Sei sulla pagina 1di 63

Gentile Lettrice, Gentile Lettore,

come hai potuto constatare, per leggere e stampare questo eBook non abbiamo inserito nessun particolare codice. In questo modo abbiamo voluto rendere il pi facile possibile la fruizione del testo, sia che decidi di leggerlo direttamente da un monitor oppure stamparlo. L'unica azione che non possibile fare il copia e incolla del testo per evitare la duplicazione illegale. Come vedrai scorrendo il testo, abbiamo inoltre scelto di personalizzare l'eBook indicando per ogni pagina i tuoi dati, in modo da rendere ancora pi unico e solo Tuo l'intero eBook. Restiamo a Tua disposizione per ogni ulteriore chiarimento, puoi scriverci alla seguente email: ebook@gruppomacro.net

...e Buona Lettura!!!


Lo staff Gruppo Editoriale Macro - area eBook -

AVVERTENZA
Macro Edizioni non dispone di notizie o dati diversi da quelli qui pubblicati. Le informazioni scientifiche, sanitarie, psicologiche, dietetiche e alimentari fornite nei nostri libri non comportano alcuna responsabilit da parte delleditore circa la loro efficacia e sicurezza in caso di utilizzo da parte dei lettori. Ognuno tenuto a valutare con buon senso e saggezza il percorso psicologico, curativo e nutrizionale pi appropriato. Ognuno tenuto ad assumere tutte le informazioni necessarie, confrontando rischi e benefici delle diverse terapie e regimi dietetici disponibili. Lautore e leditore ci tengono a precisare che i nomi delle aziende che producono i rimedi terapeutici citati nel libro sono stati forniti in virt del loro valore curativo, sulla base dellesperienza di molti medici e naturopati. N lautore n leditore hanno interessi in queste aziende. Nessuno ha preso denaro o regalie per la segnalazione di questi nominativi e nessun servizio a pagamento o pubblicitario stato effettuato allo scopo. Avviso di Copyright Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questo libro digitale pu essere riprodotta o trasmessa in alcuna forma tramite alcun mezzo elettronico, digitale, meccanico, fotocopie, registrazioni o altro, senza il preventivo permesso scritto dell'editore. Il file acquistato siglato digitalmente, risulta quindi rintracciabile per ogni utilizzo illegittimo. Norme tecniche di utilizzo Il file acquistato pu essere visualizzato a scorrimento testo per una lettura a video, oppure adattato a doppia facciata per la stampa su cartaceo. Il file trasmesso immodificabile, ogni alterazione dei contenuti illegale.

revisione editing copertina

Valerio Pignatta Claudio Corvino Matteo Venturi (adattamento di Editing snc) marzo 2008 2009 978-88-7507-966-6

I edizione: I edizione eBook: ISBN

Collana Biblioteca del Benessere, a cura di Valerio Pignatta 2008 Macro Edizioni un marchio del GRUPPO EDITORIALE MACRO www.macroedizioni.it Via Giardino 30 47023 Diegaro di Cesena (FC)

Copia dellopera stata depositata per la tutela del diritto dautore, a norma delle vigenti leggi.
3

Introduzione
PERCH UN LIBRO SULLA CANDIDA? La vita quotidiana coi suoi ritmi frenetici e il peso in crescita di un inquinamento ambientale onnipresente, lalimentazione industriale e lo stress relazionale che spesso accumuliamo, costituiscono dei buoni presupposti per accusare dei malesseri che, trascurati, sono una buona base di partenza per patologie occulte di rilevante importanza per la nostra salute. Probabilmente uno degli stati di malattia meno riconosciuti, e purtroppo crediamo invece molto diffusi, una sorta di infezione cronica da Candida albicans (che dora in poi chiameremo anche solo candida) che assale il nostro organismo in maniera estesa, si organizza in colonie nei singoli organi, oppure si diffonde dallintestino, sua primaria residenza, verso obiettivi scelti con cura tra quelli meno difesi e floridi del nostro corpo. Questa infestazione nascosta d origine a una serie di disturbi che ormai costituiscono una specie di sindrome ben delineabile e identificabile, sebbene con una certa pazienza e costanza. Sempre pi persone e terapeuti, soprattutto nellambito delle medicine non convenzionali, sono venuti in questi anni prendendo coscienza di questa problematica. Sempre pi spesso, la ricerca di soluzioni affiora sui giornali medici, nei siti che offrono informazioni sulla salute e negli studi degli operatori stessi. Questo libro cerca di fornire una risposta esaustiva alle domande sulle cause di questa invasione fungina, nonch sulle possibilit terapeutiche attualmente disponibili sia

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

per coloro che hanno gi individuato il problema, e che vogliono risolverlo risolutamente, e sia per quelli che navigano ancora nel dubbio, accusano molti disturbi in parte identificabili con questa patologia e cercano una griglia di valutazione che consenta loro di determinare meglio e chiarire il percorso di guarigione. A tutti costoro dedicato questo libro, nella speranza di essere stati daiuto e di conforto almeno per un tratto, seppur piccolo, di esistenza.

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Capitolo 1 Cos la candida


La Candida albicans un fungo saprofita1 appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti2. Essa si trova tanto sulla pelle quanto sulle mucose dei soggetti sani ed per questo che vive normalmente nel cavo orale, nel tratto gastrointestinale e nella vagina. Come molti altri microrganismi, la candida condivide con noi una parte dellesistenza e ci aiuta in alcuni processi metabolici e biologici, tra cui, in special modo, la regolazione degli ormoni e la digestione degli zuccheri mediante un processo di fermentazione. Alla classe dei funghi o miceti appartengono circa 100.000 specie, di cui solo 75 sono patogene. I funghi sono organismi eterotrofi, ossia dipendenti per il loro ciclo vitale da alimenti pronti, sono privi di clorofilla e dipendono dunque per la loro sopravvivenza da fonti organiche di carbonio e azoto di cui i carboidrati semplici come i monosaccaridi (glucosio, fruttosio, mannosio) sono i pi utilizzati come anche da minerali, vitamine e aminoacidi che assorbono dallorganismo, sia nutrendosi di scorie organiche che attaccando direttamente i tessuti dellorgano che parassitano. I funghi sono microrganismi unicellulari di dimensioni comprese tra i 4 e i 6 micron ed essi proliferano in ambienti acidi (pH3 4) ricchi di zuccheri e amidi. I funghi sono in effetti gli esseri viventi che costituiscono il punto di passaggio tra mondo vegetale e mondo animale. Essi, come si detto, non sono in grado di produrre carbonio dallanidride carbonica e dallacqua come i vegetali con la fotosinte-

10

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

si clorofilliana, e per questo sono vincolati a trovarlo come fonte organica nei carboidrati degli esseri viventi (vegetali o animali) che parassitano. Per questo, dopo ingestione di prodotti a base di cereali, dolci, pizza ecc. i lieviti possono riprodursi in maniera esponenziale anche in poche ore. Nel nostro intestino, che, sebbene non sembri, grazie alle sue estroflessioni, ha praticamente una superficie di circa 300 metri quadri, sono contenuti circa un chilogrammo di microrganismi (in 400 differenti specie di cui 15 con funzioni specifiche nel nostro organismo) che partecipano alla nostra vita fisiologica con processi, come si detto, anche importanti come la degradazione dei pigmenti biliari, la produzione di vitamina B1 e B6 e quella di vitamina K, labbassamento del colesterolo ecc. Questi miliardi di esseri viventi, tutto sommato con caratteristiche positive, condividono dunque con la candida stessa il nostro intestino, competendo con essa in quanto a spazio e nutrimento e in quanto a prodotti del proprio metabolismo che tutti insieme ci rilasciano. Da queste poche cifre si capisce che qui non si tratta dunque certo di bandire una crociata universale contro i germi in generale, ma di comprendere come mantenere quel delicato equilibrio biologico che giova a tutti e che permette a esseri viventi cos diversi (umani, batteri, lieviti ecc.) di trarre il maggior vantaggio luno dallaltro, senza decadere in crac patologici che possono danneggiare il sodalizio (e noi stessi!). Un termine che viene comunemente utilizzato come sinonimo dei funghi, Candida compresi, lieviti. Secondo alcuni autori, nel 99% degli umani i lieviti iniziano a formarsi nel corpo allet di sei mesi. Secondo altri, gi poco tempo dopo la nascita e anzi proprio mediante infezione a livello peripartale nel canale del parto4.

11

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Fig. 1 Candida albicans.

Del resto i funghi producono moltissime spore, spesso con meccanismi di rilascio direttamente nellaria. Per questo molto facile entrare in contatto diretto con essi anche attraverso i polmoni5. Se poi pensiamo che la candida il micete pi comune negli umani e che costantemente alla ricerca di un posto per atterrare e riprodursi, capiamo bene come sia impossibile sottrarsi alla sua presenza. Tuttavia questa contemporaneit delluso dei termini lieviti e funghi non propriamente esatta. Per quanto riguarda la candida va fatto notare che essa pu mutare forma e processi enzimatici secondo quella caratteristica biologica di certi microrganismi che si chiama dimorfismo. Pi precisamente, quando le cellule di candida hanno la forma arrotondata o ovoidale e sono raggruppate in piccoli ammassi, siamo di fronte a un lievito non patoge-

12

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

no ma che vive in simbiosi con il nostro organismo. Quando invece la candida muta a cellule di tipo allungato, con filamenti, pseudo-ife e pseudo-miceli, assumendo laspetto di muffa, si chiama micete o micelio e diventa patogeno, parassitario e invasivo, riuscendo a penetrare nella mucosa prima e nel flusso sanguigno successivamente. I lieviti, in sostanza, non hanno radici e vivono sulla superficie dellorganismo che colonizzano, assorbendo le sostanze nutritive da enzimi secreti dalla sostanza organica sulla quale vivono, sia esso un frutto, la pelle o lintestino. I funghi invece sviluppano ife (filamenti radicolari) che si radicano sempre pi nelle mucose, arrivando a provocare dannosi effetti secondari che vedremo nel dettaglio pi avanti. Questa capacit di mutare aspetto e secrezioni emesse (sintesi enzimatiche, tossine ecc.) ostacola i processi di difesa del nostro sistema immunitario. La presenza di candida allo stato di simbionte per non implica sintomi di nessun genere. Fa semplicemente parte dei comuni costituenti della flora intestinale. Tuttavia la candida definita un fungo opportunista, ossia che in determinate situazioni organiche e biologiche in grado di trasformarsi da simbionte in aggressivo microrganismo patogeno, formando colonie popolose che parassitano il nostro corpo. La capacit di variazione riproduttiva e morfostrutturale della candida condivisa da tutti i funghi, siano essi appartenenti agli Eumiceti, a riproduzione sessuata (o funghi perfetti) e siano Deuteromiceti, come nel suo caso, ossia a riproduzione asessuata, senza alcun processo di fecondazione. In entrambi i casi la riproduzione avviene mediante spore unicellulari o pluricellulari. Ma, come si diceva, la grande variet di tipi diversi di riproduzione osservabili nei miceti (sessuata, asessuata, per gemmazione

13

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

ecc.) spesso tutte osservabili in un unico fungo (!) e la variet morfostrutturale dei relativi organi sono finalizzate alla formazione delle spore per la continuazione della specie. La loro adattabilit e potenziale patogenicit sono dunque ben superiori a quello che si ritiene comunemente a una prima superficiale analisi. Vediamo di descrivere i principali tipi di candida che sono patogeni per lessere umano:

Candida albicans La C. albicans si diffonde in modo ubiquitario. Nei tessuti si trovano le blastospore e i miceli. Ancora oggi si discute su quale forma sia quella invasiva; a seconda del tipo di acetosi e di inquinamento dei liquidi tessutali colonizzati, varia il tipo di candida che vi si insedia, tutte le forme sono in grado di invadere. Un ulteriore criterio di differenziazione la divisione in sierotipi A, B e C. In Europa si trova per il 95% il sierotipo A e solo per il 5% il sierotipo B. La Candida albicans provoca circa il 90% di tutte le micosi da candida e negli ultimi anni vi sono delle indicazioni che lo spettro dellagente patogeno si sta ulteriormente spostando. La C. albicans presenta la maggiore aderenza alla mucosa rispetto agli altri tipi di candida. Il fungo pu penetrare attivamente nellepitelio con laiuto degli esoenzimi, dove la cellula ospite subisce la lisi da parte degli enzimi della membrana plasmatica. In particolare si attribuisce grande importanza agli enzimi proteolitici e lipolitici. Candida glabrata La C. glabrata (vecchia denominazione: Torulopsis glabrata) si presenta raramente nella coltura insieme ad altri funghi e dopo la C. albicans lagente patogeno pi frequente di infezioni fungine alle vie urinarie. Essa non forma pseudomi-

14

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

celi e presenta una comunanza antigena con la C. albicans. Il germe si trova spesso come causa di micosi vaginale.

Candida guilliermondii La C. guillermondii un germe dellaria presente ovunque (aria, acqua, piante) anche come agente contaminante negli alimenti. Pu eccezionalmente metabolizzare molte fonti di carbonio. Il fungo altamente patogeno, pu provocare endocardite nei tossicodipendenti, setticemia dopo intervento cardiovascolare, meningite, onicomicosi e affezioni cutanee. Candida krusei La C. krusei viene isolata dalla saliva, dalle unghie, dai bronchi, dalle feci e dalla vagina. presente nelle endocarditi e provoca diarrea nei bambini. Negli ultimi anni le infezioni da questo fungo sono aumentate. Candida tropicalis La C. tropicalis meno patogena della C. albicans, forma delle ife e pseudoife e necessita di pi ossigeno rispetto alla C. albicans. Lagente patogeno pu proliferare sulle mucose senza che si possano osservare particolari segni di malattia. Compare per anche come agente patogeno di endocardite fungina e sepsi fungina. La C. tropicalis si trova anche in colture miste insieme alla C. albicans ed estremamente resistente alle terapie. Candida parapsilosis La C. parapsilosis (sinonimo C. parakrusei) si trova nelle onicomicosi e dermatomicosi pi raramente sulle mucose ma viene sempre identificata come agente patogeno di una endocardite fungina.

15

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Candida pseudotropicalis La C. pseudotropicalis si trova nella saliva e negli strisci di mucosa. Questo tipo di fungo porta ad un vero e proprio saprofitismo della mucosa6.
Per quanto riguarda la Candida albicans ci sono pi di settanta ceppi diversi e solo una ventina pu divenire patogena per lessere umano. Tra gli umani il 90-92% di essi portatore sano di candida. Va detto per che secondo uno studio di F.C. Odds7 ceppi simili o identici di candida possono dare luogo a infinite varianti della stessa secondo larea geografica, lambiente organico e le condizioni in cui si vengono a trovare. Peraltro altri studi confermerebbero che i vari tipi di candida (krusei, glabrata ecc.), derivando da un unico capostipite, sono in grado di mutare geneticamente diventando questo o quel ceppo secondo la necessit di parassitaggio che si presenta in una determinata condizione e secondo le condizioni di intossicazione e acidosi del terreno ossia dei liquidi intra ed extracellulari. La candida quindi presenta una tale mutabilit e capacit di adattamento da renderla veramente pericolosa e altamente patogena, una capacit invasiva che si applica persino ai materiali sintetici utilizzati nelle protesi sostitutive di organi interni, nei cateteri ecc.8. Non dovrebbe sorprendere dunque il fatto che le infezioni micotiche siano spesso associate con malattie molto diverse e ancora non del tutto spiegate come lartrite o lastenia cronica. I funghi assorbono con le ife attraverso lacqua dellambiente umido in cui vivono le sostanze nutritive e allo stesso tempo iniettano e scaricano le proprie tossine ed enzimi nel nostro organismo, sia per agevolarsi la funzione di assimilazione attraverso la parete cellulare del cibo loro necessario (zuccheri, aminoacidi ecc.) e sia

16

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

per degradare e digerire sostanze pi complesse come la cellulosa. Le micotossine secrete dai funghi vengono quindi trasportate mediante il flusso sanguigno in tutto il corpo anche se ci si trova di fronte a una infezione localizzata. Alcune di queste tossine come la gliotossina, sono in grado di danneggiare il sistema immunitario, dato che essa capace di inattivare importanti enzimi, induce danni da radicali liberi ed citotossica, ossia uccide le cellule, con un processo di interazione sul DNA9. Le infezioni da candida sono una forma patologica con diffusione in rapida crescita sebbene non ci sia molta consapevolezza del fenomeno in ambiente medico ortodosso. Uno studio realizzato in Nuova Zelanda dieci anni fa aveva gi dimostrato questa tendenza allaumento della candidosi:

Fig. 2 Diffusione delle infezioni da candida.

17

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Note al Capitolo 1
1. Con il termine saprofita si indica, generalmente, un vegetale privo di clorofilla che si nutre di sostanze organiche in decomposizione. In questo caso significa che la sopravvivenza di questo fungo dipende dal nutrimento che gli assicura il suo ospite. 2. Pi precisamente un fungo del genere Deuteromiceti, ordine Moniliali della famiglia Pseudosaccaromicetacee con numerose specie patogene per luomo; fra le specie pi diffuse appunto la Candida albicans, oggetto particolare di questa ricerca. 3. Il pH un indicatore che misura la potenza (p) nel liberare ioni di idrogeno (H) da parte di una sostanza. Questa unit di misura permette di classificare le sostanze secondo il loro grado di acidit o alcalinit. La scala di misurazione va da 0 a 14. Si parla di pH acido per valori sino a 7 e di pH basico per valori superiori. Maggiore lacidit e pi basso il pH. 4. Questo particolare lo vedremo meglio oltre. 5. Dal sito: http://www.fungusfocus.com/html/fungus_general_info.htm. 6. Tratto da: Collana medica Named srl, ora in Vanoli, Gian Paolo (a cura di), Micosi Candidosi. Studi, ricerche, diagnosi e trattamento, p. 2, in www.mednat.org , pagina presente al 5 aprile 2007. 7. Odds, F .C., cfr. J. Clin. Microbiol., fascicolo 4, vol. 18, ottobre 1983, pp. 849-857. 8. Ell, S.R., cfr. J. Laryngol Otol, fascicolo 3, vol. 110, marzo 1996, pp. 240-242; Schaz, K., Daus, W., Mall, G., Welsch, M., Schwarz, F ., Unusual course of Candida endocarditis, in Dtsch. Med. Wochenschr., fascicolo 12, vol. 112, 20 marzo 1987, pp. 470-472. 9. Dal sito: http://www.fungusfocus.com/html/fungus_general_info.htm.

18

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Capitolo 2 Come si instaura linfezione e perch


2.1 DA LIEVITO A MUFFA
La scoperta e il chiarimento delle caratteristiche di una sindrome legata ad uninfezione da candida sono associati ai lavori di alcuni medici che ne parlarono nei loro libri pi di ventanni fa. Gli apostoli pi importanti di questa visione sono senzaltro il dott. Orian Truss, il medico e internista statunitense nonch specialista di allergie che scopr la sindrome della candidosi cronica nel 1983 e che divulg nel suo libro The missing diagnosis10; il pediatra e allergologo William J. Crook che la popolarizz e inquadr definitivamente nel suo libro The Yeast Connection11 e negli undici libri successivi che scrisse sullargomento12; il dott. John P. Trowbridge che lapprofond nel suo celebre The Yeast Syndrome13. La teoria della sindrome da candida14 (o da lieviti) ipotizza che quando lorganismo si debilita in seguito a particolari vicende dellesistenza ed il sistema immunitario (in particolare nellintestino) si indebolisce, la candida coglie lopportunit per estendere il suo territorio allinterno del corpo umano, passando dalla forma innocua a quella patogena e dando luogo a una serie di problemi di salute anche molto gravi, colonizzando vari organi (bronchi, polmoni, cervello e altri) che raggiunge attraverso il flusso sanguigno. Gi nel 1978 il dott. Truss dimostr che la trasformazione del lievito sporigeno candida alla forma miceliale era dovuta in gran parte alla distruzione della flora batterica intestinale.

19

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

I motivi di questa distruzione, e comunque dellindebolimento del sistema immunitario, possono essere vari e tutti insieme concorrono alla determinazione della situazione patologica. Lalimentazione errata, luso di antibiotici o di altri farmaci, lo stress, le vaccinazioni, luso di terapie ormonali o della pillola contraccettiva, lintossicazione da metalli pesanti, infezioni virali o batteriche ricorrenti, errati stili di vita, gravidanze e problemi mestruali, patologie del metabolismo come il diabete ecc. conducono facilmente a una situazione di indebolimento del sistema difensivo che si trova allinterno del nostro intestino, la sede pi importante delle difese immunitarie dellorganismo umano. La candida in effetti il risultato del moderno stile di vita che effettivamente non esisteva cinquantanni fa. Le cifre di questa epidemia sono impressionanti. In passato le infezioni da candida ricorrevano solo nei neonati molto deboli e nei diabetici. Oggi si stima che circa il 33% degli statunitensi sia affetto da candida sebbene il fenomeno rimanga misconosciuto dato che i sintomi possono essere scambiati per quelli di altre patologie. I medici che si occupano di dietetica e di metabolismo hanno invece ben chiaro il problema. Circa un terzo dei pazienti di candida soffre di una micosi sistematica, cio anche altri organi oltre lintestino sono vittima delle micosi. Si presume che in Germania fino a 10.000 persone allanno muoiano a causa di una infezione di funghi, in generale Candida albicans15. E secondo il dott. Trowbridge, un terzo della popolazione dei Paesi industrializzati occidentali affetto da candida in una forma o nellaltra. Oggi milioni di persone hanno, dunque, sentito parlare della Candida albicans, per probabile che ancora la scienza medica ufficiale non abbia ben recepito le scoperte dei

20

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

medici olistici e dei naturopati in questo ambito16. Per la maggior parte dei medici, infatti, la candida pur sempre solo una forma di infezione vaginale o orale (mughetto). Molti dunque ignorano la possibilit di una sindrome da candida ben pi grave e sistemica, altri ritengono sia sovradiagnosticata ed altri ancora addirittura la scomunicano in quanto a loro parere non sarebbe ancora stata provata. I sintomi in effetti sono evanescenti e molto simili a quelli di altre sindromi, come quella da affaticamento cronico o la depressione. Eppure se si pensa che la candida secerne circa ottanta differenti tipi di tossine (alcune delle quali anche molto tossiche), non dovrebbe stupire un panorama di questo genere. Ma sino a che la flora intestinale sufficiente lorganismo mantiene il controllo e lequilibrio e linfezione non avanza. Non tutti cio vengono infettati invasivamente dai funghi. Deve esistere una situazione immunitaria indebolita a causa di uno dei motivi di cui abbiamo poco sopra accennato . Generalmente, ogni disturbo del sistema immunitario abbassa la soglia dinibizione della crescita dei funghi, perch normalmente i batteri intestinali buoni sono capaci di fare da contrappeso rispetto ai microrganismi patogeni. Se linsediamento di uninfezione cronica dura per anni, la situazione immunitaria peggiora e i funghi possono agevolmente spostarsi, nel tentativo di fondare nuove colonie, dallintestino anche in altri organi. Ma come avviene questo spostamento? Andiamo con ordine. Allora, quando lambiente intestinale non pi in equilibrio la candida muta forma e procede alla sua espansione. Il passaggio alla forma miceliale, documentato a livello scientifico17, consente attraverso le ife (delle specie di rostri con tentacoli del diametro di 5-10 micron) di radicarsi agli strati pi profondi delle pareti intestinali.

21

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Le propaggini radicolari di questa nuova candida, definite anche rizoidi, aprono cos delle brecce attraverso cui frammenti di proteine e altre particelle non ancora digerite, nonch le scorie tossiche secrete dai funghi e i prodotti del loro metabolismo, passano direttamente nel flusso sanguigno. Dato che queste sostanze non hanno nulla a che vedere con la normale situazione sanguigna, il sistema immunitario entra in azione per combattere quelli che ritiene degli invasori. Qualsiasi cosa che provi a introdursi nel flusso sanguigno o allinterno del corpo deve infatti lottare con le cellule B e T e con la loro potente capacit di neutralizzare sostanze estranee o organismi. Questa lotta, per, indebolisce nel tempo ancor di pi il sistema immunitario. Esso arriva cos a non riuscire pi nemmeno a gestire le molecole non digerite finite nel sangue, che giungono a provocare allergie o intolleranze a quel cibo stesso da cui provengono e ai cibi che contengono frammenti delle stessa proteina.18

Fig. 3 Candida albicans in espansione.

22

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

La liberazione delle tossine della candida nel sangue d lavvio anche a vari sintomi patologici. Inoltre linvasione interferisce pure con lassimilazione di nutrienti vari come vitamine, minerali e aminoacidi, concorrendo a indebolire ancor pi lorganismo. Linstaurarsi di un circolo vizioso e di una cronicizzazione diventa allora abbastanza comune. Per ritornare alla migrazione dei funghi possiamo ora benissimo comprendere che lapertura di passaggi attraverso le pareti intestinali consente alle spore di viaggiare nel flusso sanguigno verso nuovi territori da colonizzare. Linfezione sistemica causa quindi varie pseudopatologie e patologie invece molto reali con relativi sintomi. Il problema un sistema immunitario che non funziona pi a tutto gas, come sostiene il dott. Trowbridge, ma che depresso da un grave stress biologico.

2.2 LA CANDIDA CONNECTION


Linvasione da candida dellorganismo potrebbe, come immagine, essere paragonata alla patina del lievito del pane o a un strato di muffa che ricopre qualche alimento. Le ife crescono producendo nuove diramazioni a una velocit molto elevata (100 micron al minuto in ambiente ideale e con una capacit di produrre una nuova regione apicale sullordine dei 40-60 secondi). Le ife di ogni singolo fungo si intrecciano con le ife delle altre unit cellulari a formare un unico organismo di grandi dimensioni (il micelio appunto). La massa cos costituita un unico fungo ma le parti in cui si dovesse dividere sono altrettante unit viventi autonome. Ci soffermiamo sulle caratteristiche morfologiche e strutturali dei funghi perch rendono immediatamente lidea della potenziale patogenicit che essi rivestono.

23

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Per esempio, rimuovere un fungo come quello alla base del cosiddetto piede datleta (candida, perch no) non facile, perch la sua radicazione ifale va molto a fondo nel tessuto umano. Anche nellintestino avviene la stessa cosa. Le ife si intrecciano con il substrato delle pareti intestinali creando passaggi in conseguenza della dissoluzione della materia che essi operano, e diventano un tuttuno con lorganismo che parassitano. Non si tratta di aggregati separati, semplicemente adagiati sulla parete tessutale. Per questo rimuovere un fungo cos difficile. Anche rimuovendo il piano superficiale di crescita, le punte delle ife che sono penetrate nel profondo ricrescono prontamente sul terreno umido e infiammato. Anche le spore hanno una resistenza alle aggressioni esterne davvero incomparabile. Possono vivere molti anni dormienti e riprendere la propria attivit appena le condizioni ambientali lo permettono, senza aver intaccato minimamente la propria vitalit. Quando entrano in produzione, le spore diventano cos abbondanti da comprendere ad ogni ciclo riproduttivo anche migliaia di milioni di esemplari, che con un semplice movimento possono disperdersi a notevole distanza. Infine occorre accennare ad altre due caratteristiche che permettono ai biologi di chiamare i funghi organismi sociali. Quando le condizioni di approvvigionamento dei principi nutritivi sono scarse, i funghi reagiscono con la fusione delle proprie ife tra soggetti vicini al fine di esplorare pi facilmente, e con processi fisiologici pi completi, lambiente in cui sono inseriti. Invece quando una cellula viene danneggiata o invecchia, attraverso quel processo definito flusso protoplasmatico i funghi trasferiscono il nucleo e il citoplasma della cellula in questione in unaltra sana, mantenendo inalterate tutte le prerogative biologiche. Queste caratteristiche, che altri microrganismi non

24

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

hanno, si basano sulla cooperazione piuttosto che sulla competizione. La candidosi dunque uninfezione da funghi del genere Candida di cui Candida albicans il pi comune. Le donne sono otto volte pi predisposte alle infestazioni degli uomini, sebbene negli ultimi anni si siano appurate condizioni di infezioni croniche molto diffuse in entrambi i sessi. Addirittura alcuni ricercatori affermano che le infezioni micotiche dellapparato digerente19 e genitale risultano oggi estremamente diffuse e in continuo aumento. Pur essendo i pazienti immunosoppressi quelli a maggior rischio, tali patologie si riscontrano, con sempre maggior frequenza anche in soggetti senza evidenti difetti del sistema immunitario. Rilevante risulta il fenomeno, peraltro ben documentato, che vede la maggior parte dei pazienti infettarsi ad opera dello stesso ceppo di Candida da cui colonizzata20. Lodierna vita stressante, luso di prodotti chimici, le carenze vitaminiche, i virus e i traumi emotivi concorrono alla formazione di questa situazione. Inoltre va tenuta presente lacidificazione del terreno che una caratteristica sempre pi evidente dei nostri organismi. La micosi infatti, spesso, il risultato di un terreno troppo acido, terreno molto favorevole allo sviluppo dei funghi. Ci sono, tuttavia, fondati dubbi che la somministrazione di antibiotici ad ampio spettro sia la maggior causa di diffusione della candidosi (con la distruzione della flora intestinale che essi producono) ma anche chemioterapia e radiazioni hanno un effetto simile e cos pure la terapia a base di steroidi (pazienti asmatici o artritici che ne fanno uso, pillola anticoncezionale che una specie di farmaco steroideo ecc.). Anche alimentazione industriale, con eccessivi zuccheri e carboidrati, e vaccinazioni potrebbero avere un loro peso in questo indebolimento del sistema immunitario, che

25

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

porta poi alla proliferazione dei funghi. Afferma il noto osteopata e naturopata Leon Chaitow: Questa infelice combinazione di fattori allorigine della causa dei sintomi lievito-correlati per molte persone21. In ogni forma di candidosi dunque presente la candida intestinale. La candidosi intestinale quindi a sua volta una forma particolare di disbiosi, ossia unalterazione qualitativa e quantitativa dellequilibrio della flora batterica intestinale. Lo stato di equilibrio della candida (il suo confinamento e controllo) dovuto allazione dei lattobacilli acidofili e dei bifidobatteri che sono parte essenziale della microflora intestinale buona. Quando questi batteri sono distrutti (per esempio assumendo antibiotici) la candida emerge, si trasforma e colonizza. La flora batterica intatta protegge le pareti intestinali regolando la permeabilit agendo come un filtro. Se la flora batterica distrutta la permeabilit aumenta (la cosiddetta Leaky Gut Syndrome). In questo caso elementi tossici come alluminio, piombo, arsenico ecc. vengono maggiormente assimilati e aumentano le sintomatologie di questa intossicazione (depressione, irritabilit, nevralgie, malattie da carenze nutrizionali ecc.). La candidosi induce anche un cattivo assorbimento delle sostanze nutritive e nel lungo periodo uno stato di malnutrizione. Le funzioni di digestione e assimilazione dei cibi da parte degli enzimi contenuti nellintestino vengono infatti ostacolate dalle colonie fungine cos come lassorbimento e il metabolismo dei principi nutritivi pi importanti (le vitamine, gli aminoacidi, i minerali ecc.). Questa difficolt provoca disturbi quali meteorismo, cattiva digestione, intolleranze alimentari ecc. Se diminuiscono alcuni nutrienti come vitamina A, vitamine del gruppo B, acido pantotenico, vitamina H (la cosiddetta biotina22), niacinamide ecc., allora anche i globuli

26

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

bianchi possono diminuire. I globuli bianchi sono le cellule difensive per eccellenza del nostro sistema organico e fagocitano i microrganismi che ci invadono. Se scarseggiano, evidente quello che ci pu accadere. La candida si diffonde senza ostacoli e batteri e virus attecchiscono del pari. Secondo il noto rappresentante dei consumatori americani Kevin Trudeau, le tossine della candida possono anche ridurre la capacit dellorganismo di produrre antiossidanti come il glutatione, un enzima che importante per la disintossicazione del fegato e la respirazione cellulare. In questo modo possono manifestarsi sintomi di infezione da candida in altre aree del corpo, sintomi che mimano altre patologie e quindi difficilmente riconoscibili23. Chaitow ci informa inoltre che alcune ricerche del dott. Truss indicano che molti degli effetti tossici dovuti allattivit della candida, derivano dalla sua capacit, in determinate condizioni, di produrre una sostanza chiamata acetaldeide. Questa sostanza una nota tossina che produce tutte le caratteristiche cliniche e di laboratorio delle infezioni da candida. Truss ha analizzato i profili degli aminoacidi di individui infettati per arrivare a questa scoperta ed egli sostiene che questa teoria attrae perch essa definisce i sintomi di uninfezione cronica da lieviti in termini di una tossina che specie comuni di candida producono in condizioni di laboratorio. La scoperta fornisce il legame chimico tra normale fermentazione dei lieviti e anormalit metaboliche riscontrate nei pazienti suscettibili24. Truss ha sottolineato che non ci sono ancora prove esclusive che la candida possa trasformare lo zucchero in acetaldeide nel corpo tramite fermentazione, ma questo altamente probabile e la teoria si basa su prove raccolte da molto tempo25. Ci sono anche prove tratte da una variet di fonti scientifiche che il grado di depressione del sistema immunitario pu essere relazionato a una tossicit da mercurio che oc-

27

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

corre nel corpo a causa di otturazioni dentali in amalgama. Ma su questo ci soffermeremo ampiamente pi oltre. In ogni caso, le proteine indigerite del cibo, cos come alcune scorie tossiche prodotte dallinfestazione da candida, sono in viaggio nel nostro organismo. Se queste sostanze raggiungono il cervello, c una possibilit che si sviluppino delle allergie cerebrali. Queste possono manifestarsi in una grande variet di problemi della personalit e dellumore che variano dalla depressione allirritabilit, dagli sbalzi dumore e sino a sintomi che ricordano la schizofrenia. I sintomi che comporta la candida quando raggiunge il cervello sono la ragione per cui spesso chi li ha viene classificato come una persona con disturbi psicologici. Queste sostanze erranti, che agiscono sui recettori presenti nel cervello e che producono sintomi negativi della mente e della personalit, sono state etichettate come exorfine26. Queste si differenziano da quelle chiamate endorfine, che sono sostanze prodotte dal corpo per aiutare nel controllo di molti aspetti della biochimica della vita, incluso il controllo del dolore. Come si gi affermato, le sostanze originate esternamente (proteine da cibo non completamente digerito) che si infilano nel flusso sanguigno attraverso i passaggi prodotti dalle radici dei funghi della candida possono causare un disastro in ogni tessuto con cui vengono a contatto. Esse sono sostanze estranee per il sistema immunitario il quale si sforzer di neutralizzarle. Se questo processo di neutralizzazione continua per lungo tempo (questo genere di cose pu andare avanti per molti anni) allora diviene in se stesso un fattore che contribuisce allesaurimento definitivo del sistema immunitario del corpo. Il sistema diventa semplicemente sopraffatto da un costante attacco. La reazione difensiva del sistema immunitario a queste sostanze potrebbe manifestarsi con unampia gamma di quelli che sono

28

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

interpretati come sintomi allergici, incluso attacchi dasma, condizioni di cattiva respirazione e alterata respirazione nasale, reazioni cutanee, palpitazioni, dolori, gonfiore e cos via. Il dott. Orian Truss relaziona pure la presenza di candidiasi cronica polisistemica con artrite, ricorrenti infezioni vaginali di candida, autismo, asma, psoriasi e anche infertilit. Il dott. William Crook, laltro esperto statunitense in allergie e malattie ambientali, dice che la candida in relazione (ossia causa) anche con liperattivit nei bambini. Il dott. Trowbridge, infine, afferma che linfezione da candida pu portare addirittura a patologie molto serie come la sclerosi multipla.

2.3 LE NUOVE INTERPRETAZIONI


Alcuni medici oggi (ad esempio il dott. Keith Eaton), che stanno studiando questo tipo di malattie affermano che probabilmente si possa parlare meglio di una disbiosi di tipo micotico che non di una vera candida syndrome in quanto potrebbero essere coinvolti anche altri microrganismi come Candida utilis, Torulopsis glabrata, Cryptococcus hystolticus oppure parassiti come la Giardia lamblia o il Blastocystis hominis. Il dott. Harald Gaier (Hale Clinic, London) parla invece di una sindrome disfunzionale dellintestino. Entrambi convengono e suggeriscono che la diagnosi primaria sia fatta attraverso un test che rilevi un eccesso di produzione di etanolo nellintestino27. Ossia i colpevoli sono s i lieviti, ma non necessariamente solo la Candida albicans. Truss arrivato alla conclusione che si tratti di uninvasione di candida per il fatto che i farmaci antifungini funzionano. Ma questo potrebbe essere dovuto al fatto che essi sono dei buoni stabilizzatori delle pa-

29

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

reti intestinali e sono anche efficaci nella distruzione di batteri e parassiti. Il dott. Eaton crede che i batteri possano essere almeno in parte responsabili di questa sindrome. Infatti egli ha rilevato elevate quantit di idrogeno nel respiro dei suoi pazienti affetti da questa patologia. Lidrogeno il prodotto di scarto dei batteri e non dei lieviti. Unaltra ragione dei sintomi potrebbe essere una reazione allergica ai batteri o ai lieviti. La reazione allergica produce un eccesso di istamine che possono essere misurate nelle urine. In uno studio su 21 pazienti con disbiosi, il dott. Eaton ha mostrato che essi avevano livelli di istadina (da cui si forma listamina) simile ai pazienti con problemi di allergie alimentari28. Il dott. Leo Galland, noto nutrizionista statunitense, dice che ci sono evidenze che suggerirebbero che gli anticorpi diretti contro la candida potrebbero interagire con i tessuti degli organi, particolarmente nella ghiandola del timo e nelle ovaie, producendo una specie di reazione autoimmune. Questo pu portare, afferma, a un collasso delle ovaie con menopausa prematura e infertilit. Gli anticorpi antitimici interferiscono con la funzione immunitaria e portano a un circolo vizioso: linfestazione da lieviti porta allimmunosoppressione la quale conduce al peggioramento dellinfezione stessa29. Forse, comunque, il maggior danno e il pi insidioso rimane quello al rivestimento interno dellintestino. La penetrazione della candida nella sua forma miceliale nelle pareti dellintestino spesso associata a un aumento di alcune tossine chiamate poliamine, le quali attaccano le cellule della mucosa con tutte le conseguenze che abbiamo visto sino alla cosiddetta Leaky Gut Syndrome. In seguito a ci la C. albicans stata accusata di essere il maggiore allergenico in grado di provocare raffreddore da

30

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

fieno, orticaria, asma e sindrome dellintestino irritabile. Senza contare, nel caso delle donne, le infezioni che passano in vagina. Infatti, molte donne con vaginiti croniche hanno in realt delle vaginiti allergiche provocate dalla candida30. Le donne solitamente sono pi esposte perch il progesterone contenuto nella pillola anticoncezionale favorisce la crescita dei lieviti. In situazione di un buono stato di salute si pu anche considerare la possibilit in alcuni casi di ricorrere alla pillola come anticoncezionale, ma nel caso di presenza di candida diffusa sarebbe meglio pensare alle complicazioni che ne possono derivare.

2.4 UN RIEPILOGO
Per riepilogare si pu dunque affermare che linfezione da candida prosegue per tappe mano a mano che si verificano determinate condizioni biologiche, fisiologiche, di terreno. 1. La presenza iniziale della candida nella forma simbiotica evolve in quella patogena al verificarsi delle condizioni di debolezza del sistema immunitario di cui si detto. La candida colonizza allora lintestino e il tratto digerente con conseguente bruciore di stomaco, meteorismo, flatulenza, prurito anale, vaginiti ecc. 2. Con lindebolimento progressivo che ne consegue c il propagarsi ad altre zone corporee che porta ad altre patologie sia di organi interni che di superficie come il piede datleta, infezioni di cute e unghie. Le strutture simili a radici della nuova candida penetrano nel rivestimento dellintestino permettendo cos alle proteine non ancora digerite di passare nel sangue. Il corpo le scambia per antigeni e risponde con reazioni allergiche (orticarie, febbre da fieno ecc.) che a loro volta riducono il potere del sistema immunitario.

31

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

3. Le colonie fungine trasformate in masse lanuginose (simili appunto alla muffa sul pane) penetrano nei tessuti per cibarsi e rilasciano le loro tossine che danneggiano i tessuti stessi e producono infiammazioni. Le conseguenze sono malattie di vario tipo secondo gli organi o i tessuti colpiti: vaginiti, diarrea, sinusiti, otiti, asma, lupus, sindrome premestruale, calcoli renali ecc. In questo caso di diffusione globale lorganismo diventa sensibile a sostanze normalmente innocue come profumi, sostanze chimiche, pesticidi, gas di scarico ecc.31 con manifestazioni di mal di testa, nausee ecc. Nei bambini, i sintomi di una infezione diffusa iniziano con otiti croniche e coliche. 4. La colonizzazione arriva a interessare il sistema nervoso centrale producendo emicranie, irritabilit, letargia, confusione mentale, perdita di memoria, depressione, sbalzi dumore ecc. 5. Nella fase finale della candidosi avanzata si pu arrivare a disfuzioni della tiroide (ipertiroidismo) e altre disfunzioni organiche e ormonali sino al collasso surrenale. Secondo alcuni autori, la candida trasportata dal sangue e dalla linfa in tutto il corpo grazie alla presenza di acidosi pu anche portare, in concomitanza con elevati stress dellorganismo e conflitti di natura psicoemotiva, che indeboliscono ancor pi il sistema immunitario, al cancro. Come afferma il dott. Simoncini, che ha studiato appunto le connessioni tra funghi e cancro, il limitato stato attuale delle conoscenze scientifiche e tecniche che impedisce la visualizzazione della candida in tutte le sue forme vitali e adattamenti che essa riesce a realizzare. Altrimenti non si spiegherebbe come mai si assiste frequentemente a candidosi recidivanti cos pervicaci da resistere a qualsiasi trattamento e che procedono in direzione cronica irre-

32

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

versibile. Questo perch la candida, nel momento in cui viene attaccata dal sistema immunologico dellospite, oppure da un trattamento antimicotico convenzionale, si difende trasformandosi in elementi sempre pi piccoli e indifferenziati ancorch integralmente fecondi fin quasi a occultare la propria presenza sia allorganismo parassitato sia ad eventuali indagine diagnostiche32. E ancora: Essa [la candida] stata studiata solo in un ambito patogeno, cio solo in rapporto ai tessuti di rivestimento di un organismo malato. In realt la candida possiede una valenza aggressiva diversificata in funzione del tessuto interessato; solo nel connettivo o nellambiente connettivale difatti, e non nei tessuti differenziati, che trova le condizioni di unespansione illimitata33.

2.5 ALCUNI APPROFONDIMENTI SUI MECCANISMI DEL SISTEMA IMMUNITARIO


Si detto che in un organismo sano, con un buon equilibrio microbatterico intestinale e forte situazione immunitaria i funghi non riescono a penetrare. Unopera importante a questo riguardo la svolgono i leucociti, i macrofagi e il sistema delle cellule T, in specie le placche di Peyer del tratto intestinale. Nel tratto respiratorio, ad esempio, le cellule micotiche vengono fagocitate dai macrofagi alveolari e dai leucociti neutrofili. Ovviamente se si assumono farmaci o si contraggono patologie che vanno a disturbare questi delicati meccanismi si rischia di cadere in infezioni micotiche di tipo cronico e diffuso. A quel punto anche i funghi si attivano per ostacolare efficacemente la fagocitosi. Alcuni studi hanno mostrato che la Candida albicans pu, in determinate condizioni, ostacolare la fagocitosi attraverso i macrofagi peritoneali34.

33

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Altre osservazioni specifiche sono: I fagociti fagocitano le singole cellule dei funghi sia in organismi gi sensibilizzati che non sensibilizzati. In questi ultimi le pseudoife possono crescere rapidamente e distruggere i fagociti. I soggetti con una elevata tendenza alle infezioni fungine, hanno dei leucociti neutrofili a cui manca un enzima speciale e quindi non possono distruggere la cellula del fungo fagocitata. I pazienti con dei difetti genetici o ereditari della cellula T si ammalano pi frequentemente di gravi candidosi. Non ancora stato dimostrato se la canditossina intervenga in questo caso. Uninfezione fungina porta di solito alla formazione di anticorpi IgM e IgG, tuttavia questo non avviene sempre. Le infezioni da C. krusei o C. pseudotropicalis non provocano alcun marcato aumento del titolo35. Un altro fattore che interviene nelle disfunzioni del sistema immunitario e che va tenuto in considerazione la carenza di ferro che accompagna spesso i pazienti di candidosi e di herpes cronico o comunque debilitati da infezioni virali o fungine lunghe e ricorrenti. Nel caso si sospetti uninfezione fungina diffusa andrebbero verificati i livelli di vitamina B6 e B12. Se si riscontrano livelli bassi si pu essere in presenza di carenza di ferro mascherata. Allo stesso tempo, per, bassi livelli di vitamina B6 e zinco possono causare squilibri che possono indirizzare la diagnosi verso unanemia ma erroneamente. Per essere sicuri della quantit di ferro contenuta nel sangue andrebbe misurato il ferro nel siero e non lemoglobina. Leventuale somministrazione di ferro aggiuntivo di natura vegetale migliora la condizione di questi pazienti. Infat-

34

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

ti, le proteine che dipendono dal ferro producono radicali dellossigeno antibatterici, come quelli presenti nel colostro. Anche la stanchezza, il basso tono muscolare e la resistenza al lavoro fisico hanno vistosi miglioramenti. Ecco una tabella della quantit di ferro contenuta negli alimenti:
Milligrammi per 100 grammi di cibo

Ferro 100,0 17,3 16,1 14,9 11,2 10,5 9,4 8,8 7,1 6,8 6,2 6,1 4,7 3,9 3,8 3,7 3,5 3,4 2,9 2,3
(segue)

Alimento alga kelp lievito di birra melassa blackstrap crusca di grano semi di zucca semi di sesamo integrale germe di grano fegato di manzo semi di girasole miglio prezzemolo vongole mandorle prugne secche anacardi carne di manzo magra uva passa noci brasiliane carne di maiale uova

35

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

(segue: Quantit di ferro contenuta negli alimenti)

Ferro 1,9 1,9 1,5 1,2

Alimento agnello tofu pollo salmone

(Fonte: The Nutrient Content of Foods, Mineralab, Hayward, CA, 1979)

Altri alimenti che contengono alte e medie quantit di ferro sono il cacao amaro in polvere (14,3 mg/100 g), i funghi secchi (28,9 mg/100 g), le lenticchie (8,6 mg/100 g), lorigano (44,2 mg/100 g) e il timo secco macinato (123,6 mg/100 g) (cfr. Mattioni, Alessandra, Nutri il tuo buonumore, Macro Edizioni, 2008, p. 51). Vanno tenute presenti, infine, le possibilit nefaste di interazione tra pi microrganismi patogeni che attaccano il sistema immunitario. Ad esempio, la dott.ssa Eunice Carlson dellUniversit del Michigan ha mostrato che in presenza simultanea di candida e di un agente infettante come lo Staphylococcus aureus, gli effetti tossici di questultimo risultano grandemente potenziati e possono sfociare nella sindrome da shock tossico, una sindrome terribile e spesso fatale36. Quando linfezione da candida assume un carattere cos sistemico, la guarigione molto lenta. Gli autori sono piuttosto in disaccordo sui tempi di trattamento necessari per la guarigione, ma si va da un minimo di tre a un massimo di sei mesi. Va anticipato che il ricorso allagopuntura costituisce un valido aiuto nel prevenire e curare questa patologia per la sua capacit di stimolazione del sistema immunitario, aumento dello stato di salute del tratto digerente, dei genitali, di milza e stomaco. Lagopuntura pu anche normalizzare il meta-

36

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

bolismo cellulare aumentando ulteriormente la capacit del corpo di resistere alla diffusione della micosi. La stessa Lynne McTaggart, creatrice della nota rivista inglese di medicina olistica, What Doctors Dont Tell You, afferma che per risolvere la sua candidosi diffusa e recidivante si sottoposta a otto mesi di trattamenti di agopuntura mirati alla risoluzione del problema37.

2.6 ALCUNI APPROFONDIMENTI SUI MECCANISMI DELLINTESTINO


Il dott. Truss sostiene che la distruzione della flora batterica intestinale (disbiosi) con la conseguente diminuzione della produzione di biotina causa una reazione allergica con susseguente infezione fungina di vari organi e sintomatologia derivata. I funghi e i batteri colonizzano le zone del corpo dove il pH loro favorevole. La disbiosi provoca processi enzimatici alterati e quindi carenze nutrizionali, intossicazione e rinfocola lindebolimento del sistema immunitario con riduzione di immunoglobuline IgA e di altri batteri simbionti. Lintossicazione genera infiammazione (e variazione del pH) e alimenta il circolo vizioso dellinfezione micotica. Come si detto, la candida in grado di rilasciare circa ottanta differenti tipi di tossine38. Le tossine mettono a dura prova il sistema immunitario e danneggiano pesantemente le cellule epatiche e cerebrali con le sostanze prodotte dal metabolismo (per esempio ammoniaca, aldeidi, aflatossina). Questa intossicazione pu portare anche a un ingorgo nella vena porta e, di conseguenza, alle emorroidi39. Secondo alcuni autori, una delle cause che stanno alla base della deturpazione del terreno fisiologico intestinale di par-

37

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

tenza (e quindi della proliferazione della candida) la carenza o totale mancanza del Saccaromyces elypoideus cerevisiae, un microrganismo che deriva dalla lievitazione naturale del pane (quella senza lievito di birra). Tutti i pani industriali attualmente in vendita non sono a lievitazione naturale per cui nella stragrande maggioranza della popolazione si crea una situazione a livello intestinale per cui venuto meno uno dei principali antagonisti dei funghi patogeni. Il ricorso ai probiotici rappresenta in questo caso la soluzione ottimale, cos come vedremo pi avanti. La flora batterica buona, infatti, ha la funzione di mantenere equilibrato il pH intestinale e il potenziale di ossidoriduzione. Essa anche alla radice di un buon funzionamento di evacuazione, della produzione dei gas intestinali e dellassorbimento dei principali elementi nutritivi. Rende biodisponibili le vitamine, e svolge unefficace e fondamentale azione difensiva rispetto ai microrganismi patogeni. Infine essa concorre a mantenere integra la parete intestinale e le superfici delle mucose interne che sono molto delicate. Lintestino, infatti, diversamente dalla pelle, possiede un solo strato di cellule che lo separano dal flusso sanguigno. La parete della mucosa intestinale si rigenera ogni due giorni. Se ci sono squilibri e la flora batterica buona (i cosiddetti fermenti lattici40, prevalentemente lattobacilli e bifidobatteri) va in minoranza facile che si creino disfunzioni. Senzaltro uno degli elementi che pi influenzano la funzionalit intestinale la presenza di pi o meno fibra indigeribile nellalimentazione quotidiana. La fibra un insieme di composti vegetali che non possiede valore nutritivo o energetico. Passando attraverso il canale digerente queste fibre stimolano vari processi. Le fibre cosiddette solubili, come quelle contenute nelle mele, arance, avena, radici di cicoria ecc.), assorbono e trattengono grandi quantit di

38

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

liquido favorendo lidratazione della massa fecale e la peristalsi intestinale. Le fibre insolubili come quelle contenute nei cereali integrali, crusca di frumento, riso integrale e in legumi e verdura in generale, producono sullintestino un effetto meccanico di trascinamento. Ovviamente diminuendo il tempo di contatto tra massa fecale e mucosa intestinale diminuisce anche la probabilit di assimilazione di eventuali tossine che vengono pi velocemente espulse41. In ogni caso lassunzione di antibiotici, come si gi accennato, pare la causa di maggior impatto sulla distruzione dellequilibrio della microflora batterica. I lieviti e i virus non vengono toccati dallazione demolitrice degli antibiotici e anzi traggono vantaggio dalla scomparsa degli altri batteri che facevano da contropeso.

2.7 ZUCCHERI, LATTICINI E ALCOOL


La dieta errata che si segue ormai abitualmente in Occidente unaltra delle maggiori cause di infezione da miceti. Come abbiamo visto, questi microrganismi si cibano sostanzialmente di zuccheri come il glucosio, il fruttosio e anche il lattosio (lo zucchero contenuto in latte e latticini che la candida pu assorbire per la sua crescita). Tutti gli autori, infatti, sono concordi nellaffermare che seguire solo una terapia antimicotica non pu dare dei grandi risultati di efficacia sino a quando non ci si arrende a una dieta pensata in funzione anticandida. Su quale dieta e quali alimenti assumere e quali no ci sono alcune divergenze come vedremo in seguito. Per si pu dire che sullastensione da cibi contenenti zuccheri e sullevitare latte e latticini (almeno alcuni; formaggi biologici o formaggi crudi sono sicuramente migliori e meno intossicanti) ci sia una totale concordanza. Tra i cibi contenenti zuc-

39

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

cheri si sconsigliano anche cereali e derivati anche se qualche autore acconsente allutilizzo di pane con farina integrale non lievitato oppure con farina di segale lievitata con pasta acida per riprogrammare il metabolismo42. Anche sui tipi di dolcificanti ammessi ci sono leggere differenze. Alcuni escludono tutto e altri concedono un po di pi. In Germania si propende ad esempio per lutilizzo della stevia come dolcificante naturale che pare non abbia alcun ruolo nel nutrimento dei funghi43. Secondo gli autori anglosassoni invece anchessa andrebbe evitata. Chi poi ha problemi di diabete dovrebbe fare ancora pi attenzione. Infatti diabete e iperglicemia favoriscono le infezioni da lieviti attraverso due meccanismi: Lalta concentrazione di glucosio favorisce la produzione di slime che riveste la cellula lievitiforme impedendo sia la penetrazione degli antibiotici che degli anticorpi. Inoltre lo slime favorisce la formazione di colonie sui cateteri. Inoltre liperglicemia inibisce il meccanismo O2 dipendente con formazione di radicali tossici che uccide le cellule estranee44. Anche lalcool non un buon alimento da usare e pu essere una delle concause scatenanti della yeast connection perch contiene un buon livello di zuccheri e di batteri su cui la candida pu prosperare. Anzi, il consumo di alcool pu essere anche un indicatore di uninfezione gi in corso. Normalmente chi ha la candida ha effetti nocivi eccessivi dal consumo di alcool. Lalcool addirittura prodotto nel flusso sanguigno anche quando non sono state consumate bevande alcoliche grazie, come si gi accennato, allabilit della candida di trasformare lacetaldeide, una sostanza chimica che prodotta quando zucchero e lievito nel corpo si combinano a creare fermentazione, in etanolo. Questo esattamente il processo che viene utilizzato per prodursi delle bevande alcoliche fatte in casa. Leccessivo consumo di alcool pu indebolire le funzioni

40

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

epatiche. Il fegato non pi in grado di smaltire le tossine, comprese quelle della candida. Inoltre leccesso di alcool interferisce con la capacit dellorganismo di assorbire i nutrienti vitali dal cibo con le conseguenze che questo pu comportare. Ovviamente tutti questi problemi diventano pi gravi in caso di alcolismo. Inoltre sintomi tipici dellalcolismo come depressione, problemi gastrointestinali, mal di testa, insonnia, disfunzioni sessuali, sinusite ecc. possono essere causati da una infezione da candida o da una combinazione delle due situazioni. Lulteriore uso di tabacco o altre droghe pu anche scatenare problemi respiratori con conseguente ricorso ad antibiotici che peggiorano ancor pi la situazione in funzione pro-candida. Per riepilogare: zuccheri, carboidrati, formaggi e alcool contribuiscono ad acidificare il terreno. Una dieta eccessivamente acida contribuisce alla candidosi. Come molti microrganismi dannosi, infatti, la candida non pu vivere a lungo in un ambiente ricco di ossigeno. Un ambiente acido invece riduce lapprovvigionamento di ossigeno nel corpo rendendo cos pi facile per lieviti e altri patogeni invadere le cellule, i tessuti e gli organi. Lastensione dai cibi incriminati pu durare poche settimane come mesi. Dipende dal grado di infestazione e dalla durata delle recidive o dello stato di candidosi cronica. Dopo un periodo ragionevole di astensione, secondo la propria condizione e il parere di un terapeuta, si pu ricominciare a reintrodurre lentamente alcuni cibi e cos via di seguito per tutti quelli che si erano eliminati. Si pu prendere anche in considerazione la possibilit di farlo a rotazione. La dieta a rotazione infatti molto utile per chi soffre di fenomeni allergici e quindi anche per chi ha la candida. Con questa dieta si intende lassunzione di famiglie di cibi allergenici, come ad esempio i cereali o i latticini, una

41

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

volta ogni quattro giorni. Le reazioni collaterali di intolleranza o allergia a questi alimenti dovrebbero in questa maniera venire meno o perlomeno diminuire. In questo modo si alleggerisce anche il carico del sistema immunitario stressato da continue reazioni allergiche. Va anche detto per, per completezza delle informazioni, che talvolta uno stato allergico pu essere scambiato per uninfezione da candida e viceversa. In questi casi andrebbero prima testate varie sostanze e verificata la situazione esatta del paziente. Le diete anticandida, talvolta cos diverse secondo il terapeuta proponente, non spiegherebbero i successi curativi. Se ad esempio si consiglia di eliminare latte e latticini in funzione anticandida a un paziente che in realt, a sua (e del terapeuta) insaputa, allergico o intollerante al latte, si valuter il risultato splendido che si otterr come efficacia nella lotta alla candida e non come conseguenza di un accorgimento antiallergico. Non capire la causa esatta della situazione non porta a soluzioni.

2.8 LEQUILIBRIO ACIDO-BASICO


Secondo numerosi autori, le infezioni da Candida albicans si vanno sempre pi diffondendo in concomitanza con la crescita dellacidosi degli organismi degli esseri umani. A causa dello stile di vita stressante odierno e dellalimentazione industriale si rotto lequilibrio tra le basi e gli acidi presenti nel nostro corpo. Anzi, secondo Peter Jentschura e Josef Lohkmper, due medici tedeschi noti a livello internazionale per le loro ricerche sulle dinamiche dellequilibrio acido-basico, il 50% del corpo di molte persone consiste di scorie. Le scorie sono sali provenienti da acidi e veleni che il corpo con laiuto di sostanze minerali e oligoelementi (depauperamento di minerali) forma o deve formare da

42

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

acidi organici o inorganici per non essere corroso o avvelenato da questi. Questa situazione di estremo stress dellorganismo provoca malattie e invecchiamento45. Leccesso di acidit nel corpo comporta la nascita di una situazione che evolve verso la patologia su vari fronti e interessando vari organi e apparati. Alcuni individui non riescono a metabolizzare bene gli zuccheri andando incontro a sovrappeso e diabete, altri metabolizzano male le proteine e sviluppano malattie reumatiche o renali, altri non riescono a metabolizzare il sale creando cos situazioni patologiche di ritenzione idrica, altri infine metabolizzano male gli acidi stessi assorbiti direttamente o formatisi nellorganismo. Il disequilibrio acido-basico a favore dellacidit favorevole anche alla proliferazione delle micosi. Anche artrosi, sciatica, raffreddore cronico, depressione ecc. sono malattie che talvolta possono essere ricondotte a un disequilibrio acido-base, ossia del terreno. Lacidificazione dellorganismo (cio laccumulo di acidi in esso) non tuttavia solo il risultato di unalimentazione squilibrata, ma pu derivare anche da altre cause. Vediamole tutte nel loro insieme46:

mancanza di esercizio fisico e quindi carenza di ossigenazione dei muscoli; fatica o sforzi fisici (acido lattico); carenza di vitamine ed oligoelementi che impedisce la trasformazione e neutralizzazione degli acidi; consumo di carne (acido urico); caff, t (acido tannico); tabacco (nicotina); ventosit trattenute e carne di maiale (acido solforico); superlavoro (stress);

43

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

analgesici (acido acetilsalicilico); dolciumi e grassi (acido acetico); rabarbaro, spinaci e cacao (acido ossalico); carne salmistrata, formaggi con aggiunta di calcio e sodio (acido nitrico); inquinamento; bevande gassate.

Affermano Jentschura e Lohkmper che viviamo in unepoca, nella quale il godimento esclusivamente di tipo acido. Da ci risulta uno spostamento del nostro metabolismo in un valore di pH delle cellule acido. Il sistema di godimento acido corrode e intossica corpo, spirito e cultura. Opera cos la cosiddetta civilizzatosi [malattie dellaccumulo di scorie, N.d.A.]47. Il pH ottimale per la salute del corpo si aggira intorno ai 7,4 (misurato a livello del sangue, perch ogni organo in realt ha pH diversi). Il corpo, per far fronte allinvasione di acidi in sovrannumero e mantenere un terreno leggermente alcalino, lega ciascun acido a una base cio a un corpo minerale con propriet inverse creando cos un sale neutro. I minerali alcalini utilizzati dallorganismo per questopera di riequilibrio vengono prelevati dagli organi e tessuti stessi del corpo. Questo sfruttamento di riserve minerali non pu durare a lungo senza compromettere le funzioni vitali di alcuni organi stessi e condurre quindi a malattie varie. Per esempio, le scorie acide coagulano nel sangue rendendolo spesso e tale da ostruire i capillari. Lorganismo cerca di eliminare queste particelle fissandole alle pareti delle arterie impedendo per cos una buona circolazione (impedimento che pu generare patologie cardiovascolari anche gravi). Anche il diabete pu essere il risultato dellaccumu-

44

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

lo di acidi attorno al pancreas per cattiva circolazione. La micosi unaltra patologia conseguente unacidificazione del terreno dato che i miceti proliferano in ambiente acido. Ci sono cibi che sono alcalinizzanti e altri acidificanti. La maggior parte di quelli acidificanti, tuttavia, anche se appunto produttori di acidi, ci fornisce basi per la nostra alimentazione. Idem per i cibi alcalini: la quasi totalit produce comunque residui acidi. Si intuisce dunque che non propriamente facile cercare un equilibrio dietetico. Vediamo di dare una tabella indicativa dei cibi che ci aiuti nella scelta per una corretta dieta che tenga conto del pH, pur con i limiti di cui si detto.
Classificazione degli alimenti distinti in acidi, neutri o basici

Cibi acidi (o formatori di acidi) Alcool Aragosta (e crostacei in genere) Avena Birra Burro Cacao Carrube Cioccolato Confetture con zucchero bianco Cozze Crusca davena Dolcificanti artificiali Formaggi in genere
(segue)

Cibi neutri Albicocche (anche secche) Ananas Arance Banane Carote Cavolfiore Ciliegie Cipolle Datteri Fagioli (freschi e secchi) Fave Fichi Formaggio di capra

Cibi basici (o fonti di basicit) Acqua pura naturale Aglio Alghe marine Anguria Broccoli Cannella Castagne Cavolo Fagiolini Indivia Lamponi Lenticchie Limette

45

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

(segue: Classificazione degli alimenti distinti in acidi, neutri o basici)

Cibi acidi (o formatori di acidi) Fritti, alimenti Gelati Liquori Maiale Mais Manzo Nocciole Noci Oli idrogenati Pistacchi Polenta Pollo Porri Prugne (anche secche) Segale Soia Uova (chiara) Vino Vitello Vongole Zucchero bianco

Cibi neutri Fragole Grano Grano saraceno Latte intero (vaccino e caprino) Lattuga Limoni Melanzane Mele Miele Mirtilli Olio di oliva biologico spremuto a freddo Pane integrale Pasta integrale Patate Pere Pesce Pesche Riso integrale Tacchino Uova (tuorlo) Uva Uva passa Zucca Zucchero integrale

Cibi basici (o fonti di basicit) Mandarini Mango Melassa Melone More Papaia Patate dolci Peperoni Pomodoro Pompelmo Prezzemolo Radicchio verde e rosso Sale marino Salsa di soia Semi di papavero Senape Taccole Topinambur Verza Yogurt magro Zucchine

Fonte: Adattamento da Rho, Marco, Salute totale. Rimedi naturali & tecniche vibrazionali, MIR Edizioni, Montespertoli, 2003, pp. 89-90.

46

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Molti terapeuti utilizzano allora (per venire in aiuto alla dieta) protocolli con sali, alimenti, integratori o erbe basiche per curare linfezione. Anche la meditazione o tecniche di rilassamento sono molto utili a questo fine, dato che lo stress un acidificatore pi grande del cibo. Uno dei mezzi che sta conoscendo pi diffusione per il riequilibrio acido-basico pare essere tuttavia lacqua alcalina. Lacqua alcalina o alcalinizzata ha la capacit di neutralizzare le scorie acide del corpo rendendole liquide ed eliminabili attraverso i reni. Ci sono in commercio sia degli alcalinizzatori dacqua e sia degli stimolatori alcalini. In Giappone lassunzione di acqua alcalinizzata molto diffusa e piano piano pare che questa abitudine si stia affermando anche da noi. In effetti nemmeno alcun esercizio fisico aggiunge i bicarbonati che lacidificazione ci ha tolto al nostro flusso sanguigno. Dunque o lacqua alcalina o le pillole con minerali alcalini oggi in commercio (vedi al Capitolo 8, Le cure). Pi alto il valore del pH dellacqua alcalina e maggiore sar la produzione di bicarbonati nel sangue48.

2.9 LE VACCINAZIONI
Secondo alcuni autori la candidosi ricorrente in una popolazione plurivaccinata. Essa colpisce solitamente i neonati dopo le vaccinazioni obbligatorie del secondo-terzo mese di vita49. La vaccinazione opera sul sistema immunitario dissestando lequilibrio tra Th1 e Th2, le sue principali funzioni di difesa. Con Th1 si intende limmunit legata alle cellule T helper di tipo 1, la cosiddetta immunit cellulo-mediata (secrezione intracellulare di un gas, il monossido di azoto), che costituisce la primaria difesa contro i funghi, i protozoi e i virus. Con

47

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Th2 invece si intende limmunit umorale legata alle cellule T helper di tipo 2, e che deputata alla produzione di anticorpi. I due meccanismi di difesa interagiscono in modo complesso tra loro per un corretto funzionamento del sistema immunitario. Quando c squilibrio tra queste due risposte immunitarie si creano problemi immunologici. Alcune vaccinazioni (ad esempio lantipolio Salk e lantitetanica), specie nei bambini che non hanno ancora un sistema immunitario completamente sviluppato e rodato, spostano lequilibrio Th1/Th2 verso la predominanza di Th250. La predominanza di Th2 favorisce lo sviluppo di infezioni virali croniche o di micosi perch lorganismo non riesce pi ad arginarle efficacemente essendo depressa la funzione Th1 che quella naturalmente indicata per questo tipo di invasione dellorganismo. La candidosi stessa poi sposta anchessa lequilibrio Th1/Th2 verso Th2 rinfocolando linfezione51. Con dieta, integratori e medicina omeopatica possibile correggere lo squilibrio e arginare la candidosi.

2.10 PILLOLA ANTICONCEZIONALE E TERAPIE ORMONALI


Sembra ormai assodato che unaltra delle cause dellindebolimento del sistema immunitario e conseguente infezione micotica sia lassunzione di ormoni mediante farmaci come la pillola anticoncezionale oppure gli steroidi o il protocollo del cosiddetto trattamento ormonale sostitutivo che viene prescritto abitualmente alle donne in menopausa. Questi trattamenti favoriscono in special modo infezioni micotiche di tipo vaginale. Afferma infatti il dott. Chaitow che almeno il 35% delle donne, che usano la pillola anticoncezionale, presenta epi-

48

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

sodi di candida vaginale di tipo acuto. Le infezioni da lieviti di tipo cronico tendono a peggiorare quando il livello di progesterone alto, come in gravidanza o nella fase luteale del ciclo mestruale (durante la gravidanza il mutamento ormonale in corso pu produrre squilibri di estrogeni che aumentano il rischio di contrarre una candidosi). Perci la componente progestinica degli ormoni contraccettivi potrebbe essere responsabile di questo effetto52. Sherrill Sellman, in un certo senso unautorit in materia di ormoni e disturbi femminili, sostiene che le donne che sono in terapia ormonale sostituiva per i disturbi correlati alla menopausa possono aumentare il rischio di infestazioni da candida vaginale. Infatti gli estrogeni aggiuntivi aumentano il livello di glucosio nelle mucose favorendo in tal modo la crescita delle micosi. Se si utilizza progesterone naturale per ristabilire loriginario equilibrio, la diffusione del fungo viene ostacolata53. Il progesterone naturale la diosgenina (scoperta nel 1939), una sostanza estratta dalligname selvatico messicano, che una molecola simile al progesterone prodotto dallorganismo. I prodotti a base di progesterone naturale in commercio sono creme, oli e anche preparazioni per luso orale. Tuttavia luso per lassorbimento cutaneo pi efficace di quello orale (del 40-70%) perch il fegato rimuove unalta percentuale degli ormoni ingeriti inviandoli al tratto intestinale dove sono convertiti in forme solubili in acqua che si legano con altre sostanze per poi essere espulse54. Detto per inciso, il progesterone naturale dunque il rimedio naturale per eccellenza dei disturbi legati alla menopausa. Unultima fonte di ormoni che non viene solitamente presa in considerazione, ma che purtroppo sempre pi con-

49

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

sueta, la carne che abitualmente si mangia. Nella carne degli animali da allevamento di cui si nutre la maggior parte della popolazione contenuta una certa quantit di ormoni e antibiotici che vengono utilizzati appunto nellallevamento intensivo. Anche piccole quantit, ma protratte negli anni, hanno sicuramente un effetto nefasto sul controllo dellaumento della candida nel corpo. Sebbene non esistano ancora studi specifici e approfonditi sul tema, il buon senso suggerirebbe che propendere per una dieta vegetariana sarebbe la miglior cosa da fare in caso di candidosi55.

2.11 LAMALGAMA
La candidosi anche riportata in letteratura scientifica come risultato di unintossicazione da mercurio dovuta a otturazioni dentarie in amalgama56. Questo tipo di otturazione infatti crea moltissimi problemi di salute anche gravissimi. Per quanto riguarda le micosi dovute alle interferenze che il mercurio opera sulle citochine si possono citare i lavori di S. Ellermann-Eriksen, Effetto del cloruro di mercurio sui meccanismi di resistenza alle infezioni mediate da macrofagi (in Toxicology, vol. 93, 1994, pp. 269297) e anche quelli di C. Edlund, Resistenza della microflora umana al mercurio e agli antimicrobici (in Clin Infect Dis, fascicolo 6, vol. 22, 1996, pp. 944-950). Un altro studio importante quello di S. Yannai, Trasformazioni del mercurio inorganico da parte di Candida albicans e Saccharomyces cerevisiae (in Applied Envir Microbiology, vol. 57, 1991, pp. 245-247). Pare che le otturazioni in amalgama per la presenza del mercurio rafforzino la resistenza dei funghi della candida ai normali antimicotici e agli antibiotici57.

50

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Lorenzo Acerra riporta nel suo ultimo libro sul tema un paio di testimonianze autorevoli che mi sembra interessante riportare per intero:
Alfred Zamm, medico di New York che riporta successi nel 95% dei casi di candidosi cronica, oltre a togliere lamalgama in modo protetto tiene sotto stretto controllo la questione farinacei e intolleranze alimentari, e supporta il paziente con terapie naturali. Parla in modo esplicito del sistema di regolazione (lo zaino pieno), parla del fatto che lamalgama il carico pi pesante, ma a volte (a seconda delle difficolt del paziente) necessario eliminarne altri. Ricapitolando, una sostanza tossica pi pesante per un malato che per un individuo sano. Lunico rimedio per sbrogliare le situazioni pi intricate di sovraccarichi difensivi togliere zavorra dal sistema. Mi ero gi ampiamente fatto questidea quando ho appreso da una paziente italiana di Huggins che il medico del Colorado le aveva parlato negli stessi termini: per i casi pi intossicati bisogner fare attenzione alle farine, evitare il frumento, alimentazione senza latticini ecc. ecc. Un modo di procedere trovarsi uno che ha esperienza con casi gravi e di intossicazione (perch sa i tentativi sulle varie zavorre che di solito la persona con gravi intossicazioni deve fare). Un altro modo di procedere leggere la presenza di campi di disturbo mediante il test EAV. Per campo di disturbo possiamo intendere qualsiasi variazione qualitativa delle sostanze nutritizie o qualsiasi variazione quantitativa dei prodotti di rifiuto (lamalgama, i focus dentali, i latticini, il glutine, le farine ecc. ma anche le cicatrici non guarite)58.

E ancora:
Andando a monitorare i metalli pesanti urinari durante le gravi crisi che a volte un paziente pu avere nelle fasi inizia-

51

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

li di un trattamento antimicotico aggressivo, viene evidenziato il raggiungimento di livelli acuti di metalli pesanti rilasciati dalle pareti cellulari dei microrganismi uccisi. Cio, poich il mercurio e gli altri metalli pesanti costituiscono il cuore dellinfestazione fungina, leffetto moria della candida d luogo a unintossicazione da metalli pesanti. Questo un motivo in pi per il fatto che le terapie antimicotiche da sole hanno un brevissimo o nullo significato terapeutico (se non si associano misure di bonifica del terreno biologico). Ho potuto documentare questo meccanismo correlando le reazioni cliniche con le analisi. Altri colleghi in Germania stanno lavorando su questo stesso argomento. [] Lesperienza clinica mia e di altri medici mostra che pazienti con micosi croniche (candidosi e altre), pazienti con condizioni virali croniche (Epstein-Barr virus, citomegalovirus, herpes zoster ed herpes genitale ecc.) o con ricorrenti episodi di infezioni batteriche (sinusite cronica, tonsillite, bronchite, infezioni alla vescica/prostata ecc.) spesso mostrano spettacolari guarigioni a seguito della rimozione di amalgama e disintossicazione del mercurio59.

Luso di composti a base di aminoacidi come il glutatione oppure la vitamina C pu essere daiuto per espellere i depositi di mercurio dal corpo. Si pu ricorrere a test per misurare la sensibilit del corpo al mercurio e il grado di inquinamento dello stesso tramite ad esempio unanalisi del capello, rilevando i livelli di mercurio in bocca o lattivit elettrica nei denti causata dalla presenza e interrelazione combinata di diversi metalli presenti nella cavit orale. Va infine fatto notare che la candida ed anche lo Staphylococcus aureus e lo Streptococcus mutans colonizzano frequentemente le mucose orali dei pazienti che portano protesi dentarie. Con il pericolo di distribuirsi poi in tutto lorganismo60.

52

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

2.12 I FARMACI
Il dott. Stephen Davies, gi presidente della British Society for Nutritional Medicine, ha definito la nostra generazione come la prima generazione antibiotica. Il dott. George Vithoulkas, uno dei pi qualificati omeopati di tutti i tempi, scriveva allinizio degli anni Novanta del Novecento che aveva notato sin dal 1975 un aumento delle infezioni provocate da miceti. Dice Vithoulkas:
Pi tardi, si not una tremenda esplosione di micosi, interessanti la cute e lapparato genitale, tanto che, oggi, questo fenomeno sta per diventare un problema generale. In Gran Bretagna, soltanto i nuovi casi di candidosi, dovuti al micete Candida albicans, sono aumentati da 34.696 nel 1973, a 64.173 nel 198461. In Inghilterra, nel 1984, di tutte le malattie cosiddette veneree, la candidosi occupava il secondo posto62. [] Negli ultimi anni, croniche e, spesso, impercettibili infezioni da candida sono state riconosciute come associate a gravi sintomi riferibili ad ogni apparato o sistema dellorganismo umano63.

La causa di tutto questo il dott. Vithoulkas la attribuisce ai milioni di tonnellate di penicillina (derivata da un fungo) e altri antibiotici vari che a partire dalla seconda guerra mondiale sono state somministrate ad altrettanti milioni di persone64. Secondo alcuni ricercatori i funghi sono risultati essere i microbi patogeni riscontrati pi frequentemente nei pazienti immunodepressi, che hanno una marcata granulocitopenia ed una storia di protratte terapie antibiotiche65. E ancora: La soppressione della funzione delle cellule T, da parte della tetraciclina, pu spiegare, in parte, le sovrainfezioni da candida notate, clinicamente, dopo un impiego prolungato di questo antibiotico e di al-

53

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

tri66. Infine: La deficienza del sistema immunitario deve essere aggiunta alla miriade di potenziali altri effetti collaterali degli antibiotici67. Ma questo sapere era gi noto sin dagli anni Cinquanta del Novecento sebbene non sia mai stato preso seriamente in considerazione con tutte le sue conseguenze sullorganismo e la salute umana che vediamo oggi. Nel 1952, i medici del Reparto di batteriologia ed immunologia della facolt di medicina dellUniversit della Carolina (dott. Huppert, dott. MacPherson e dott. Cazin) fecero una relazione inequivocabile su queste interrelazioni candida-antibiotici ipotizzando tre cause: 1. La somministrazione di antibiotici sconvolge lequilibrio in cui vive la flora normale permettendo alle specie resistenti (funghi, che, ovviamente non sono sensibili agli antibiotici) di aumentare notevolmente la loro popolazione e quindi sopraffare la resistenza dellospite. 2. Lintromissione nella flora batterica della terapia antibiotica, disturba la produzione di sostanze nutritive (soprattutto la produzione di vitamina B, che viene prodotta dalla flora abituale) compromettendo lintegrit delle membrane mucose ed aprendovi delle brecce per gli organismi che non sarebbero in grado di attraversarle in condizioni di salute. 3. Alcuni antibiotici stimolano in modo diretto la crescita e/o la virulenza della Candida albicans68. Queste supposizioni sono esatte e non risentono affatto del tempo passato. La flora batterica viene danneggiata o addirittura distrutta dagli antibiotici69. La flora allora non pi in grado di produrre le vitamine del gruppo B e il rivestimento dellintestino ne risulta danneggiato (la candi-

54

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

da mette le radichette) permettendo cos, come si visto, il passaggio nel sangue non solo dei funghi ma anche di vari tipi di scorie. Queste dinamiche sono state comprovate anche da studi ufficiali odierni70. Joseph Pizzorno, gi preside della Bastyr University di Seattle, ci informa che:
In uno studio condotto su 55 feriti, poi accettati ad un reparto traumatologico ed ai quali era stata prescritta, durante la degenza, una terapia antibiotica ad ampio spettro, stato rilevato che il 67% dei pazienti sotto esame, aveva prodotto nel sangue alte percentuali di antigeni contro la candida, segno della sua crescita eccessiva nellintestino (e nella vagina per le donne). I ricercatori hanno anche scoperto che i globuli bianchi dei pazienti con gli antigeni nel sangue non avevano la stessa capacit dinibire la crescita della candida altrettanto efficacemente quanto i globuli bianchi dei pazienti che non li avevano. In altre parole, quando i pazienti prendono gli antibiotici, la presenza della candida aumenta tanto nel loro intestino e questultimo ne risulta cos fortemente danneggiato che frammenti di candida entrano nel flusso sanguigno inibendo le funzioni del sistema di difesa71.

Esistono poi anche prove del fatto che la candida prospera negli stessi antibiotici come ad esempio laureomicina e che neomicina e tetraciclina possono servirle da nutrimento. Infatti il trattamento dellacne con tetraciclina unaltra delle possibili cause di incremento dellinfezione di candida72. Truss insiste nel dire che le persone che soffrono di problemi e disturbi indotti dalla candida non possono pensare di arrivare a una risoluzione se continuano a prendere tetraciclina.

55

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

Anzi, in alcuni casi lacne il diretto risultato dellinfezione da candida ed essi peggioreranno anzich migliorare con questo trattamento. Le tetracicline danneggiano direttamente lepitelio della mucosa intestinale. Anche le sostanze derivate dalla decomposizione dei batteri uccisi dallantibiotico possono danneggiare lepitelio. Inoltre gli antibiotici ostacolano anche le peculiarit fagocitarie dei leucociti neutrofili e dei macrofagi e pure la sintesi degli anticorpi, concorrono alla riduzione della produzione di globuli bianchi, abbassano i livelli di interferone ecc. Altri farmaci che inducono il proliferare della candida sono i corticosteroidi73, i rimedi contro lulcera (sviluppo di candida nello stomaco conseguente linibizione dellacido cloridrico naturale)74. Trattamenti di chemioterapia sono invece coinvolti nelle candidosi del cavo orale e di esofago e stomaco. La chemioterapia notoriamente un trattamento immunosoppressivo che danneggia le mucose, le assottiglia, favorendo lattecchimento dei miceti saprofiti. Spesso essa causa una candidosi talmente grave che obbliga a sospendere la terapia stessa.

2.13 ALTRI FATTORI PREDISPONENTI


Altre meno diffuse condizioni di immunodepressione che favoriscono la diffusione dei miceti sono la terapia antirigetto nei casi di trapianti di organo, le malattie ematologiche, le droghe intravena, limmunodeficienza acquisita e naturale che comporta una perdita di cellule T, il diabete. Inoltre la presenza di parassiti intestinali come amebe, cestodi, Giardia lamblia, nematodi ecc. pu portare a candidosi e rendere il suo trattamento molto difficile. In presenza di parassiti sarebbe meglio prima procedere alleliminazione di questi e poi ai trattamenti per la candida. In

56

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

aggiunta a esami di sangue, urina e feci per laccertamento della presenza di parassiti, i naturopati e i medici olistici usano anche lEDS (Electro Dermal Screening) che pu anche essere utilizzato per verificare qual il trattamento pi efficace per quel particolare paziente (vedere oltre il capitolo sui test). C infine unultima causa di infezione che pu sembrare banale ma che invece, se ci si pensa, molto razionale e probabilmente anche molto influente. Si tratta delligiene personale. Larry Clapp sostiene nel suo libro che una carenza di igiene permette a una miriade di batteri, virus e miceti di raggiungere i nostri organi vitali e di innescare processi infiammatori che indeboliscono il sistema immunitario aprendo la strada addirittura al cancro e ad altre malattie gravi75. La pulizia delle unghie secondo lui, ad esempio, dovrebbe essere una prassi costante e maniacale della vita quotidiana. Secondo gli studi da lui riportati i contagi (virali, batterici o micotici) avvengono nella maggior parte dei casi attraverso le mani e non attraverso laria o altri veicoli di infezione. Secondo Clapp, il problema principale che deriva da questa situazione la diminuzione dellalbumina, una proteina presente nel sangue che svolge molteplici funzioni utili per lorganismo. Cos Clapp riassume la dinamica della diminuzione di albumina:
Se i germi che penetrano nellorganismo si limitassero a creare danni diretti, sarebbe gi grave, ma indirettamente provocano problemi ancora peggiori. Infatti per contrastare batteri, virus, miceti e altri invasori, il corpo mette in azione il sistema immunitario: immediatamente linfociti T, linfociti B, macrofagi, eosinofili e altri combattenti si im-

57

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

pegnano in una battaglia contro il nemico. Ecco come una scarsa igiene pu portare a veri disastri: la lotta contro i germi si fonda sulle proteine, poich il sistema immunitario utilizza molte sostanze a base proteica per combattere gli invasori; lorganismo produce rapidamente una maggiore quantit di sostanze proteiche per difendersi; nel corpo ci pu essere soltanto una determinata concentrazione globale di proteine; quando aumenta la quantit di proteine del sistema immunitario, quella delle altre deve calare. Una delle proteine che diminuiscono in questi casi lalbumina, ed proprio qui che risiede il problema76.

Secondo i normali canoni vigenti un livello corretto di albumina nel sangue compreso tra 3,0 e 5,2 grammi per decilitro. Lo si accerta con un normale esame del sangue. Se il livello scende, il rischio di contrarre malattie e infezioni aumenta esponenzialmente. Lalbumina viene prodotta dal fegato, la proteina pi abbondante nel flusso sanguigno e svolge le seguenti funzioni: difende i tessuti pi vulnerabili dai radicali liberi che rischiano di distruggere le cellule e provocare il cancro alterando il DNA cellulare;

protegge dalle malattie cardiache trasportando vitamine antiossidanti che aiutano a mantenere pulite le coronarie, trattenendo gli acidi grassi, che tendono a intasare le arterie, e stabilizzando il rapporto tra HDL (colesterolo buono) e LDL (colesterolo cattivo); blocca i prodotti di scarto, le tossine e i farmaci pericolosi che altrimenti nuocerebbero allorganismo e incoraggerebbero la malattia. Disintossica inoltre i fluidi che circondano le cellule;

58

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

protegge il terreno biologico mantenendo lequilibrio acido-basico del sangue; favorisce la regolarit del flusso sanguigno prevenendo laggregazione dei globuli rossi e di altre sostanze; essenziale per il trasporto nellintero organismo delle vitamine, del magnesio, del rame, dello zinco, della bilirubina, dellacido urico, degli acidi grassi, degli ormoni sessuali, di quelli tiroidei e di altri. Regola inoltre la distribuzione delle sostanze nutritive tra il sangue e le cellule; stabilizza i globuli rossi e gli ormoni della crescita; svolge un ruolo fondamentale nel controllo della quantit dacqua nei tessuti; riveste unimportante responsabilit nel trasporto e nella circolazione degli ormoni tiroidei; purifica il fluido cerebrospinale, nutre le cellule cerebrali e mantiene la barriera ematoencefalica; aiuta a garantire che nelle ossa sia presente una quantit adeguata di alcuni minerali fondamentali; trasporta il cortisolo, detto ormone dello stress, che riduce i danni provocati dallaffaticamento al timo, al cervello e ai tessuti connettivi77.

Essa neutralizza inoltre le aflatossine, le nitrosamine e altri potenti cancerogeni78 e svolge infine la funzione indispensabile di mantenere lequilibrio chimico dei fluidi interstiziali che circondano e sostengono i miliardi di cellule del nostro organismo. come se essa fungesse da filtro per purificare questi fluidi. Fluidi organici puliti significa ottima salute Lalbumina inizia dunque a scarseggiare quando lorganismo in lotta con virus, batteri, funghi, tossine o altre so-

59

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

stanze velenose assunte attraverso il cibo, laria o lacqua o attraverso la pelle. la conseguenza della reazione immunitaria cos come si detto. E meno male che c questa reazione. Questo fatto normale se per si protrae per diversi mesi diventa problematico. Cio se il problema non superato bene nel breve periodo, ed esauriamo il sistema difensivo, andiamo incontro a problemi ancora pi gravi dato che il livello di albumina non riesce a risollevarsi con le conseguenze che sappiamo. Non esiste, tuttavia, un sistema di innalzamento dei livelli di albumina (farmaci, diete o esercizio fisico). Lunico sistema mantenere un corpo in buona salute, ossia quello che in linguistica si dice una tautologia: per rimanere in buona salute bisogna rimanere in buona salute... Occorre dunque agire sul rischio di infezioni e limitare i batteri e altri germi che entrano nel nostro corpo per ridurre il normale carico di lavoro del nostro sistema immunitario. A questo fine dunque essenziale seguire un programma di igiene particolareggiato che ci consenta di eliminare i germi che si accalcano sotto le unghie, sulle mani, nel naso e attorno agli occhi. Questo tipo di pulizia, se condotta quotidianamente e correttamente, consente, seppure lentamente ma inesorabilmente, di aumentare i livelli di albumina. Clapp consiglia in particolare una linea di prodotti che si chiama High-Performance Hygiene. Ognuno di questi prodotti ha sue istruzioni duso. Ci sono prodotti per i denti, per i capelli, lozioni per il viso, saponi, bagnoschiuma, creme ecc.79. Riguardo alle istruzioni di carattere generale egli consiglia:
Il lavaggio regolare delle mani e del viso (almeno cinque volte al giorno) rappresenta un ottimo inizio, ma solo un inizio. Sfregando energicamente per un minuto intero, cosa che pochi fanno, si riesce a eliminare fino al 90% dei mi-

60

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

crobi da quasi tutte le parti del corpo, ma non delle unghie. E una normale pulizia delle mani e del viso non intacca i microrganismi nascosti nel naso e negli occhi. Inoltre il sapone comune non sufficiente, anzi alcuni tipi possono addirittura aumentare il numero dei microbi. [...] Non possibile essere completamente liberi dai germi, e non neppure desiderabile, poich alcuni generi sono necessari (per esempio quelli che nel tratto gastrointestinale producono la vitamina K). per importante liberarsi di quelli nocivi per la salute. Un buon modo per cominciare quello di lavare via regolarmente e completamente i batteri nascosti sotto le unghie, nel naso e negli occhi80.

Ottimi consigli, si potrebbe aggiungere. Augurandosi solamente che questa esigenza di igiene non diventi ossessione o fobia del contatto umano e della vita. Forse in quel caso meglio allora tenersi un po di batteri... che fanno anche compagnia. Perfettamente sterili e soli deve essere tristissimo.

Note al Capitolo 2
10. Truss, Orian, The Missing Diagnosis, The Missing Diagnosis Inc., Birmingham AL USA, 1983. Di Truss si veda anche: The role of candida albicans in human illness, in Journal of Orthomolecular Psychology, vol. 10, 1981, pp. 228-238. 11. Crook, William J., The Yeast Connection, Professional Books, Jackson Tennessee USA, 1984. 12. Egli ha anche fondato lInternational Health Foundation che si occupa di questi temi. 13. Trowbridge, John Parks e Morton, Walker, The Yeast Syndrome, Bantam Books, New York, 1986. 14. Nei paesi anglosassoni anche definita Chronic Candidiasis Syndrome oppure Candida Related Complex.

61

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

15 Simonsohn, Barbara, Stevia suendhaft suess und urgesund, Windpferd, Aitrang, 1999, pp. 98-100. 16. Bennett, J.E., Searching for the yeast connection, in New England Journal of Medicine, vol. 323, 1990, pp. 1766-1767. 17. Cfr. Current Biology, vol. 7, 1997, pp. 691-694. 18. Dicono il dott. Panfili e la dott.ssa Mangani che proprio per tale motivo la gente che sviluppa una reazione nei confronti della componente glutine del grano pu reagire anche contro molti altri componenti della medesima famiglia dappartenenza del cibo in questione, come per esempio il malto o lavena, oppure nei confronti di alimenti non graminacei del tutto privi di glutine come il riso integrale. Cfr. Mangani, Valeria, Panfili, Adolfo, Candida, lepidemia silenziosa: allergia al XX secolo? Prevenirla e curarla con la Medicina Ortomolecolare, Tecniche Nuove, Milano, 1996, p. 94. 19. La Candida albicans in grado di attraversare lo stomaco, al contrario di quanto si riteneva sino a qualche tempo fa, e di insediarsi nellintestino anche attraverso un percorso orale. Cfr. Peschek-Bohmer, Flora, Guarire lintestino con lidrocolonterapia, Macro Edizioni, Cesena, 1999, p. 104. 20. Si veda: Fiori, Paola, Innocenzi, Fabio, Di Erasmo, Anna e De Togni, Heide, Diagnosi e terapia nelle candidosi dellapparato digerente e genito-urinario: farmacologia convenzionale versus medicina biologica, Akros Edizioni, Arbizzano di Negrar, 2003. 21. Chaitow, Leon, Candida albicans. Could Yeast Be Your Problem?, Healing Arts Press, Rochester Vermont USA, 1988, p. 10. 22. Anzi, secondo alcuni autori sarebbe proprio la carenza di biotina che permette alla candida la mutazione di forma da innocua ad aggressiva. Cfr. Trudeau, Kevin, Candidiasis: Candida yeast overgrowth, I parte, in http://naturalcures.com/NC/Members/candidiasis-candida-yeast-overgrowth.aspx, 2007, pagina presente al 5 aprile 2007. Anche Truss si espresso in questo senso. Vedi oltre. 23. Trudeau, Kevin, Candidiasis: Candida yeast overgrowth, cit. 24. Chaitow, Leon, Candida albicans. Could Yeast Be Your Problem?, cit., p. 19. 25. Il vicepresidente dellAssociazione medica internazionale Kousmine afferma che lacetaldeide reagisce su un neurotrasmettitore cerebrale, la dopamina, innescando una sintomatologia nervosa di tipo emotivo comprendente depressione, ansia, paura, irritabilit, sbalzi dumore, scarsa memoria e assenza di concentrazione. Cfr. Besson, Philippe-Gaston, Candidosi cronica. Una malattia sconosciuta, Tecniche Nuove, Milano, 2000, p. 4.

62

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

26. Chaitow, Leon, Candida albicans. Could Yeast Be Your Problem?, cit., pp. 35-36. 27. I lieviti hanno enzimi che sono in grado di convertire lo zucchero in etanolo, ossia alcool, con il processo della fermentazione, rilasciando al contempo un gas, lanidride carbonica (CO2). 28. Cfr. J. Nutr. Biochem., ottobre 1998. 29. Cfr. The Lancet, vol. 338, 1991, pp. 1238-1240; N.E.J. Med., vol. 320, 1989, pp. 245-246. 30. Cfr. i lavori di Galland in Jenkins, R. et al., Post Viral Fatigue Syndrome, John Wiley & Sons, 1991. 31. Questa ipersensibilit sarebbe dovuta allindebolimento del fegato in seguito a intossicazione e difficolt di filtraggio del sangue per assunzione di farmaci, eccessivo stress, tossine prodotte dalla stessa candida ecc. 32. Simoncini, Tullio, La candida un fungo. La rivoluzione nella cura dei tumori, Edizioni Lampis, Casale Marittimo, 2005, p. 114. 33. Ibid., pp. 115-116. 34. I meccanismi dellinsediamento della candida e del conseguente tentativo di fagocitosi dellorganismo assalito sono stati ben chiariti dal prof. Besson nel suo libro sul tema tradotto anche in Italia. Besson spiega come le cellule di lievito dalla candida riescono a fissarsi alle pareti epiteliali dellospite mediante una glicoproteina che possiede questa capacit (la mannoproteina). Linfociti T e granulociti neutrofili entrano dunque in campo con i loro enzimi quali lidrolasi acida, la perossidasi e la mieloperossidasi. Per un resoconto dettagliato e molto specialistico si veda: Besson, PhilippeGaston, Candidosi cronica. Una malattia sconosciuta, cit., pp. 43-47. 35. Adattamento da Collana medica, Named, in Vanoli, Gian Paolo (a cura di), Micosi Candidosi. Studi, ricerche, diagnosi e trattamento, p. 8, in mednat.org , pagina presente al 5 aprile 2007. 36. Carlson, E., Enhancement by Candida of S. aureus, S. marcescens, S. faecalis in the establishment, of infection, in Infection and immunity, fascicolo 1, vol. 39, 1983, pp. 193-197. 37. McTaggart, Lynne, The Candida connection, in What Doctors Dont Tell You, vol. 2, n. 5, The Wallace Press, London, s.d. (ma 1992). 38. Brostoff, Jonathan e Challacombe, Stefen, Chronic candidiasis & allergy, in Food Allergy and Intolerance, Baillire Tindall, London, 1988.

63

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

39. Jentschura, Peter e Lohkmper, Josef, La salute attraverso leliminazione delle scorie, Verlag Peter Jentschura, Mnster, 2006, p. 41. 40. Il termine si riferisce alla capacit di questi microrganismi di fermentare substrati zuccherini con produzione di acido lattico il quale contribuisce a mantenere un pH basso (insieme ad altri prodotti del metabolismo intestinale) utile alla salute dei batteri simbionti e non di quelli patogeni. 41. Bellometti, Simona, Cura e benessere dellintestino, in Medicina naturale, anno XVI, n. 6, novembre 2006, p. 59. 42. Simonsohn, Barbara, Stevia suendhaft suess und urgesund, cit., pp. 98-100. 43. Loc. cit. 44. University of Minnesota, Department of Environmental Health and Safety, Opportunistic mycosis, in www.dehs.umn.edu/fungus/myco.html, pagina presente al 26 aprile 2007. 45. Jentschura, Peter e Lohkmper, Josef, La salute attraverso leliminazione delle scorie, cit., p. 51. 46. Cfr. Rho, Marco, Salute totale. Rimedi naturali & tecniche vibrazionali, MIR Edizioni, Montespertoli, 2003, p. 85 e Jentschura, Peter e Lohkmper, Josef, La salute attraverso leliminazione delle scorie, cit., p. 50. 47. Jentschura, Peter e Lohkmper, Josef, La salute attraverso leliminazione delle scorie, cit., p. 68. 48. Sul tema si veda Grosgogeat, Herv, La mthode acide-base, Odile Jacob, Paris, 2007. 49. Pare che il vaccino maggiormente responsabile sia lantipolio dato che causa forte acidosi intestinale e di conseguenza la trasformazione dei saccaromiceti simbionti in microrganismi patogeni. 50. Benatti, Claudia, Ambrosi, Franco, Rosa, Carla, Vaccinazioni tra scienza e propaganda, Il leone verde, Torino, 2006, pp. 60-62. 51. Anche stress, esaurimento delle ghiandole adrenali, consumo eccessivo di zuccheri, carenza di glutatione e cattiva digestione possono spostare lequilibrio Th1/Th2 verso Th2. 52. Chaitow, Leon, Candida albicans. Could Yeast Be Your Problem?, cit., p. 29. 53. Sellman, Sherrill, La verit sugli ormoni. Tutto quello che le donne dovrebbero sapere sui loro ormoni, Gruppo Editoriale Futura, Bresso, 2000, p. 80. 54. Ibid., p. 93.

64

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

55. Chaitow, Leon, Candida albicans. Could Yeast Be Your Problem?, cit., p. 27. 56. Anche molti vaccini contengono per mercurio. 57. Acerra, Lorenzo, Denti tossici. Le otturazioni dentali che rilasciano mercurio, Macro Edizioni, Cesena, 2001, p. 159. Tutti gli studi citati sono riportati in questo testo di Acerra. 58. Acerra, Lorenzo, Denti tossici 2. Le otturazioni dentali che rilasciano mercurio, cit., pp. 28-29. 59. Dietrich Klinghardt, da: Amalgam/Mercury Detox as a Treatment for Chronica Viral Bacterial, and Fungal Illnesses, paper presented at the Sept. 1996 Annual Meeting of the International and American Academy of Clinical Nutrition, San Diego, ora in Acerra, Lorenzo, Denti tossici 2. Le otturazioni dentali che rilasciano mercurio, Macro Edizioni, Cesena, 2006, p. 74. 60. Baena-Monroy, T., Moreno-Maldonado, V., Franco-Martinez, F ., Aldape-Barrios, B., Quindos, G., Sanchez-Vargas, L.O., Candida albicans, Staphylococcus aureus and Streptococcus mutans colonization in patients wearing dental prothesis, in Med. Oral. Patol. Oral Cir. Bucal., 1 aprile 2005, 10 Suppl 1, E 27-39. 61. Communicable Disease Surveillance Centre, Sexually transmitted diseases surveillance in Britain: 1983, in Brit. Med. J., vol. 291, 1985, pp. 528-529. 62. Communicable Disease Surveillance Centre, Sexually transmitted diseases surveillance in Britain: 1984, in Brit. Med. J., vol. 293, 1986, pp. 942-943. 63. Goldberg, P .K., Kozzin, P .J., Wise, G.J. Nouri, N., Brooks, R.B., Incidence and significance of candiduria, in JAMA, vol. 241, 1979, pp. 582-584. Cfr. Vithoulkas, George, Un nuovo modello di salute e malattia, Libreria Cortina, Verona, 1990, p. 7. 64. Harold, L.C. e Baldwin, R.A., Ecologic effects of antibiotics, in FDA Papers, vol. 1, 1967, pp. 20-24. 65. Pizzo, P .A, Young, L.S., Limitations of current antimicrobial therapy in the Immunosuppresed host: looking at both sides of the coin, in Amer. J. Med., 1984, pp. 101-107. 66. Munster, A.M., Boyd Loadholt, C., Leary, A.G., Barnes, M.A., The effect of antibiotics on cell-mediated immunity, in Surgery, vol. 81, 1977, pp. 692-695. 67. Hauser, W.E., Remington, J.S., Effect of antibiotics on the immune response, in Amer. J. Med., vol. 72, 1982, pp. 711-716.

65

Valerio Pignatta - Guarire le infezioni da candida - Macro Edizioni- Gruppo Editoriale Macro

68. In Chaitow, Leon, Curarsi senza antibiotici. Danni e alternative naturali, Macro Edizioni, Cesena, 1999, pp. 104-105. 69. Giuliano, M., Barza, M., Jacobus, N., Gorbach, S., Effect of broad spectrum antibiotics on composition of intestinal microflora of humans, in Antimicrobial Agents and Chemotherapy. 1987, pp. 202-206. 70. Ruiz-Sanchez, D., Calderon-Romero, L., Sanchez-Vega, J.T., Tay, J., Intestinal candidiasis. A clinical report and comments about this opportunistic pathology, in Mycopathologia, fascicolo 1, vol. 156, 2002, pp. 9-11. 71. Cfr., Pizzorno, Joseph, Total Wellness, Prima, Rocklin, CA USA, 1996. 72. Schwartz, R.H., Knerr, R.J., Candida esophagitis during treatemnt for adolescent acne vulgaris, in Pediatric Infectious disease. fascicolo 5, vol. 1, settembre-ottobre 1982, p. 374. 73. Si veda ad esempio: Widder, R.A., Bartz-Schmidt, K.U., Geyer, I.L., Brunner, R., Kirchhof, B., Donike, M., Ileinmann, K., Candida albicans endophthalmitis after anabolic steroid abuse (letter), in The Lancet, fascicolo 8945, vol. 345, 4 febbraio 1995, pp. 330-333. 74. Boero, M., Pera, A., Andruilli, A., Candida overgrowth in gastric juice of peptic ulcers subjectson short- or long-term treatments with H2-receptors antagonists, in Digestion, vol. 28, 1983, pp. 158-163. 75. Clapp, Larry, Guarire la prostata in 90 giorni, Macro Edizioni, Cesena, 2000, pp. 94-98, pp. 108-122. 76. Ibid., p. 111. 77. Ibid., pp. 112-113. 78. Peter, T., All about albumin, Academic Press, New York, 1986, p. 238. 79. Per il loro reperimento contattare: Advanced Health Products High-Performance Hygiene, 24000 Mercantile Road, Suite 7, Cleveland OH 44122 USA, tel. 001 888 262 5700 (linea verde). 80. Clapp, Larry, Guarire la prostata in 90 giorni, cit., p. 120.

66