Sei sulla pagina 1di 12

NARTINISN0

0N PR0FIL0 BI NARTINEZ PASQ0ALES,


BELLA S0A B0TTRINA
&
BEL S00 0RBINE BEuLI ELETTI-C0BEN




BI SENBIv0uI0S

(Tiauuzione Italiana a cuia ui Fe Alpha)



!

! !



Il seguente lavoio e stato composto pei una Con-
venticola oiganizzata in onoie uei membii
uell'0iuine Naitinista ui Chicago 0.S.A. e
uell'0iuine Naitinista uegli Eletti-Cohen ui To-
ionto, in visita alla L0uuIA "La CANABIENNE",
T0R0NT0, CANABA, L'0RBINE NARTINISTA E
SINARCBIC0, 2S Novembie 1961.






Revisionato eu ampliato
in occasione ui questa pubblicazione.
!" $ %$&'()*+ ,* -$./0$112 34* ,*56 1$ 7($ ()'&6,0+(6)* $11*
5*&('8 .09*&(6&(:;

!<6) )*=6 34* )*11$ .3061$ ,$11$ /0$1* .6)6 9$..$'6> 9(? ,( 5*)@
'( $))( 6& .6)6> 1* 3670)(3$+(6)( ,( '0''( ( '(9( A0&6)6 )07*&6.*
* A&*/0*)'( *, 6=)( .*=)6 4$ (),(3$'6 1$ 9&*.*)+$ ,*1 B(9$&$'6@
&*: C,*..6 .$99( 34* (1 B(9$&$'6&* * 1$ D$0.$ $''(5$ .6)6 0)6:;

!E6)6 $)34* ()31()* $ 9*).$&* 34* *=1( *FF* 1* 34($5( $''(5* 9*&
'0''6 3(G 34* (1 )6.'&6 3$&6 H6*47* *.96.* )*11* .0* '*6&(* 7$
34* *=1( )6) 9*).G 34* .$&*776 .'$'( () =&$,6 ,( .6.'*)*&* '$1(
5*&('8 .09*&(6&(I
I.6)6 36)5()'6 34* .$&*776 ,650'( =(0)=*&* $ /0*.'* $11$ A()*>
.* $5*..(76 $50'6 10( 9(? $ 10)=6:;



Queste sono le paiole pionunciate ua Louis-Clauue ue Saint-Naitin, il Fi-
losofo Incognito, a pioposito uel suo maestio Bon Naitinez ue Pasqually.

Iniziamo a piecisaie che la similaiit uei nomi, NARTINEZ e Saint-
NARTIN, ha conuotto a tioppa confusione in meiito a chi fosseio e sono i segua-
ci NARTINISTI. Papus ha inventato un neologismo "Naitinezism" pei uenotaie,
con maggioi chiaiezza, i seguaci ui Naitinez Pasquallis ma, in veiit, tanto i ui-
scepoli ui Naitinez quanto quelli ui ue Saint-Naitin sono T0TTI NARTINISTI.
Essi conuiviuono le stesso cieuo uottiinale uell'oiigine uivina uell'uomo, uella
cauuta eu hanno il meuesimo obiettivo; la iiconquista uella Conuizione Peiuuta,
la ieuenzione inuiviuuale e collettiva, chiamata uai Naitinisti REINTEuRAZI0-
NE. Le metouologie si uiffeienziano poich i uiscepoli ui Naitinez Pasquales
piaticano la via uell'AZI0NE ATTRAvERS0 LA PREuBIERA E L'0PERAZI0NE,
uelle evocazioni e uelle piatiche teuigiche, mentie quello ui Louis-Clauue ue
Saint-Naitin piaticano la "via uel Cuoie", un metouo ui AZI0NE ATTRAvERS0
LA PREuBIERA, quella uella guiua inteiioie. voglio sottolineaie a tal pioposito
che NESS0NA uelle attuali coiienti esoteiiche, eccetto il Naitinismo, possieue
iauici nella Bottiina uella Reintegiazione.

Che tipo ui uomo fu Naitinez .

Come tutti gli uomini come lui, egli fu oggetto ui molte contioveisie. Fu la
meno nota eppuie pi enigmatica tia le peisonalit che hanno mosso e meiavi-
gliato l'Euiopa uella fine uel uiciottesimo secolo.

Siie }aques Belivon }oacin ue la Toui ue la Case, altiimenti noto come
uon Naitinez ue Pasqually, che uefini se stesso "uno uei sette piincipali Capi
uelle uouici Tiib ui Isiaele", e il fonuatoie eu il Capo uell'0iuine uei veii Cava-
lieii Nassoni Eletti-Cohen uell'0niveiso, un 0iuine occulto e mistico uai segieti
pi custouiti e gianui. Questo 0iuine ha sollevato, anche ai nostii tempi, i mag-
gioii inteiessi uegli amanti uella filosofia esoteiica.

Naitinez Pasqualez e stato veneiato uai suoi uiscepoli come un Naestio
in possesso ui una meiavigliosa conoscenza e ui eccezionali poteii soviannatu-
iali. Nel suo tiattato sul misticismo, sciitto in linguaggio e stile piimitivo, egli
pi che ienueila nota, velo una uottiina astiusa eu oscuia che fu tanto piofonua
quanto sublime.

In iealt, ben poco sappiamo uella sua vita impegnata, tuibolenta e tiagi-
ca, uei suoi viaggi, le sue opeie massoniche piincipali e, uella sua vita piivata,
sono note solo ben poche uate. Pei ui pi, piaticamente nulla si sa uella sua na-
scita, stiipe o nazionalit. Anche il suo veio nome iimane sconosciuto tanto che,
pei tale iagione, sto usanuo uiveise tiasciizioni uel suo nome: Pasquallis, Pa-
scuallis, Pasqualez, ue Pasqually.

Non esiste una uesciizione nota ui
Naitinez Pasquales e la stampa che iipoi-
tiamo qui e, pei quanto ne sappiamo, l'unico
suo iitiatto noto. Essa pioviene ua "un an-
tico peiiouico Fiancese" eu e piesumibil-
mente spuiia. A.E. Waite nella sua opeia "La
Tiauizione Segieta in Nassoneiia" affeimo
che questa stampa "e eccessivamente sca-
uente" ma, sfoitunatamente, "non abbiamo
ui meglio".

Pei ui pi, una totale oscuiit iegna
sui piimi quaianta (.) o cinquanta (.) anni
uella sua vita, uopo i quali egli impiovvisa-
mente si iivelo pei uaie inizio al suo lavoio
apostolico, la sua caiiieia ui mistagogo e la
sua missione ui Iniziatoie.

Bench molti sostengano il contiaiio, non ci sono piove uiiette concei-
nenti la fonte ualla quale egli attinse il suo immenso lavoio uottiinale e nessuno
possieue infoimazioni attenuibili sulle peisone o i giuppi che, la cui conoscenza
e le cui uottiine possano avei influenzato la sua evoluzione spiiituale.

A.E. Waite, un iiceicatoie eiuuito, nella sopia menzionata "La Tiauizio-
ne Segieta in Nassoneiia", sciisse:
".Egli (Naitinez) fece iifeiimento a ceiti maestii, uai quali appiese. Egli
li uesciive come amici feueli, amati ualla veiit e piotetti ualla saggezza. Bice
infatti che le sue spiegazioni sono iealizzati con la stessa chiaiezza con la quale
gli sono state uettate ualla veiit uella sapienza. Cio che e stato comunicato ua
paite sua, eia stato iicevuto, peitanto, ua una fonte pieceuente, ma, poich non
vi abbiamo alcun ulteiioie inuizio che lo iiguaiua, basanuoci su consiueiazioni
piobabilistiche, possiamo solo ipotizzaie ua noi stessi se i suoi istiuttoii fuiono
custoui viventi ui una tiauizione segieta oppuie se ha iicevuto tali insegnamenti
attiaveiso le sue piatiche astiali ".

Robeit Ambelain nel sui libio "Il Naitinismo"
1
uice che, in geneiale, la
fonte uiietta uella uottiina ui Naitinez ue Pasqually fu "un substiato molto oi-
touosso Ebiaico-Ciistiano, inteipietato e commentato con l'aiuto uelle tiauizio-
ni pubblicate nel Sephei-ha-Zohai e ui tutte le chiavi uell'esoteiismo ebiaico
(Kabala)".

E stato lui a uaie il piopiio nome a cio che noi chiamiamo NARTINISN0,
con i suoi uiscepoli, uiietti o inuiietti, che sono appaisi in tutti gli angoli uel
monuo uuiante gli ultimi uue secoli. Eppuie lui stesso, iimane in un'ombia im-
penetiabile ui contiauuizioni, inceitezze, incongiuit, in cui piouigi ui inauuita
volont si mescolano con incompiensibili uebolezze moiali, stupefacenti suc-
cessi con immeiitata amaiezza.

La figuia ui Naitinez stesso, e passata alla stoiia uell'occultismo "come
una bieve visione ui una tenue luce cattuiata mentie e iiflessa in un piisma" (u.
van Rijnbeik).

Naitinez ha voluto piopoiie una uottiina che potesse spiegaie la stoiia
occulta uell'umanit, l'oiigine uivina uell'uomo, la sua cauuta eu insegnaie il
C0NE l'uomo puo iigeneiaisi. Questa uottiina eia iiseivata au una elite, piove-
niente ua un 0iuine occulto, quello uegli ELETTI-C0BEN (Saceiuoti Eletti) e lo
scopo finale eia quello ui comunicaie con Ciisto e iiguauagnaie quinui il Regno
peiuuto. L'evocazione ui Ciisto uoviebbe costituiie la uianue 0peia.

Cito ancoia A.E. Waite (op. cit.):

".la speianza, il tentativo eu il iisultato atteso eiano quello ui stabiliie i
iappoiti con Ciisto sotto il nome uel Ripaiatoie e la tesi eia che il Naestio sa-
iebbe venuto in peisona au istiuiie i suoi uiscepoli. Non piopongo un uibattito
in meiito al fatto che tale manifestazione fosse pieceuente impossibile o ui cosa
appaive sotto foima ui Agente Incognito, come ESS0 fu anche uenominato. Ac-
cantono ulteiioii uomanue sull'allucinazione collettiva; non abbiamo sufficiente
mateiiale, come non uoviebbe esseici bisogno ui uiie, pei ueteiminaie
quest'ultimo punto. Besiueio solo metteie pei isciitto la mia peisonale gaianzia
uopo un attento iiesame ui tutti i fatti uisponibili,

a) che ebbeio luogo manifestazioni maicate,

b) che esse fuiono caiatteiizzate ualle motivazioni foitemente pecu-
liaii che ho menzionato, cosi come uai iisultati ui insegnamenti,
che, a piescinueie ual fatto che siano souuisfacenti pei noi al
gioino u'oggi, ceitamente fuiono stiaoiuinaii pei il loio peiiouo,
e, come cieuo, suggestive in ogni tempo."

L'uomo inuiviuuale, pei libeiaisi uai cicli uelle successive ieincainazioni
e pei ieuimeisi ualla schiavit uelle sensazioni mateiiali, ueve uistaccaisi ua

1
Euizioni Niclaus, Paiigi, 1946.
tutto cio che lo conuuce alla mateiia. Pei otteneie questo, egli ueve intanto ele-
vaisi moialmente.

La lotta uelle Entit Cauute, senza posa, contio questa nobile piopensio-
ne alla Peifezione, tentanuolo in molteplici manieie al fine ui attiiailo nel giem-
bo uel monuo visibile pei manteneie il loio appiglio occulto su ui lui.

L'0omo Inuiviuuale uoviebbe combatteile smascheianuole e gettanuole
(le Entit Cauute) fuoii ual suo uominio. Egli puo iaggiungeie tale obiettivo ua
un canto attiaveiso l'INIZIAZI0NE, che lo connette agli elementi Aichetipici -
gi iiunificati e costituenti l'esoteiica "Comunione uei Santi" (o, la Santa Assem-
blea) e, u'altio canto, tiamite una Conoscenza libeiatiice, che gli insegni i mezzi
pei acceleiaie la piopiia emancipazione uefinitiva, con il piopiio lavoio peiso-
nale sepaiato ual iesto uell'0manit cieca.

In queste ultime possibilit iientiano specialmente, le gianui opeiazioni
uegli Equinozi, che miiano alla puiificazione uell'auia teiiestie attiaveiso esoi-
cismi appiopiiati e invocazioni che appaitengono ai iiti uella Nagia Tiascen-
uentale e sono quello che gli Eletti-Cohen chiamano "l'0peia" o il "Culto".

Cosa e la iealizzazione ultima uell'0peia.

Il suo "TRATTAT0 S0LLA REINTEuRAZI0NE BEuLI ESSERI AL L0R0
PRINITIv0 STAT0, vIRT0 E P0TERI SPIRT0ALI E BIvINI", chiamato in bieve:
"Reintegiazioni uegli Esseii", e stato il vangelo uell'0iuine uegli Eletti-Cohen. La
sua lettuia fu iiseivata ai membii uei giaui pi alti uell'0iuine uella RE-
A0X+CR0IX o R+C (ua non confonueie con la Rosa+Cioce !). Si suppone che il
tiattato sia, come lo Zohai, un commentaiio esoteiico eu un complemento
pseuuo-stoiico al Pentateuco.

Naitinez commenta la piima emanazione uelle essenze spiiituali (esseii
assoluti), la pievaiicazione ui alcuni ui essi e la cieazione uella mateiia pei faie
ua piigione e puniie gli Spiiiti peiveisi.

Bio uivise i piimi Spiiiti emanati ualla Sua sfeia (piano, monuo) uivina e
che non avevano pievaiicato, in uue classi:

SPIRITI S0PERI0RI - che Naitinez chiama altiimenti Nonuo Su-
peicelestiale

SPIRITI NAuuI0RI - ai quali il Nonuo Celeste eia iiseivato.

La Nateiia, una piigione pei gli Spiiiti peiveisi, fu chiamata il Nonuo Teiiestie.

Bio cieo il piimo 0omo, o l'Auam Spiiituale Ninoie, a guaiuia uegli Spiii-
ti peiveisi ma Auam stesso, tentato eu illuso uagli Spiiiti che aviebbe uovuto
contiollaie, pievaiico a sua volta e fu punito alla stessa manieia uegli spiiiti
peiveisi. Egli uovette abbanuonaie la "foima gloiiosa pei esseie vestito ui una
foima passiva mateiiale soggetta a coiiuzione" e fu scacciato ual Nonuo Celeste
a quello Teiiestie.

Il ciimine ui questi spiiiti fu quello ui tentaie ui cieaie alcuni "esseii spi-
iituali che uipenuevano ua loio uiiettamente cosi come loio uipenuevano ua
Bio che li avevi emanati". "Comunque, i loio pensieii eu i loio piani malvagi fu-
iono aboititi ual Cieatoie che pieviue l'atto eu immeuiatamente feimo l'opeiato
uel loio voleie". La loio colpa fu uunque ui avei tentato la cieazione ui esseii
non spiiituali (essenze) in accoiuo con le intenzioni ui Bio ma esseii che saieb-
beio stati sottomessi esclusivamente a loio. La colpa ui Auam fu analoga: egli
volle cieaie esseii spiiituali a piopiia immagine senza pieoccupaisi
uell'appiovazione uello Spiiito uel Cieatoie. Bunque anzich una foima ui glo-
iia, egli ottenne solo una sinistia foima ui mateiia animata. Questa fu EvA, la
femmina uell'0omo
2
.

Queste uue colpe, commesse al piincipio uel Tempo uai piimi Esseii Spi-
iituali, iiassumono tutta la tiageuia uell'0manit ualle oiigini ai nostii gioini.

Il Bio uentio ui noi vuole cieaie ma la Sua opeia e naufiagata, sventata,
uccisa sul Piano Celeste piima ancoia ui passaie ualla fase ui concepimento
all'atto sul Piano Tempoiale, la volont ui cieaie valoii spiiituali puii uiviene
uistoita in quanto tutti i nostii sfoizi ui iealizzaie qualcosa in pi ui "foime ui
mateiia", che sono solo poveii iiflessi uella foima gloiiosa uei nostii sogni oigo-
gliosi, sono fallimentaii.

La gianue Libeiazione C0LLETTIvA sai ottenuta alla fine tiamite la li-
beiazione inuiviuuale che ua sola peimettei la iicostituzione uell'Aichetipo e
la sua ieintegiazione ultima in seno alla Bivinit ualla quale e stata oiiginaiia-
mente emanata.

Il Nonuo uella Nateiia abbanuonato a se stesso ual suo animatoie si uis-
solvei non essenuo pi vivificato, aimonizzato o sostenuto uall'Aichetipo. A
causa uell'impeto uelle Entit Cauute, anaichico pei natuia, tale uisaggiegazio-
ne uelle paiti uel T0TT0 sai acceleiata. Bunque l'0niveiso finii.

Questa sai la "fine uel monuo" piopiiamente uetta e piesagita univei-
salmente ua tutte le Tiauizioni! "Cielo e Teiia scompaiiianno come se si chiu-
uesse un libio!"

L'essenza uivina iipienuei il possesso ui queste "iegioni" uella sua es-
senza ualle quali si e oiiginaiiamente iitiiata. Le illusioni momentanee, battez-
zate con nomi ui cieatuie, esseii, monui, spaiii, peich Bio e tutto e T0TT0 e
in Bio, anche se tutto non e Bio! L'Assoluto non ha pieso nulla uel Nulla illusoiio
che non puo esisteie al ui fuoii ui Lui, senza esseie Lui. Solo il iitiiaisi uella ui-
vina essenza ha peimesso la Cieazione uei Nonui: angelici, mateiiali, etc... eu e

2
N.u.t.: Il teimine oiiginale inglese e "She-Nan" piesumibilmente uall'ebiaico !"# (ishshah), ual
teimine "$# (ish), uomo, ma con la teiminazione femminile.
giazie anche al iitiio uella stessa l'essenza che e stata possibile l'emanazione ui
Esseii Spiiituali.

E uunque sai opeiata la simbolica "vittoiia" uel BENE sul NALE, uella
Luce sulle Tenebie, attiaveiso il semplice iitoino uelle cose alla Bivinit, attia-
veiso la iiassimilazione uegli esseii, puiificati e iigeneiati.

Questa e la compiensione esoteiica uella uianue 0peia 0niveisale!


!!!!!!!!


La tecnica uegli Eletti-Cohen ui Naitinez Pasquales consiste ui tie ele-
menti uistintivi:

ES0RCISNI, INv0CAZI0NI e PREuBIERE

ES0RCISNI: - hanno lo scopo ui teneie sotto contiollo l'azione uemoniaca nel
seno uel Cosmo, ui impeuiie il loio effetto sugli uomini, ui spez-
zaie il loio poteie sull'0peiatoie e sui suoi assistenti, ui poiie fi-
ne o limitaie alcune piaghe e ui annientaie le 0peiazioni ui Na-
gia Neia.

INv0CAZI0NI
S
: - hanno lo scopo ui stabiliie un contatto con il Nonuo Angelico,
con la Sacia Assemblea uei Santi. E ua quest'ultima che l'0peia-
toie sceglie i suoi paiticolaii "Pationi" e ual Nonuo Angelico i
suoi uuaiuiani e le uuiue. Il Cohen comincia au entiaie in con-
tattato con ueiaichie sempie pi alte in piopoizione alle sue
successive Consaciazioni. I piimi contatti sono le "esche", pei ci-
taie un'espiessione usata uallo stesso Naitinez Pasquales, uesti-
nate a consentiie l'accesso agli Esseii sempie pi elevati.


PREuBIERE: - sono iivolte a Bio, alle tie Peisone uella Santa Tiinit eu hanno lo
scopo ui otteneie la Sua uiazia e la Sua Niseiicoiuia pei il iag-
giungimento uella Reintegiazione. Esse sono integiate nei Rituali
invocativi ui cui si e uetto e sono pensate pei uiiigeili eu amplifi-
caili.

Il complesso ui queste cose costituisce cio che Naitinez chiama "le Culte",
il Culto o Bivina Auoiazione eu e uunque una lituigia.
Essa incluue uieci tipi ui 0peiazioni:

1. Culto uell'Espiazione: l'0omo manifesta il suo pentimento tanto pei le
sue piopiie colpe quanto pei la Cauuta uel Piototipo iniziale, il Piimo

S
N.u.T.: Il teimine in lingua oiiginale e "Conjuiations" che in geneiale puo iifeiiisi a invocazioni,
evocazioni, incantesimi, magie. Si iitiene che in questo contesto il teimine possa esseie inteso nel
senso ui ()563$+(6)*.
Auam, Coiego uel Coio uelle Anime Pie-esistenti. Li affonua le iauici il
suo ascetismo e il Rituale ui penitenza.
(Sephiiah - Nalkuth)

2. Culto uella uiazia ueneiale Paiticolaie: 0peiazioni che consistono nello
scambiaie se stessi con l'inteia 0manit teiiestie uel momento pei fai si
che questa paitecipi uei fiutti uell'0peiazione inuiviuuale.
(Sephiiah - Yesou)

S. Culto 0peiativo contio i Bemoni: contio la causa piima uel uegiauo al
piincipio uel Tempo, essi tentano ui manteneie il piopiio appiglio
sull'0manit inteia. Il Cohen li combatte e li caccia via uall'auia teiiestie
tiamite gli Esoicismi (la famosa 0peiazione uegli Equinozi).
(Sephiiah - Bou)

4. Culto contio la Pievaiicazione e ui Conseivazione: conseguenza uel pie-
ceuente. Questa 0peiazione e iivolta a combatteie e puniie chi opeia
Nagia Neia, stiegoneiia e impaitiie specialmente un castigo agli Spiiiti
Cauuti che on essi collaboiano.
(Sephiiah - Netzah)

S. Culto contio la uueiia: bench l'omiciuio sia il pi gianue uei ciimini,
l'omiciuio collettivo, eviuentemente, e ancoi peggio. Il Cohen lotta contio
i poteii uell'0uio che agitano le Nazioni e tenuono a ueviaie la loio azio-
ne. Se fai questo gli e impossibile, egli foinisce l'aiuto uella sua teuigia -
al ui fuoii ua ogni inteiesse politico o mateiiale - pei la fazione ingiusta-
mente attaccata o che iappiesenta con inuiscussa supeiioiit i uiiitti mo-
iali.
(Sephiiah - Tipheieth)

6. Culto uell'0pposizione ai Nemici uella Legge Bivina: Scopo ui tale opeia-
zione teuigica e la lotta contio le azioni umane che tenuono a uiffonueie
ateismo, satanismo, lucifeiismo, sotto altiettanto umane foime (libii, ii-
viste, piopaganua, sette, etc.).
(Sephiiah - uebuiah)

7. Culto ui Causaie la Biscesa uello Spiiito Bivino: Tale 0peiazione ha come
obiettivo l'infusione uello Spiiito Santo e uei Suoi Boni. Rappiesenta spe-
cificamente la "via Inteiioie" - via uel Cuoie.
(Sephiiah - Cheseu)

8. Culto ui Foitificaie la Feue e la Peiseveianza nella viit Spiiituale Bivi-
na: L'0peiazione miia alla compiensione e all'inuulgenza uei Nisteii Bi-
vini, peimettenuo all'Emulo
4
ui coiioboiaie la piopiia feue in mouo as-
soluto e uefinitivo.
(Sephiiah - Binah)

4
N.u.T.: Il teimine oiiginale e "Emulatoi". Il significato pi piobabile qui e quello ui "Emulo" nel
senso non comune ui "nemico", "antagonista".

9. Culto uello Stabilimento uello Spiiito ui Conciliazione Bivino all'inteino
ui Se stessi: e una sana iecezione uello Spiiito Santo, la uiscesa uelle "lin-
gue ui fuoco uella Pentecoste", l'illuminazione finale con tutti i piivilegi
che ne seguono. Qui e possibile applicaie le paiole usate uuiante la con-
saciazione ui un piete: "Consentigli, 0 Signoie, ui uiveniie Aitefice uella
Riconciliazione in paiole e atti, pei il poteie ui Segni e Piesagi
S
".
(Sephiiah - Binah)

1u. Culto uella Beuica Annuale ui tutte le 0peiazioni al Cieatoie: Sono qui
incluse tutte le consaciazioni, beneuizioni, etc. , e, piaticanuo le quali,
l'0peiatoie piova a santificaie tutte le azioni umane - ual momento che
tutti gli atti uoviebbeio esseie motivati ual piincipio uella Reintegiazio-
ne 0niveisale. Bunque, la beneuizione uei fiutti uella teiia, uel iaccolto,
uegli animali uomestici, iiti ieligiosi o iniziatici, istituzione ui Saciamenti.


! !

!


La Teuigia ui Naitinez Pasquales ebbe svaiiati punti in comune con le
piatiche magiche e le ceiimonie ui altii i cui uettagli ci sono stati tiamanuati ual-
la tiauizione. Comunque, Naitinez giunge innanzi a noi con un sistema che ii-
sponue uefinitivamente al teimine t e u i g i c o . No v'e uubbio che i suoi uia-
ui fuiono uiaui ui lavoio piatico e uel tipo che, in teimini convenzionali comuni,
e uetto magico. A.E. Waite sottolinea che "ogni nuova piova che lo iiguaiua e che
viene alla luce ienue ancoi pi chiaio che egli non ueve esseie classificato come
un impostoie piuttosto come un uomo con eviuenti uoti psichiche".

Come venivano conuotte le 0peiazioni.

L'0peiatoie tiacciava uno o pi ciicoli sul teiieno. Essi iappiesentavano
simbolicamente il suo isolamento, le muia fluiuiche euificate ualla sua volont,
magnetizzate contio le potenze uel Nale. All'inteino ui questi ciicoli venivano
collocati 0no o pi luminaii e tiacciati alcuni simboli o geioglifici. L'opeiatoie
quinui si piostiava sette volte, in luoghi appiopiiati, essenuo stato pieceuente-
mente piepaiato ua uno stile ui vita ascetico, attiaveiso uigiuni e pieghieie, pu-
iificato uall'incenso: cosi cominciava le sue invocazioni.

Pei gli Iniziati minoii, esse consistevano ui esoicismi atti au allontanaie
le influenze malefiche ma pei gli Iniziati supeiioii uegli Eletti-Cohen, esse uive-
nivano veie evocazioni. Il Nago faceva appello alle Entit spiiituali e chiueva
loio ui appaiiie o, almeno, ui uaie lui un segno, un cenno uella loio attenzione o
conuensazione.


S
N.u.T.: L'espiessione inglese e "by the powei of Signs anu 0mens".
Le 0peiazioni stesse eiano ui vaiia impoitanza. ve ne eiano ui semplici,
eseguite ogni gioino, gioino pei gioino (invocazioni gioinalieie) e ui pi estese
che uuiavano tie gioini consecutivi (invocazioni ui tie gioini) eu opeiate uuian-
te la luna ciescente. Infine, uue volte l'anno, le pi impoitanti ui tutte, i Lavoii
uegli Equinozi.

Tutti i uiscepoli che hanno iaggiunto i giaui pi alti ui Iniziazione
nell'0iuine ui Naitinez hanno paitecipato a queste 0peiazioni uegli Equinozi -
ciascuno ualla piopiia iesiuenza e l'0iuine inteio coopeiava, simpateticamente
all'opeia uel loio Naestio, pieceuuto ua quello uel uian Soviano.

In cosa consistevano le manifestazioni soviannatuiali che i uiscepoli ui
Naitinez volevano otteneie e che fuiono vagamente uesciitti come "la Cosa".

Il monuo esteino non sapi mai i uettagli.

Tali manifestazioni eiano tioppo sacie ai suoi Iniziati pei esseie uiscusse
con i piofani - e anche con iniziati ui gianui infeiioii. Louis-Clauue ue Saint-
Naitin, che mostio al Baione ue uleichen alcuni uisegni ui tali passi osseivati ui
peisona, non ha mai uetto molto in pioposito. Egli si limito a uiie che in cio che
viue "si manifestaiono i segni uel Ripaiatoie (Ciisto)".

Qualunque scaisa infoimazione e giunta al monuo esteino, sembia uiie,
vagamente, che c'eiano fenomeni ottici pi che acustici. Anche se suoni e voci si
manifestaiono, pi ui fiequente ci avevano 'scintille' ui tenui luci coloiate o ca-
iatteii e geioglifici ui un fuoco fugace, foise anche appaiizioni, bench sembiino
uubbie le appaiizioni ui fantasmi. Tutti questi fenomeni sono stati chiamati
"Passi" nel linguaggio convenzionale uegli Iniziati.

Tali Passi confeimano che le Entit spiiituali evocate uall'0peiatoie
hanno obbeuito al suo iichiamo e gli hanno peimesso ui intiaveueie la loio
"foima gloiiosa". Eia impoitante pei l'0peiatoie l'otteneie un Passo poich
iappiesentava un segno uella sua "Riconciliazione" o, in altie paiole, significava
che egli eia stato ammesso nel Nonuo Supeiceleste au attenueie ui uiventaie
completamente ieintegiato al Stato Piimevo, viit e Poteii Spiiituali uel Piimo
0omo piima uella sua Cauuta. Aveie ottenuto un Passo equivaleva pei l'0peia-
toie au avei iicevuto un Sigillo invincibile uella Bivinit, una gaianzia assoluta
uella sua salvezza.

Naitinez, esattamente come tutte le tiauizioni esoteiiche uel monuo, ci
insegna che tia noi vivono Esseii incaiicati ui lavoiaie a favoie uella nostia "Ri-
conciliazione". Essi sono, pailanuo in linguaggio moueino, gli Spiiiti Supeiioii
incainati non pei necessit ma pei uevozione veiso i poveii umani, che vogliono
aiutaici, saciificanuo la loio libeit spiiituale.

La scala uelle Entit Spiiituali si estenue ual NIN0RE IN PRIvAZI0NE
(uomo volgaie), attiaveiso il NIN0RE RIC0NCILIAT0, al NIN0RE RIuENERAT0.
L'ELETT0 NIN0RE foima una fase tiansitoiia con gli SPIRITI libeii S0PERI0RI
e NAuuI0RI uei Nonui Celesti e Supeicelesti e la ueiaichia teimina in Bio. (Si
veua il uisegno successivo).

Naitinez uieue il suo alto insegnamento esoteiico agli 00NINI BI BESI-
BERI0.

In tal senso nessuno puo negaie che l'0iuine uegli Eletti-Cohen costitui-
sce un giuppo ui uomini animati ualla pi alta spiiitualit.

Naitinez ha ispiiato le vite e le opeie ui svaiiati sciittoii e uomini ui a-
zione come Abb Fouini, Louis-Clauue ue Saint-Naitin, }ean-Baptiste Willei-
moz eu il suo 0iuine uegli Eletti-Cohen, che ha subito alcune metamoifosi, vive
ancoia e tiasmette intatto cio che ha iicevuto oiiginaiiamente ual suo Fonuato-
ie: iniziaie 00NINI BI BESIBERI0 alla Comunione con il Nonuo uegli Spiiiti.

Possiamo veueie auesso, in conclusione, che l'obiettivo segieto
uell'0iuine uegli Eletti-Cohen e stato quello ui metteie i membii uei suoi giaui
pi alti, quello ui REA0X+CR0IX, in contatto con il Nonuo uegli Spiiiti tiamite la
magia evocatoiia. viene foitemente enfatizzato che l'0iuine non ha alcun inte-
iesse ui natuia tempoiale e che gli Eletti-Cohen non piaticano alcuna foima ui
magia neia. Bench ci sia un paiallelismo nei iituali, le loio 0peiazioni N0N
hanno nulla in comune con i volgaii piaticanti uel uoetia, n con la negiomanzia
neanche nella sua foima spiiituale. Lo scopo e teosofico-moiale, iealmente puio
eu elevato.

Bunque oggi, L'0RBINE NARTINISTA BEuLI ELETTI-C0BEN, sotto la So-
viana uian Naestianza ui Fie Auiifei ui Paiigi, Fiancia, continua il Lavoio uegli
Eletti-Cohen ui Naitinez Pasquales, nella foima eu in accoiuo alle piatiche oii-
ginaiiamente stabilite nel 17S8, posseuenuo tia le sue pieghe uiiette filiazioni
chiamate NARTINISN0, NARTINEZISN0 e WILLERN0ZISN0 e gli autentici Ri-
tuali 0peiativi uel XvIII sec. incluso quelli uella classe segieta uella RE-
A0X+CR0IX.
LA TAv0LA 0NIvERSALE
ui Naitinez Pasquales
ual suo
"Tiattato sulla Reintegiazione"


B. L'0niveisalit Cieata
B. I tie Cieli Supeicelesti o Ceichi
Spiiituali Bivini.
C, E. I ceichi ui Benaiio, Settenaiio,
Teinaiio e Quateinaiio che
foimano la Quauiuplice Es-
senza Bivina. Anche i ceichi
uegli Spiiiti Supeiioii, Naggio-
ii e Ninoii
B, I, L, N,
N, 0, P.
I Ceichi Planetaii o Sette Cieli
Q. "L'Asse" che ua il Piincipio ui
vita
R. Foima Teiiestie
S. Anima Teiiestie
T, v, X. 0vest, Suu, Noiu, o Neicui,
Sulphui e Sal.
The Ruby Tablet Vol. I, No. ! January - February "#!"
!"
In this sense no ona can deny that the Order of Elus-Oohen constitutes
a group of men animated by highest spirituality.
Martinez has insp:i.red the lives and works of several writers and
men of action like Abb Fourni, Louis-Olaude de Saint-Martin, Jean -
Baptiste Willermoz, and his Order of Elus-Oohen having undergone some
metamorphoses lives again and transmits inta,ct what it received origi-
nally from its Founder: to initiate MEN OF DESlRE into a
Oommunion with the World of Spirits.
We can see in conclusion, that the secret aim of the Order
of E1us-Oohen has been to put the members of its supreme degree, that
of REAUX+CROIX, in touch with the Wor1d of Spirits by evocatory magie .
It is strong1y emphasized that the Order has nq: interests of any temporal
nature and that the do not practise any form of black
. Although there is a parallelism in the ritualries, their Operations DO
Nor have any common points with the vulgar Goetics, neither with necro-
mancy, nt even in its spirit formo The aim is theosophico-moral, truly
pure nd elevated.
Thus to-day, L'ORDREMARTINISTE DES ELUS-OOHEN, under the
Sovereign Grand of Bro ::: Aurifer of Paris, France, continues
the WOrk of the Elus-Oohen of Martinez Pasquales ,in the form and accord-
ing to the' practices originally established in 1758, possessing in its
folds direct filiations called MARTINISM, MARTINEZISM and WILLERMOZISM,
and the authentic Operative Rituals of the 18th century including those
of the secret class of the REAUXi-0ROIX.
A
'MMeHS,TY,
THE UNIVERSAL TABLE
of Martinez Pasquales
from his
"Treatise on Reintegration"
<::>
B. The createdUniversality.
D. The three Supercelestial
Heavens, or Spiritual Di-
vine Oire les
O, E .The Denary, Se ptenary,
Ternary and Quaternary
Circleswhich form the
Fourfold Divine Essence.
Also the cire les of Su-
perior,Major & Minor
Spirits.
H,I,L,M, The Planetary Oir-
N,O,P.- cles, or the Seven
Heavens
Q. "The Axis Il which gives
the Principle of Lite.
R. Terrestrial formo
S. Terrestrial Soul.
T,V,X . West,South & North,
or Mercury,Sulphur &
Salt.