Sei sulla pagina 1di 6

QUADERNI DI SPECULAZIONE DI BORSA

A cura de lla re daz ione di LombardRe port.com

Vener d 06 Ottobr e 2000 Numer o 6


Settimanale di tecnica di speculazione di Borsa Direttore responsabile Dott. Emilio Tomasini, autorizzazione n.1550 11/09/00 del Tribunale di Modena

Redazione Via Pascoli 7 41057 Spilamberto MO fax 059 785974


Informazioni: lombfut@lombardreport.com

LE ESPERIENZE DI TRADING DI UN LETTORE


Ebbene s, visto che mi avete chiesto di parlare delle mie esperienze di trading, lo faccio con piacere. Intanto non vi annoier con discorsi riguardanti l'analisi tecnica, ma vi parler di qualcosa che (a mio modesto parere) estremamente interessante, e che sino ad ora non ho ancora letto da nessuna parte. Intanto vi spiego il mio sistema di trading, poi vi spiego i motivi. Anch'io ho sperimentato (teoricamente) vari sistemi di trading automatici compresi quelli nuovi nel pacchetto PRO SUITE, ma il problema GROSSO dell'overfitting esiste. Ho provato a seguire il sequential, che d risultati discreti, ma penso che sia tutto legato ad una coincidenza statistica. Quello che invece assolutamente sicuro almeno per titoli ad elevata capitalizzazione e flottante, che quando i prezzi raggiungono certi livelli di supporto o resistenza (ed in questo l'Advanced Get imbattibile), i prezzi rimbalzano. Ora si pone la domanda: Perch l'Advanced Get "ci azzecca"? RISPOSTA. Il Programma "ci azzecca" (uso un'eufemismo DiPietresco) in quanto usato da una moltitudine di trader, compresi investitori istituzionali ed Hedge Funds. Ed allora: qual' il miglior sistema di trading? Semplice: si aspettano i prezzi sui supporti segnalati, si piazza lo stop loss e si fa trading. Dopo anni di prove, questo a mio avviso il solo sistema che garantisce una percentuale soddisfacente di operazioni positive. Passiamo adesso ai motivi: Da quando i broker on line hanno incominciato ad offrire il book a 5 livelli, ho imparato una miriade di cose: 1) pensavo che il mercato dei titoli, contrariamente a quello dei warrant non fosse drogato,ma mi sono accorto che mi sbagliavo, e di grosso; 2) il vecchio parco buoi, diventato un parco buoi elettronico; 3) leggendo bene il book, ci si accorge quando i grandi investitori incominciano a vendere allo scoperto, ed in quel momento meglio rimanere fuori; Queste tre considerazioni valgono soprattutto per i titoli ad elevata capitalizzazione. E per i titoli a basso flottante? Bene il discorso in questo caso ancora pi sporco. Vi siete mai chiesto come mai titoli che fanno una media giornaliera di volumi misera e pietosa, all'improvviso esplodono? Dove li prendono questi milioni di pezzi? Ve lo dico io. Grossi traders, aspettano il titolo sul supporto, ed incominciano ad accumulare poco alla volta anche a piccole quantit. Ad un certo punto decidono di muovere il titolo e di DISTRIBUIRE quello che hanno raccolto. Incominciano in questo modo a comprare e vendere LORO STESSI grossi quantitativi di titoli sperando che il pesce piccolo(leggi parco buoi) abbocchi. In questo momento ci sono un'infinit di day-trader che comprano e vendono giornalmente, e si accontentano delle briciole, senza sapere che in questo modo fanno il gioco di questi speculatori. Morale: COMPRATE SEMPRE SUI SUPPORTI, ED OCCHIO AI MOVIMENTI DI ACCUMULAZIONE.

EURO SI EURO NO EURO CHE FARE ?? di Fabrizio Ladi


Nel corso della estate 1998 lo yen non valeva pi nulla, ricordo un trader che mi disse: quando arriva a 180 contro il dollaro lo compro... non vi arriv mai !!! La settimana passata ho sentito altri dirmi lEuro va comprato a 83 a 75 a 60... Nel 98 a invertire le sorti dello Yen f lintervento concertato delle principali banche mondiali sui mercati finanziari, Il risultato lo vediamo ancora oggi 30% dopo, con uno Yen/usd a 107 e Yen/euro a 94. Nei mercati sappiamo bene che le uniche indicazioni che possiamo ricevere sul futuro ci giungono dal passato, e a nostro avviso la settimana scorsa ne abbiamo ricevute molte!! La stampa finanziaria mondiale aveva assunto un attegiamento di rassegnato clamore nei confronti del valore della moneta unica; saggi che discutevano della procedura che si adotter per lo scioglimento del patto monetario, altri che proiettavano le posizioni dei satelliti di Saturno su di un grafico rovinoso delleuro, Economisti che scoprivano improvvise correlazioni tra il crollo delleuro ed il PIL di Cagliari diviso per quello di Baden Baden e rapportato a quello di Detroit.Per non parlare poi di loro: gli Analisti, tutti daccordo: Luro sottovalutato del 10-20-30% e nessuno lo comprava.. dobbiamo aspettare 83, il prossimo supporto Una analisi del recente comportamento dei partercipanti al mercato valutario nei confronti delluro, ci porta a indivi duare con sicurezza una fase di Blow Off finale, come quella vista a Febbraio-Marzo di questanno nei mercati azionari, sebbene inversa. Le cause del prolungato scivolone dell , sono come sempre molte e di

Quaderni di Speculazione di Borsa

Venerd 06 Ottobre 2000

natura diversa, ma sicuramente nel corso dellultimo anno, il sentiment ribassista e stato guidato prevalentemente dalla cacofonia, orchestrata da uomini politici europei, che inopportunamente e frequentemente interferivano sul corso dell , con I loro poco illuminati non richiesti ed inutili pareri: mai in America sentirete altri che I governatori della banca centrale parlare di fed funds, o il Presidente indicare a Sommers la politica monetaria da adottare. Da noi invece tutti questi omini in cerca di consensi.. aprono bocca e via! Lopinione pubblica internazionale e con essa I mercati non capiscono; ma invece di fare le riforme strutturali che gli competono perch parlano dell ? Ma I tedeschi lo vogliono debole ? gli Italiani no! ma il cancelliere dice Jospin ribatte ..alla fine anche lasinello dice la sua, e tutto ci = incertezza e ai mercati lincertezza non piace! La BCE sembra finalmente aver ripreso il controllo, dopo la riunione dei ministri finanziari dello scorso weekend, ed il sobrio silenzio dei politici che lo ha seguito, lintervento di venerd stato una mossa astuta, eseguita con un timing eccezionale, ha di fatto colto di sorpresa tutti I mercati ormai convinti che con il G7 in arrivo e il referendum sull in Danimarca il 28/9, la BCE non avrebbe tentato nulla nellimmediato futuro. La dinamica dellintervento stata ancora pi significativa; gli operatori davano per improbabile la partecipazione della banca centrale Americana prima delle elezioni presidenziali, in una manovra a sostegno dell , e non solo ci avvenuto, ma vi ha partecipato anche la banca dInghilterra e quella del Canada, oltre naturalmente al Giappone! Naturalmente sar importante vedere la reazione dei mercati la prossima settimana, dopo il G7 e il referendum, ma riteniamo che la forza del segnale dato dalle autorit monetarie mondiali e la destrezza con la quale la Banca Centrale Europea ha messo in opera il suo intervento, costituiscano un solido punto di partenza per una inversione del trend ribassista delluro. Riteniamo inoltre che una volta invertito questo trend avr sufficiente momentum per correre a lungo. Dopo il portentoso intervento a supporto delluro della scorsa settimana, descritto nella prima parte di questo articolo, il mercato sta testando cautamente il terreno, come si pu notare dai grafici, sia nei confronti dello Yen che del dollaro.

Nellaanalisi uro/yen la tenuta del supporto posto a 95 molto importante, e la violazione della resistenza a 96, costituisce un primo segnale di rialzo; lascerei comunque passare del tempo prima di aprire una posizione a ribasso contro lo yen, almeno sino a che il livello 96 non si sia tramutato in un solido supporto, e che il corso abbia superato i 97. In questo particolare momento il costo di un finanziamento in yen non dovrebbe superare un tasso annuo dell1.5 %, e quindi potrebbe risultare una ottima operazione farsi finanziare in yen, per poi trasferire la cifra cos ottenuta in uro e congelarla in un pronti contro termine. In questo modo si ottengono circa 3 punti % di guadagno al netto del costo di capitale, con ottime possibilit di restituire gli yen presi in prestito tra due o tre anni con un considerevole guadagno sul cambio. Nel rapporto con il Dollaro usa, il supporto vitale 0.87, la resistenza 0.89 e come con lo Yen, sino a che questultima non si sar tramutata in un supporto, bisogna essere molto cauti ad aprire posizioni contro il dollaro. Lattuale debolezza del mercato azionario USA dovrebbe contribuire al cedimento del dollaro.

Quaderni di Speculazione di Borsa

Venerd 06 Ottobre 2000

E Interessante constatare che nel 1999 le riserve denominate in uro delle banche centrali, costituivano circa il 12.5% del totale, (una diminuzione del 2% rispetto alla fine del 1998) quando le riserve costituite dal paniere delle valute (ora nelluro) erano a circa il 14,5% del totale. Nel contempo, le riserve denominate in USD, hanno raggiunto il loro massimo del 66.2% alla fine del 1999 (65.7% nel 98, 50.6% nel 90). Soprattutto nei paesi in via di sviluppo laccettazione della moneta unica come valuta adatta a costituire riserva, stata dimostrata da un aumento del 1% percento delle riserve in uro dal 1998. Il calo complessivo del 2% anzich essere attribuito a sfiducia o ad operazioni sui mercati, facilmente riconducibile al fatto che il 1 Gennaio 99, le riserve in valuta estera delle banche Europee denominate nelle 11 valute del patto monetario, hanno cessato di essere denominate riserve in valute estere , diventando di fatto patrimonio nazionale in uro. E facilmente prevedibile che il ruolo delluro nel portafoglio delle banche centrali, sar destinato ad rafforzarsi, anche in considerazione del continuo aumento delle valute che si andranno ad ancorare alluro, con particolare riferimento alle Nazioni dellex blocco Sovietico, vedi Polonia, Repubblica Ceca e Ungheria. Rimaniamo fortemente ottimisti nei confronti delluro.

Joe Ross il metodo di Davide Perrotta


d.perrotta@galactica.it To learn you must want to be taught (per imparare devi volere che ti insegnino)

ma non devono ingannare queste parole di Ross , uno dei pi noti traders privati proveniente da famiglia di tradizione centenaria nel campo del trading nelle commodities, il quale sottolinea come non esista un metodo universale per fare trading ma ognuno deve arricchirsi dellesperienza e conoscenza degli altri per costruire il proprio robusto sistema di trading. Ross non utilizza indicatori tecnici nelle sue analisi per il fatto che sono ci che la maggior parte
dei traders usa e se noti le statistiche vedi che la maggior parte di loro perde in borsa.

Per ci che riguarda il daytrading Ross dice : .. un lavoro molto duro e intenso, ovvio che spesso lo applico ma non posso farlo sempre, richiede molta energia ed uno sforzo psicologico mostruoso; perci prediligo una trade position.
I primi concetti c he analizziamo della teoria di Ross, riguardano la selezione del mercato da tradare e i segnali di entrata sui titoli, commodities, ecc. appartenenti ad esso. Poco da dire a proposito del mercato che deve risultare liquido ed il pi trandy possibile; non importa quale sia la sua direzione, limportante che sia estremamente deciso (evidentemente questo concetto non risulta proprio intuitivo per i piccoli investitori che non potendo vendere titoli allo scoperto, hanno pochi strumenti e spesso non proprio efficaci per tradare un mercato ribassista). I Major Enntry Signals sono: Breackout di un trading range Breackout di un 1-2-3 alto o basso (noto come 1-2-3 Sperandeo) Breackout di una cornice Breackout di un Ross hook (uncino di Ross)

NB. Ross categorico sul fatto che ignorer ogni rottura (breackout) con gap nel senso che non si sono verificati scambi al prezzo di breackout . Gaps nullify my entry into the market. 1. Un trading range un periodo di tempo durante il quale il prezzo dellattivit ha delle oscillazioni, anche pronunciate, tra due livelli di prezzo che fungono da supporto e resistenza. Per Ross questi livelli sono i prezzi massimi e minimi intraday assoluti toccati durante il periodo dosservazione, per altri (compreso il sottoscritto) sono i prezzi di chiusura sempre massimi e minimi. Quale che si, una rottura si ha quando il prezzo passa la linea di supporto o resistenza con volumi importantie possibilmente con violenza.

Quaderni di Speculazione di Borsa

Venerd 06 Ottobre 2000

2.

Il Criterio 1-2-3 e composto di tre momenti fondamentali: Breackout di un livello di prezzo che pu essere un supporto o una resistenza Pull Back ossia movimento contrario che riporta le quotazioni a testare il supporto\resistenza violato in precedenza Superamento del minimo o del massimo formato dal Pull Back

Nel punto 3 abbiamo il momento


3. Una cornice individua un momento nel quale le quotazioni dellattivit finanziaria oscillano in un range molto stretto di prezzi con minimi e massimi relativi che coincidono perfettamente. Anche in questo caso un breackout confermato da volumi importanti sar un segnale operativo.

Quaderni di Speculazione di Borsa

Venerd 06 Ottobre 2000

4.

Luncino un violento movimento contrario al trand di brevissima durata e il punto dentrata, ipotizzando un mercato bullish il superamento del massimo relativo precedente. Questa formazione molto simile alla configurazione 1-2-3 ma differisce per il fatto che questa figura non proviene dalla rottura di un livello significativo di prezzo.

.per ora tuttoin seguito analizzeremo un altro momento importantissimo nella vita del trader ossia la definizione degli stop loss e identicamente importanti take profit.

LA TEORIA DI GANN di La Rosa Mariano e Raimo Savino


Gann, grande speculatore finanziario dell'inizio di questo secolo, oggi pi che mai rievocato in numerosi ambienti di alta finanza e, per fortuna di molti, riscoperto anche da numerosi trader, cio da operatori indipendenti. Egli come alcuni sapranno, ispirava le sue strategie operative di speculazione riconducendosi alle sole leggi della natura. I suoi studi riguardarono i comportamenti ripetitivi dei mercati, il continuo alternarsi di rialzi e ribassi che altro non sono che i naturali moti dell'animo, i comuni e continui sentimenti di entusiasmo prima ed angoscia dopo, e cos via per tutta la vita, che avviluppano l'uomo dandogli un senso alla sua esistenza. Ma queste personali vibrazioni cosa sottendono? Le scelte individuali di comprare e di vendere sono la risultante di semplici comuni leggi naturali. La semplicit palesata da Gann risiede nella sua profonda conoscenza di fenomeni naturali. Altrettanto naturale e semplice non il programma Gann trader che coniuga tutte le strategie operative del guru.

Quaderni di Speculazione di Borsa

Venerd 06 Ottobre 2000

Il Gann Trader comprende tutti gli strumenti adoperati a quell'epoca e che conservano la loro validit anche oggi; proprio perch sono basati su accadimenti naturalissimi. Il programma spazia dalla nota geometria degli angoli alla sofisticata costruzione di complesse figure di circonferenze che comprendono quadrati che a loro volta, circoscrivono triangoli, dall'individuazione di supporti e resistenze alla maggiore delle sue applicazioni cio all'astrologia ed astronomia, le quali, per la loro originalit, potranno pure sbalordire il lettore. Ma la verit, la semplice e sconcertante verit che mi accingo ad illustrare nelle prossime puntate.

LA DOVE BATTE IL SEQUENTIAL

Quaderni di Speculazione di Borsa

Venerd 06 Ottobre 2000