Sei sulla pagina 1di 2

27/10/13

Mitologia greca e latina, Egina, Egisto

MITOLOGIA CLASSICA

home

dossier.net

motti latini

aforismi

grammatica

galateo

Mitologia greca e latina : lettera E

Egina, Egisto.

SOMMA RI O
Mitologia classica: lettera A Mitologia classica: lettere B, C Mitologia classica: lettere D, E Mitologia classica: lettere F-I Mitologia classica: lettere L-N Mitologia classica: lettera O-Q Mitologia classica: lettere R, S Mitologia classica: lettere T -Z

EGINA: figlia di Asopo, dio fluviale, e di Metope, figlia del fiume Ladone. Asopo ebbe da Metope due figli e dodici o venti figlie. Alcune di esse furono rapite e violentate in varie occasioni da Zeus, Poseidone e Apollo, e quando spar anche Egina, la pi giovane di tutte e sorella gemella di Tebe, una delle vittime di Zeus, Asopo ne and in cerca. Giunto a Corinto, Sisifo sapeva benissimo che cosa fosse accaduto a Egina, ma non volle dire nulla finch Asopo non promise di far scaturire nella cittadella di Corinto una fonte d'acqua perenne. Asopo fece zampillare la fonte Pirene dietro il tempio di Afrodite, e Sisifo gli narr l'accaduto. Asopo seppe cos che il colpevole era, ancora una volta, Zeus, e lo trov infatti che abbracciava Egina in un bosco. Zeus, che era disarmato, fugg ignominiosamente tra i cespugli e si trasform in roccia finch Asopo si fu allontanato; poi risal all'Olimpo, donde scagli le sue folgoti contro il dio del fiume. Asopo si muove tuttora a fatica per via delle ferite ricevute e sul suo letto si trovano a volte dei carboni. Pi tardi, anche Sisifo ricevette la sua punizione: era infatti costretto a sospingere un masso su per un'erta collina, e appena giunto alla sommit, il masso rotolava verso valle costringendolo a ricominciare senza tregua il suo lavoro. Liberatosi cos di Asopo, Zeus port Egina nell'isola di Enone (che da lei si chiam poi Egina), dove si giacque con lei in forma di aquila o di fiamma. Da quest'unione nacque Eaco. Pi tardi, Egina and in Tessaglia, dove spos Attore; a lui diede un figlio, Menezio, padre di Patroclo, amico e fedele compagno di Achille.

aggiungimi ai siti preferiti imposta come home page

cerca nel sito - cerca nel web Cerca

SOMMA RI O DOSSI ER.NET


La prima pagina di Dossier.Net Impost a comunale immobili Guida ai cont rat t i di locazione Benefici fiscali per la prima casa Casa e principali norme fiscali I pi frequent i errori fiscali Pagine ut ili e calcolat rici online Migliaia di giochi online Il relax ed il t empo libero Video e musica di t ut t i i generi Migliaia di ricet t e da cucina I campionat i it aliani di calcio BlogSera, fat t i ed opinioni

EGISTO: figlio di Tieste e di sua figlia Pelopia. Tieste, smanioso di vendicarsi del fratello Atreo che l'aveva bandito da Micene e gli aveva assassinato i figli, volle consultare l'oracolo di Delfi che gli consigli di generare un figlio dalla propria figlia. Tieste trov Pelopia intenta a sacrificare, nottetempo, ad Atena Colocasia, e, facendo attenzione a non farsi riconoscere, la violent. Pelopia, nella foga della lotta, riusc a togliergli la spada e la port con s al tempio, dove la nascose sotto il piedistallo della statua di Atena. Tieste, quando trov il fodero vuoto, temette di essere scoperto e fugg in Lidia, la terra dei suoi padri. Atreo, nell'intento di far pace col fratello, si rec a Sicione, dove si innamor di Pelopia, che egli credeva figlia di re Tesproto, e volle sposarla. A tempo debito Pelopia diede alla luce il figlio generato in lei da Tieste e lo abbandon sulla montagna; ma i pastori di capre lo soccorsero e lo fecero allattare da una capra (donde il suo nome Egisto, ossia "che ebbe forza da una capra"). Atreo, credendo che il figlio fosse suo, lo fece recuperare tra i pastori e lo allev come proprio erede. Una lunga serie di cattivi raccolti funest Micene, e Atreo mand Agamennone e Menelao a Delfi per chiedere notizie di Tieste. I due giovani incontrarono per caso lo zio Tieste che ritornava dall'aver visitato l'oracolo, e lo riportarono a Micene, dove Atreo lo gett in carcere. Finalmente tranquillo ordin al giovane Egisto di uccidere Tieste mentre dormiva. Egisto fall il compito, poich Tieste aveva un sonno leggerissimo e sentitolo arrivare lo disarm con un calcio che lo colp al polso e recuper la spada. Guardando meglio l'arma, si accorse che era la sua spada e chiese al giovane da chi l'avesse avuta. Egisto rispose che l'aveva avuta dalla madre. Tieste implor allora di portargli la madre e quando la donna giunse alla prigione rivel loro il segreto della nascita di Egisto. Pelopia, sconcertata, afferr la spada e si trafisse il petto. Allora Egisto, con la spada tutta insanguinata, and a trovare Atreo che, col cuore colmo di gioia, scese alla spiaggia e offr un sacrificio di ringraziamento a Zeus, convinto di essersi finalmente liberato da Tieste. Egisto lo raggiunse e lo uccise. Tieste cos ritorn sul trono di Micene, ma il suo trono non dur a lungo, poich Agamennone aiutato da Tindareo riconquist Micene e mand nuovamente in esilio Tieste. Mentre Agamennone e Menelao arano impegnati nella guerra di Troia, Egisto, che era rimasto nel Peloponneso, cerc di sedurre Clitennestra. Ermete, inviato a Egisto da Zeus, gli consigli di
1/2

mitologia.dossier.net/egisto.html#egina

27/10/13
Port alini: dal met eo ai t elefoni

Mitologia greca e latina, Egina, Egisto

mutare il suo disegno, rammentandogli che Oreste, figlio di Agamennone, appena raggiunta la maturit, avrebbe dovuto vendicare il proprio padre. Ermete non riusc a convincere Egisto, che si rec a Micene con ricchi doni tra le mani e l'odio in cuore. Clitennestra dapprima rifiut le sue proposte; ma dopo che Egisto riusc ad eliminare il vecchio aedo Demodoco, che Agamennone aveva lasciato alla moglie per sorvegliarla e darle buoni consigli, Clitennestra soggiacque agli amplessi di Egisto, e visse con lui fino al ritorno di Agamennone. Quando Agamennone arriv in patria, era spiato da una vedetta apposta da Egisto, che lo invit a un grande banchetto, e lo uccise insieme ai compagni con l'aiuto di venti uomini nascosti nella sala del festino. Altre versioni mostrano Clitennestra che partecipa a questo delitto e uccide anche Cassandra, sua rivale. Presso i poeti tragici le circostanze variano: ora Agamennone colpito a tavola, ora ucciso in bagno. Egisto govern a Micene per sette anni fino al giorno in cui venne ucciso dal figlio di Agamennone, Oreste. Queste vicende sono il tema della trilogia di Eschilo Orestea e di alcune tragedie di Sofocle e di Euripide.

OPERA REALIZZATA IN ESCLUSIVA PER DOSSIER.NET - RIPRODUZIONE VIETATA. XHTML - CSS.

WEB DESIGN CURATO DA FLASH GALLERY

mitologia.dossier.net/egisto.html#egina

2/2