Sei sulla pagina 1di 2

Con la riprogrammazione non si ottengono solo miglioramenti a livello di prestazioni ma anche in consumi di carburante. Vi spiego perch.

Il motore per funzionare ha bisogno di un qualcosa che crei energia, si perch il motore in s solo un insieme d'organi meccanici che trasformano l'energia data dalla combustione in lavoro meccanico, quel qualcosa la miscela, un composto d'aria e benzina opportunamente miscelate tra loro prima dal carburatore e pi recentemente dal sistema d'iniezione. a miscela aspirata nel cilindro dalla depressione provocata dalla discesa del pistone !fase d'aspirazione" e successivamente compressa dalla risalita del pistone !fase di compressione", raggiunto il #.$.%. !punto morto superiore" la miscela accesa dalla scintilla, provocata dalla centralina, che scocca tra i due elettrodi della candela, si crea una combustione che in pochi istanti brucia tutta la miscela innalzando la pressione in camera di combustione che poi si scaricher& sulla superficie superiore del pistone spingendolo verso il basso, ed ecco che l'energia sprigionata dalla combustione trasformata in lavoro meccanico. 'ino a questo punto tutto bene, ma la vera difficolt& quella di far scoccare la scintilla nel momento pi idoneo per ottenere prestazioni brillanti dal motore ad ogni regime visto che la velocit& del pistone aumenta con l'aumento dei giri motore, ma il tempo di combustione della miscela rimane invariato o addirittura aumenta, a causa della maggiore quantit& di miscela necessaria al motore ai diversi regimi di rotazione. #er questo motivo si ricorre all'anticipo d'accensione, esso permette di far scoccare la scintilla in momenti diversi secondo la quantit& d'aria aspirata e dai giri motore, ci( permette di far coincidere il raggiungimento della massima pressione in camera di scoppio con l'inizio della discesa del pistone, se questo non avverrebbe si perderebbe una parte di potenza. Vi ricordate che le Case costruttrici utilizzano delle mappe iperprotettive per le loro vetture, a causa dell'esigenza di poterle esportare in diversi stati esteri senza adeguamenti specifici, che richiederebbero investimenti cospicui) *cco, queste mappe tendono a far scoccare la scintilla con un certo ritardo per evitare detonazioni provocate da benzine scadenti o da carburazioni eccessivamente magre, il ritardo d'accensione porta ad avere il picco massimo di pressione quando il pistone ha superato di molti gradi il #.$.%. perdendo una buona parte della sua energia e quindi potenza. In riprogrammazione si riporta l'anticipo d'accensione al suo valore ottimale guadagnando cavalli e riducendo i consumi di carburante. #erch i consumi si riducono) +ra ve lo spiego con un esempio. ,uando siete per strada con la vostra vettura e viaggiate a -. /m0h costanti il motore sviluppa una determinata potenza, data dalla posizione del pedale dell'acceleratore che influenza la quantit& di miscela bruciata, se si corregge l'anticipo d'accensione si guadagnano dei cavalli che, a parit& di pressione del pedale dell'acceleratore, accelerano la vettura, ad esempio a 1.. /m0h, quindi per riportare la vettura a -. /m0h si deve ridurre la pressione sul pedale riducendo a sua volta la quantit& di miscela aspirata e quindi anche la benzina consumata. *d ecco spiegato perch a parit& di potenza spesso i consumi di carburante diminuiscono.