Sei sulla pagina 1di 2

Sped. in a. p. art. 2 comma 20/c Legge 662/96 Fil. di CT - Iscriz. n. 2/96 Reg. stampe Trib.

Caltagirone 09/07/96 ccp 000013264957 - Stampa: GC - Caltagirone - Tel. 34132


Dir. Responsabile: Francesca Maria Iudica Via S. Stefano, 102-104 - 95041 Caltagirone - Tel. 0933 22275 - Cell. 338 4769839 - Periodico Mensile: Giugno n. 4

IL TEMPO SENZA TEMPO

Fermatevi e sappiate che io sono Dio (Sl 45). Non facile fermarsi. Non facile vivere la solitudine e il silenzio fuori e dentro di noi. Eppure sono condizioni necessarie per vivere il tempo, per cambiare il modo disordinato con cui talora stiamo nel tempo, per riconoscere la signoria di Dio sulla nostra vita e sulle nostre azioni che, per quanto buone e giuste rimarranno un vano agitarsi se non sono ancorate in Cristo: Chi rimane in me fa molto frutto Ai fratelli agitati per le varie occupazioni la saggezza dei padri del deserto suggeriva: Siedi nella tua cella, cio calmati, rifletti. Marta rimproverata da Ges, non certo per la sua sollecitudine, quanto per non sapersi fermare in ascolto ai piedi di Ges, come Maria: Marta, Marta, tu ti preoccupi e ti agiti per molte cose, ma una sola la cosa di cui c bisogno. Maria ha scelto la parte migliore che non le sar tolta (Lc 10,41). Nella calma interiore, nel sapersi fermare, il tempo diviene tempo fecondo di conversione, di pace interiore e di comunione profonda nelle relazioni. Lascolto di s, degli altri, di Dio trasforma il vivere superficiale in vivere consapevole. Dice Isaia: Nella calma sta la vostra salvezza, nellabbandono fiducioso la vostra forza (Is 30,15). Labbandono fiducioso in Dio ci consente di non lasciarci sopraffare e di mai disperare. Sperimentiamo il limite, la caduta, ma ancor pi la forte fiducia che ci fa dire : Oggi, ricomincio!.
BUONE VACANZE
nella ricerca di un tempo di silenzio e di deserto; nellascolto della Parola di Dio; nella riscoperta del dono della fede.
(Gv 15,5).

TROVA IL TEMPO
Trova il tempo di pensare la fonte di energia. Trova il tempo di pregare il pi grande potere sulla terra. Trova il tempo per giocare il segreto delleterna giovinezza. Trova il tempo per amare il privilegio dato da Dio. Trova il tempo di leggere la fonte della saggezza. Trova il tempo di essere amico la strada della felicit. Trova il tempo di fare la carit la chiave del paradiso.

(Beata Teresa di Calcutta)

UN RISTORO DELL'ANIMA
In un periodo come il nostro caratterizzato dal secolarismo e dal materialismo gli Esercizi spirituali sono un grande ristoro dellanima, una scuola di educazione umana e di formazione cristiana. Lo ha detto il Card. Salvatore De Giorgi parlando allAssemblea della Fies. Inoltre ha aggiunto che gli Esercizi spirituali sono un tempo forte, privilegiato e particolarmente favorevole per lincontro con il Padre che ci conduce nel deserto e ci attira a s con la forza del suo Spirito. Con questa consapevolezza lOasi S. Cuore organizza due corsi di Esercizi Spirituali per tutti coloro che desiderano fermarsi per destare o ridestare, accendere o riaccendere lo stupore per il dono della Fede. CALENDARIO DEI CORSI Famiglie: dal pomeriggio di gioved 29 agosto al pomeriggio di domenica 01 Settembre Tema: A partire dalla Porta Fidei Adulti: dal pomeriggio di gioved 05 al pomeriggio di domenica 08 settembre Tema: Signore, aumenta la mia fede Per informazioni e prenotazioni telefonare a Maria Iudica 093322275/3384769839

QUELLI CHE MI CERCANO MI TROVERANNO (Pro 8,17). Signore pregava SantAgostino mio Dio, mia unica speranza, non permettere che desista dal cercarti per stanchezza, ma sempre cerchi la tua faccia con ardore. Dammi tu la forza di cercarti, tu che ti sei fatto trovare e mi hai infuso la speranza di trovarti con una conoscenza sempre maggiore. Quando Cristo incrocia la vita di una persona, inquieta la sua coscienza, legge nel suo cuore, come accadde con la Samaritana alla quale dice Tutto quello che ha fatto (cfr Gv 4,29). Soprattutto fa sbocciare il pentimento e lamore, come avvenne per Zaccheo che d la met dei suoi beni ai poveri e restituisce il quadruplo di quanto ha frodato (cfr Lc 19,8). Cosi anche per ladultera che non giudicata ma esortata a condurre una nuova esistenza libera dal peccato e per la peccatrice alla quale Sono perdonati i suoi molti peccati poich ha molto amato (Lc 7,47). Lincontro con Cristo sconvolge storia e progetti personali, cambia la vita, la persona e, a volte, anche il nome, nellidentit pi profonda, come stato per Pietro e Paolo, e come avviene ancora oggi. CRISTO CAMBIA LESISTENZA SODDISFA PIENAMENTE OGNI DESIDERIO, SUPERA OGNI ATTESA. Cristo venuto per incontrare e salvare luomo: Sono venuto perch abbiano la vita e labbiano in abbondanza (Gv 10,10). Come condizione, per, esige la fede con la quale ci si abbandona in Lui anche nei momenti pi tristi e pi bui, certi di non essere soli e di essere follemente amati. Bisogna credere al Dio delle lunghe notti, al Dio dei giorni neri. Questo Dio, nellincrocio pi oscuro, ti afferra la mano e ti dice: Sono qui!(C. Wagner). questa certezza che spinge la creatura a donarsi a Dio con tutto il proprio essere e a fare ci che Dio vuole. E stato detto a ragione che lamore a nulla amato amar perdona (Dante)., cio non permette, a chi amato, di non riamare a sua volta. Oggi Cristo continua a camminare accanto a noi lungo i sentieri della storia, secondo la sua promessa: Ecco io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo (Mt 28,20). Cristo presente nella sua Parola: UNA PAROLA CHE CHIAMA, CHE INVITA, CHE INTERPELLA PERSONALMENTE, CHE CAMBIA LA VITA. presente sostanzialmente nellEucaristia, fonte di amore, di unit, di salvezza. Risuonano costantemente nelle nostre Chiese le parole di speranza e di vita che Cristo pronunci nella Sinagoga di Cafarnao: Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue ha la vita eterna e io lo risusciter nellultimo giorno Chi mangia la mia carne e beve il mio sangue dimora in me e io in lui (Gv 6,54-56). presente nel Fratello: Ho avuto fame ho avuto sete.. ero nudo malato pellegrino carcerato.. e voi mi avete aiutato. Qualunque cosa avete fatto al pi piccolo dei miei fratelli lavete fatto a me(Mt 25,31-46). presente nella Chiesa. Commentando la parabola del padre, prodigo di amore nei confronti del figlio, prodigo di peccato, S. Ambrogio dice: Alzati, vieni di corsa nella Chiesa: qui c il Padre, qui c il Figlio, qui c lo Spirito Santo. Il Padre ti corre incontro, ti abbraccia, ti si getta al collo per toglierti dalla nuca il giogo della schiavit e imporre sul tuo collo un dolce giogo. Per mezzo della chiesa Cristo offre a tutti i peccatori una porta di speranza, una tavola di salvezza. A tutti coloro che nella fatica di ogni giorno cercano il Signore con cuore sincero, la Chiesa assicura con le parole della Scrittura: Chi cerca trova, a chi bussa sar aperto (Lc 11,10). E con il salmista non si stanca di ripetere Il Signore vicino a quanti lo invocano, a quanti lo cercano con cuore sincero (Sl 144,18). Dio, tu che hai detto: NON MI CERCHERESTE SE NON MI AVESTE GIA TROVATO, donaci di cercarti sempre, NELLA SPERANZA DI CONTEMPLARE UN GIORNO IL TUO VOLTO.
(David M. Turoldo).

CHI CERCA TROVA