Sei sulla pagina 1di 5

CRONOLOGIA DELLE ANTICHE OPERE LETTERARIE 3000 a.C.

- Dopo la pittografia incisa o dipinta che raffigurava l'oggetto, si passa intorno a questa data al segno ideografico che evoca con simboli o emblemi gli oggetti stessi; un sistema pi complesso che per! permette maggiore rapidit" e possibilit" di espressioni. #ascono cos$ le prime scritture. %n &gitto sono usati i geroglifici, presso i 'umeri le incisione cuneiforme, entrambe su tavolette di argilla. (a disputa su chi l'abbia usata prima tuttora ancora aperta. )000 a. C. *avolette *artaria, +ulgaria 3000 a.C. , quest'epoca risale la prima di quattro serie di tavole scritte in cuneiforme, contenenti inni religiosi e racconti mitologici. (a prima denominata *avola di -ru. /000 a.C. 'econda tavola della serie1 tavola di D2emdet-#asr /300 a.C. *er4a tavola della serie1 tavola di -r /500 a.C. 6uarta serie di tavole1 *ell-7ara e ,bu-'alabi. /880 a.C. ('&gitto abbandona le tavolette d'argilla 9che continuano invece ad essere impiegate dagli scribi mesopotamici:. %ni4ia a usare il papiro e l'inchiostro. /800 a.C. *esti delle ;iramidi, letteratura egi4iana. *esto definitivo nel /380 a.C. riportato sulle pareti della camera del sarcofago nella piramide del faraone -nis. /)50 a.C. %n <esopotamia, a (agash, re &annatum fonda una scuola di scribi destinata a divenire un importante centro per la successiva cultura sumera-mesopotamica. /)80 a.C. &gitto - %#'&=#,<&#*% D% ;*,>>?*&; - %n questo periodo regna D2eret-%sesi, 7araone della @ dinastia. ;tahhotep l'autore 9sembra che avesse AA0 anni: il suo visir. 9 uno dei testi pi antichi dell'intera umanit" - con un contenuto ancora oggi attuale: (etteratura babilonese1 'tele degli avvoltoi, fatta scrivere da &annatum, re di (agash /)00 a.C. , quest'epoca risale una BraccoltaB di testi religiosi e mitologici, rinvenuta a &bla. /380 a.C. <esopotamia - ,..ad - Ce 'argon nel costruire il suo pala44o reale a #inive, costituisce una immensa biblioteca di tavolette di argilla con ogni genere di iscri4ioni; leggi, letteratura, rapporti commerciali, testi per scuole con problemi di matematica e geometria, vocabolari, trattati politici. Contemporaneamente re %brium in 'iria, anche lui nel suo pala44o a &bla 9*ell <ardi.h:, costituisce un ,rchivio Ceale di testi simile a quello di 'argon, raccogliendo tavolette di argilla in tutti i territori mesopotamici. /300 a.C. ,mmaestramenti di Duaf, letteratura egi4iana /300 a.C. 'hu Ching, letteratura cinese //00 a.C. @arie opere di letteratura egi4iana, tra cui1 D (e ammoni4ioni di un saggio D Dialogo di un disperato con la sua anima D Dialogo di un arpista D ;apiro di Eestcar /A30 a.C. (etteratura mesopotamica, tra cui1 D Cilindri di =udea

D Fiqiqu 4iqiqu 9raccolta di sogni interpretati: /05A a.C. ,vventure di 'inuhe, letteratura egi4iana /080 a.C. @arie opere di letteratura egi4iana, tra cui1 D 'atira dei mestieri D ;rofe4ia di %pu D %nsegnamenti di Gheti al figlio <eri.ara /000 a.C. Compare la scrittura cuneiforme ittita, mentre a Creta viene usata una scrittura pittografica i cui segni assomigliano sia a quelli ittiti che ai geroglifici egi4i. A000 a.C. (etteratura mesopotamica, vari testi, tra cui1 D Discesa di %star agli inferi D @ari inni religiosi... %nanna ed &n.i; %nno a &nlil; %nno a 'amas; D %nno a <ardu.; &n.i e #inurshag: D <?#?(?=? D&( =%-'*? '?77&C&#*& 9frammento: BCerto, credevo davvero che la mia piet" fosse gradita agli diH <a forse, ci! che si reputa una buona a4ione per loro unIoffesaJ & ci! che si ritiene una bestemmia, una buona a4ione per loroJ Chi dunque potr" conoscere la volont" degli di nel cielo, o il disegno delle divinit" nelle regioni infernaliJ '$, come potrebbero i mortali capire il ;iano degli diJ -no di essi, ieri florido, oggi agoni44a. -n altro, bruscamente amareggiato, ritrova oggi lIentusiasmo. %l tempo di stri44are lIocchio, egli canta unIaria allegra, il tempo di fare un passo, e geme come un lamentatoreH +asta un istante, affinchK lo stato dIanimo cambi1 affamati, diventiamo simili a cadaveri; 'a4iati, sembrano degli di. #ella felicit", si ripromettono di scalare il cielo; nella disgra4ia, piangono per dover scendere agli inferi. Davanti a tante contraddi4ioni mi interrogo1 #o, non riesco a coglierne il senso profondo. %l testo proposto dal sumerologo Lean +ottero nel suo libro B(a mesopotamiaB, come esempio di storia pre-biblica, da cui sembra che la +ibbia abbia tratto spunto. 6uesto monologo del giusto sofferente ricorda in molti modi il (ibro di =iobbe. A000-AM80 a.C - &gitto - Durante la N%% dinastia, diffusione dei B*esti dei sarcofaghiB 9derivanti dai *esti delle ;iarmidi: rinvenuti in gran numero anche in tombe modeste. AM80 a.C. - &gitto- Durante la N%% dinastia si svolge un periodo classico della letteratura tra cui1 D %l racconto di 'inuhe D (e istru4ioni di ,menemh D %l racconto del naufrago D %l racconto dell'abitante dell'?asi D %l dialogo della stan4a della vita con l'anima. AM00 a.C. ,nittas di Gurras, tavoletta ittita. A3M0-A380 a.C. Codice di >ammurabi. (o studioso Lean +ottero considera questa un'opera letteraria, prima che un testo giuridico. A300 a.C. (etteratura babilonese. D ,trahamsis 9il supersaggio:, da cui sembra aver tratto spunto la storia di #o. D ,n4u

D (a leggenda di ,dapa 9in accadico:. A580 a.C. - %n 7enicia, a +iblo appare una iscri4ione redatta in una scrittura alfabetica, che costituirebbe una delle iscri4ioni pi antiche. &' il primo alfabeto fenicio che utili44a /0 caratteri di origine -secondo alcuni- babilonese, secondo altri egi4iana. <a devono passare 300 anni prima che compaia una versione perfe4ionata, e pi di 300 anni 9nel 035 a.C.: quando l'alfabeto fenicio a -garit evolve in // lettere 9detto ,lfabeto n. /: nell' %scri4ione della 'tele di re >iram. A8M0 a.C. - &gitto - Ceda4ione definitiva di due importanti testi scientifici. %l ;apiro Chind 9di matematica: e il ;apiro 'mith 9di medicina, anatomia, malattie, sintomi e cure:. A800 a.C. <esopotamia - 'umer - &popea di =ilgames D &n.i ed #imrah D &n.i e l'ordinamento del mondo D ;oemi vari babilonesi. A800 a.C. circa - &gitto - 'i diffonde l'uso del (ibro dei <orti 9una rielabora4ione dei *esti dei 'arcofaghi, del A000 a.C.: A)80 a.C. %ndia - 'i ritiene che a questa data risalga la prima stesura dei testi sacri @eda. 9o il primo dei ), il Cigveda, risalente forse al secondo millennio:. Definitiva la stesura nel A/00 circa. 9vedi: A)00 a.C. Creta - Compare una scrittura cosiddetta (ineare +, un alfabeto sillabico con 33 segni. A)00 a.C. #ergal e &res.igal. (etteratura babilonese. A358 a.C. &gitto - ,menofi %@ scrive l'%nno ad ,ton A/00 a.C. (a tradi4ione ebraica a questa data attribuisce a <os 9durante l'esodo dall'&gitto alla terra di Canaan: la prima stesura dei cinque libri fondamentali della +ibbia, detti perci! %l ;entateuco 9=enesi, &sodo, (evitico, #umeri, Deuteronomio:. D ,lla stessa data gli %sraeliti stessi composero la *Or"h 9la (egge:. A/00 a.C. &gitto - %l poeta ;entaur esalta le epiche vittorie di Camesse %%. ;oema di ;entaur. A/00 a.C. circa - %ndia - 'tesura definitiva dei ) testi @eda 9%l 'apere:. %l pi antico documento in lingua sanscrita. *esti sacri che comprendono Cgveda 9@eda degli inni:, 'amaveda 9@eda delle melodie:, Pa2urveda 9@eda dei riti e sacrificali:, ,tharvaveda 9@eda delle formule magiche:. 'ono testi che non comprendono solo creden4e e riti sacri, ma anche concetti filosofici e gli ordinamenti sociali sotto la dire4ione e l'autorit" del brahmano. 'econdo gli autori dei @eda, i Cshi 9convitati degli dei: questo BsapereB, non erano tradi4ioni, ma Brivela4ioniB; che i libri esistevano gi", ed erano di origine divina. 6uesta idea condusse a dottrine che presentano un sorprendente parallelismo con quelle cristiano-dogmatiche, circa una 'acra 'crittura. - % @eda costituiranno la base di tutta la successiva letteratura religiosa degli %ndiani; del +rahmanesimo, delle -panishad, dei 'utra, dei ;urdna. A/00 a.C. +abilonia - &numa &lish. *esto di teogonia babilonese. A000 a.C. <esoamerica - <essico - Cultura ?lmeca- ;rimi elementi di scrittura geroglifica. &' di questo periodo la elabora4ione di un calendario, che sar" poi la base di quello dei <aQa. A000 a.C. +,+%(?#%, - D%,(?=? ;&''%<%'*, 0M0 a.C. =iudea-%sraele - 'almi di Davide, dopo la morte di re 'aul, re della =iudea poi

d'%sraele. 080 a.C. ;roverbi di 'alomone. 9ma una parte del *er4o (ibro corrisponde quasi letteralmente alla Caccolta di <assime scritte per suo figlio dall'egi4iano ,menemope, vissuto un secolo prima in &gitto. 035 a.C. 7enicia - *iro - %scri4ione della 'tele di re >iram. ;rima iscri4ione in alfabeto fenicio costituito da // segni; il cosiddetto ,lfabeto lineare /; da questo deriveranno gli alfabeti greco, etrusco, latino, indiano, e arabo. 0A0 a.C. ,ssiria - #umerose grandi e lunghe iscri4ioni che celebrano le imprese dei re 000 a.C. @iaggio di -namon, letteratura egi4ia M38 a.C. ,ssiria - 'tupendo %nno alla dea %shtar. 9che corrisponde alla dea fenicia ,starte:. M/8 a.C. =recia - ;rime testimonian4e di iscri4ioni in alfabeto fenicio. #ell'M00 i greci lo perfe4ionarono aggiungendo 3 segni, cio le vocali che i fenici non avevano mai usate, n col primo nK col secondo alfabeto, perchK non portati alla raffinate44a della letteratura; si pensa che l'alfabeto fenicio sia nato unicamente solo ai fini di semplificare le necessit" del commercio. Con la distru4ione di Cartagine nel A)5, del fenicio non rimase pi nulla, perch del tutto assente era la letteratura. 7u riscoperto dagli studiosi -come capostipite di molti alfabetisolo nel A300. M00 a.C. (etteratura babilonese1 D &popea di &rra D <ito degli ,p.allu 9i sette savi: M00 a.C. Cina - %n segni cinesi compaiono tre importanti raccolte che influen4eranno tutta la successiva letteratura cinese, storica, poetica e filosofica. D 'hu Ching 9%l libro dei documenti: D 'hih Ching 9%l libro delle poesie: D % C>%#= 9(%+C? D&% <-*,<&#*%: 3)0 a.C. =recia - , questa data risalirebbe la prima stesura dell' %liade di ?mero, nel... 330 ...quella dell' ?dissea. 'ono i due pi antichi documenti della letteratura greca, forse stesi da una affiatata primissima BscuolaB poetica-letteraria sorta in =recia. 3A0 a.C. =recia - &siodo compone le ?pere e i =iorni, la *eogonia e lo 'cudo di &rcole 300 a.C. =recia - #umerose scuole e botteghe con gli aedi e i rapsodi operano su testi omerici. #ello stesso periodo sorgono scuole simili anche a Creta. 5M0 a.C. =recia - Ce 7idone introduce in =recia la moneta4ione, i pesi e le misure. 535 a.C. =recia - #elle feste di 'parta, si distingue il poeta *erprando, che accompagna i suoi testi poetici con la musica della lira a ) e 3 corde. %n questo stesso periodo nascono i canonici canti popolari greci e quelli mitici di ?rfeo. 538 a.C. %talia - Coma -#ella 7ibula ;renestina, primo esempio di letteratura latina in una breve iscri4ione, che un insieme di segni etruschi dell'alfabeto n.A, e del n./. ;ochi anni dopo, nel ... 580 a.C. ...gli &truschi che finora 9dal loro arrivo in %talia: avevano utili44ato l'antico alfabeto fenicio 9il #.A: e con questo avevano fatto solo iscri4ioni funerarie 9rarissima letteratura: adottano il #./ ma gi" evoluto in quello greco-calcidese, che sbarcato a Cuma in questi anni. %ntroducendolo e adattandolo con altre modifiche servir" da base per l'alfabeto latino.

550 a.C. <esopotamia - #inive - Ce ,ssurbanipal ricostruisce la distrutta biblioteca ini4iata da 'argon con la sua prima scuola di scribi nel /380 a.C. (a ricostituisce raccogliendo tutte le tavolette cuneiformi che fosse possibile reperire nei territori conquistati, per dar vita alla prima grande biblioteca della storia. %noltre con un'altra moltitudine di scribi archivisti nel .... 535 a.C. ...fa incidere su nuove tavolette i cosiddetti ,nnali di ,ssurbanipal. ;urtroppo nel 5A/ a.C. il re di +abilonia #apolassar e il re dei <edi Ciassare, mettono fine all'impero ,ssiro; espugnano #inive e distruggono ogni cosa. %l pala44o reale con la sua biblioteca seppellita dalla sabbia rivedr" la luce nel NN secolo, facendo riemergere quasi intatta la imponente biblioteca. *ra le A0.000 tavolette 9oggi visibili al (ouvre: gli archeologi hanno recuperato il ;oema di =ilgamesh 9 (a narra4ione dei suoi destini la controparte del racconto biblico del diluvio in lingua babilonese e assira; ma ebbe anche larga diffusione in lingua ittita e urrita 9A5M0-A300 a.C:. <ito e leggenda di =ilgamesh indubbiamente influen4arono 9nel A/00 a.C.: l'estensore del primo biblico libro del ;entateuco1 la genesi. 9con alcuni errori cronologici sia dei fatti che dei personaggi, di cui abbiamo invece oggi un'altra versione pi precisa:. RRR

Inno a Enlil Enlil, il suo detto, che giunge lontano, sublime! La sua parola pura, in nulla si muta; il verbo della sua bocca decide eterni destini. Il suo sguardo altero spazia sulla contrada; il suo fulgore eccelso scruta fin nel cuore dei (paesi) montani.
Il padre Enlil su trono puro, su trono sublime ha sede sontuosa; unamnir investito di signoria e principato assoluto. !li dei terreni con moto spontaneo gli si sono prostrati, i numerosi "nunna #altri dei$ verso di lui si sono affrettati, ne hanno eseguito scrupolosamente i comandi.