Sei sulla pagina 1di 4

Guida: Arbalete a doppio elastico 16mm

Prima o poi tutti i pesca sub fedeli allarbalete giungono alla realizzazione del doppio elastico, il motivo principale di questa scelta di insidiare con efficenza prede difficili e impegnative che normalmente non riusciamo ad avvicinare. Fra le varianti possibili, la configurazione maggiormente apprezzata unasta da 6,5mm e doppio elastico da 16mm, questa infatti rappresenta quella con il miglior rapporto fra velocit del tiro e potenza dimpatto adatti a sorprendere un vastissimo ventaglio di prede. Quando adottare questa configurazione? a risposta abbastanza varia e soggettiva, cio dipende molto dallabilit raggiunta e dalle prede a cui aspiriamo. !icuramente non per tutti, o per meglio dire, non per il razzolatore sottocosta in cerca di cefali, spigole e salpe dalle dimensioni sotto il chilo. a doppa gomma da "#mm di norma si rivolge al pescatore allaspetto, che ormai riuscito ad avvicinare i dentici di mole o le stagionali ricciole di qualche chilo. $n teoria tutto possibile, ma preferisco consigliare questo allestimento ad una pesca pi% impegnativa e per utenti gi esperti. !u che fucile? &nche qui la risposta varia, diciamo che preferibile usare arbalete pi% pesanti, rigidi e nelle misure medio'lunghe. $l doppio elastico da "#mm restituisce un rinculo importante per questo motivo necessario un fucile dalla massa generosa e che sia in grado di assorbire buona parte dellenergia senza aggravare troppo la nostra presa. (on un fucile dal fusto esile e leggero rischiamo di sbagliare tutti i tiri proprio a causa del movimento involontario che subiamo nellistante del tiro, infatti questa configurazione viene spesso adottata negli arbalete in legno o in alcuni modelli commerciali appositamente studiati. )na breve parentesi va aperta sulle misure, personalmente consiglio di pensare a questa configurazione per tutti i fucili dal *+ in su. $nvece sui medio'corti lesperienza mi insegna che non vi molto beneficio in termini di gittata e tiro utile, ad esempio un fucile da ,- .che ottimo per pescare allagguato e a breve distanza/ ha un raggio dazione comunque limitato e che difficilmente possiamo ampliare mantenendo la dovuta precisione, invece un arbalete da "++ pu0 aspirare a insidiare prede oltre i 1mt quindi il doppio elastico da "#mm ci assicurer una potenza micidiale anche a fine corsa. Vediamo adesso come preparare il nostro arbalete e di cosa abbiamo bisogno. Con loccasione ringraziamo la SigalSub per averci ornito asta, ogive ed elastici per allestire due arbalete, un Seatec Ge!o "# e un $ares %&antom 11#. SigalSub in atti ' specializzata nella produzione di accessori per arbalete, i suoi prodotti sono realizzati con materie prime daltissimo livello e con una tecnica dettata dallesperienza dei pi( bravi pescatori in apnea. )*AS+,C, - *elastico scelto ' il .eactive /ro0n da 16mm, c&e si presenta color ambra allinterno e un sottile strato esterno di color vinaccia. 1uesto elastico risulta abbastanza morbido e molto progressivo, anc&e ad alti attori non diventa mai legnoso. S,GA*S2/ mi &a consigliato un attore non esasperato di 33#4 5 36#4, e in atti &o provveduto a tagliare la parte necessaria esattamente a 7uesta misura anc&e perc&' un doppio 16mm ' comun7ue molto potente e 7uindi non ' necessario spingersi troppo nel attore di allungamento. AS+A - *a scelta dellasta da abbinare ' stata una 2volution da #,-mm con tre perni bassi, monoaletta con cono. Sicuramente la SigalSub ' leader nel settore aste, in atti

7ueste sono realizzate con acciaio sandvi! trattato termicamente, risultando 7uindi molto rigide e robuste. %er i tiri potenti la scelta di unasta molto rigida ' 7uasi obbligatoria, in atti riducendo al minimo le possibili vibrazioni il nostro tiro avr8 il massimo delle icienza, preciso e rettilineo ino alla ine. , perni bassi della )volution o rono poc&issimo attrito e sono molto comodi in ase di caricamento, inoltre lultimo perno ' notevolemente arretrato acendoci guadagnare un paio di centimetri in pi( del normale.

%rimo test: Seatec Ge!o "#


2cco la configurazione finale3 4 5aglio elastici3 a/ -1cm 6 b/ -7cm 4 8giva3 a/ 9 titanio 6 b/ :;neema 4 &sta3 2volution "7-cm per #,-mm monoaletta 4 $npiombatura3 7 giri di sagola monofilo da "7+, mulinello con d;neema da ",-mm 2ntrambi gli elastici sono stati calcolati al <1+=, su quello corto ho preferito unogiva in d;neema e sul lungo .quello pi% arretrato/ una 9 in titanio per mantenere una certa distanza con lelastico precedente. $l >e?o con questo allestimento dimostra un brandeggio ottimo e un caricamento privo di sforzo, avrei potuto osare oltre il <1+= tuttavia non ne vedo lesigenza. (omincio una serie di aspetti nella zona di 8tranto, scarto i primi saraghi che si avvicinano perch non sono abbastanza grossi per giustificare larma impugnata, preferisco attendere qualche preda pi% difficile. !iamo a met novembre e spero in qualche ricciola o leccia, purtroppo dopo quasi unora e mezza nulla di importante si presenta allappuntamento quindi decido di cambiare punto e cercare i grossi cefali di questa stagione. :etto e fatto, incontro dei branchi di cefali di pezzatura mista che pattugliano un fondale semi sabbioso. @oglio testare questo allestimento in condizioni pi% estreme del solito, quindi alla fine di un agguato'aspetto punto il cefalo pi% grosso e distante, sparo e lo centro in pieno ad una distanza di almeno 1 metri dalla punta del fucile. Ainculo presente ma decisamente gestibile, lasta stata lanciata veloce e al limite della visibilit, precisione ai massimi livelli, in poche parole stato un tiro fantastico. $l cefalo, preda meno nobile di altre, ha comunque una particolarit cio un pesce molto duro, soprattutto per quelli oltre il chilo, infatti se preso sul dorso di solito rimane in asta e difficilmente insagolato. Quello che stato loggetto del mio esperimento era quasi di ",-?g ed stato insagolato 1mt come fosse un semplice foglio di carta, da questa semplice prova lesperienza mi insegna che ho abbastanza potenza di fuoco per qualsiasi pesce mi si presenti.

+est Salvimar Voodoo Carbon 9pen :5 a scorsa estate ero alla ricerca di un fucile semplice, leggero nei movimenti, e che mi avrebbe soddisfatto nel tiro. !ia perch era un nuovo modello, sia dalla pubblicit, sia dall eleganza, e dalla convenienza delloggetto, decisi di acquistare il nuovo !alvimar @oodoo (arbon 8pen nella misura pi% corta, ovvero l B- che perfetta per la pesca allagguato e laspetto in basso fondo o nel torbido. &ppena mi arriva a casa, noto subito la sua bellissima asta, la 5orsion 2vo 7, veramente ben rifinita e con un profilo nettamente pi% idrodinamico rispetto alle classiche alette. $l fucile in se per se, si presenta nettamente pi% pesante di un normale arbalete commerciale, infatti CpienoD con del materiale espanso, che evita l entrata dell acqua nel fusto .allinizio pensavo di aver fatto uno sbaglio, visto che mi serviva un fucile leggero e semplice nel brandeggio per il bassofondo/. )n altra cosa che mi ha colpito stato il guida4asta, che pi% CpiattoD e non avvinghia l asta creando inutili attriti. :ue particolari per0 non mi hanno convinto, gli elastici da "1mm e le ogive di serie non mi sono sembrati calibrati a misura del fucile, infatti durante le prime prove ho avuto qualche difficolt nel trovare il feeling necessario alla conclusione della cattura. 5uttavia lo sappiamo benissimo che di serie tutti gli arbalete hanno bisogno di un CritoccoD sullallestimento. :opo le prime esperienze con il @oodoo in configurazione originale, decido di cambiare elastico, mettendo un sigalsub reactive "*, mantenendo il resto invariato. (osE il fucile cambia volto, leggero e con un brandeggio laterale ottimo, che mi ha veramente impressionato,

nonostante la sua massa, e dal rinculo molto contenuto. $l fucile settato cosE, nei primi 7,-'< metri buca di tutto, merito anche dell asta, che veramente qualcosa di eccezionale, garantendo una penetrazione inverosimile, e della sua aletta che quando si apre, grazie alla sua qualit di ruotare sull asta, non si chiude pi%. asta della serie C5orsionD, famosa per avere una aletta totalmente incassata nel profilo e senza perno. >razie alla forma particolare, si apre appena dopo il tiro ed impossibile richiuderla accidentalmente, questo assicura la tenuta di qualsiasi preda magari colpita male. Fo scelto il @oodoo anche per la sua particolare impugnatura con appoggio sternale ribassato e congegno sopraelevato rispetto al fusto, ottenendo una linea di mira pulita dove possibile vedere totalmente lasta. Questo disegno agevola listintivit del tiro, dando la possibilit di azzardare anche qualche tiro d imbracciata e mettere a fuoco rapidamente il bersaglio. 8ttima l idea di rendere la parte posteriore del calcio gommata per aumentare il grip con la mano. !ensibilissimo il grilletto, che ha la possibilit di essere regolato tramite una chiave a brugola micrometricamente, dando la possibilit di ottenere una corsa a vuoto prima dello sparo, oppure per aumentare la distanza dell indice per coloro che hanno una mano grande. $l mulinello, di tipo semplice senza antiparrucca, e viene fornito dalla casa vuoto. a sua testata per elastici circolari, veramente formidabile, dato che presenta una specie di Cbands elevatorD che permette di mettere gli elastici quanto pi% paralleli possibili all asta. )na pecca per0 di questa testata, che gia da quest anno stata risolta da salvimar, di integrare oltre alla sua funzione di ritenzione dell asta CloopD la classica ritenzione con il chiodino da C D, che permette un pi% agevole e veloce posizionamento del monofilo. :etto questo, il fucile quest estate, ma anche quest inverno mi ha regalato diverse soddisfazioni, ma la cosa che pi% mi ha impressionato stata la precisione chirurgica di quest arma, merito della testata ben progettata e della linea di mira. 2ssendo un B- lho usato soprattutto in basso e medio fondale, sia allagguato che allaspetto, ha un brandeggio eccezionale in tutte le direzioni, soprattutto con un singolo elastico. $ndico quindi l acquisto del @oodoo (arbon 8pen B- .ma anche delle versioni pi% economiche/ a tutti i tipi di pescatori, con maggior predisposizione per la pesca invernale o allagguato fra il basso e medio fondale, il fucile rivolto ai pescatori che sanno apprezzare i dettagli e vogliono un arbalete dalla concezione moderna.