Sei sulla pagina 1di 2

UNIVERSITA DI ROMA LA SAPIENZA FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA, ENERGETICA E NUCLEARE Anno Accademico 2001-2002 Prova

scritta di Fisica del 12 giugno 2002

Risolvete i seguenti esercizi formulando la soluzione dapprima in termini analitici, quindi in termini numerici

1. Allistante t = 0 un punto materiale, partendo da fermo, si mette in moto su una traiettoria circolare, giacente su un piano orizzonatale liscio, di raggio R = 225 m. Fino allistante t 1 = 10 s, la velocit` a cresce linearmente con il tempo e lo spazio percorso ` e di 150 m. Determinare il modulo dellaccelerazione nellistante t1 .

2. Un punto materiale di massa m = 18 kg ` e trascinato a velocit` a costante su di una supercie orizzontale scabra per mezzo di una fune inclinata di un angolo = 20 rispetto alla supercie stessa. Sapendo che il coeciente di attrito dinamico tra punto e supercie ` e d = 0.5, determinare la tensione T della fune e quanto lavoro ` e necessario spendere per spostare il punto di l = 20 m.

3. Una lastra conduttrice di spessore d e area A viene inserita parallelamente alle armature di un condensatore piano distanti l e aventi area A. Qual ` e il valore della capacit` a del sistema?

Rispondete concisamente e con precisione alle seguenti domande 1. Dimostrate che la forza di attrazione gravitazionale ` e conservativa. 2. Spiegate perch` e le cariche date in eccesso a un conduttore, allequilibrio, si distribuiscono sulla supercie del conduttore stesso. 3. Enunciate la legge di Faraday-Neumann-Lenz.

SOLUZIONI DELLA PROVA SCRITTA DI FISICA DEL 12 GIUGNO 2002 PER IL CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA, ENERGETICA E NUCLEARE Esercizio N. 1 Poich` e la velocit` a cresce linearmente con il tempi, il moto ` e uniformemente accelerato: 1 s(t) = s(0) + at t2 2 = at = 2 300 s(t1 ) = m/s2 = 3 m/s2 . 2 t1 100

Per quanto riguarda la velocit` a: v (t1 ) = at t1 = 30 m/s. Pertanto, il valore dellaccelerazione normale nellistante t1 sar` a: ac (t1 ) = Quindi: a =
2 2 a2 t + an = 5 m/s .

v (t 1 ) 2 = 4 m/s2 . R

Esercizio N. 2 Le forze applicate sul punto materiale sono: sono la forza peso (mg ), la componente normale della reazione vincolare (N ), la tensione (T ) e lattrito dinamico (A) che si oppone al moto del punto P. Poich` e la velocit` a del punto ` e costante, a = 0 e quindi deve essere nulla la risultante delle forze agenti su di esso:

mg + N + T + A = 0 Proiettando la relazione lungo lasse x e y , rispettivamente, si ha: x) A + T cos = 0 y ) N mg + T sin = 0 Risolvendo rispetto a T si trova: T = d mg = 79.4 N. cos + d sin

Per quanto riguarda il lavoro: L = T cos l = 1.49 103 J

Esercizio N. 3 Per il fenomeno dellinduzione elettrostatica, il campo elettrico allinterno della lastra conduttrice ` e nullo; pertanto la dierenza di potenziale tra le armature del condensatole vale:
B

V = V A V B =
A

E dl = Q

(d l) essendo la densit` a areica di carica. S 0 dl Q =S

Pertanto: C=
0

(d l )

poich` e