Sei sulla pagina 1di 12

Archive All Download Newest

La dislessia e la scuola
Il pomeriggio dello studente dislessico: chino68.altervista.org Il lavoro con il bambino dislessico ladislessia.org Associazione Italiana Dislessia: Cos ! la dislessia aiditalia.org

Archive All Download Newest


Il pomeriggio dello studente dislessico:

chino68.altervista.org Il pomeriggio dello studente dislessico alle superiori:il ragazzo, la famiglia, lo studio, i compiti "elatore: #ro$.ssa Chiara %rassineti& genitore e insegnante Il rapporto tra genitori e ragazzo (studente) dislessico molto stretto. I genitori& in$atti& cominciano ad osservare il comportamento del proprio $iglio sin dai primi anni di vita& in 'uanto& giprima della diagnosi& individuano in lui atteggiamenti diversi dai coetanei. In seguito& durante la sua crescita& ne notano i continui cambiamenti sia in ambito scolastico (miglioramenti per ac'uisite strategie& peggioramenti per stanchezza o demotivazione)& sia nello stato danimo (momenti di ansia e di $rustrazione& momenti di depressione). I genitori sono 'uindi un indispensabile supporto per il ragazzo non solo al momento della comunicazione della diagnosi& ma anche durante tutto il suo iter scolastico. Dal momento della diagnosi in poi necessario che i genitori seguano corsi di $ormazione sia speci$icatamente rivolti a loro& per imparare a gestire e supportare psicologicamente il $iglio& sia rivolti agli insegnanti& per apprendere 'uali possono essere le necessitdel $iglio in ambito scolastico e poterli aiutare operativamente nei compiti a casa. per 'uesto motivo che lAssociazione Italiana Dislessia (AID) organizza corsi integrati per insegnanti e genitori insieme. I genitori si assumono un impegno quotidiano molto gravoso. In$atti dal momento in cui il bambino inizia la prima elementare o& al pitardi& subito dopo la diagnosi& devono seguirlo durante lesecuzione dei compiti a casa per tutto il periodo dei suoi studi. *a il loro impegno& sia emotivo che di tempo& rivolto anche a grati$icare il proprio $iglio e ad incoraggiarlo sia nelle attivitscolastiche che in 'uelle ludico+ricreative+sportive che& come sappiamo dalle indicazioni di psicologi e neuropsichiatri in$antili& sono assolutamente indispensabili per una crescita e'uilibrata della sua autostima. Non mancano poi i momenti in cui il ragazzo deve essere sorretto nei non rari momenti di $rustrazione e di scoraggiamento& soprattutto 'uando s$ortunatamente non si incontra nella scuola un ambiente accogliente e $avorevole. Quali sono le condizioni favorevoli e accoglienti per un ragazzo dislessico in ambito scolastico? ,a prima condizione in assoluto che gli insegnanti siano preparati e $ormati in materia di dislessia& e in particolare che siano consapevoli che il dislessico ha un diverso stile di apprendimento al 'uale necessario adeguarsi. Come conseguenza di cinecessario che siano $lessibili e disponibili a mettersi in gioco& empatici e ben disposti nei con$ronti dei propri alunni con problemi di D-A. ugualmente molto importante che i docenti e il dirigente scolastico siano disponibili ad instaurare un rapporto scuola+$amiglia+A-, paritario e costruttivo dal momento che i genitori sono parte integrante e indispensabile del percorso scolastico del ragazzo con dislessia. Scelta della scuola superiore. Il percorso pilogico per un ragazzo dislessico sarebbe 'uello di iscriversi ad una scuola superiore dopo aver attentamente valutato e vagliato le varie proposte& scegliendo in modo coerente con le inclinazioni e le attitudini personali. Il motivo di $ondo che dovrebbe spingerli che studiare materie che piacciono di solito meno $aticoso o comun'ue si meglio disposti ad a$$rontarne il peso e le di$$icolt Ciche invece maggiormente succede che la scuola superiore viene $orzatamente scelta non in base ai propri desideri e idee sulle materie e la pro$essione $utura& ma in base al $atto che 'uella scuola sembri $ornire maggiori garanzie di accoglienza e.o sembri pi$acile rispetto ad altre. #er esempio sono troppi i dislessici che si iscrivono a una scuola pro$essionale e pochissimi 'uelli che si iscrivono a un liceo e di solito i pochi che $anno 'uesto tipo di scelta sono 'uelli che alle medie hanno avuto unesperienza meno $rustrante e.o hanno da sempre una $amiglia pisupportante. Consentire alladolescente dislessico di scegliere in base alle proprie attitudini e inclinazioni signi$ica rispettare il suo diritto allo studio e alla realizzazione del suo progetto di vita. /uesto rispetto si

esprime concretamente nellaiutarlo al raggiungimento del successo scolastico nella scuola di suo gradimento. ome aiutare il ragazzo dislessico al raggiungimento del successo formativo? #er 'uanto riguarda gli insegnanti si dovranno individuare strategie didattiche& di veri$ica e di valutazione adeguate al suo stile di apprendimento e abilit #er 'uanto riguarda i genitori si dovranno individuare strategie per il supporto nello studio a casa. Ad ogni buon conto necessario che le strategie adottate a scuola e a casa siano complementari& si integrino le une con le altre e pertanto perentorio un dialogo costante insegnanti genitori ragazzo. !lcune importanti strategie per eseguire i compiti e lo studio a casa. -oprattutto alle superiori indispensabile la presenza di un tutor (studente universitario o insegnante) o di un genitore il cui ruolo 'uello di:+ $ungere da lettore dei libri di testo (in mancanza dei testi digitalizzati che aumenterebbero lautonomia dello studente dislessico)+ preparare riassunti& mappe concettuali e.o mentali& schemi& utilizzando uno scanner e vari programmi in$ormatici per la costruzione di testi o di mappe pre$eribilmente leggibili da una sintesi vocale+ organizzare il materiale scolastico (raccolta di $otocopie& trascrizione al computer di appunti di compagni o insegnanti scritti a mano..)+ controllare sul diario che siano stati riportati i compiti per le lezioni successive (di$$icile utilizzo del diario) Il reperimento in tempo reale del materiale didattico necessario per lo studio a casa un punto cruciale a$$inchlo studente dislessico abbia 'uotidianamente il materiale necessario allo studio come tutti i suoi compagni. A tal $ine necessario che i docenti concordino con lo studente e.o i genitori accorgimenti e strategie adeguate. "icordiamo in$atti che:+ il dislessico non riesce a copiare dalla lavagna e a prendere appunti + gli appunti dei compagni non vengono decodi$icati perchnon sono scritti al computer ,e strategie compensative possono essere molteplici& 'ui ne riportiamo alcune:+ dotare laula di una lavagna digitalizzata+ scrivere al #C o in stampato maiuscolo mappe o schemi della propria lezione (in sostituzione degli appunti) e consegnarli allallievo allinizio della lezione+ .altro& 'ualun'ue idea possa venire ad insegnanti o genitori da provare ed adottare in caso positivo "iscontro degli argomenti trattati in classe e correzione delle verific#e. Chi segue il ragazzo a casa necessita inoltre di conoscere:+ 'uali attivitsono state svolte nella mattinata a scuola e 'uali compiti sono stati assegnati. importante che i docenti concordino un metodo con lallievo perchgiungano a casa 'uotidianamente tutte 'ueste in$ormazioni+ 'uali argomenti sono da ripassare perchnon adeguatamente assimilati (vedi per es. veri$iche negative). In 'uesto caso risulta molto utile che linsegnante consegni la $otocopia delle veri$iche con le correzioni riportate in classe $tilizzo delle mappe concettuali e%o mentali. ,e mappe concettuali o 'uelle mentali possono essere utilizzate per scopi diversi 'uali per es.:+ nello studio& per ridurre il carico del materiale da leggere e per memorizzare meglio (memoria visiva)+ nel ripasso& in preparazione di interrogazioni e.o veri$iche scritte+ per una esposizione pi$luente nelle interrogazioni+ per rappresentare una traccia di un testo &ue dei maggiori problemi c#e affliggono il dislessico sono lentezza e affaticabilit A causa di cii compiti e lo studio a casa impegnano il ragazzo (e il tutor o il genitore) molte ore del pomeriggio. -oprattutto alle superiori& a causa del carico di lavoro a casa& il dislessico puessere obbligato a rinunciare alle attivitludico ricreative sportive& cosa che sarebbe assolutamente da evitare& come sopra accennato& per il suo e'uilibrio psico+ $isico. ,unico modo 'uindi 'uello di ridurre il carico dei compiti& per es. riducendo il numero degli esercizi delle varie materie& sostituendo i capitoli di studio con sintesi& meglio se $ornite direttamente dagli insegnanti. importante c#e l impegno quotidiano del pomeriggio venga riconosciuto dagli insegnanti e il ragazzo adeguatamente gratificato. /uesto un punto nodale e critico nella vita scolastica del dislessico& in 'uanto se& al contrario& il ragazzo non adeguatamente sorretto le $rustrazioni ripetute& il senso di inadeguatezza e la conseguente demotivazione portano inevitabilmente allabbandono scolastico che lascia molti segni anche a livello psicologico per il resto dellesistenza. 'roviamo ad analizzare la diversitdi comportamento tra un dislessico e un ragazzo c#e non #a voglia di studiare: 0no studente che non studia per mancanza di voglia in genere

si aspetta i risultati negativi& considera la scuola come sala dattesa prima della libertdallo studio e 'uindi $elice di abbandonare la scuola appena pu 0n ragazzo dislessico che studia ma magari viene veri$icato con metodi a lui non adeguati& cioche non gli consentono di esprimere appieno la sua preparazione& paradossalmente $allisce le veri$iche pur essendo ben preparato e pertanto non si capacita del $allimento per lui del tutto inatteso e ingiusti$icato. ,a conseguenza diretta span st1le2 te3t+ shadow:auto 4 una $orte caduta dellautostima& un disagio psicologico conseguente al $atto che vive linsuccesso e leventuale abbandono scolastico come un $allimento personale& $acendosi anche carico del senso di $rustrazione e di impotenza che avverte nei genitori. *olto spesso si colpevolizza per il resto della vita. ! nome dei genitori dei ragazzi dislessici vorrei concludere con il seguente appello a dirigenti scolastici e insegnanti: Il doveroso impegno delle $amiglie& oneroso in termini di tempo& coinvolgimento personale ed economico& necessario ma non su$$iciente a garantire ai loro $igli il successo $ormativo corrispondente alle loro capacitintellettive in presenza di dislessia e D-A: indispensabile& in$atti& che anche la componente scuola& insegnanti e dirigenti scolastici& si $accia carico delle proprie responsabilita$$rontando il problema in base a ciche la legge consente e& in particolare& alle indicazioni emanate dalle recenti circolari *I0". I genitori sono consapevoli che& come chiaramente esplicitato da tali circolari e sottolineato anche dal C-A di *odena & assolutamente possibile e legale adottare e verbalizzare per ogni ragazzo dislessico un percorso personalizzato condiviso con la $amiglia in un rapporto di collaborazione paritaria.-olo in 'uesto modo un ragazzo dislessico puvedere riconosciuto il proprio diritto allo studio e raggiungere il successo $ormativo corrispondente alle sue buone capacitintellettive e alle sue aspettative. chino68.altervista.org

Il lavoro con il bambino dislessico

ladislessia.org 5ome Il lavoro con il bambino dislessico Il lavoro con il bambino dislessico La terapia per la dislessia -#6CIA,7I*A86+http:..www.ladislessia.org.images.6dislessia7prima.9pg+"6#,AC67*6 Come gi: a$$ermato& il soggetto dislessico necessita di un intervento specialistico& in 'uanto& di$$icilmente& il recupero e$$ettuato in ambito scolastico pu;& da solo& rimuovere le di$$icolt:. Nel corso di anni si ! parlato molto di dislessia e& da un punto di vista diagnostico& grazie agli studi e$$ettuati& il nostro paese pu; de$inirsi all<avanguardia. #oco invece si descrive rispetto ai possibili percorsi terapeutici& per l<elaborazione dei 'uali ! necessario tenere presente i risultati dell<osservazione diagnostica. =gni percorso terapeutico deve essere personalizzato in relazione alle caratteristiche psicologiche del soggetto& agli ambiti di competenza& potenzialit: e di$$icolt: riscontrati& ai tempi di attenzione& ai livelli motivazionali e di metacognizione individuati. ,a terapia che proponiamo presso l<Istituto Centro *ethod pu; essere suddivisa in due itinerari che devono essere portati avanti parallelamente: a) itinerario relativo alle competenze di base percettivo > motorie e meta + $onologiche b) itinerario speci$ico per la letturaIl primo itinerario ! $inalizzato alla riduzione delle lacune riscontrate nelle capacit: di base? il secondo itinerario ha invece lo scopo di promuovere la con'uista di capacit: di lettura e scrittura pi@ adeguate. 6< importante 'uindi che i due itinerari siano proposti parallelamente e con gradualit:& per evitare di rimandare nel tempo la con'uista di 'uelle capacit: di lettura che possono grati$icare il bambino. /uest<ultimo dovr: essere in$ormato circa il lavoro da svolgere& anzi& egli stesso dovr: conoscere gli obiettivi che& di volta in volta& dovranno essere raggiunti? in 'uesto modo gli sar: possibile essere protagonista e & al tempo stesso& AosservatoreB dei propri processi di apprendimento. ladislessia.org

!ssociazione Italiana &islessia: os() la dislessia

aiditalia.org -#6CIA,7I*A86+http:..www.tingwo.co.resources.buttons.button7CD.png+"6#,AC67*6 ,isten to this #age. #owered b1 Eingwo.co

La &islessia: introduzione
,a Dislessia ! un Disturbo -peci$ico dell Apprendimento (D-A). Con 'uesto termine ci si ri$erisce ai soli disturbi delle abilit: scolastiche ed in particolare a: DI-,6--IA& DI-="E=8"A%IA& DI-8"A%IA 6 DI-CA,C0,IA. ,a principale caratteristica di 'uesta categoria ! le sue speci$icit:& ovvero il disturbo interessa uno speci$ico dominio di abilit: (lettura& scrittura& calcolo) lasciando intatto il $unzionamento intellettivo generale. Ci; signi$ica che per avere una diagnosi di dislessia& il bambino N=N deve presentare: de$icit di intelligenza& problemi ambientali o psicologici& de$icit sensoriali o neurologici. Eale disturbo ! determinato da un alterazione neurobiologica che caratterizza i D-A (dis$unzione nel $unzionamento di alcuni gruppi di cellule deputate al riconoscimento delle lettere+parole e il loro signi$icato). ,a dislessia ! una di$$icolt: che riguarda la capacit: di leggere e scrivere in modo corretto e $luente. ,eggere e scrivere sono considerati atti cosF semplici e automatici che risulta di$$icile comprendere la $atica di un bambino dislessico. #urtroppo in Italia la dislessia ! poco conosciuta& benchG si calcoli che riguardi il H+IJ della popolazione scolastica ($ascia della -cuola #rimaria e -secondaria di primo grado). ,a dislessia non ! causata da un de$icit di intelligenza nG da problemi ambientali o psicologici o da de$icit sensoriali o neurologici. Il bambino dislessico pu; leggere e scrivere& ma riesce a $arlo solo impegnando al massimo le sue capacita e le sue energie& poichG non pu; $arlo in maniera automatica e perci; si stanca rapidamente& commette errori& rimane indietro& non impara. ,a dislessa si presenta in 'uasi costante associazione ad altri disturbi (comorbidit:)? 'uesto $atto determina la marcata eterogeneit: dei pro$ili e l espressivit: con cui i D-A si mani$estano& e che comporta signi$icative ricadute sulle indagini diagnostiche. ,a di$$icolt: di lettura pu; essere pi@ o meno grave e spesso si accompagna a problemi nella scrittura: disortogra$ia (cio! una di$$icolt: di tipo ortogra$ico& nel 6DJ dei casi) e disgra$ia (di$$icolt: nel movimento $ino+motorio della scrittura& cio! una cattiva resa $ormale& nel IHJ dei casi)& nel calcolo (IIJ dei casi) e& talvolta& anche in altre attivit: mentali. Euttavia 'uesti bambini sono intelligenti e&di solito&vivaci e creativi.

ome si manifesta
-i mani$esta con una lettura scorretta (numero di errori commessi durante la lettura) e.o lenta (tempo impiegato per la lettura) e pu; mani$estarsi anche con una di$$icolt: di comprensione del testo scritto indipendente sia dai disturbi di comprensione in ascolto che dai disturbi di decodi$ica (correttezza e rapidit:) del testo scritto. ,a Consensus Con$erence ha ribadito l importanza di promuovere la ricerca per identi$icare il disturbo di comprensione del testo come separato da 'uello di decodi$ica (correttezza e rapidit:). Il bambino spesso compie nella lettura e nella scrittura errori caratteristici come l inversione di lettere e di numeri (es. KL + LK) e la sostituzione di lettere (m.n? v.$? b.d). A volte non riesce ad imparare le tabelline e alcune in$ormazioni in se'uenza come le lettere dell al$abeto& i giorni della settimana& i mesi dell anno. #u; $are con$usione per 'uanto riguarda i rapporti spaziali e temporali (destra.sinistra? ieri.domani? mesi e giorni?lettura dell orologio) e pu; avere di$$icolt: a esprimere verbalmente ci; che

pensa. In alcuni casi sono presenti anche di$$icolt: in alcune abilit: motorie (ad esempio allacciarsi le scarpe)& nella capacit: di attenzione e di concentrazione. -pesso il bambino $inisce con l avere problemi psicologici& 'uale demotivazione& scarsa autostima& ma 'uesti sono una conseguenza& non la causa della dislessia. Il bambino appare disorganizzato nelle sue attivit:& sia a casa che a scuola. 5a di$$icolt: a copiare dalla lavagna e a prendere nota delle istruzioni impartite oralmente. Il disturbo speci$ico comporta un impatto signi$icativo e negativo per l adattamento scolastico e .o per le attivit: della vita 'uotidiana

ome si riconosce
8i: nella scuola dell in$anzia bambini che presentano uno sviluppo linguistico (sia in produzione e.o comprensione) atipico& come parole storpiate& scarso vocabolario& dovrebbero consultare il pediatra che nel bilancio di salute annuale deve monitorare le situazioni a rischio valutando anche l anamnesi $amiliare (presenza di disturbo speci$ico del linguaggio& dislessia) ed inviando il bambino alle strutture competenti. -e al termine del primo anno della scuola primaria di primo grado il bambino presenta una delle seguenti caratteristiche: L)di$$icolt: nell associazione gra$ema+$onema e.o $onema gra$ema? K)mancato raggiungimento del controllo sillabico in lettura e scrittura H)eccessiva lentezza nella lettura e scrittura I)incapacit: a produrre le lettere in stampato maiuscolo in modo riconoscibile ! opportuno consultare le strutture competenti rivolgendosi ad uno specialista (neuropsichiatra& psicologo) per avere una diagnosi? l Associazione Italiana Dislessia o$$re al riguardo una consulenza gratuita indicando i Centri competenti a cui ri$erirsi a seconda della "egione.

Quando si fa la diagnosi
,a diagnosi viene posta alla $ine del II anno della scuola primaria. 8i: alla $ine del IM anno della scuola primaria& tuttavia& pro$ili $unzionali compromessi e presenza di altri speci$ici indicatori diagnostici (ritardo del linguaggio e anamnesi $amiliare positiva per D-A) possono anticipare i termini della $ormulazione diagnostica. 0n ulteriore strumento per la rilevazione di 'ueste di$$icolt: ! lo screening& inteso come ricerca+azione da condurre direttamente nelle scuole& da parte di insegnanti $ormati con la consulenza di pro$essionisti sanitari. 6sso andrebbe condotto all inizio dell ultimo anno della scuola dell in$anzia con l obiettivo di realizzare attivit: didattiche+pedagogiche mirate a potenziare le abilit: de$icitarie. Nel caso in cui alla $ine dell anno permangano signi$icativi segnali di rischio ! opportuna la segnalazione ai servizi sanitari per l et: evolutiva. ,a diagnosi viene e$$ettuata da un e'uipe multidisciplinare composta da Neuropsichiatria In$antile& #sicologo e ,ogopedista. Come si comporta nello studio 0n dislessico si stanca pi@ $acilmente ed ha perci; bisogno di molta pi@ concentrazione #u; leggere un brano correttamente e non cogliere il signi$icato #u; avere grosse di$$icolt: con le ci$re (tabelline)& la notazione musicale o 'ualsiasi cosa che necessita di simboli da interpretare #u; avere di$$icolt: nella lettura e.o scrittura di lingue straniere (es. inglese& latino& greco& ecc..) #u; scrivere una parola due volte o non scriverla #u; avere di$$icolt: nel memorizzare termini speci$ici& non di uso comune #u; avere di$$icolt: nello studio (storia& geogra$ia& scienze& letteratura& problemi aritmetici) 'uando 'uesto ! veicolato dalla lettura e si giova invece dell ascolto (es. registratori& adulto che legge& libri digitali)

Non prende bene gli appunti perchG non riesce ad ascoltare e scrivere contemporaneamente /uando si distrae da ci; che sta leggendo o scrivendo ha grosse di$$icolt: a ritrovare il punto 0n dislessico lavora lentamente a causa delle sue di$$icolt:& perci; ! sempre pressato dal tempo.

ome si affronta
/uando 'ualcuno (genitore o insegnante) sospetta di trovarsi di $ronte ad un bambino dislessico ! importante che venga $atta& al pi@ presto una valutazione diagnostica. ,a diagnosi deve essere $atta da specialisti esperti& mediante speci$ici test. ,a diagnosi permette di capire $inalmente che cosa sta succedendo ed evitare gli errori pi@ comuni come colpevolizzare il bambino (Nnon impara perchG non si impegnaN) e l attribuire la causa a problemi psicologici& errori che determinano so$$erenze& $rustrazioni. Il pro$essionista dovrebbe redigere un re$erto scritto indicando il motivo dell invio& i test utilizzati e la diagnosi conclusiva. =ttenuta la diagnosi si possono mettere in atto aiuti speci$ici& tecniche di riabilitazione e di compenso& nonchG alcuni semplici provvedimenti della modi$ica della didattica a $avore dei ragazzi dislessici e contenute nelle direttive *inisteriali (#rot. n. IDOO.A.I)& come ad esempio la concessione di tempi pi@ lunghi per lo svolgimento di compiti& l uso della calcolatrice e.o del computer. Eali provvedimenti devono poter essere utilizzati anche nei momenti di valutazione& compresi gli 6sami di -tato. I dislessici hanno un diverso modo di imparare ma comun'ue imparano.

osa fare dopo la diagnosi


Dopo la diagnosi il percorso ! di$$erenziato a seconda dell et: del soggetto dislessico& della speci$icit: del disturbo (correttezza& rapidit:& comprensione del testo)& e dal grado di gravit:. Alcuni elementi importanti dopo aver ottenuto la diagnosi sono: + il pro$essionista deve comunicare la diagnosi in maniera chiara e precisa speci$icando anche gli aspetti psicologici secondari (demotivazione& bassa autostima& ) e redigere un re$erto scritto + indicare la possibilit: dell utilizzo di strumenti compensativi e dispensativi + comunicare con la scuola per creare una rete di condivisione di obiettivi e contattare il re$erente scolastico per la dislessia + programmare dei controlli a breve scadenza (minimo 6 mesi& massimo L anno) + la $amiglia deve prendere coscienza del problema ricordando che la strada per il recupero del dislessico ! di$$icile in 'uanto il carico dei compiti scolastici resta il problema pi@ gravoso per la $amiglia stessa. #er alleggerire 'uesta situazione si pu; a$$idare il lavoro scolastico a casa ad una persona estranea alla $amiglia& in 'uesto modo si ottengono diversi risultati: migliorare il clima $amiliare & riappropriarsi del ruolo di madre e non di insegnante& al $ine di ridurre l ansia della prestazione nel bambino e aumentare l autostima e la motivazione. + se il bambino ! nel primo ciclo della scuola primaria si consiglia una terapia logopedica o una terapia neuropsicologica + nelle $asi successive ! consigliato un intervento metacognitivo che chiarisca gli scopi della lettura a seconda del materiale da studiare al $ine di incrementare la consapevolezza dei processi che intervengono nella lettura + l ambiente& soprattutto 'uello $amiliare& deve appoggiare il bambino& aiutandolo nelle strategie di compenso e nella costruzione di un immagine positiva di sG I ragazzi dislessici possono imparare anche se in maniera un po diversa dagli altri.

osa devono fare i genitori

I genitori devono: + in$ormarsi sul problema + cercare una appropriata valutazione diagnostica + discutere del problema con gli insegnanti + aiutare il bambino nelle attivit: scolastiche (leggere ad alta voce) + utilizzare strumenti alternativi alla pura lettura (cassette& cd& video& computer)

osa devono fare gli insegnanti


, insegnante deve: + riconoscere e accogliere realmente la Ndiversit:N? + parlare alla classe e non nascondere il problema? + spiegare alla classe le diverse necessit: dell alunno dislessico e il perchG del diverso trattamento? + collaborare attivamente con i colleghi per garantire risposte coerenti al problema? + comunicare con i genitori ,e cose da non $are: + $ar leggere il bambino a voce alta + ridicolizzarlo + correggere tutti gli errori nei testi scritti + dare liste di parole da imparare + $arlo copiare dalla lavagna + $arlo ricopiare il lavoro gi: svolto& perchG scorretto o disordinato + paragonarlo ad altri

&iagnosi versus certificazione (*+, - sostegno)


,a panoramica in Italia sulla certi$icazione e il sostegno ! molto disomogenea& a seconda delle regioni e delle province possono venir concessi o meno la certi$icazione e di conseguenza l insegnante di sostegno. Indipendentemente dalla possibilit: di ricevere l insegnante di sostegno& ! importante che il bambino riceva un adeguato supporto nel percorso scolastico che tenga conto delle sue di$$icolt: e che pu; derivare soprattutto da una e$$icace collaborazione tra scuola& $amiglia e operatore sanitario.

&islessici adulti
Ci sono ancora pochi studi sull evoluzione del disturbo dislessico in et: adulta. A livello internazionale ci sono studi che dimostrano che il disturbo permane nella lettura& nella scrittura& ma anche nelle prove linguistiche e di analisi meta$onologica. -tudi su dislessici italiani adulti evidenziano un miglioramento nella correttezza della lettura& mentre permane una di$$icolt: nei tempi di lettura& dove il dislessico adulto necessita di tempo aggiuntivo rispetto al normolettore. I cambiamenti osservati in velocit: ed accuratezza dipendono per; dal livello di gravit: iniziale. 8li strumenti dispensativi e compensativi sono misure necessarie per gli esami di -tato& accesso all 0niversit:& patente di guida.

Interventi riabilitativi e%o trattamento logopedico

Chi si occupa del bambino.ragazzo dislessico deve e$$ettuare una Npresa in caricoN& un processo cio! integrato e continuativo con cui si garantisce una coordinazione di interventi che $avoriscono la riduzione del disturbo& l inserimento scolastico& sociale e lavorativo e il pi@ completo sviluppo delle potenzialit: dei singoli individui. Dopo la diagnosi& $atta da un centro specializzato (o anche da una 'ualun'ue A-,)& si pu; intervenire con programmi riabilitativi& $atti presso i centri stessi che hanno diagnosticato il disturbo& o presso centri riabilitativi adeguati& tramite so$tware riabilitativi e.o trattamenti logopedici. "ecentemente in Italia si stanno accumulando dati relativi all e$$icacia dei trattamenti abilitativi dando indicazioni nella pratica clinica . -i ritiene che i criteri per stabilire un miglioramento siano: a)autonomia raggiunta nella lettura b)autovalutazione positiva della propria abilit: di lettura c)giudizio di miglioramento da parte dell insegnante Inoltre: L)i trattamenti pi@ e$$icaci sono 'uelli che utilizzano procedure in$ormatizzate per automatizzare il processo di riconoscimento lessicale e sublessicale? K)il trattamento abilitativo raggiunge risultati migliori nella correttezza rispetto alla velocit:& riducendo il numero di errori di almeno il PDJ. Nella velocit: di lettura (sillabe lette al secondo) si riscontra& in 'uattro mesi& un miglioramento pari a 'uello atteso per evoluzione naturale in un anno? H)il trattamento abilitativo permette un miglioramento sia con sedute ambulatoriali sia con attivit: domiciliari supervisionate da un pro$essionista? I)il livello di miglioramento non dipende dal livello di gravit: iniziale? ogni ciclo di trattamento ottiene in media un cambiamento simile? P)dai dati $inora raccolti non si evidenzia nessuna di$$erenza negli esiti tra alunni con e senza comorbidit: ? 6)nel periodo di non trattamento& l evoluzione spontanea ! 'uasi nulla& ma non c ! regressione? C)il trattamento abilitativo ha e$$etto dalla terza elementare alla terza media

Soft.are
, uso di so$tware speci$ici permette al dislessico di a$$rontare pi@ serenamente le richieste scolastiche e di riabilitare& divertendosi& le competenze de$icitarie. -ul mercato si possono trovare svariati programmi atti ad automatizzare il processo di lettura per 'uanto riguarda le abilit: strumentali (correttezza e rapidit:) oppure programmi che permettono di migliorare gli aspetti metacognitivi per una miglior comprensione del testo scritto. 6sistono poi so$tware che $ungono da strumenti compensativi: l editor di testi& una tipologia di so$tware che consente di scrivere dei testi e pu; essere usato in abbinamento o in sostituzione al tradizionale 'uaderno? la sintesi vocale& che tras$orma in audio il testo digitale& importato o scritto? il traduttore automatico& programma in grado di tradurre testi in diverse lingue? i libri digitali& che sono libri scolastici $orniti dalle case editrici direttamente in $ormato digitale. aiditalia.org Q Archive All Download Newest