione (Atex) Macchine ed attrezzature I Dispositivi individuali di protezione. Caratteristiche, criteri di scelta e utilizzo Segnaletica di sicurezza

Coordinatori della sicurezza, ASPPRSPP di tutti i settori produttivi datori di lavoro, dirigenti

8 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

4. Approfondimenti di carattere tecnico: i rischi di infortunio nei diversi settori produttivi escluso il settore edile

ASPP RSPP di tutti i settori produttivi con esclusione del settore B 3 (edilizia e cave

20 ore 19/02/2013 05/03/2013 (Marted e Gioved) dalle 18.00 alle 22.00

473

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

Periodo di svolgimento

5. Approfondimenti di carattere tecnico: i rischi di infortunio nel settore edile

Cadute dallalto e lavori in quota Scavi e lavori entro scavi. Il rischio elettrico Il rischio incendio Il rischio esplosione (Atex) Macchine ed attrezzature di cantiere Mezzi di sollevamento Organizzazione di cantiere I Dispositivi individuali di protezione. Caratteristiche, criteri di scelta e utilizzo Segnaletica di sicurezza Riferimenti contenuti nel d.lgs. 81/08; forme di comunicazione coerente da parte dei vari soggetti aziendali; la comunicazione come elemento trasversale nelle diverse situazioni lavorative; le occasioni di comunicazione sulla sicurezza; costituire un sistema di rete fra i vari soggetti aziendali ed extra aziendali in funzione dellobiettivo comune della prevenzione; metodi di comunicazioni efcaci; possibili fraintendimenti; le reali cause dei conitti; i vari tipi di messaggi in azienda curandone la loro coerenza: cartellonistica, regole scritte e non scritte; casi di lavoratori inadempienti.

20 ore Coordinatori della sicurezza o ASPP/ RSPP settore edile B3

08/01/2013 22/01/2013 (Marted e Gioved) dalle 18.00 alle 22.00

6. La comunicazione in azienda

ASPPRSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti

8 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

474

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

26
Periodo di svolgimento

Destinatari

Durata

7. Approfondimenti di carattere sanitario nei diversi settori produttivi

La valutazione dei rischi: - la movimentazione manuale dei carichi. Il Metodo Niosh, il Metodo Snooke Ciriello, Check list OCRA - i rischi stress lavoro correlati - i rischi ergonomici - alcol e tossicodipendenza - i videoterminali I modelli organizzativi e di gestione per la sicurezza sul lavoro Il sistema di gestione della sicurezza secondo la norma OHSAS 18001 e le linee guida Uni-Inail 2001 La formazione quale strumento per la prevenzione: obblighi e modalit operative. La riunione periodica e la sua gestione Modulo giuridico Denizione e tipologie di ambienti connati o sospetti di inquinamento; Normativa di riferimento (D.Lgs 81/08 artt, 66, 121 e All. IV p. 3 - DPR 177/11); Sintesi degli obblighi del committente e degli esecutori; Requisiti imprese appaltatrici, subappaltatrici e lavoratori autonomi; Requisiti del personale, incluso i datori di lavoro e i lavoratori autonomi, impiegato nelle attivit in ambienti connati;

ASPP RSPP di tutti i settori produttivi

20 ore 04/04/2013 18/04/2013 (Marted e Gioved)

8. Approfondimenti di carattere gestionale nei diversi settori produttivi

ASPP RSPP di tutti i settori produttivi

20 ore 07/05/2013 23/05/2013 (Marted e Gioved)

9. La sicurezza negli ambienti connati e sospetti di inquinamento

ASPPRSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti.

8 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

continua

475

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

Periodo di svolgimento

Funzioni del Rappresentante del Datore di lavoro committente in merito alla sorveglianza delle attivit in ambienti connati; Procedura di sicurezza da adottare per ridurre o eliminare i rischi specici propri negli ambienti connati. Modulo tecnico Principali rischi chimici, sici e biologici tipici delle attivit in ambiente connato; Diversa pericolosit del medesimo ambiente connato durante le attivit di costruzione rispetto alle attivit di manutenzione/riparazione; Atmosfere tossiche, esplosive, asssianti e combinazione delle stesse; Denizione di TLV, LEL, UEL e di altri parametri tipici; Messa in sicurezza delle linee di adduzione sezionate: procedure di lock-out/tagout e uso dei diversi tipi di equipaggiamento; Apertura e ispezione di uno spazio connato; Drenaggio e pulizia interna; Apertura di vie di fuga e ventilazione in caso di rischio di intrappolamento e/o corto circuitazione atmosferica; Monitoraggio dellatmosfera: strumentazione, metodi, pianicazione del monitoraggio, ecc.;

476

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26
Periodo di svolgimento

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

Casi studio: Lavori in cantine vitivinicole: ambienti o recipienti dove avviene il processo di fermentazione; Lavori in nave: cisterne e doppi fondi; Lavori negli impianti petrolchimici: le apparecchiature di processo; Lavori nei silos cerealicoli; Lavori in depuratori e collettori fognari; Lavori in autocisterne. 10. Il d.Lgs. 231/01: La responsabilit amministrative delle imprese Il D. Lgs. 231/2001 e i principi normativi. La responsabilit amministrativa delle societ ed enti. Lambito di applicazione. Linteresse e il vantaggio. I reati. Le sanzioni pecuniarie e interdittive. Le responsabilit dellente. Le responsabilit dei soggetti apicali e dei sottoposti alla vigilanza. I modelli di organizzazione e gestione. La vigilanza e il controllo dellattuazione del modello di organizzazione e gestione. LOrganismo di vigilanza e controllo. I modelli di gestione per la tutela della sicurezza sul lavoro. Lintegrazione tra i modelli di gestione. Il codice etico e il sistema disciplinare. ASPPRSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti. 8 ore Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

477

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

Periodo di svolgimento

11. La nuova prevenzione incendi

D.Lgs 81/08 e D.P.R. 177/2011. Identicazione, valutazione e classicazione degli spazi connati; preparazione degli interveneti e rilievi ambientali; procedure operative e di recupero; permessi di lavoro; formazione e addestrameto dei lavoratori interessati; D.P.R. 151/2011; attivit sottoposte ai controlli di prevenzione incendi; il principio di proporzionalit; i procedimenti differenziati per ciascuna categoria.

ASPPRSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti

8 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

12. Approfondimenti di carattere ambientaie

Per la scheda descrittiva del ASPPcorso, vedi la sezione tute- RSPP di la ambiente del catalogo. tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

478

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26
Periodo di svolgimento

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

13. Tecnici esperti in sistemi di gestione sicurezza e lavoro (sgsl)

Per la scheda descrittiva del corso, vedi la sezione specialisti della prevenzione del catalogo.

Responsa- 48 ore bili e addetti del servizio prevenzione e protezione, Responsabili assicurazione qualit, Consulenti, Esperti, coordinatori della sicurezza che abbiano esperienza nel campo della redazione di valutazioni di rischio. ASPPRSPP di tutti i settori produttivi e Coordinatori della sicurezza, datori di lavoro, dirigenti, formatori

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

14. La qualicazione dei formatori per la sicurezza sul lavoro

Per la scheda descrittiva del corso, vedi la sezione specialisti della prevenzione del catalogo

24 ore Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

Nota: La quota di partecipazione per ogni corso di aggiornamento descritto pari a 80,00.

479

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.1 Corsi di aggiornamento per Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS) e altri soggetti obbligati ad aggiornamenti periodici
Corso di aggiornamento Contenuti e normativa di riferimento Destinatari Durata Periodo di svolgimento

1. Aggiornamento di carattere giuridico normativo con particolare riferimento ai compiti e agli strumenti del rls

Il nuovo T.U. cosa cambiato nel sistema organizzativo sotto il prolo delle responsabilit dei soggetti del sistema di prevenzione. Compiti e strumenti operativi del RLS. Responsabilit penale, civile, amministrativa, interdittiva anche alla luce delle pi recenti sentenze. Il nuovo T.U. cosa cambiato per quanto attiene i documenti per la prevenzione. Compiti del RLS in ordine agli strumenti per la prevenzione dai rischi: La valutazione dei rischi - Il documento di valutazione dei rischi. Lavori in appalto e lavoro autonomo, il DUVRI. I rischi specici del T.U. compreso il rischio stress lavoro correlato. I sistemi di gestione per la sicurezza sul lavoro.

4 ore RLS I corsi sono aperti alla partecipazione anche di altri soggetti interessati (preposti, rspp, lavoratori ecc.) 4 ore RLS I corsi sono aperti alla partecipazione anche di altri soggetti interessati (preposti, rspp, lavoratori ecc.)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

2. Aggiornamento di carattere tecnico-organizzativogestionale con particolare riferimento ai compiti e agli strumenti del rls

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

480

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26
Periodo di svolgimento

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

3. Informazione e formazione in azienda: il ruolo del rls

La formazione nel D.Lgs 81/08; specicazione e differenze tra informazione, formazione e addestramento; la nuova formazione alla luce degli Accordi di CRS n. 221/2011: lavoratori, preposti, dirigenti, altri soggetti, abilitazioni alluso di partiolari attrezzature; la riunione periodica e il ruolo delRLS nella denizione, organizzazione egestione ella formazione aziendale. Statistiche sullassunzione di sostanze alcoliche. Lavoratori con problemi alcol correlati. Infortuni cagionati dallassunzione di sostanze alcoliche. Principali effetti a seconda del tasso di alcol nel sangue. Modica del comportamento: aspetti psicosociali. Dipendenza. Le disposizioni del D. Lgs. 81/08 e ss.mm.: verica di assenza di alcol dipendenza. Linee guida per lapplicazione della L. 125/01. Obblighi e responsabilit delle varie gure coinvolte: Datore di lavoro, dirigenti, preposti, lavoratori e medico competente.

4 ore RLS I corsi sono aperti alla partecipazione anche di altri soggetti interessati (preposti, rspp, lavoratori ecc.)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

4. Alcol e droghe sul lavoro

4 ore RLS I corsi sono aperti alla partecipazione anche di altri soggetti interessati (preposti, rspp, lavoratori ecc.)

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

continua

481

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

Periodo di svolgimento

Le attivit lavorative ad elevato rischio infortunistico o per la sicurezza, lincolumit o la salute di terzi. Le visite mediche. Test contro lassunzione delle sostanze alcoliche: chi pu farlo e in quali casi. Cosa fare in caso di positivit del test 5. Il rischio stress lavoro correlato Lo stress in ambiente di lavoro: quadro normativo di riferimento Lart. 28 del D. Lgs. 81/08 Che cos lo stress lavorocorrelato. Cause dello stress: fattori sici, psicosociali, gestionali, individuali. Manifestazioni dello stress: emotive, cognitive, siologiche, comportamentali e organizzative. Stress e salute: disturbi e stati patologici correlabili a situazioni di stress. I quattro stadi del s professionale che portano al Burnout. Cause del Burnout: fattori interni e fattori esterni. Strategie per prevenire il Burnout. 4 ore RLS I corsi sono aperti alla partecipazione anche di altri soggetti interessati (preposti, rspp, lavoratori ecc.) Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

482

Tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro

26
Periodo di svolgimento

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

6. I documenti per la prevenzione oggetto della consultazione da parte del rls: dvr, psc, pos, duvri.

Verranno presi in esame i RLS diversi documenti soggetti a consultazione dei rappresentanti per comprenderne i contenuti, lefcacia, le misure di prevenzione e protezione individuate, i tempi di realizzazione.

4 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

Quote di partecipazione per i corsi di aggiornamento 4 ore. 40,00 8 ore: 50,00 20 ore: 80,00 24 ore: 80,00 48 ore: 200,00

483

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.2 La formazione continua sul lavoro e le problematiche ambientali


Lobiettivo di questa parte del catalogo quello di offrire agli utenti un programma formativo che riguarda le problematiche ambientali con una visione di insieme omogenea e articolata. Attualmente infatti chi lavora nelle attivit legate alla prevenzione e protezione ambientale si trova a dover gestire un insieme di problemi, spesso tra loro interconnessi, con una pluralit di strumenti. Lofferta formativa della Ripartizione 21, intende arricchire la professionalit specialistica partendo dalle conoscenze di base sulla normativa vigente e sulle politiche e gli strumenti disponibili per la protezione e prevenzione ambientale, offrendo cos un bagaglio di nozioni fondamentali per lo svolgimento delle attivit legate alla tutela dellambiente, attraverso corsi di specializzazione e di aggiornamento.
Contenuti e normativa di Destinatari riferimento Periodo di svolgimento

Corso

Durata

1. Tecniche di prevenzione ambientale

Emissioni in atmosfera Disciplina degli scarichi idrici Rumore in ambiente esterno Gestione e smaltimento riuti Autorizzazione integrata ambientale (AIA) Sintesi ed esercitazioni Legge quadro 447/95

Diplomati o laureati

80 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

2. Consulente tecnico in acustica ambientale

Diplomati o laureati

24 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti. Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

3. Valutatori Norme UNI EN ISO interni dei siste- 14001 mi di gestione ambientale (Norme UNI EN ISO 14001)

Diplomati o laureati

24 ore

484

Tutela dellambiente

26

26.2 Tecniche di prevenzione ambientale


Il corso fa riferimento alla gura del Consulente Tecnico ambientale e sviluppa competenze professionali utili ad operare nellambito del processo di programmazione, organizzazione e controllo delle attivit di prevenzione e protezione ambientale. Obiettivi Al termine del corso potranno essere certicate, a chi interessato, le seguenti competenze: Valutare gli impatti ambientali delle emissioni in atmosfera, individuando (alla luce di una corretta interpretazione della normativa vigente) le attivit sottoposte ad autorizzazione, vericando il rispetto dei valori di legge e gestendo correttamente le pratiche amministrative previste. Valutare gli impatti ambientali degli approvvigionamenti e degli scarichi idrici, individuando (alla luce di una corretta interpretazione normativa vigente) le attivit sottoposte a concessione e ad autorizzazione, vericando il rispetto dei valori di legge e gestendo correttamente le pratiche amministrative previste. Valutare le emissioni rumorose in ambiente esterno secondo quanto previsto dalla vigente normativa in materia, individuare le attivit soggette e attuare conseguentemente la campagna di indagini fonometriche adeguata Valutare la corretta gestione dei riuti in azienda/Ente con riferimento alla classicazione, alle modalit di stoccaggio, trasporto e trattamento nale secondo quanto previsto dalla vigente normativa ed in riferimento agli adempimenti amministrativi connessi (registro carico/scarico riuti, formulario di identicazione per il trasporto dei riuti, Modello Unico di Dichiarazione ambientale, SISTRI, istruzioni operative per il trasporto sottoposto alla normativa ADR) Valutare gli aspetti cogenti riferiti alla gestione delle problematiche ambientali in azienda alla luce di quanto previsto dalla normativa in materia (UNI EN ISO 14001 e EMAS) mediante lattuazione di procedure, politiche e istruzioni operative. La certicazione sar rilasciata sulla base della frequenza dell80% del monte ore del corso ed il positivo superamento di una prova nale costituita da: una prova scritta (test), una prova pratica (Analisi di casi) e un colloquio. Contenuti 1 modulo: EMISSIONI IN ATMOSFERA Il modulo formativo vuole fornire gli strumenti necessari per valutare le emissioni di sostanze solide, liquide o gassose introdotte in atmosfera da un impianto di nuova costruzione o sottoposto a modiche strutturali. La normativa nazionale e provinciale impone lottenimento di autorizzazioni per tali emissioni e limiti quali/quantitativi da rispettare. Esame della normativa di riferimento Individuazione delle attivit sottoposte ad autorizzazione La richiesta di autorizzazione alle emissioni in atmosfera I controlli analitici Studio di alcuni casi specici 485

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

2 modulo: SCARICHI IDRICI Gli obiettivi di prevenzione e riduzione dellinquinamento e di miglioramento dello stato delle acque dipendono anche e soprattutto dalla qualit dei reui scaricati dalle aziende. Tutti gli scarichi devono essere autorizzati dallautorit competente e devono rispettare i limiti imposti dalla normativa o dal gestore del servizio idrico. Esame della normativa di riferimento Individuazione delle attivit sottoposte ad autorizzazione La richiesta di autorizzazione per uno scarico produttivo I controlli analitici Descrizione di alcuni casi specici 3 modulo: RUMORE Il modulo formativo vuole fornire gli strumenti necessari per valutare le emissioni rumorose in ambiente esterno secondo quanto previsto dalla vigente normativa in materia; in particolare si analizzeranno i principali contenuti della legge quadro sul rumore (nr. 447/1995) e i decreti attuativi. Esame della normativa di riferimento Individuazione delle attivit sottoposte Indagini fonometriche in ambiente esterno Descrizione di alcuni casi specici 4 modulo: GESTIONE E SMALTIMENTO RIFIUTI Il modulo formativo nalizzato alla conoscenza di obblighi e responsabilit, nonch allacquisizione di metodologie e strumenti per la valutazione delle problematiche legate alla gestione e smaltimento dei riuti in azienda. La normativa vigente in materia di riuti e imballaggi La produzione dei riuti, aspetti quantitativi e qualitativi; Pianicazione e gestione; Impianti e tecniche di recupero e/o smaltimento; Obbligo di iscrizione allalbo delle imprese che effettuano la gestione dei riuti. 5 modulo: AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Il modulo formativo vuole fornire gli strumenti preliminari necessari per valutare quali impianti Il modulo formativo vuole fornire gli strumenti preliminari necessari per valutare quali impianti siano da sottoporre ad autorizzazione integrata ambientale, secondo la normativa vigente, e le modalit di predisposizione della modulistica necessaria. Unimpresa vincente nel mercato, non pi solo quella che fornisce il miglior prodotto, servizio o manufatto, ma certamente quella che ha saputo coniugare le esigenze produttive con quelle dellambiente e della salute in generale. In due parole lazienda che ha saputo correggere il proprio rapporto con il mondo esterno nellottica del sempre pi richiamato sviluppo sostenibile. Questa nuova mentalit il frutto di una lenta ma progressiva evoluzione, che ha portato oggi limprenditore a considerare leco efcienza come la chiave non solo dello sviluppo, ma addirittura del proprio business. Non solo il mondo della produ486

Tutela dellambiente

26

zione, ma tutta la societ partendo dai consumatori agli enti pubblici, considerando ormai il tema della tutela ambientale come limite e opportunit alla crescita del livello di benessere collettivo. Gestire lambiente richiede per la capacit di misurarsi con tutti i soggetti interni allazienda, interagendo con loro per modicare laddove necessario i comportamenti, i linguaggi, gli interessi, con il ne ultimo del miglioramento delle prestazioni ambientali globali e del miglioramento contemporaneo del valore prodotto. Analisi delle norme di gestione ambientale UNI EN ISO 14001 e EMAS I principali sistemi di controllo, abbattimento, riduzione degli aspetti ambientali LAnalisi Ambientale Iniziale procedure e contenuti La costruzione del Sistema di Gestione Ambientale (SGA) Manuale, procedure, registrazioni; la denizione della Politica Ambientale, il funzionamento e il riesame. Laudit, metodologia di conduzione. 6 modulo: SINTESI E VERIFICA FINALE Analisi di casi aziendali su temi quali: valutazione degli impatti ambientali dovuti a rumore, emissioni in atmosfera e scarico delle acque gestione dei riuti pericolosi e non individuazione di corrette azioni di verica individuazione di corrette procedure preventive e correttive Destinatari Tecnici che intendono acquisire speciche competenze nel settore della prevenzione e protezione ambientale. Persone disoccupate che intendono prepararsi per operare nel settore della prevenzione e protezione ambientale e persone occupate operanti come professionisti e/o presso ditte, studi associati, imprese, enti pubblici, studi tecnici e di progettazione e comunque tutti i soggetti pubblici e privati impegnati in attivit di protezione e prevenzione ambientale, che intendono acquisire o migliorare le loro speciche competenze nel settore. Prerequisiti richiesto il possesso di un diploma di scuola superiore. Durata 80 ore (escluso esame certicazione competenze) Quota di partecipazione 210,00

487

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.2 Consulente tecnico in acustica ambientale


Il corso nalizzato alla conoscenza del panorama normativo di settore, della normativa tecnica, dei fondamenti dellacustica ambientale ed alla acquisizione delle metodologie e degli strumenti per la valutazione della tollerabilit o della accettabilit dellinquinamento acustico o del disturbo proveniente da una qualsiasi sorgente. Contenuti Il codice civile e la normativa di settore Gli standard tecnici di riferimento Gli elementi di sica acustica di base La strumentazione e la fonometria La siologia dellapparato uditivo e i danni da rumore I requisiti acustici passivi degli edici Le modalit di misura del rumore ambientale La valutazione di impatto acustico Il rumore negli ambienti di lavoro Le consulenze tecniche di parte Esercitazioni pratiche Destinatari Il corso rivolto a tecnici e consulenti che si occupano delle materie di sicurezza e di rischio ambientale, ai funzionari degli ufci tecnici e ecologia dei Comuni e delle Province, ai tecnici aziendali proposti alla valutazione dei rischi ad a quanti abbiano interesse. Prerequisiti richiesto il possesso di un diploma di scuola superiore Durata 24 ore Quota di partecipazione 80,00

26.2 Valutatori interni dei sistemi di gestione ambientale (norme uni en iso 14001)
Unimpresa vincente nel mercato degli anni 2000, non pi solo quella che fornisce il miglior prodotto, servizio o manufatto, ma certamente quella che ha saputo coniugare le esigenze produttive con quelle dellambiente e della salute in generale. In due parole lazienda che ha saputo correggere il proprio rapporto con il mondo esterno nellottica del sempre pi richiamato sviluppo sostenibile. Questa nuova mentalit il frutto di una lenta ma progressiva evoluzione, che ha portato oggi limprenditore a considerare leco - efcienza come la chiave non solo dello sviluppo, ma addirittura del proprio business. Non solo il mondo della produzione, ma tutta la societ partendo dai consumatori agli enti pubblici, considerano ormai il tema della tutela ambientale come limite e opportunit alla crescita del livello di benessere collettivo. Tale rivoluzione culturale, deve portare perci lazienda a considerare lambiente non pi come un vincolo, ma come unopportunit per creare valore per s stessa e per i vari stakeholder esterni. Gestire lambiente richiede per la capacit di misurarsi con tutti i soggetti interni allazienda, interagendo con loro per modicare laddove necessario i comportamenti, i linguaggi, gli interessi, con il ne ultimo del miglioramento delle prestazioni ambientali globali e del miglioramento contemporaneo del valore prodotto. Contenuti Verranno fornite le conoscenze di base per limplementazione in azienda del Sistema di Gestione Ambientale secondo le norme della serie UNI EN ISO 14000; nonch le ca-

488

Tutela dellambiente

26

pacit professionali per leffettuazione delle Veriche Ispettive Interne (audit del SGA) necessarie per vericare la funzionalit e lefcacia di tutto o parte del sistema; tutto ci con lausilio di adeguate procedure e modulistica. Analisi delle norme di Gestione Ambientale UNI EN ISO 14001 e EMAS (Enviromental Management and Audit Scheme) I principali sistemi di controllo, abbattimento, riduzione degli aspetti ambientali LAnalisi Ambientale Iniziale procedure e contenuti La costruzione del Sistema di Gestione Ambientale (SGA) Manuale, procedure, registrazioni; la denizione della Politica Ambientale, il funzionamento e il riesame. Laudit, metodologia di conduzione Destinatari Il corso rivolto al personale tecnico aziendale, incaricato di gestire e sviluppare il Sistema di Gestione Ambientale interno e di effettuare le veriche ispettive interne. Prerequisiti richiesto il possesso di un diploma di scuola superiore. Durata 24 ore Quota di partecipazione 80,00

489

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.2 CORSI DI AGGIORNAMENTO


validi anche quali corsi di aggiornamento obbligatorio per ASPP/RSPP e Coordinatori della sicurezza
Corso di aggiornamento Contenuti e normativa di riferimento Destinatari Durata Periodo di svolgimento

1. La gestione dei Lidenticazione del proriuti nellattivit di duttore dei riuti derivanti cantiere da attivit di costruzione e demolizione; La responsabilit del produttore dei riuti e degli altri soggetti intervenuti; Gli oneri del produttore dei riuti; La gestione dei riuti da attivit di costruzione e demolizione; La gestione dei riuti derivanti da attivit di manutenzione; Analisi delle principali prassi operative riscontrate nella gestione dei riuti in cantiere; La gestione del registro di carico e scarico per le imprese che effettuano attivit di costruzione e demolizione; La disciplina giuridica del trasporto dei riuti e del formulario; Albo nazionale gestori ambientali: Categorie e tipologie di iscrizione;

Diplomati o laureati ASPP/ RSPP e Coordinatori della sicurezza RLS I corsi sono aperti alla partecipazione anche di altri soggetti interessati (preposti, rspp, lavoratori ecc.)

4 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

490

Tutela dellambiente

26
Periodo di svolgimento

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

Il deposito temporaneo: nozione e caratteristiche. Il concetto di deposito preliminare e di deposito incontrollato. Il divieto di abbandono dei riuti. Attivit di recupero riuti in procedura semplicata e gestione degli impianti di recupero di riuti provenienti da attivit di costruzione e demolizione. Le sanzioni applicabili allattivit di gestione di riuti non autorizzata ed alle violazioni degli obblighi di comunicazione, di tenuta dei registri obbligatori e dei formulari. 2. Prove pratiche del sistema SISTRI Informazioni di base sul sistema di tracciabilit dei riuti Prove pratiche di collegamento online del Token USB Prove pratiche online di inserimento dati nellarea Registro Cronologico Prove pratiche online di inserimento dati nellarea Movimentazione Prove pratiche online di associazione della scheda area registrazione cronologica con la scheda area movimentazione Diplomati o laureati ASPP/ RSPP e Coordinatori della sicurezza 4 ore Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

491

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

Periodo di svolgimento

3. Il punto sulla gestione dei riuti in azienda (sistri d.lgs. 205/10, trasporto) - D.lgs. 152/2006

CONTENUTI Introduzione: la normativa vigente Denizioni Classicazioni Riuti, cessazione di qualica di riuto, sottoprodotti e terre e rocce da scavo. Responsabilit nella gestione del riuto SCRITTURE AMBIENTALI: Aspetti generali del SISTRI Schema di funzionamento del SISTRI: Registro cronologico: tempistiche relative alle registrazioni Scheda movimento: tempistiche Soggetti non obbligati alliscrizione SISTRI: Registri di carico e scarico: modello, annotazioni e tempi Formulari di identicazione dei riuti: modello e contenuti SANZIONI ALBO GESTORI AMBIENTALI: STRUTTURA ED OPERATIVITA

Diplomati o laureati ASPP/ RSPP e Coordinatori della sicurezza

8 ore

Al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

492

Tutela dellambiente

26
Periodo di svolgimento

Corso di aggiornamento

Contenuti e normativa di riferimento

Destinatari

Durata

4. Efcienza energetica in cantiere D.Lgs. 152/2006

MODULO 1 Edici a emissioni quasi zero: concetti fondamentali di sica tecnica applicata alledilizia. Tenuta allaria, diffusione al vapore, ponte termico sono alcuni dei concetti fondamentali che verranno trattati che sono le basi per poter costruire una casa ad alta efcienza energetica. MODULO 2 I materiali per ledilizia e il risparmio energetico Certicazioni dei materiali, informazioni di base e applicazioni per i principali materiali connessi al risparmio energetico in edilizia. MODULO 3 Le tecniche costruttive: dalla teoria alla pratica, lefcienza nei dettagli in cantiere. MODULO 4 Metodi di certicazione Certicazioni energetiche e di sostenibilit ambientale sul territorio

Diplomati o laureati ASPP/ RSPP e Coordinatori della sicurezza

12 ore Al raggiungimento del numero minimo di iscritti

Quote di partecipazione per i corsi di aggiornamento 4 ore. 40,00 8 ore: 50,00 12 ore: 80,00

493

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.3 Patentini e abilitazioni


Scuola Professionale per lIndustria e lArtigianato, L. Einaudi Bolzano
Corso Durata Periodo Giorni Orario Pagina

Conduttore di impianti termici Addetto alla abilitazzionedi carrelli elevatori Carrellista

102 16

da denire da denire

da denire da denire

19.00-22.00 19.00-22.00

496 496

Aggiornamento quin- 8 quennale abilitazione di: - Carrellista Manutentore di ascensori e montacarichi 80

da denire

da denire

19.00-22.00

498

da denire

da denire

8.00-13.00

497

tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426 fc.industria@scuola.alto-adige.it Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano
Corso Durata Periodo Giorni Orario Pagina

Conduttore di impianti termici Addetto alla conduzione di carrelli elevatori Carrellista Rinnovo quinquennale abilitazione alla conduzione dei carrelli elevatori

102 16

da denire da denire

mar - gio mar - gio

18.0021.00 18.0021.00

496 496

da denire

mar - gio

18.0021.00

498

tel. 0473-203113, fax 0473-221052 fc.marconi@scuola.alto-adige.it - www.marconi.fpbz.it


N.B. (da denire) la data del corso verr stabilita non appena raggiunto un sufciente numero di partecipanti per avviare lazione formativa

494

Patentini e abilitazioni

26
Pagina

Scuola professionale per la fruttiviticoltura e il giardinaggio - LAIVES


Corso Durata Periodo Giorni Orario

Addetto alla conduzione di carrelli elevatori - Carrellista

gennaio febbraio

da lun. a ven

08.30 12.30

496

tel. 0471-959774, fax 0471 959775 fc.agricoltura@scuola.alto-adige.it Scuola Professionale per lArtigianato lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone
Corso Durata Periodo Giorni Orario Pagina

Addetto alla conduzione di carrelli elevatori - carrellista Rinnovo quinquennale abilitazione alla conduzione dei carrelli elevatori Conduttore di gru a torre

Marzo

Mar. Mer.

9.00-16.00

496

Da denire

9.00-16.00

498

Aprile

Lun - mer

19.00-22.00

499

tel. 0472-830765, fax 0472 206661 fc.agricoltura@scuola.alto-adige.it Sede di Brunico, via Verdi
Corso Durata Periodo Giorni Orario Pagina

Addetto alla conduzione di carrelli elevatori - carrellista Rinnovo quinquennale abilitazione alla conduzione dei carrelli elevatori Conduttore di gru a torre

Aprile

Mar. Mer.

9.00 - 16.00

496

Da denire

9.00 - 16.00

498

Maggio

Mar gio

19.00-22.00

499

tel. 0474 550799, fax 0474 550799 fc.mattei@scuola.alto-adige.it - www.mattei.fpbz.it

495

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.3 Conduttore di impianti termici (l.p. del 16.6.1992, nr.18)


Il corso porta alla preparazione per il conseguimento del patentino di abilitazione alla conduzione di impianti generatori di calore di potenzialit al focolare superiore a 232 kW. Il certicato, elemento preferenziale in molti concorsi pubblici per mansioni ausiliarie, viene rilasciato al termine del corso previo superamento dellesame nale al quale sono ammessi coloro che abbiano frequentato con assiduit il corso stesso. Contenuti come previsti dalla vigente normativa provinciale in materia di Prevenzione Incendi. Destinatari operatori interessati alla mansione che abbiano compiuto il 18 anno di et, con certicata idoneit sica e che abbiano assolto allobbligo scolastico. Durata 102 ore Quota di partecipazione 300,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e Artigianato, Bolzano Scuola Professionale G. Marconi, Merano NOTA Lesame nale verr organizzato dalla Scuola alla quale andranno consegnati i documenti necessari prima della conclusione del corso.

26.3 Addetto alla conduzione di carrelli elevatori - carrellista


Il carrellista svolge operazioni di sollevamento e movimentazione di materiali, operando in autonomia ma contestualmente anche in stretto raccordo con diverse entit aziendali e non, quali unit di produzione, magazzini e vettori. Contenuti Fornire ai corsisti la giusta informazione, formazione ed addestramento per la corretta conduzione del carrello elevatore con particolare riferimento agli aspetti legati alla sicurezza sia del conducente che di terzi. Atteggiamento del conduttore; responsabilit e riferimenti normativi (D.Lgs. 626/94); tipologia, tecnologia e tecnica costruttiva dei carrelli; principio di funzionamento; statica, dinamica e pericoli del carrello elevatore; compiti del conduttore; teoria della conduzione in sicurezza; segnaletica; manutenzione; D.P.I. Esercitazione pratica di conduzione con svolgimento delle operazioni di: a) presa in consegna del carrello e controlli giornalieri; b) prelievo, movimentazione e deposito di carico su percorso prestabilito; c) riconsegna del carrello. Il corso prevede una prova valutativa nale. La valutazione sar annotata sullattestato che verr rilasciato a ne corso. Destinatari Operatori di magazzino, che abbiano la maggiore et ed in possesso della patente A o B. Durata 16 ore Periodo di svolgimento da ottobre a maggio con inizio al raggiungimento del numero minimo di partecipanti

496

Patentini e abilitazioni

26

Orario due volte alla settimana dalle 18.45 alle 22.00 Quota di partecipazione 80,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e Artigianato, Bolzano Scuola professionale E. Mattei Bressanone Scuola Professionale G. Marconi, Merano Laives Scuola professionale per la frutti-viticoltura ed il giardinaggio NOTA 1 Il corso rilascia un attestato di frequenza previa valutazione nale del corsista. NOTA 2 Si ricorda che per accedere ai Laboratori condizione indispensabile dotarsi dei dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di scarpe antinfortunistiche

26.3 Manutentore di ascensori e montacarichi


Con lemanazione del D.P.G.P n60 del 28.10.1999 allart. 3 viene sancita lobbligatoriet della frequenza di uno specico corso per conseguire il certicato di abilitazione alla manutenzione di ascensori e montacarichi. Il certicato viene rilasciato dal competente Ufcio Provinciale previo superamento di un esame di abilitazione. Lattestato di frequenza, rilasciato al termine del corso, costituisce requisito necessario per lesame di ammissione. Contenuti Conoscenze teorico pratiche e normative inerenti lattivit specica, cos come stabilite nellart. 2 del D.P.G.P. n 60 del 28.10.1999. Destinatari Operatori del settore con comprovata idoneit sica. Durata 80 ore Quota di partecipazione 210,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, L.Einaudi Bolzano NOTA Si ricorda la necessit di presentare domanda dammissione allesame per il conseguimento dellabilitazione, entro i termini previsti nella delibera della Giunta Provinciale, presso lUfcio Sicurezza del Lavoro via Cesare Battisti, 21, Bolzano, presso il quale si potranno avere ulteriori e pi precise informazioni.

497

Sicurezza sul lavoro e tutela dellambiente

26.3 Aggiornamento quinquennale addetto alla conduzione di carrelli elevatori - carrellista


Il D.Lgs. n. 81/2008, prevede un obbligo generalizzato di aggiornamento per tutti i soggetti per i quali sia prevista una formazione specica. Tra i destinatari di aggiornamento rientrano anche coloro i quali siano in possesso di una abilitazione alluso di particolari macchine ed attrezzature. LAccordo n. 53/CSR regolamenta la durata e i contenuti dellaggiornamento obbligatorio e (IMPORTANTE) la scadenza entro la quale effettuare tale aggiornamento. Normalmente questo deve avvenire entro 5 anni da quando si acquisita labilitazione. Sono per previsti casi in cui la formazione pregressa pu essere ritenuta valida ma in alcuni di questi, laggiornamento dovr essere effettuato entro 24 mesi. Vi inne il caso di coloro i quali sono incaricati delluso delle attrezzature, pur privi di una formazione specica, che dovranno effettuare laggiornamento entro 24 mesi (febbraio 2015). DESTINATARI: Operatori di magazzino, che abbiano la maggiore et ed in possesso della patente AoB Contenuti Modulo giuridico tecnico Presentazione del corso. Novit normative e in ordine alla responsabilit dei soggetti. Novit tencniche relative alle macchine e loro caratteristiche. Modulo pratico. Esercitazioni di manovra e guida in sicurezza del carrello elevatore con diversi sistemi di carico e ambienti di manovra.

Durata 9 ore Periodo di svolgimento da ottobre a maggio con inizio al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. Quota di partecipazione 40,00 Sede di realizzazione Scuola professionale per lIndustria e Artigianato, Bolzano (tel. 0471414421) NOTA 1 Il corso rilascia un attestato di frequenza previa valutazione nale del corsista. NOTA 2 Si ricorda che per accedere ai Laboratori condizione indispensabile dotarsi dei dispositivi di protezione individuale. Si chiede pertanto ai partecipanti di dotarsi di scarpe antinfortunistiche

498

Patentini e abilitazioni

26

26.3 Conduttore di gru a torre


Contenuti Normativa - Gru non marcate CE, Direttiva Macchine, Gru marcate CE, rapporti con Enti Pubblici. Registro di Controllo. Documentazione del cantiere. Tipologie e componenti di una gru. Radiocomando. Primi movimenti ed uso del radiocomando. Meccanica delle gru e della base dappoggio: nozioni di sica - Approfondimento 1: Freno motore di sollevamento. Percorso funi di sollevamento e del carrello. Dispositivi di sicurezza: ne corsa e limitatori di Carico. - Distanze da rispettare e interferenza fra gru. - Effetti del vento. Le funi. - Situazioni di rischio durante lutilizzo. - Accessori di sollevamento. - Video e foto montaggio/smontaggio gru - Test di verica. Simulazione di verica annuale ASL: verica documentazione, controllo base di appoggio, controllo targa, prova dei ne corsa, verica entrata in funzione dei limitatori di carico, controllo efcienza del freno di sollevamento, ispezione fune di sollevamento. Accessori di sollevamento. Visita guidata centro di manutenzione con lassistenza di un loro operatore: gru smontate a terra, motori, manutenzione ordinaria. PRATICA: Verica capacit acquisite: teoria e pratica Destinatari Addetti del settore, persone in mobilit, in stato di disoccupazione o in cerca di prima occupazione, persone in stato di disagio sociale. Durata 40 ore Quota di partecipazione 120,00 Sede di realizzazione Scuola Professionale E. Mattei Bressanone e Brunico

499

moduli formativi per la formazione a distanza


Ampia essibilit di utilizzo (possibilit di scegliere luoghi e tempi della formazione) Facile accesso individuale Usufruibile comodamente da casa in modo gratuito o presso i nostri learning center Assistenza di tutor Ampia scelta di titoli e contenuti

.pro w w w / http:/

oper nic c / t i . z b . vincia

usetrio

corsi gratuiti online:


Informatica di base e professionale Inglese per le professioni Italiano per stranieri Sicurezza sul lavoro Marketing e comunicazione Amministrazione contabile e lavoro dufcio

Per iscrizioni: copernicusetrio@provincia.bz.it

500

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Il rapido e continuo cambiamento degli assetti produttivi e levoluzione dei processi tecnologici ed organizzativi imposti dal mondo del lavoro richiedono al sistema pubblico di formazione professionale un notevole impegno progettuale e di risorse per dare risposte efcaci e essibili alle esigenze di formazione che provengono da aziende, da singoli lavoratori e cittadini adulti. In questo mutevole quadro che caratterizza fortemente il mondo del lavoro e pi in generale la nostra societ, saperi e competenze professionali rappresentano il vero patrimonio di aziende e lavoratori ed sempre pi radicata la consapevolezza che la loro valorizzazione sia frutto di continue azioni di aggiornamento e specializzazione professionale. Per attivit di formazione continua si intendono tutte le azioni rivolte a soggetti adulti, occupati o in cerca di occupazione, pi precisamente:

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

le attivit cui il lavoratore partecipa per autonoma scelta, per adeguare o elevare il proprio livello professionale gli interventi formativi promossi dalle aziende, in stretta connessione con innovazioni tecnologiche o organizzative. In provincia di Bolzano lambito delle azioni di formazione continua denito dalla legge provinciale sullordinamento della formazione professionale. Tale legge considera le azioni di formazione sul lavoro classicandole in: formazione prevista negli accordi contrattuali aggiornamento e specializzazione perfezionamento riqualicazione e riconversione professionale. In questo settore dintervento vengono inoltre attivate azioni formative previste da speciche leggi dello Stato e della Provincia per labilitazione alle professioni e la formazione alla sicurezza, la salute e ligiene nei luoghi di lavoro. Nel canale della formazione sul lavoro si inseriscono perci tutti gli interventi di formazione professionale diretti a lavoratori e cittadini adulti gi inseriti nei vari livelli del processo lavorativo. Si possono individuare come beneciari di tali interventi: utenze individuali: lavoratori e cittadini adulti che nel loro tempo libero accedono a corsi di aggiornamento, perfezionamento tematico, qualicazione per migliorare le proprie competenze professionali; utenze in formazione secondo accordi presi con aziende: lavoratori di aziende coinvolte in specici processi di innovazione tecnologica e/o organizzativa, in questo caso lattivit formativa viene avviata a seguito di unesplicita commessa proveniente da un`azienda o gruppi di aziende e/o associazioni imprenditoriali sulla base di un circostanziato progetto di formazione; utenze socialmente deboli (invalidi, immigrati, ex tossicodipendenti e detenuti); soggetti in disagio lavorativo (lavoratori dipendenti in cig e/o in mobilit, disoccupati, donne adulte interessate ad un reinserimento lavorativo). La Formazione Professionale in Lingua Italiana intende contribuire alla reale costituzione di un sistema pubblico di formazione continua, cos come previsto dal Piano pluriennale per la formazione professionale in Alto Adige deliberato dalla Giunta Provinciale. Tale sistema si caratterizza per la sua capacit di coniugare in modo efcace la domanda e lofferta di formazione offrendo reali opportunit di accesso allaggiornamento professionale per tutti quei lavoratori che intendono, anche individualmente, scegliere ed intraprendere percorsi formativi.

502

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Il Servizio di Formazione continua sul lavoro


Il Servizio di Formazione continua sul lavoro unarea di coordinamento della Formazione Professionale italiana a cui stato assegnato il compito di promuovere lofferta di formazione continua sia per i singoli lavoratori che vogliono accedere individualmente a percorsi formativi di ri/qualicazione ed aggiornamento professionale, che per le aziende del territorio provinciale in cerca di risposte formative per adeguare o mantenere la propria competitivit sul mercato. Ha inoltre il compito di monitorare la qualit dellofferta formativa nanziata da fondi pubblici e di accertare, garantire e certicare la qualit dei risultati di professionalit conseguiti dai lavoratori per i quali sono state avviate le azioni formative. Il Servizio di Formazione continua sul lavoro (articolato tra gli Ufci dArea e Scuole Professionali) strutturato per garantire le seguenti attivit: analisi dei fabbisogni formativi; produzione di un catalogo di offerta formativa pubblica; progettazione e gestione di attivit formative personalizzate per singole Aziende o Settori produttivi; denizione degli standard di qualit di progetti e interventi per la formazione continua. Tra le modalit operative per attuare gli interventi di formazione continua il Servizio FsL valuta, a fronte delle speciche azioni: lorganizzazione e la gestione diretta delle azioni formative da parte dei CFP provinciali, lafdamento di corsi mediante convenzioni ad Enti o Agenzie di formazione non provinciali, lerogazione di contributi ad enti ed aziende in base alla presentazione, e successiva valutazione da parte della Ripartizione, di progetti formativi specici. Una particolare attenzione posta nella valutazione della qualit delle azioni di formazione continua, laccertamento delle competenze conseguite dai frequentanti ed il relativo riconoscimento dei crediti formativi maturati dai singoli corsisti. Lo sviluppo dellattuale catalogo di offerta formativa pubblica dovr necessariamente orientarsi verso soluzioni organizzative ed istituzionali che garantiscano al lavoratore un riconoscimento della propria professionalit in termini di conoscenze e competenze tecniche speciche (e non) acquisite in percorsi formativi e sul luogo di lavoro. Dove si trova: Formazione Professionale italiana Servizio Formazione continua sul lavoro Via S. Geltrude, 3 Bolzano (tel. 0471 414431/33, fax 0471 414499)

503

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Modalit di accesso ai contributi relativi ad iniziative di formazione professionale continua sul lavoro ai sensi della L.P. 10 agosto 1977 N. 29.
La Legge Provinciale 10 agosto 1977 n. 29 stabilisce le modalit e le procedure di attuazione dei corsi di formazione professionale della durata massima di 500 ore (corsi di formazione professionale di breve durata);per la realizzazione di tali azioni formative anche prevista la concessione di contributi, no ad un massimo dell80% delle spese ritenute ammissibili, ad Enti pubblici o privati Attraverso questo strumento normativo la Formazione Professionale italiana promuove, attraverso lutilizzo delle risorse previste nei capitoli del bilancio provinciale di competenza, misure di formazione continua sul lavoro a favore dei lavoratori/lavoratrici occupati nalizzate, in modo particolare: alladeguamento delle conoscenze e capacit alle prestazioni professionali richieste allo sviluppo della carriera professionale al recupero di un diploma di qualica professionale (per es. diploma di ne apprendistato) al reinserimento nella vita lavorativa di uomini e donne alla ricerca di lavoro (per es. disoccupati, disoccupati di lungo termine, lavoratori in lista di mobilit, lavoratori a rischio occupazionale, immigrati) alla riqualicazione ad aggiornamenti nellambito della salute e sicurezza sul posto di lavoro in conformit alle vigenti normative ad aggiornamenti riferiti a specializzazioni professionali regolamentate da leggi provinciali o statali (per es. corsi di preparazione ad esami per labilitazione allesercizio di determinate attivit) Le azioni formative Le azioni di formazione potranno congurarsi attraverso seminari e/o corsi teorico-pratici A seguito di preventivi accordi con la Formazione Professionale italiana, sar possibile il conanziamento di azioni formative sperimentali, orientate allacquisizione e al riconoscimento di saperi taciti dei lavoratori e alla costruzione di saperi e competenze nuove attraverso le singole e speciche esperienze lavorative. Le azioni formative per le quali i soggetti proponenti inoltrano domanda di nanziamento devono caratterizzarsi come iniziative di formazione con una reale valenza di interesse pubblico che tengono conto cio delle caratteristiche del territorio e siano commisurate ai fabbisogni dello stesso. Occorre quindi che il progetto privilegi laspetto formativo e laccrescimento professionale e personale del lavoratore tramite le pi opportune ed idonee metodologie didattiche. Soggetti proponenti e beneciari Le richieste di contributo possono essere presentate da: Enti pubblici e privati e associazioni di formazione professionale; Organismi bilaterali costituiti dalle Parti Sociali; Imprese per azioni di formazione ed aggiornamento professionale interno rivolto ai dipen504

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

denti delle proprie unit locali; (n.b.: i contributi erogati direttamente alle imprese ai sensi della L.P. n.29/77 sono considerati dalle normative comunitarie aiuti di stato, le imprese beneciarie potranno perci optare, a fronte di una loro dichiarazione, tra i regimi di contribuzione aiuti destinati alla formazione regolamento CE 68/2001 del 12.01.2001, oppure aiuti di importanza minore (de minimis) regolamento CE 69/2001 del 12.01.2001) Collegi e ordini professionali che abbiano allinterno del proprio statuto la formazione e laggiornamento professionale. Durata delle azioni formative Le azioni formative dovranno concludersi entro 12 (dodici) mesi dalla data di comunicazione di avvio dellattivit. Modalit organizzative Lassegnazione dei contributi previsti per la realizzazione di interventi formativi sul lavoro subordinata alla presentazione di un apposito formulario fornito dal Servizio Formazione continua sul Lavoro. Tale documentazione dovr essere consegnata o inviata al Servizio di Formazione Continua sul Lavoro almeno 20 gg. prima dellavvio dellazione formativa per la valutazione di merito degli interventi proposti. Il contributo erogato dalla Provincia sar liquidato al termine delle attivit formative, previa verica amministrativa-contabile. Revoca del contributo Nel caso di accertate irregolarit nello svolgimento delle attivit didattiche, organizzative e amministrative delle azioni formative autorizzate, la Formazione Professionale provinciale ha facolt di revoca immediata del contributo concesso. Qualora il monte ore di formazione realizzato sia inferiore al 30% a quello preventivato non verr riconosciuto alcun contributo pubblico. Attivit ispettiva Il monitoraggio e la vigilanza tecnica-amministrativa delle azioni formative esercitata per competenza dalla Formazione Professionale provinciale. I soggetti attuatori delle azioni formative, beneciari del conanziamento pubblico, dovranno altres impegnarsi a sottoporsi ai controlli ed alla vigilanza previsti. Per Informazioni Formazione Professionale italiana Servizio Formazione Continua sul Lavoro Via S. Geltrude, 3 Bolzano (tel. 0471414431/33, fax 0471414499)

505

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

La formazione a domanda individuale


Questa tipologia di intervento nalizzata a sostenere e promuovere la formazione professionale e laggiornamento di singoli individui occupati o in stato di disoccupazione nonch a valorizzare i particolari talenti individuali attraverso percorsi differenziati. volta altres a rendere effettivo il diritto di ogni lavoratore/trice di sviluppare ed aggiornare le proprie competenze ed abilit professionali lungo tutto larco della vita, al ne di scongiurare rischi di obsolescenza professionale e di esclusione dal mondo produttivo, nonch di sviluppare un proprio percorso di carriera professionale. La presente azione consiste nelloffrire, a singoli soggetti richiedenti, la possibilit di usufruire di un nanziamento pubblico per accedere ad interventi formativi rispondenti alle proprie esigenze e prospettive professionali. I percorsi formativi individuali nanziabili possono e devono essere complementari alle diverse opportunit offerte dal sistema formativo provinciale concorrendo cos allo sviluppo di un proprio curriculum formativo personale. Gli utenti delle azioni di formazione continua individuale possono essere i lavoratori di qualsiasi impresa privata assoggettata al contributo di cui allatt. 12 della legge 160/1975, relativo ai contributi integrativi per lassicurazione obbligatoria contro la disoccupazione involontaria versati allINPS in costanza di rapporto di impiego, indipendentemente dalla tipologia del rapporto di lavoro e dalla qualica. Sono inoltre ammessi/e i lavoratori/trici CIG o iscritti nelle liste di mobilit e lavoratori/trici in stato di disoccupazione accertata da almeno tre mesi che intendono, attraverso la formazione individuale, migliorare le possibilit di re/inserimento nel mondo del lavoro. La Formazione Professionale provinciale considera inoltre prioritarie le domande presentate da lavoratori/trici collocati in CIG ordinaria e straordinaria e/o iscritti nelle liste di mobilit, nonch domande di lavoratori/trici in stato di disoccupazione, di lavoratori/trici di et superiore a 45 anni con professionalit a rischio di obsolescenza, di lavoratori/trici in possesso del solo titolo di istruzione obbligatoria e/o di qualica professionale e di lavoratori/trici diversamente abili con difcolt di accesso a percorsi formativi. Sono ammissibili al contributo le attivit formative nalizzate al perfezionamento delle competenze dei lavoratori/trici in campo tecnologico, scientico, sociale; organizzativo/manageriale, giuridico/economico, sicurezza sul lavoro e ambito linguistico. Pi precisamente gli interventi formativi sono nalizzati alla qualicazione, alla riqualicazione ed allaggiornamento professionale ammissibile a contributo qualsiasi corso di formazione professionale purch esso sia attinente ad attivit lavorative riconosciute in ambito provinciale (azioni di riqualicazione), non gi co/nanziato direttamente con fondi pubblici ed, inne, faccia riscontrare, in sede di valutazione, congruit con il proprio progetto formativo personale. 506

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Le azioni formative nanziabili sono di norma quelle complementari o non presenti nellofferta formativa delle Scuole della Formazione Professionale provinciale. Sono esclusi dal nanziamento corsi per patenti e abilitazioni professionali, corsi scolastici e universitari, corsi di recupero scolastico organizzati da Scuole ed Enti privati. Le azioni di formazione individuale non potranno invece essere utilizzabili per attivit formativa obbligatoria per legge (es. apprendistato). Per agevolare la scelta del corso di formazione pi idoneo alle proprie esigenze, dallanno formativo 2008/09, il servizio Fcsl ha realizzato IN Formazione, un catalogo on line che ospita corsi di formazione erogati da enti privati e consigliati dalla Formazione Professionale per la frequenza dei quali possibile ottenere un voucher. IN Formazione si trova allindirizzo e mail www.provincia.bz.it/voucher. Lapprovazione delle domande presentate dai/lle lavoratori/trici subordinata alla valutazione di merito da parte della Formazione Professionale provinciale. Lintervento formativo deve svolgersi e concludersi, almeno con un attestato di frequenza, entro 12 mesi dalla comunicazione di nanziamento; il beneciario ha comunque lobbligo di frequentare almeno l80% delle ore previste. Gli interventi formativi per i quali si richiede il contributo individuale/buono formativo possono essere erogati solo da enti/societ pubblici o privati che hanno fra le proprie nalit statutarie la formazione professionale e laggiornamento; gli Enti formativi devono inoltre essere accreditati per la formazione continua ovvero certicati ISO, EFQM, o altro sistema certicatorio riconosciuto; La Giunta Provinciale attua tali misure di nanziamento mediante avvisi e bandi provinciali; per accedere perci alle possibili opportunit di conanziamento pubblico riguardante azioni di formazione individuale si raccomanda agli interessati la consultazione del Bollettino Ufciale della Regione nel quale vengono regolarmente pubblicati. Per ulteriori Informazioni e aggiornamenti si rimanda al sito Internet: www.provincia.bz.it/formazione-professionale Formazione Professionale italiana Servizio Formazione Continua sul Lavoro Via S. Geltrude, 3 Bolzano (tel. 0471 414419)

507

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

La formazione continua in impresa: piani aziendali, settoriali, territoriali


I piani formativi sono misure di aggiornamento professionale rivolte a imprese e lavoratori occupati o disoccupati nalizzati alladeguamento delle proprie competenze professionali in stretta connessione con linnovazione tecnologica ed organizzativa dei processi lavorativi. Le azioni di formazione aziendale possono congurarsi come piani formativi aziendali, settoriali e territoriali e/o come azioni di formazione individuale. Per Piano Formativo si intende un programma di ampio respiro, organico ed innovativo strutturato in azioni formative che facciano riferimento per quanto attiene alla fase di progettazione, erogazione e valutazione ad una approfondita e dettagliata analisi dei fabbisogni formativi, relativamente al proprio ambito di interesse, concordato in ogni sua parte e sottoscritto tra le parti sociali (Associazioni datoriali e Rappresentanti sindacali), e rispondente ad esigenze aziendali, settoriali o territoriali. Tali iniziative hanno lo scopo di favorire il processo di denizione delle linee guida per la costruzione di un sistema di formazione continua provinciale sostenendo concretamente la diffusione di nuove metodologie di programmazione di valutazione, tali da implementare delle buone pratiche che potranno essere recepite dal sistema della formazione e del lavoro nel suo complesso. La scelta di promuovere azioni innovative e sperimentali resa altres necessaria dalle esigenze di costante adeguamento del sistema formativo alle sde sempre mutevoli poste dal contesto socio-economico provinciale ed alla necessit di garantire ai lavoratori una opportunit di costante crescita professionale. Si tratta di dare avvio ad interventi che attraverso la forma dei Piani Formativi vedano coinvolte direttamente le parti sociali ritenendole un elemento essenziale per assicurare il raggiungimento di un migliore grado di efcacia a questi interventi nanziati dalla Provincia Autonoma di Bolzano. Le procedure di valutazione e selezione dei progetti e quelle tecnico-amministrative relative allavvio delle azioni formative territoriali sono state delegate ai Servizi di Formazione continua sul lavoro della Formazione professionale italiana e tedesca che con le stesse procedure amministrano il bando che regola lerogazione dei contributi. Liter tecnico-amministrativo previsto per accedere a tali opportunit formative si articola essenzialmente in due fasi: linoltro, da parte dei soggetti interessati, dei progetti delle azioni formative presso la Formazione Professionale provinciale secondo le modalit previste dai bandi attuativi e la redazione di una graduatoria mensile dei progetti approvati e relative autorizzazioni allavvio delle azioni formative

508

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

La Giunta Provinciale rende attuative tali misure di nanziamento mediante avvisi e bandi pubblici; i bandi di nanziamento redatti in comune accordo tra la Formazione Professionale Italiana e la Formazione Professionale Tedesca, garantiscono la massima uniformit e trasparenza nella concessione di contributi, applicando la stessa legislazione provinciale ed uguali criteri e procedure operative tramite la presentazione di due deliberazioni distinte ma uguali nella nalit e contenuti, in quanto i fondi da impegnare derivano da bilanci delle due Aree di Formazione Professionale. Per ulteriori Informazioni e aggiornamenti si rimanda al sito Internet: www.provincia.bz.it/formazione-professionale Formazione Professionale italiana Servizio Formazione Continua sul Lavoro Via S. Geltrude, 3 Bolzano (tel. 0471414419)

509

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

VOUCHER AZIENDALI Legge Provinciale n. 29/77


Il voucher aziendale un nanziamento alle imprese per interventi formativi, che rispondano a bisogni di formazione che non possono essere soddisfatti attraverso azioni generalizzabili a pi dipendenti. Con questa modalit di nanziamento, la Provincia Autonoma di Bolzano intende soprattutto incrementare le attivit formative nelle micro e piccole imprese favorendo cos lattivazione di processi formativi mirati alle speciche esigenze dellazienda e del singolo lavoratore. Possono perci presentare domanda di nanziamento per i voucher aziendali solo le micro e piccole imprese, con un numero di dipendenti non superiore a 15 che intendano far partecipare ad attivit formative propri dipendenti in servizio presso ununit produttiva dellazienda, ubicata sul territorio della Provincia Autonoma di Bolzano. I destinatari delle azioni di formazione nanziate attraverso i voucher sono i lavoratori dellazienda che ha presentato domanda di nanziamento, in costanza di rapporto di impiego, indipendentemente dalla tipologia del rapporto di lavoro e dalla qualica, nonch i titolari e i soci che svolgono unattivit regolare nellimpresa. Sono ammessi inoltre i lavoratori/trici in CIG. Per ogni lavoratore dellimpresa pu essere richiesto solo 1 voucher per domanda. Ogni azienda potr chiedere un massimo di 5 voucher, per un importo non superiore a euro 9.000,00. Limporto massimo del contributo pubblico per ciascun dipendente in formazione di euro 3.000,00. Il voucher aziendale nanzia la partecipazione ad un percorso formativo, che pu essere costituito da uno o pi corsi di formazione. Il percorso formativo del lavoratore deve normalmente svolgersi e concludersi entro massimo 12 mesi dalla comunicazione di nanziamento. Il voucher aziendale viene concesso in base ai costi di frequenza alle attivit formative. Il voucher aziendale nanzia al massimo l80% dei costi di frequenza (costo del corso e costo del lavoro) alle attivit formative mentre il restante 20% a carico dellazienda. I voucher aziendali possono essere spesi per la frequenza a corsi di formazione continua presso enti di formazione con sede sullintero territorio nazionale e internazionale. Il voucher aziendale nanzia anche master universitari post-laurea, erogati da Universit abilitate al rilascio di titoli di livello universitario aventi valore legale. Gli interventi formativi nanziabili concernono esclusivamente materie tecnico-professionali attinenti al settore dellazienda richiedente ed alle prospettive professionali ed esigenze di qualicazione e aggiornamento del destinatario della formazione. 510

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Sono escluse dal nanziamento le attivit formative del settore linguistico, informatico e sicurezza sul lavoro. Le azioni formative nanziabili dal voucher aziendale sono quelle complementari allofferta formativa della formazione professionale provinciale e non la sostituiscono. Le iniziative formative devono concludersi almeno con un attestato di frequenza; il destinatario ha comunque lobbligo di frequentare almeno l80% delle ore previste. Le domande devono pervenire presso lArea Formazione professionale italiana entro il giorno 10 (dieci) di ogni mese, per venire esaminate, approvate e nanziate no allesaurimento dei fondi a disposizione. Le attivit formative devono incominciare, di regola, dopo lavvenuta autorizzazione della Formazione professionale italiana, tuttavia, prima dellautorizzazione del contributo possibile partecipare al corso sotto la responsabilit della azienda beneciaria. La domanda deve essere compilata utilizzando lapposito formulario allegato al bando e deve essere sottoscritta dal/la responsabile legale dellazienda richiedente. Lapprovazione delle domande presentate subordinata alla valutazione da parte di una commissione nominata dallArea Formazione professionale italiana che considerer la coerenza e pertinenza delle esigenze di sviluppo dellazienda e delle prospettive professionali/ esigenze di qualicazione e aggiornamento del lavoratore con lattivit formativa prescelta. Il contributo nanziario sar erogato a conclusione dellattivit formativa e solo dopo laccertamento di regolare svolgimento del corso ed effettiva frequenza al corso del destinatario/a della formazione. Non prevista alcuna forma di anticipazione nanziaria. Per poter fornire informazioni, materiali e lapposito formulario, nonch per la presentazione delle domande, stato attivato, presso lArea Formazione professionale italiana, uno sportello per la consulenza alle aziende che vogliono accedere al contributo Gli interessati potranno rivolgersi a: Area Formazione professionale italiana Via S. Geltrude, 3 - Bolzano www.provincia.it/formazione-professionale (Formazione continua sul lavoro, Documenti e modulistica) Sig.ra Savina Stefani - tel. 0471/414419 e-mail: savina.stefani@provincia.bz.it

511

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

La certicazione di competenze professionali in esito a per/corsi formativi


Il progetto riguardante la certicazione di competenze professionali in fase di realizzazione presso la Formazione Professionale italiana, ha lobiettivo di sostenere la qualicazione e lo sviluppo dellofferta pubblica di formazione continua in Provincia di Bolzano e, contestualmente, a migliorare la connessione tra i diversi soggetti, pubblici e privati, impegnati nella promozione di questa tipologia di formazione. I lavoratori occupati, che a Bolzano sono poco pi di 211.000, si trovano in larga parte impiegati in imprese di piccole e medie dimensioni (3,8 il numero medio di occupati nelle imprese industriali e di servizio); tali imprese non sono in grado di fornire autonomamente ed al proprio interno percorsi formativi strutturati adeguati alle esigenze delle persone. A questi lavoratori, daltra parte, viene richiesto il possesso di competenze sempre aggiornate da acquisire, durante tutta la durata della loro attivit lavorativa, anche partecipando ad attivit formative. I corsi di formazione rappresentano quindi loccasione per acquisire competenze ma anche per progettare e costruire un proprio percorso di sviluppo professionale. Per costruire tale percorso le persone hanno la necessit di avere a disposizione offerte formative dagli esiti certicabili e riconoscibili che consentano il passaggio da un sistema allaltro e la connessione dei diversi tasselli in percorsi unitari e integrati e, daltra parte, cataloghi comprensibili e in cui siano rintracciabili le componenti dei percorsi che le persone vogliono costruire. Il sistema di offerta di formazione rivolta agli adulti occupati gi oggi ampio e differenziato, i corsi di formazione e aggiornamento professionale sono realizzati sia dal sistema pubblico che da soggetti privati accreditati. Lofferta di formazione pubblica e privata rivolta agli adulti occupati risulta essere unofferta di qualit, ma articolata in un sistema poco visibile per lutente e che prevede solo in dimensioni assai limitate la realizzazione di corsi con certicazione nale delle competenze e riconoscimento dei crediti. Gi da alcuni anni lofferta della Formazione Professionale italiana si arricchisce, in via sperimentale, di una nuova tipologia di corsi che afancandosi alla ormai consolidata offerta delle Scuole permette ai frequentanti di acquisire un attestato che certica le competenze professionali in esito al corso svolto. La certicazione delle competenze, oltre ad essere imposta da leggi e accordi istituzionali, ormai un bisogno fondamentale per i lavoratori: per rafforzare la propria presenza nel mercato del lavoro, per sostenere i processi di mobilit, per acquisire opportunit di sviluppo professionale. Daltra parte, proprio attraverso la formazione certicata che possibile costruire percorsi di crescita delle professionalit e di rinnovamento delle competenze durante tutto larco della vita. 512

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Molti sono ormai i corsi gi riprogettati secondo gli standard previsti appartengono ad aree professionali diverse e dovrebbero rappresentare avvio di un pi esauriente lavoro di ridenizione dellofferta pubblica di formazione continua della Formazione Professionale in lingua italiana. Essi sono stati collocati ed evidenziati allinterno delle diverse sezioni del presente catalogo. Tutti gli altri corsi presenti nel catalogo/offerta sono corsi non certicati: non prevedono certicazione nale delle competenze. Allatto della stesura del catalogo le attivit di sperimentazione ci permettono di denire anche il dispositivo della certicazione. Si tratta in questo caso di esplicitare formalmente le regole operative relative a: lindividuazione delle competenze formate e certicabili il numero e la tipologia delle prove di valutazione i soggetti che valutano le competenze acquisite (la commissione e relativa composizione) il processo di valutazione e le modalit di documentazione delle prove di valutazione il documento che certica le competenze acquisite (lattestato che contiene: dati anagraci, dati sul corso, contenuti del corso, ecc.) la modalit di archiviazione delle informazioni sul corso e sui partecipanti La certicazione nale delle competenze inne deve essere considerata come una opportunit offerta ai partecipanti dei corsi di formazione; chi non fosse interessato alla certicazione nale pu partecipare al corso e conseguire un attestato di frequenza.

513

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

II progetto Copernicus & TRIO


ll progetto
II progetto Copernicus & TRIO sperimenta modalit di collaborazione fra Pubbliche Amministrazioni e forme di riuso dei Learning Object per la formazione a distanza nellambito delle attivit promosse da RITEF (Rete Interregionale di Tecnologie per la Formazione) alla quale Provincia Autonoma di Bolzano e Regione Toscana aderiscono. Attraverso tale collaborazione si intendono creare nuove opportunit di accesso alla formazione continua e permanente anche per quelle categorie di lavoratori che hanno difcolt a conciliare i propri tempi di lavoro con gli orari dellofferta formativa gi presente sul territorio. Che cos Copernicus Copernicus un sistema formativo per laggiornamento professionale promosso dalla Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige per facilitare laccesso individualizzato a per- corsi di apprendimento anche attraverso le tecnologie dellinformazione e della comunicazione. Intende rappresentare una opportunit per i cittadini, le imprese ed i formatori che usano le nuove tecnologie per lapprendimento in aula ed a distanza. Che cos TRIO TRIO (Tecnologia, Ricerca, Innovazione ed Orientamento) un sistema pubblico e gra- tuito di formazione a distanza che la regione Toscana ha realizzato con lausilio del Fondo Sociale Europeo con lobiettivo di offrire corsi innovativi e fruibili tramite Web.

A chi rivolto
Il progetto Copernicus & TRIO si rivolge a lavoratori e cittadini adulti che intendono accedere a corsi di formazione professionale. Le sperimentazioni previste dal progetto C&T sono rivolte prevalentemente a titolari e dipendenti di piccole e micro imprese del settore manifatturiero artigiano e del commercio, al mondo cooperativo ed ai cittadini immigrati. Nello specico, i destinatari del progetto sono: Gli utenti che intendono fruire individualmente di dei corsi online presenti sul catalogo Gli operatori della formazione (enti, scuole della formazione professionale, imprese e microimprese) che vogliono potenziare la propria offerta formativa offrendo ai propri utenti la possibilit di partecipare ad ambienti di apprendimento online.

I servizi offerti
Copernicus & Trio, attraverso il portale online, offre i seguenti servizi: Il catalogo di corsi online per laccesso individuale a disposizione di tutti i cittadini La piattaforma per lapprendimento online Moodle allinterno della quale sono attivabili, su richiesta degli operatori della formazione, degli ambienti di apprendimento ad hoc. Allinterno di questi ambienti, i docenti designati potranno combinare gli strumenti offerti 514

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

da Moodle (forum, wiki, glossario, lezione, workshop etc.) con i corsi online messi a disposizione da TRIO, al ne di favorire un apprendimento signicativo/collaborativo e allo stesso tempo ricco di contenuti. Un servizio di assistenza e orientamento per la scelta dei corsi e la progettazione/gestione degli ambienti di apprendimento online La possibilit di attivare su richiesta dei Learning Centers allinterno della Formazione Professionale al ne di favorire laccesso anche ai soggetti non ancora in possesso di mezzi informatici.

La partecipazione ai corsi
Ladesione al progetto ed alla formazione gratuita. Ogni cittadino potr richiedere le credenziali daccesso per poter fruire dei corsi presenti sul catalogo online scrivendo una mail allindirizzo copernicusetrio@provincia.bz.it. Per facilitare la scelta e la fruizione dei corsi previsto servizio di tutoraggio online a supporto dellutente. Gli enti, le associazioni e le imprese che vorranno utilizzare lambiente di apprendimento Moodle e i corsi Online per potenziare la propria offerta formativa potranno fare richiesta presso il servizio di Formazione Continua sul Lavoro.

I corsi disponibili
I corsi online sono raggruppati nelle seguenti aree tamtiche: Amministrazione Marketing Sicurezza Informatica Alfabetizzazione informatica Informatica livello medio Informatica avanzata Informatica open source Inglese Italiano per stranieri Il catalogo dei corsi potr essere ampliato a seconda delle richieste degli utenti.

http://www.provincia.bz.it/copernicusetrio

515

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Servizio biblioteca & documentazione


Il Servizio Biblioteca & Documentazione specializzato in particolar modo nelle aree formazione, lavoro, management, marketing, informatica, didattica e politiche sociali dispone di circa 21.000 libri, 200 riviste specializzate, 750 video, 50 cd e di una postazione multimediale per laccesso ad internet Organizza eventi culturali: in particolare presentiamo opere di autori di rilievo nazionale ed internazionale Presso il Servizio Biblioteca vengono realizzati dossier informativi, normativi e bibliograci riguardanti le aree di competenza sopra citate. Consultazione ed Informazioni Catalogo: www.provincia.bz.it/bison Sito web: www.provincia.bz.it/formazione-professionale.htm E mail: franca.carol@provincia.bz.it Laccesso libero e il prestito gratuito Dove si trova: Via S. Geltrude, 3 39100 Bolzano tel. 0471 / 4144 11 - 89 - 03 - 09 orario: mattino 8.30 12.30 + gioved pom. 14.00 17.00

516

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Il diploma di maestro professionale


Il diploma di maestro professionale la pi alta qualica nei mestieri pratici dellartigianato, del settore alberghiero e del commercio. La citazione del 1882 sottolinea lalta qualit delle aziende altoatesine dei maestri professionali riconosciuta ancora oggi: nessuno capace quanto il maestro professionale. E questi gode a ragione della ducia che il lavoro afdatogli venga veramente svolto con maestria. Il titolo di maestro si pu ottenere in Alto Adige in 75 professioni pratiche nei settori alberghiero, artigianato e commercio. Il diploma di maestro professionale una certicazione scritta di qualit magistrale e competenza professionale. Si tratta di un riconosciuto marchio di qualit per lafdabilit nella pratica e nella teoria. Chi maestro professionale svolge lavoro prezioso e offre prestazioni migliori, ottenendo maggiori chance in unepoca di concorrenza crescente. Dispone inoltre di conoscenze di economia aziendale e garantisce una solida formazione delle giovani leve,. Il diploma di maestro professionale crea opportunit di carriera. Sia che si miri a dare una salda base alla propria attivit imprenditoriale o che si voglia assumere la responsabilit per i collaboratori in unazienda di propria scelta, il diploma di maestro apre molte strade.

Modalit di iscrizione ai corsi organizzati dallUfcio apprendistato e maestro artigiano


Iscrizione ai corsi Deve essere effettuata per iscritto tramite scheda discrizione, consegnata o trasmessa via fax allUfcio apprendistato e maestro artigiano. Le schede discrizione sono disponibili presso il medesimo ufcio. Durata e piani orari dei corsi La durata delle unit didattiche indicata in ore solari (1 ora = 60 minuti). Avvio corsi I corsi vengono avviati solo al raggiungimento di un numero sufciente di adesioni (di regola 8 partecipanti). Gli iscritti che, per qualsiasi motivo, sono impossibilitati a frequentare i corsi devono comunicare, anche telefonicamente, la loro rinuncia. Lufcio organizzatore si riserva il diritto di modicare o annullare la data di svolgimento dei corsi in qualunque momento. Quota di partecipazione La quota di partecipazione deve essere pagata secondo le indicazioni dellufcio organizzatore mediante versamento sul C/C 8000 ABI 6045 CAB 11619 presso la Tesoreria della Provincia Autonoma di Bolzano, Cassa di Risparmio S.p.a., via Orazio 4/d - Bolzano. Quale causale del versamento da indicare obbligatoriamente la dicitura: accertamento n. 169 corso/esame di maestro artigiano Rip. 20.2. In caso di mancata attivazione del corso, gli iscritti saranno avvisati tempestivamente. In tal caso la quota di partecipazione verr interamente restituita o potr essere utilizzata per accedere ad un altro corso. 517

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Servizi offerti dalla camera di commercio per la creazione dimpresa


La costituzione di unimpresa richiede notevole impegno. Aspiranti imprenditori ed imprenditrici, che muovono i primi passi per mettersi in proprio, necessitano di molte informazioni e hanno numerose domande riguardanti una variet di argomenti. Presso la Camera di commercio di Bolzano, tutti coloro che sono intenzionati a creare unimpresa, ottengono sostegno sotto forma di informazione, formazione e consulenza. Informazione - Kit informativo per aspiranti imprenditori ed imprenditrici Presso la Camera di commercio di Bolzano e le sue sedi distaccate, disponibile gratuitamente il kit informativo per aspiranti imprenditori ed imprenditrici in lingua italiana e tedesca. Il kit informativo serve come primo orientamento e con una serie di informazioni utili sostiene tutti gli interessati sul loro cammino verso limprenditorialit. Oltre alla guida Creazione dimpresa - come mettersi in proprio fornisce una panoramica dei servizi offerti dalla Camera di commercio con indirizzi e relativi nominativi da contattare e lopuscolo con lattuale offerta formativa del WIFI. Consulenze per aspiranti imprenditori ed imprenditrici Chi intenzionato a mettersi in proprio spesso non sa come muovere i primi passi e necessita di numerose informazioni e consulenze. Per questo motivo, in particolare durante la fase di creazione dellimpresa, utile e a volte indispensabile una consulenza professionale, per un avvio di successo. Il Servizio creazione dimpresa della Camera di commercio di Bolzano organizza in collaborazione con lUfcio Artigianato della Provincia Autonoma di Bolzano e Koin, Cooperativa Servizi Professioni Economico Giuridiche, delle consulenza gratuite per aspiranti imprenditori ed imprenditrici. Assistenza per la redazione di un businessplan La presentazione di un businessplan da parte degli aspiranti imprenditori ed imprenditrici da prova che i tanti aspetti di creazione e gestione di unimpresa sono stati profondamente analizzati. Proprio per questo motivo il Servizio creazione dimpresa della Camera di commercio di Bolzano in collaborazione con lUfcio Artigianato della Provincia Autonoma di Bolzano hanno elaborato uno strumento elettronico per la redazione del proprio businessplan e organizzano consulenze con esperti.

518

La formazione continua sul lavoro in provincia di Bolzano

Formazione specica per aspiranti imprenditori ed imprenditrici Tutte le informazioni su giornate e serate informative, seminari e corsi mirati per aspiranti imprenditori ed imprenditrici (alcuni di questi sono elencati sulle pagine seguenti) possono essere richieste presso il WIFI. Su internet si pu trovare il programma completo di tutti i corsi offerti dal WIFI: www.wi.bz.it Informazioni Servizio creazione dimpresa, la Sua persona di riferimento la dott.ssa Sabine Platzgummer, tel. 0471 - 945 671, fax 945 667, e-mail: startup@camcom.bz.it

519

Indice analitico
a
abbinamento cibo - vino 364 abilit socio-relazionali tramite attivit con il cavallo, sviluppo di 28 access 1livello 137 access 2 livello 138 accesso allhardware del telefono tramite android 186 accesso e lavoro in sospensione in siti naturali o articiali 43 acconciatore unicato 315 acquatic tness trainer 308 addetti (aspp) e responsabili (rspp) al servizio di prevenzione e protezione - modulo a 457 addetti ai lavori su impianti elettrici sotto tensione cei 11/27 (qualica di pes/pav) 77 addetti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi 44 addetti ed i responsabili dei servizi di prevenzione e protezione (aspp e rspp) 455 addetto alla conduzione di carrelli elevatori - carrellista 496 addetto alla conduzione di carrelli elevatori carrellista, aggiornamento quinquennale 498 addetto antincendio in attivit di rischio medio nellambito delle aziende agricole, corso per 47 adobe dreamweaver (corso avanzato) 220 adobe dreamweaver e reworks: tecniche integrate per la costruzione di siti web 219 adobe encore dvd cs 5.1 94 adobe lightroom 97 adolescenza e trauma, quando un adolescente soffre 400 after effects cs 5.5 95 agente e rappresentante di commercio 249 agente immobiliare 246 agente immobiliare, preparazione allesame per 247 aiutante domiciliare 414 allestimento vetrinistico e seminario di scenograa 272 amadeus avanzato 336 amadeus base 336 amazon ec2 191 amazon s3 191 amministratore di sostegno (edizione di bolzano) 390 amministrazione di immobili aggiornamenti: lassicurazione e il condominio 250 amministrazione di immobili 242 amministrazione di sistema gnu/linux 166 analisi di controllo del vino, le 42 android avanzato 185 animazione turistica, competenze base 341 ansia e prestazione: la gestione dello stress nello sport 321 apicoltura 42 applicazioni web con python e tornado 189 approccio e la comunicazione con la persona di altra cultura in ambito socio sanitario 411 architettura di un personal computer e gestione del sistema operativo (ecdl modulo 1) 156 arcviewgis 10 53 asa hotel, utilizzo gestionale alberghiero 337 aspetti psicologici e relazionali delloperatore a anco del morente: 428 aspp e rspp - modulo b - integrazione macrosettori 5-7: rischio alto 460 aspp ed rspp - modulo b - rischio basso (macrosettore 6-8-9) 458 aspp ed rspp - modulo b - rischio medio (macrosettore 4-6-8-9) 459 assetto del veicolo 84 assistente turistico sportivo 342 atelier del far nta: attivit teatrali con i bambini no 3 anni 397

520

attivit manipolative ed espressive 401 autocad 1 livello 53 autocad 2 livello 54 autodesk revit 2013 55 autopromozione nel mondo del lavoro 29 autoriparazione, introduzione alla 83

certicazione ebc*l percorso per la, 235 certicazione linguistica plida 33 cittadinanza e di conoscenza del territorio, seminari di orientamento alla 30 cleaning, corso per lo sviluppo di competenze manageriali per il capo cantiere 244 climatizzazione, limpianto di 85 colloquio di lavoro: strategie di presentazione efcace 31 colori, la carta e la stampa, sperimentare con i 394 come logora aiutare 436 commercio con lestero, le gure professionali del 286 commercio elettronico, introduzione al 215 competenze relazionali e comunicative, sviluppo di 26 comunicare efcacemente per superare i conitti e vivere meglio 21 comunicazione del receptionist 368 comunicazione e accoglienza in un centro wellness 310 comunicazione efcace in azienda 258 comunicazione multiculturale 35 comunicazione per guide e accompagnotori turistici, tecniche di 340 conduttore di impianti termici 496 conduttore impianti gru a torre 499 confezionamento e packaging 273 conguring and troubleshooting a windows server 2008 network infrastructure 163 conguring and troubleshooting windows 8 162 conguring and troubleshooting windows server 2008 active directory domain services 163 conguring and troubleshooting windows server 2012 active directory domain services 164 conoscere navigare e comunicare su internet 209

b
bambini con sindrome autistica: dalla diagnosi allo sviluppo dellautonomia personale 404 biblioteca & documentazione servizio 516 biglietteria aerea iata con utilizzo amadeus 335 bilancio per non addetti 230 bioarchitettura 103 biodiritto 392 birricazione artigianale 41 birricazione artigianale (approfondimento) 41 bisogni della persona alla ne della vita 433 blogging per il turismo: giornalismo web redazionale 339 bus knx installazione di impianti elettrici con apparecchi basati sul 76 business intelligence, strumenti di 195

c
cameriere/a ai piani (housekeeping) 367 cammino nei lutti della propria vita 428 caposervizio /macchinista di impianti di risalita ad ammorsamento automatico 119 carpenteria metallica 64 carving, tecniche di intaglio frutta e verdura 356 casa a basso consumo 101 cer - amicando laboratorio di ceramica per chi lavora con i bambini 395 cer-amica laboratorio di ceramica per chi lavora nellambito disabilit ed anziani 396 certicazione di competenze professionali, la 512

521

consulente tecnico in acustica ambientale 488 consulente tecnico-giuridico per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro 464 contabilit ordinaria 237 contabilit su pc 228 contabilit al computer 237 contratto di viaggio - responsabilit dellagenzia di viaggi 334 controllo di gestione ed il budget aziendale (corso avanzato) 230 controllo di gestione ed il budget aziendale (corso base) 229 coordinatori della sicurezza 462 corpo narrante 394 corrispondenza autorevole 27 corsi di aggiornamento per aspp-rspp 490 corsi di aggiornamento per rls 480 corsi di aggiornamento per tecnici ambientali 484 corso propedeutico ai moduli professionalizzanti 34 costume e trucco, laboratorio di 328 creare un albo illustrato laboratorio della carta 396 creatore dimmagine del punto vendita 272 creazione di pacchetti turistici sport e benessere 338 cucina per celiaci 359 cucina speciale e tecniche innovative di cottura 355 cucina speciale per banchetti 357 cura della propria vita: ascolto e narrazione di s 426 cura di s alla cura dellaltro, dalla 424 cura, igiene e prevenzione del piede nellanziano 416 cure palliative, prendersi cura alla ne della vita: le 393 cure palliative: per chi e con quali nalit 434

d
danno alla persona, le nuove frontiere del 298 datori di lavoro responsabili del servizio di prevenzione e protezione 451 decisioni alla ne della vita 433 decorazione oreale 366 decorazione oreale natalizia 366 decorazione vegetale per centrotavola 365 decorazioni con frutta 365 degustazione, tecniche di 364 destination marketing 341 di corsa al campo da gioco: verso la creazione di un clima motivazionale positivo 322 dichiarazione doganale 287 dichiarazione iva 231 dietro lapparenza: il linguaggio delle immagini in movimento 96 difcolt di apprendimento nei bambini con sindrome di down 406 dimensione di genere nel contesto lavorativo 23 diploma di maestro professionale 517 diritto e tecnica assicurativa elementi di 293 disabilit, lavoro e conitti 25 dispositivi mobili 195 disturbi del comportamento nella demenza. identicazione, classicazione e gestione 420 disturbo psichico, presa in carico ed il progetto terapeutico riabilitativo di utenti in ambito residenziale 409 diversity management: la valorizzazione delle differenze generazionali 24

e
ecdl cad 52 ecdl advanced 152 ecdl core esercitazioni per la certicazione (ambiente microsoft 7) 156

522

ecdl core level full 157 ecdl core level start 158 ecdl health 157 ecdl-core (modulo 1+2+7) 140 e-commerce, crea il tuo 213 elettronica di base 73 elettronica di base applicata allautoveicolo 1 e 2 livello 82 elettronica digitale 73 elettrotecnica e macchine elettriche 74 e-mail marketing 212 energie alternative a gpl 86 energie alternative a metano 86 erp al servizio dellazienda 194 esercitazioni per la certicazione ebc*l 234 estetica 316 ethical hacking 175 european computer driving licence 150 excel 1 livello 136 excel 2 livello 137 excel per contabili e amministrativi 228

formazione igienico sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti (modulo 1) 370 formazione igienico sanitaria per addetti alla produzione e vendita alimenti (modulo 2) 370 fotograa professionale, workshop di 98 framework web per applicazioni mobili 189 frode in campo assicurativo 295 front ofce, la qualit del 256 functional trainer 310

g
geograa dellalto adige per lincoming turistico 334 gestione aziendale strumenti operativi, fondamentali per la 227 gestione dei reclami e lascolto nelle situazioni difcili 27 gestione dei servizi web 172 gestione del cantiere edile (corso avanzato) 108 gestione del cantiere edile (corso base) 107 gestione del paziente emiplegico 419 gestione della posta elettronica 172 gestione della terminalit o accanimento, fase terminale della demenza 421 gestione delle emozioni 429 gestione dello stress 266 gestione di centri tness e centri wellness, tecniche manageriali per la 311 gestione informatica del magazzino 279 gestione paghe e contributi 234 gestire con efcacia i contatti telefonici 257 gestire il cambiamento: processo, risorse e tempi 262 ginnastica con la persona affetta da alzheimer 416 ginnastica posturale 312 giochi per favorire la socializzazione (0-3 anni) 401

f
falegnameria (corso introduttivo) 114 fashion visualmerchandising 273 nger food 358 rewall e vpn 173 tness trainer 306 fondamenti di java 183 fondamenti di networking e protocollo tcp/ip 162 food cost e gestione dei costi 359 formaggio, la produzione del 40 formatori per la sicurezza sul lavoro 468 formazione a domanda individuale, la 506 formazione continua in impresa 508 formazione continua sul lavoro in provincia di bolzano, la 509-510

523

h
hardware (1 livello) 74 hardware del pc e gestione avanzata di windows 140

internet e posta elettronica 204 internet navigare e comunicare in 206 internet, conoscere per il lavoro 205 introduzione ad android 185 introduzione al lavoro di cucina e di cucina di base 354 introduzione al mac 92 invecchiamento siologico ed invecchiamento patologico 417 iperattivit: indicazioni pratiche per affrontare le difcolt di apprendimento 405 istruttore pilates matwork e pilates piccoli attrezzi 307 italiano per linformatica 127 itil v3 foundation per it service management 181 itinerari del ben/essere 427 iva: nozioni generali 231

i
idoneit professionale alla commercializzazione e somministrazione degli alimenti e delle bevande 244 igiene e sicurezza alimentare nella piccola-media industria alimentare 371 illuminotecnica per lo spettacolo, laboratorio di 328 illustrator cs 5.1 93 immagine digitale 94 impianti fotovoltaici (per installatori) 102 impianti fotovoltaici (per progettisti) 102 impianto elettrico ed elettronico (1 livello) 85 impianto frenante 83 implementing a microsoft sql server 2008 database 165 implementing and managing microsoft server virtualization 179 import & export 282 import & export (approfondimenti) 284 incoterms 2000 283 incoterms 2000 (approfondimenti) 285 indesign cs 5.5 92 inform@michevole 128 informatica e contabilit per lufcio 33 information systems security 176 inglese tecnico 361 inkscape graca vettoriale con 146 installazione di impianti elettrici civili 76 installazione di impianti elettrici industriali 75 installazione reti di elaborazione dati 75 interculturalit e diversit: una gestione efcace dei conitti 24

j
javascript e jquery 188 joomla! introduzione a 219 joomla! ottimizzare 220

k
kinaesthetics (corso base) 422 kinaesthetics (corso perfezionamento) 423

l
l.p. 10 agosto 1977 n. 29 504 laboratori per lautoformazione a distanza con copernicus & trio 126; 225 laboratorio di narrazione autobiograca nella dimensione interculturale 23 lavorare con il proprio laptop 139 lavoro di cura e comunicazione: i conitti, i malintesi e le mediazioni necessarie 414 lavoro di gruppo al nido 402 ldap, integrazione sistemistica con 171 leader si diventa: come costruire la propria

524

leadership 266 lean ofce applicare la lean negli ufci 263 lean ofce, introduzione al 263 lean organization corso base 261 lean organization, introduzione alla 260 lettura 0-3 anni 398 libreofce writer 145 logistica e il magazzino 279 lpi 101, preparazione esame 169 lpi 102, preparazione esame 170

436 massaggio di rilassamento (base) 435 massaggio emolinfatico 317 massaggio hot-stone 316 massaggio infantile 435 massaggio miofasciale 314 mediazione culturale nella consulenza con vittime di violenza familiare 22 mediazione e conciliazione civile e commerciale in materia di condominio 243 mediazione etnoclinica e lavoro di cura 413 mercati esteri: opportunit di crescita internazionale 281 mercato del lavoro, le nuove sde nel 32 merceologia degli alimenti 358 messaggistica e videoconferenza, i sistemi di 207 metodo umoristico nella gestione dei conitti 20 microsoft ofce a libreofce, da 144 microsoft ofce percorso 134 mod. 730 232 modellazione tridimensionale e rendering 54 modellista di capi di abbigliamento (corso base) 115 modellista di capi di abbigliamento (secondo livello) 116 motore dellautoveicolo 81 musicalit 313

m
macchine utensili cnc, lavorazioni alle 63 macchine utensili lavorazione alle (1 livello) 65 macchine utensili lavorazione alle (2 livello) 66 macchine utensili, lavorazione alle 60 magazzino: elementi gestionali 280 maglieria a macchina, corso base di 113 malattie della pelle e le parassitosi del babino 403 malattie infettive- vaccinazioni e prolassi 318 malattie stagionali del bambino: prolassi delle ricadute 399 maltrattamenti e abusi allinfanzia. possibili interventi delloperatore 430 manutentore di ascensori e montacarichi 497 manutenzione di capi di abbigliamento 114 manutenzione di capi di abbigliamento (1 livello) 112 manutenzione di capi di abbigliamento (2 livello) 112 market oriented: metodologie e strumenti per arrivare ai clienti 276 marketing e vendita dei servizi consulenziali 274 massaggio al viso trattamento anti age 317 massaggio connettivale 315 massaggio di rilassamento (approfondimento)

n
narrazione come cura di s e cura dellaltro 425 navigazione web e comunicazione 141 negoziazione nella vendita 277 networking: fare rete per fare business 258

o
omegat: traduzione assistita con software libero 145 open ofce: foglio di calcolo; internet 2 148

525

open ofce: pc base; word processor 147 open ofce: powerpoint; internet 148 operazioni di gestione in partita doppia (corso base di contabilit ordinaria) 227 organizzazione aziendale orientata alla massima efcienza 256 orientamento al turismo 343 orientamento allinformatica 126 origine delle merci 287 outlook gestione agenda e posta elettronica 205 outlook, gestione agenda e posta elettronica 141 overview sui servizi dellagenzia delle entrate e delle dogane 233 overview sui servizi di agenzia delle entrate e delle dogane 280

polizze rischi tecnologici 297 posta elettronica per lazienda 206 powerpoint, presentazioni multimediali 139 pratiche di contenzione, riessione sulle 391 premiere pro cs 5.5 (1 livello) 95 premiere pro cs 5.5 (2 livello) 96 preparazione e manutenzione di capi di abbigliamento (corso breve) 115 preparazioni farmaceutiche 432 preposti 454 preposti ai sistemi di accesso e posizionamento mediante funi 46 prevenzione ambientale, tecniche di 485 prevenzione delle cadute nellanziano 421 primo soccorso con i bambini 434 primo soccorso per lavoratori incaricati nelle aziende agricole 45 primo soccorso per le persone adulte 434 problem solving nel lavoro con le persone con problemi psichiatrici 409 procedimento di mediazione 292 produzione multimediale con ubuntu gnu/linux 147 progettazione educativa per la persona con disabilit psicosica 404 progettazione tecnico/pratica dellirrigazione del giardino la 43 progetti migratori formulati dai protagonisti dellemigrazione 412 progetto copernicus&trio, il 514 project management in ottica lean 267 project management in ottica lean, introduzione al 264 project management nellit 181 project planning: impostare e gestire progetti 265 pulimento professionale, percorso di riqualicazione aziende di 250

p
panicazione per ristorazione 357 parlare in pubblico e creare presentazioni efcaci 259 pasticceria per celiaci 360 pedagogia etnoclinica e relazione con i bambini/e delle adozioni internazionali, degli afdi e coinvolti nella migrazione 413 pentaho avanzato 197 pentaho base 196 personal computer base 127 photoshop 93 pizzaiolo, tecniche professionali per 362 planning and administering windows server 2008 servers 164 polizza di tutela legale 296 polizza directors & ofcers 298 polizze base ramo danni (incendio, furto, infortuni, malattia, globale fabbricati): analisi e struttura 293 polizze danni indiretti: analisi e struttura 294

526

puredata per multimedia e live electronics corso base 329

rischi psicosociali e le patologie correlate nelle professioni di cura 437 risk engeneering & management 297 risparmio energetico 101 risveglio muscolare 314 riunioni efcaci per una gestione strategica 262

q
quality manager 368

r
rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza rls 480 realizzazione location based application con android 186 refrigerazione, tecnologia della (corso base) 66 regimi doganali 285 regole in educazione 403 relazione con i genitori al nido 399 responsabili (rspp) dei servizio di prevenzione e protezione - modulo c 461 responsabilit civile auto e la sua assicurazione alla luce delle recenti novit normative 292 responsabilit civile generale e la sua assicurazione 294 responsabilit civile prodotti e la sua assicurazione 299 responsabilit civile professionale e le sue soluzioni assicurative 295 responsabilit del datore di lavoro e la sua assicurazione 299 responsabilit del vettore terrestre, marittimo e aereo e la rivalsa assicurativa nei suoi confronti 296 responsabilit legali della persona che cura 393 riabilitazione psicosociale (modello v.a.d.o.) (corso base) 410 ricevimento e front ofce alberghiero 367 riessologia del piede e rilassamento (approfondimento) 438 riessologia del piede e rilassamento (base) 438 ripresa e montaggio video, tecniche di 327

s
sala/bar settori catering e banqueting, tecniche di 363 sala/bar, tecniche di 362 saldatura - base 67 saldatura ad arco con elettrodi, tecniche di 61 saldatura di base per la carpenteria metallica, tecniche di 62 saldatura in atmosfera protetta (m.a.g.) 64 saldatura in atmosfera protetta (t.i.g.) 63 scambi intracomunitari 286 scienza dellalimentazione, elementi di 360 selezione come scelta dei collaboratori 278 self promotion & empowerment 35 seminari per agenti su temi specici 335 seminari tematici 345 seo per le strutture ricettive 339 servizi offerti dalla camera di commercio per la creazione dimpresa 518 servizio di formazione continua sul lavoro, il 503 sicurezza dei dati 195 sicurezza dei sistemi ed ids 173 sicurezza in internet per lutente nale 207 silenzio della vita: laccompagnamento alla persona morente (prima parte) 419 silenzio della vita: laccompagnamento alla persona morente (seconda parte) 420 sistemi commerciali di cloud management 192 sistemi di virtualizzazione su linux (avanzato) 174 sistemi di virtualizzazione su linux (base) 174

527

six sigma la strategia 264 social media marketing 212 social skills training: training per lacquisizione 408 sostegno alla genitorialit 26 specialist trainer 309 sport paralimpico 322 stimolazione basale corso approfondimento 407 stimolazione basale corso base 406 stimolazione basale in ambito geriatrico 418 stimolazione sensoriale per la persona con disabilit grave e gravissima 405 storia e geograa turistica dellalto adige 344 strumenti di valutazione del dolore nella demenza 417 strumenti informatici e linguistici per la ricerca del lavoro 29 sviluppare e lavorare meglio con la propria i.e. nelle relazioni di cura 429 sviluppare ed elaborare risorse alternative allaggressivit ed alla distruttivit in et evolutiva 400 sviluppare la propria autostima per diventare assertivi nelle relazioni interpersonali e nelle professioni di cura 431 sviluppo di competenze interculturali 25 sviluppo di un atteggiamento mentale positivo e resiliente 321

tecniche di facilitazione dei processi decisionali e trasformazione dei conitti 21 tecniche di mediazione 20 tecniche di ricerca attiva del lavoro 34 tecniche di vendita base 278 tecnici esperti in sistemi di gestione sicurezza e lavoro (sgsl) 466 tecnologie per lo sport, nuove 323 tedesco tecnico 361 temporanee e carnet ata 282 the gimp (corso base) 146 time management: organizzazione del tempo per lefcacia e il benessere 260 tpm gestire la manutenzione in modo preventivo e predittivo 265 trasmissione, organi della 84 trasporti: organizzazione e soluzioni 282 trasporto, organizzazione del 283 tree-climbing accesso e attivit lavorativa su alberi 45 tutor aziendale per lapprendistato 248

u
ubuntu gnu/linux desktop 144 unico 2013 persone siche (corso avanzato) 233 unico 2013 persone siche (corso base) 232 unione europea ed i paesi terzi 281 unione europea ed i paesi terzi (approfondimenti) 284 utilizzo della tecnologia voip over ip per lutente nale 208

t
taglio e modello (1 livello) 113 tariffe in hotel tecniche di yield e revenue management (livello avanzato), gestione delle 338 tariffe in hotel tecniche di yield e revenue management (livello base), gestione delle 337 team leader e coordinamento progetti 257 team vincente: creare e guidare gruppi di lavoro 259 tecniche di cucina 354

v
valori contabili al bilancio desercizio (corso avanzato di contabilit ordinaria) 229 valutatori interni dei sistemi di gestione ambientale 488 valutazione della stabilit degli alberi con i metodi v.t.a. e s.i.a la. 40

528

veicoli ibridi 87 vendita business to consumer (b2c) 277 vendita su misura 274 vendite e commercio estero 269 venditore nel business to business (b2b) 276 verniciatura di lamierati esterni 87 viaggi on line fai da te: istruzioni per luso 344 violenza domestica: come mediare i conitti familiari e di coppia 432 vivere e lavorare in alto adige 32 vmware vsphere 5: install, congure, troubleshooting 179 voucher aziendali 510

w
web writing 214 web 2.0 e le nuove strategie di marketing 213 web 2.0 per lazienda, strumenti 208 web applications con python e django 188 web marketing 196 web marketing e commercializzazione internet 214 web marketing e social media 340 web marketing: campagne pubblicitarie 216 web marketing: gestione delle newsletter 216 web marketing: posizionamento nei motori di ricerca 215 word 1 livello 135 word 2 livello 135

529

La formazione continua sul lavoro


Formazione Professionale italiana Servizio Formazione continua sul lavoro via S.Geltrude, 3 Bolzano - tel. 0471 414431/33, fax 0471 414422

Sedi:
Scuola professionale per lIndustria e lArtigianato, Bolzano via S.Geltrude, 3 39100 Bolzano tel. 0471 414421, 0471 414465, fax 0471 414426, e-mail: fc.industria@scuola.alto-adige.it http://www.industria-einaudi.fpbz.it/catalogo-corsi.asp Scuola professionale per il Commercio, Turismo e Servizi, Bolzano via S.Geltrude, 3 39100 Bolzano tel. 0471 414473, fax 0471 414477, e-mail: fc.cts@scuola.alto-adige.it http://www.cts-einaudi.fpbz.it/catalogo-corsi-formazione.asp Scuola Provinciale per le Professioni Sociali E. Levinas Piazza Angela Nikoletti, 1 39100 Bolzano Tel. 0471 440900 - Fax 0471 440929, e-mail: fp.sociale@scuola.alto-adige.it http://www.sociale-einaudi.fpbz.it/catalogo-corsi.asp Scuola professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio E. Mattei, Bressanone via Pr delle Suore, 1/a 39042 Bressanone tel. 0472 837760, 0472 830765, tel. e fax 0472 206661 e-mail: fc.mattei@scuola.alto-adige.it http://www.mattei.fpbz.it/catalogo-corsi-formazione-continua.asp Scuola professionale per lArtigianato, lIndustria ed il Commercio G. Marconi, Merano via Wolf, 42 39012 Merano tel. 0473203113, 0473 203135 fax 0473221052; e-mail: fc.marconi@scuola.alto-adige.it http://www.marconi.fpbz.it/catalogo-corsi.asp Scuola professionale Alberghiera Cesare Ritz, Merano via Wolf, 44 39012 tel. 0473 203017, fax 0473 203047, e-mail: fc.ritz@scuola.alto-adige.it http://www.ritz.fpbz.it/catalogo-corsi-formazione.asp Scuola professionale per la frutticoltura e il giardinaggio, Laives via Rio Vallarsa, 16 39055 Laives tel. 0471 959774, fax 0471 959775, e-mail: fc.agricoltura@scuola.alto-adige.it http://www.agraria.fpbz.it/catalogo-online.asp Servizio orientamento, sportello adulti via S.Geltrude, 3 39100 Bolzano tel. 0471 413804

AUTONOME PROVINZ BOZEN - SDTIROL

PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE

Prenotazione ai corsi di formazione continua sul lavoro


(liscrizione si perfeziona con il pagamento della quota di partecipazione) Cognome ... Nome .................................... Luogo di nascita .. Data di nascita ... /... /............................... F Nazionalit ................................ Sesso M Comune di residenza ...... CAP.... Prov. .............................. Via e n. civico ............. Tel ........... /....................... e-mail .....@................. Cell .......... /.................... CODICE FISCALE (obbligatorio) ___/___/_____/_____ PROFESSIONE (facoltativo su speciche indicazioni) ______________________________ NO Posizione INAIL SI NO Ha gi frequentato corsi di formazione continua sul lavoro: SI CONOSCENZA LINGUA ITALIANA: GRADO DI ISTRUZIONE: nessuna scarsa liv. scolastico buona laurea altro

obbligo scolastico

qualica professionale in mobilit

diploma

CONDIZIONE PROFESSIONALE: occupato disoccupato studente SE OCCUPATO: Lavoratore autonomo Lavoratore dipendente: ATTIVIT ECONOMICA: Agricoltura Commercio Altro P.A.

in cerca di prima occupazione livello impiegatizio Artigianato

livello dirigenziale

livello operativo Industria

Alberghi e pubbl. esercizi

DATI DELLAZIENDA (facoltativo su speciche indicazioni): Ragione sociale .... sito internet .................. CAP.............. Prov ..............................Tel ........ / ...... Fax .................../....... e-mail azienda .................................. @ ................................................ PRENOTAZIONE AI SEGUENTI CORSI: Titolo Corso Data edizione Orario Sede

Modalit di pagamento della quota di partecipazione: Versamento su c/c bancario intestato alla Scuola Professionale di riferimento. La ricevuta deve pervenire in Segreteria almeno 10 gg prima dellavvio del corso, anche tramite fax. La mancata consegna nei termini comporta lannullamento della prenotazione. Rinuncia: Se comunicata per iscritto almeno 5 gg prima dellavvio del corso da diritto ad utilizzare la quota di partecipazione per una successiva iscrizione o al rimborso (domanda in bollo da 14,62). La mancata comunicazione di rinuncia da parte di persone esonerate dal pagamento della quota di partecipazione, fa perdere il diritto allesonero per lintero anno. Rinvio o annullamento del corso: la Scuola si riserva la facolt di annullare o modicare il calendario del corso. In tal caso la quota di partecipazione potr essere utilizzata per liscrizione ad un altro corso. Tuttavia rimane possibile il rimborso della quota discrizione dietro presentazione di domanda in carta semplice. Tutela dei dati personali: informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. n. 196/2003) Titolare dei dati la Provincia Autonoma di Bolzano. I dati forniti verranno trattati dallAmministrazione provinciale anche in forma elettronica, per lapplicazione delle L.P. n. 40/1992 e n. 29/1997. Responsabile del trattamento il/la Direttore/ice della Scuola professionale. Il conferimento dei dati obbligatorio per lo svolgimento dei compiti amministrativi richiesti. In caso di riuto di conferimento dei dati richiesti non si potr dare seguito alle richieste avanzate ed alle istanze inoltrate. In base agli articoli 7-10 del D.Lgs. 196/2003 il/la richiedente ottiene con richiesta laccesso ai propri dati, lestrapolazione ed informazioni su di essi e potr, ricorrendone gli estremi di legge, richiederne laggiornamento, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco.

Desidero essere informato sulle iniziative della Provincia Autonoma di Bolzano Alto Adige nei settori cultura, scuola e formazione professionale in lingua italiana, edilizia abitativa, attraverso una newsletter. data: . rma: .............................................................