Sei sulla pagina 1di 2

La Cronaca

G IOVEDI 30 LUGLIO 2009 30

Lo Sport
Venturato: “Continua la crescita”
Turotti: “Bene Galuppo, ok tutti”
BRENTONICO (TN) - “Peccato
- alza le spalle Venturato - perché
un risultato positivo era alla portata.
3-1
Non siamo riusciti a sfruttare un
paio di occasioni per passare in van-
taggio con Coda e purtroppo alla fi- ATALANTA
ne abbiamo incassato due gol banali:
uno nato da un errore in barriera e CREMONESE
l’altro, mi pare, in netto fuorigioco”.
Così va il calcio, ma il mister lo sa ATALANTA (4-4-2): 32 Coppola (1’
bene e non si fascia la testa per un st Consigli), 7 Madonna (16’ st 8
risultato che non scalfisce il morale: Garics), 2 Talamonti (16’ st 77
“Anche oggi si è visto qualcosa di Bianco), 26 Pellegrino (16’ st 5
positivo fino all’espulsione di Bian- Manfredini), 13 Peluso (16‘ st 6
chi. Non pensavo che l’arbitro po- Bellini); 19 Layun, 16 Barreto, 21
tesse espellerlo. A quel punto dovevo Radovanovic (16’ st 17 Guarente),
far ruotare tutti i ragazzi, avevo alcu- 20 Valdes (27’ st 22 Padoin); 90
ni giocatori fuori ruolo e contro av- Tiribocchi (41’ st 11 Tiboni), 9 Ac-
versari del genere queste situazioni si quafresca (27’ st 18 Caserta).
pagano. Però fino a quel punto ave- Un cenno alla prova di Galuppo, Il dg ha potuto vedere all’opera All.: Gregucci.
vamo fatto molto bene”. E nono- appena arrivato, non ha esitato a per la prima volta il nuovo acquisto CREMONESE P.T. (4-4-2): 1 G. Bian-
stante nell’intervallo abbia cambiato buttarlo nella mischia: “E’ un ragaz- Galuppo e il primo giudizio è positi- chi (23’ 12 Paoloni); 2 Sales, 5
nuove uomini la squadra ha mante- zo con buone qualità. Con Viali, vo. “Speriamo continui così!”, ha Viali, 6 Galuppo, 3 Malacarne; 7
nuto la propria fisionomia e lo stesso Cremonesi e Bianchi forma il pac- scherzato il dirigente, “L’impressio- Zerzouri, 8 Burrai, 4 Tacchinardi,
livello di rendimento. Segnale im- chetto arretrato. E’ giusto avere la ne è stata buona, ma la scuola Par- 10 Nizzetto; 9 Musetti, 11 Guidet-
portante. “Stiamo lavorando perché possibilità di scegliere di mandare in ma è una garanzia sui movimenti di ti.
tutti capiscano di essere importanti e campo chi sta meglio”. difesa. In generale la squadra ha di- CREMONESE S.T. (4-4-2): 12 Paolo-
sappiano il compito che viene loro Mattinata in pianura per la pre- mostrato di avere un’organizzazione ni; 2 Sales, 13 A. Bianchi, 6 Ga-
richiesto in campo. Anche in questo sentazione del secondo sponsor di gioco, ovviamente da perfeziona- luppo (31’ Alloisio), 14 G. Rossi;
stiamo crescendo”. Lo ripete ad Edilkamin, pomeriggio in altura per re, ma tutti sanno cosa fare in cam- 15 Gori, 17 Carotti, 16 Fietta, 18
ogni test amichevole. Questo era seguire la Cremonese contro l’Ata- po”. Mauri; 20 Coda, 19 Pasciuti. All.:
l’ultimo prima del via ufficiale: ri- lanta: giornata intensa per il dg Tu- Prossima tappa lo Zini per la Cop- Venturato.
spettato il trend? “Sì, ogni volta ho rotti, che al termine dei 90’ esprime pa contro il Chioggia. Turotti ricor- ARBITRO: Cisaria (assistenti: Ce-
visto qualcosa di migliorato. A parte soddisf azione, senza eccedere da che Galuppo non ci sarà per i fa- rantola e Fassina).
gli ultimi 15’ di oggi (ieri, ndr) i ra- nell’ottimismo: “Peccato per i gol tidici 5 giorni dalla firma del con- RETI: 31’ pt Valdes, 34’ pt Guidet-
gazzi hanno sempre avuto l’atteggia- presi alla fine in inferiorità numeri- tratto, mentre sottolinea che la ti, 35’ st Caserta, 42’ st Tiboni.
mento giusto e la voglia di crescere. ca, ma quella di oggi è un’altra tap- squadra ha saputo esprimersi bene NOTE - Spettatori 200 circa. Espul-
Ora arrivano le gare con i punti in pa di avvicinamento e qualcosa di nonostante la perdurante assenza di so A. Bianchi al 31’ st per prote-
palio e ci sarà da fare ancora qualco- buono e di nuovo si è visto anche Zanchetta. ste.
sa in più”. oggi”. f.g./p.p.

I grigiorossi confermano quanto di buono mostrato nelle precedenti uscite

Cremo, sfiorato il dispetto bis


Con l’Atalanta 1-1 fino al 76’. Espulso Alberto Bianchi, finisce 3-1
BRENTONICO (TN) - Stavolta (qualche dubbio). Al 23’ la nota ne-
ai Venturato boys non è riuscito il gativa: Bianchi in uscita si scontra
dispettuccio. Tuttavia i grigiorossi con Acquafresca e rimedia una lus-
anche contro l’Atalanta (gente che sazione ad un dito con viaggio im-
in A non è proprio di passaggio) mediato in ospedale per la riparazio-
hanno fatto la loro figura, tenendo ne “manuale”. Intanto i compagni
testa ai blasonati avversari e capito- continuano a tenere testa agli avver-
lando soltanto nel finale, causa l’im- sari (zeppi di riserve ad onor del ve-
pertinenza di Alberto Bianchi e la fi- ro) fino al 31’ quando Paoloni re-
scalità dell’arbitro che caccia il di- spinge un destro da fuori di Radova-
fensore e da il la all’allungo dei novic, ma deve arrendersi al tap-in
migliori uomini della dea (che Gre- di Valdes. Il vantaggio “locale” dura
gucci riservava per il finale). però il tempo di mettere in moto
Peccato per il risultato, dunque, Guidetti. Max ingrana la quarta, la-
ma quello che resta della trasferta a scia indietro tre difensori e di manci-
Brentonico è la sensazione costante no pareggia il conto. E non sarebbe
di crescita che questi giovani, ab- tutto, prima del riposo, se al 41’ Sa-
bronzati, pettinati di fresco e con un les avesse calciato a rete sullo splen-
bel modo di stare in campo, pulito dido invito di Muetti anziché cercare
ed ordinato agli ordini del mister, un improbabile assist. Buona Cre-
riescono a trasmettere ai temerari mo, comunque, attenta e brillante.
che hanno sfidato il traffico infernale Nella ripresa Venturato cambia
di un mercoledì d’ingorgo in direzio- tutto, testa Galuppo (preciso), men-
ne Brennero. tre Gregucci temporeggia. Coda non
L’ultimo test del tempo di ritiro fi- riesce a superare l’uscita a valanga di
nisce dunque 3 a 1 per l’Atalanta. Consigli, Paoloni ribatte una puni-
Per la Cremo una sconfitta di di- zione di Guarente, poi al 31’ l’arbi-
mensioni forse eccessive per la realtà tro di casa fa il permaloso ad una
del campo, comunque decorosa per battuta di Alberto Bianchi e ci lascia
gli almanacchi e comunque indolore in dieci. E proprio quando Gregucci
visto che soltanto domenica sarà cala i big Padoin e, soprattutto, Ca-
“partita vera”. Non che quella di ieri serta. L’ex Catania sfrutta subito
non lo sia stata, anzi: i bergamaschi un’indecisione Paoloni-barriera e
son gente tosta e i bravi di Bob non sgraffigna il vantaggio atalantino. La
hanno certo fatto strada. Risultato: Cremo, in apnea, si scolla e Tiboni
spettacolo apprezzato dalle gradinate (approfittando di una dimenticanza
naturali ricavate a dorso di colle, del guardalinee…) infila il 3-1 con
qualche colpo proibito e un ritmo preciso diagonale.
frizzante a dispetto del luglio inoltra- rompere gli indugi: al 9’ Musetti 12’ con Bianchi chiamato agli straor- con le molle, ma è il francesino Zer- Peccato per la sconfitta. Compli-
to. smarca di tacco Guidetti, fermato in dinari per chiudere lo specchio ad zouri a confezionare la prima palla menti per la prova. Lo Zini vi aspet-
E a dire il vero è proprio la Cremo recupero da un difensore al momen- Acquafresca. L’ex cagliaritano e Ti- gol per Nizzetto. L’esterno s’ingolo- ta.
(orfana di Zanchetta e Cremonesi) a to del dunque. Risposta orobica al ribocchi sono due tipi da prendere sisce ma il guardalinee lo ferma Filippo Gilardi
G IOVEDI 30 LUGLIO 2009 La Cronaca dello Sport
31
PRIMA DIVISIONE / CREMONESE

In mattinata
presentazione
in sede a Cremona
dell’abbinamento
con l’Edilkamin,
nel pomeriggio
amichevole di
lusso a Brentonico
contro l’Atalanta

Sorrisi a fine gara


Guidetti: “Bel gol, noi bene in campo”
Sales: “Senza il rosso minimo era pari”
BRENTONICO Ex di turno, dopo tre
(TN) - Generale soddi- anni di settore giovanile
sfazione tra i giocatori atalantino, culminati
grigiorossi al termine nell’esordio in Primavera,
del buon test di Brento- Simone Sales dimostra ai
nico contro l’Atalanta: microfoni più timidezza di
nonostante la sconfitta, quanto faccia in campo.
la consapevolezza di co- “Fino all’espulsione di
struire qualcosa di buo- Bianchi è stata una buona
no esce rafforzata dal prestazione, se non l’aves-
confronto con un av- sero buttato fuori sarebbe
versario di categoria su- finita pari o forse anche
periore. qualcosa di più, ma va be-
Felice per il gol, ma ne così”.
soprattutto per la pre- Sales è stato l’unico dei
stazione della squadra, grigiorossi a rimanere in
il primo a presentarsi ai campo per i 90’, dimo-
taccuini è stato Max strando un’ottima tenuta.
Guidetti: “Bel gol, sì, “In realtà dovevo uscire,
ma l’impor tante era ma Venturato mi ha lascia-
continuare a trovare to in campo fino alla fine:
l’amalgama tra noi gio- sto bene fisicamente e il
catori e mettere in pra- mister è molto bravo. Ci
tica quello che abbiamo tiene tanto in campo, fac-
provato in questo riti- ciamo movimenti per la
ro”. difesa e il reparto si sta
Come già con il Tori- comportando bene. Con
no, anche contro l’Ata- Bianchi e Viali devo dire
lanta l’ordine tattico che è tutto più facile”.
della Cremonese ha Borsa del ghiaccio e po-
consentito di non far che battute per l’ultimo
pesare le due categorie Sopra e qui a fianco Sales in azione contro l’Atalanta arrivato, Alberto Galup-
di differenza. A sinistra Mauri contrasta il nerazzurro Garics po, che dopo poche ore
“Penso che come dalla firma si è trovato
squadra abbiamo lavorato bene dal punto di vista tattico, sulle spalle una maglia da titolare.
difendendo tutti insieme e concedendo anche poco: un “Sono contento e penso che la Cremonese abbia fatto
test importante, al di là del risultato”. una buona impressione. Mi sono allenato ieri pomeriggio
A domanda specifica sui gol subiti e sull’espulsione di per la prima volta e il mister mi ha detto ciò che mi chie-
Bianchi, Guidetti preferisce rispondere parlando della deva di applicare. I movimenti del difensore bene o male
crescita del collettivo: “Chiunque sia in campo, dobbia- sono sempre gli stessi, si tratta di metterli in pratica e og-
mo avere un’idea unica e sapere cosa fare in ogni mo- gi credo che la nostra difesa l’abbia fatto bene”.
mento”. Patrizio Pavesi

Società / NUOVA COLLABORAZIONE


Edilkamin riscalda la Cremonese
Dopo E’Più, presentato il secondo sponsor grigiorosso
“Two is meglio che one”. E non è con la famiglia Arvedi per l’impegno
un dettaglio di poco conto se in tem- assunto per il club grigiorosso in un
po di ristrettezze la Cremonese rie- periodo in cui non è facile investire
sce a chiudere due importanti con- in questo ambito”.
tratti di sponsorizzazione con due E proprio su questa capacità d’im-
aziende del territorio. Due partner pegno che unisce diverse realtà del
che troveranno spazio sulle maglie territorio insiste il direttore generale
da gara dei grigiorossi in questa sta- Turotti: “Da non cremonese (è di
gione: dopo E’più, presentato mar- Biella, ndr) devo fare i complimenti
tedì, ieri è stata la volta di Edilka- alla provincia di Cremona perché i
min, secondo partner commerciale un momento come questo vedere
del club di via Persico, presentato in due aziende che sposano il progetto
sede alla presenza del vice-presiden- sportivo del presidente Arvedi è sen-
te Maurizio Calcinoni, del direttore za dubbio un bel segnale di unione
generale Sandro Turotti e di Davide per il bene della città”.
Borsatti, responsabile dell’area di Un legame forte con il luogo che
produzione della ditta con sede a caratterizza la nuova gestione grigio-
Lainate ma con stabilimento centra- rossa, come anche ogni investimento
le a Gabbioneta. del cavalier Arvedi: “Abbiamo volu-
“Siamo felici di questa sponsoriz- to impostare la parte sportiva, ma
zazione - fa gli onori di casa Calci- anche l’organizzazione societaria -
noni - che abbiamo concluso dopo commenta infatti Calcinoni - pro-
Sopra Davide Borsatti presenta sei mesi di incontri e che ci permette prio secondo una linea condivisa che
la prima maglia grigiorossa di collaborare con un marchio pre- damento domestico - è un onore es- le realtà sportiva della nostra provin- si fonda sul senso di appartenenza
A destra Borsatti con Calcinoni stigioso, leader nel proprio settore, sere presenti sulle maglie della Cre- cia”. alla nostra terra. E la collaborazione
e Turotti ieri nella sede di via Persico che ha voluto sposare il nostro pro- monese (il marchio sarà esposto sul Dunque per Edilkamin una nuova con queste due aziende locali è per
getto, in virtù anche della passione petto, accanto al simbolo del club e avventura di partnership nel mondo noi un motivo in più di responsabi-
calcistica del dottor Borsatti, grande allo sponsor tecnico Macron, ndr), sportivo, dopo la “buona esperien- lità e un ulteriore stimolo a far be-
tifoso grigiorosso che apprezza ciò anche perché la nostra azienda da za” con la pallavolo Ostiano: “Da ne”. Sul campo prima di tutto. Il re-
che la società sta costruendo”. circa 40 anni mantiene un forte lega- parte nostra - sorride Borsatti - au- sto vien da sé.
“Per noi - fa eco il rappresentante me con il territorio cremonese ed ha guriamo i migliori risultati alla Cre- f.g.
dell’azienda di impianti per il riscal- voluto legarsi anche con la principa- monese, complimentandoci fin d’ora