Sei sulla pagina 1di 4

Il mito di AMORE E PSICHE.

Riassunto da Le Metamorfosi di Apuleio. C'erano una volta un re e una regina c e avevano tre !iglie "ellissime# ma la "elle$$a della pi% piccola era tale c e le parole umane non "astavano a descriverla. &a !ama della sua "elle$$a era universale# e tanti venivano a vederla# sia dalla sua citt' c e da altre regioni# e si cominci( a credere c e !osse la stessa dea )enere !inalmente tornata dagli uomini. Alla !anciulla venivano o!!erti doni e le si rivolgevano preg iere come se !osse la dea d'amore# mentre i templi di )enere rimanevano deserti. &a dea allora mont( su tutte le !urie# e c iam( su"ito Amore# suo !iglio# lo conduce alla citt'# gli mostra Psic e e gli dice* +i scongiuro pei vincoli del materno a!!etto# per le soavi !erite delle tue saette# per le dolci "ruciature di ,uesta tua !iaccola# concedi una piena vendetta a tua madre# punisci severamente ,uella "elle$$a tanto insolente# e conduci a termine ,uesto solo e unico compito* !a' c e ,uesta vergine si accenda d'amore ardentissimo per l'uomo pi% malvagio c e la !ortuna a""ia condannato nell'onore# nel patrimonio# nella li"ert'# e in!ine al punto c e in tutto il mondo non se ne possa ritrovare un altro uguale e cos- misera"ile.. Intanto Psic e era ammirata e venerata# ma la sua "elle$$a era tanto al di sopra della dimensione umana c e nessuno osava c iederla in sposa. Mentre le sue sorelle maggiori avevano gi' lasciato la casa per diventare regine# lei intristiva e !iniva con l'odiare la sua "elle$$a divina. /uando vide c e si ammalava# il padre consult( l'oracolo di E!eso# c e gli diede ,uesto responso* .Sulla rupe di un alto monte# o re# poni la !anciulla# ornata con l'a""igliamento del letto di morte. 0on isperare un genero nato da stirpe mortale# ma un crudele# !eroce e viperino male c e con l'ali volando sopra l'etere# tormenta# e !erisce ogni cosa con la !iamma e col !erro. Per lui trema lo stesso 1iove# da lui sono i numi atterriti# ne anno orrore i !iumi e le tene"re stigie.. Si organi$$arono ,uindi per lei le no$$e con il terri"ile sposo# e i suoi reali genitori e gli a"itanti della citt' in lutto l'accompagnarono al luogo dove avre""e incontrato il terri"ile sposo. Psic e consolava i genitori# dicendosi pronta ad a!!rontare il suo destino# c e era scritto nello stesso momento in cui per la sua "elle$$a l'avevano c iamata )enere# e giunta sull'alta rupe indicata dall'oracolo# rimase sola a piangere. Ma ecco c e uno 2e!iro la solleva e la porta in volo !ino a una valle segreta# dove l'adagia su un mor"ido prato# dove si assopisce# per risvegliarsi dopo un sonno ristoratore. Allora scorge un "osco !itto di al"eri alti e grossi# vede un !onte trasparente di ac,ua cristallina# e nel me$$o del "osco# presso il !onte# scorge una reggia edi!icata da mani umane# ma con arti divine.

Ma la cosa pi% meravigliosa !ra tante ricc e$$e era c e da nessuna catena# nessuna porta# nessun guardiano ,uel !or$iere era custodito. 3elle voci sen$a corpo le dicono allora c e tutto ci( c e vede 4 suo# e c e sar' servita e colmata di doni. 3opo un "agno ristoratore e una sontuosa cena Psic e gode di music e celestiali# e poi va a coricarsi. A notte !onda sente una voce soave# e allora# temendo in tanta solitudine per la sua verginit'# si impaurisce e inorridisce# e tanto pi% teme ogni altro male perc 5 non sa. Ed ecco c e gi' le si accosta l'invisi"ile marito# sale sul letto# a gi' !atto di Psic e sua moglie6 e levatosi prima di giorno se ne va. Mentre Psic e viveva nel pala$$o meraviglioso# amata notte dopo notte dall'invisi"ile sposo# i suoi genitori si erano c iusi nel lutto dopo averla perduta# e le sorelle erano andate a con!ortarli. Amore allora disse a Psic e c e presto avre""e corso un grave pericolo perc 5 le sue sorelle sare""ero venute a piangerla alla rupe dove era stata a""andonata* se voleva evitare un grave dolore a lui e una terri"ile disgra$ia a se stessa# non doveva rispondere ai loro ric iami. &ei promise# ma durante il giorno non !ece c e piangere per la sua solitudine# e continu( durante la visita notturna dello sposo# anc e nell'amplesso. Allora lui le disse c e avre""e potuto vedere le sorelle# e donarle ci( c e voleva dal pala$$o* non doveva per( ascoltarle ,uando avre""ero cercato di convincerla a vedere lui# il suo sposo. Se lo avesse !atto lo avre""e perduto per sempre. Psic e gli disse allora c e avre""e pre!erito morire piuttosto c e perderlo# c iun,ue egli !osse# e c e non avre""e voluto cam"iarlo nemmeno con lo stesso Cupido# dio d'amore* poteva ,uindi !ar arrivare le sorelle con lo stesso 2e!iro gentile c e aveva portato lei7 Cos- !u !atto# e Psic e mostr( alle sorelle stupe!atte le ricc e$$e del suo pala$$o# c e sentirono le voci dei servitori invisi"ili# godettero degli splendidi "agni e della tavola sontuosa# e ,uando le rimand( a casa con lo stesso vento leggero le colm( di gioielli "ellissimi e pre$iosi# mentre loro erano gi' prese dall'invidia. &o sposo sconosciuto la avvert- c e avre""ero cercato di !arle perdere tutto ci( c e aveva# e le disse c e il "am"ino c e portava in seno sare""e stato immortale se non avesse in!ranto il segreto# mortale se lo avesse tradito. &e sorelle tornarono alla rupe# e ,uando il solito venticello le port( nel pala$$o di Psic e cominciarono a dirle c e avevano motivo di credere c e lo sposo misterioso !osse un enorme serpente c e la curava e la nutriva per mangiarla insieme al "am"ino c e sare""e nato. &ei allora c iese loro c e le suggerissero un modo per vedere lo sposo sen$a c e se ne accorgesse e loro le consigliarono di armarsi di una lama e# ,uando !osse stato addormentato# di avvicinarsi lentamente sen$a !ar rumore con una lucerna# pronta a tagliargli la testa. Poi se ne tornarono dai loro mariti# e Psic e# pur esitando# mise in atto il piano ordito dalle sorelle invidiose. /uando lo sposo# dopo l'amplesso# giaceva pro!ondamente addormentato# Psic e si !ece !or$a e decise di agire. Ma non appena# all'apparire del lume# si risc iararono i segreti del talamo# scorge la pi% mite di tutte le !iere# la "elva pi% dolce# Cupido in persona. Curiosa Psic e volle toccare ,uelle armi d'Amore# e pungendosi si innamor( di Amore# e gli mandava "aci sen$a s!iorare la sua pelle# per non svegliarlo. In ,uel momento la !iamma della lucerna# !ece uscire una goccia del suo olio c e cadde su una spalla destra del dio. Amore si svegli( per la "ruciatura e immediatamente si al$( in volo.

Psic e voleva morire e si "utt( in un !iume# c e per( la depose dolcemente sulla riva. &' vicino si trovava il dio Pan c e riconoscendo dal suo pallore c e era malata d'amore# le consigli( di pregare il dio alato e di "landirlo con molte lodi# per propi$iarselo. Psic e gli !ece capire c e accettava il suo consiglio e si mise in cammino# e dopo un certo tempo giunse alla citt' dove regnava lo sposo di una delle sue sorelle. Recatasi da lei le raccont( cosa le era successo seguendo il suo consiglio# ma ri!erendo le parole del dio alato disse c e aveva mani!estato l'inten$ione di sposare invece di lei una delle sue sorelle. &a sorella corse allora alla rupe c iamando 2e!iro perc 5 la portasse al pala$$o meraviglioso# ma correndo sulle rocce !in- col precipitare e morire. &a stessa cosa accadde con l'altra sorella# c e !u cos- punita. Amore intanto si era ri!ugiato nella dimora di )enere# e giaceva nel suo letto lamentandosi per la "ruciatura. /uando )enere seppe cos'era successo# corse dal !iglio e gli disse c e unendosi a Psic e aveva diso""edito a lei# sua madre# mancato di rispetto per la propria divina "elle$$a# credendo c e per lui !osse tempo di generare !igli perc 5# evidentemente# considerava lei# )enere# ormai vecc ia. Psic e c iese aiuto a Cerere a e 1iunone# ma nessuna glielo accord(. Allora si present( proprio alle porte della dimora di )enere# ,uesta# ridendo# la mise !ra le mani delle sue ancelle Ansia e +riste$$a perc 5 la torturassero. Poi# preso del !rumento# dell'or$o# del miglio# papaveri e ceci e lenticc ie e !ave# li mescola insieme e li con!onde in un sol mucc io e poi le dice* . Separa in tanti mucc i tutti ,uesti semi# disponili per ordine e separa ,uesti grani uno per uno. Prima di sera l'opera dev'essere terminata. Psic e resta attonita# in silen$io# non sa nemmeno come cominciare. Ma una !ormica e""e piet' di lei# e and( a c iamare tutte le !ormic e c e si trovavano da ,uelle parti# c iedendo loro di aiutare la sposa di Amore. Si precipitano le une sopra le altre# onde di !itte moltitudini# e con grandissimo $elo# una ad una# grano per grano spartiscono tutto il cumulo e divisi e distri"uiti i vari generi# scompaiono celermente alla vista. /uando )enere vide il lavoro !atto# ne attri"u- il merito al !iglio# c e giaceva "en c iuso in un'altra stan$a della casa# e le impose un'altra prova* avre""e dovuto andare a prendere un !iocco di lana d'oro prendendolo dalle pecore meravigliose c e pascolavano in un !iume c e scorreva in !ondo a un dirupo. Psic e si mise in cammino# non perc 5 pensasse di soddis!are la ric iesta di )enere# ma per morire "uttandosi dalle rocce. Ma una canna del !iume# attraversata dal vento# le disse c e avre""e potuto prendere un !iocco di lana se solo avesse aspettato il tramonto del sole# ,uando le meravigliose pecore non sare""ero state !eroci e mortali com'erano sotto il calore del sole. 3oveva ,uindi a!!rontare la prova# e non contaminare le sue sacre ac,ue suicidandosi. Psic e dun,ue port( a )enere la lana d'oro# ma la suocera torn( a dire c e il merito non era suo# e consegnandole una piccola urna le impose di andare a riempirla delle gelide ac,ue di Stige* prova impossi"ile# se non ci !osse stata un'a,uila# c e avendo piet' di lei le prese di mano l'urna e gliela riport( pena delle ac,ue del !iume in!ero. Stavolta )enere si congratul( per la capacit' di sedurre gli aiutanti c e le

consentivano di eseguire i compiti c e lei le a!!idava. Poi le consegn( un vasetto dicendole di andare da Proserpina a c iederle un po' della sua incompara"ile "elle$$a per )enere# c e l'aveva consumata per curare il proprio !iglio malato. Ora c e doveva andare proprio nel regno dei morti# Psic e !u certa di aver concluso la sua vita# e salita su un'alta torre voleva ancora suicidarsi. Ma la torre parl(# le disse c e negli In!eri sare""e andata comun,ue se avesse !allito* tanto valeva c e tentasse la prova invece di andarci direttamente prima di !arlo. &e disse ,uindi di procurarsi due !ocacce impastate con vino e miele# e di mettersi in "occa due monete* le sare""ero servite per !arsi trasportare da Caronte all'andata e al ritorno# mentre le !ocacce avre""ero ammansito il cane guardiano Cer"ero. Seguendo le istru$ioni della torre# Psic e giunse sana e salva di !ronte a Proserpina. Per ,uanto intendesse a!!rettarsi a portare il cosmetico a )enere# Psic e non riusc- a resistere alla tenta$ione di usare per s5 un po' di ,uel cosmetico divino# perc 5 il suo sposo la trovasse pi% "ella# e trascurando l'ammonimento della torre apr- il vasetto. Ma non c'era nessun cosmetico# "ens- un sonno in!ernale c e la !ece cadere come morta all'istante. In ,uel tempo Amore era guarito della sua ustione# e uscendo dalla !inestra della camera dove lo aveva c iuso )enere# vol( verso la sua Psic e* .Ecco# dice# c e per la seconda volta tu# poverina# ti sei persa per la tua stessa curiosit'. Ma intanto esegui l'incarico c e ti !u dato da mia madre. Mentre Psic e portava a termine il suo compito# Amore vol( a c iedere aiuto al sommo 1iove raccontandogli ,uanto era successo. 1iove acconsent- ad aiutarlo e poi# rivolgendosi a )enere le disse di non temere per la sua discenden$a# e# mandato Mercurio a prendere Psic e# ,uando la sposa di Amore !u alla sua presen$a le o!!r- una coppa d'am"rosia* .8evi# dice# e sii immortale# e mai si separi dal tuo laccio Cupido# e ,ueste no$$e siano per voi eterne.. Cos- Psic e spos( Cupido# e nac,ue da essi# ,uando !u maturo il parto# una !iglia c e noi c iamiamo )olutt'.. 9+esto adattato da ttp*::;;;.alaaddin.it:<+ESORO<=IA8E:A=:A=<&<ii<Asinus<aureus. tml>0on<ispe rare<un<genero ?

Potrebbero piacerti anche