Sei sulla pagina 1di 9

Approfondimento

INFOGRAFICA

Docente: Gabriella Mondelli Dipartimento Arti Visive - Classe II - Brand Design

Accademia di Belle Arti Aldo Galli- IED COMO

Fonte: Comunicare sul Web http://comunicaresulweb.com/senza-categoria/infografiche-software-online/

Come creare infografiche efficaci? Le infografiche sono rappresentazioni grafiche composte da immagini, da diagrammi e da testi. Esse riassumono e commentano dei dati, di qualsiasi natura. Per fare un esempio, le infografiche possono essere assimilate anche se il paragone per certi versi forzato alle slide delle presentazioni tradizionali. Il paragone in parte forzato perch c una differenza non trascurabile tra le slide e le infograf iche: le infografiche sono costituite da ununica immagine, che molto pi articolata delle singole slide tradizionali, dato che contiene tutte le informazioni che si devono veicolare. Insomma: le infografiche contengono molti pi elementi grafici e commenti testuali oltre che titoli e brevi sommari rispetto alle comuni slide delle presentazioni. Usare le infografiche sul web d spesso una marcia in pi alla propria comunicazione. In effetti, chi legge uninfografica ha tutte le informazioni a portata di mano. Inoltre, agevolato nella comprensione dalle figure e dai grafici, che spesso sono molto pi eloquenti delle parole. Alcuni semplici consigli preliminari sulle infografiche. Per essere davvero efficaci, le infografiche dovrebbero avere un peso contenuto, non dovrebbero essere troppo grandi e dovrebbero usare combinazioni di colori che risultino gradevoli allocchio e che garantiscano una buona leggibilit.

Fonte: Il piacere di scrivere http://ilpiacerediscrivere.it/infografica-tool-gratis/

Quella dellinfografica sembra diventata una vera e propria moda: copy, SEO, webdesigners e perch no, anche semplici blogger ormai puntano su questo sistema per fare informazione. Sar solo una moda? Ecco cos uninfografica e perch dovresti usarla anche tu.

Cos uninfografica?
Cito testualmente dalla pagina di Wikipedia:

Linfografica (anche nota con termini inglesi information graphic o infographic) linformazione proiettata in forma pi grafica che testuale. Come tecnica nata dallincrocio dellarte arti grafiche con il giornalismo e linformatica. Le immagini utili zzate, elaborate tramite computer su palette grafiche elettroniche, possono essere 2D o 3D, animate o fisse.
In realt linfografica molto di pi. Si tratta di uno strumento molto utile per catturare lattenzione dellutente e per focalizzare lattenzione sui punti chiave di un tuo post o del tuo libro. Nel web si sa, il tempo sempre molto risicato: linfografica si condivide facilmente sui vari social network e mostra subito le informazioni che verranno spiegate nel post.

Fa attenzione: linfografica non significa nulla da sola. Ti faccio un esempio.

Questa uninfografica. I suoi ideatori hanno voluto mostrare in un colpo docchio i libri pi venduti nel mondo negli ultimi 50 anni. Sopra trovi il numero di copie vendute (ma anche laltezza dei libri ti dice che la Bibbia ha riscosso maggior successo di Harry Potter), mentre sotto trovi le informazioni del sito che ha condotto la ricerca. E sicuramente pi immediato vedere che leggere Ma hai provato a vederla senza questa mini-descrizione? Capirai che si parla di libri venduti, magari masticando un po di inglese capirai che sono i libri pi venduti al mondo, ma non avrai capito il rapporto tra questo post e questa immagine.

Fonte: Infografiche.com

http://infografiche.com/tutorial/consigli-creare-buona-infografica/ Ecco 6 consigli per creare una buona infografica! da quasi due anni ormai che ho realizzato questo blog sullinfografica e su tutto quello che ci gira intorno sul web, e sembra che, col passare dei mesi, le infografiche stiano sempre pi prendendo piede su blog, siti di social bookmarking come digg e social networks come Pinterest, Tumblr, ecc. Tanta gente, inoltre, sta cercando di padroneggiare larte di coniugare al meglio le informazioni con il design e la grafica. Ecco alcuni consigli da tenere a mente quando realizzerai il tuo prossimo info-prodotto

1. Design
Linfografica, per prima cosa, costituita dalla grafica. Se non bella da guardare, fidatevi nessuno gli dar una seconda chance. Prendi in considerazione i fonts ed i colori che intendi utilizzare, con attenzione. Laspetto generale della tua creazione varia molto in base allargomento trattato, ma data una qualsiasi infografica, questa deve essere facile da leggere (quindi assicurati di scegliere colori complementari, fonts facili da leggere ed una dimensione del testo grande abbastanza da poter leggere senza dover strizzare gli occhi).

Se non ti fa urlare Woooow quando la guardi, probabilmente non abbastanza attraente.

2. Dati
Le migliori infografiche sono fondate su dati concreti. Non devi solamente avere abbondanti fonti dalle quali attingere prima di creare la tua infografica, ma dovrai ancheassicurarti che le tue statistiche provengono da una fonte attendibile. Inoltre, se fai riferimento a dati con pi di 18 mesi di et, prova a cercare fonti pi aggiornate (effettua una ricerca per conto tuo o utilizza dati di tua propriet). Le infografiche sono come le pagnotte di pane. Pi freschi sono gli ingredienti, migliore sar la qualit secondo i consumatori.

3. Visualizzazioni ingegnose
Vai oltre al grafico a torta o allistogramma. Le migliori infografiche sono quelle che presentano i dati e le informazioni in modo da sorprenderti e da rendere lidea al meglio:

Se vuoi distinguerti dalla massa, esci fuori dagli schemi.

4. Il Punto di vista
Una cosa che spesso contraddistingue uninfografica eccezionale da u na buona, lespressione di un concetto o tesi. Se uninfografica non in grado di impressionarti con la qualit del suo design, ma ti insegna qualcosa, ed in grado di persuaderti, sar comunque un prodotto eccezionale.

Chiunque pu trovare delle ricerche online. Ci vuole maestria per rielaborare i dati ed assemblarli graficamente nel migliore dei modi attraverso un netto punto di vista.

5. Attinenza

Niente mi d pi fastidio di vedere una bellissima infografica ospitata da un sito che non ha niente a che vedere con loggetto del prodotto stesso. Per esempio, poco tempo fa ho condiviso uninfografica splendida. Mi piaciuta tantissimo, fino a quando non sono andato a vedere quale azienda ha brandizzato limmagine con il proprio logo. inutile dire, che lazienda in questione, non aveva nulla a che vedere con largomento rappresentato. Anche lURL allinterno del quale hai intenzione di inserire limmagine importante tanto quanto linfografica stessa.

6. Condivisibilit
I contenuti con caratteristiche virali sono troppo interessanti per non essere condivisi. La reazione ideale che dovresti aspettarti dai tuoi lettori , Oh, figo! Devo mostrarlo ai miei amici! Per far ci, necessaria una buona dose di design! Ah, e non dimenticare di inserire il codice embed, ed i pulsanti social per la condivisione della tua immagine sui vari networks. Per riscuotere successo da uninfografica, devi assicurarti che il maggior numero di persone possibili siano esposte alla visione del tuo lavoro. Se hai relizzato un buon prodotto, ma non hai nessun pubblico al quale rivolgerti, il tuo lavoro risulter vano.

In conclusione

La bellezza risiede negli occhi di chi guarda, ma esistono anche delle caratteristiche
comuni alle infografiche di successo. Ma niente che io possa dire, pu riassumere cosa rende buona uninfografica meglio di questo diagramma di Venn, creato da David McCandless di Information is Beautiful.