Sei sulla pagina 1di 2

OPERAZIONI CON I NUMERI RELATIVI

Addizione somma di due numeri relativi concordi ------> un numero con lo stesso segno degli addenti, che la somma dei valori assoluti dei due addendi. Esempio: (+2) + (+3) = +5 (3) + ( 2) = 5 somma di due numeri relativi discordi ------> un numero con il segno dell'addendo con valore assoluto maggiore, che la differenza tra i valori assoluti Esempio: (5) + (+4) = 1 (2) + (+4) = +2 somma di due numeri relativi opposti ------> 0 Esempio: (+4) + (-4) = 0

Sottrazione La sottrazione pu essere vista come la somma dell'opposto del sottraendo (la quantit che si sottrae). Quindi cambiando il segno del secondo valore i due numeri possono essere sommati applicando le regole dell'addizione. Esempio: (+5) (+ 2) (4) (2) = = (+5) + (2) = +3 ( 4) + (+2) = 2

Moltiplicazione La moltiplicazione di due numeri relativi come una addizione di tanti addendi uguali al primo fattore quanti ne dice il secondo: uguali (+5) x (+2) come dire (+5) + (+5) (+ 5 preso due volte) Moltiplicazione di due numeri relativi ----> un numero relativo che vale il prodotto dei due numeri, Il segno regolato dalla regola dei segni: Laritmetica dei segni definita nel seguente modo: (+) x (+) = (+) (-) x (-) = (+) (+) x (-) = (-) (-) x (+) = (-) Esempio: a. b. c. d. (+5) x (+2) = (+10) (vedi esempio precedente (-3) x (+4) = ( 3) + ( 3) + (3) + ( 3) = ( 12) (+5) x (-3) = scambiando i fattori otteniamo (3) x (+5) simile all'es. precedente = (-15) (-4) x (-3) = (+12)

Dimostrazione dell'ultimo risultato. Immaginiamo di applicare la propriet distributiva della moltiplicazione a questa ugualianza: (2) x 0 = 0 come possiamo ottenere 0? ad esempio immaginando che sia il risultato di +5 + 5 = 0

uniamo le due uguaglianze sostituendo 0 nella prima ugaglianza (2) x (+5 + 5) = 0 PROVIAMO A DISTRIBUIRE la moltiplicazione sulla seconda parentesi: [(2) x (+5)] + [( 2 x (5)] la prima parentesi quadra vale 10, lo sappiamo dall'esempio b. Ma sappiamo anche il risultato dell'espressione, che 0. Quindi la seconda parentesi deve per forza valere + 10. E quindi x fa + Un numero relativo moltiplicato per zero ha come risultato zero. IMPORTANTE Per eseguire il prodotto di pi di due numeri relativi, occorre applicare pi volte la regola dei segni. In pratica il prodotto di pi numeri relativi vale il prodotto dei numeri e ha segno + se il numero di segni pari oppure segno se il numero di segni dispari (rimane sempre un spaiato) qualunque numero relativo x (+1) ----> vale se stesso (7) x (+1) )= (7) qualunque numero relativo x (1) ----> vale l'opposto di se stesso (7) x (1) )= (+7) http://www.youtube.com/watch?v=I6EXiHObvG8 Divisione Poich la divisione l'operazione inversa della moltiplicazione, anche per la divisione valgono le regole dei segni della moltiplicazione: quoziente di due numeri relativi un numero relativo che vale il quoziente dei due numeri e con il segno regolato dalle regole dei segni della moltiplicazione. Esempio: (+20) : (+4) = (+5) (+20) : (-4) = (-5) (-20) : (-4) = (+5) (-20) : (+4) = (-5) 0 : (qualunque numero relativo) = 0 Potenze La potenza di un numero relativo con esponente pari -----> segno + La potenza di un numero relativo con esponente pari -----> segno Esempio: (+4)2 = (+16) (4)2 = (+16) (+2)3 = (+8) (2)3 = (-8) http://www.youtube.com/watch?v=MiB5w8MfwJ0 http://www.inatna.it/ld2/numeri%20relativi.pdf presentazione sui numeri relativi