Sei sulla pagina 1di 9

Istant Report Spazio Aperto di Discussione

Anziani come risorsa per la societ: quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?

17 ottobre 2013 Sala convegni ospedale San Nicola Pellegrino - Trani

CLAUDIA SAVINO ANTONIO MARIA GRAZIA

LOSITO MALDERA MALIZIA MASTRAPASQUA MATACCHIONE MENNOIA MINITILLI MIRIELLO NAPOLETANO PELLEGRINI PELLEGRINI PETRILLI POMARO RICCI RUTA SCARCELLI SUPERBO TENERELLI TORELLA VENDOLA ZINGARO PISTILLO CARBONE DI CUONZO

Docente Domus Lauretana s.r.l. Anteas Trani Vic. Presidente Ass. A.I.M.E.S. - Fisioterapista Tribunale del malato Psicoterapeuta Tribunale del malato - Trani A.S.D. MIRIELLO BALLET Fisioterapista Presidente A.P.S. A.I.M.E.S. - Fisioterapista Ass. A.I.M.E.S. R.S.S.A. San Giuseppe Tribunale del malato R.S.S.A. San Giuseppe AIDO Gruppo Provinciale BAT Opere pie riunite "Bilanzuoli" M.M. Opere pie riunite "Bilanzuoli" Anteas Trani Domus Lauretana s.r.l. Opere pie riunite "Bilanzuoli" M.M. - R.S.S.A. S. Giuseppe Citt sana in compagnia del sorriso Anteas Trani Il colore degli anni Il colore degli anni

PARTECIPANTI

GIULIO MARIELLA MARIAGRAZIA ANTONELLA ANNA VINCENZO ANGELA EUGENIO

Nome
CARMELA MARIA RITA MARCO PATRIZIA CATERINA NICOLA ANTONIO SARA NICOLA MARIO ANTONIO PATRIZIA MARIA CRISTINA MARIAELENA TOMMY ANTONIO GIUDITTA MARA ALESSANDRA GIANLUCA ENZO MASSIMO NATALIA SAVERIA RICCARDO DINO

Cognome
ALBORE BARBIERI BRATTOLI BRUNO CALVIO CAPACCHIONE CAPACCHIONE CARBONE CASCELLA CHIMENTI CORTELLINO DELLISANTI ALTOMARE DI RUGGIERO DI TRANI DIBARI DIELLA GIANNATTASIO GISOTTI GRAZIANI GRUMO IASELLA INCHINGOLO IURILLI LAMONARCA LEONETTI

Organizzazione o libero cittadino


R.S.S.A. San Giuseppe (Canosa) Domus Lauretana s.r.l. Dottore in scienze motorie Citt sana in compagnia del sorriso R.S.S.A. San Giuseppe BARLETTASSISTENZA BARLETTASSISTENZA Anteas Trani APICE ITALIA aps ANGSA R.S.S.A. San Giuseppe Tribunale del malato R.S.S.A. San Giuseppe Citt sana in compagnia del sorriso Regista, scrittore ASL BAT Domus Lauretana s.r.l. Tribunale del malato - Trani APS RSA "Madonna della pace" Anteas Trani AIDO Gruppo Com. Barletta Ass. SERENA onlus Cittadinanzattiva Tribunale diritti del malato Citt sana in compagnia del sorriso

LUISA FEDERICO LORENZA MICHEANGELO NATALE GRAZIA ROSSELLA PATRIZIA SABRINA FRANCESCA ANGELA

RELAZIONI DEI GRUPPI


Terapia del Sorriso Progetto AFA (Attivit Fisica Adattata) Vado in pensione mi progetto la vita Scrivere autobiografia Sportivamente danzando insieme Punto di accoglienza Lanziano donatore Terapia occupazionale Osservatorio sui bisogni e sullo stato della popolazione anziana Comunit di apprendimento

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Terapia del Sorriso Proposto da: Dino Leonetti Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso - La figura del clown-dottore, suscitatore di emozioni Come e dove operare - Rivolgersi a strutture con pazienti cronici piuttosto che in ospedale, per la ristrettezza dei tempi e modalit di intervento; - Coinvolgere case di riposo, ospizi, luoghi meno istituzionali delle RSSA - Affrontare il cambiamento: dalla casa alla istituzionalizzazione - Produrre un protocollo dintesa continuativo per la ASL - 2 visite al mese in centri convenzionati per ogni citt (Canosa, Minervino, Andria, Barletta) - Interazione con il mondo del volontariato e professionale equipe RSSA - Integrazione delle utenze e degli attori coinvolti nel progetto, come labbatimento delle barriere socio culturali e ambientali - La formazione - Analisi pregressa dei bisogni e delle abilit cognitive degli utenti per strutturare le attivit Chi ha partecipato al gruppo Calvio Caterina, Luisa Ricci, Angela Petrilli, Rossella Vendola, Mariaelena DiTrani, Tommy Di Bari, Maria Cristina DiRuggiero, Carmela Albore, Antonio Cortellino, Dino Leonetti, Federico Ruta, Lorenza Scarcelli, Natalia Inchingolo, Nicola Capacchione, Antonio Capacchione, Sabina Pistillo, Eugenio Panaro, Grazia Mattacchione, Patrizia DelliSanti Altomare

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Progetto AFA (Attivit Fisica Adattata) Proposto da: Marco Trattoli, Assoc. AIMES Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso Uno dei punti focali del Piano Sanitario Nazionale, organizzare meglio e potenziare la promozione della salute e della prevenzione. A questo proposito noi proponiamo lattuazione del progetto AFA (Attivit Fisica Adattata), che non attivit riabilitativa, ma di mantenimento e prevenzione in ambito dellinvecchiamento attivo. Lattivit fisica adattata intesa come progetto di integrazione tra strutture ospedaliere, centri di riabilitazione e territorio, vista lassenza di una risposta in merito. necessario, pertanto, lemanazione di direttive che coinvolgano i M.M.G., gli specialisti, centri di riabilitazione (allatto della dimissione) nel segnare percorsi definiti di AFA. Questa proposta pu andare ad integrarsi al nuovo piano delle politiche sociali regionali attraverso azioni sperimentali da implementarsi nellambito della programmazione dei Comuni e nei Piani di Zona. Chi ha partecipato al gruppo (nome e cognome): Anna Pellegrini, Marco Trattoli, Marta Mastrapasqua, Antonella Napoletano, Vincenzo Pellegrini, Riccardo Lamonarca.

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Vado in pensione mi progetto la vita Proposto da: Rossella Vendola Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso Obiettivo: creare un coordinamento provinciale dellosservatorio con riferimento ad ogni sportello locale (accoglienza, orientamento, accompagnamento) - I beneficiari sono gli anziani, veri protagonisti e attori di ogni osservatorio con nuove strategie di inclusione (riprogettare la vita) - Bilancio di competenze, analisi swot - Recupero memoria, esperienza di lavoro, ricollocarli - Riorganizzare lidentit, evidenziare i punti di forza - Lavorare sui nodi emotivi, blocchi emotivi, solitudine - Ricollocarli attraverso le skill life nel mondo associativo, volontariato (sentirsi socialmente utile) - Censire anziani - Fare rete (promozione salute e benessere) CPI e osservatorio, Comuni, sanit, scuola, famiglia, aziende, associazioni di volontariato, casa della salute, case di riposo. - Riorganizzare i servizi sociali. Chi ha partecipato al gruppo Rossella Vendola, Sabina Pistillo, Natalia Inchingolo, Lorenza Scarcelli, Federico Ruta, Carmela Albore, Maria Cristina DiRuggiero, Riccardo Lamonarca, Grazia Mattacchione, Antonio Cortellino.

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Scrivere autobiografia Proposto da: Lorenza Scarcelli Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso Formazione sullautobiografia per gli operatori I luoghi preposti alla raccolta sono le case di riposo Tutela della privacy e selezione nella raccolta delle informazioni Rimodulare il significato di una esperienza vissuta, restituire in una accezione diversa alla luce del vissuto effettivamente trascorso, per non scadere in una sterile trascrizione di fatti.

Chi ha partecipato al gruppo Luisa Ricci, Angela Petrilli, Rossella Vendola, Calvio Caterina, Natalia Inchingolo, Grazia Mattacchione, Antonio Cortellino, Carmela Albore, Maria Cristina DiRuggiero, Federico Ruta, Sabina Pistillo, Marco Brattoli, Alessandra Graziani

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Sportivamente danzando insieme Proposto da: Nicola Cascella Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso Si propone di valorizzare il ruolo dello sport e della danza come veicolo di socializzazione, promuovere stili di vita tra i meno giovani, consolidare il legame virtuoso tra associazioni, enti di promozione sportiva e istituzioni. Un vero atto damore verso la qualit della vita, rivolto ad incentivare la cultura dello sport con iniziative di promozione ed educazione alla salute dellanziano. La proposta rientra in una logica di sostegno alle esperienze e progettualit presenti sul territorio e affianca le altre realt di questo tipo gi promosse in campo formativo-sociale (Rete di Solidariet Sociale) e culturale. Finalit: - ottimizzare tutte le opportunit e creare una maggiore sinergia nellorganizzazione degli eventi tra le associazioni socio-culturalisportive e le istituzioni in genere - creare un collegamento diretto tra mondo dello sport ed altre realt che a diverso titolo si occupano di soggetti meno giovani, consolidando un patto formativo su queste tematiche e rendendo la pratica sportiva unesperienza di base per la crescita e la socializzazione delle proprie comunit - Sviluppare processi di integrazione e di inclusione, con momenti di socializzazione, ponendo le basi per un coinvolgimento delle associazioni rappresentanti le diverse etnie presenti nel nostro territorio. - Diffondere i valori positivi dello sport e della danza come diritto anche per chi vive in situazioni di diversit abilit.

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Punto di accoglienza Proposto da: Riccardo Lamonarca Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso Il Tribunale per i Diritti del Malato (TDM), propone un progetto di accoglienza per laccesso in ospedale e ai servizi. Lidea di base che tutti i granzi ospedali prevedano un punto di accoglienza per lutenza.

Chi ha partecipato al gruppo (nome e cognome): Luisa Ricci, Angela Petrilli, Rossella Vendola, Calvio Caterina, Natalia Inchingolo, Grazia Mattacchione, Antonio Cortellino, Carmela Albore, Maria Cristina DiRuggiero, Alessandra Graziani, Eugenio Panaro, Dino Leonetti, Nicola Cascella, Lorenza Scarcelli, Riccardo Lamonarca

Chi ha partecipato al gruppo (nome e cognome): Marco Brattoli, Riccardo Lamonarca, Alessandra Graziani, Natalia Inchingolo, Iurilli Saveria, Mariagrazia Miriello, Maria Crsitina Di Ruggiero, Antonio Cortellino, Carmela Albore, Luisa Ricci, Calvio Caterina

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Lanziano donatore Proposto da: Federico Ruta Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso - Brainstorming sulla donazione degli organi - Lanziano donatore - Sensibilizzazione alla donazione degli organi da parte dei medici di base (spesso non sempre possibile, quindi prevedere un volontario AIDO che sensibilizzi al tema) - Donazione solo in caso di morte encefalica - Donazione del cordone ombelicale: poca informazione, pochi centri di raccolta (Puglia: Bari e Bisceglie), donazione allestero - Lo psicologo come supporto allattivit di sensibilizzazione - metabolizzare lidea della donazione con la sensibilizzazione per un consenso non traumatico ed una scelta realmente consapevole - Privacy su donatore e ricevente per preservare le famiglie da implicazioni emotive e pretesti di legittimit. Chi ha partecipato al gruppo Calvio Caterina, Angela Petrilli, Rossella Vendola, Luisa Ricci, Natalia Inchingolo, Grazia Mattacchione, Antonio Cortellino, Carmela Albore, Maria Cristina DiRuggiero, Alessandra Graziani, Eugenio Panaro, Dino Leonetti, Nicola Cascella, Lorenza Scarcelli, Riccardo Lamonarca

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Terapia occupazionale Proposta da: Angela Petrilli Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso La terapia occupazionale: proposte dintervento condotte extra struttura istituzionalizzata Stimolazione motoria individuale e/o gruppo Equipe itinerante di esperti e professionisti che portino un ventaglio di proposte di animazione e di intrattenimento che lanziano pu opportunamente scegliere. Le forme di realizzazione di gruppo possono essere ridimensionate in forme individuali (v. monologhi) e successivamente creare momenti di condivisione in luoghi pubblici. Il parere dellequipe medica per una migliore offerta e pertinenza degli interventi socio-educativi.

Chi ha partecipato al gruppo (nome e cognome): Calvio Caterina, Angela Petrilli, Rossella Vendola, Luisa Ricci, Natalia Inchingolo, Grazia Mattacchione, Antonio Cortellino, Carmela Albore, Maria Cristina DiRuggiero, Alessandra Graziani, Eugenio Panaro, Dino Leonetti, Nicola Cascella, Lorenza Scarcelli, Riccardo Lamonarca

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Osservatorio sui bisogni e sullo stato della popolazione anziana Poposto da: Rosa Anna Palone Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso In linea con gli indirizzi della Comunit Europea, che ha proclamato lanno 2012 come lanno europeo dellinvecchiamento attivo e della solidariet tra le generazioni, lassociazione Antea sTrani, si fa promotrice di idee e progetti: Istituzione di un Osservatorio sui bisogni e sullo stato della popolazione anziana, i cui destinatari sono persone ultrasessantenni Lobiettivo: pianificare strategicamente le politiche di intervento sociale e assistenziale, in modo da rendere lutenza della terza et un risorsa reale per la societ, non svilendo il ruolo operativo. Le finalit: - analizzare i bisogni dei cittadini, relativi alla domanda di intervento e prestazioni socio assistenziali - prendere consapevolezza delle risorse presenti ed intangibili sul territorio - produrre una mappa dei bisogni e dei servizi attraverso la messa in rete con le istituzioni Metodologia: gli strumenti utilizzati in questo tipo di ricerca quantitativa sono costituiti da questionari, test e software Chi ha partecipato al gruppo (nome e cognome): Giorgia Di Martino, Sabrina Pistillo, Sara Carbone, Antonio Malizia, Angela Di Cuonzo, Alessandra Graziani, Massimo Enzo Iasella, Natale Tenerelli

Anziani come risorsa per la societ:


quali idee e progetti per un invecchiamento attivo?
Titolo: Comunit di apprendimento Proposto da: Francesca Carbone Di cosa abbiamo parlato / Cosa abbiamo deciso Lassociazione Anteas in collaborazione con esperti della Facolt di scienza delleducazione e formazione dellUniversit di Bari, con i deocenti e gli studenti delle scuole primarie, presenta il progetto comunit di apprendimento. Finalit: creare delle situazioni di gruppo con il coinvolgimento di bambini della scuola primaria al fine di suscitare un confronto tra due generazioni e favorire la comunicazione e la socializzazione Fasi: - laboratorio di autobiografia formativa, rivolto ai nonni, a cura di operatori qualificati. - Laboratorio di ricerca-attiva su racconti, rivolto agli studenti della scuola primaria, a cura dei volontari (senior Anteas) - Incontro tra generazioni e narrazione condivisa: comunit di apprendimento - La citt della memoria: laboratorio di ricostruzione dei racconti e degli studenti della scuola primaria e diffusione a mezzo web dei racconti prodotti. Chi ha partecipato al gruppo (nome e cognome): Giorgia Di Martino, Sabrina Pistillo, Sara Carbone, Antonio Malizia, Angela Di Cuonzo, Alessandra Graziani, Massimo Enzo Iasella, Natale Tenerelli, Francesca Carbone

PROMOSSO DA

Coordinamento organizzativo Maria Micaela Abbinante U.O. Comunicazione per la Promozione della Salute Con la collaborazione di Dott.ssa Adelaide Palmiotta Urp Dott. Maurizio De Nuccio U.O. Affari Generali

SUPPORTO METODOLOGICO

Andrea Gelao andrea.gelao@conetica.it Antonio Massari Nicola Recchia