Sei sulla pagina 1di 33

SANDS FROM MARS ISSUE 19

NUMERO DEDICATO AD HALLOWEEN, A SAMHEIN AL DIA DE LOS MUERTOS E A TUTTO QUEL CHE CE DIETRO IL VELO DELLA CONOSCENZA E DELLA REALTA E DELLALDILA. SOMMARIO I MISTERI FERRARESI ANTICHI E MODERNI IL MISTERO DELLA DAMA BIANCA LA CASA DEL LUPO MANNARO FERRARA CITTA DI MISTERI EL DIA DE LOS MUERTOS WALKING DEAD CORSI DI SOPRAVIVVENZA AGLI ZOMBIE FARSI IL BAGNO E RITROVARSI ZOMBIE ?? ODDITIES RITROVATO UN ANIMALE MORTO SCONOSCIUTO MEGLIO NON SPECCHIARSI LE ORIGINI DI HALLOWEEN SAMHEIN EDITORIA FUTURISTA TANTI FERRARESI NEL NUOVO LIBRO MANIFESTO EDITO DA CARMELINA ZAIRO FERRANTE SU RAI NEWS 24 NUMERI ARRETRATI DI SANDS FROM MARS ED AGGIORNAMENTI

I MISTERI FERRARESI ANTICHI E MODERNI

BARTOLOMEO CHIOZZI DETTO IL CHIOZZINO La figura storica di Bartolomeo Chiozzi, secondo alcune fonti situata verso la seconda met del 1400, in piena corte e La sua umile casa situata sotto il volto ora chiamato del Chiozzino,

che sincrocia con via Ripagrande, e che allora era al numero 0 del vicolo della fornace, di cui ancora oggi si pu vedere ciminiera, pi volte rifatta nei secoli, e dove si cuocevano le ceramiche ed i mattoni per ledilizia, e che ha co ancora per diverso tempo arrivando fino ai primi anni del 1900.

Ingegnere idraulico di enorme bravura, aveva contribuito a diversi lavori, per drenare lacqua piovana della citt che in ce provocava delle sorte di stagnanti pozze dacqua, risanare alcune zone dove erano ridotte quasi a paludi, nonc arrivare lacqua in diverse parti della citt che non possedevano un pozzo. Via degli Adelardi, anticamente si chiamava proprio via del gorgadello perch via era una specie di piazzola ancora esis lacqua piovana non pi ristagnante veniva inghiottita da una feritoia per il drenaggio e che quindi formava un gorgo nello scorrere sottoterra.

Ridotto quasi alla povert pi estrema, a causa della spietata concorrenza di chi era entrato molto pi di lui nelle grazie de che disponeva quindi di mezzi economici in grado di anticipare le spese per i materiali occorrenti, la sua fama ulteriormente oscurata da un aspetto fisico del tutto sgradevole, e dalle sue maniere non proprio gentili Sopravviveva, dunque delle poche monete che riusciva a raggranellare grazie a certi infusi derbe e pomate contro vari m riusciva a produrre. Nel tornare verso casa propria dalle lunghe passeggiate che amava fare per non pensare al suo triste destino, passava sempr ad un palazzo, ora situato al numero 29 di via Ripagrande e dove spesso si perdeva nel sogno di poterci abitare

Si dice che un giorno intorno al 31 ottobre, abbia trovato il portone aperto, e come rapito da una forza misteriosa che lo g sarebbe quindi giunto, in soffitta o in cantina (essendo una leggenda spesso ci si trova di fronte a delle contraddi dove in un angolo vi era un baule molto grosso, che conteneva oltre a diversi oggetti degni di un mago alchimist grimorio. Sulle prime, non cap minimamente cosa vi fosse scritto, ma poi ebbe come una specie di illuminazione, e cominci a comp significato, perfettamente. Ne trasse quindi un incantesimo, con cui chiam Mefistofele il 29 novembre ( lanno, putroppo rimane incerto pare il 14 Il diavolo quindi gli apparve sotto le sembianze umane, ma di un essere tanto magro da essere sopranominato al Mag accompagnato da un gatto certosino, che gli promise ricchezze, donne e successo per ventanni, ma che allo sca mezzanotte sarebbe poi tornato alle sue sembianze naturali, per prendergli lanima. Questo Diavolo non lo lasciava mai solo bench le persone non amassero la presenza di questa persona cos strana e clau sempre coperto di un saio con il cappuccio nero, per nascondere il pi possibile il suo aspetto cos spettra Bartolomeo acconsent e per ventanni pot godere di fama, donne e denaro in maniera tale da potersi comprare il palazzo sempre sognato di via Ripagrande, ma la sua mania di grandezza e la vicinanza di questo strano servo, comincia girare strane voci sul suo conto, specie quando dopo qualche anno essere diventato lingegnere idraulico nume tutta lEmilia, accett la sfida di costruire un ponte sul Po, nel giro di tre giorni, assolutamente impensabile ed im

anche adesso; lui vi riusc con laiuto del Diavolo, in una sola notte, vincendo una somma enorme, ma attirandos pi le ire della gente che lo vedeva avvolto dal fumo di zolfo. Riusc comunque grazie alle sue conoscenze nel casato dEste a non essere processato per stregonerie. Quando arriv il fatidico giorno in cui avrebbe dovuto onorare il patto con Mefistofele, lo allontan ancora sottoforma del Magrin, con una scusa, mandandolo si dice a Comacchio, per prendergli delle erbe che gli servivano per la E quando questi torn ormai a tarda sera, il mago lo vide dalla finestra che stava imboccando la strada, quindi si diresse di c la vicina chiesa di S.Domenico, e vi entr un attimo prima che la campana suonasse lultimo rintocco della me Il Diavolo scornato, si gir e diede una tremenda pedata contro la colonna del portone dentrata e scapp a gambe levate dallacqua santa del prete che stava benedendo i presenti.

Il Diavolo quindi cerc di sfuggirgli dirigendosi al vicino paese di Barco, ma qui vi rimase intrappolato per leternit, e do adesso nelle giornate ventose di novembre si sentono i suoi lamenti e urla di rabbia, divenendo cos lUrlon d

Nota 1 La soffitta o la cantina, quindi lalto ed il basso, potrebbero essere simbolico in quanto nellalchimia e nella magia, lalto e significano le energie che provengono dalla divinit o dal Demonio, ma anche il potere del cielo e quello del richiamati in una volta sola ad energizzare un oggetto o un particolare rito. Nota 2 da notare la particolare assomiglianza tra gli eventi del mago Chiozzino e quelli che vennero poi riportati nel libro di G Faust quasi 4 secoli dopo questi avvenimenti.

IL MISTERO DELLA DAMA BIANCA

Questa storia riconducibile pi ad una leggenda urbana che ad un fatto veramente accaduto, risale alla fine degli anni 70 ne esistono pi versioni, di cui almeno una volta nella vita si sentito parlare. linizio sempre simile: un ragazzo oppure tre ragazzi stanno andando verso i lidi Ferraresi quando sul calare del tramonto poche ore dallalba, vedono una ragazza sempre vestita di bianco che fa lautostop al bordo della strada.

La prendono a bordo e nel cercare di fare conversazione le fanno qualche domanda tipo: da dove vieni? Sei di queste pa Prima versione: La ragazza rimane in silenzio alle domande, limitandosi a qualche gesto della testa, come se fosse muta, per poi fare u agghiacciante allavvicinarsi di una curva, dove poi si scoprir che la ragazza morta in un incidente, in quel m preciso scompare dallauto senza lasciare traccia. Seconda versione:

La ragazza fa amicizia con i ragazzi, passano insieme tutta la sera, poi quando il momento di salutarsi, la dama bianca si gi nello stesso punto dove stata trovata, e quando le viene chiesto se si potranno rivedere lei risponde che la t sempre l. La sera dopo pi o meno alla stessa ora di quella precedente, cercano lungo la strada la ragazza che sembra non esserci, po scesi dallauto si accorgono che a terra, proprio nel posto dove avevano raccolto la sconosciuta la sera prima, c con una fotografia che rappresenta proprio la stessa bellissima ragazza che sarebbe morta molti anni prim Terza versione:

In questa versione la ragazza dopo aver fatto amicizia con i tre ragazzi sembra prendere in simpatia uno in particolare di lo essersi appartati passano una notte damore, (a volte in un piccolo bosco, a volte in una strana casa dove lei dice ma dove sembra disabitata). Il ragazzo si addormenta e si accorge che vicino a se c un medaglione con la foto della ragazza. In un caso lui scopre che nel medaglione c la data di nascita e quella di morte della ragazza, nellaltro invece torna alla c sono stati, trovando i genitori, che tra le lacrime gli dicono che la loro figlia morta molto tempo prima in un stradale.

Quarta versione:

In questultima versione, per dare unaria di concretezza e di credibilit ulteriore a questa leggenda urbana, la si vela di rom e di storia.

La ragazza porta strani abiti che sembrano di un altro secolo, sembra incuriosita dallauto del ragazzo e da tutto quello che v se per lei fossero cose sconosciute, poi dopo averlo portato nella sua casa antica, illuminata da candelabri e cand se completamente deserta di persone, i due fanno lamore e al risveglio il ragazzo si trova in un campo anzich della casa, e vicino a se trova un medaglione oppure un anello che lui riconosce essere della ragazza. Continua casa senza trovarla. Una volta in paese prova a chiedere se qualcuno conosce la ragazza di cui si sta innamora nessuno la conosce. Poi in modo fortuito vede un ritratto della ragazza sopra ad un camino, oppure in una chiesa e nel ritratto la ragazza porta qu medaglione o anello che lui ha ritrovato e la data riportata sul dipinto risale a diversi secoli prima.

Praticamente non c nessuno dai 30 anni in su che non giuri di conoscere qualcuno a cui successa una cosa simile, ma n fonti attendibili, quindi una bellissima urban legend.

Un caso francese che riguarda questo tipo di leggenda urbana.

Questa foto tratta da una versione spagnola in video su youtube Se volete sapere altro sui leggende metropolitane che sono state spacciate per eventi reali, anche molto in l nel passato, leggervi qualcosa su questo sito.

LA CASA DEL LUPO MANNARO In una casa costruita a fine ottocento nel paese di Gaibanella, vi vivevano tre sorelle ed un fratello dottore, la cui vita venne sconvolta da quella che era la normale routine da una serie di lettere che il quinto fratello sped loro da unaltra citt dove viveva.

Cercava di dire a loro che aveva dei problemi a concentrarsi durante il giorno sebbene la notte dormisse profondamente, e che sentiva di avere peccato anche se non sapeva in che cosa o come. Sembrava quindi un problema di fede essendo lui fervente cattolico, ed invece i problemi proseguirono acuendosi sempre pi e costringendolo nelle notti di luna a piena a comportarsi in maniera violenta e totalmente fuori dal suo controllo, dove urlava, latrava e mordeva chiunque. Pare poi che la sua malattia, adesso conosciuta e chiamata licantropismo, una rarissima patologia di origine psitica, che costringerebbe le persone ad atteggiamenti simili a quelli del lupo, o comunque delle belve selvatiche. Oggi viene considerata come una patologia talmente rara da far sorgere dei dubbi sul fatto che sia o meno frutto della fantasia della narrativa oppure che sia spiegabile con altri tipi di schizofrenia. Non si hanno fonti certe sugli eventi che successero dentro alla casa n nel paese vicino, per prima che essa venisse completamente restaurata si poteva sentire allinterno delle sue stanze la pesantezza di chi vi aveva vissuto anni di tensione e orrore. Nulla si sa di cosa avvenne poi alla famiglia in questione, poich alla fine si stabilirono in unaltra citt lontana da Ferrara, forse nella speranza di trovare almeno

al di fuori di quelle mura un po di quella pace che non poteva esservi allinterno. FERRARA CITTA DI MISTERI

Nella citt di Ferrara veramente non manca nulla a colui che vuole seguire le vie del mistero, dalla mummia di Ercole di Ca senza pace, nella seconda met del 1400 (come quella dellomonimo film) che si aggir per i vicoli del centro per avere sepoltura e potersi cos ritrovare con la propria testa seppellita divisa dal corpo, abbiamo avuto fantasmi di tutti i tipi che abitano nelle vecchie case di via della Paglia, Borgo di sotto e vie adiacenti, abbiamo avuto pare, anche la visita del futuro C Tepech o Conta Dracula come pi conosciuto, che venne a visitare la nostra citt alla corte Estense e che conobbe anche f veneto che nel caso specifico di Azzelino II chiamato limpalatore da cui potrebbe aver imparato qualcosa che poi lo fece tristemente famoso e personaggio dei racconti di Bram Stocker.

Abbiamo avuto anche avvistamenti a centinaia nei nostri cieli di oggetti volanti non identificati e che alcune volte sono stati segnalati dalla stazione radar, abbiamo la testimonianza di parecchie persone su vari avvistamenti sulla citt di Ferrara e persino una specie di cerchio nel grano che si form tra i campi di granoturco incolti che si trovavano dietro a quello che ora il parco urbano, ma che allora (si parla del 1979) era campagna. Secondo antiche leggende, quando Lucifero cadde sulla terra dopo essere stato scacciato dal paradiso, divenne una palla di fuoco che urlando si and a schiantare sulla terra piantandosi nelle sue profondit. La descrizione della palla di fuoco con il suo urlo fa ricordare molto una meteora che cada sulla terra, e che forse poi le religioni hanno trasformato in racconto, per poterlo far comprendere meglio alle persone semplici di allora. Secondo altre leggende come quelle degli indiani Hopi, le meteore sono le anime degli antenati che cercano pace e giustizia per cose che sono rimaste incompiute durante la loro vita. Comunque la sia voglia vedere le meteore cadono molto pi spesso di quanto si creda e per nostra fortuna ci che vediamo come scia di luce ed il rumore che avvertiamo sono solo gli echi della materia che entra nellatmosfera e che spesso si disintegra prima di toccare il suolo.

Quella che ha solcato i cieli tra il 3 ed il 4 di settembre 2013 su tutta lEmilia Romagna e gran parte del veneto era probabilmente un bolide, ovvero un tipo di aerolite formato di roccia che si disintegrata quasi totalmente nellatmosfera, ma di cui rimasta della polvere incandescente che ha dato spettacolo di se, facendo fermare molte persone per le strade e facendole rimanere annichilite.

EL DIA DE LOS MUERTOS Il sottile velo che divide i due mondi, il nostro e quello metafisico in certi periodi dellanno entrano in contatto con lassottigliarsi di questo muro invisibile ed esattamente questo succede tra la notte del 31 ottobre ed il 1 novembre, questo periodo dellanno viene chiamato Samhein o che i pi conoscono sotto il nome di Halloween. In questo periodo che in America dura da 4 a 7 giorni, e si conclude nella notte del 31 ottobre, ha radici pi antiche del popolo americano stesso, infatti deriva da un misto di celebrazioni Olandesi, Inglesi e celtiche ma anche da rituali dei pellirosse dove nel periodo della luna piena che cade in ottobre e che quindi cambia sempre data, si mascheravano da morti, in quanto le anime inquiete cercavano vendetta presso i vivi, ma se avessero trovato solo dei loro simili, le loro ire si sarebbero placate rinunciando per sempre alla vendetta. Per i messicani esiste una leggenda vecchia quanto il mondo, in quanto non si sa in quale periodo sia la sua nascita e che racconta di un ragazzo molto giovane e stupido che nel periodo des los muertos che si conclude nel dia de los muertos e cio il 2 di novembre, si rifiuta di girare per la citt vestito da morte, canzonando chiunque incontri. Molti gli dicono che fa male a non fare come gli altri e che si potrebbe pentire del suo gesto, ma lui imperterrito continua a fare di testa sua.

Entra in un bar e mentre tutti si divertono e si offrono da bere lun laltro, lui si siede solo ad un tavolo, rifiutando qualsiasi compagnia. Ad un tratto qualcuno vestito da scheletro gli si avvicina chiedendogli se pu sedere al suo tavolo, il ragazzo rifiuta, ma dopo un ulteriore insistenza lui acconsente a patto che lo sconosciuto non parli, e non voglia nulla da lui. Lo scheletro Non mi offri nemmeno da bere? Il ragazzo Non ci penso nemmeno! Se non hai soldi, sono affari tuoi! Lo scheletro Ma non sai che oggi dovresti essere gentile con chi vestito come la morte? Il ragazzo E perch mai dovrei farlo? forse scritto da qualche parte? Lo scheletro certo che no, ma sarebbe buona educazione oltre che un atto intelligente da parte tua! Il ragazzo E perch mai, intelligente?

Ti sembro forse stupido? Lo scheletro Questo no, ma neanche tanto scaltro! Dai offrimi da bere e ti racconter la storia del giorno dei morti! Il ragazzo Ma nemmeno per scherzo! Non mi interessa, voglio stare solo! Lo scheletro te la racconter lo stesso! In questi giorni il mondo dei vivi e dei morti si confondono tra loro, e la morte finalmente pu riposarsi. Pu girare in mezzo agli esseri umani come chiunque altro e nessuno ne avr paura. Dopo tutto lodio, il rancore e il dolore finalmente pu riposarsi e vivere in mezzo agli uomini. Sei sicuro di non volermi offrire da bere? quasi mezzanotte! Il ragazzo Ti ho gi risposto di no, e non voglio nemmeno sentire questa stupida storia! Lo scheletro manca davvero poco a mezzanotte e domani non sar pi festa! Il ragazzo meno male! Non ne potevo pi di tutte queste facce da cadavere in giro! Lo scheletro la storia dice, che la morte quella sera grazier qualcuno in quanto sar in riposo, purch questo faccia qualcosa per lei, anche un gesto semplice! Il ragazzo come offrire da bere, immagino! Sempre l cadi, eh? La pendola suona mezzanotte Lo scheletro sei stato proprio stupido ragazzo, avevo deciso di graziarti, perch oggi avresti dovuto morire, ma tu non hai voluto nemmeno offrirmi da bere e mi hai trattato male fin dallinizio. Ho provato a farti capire, ma tu non hai voluto, cos ora devo portarti con me!

Alla mattina quando il bar chiude, il proprietario trova il corpo del ragazzo, chino sul tavolo morto, ed esclama: sarebbe bastato un piccolo bicchiere di vino, per mandare via la morte! Alcune immagini di persone riccamente truccate per la festa messicana.

Per i messicani diventa quindi un modo di esorcizzare la paura della morte e di farsela amica per un giorno, di rispettare i propri defunti.

WALKING DEAD Come nellomonimo telefilm, pare che in Indonesia i morti camminino davvero, come sembrerebbe mostrare questa foto che ha fatto il giro del mondo.

A Toraja sembra che i morti riescano a camminare grazie ad un antichissimo e segretissimo rito, che renderebbe possibile far muovere quasi autonomamente le persone morte. Nelle credenze di questo villaggio, perch sembra che solo l abbiano queste leggende, pare che ci sia quella Che tutte le persone diverrebbero zombie (ovviamente loro non li chiamano cos) ogni defunto deceduto, per qualsiasi motivo, e che grazie a questo antico rito, si potrebbe ridare a loro una parte della loro memoria base, cio quelle cose che si imparano e che il corpo fa autonomamente senza doverci pensare prima: camminare, muoversi, respirare ecc. la povert della maggior parte di questi abitanti purtroppo li costringe a tumulare i loro parenti defunti in fosse, momentanee, poi quando la vera tomba viene finita in maniera decorosa, si risveglia il morto quel tanto che basta per farlo camminare da solo fino alla tomba dove riposer in pace per sempre e soprattutto non alimenter rabbia verso i propri cari che lhanno deposto in un luogo non adatto. Il Manene un rito che viene eseguito ogni tre anni, dove si risvegliano i morti e gli si cambia loro i vestiti.

Quando una persona muore, gli viene fatto un processo di mummificazione atto a preservare il corpo, quindi viene messo una teca di vetro in attesa che la sua tomba sia pronta, quando questa sar ultimata, al defunto verranno cambiati i vestiti e verr fatto sfilare per il villaggio, insieme a tutti quelli che ancora non hanno avuto una dimora dignitosa, poi chi ancora non possiede lultima casa ritorner nella sua teca per altri tre anni.

Lorigine del rito risalirebbe ad unera lontanissima in cui uno sciamano avrebbe ordinato ad un morto di Raggiungere da solo la propria teca perch non vi erano pi parenti in vita, quindi esso si sollev in piedi E cammin fino alla tomba. Il rituale serve dunque a ricordare questo antico racconto, e le persone riportate in vita sembrerebbero sempre sorrette da qualcuno e quindi non in grado di rimanere eretti da soli, n tantomeno in grado di camminare.

Nel caso invece si tratti di bambini, il comportamento di rispetto verso questo tipo di defunti del tutto diverso: infatti nel caso che muoia un bambino, esso viene sepolto in un albero che viene intagliato e lavorato in modo da ospitare degnamente il corpo e poich gli indigeni credono che i bambini non abbiano ancora lanima, allora lalbro allungandosi verso il cielo, porter i bambini con lui che continueranno a giocare per sempre. Il "passieeiran" cos viene chiamato questo rito, molto importante per gli abitanti di questo villaggio, che tengono in considerazione i morti, come se fossero ancora vivi. Le loro capanne fatte a forma di barca sono molto simboliche

In quanto la barca per tantissime popolazioni antiche, non rappresentava solo loggetto In s indispensabile per spostarsi e per potersi cibare, ma anche il modo per poter traghettare I propri morti nellaldil. Vivere dunque dentro ad una di queste case come vivere di continuo il passaggio del defunto nellaldil, in maniera continua e senza soluzione di continuit, per esagerare il senso della sottigliezza del velo che divide i due mondi.

Questi sono alcuni di quegli alberi tomba per bambini. Per gli adulti invece si va ad intagliare nel legno, che anche questo simboleggia qualcosa di costantemente vivo fino a formare un pupazzo con le sembianze del defunto, che viene poi dipinto e vestito come usav persona in vita. Lo status sociale della persona va ad influire sulla somiglianza pi o meno precisa di questo pupazzo, che nel caso poi la riesca in altri tempi a recuperare soldi, ecco che il pupazzo pu venir completato o perfezionato, il morto pu essere vestito con abiti pi degni e nel caso la tomba che gli si fatta fare dovesse essere migliore rispetto alla precedente durante il rito del menene il morto verr fatto sfilare fino alla sua ultima dimora, passando per tut del villaggio.

CORSI DI SOPRAVIVVENZA AGLI ZOMBIE

Nel South Jersey si raccolgono iscrizioni per un corso di sopravvivenza in caso di attacco di zombie, questo perch nel 2012 si era parlato della fine del mondo e in tutto il pianeta era sopravvenuta la paura che i morti potessero tornare. Ovviamente lanno scorso non successo nulla di tutto ci, ma ad ogni buon conto, semmai un giorno dovesse avverarsi con un po di ritardo il corso si propone di insegnare i metodi pi elementari per procurasi il cibo, depurare lacqua, accendere un fuoco ed altre cose da boys scout, per poi andare sulluso delle armi, lo smontaggio, la pulizia e del caricamento di un fucile con un una mano sola ( nel caso aveste perso un braccio) per poi arrivare alla razionalizzazione di un piano di spostamento nella citt, cosa evitare, le ore migliori per spostarsi. Inoltre ci sono delle lezioni puntate su come diventare un leader in una situazione post apocalittica, come dare gli ordini e farsi rispettare. Questo il sito

FARSI IL BAGNO E RITROVARSI ZOMBIE ?? Pare che farsi il bagno oggigiorno sia pericoloso, in quanto pare che degli innocui sali da bagno

Siano stati usati in modo improprio come una droga vera e propria con effetti devastanti sul cervello di chi li ha provati tanto da provocare non solo crisi irrefrenabili dira violenta, ma anche da spingere le persone ormai fuse di testa ad un cannibalismo spinto da prima verso le persone che hanno pi vicine, come le mogli, mariti, compagni ecc. poi si avventerebbero su chiunque gli capiti a tiro, come se si fossero trasformati negli zombie di Romero, tanto da aver fatto scattare una sorta di allarme zombie nella gente, forse anche spinta dai troppi film e telefilm sul genere, che stanno invadendo i programmi tv. Questi comuni Sali da bagno conterrebbero dei principi attivi che si chiamano cantinoni che avrebbero effetti imprevedibili sulla psiche umana, se usati come una droga qualsiasi. Pare infatti che vengano usati come smart drugs , ovvero droghe furbe, quelle cose che normalmente In vendita con un uso, possono averne un altro come droga e quindi non prescritte come reati di possesso o uso.

Il fatto che allapprodare di questi Sali da bagno in America sia seguito una serie di reati di assassinio legati poi al cannibalismo sfrenato e che i principali eccipienti del prodotto vengano da Haiti, hanno fatto pensare subito al Woodoo e agli zombie, facendo scoppiare il panico. Reagendo nel corpo umano come delle anfetamine, inoltre farebbe emettere dal cervello altre sostanze tra cui ladrenalina, che salendo a livelli incredibili darebbe una forza disumana alle persone, che ormai private dei pi basilari sensi ed inibizioni, non solo non rispondono se chiamati o se gli viene intimato di arrendersi, ma devono anche essere poi fermati solo con diversi colpi darma da fuoco al corpo o alla testa, proprio come se fossero gli esseri creati nella filmografia dellorrore. Il fatto poi che lorganizzazione contro lavvelenamento incauto con prodotti domestici, abbia registrato un aumento dai 300 casi normalmente registrati negli Stati Uniti in un anno, ai 3470 solo nel 2011 e quasi tutti dovuti allingestione o allassunzione in diverse maniere di Sali da bagno fa capire quanto il fenomeno stia prendendo piede in America. Nel 2011 ci sono stati diversi casi sia negli Stati Uniti, Cina, in Gran Bretagna, ma anche in Italia ricollegabili allassunzione di questi Sali da bagno, che non si restringono ad una marca o due, ma alla stragrande maggioranza dei prodotti del genere. In pi il basso costo per procurarsela non fa che aumentare la richiesta, anche se poi gli effetti sono disastrosi. In Cina forse c stato il caso pi spaventoso, in quanto nella citt di Wenzhou, lautista di un autobus senza nessun motivo avrebbe fermato il mezzo bruscamente, poi uscito di corsa, sarebbe saltato sul cofano di un auto,

E dopo aver distrutto il parabrezza a mani nude si sarebbe avventato sulla ragazza al volante, mordendole la faccia a strapp lembi di carne e pelle. Allesame tossicologico luomo sarebbe stato trovato in stato debrezza, ma quale ubriacatura potrebbe Far commettere cose simili? Forse pi probabilmente aveva assunto i Sali da bagno come droga, con gli effetti gi riscontrati in altri casi. In alcuni casi, le persone portate allospedale in evidente stato confusionale gli stata riscontrata Una temperatura di 42 gradi e superiore, questo farebbe veramente bollire il cervello Riportandolo ai pi atavici istinti, come quello del cannibalismo. Non ci sono chiaramente soltanto questi Sali da bagno come unici colpevoli di questi atti di pazzia Ma sicuramente sono i responsabili di moltissimi di questi casi, anche perch sempre pi nuove droghe Vengono immesse sul mercato dopo aver sperimentato gli effetti sulle persone, estraendo solo gli ingredienti Necessari a far uscire di testa.

ODDITIES Se vi doveste trovare a Roma in piena crisi post bellica, dopo una terza o quarta guerra totale e Vi voleste saper muovere per la citt che potrebbe essere piena di zombie, eccovi la cartina dettagliata in un Caso del genere.

Su questo sito poi, potrete trovare la mappa pi affine alla citt in cui vi trovate, con ben segnati i cimiteri, gli ospedali e tutti quei posti che potrebbero generare zombie, ma anche i posti dove potersi rifugiare e anche qualche ristorante ( perch farsi uccidere a stomaco vuoto?). di seguiti potete trovare la mappa di ferrara, caso mai gli zombie arrivassero anche qui. (forse per gi troppo tardi!)

Ciccando su qualsiasi citt della mappa si pu ingrandire al punto da avere la cartina solo della citt in questione o parte di essa, in modo da sapere dove andare e quali posti evitare nel caso di un attacco zombie.

RITROVATO UN ANIMALE MORTO SCONOSCIUTO

Questo strano e bizzarro animale stato trovato morto sulle spiagge spagnole, e ancora adesso, non se ne capisce non solo la natura, ma nemmeno la specie di appartenenza, in quanto assomiglia a tutto, ma non somiglia a niente allo stesso tempo. Maria Sanchez che appartiene alla protezione civile delle Cuevas, avendolo do fronte ha affermato che: in vita mia non non mai visto nulla che assomigliasse a questessere! Non ho idea di cosa possa essere, davvero incredibile!

In effetti questo povero animale appare come una specie di serpente marino, ma possiede le corna, ha una coda Ma non certamente un pesce, ha un corpo ben delineato, quindi non pu essere il residuo ad esempio Del cervello delle balene (ambra grigia), ma nemmeno un crostaceo anche se sembra possedere almeno una chela.

Siamo dunque di fronte ad un animale patchwork, un po come lornitorinco? Il mistero permane.

Altre foto misteriose di altrettanti animali sconosciuti viventi in mare aperto.

Questo animale in realt dovrebbe essere un organismo simile al plancton, e lungo non pi di qualche millimetro ma come si vede dalla foto, questultimo cresciuto parecchio e non se ne conosce il motivo. Anche chiamato lunicorno del mare per unescrescenza a forma di corno, che lunica parte dellorganismo Dura e resistente, mentre il resto del corpo una via di mezzo tra la seppia e il totano come consistenza. Il video

Il blob marino del Cile. Questa massa enorme potrebbe essere ci che rimane di una gigantesca piovra in avanzato stato di decomposizione, una qualche secrezione di una balena, oppure un nuovo e sconosciuto organismo dei mari.

Un gigantesco calamaro trovato morto sulla spiaggia, e con una lunghezza che supera gli 8 metri. A Panama venne trovato lanno scorso, una creatura non identificata sulle rocce di una ruscello a Cerro Azul, la creatura sembrerebbe quasi una sorta di rettile, se non fosse per la colorazione.

Il video

MEGLIO NON SPECCHIARSI Lo specchio in molte popolazioni antiche un oggetto da cui tenersi alla larga, poich considerato magico, malefico o addirittura ideato dal diavolo stesso. Lo specchio o una superficie riflettente viene usata nella magia per poter divinare il futuro, e ne esistono di due tipi: lo specchio bianco che serve per seguire ci che sta facendo una persona a distanza. Lo specchio nero che serve per vedere nel lontano futuro ci che accadr. Nel primo caso lo specchio bianco pu essere sostituito anche da una bacile pieno dacqua pura di sorgente, da acqua demineralizzata oppure da un liquido altrettanto trasparente, che viene caricato uno specifico rituale, e da quel momento si pu vedere chiunque si voglia a distanza, senza che esso o essa se ne accorgano. una specie della lettura nella palla di cristallo, ma molto pi complessa e difficile sia da realizzare che da interpretare. Mentre per lo specchio nero si pu usare un bacile pieno dolio, o costruire uno specchio con legno, vetro e vernice debitamente caricati e ritualizzati in un modo preciso, dando cos la possibilit di vedere avanti nel tempo Una particolare situazione, o la vita di una persona anche di 50 anni. Lo specchio, quello che abbiamo tutti noi in casa in diverse foggie e dimensioni, sarebbe in grado secondo alcune credenze antiche russe, di assorbire lanima di chi vi si riflette.

Per i Persiani e per molti popoli delloriente come i Giapponesi, i Cinesi ed i Coreani, specchiarsi alla luce di una candela, mentre ci si spazzola i capelli attirerebbe i Demoni che prendendo le sembianze di chi vi si specchia, ne prenderebbe il posto uccidendo poi tutte le persone care a chi vi si riflesso in esso. Per altre popolazioni, lo specchio, non sarebbe nientaltro che una porta in un mondo parallelo al nostro, come nel libro Seguito di Alice nel paese delle meraviglie, Alice dietro lo specchio. Inoltre se ci si specchia di notte, al chiaror della luna, alla luce di una candela o al buio, ci richiamerebbe non solo fantasmi, ma anche altre creature maligne che attirerebbero la persona dietro lo specchio, imprigionandone per sempre limmagine e lanima nelloggetto. Nelle civilt del sol levante, un gran dolore, una morte violenta o gli ultimi respiri di una persona che stia morendo, che venissero riflessi in uno specchio, intrappolerebbe lanima della persona nelloggetto, dove per alla notte potrebbe uscirne per cercare vendetta. E se pensate che siano tutte fandonie, provate a pensare allultima volta che vi siete specchiati e provate a rifarlo e quando distogliete lo sguardo fatelo lentamente e continuando a seguire con gli occhi lo spostamento della vostra testa. Ci avete provato? Avete avuto la sensazione anche solo per un secondo che la vostra immagine non facesse esattamente ci che stavate facendo? Se non siete sul set di un ennesimo episodio del film the ring allora potete rasserenarvi poich quello a cui avete assistito Non altro che la capacit stereoscopica dei nostri occhi di vedere le cose in tre dimensioni. I nostri occhi per percepire la solidit di un oggetto devono poter vedere in maniera stereoscopica o endoscopica, a seconda se si uomini nel primo caso o donne nel secondo, questo fa si che le due immagini delloggetto che stiamo osservando siano perfettamente allineate dando cos corpo alloggetto stesso, ma se proviamo a ruotare gli occhi di lato, quindi a guardare con la coda dellocchio, lorgano pi lontano avr una vista pi limitata rispetto

al pi vicino, di conseguenza si sdoppier loggetto e nel caso dello specchio, la luminosit della parte riflettente sposter cos limmagine delloggetto al di fuori del campo visivo, dando la sensazione che qualcosa si stia muovendo in maniera diversa da noi. Lo specchio per gli antichi Egizi era molto di pi di un normale attrezzo con cui farsi belli, ma un indispensabile oggetto Che avrebbe consentito al morto di riconoscere la propria anima. LE ORIGINI DI HALLOWEEN Le origini di questa festa vanno ricercate nella festa di Samhein, festa che definisce la fine dellanno celtico, e riconosciuta dalle antiche popolazioni Inglesi, Gallesi che nella loro lingua, il termine verrebbe tradotto come fine dellestate. In passato si credeva che la festa derivasse da feste dellepoca Romana come quella dedicata a Pomona,

che la Dea dei frutti come luva e le mele da cui prende il nome, poich una festa che si celebrava a fine settembre, e quindi vicina, (ma non molto) al mese di ottobre in cui si celebra Halloween. Altre festivit antiche Romane richiamano il mondo dei defunti come quella di Parentalia,

dedicata ai defunti famigliari, o quella di Feralia

che riguarda direttamente il mondo dei morti e la possibilit che questi, possano tornare dal mondo dei morti per cercare vendetta se non sono giustamente festeggiati e rispettati. La festa di Samhein viene ancora tuttoggi celebrata da gruppi numerosi di persone legate alle correnti new age, della Wicca e della stregoneria moderna, oltre che dal nuovo druidismo che celebra le proprie feste al circolo di Stonehenge, intonando canti al Dio e bruciando erbe sacre.

Questa festa dunque un dare larrivederci allestate, un ricominciare lanno lunare, in quanto viene anche chiamato capodanno celtico, dove per anche molti tipi di tradizioni stregonesche riconoscono come tale. La tradizionale zucca intagliata che deriva dallAmerica, in realt arriva dagli Irlandesi che si stabilirono nel continente americano, mischiando le loro usanze a quelle gi esistenti, dando vita a festivit multietniche che ancora oggi persistono dopo secoli.

La festa dedicataa Jack o Lantern nella vecchia Inghilterra di fine 800.

SAMHEIN La festa di Samhein da cui tutto ha origine viene celebrata come preparazione per linverno, il momento di raccogliere gli ultimi frutti della terra (anche in senso figurato), e di mettere al sicuro le scorte per freddo che verr. Si salutano i sei mesi di buio che verranno, in cui cio la notte sar pi lunga in durata rispetto alle ore di luce. Si lasceranno cibo ed acqua sui gradini delle case o nei parchi o nei boschi, per quei poveri animaletti che dovranno sostentarsi con pi fatica di noi. Ogni frutto della terra che non verr raccolto e lasciato nei campi, deve essere lasciato dov, poich sono gi dedicati ad Ecate, che presiede il periodo invernale e ai suoi figli della natura che cos potranno sfamarsi. Durante questo periodo in cui si cercheranno luce e calore, ci dovr essere anche il momento di meditare sulla propria vita, sui nostri avi e su quello che abbiamo ottenuto dallanno e da cosa dovremo fare per ottenere di pi il prossimo. Deve essere dunque una festa che non si esaurisce nella notte del 31 ottobre, o del 1 novembre, il 2 o in altre date vicine, a seconda della propria credenza, ma tutto un periodo, o passaggio in cui non dimenticare mai che se il sole ci scalda permettendoci di nutrirci dei frutti, degli alberi della terra e permette a tutti gli esseri viventi di respirare, non una cosa poi cos scontata, e anzi bisognerebbe esserne grati e cercare di rispettare di pi il pianeta su cui viviamo, invece di avvelenarlo. Il sole torner ancora come dallalba dei tempi, ma il periodo che preceder il ritorno sar duro, buio e freddo. Nelle credenze Scozzesi, Celtiche, Gallesi ed Inglesi in genere, a cominciare dal 25 di ottobre fino alla festa di Yule (pi o meno il periodo del Natale Cristiano)si spegnevano i fuochi la notte, facendo riposare le braci del fuoco sotto la cenere, perch poi fossero riaccese al tramonto e con cui sarebbero poi state accese le braci per il fuoco di tutto il villaggio. Il druido aveva il compito di portare le braci per ogni casa o capanna e far si che ogni persona accendesse il proprio fuoco da quelle braci, perch erano simbolo di calore, luce e fratellanza. il periodo in cui si fanno vaticini sullanno futuro, in cui si stabilizzano dei rapporti con i propri defunti, si fa pace con se stessi, e in cui si fa una stima di cosa abbia portato lanno in corso e che cosa serva veramente alla propria vita e a quella dei nostri cari. Nelle notti del periodo tra il 25 ottobre ed il 1 novembre i Celti nascondevano sotto le ceneri del fuoco delle pietre sacre, dando ad ognuna un nome o un ruolo nella comunit, se allalba si trovavano una o pi pietre sorte dalla cenere, allora la persona che veniva rappresentata dalla pietra avrebbe avuto un lutto in famiglia o una grossa sfortuna, cos tutti quelli del villaggio avrebbero potuto aiutare la persona gi prima di avere queste possibili sfortune e a volte scongiurarle. Piccole cose da fare durante il periodo di Samhein: Raccogliere ghiande nei boschi o nei parchi e regalarle alale persone care, come portafortuna. Seppellire una o due mele nella terra come alimento per gli spiriti della natura.

Dare qualche chicco di grano( va bene anche il riso) agli uccelli che cominceranno ad avere difficolt nel trovare cibo. Ricordarsi degli animali randagi, o meno fortunati che non hanno casa e portare o lasciare loro qualcosa da mangiare. Erbe da raccogliere durante il periodo e cosa farne: ghiande: tenerle con se durante tutto lanno di buon auspicio.

Se si fanno riti magici la ghianda e la quercia rappresentano la Grande Madre. I semi di mela o le mele essiccate, cotte o preparate comunque intere, sono di buon augurio di una vita lunga e felice. Il cedro giallo o anche il cedro del Libano: Se gli aghi di questa pianta vengono bruciati serve a purificare qualsiasi cosa, dallambiente, agli oggetti su cui viene passato il fumo, alle persone che sono nella stanza in cui viene acceso i fuoco o le braci per brucirli. Dittany di Creta:

Questa pianta originaria del nord Europa, non facilmente reperibile da noi, ma pu essere sostituita egregiamente da altre due erbe molto comuni che appartengono alla stessa famiglia: la maggiorana e lorigano.

Basta bruciarla nella stanza dove si dorme ed una volta areata la stanza, vi si potr dormire e fare dei viaggi astrali.

Fumaria:

Questa pianta che si trova per lo pi in America, pu venir sostituita dalla comune salvia che usa in cucina e con il fumo che si sprigiona, ci si pu liberare o difendere dagli spiriti cattivi o dalle negativit in genere oltre che quelle lanciate dalle persone. Nocciola:

il frutto se viene mangiato prima di una divinazione, render pi chiara la lettura, se ci si apprester a scrivere latto sar pi scorrevole e poetico, inoltre stimola la creativit. Salvia:

Se mangiata servir a preservare dalle malattie, ad avere una vita lunga ed invece bruciata servir ad attirare i soldi. La rapa: mantenuta sino allessicazione (pu essere usata anche una piccola zucca ornamentale), preserver dalla malvagit altrui e dalle perdite di soldi, oltre che portare fortuna nelle vincite.

LA VERA STORIA DI JACK O LANTERN

La famosa zucca con sembianze spettrali si chiama Jack o Lantern, ed il suo nome deriva dall antica storia di Jack, un Irlandese ubriacone e attaccabrighe. Jack era un fabbro, molto conosciuto per la sua abilit, quanto per la sua avarizia, ed un giorno in cui era particolarmente pi ubriaco del solito, non si accorse che al suo tavolo si era seduto nientemeno che il diavolo, e nella stupidit data dallalcool per poco non accett di andare con lui allinferno. Essendo per al bere pesante, riprese subito il controllo di se, capendo il pericolo, e convinse il diavolo a fare unultima bevuta prima di seguirlo tra le fiamme eterne, ma disse di non avere pi denaro con s, quindi il diavolo acconsent allultimo desiderio e si tramut esso stesso in una moneta con cui pagare loste. Jack svelto lo prese sotto quella forma e lo mise nella sua sacca per le monete dove teneva anche un crocifisso dargento. Il diavolo cos imprigionato implor per avere la libert e chiese a jack di ridargli la libert in cambio di altri dieci anni di vita, cos jack lo liber. Dieci anni dopo, puntualmente il diavolo si ripresent a lui, e Jack, questa volta sobrio, gli chiese di raccogliergli una mela da sopra ad un albero, poich voleva mangiarla come ultimo desiderio, il diavolo si arrampic, e lui subito incidette sul tronco una croce bloccando sullalbero il diavolo, che soltanto dopo molto tempo e molti battibecchi venne a compromessi, arrivando a giurare di non dannare mai pi la sua anima, se lui gli rendeva la libert.

Jack fu ben contento di liberarlo dopo quel giuramento e continu a vivere la sua vita nella massima dissolutezza e peccato tanto che quando mor in tarda et venne subito rifiutato dal paradiso e dunque disceso allinferno, il Diavolo gli ricord il patto e che dunque sarebbe stato condannato a vagare per leternit senza trovare pace. Ma ancora una volta Jack, sapendo che avrebbe avuto bisogno di qualcosa che facesse luce e potesse scaldarlo durante il suo infinito pellegrinare, cominci a lagnarsi dicendo che linferno non era come se lo aspettava, che era troppo buio e freddo. Il diavolo imbestialito per le troppe lagne di Jack, gli tir un tizzone incandescente che non si sarebbe mai spento, derivando direttamente dallinferno, cos quando lo vide arrivare lo chiuse dentro ad una rapa essiccata che usava come lanterna ad olio, e con questa avrebbe potuto poi avere luce e calore per sempre. Quindi allinizio della leggenda, la lanterna di Jack era una rapa, usata dagli Irlandesi e dagli scozzesi nel proprio paese, ma al nord america in cui si stabilirono, trovarono pi comodo usare le zucche, molto pi comuni da trovare e pi grandi da intagliare.

Mettere quindi una zucca davanti alla propria abitazione equivale a far capire a Jack che in quella casa non gradita la sua presenza, in quanto anima errante infatti porterebbe sfortuna e lacrime.

Un esempio di come vengano intagliate le rape in scozia.

EDITORIA FUTURISTA TANTI FERRARESI NEL NUOVO LIBRO MANIFESTO EDITO DA CARMELINA Gi presentato lo scorso 20 giugno al Bar Tiffany, con la presenza del poeta filosofo e curatore del movimento culturale romano Sandro Giovannini, la Carmelina edizioni ha appena pubblicato Al di l della Destra e della Sinistra.... dopo il libro manifesto. Circa 30 autori in formula di intervista, a cura dello stesso Giovannini, e del futurista ferrarese Roby Guerra. Nel volume anche gli scrittori ferraresi Riccardo Roversi, Emilio Diedo, Zairo Ferrante, Maurizio Ganzaroli, Sylvia Forti e Alberto Ferretti (sul celebre trasvolatore ferrarese Italo Balbo). Oltre a nomi e accademici atipici famosi per la cultura italiana contemporanea. Fra essi Luigi Tallarico, Giovanni Sessa, Giuseppe Casale, Antonio Saccoccio, Stefano Vaj, non ultimi le postfazioni di Graziano Cecchini, Giuseppe Manias e Luca Siniscalco. Nuova Oggettivit, ora al secondo volume, un progetto culturale nato nel 2011 e comprende anche una certa avanguardia letteraria di Ferrara, protagonista dei volumi. Il video di Ferrara Il booktrailer http://ricerca.gelocal.it/lanuovaferrara/archivio/lanuovaferrara/2013/09/03/NZ_24_11.html?ref=search

ZAIRO FERRANTE SU RAI NEWS 24

La poesia dinanimista di Zairo Ferrante in RaiNews 24

LETTERATURA CONTEMPORANEA

http://poesia.blog.rainews24.it/2013/08/28/la-vostra-voce-zairo-ferrante/

Zairo Ferrante, scrittore, originario di Salerno, da anni residente a Ferrara, laurea in Medicina
presso l'Ateneo della citt estense, dove lavora, stato segnalato con alcuni testi inediti da

Rai News 24 nel Blog Poesia


(anche un paio tratti da I Bisbigli dell'Anima, CSA edizioni, la sua opera letteraria pi recente). Ferrante ha esordito con Este Edition Ferrara ed promotore del Dinanimismo, movimento letterario post-romantico. Gi segnalato anche da Style-Voglia d'Italia (inserto mensile de Il Giornale), dalla rivista letteraria Isola Nera (curata dalla nota scrittrice sarda Giovanna Mulas) ha recentemente pubblicato in AA.VV. Al di l della Destra e della Sinistra... Dopo il Libro Manifesto a cura del Movimento Nuova Oggettivit Cura la webzine Recensione Dinanimista.

NUMERI ARRETRATI DI SANDS FROM MARS ED AGGIORNAMENTI SANDS FROM MARS NEW EDITION N.1 SANDS FROM MARS NEW EDITON N.2 SANDS FROM MARS NEW EDITON N.3 SANDS FROM MARS NEW EDITON N.4 SANDS FROM MARS NEW EDITON N.5 SANDS FROM MARS NEW EDITON N.6 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.7 SANDS FROM MARS NEW EDITION N8/9 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.10 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.11 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.12 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.13 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.14 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.15 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.16 SANDS FROM MARS NEW EDITION N.17 SANDS FROM MARS NEW EDITION 18

AGGIORNAMENTI INTERVISTA ESCLUSIVA A DREAM ARIA IN ITALIANO IN INGLESE RECENSIONE IN ITALIANO IN INGLESE MAURIZIO GANZAROLI INTERVISTA M.O.D. INTERVISTA ESCLUSIVA DAVE SIXX ROBY GUERRA INTERVISTA EUGENIO SQUARCIA ROBY GUERRA INTERVISTA GIANLUCA EVANGELISTI AZIONE FUTURISTA MAURIZIO GANZAROLI INTERVISTA FRANCO DAGA RECENSIONE E INTERVISTA WIREFRAME INTERVISTA ALLARTISTA ZHOU CHENG GUANG IN ITALIANO, INGLESE E CINESE INTERVISTA ALLARTISTA LIU LEAH IN ITALIANO, INGLESE, E CINESE MISTERIOSE VORAGINI SI APRONO IN TUTTO IL MONDO RECENSIONE PER ATIMIA LINGANNO IL CD DI DEBUTTO. SOAP AND SKIN LA FURIA DELLA TIGRE DAUSTRIA NIEL ARMSTRONG MUORE A 82 ANNI ADDIO A SERGIO TOPPI

LUOMO CHE TRASFORMO IL FUMETTO IN ARTE TONY SCOTT LUOMO PIU VELOCE DELLA LUCE LE FOTO DELLE MISSIONI GEMINI MAI VISTE BIOGRAFIA DI GERALD GARDNER RECENSIONE DEL NUOVO CD DI: VISIONI GOTICHE IL CINEMA DI FANTASCIENZA LEIT MOTIV 13 RECENSIONE DEL PROGETTO MULTISONORO RECENSIONE AL LIBRO DI CARMEN BARBARO I L CONVENTO DEI VELENI