Sei sulla pagina 1di 3

UNIVERSITA DI ROMA LA SAPIENZA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA CHIMICA Anno Accademico 2001/2002 Prova scritta di Fisica I del 10 Settembre

2002

1. Una pallina viene lanciata dal suolo verso un piccolo carrello posto ad una distanza d = 1.2 m dal punto di lancio. Nello stesso istante in cui la pallina viene lanciata il carrello inizia a muoversi con velocit` a costante vC = 1.3 m/s. Sapendo che la direzione del lancio forma un angolo = 60 rispetto al piano orizzontale, determinare la velocit` a che bisogna imprimere alla pallina anch e cada dentro il carrello. Si trascurino lattrito dellaria e le dimensioni della pallina e del carrello. 2. Un oggetto puntiforme, di massa m, ` e sospeso ad un lo inestensibile, di massa trascurabile, vincolato ad un punto O. Loggetto viene lasciato cadere da fermo da un punto alla stessa quota del vincolo. Sapendo che la tensione massima che pu` o esercitare il lo ` e TM = 30 N , determinare il massimo valore che pu` o assumere la massa delloggetto anch e il lo non si spezzi. (Si trascuri lattrito dellaria) 3. Su un piano orizzontale privo di attrito sono disposti in contatto due parallelepipedi di massa m1 = 1 kg e m2 = 2 kg sollecitati da una forza diretta orizzontalmente e di modulo F = 30 N (g. 3a). Si detemini la forza con cui un parallelepipedo agisce sullaltro. Inoltre, se si inverte la posizione dei due parallelepipedi (g. 3b) questa forza varia ?

4. Una mole di un gas perfetto ` e contenuta in un cilindro chiuso da un pistone mobile che pu` o scorrere senza attrito. Inizialmente il sistema ` e in equilibrio alla temperatura Ti = 300 K . Successivamente il gas, assorbendo una quantit` a di calore Q = 1490 cal, compie unespansione isobara al termine della quale il suo volume ` e raddoppiato. Determinare se il gas ` e monoatomico o biatomico.

5. Un gas perfetto monoatomico compie un ciclo reversibile ABC costituito dalle seguenti trasformazioni: AB) unespansione isobara in cui il volume del gas raddoppia; BC) unisocora; CA) una compressione adiabatica che riporta il gas allo stato iniziale. Si calcoli il rapporto tra il rendimento del ciclo ABC e quello di una macchina di Carnot funzionante tra le temperature massima e minima raggiunte nel ciclo ABC.

UNIVERSITA DI ROMA LA SAPIENZA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA CHIMICA Anno Accademico 2001/2002 Soluzioni della prova scritta di Fisica I del 10 Settembre 2002

1. xp = vp cos t
1 2 yp = vp sin t 2 gt

xc = d + vc t yp ( ) = 0 xp ( ) = xc ( )
2 vp

2 2vp sin cos 2vp sin xp ( ) = g g 2 2vp sin cos 2vp sin = d + vc g g

vc dg vp =0 cos 2 sin cos

vp = 5.2 m/s

2. m a = T + fp

v2

= T mg cos

T =m

v2

+ mg cos

La tensione ` e massima per = 0. Per la conservazione dellenergia v2 1 mv 2 = m = 2mg mg = 2 TM = 1.02 kg T = 3mg < TM = m < 3g

3. (m1 + m2 ) ac = F m2 a 2 = f 12

F m1 + m2 a1 = a2 = ac ac =

f12 =

m2 F = 20 N m1 + m2

Se si inverte la posizione dei due parallelepipedi m1 a 1 = f 12 f12 = m1 F = 10 N m1 + m2

4. p = cost

Vf Vi = Ti Tf cp =

Vf = 2Vi

Tf = 2Ti = 600 K = cp = 2.5 R = il gas ` e monoatomico

Q = ncp T

Q = 4.97 cal/moleK nT

5. TB = 2TA QAB QBC

1 1 TA 2 5 = ncp (TB TA ) = n RTA > 0 2 3 1 1 = ncv (TC TB ) = n R 2 TA < 0 2 2 TC =

QDA = 0 3 =1+ 2 1 2
1

2 = 0.178

ABC

5 2

Carnot = 1

TC = 0.685 TB

ABC = 0.26 Carnot