Sei sulla pagina 1di 2

Impianti Elettrici 4

1.7 La suddivisione dei circuiti al fine della protezione contro le sovracorrenti La protezione delle condutture contro il cortocircuito negli impianti incassati sempre obbligatoria (salvo la deroga per la colonna montante di cui si parler al capitolo seguente). La protezione contro il sovraccarico potrebbe, in teoria, non essere indispensabile per i circuiti destinati ad alimentare i centri luce, ma in pratica sempre necessaria per tre motivi: i circuiti luce solitamente comprendono anche prese fino a 10 A; con la diffusione delle lampade alogene non impossibile sovraccaricare conduttori da 1,5 mmq; essendo in genere unico il centro di protezione (centralino di appartamento o quadro dei servizi generali di condominio), in pratica si utilizza un sistema di distribuzione radiale, per utilizzatori con potenza superiore a 3,6 KW (CEI 64-50), ed a dorsale con sezione unica per centri luce, prese e utilizzatori elettrodomestici. Le dorsali non possono avere sezione superiore a quella correttamente allacciabile agli ordinari morsetti (1,5 mmq per luce; 2,5 mmq per prese; 4 mmq per grossi elettrodomestici). Pertanto si consiglia di suddividere limpianto in gruppi di potenza unitaria non superiore a quella in figura.

1.8 Tipi di cavi per energia Per la realizzazione degli impianti negli edifici civili sono stati prescelti i seguenti tipi di cavi (conduttori in rame).

10

Impianti Elettrici 4 CEI 20-40 CEI 20-20 CEI 20-35 CEI 20-20 CEI 20-22

Allinterno delledificio: H07V-K: cavo unipolare isolato in pvc, ad esempio nellappartamento o per colonna montante; N07V-K: cavo unipolare isolato in pvc, ad esempio nellappartamento o per colonna montante; FROR 450/750 V: cavo multipolare con isolamento e guaina in pvc, ad esempio per colonna montante.1 Allesterno delledificio, impianti interrati, ad esempio illuminazione del giardino e per impianti interni, ad esempio montanti:

CEI 20-13 CEI 20-22 CEI 20-14 CEI 20-22

FG7R 0,6/1 kV - FG7OR 0,6/1 kV: cavo unipolare o multipolare, isolato in gomma di qualit G7 con guaina in pvc;2 N1VV-K: cavo multipolare con isolamento e guaina in pvc.3 1.9 Colori distintivi Come noto, si deve utilizzare il bicolore giallo/verde per i conduttori di protezione ed equipotenziali, il colore blu o celeste per il conduttore di neutro. La norma non richiede particolari per i conduttori di fase. Per i circuiti SELV (Bassissima Tensione di Sicurezza), bene utilizzare i cavi di colore diverso dagli altri circuiti. SELV lacronimo di Safety Extra Low Voltage (ex BTS).

Cavo soggetto a certificato con sorveglianza IMQ, con riferimento alle norme CEI 2020; 20-22; 20-29; 20-34; 20-35. 2 La gomma di qualit G7 ha ormai soppiantato la gomma di qualit G5 ugualmente idonea. 3 Dal punto di vista della propagazione dellincendio, i cavi si distinguono in cavi non propaganti la fiamma e non propaganti lincendio. I cavi non propaganti la fiamma si comportano come autoestinguenti; cio la fiamma si spegne quando si allontana la sorgente di calore, solo se esposti alla fiamma singolarmente, ma perdono tale propriet se installati in fascio con percorso verticale. Di fatto tutti i cavi sono non propaganti la fiamma, salvo poche eccezioni. I cavi non propaganti lincendio, viceversa, si comportano come autoestinguenti anche se installati in fascio e con percorso verticale, secondo le condizioni di prova stabilite nella norma CEI 20-22. Essi devono portare il contrassegno CEI 20-22 II, oppure CEI 20-22 III, stampigliato sullisolante. Il numero romano II o III corrisponde, in relazione al tipo di cavo, al quantitativo di materiale combustibile presente in un metro di fascio di prova. I cavi sopraindicati sono almeno non propaganti la fiamma e, sotto questo aspetto, possono essere installati senza precauzioni speciali. Casi particolari di luoghi a maggior rischio in caso dincendio esulano linstallatore e limpianto deve essere progettato da un professionista iscritto allalbo (DM 37/08).

11