Sei sulla pagina 1di 0

Rappresentazione

dellinformazione
2
Rappresentazione dellinformazione
Definizione di messaggio
Misura dellinformazione di un messaggio
Sistemi numerici non posizionali
Sistemi numerici posizionali
Sistema binario
Numero di cifre necessario per
rappresentare una quantit
Conversione decimale-binario e viceversa
Operazioni binarie
Definizione del complemento alla base
3
Rappresentazione dellinformazione
Codici
Definizione di alfabeto, stringa e codifica
Condizioni di reversibilit
Codifica normale
Codifica dei numeri
Codifica dei numeri con segno
Rappresentazione in modulo e segno
Somma e sottrazione in modulo e segno
Rappresentazione in complemento
Somma e sottrazione in complemento
4
Rappresentazione dellinformazione
Codifiche di caratteri alfanumerici
Codici EBCDIC, ASCII
Codici a rilevazione e correzione di errore
Distanza di Hamming
5
Rappresentazione dellinformazione
ARITMETICA DEL COMPUTER
Accuratezza e precisione di una
rappresentazione
Approssimazione per arrotondamento e
troncamento
Rappresentazione esponenziale
Forma esponenziale binaria normalizzata
Rappresentazione interna in virgola mobile
6
Rappresentazione dellinformazione
ERRORI
Errore assoluto e relativo
Errore di conversione
Propagazione degli errori
Cancellazione sottrattiva
7
Rappresentazione dellinformazione
Il termine informazione nel linguaggio
comune e spesso usato come sinonimo di
messaggio.
Def. : MESSAGGIO e una combinazione di
simboli.
Def . : I NFORMAZI ONE e l a mi sura
dellampiezza della classe dei messaggi
alla quale appartiene un dato messaggio.
8
Rappresentazione dellinformazione
Esempio
Prendiamo un messaggio XXXX dove X e
uno dei simboli dellalfabeto standard
(A,B,...,J,K,...,Z). Linformazione e data
dalla cardinalita dellinsieme di messaggi
formati da 4 simboli X
XXXX ! (26)
4
9
Rappresentazione dellinformazione
Linformazione viene misurata in bit.
Il numero di bit di informazione di ogni
messaggio e dato per convenzione dal log
2

della numerosit della classe di messaggi
disponibili.
Una informazione di n bit puo essere
rappresentata da uno fra 2
n
simboli diversi o
da un insieme ordinato di n simboli binari
10
Rappresentazione dellinformazione
Esempio
Sia dato un messaggio XXYYY (X e uno dei
simboli dellalfabeto standard (A,B,...,Z), Y
e uno dei simboli dellalfabeto binario (0,1))
Linformazione e: (26)
2
x(2)
3
.
Linformazione misurata in bit e:
log
2
((26)
2
x(2)
3
)
11
SISTEMI NUMERICI
Un sistema numerico e definito da :
CIFRE ;
REGOLE da applicare per costruire i
numeri
Sistemi numerici NON POSIZIONALI: il
valore delle cifre e indipendente dalla loro
pos i z i one al l i nt er no del numer o
(numerazione romana MC CM) ;
12
SISTEMI NUMERICI
Sistemi numerici POSIZIONALI: il valore di
ogni cifra dipende dalla sua posizione
allinterno del numero, ad ogni posizione e
associato un peso p
i
. Il valore del numero e
determinato dalla somma dei prodotti di
ciascuna cifra per il peso associato alla sua
posizione.
N = d
n-1
d
n-2
........ d
1
d
0
V(N) = d
n-1
* p
n-1
+d
n-2
* p
n-2
+ ..+ d
1
* p
1
+ d
0
* p
0

(notazione espansa)

13
Sistemi numerici posizionali a
base fissa
E un sistema numerico dove vale la seguente
relazione:
P
i
=r
i


(r e la base della rappresentazione, binario r=2,
ottale r=8, decimale r=10, esadecimale r=16)
N = d
n-1
d
n-2
........ d
1
d
0
.......... d
- m

14
Sistemi numerici posizionali a
base fissa
V(N) = d
n-1
* r
n-1
+ d
n-2 *
r
n-2

+
......... +
d
- m
* r
m
;
V(N)=!
i=-m .. n-1
d
i
r
i
0" d
i
" (r 1)
d rappresenta la cifra
n rappresenta il numero di cifre della parte intera
m rappresenta il numero di cifre della parte frazionaria
d
n 1
e la cifra piu significativa
15
CARATTERISTICHE GENERALI DEI SISTEMI DI
NUMERAZIONE A BASE FISSA
RANGO ILLIMITATO: Qualunque numero intero
pu essere rappresentato;
RAPPRESENTAZIONE UNICA: Ogni numero e in
corrispondenza con un solo insieme ordinato di
cifre;
NON RIDONDANTE: Ad ogni insieme ordinato di
cifre corrisponde un solo numero non rappresentato
da altri insiemi ordinati.
16
Sistema decimale : r = 10 ; d = 0,1,2,.....,9 ;
N = d
n-1
* 10
n-1
+ d
n-2 *
10
n-2

+ . +
d
- m
* 10
m
Sistema binario : r = 2 ; d = 0,1 ;
Vantaggio: minor numero di simboli fondamentali
(0,1) => facilit di stabilire una corrispondenza
biunivoca con due possibili stati di funzionamento
dei circuiti elettronici;
Svantaggio: maggior numero di cifre necessarie per
rappresentare un numero
(2 cifre decimali => 7 cifre binarie).
17
Nume r o di c i f r e ne c e s s a r i o pe r
rappresentare una quantit :
Con n bi t i l numer o X pi u gr ande
rappresentabile e 2
n
-1, il numero piu piccolo
e 2
n-1
2
n-1
-1<X!2
n
-1
2
n-1
<X+1!2
n
log
2
2
n-1
<log
2
(X+1)!log
2
2
n
n-1<log
2
(X+1)!n
18
Conversione binario-decimale
Notazione espansa :
N = d
n-1
* 2
n-1
+ d
n-2 *
2
n-2

+ ........ +
d
- m
* 2
m
oppure
N = ((d
n-1
* r + d
n-2
)*r
+
d
- 3
)... r+d
0
19
Conversione decimale-binaria
N = d
n-1
* 2
n-1
+ d
n-2 *
2
n-2

+ ........ +
d
- m
* 2
- m

dividendo per 2 la parte intera si ottiene il bit
meno significativo :
N = 2(d
n-1
* 2
n-2
+ d
n-2 *
2
n-3

+ ........ +
d
1
)+

d
0

nel caso di frazioni decimali si moltiplica per
2 la parte frazionaria e si ottiene la cifra pi
significativa:
N = d
-1
* 2
-1

+ ........ +
d
- m
* 2
- m

2N = d
-1

+
d
-2
* 2
-1

+ ........ +
d
- m
* 2
- m+1

20
Esempio
35,406
0,406 * 2 = 0,812
0,812 * 2 = 1,624
0,624 * 2 = 1,248
0,248 * 2 = 0,496
0,496 * 2 = 0,992
0,992 * 2 = 1,984
100011,011001
35 1
17 1
8 0
4 0
2 0
1 1
0
21
Operazioni binarie
Addizioni fondamentali tra due cifre
binarie :
0 + 0 = 0
0 + 1 = 1
1 + 0 = 1
1 + 1 = 0 con riporto di 1
Moltiplicazione binaria si riduce ad una
serie di addizioni
22
Operazioni binarie
Sottrazione binaria
0 - 0 = 0
1 - 0 = 1
1 - 1 = 0
0 - 1 = 1 con prestito dal bit di peso
superiore
5 - 3 0 1 0 1 -
0 0 1 1 =
0 0 1 0
23
Complemento alla base
Dato un numero X in base r di n cifre nella
parte intera, il complemento alla base e
definito come:

Es. X = 33, r = 10, n = 2 =>
= 10
2
X = 100 33 = 67
24
Complemento alla base - 1
Dato un numero X in base r di n cifre nella
parte intera, il complemento alla base - 1 e
definito come :
Es. X = 01101, r = 2, n = 5 =>
(2
5
1) X = (100000 1) X =
11111 01101 = 10010
r
n
!1
( )
! X
25
I complementi possono essere utilizzati
per effettuare le sottrazioni
A e B decimali di 4 cifre
Y = A B
Y = A B + ( 9999 + 1 10000)
Y = A + ((9999 B) + 1) 10000
Sot t r ar r e 10000 cor r i sponde a non
considerare lultimo riporto.
I complementi possono essere utilizzati
per effettuare le sottrazioni
5 - 3
5 => 00101 3 => 00011 -3 =>11101

0 0 1 0 1 +
1 1 1 0 1 =
-------------
1 0 0 0 1 0
26
27
SISTEMA OTTALE
r = 8, d
i
= 0,1,2,3,4,5,6,7 ;
base potenza del 2 => facilit di conversione in binario
conversione ottale-binaria
321,66 (ottale) => 011 010 001,110 110
conversione binario-ottale
10101, 11 => 010101,110 =>25,6 (ottale)
Conversione decimale-ottale
Divisione per 8 per la parte intera e prodotto per 8 per la
parte decimale
Conversione ottale-decimale
Notazione espansa
28
Operazioni ottali
Addizione ottale: se la somma di una colonna e
della base (8) il valore finale della colonna si ottiene
sottraendo piu volte 8 fino ad ottenere un valore <
della base. Il numero di sottrazioni costituisce il
riporto da effettuare sulla cifra a sinistra.
Moltiplicazione ottale: e analoga al sistema
decimale;
Sottrazione ottale : si riconduce alla addizione
mediante complemento alla base ;
Divisione ottale : e analoga al sistema decimale ;
376 + 247 (base 8) =
3 7 6 +
2 4 7 =
-----------
13
- 8
-----------
(1) 5
12
- 8
-----------
(1) 4 5
6 4 5
29
30
SISTEMA ESADECIMALE
r = 16 ; d = 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 A B C D E F
base potenza del 2 " facilit di conversione in binario
Conversione decimale-esadecimale : metodo delle
divisioni successive ;
Conversione esadecimale-decimale : si utilizza la
notazione espansa
Conversione esadecimale-binaria
A3,62 => 1010 0011, 0110 0010
Conversione binaria-esadecimale
110111,101 => 00110111,1010 => 37,A
31
Operazioni in esadecimale
Addizione esadecimale: se la somma di una
colonna e della base (16) il valore finale della
colonna si ottiene sottraendo piu volte 16 fino ad
ottenere un valore < della base. Il numero di
sottrazioni costituisce il riporto da effettuare sulla
cifra a sinistra.

Sottrazione esadecimale : si riconduce alla
addizione mediante complemento.
32
CODICI
Un codice e un sistema di simboli che permette la
rappresentazione dellinformazione.

Def. Con il termine ALFABETO si indica un insieme
finito di simboli (caratteri), tra loro distinti.

Def. Si dice PAROLA o STRINGA di un alfabeto una
qual unque successi one f i ni t a di carat t eri
dellalfabeto.
33
Codici
Def. Dato un insieme I di oggetti qualsiasi, si
dice codifica dellinsieme I mediante parole
di un alfabeto L, il procedimento che
permette di stabilire una corrispondenza
biunivoca tra gli elementi dellinsieme I e le
parole di un sottoinsieme Q dellinsieme
delle parole di L.
34
Condizioni che assicurano la reversibilit
Def.: la stringa P detta sezione iniziale
della stringa Q se Q ottenuta dalla
concatenazione di P ed R ( Q = PR) con R
stringa qualsiasi, anche vuota.
1. Ogni simbolo dellalfabeto di ingresso deve
essere codificato in modo diverso
2. I codici corrispondenti di ogni simbolo
dellalfabeto di ingresso devono avere una
sezione iniziale distinta
35
Codifica normale
Se verificata la condizione 1, la 2 risulta
automaticamente verificata se a tutti i simboli
in ingresso corrispondono codici della stessa
lunghezza.
A 000
B 001
C 010
D 100
36
Codifica dei numeri
Codice binario stretto
0 00000
1 00001
18 10010
Codifica BCD (Binary-Coded Decimal)
0 0000
1 0001
18 0001 1000
37
Codifica dei numeri con segno
Quando i numeri sono rappresentati in binario stretto si
riserva un bit alla sinistra della cifra piu significativa per il
segno. Ovviamente tutti i numeri devono essere
rappresentati con uno stesso numero predefinito di bit
e il risultato di operazioni numeriche tra due numeri
deve poter essere contenuto in tale lunghezza.
Es. con 6 bit possibile rappresentare numeri compresi tra
0 e 2
6
1 = 63
111111 + 1 = 000000 (64 = 0)
000000 1 = 111111
64 congruente a 0 modulo 64
38
Codifica dei numeri con segno
RAPPRESENTAZIONE IN MODULO E SEGNO
Se il numero espresso con n bit, gli n-1 bit meno
significativi sono riservati al modulo, il piu significativo al
segno
Convenzione bit di segno:
0 per il segno positivo
1 per il segno negativo
esempio:
+5 con 4 + 1 cifre ! 0 0101
- 5 con 4 + 1 cifre ! 1 0101

39
Somma e sottrazione in modulo e
segno
1) X e Y hanno lo stesso segno. Si esegue la somma dei
moduli

2) X e Y hanno segno opposto.
se |X| > |Y| ! |X| |Y|, segno di X
se |X| < |Y| ! |Y| |X|, segno di Y ottenuto come :
-(|X| |Y|) = 0 - (|X| |Y|) =
2
n
- (|X| |Y|), complemento a 2 della differenza dei moduli.

|Y| sottratto da |X| , se non c prestito il risultato
corretto ed il segno quello di X, altrimenti si complementa
a 2 il risultato ed il segno quello di Y.
5 - 4 00101 - 00100 = 00001
4 - 5 0100 - 0101 = 1111(prestito) =>
10001
1 0001 -1 => (1110 +1) = 1111
40
41
Rappresentazione in
complemento
I numeri positivi sono rappresentati dal loro
modulo e hanno il bit del segno uguale a 0, i
numeri negativi sono rappresentati dal compl.
a 2 del corrispondente numero positivo, segno
compreso.
Es: + 5 00101
- 5 11011
42
Somma e sottrazione in
complemento
Dati 2 numeri positivi X e Y di n+1 bit (compreso il bit
del segno), i possibili casi di somma algebrica sono :

+X+Y
+X-Y =
-X+Y =
-X-Y =
43
Somma e sottrazione in
complemento
+X +Y, non si generano riporti oltre il bit del segno, il
risultato il valore cercato ;
+X-Y e -X+Y,
se il risultato positivo, viene generato un riporto
oltre il bit del segno, il risultato il valore cercato.
Es. +3 -2
+3 0011; +2 0010; -2 1110
0011+
1110=
10001
44
Somma e sottrazione in
complemento
+X-Y e -X+Y
Se il risultato negativo, non viene generato
alcun riporto oltre il bit del segno che assume
il valore 1 ; il risultato che si ottiene
rappresentato in complemento
Es. +3 -4
+3 0011; +4 0100; -4 1100
0011+
1100= 1111
45
Somma e sottrazione in
complemento
-X-Y il risultato negativo e viene generato
un riporto oltre al bit del segno che assume
il valore 1.
Es. -3 -4
+3 0011; -3 1101; +4 0100; -4 1100
1101+
1100=
11001
46
CODIFICHE DI CARATTERI
ALFANUMERICI
Def. ALFABETO esterno di un calcolatore e
linsieme dei caratteri che il calcolatore e in grado
di distinguere ;
Codifica BCD a 6 bit, a 8 bit
Codifica EBCDIC (Extended Binary Coded
Decimal Interchange Code) ;
Codifica ASCII (American Standard Code for
Information Interchange ) ;
ASCII Standard e Esteso, UNICODE (65536), UCS
(Universal Character System 4Byte)
47
CODICI A RILEVAZIONE E
CORREZIONE DI ERRORE
Def.: la DISTANZA DI HAMMING (per codici binari a
lunghezza fissa) e il numero di bit di pari peso in cui due
codifiche differiscono.
Es. 110011 000111 ! distanza 3
La distanza di Hamming di un codice la distanza minima
tra tutte le possibili coppie di codifiche appartenenti a quel
codice
Es. 110011 000111 111011 !
distanza 1
La distanza di Hamming indica quanti bit devono
variare (errori) in una codifica per ottenere unaltra
codifica valida dello stesso codice
48
Per rilevare N errori il codice deve avere una
distanza
d = N + 1
(commettendo N errori la codifica ottenuta ancora
diversa da tutte le altre del codice)
per correggere N errori il codice deve avere una
distanza
d = 2N + 1
(commettendo N errori la codifica ottenuta ancora
la pi vicina a quella di partenza)
49
Esempio: consideriamo il codice costituito dalle
seguenti codeword:
0000000000
0000011111
1111100000
1111111111
d= 5, per cui corregge fino a 2 errori
Trasmesso 0000011111
00000000111 " 0000011111
00000000110 " 0000000000
50
Codici a controllo di parita
Ad un codice minimale si aggiunge un bit in
modo tale da rendere pari il numero di 1 di
ogni codifica (parit pari)
Es. 001 ! 1 001
010 ! 1 010
011 ! 0 011
un numero pari di errori nella stessa codifica
non sono rilevati
51
Ognuna delle 2
m
stringhe legali ha n stringhe
illegali a distanza 1 " ognuna delle 2
m
stringhe
legali necessita di n+1 combinazioni di bit
dedicate
(n+1)2
m
! 2
n
m + r + 1 ! 2
r

Minimo valore di r per correggere errore
singolo su stringhe di n=m+r bit
52
Minimo valore di r per correggere errore
singolo su stringhe di m+r bit
53
Il bit pi significativo corrisponde alla posizione 1;
Tutti i bit la cui posizione una potenza del 2
sono bit di controllo (1, 2, 4, 8, 16,..), nei
rimanenti bit vengono sistemati gli m bit di dati (3,
5, 6, 7, 9, 10,..);
Ogni bit di controllo forza la parit di un insieme di bit,
incluso se stesso.
Un bit pu essere incluso in diversi insiemi di parit.
Il bit di posizione i verificato dai bit di controllo
le cui posizioni sommate valgono i.
Codice di Hamming
54
Codice di Hamming
1 " 1
2 " 2
3 " 1, 2
4 " 4
5 " 1, 4
6 " 2, 4
7 " 1, 2, 4
.
1 controlla 1, 3, 5, 7, 9, 11, 13, ..
2 controlla 2, 3, 6, 7, 10, 11, 14, .
4 controlla 4, 5, 6, 7, 12, 13, 14,.
8 controlla 8, 9, 10, 11, 12, 13, ..
16 controlla 16,17, 18, 19,
Il bit b controllato dai bit b
1
,b
2
,..b
j
tali che b
1
+b
2
+..+b
j
=b
55
Codice di Hamming
110101 " xx1x101x01 " 1110101101
posizione 1 verifica parit di 1,3,5,7,9
xx1x101x01 " 1x1x101x01
posizione 2 verifica parit di 2,3,6,7,10
xx1x101x01 " x11x101x01
posizione 4 verifica parit di 4,5,6,7
xx1x101x01 " xx10101x01
posizione 8 verifica parit di 8,9,10
xx1x101x01 " xx1x101101
56
Codice di Hamming
110101 " xx1x101x01 " 1110101101
Errore sul bit 6 " 1110111101
Bit 6 controllato da:
2 controlla 2, 3, 6, 7, 10
4 controlla 4, 5, 6, 7
Inoltre
1 controlla 1, 3, 5, 7, 9
8 controlla 8, 9, 10
57
Aritmetica del computer
Un computer puo trattare solo un numero
finito di cifre per volta ! spesso un numero
memori zzat o puo rappresent are una
quantita solo in modo approssimato
(es. numeri irrazionali: ).
Laccuratezza di un numero approssimato e
spesso misurata con il numero di cifre
significative della sua rappresentazione.
58
Aritmetica del computer
Regole formali per le cifre significative:
1) ogni cifra diversa da 0 e sempre significativa;
2) la cifra 0 e significativa se si trova tra altre cifre
significative
3) la cifra 0 non e mai significativa se precede tutte
le cifre diverse da zero
4) gli 0 finali sono significativi se il numero
rappresentato contiene il punto decimale
( 3,3300; 33,300; 0,0033300 hanno tutti 5 cifre
significative)
59
Tecniche di approssimazione
dei valori numerici
Troncamento: lerrore massimo di
troncamento pu essere quasi uguale
allintero valore posizionale dellultima cifra
conservata,
lerrore medio tende a " del valore
posizionale dellultima cifra conservata.
60
Tecniche di approssimazione
dei valori numerici
Arrotondamento:
1)se la cifra di controllo e > 5 o = a 5 ma
seguita da una cifra " da 0, la cifra
precedente viene aumentata di 1;
2)se la cifra di controllo e < di 5 la cifre
precedenti restano invariate;
3)se la cifra di controllo e = 5 seguita solo da
0, la cifra precedente resta invariata se e
pari, altrimenti e aumentata di 1.
61
Tecniche di approssimazione
dei valori numerici
Es. approssimazioni 4 cifre significative:
7.43513 ! 7.435,
6.3456 ! 6.346,
3.65250 ! 3.652
Lerrore massimo di arrotondamento e
pari alla met del valore posizionale
dellultima cifra conservata, lerrore
medio tende a zero.
62
Aritmetica del calcolatore
Rappresentazione esponenziale
3.1234 ! 0.31234 * 10 ! 31.234 * 10
-1

Forma Esponenziale Normalizzata
3.1234 ! 0.31234 * 10
Notazione scientifica 112.43 ! 1.1243 * 10
2
Forma esponenziale binaria
33.25 ! 100001.01 rappresentazione in virgola fissa
100001.01 ! 0.10000101 * 2
6
forma esponenziale
normalizzata
63
Rappresentazione in virgola
mobile
segno exp mantissa

segno 0 se positivo, 1 se negativo
exp caratteristica
caratteristica = exp reale +2
n-1
con n numero
di bit exp
64
Rappresentazione in virgola
mobile
Es. 100001.01 ! 0.10000101 * 2
6
7 bit exp, 24 bit mantissa !
caratteristica = 6 + 64 = 70
Segno 0 Caratteristica 1000110
Mantissa 100001010000000000000000
-100001.01 ! - 0.10000101 * 2
6
Segno 1 Caratteristica 1000110
Mantissa 100001010000000000000000
65
Errori
Def. Errore assoluto la differenza fra il
valore reale (A) ed il valore approssimato
( )
Def. Errore relativo il rapporto fra lerrore
assoluto e il valore reale .

66
Errori
Senza conoscere il valore reale di A e
possibile stabilire un limite allerrore relativo
quando A e approssimato o troncato:
Teorema :
quando A arrotondato a P cifre decimali
significative
quando A troncato a P cifre decimali
significative
67
Errori
Errore di conversione
Un numero frazionario decimale limitato pu
trasformarsi in una frazione binaria illimitata
che deve veni r t r oncat a per esser e
memorizzata. Lerrore che ne risulta pu
propagarsi ingrandendosi se il numero viene
usato pi volte nei calcoli.
68
Errori
Propagazione degli errori
A = 2/3 memorizzato con p = 4 cifre significative ! 0.6666
6 * = 0.6666 + 0.6666 = 1.333
1.333 + 0.6666 = 1.999
1.999 + 0.6666 = 2.665
2.665 + 0.6666 = 3.331
3.331 + 0.6666 = 3.997
pi di 6 volte lerrore di partenza
69
Errori
Cancellazione sottrattiva (perdita di cifre
significative quando si sottraggono due numeri molto
vicini)
A = 444.88 B = 444.11
D = A - B = 0.77
Se si tronca alla quarta cifra ! r < 0.1 %
= 0.4448 * 10
3
= 0.4441 *10
3

=0.0007 * 10
3
= 0.7000
pi di 90 volte dello 0.1% dellerrore relativo quando
P =4.