Sei sulla pagina 1di 15

Creativamente

Percorso realizzato nelle prime classi della scuola primaria di Debora Baggio

Guardare

Giocare

Scoprire e leggere

Indice Il colore La forma e il formato Il segno La texture Colori primari e secondari Nuove conquiste Immagini da scoprire Fonti p. 3 p. 4 p. 6 p. 8 P. 10 p. 12 P. 14 p. 15

IL COLORE Il colore: produrre messaggi con luso di linguaggi, tecniche e materiali diversi. Obiettivi: 1. sviluppare la coordinazione oculo-manuale 2. scoprire modalit duso del colore 3. saper usare la tecnica giusta per quello che si vuole esprimere Materiali: colori a tempera, pennelli, fogli di carta, piatti di plastica. Attivit: ~ la tonalit: partendo dai colori primari (giallo, rosso, blu) aggiungendo la luce (il bianco) e il buio (nero) provare ad ottenere il maggior numero di tonalit di colori. ~ Pittura monocromatica: scegliere un soggetto ed eseguire una pittura usando un solo colore con la tecnica appena appresa. ~ Il pennello: esercizi per scoprire alcune modalit duso di questo strumento. ~ Le macchie di colore.

Macchie di colore di diversa gradazione.


3

LA FORMA E IL FORMATO La forma e il formato: produrre messaggi con luso di linguaggi, tecniche e materiali diversi. Leggere e comprendere immagini di diverso tipo. Obiettivi: 1. sviluppare la coordinazione oculo-manuale 2. stimolare la manualit per produrre forme e oggetti 3. superare lo stereotipo del formato (foglio rettangolare dellalbum da disegno) 4. saper mettere in relazione la forma con oggetti, sensazioni ed emozioni che la esprimono. Materiali: carta, cartoncino, forbici, colla, pennarelli.

Attivit: ~ carte strappate: strappare un foglio senza pensare a niente e coltivando a lungo e bene il gesto dello strappare. Eseguire lo stesso esercizio con luso delle forbici. interessante il confronto tra le diverse tattilit dello strappo o del taglio regolare. Tutti i pezzi strappati vengono posti sul tavolo. Dal mucchio ognuno prende un pezzo, lo rigira osservando bene e individua una forma, un soggetto che verr poi disegnato e colorato. ~ Cosa manca: utilizzando pezzi di carta strappata, incollarli su cartoncini colorati finch compare unidea da disegnare. ~ Stretto-lungo: un formato molto speciale si ottiene da un foglio piegato e tagliato a strisce. Disegnare un soggetto che abbia ragione di stare in questo formato lungo o stretto. ~ La sequenza: prendere un formato stretto e lungo e piegarlo a met e poi ancora a met per ottenere 4 riquadri. Nei 4 riquadri disegnare e colorare la sequenza di una storia, ad esempio la nascita di un albero: seme, piccola pianta, pianta con foglie, pianta con frutti. ~ Forme autunnali: colorare alcuni semplici schede, fornite dallinsegnante, che riportano soggetti autunnali, quali: funghetti, ricci,
4

lumache e zucche. Disegni che serviranno per abbellire laula di immagine.

Verifica obiettivi: - realizzare alcuni disegni liberi, con tema autunnale, utilizzando un solo colore, due colori, pi colori. Possono essere utilizzati sia i colori a matita, le tempere che i colori a pennarello. - Realizzazione di alcuni disegni in formati stretti e lunghi utilizzando prima i colori a pennarello e poi i colori a matita. - Realizzazione di alcuni disegni in sequenza con luso di un solo colore, e successivamente di pi colori, sia con i colori a pennarello che con i colori a matita.

IL SEGNO

Il segno Obiettivi: 1. sviluppare la coordinazione oculo manuale 2. scoprire le possibilit creative dei materiali traccianti 3. saper usare un segno giusto in base a quello che si vuole disegnare 4. saper mettere in relazione i segni con le emozioni e le sensazioni che l'autore prova. Materiali: carta, matite, pennarelli (punta fine, grossa), pastelli a olio, pastelli a cera, matite colorate, biro. Attivit: I segni i gesti: scoprire e fare con i bambini il campionario dei segni: a mano libera, a mano libera dosando la pressione, ondulato, tremato, seghettato, con la riga, arricciato, saltellato, puntinato, tratteggiato, avanti indietro... ognuno di questi segni grafici pu ricondurre ad una sonorit (battere, modulare la voce o cercare nella realt suoni o rumori riconducibili al segno). Campionario: procedere ad una scelta dei materiali traccianti e fare con ognuno di questi un campionario dei segni conosciuti, lavorare in modo sistematico con tanti materiali diversi; diversificando il materiale il bambino vede la qualit dei segni: rigidi, morbidi, duri, metallici, pastosi... Segni e soggetti: eseguire uno stesso soggetto con vari tipi di segno: puntinato, tratteggiato, arricciato.... Prendere un foglio e piegarlo per ottenere 4 riquadri e ripetere le varianti nei riquadri. Non importante il soggetto ma come viene eseguito; scegliere soggetti
6

semplici (la casa, l'albero, il fiore, la faccia, un animale che tutti sappiano disegnare). Il disegno continuo: eseguire disegni a mano libera senza mai staccare la penna, ricordando i diversi tipi di segno. Due penne: eseguire disegni a mano libera usando contemporaneamente due penne. Con due mani: piegare un foglio a met, fissarlo al banco e poi con una penna per mano disegnare un soggetto simmetrico. Il segno e la superficie: prendere un foglio e piegarlo in 4 parti in modo da ottenere pi caselle. Ripetere con ordine in una casella lo stesso segno in modo da realizzare una superficie. Riempire le altre caselle con altri tipi di segni e continuare. Fare delle varianti usando materie traccianti diverse. Combinare insieme i colori e segni diversi dalle tante materie. Un soggetto: LA CASA. La solita casetta con prato, alberi, nuvole...ripetuta come forma ma costruita ogni volta con segni diversi e diversi materiali. Passa sopra passa sotto: usando due colori diversi segnare due strade, due nastri. Incrociandosi, uno passa sotto, l'altro passa sopra (si possono fare linee curve e dritte, meglio se brevi). Ad un certo punto si possono cambiare i colori, i tipi di segno.

LA TEXTURE La texture Obiettivi: 1. sviluppare la coordinazione oculo manuale 2. scoprire le caratteristiche visive e tattili delle superfici 3. superare l'uso stereotipato della campitura nel differenziare particolari diversi di un soggetto 4. saper mettere in relazione la qualit visiva di una superficie con oggetti, sensazioni ed emozioni che l'autore vuole rappresentare o esprimere Materiali: materiali vari, carta sottile, pastelli a cera, forbici, colla. Attivit: la texture la qualit delle superfici; la caratterizzazione visiva e tattile di una superficie. Recuperare i pi diversi materiali: legni, pietre, polveri, tessuti, vetro, ceramica, plastica, gomma. Organizzare i materiali per categorie, per stato (solidi, liquidi, polveri, grani, lineari, in foglio...). Scoprire per ogni materiale la giusta sensazione. Si memorizza meglio una sensazione se provata per contrasto, tipo: caldo/freddo, morbido/ruvido, concavo/convesso, pesante/leggero, geometrico/organico... invitare a dire cosa un materiale comunica al tatto, a cosa serve, come si usa, dove si trova. Tecnica del frottage: si usano fogli leggeri e pastelli a cera. Sovrapporre un foglio leggero ad un materiale e strofinare con il pastello a cera tenuto orizzontalmente. Quindi si fa un campionario delle impronte che ogni diverso materiale offre.
8

Tanti giochi: strofinare con diversa pressione, catturando pi impronte dai materiali diversi. - Rotazione del foglio con colori diversi sopra lo stesso materiale a rilievo. (usare prima i colori pi chiari). - Sovrapposizione di diverse impronte con colori diversi sullo stesso foglio. - Combinare le tre tecniche insieme: pressione, rotazione, sovrapposizione. Creativit: dal campionario delle texture ritagliare o strappare liberamente i formati che mi servono a comporre un certo soggetto (tecnica del collage). Realizzare un soggetto: cercare i materiali che anno l'impronta giusta per rendere l'idea di cosa voglio fare: un cerchio per le ruote, i punti per l'erba, le linee per la strada.

Verifica obiettivi: - realizzare pi disegni utilizzando la tecnica del frottage. - Realizzare pi disegni utilizzando due penne nello stesso momento, entrambe le mani, senza mai staccare il colore dal foglio. - realizzare alcuni disegni liberi, con tema autunnale, utilizzando un solo colore, due colori, pi colori. Possono essere utilizzati sia i colori a matita, le tempere che i colori a pennarello. - Realizzazione di alcuni disegni in formati stretti e lunghi utilizzando prima i colori a pennarello e poi i colori a matita. - Realizzazione di alcuni disegni in sequenza con luso di un solo colore, e successivamente di pi colori, sia con i colori a pennarello che con i colori a matita.

COLORI PRIMARI E SECONDARI

Obiettivi: Riconoscere i colori fondamentali Riprodurre ed usare in modo appropriato i colori Utilizzare i colori in modo creativo Utilizzare tecniche, strumenti, materiali diversi

Materiali: fogli di vario tipo, cartelloni, colori a pennarello, matita, a tempera. Attivit:
10

~ realizzazione di un libretto Pandi e i colori per individuare e consolidare i colori. ~ Realizzazione di tre cartelloni murali relativi allattivit di Pandi su: - i colori primari, - Pandi mescola i colori, - i colori secondari. I titoli dei cartelloni vengono scritte in doppio bordo e i bambini sono invitati a turno a riempirle. ~ Realizzazione di alcuni disegni utilizzando i colori primari: ROSSO GIALLO BLU. ~ Realizzazione di alcuni disegni utilizzando i colori secondari: VERDE ARANCIONE VIOLA. ~ Il treno dei colori: colorare i vagoni del treno mescolando i due colori della locomotiva (giallo azzurro, azzurro rosso, giallo rosso) in modo da mettere un po pi di un colore e un po pi dellaltro. Staccare a conclusione del lavoro i vagoni e metterli in ordine dal pi scuro o cupo, al pi chiaro e luminoso. Mettere poi il nome ai treni: Treno della gradazione del verde, Treno della gradazione del viola, Treno della gradazione dellarancione. ~ Eseguire disegni liberi utilizzando colori primari, secondari, gradazioni di colore. ~ Eseguire disegni a tema utilizzando colori primari e secondari attraverso la tecnica del puntinismo e del tratteggio, inventando nuove tecniche. Verifica obiettivi: ~ Realizzare disegni liberi utilizzando solo i colori primari, solo i colori secondari, sia colori primari che secondari. ~ Realizzare dei disegni a tema facendo risultare dei contrasti tra colori. ~ Realizzare dei disegni liberi e/o a tema con la tecnica dei puntini (anche attraverso luso di diversi materiali quali bottoni, cotton fioc), del tratteggio, utilizzando una tecnica inventata.
11

NUOVE CONQUISTE

Obiettivi: ~ ~ ~ ~ Raggiungere una buona coordinazione oculo- manuale Conquistare tutto lo spazio del foglio Produrre semplici storie per immagini Superare lo stereotipo nella rappresentazione della casa, del sole

Materiali: cartoncino, fogli, cartelloni, colori a tempera , a pennarello, a matita, colla, forbici, carta crespa, filo colorato. Attivit: ~ Realizzazione di tre cartelloni utilizzando i colori a tempera rappresentanti: il MARE, il PRATO, un ALBERO PRIMAVERILE. A turno si invitano i bambini a colorare lo sfondo dei tre cartelloni, contemporaneamente al posto dovranno realizzare i fiori e i pesci da ritagliare e da appendere al cartellone. ~ Realizzazione di un cartellone dal titolo IL GIARDINO DEI BAMBINI ~ Attivit per superare lo stereotipo della casa da svolgersi in successione: La mia casa, La casa dei miei sogni, Una casa tutta fantastica, La casa dei maghi, Larchitetto la vede cos, Rappresentazione grafica della filastrocca di G. Rodari: Gli architetti, Una casa di carta.
12

Al termine di tutte le rappresentazioni grafiche si realizzer un mini fascicolo intitolato Una casa.tante case. ~ Attivit per superare lo stereotipo del sole da svolgersi dividendo un foglio (formato A3) in otto parti e utilizzando uno stampino. ~ Realizzazione del libro bianco che far poi da modello per il libro dei segni, dei colori, delle storie. Verifica obiettivi: ~ Realizzazione di diversi disegni a tema o liberi per vedere se i bambini disegnano ora senza stereotipi. ~ Realizzazione di un libro bianco con tema a piacere.

13

IMMAGINI DA SCOPRIRE

Obiettivi: ~ Osservare e descrivere immagini ~ Discriminare vari tipi di immagini Materiali: immagini di vario tipo, fogli, colori a pennarello, a matita. Attivit: ~ Data unimmagine, osservazione, analisi degli elementi che la caratterizzano, descrizione orale, rappresentazione grafica della stessa ~ Data una serie di immagini di vario tipo: foto, cartoline, disegni, immagini da riviste, dipinti, loro osservazione individuazione degli elementi che le contraddistinguono ~ Dato un dipinto osservazione, analisi degli elementi che lo caratterizzano, descrizione e rappresentazione dello stesso sia attraverso una riproduzione fedele, sia attraverso la modifica di alcune sue caratteristiche.

Verifica obiettivi: ~ Data un immagine riprodurla in modo fedele, apportando delle modifiche.

14

FONTI

www.youtube.com/watch?v=IQpV5PuuJS8

www.youtube.com/watch?v=IMRunBbzy0o

a-come-arte.blogspot.it/2006/04/il-colore-1lezione-se-ciguardiamo_15.html www.bancadelleemozioni.it/flash/flash01/colori01.html

15