Sei sulla pagina 1di 9

Salute e lavoro Sindaci e sindacato insieme

A pagina cinque www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

AMBIENTE

Violent una donna Ivoriano interrogato dinanzi al Gip


A pagina sei e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Porto, via ai lavori


Il Comune di Siracusa partecipa al bando della Regione Siciliana per lEdilizia scolastica, da finanziare nellambito della programmazione del Fondo per lo sviluppo e la coesione in applicazione della delibera Cipe 79/2012, in scadenza ieri, con tre progetti riguardanti i lavori di manutenzione straordinaria e di messa in sicurezza di altrettanti Istituti cittadini. Come preannunciato la scorsa settimana dichiara il sindaco, Giancarlo Garozzo- oggi abbiamo presentato i progetti relativi a tre edifici scolastici della citt che pi degli altri abbisognavano di interventi di riqualificazione. Abbiamo la consapevolezza dello stato in cui versa la nostra edilizia scolastica e degli enormi limiti di bilancio.
A pagina tre

marted17 22marzo ottobre 2013 Anno XXVI 64 N. 236 Direzione Amministrazione sabato e Redazione: 2012 Mosco Anno XXV N. 0931 46.21.11 Direzione - FAX 0931 Amministrazione / 60.006 - Pubblicit: e Redazione: Poligrafica via via Mosco S.r.l. 51 51 via Tel.Tel. Mosco 0931 46.21.11 51 Tel. 0931 - FAX 46.21.11 0931 / 60.006 - Fax 0931/ - Pubblicit: 60.006 0, Poligrafica 0, 50 S.r.l. via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Ambiente

Ad Augusta si pensa al completamento del porto commerciale

42 milioni per realizzare le banchine


POLITICA

Chiesti fondi per tre scuole

LAutorit Portuale di Augusta ha dato avvio allassegnazione definitiva della gara per l'appalto integrato per progettazione esecutiva del secondo stralcio nonch lesecuzione dei lavori del primo e secondo stralcio della terza fase del porto commerciale di Augusta Banchine containers. Il presidente della Port Authority , Aldo Garozzo comunica che tale assegnazione segue laggiudicazione provvisoria dichiarata dalla Commissione di gara al RTI Societ Italiana Condotte dAcqua S.p.A. (mandataria), Piacentini Costruzioni S.p.A. (mandante) Cosedil S.p.A.
A pagina tre

Sono stati fissati per domani sera alle ore 16 i funerali di Salvatrice Campagna di 59 anni, originaria di Ferla, ma che risiedeva a Buccheri.
A pagina sette

Domani i funerali di Nellina

Bonifiche: venerd vertice in Prefettura


ertice venerd prossimo in Prefettura a Siracusa, alla presenza dellassessore regionale allAmbiente, per affrontare il nodo relativo ai finanziamenti stanziati dalla Regione per la bonifica del sito di interesse nazionale di Priolo Gargallo. Qualche settimana fa, insieme al deputato regionale Marika Cirone De Marco, avevo sollevato la questione relativa al rischio di perdere 50 milioni di euro
A pagina quattro

22 OTTOBRE 2013, MARTED

di Arturo Messina Ovviamente il saluto che il dinamico presentatore- con nutrito sottofondo musicale- ha rivolto ai numerosi fedeli fedele accorsi allo spettacolo messo in scena nellampio spiazzale antistante la chiesa parrocchiale dei Frati Cappuccini, a fianco allingresso della omonima latomia, stato in chiave prettamente francescana:!Pace e bene! Al suo saluto seguito quello di Padre Pecorella: Pecorella di nome, ma in verit leone di fatto, essendo egli, oltre- e prima che viceparroco- lanima delle manifestazioni parrocchiali, dalla voce tenorile veramente ac-clamans in populo sia per grazia che per potenza e imponenza, per qualit e penetrazione . Se il presentatore ha gli ha tenuto a effondere con garbo, in sordina, il saluto di tutta la comunit parrocchiale , egli lha effuso e diffuso in modo molto pi particolareggiato. globale, !chiaro e distinto, avendolo egli esteso a i Catanesi, agli Augustani, a tutti quelli della provincia aretusea, compresi i Pachinaesi suoi compaesani, che hanno voluto assistere alla conclusione dellanno della fede e alla festa annuale delle missioni, fatta alla grande, in modo che mai si visto come venerd sera, che ha fatto ricordare le popolari edizioni del concorso canoro Il Papiro doro, che nella seconda parte degli Anni Sessanta gli stessi Frati Minori Cappuccini riuscivano ad organizzare nel teatro dei duemila nella stessa suggestiva, paradisiaca latomia che un tempo, non troppo remoto, era stata il loro orto e che solo da pochi anni ha ripreso ad assurgere nuovamente a contenitore culturale- artistico come allora, con le varie edizioni di Latom/Arte. Il suo squillo pi sonoro stato, si intende, questo: Tutte le famiglie che stasera sono qui, applaudiscano a lode e gloria del Signore! Applaudiscano al reverendo Padre Marcellino, per iniziativa del quale tutti noi e tutti voi questa sera siamo qui! Quindi salito sullampio palcoscenico lacclamato parroco, che- mentre lacclamante contraddice pienamente al nome- egli conferma pienamente il suo nellapparenza, ma in sostanza il doppio del suo diminutivo, anche se si

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

22 ottobre 2013, marted

Assegnati i lavori per le banchine container


LAutorit

La comunicazione ufficiale giunge dallAutorit portuale di Augusta

Limporto di aggiudicazione dellappalto stato di quasi 42 milioni di euro per il completamento della terza fase

Servite domino in laetitia!


Grandioso spettacolo nel piazzale dei Cappuccini per la giornata delle missioni e lanniversario della fede
considerano semplicemente il suo cuore e la sua bont. E lha subito e pienamente dimostrato ricambiando il saluto, cui ha aggiunto:Pace, bene e salute! Salute del corpo e salute dellanima, luce dellanima, giacch Ges ha detto espressamente:- Io sono la luce del mondo- e noi dobbiamo essere, se siamo veramente cristiani e alter Christus, egli ci vuole, la luce del mondo! Ha quindi concluso aggiungendo e sottolineando : Noi con questo spettacolo di evangelizzazione intendiamo chiudere lanno della fece, continuando, per, con sempre maggiore impegno, il nostro cammino delle fede per tutta la vita, perch, come il Papa Benedetto XVI , nella lettera apostolica Porta Fidei, al n.7 ha detto:- Oggi pi che mai c bisogno dun maggiore impegno ecclesiale per una nuova evangelizzazione, per riscoprire la gioia nel credere e limpegno di testimoniare questa nostra fede! Dopo quelle meravigliose parole hanno avuto inizio i numerosi e festosi canti intessuti, sostenuti ed esaltati dalla pregevole ed applauditissima esecuzione strumentale, corale e coreografica, nonch dallegregia proiezione fungente da fondale scenografico per la durata di circa dure ore, tra lentusiasmo e gli applausi di tutto lattento pubblico. Nel contesto musicale, corale e coreografico hanno preso doverosamente posto la storia e lattivit intensa della parrocchia a cominciare dal ricordo dei sette parroci che, dal 1957- quando la chiesa dei Cappuccini venne elevata a parrocchia- hanno preceduto lattuale parroco: frate Marcellino Margarone: fra Raimondo Giardina, che fu il primo, quindi fra Virgilio Lo Bianco, fra Giovanni Di Luciano, Fra Michele Lombardo, fra Ruggero Romeo, fra Riccardo La Cara, e Fra Pietro Iacono. A dimostrazione palese che la parrocchia stato doverosamente ricordata la sua dimensione attiva che si esprime soprattutto in alcuni punti fondamentali dei vari servizi:1) il Gruppo dei Catechisti, costituito da laici che offrono il loro servizio alla pastorale della parrocchia per la trasmissione della fede ai bambini in preparazione al sacramento delliniziazione cristiana, bambini che questanno sono ben 250 iscritti e curati da 10 catechisti che li preparano alleucarestia e alla cresima,2) La Charitas parrocchiale, che la pastorale della carit esercitata d come esperienza comunitaria: presente e operante da venti anni e al momento conta 12 volontari che assistono 60 famiglie e conducono il Centro dAscolto. 3) Il Coro Parrocchiale: il servizio della musica e del canto la vocazione di chi serve la parola, portandola ai fratelli riuniti per celebrare il Signore. E un servizio damore espresso con il dono di s, del proprio talento, del proprio tempo: in questa circostanza ha dato lennesima prova di essere uno dei cori pi folti e qualificati, come ha fatto in tante altre particolari circostanze, come quella natalizia scorso. Sono state sottolineate diverse altre importanti attivit e iniziative del corrente anno: come il primo gioved del mese con ladorazione eucaristica; il primo venerd del mese con la liturgia penitenziale; gli incontri con i genitori in preparazione dei battesimi, incontri trimestrali con i genitori dei ragazzi del catechismoE stato ricordato pure come san Francesco, dopo di avere fondato lOrdine dei Frati Minori e delle Clarisse, diede vita, nel 1221, anche ad Ordine adatto a tutti gli uomini e alle donne, che desideravano vivere la sua stessa spiritualit di vita evangelica nella dimensione locale: di questa componente lOrdine Francescano Secolare, la Giovent Francescana. In effetti, i Cappuccini a Siracusa sono stati e sono tuttora a Siracusa i Frati pi conosciuti e stimati: prova ne ha dato pienamente anche in questa circostanza.

Portuale di Augusta ha dato avvio allassegnazione definitiva della gara per l'appalto integrato per progettazione esecutiva del secondo stralcio nonch lesecuzione dei lavori del primo e secondo stralcio della terza fase del porto commerciale di Augusta Banchine containers. Il presidente della Port Authority , Aldo Garozzo comunica che tale assegnazione segue laggiudicazione provvisoria dichiarata dalla Commissione di gara al RTI Societ Italiana Condotte dAcqua S.p.A. (mandataria), Piacentini Costruzioni S.p.A. (mandante) Cosedil S.p.A. (mandante cooptata). Limporto di aggiudicazione stato di 41 milioni 895 mila euro di cui 39 milioni 567 euro per l'esecuzione dei lavori al netto degli oneri della sicurezza, 525 mila euro per la progettazione esecutiva ed un milione ed 802 mila euro per oneri per la sicurezza, con un ribasso complessivo di 16 milioni 559 mila euro Seguir presto, a termine di legge, la stipula del contratto. Il presidente si detto soddisfatto dellavvio delle opere che permetteranno di inserirsi nellelite dei porti del Mediterraneo di media e grandezza mettendo a disposizione aree attrezzate per traghetti ro-ro, merci alla rinfusa e containers,

In foto, il presidente della Port authority di Augusta, Aldo Garozzo.

con banchine dotate di fondali fino a 17 metri. Con questi investi-

menti si completa la realizzazione delle opere fronte mare legate allinfrastrut-

turazione dellattuale porto commerciale, fatta eccezione per unulteriore espan-

sione bloccata da preesistenti vincoli naturalistici ed archeologici.

Nel dettaglio gli interventi riguardano la manutenzione straordinaria e la messa in sicurezza dellIstituto comprensivo Mazzini di via Madre Teresa di Calcutta, con un progetto di 686.706 euro per la sostituzione degli infissi esistenti, fatiscenti e pericolosi per gli alunni come si legge nel progetto; quelli per la ristrutturazione, la manutenzione straordinaria, la messa in sicurezza e per il risparmio energetico riguardanti il VII Istituto comprensivo Costanzo, del viale Santa Panagia, con un progetto di 882.400 euro; e quelli di ristrutturazione e manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza della Scuola elementare Mazzini di via dei Mergulensi e per interventi finalizzati al miglioramento del risparmio energetico.

Chiesti fondi per tre scuole

Bonifica sito industrale Priolo Vertice venerd con lassessore


ertice venerd prossimo in Prefettura a Siracusa, alla presenza dellassessore regionale allAmbiente, per affrontare il nodo relativo ai finanziamenti stanziati dalla Regione per la bonifica del sito di interesse nazionale di Priolo Gargallo. Qualche settimana fa, insieme al deputato regionale Marika Cirone De Marco, avevo sollevato la questione relativa al rischio di perdere 50 milioni di euro destinati alle bonifiche del Sin di Priolo-Augusta e chiesto al Prefetto di convocare con urgenza una riunione con tutte le istituzioni coinvolte nel procedimento di realizzazione delle bonifiche al fine di verificare listruttoria progettuale e di scongiurare la revoca dellassegnazione dei fondi. Cos si esprime lOn. Sofia Amoddio del Partito Democratico, membro della Commissione Giustizia della Camera e della Giunta per le Autorizzazioni a Procedere. In brevissimo tempo, il Dott. Lupo, dirigente generale del Dipartimento dell'acqua e dei rifiuti della Regione Sicilia, aveva garantito che la Regione Sicilia era al lavoro e che nessuna somma sarebbe andata persa. Apprendo con piacere che lAssessore regionale Nicol Marino ha deciso di convocare, venerd 25 ottobre, una riunione che avr allordine del giorno la questione delle bonifiche industriali e alla quale parteciperanno il Prefetto, la deputazione nazionale e regionale e i sindaci dei comuni interessati. Le tematiche inerenti alle bonifiche sono numerose, ma ritengo sia giunto il momento di fare chiarezza e di avviare finalmente un percorso che porti alla soluzione di questa annosa questione. Lallarme era stato lanciato proprio dalla parlamentare nazionale del Pd, la quale il 2 ottobre scorso ha scritto al ministro. E a rischio il finanziamento di 50 milioni di euro per la bonifica del sito di interesse nazionale di Priolo. Lallarme giunge dalla parlamentare siracusana, Sofia Amoddio la quale afferma che corriamo il rischio reale di vederci revocate parte delle risorse assegnate per la bonifica del

Si celebra in Prefettura a Siracusa lincontro con il titolare della rubrica allAmbiente

22 ottobre 2013, marted

Riunione ieri mattina nellaula consiliare di Priolo Gargallo in vista del corteo

22 ottobre 2013, marted

Allordine del giorno la questione delle bonifiche industriali e alla quale parteciperanno il Prefetto, la deputazione nazionale e regionale
SIN di Priolo. Si tratta di 50 milioni di euro assegnati con la Delibera Cipe n. 87/2012 che riprogrammando le risorse residue del FSC, ha riassegnato in via programmatica questi fondi al SIN di Priolo-Augusta finalizzandoli principalmente alla messa in sicurezza della falda acquifera e vincolandone questa volta lattuazione alla stipula di un Accordo di Programma Quadro (APQ) rafforzato. La delibera CIPE prevede che le risorse assegnate non impegnate entro il termine del 31 dicembre 2013 attraverso obbligazioni giuridicamente vincolanti da parte delle Amministrazioni destinatarie, saranno revocate. Venerd, insomma, c la possibilit di chiarire ogni aspetto della situazione sorattutto per quel che concerne il finanziamento previsto dalla Regione Sicilia.

Messe a punto le strategie per la manifestazione congiunta programmata per il 15 novembre prossimo a Priolo Gargallo
Cinque
sindaci ed alcuni rappresentanti delle organizzazioni sindacali ieri a Priolo per lorganizzazione della manifestazione del 15 novembre prossimo su salute e lavoro. Una riunione, tenuta nellaula consiliare del comune priolese, che servita per fare il punto della situazione e ribadire i concetti essenziali sui quali sia i rappresentanti degli enti pubblici locali che della parte sociale intendono focalizzare con la manifestazione in programma tra meno di un mese proprio a Priolo Gargallo. A coordinare i lavori stato il sindaco di Priolo Antonello Rizza, il quale ha sottolineato limportanza di fare sentire una voce univoca da parte non soltanto dei primi cittadini della zona industriale, ma di tutto il territorio. Sono state decise le modalit, gli orari, il percorso e le rivendicazioni. Il corteo partir dal Palazzo di citt di Priolo per arrivare alla portineria centrale del petrolchimico. Durante la riunione stata affrontata la questione inquinamento e lurgenza dellavvio del piano di risanamento ambientale e bonifiche. Tutti concordi nel ribadire che la tutela della salute pubblica e il rilancio del lavoro non sono temi antitetici ma che camminano in parallelo, stato stabilito di coinvolgere i Governi regionale e nazionale non solo per liberare gli stanziamenti per far partire il Risanamento, ma anche perch convochino le grandi aziende del petrolchimico, chiamandole sia a contribuire nel Risanamento stesso, sia a reinvestire nei cicli produttivi con lammodernamento o riconversione degli impianti. Un coinvolgimento che ha un ruolo centrale stato affermato durante il vertice alla luce dellemergenza emissioni che negli ultimi mesi ha messo ancor pi in allarme la popolazione. La mobilitazione del 15 novembre sar ance occasione per riaccendere i riflettori su altre incompiute della provincia, come le infrastrutture, opera determinante per il rilancio di settori importanti per leconomia del territorio come il turismo e lagricoltura. Stabilito anche il programma di iniziative preparatorie alla manifestazione del 15 novembre, alla

Salute e lavoro: sindaci e sindacato in campo

In foto, lassessore regionale Nicol Marino.

In foto, un momento della riunione di ieri mattina a Priolo.

Dalla

Accordo di programma: spesi solo 2 milioni di euro su 106


tive, allo stato si in attesa di stipulare un ulteriore accordo di programma rafforzato. Sono fermamente convinta, dichiara lOn. Amoddio e mi adoperer in tal senso, che il Ministro debba verificare cosa non ha funzionato nel sistema di bonifiche del SIN di Priolo; se ci sono responsabilit politiche e/o amministrative; se le risorse umane destinate allattuazione degli accordi di programma siano sufficienti e dotate delle necessarie competenze. Per cultura e professione non sono portatrice di istanze di giustizia, ma non intendo venire meno al mio ruolo parlamentare di controllo delloperato del governo ed in tal caso del Ministro dellAmbiente. Solo comprendendo cosa non ha funzionato pu immaginarsi un percorso che porti finalmente alla realizzazione delle bonifiche. Una questione cos importante non si risolve acriticamente con la mera stipulazione di ulteriori accordi. Sono stati prodotti documenti, studi e progetti che poi sono stati annullati dalla magistratura amministrativa. Nellinterrogazione avevo fatto riferimento preciso ad una sentenza del Tar di Catania e chiedevo spiegazioni dice la parlamentare siracusana - Non mi stato risposto nulla. Comprendo che lattuale Ministro insediato da pochi mesi e non posso attribuirgli responsabilit politiche, che sono antecedenti, ma questo non significa che abdicher al mio ruolo di controllo e di indirizzo nei confronti di un Ministro del Governo che gode della fiducia del Partito Democratico.

AMBIENTE

quale saranno presenti i segretari regionali delle organizzazioni sindacali: i sindaci convocheranno i Consigli comunali per

lapprovazione della piattaforma di rivendicazione, i sindacati con assemblee sui posti di lavoro. La mobilitazione di novembre

sar loccasione perch il territorio metta in campo una forte alleanza tra mondo del lavoro, cittadini, istituzioni.

risposta del Ministero emerge con chiarezza che nonostante gli oltre 106 milioni di euro stanziati per lattuazione dellaccordo di programma del 2008, sono stati spesi poco pi di 2 milioni di Euro e di fatto, a distanza di cinque anni, gli interventi di bonifica delle aree pubbliche previsti nellaccordo non sono stati concretamente avviati. Non stata effettuata preventivamente lanalisi di rischio sui sedimenti marini e che non esiste un protocollo ISPRA ufficialmente pubblicato per lelaborazione e la valutazione di una tale analisi di rischio. Ma ci sono quesiti rimasti irrisolti: perch non stata spesa il resto della somma stanziata? Perch non stata disposta alcuna ispezione amministrativa per verificare i motivi e le responsabilit dei ritardi? Nellinterrogazione, lon. Amoddio aveva chiesto di valutare lopportunit di costituire un tavolo permanente fra Ministeri dellambiente e della tutela del territorio e del mare, il Ministero per la coesione territoriale, il Ministero dello sviluppo economico, la Regione Siciliana, lautorit portuale di Augusta e le istituzioni locali del SIN di Priolo per assicurare la riqualificazione economica dei siti industriali contaminati la cui valorizzazione risulta strategica sia per la tutela dellambiente, della salute e per leconomia nazionale. Nella risposta non solo non vi cenno alla mia richiesta continua la Amoddio anzi si evince che dopo cinque anni e diverse convenzioni attua-

Aziende garantiscano sicurezza e lavoro per le nostre imprese


Anche il sindaco di Melilli, Pippo Cannata, intervenuto ieri mattina alla riunione dei sindaci che hanno deciso di mettere in campo la propria popolazione, lapidario: Dobbiamo riappropriarci del territorio - dice - Non siamo contro le industrie, ma ribadiamo le condizioni per le quali dovranno continuare a riproporsi sul sito. Penso a Lukoil, alla quale azienda chiediamo che le somme investite vadano a rafforzare il sistema di sicurezza degli impianti gestiti. Non solo, in questo quadro occorrer che i dirigenti della societ rssa garantiscano che ad operare per la manutenzione siano aziende e lavoratori locali. Se questa condizione non fosse rispettata, allora siamo pronti a fare le barricate perch non abbiamo intenzione di trattare con chi punta dritto al ventre molle del paese. Lanalisi del sindaco di Melilli, condivisa da quello di Priolo Antonello Rizza e da tutti gli altri presenti alla riunione di ieri mattina, si sofferma sullattuale condizione della zona industriale melillese. Avremo modo di comprendere quali siano le intenzioni della Regione Sicilia sulle bonifiche venerd prossimo - dice Cannata - quando in Prefettura incontreremo lassessore Marino. Ma si sappia che siamo senza lavoro e con la paura di incidenti o di malattie derivanti dalla situazione di inquinamento. Il segretario della Cgil ha sottolineato come liniziativa dei sindaci apparsa subito valida al punto da cancellare quella precedentemente programmata il 26 ottobre ad Augusta. Oltre alle brutture dei decenni passati - dice - occorre fare fronte allinquinamento esistente oggi. Bonifiche, qiindi, ma anche assunzione di resposnabilit sulle emissioni di sostsanze inquinanti che avvengono puntualmente purtroppo e che riguardano non soltanto la zona industriale perch hanno ricadute anche nel capoluogo ed in altri comuni limitrofi.

IL SINDACO DI MELILLI

22 ottobre 2013, marted

22 ottobre 2013, marted

Interrogatorio di garanzia per livoriano violentatore


E comparso ieri mattina dinan-

Lindagato comparso ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale, Panebianco

Il trentaduenne ha riferito al giudice per le indagini preliminari che la donna gli avrebbe chiesto con insistenza del denaro

Domani sera i funerali delloperatrice forestale


Sono stati fissati per domani sera alle ore 16 i funerali di Salvatrice Campagna di 59 anni, originaria di Ferla, ma che risiedeva a Buccheri, loperatrice della Forestale deceduta sabato pomeriggio a causa di un incidente stradale avvenuto sulla 124 pochi chilometri dopo il bivio per Buscemi. Il rito funebre sar celebrato presso la chiesa Madre. Per il sostituto procuratore Andrea Palmieri, non c stato bisogno di eseguire lautopsia sul cadavere della vittima ed ha quindi disposto la restituzione dello stesso ai familiari. C sgomento e rabbia a Buccheri, cittadina dove la donna abitava insieme al marito e ai suoi tre figli. Salvatrice "Nella Campagna stava tornando a casa dopo avere concluso il turno di lavoro insieme ad altri due colleghi. Proveniva dalla zona di Cavagrande, nei pressi di Avola antica e, per cause al vaglio dei carabinieri della stazione di Palazzolo, avrebbe perso il controllo della Opel Agila che stava conducendo, finendo per scontrarsi contro un autocarro Iveco che proveniva in senso opposto. Nellimpattyo volento con il mezzo pesante, purtroppo per la donna non c stato nulla da fare, praticamente morta sulo colpo. Se la sono cavata con prognosi variabili gli altri due passeggeri della vettura, rimasti coinvolti nellincidente.

Sono stati fissati alle ore 16 presso la chiesa Madre di Buccheri

CRONACA

6 denunce dai parte dei carabinieri


Edi sei persone
denunciate il bilancio dei controlli effettuati dai Carabinieri dellAliquota Radiomobile della Compagnia di Siracusa, finalizzati a reprimere i comportamenti scorretti alla guida e la scrupolosa osservanza degli obblighi derivanti dalle misure di prevenzione e cautelari in atto. In tale contesto, due pregiudicati siracusani, di 40 e 32 anni, sono stati deferiti allAutorit Giudiziaria poich responsabili, rispettivamente, di inosservanza degli obblighi alla sorveglianza speciale e violazione dellobbligo di dimora, non avendo rispettato gli orari imposti dalle predette misure. Altri tre soggetti, un 43enne e due 18enni, sono stati denunciati per guida senza patente poich mai conseguita. In particolare, un 18enne, unico dei tre fermato alla guida di una vettura (gli altri due conducevano

La magistratura siracusana ha restituito a padre e tre figli i resti della donna coinvolta nellincidente stradale di sabato

zi al Gip, il cittadino della Costa dAvorio, Traore Fouscene, 32enne, arrestato gioved scorso dai Carabinieri in esecuzione di unordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del Tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, poich si sarebbe reso responsabile di violenza sessuale in danno di una siracusana residente nel suo stesso condominio nella zona della Borgata santa Lucia. Assistito dallavvocato Antonio Zizzi, lindagato si sottoposto ad interrogatorio di garanzia, tentando in qualche modo di difendersi. Ha sostanzialmente affermato di avere ricevuto la visita della vittima che gli avrebbe chiesto con insistenza dei soldi. Il fatto, come si ricorder, si verificato lo scorso 9 settembre: la vittima si era recata dal vicino per chiedere alcuni euro in prestito dovendo acquistare urgentemente delle medicine per il figlio che giocando in casa le aveva nascosto il portafoglio. Mai avrebbe pensato che di l a poco la gentilezza ed il rispetto con cui altre volte in passato il Traore aveva risposto a comuni scambi di favori tra vicini sarebbero stati sostituiti da una aggressione. Con la scusa di seguirlo per andare a prendere i soldi il Traore avrebbe fatto entrare in casa la donna e, una volta giunti in camera da letto, lha afferrata per un braccio gettandola sul materasso per abusare di lei. La vista del sangue, dovuto ad una piccola lacerazione cagionata dallatto, unitamente alle grida ed alla resistenza opposta dalla vittima, hanno per un momento bloccato e fatto desistere il Traore consentendo alla donna di divincolarsi e scappare di casa per rifugiarsi da unaltra vicina e chiedere i primi aiuti. Alcune ore dopo la vittima si recata presso gli uffici del Comando Compagnia di Siracusa per raccontare lepisodio e consentire lavvio di unattivit di indagine, coordinata dal sostituto procuratore Antonio Nicastro, che attraverso alcuni riscontri tecnici e lescussione di diversi testimoni ha portato in tempi brevi allemissione del provvedimento cautelare in carcere da parte dellA.G., piena-

In foto, lauto coinvolta nellincidente di ieri.

In foto, Traore Fouscene.

mente concorde con le risultanze investigative. Considerata la coabitazione nello stesso condominio di vittima e carnefice, dopo

lepisodio la donna stata opportunamente seguita dai militari dellArma, anche in forme meno evidenti e pi discrete, al fine di

impedire il reiterarsi della condotta. Inoltre, prezioso supporto al suo pieno recupero stato fornito da un centro antiviolenza.

Intanto, scoppiano le polemiche per una morte che avebbe potuto essere evitata se solo i tre operatori della Forestale, anzich dovere fare

molti chilometri per raggiungere il luogo per destinazione, avessero avuto lopportunit di lavorare un po pi ,vicino. Un colpo di sonno,

infatti, diovuto alla stanchezza, potrebbe essere alla base della probabile distrazione e quindi dellirrimediabile scontro tra la vettura ed il

mezzo pesante. Ma sar linchiesta della Procura di Siracusa ad accertare con assoluta certezza quali siano state le cause del sinistro.

Rapin una farmacia a Priolo Indagato agli arresti domiciliari


l Gip del tribunale di Siracusa, Alessandra Gigli, davanti al quale comparso ieri mattina il presunto autore della rapina alla farmacia di Priolo, ha convalidato gli arresti e disposto a suo carico la misura cautelare degli arresti domiciliari. Salvatore Bryan Orlando, assistito dallavvocato Antonio Zizzi, accusato di avere messo a segno insieme ad un complice rimasto non identificato, il colpo alla farmacia di Priolo Gargallo. I due hanno agito armati di pistola giocattolo a tamburo e di un coltello. Orlando, con precedenti di polizia per stupefacenti, stato riconosciuto dai Carabinieri della Stazione di Priolo che recatisi sul posto hanno visionato i filmati del sistema di videosorveglianza interno, scrutando-

CRONACA

li fotogramma per fotogramma alla certosina ricerca di qualche dettaglio utile allidentificazione degli autori del violento delitto, che per fortuna non ha avuto conseguenze per i titolari ed i clienti ancora presenti al momento della sua consumazione. Alcune caratteristiche fisiche hanno permesso di restringere la lista ad una cerchia di sospettati e, dopo alcuni controlli, i militari dellArma hanno stretto il cerchio intorno allOrlando: la conferma arrivata in casa dellarrestato, trovato ancora intento a dar fuoco in giardino agli abiti usati per commettere la rapina (una felpa rossa con cappuccio ed un paio di pantaloni di una tuta di colore blu). Messo alle strette, ha confessato.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Scontro aperto tra il sindaco ed il commissario straordinario dellIstituto

22 ottobre 2013, marted

Centenario dellInda: sipario aperto sulle polemiche


La celebrazione del centenario
dellInda al centro dellattenzione di politici e di uomini di cultura. La questione legata, com ormai risaputo, al contrasto palese che c tra il sindaco Garozzo che rivendica il ruolo di presidente dellInda e il commissario straordinario Giacchetti, che dice di essere legittimato da un incarico formale. Sullo sfondo rimane lorganizzazione delle celebrazioni che diventa fondamentale ai fini di un richiamo ancora pi forte verso levento e quindi nei confronti della citt di Siracusa. I tempi cos lunghi stanno compromettendo lopportunit di riproporre Siracusa come grande capitale della drammaturgia antica nel mondo. Credo che la classe dirigente siracusana, deve impegnarsi al massimo per non vanificare questa ricorrenza. Questa lesortazione dellex ministro Prestigiacomo, in merito allattuale fase di commissariamento, puntando il dito contro un pasticcio da addebitare allex ministro Ornaghi che non ha rispettato lautonomia del precedente consiglio di amministrazione che aveva indicato per tempo una terna di tutto rispetto. Nel ricordare che il commissario un rappresentante delle istituzioni, la Prestigiacomo sostiene che Garozzo abbia comunque ragione a rivendicare il ruolo della citt nel Dramma Antico. Se ritiene anche con un atto di diffida al ministro per i Beni Culturali. E poi rassicura che la presidenza torner al sindaco non appena si scioglier il nodo della riduzione dei membri del consiglio di amministrazione con apposito provvedimento ministeriale in corso di elaborazione. Anche uomini di cultiura come il professore Roberto Fai sostiene che in questo momento storico occorrerebbe evitare frizioni e incomprensioni per far s che una chiara ed informale sinergia istituzionale tra il Sindaco e il Commissario dando vita ad una cabina di regia allaltezza del significato simbolico e culturale del Centenario possa consentire che questa ricorrenza possa tra-

vita di Quartiere

22 ottobre 2013, marted

Evento promosso dallassociazione siracusana amici della musica fissato per stasera alle 21 presso il salone Carabelli di via Torres

I tempi cos lunghi stanno compromettendo lopportunit di riproporre Siracusa come grande capitale della drammaturgia antica nel mondo

Lorchestra

Citt: Unorchestra dedita alla musica da camera tutta siracusana

In foto, la sede dellInda.

dursi nella realizzazione di un programma di eventi culturali di alto profilo, che pongano al

Il prefetto Gradone partecipa a Caltanissetta alla riunione per la sicurezza in Sicilia


Il Prefetto di Siracusa, Armando Gradone, ha
partecipato ad una riunione del Comitato regionale per lOrdine e la Sicurezza Pubblica in Sicilia. Nel corso dellincontro stata preliminarmente effettuata una valutazione generale dellandamento della sicurezza pubblica nella Regione. Alla presenza del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, a Caltanissetta, si svolto un vertice con i prefetti della Regione, i responsabili nazionali delle forze di polizia, il procuratore nazionale antimafia, la magistratura del territorio regionale, il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta e i rappresentanti di Confindustria e altre istituzioni territoriali, sulle tematiche legate alla sicurezza e al contrasto alla criminalita' organizzata. Poi Alfano si recher ad Agrigento, dove nel pomeriggio avr luogo la commemorazione delle vittime dei naufragi di Lampedusa. "La mafia sta alzando il tiro? Non possiamo escludere che questo sia l'intendimento". Lo ha

centro della citt, della Sicilia e del Paese la valenza metaforica e di grande attualit che la greci-

t nel trittico: mito, tragedia, filosofia ha saputo esprimere quale cifra dellOccidente.

Concerto

Ortigia: Concerto dellensemble Calamus in agenda per stasera


Goodman e Feldman. Con la Camerata Polifonica Siciliana ha realizzato programmi dedicati ai gospel, ai canti della tradizione natalizia e alla musica del mediterraneo. Da qualche anno l'ensemble porta avanti un progetto legato alla musica popolare in collaborazione con Giancarlo Parisi, Antonio Cortazzo, Maurizio Cuzzocrea, Tommaso Sollazzo, Franco Barbanera. Lensemble ha partecipato a importanti rassegne e produzioni musicali in diverse citt italiane, presentando in prima esecuzione assoluta composizioni contemporanee. Sotto la direzione stabile di Carmelo DellAcqua, lensemble ha inciso per la Suvini-Zerboni, City Record, RaiTrade. In programma, per il decentramento giovani della Stagione 2013 degli Amici della Musica di Siracusa, musiche di: W. De Bourgogne, J. B. Lully, A. Vivaldi, W. A. Mozart, C. M. Von Weber, J. Schittino E B. Kovcs, unitamente a danze tradizionali dei Balcani e a brani popolari celtici. Il Concerto patrocinato da Ministero per i Beni e le Attivit Culturali, Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo e Regione Siciliana, Assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, con sponsor unico della Banca Agricola Popolare di Ragusa. Il clarinetto uno strumento musicale a fiato ad ancia semplice battente, appartenente alla famiglia dei legni. Il termine clarinetto appare per la prima volta nel 1732 nel "Musicalishes Lexicon" di Johan Gottfried Walther in cui scritto: "Sentito a distanza, esso suona piuttosto come una tromba". Ci spiega il nome clarinetto derivato da clarino, termine oggigiorno utilizzato impropriamente, che indica uno strumento appartenente alla famiglia delle trombe. Il clarinetto ebbe un suono penetrante probabilmente fino al principio dell'Ottocento; si ritiene cos perch i metodi per imparare a suonare il clarinetto pubblicati dal 1850 sottolineano il suono "ora pi pieno, dolce e piacevole" dei clarinetti precedenti. Lo sviluppo del clarinetto continua nel 1740 quando Jacob Denner (figlio di Joahnn Christian) aggiunse al clarinetto una lunga chiave aperta per realizzare il Si3 (prima impossibile), riempiendo questo "buco" nell'estensione dello strumento e portandolo all'estensione attuale. Nei decenni successivi diversi artigiani hanno fatto tentativi per migliorare lo strumento, senza ottenere risultati rilevanti. Un passo importante stato fatto da Ivan Mller, un musicista parigino nato in Russia. Mller costru un clarinetto dalle caratteristiche rivoluzionarie. Il suo strumento aveva tredici chiavi con un nuovo tipo di cuscinetti e con i fori cigliati. Quello di Mller stato il primo clarinetto a poter suonare in tutte le tonalit. Nel 1812 fu esaminato dagli specialisti del conservatorio di Parigi e, nonostante le sue notevoli potenzialit, fu rifiutato. Nonostante ci il clarinetto di Mller ha posto le basi al clarinetto tede-

detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, a margine dell'incontro. "Siamo qui per fare un approfondimento tecnico e non politico - ha aggiunto - sui profili di rischio che si possono verificare o riscontrare anche in questi territori. A Caltanissetta - ha sottolineato Alfano - scende in campo la squadra stato al massimo livello: dal Pna ai vertici delle forze dell'ordine e al governo". "Lo Stato pi forte dell'antistato e le forze dell'ordine sono pi forti di quelle del disordine", ha detto Alfano "Riconfermare la strategia di contrasto alla mafia - ha aggiunto il ministro - fatta di arresto dei latitanti, di carcere duro, sequestro e confische dei loro beni illecitamente accumulati". Il ministro ha poi definito Caltanissetta: "la capitale della ribellione dell'imprenditoria onesta nei confronti del racket. Siamo qui con i vertici delle forze dell'ordine a ribadire il sostegno e la nostra vicinanza agli imprenditori, a cominciare da Antonello Montante e Ivan Lo Bello, che si sono ribellati al 'pizzo'".

dellEnsemble di clarinetti Clamus con la partecipazione della danzatrice Daniela Ferrarello, in nota per oggi, marted 22 ottobre 2013 alle 21 presso il Salone Carabelli di via Torres, in Siracusa. Lensemble Clamus formato da musicisti siciliani che hanno seguito corsi di perfezionamento con Richard Stoltzman, Antony Pay, Karl Leister, Gervase de Peyer, Andrew Marriner, Alfred Prinz, Giuseppe Garbarino, Ciro Scarponi, Alessandro Carbonare, Fabrizio Meloni, Calogero Palermo. In collaborazione con LOfferta Musicale Ensemble, ha realizzato programmi dedicati a W. A. Mozart, alla musica da camera per fiati del Novecento e a musicisti americani, quali Bernstein,

da camera Aretusea si costituita di recente in seno allAssociazione Siracusana Amici della Musica. LOrchestra consta di un organico formato da 25 musicisti siciliani con una solida esperienza cameristica, accomunati dallintento di diffondere le pi nobili tradizioni strumentali dellIsola attraverso una rinnovata forma di comunanza musicale che non ricerca pi leccezione di un effimero momento concertistico, ma la regola degli incontri finalizzati ai progetti che lAssociazione Siracusana Amici della Musica. di anno in anno propone. Significativa lidea degli Amici della Musica di Siracusa di impiegare le pi vicine personalit musicali, consentendo lesibizione degli stessi musicisti a pari dignit con le proposte di richiamo internazionale, favorendo una progressiva rivalutazione e riconsiderazione delle realt musicali regionali, spesso disconosciute. Le collaborazioni dellOrchestra da Camera Aretusea hanno toccato artisti quali: S. Girschenko, S. Harada, F. Agostini, J. Creitz, A. Farulli, G. Pieranunzi, M. Dal Don, A. Ducros. Lorchestra ha inoltre collaborato con lAvsi (acromino di Associazione Volontari per il Servizio Internazionale) per iniziative concertistiche no-profit. La musica da camera un filone tradizionale della musica classica, nel quale rientrano composizioni in cui il ruolo del singolo strumento sempre individuale.

10

22 ottobre 2013, marted

il salone del Grand Hotel Villa Politi di Siracusa, il Kiwanis club di Siracusa ha celebrato il rito del Passaggio della Campana con linsediamento alla presidenza dellAvv. Gabriele Spagnolo che si succeduto alla Dott.ssa Sabrina Fava. La cerimonia stata presieduta dal luogotenente governatore della Divisione Sicilia sud-est del Kiwanis Distretto Italia San Marino Luigi Barone ed ha visto la partecipazione di alcune autorit civili e militari e delle rappresentanze degli altri club service della provincia. Il primo intervento stato tenuto dalla Presidente uscente che ha ribadito il concetto di Mission del Kiwanis che ha come soggetto principale il bambino che soffre, il bambino malato che non ha i

Ultimamente presso

Grottasanta: Passata la Campa

Avvicendamento ai vertici del Kiwanis Club con evento in via Politi

In foto, un momento dellevento. mezzi per potersi cu- che operano al livelrare, il bambino che lo locale attraverso deve essere assistito il Difensore Civico in tutte le tematiche dei diritti del bambiche lo vedono coin- no, istituito grazie al volto e che necessita forte sostegno del nodi un aiuto valido e stro club. Aggiunge concreto. Continua la Dott.ssa Fava che la Presidente uscen- tanto stato fatto e te, che nellanno che tantissimo si dodecorso non sono vr fare, limportante state dimenticate le garantire sempre attivit di service con grande impegno

la continuit dei nostri sforzi come club e come organizzazione Kiwaniana. Lo stesso concetto viene ribadito dal Presidente subentrante Spagnolo che con grande entusiasmo espone alcuni punti salienti del suo programma, con le varie operazioni che serviranno al club per raccogliere i fondi che saranno destinati al progetto Eliminate. Tale progetto, promosso dal Kiwanis International in collaborazione con lUnicef, prevede leliminazione del tetano neonatale ancora presente in vaste aree del terzo mondo. Spagnolo ha rivolto a tutti linvito a trasformare i pensieri in azioni concrete, per continuare ad essere parte integrante di unorganizzazione mondiale che si dedica con passione alle attivit di servizio a sostegno delle tante problematiche legate al mondo dellinfanzia. Presenta cos il suo nuovo consiglio direttivo. Conclude il Luogotenente Governatore, sottolineando che, nellarco di circa due anni, la raccolta di fondi grazie ai quali sono stati acquistati parecchi vaccini, ha consentito di salvare la vita a centinaia di migliaia di bambini e a debellare completamente la malattia in alcune zone del Terzo Mondo. Fa presente che il service va rafforzato a livello distrettuale ove parecchi bambini presentano problemi di obesit per i quali in corso un progetto di ausilio. Agape il concetto nel quale secondo il Lgt Gov. deve riassumersi lazione Kiwaniana di carit e di amore verso chi purtroppo ancora oggi soffre e non ha i mezzi per garantirsi il diritto alla vita.

ternazionale, cio una organizzazione no-profit di volontari i cui membri si incontrano regolarmente per intrattenere rapporti di amicizia e nel contempo si impegnano per il bene degli altri eseguendo opere di carit sia personalmente che per mezzo di raccolta di fondi. Fondato nel 1915, attualmente aperto a membri dei due sessi. La sua sede principale a Indianapolis, Indiana negli Stati Uniti. Comprende approssimativamente 8 mila club in 96 nazioni con pi di 260 mila membri adulti. Il nome Kiwanis significa noi commerciamo o noi condividiamo i nostri talenti stato coniato da una espressione nella lingua Otchipew degli indiani dAmerica, Nunc Kee-wanis che significa Buona giornata, facciamo rumore o, sotto unaltra costruzione Commerciamo o facciamo pubblicit. Questo era originariamente il motto del Kiwanis, tradotto in "Noi costruiamo". Il motto corrente "Serving the children of the world" che significa Serviamo i bambini del mondo. Il Kiwanis International diretto da un Consiglio di Fondazione, da un Presidente Internazionale e da altri ufficiali. Questi ufficiali sono eletti in occasione della convention annuale del Kiwanis International. Ci sono decine di distretti amministrativi, ognuno guidato da un governatore, e nei distretti vi sono divisioni pi piccole, che comprendono 12-20 club guidate da un vice governatore. L'organizzazione stata fondata il 21 gennaio, 1915, a Detroit, Michigan, da Joseph G. Prance (un sarto) e Allen S. Browne (un organizzatore professionale di fraternit). Nel mese di agosto 1914, Browne suggeriva a Prance l'idea di un club di uomini d'affari e professionisti, e dei benefici sociali e commerciali che ne derivavano. Prance fu conquistato dall'idea, e nel 1915 fu fondato il Kiwanis Club di Detroit, Michigan. Il Kiwanis divenne internazionale con l'organizzazione del Kiwanis Club di Hamilton, Ontario, Canada, nel 1916. Il Kiwanis ha limitato la sua attivit agli Stati Uniti e al Canada fino al 1962, quando stata approvata l'espansione a livello mondiale. Da allora, il Kiwanis si diffuso a tutti i continenti abitati del globo. Lo scopo iniziale del Kiwanis stato quello dello scambio commerciale tra i membri e per servire i poveri. Il dibattito se concentrarsi sulla creazione di reti o di servizi stato risolto nel 1919, quando il Kiwanis ha adottato un servizio incentrato sulla missione. Ogni anno, i club sponsorizzano circa 150.000 progetti di servizio e attuano una raccolta di pi di 107 milioni di dollari. Come progetto globale, in coordinamento con l'Unicef, i membri del club hanno contribuito per pi di 80 milioni di dollari al programma per l'eliminazione a livello mondiale della carenza di iodio e dei disturbi Idd, la principale causa prevenibile di ritardo mentale. Il Kiwanis cerca di servire i bambini e i giovani con due approcci. Il primo cerca di migliorare la qualit della vita direttamente attraverso attivit di promozione della salute, dellistruzione, ecc. Il secondo cerca di incoraggiare la leadership e il servizio tra i giovani. Nel perseguire quest'ultimo l'obiettivo, il Kiwanis ha costituito 7 mila club di servizio giovanili, con quasi 320 mila soci giovani. I soci del Kiwanis hanno cercato di dare riparo ai senzatetto, nutrire gli affamati, sostenere le persone svantaggiate, e curare i malati. Hanno costruito campi da gioco e hanno raccolto fondi per la ricerca pediatrica.

Il Kiwanis International un Service Club in-

Un service internazionale per la solidariet e il no profit

Ortigia: Quel singolare paradosso


22 ottobre 2013, marted

11

a Roberto Fai, componente del Collegio siciliano di Filosofia, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. Molto opportunamente, organi della stampa regionale hanno dedicato alcuni servizi sulla Fondazione dellIstituto Nazionale del Dramma Antico, nel vivo del suo Centenario che, come sappiamo, si snoda tra il 2013 che il 2014, che quasi alle porte. La Fondazione sembra essere avvitata in un singolare paradosso, tra il Commissariamento affidato al dr. Giacchetti che ha saputo coprire, degnamente e saggiamente, il vuoto che lInda ha vissuto nellultimo anno e la legittima rivendicazione del Sindaco di poter essere insediato alla direzione dellIstituto, cos come prevede lo statuto. In questo quadro, emerge lintenzione del Ministro Bray che auspica e a ci starebbe lavorando lapprovazione del nuovo statuto della Fondazione, prima di procedere a un mutamento del quadro di go-

Opportuno che lo statuto per la regolamentazione dellorganismo veda al pi presto luce


verno, che resterebbe cos retto dallattuale Commissariamento ancora per il 2014. Di fronte a questa intenzione del Governo e augurandoci che il nuovo Statuto Inda veda al pi presto il traguardo , occorrerebbe evitare frizioni e incomprensioni per far s che una chiara ed informale sinergia istituzionale tra il Sindaco e il Commissario dando vita ad una cabina di regia allaltezza del significato simbolico e culturale del Centenario possa consentire che questa ricorrenza possa tradursi nella realizzazione di un programma di eventi culturali di alto profilo, che pongano al centro della citt, della Sicilia e del Paese la valenza metaforica e di grande attualit che la grecit nel trittico: mito, tragedia, filosofia ha saputo esprimere quale cifra dellOccidente. Molto intelligentemente, nella sua intervista di ieri sulla stampa il Dr. Giacchetti lasciava trasparire questa intenzione, ed il Sindaco Nazionale del Dramma Antico che trover nel ciclo delle Rappresentazioni classiche in programma il suo punto di consueto prestigio merita di tradursi, non in una generica e scoordinata sommatoria di episodi culturali, ma in un disegno dinsieme che punti a iniziative di alto profilo. Cos si esprime Roberto Fai, componente del Collegio siciliano di Filosofia, sul tema della ricorrenza del Centenario dell Istituto Nazionale del Dramma Antico. LIstituto Nazionale del Dramma Antico (in acronimo Inda) nasce da uniniziativa del Conte Mario Tommaso Gargallo. Nel 1913 lIstituto Nazionale del Dramma Antico ancora unidea, una tensione, un progetto ambizioso: ridare vita al dramma antico restituendolo alla scena di un grande teatro. Fare di Siracusa il centro di un evento, di una festa senza tempo. A tale fine viene costituito un comitato promotore e, successivamente, un comitato esecutivo,

Dal collegio siciliano di filosofia osservazioni e chiose sulla gestione della fondazione INDA

dovrebbe raccogliere questo invito, concordando una sede di confronto culturale (opportunamente aperta alle istituzioni e personalit culturali della citt che attorno a questo tema sono in grado di contribuire ed offrire proposte e suggerimenti), affinch il quadro delle proposte culturali vada oltre le modalit ideative ed organizzative se possiamo dire cos da bricolage: vale a dire, la piatta adesione a proposte di un singolo operatore culturale o di una singola Associazione, secondo quella modalit individualistica e/o frammentaria che connota lo spirito di operare di gran parte dellhumus siracusano, anche in campo culturale. La ricorrenza del Centenario dell Istituto

perch il progetto prenda corpo. Il primo Ciclo di Spettacoli Classici viene inaugurato il 16 aprile 1914 con lAgamennone di Eschilo. Paolo Orsi, archeologo e Sovrintendente alla Antichit, suggerisce al Gargallo il nome di Ettore Romagnoli, che cura la traduzione dellopera, la direzione artistica e le musiche. Le scene furono realizzate da Duilio Cambellotti,i costumi da Bruno Puozzo ed il primo manifesto da Leopoldo Metlikovic. Nel 1927, la commedia entra a far parte con la messa in scena delle Nuvole di Aristofane dei Cicli di Spettacoli Classici organizzati dallIstituto Nazionale del Dramma Antico,. Quella di Aristofane rimane tuttavia una presenza contenuta nel Teatro Greco di Siracusa che mantiene fino agli anni settanta una chiara vocazione tragica. Agamennone e Coefore di Eschilo, Edipo Re e Antigone di Sofocle, Medea e Baccanti di Euripide, sono tra le tragedie pi rappresentate.

Duplici sessioni per levento annotate in agenda per giorno 23 a Catania e per giorno 25 a Noto

Lannuale

Appuntamenti con il premio La Greca


con gli ideali della nostra associazione, queste le motivazioni del premio che la Segreteria Regionale dell Ente Fauna Siciliana conferir alleminente ecologista. LEnte Fauna Siciliana invia alla partecipazione dei momenti centrali della manifestazione che avranno luogo a Catania (il 23 ottobre alle ore 17) e a Noto (il 25 ottobre, sempre alle 17). L'Ente Fauna Siciliana un'Associazione naturalistica di ricerca e conservazione fondata il 31 gennaio 1973, organizzazione non lucrativa di utilit sociale (Onlus) e svolge attivit di tutela e valorizzazione della natura e dell'ambiente. Ha come simbolo l'Avvoltoio Grifone (Gyps fulvus). Il suo fondatore ed anima dell'associazione stato Bruno Ragonese, insigne uomo e studioso naturalista che dedic la sua esistenza alla conservazione ed alla tutela della natura nel territorio siciliano fino al giorno della sua morte l'11 febbraio 2004. Con notevole ritardo e solo nel 1999, pur svolgendo attivit ambientale da tempo immemorabile, l'Ente Fauna Siciliana stata riconosciuta come "Associazione Ambientalista" dalla Regione Sicilia con il Decreto Assessoriale dell'Assessorato Agricoltura e Foreste n. 530 del 31/03/1999 ai sensi dell'art. 34, comma 3 bis della L.R. n. 33/97, modificata dalla L.R. 31/08/1998 n. 15. A seguito questo riconoscimento giuridico, per le finalit di cui all'art. 12 della stessa legge, un proprio rappresentante fa parte del Comitato Regionale Faunistico Venatorio "organo tecnico consultivo" dell'Assessorato Re-

appuntamento per il Premio Marcello La Greca Grifone dArgento certamente un evento qualificante per lassociazione Ente Fauna Siciliana. Dopo il premio a Danilo Mainardi nel 2011 e a Fulco Pratesi nel 2012, due personaggi di alto profilo scientifico e culturale, per il 2013 il Premio sar assegnato al filosofo-economista francese Serge Latouche per il suo forte impegno per laffermazione di una sostenibilit basata sulla sobriet, sul recupero del senso del limite, sulla equa distribuzione della ricchezza, sul rispetto dei cicli naturali e della biodiversit. Il suo messaggio, centrato sulla urgenza di un rapporto equilibrato e sostenibile tra societ e ambiente, rappresenta una indicazione fondamentale del resto coincidente

gionale Agricoltura e Foreste, Dipartimento Interventi Strutturali, in materia di tutela della fauna selvatica e di prelievo venatorio. Con atto costitutivo del 17 dicembre 2005 fa parte del Comitato promotore del "Parco degli iblei". Con determina del 24 ottobre 2005 del Direttore Generale dell'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile viene accreditata ed iscritta alla 4^ classe dell'Albo nazionale provvisorio degli Enti di Servizio Civile. Con Decreto Assessoriale n. 3216 del 30 settembre 2008 dell'Assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali risulta iscritta alla sezione A dell'Albo regionale degli enti e delle organizzazioni di Servizio Civile previsto dall'art. 1 del Decreto numero 4473 del 29 dicembre 2006.

12

La legge 7 ottobre 2013, n. 112, con cui stato convertito il cosiddetto decreto cultura (decretolegge 8 agosto 2013, n. 91, recante: Disposizioni urgenti per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attivit culturali e del turismo.), ha aggiunto al testo originario del provvedimento, nellart. 7 (Misure urgenti per la promozione della musica di giovani artisti e compositori emergenti, nonch' degli eventi di spettacolo dal vivo di portata minore), un comma 8-bis, che contiene modifiche agli articoli 68 e 69 del R.D. n. 773/31, Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza, norme che riguardano, rispettivamente, spettacoli o trattenimenti in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico e pubblici trattenimenti dati per mestiere. Gli articoli 68 e 69 del TULPS, nel testo originario, prevedevano, rispettivamente, che: Senza licenza del Questore non si possono dare in luogo pubblico o aperto o esposto, al pubblico, accademie, feste da ballo, corse di cavalli, n altri simili spettacoli o trattenimenti, e non si possono aprire o esercitare circoli, scuole di ballo e sale pubbliche di audizione, e che: Senza licenza della autorit locale di pubblica sicurezza vietato dare, anche temporaneamente, per mestiere, pubblici trattenimenti, esporre alla pubblica vista rarit, persone, animali, gabinetti ottici o altri oggetti di curiosit, ovvero dare audizioni all'aperto. Normalmente, ove gli spettacoli pubblici assumano le caratteristiche dellimprenditorialit, necessaria la licenza ex art. 68 TULPS. In particolare, il pubblico spettacolo costituisce attivit primaria esercitata da un soggetto od un ente con i caratteri dellimprenditorialit, in presenza di elementi sintomatici quali: il pagamento di un biglietto dingresso; la complessit di strumenta-

Rubrica settimanale a cura della Confesercenti di Siracusa


che conferiscono al locale una maggiore attrazione che si riflette in termini di afflusso e di permanenza di avventori, possono realizzarsi due situazioni: piccoli trattenimenti che si svolgono nellesercizio pubblico dove la clientela accede solo per la consumazione; trattenimenti che si svolgono in sale appositamente allestite, con una esibizione che pu richiamare una forte affluenza di spettatori. Nel primo caso non si ritiene debba essere rilasciato il nulla osta della commissione tecnica; la seconda fattispecie, invece, va ricompresa tra quelle disciplinate dallart. 80 TULPS, qualora abbiano prevalenza le caratteristiche tipiche del locale di pubblico trattenimento ed ogniqualvolta i piccoli spettacoli si svolgono in un locale pubblico idoneo allespletamento delle esibizioni dellartista ed allaccoglimento prolungato dei clienti. Alla stregua dei criteri sopra descritti, sono stati ritenuti esenti dalla disciplina normativa di cui allart. 80 citato gli spettacoli e trattenimenti organizzati in pubblici esercizi allo scopo di attirare la clientela, senza per ci aumentare il prezzo della consumazione e senza che ci sia in esso locale lapprestamento di elementi tali da configurarne una trasformazione. Viceversa sono tenuti a munirsi della dichiarazione di agibilit i gestori che esercitano attivit di spettacolo e trattenimento ai sensi dellart. 5 della legge n. 287/91 (attivit di somministrazione nelle quali sia prevalente lattivit congiunta di trattenimento e svago) e quando la verifica sulla solidit e la sicurezza della struttura riferita a: pedane, camerini degli artisti, allestimenti scenici, uscite di sicurezza, ecc. In conclusione, il Dipartimento della P.S. del Mini-

Importanti novit introdotte dal decreto cultura in materia di attivit di spettacolo e trattenimento nei pubblici esercizi
22 OTTOBRE 2013, MARTED

Il pubblico spettacolo costituisce attivit primaria esercitata da un soggetto od un ente con i caratteri dellimprenditorialit, in presenza di elementi sintomatici
stero dellinterno ha condiviso quanto affermato da alcune Autorit Giudiziarie e cio che lart. 80 pi volte ricordato non deve essere applicato quanto si svolgono trattenimenti musicali allestiti occasionalmente e temporaneamente in locali pubblici dove lattivit principale la ristorazione e lo spettacolo rappresenta solo una attivit complementare. Lart. 141 del regolamento di esecuzione del TULPS stabilisce che per l'applicazione dell'art. 80 della legge sono istituite commissioni di vigilanza aventi i seguenti compiti: a) esprimere il parere sui progetti di nuovi teatri e di altri locali o impianti di pubblico spettacolo e trattenimento, o di sostanziali modificazioni a quelli esistenti; b) verificare le condizioni di solidit, di sicurezza e di igiene dei locali stessi o degli impianti ed indicare le misure e le cautele ritenute necessarie sia nell'interesse dell'igiene che della prevenzione degli infortuni; c) accertare la conformit alle disposizioni vigenti e la visibilit delle scritte e degli avvisi per il pubblico prescritti per la sicurezza e per l'incolumit pubblica; d) accertare, ai sensi dell'articolo 4 del decreto legislativo 8 gennaio 1998, n. 3, anche avvalendosi di personale tecnico di altre amministrazioni pubbliche, gli aspetti tecnici di sicurezza e di igiene al fine della iscrizione nell'elenco di cui all'articolo 4 della legge 18 marzo 1968, n. 337; e) controllare con frequenza che vengano osservate le norme e le cautele imposte e che i meccanismi di sicurezza funzionino regolarmente, suggerendo all'autorit competente gli eventuali provvedimenti. Salvo quanto previsto dagli articoli 141-bis e 142 per l'esercizio dei controlli di cui al primo comma, lettera e), e salvo che la natura dei luoghi in cui sono installati gli allestimenti temporanei richiedano una specifica verifica delle condizioni di sicurezza, non occorre una nuova verifica per gli allestimenti temporanei che si ripetono periodicamente, per i quali la commissione provinciale di cui all'articolo 142, nella stessa provincia, o quella comunale di cui all'articolo 141-bis, nello stesso comune, abbia gi concesso l'agibilit in data non anteriore a due anni. Lart. 1 del D.P.R. 6 novembre 2002, n. 293, intervenuto poi sullart. 141 precitato stabilendo che per i locali e gli impianti con capienza complessiva pari o inferiore a 200 persone, le verifiche e gli accertamenti di cui al primo comma sono sostituiti, ferme restando le disposizioni sanitarie vigenti, da una relazione tecnica di un professionista iscritto nell'albo degli ingegneri o nell'albo degli architetti o nell'albo dei periti industriali o nell'albo dei geometri che attesta la rispondenza del locale o dell'impianto alle regole tecniche stabilite con decreto del Ministro dell'interno. Dunque, esclusi i casi in cui gli spettacoli e trattenimenti organizzati in pubblici esercizi ove prevalente lattivit di somministrazione sono esentati dal nulla osta di agibilit, per tutti gli altri casi, se locali e impianti hanno capienza complessiva pari o inferiore a 200 persone, verifiche ed accertamenti tecnici sono sostituiti dalla relazione tecnica di un professionista (ingegnere, architetto, geometra, perito industriale) che attesta la rispondenza del locale o dell'impianto alle regole tecniche stabilite con decreto del Ministro dell'interno. Con risoluzione 27.9.2002, n. 03605, il Ministero dellinterno ha chiarito, in proposito, che il richiamo alle regole tecniche stabilite con decreto del Ministro dell'Interno deve intendersi riferito al decreto del Ministro dell'Interno 19 agosto 1996. Si parla della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo. Detto decreto non si applica: ai luoghi all'aperto, quali piazze e aree urbane prive di strutture specificatamente destinate allo stazionamento del pubblico per assistere a spettacoli e manifestazioni varie, anche con uso di palchi o pedane per artisti, e di attrezzature elettriche, comprese quelle di amplificazione sonora, purch installate in aree non accessibili al pubblico. In questo caso, fatto obbligo di produrre, alle autorit competenti al rilascio della licenza di esercizio, la idoneit statica delle strutture allestite e la dichiarazione d'esecuzione a regola d'arte degli impianti elettrici installati, a firma di tecnici abilitati, nonch l'approntamento e l'idoneit dei mezzi antincendio; ai pubblici esercizi dove sono impiegati strumenti musicali in assenza dell'aspetto danzante e di spettacolo; ai pubblici esercizi in cui collocato l'apparecchio musicale karaoke o simile, a condizione che non sia installato in sale appositamente allestite e rese idonee all'espletamento delle esibizioni canore ed all'accoglimento prolungato degli avventori, e la sala abbia capienza non superiore a 100 persone; ai pubblici esercizi dove sono installati apparecchi di divertimento, automatici e non, in cui gli avventori sostano senza assistere a manifestazioni di spettacolo (sale giochi). Aggiungiamo, con riferimento alle attivit di intrattenimento danzante svolte allinterno di stabilimenti balneari, che, ai sensi dellart. 34-quater, comma 1, lett. b), D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221: 6-bis. In caso di intrattenimenti

22 OTTOBRE 2013, MARTED

13

zione tecnica e di dotazioni elettriche a servizio dellintrattenimento musicale; la previsione dello svolgimento di attivit danzante, anche occasionale e sporadica; la partecipazione di complessi musicali di fama; lampia pubblicizzazione dellattivit musicale offerta. Tali caratteristiche non si presentano nel caso di trattenimenti organizzati in pubblici esercizi allo scopo di attirare la clientela, senza per ci aumentare il prezzo della consumazione e senza che ci sia nel locale lapprestamento di elementi tali da configurare una trasformazione (posizionamento di attrezzature ed impianti aggiuntivi con modifica delle caratteristiche strutturali del locale). Ed, in effetti, tali piccoli trattenimenti tenuti negli esercizi pubblici andavano fino a poco tempo fa soggetti alla licenza di cui allart. 69 del TULPS, come previsto dallart. 124, secondo comma, del relativo regolamento di esecuzione (regio decreto 6 maggio 1940, n. 635), laddove prevedeva lobbligo della licenza di cui allart. 69 per gli spettacoli di qualsiasi specie che si dnno nei pubblici esercizi contemplati dall'art. 86 della legge, ovverosia negli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande. Detta norma stata poi abrogata, come noto, dallart. 13 del DL 9 febbraio 2012, n. 5 (decreto sulle semplificazioni), convertito nella legge 4 aprile 2012, n. 35, per cui, in definitiva, non

richiesta alcuna autorizzazione amministrativa n di TULPS per lo svolgimento di piccoli trattenimenti (art. 69 TULPS e art. 124, secondo comma, del relativo regolamento di esecuzione) allinterno di pubblici esercizi, purch non assumano valenza imprenditoriale (nel qual caso si tratterebbe di attivit di spettacolo e trattenimento pubblico). Viceversa, ove gli spettacoli pubblici assumano le caratteristiche dellimprenditorialit necessaria la licenza ex art. 68 T.U.L.PS. Da tenere presente che dellart. 124 del regolamento di esecuzione del TULPS rimasto efficace, invece, il primo comma, che prevede lobbligo di licenza ex art. 69 TULPS per i piccoli trattenimenti che si dnno al pubblico, anche temporaneamente, in baracche o in locali provvisori, o all'aperto, da commedianti, burattinai, tenitori di giostre, di caroselli, di altalene, bersagli e simili. Orbene, per tutti i casi in cui le licenze di cui agli articoli 68 e 69 siano ancora prescritte, la legge di conversione del decreto cultura ha previsto che, per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le ore 24 del giorno di inizio, la licenza sostituita dalla segnalazione certificata di inizio attivit (SCIA) di cui all'articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni, presentata allo sportello unico per le attivit pro-

duttive o ufficio analogo. Verifiche di agibilit Diversa dalle licenze di cui agli articoli 68 e 69 del TULPS la verifica di agibilit ex art. 80 del TULPS, che, in quanto effettuata nellinteresse della pubblica incolumit, deve essere svolta a prescindere dalle finalit imprenditoriali o meno del trattenimento. Lart. 80 del TULPS prevede che l'autorit di pubblica sicurezza non pu concedere la licenza per l'apertura di un teatro o di un luogo di pubblico spettacolo, prima di aver fatto verificare da una commissione tecnica la solidit e la sicurezza dell'edificio e l'esistenza di uscite pienamente adatte a sgombrarlo prontamente nel caso di incendio. Le spese dell'ispezione e quelle per i servizi di prevenzione contro gli incendi sono a carico di chi domanda la licenza. Sullesigenza di ottenere lOK della commissione tecnica ai sensi dellart. 80 il Ministero dellinterno, in risposta ad un quesito posto dallo scrivente Ufficio ormai nel 1996, con Risoluzione n. 559/C. 11755.13500. A (8) del 13.8.1997, aveva per affermato, su quello che viene comunemente definito nulla osta di agibilit, che, in ordine allapplicabilit dellart. 80 TULPS nei confronti di soggetti, gi titolari di licenza per la somministrazione di alimenti e bevande, che organizzano piccoli trattenimenti musicali per la propria clientela, trattenimenti

danzanti da svolgere in stabilimenti balneari, i progetti sottoposti all'esame delle commissioni di cui all'articolo 141 del regio decreto 6 maggio 1940, n. 635, devono individuare espressamente i luoghi in cui si svolge l'attivit di pubblico spettacolo o intrattenimento. 6-ter. La disciplina di cui all'articolo 80 del TULPS si applica esclusivamente ai soli luoghi di pubblico spettacolo individuati nei progetti di cui al comma 6-bis. 6-quater. In coerenza con quanto disposto dal decreto del Ministro dell'interno 30 novembre 1983, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 339 del 12 dicembre 1983, non fanno parte dell'intrattenimento danzante e sono quindi sottratte alla disciplina dell'articolo 80 del citato testo unico, le aree della concessione demaniale circostanti i locali di pubblico spettacolo individuati nei progetti di cui al comma 6-bis, purch prive di recinzioni di qualsiasi tipo e di strutture specificatamente destinate allo stazionamento del pubblico per assistere a spettacoli, in quanto aventi caratteristiche di locale all'aperto, come descritto all'articolo 1, comma 2, lettera a), del citato decreto ministeriale 30 novembre 1983. Norme di prevenzione incendi Con riferimento specifico alla prevenzione incendi, ricordiamo che, ai sensi del DPR 1 agosto 2011, n. 151, i locali di spettacolo e di trattenimento in genere, sia a carattere pubblico che privato, con capienza superiore a 100 persone, ovvero di superficie lorda in pianta al chiuso superiore a 200 mq, sono soggetti a SCIA, corredata della documentazione prevista dal decreto di cui allart. 2, comma 7, del DPR medesimo. Gli enti ed i privati responsabili delle attivit con capienza superiore alle 200 persone sono tenuti a richiedere, con apposita istanza, al Comando del VV.F. l'esame dei progetti di nuovi impianti o costruzioni nonch dei progetti di modifiche da apportare a quelli esistenti, che comportino un aggravio delle preesistenti condizioni di sicurezza antincendio. Sono escluse dallapplicazione della normativa,

con riferimento specifico a locali di spettacolo e di trattenimento in genere, le manifestazioni temporanee, di qualsiasi genere, che si effettuano in locali o luoghi aperti al pubblico. Precisiamo, infine, che il Ministero dellinterno, con la gi richiamata Risoluzione 27.9.2002, n. 03605, ha precisato, per quel che concerne il significato da attribuire alla locuzione "capienza complessiva pari o inferiore a 200 persone, di dover far riferimento al suddetto decreto del Ministro dell'Interno 19 agosto 1996, come integrato dal successivo decreto del 6 marzo 2001, che al Titolo IV, punto 1.4 definisce il concetto di "affollamento massimo". Per tale, ad avviso del Ministero, deve intendersi il numero massimo di persone per le quali sono previsti posti a sedere ed in piedi autorizzati. Non potr, quindi, considerarsi ai fini della capienza il numero di persone che eventualmente affollino zone nelle quali non consentita la presenza di pubblico, ovvero, se trattasi di spettacoli o di intrattenimenti all'aperto, aree non delimitate da transenne. PRESSO LA CONFESERCENTI SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER I NUOVI CORSI ABILITANTI E PREPARATORI Sono aperte le iscrizioni per frequentare i corsi abilitanti obbligatori per chi intende esercitare lattivit di agente e rappresentante di commercio. Sono anche aperte le iscrizioni ai corsi preparatori obbligatori per sostenere gli esami abilitanti presso la Camera di Commercio per chi intende esercitare lattivit di agente immobiliare. I corsi per gli aspiranti agenti e rappresentanti di commercio e gli aspiranti agenti immobiliari i corsi hanno la durata di 80 ore articolate nellarco temporale di due mesi. Le lezioni si svolgeranno nei giorni di Marted e Gioved dalle ore 15.30 alle ore 19.30. Chi intendesse frequentarli pu recarsi presso la Confesercenti in Via Ticino n. 8 (Tel. 0931/22001) e compilare la scheda di iscrizione.

Entusiasmo e tanto divertimento in occasione della manifestazione legata alla ormai storica competizione rallystica nella valle dellAnapo.

14

22 ottobre 2013, marted

Sortino: Una vittoria con record per la storica gara


ittoria con record! Domenico Cubeda si aggiudica la trentaduesima edizione della Coppa Val DAnapo-Sortino con il tempo complessivo di 643.42. A bordo della sua Osella Pa/20 Honda, il pilota della Cubeda Corse ha abbassato di un secondo il record del tracciato, fatto registrare nel 2009 dal siracusano Salvatore Tavano. Giustificata dunque la sua gioia a fine gara. Una gara perfetta quella del pilota di Aci SantAntonio, protagonista di una super prestazione, soprattutto nella prima manche, quando ha fatto fermare il cronometro a 320.60, con un vantaggio di due secondi su Giuseppe Spoto e di quasi quattro su Vincenzo Conticelli, che hanno completato il podio. Il pilota della Jonia Corse Giarre (vincitore delledizione del 2011) su Speed Suzuki (tempo totale di 646.11) e quello della Catania Corse su Osella (649.33), hanno cercato di tenere testa allo scatenato Cubeda, ma alla fine si sono dovuti accontentare delle posizioni di ripiego. Per Spoto un gap di 2.69, per Conticelli

di 5.91. Quarta posizione per il trapanese Giuseppe Gullotta della Autosport Sorrento, su Tatuus F. Master, quinta per Francesco Conticelli su Osella Pa 21 Evo, anchegli della Catania Corse e figlio del terzo classificato. Domenico Cubeda ha impresso da subito ritmi impressionanti alla gara, riuscendo a dominare un tracciato che di certo non si presentava agevole per le caratteristiche di

una vettura larga e potente come la Osella.Sono molto felice di questa vittoria ha detto un raggiante Cubeda -. Strappare il record del tracciato ad un professionista come Tavano stata una grande gioia. Lui lo aveva soffiato a Benny Rosolia, che lo deteneva addirittura dal 1986. Sembrava impossibile riuscire a realizzare unimpresa del genere. Visto il tipo di tracciato non pensavo di adat-

tarmi cos presto, credevo di incontrare qualche difficolt in pi. Ho avuto un ottimo approccio, ho cercato di avere sin da subito un buon feeling con il percorso e sono riuscito nel mio intento. Sono curioso di sentire cosa mi dir Tavano non appena lo vedr.... Un successo fortemente voluto quello di Cubeda, che anche nelle verifiche di sabato aveva dimostrato tutto il suo valore, facendo registrare il secondo miglior tempo. Qui ha dichiarato il team manager della Cubeda Corse, Salvo Castro - non ci si pu permettere la minima distrazione perch il rischio di compromettere la corsa davvero alto. Bisogna guidare con grande attenzione e determinazione poich il percorso molto tecnico. Per questa ragione dico che il nostro pilota ha fatto una gara eccellente, sfoderando grinta e carattere e vincendo con grande merito. Oggi la nostra scuderia ha proseguito - ha ottenuto due nuovi record perch, oltre a quello di Domenico (Cubeda, ndr), c stato quello di Giuseppe Corona (Gruppo N. classe N-2000) con il tempo di 3,57.39. A completare la nostra splendida giornata il successo di Antonio Ferragina nelle Assominicar su Fiat 500. Meglio di cos non poteva andare, siamo davvero molto contenti. Per quanto riguarda le auto storiche, ha vinto Salvatore Riolo su Osella Pa 9/90 in 726.32; dietro di lui Manlio Munaf su Lucchini, distanziato di oltre 28 secondi, e Salvatore Caristi su Fiat 128. Quarto Claudio La Franca su Porche Carrera, quinto Sergio Imbr su Porche 911.

Regge la difesa e salta il Tupparello


In mancanza della bacchetta magica, Pippo Strano ha imbracciato il buonsenso, unica arma a sua disposizione per far saltare il Tupparello trasformato per loccasione in unarena dalla quale il Siracusa nelle aspettative degli scatenati tifosi granata doveva invece uscire severamente battuto. Quel buonsenso che anche nel calcio ha una sua valenza e che prevede elementari cautele. La prima delle quali quella di non eccedere con la fiducia agli under in ruoli chiave come quelli difensivi che hanno purtroppo procurato alla squadra non pochi dispiaceri, come andiamo ripetendo da diverse settimane. Sono bastate quindi poche mosse per ridare fiducia alla squadra che col ritorno di Fornoni fra i pali, autore fra laltro di decisive parate, si sentita pi sicura alle spalle e in grado di reggere alliniziale sfuriata granata, ben contenuta dal quartetto difensivo cui ha dato una mano importante Gigi Calabrese e dagli esterni Lo Pizzo e Bufalino. E tuttavia i piani di Pippo Strano potevano andare lo stesso a carte quarantotto con la seconda ammonizione rimediata da Peluso che costata al Siracusa uninferiorit numerica che si protratta dal 17 del primo tempo al fischio finale del direttore di gara, se il professore non avesse saputo rimescolare bene le carte ed erigere un muro invalicabile per i tentativi ora di Ike, ora di Fichera o del giovanissimo Tomaselli. E col passare dei minuti il Siracusa che era sembrato dover capitolare da un momento allaltro veniva fuori col suo gioco corto sapientemente orchestrato da capitan Bonarrigo a beneficio di Mastrolilli, Bufalino e Lo Pizzo. Chiuso per il primo tempo a reti inviolate le due squadre tornavano in campo forti dei suggerimenti ricevuti negli spogliatoi dai due allenatori. Alla resa dei conti per solo quelli di Pippo Strano dovevano risultare decisivi con una tattica in apparenza temporeggiatrice a centrocampo ma che alle lunghe avrebbe dato i suoi frutti grazie agli improvvisi lanci illuminanti di Carmelo Bonarrigo per il reparto avanzato. E in una di queste fasi Federico Bufalino si trasformava in imprendibile trottolino, eludeva il controllo dei difensori granata e depositava in rete il pallone della vittoria. Non era per ancora finita. Perch la svolta poteva arrivare dai cambi, materia

SPORT Siracusa

22 ottobre 2013, marted

15

Anche in dieci gli azzurri resistono e contrattaccano. Bonarrigo inventa e Bufalino realizza il gol di una vittoria strameritata
in cui Pippo Strano per un esperto e lo dimostrava. Niente da fare quindi per i padroni di casa che potevano andare anche sullo 0-2 se il palo non avesse fermato un tentativo di Spampinato. Finiva dunque in gloria la temuta trasferta del Tupparello, anche se il pensiero degli azzurri gi rivolto alla partita di domenica prossima al De Simone, una partita delicata contro il San Pio X, da affrontare senza gli squalificati Peluso e Calabrese, ma con la consapevolezza di essere sulla strada giusta per la risalita. Armando Galea

Calcio a 5/F. Le Formiche espugnano il Palacus


Le Formiche espugnano il Palacus di Palermo e salgono a quota sei punti in classifica al termine di una partita agonisticamente intensa e tatticamente perfetta. Il risultato finale premia le siracusane con il punteggio di 2 a 1 grazie alle reti siglate da Sabrina Magliocco e Laura Malato, che coronano una rimonta dettata dalla grinta e dal carattere dopo il vantaggio delle palermitane avvenuto allinizio della ripresa. La prima frazione di gioco, con un solo fallo per parte, era terminata infatti a reti inviolate, secondo un copione che vedeva le aretusee riuscire a chiudere quasi sempre i fraseggi di gioco delle avversarie o, in ultima analisi, affidarsi allestremo difensore Rita Basile, anche questa volta in giornata di grazia. Mister Randazzo parte con un quintetto rodato gi dallo scorso anno, con Anita Zagarella, Laura Malato, Simona Guardo e Marina Salemi davanti alla Basile. Nel corso del primo tempo, entrano a giro anche Federica Cerruto, Rita Trigilio, Martina Steno e Sabrina Magliocco. Il Cus Palermo tiene la partita paradossalmente fino al proprio vantaggio, che nasce da un diagonale dalla destra che stavolta la Basile non riesce a trattenere. Proprio da questo momento, il baricentro delle siracusane si sposta in avanti e salgono in cattedra, in particolar modo, Zagarella e Malato, che danno origine dalla sinistra ad una serie impressionante di palle gol, che prima portano le Formiche a pareggiare con Sabrina Magliocco e poi costringono le palermitane, sullennesima serpentina di Anita Zagarella, ad un fallo da espulsione e a giocare per alcuni minuti con una giocatrice in meno. E in questa fase del gioco che Laura Malato pesca il jolly, restituendo al Cus lo stesso diagonale con cui avevano siglato la prima rete. Nei sei minuti finali gestione della palla, con altre due occasioni per allargare il bottino fallite sia da Anita Zagarella sia da Marina Salemi. Le Formiche rientrano a Siracusa con una risposta importante dopo la battuta darresto di domenica scorsa e attendono domenica prossima in casa al Palazzetto dello sport le vicecampioni dItalia del Real Statte.

Pallamano A1. L'Albatro rinasce contro Gaeta Vinci: Una vittoria meritata
LAlbatro si impone per 30-23 contro la Geoter Gaeta al termine di una gara ruvida ma dominata dal primo allultimo minuto di gioco. Dopo la debacle di queste ultime gare gli uomini del presidente Laudani, in settimana, avevano fatto trasparire un certo ottimismo per ritrovare quella vittoria che mancava ormai da qualche turno. Grande lavoro in settimana per mister Vinci che riuscito a ricompattato il gruppo, creando quelle componenti importanti per la vittoria finale. La Geoter Gaeta di mister Bettini stato lavversario predestinato ad essere la squadra della rinascita aretusea , ma che, nonostante la sconfitta severa, stata capace di rimanere in partita fina alla met del secondo tempo. Una vittoria siglata da tutta la squadra, con particolare attenzione al portierone Mincella chiamato a sostituire il capitano Vasquez, uscito nei primi minuti di gara per problemi fisici, che stato il proverbiale ago della bilancia, parando quello dovuto e non. Una partita che ha messo in luce i nostri reali valori- cos il tecnico della squadra mister Vinci inquadra il successo. E stata una vittoria meritata, di una squadra che in continua crescita. Un successo che testimonia la forza e la compattezza del gruppo perch, chi viene chiamato a sostituire i titolari sono allaltezza della situazione e questo motivo di grande soddisfazione per un tecnico ed una societ che stanno costruendo il futuro di questa squadra sui giovani e sulla coesione del gruppo dei giocatori a disposizione. I miei complimenti vanno a tutta la squadra per come stato interpretato il match ed uno particolare va Mincella per la sua eccellente prestazione.

16

22 ottobre 2013 MARTED