Sei sulla pagina 1di 3

Divisione Per lattribuzione ad uno dei coeredi della quota maggiore di un immobile non comodamente divisibile si deve fare

riferimento alla situazione esistente al momento della pronuncia. Cass. sez. II, 20 giugno 2007, n. !"2 In tema di immobili non divisibili larticolo 720 Cc offre un criterio preferenziale in favore del titolare della quota maggiore: nella porzione di questultimo il cespite viene compreso per intero con addebito delleccedenza. Ora, per individuare fra i coeredi c i ! titolare della quota maggiore, e dunque applicare la norma, non si deve fare riferimento al momento dellapertura della successione: bisogna tenere conto anc e delle successive vicende negoziali e delleventuale concentrazione di quote dellimmobile in capo ai coeredi. "i deve far riferimento, in particolare, alla situazione esistente al momento della divisione e cio! a quella della relativa pronuncia giudiziale

a) Comodato: non pacifico se il comodato di beni di rilevante valore, o di lunga durata, possa costituire donazione indiretta, anche perch trattasi di contratto per sua natura gratuito. anche la In dottrina ma in prevale la a tesi tale negativa (CA !""I, CA#A$%&''A, (A)#*! A!'!+, giurisprudenza

autorevolmente

rappresentata

tesi

favorevole

,ualificazione- per es. Corte di Appello (ilano, ./ dicembre 0112, in 3uova 4iur. Civ. Comm. 0115, I, 677, ad avviso della ,uale l8uso gratuito dell8appartamento attribuito da de cuius a figlio rientra nell8asse ereditario ai fini della determinazione della porzione disponibile9 I3%IC& %&''A 4I$*I) *$%&3"A *IC:IA(A#A)$''A ;$&)#I!3& %!3A"I!3& %&' %&3A*! ! %&''8I((!<I'& Cass. .5 novembre .==/, n. ..>0/ Cass. 02 febbraio 0112, n. >260. *&""! I3?&*I!*& A' 'ICA"I!3& %&' C!3)&4$&3#& (C!3

)$''A ;$A'I?ICA"I!3& %&' C!3#*A##! A #I#!'! !3&*!)! C!3 C*I#&*I! A %I *&@A'&3"A+ ! %I %!3A"I!3& I3%I*&##A

@A'!*& *&A'& I3 #&*(I3I %I C!3#*A##! (I)#! (C!3 C!3)&4$&3#& A 'ICA"I!3& %&''A %I)CI 'I3A %&' 3&4!"I! (&""!+Cass. .> luglio .==5, n. /6669 Cass. / giugno 0116 n. .>>>/9 Cass. >1 gennaio 011/, n. .=559 Cass. > novembre 011=, n. 0>0=/9 Cass. ./ novembre 01.1 n. 0>0.5.

%!3A"I!3& (&%IA3#& C!3?&*I(&3#! %I %&'&4A A% ! &*A*& )$ C!3#! C!**&3#&Cass. .2 gennaio 01.1 n. 267

;$&)#I!3I %I CA*A##&*&

*!C&))$A'&-

Cass.

0112, n. 5>>>9

Cass. 0 settembre 011=, n. .=1==.

Per il notaio, come per qualunque altro operatore del diritto, i principali nodi da sciogliere, in queste vicende, atterranno: 1. allesatta individuazione di ci che pu esser ritenuto idoneo oggetto di donazione (prestazioni di dare, assunzioni di obblighi, rinunzie a diritti o, anche le prestazioni di fare) (1) () Per la problematica relativa alle donazioni aventi ad oggetto le prestazioni di fare, cfr. i recenti contributi di F.
Tassinari, Ipotesi dubbie di liberalit non donative , in !I Quaderni della Fondazione del Notariato, Liberalit non

1() Per la problematica relativa alle donazioni aventi ad oggetto le prestazioni di fare, cfr. i recenti contributi di F.
Tassinari, Ipotesi dubbie di liberalit non donative, in !I Quaderni della Fondazione del Notariato, Liberalit non donative e attivit notarile, ed. Il Sole 24 Ore, n. 1"#$$%, pag. #& e segg. A. Palazzo, Gratuit e attuazione degli interessi ..cit., pag. #' e segg., il quale sottolinea la distinzione tra negozio a titolo gratuito e donazione indiretta sul presupposto che solo nella seconda si registra lo spirito di liberalit(, mentre la causa dellattribuzione ) presente sia nelluna che nellaltra ipotesi. *autore porta lesempio del comodato della causa di villeggiatura per una sola stagione che ) contratto gratuito non donativo che si distingue dal comodato gratuito per tutte le stagioni estive della vita del donante, che in pratica non lha mai usata, lasciandola in pieno godimento al comodatario che ) donazione indiretta C. Manzini, Sui contratti reali a titolo gratuito, in ontratto e I!presa, &, 1+%+, pag. +'& e segg. L. Bozzi, "lla ricerca del contratto gratuito atipico #cit, pag. #1% e segg. e #&& e segg.

Riporto qui di seguito il dispositivo della sentenza Cass. civ., Sez.

, !"#11#!$$%, n. !&'%%

,-n tema di divisione ereditaria, non ) qualificabile come donazione soggetta a collazione il godimento, a titolo gratuito di un immobile concesso durante la propria vita dal ,de cuius, a uno degli eredi, atteso che l.arricchimento procurato dalla donazione non pu essere identificato con il vantaggio che il comodatario trae dall.uso personale e gratuito della cosa comodata, in quanto detta utilit( non costituisce il risultato finale dell.atto posto in essere dalle parti, come avviene nella donazione, bens/ il contenuto tipico del comodato stesso. 0 tal fine non solo si deve escludere che venga integrata la causa della donazione (in luogo di quella del comodato) nell.ipotesi in cui il comodato sia pattuito per un periodo alquanto lungo o in relazione a beni di notevole valore, ma rileva la insussistenza dell.,animus donandi,, desumibile dalla temporaneit( del godimento concesso al comodatario,. (1assa con rinvio, 0pp. 2orino, #& 3ttobre #$$#) il contratto di comodato d.uso gratuito non pu mai configurarsi come una donazione simulata (come accade per esempio per le vendite) proprio per il fatto che viene ceduto l.uso del bene e non la propriet( o qualsiasi altro diritto reale. 4iguardo al ,guadagno, di tuo fratello la legge indica quali sono i beni che formano il patrimonio ereditario e quali sono gli atti per i quali i beni ceduti sono soggetti a collazione. 5icuramente ) impensabile far rientrare nella collazione il vantaggio rientrante nella non spesa, altrimenti uno si dovrebbe conteggiare ogni volta quanto non spendi perch6 sei a cena dai tuoi, oppure quando ti tengono i figli, quando per qualsiasi motivo ti ospitano. 7a un punto di vista puramente personale invece io non capisco perch6 se non eri d.accordo con il contratto di comodato non l.hai chiarito con i tuoi, ma anche qui per trarne vantaggio anche te loro dovevano metterlo in locazione e dividere in parti uguali i canoni, insomma a mia opinione la tua quota non ) stata affatto lesa infatti per avere un arricchimento tuo padre avrebbe dovuto patrimonializzare i canoni. 1erto la situazione cambia se per il comportamento dei tuoi, ne sei stato leso finanziariamente (esempio hai aiutato i tuoi genitori finanziariamente perch6 c.erano delle spese che non riuscivano a sostenere), ma anche l/ la questione ) su un piano morale non legale.

donative e attivit notarile , ed. Il Sole 24 Ore, n. 1"#$$%, pag. #& e segg. A. Palazzo, Gratuit e attuazione degli interessi ..cit., pag. #' e segg., il quale sottolinea la distinzione tra negozio a titolo gratuito e donazione indiretta sul presupposto che solo nella seconda si registra lo spirito di liberalit(, mentre la causa dellattribuzione ) presente sia nelluna che nellaltra ipotesi. *autore porta lesempio del comodato della causa di villeggiatura per una sola stagione che ) contratto gratuito non donativo che si distingue dal comodato gratuito per tutte le stagioni estive della vita del donante, che in pratica non lha mai usata, lasciandola in pieno godimento al comodatario che ) donazione indiretta C. Manzini, Sui contratti reali a titolo gratuito, in ontratto e I!presa, &, 1+%+, pag. +'& e segg. L. Bozzi, "lla ricerca del contratto gratuito atipico #cit, pag. #1% e segg. e #&& e segg.

A((itti, pigioni e ogni altro onere legato alla locazione ) * anni, art.!+&' c.c.