Sei sulla pagina 1di 2

Tenshin Shden Katori Shint Ry (propriet culturale intangibile della prefettura di Chiba) LA PI ANTICA SCUOLA DI ARTI MARZIALI GIAPPONESI

TRAMANDATA ANCORA OGGI La Tenshin Shden Katori Shint Ry un sistema di combattimento codificato a met del periodo Muromachi da Iizasa Chisai Ienao (1387-1488), un comandate militare originario del villaggio di Iizasa (oggi corrispondente alla cittadina di Tako) nel distretto di Katori. Il curriculum tecnico di questa tradizione piuttosto variegato, includendo tra le altre kenjutsu (scherma), iaijutsu (tecniche di estrazione e taglio), sjutsu (tecniche di lancia), naginatajutsu (tecniche di alabarda), shurikenjutsu (tecniche con armi da lancio), bjutsu (tecniche di bastone lungo), chikujjutsu (tecniche di costruzione e fortificazioni di castelli); una scuola di combattimento omnicomprensiva (sg bujutsu), che sarebbe opportuno indicare con il termine bugei jhappan 1 . Attualmente, il caposcuola di 20 generazione vive a Sawara, nella citt di Katori, ed a trasmettere le tecniche della Katori Shint Ry nel dj di Shimofukuda il maestro take Risuke, lunico ad essere in possesso del gokui kaiden (livello di trasmissione totale). La particolarit della Katori Shint Ry di essere sempre mentalmente predisposti ad un combattimento come se ci si trovasse in epoca Sengoku, dove allattacco del nemico si risponde con un attacco ancora pi veloce che ci permetter di sconfiggerlo, e dove ogni tecnica strutturata in modo che qualsiasi colpo sia quello definitivo (ichigeki hissatsu). Durante lallenamento si utilizza il bokut (spada di legno) e non si indossa il bgu (larmatura del kend). Una pratica davvero severa, che ci accosta continuamente al concetto della morte. Dallaltro lato, tuttavia, la scuola proibisce severamente di combattere, secondo il principio per cui la strategia perseguire la pace2. In altre parole, la strategia non altro che un metodo per salvaguardare la pace, un concetto secondo il quale il massimo del risultato ottenere la vittoria senza combattere. Lapprendimento di una tecnica che permette di uccidere con un solo colpo (ichigeki
1

Bugei jhappan una denominazione con la quale ci si riferiva alle arti marziali nella loro totalit. Letteralmente pu essere tradotto come le diciotto arti guerriere. Originatosi in Cina, entr nella cultura militare giapponese probabilmente a met dellepoca Edo. Ad ogni modo, il numero diciotto soltanto indicativo dal momento che le arti da combattimento nipponiche superano nel loro insieme questa cifra. 2 In lingua giapponese questo principio indicato come heih wa heih nari. Ci troviamo dunque di fronte ad un gioco di parole (kakekotoba) in cui i concetti di strategia e pace, seppur scritti con ideogrammi diversi ( e ), si pronunciano allo stesso modo. Cos facendo si sottolinea ancora pi marcatamente che la miglior strategia quella della non belligeranza.

hissatsu) ed il mantenimento della pace (heih). Il maestro take ci ha raccontato un episodio che meglio di ogni altro pu spiegare questa dualit, che a prima vista risulta contradditoria. A dire il vero, durante il 35 anno dellepoca Shwa (1960), quando la Katori Shint Ry fu indicata dalla prefettura come propriet culturale intangibile (era la prima volta che accadeva nel mondo del bud), un responsabile della prefettura stessa lanci una sfida alla nostra scuola. Ci ci lasci molto perplessi, tanto che pensammo addirittura di rinunciare allo status che ci veniva offerto; tuttavia, trattandosi di unoccasione per cui anche il valore storico della scuola sarebbe stato riconosciuto, fu deciso che sarei stato io a battermi contro chi ci aveva sfidato. Poich ero sul punto di affrontare un combattimento contro unaltra scuola (taryjiai), pratica assolutamente vietata nella nostra tradizione, qualora fossi stato sconfitto non avrei potuto fare altro che morire. Questa era la determinazione che avevo allepoca. La prefettura, venuta a conoscenza del fatto che ero risoluto a rischiare la mia vita combattendo senza indossare il bgu, ritir immediatamente la sfida e ci riconobbe come propriet culturale intangibile senza sollevare ulteriori polemiche. Si pu proprio affermare che vincemmo senza combattere. Recentemente, in seguito al boom del bud, molti europei ed americani hanno visitato il dj di take con lobbiettivo di affrontare una pratica spirituale. Il primo straniero ad allenarsi al dj fu lamericano Donn Draeger, maestro di quellAnton Geesink che avrebbe vinto la medaglia doro di jd alle Olimpiadi di Tky. Dopo un addestramento tecnico e mentale durato diciassette anni, divenne la prima persona a divulgare la Katori Shint Ry al di fuori del Giappone. Questa scuola, oggi diffusa in tutto il mondo, rappresenta ininterrottamente da seicento anni lorigine del bud giapponese. Il maestro take, per il quale il peso della tradizione e la responsabilit che da essa ne deriva sono motivo dorgoglio, si fece rappresentante della cultura tradizionale giapponese dimostrando la Katori Shint Ry il 18 Ottobre 2003 nellistituto internazionale di cultura di Narita, in occasione del 13 Summit nippoamericano della societ civile.
Il testo giapponese del seguente articolo contenuto allinterno della homepage della citt di Narita e visualizzabile al seguente indirizzo: http://www.city.narita.chiba.jp/sisei/koho/2003/1015/index.html

Traduzione e note a cura di Sandro Furzi