Sei sulla pagina 1di 3

Cari amici, prima della pausa estiva desidero inviarvi un breve aggiornamento sullattivit seguita allinsediamento del Governo

Letta e alcune riflessioni di carattere pi generale. 1) Situazione politica La situazione resta molto precaria con forti preoccupazioni per la stabilit del quadro politico e la tenuta delle Istituzioni. Le vicende giudiziarie di Berlusconi e i problemi interni al Partito Democratico, in prossimit del suo Congresso, contribuiscono a rendere incerte le prospettive del quadro politico nazionale. Oggi il Paese di tutto ha bisogno meno che di una crisi di Governo. I primi cenni di ripresa che incominciano a manifestarsi dopo lopera di risanamento del Governo Monti e la revoca della procedura di infrazione da parte dellUE, liniezione di liquidit conseguente allavvio del pagamento dei debiti della pubblica amministrazione e allutilizzazione dei fondi europei per la garanzia giovani (youth guarantee), rischierebbero di essere vanificati da un clima di instabilit che favorirebbe la ripresa degli assalti speculativi della finanza internazionale. La stabilit dellazione di Governo potr, invece, consentire il mantenimento di bassi livelli di spread e la flessibilit nella spesa per investimenti in occasione della prossima Legge di Stabilit, resa possibile proprio dallopera di risanamento che ha chiuso il contenzioso con lEuropa. I Parlamentari di Scelta Civica stanno lavorando per dare solidit allaz ione di Governo, stimolandolo ad unazione riformatrice pi incisiva. Nei primi cento giorni sono stati approvati importanti provvedimenti, quali: Efficienza energetica e misure fiscali; Commissariamento dellIlva; Svuota carceri; Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie; Decreto-legge in tema di IMU, CIG, precari della PA e stipendi dei membri del Governo; Pagamento dei debiti scaduti della PA; Ratifica ed esecuzione della Convenzione di Istanbul sulla prevenzione e lotta contro la violenza nei confronti delle donne; Emergenze ambientali; OPG e Staminali; ed ancora, in fase di approvazione in terza lettura alla Camera, il Decreto Fare.

2) Strutturazione del movimento di Scelta Civica in Partito Seppure con molta fatica sta procedendo il lavoro per la costruzione del Partito. stato adottato uno Statuto, sono stati definiti gli organismi regionali e provinciali provvisori, a settembre partir la raccolta delle adesioni per giungere a dicembre ai congressi regionali e a quello nazionale in gennaio. Sar cosi possibile dare piena rappresentativit democratica agli organismi dirigenti del Partito, nato come cartello elettorale e con meccanismi forzatamente di tipo cooptativo. Inutile nascondere che questo processo ha determinato anche qualche tensione, sia per i ruoli negli organismi provvisori che per lorizzonte ideale di riferimento. Si stanno confrontando orientamenti che si richiamano alla tradizione popolare del Cattolicesimo sociale e a quella liberale. Personalmente ritengo che sia possibile una feconda sintesi di queste due tradizioni, mettendo insieme, come ha detto il Presidente Monti, De Gasperi ed Einaudi. Nei prossimi mesi, questo processo dovr affinarsi anche in vista della scadenza elettorale per lEuropa del 2014. Nel frattempo nostra responsabilit costruire il Partito regionale in Friuli Venezia Giulia. 3) Lavoro per il territorio

Mi sono molto impegnato nei mesi passati per evitare la chiusura del Tribunale di Tolmezzo e per dare positiva soluzione ad alcuni processi di riorganizzazione che riguardano i reparti militari ospitati nella nostra Regione, salvaguardando gli interessi delle popolazioni locali. Purtroppo, lassalto alla diligenza da parte di tutti i campanilismi rappresentati in Parlamento sta rischiando di far saltare anche la disponibilit che si era riusciti ad ottenere dal Ministro Severino prima e dal Ministro Cancellieri poi per il mantenimento del Tribunale a Tolmezzo. Continueremo, comunque, a lavorare finch non sar detta lultima parola. LOdG approvato ieri al Senato ci aiuta comunque a raggiungere lobiettivo. Per quanto riguarda la Difesa, stiamo avviando proprio in questi giorni tavoli di lavoro con gli amministratori locali e il Ministero per cercare di dare sbocco positivo alla prevista chiusura del Terzo Reggimento Artiglieria da Montagna di Tolmezzo e al previsto trasferimento del Battaglione Logistico della Brigata Ariete a Maniago. Insieme al collega Ettore Rosato abbiamo ottenuto, nel Disegno di Legge sulle emergenze ambientali, linclusione della riqualificazione del sistema portuale di Trieste e, allinterno del Decreto del Fare, una possibilit di finanziamento per i lavori della terza corsia della A4. Infine, partita in questi giorni la raccolta delle firme per una mia Proposta di Legge per le celebrazioni del 70esimo anniversario della Resistenza, con linclusione specifica del teatro di operazioni del Friuli Venezia Giulia, con particolare riferimento allattivit della Brigata Osoppo e alle vicende che hanno riguardato il confine orientale. 4) Interventi in Aula In aggiunta ad alcuni interventi minori, sono intervenuto in Assemblea sulla delicata vicenda riguardante la sperimentazione con cellule staminali mesenchimali (Stamina Vannoni); sulla sperimentazione biomedica riguardante luso di animali (recepimento Direttiva UE 63/2010); sulla detenzione non carceraria; sulla Legge anti-omofobia; sulle assicurazioni per gli incidenti della strada e quelli legati ad attivit sanitarie. Ho presentato, inoltre, varie interrogazioni tra cui una rivolta al Presidente del Consiglio Letta sulla delega per i problemi della famiglia. Le altre, invece, riguardano: le note vicende che hanno portato alle dimissioni del Ministro Idem; la diffusione di farmaci contraffatti; lo stato di attuazione del Decreto Balduzzi; la valorizzazione degli infermieri pediatrici e le cure palliative. Nel corso dei lavori parlamentari ho presentato alcuni Ordini del Giorno accolti dal Governo sui temi della Convenzione di Istanbul; della medicina penitenziaria e delle terapie innovative, oltre ad essere co-firmatario di altri. Insieme al collega Sberna abbiamo promosso la costituzione di un Intergruppo Parlamentare sui problemi della famiglia. Sono stato infine chiamato a far parte del Direttivo dellIntergruppo Parlamentare sulla Sussidiariet, il cui prossimo incontro previsto a Rimini, il 18 Agosto, con il Presidente Letta, in occasione del Meeting. 5) Lavoro in Commissione Sono intervenuto in Commissione sui seguenti temi: L.194; ISEE; tabacco; donazione del corpo post mortem; disposizioni in materia di contrasto dellomofobia e della transfobia e sono stato relatore, per la Conversione in legge, del decreto-legge 28 giugno 2013, n. 76, recante primi interventi urgenti per la promozione dell'occupazione, in particolare giovanile, della coesione

sociale, pagamento dei debiti delle Aziende Sanitarie, nonch in materia di Imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti. 6) Iniziative legislative Oltre alla gi ricordata PdL sulle celebrazioni del 70esimo della Resistenza, in fase di avanzata realizzazione una proposta riguardante laccesso alle scuole di specializzazione in medicina e un pacchetto di proposte sui temi della famiglia. Altre iniziative sono allo studio e ne dar conto nella prossima newsletter. 7) Polemica con la trasmissione radiofonica La Zanzara Purtroppo, quella che avrebbe voluto essere solo una battuta di spirito in una trasmissione aggressiva ed ironica si trasformata, per iniziativa dei conduttori, in una desolante polemica a causa dellutilizzazione a mezzo stampa di una frase al di fuori del suo contesto e spogliata del colore ironico della trasmissione in voce. Mi spiace che quanto accaduto abbia potuto gettare discredito sulla mia persona e, forse, creare imbarazzo agli amici e ai sostenitori. Per lavvenire avr cura di evitare trasmissioni di questo genere. Chi volesse pu approfondire nel mio sito www.gigli-gianluigi.it lattivit svolta che in questo contesto ho solo accennato. Oltre al sito, vi invito anche a visionare la mia pagina Facebook e il mio profilo Twitter. Colgo loccasione per augurare a tutti un sereno periodo di ferie estive. Gian Luigi Gigli