Sei sulla pagina 1di 3

CENTRO GIOVANI E POESIA - fondato da Alessandro Villa Via C. P.

Taverna, 114 - 20050 Triuggio (MI) Tel/fax: 0362 970302


http://digilander.iol.it/giovaniepoesia

e-mail: alex.villa@libero.it
REGOLAMENTO ESECUTIVO STATUTO

Art. 1.

Nellesercizio dei poteri di cui allart. 5 dello Statuto, il Consiglio Direttivo predispone il Regolamento Esecutivo dello Statuto, che viene sottoposto alla ratifica di approvazione dellAssemblea dei Soci immediatamente successiva. I Soci dellAssociazione si distinguono in: A) Collaboratori B) Juniores C) Ordinari D) Onorari E) Benemeriti F) Sostenitori. Sono Soci Collaboratori coloro che dedicano periodicamente, o saltuariamente, tempo libero e/o mezzi personali alle attivit del Centro. Sono Soci Juniores coloro che, di et compresa tra i 10 ed i 14 anni, contribuiscono con una quota di iscrizione pari alla met del minimo ordinario. Sono Soci Ordinari coloro che sono in regola con le norme di cui allart. 10 dello Statuto. Sono Soci Onorari coloro che, nellambito delle loro attivit, hanno contribuito ad accrescere il prestigio del Centro o che, nellespletamento delle iniziative, abbiano contribuito, economicamente od organizzativamente, al raggiungimento di traguardi. Sono Soci Benemeriti coloro che partecipano alle attivit del Centro con un contributo di almeno 500.000 Lire annue, o corrispondente in valuta europea . Sono Soci Sostenitori coloro che contribuiscono alle attivit del Centro con una quota di almeno 1.000.000 di Lire annue, o corrispondente in valuta europea .

Art. 2.

Art. 3.

Art. 4. Art. 5.

Art. 6.

Art. 7.

Art. 8.

LAssemblea di cui allart. 5 dello Statuto, viene convocata con preavviso scritto di almeno trenta giorni, dal Presidente del Centro e, dal medesimo, in via straordinaria, pu essere convocata anche telefonicamente con preavviso di cinque giorni. Tutti i Soci di cui allart. 2 hanno diritto di voto, purch in regola con le norme di iscrizione, al momento della convocazione dellAssemblea. La convocazione ordinaria e straordinaria dellAssemblea deve essere approvata dal Consiglio a maggioranza dei presenti, purch essi rappresentino i due terzi dei componenti.Nelle riunioni del Consiglio Direttivo, il voto pu essere espresso anche in forma palese. Delle modalit di votazione fa fede il Verbale della riunione. I Consiglieri possono, a richiesta del Segretario, coadiuvare il medesimo, nellambito dei poteri e delle funzioni di cui art. 8 dello Statuto. Il Presidente esercita funzioni di rappresentanza del Centro ed , unitamente al Socio Fondatore, membro di diritto del Consiglio, applica il successivo art. 14. La scrittura privata del 20 giugno 1998, sottoscritta dal Presidente in carica e dal Socio Fondatore, viene inserita negli Atti Ufficiali dellassociazione e costituisce principio ispiratore e normativo interno. Emblema e Sede del Centro sono quelli utilizzati per il Premio Internazionale di Poesia. Non possono ricoprire cariche elettive coloro che hanno riportato condanne penali definitive. Sono sospesi dallattivit del Centro coloro che non ne rispettano le norme. Per inosservanze lievi possono essere adottati richiamo e censura. Pi provvedimenti disciplinari o mancanze gravi comportano lautomatica esclusione dallassociazione. Contro i provvedimenti di cui al presente articolo ammesso ricorso al Collegio degli Arbitri e dei Revisori dei Conti, entro giorni sette dalla notifica dei medesimi provvedimenti. Il Consiglio pu approvare un Regolamento procedurale delle sue sedute. Il Segretario presenzia alle sedute con parere consultivo. In sede di Assemblea, i Soci possono essere rappresentati anche con delega scritta. Il delegato deve essere un Socio e pu esercitare fino ad un massimo di 5 deleghe regionali, elevabili a 15 se riguardanti Soci di pi regioni. Stessa procedura, per le deleghe internazionali, fino ad un massimo di 5 deleghe nazionali e di 15 se riguardano pi nazioni. Il parere eventualmente espresso dal Collegio degli Arbitri e dei Revisori dei Conti, nelle sedute del Consiglio e dellAssemblea, viene verbalizzato ed inserito negli atti della seduta stessa. Il parere vincolante, se espresso allunanimit dai membri del Collegio presenti.

Art. 9.

Art. 10.

Art. 11.

Art. 12.

Art. 13. Art. 14.

Art. 15.

Art. 16.

Nellesercizio delle funzioni di cui allart. 8 dello Statuto, il Segretario pu nominare Vice Segretari Regionali o Nazionali, con deleghe operative specifiche e mandati particolari, i quali trasmetteranno periodiche relazioni informative. Il potere di nomina si estende anche alla revoca. Delloperato dei Vice Segretari sar responsabile il Segretario stesso, che ne risponder al Consiglio. Il Segretario risponde personalmente degli atti eseguiti nelle funzioni di Tesoriere.Il Segretario presenta al Consiglio la relazione programmatica ed il Bilancio consuntivo per lapprovazione.In sede di Assemblea , relazione e Bilancio vengono presentati dal Presidente e dal Segretario, in modo congiunto. Il Bilancio si riferisce allanno sociale. Il Bilancio e tutti gli atti contabili dellAssociazione devono essere sottoscritti dal Collegio degli Arbitri e dei Revisori dei Conti prima di essere presentati in sede di Assemblea, per la loro approvazione. Il Bilancio da presentarsi per il rinnovo del riconoscimento dellAssociazione, potr avere anche la firma di uno solo dei membri del Collegio , purch a nome e per conto dello intero Collegio. A tale scopo il Collegio elegge, al suo interno, un Presidente. LAssemblea dei Soci, quale operazione preliminare, elegge un Ufficio Elettorale di tre membri , che procede a regolamentare le operazioni di voto ed a redigerne il verbale. Il presente Regolamento esecutivo stato predisposto dal Consiglio Direttivo, attraverso una commissione consiliare, in data 17 marzo 1999, ed stato approvato dallAssemblea Ordinaria dei Soci in data 8 maggio 1999. Dellesito e delle modalit di votazione fa fede laccluso verbale.

Art. 17.

Art. 18.

Interessi correlati