Sei sulla pagina 1di 11

IL SEGRETO DEL CONTATTO

di Giovanni Leanti La Rosa

Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Scopri il potere che hai nelle tue mani e cosa il massaggio pu fare per te, con risultati immediati. Perch il massaggio non solo piacevole, ma risponde a un'esigenza siologica innata

Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Giovanni Leanti La Rosa Siciliano di nascita e milanese d'adozione, Giovanni Leanti La Rosa stato contadino, studente universitario di lungo corso (si laurea prima in Scienze Agrarie e poi in Medicina e Chirurgia), docente di scienze dell'alimentazione e dietetica, medico olistico e formatore di massaggiatori e operatori del benessere in tutto il mondo. Specialista in medicina termale, idrologia, talassoterapia e climatologia, studioso di tecniche antistress e di massaggio orientali e occidentali, il dottor Leanti La Rosa elabora il suo Metodo negli anni 80. Nasce cos il Massaggio Antistress Metodo Leanti, brillante sintesi della sua decennale esperienza nella cura delle patologie da stress e nella pratica del massaggio come strumento di cura e di prevenzione. Una tecnica di massaggio incredibilmente attuale e innovativa per trattare i disturbi da stress che aiggono ormai un po' tutti, in questi tempi cos frenetici e mutevoli.
Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Il viaggio
Voglio svelarti il segreto che ha dato inizio a tutte le mie ricerche, ai miei studi e alla mia pratica professionale nel campo del Massaggio. Quello che ti sto per dire ti sembrer impossibile, ma spesso la verit molto meno complicata di quello che pensi. Tu hai realmente, da sempre, un potere che hai sempre sottovalutato. Un potere che pu diventare la chiave per raggiungere quello stato di serenit e di benessere per goderti appieno la vita e arontare con soddisfazione le sde di ogni giorno. Sto parlando del grande patrimonio che hai a tua disposizione senza averci mai pensato: le tue mani! Inizia ad usarle con maggiore consapevolezza, presta attenzione alla miriade di impressioni che ti veicolano ogni giorno e preparati a scoprire il tuo potenziale nascosto, per migliorare la tua vita da subito grazie alle tue mani. Sei pronto per iniziare lavventura? E un viaggio che inizia da molto lontano, quando eri ancora poco pi di un fagiolino galleggiante nel liquido amniotico.

Il tatto e il bisogno di contatto di tutti gli esseri viventi Il tatto il principe dei tuoi sensi. Da esso dipendono la coscienza di te stesso e la percezione del mondo intorno a te.Il tatto ti d il senso della profondit, dello spessore e della forma delle
Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

cose che stanno al di fuori della tua mente e del tuo corpo. Il senso del tatto il primo a svilupparsi nell'embrione umano. A otto settimane, quando l'embrione dentro l'utero lungo appena tre centimetri, e non ha ancora occhi n orecchie, basta uno stimolo tattile come un super ciale soramento delle labbra del piccolo essere per provocare l'allontanamento della sua testa in segno di reazione. Secondo i principi dell'embriologia, una funzione vitale tanto pi importante quanto pi precocemente si sviluppa. Quindi il bisogno di contatto (o di stimolazione tattile) un bisogno primario dell' L'embrione, ancora molto piccolo nella cavit uterina, immerso nel liquido amniotico, e non viene a contatto con le pareti dell'utero. Riceve dunque una stimolazione tattile molto leggera attraverso i lenti movimenti del liquido amniotico stesso.

Nell'utero lembrione riceve i primi massaggi


In questa prima fase della vita intrauterina, l'embrione sperimenta un continuo e dolce idromassaggio, che non si arrester neanche di notte, quando la mamma, dormendo, con la sua respirazione lenta e ritmica lo culler dolcemente.

Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Dal secondo mese di gravidanza in avanti l'embrione, poich cresce pi rapidamente della cavit uterina, la riempie completamente. Verso l'ottavo mese la stimolazione tattile

non viene pi prodotta dall'acqua, ma dalle morbide pareti muscolari dell'utero. E l'idromassaggio si trasforma in un vero e proprio massaggio ritmico, profondo e avvolgente. Anche se non ricordiamo l'ultimo mese di gravidanza, la nostra pelle se lo ricorda, eccome. Il futuro dell'adulto, i suoi comportamenti, le sue scelte, il suo star bene o star male sono legati a queste forti esperienze prenatali. Dopo la nascita il neonato ha ancora bisogno di contatto! Alla nascita, sul bambino incombe l'angoscia della perdita denitiva della vita intrauterina dove, cullato e massaggiato giorno e notte, ha vissuto riparato, senza mai sorire n la fame di cibo, di acqua, di aria, n il caldo o il freddo. Da neonati, al primo respiro, tutti noi abbiamo rivissuto la biblica cacciata dal giardino dell'eden, e con essa la prima e pi importante esperienza di separazione, di perdita di sicurezza e del senso di completezza derivante dall'unione intima e perfetta con la madre. Quando diventiamo adulti, cerchiamo di colmare questo bisogno di contatto sico, in parte attraverso rapporti aettivi e sessuali, in parte cercando altre fonti di graticazione. Ebbene: una delle risposte pi valide ed ecaci il massaggio.
Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Leggi cosa scrive Frderick Leboyer, il famoso ginecologo francese acceso sostenitore del massaggio per i neonati: Bisogna nutrire i piccoli. Non vi sono dubbi. Non solo il loro ventre, ma anche la loro pelle. E inoltre, in questo oceano di novit, d'ignoto, bisogna fargli riprovare sensazioni passate. Che sole, per ora, possono indurre uno stato di pace, di sicurezza. Questa pelle, questo dorso non hanno dimenticato. Essere portati, cullati, carezzati, essere tenuti, massaggiati, sono tutti nutrimenti per i bambini piccoli, indispensabili, come le vitamine, i sali minerali e le proteine, se non di pi. Se viene privato di tutto questo e dell'odore, del calore e della voce che conosce bene, il bambino, anche se gono di latte, si lascer morire di fame. Rileggi lultima frase... E scioccante, non vero?

Senza contatto non c salute La stimolazione tattile, per la sua ormai dimostrata funzione vitale, essenziale per la salute sica e psichica delle persone di ogni et.
Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Il bisogno di contatto sico e di stimolazioni rimane costante per tutta la vita. Da piccoli essenziale, in quanto ci permette, tramite il contatto con la mamma, di sapere chi siamo, che esistiamo, e di distinguerci via via uno dall'altro, cio di riconoscerci. La necessit di contatto epidermico resta un bisogno costante anche quando si diventa adulti. Resta il momento emotivamente pi carico di ricordi ancestrali e di graticazioni. E' sempre il punto di partenza per la nostra individuazione come persone. Il reale e straordinario potere curativo del massaggio Il massaggio, a prescindere dalla motivazione per cui viene fatto, sempre ecace. Ma per capire veramente la profondit, la sua reale forza curativa, non bisogna fermarsi a valutare semplicemente gli eetti immediati sici e meccanici.

E innegabile che il massaggio stimola i riessi nervosi, migliora la circolazione sanguigna e linfatica, tonica e rilassa i muscoli. Sono tutti aspetti certamente importanti, ma non in grado di spiegare e giusticare la reale portata curativa di questo prodigioso strumento. Perch il massaggio ecace ? In che cosa consiste quel "quid" del massaggio che sembra cos poco intuibile direttamente?
Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Perch il massaggio pu portare a guarigioni miracolose? Perch cos ecace in tutte le patologie psicosomatiche? Perch facilita il sonno, lenisce il dolore e fa scomparire le paure, le angosce, le ansie? La risposta proprio nel contatto... Attraverso il contatto, penetrante e avvolgente, la mano parla alla nostra pelle, che non ha dimenticato il caldo e aettuoso abbraccio dell'utero nell'ultimo mese di gravidanza. Il contatto del massaggio scatena nel nostro inconscio il ricordo della vita prenatale, mai dimenticato dalla pelle del bambino che dentro ogni adulto.

Ecco qual il segreto del contatto! La mano che massaggia ci guida al felice ritorno, e durante il tempo in

cui sentiamo il contatto tutto rivive come allora: ogni organo ritrova il suo ritmo e la sua siologica funzione.
Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Il corpo intero ritrova l'armonia di quei tempi perduti e con essa riacquista il primitivo benessere psicosico.

E linizio di un nuovo viaggio verso un futuro migliore, alla riscoperta della forza guaritrice del contatto con i nostri simili e con le forze pi

antiche e sacre della Natura ( sole, mare, acqua, cibo sano e scambi energetici con persone che condividono gli stessi valori ( amore per se e per il prossimo, conoscenza e consapevolezza).

Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri

Nella mia vita scoprire il segreto del contatto ha significato guarigione, benessere, relazioni stimolanti con persone che condividono i miei interessi, fino a diventare la mia professione e oggi la mia missione che condivido con i miei allievi e i loro clienti. Ma se lo desideri, anche tu puoi scoprire il potenziale nascosto nelle tue mani, come hanno fatto migliaia di persone che hanno seguito i miei corsi in Italia e allestero . Come? Molto semplice: mai come adesso il caso che ti dica... CONTATTAMI su skype Leanti La Rosa Giovanni o mio cell. 3931821092 o scrivendo a info@scuolamassaggio.it e/o approfondisci le tue conoscenze sul Massaggio metodo Leanti sul sito della Scuola Europea del Massaggio http://www.scuolamassaggio.it/index.html Sar a tua disposizione per una consulenza personalizzata, assolutamente gratuita, nel corso della quale ti indicher, sulla base delle tue necessit e desideri, i cento modi in cui il massaggio pu migliorare, da subito, la qualit del tuo lavoro, della tua vita e delle persone con cui vieni in contatto.
Nel mondo doggi siamo connessi con tutto e con tutti, ma sconnessi da noi stessi. Grazie al tatto ci possiamo riconnettere con i nostri bisogni vitali e con quelli degli altri