Sei sulla pagina 1di 13

Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Trasporti interni

Trasporti meccanici mobili

Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei a catena


monorotaia
birotaia
Convogliatori a carrelli
convogliatori a catena a pavimento
convogliatori con catena aerea
convogliatori con catena sotto piano
pavimento

© 2005 Politecnico di Torino 1


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Obiettivi

Conoscere i principali tipi di trasportatori mobili


Individuare le caratteristiche costruttive essenziali
Apprendere le diverse applicazioni e utilizzi

Trasportatori a catena - Classificazione

I sistemi di trasporto cosiddetti a catena sono


caratterizzati dal fatto che una o due catene
traenti assicurano l’avanzamento del materiale, il
quale è supportato da appositi elementi portanti
(bilancelle, carrelli, piastre,ecc.)

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina


4

© 2005 Politecnico di Torino 2


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei a catena

Convogliatori aerei

I convogliatori aerei si suddividono in due tipi


fondamentali:
monorotaia
birotaia
Monorotaia Birotaia

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina


6

© 2005 Politecnico di Torino 3


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei monorotaia

Convogliatori monorotaia
una catena traente compie un circuito chiuso e
trascina dei carrelli scorrevoli (trolley) sopra una
via di corsa costituita da un profilato IPN o di tipo
speciale

Convogliatori aerei monorotaia

I convogliatori aerei sono in grado di superare


dislivelli. Se il dislivello da superare è limitato può
essere sufficiente prevedere una curva ed una
controcurva; in caso contrario, fra la curva e la
controcurva occorre un tratto rettilineo di
convogliatore
L’inclinazione di tale tratto è sovente di 45° o 30°

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina

© 2005 Politecnico di Torino 4


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei monorotaia

Nel piano orizzontale i cambiamenti di direzione


della catena sono realizzati mediante ruote
oppure da rulli ad asse verticale affiancati tra loro

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina

Convogliatori aerei monorotaia

Le dimensioni di ingombro dei carichi,


considerate in corrispondenza delle curve e dei
tratti in pendenza, determinano il passo minimo
fra un carrello e l’altro
Il passo minimo fra i carichi in un piano verticale
o sul piano orizzontale nel caso di una curva
possono essere determinati graficamente

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina 10

© 2005 Politecnico di Torino 5


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei monorotaia

La catena dei convogliatori aerei è di solito scelta


tra i tipi qui di seguito raffigurati:

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina

11

Convogliatori aerei birotaia

Convogliatori birotaia
in questo tipo di convogliatori
le vie di corsa sono due:
quella superiore può essere
del tipo IPN o in lamiera
sagomata a freddo a
sopportare i trolley che
sostengono la catena traente
i carichi (su bilancelle)
corrono sopportati da appositi
carrelli sulla via di corsa
inferiore, costituita da profilati
CPN o lamiera

12

© 2005 Politecnico di Torino 6


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei birotaia

Questa doppia via di corsa


(una per la catena traente,
l’altra destinata ai carrellini
porta carichi) comporta:
maggiori costi di
investimento, esercizio e
manutenzione
la possibilità di sganciare il
carico dalla catena senza
l’intervento diretto dell’uomo, Tratto da A. Monte,

senza necessità di fermare il Elementi di Impianti Industriali,


Ed. Cortina

convogliatore
13

Convogliatori aerei birotaia

I convogliatori birotaia consentono:


deviare il trolley porta-carichi su altre vie di corsa
e costituire accumuli di bilancelle 1 - Rotaia superiore
2 - Rotaia inferiore
3 - Staffa di unione
4 - Catena di traino
5 - Carrellini di spinta
6 - Carrellini sostegno catena
7 - Arpione di spinta
8/9 - Carrelli porta carico
10 - Barra di accoppiamento
11 - Gancio oscillante
12 - Arpione di ritenuta
13 - Sprone di contrasto
14

© 2005 Politecnico di Torino 7


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei birotaia

Quando il carrellino di una bilancella giunge in


prossimità del carrellino della bilancella
precedente, un dispositivo meccanico genera lo
sganciamento automatico dalla catena traente,
consentendo così l’arresto e l’accumulo di più
bilancelle

15

Convogliatori aerei birotaia

Un ulteriore vantaggio risulta la possibilità di


variare la velocità dei carichi in zone diverse del
percorso del convogliatore
Ad esempio, sganciando le bilancelle dal
trasportatore principale ed agganciandole ad uno
secondario con una velocità diversa
Ciò consente di percorrere con lo stesso
convogliatore reparti con esigenze di lavorazione
differenti, senza variare il sistema di trasporto
principale

16

© 2005 Politecnico di Torino 8


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori aerei birotaia

Gruppo motore
il gruppo motore dei convogliatori aerei birotaia
(detti anche power-free ) è in genere del tipo
caterpillar

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina

17

Vantaggi dei convogliatori aerei

I principali vantaggi nell’utilizzo dei convogliatori


aerei risultano:
la capacità di compiere percorsi anche tortuosi nel
piano e nell’elevazione
la disponibilità dello spazio sottostante
la possibilità di realizzare accumuli di materiali
l’alimentazione dei carichi favorevole per gli
operatori

18

© 2005 Politecnico di Torino 9


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Impiego dei convogliatori aerei

I tipi di birotaia consentono la preselezione delle


destinazioni e degli accumuli delle bilancelle
I convogliatori monorotaia richiedono che il carico
e lo scarico dei materiali trasportati avvengano o
durante il moto o a catena ferma
I convogliatori birotaia, invece, consentono di
fermare uno o più trolley indipendentemente dal
moto della catena traente oppure di agganciarli
ad altre catene

19

Calcolo della potenzialità

La potenzialità di trasporto di un convogliatore si


calcola con la seguente espressione:
Q
P = kα v
d
Dove:
K : coeff. che tiene conto delle unità di misura
a : coeff. di riduzione che tiene conto dell’incompleto
utilizzo della capacità portante delle bilancelle
Q : portata nominale delle bilancelle
d : passo delle bilancelle
v : velocità del convogliatore
20

© 2005 Politecnico di Torino 10


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Trasporti meccanici mobili

CONVOGLIATORI A CARRELLI

Convogliatori a carrelli

I convogliatori a catena per il traino dei carrelli a


ruote, si distinguono principalmente in base alla
posizione della catena traente

A) convogliatori a catena a pavimento


B) convogliatori con catena aerea
C) convogliatori con catena sotto piano pavimento

22

© 2005 Politecnico di Torino 11


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori a carrelli

Convogliatori con catena a pavimento


sono in genere adottati per linee di lavorazione in
corrispondenza delle quali la catena del
convogliatore non costituisca un intralcio
inaccettabile

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina

23

Convogliatori a carrelli

Convogliatori con catena aerea


consentono la movimentazione
dei carrelli mediante
agganciamento degli stessi ad
un convogliatore aereo
monorotaia sovrastante
gli attacchi tra carrelli e
catena, sospesi al
convogliatore aereo,
rappresentano un intralcio
mobile permanente Tratto da A. Monte,
Elementi di Impianti Industriali,
Ed. Cortina

24

© 2005 Politecnico di Torino 12


Impianti Industriali Trasporti meccanici mobili

Convogliatori a carrelli

Convogliatori con catena sotto piano pavimento


la catena traente si muove - comandata da uno o
più gruppi di comando del tipo caterpillar - in
un’apposita sede ricavata sotto il piano pavimento
la catena è sopportata da trolley opportunamente
distanziati

Tratto da A. Monte, Elementi di Impianti Industriali, Ed. Cortina


25

© 2005 Politecnico di Torino 13

Potrebbero piacerti anche