Sei sulla pagina 1di 24

AGENZIA DEL DEMANIO

PROCEDURA APERTA PER LAFFIDAMENTO, PER AMBITI TERRITORIALI PROVINCIALI, DEL SERVIZIO DI RECUPERO, CUSTODIA E ACQUISTO DEI VEICOLI OGGETTO DEI PROVVEDIMENTI DI SEQUESTRO AMMINISTRATIVO, FERMO O CONFISCA AI SENSI DELLARTICOLO 214 BIS DEL D. LGS. N. 285/92

DISCIPLINARE DI GARA

Pagina 1 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

SOMMARIO I. STAZIONE APPALTANTE .. 3 II. OGGETTO .. 3 III. PROCEDURA DI GARA ... 3 IV. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE .. 3 V. LOTTI ... 3 VI. DURATA DELLAPPALTO ... 6 VII. DOCUMENTAZIONE DI GARA .. 6 VIII. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA .. 6 IX. TERMINI E MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE . 6 X. RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE E CONSORZI . 17 XI. ELEMENTI DI VALUTAZIONE 19 XII. SVOLGIMENTO DELLA GARA .. 20 XIII. VALIDITA DELLOFFERTA 22 XIV. INFORMAZIONI COMPLEMENTARI . 22 XV. ACCESSO AGLI ATTI ...... 23 XVI. TRATTAMENTO DEI DATI .. 23 XVII. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO 23 XVIII. PROCEDURE DI RICORSO ... 24

Pagina 2 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

I. STAZIONE APPALTANTE: Ministero dellInterno, Piazzale del Viminale 1 00184 Roma e Agenzia del Demanio, Via Barberini 38 00187 Roma. II. OGGETTO: procedura aperta per laffidamento del servizio di recupero, custodia e acquisto dei veicoli oggetto dei provvedimenti di sequestro amministrativo, fermo o confisca ai sensi dellart. 214 bis del D. Lgs. 285/92. III. PROCEDURA DI GARA: il Ministero dellInterno e lAgenzia del Demanio hanno indetto, ai sensi dellart. 55, comma 5, D. Lgs. 163/2006, la procedura aperta di cui al precedente punto II, mediante bando inviato alla G.U.U.E. in data 17/07/2011, in corso di pubblicazione sulla G.U.R.I., serie speciale contratti pubblici. La documentazione di gara sar altres pubblicata sui siti istituzionali delle stazioni appaltanti: www.interno.it, sezione bandi di gara e www.agenziademanio.it, sezione aste e gare. IV. CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: laggiudicazione verr effettuata con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa, ai sensi dellart. 83 del D. Lgs. 163/2006. V. LOTTI: lappalto suddiviso nei lotti di cui alla sottostante tabella, corrispondenti ad altrettanti ambiti territoriali provinciali:
LOTTO 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 DENOMINAZIONE Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Agrigento Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Alessandria Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Ancona Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Aosta Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Arezzo Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Ascoli Piceno Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Bari Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Barletta-Andria-Trani Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Belluno Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Bergamo Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Bologna Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Bolzano LUOGO DI ESECUZIONE Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Bari Barletta-AndriaTrani Belluno Bergamo Bologna Bolzano CIG 441740913A 4417433507 4417521DA3 4417540D51 44175494C1 44175548E0 441756739C 4417610717 441762102D 441763186B 4417640FD6 4417662202 IMPORTO CONTRIBUTO AVCP 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00

Pagina 3 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40

Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Brescia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Brindisi Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Cagliari Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Caltanissetta Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Catanzaro Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Chieti Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Como Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Cosenza Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Cremona Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Crotone Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Cuneo Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Fermo Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Ferrara Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Firenze Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Foggia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Forl-Cesena Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Frosinone Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Gorizia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Grosseto Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Isernia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di La Spezia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di LAquila Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Latina Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Lecce Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Lecco Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Lucca Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Macerata Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Mantova

Brescia Brindisi Cagliari Caltanissetta Catanzaro Chieti Como Cosenza Cremona Crotone Cuneo Fermo Ferrara Firenze Foggia Forl-Cesena Frosinone Gorizia Grosseto Isernia La Spezia LAquila Latina Lecce Lecco Lucca Macerata Mantova

441767089 4417676D8C 4417682283 4417697EE0 441770557D 4417712B42 4417718039 441772994 44177380BA 44177445AC 4417750A9E 44177667D3 4417775F3E 44177835DB 4417791C73 4417816118 4417827A29 441783726C 44178404E5 4417852EC9 44178648B2 44178805E7 4417888C7F 44178973EF 4417908D00 4417913124 44179217BC 4417931FFA

500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00

Pagina 4 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68

Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Matera Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Messina Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Nuoro Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Oristano Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Padova Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Palermo Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Parma Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Pavia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Perugia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Pesaro e Urbino Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Pescara Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Pistoia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Pordenone Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Ragusa Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Ravenna Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Reggio Calabria Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Reggio Emilia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Rieti Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Rimini Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Roma Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Sassari Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Siena Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Taranto Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Teramo Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Terni Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Trapani Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Treviso Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Trieste

Matera Messina Nuoro Oristano Padova Palermo Parma Pavia Perugia Pesaro e Urbino Pescara Pistoia Pordenone Ragusa Ravenna Reggio Calabria Reggio Emilia Rieti Rimini Roma Sassari Siena Taranto Teramo Terni Trapani Treviso Trieste

44179439E3 4417951080 4417965C0A 4417984BB8 4418003B66 441801447C 44180534AB 4418104EBE 44181103B5 4418123E6C 4418129363 4418138ACE 44181493E4 4418154803 4418160CF5 44181726DE 44181840C7 44181959D8 4418202F9D 44182073C1 4418217BFF 441822529C 4418233934 4418241FCC 44182463F0 4418260F7A 4418271890 4418278E55

500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00

Pagina 5 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

69 70 71 72 73 74

Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Udine Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Varese Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Venezia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Verona Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Vibo Valentia Gara per laffidamento del servizio custode acquirente per la provincia di Vicenza

Udine Varese Venezia Verona Vibo Valentia Vicenza

44182864F2 4418295C5D 44183032FA 4418308719 4418316DB1 441831902F

500,00 500,00 500,00 500,00 500,00 500,00

VI. DURATA DELLAPPALTO: 36 mesi dalla data di rilascio al custode acquirente, da parte delle Stazioni appaltanti, delle credenziali di accesso al sistema informatizzato di trasmissione dei dati (SIVES). VII. DOCUMENTAZIONE DI GARA: la documentazione a base di gara, costituita dal bando di gara, dal presente disciplinare, dal capitolato tecnico e dallo schema di contratto, pu essere reperita sui siti istituzionali di cui al precedente punto III ed , altres, in visione, negli orari di apertura al pubblico, presso le Prefetture UTG nonch le sedi delle Filiali dellAgenzia del Demanio interessate alla gara medesima. VIII. SOGGETTI AMMESSI ALLA GARA: sono ammessi alla gara i soggetti indicati allart. 34 del D.Lgs. 163/2006, nonch i soggetti che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dellart. 37, comma 8, del D.Lgs. 163/2006. possibile presentare offerte per uno o pi dei lotti indicati al precedente punto V. Nellambito di un singolo lotto fatto divieto ai concorrenti, a pena di esclusione, di partecipare in pi di un raggruppamento temporaneo di imprese o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero di partecipare anche in forma individuale qualora faccia parte di un raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti che abbia presentato offerta per il medesimo lotto. Linosservanza di tale divieto determiner lesclusione sia del concorrente singolo che del raggruppamento o consorzio di cui fa parte. I consorzi di cui all'art. 34, comma 1, lett. b) e c) del predetto decreto, sono tenuti ad indicare nella domanda di partecipazione di cui al punto A.1) del presente Disciplinare, per quali consorziati il consorzio concorre con riferimento a ciascun lotto; a questi ultimi fatto divieto di partecipare, nellambito di un singolo lotto, in qualsiasi altra forma; in caso di inosservanza di tale divieto saranno esclusi dalla gara sia il consorzio che i consorziati e trover applicazione lart. 353 del codice penale. IX. TERMINI E MODALIT DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE: i concorrenti che intendono partecipare alla gara dovranno far pervenire, a pena di esclusione, il plico
Pagina 6 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

contenente la documentazione e le offerte, come di seguito specificate, sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno del servizio postale, o a mano, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata entro il termine perentorio delle ore 12.00 del giorno 08/10/2012 al seguente indirizzo: Agenzia del Demanio, in Via Barberini 38 00187 Roma, presso lUfficio Corrispondenza, dove sar rilasciata apposita ricevuta. Il plico dovr recare esternamente la dicitura Gara per laffidamento del servizio di recupero, custodia e acquisto dei veicoli oggetto dei provvedimenti di sequestro amministrativo, fermo o confisca ai sensi dellart. 214 bis del D. Lgs. 285/92, con lindicazione del lotto ovvero dei lotti per i quali si intende concorrere, ed i seguenti dati del mittente: denominazione o ragione sociale, indirizzo, partita IVA o codice fiscale, numero di fax ed eventuale indirizzo di posta elettronica certificata cui inviare la corrispondenza relativa al presente appalto. Si precisa che, qualora oltre al numero di fax sia indicato anche lindirizzo di posta elettronica certificata, le suddette comunicazioni saranno trasmesse alluno o allaltro recapito, fatta eccezione per le comunicazioni di cui allart. 79 D.Lgs 163/2006, che saranno in ogni caso trasmesse a mezzo fax giusta dichiarazione del concorrente di cui al punto A.2 lett. q). Linoltro della documentazione a completo ed esclusivo rischio del concorrente, restando esclusa qualsivoglia responsabilit delle Stazioni appaltanti ove, per disguidi postali ovvero per qualsiasi altro motivo, il plico non pervenga allindirizzo di destinazione entro il termine perentorio sopra indicato. Non saranno, in alcun caso, presi in considerazione i plichi pervenuti oltre il suddetto termine di scadenza, anche per ragioni indipendenti dalla volont del concorrente ed anche se spediti prima del termine indicato. Ci vale anche per i plichi inviati a mezzo di raccomandata A/R o altro vettore, non rivestendo alcun rilievo la data di spedizione risultante dal timbro postale. Tali plichi non verranno aperti e saranno considerati come non pervenuti e potranno essere ritirati dal concorrente, previa richiesta scritta. Oltre il ripetuto termine perentorio fissato per la presentazione delle offerte, non valida alcuna altra offerta, anche se aggiuntiva o sostitutiva, n la stessa o altra documentazione potr essere presentata in sede di gara. In caso di plichi inviati successivamente dallo stesso concorrente, entro e non oltre il giorno e lora sopra indicati, sar preso in considerazione esclusivamente lultimo plico fatto pervenire in ordine di tempo. Si precisa che, laddove la documentazione di gara sia sottoscritta da procuratori speciali delle imprese concorrenti dovr essere allegata la relativa procura.
Pagina 7 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

Il plico dovr contenere al suo interno, a pena di esclusione, tre buste chiuse, sigillate e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l'intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente, A Documentazione Amministrativa, B Offerta tecnica e C Offerta Economica. Nel caso in cui il medesimo concorrente intenda partecipare per pi lotti, dovr essere presentato un unico plico, contenente allinterno, chiuse e sigillate, la Busta A Documentazione amministrativa e tante Buste B Offerta tecnica e C Offerta Economica quanti sono i lotti per i quali intende concorrere; in tal caso, ciascuna Busta B e C dovr recare, oltre allintestazione del mittente, lindicazione del lotto di riferimento riportando la dicitura Offerta tecnica per il lotto n. e Offerta economica per il lotto n. Al tal fine, per medesimo concorrente, deve intendersi lo stesso soggetto giuridico, sia esso in forma singola ovvero associata, purch in tale ultima fattispecie sia riscontrabile lidentit dei componenti anche con riferimento allindividuazione della capoguppo mandataria e delle imprese mandanti; nei consorzi di cui allart. 34, comma 1, lett. b) e c) del D.Lgs. 163/2006, lidentit va, invece, rintracciata con riferimento al consorzio, restando salva la possibilit di indicare, per ciascun lotto, consorziate diverse quali esecutrici del servizio. Nella BUSTA A Documentazione Amministrativa devono essere contenuti, i seguenti atti e documenti:

A.1

A pena di esclusione, domanda di partecipazione alla gara sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente, che dovr indicare la relativa forma giuridica e il lotto ovvero i lotti per i quali concorre. Per i concorrenti in forma plurima dovranno essere osservate le prescrizioni indicate nel prosieguo.

In relazione ai requisiti di ordine generale e di idoneit professionale (A.2 e A.3):

A.2

A pena di esclusione, dichiarazione, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e corredata da copia fotostatica di documento di riconoscimento in corso di validit, con la quale il Legale rappresentante del concorrente, consapevole delle responsabilit e sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 445/2000 in caso di dichiarazioni false o mendaci, dichiari: a) che il concorrente iscritto allUfficio del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio per lattivit oggetto dellappalto, con indicazione del numero e data di iscrizione, durata e forma giuridica dellImpresa e nominativo/i del titolare e dei direttori tecnici (in caso di impresa individuale), dei soci e dei direttori tecnici (in caso di societ in nome collettivo), dei soci accomandatari e dei direttori tecnici (in caso di societ in accomandita semplice), degli
Pagina 8 di 24

Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

amministratori muniti di poteri di rappresentanza e dei direttori tecnici (in caso di altro tipo di societ o consorzio) ovvero, in alternativa, potr essere presentato il certificato della Camera di Commercio, in originale o in copia, di data non anteriore a sei mesi da quella di presentazione dellofferta; b) che nei propri confronti non pendente alcun procedimento per lapplicazione di una delle misure di prevenzione di cui agli artt. 6 e 67 del D. Lgs. 6 settembre 2011, n. 159; (tale dichiarazione deve essere resa, a pena di esclusione, anche da ciascuno dei soggetti indicati dallarticolo 38, comma 1, lettera b) del D Lgs 163/06: titolare e/o direttore tecnico (se si tratta di impresa individuale); soci e/o direttore tecnico (se si tratta di s.n.c.), soci accomandatari e/o direttore tecnico (se si tratta di s.a.s); amministratori muniti di poteri di rappresentanza e/o direttore tecnico e/o socio unico persona fisica, ovvero socio di maggioranza in caso di societ con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di societ); c) di non trovarsi nelle condizioni di esclusione di cui allart. 38, comma 1, lettere a), d), e), f), g), h), i), m) ed m-bis) del D. Lgs. 163/2006; d) (in caso di sussistenza di soggetti, cessati nellanno antecedente la data di pubblicazione del bando di gara, dalle cariche di seguito indicate) che, per quanto di propria conoscenza, in capo ai direttori tecnici ed al titolare (in caso di impresa individuale), ai soci e ai direttori tecnici (in caso di societ in nome collettivo), ai soci accomandatari e ai direttori tecnici (in caso di societ in accomandita semplice), agli amministratori muniti di potere di rappresentanza o ai direttori tecnici o al socio unico persona fisica, ovvero al socio di maggioranza in caso di societ con meno di quattro soci (in caso di altro tipo di societ o consorzio), cessati dalle relative cariche nellanno antecedente la data di trasmissione della presente lettera di invito, non sussistono le cause di esclusione di cui allart. 38, comma 1, lett. c), del D.Lgs. 163/2006 s.m.i.; ovvero, in caso di sussistenza delle predette cause di esclusione, che c stata completa ed effettiva dissociazione della condotta penalmente sanzionata dei soggetti di cui sopra (da comprovare con idonea documentazione); e) (in caso di societ con meno di quattro soci) lindicazione del socio unico o dei soci di maggioranza, qualora tale dato non risulti dalla dichiarazione ovvero dal certificato di iscrizione al Registro delle imprese della CCIAA di cui alla lett. b);

f) di non essere stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per reati
Pagina 9 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

inerenti le attivit oggetto della presente gara ovvero, in alternativa di essere stati condannati, con sentenza passata in giudicato, per i seguenti reati inerenti alle attivit oggetto della presente procedura ________________; g) di essere in regola con le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili secondo le disposizioni di cui alla L. 68/1999, indicando inoltre, a mero titolo informativo, lUfficio Provinciale competente al rilascio del certificato di ottemperanza; ovvero, in alternativa di non essere assoggettato agli obblighi in materia di assunzioni obbligatorie, indicando inoltre, a mero titolo informativo, lUfficio Provinciale competente al rilascio del certificato di ottemperanza; h) di non essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla L. 383/2001; ovvero, in alternativa di essersi avvalso di piani individuali di emersione di cui alla L. 383/2001 e che si concluso il periodo di emersione; i) di essere in regola, al momento della presentazione dellofferta, con la normativa vigente in materia di regolarit contributiva e di essere in possesso dei requisiti per il rilascio del DURC (Documento Unico di Regolarit Contributiva) regolare, indicando inoltre a titolo informativo ai fini delle successive verifiche: le posizioni INAIL (comprensive di codice cliente e pat); le posizioni INPS (comprensive di matricola e sede); il contratto di lavoro applicato ai dipendenti, la dimensione aziendale; il numero degli addetti al servizio in questione;

j) di non aver riportato condanna per alcuno dei delitti richiamati dallarticolo 32 bis, ter e quater c.p., alla quale consegue lincapacit di contrarre con la Pubblica Amministrazione;

Pagina 10 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

k) di non essere in una situazione di controllo e/o collegamento di cui all'articolo 2359 del codice civile con nessun altra impresa e che ha formulato lofferta autonomamente; ovvero di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti con cui si trova in una situazione di controllo e/o collegamento di cui all'articolo 2359 del codice civile e che ha formulato lofferta autonomamente; ovvero di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti con cui si trova in una situazione di controllo e/o collegamento di cui all'articolo 2359 del codice civile e che ha formulato lofferta autonomamente. In tali ipotesi, il concorrente dovr indicare il soggetto con cui sussiste la suddetta situazione ed inserire nel plico tutti i documenti utili a dimostrare che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione dell'offerta; l) di essere in regola con le norme in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro di cui al D.Lgs. 81/2008; m) di essere in regola con la vigente normativa antincendio ovvero, in alternativa di non esserne assoggettato; n) di ritenere interamente definiti i documenti di gara e che essi non richiedono interpretazioni e/o spiegazioni tali da interferire sulla presentazione dellofferta e sullo svolgimento del servizio;

o) in relazione a ciascun lotto per i quali concorre di non partecipare in pi di un raggruppamento temporaneo di imprese o consorzio ordinario di concorrenti ovvero in forma individuale qualora vi partecipi in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti;

p) (in caso di consorzi ex art. 34, comma 1, lett. b) e c) del D.Lgs. 163/2006) che
Pagina 11 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

le consorziate indicate per lesecuzione non partecipano in qualsiasi altra forma nellambito del singolo lotto per il quale il consorzio concorre;

q) di accettare che le comunicazioni attinenti la presente procedura saranno trasmesse via fax al numero indicato sul plico.

A.3

A pena di esclusione, dichiarazione, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e corredata da copia di documento di riconoscimento in corso di validit, con la quale i direttori tecnici e il titolare (in caso di impresa individuale), i direttori tecnici e i soci (in caso di societ in nome collettivo), i direttori tecnici e i soci accomandatari (in caso di societ in accomandita semplice), i direttori tecnici e gli amministratori muniti di potere di rappresentanza, il socio unico persona fisica, ovvero il socio di maggioranza in caso di societ con meno di quattro soci (in caso di altro tipo di societ o consorzio), attestino, consapevoli delle responsabilit e sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 445/2000 in caso di dichiarazioni false o mendaci, di non trovarsi nelle condizioni di esclusione di cui allarticolo 38, comma 1, lettere, c) ed m-ter) del D.Lgs. 163/2006. Si precisa che, ai fini della dichiarazione attestante il possesso del requisito di cui allart. 38, comma 1, lett. c), del D.Lgs. 163/2006, devono essere indicate, da parte dei soggetti tenuti a rendere tale dichiarazione, tutte le condanne penali riportate, ivi comprese quelle per le quali il concorrente abbia beneficiato della non menzione. Il concorrente non tenuto ad indicare nella dichiarazione le condanne per reati depenalizzati ovvero dichiarati estinti dopo la condanna stessa, n le condanne revocate, n quelle per le quali intervenuta la riabilitazione. In sede di esame della documentazione amministrativa, al fine di individuare i soggetti tenuti alla suddetta dichiarazione si terr conto di quanto indicato nella dichiarazione o nel certificato camerale di cui al punto A.2 lett. a) o, in mancanza, nella dichiarazione di cui al punto A.2. lett. e).

In ordine ai requisiti economico finanziari e tecnico organizzativi (A.4 e A.5):

A.4

A pena di esclusione, dichiarazione, resa ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e corredata da copia fotostatica di documento di riconoscimento in corso di validit, con la quale il Legale rappresentante del concorrente, consapevole delle responsabilit e sanzioni penali previste dallart. 76 del D.P.R. 445/2000 in caso di dichiarazioni false o mendaci, dichiari: a) (per lattivit di recupero):
Pagina 12 di 24

Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

di essere in possesso di almeno due mezzi idonei al recupero di veicoli di massa complessiva fino a 1,5 tonnellate, per ciascun ambito provinciale; di avere la disponibilit di almeno un mezzo idoneo al recupero dei veicoli di massa complessiva oltre 1,5 tonnellate, per ciascun ambito provinciale; che i mezzi utilizzati per il recupero dei veicoli sequestrati sono muniti di polizza di Rischio di esercizio per danni causati nello svolgimento di detta attivit.

b) (per lattivit di custodia): di disporre di unarea adibita a depositeria con una superficie utile non inferiore a mq 500 e idonea al parcheggio di almeno n. 50 autoveicoli, opportunamente recintata fino ad una altezza di mt. 2,50, illuminata da unaltezza non inferiore a mt. 5; di essere in possesso di polizza assicurativa per la responsabilit civile verso terzi e contro il danneggiamento, il furto e lincendio dei veicoli custoditi.

Gli operatori economici che effettueranno attivit di custodia, dovranno presentare, inoltre, una relazione di un tecnico (Ing., Arch. o Geom.) iscritto allalbo professionale, corredata di planimetria in scala 1:200, in cui si attesti: che la destinazione dellarea ove ubicata la depositeria, conforme/compatibile al piano regolatore corrente nonch alle leggi vigenti, alle norme urbanistiche, e presenti vie di accesso e di esodo; le caratteristiche della depositeria (mq area scoperta, mq area coperta, mq locale chiuso); (se del caso) la separazione netta dellarea adibita a depositeria da altra area appartenente allo stesso soggetto e destinata allesercizio di altra attivit.

Si precisa che il concorrente che intenda partecipare a pi ambiti provinciali, dovr dimostrare il possesso dei requisiti di capacit tecnico-organizzativa che precedono distintamente per ciascuna delle circoscrizioni territoriali per le quali presenta offerta. ammessa la possibilit che nei RTI partecipino operatori economici che svolgano attivit di demolizione/rottamazione. In tal caso i suddetti operatori economici dovranno presentare una dichiarazione, resa ai sensi del D.P.R. 445/2000, corredata di copia del documento di identit in corso di validit del sottoscrittore, con la quale il legale rappresentante del concorrente attesti di essere in possesso delle autorizzazioni
Pagina 13 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

prescritte per lo svolgimento delle attivit di demolizione/rottamazione dei veicoli.

A.5

Idonee referenze bancarie, rilasciate da almeno due istituti bancari o intermediari autorizzati ai sensi del D. Lgs. 385/1993, attestanti la solidit economica e finanziaria dellofferente; ammesso il ricorso al subappalto, ai sensi e nei limiti di cui allart. 118 del D.Lgs. 163/2006. Nellipotesi in cui intenda subappaltare parte del servizio, il concorrente dovr presentare, in sede di gara, una dichiarazione, sottoscritta dal legale rappresentante, attestante la volont di ricorrere al subappalto ed indicare la quota e la tipologia di prestazioni che intende subappaltare. La mancata presentazione di tale dichiarazione comporta limpossibilit di ricorrere al subappalto nel corso dellesecuzione del contratto. Il subappalto non comporta alcuna modificazione agli obblighi e agli oneri dellaggiudicatario che rimane unico e solo responsabile nei confronti delle Stazioni appaltanti delle prestazioni subappaltate. Si precisa peraltro che lesecuzione delle prestazioni affidate in subappalto non pu formare oggetto di ulteriore subappalto. Le stazioni appaltanti corrisponderanno direttamente agli affidatari limporto dovuto. Questi ultimi, comunicheranno la parte delle prestazioni eseguite dal subappaltatore, con la specifica del relativo importo.

A.6

A.7

Cauzione provvisoria, pari ad 60.000 (sessantamila), a favore del Ministero dellInterno e dellAgenzia del Demanio, da prestarsi a mezzo di fideiussione bancaria o polizza assicurativa, che dovr prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale di cui allart. 1944 c.c., la rinuncia alleccezione di cui allart. 1957, comma 2, c.c., la sua operativit entro 15 giorni, su semplice richiesta scritta del Ministero dellInterno o dellAgenzia del Demanio nonch limpegno a rilasciare la cauzione definitiva qualora lofferente risultasse affidatario, alle stesse condizioni di quella provvisoria. La cauzione provvisoria dovr avere validit per almeno 270 giorni dalla data di presentazione dellofferta. I concorrenti potranno utilizzare lo schema di polizza tipo approvato con Decreto Ministero Attivit Produttive 12 marzo 2004 n. 123 purch detto schema venga integrato con lindicazione della rinuncia alleccezione di cui allart. 1957, comma 2, del codice civile. Laggiudicatario tenuto a prestare cauzione definitiva, alle stesse condizioni di quella provvisoria, pari ad 120.000 (centoventimila) di durata uguale a quella contrattuale. Nel caso in cui un medesimo concorrente intenda partecipare a pi lotti,
Pagina 14 di 24

Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

potr essere prestata una cauzione unica, dellimporto complessivo, nella quale siano chiaramente indicati tutti i lotti interessati. Si precisa che la cauzione potr essere integralmente escussa con riferimento ad ogni singolo lotto. (per la definizione di medesimo concorrente vedasi quanto riportato al precedente punto IX).

A.8

Ricevuta che attesti lavvenuto versamento del contributo previsto dallAutorit di Vigilanza sui Contratti Pubblici di lavori, servizi e forniture. Ai fini dei versamento di cui sopra, i codici CIG attribuiti alla presente gara sono quelli indicati al punto V. Gli operatori economici che partecipano a uno o pi lotti devono versare il suddetto contributo in ragione degli importi ivi indicati. A comprova dellavvenuto pagamento, il partecipante deve allegare allofferta la ricevuta in originale del versamento (che varier a seconda della modalit di pagamento prescelta e di seguito illustrata) ovvero fotocopia della stessa corredata da dichiarazione di autenticit e copia di un documento di identit in corso di validit. Per eseguire il pagamento, indipendentemente dalla modalit di versamento utilizzata, sar comunque necessario iscriversi on line (anche per i soggetti gi iscritti al vecchio servizio) al nuovo servizio di Riscossione raggiungibile allindirizzo http://contributi.avcp.it. Lutente iscritto dovr collegarsi al servizio con le credenziali da questo rilasciate e inserire il codice CIG che identifica la procedura alla quale loperatore economico rappresentato intende partecipare. Il sistema consentir il pagamento diretto mediante carta di credito oppure la produzione di un modello da presentare a uno dei punti vendita Lottomatica Servizi, abilitati a ricevere il pagamento. Pertanto, sono consentite le seguenti modalit di pagamento della contribuzione:

online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sar necessario collegarsi al Servizio riscossione e seguire le istruzioni a video oppure lemanando manuale del servizio. A riprova dell'avvenuto pagamento, lutente otterr la ricevuta di pagamento, da stampare e allegare allofferta, allindirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potr inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei pagamenti effettuati disponibile on line sul Servizio di Riscossione; in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. Allindirizzo http://www.lottomaticaservizi.it disponibile la funzione Cerca il punto vendita pi vicino a te. Lo scontrino rilasciato dal punto vendita dovr essere allegato in originale allofferta.

Pagina 15 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

Nella BUSTA B Offerta Tecnica, deve essere contenuta, a pena di esclusione: B.1 Una proposta tecnica caratterizzata dalla definizione delle modalit realizzative del servizio con particolare riferimento a:

modalit di svolgimento ordinario del servizio; modalit di gestione di situazioni straordinarie; modalit di gestione informatica dei dati relativi ai veicoli sottoposti a sequestro, fermo o confisca.

La proposta tecnica dovr contenere, inoltre, tutti gli elementi che lofferente ritiene opportuni ai fini dellattribuzione dei punteggi di cui al paragrafo relativo agli elementi di valutazione del presente disciplinare. Tale relazione, la cui dimensione massima non dovr superare le 10 cartelle dattiloscritte (ad esclusione dellelenco delle attrezzature e della planimetria), dovr essere a pena di esclusione sottoscritta per esteso sullultima pagina dal legale rappresentante del concorrente, allegando copia fotostatica di un documento di identit del sottoscrittore. Al fine di consentire la corretta attribuzione dei punteggi previsti per la valutazione dellofferta, alla proposta tecnica dovranno essere allegati lelenco delle attrezzature a disposizione, da cui sia possibile evincere la qualit e la quantit delle stesse, ed una planimetria dellambito provinciale in scala 1:500.000 in cui risultino evidenziati gli operatori economici distribuiti sul territorio. La BUSTA C Offerta Economica, a pena di esclusione, deve contenere: C.1 lOfferta Economica, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente con allegata copia fotostatica di un documento di riconoscimento in corso di validit del sottoscrittore, che dovr indicare: a) per la custodia dei veicoli, la percentuale di sconto, cos in cifre come in lettere, da applicare alle tariffe previste allart. 4 del capitolato tecnico; b) per lacquisto dei veicoli con esclusione di quelli da destinare alla rottamazione la percentuale di sconto, cos in cifre come in lettere, da applicare alla valutazione dei veicoli effettuata con le modalit indicate allart. 6 del capitolato tecnico. Tale sconto non potr superare la misura massima prevista del 30%. c) i costi per la sicurezza afferenti allattivit di impresa propria del concorrente in relazione allappalto di cui trattasi, ai sensi dellart. 87, comma 4 del D. Lgs. 163/2006. Si precisa, al riguardo, che i costi della
Pagina 16 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

sicurezza vanno indicati in quanto trattasi dei costi che ciascun operatore tenuto a sostenere a copertura delle misure preventive e protettive connesse ai rischi derivanti dallattivit di impresa e devono risultare commisurati allentit e alle caratteristiche del servizio oggetto dellappalto (ossia costituiscono una quota dei costi complessivamente sostenuti dalla societ in materia di sicurezza). In relazione al ribasso offerto si precisa che non saranno presi in considerazione decimali superiori al secondo. In caso di discordanza tra il valore della percentuale di ribasso espresso in cifre e quello espresso in lettere, si considerer valida lofferta pi conveniente per le Stazioni appaltanti. Non saranno ritenute valide, e saranno pertanto escluse, le offerte in aumento, sottoposte a condizione o alternative.

X. RAGGRUPPAMENTI TEMPORANEI DI IMPRESE E CONSORZI 1. Qualora il concorrente sia un RTI costituito di cui allart. 34, comma 1 lett. d) del D.Lgs. 163/2006 o un Consorzio ordinario costituito di cui allart. 34, comma 1 lett. e) del D.Lgs. 163/2006, si precisa che, a pena di esclusione: la domanda di partecipazione di cui al punto A.1 dovr essere sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto designato quale capogruppo mandatario; i documenti di cui ai punti A.2 e A.3 dovranno essere presentati con riferimento a ciascun operatore raggruppato o consorziato; i requisiti tecnico organizzativi di cui al punto A.4 dovranno essere posseduti nel loro complesso dal RTI/Consorzio Ordinario e andranno attestatati da ciascuno degli operatori economici che costituiscono il RTI/Consorzio ordinario, limitatamente alle attivit di propria competenza; le referenze di cui al punto A.5 dovranno essere presentate dalloperatore economico designato quale mandatario; i documenti di cui ai punti A.7 e A.8 dovranno essere presentati con riferimento al concorrente complessivamente considerato; lOfferta tecnica e lOfferta economica di cui, rispettivamente, ai punti B.1 e C.1 dovranno essere sottoscritte dal legale rappresentante della mandataria; dovr essere presentato originale o copia autentica dellatto costitutivo contenente il mandato collettivo speciale con rappresentanza, di cui allart. 37, comma 15 del D. Lgs. 163/2006, alloperatore economico designato come mandatario.

2. Qualora il concorrente sia un RTI/Consorzio ordinario costituendo di cui al combinato disposto degli artt. 34, comma 1 lett. d) ed e) e 37, comma 8, del
Pagina 17 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

D.Lgs. 163/2006, si precisa che, a pena di esclusione: la domanda di partecipazione di cui al punto A.1 dovr essere sottoscritta dal legale rappresentante di ciascun operatore economico raggruppando o consorziando; i documenti di cui ai punti A.2 e A.3 dovranno essere presentati con riferimento a ciascun operatore raggruppando o consorziando; i requisiti tecnico organizzativi di cui al punto A.4 dovranno essere posseduti nel loro complesso dal RTI/Consorzio Ordinario e andranno attestatati da ciascuno degli operatori economici che costituiscono il RTI/Consorzio ordinario, limitatamente alle attivit di propria competenza; le referenze di cui al punto A.5 dovranno essere presentate dalloperatore economico designato quale mandatario; la cauzione di cui al punto A.7 dovr essere presentata con riferimento al concorrente complessivamente considerato e intestata a tutti i componenti il RTI/Consorzio Ordinario; la ricevuta di cui al punto A.8 dovr essere presentata con riferimento al concorrente complessivamente considerato; lOfferta tecnica e lOfferta economica di cui, rispettivamente, ai punti B.1 e C.1 dovranno essere sottoscritte dal legale rappresentante di ciascun operatore economico raggruppando o consorziando; dovr essere presentata la dichiarazione, ai sensi dellart. 37, comma 8, del D.Lgs. 163/2006, sottoscritta dal legale rappresentante di ciascun operatore economico raggruppando o consorziando, attestante limpegno, in caso di aggiudicazione della gara, a conferire mandato collettivo speciale con rappresentanza al soggetto designato quale mandatario, il quale stipuler il contratto in nome e per conto proprio e delle mandanti.

3. Qualora il concorrente sia un consorzio di cui allart. 34, comma 1, lett. b) e c) del D.Lgs. 163/2006 si precisa che, a pena di esclusione:

nellambito della domanda di partecipazione di cui al precedente punto A. 1 dovr essere indicata la denominazione delle consorziate per le quali il consorzio concorre, designate per lesecuzione del servizio con riferimento a ciascun lotto di interesse. A tali consorziate fatto divieto di partecipare in qualsiasi altra forma al lotto per il quale sono state designate dal consorzio quali esecutrici; la domanda di partecipazione di cui al punto A.1 dovr essere sottoscritta dal consorzio e da tutte le consorziate indicate per lesecuzione, per le quali il consorzio concorre; i documenti e le dichiarazioni di cui ai punti A.2 e A.3 dovranno essere presentati con riferimento al consorzio ed a tutte le consorziate indicate per lesecuzione; i requisiti tecnico organizzativi di cui al punto A.4 dovranno essere posseduti nel
Pagina 18 di 24

Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

loro complesso dal consorzio e andranno attestatati da ciascuna delle consorziate indicate per lesecuzione, limitatamente alle attivit di propria competenza; le referenze di cui al punto A.5 dovranno essere presentate con riferimento al consorzio; la cauzione di cui al punto A.7 e la ricevuta di cui al punto A.8 dovranno essere intestati al consorzio; lOfferta tecnica e lOfferta economica di cui, rispettivamente, ai punti B.1 e C.1 dovranno essere sottoscritte dal legale rappresentante del Consorzio.

XI. ELEMENTI DI VALUTAZIONE Lappalto verr aggiudicato con il criterio dellofferta economicamente pi vantaggiosa, ai sensi dellart. 83 del D.Lgs. 163/2006. Offerta tecnica del servizio (max 50 punti su 100), che sar valutata in base ai seguenti criteri: 1) Modalit di svolgimento ordinario del servizio (massimo 25 punti); 2) Modalit di gestione di situazione straordinarie (massimo 20 punti); 3) Modalit di gestione informatica dei dati relativi ai veicoli sottoposti a sequestro, fermo o confisca (massimo 5 punti). Offerta economica (max 50 punti su 100), che si compone di due elementi: 4) Lammontare della percentuale di sconto da applicare alle tariffe previste per la custodia dei veicoli (massimo 40 punti); 5) Lammontare della percentuale di sconto da applicare ai veicoli da acquistare, con esclusione di quelli da destinare alla rottamazione (massimo 10 punti).

ELEMENTI DI VALUTAZIONE Offerta tecnica 1. Modalit di svolgimento ordinario del servizio

PUNTEGGIO Max 50/100 25

Pagina 19 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

2. Modalit di gestione di situazione straordinarie 3. Modalit di gestione informatica dei dati relativi ai veicoli sottoposti a sequestro, fermo o confisca Offerta economica 4. Percentuale di sconto per la custodia dei veicoli 5. Percentuale di sconto per lacquisto dei veicoli

20 5 Max 50/100 40 10

Il punteggio per lofferta economica di cui al precedente punto 4) sar attribuito applicando la seguente formula: P = (Ri : Rmax) x 40 dove P = punteggio per lofferta economica del concorrente in esame Ri = valore numerico del ribasso percentuale offerto dal concorrente in esame Rmax = valore numerico del ribasso percentuale pi alto offerto in sede di gara

Il punteggio per lofferta economica di cui al precedente punto 5) sar attribuito applicando la seguente formula: P = 10 [10 x (Ri Rmin) : 30] dove P = punteggio per lofferta economica del concorrente in esame Ri = valore numerico del ribasso percentuale offerto dal concorrente in esame Rmin = valore numerico del ribasso percentuale pi basso offerto in sede di gara XII. SVOLGIMENTO DELLA GARA In data 22/10/2012, alle ore 10.00, presso gli uffici dellAgenzia del Demanio siti in Roma, Via del Quirinale 28 - Sala Giardini, la Commissione giudicatrice dichiarer aperta la
Pagina 20 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

seduta pubblica, durante la quale si accerter lintegrit dei plichi pervenuti e la tempestivit della loro ricezione e si proceder alla loro apertura per la verifica del contenuto degli stessi. Alle sedute pubbliche potr assistere un rappresentante di ciascun concorrente, munito di delega ove non si tratti del rappresentante legale. Le date delle successive sedute pubbliche, qualora non consecutive, saranno comunicate a ciascun concorrente a mezzo posta elettronica certificata o via fax. La Commissione nominata proceder ad analizzare, secondo lordine di arrivo, i plichi pervenuti e la relativa Busta A Documentazione amministrativa, verificandone la conformit a quanto richiesto nel Bando e nel presente Disciplinare. Ai sensi dellart. 46 del D.lgs. 163/2006, ove ritenuto necessario, le Stazioni appaltanti chiederanno ai concorrenti di completare o fornire chiarimenti in ordine al contenuto dei certificati, documenti e dichiarazioni presentati. Conclusa la fase di esame della Busta A Documentazione Amministrativa e determinati i soggetti ammessi e quelli eventualmente esclusi, la Commissione proceder al sorteggio dei concorrenti da sottoporre alla verifica dei requisiti dichiarati secondo quanto disposto dallart. 48 del D. Lgs. n. 163/2006. Tali verifiche saranno effettuate su un numero minimo del 10% delle offerte ammesse, arrotondato allunit superiore. Ai fini della suddetta comprova, si proceder a richiedere ai soggetti sorteggiati la presentazione, entro il termine di 10 giorni dalla relativa richiesta, della documentazione attestante il possesso dei requisiti dichiarati nonch ogni altro documento che il concorrente riterr utile. Qualora le prove richieste non siano fornite, ovvero non confermino le dichiarazione contenute nella Busta A Documentazione Amministrativa, le Stazioni appaltanti procederanno allesclusione del concorrente dalla gara, allescussione della relativa cauzione provvisoria e alla segnalazione del fatto allAutorit per la Vigilanza sui Contratti pubblici per i provvedimenti di cui allart. 6, comma 11, del D.Lgs. 163/2006. In data da comunicarsi tramite posta elettronica certificata ovvero via fax a tutti gli operatori economici ammessi, la Commissione di gara proceder, in seduta pubblica, a rendere noto ai presenti lesito delle suddette verifiche ex art. 48, e proceder, altres, allapertura, con riferimento a ciascun lotto, della Busta B Offerta Tecnica, siglando ciascun documento in essa contentuo e verificando il rispetto di quanto prescritto dal presente disciplinare assumendo le conseguenti determinazioni.

Pagina 21 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

La Commissione proceder, quindi, in seduta riservata, alla valutazione delle proposte tecniche contenute nelle Busta B Offerta Tecnica e ad attribuire il relativo punteggio. Non saranno ammessi alla successiva fase di gara, gli operatori economici che non raggiungeranno un punteggio minimo di 30/50 e, di conseguenza, le buste contenenti le relative offerte economiche non saranno aperte. In data da comunicarsi tramite posta elettronica certificata ovvero via fax a tutti gli operatori economici ammessi, la Commissione di gara proceder, in seduta pubblica, a rendere noto ai presenti il punteggio assegnato a ciascuna offerta tecnica e proceder, altres, allapertura della Busta C Offerta Economica contenente lofferta economica. La Commissione, sulla base della somma dei punteggi ottenuti con riferimento allofferta tecnica ed allofferta economica, formuler per ciascun lotto la graduatoria finale. In caso di parit di punteggi si proceder mediante sorteggio. La Commissione disporr laggiudicazione provvisoria del servizio, per ciascun lotto, in favore delloperatore economico primo in graduatoria. Le Stazioni appaltanti, ai fini dellaggiudicazione della gara, sottoporranno a verifica di congruit la prima migliore offerta secondo quanto indicato negli art. 86 e ss. del D.Lgs. 163/2006. Saranno esclusi i concorrenti per i quali le Stazioni appaltanti accertino, sulla base di univoci elementi, che le relative offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. Ai fini dellefficacia dellaggiudicazione definitiva, il concorrente aggiudicatario, nonch il concorrente che segue in graduatoria dovranno dimostrare il possesso dei requisiti di ordine generale nonch economico finanziari e tecnico organizzativi dichiarati in sede di gara. Nel caso in cui laggiudicatario non fornisca la prova o non confermi le dichiarazioni rese, si proceder allaggiudicazione al concorrente che segue in graduatoria. Se anche questultimo non fornisse la prova o non confermasse le dichiarazioni rese in sede di gara, si proceder secondo quanto disposto dallart. 48, co. 2, del D. Lgs. 163/2006. XIII. VALIDIT DELL'OFFERTA: 270 giorni dalla data di presentazione della stessa. XIV. INFORMAZIONI COMPLEMENTARI: salvo quanto previsto nel Capitolato Tecnico, laffidamento regolato dalle seguenti disposizioni generali: a. la partecipazione alla gara implica di per s la contestuale ed incondizionata accettazione da parte dei concorrenti di quanto contenuto negli atti di gara predisposti dalle Stazioni appaltanti; b. le Stazioni appaltanti intendono avvalersi della facolt prevista dallart. 140 del D.Lgs. 163/2006;
Pagina 22 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

c. d.

e.

f.

g. h.

le Stazioni appaltanti si riservano la facolt di aggiudicare la gara anche in presenza di ununica offerta valida, purch ritenuta idonea rispetto agli obiettivi definiti; qualora non si addivenga alla sottoscrizione del contratto nel termine fissato dalle Stazioni appaltanti, per fatto imputabile allaggiudicatario, sar disposta la revoca dellaggiudicazione, fermo restando il diritto al risarcimento dei danni; le Stazioni appaltanti verificheranno, anche nel corso dellappalto, la permanenza dei requisiti di ordine generale consultando, inoltre, per le cause di esclusione di cui alle lett. e) h) e m-ter) dellart. 38, comma 1, del D.Lgs. 163/2006, i dati in possesso dellOsservatorio dei contratti pubblici relativi ai lavori servizi e forniture ed il Casellario informatico dellAutorit per la Vigilanza sui Contratti Pubblici di servizi, lavori e forniture; laggiudicatario, nellespletamento dellincarico, dovr adottare comportamenti in linea con i principi indicati nel Codice Etico di cui al Modello di organizzazione, gestione e controllo predisposto dallAgenzia del Demanio ai sensi del D.Lgs. 231/2001, acquisibile presso gli Uffici dellAgenzia o direttamente dal sito www.agenziademanio.it; tutta la documentazione da produrre deve essere in lingua italiana o corredata di traduzione giurata; gli importi dichiarati da imprese stabilite in uno stato membro dellUnione Europea qualora espressi in unaltra valuta, dovranno essere convertiti in euro.

XV. ACCESSO AGLI ATTI Il diritto di accesso agli atti sar consentito nei limiti di cui agli art. 13 e 79, comma 5 quater, del D.Lgs. 163/2006 e secondo le modalit di cui al Regolamento dellAgenzia del Demanio sulla disciplina della Legge 241/1990 (pubblicato sulla GURI del 7/2/2007 serie generale n. 31). XVI. TRATTAMENTO DEI DATI Ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 196/2003 il Ministero dellInterno e lAgenzia del Demanio, quali Titolari del trattamento dei dati forniti in risposta al presente bando, informano che tali dati verranno utilizzati ai fini della partecipazione alla gara e che verranno trattati con sistemi elettronici e manuali, e, comunque, in modo da garantirne la sicurezza e la riservatezza. Con linvio e la sottoscrizione dellofferta, i concorrenti esprimono pertanto il loro consenso al predetto trattamento. XVII. RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO Il Responsabile del Procedimento il Sig. Roberto Merlino che provveder a rispondere entro la data del 28/09/2012 a mezzo posta elettronica - a tutti i quesiti che dovessero

Pagina 23 di 24 Disciplinare di gara

AGENZIA DEL DEMANIO

essere posti dai concorrenti, esclusivamente per dg.gara3ca@agenziademanio.it; entro la data del 21/09/2012. XVII. PROCEDURE DI RICORSO

iscritto

allindirizzo:

Eventuali ricorsi potranno essere presentati, nel termine di 30 giorni dalla data di ricezione della comunicazione degli atti ai sensi dellart. 79 del D. Lgs. 163/2006 o, per i bandi e gli avvisi autonomamente lesivi, dalla pubblicazione sulla GURI del bando di gara, innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, sito in Via Flaminia, n. 189, 00196 Roma.

Per il Ministero dellInterno Il Vice Capo del Dipartimento Vicario

Per lAgenzia del Demanio Il Direttore Servizi e Sistemi

Pagina 24 di 24 Disciplinare di gara