Sei sulla pagina 1di 6

Molti utenti ci hanno scritto ponendo quesiti precisi riguardo all'accento: quando va segnalato nella scrittura?

e dove va posto, parlando, su alcune parole 'dubbie'? Questa scheda, con l'ausilio de "Il Salvaitaliano", di Valeria della Valle e Giuseppe Patota Milano, Sperling ! "up#er $ditori, %&&&' cercher( di risolvere pi) dubbi possibile* Vade+ecu+ sull'accento: quando indicarlo e dove pronunciarlo ,S- .$//'011$23Quando ci vuole e quando no Quando si parla, l'accento si fa sentire in tutte le parole, perch tutte lo hanno, tranne rarissime eccezioni. Quando si scrive, non sempre c' bisogno di segnare l'accento, anzi: i casi in cui obbligatorio indicarlo sono pochi. Noi, desiderosi di cavarvi da ogni impiccio, ve li indichiamo tutti. Nello scritto, l'accento va segnato: nelle parole tronche (cio accentate alla fine) con pi di una sillaba: La servit emigr in Per! nelle seguenti parole formate da una sola sillaba: d, d, , l, l, n, s, s, t, ci, gi, gi, pi, pu, sci. "a attenzione: le prime nove parole di #uesta lista hanno dei corrispettivi che vanno scritti senza accento. $n particolare, l'accento va +esso su*** d (verbo dare): "i d fastidio d (il giorno): 'a sera del d di festa (verbo essere): stanca l (avverbio di luogo): vai l l (avverbio di luogo): *imani l n (congiunzione negativa): N carne n pesce s (pronome): +hi fa da s fa per tre s (affermazione): , mi piace l'accento non va +esso su*** da (preposizione): %engo da &ari di (preposizione): ( amico di "arco e (congiunzione): coltelli e forchette la (articolo o pronome): La pizza, la mangi) li (pronome): Non li vedo ne (avverbio o pronome): "e ne vado! te ne importa) se (congiunzione): e torni, avvisami si (pronome): "arzia non si sopporta

t (la bevanda): ,na tazza di t te (pronome): -ico a te. $n tutte le altre parole di una sillaba l'accento non va segnato. Nei casi di ambiguit/, #uando una parola si distingue da un'altra solo per la diversa posizione dell'accento, pu0 essere utile indicarlo. 1er esempio: mi pare che !itino #ui l'ncora della nave un bell'a!itno non anc"ra tornato

2lcuni, #uando il pronome s seguito da stesso e medesimo, tralasciano di indicare l'accento, perch in #uesto caso il se pronome non pu0 confondersi con se congiunzione: se stesso, se medesimo. Noi, per0, consigliamo di indicare l'accento anche in #uesto caso, e #uindi di scrivere s stesso, s medesimo. 1er #uanto riguarda la parola su, meglio scriverla sempre senza accento: 3%enite su.3 4crivete do (prima persona del presente indicativo di dare) e soprattutto sto (prima persona del presente indicativo di stare) sempre senza accento: 35i do ragione3, 3 to #ui ad aspettarti3. Qualcuno mette l'accento sul verbo do, per distinguerlo dalla nota musicale: ma

nessuno confonderebbe #uesti due do, cos6 come nessuno confonde i due re. 'a stessa indicazione vale per #a e sta (terze persone del presente indicativo di #are e stare) e per gli avverbi qui e qua, che non devono mai avere l'accento. Acuto e grave 7...8 stiamo parlando 7...8 dei due diversi tipi di accento che possono caratterizzare le parole. ''accento di perc$, per esempio, non lo stesso di ca##: il primo, che va dal basso verso l'alto, si chiama acuto, mentre il secondo, che va dall'alto verso il basso, si chiama grave. $n genere, #uando si scrive, non si fa attenzione al tipo di accento, e lo si segna come un trattino obli#uo da appoggiare distrattamente sulla vocale finale. "a nell'uso veramente corretto le cose non stanno cos6: con l'accento acuto (9) indichiamo la e chiusa di perc$, con l'accento grave (:) indichiamo la e aperta di ca##. 4e vogliamo che il nostro scritto sia impeccabile, dobbiamo rispettare #ueste differenze: soprattutto se non scriviamo a mano, ma usiamo una macchina per scrivere o il computer, distinguiamo fra la e la : sulla tastiera c' un tasto apposta per #uesto. 1er aiutarvi, vi diamo l'elenco della parole pi comuni che richiedono l'accento acuto sulla e finale: a##inc$, !enc$, cosicc$, #inc$, giacc$, n, nonc$, perc$, poic$, purc$, s (#uando pronome: 3"arco pensa solo a s3), sicc$, ventitr e tutti i composti di tre (trentatr, quarantatr, centotr, ecc.)! infine, le terze persone singolari del passato remoto di verbi come !attere, potere, ripetere, ecc.: !att, pot, ripet, ecc. $n tutti gli altri casi, l'accento sulla e finale grave. *icordate, in particolare, di segnarlo sulla terza persona del presente indicativo del verbo essere: , su t e su ca##. 7...8 %%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%%% Sen4a indugiare in ulteriori spiega4ioni, si #ornisce qui una lista di ter+ini dall'accenta4ione "dubbia", tratti sia dal testo gi( citato sia inseriti su suggeri+ento dei nostri lettori co+e 0lessandro 5*, Giovanni 5*, 2ino 5*, 0ngelo 1*, 6rancesco 1*, .onatella 6*, 0lessandra G*, 5ianca G*, $lena G*, Maria 3eresa G*, /ucia /*, Michela /*, /eonardo M*, 2icoletta M*, 1hiara S*, Viviana S*, 0ndrea 3*', proponendo l'accenta4ione pi)' corretta* 0bb(cino 7 abbac8no (voce del verbo a!!acinare): pronuncia pi sorvegliata abbacno 0bba8no 7 abb(ino (sopraelevazione sul tetto di un fabbricato): abbano 9brogo 7 abr:go (voce del verbo a!rogare): io brogo, ti broghi, egli broga, loro brogano 0crib8a 7 acr8bia ('precisione miracolosa'): acriba 0d)lo 7 (dulo (voce del verbo adulare): adlo 0lcal8no 7 alc(lino ('che ha #ualit/ di alcali, relativo agli alcali'): alcalno, ma il sostantivo maschile plurale lcali, non alcli 0lch8+ia 7 alchi+8a: accettabili entrambe le pronunce, alchima pi fre#uente 0lopec8a 7 alop;cia ('caduta di capelli'): accettabili entrambe le pronunce! la prima si rif/ al greco, la seconda al latino 0+(ca 7 (+aca: la pronuncia corretta amca 0na+or#:si 7 ana+:r#osi: entrambe le pronunce sono corrette! la prima pi comune, #uella con l'accento ritratto si rif/ al greco. 0n:dino 7 anod8no ('insignificante'): andino 0ppend8ce 7 app;ndice: la pronuncia corretta appendce 9rista 7 ar8sta: la pronuncia corretta rista 0rr:go 7 (rrogo (voce del verbo arrogare): la pronuncia corretta io arrgo, tu arrghi, egli

arrga, loro arrgano 0rterioscl;rosi 7 arterioscler:si: accettabili entrambe le pronunce! la prima segue il greco, la seconda il latino 0ss<lo 7 (ssolo: la pronuncia corretta asslo (da a solo) 0ut:dro+o 7 autodr:+o: la pronuncia corretta autdromo 5ala)stra 7 bal(ustra ('parapetto che chiude un balcone, una scalinata'): balastra 5a)le 7 b(ule: la pronuncia corretta bale 5occi:lo 7 b:cciolo: la pronuncia corretta boccilo 5olscev8co 7 bolsc;vico: la pronuncia pi corretta bolscevco 1ad)co 7 c(duco: la pronuncia corretta cadco 1all8#ugo 7 calli#)go: la pronuncia corretta callfugo 1(nide 7 can8de ('della famiglia dei &nidi'): la pronuncia corretta cnide 1ar8s+a 7 c(ris+a: la pronuncia pi corretta carsma 1ent;llino 7 centell8no: la pronuncia corretta centellno 1irc)ito 7 circu8to: circito #uando ci si riferisce al 'percorso di una gara' o a un 'circuito elettrico', circuto come participio passato del verbo circure 1laustr:#obo 7 claustro#:bo (come claustro#!ico 'chi ha paura degli spazi chiusi'): la pronuncia corretta claustrfobo 1odard8a 7 cod(rdia: la pronuncia corretta codarda 1oll(nt 7 c:llant ('calzamaglia fine'): la pronuncia corretta collnt 1:lossal 7 col:ssal ('film grandioso e spettacolare'): la pronuncia corretta colssal Io c:nstato 7 io const(to: entrambe le pronunce sono solitamente registrate dai dizionari, ma la prima a venire indicata ; e #uindi #uella pi corretta ; io constto 1:rreo 7 corr;o ('imputato di un reato insieme con altri'): la pronuncia pi corretta ; e meno usata ; crreo 1os+opol8ta 7 cos+op:lita: la pronuncia corretta cosmopolta 1uc)lo 7 c)culo: la pronuncia corretta cuclo 1)pido 7 cup8do: se usato nel senso di aggettivo, 'bramoso', cpido, se ci si riferisce al dio dell'amore, Cupdo .agherr:tipo 7 dagherrot8po (vecchio tipo di fotografia): la pronuncia corretta dagherrtipo .(rsena 7 dars;na (parte del porto destinata alle riparazioni navali): la pronuncia corretta drsena .epli(nt 7 d;pliant: la pronuncia corretta deplin (senza la 't' finale, essendo una parola francese) .i(triba 7 diatr8ba ('discorso polemico'): pronuncia etimologicamente pi corretta ditriba, pi comune diatrba .issuad=re 7 dissu(dere: la pronuncia corretta dissuadre .iur;si 7 di)resi: da preferire la pronuncia diursi $cch8+osi 7 ecchi+:si: la pronuncia corretta ecchmosi >de+a 7 ed;+a: accettabili entrambe le pronunce! la prima viene dal greco, la seconda dal latino

$d8le 7 ;dile: la pronuncia corretta edle $l;ttrodo 7 elettr:do: la pronuncia corretta elttrodo $l;vo 7 ;levo: preferibile la pronuncia all'italiana io elvo, tu elvi, egli elva. 'a pronuncia io levo, tu levi, egli leva si rif/ invece al latino $l4ev8ro 7 el4;viro ('articolo di fondo della pagina letteraria di un giornale'): la pronuncia corretta elzevro $n)resi 7 enur;si: la pronuncia corretta enursi $p:do 7 ;podo (nella metrica classica, verso minore che seguiva a uno maggiore formando con esso un periodo metrico): la pronuncia corretta epdo $rrata c:rrige 7 errata corr8ge ('lista di errori da correggere, posta in fondo ai libri'): la pronuncia corretta errata crrige $spl;to 7 ;spleto (voce del verbo espletare): la pronuncia pi corretta io esplto, tu esplti, egli esplta >ure?a 7 eur;?a ('evviva'): la pronuncia corretta ure a 6ar8ngeo 7 #aring;o: la pronuncia corretta faringo 6l:gosi 7 #log:si ('infiammazione'): accettabili entrambe le pronunce, la rpima derivante da greco, la seconda dal latino 6ort)ito 7 #ortu8to: la pronuncia pi corretta e diffusa fortito G:+ena 7 go+;na: la pronuncia corretta gmena Gratu8to 7 grat)ito: la pronuncia corretta gratito Gua8na 7 gu(ina: la pronuncia corretta guana @lare 7 il(re: la pronuncia corretta lare @+pari 7 i+p(ri: la pronuncia corretta mpari In(ne 7 8nane ('inutile, inefficace'): la pronuncia corretta inne Inc(vo 7 8ncavo: la pronuncia corretta incvo In#8do 7 8n#ido: la pronuncia corretta infdo @nternet 7 Intern;t: la pronuncia corretta !nternet Io int;rseco 7 io inters;co: la pronuncia giusta io intrseco, tu intrsechi, egli intrseca""" essi intrsecano Io 8nti+o 7 io int8+o (voce del verbo intimare): si pu0 dire sia io intmo, all'italiana, o io ntimo, alla latina Isl(+ 7 @sla+: la pronuncia corretta #slm Is:topi 7 isot:pi: la pronuncia corretta istopi /ecc:rnia 7 leccorn8a: la pronuncia corretta leccorna /e+n8scata 7 le+nisc(ta ('curva piana a forma di otto'): la pronuncia corretta lemniscta /ib8do 7 l8bido: la pronuncia corretta libdo /)brico 7 lubr8co ('disonesto', 'lascivo'): la pronuncia corretta lbrico Med8ceo 7 +edic;o: la pronuncia corretta medceo Mel:+ane 7 +elo+(ne ('appassionato di musica'): la pronuncia corretta melmane

M8+esi 7 +i+;si: entrambe le pronunce sono accettate! la prima deriva dal greco, la seconda dal latino Moll8ca 7 +:llica: la pronuncia corretta mollca Monol8to 7 +on:lito: entrambe le pronunce sono corrette. 2lcuni vocabolari, come il -izionario $taliano 4abatini +oletti (-$4+), riportano monlito come forma da preferire. $ dizionari riportano anche monolte, forma derivata dal francese, altrettanto corretta. Mul8ebre 7 +uli;bre ('femminile'): la pronuncia corretta mulebre 2;crosi 7 necr:si: entrambe le pronunce sono accettate! la prima deriva dal greco, la seconda dal latino 2ob;l 7 2:bel: la pronuncia corretta $obl 2:cciolo 7 nocci:lo: ncciolo #uando si parla del 'guscio legnoso che ricopre il seme di alcuni frutti', noccilo se si parla dell'albero che d/ le noccile -+e:pata 7 o+eop(ta: la pronuncia corretta omepata A+ero 7 o+;ro: mero in riferimento all'osso che va dalla spalla al gomito! mentre il poeta %mro -ssi+:ro 7 oss8+oro: sono corrette entrambe le pronunce -ste:pata 7 osteop(ta: la pronuncia corretta ostepata Per<ne 7 p;rone: la pronuncia corretta perne Persuad=re 7 persu(dere: la pronuncia corretta persuadre Pres(go 7 pr;sago ('che presagisce gli avvenimento futuri'): la pronuncia corretta presgo Pros(pia 7 prosap8a ('stirpe', 'schiatta'): la pronuncia corretta prospia Pud8co 7 p)dico: la pronuncia corretta pudco Beg8+e 7 r;gi+e: la pronuncia corretta regme B:bot 7 rob:t 7 rob:: la pronuncia pi corretta rbot Bubr8ca 7 r)brica: la pronuncia corretta rubrca S(lgari 7 Salg(ri (cognome del famoso scrittore di romanzi d'avvenutura): la pronuncia corretta &algri Sal)bre 7 s(lubre: la pronuncia corretta salbre S(rtia 7 sart8a (cavi di rinforzo degli alberi delle navi): la pronuncia corretta srtia Scandin(vo 7 scand8navo: pi corretto scandinvo, molto usato ma meno corretto scandnavo Io sep(ro 7 io s;paro (voce del verbo separare): la pronuncia italiana e pi diffusa io sepro, tu sepri, egli sepra! la pronuncia io sparo, tu spari, egli spara non sbagliata, ma riprende l'uso latino. Ser:tino 7 serot8no ('serale'): la pronuncia corretta sertino S8lice 7 sil8ce ('diossido di silicio'): la pronuncia corretta slice Io str(ripo 7 io strar8po: la pronuncia corretta io strarpo Sut)ra 7 s)tura: la pronuncia corretta sutra 3ars8a 7 t(rsia (composizione formata da tipi diversi di uno o pi materiali): la pronuncia corretta tarsa 3;r+ite 7 ter+8te: la pronuncia corretta trmite

3ral8ce 7 tr(lice: la pronuncia corretta tralce /')ltra 7 l'ultr(: la pronuncia pi diffusa ultr Cpupa 7 up)pa (tipo di volatile): la pronuncia corretta pupa ,r(li 7 Crali: la pronuncia corretta 'rli ,t;nsile 7 ,tens8le: se usato come aggettivo, es. la macc$ina utensile, la parola va pronunciata utnsile! se la parola viene usata da sola, es. l'utensile del #a!!ro, va pronunciata utensle Io val)to 7 io v(luto: la pronuncia pi corretta io valto, tu valti, egli valta D(##iro 7 4a##8ro: la pronuncia pi diffusa zaffro, ma zffiro non sbagliato, perch segue la pronuncia greca.