Sei sulla pagina 1di 74

FATTORI DI RISCHIO

CASI DI CANCRO (M
Wynder e Gori, 1977

,F

MORTI PER CANCRO (M + F ; RANGE )


Doll e Peto, 1981

Higginson e Muir, 1979

Fattori geofisici, luce solare e rad. ionizzanti Occupazione, prodotti industriali e inquinamento Farmaci e ormoni esogeni Fattori riproduttivi, sessuali e culturali Dieta e fattori alimentari Tabacco Alcool e alcool + tabacco Fattori congeniti, sconosciuti e infezioni

? ? ?

0 10 20 30 40 50

0 10 20 30 40 50 0 10 20 30 40 50 60 70

RISCHI ATTRIBUIBILI (%)

MORTI PER TUMORE - RISCHIO ATTRIBUIBILE

Tabacco 30% Dieta 40%

Inattivit fisica 2% Inquinamento 3% Occupazione 3% Farmaci <1% Infezioni 15% Radiazioni ionizzanti e luce 6%

ORIGINE DEI FATTORI DI RISCHIO


AMBIENTI DI LAVORO

AGENTI AGENTI OCCUPAZIONALI OCCUPAZIONALI O O PROCESSI PROCESSI INDUSTRIALI INDUSTRIALI ASSOCIATI ASSOCIATI CON CON LINDUZIONE LINDUZIONE DEL DEL CANCRO CANCRO NELLUOMO NELLUOMO (IARC, (IARC, 1978) 1978) Agenti cancerogeni Organi bersaglio Principali vie di esposizione
Inalazione, cute, p.o. Inalazione, cute, p.o. Inalazione, p.o. Inalazione, cute, p.o. Inalazione, cute Inalazione, cute, p.o. Inalazione Inalazione, p.o. Inalazione Inalazione, cute inalazione Inalazione Inalazione, cute Inalazione Inalazione Inalazione

4-Amminobifenile Arsenico (composti) Asbesto Aurammina (manifattura) Benzene Benzidina Bis(clorometil)etere Cadmio (industria) Clorometiletere Cloruro di vinile Cromo (industria cromati) Ematite (miniereradon?) Fuliggine, catrami, olii Gas mostarda Nikel (lavorazione) Olii isopropilici

Vescica Cute, polmone, fegato Polmone, pleura, tratto gastrointestinale Vescica Sistema emopoietico Vescica Polmone Prostata, (polmone) Polmone Fegato, (polmone, cervello) Polmone Polmone Polmone, cute (scroto) Polmone, laringe Cavit nasali, polmone Cavit nasali, laringe

ORIGINE DEI FATTORI DI RISCHIO


AMBIENTI DI LAVORO ARIA ATMOSFERICA

FONTI DI INQUINAMENTO ATMOSFERICO

CANCEROGENICITA NELLUOMO DI MISCELE COMPLESSE CHE COMPORTANO UNESPOSIZIONE PER VIA AEREA, SECONDO LA CLASSIFICAZIONE DELLINTERNATIONAL AGENCY FOR RESEARCH ON CANCER (IARC)
Miscela
Asbesto Bitumi di catrame di carbone Catrami di carbone Oli di schisto Industria della gomma Fuliggini Manifattura di mobilio Produzione di alluminio Manifattura calzaturiera Gasificazione del carbone Produzione di coke Fusione di ferro e acciaio Diesel : - scarico in toto - fase gassosa - estratti di particolato Benzina : - scarico in toto - condensati / estratti Industria del legname e segherie Manifattura della carta

Uomo
S S S S S S S S S S S S L

Animali
S S S S I I I I

Test a breve termine


+ + + + + ND + ND + + + + +

Gruppo
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 2A

S I S I S

2B I I I + + ND +

3 3

MUTAGENICITA DELLARIA DI GENOVA (1986 - 1987)

ESEMPI DI STUDI CASOCONTROLLO SUL CANCRO POLMONARE IN AREE URBANE


Localit Rischio relativo (aree urbane / rurali)
1,1 - 3,4 (range) 1,4 1,3 1,5 - 5,0 (range) 1,2 - 1,8 (range) 1,7 (Maschi); 1,2 (Femmine) 2,3 (Maschi); 1,4 (Femmine) 1,1 (non fumatori); 1,4 (fumatori) Nessuna associazione 1,5 (Maschi); 1,2 (Femmine)

Citazione

North Wales e Liverpool, UK USA

Stocks e Campbell, 1955 Haenszel et al., 1962 Haenszel e Taeuber, 1964 Dean, 1966 Hitosugi, 1968 Dean et al., 1977 Dean et al., 1978 Vena, 1982 Samet et al., 1987 Jedrychowsky et al., 1990

Northern Ireland Osaka, Giappone North-East England

Eire County, NY, USA New Mexico, USA Cracovia, Polonia

ORIGINE DEI FATTORI DI RISCHIO


AMBIENTI DI LAVORO ARIA ATMOSFERICA / INDOOR

Group 1 (Household combustion of coal) Group 2 A (Emissions from high-temperature frying)

ORIGINE DEI FATTORI DI RISCHIO


AMBIENTI DI LAVORO ARIA ATMOSFERICA / INDOOR ACQUE / BEVANDE SUOLO / pesticidi ALIMENTI E DIETA

DIETA, ALIMENTAZIONE E CANCRO


FATTORI DI RISCHIO
Dieta ipercalorica

FATTORI PROTETTIVI
Esercizio fisico

700
ZUCCHERO

600 500
CARNE

CONSUMI (%)

400

300

GRASSI

200 100

FRUTTA E VERDURA CHILOCALORIE CEREALI

1910

1920

1930

1940

1950

1960

1970

1980

ANNO

TRENDS IN OVERWEIGHT* PREVALENCE (%), ADULTS 18 AND OLDER, US, 1992 2003
1992 1995

1998

2003

Less than 50%

50 to 55%

More than 55%

* Body mass index of 25.0 kg / m2 or greater

State did not partecipate in survey

Source: Behavioral Risk Factor Surveillance System, CD-ROM (1984-19995, 1998) and Public Use Data Tape (2003), National Center for Chronic Disease Prevention and Health Promotion, Centers for Disease Control and Prevention, 1997, 2000, 2004.

Il paradosso della morte

Modificato da The European House Ambrosetti da FAO, 2009

DIETA, ALIMENTAZIONE E CANCRO


FATTORI DI RISCHIO
Dieta ipercalorica Dieta iperproteica ?

FATTORI PROTETTIVI
Esercizio fisico

Incidenza - alle varie et - di cancro del colon in donne di diverse nazioni, in relazione al consumo di carne
Incidenza annuale / 100.000 donne
50
Nuova Zelanda

40

Stati Uniti

30

Canada Danimarca Gran Bretagna Germania Ovest Islanda Germania Est

20
Norvegia Giamaica

Svezia Olanda Israele

10

Finlandia Portorico Iugoslavia Polonia Cile Romania Ungheria Giappone Nigeria Colombia

80

160

240

320

Consumo di carne (g/die per persona)

DIETA, ALIMENTAZIONE E CANCRO


FATTORI DI RISCHIO FATTORI PROTETTIVI
Dieta ipercalorica Esercizio fisico Dieta iperproteica ? Dieta iperglucidica (carboidrati semplici)? Dieta iperlipidica (< 30% Cal; < 10% a. grassi saturi)

30 Mortalit corretta per classi di et per 100.000 abitanti


Paesi Bassi Regno Unito Sud Africa Canada Svizzera Irlanda

25
Israele

Danimarca Nuova Zelanda

20

Austria Italia Portogallo Hong Kong

Belgio Stati Uniti Australia Svezia Germania Francia

Norvegia

15

Cecoslovacchia Finlandia Ungheria

10 5

Cile

Filippine Giappone Thailandia

Panama Venezuela Iugoslavia Colombia Messico Taiwan Sri Lanka El Salvador

Bulgaria Romania

20

40

60

80

100

120

140

160

180

Consumo stimato di grassi (grammi al giorno) Cohen, 1988

DIETA, ALIMENTAZIONE E CANCRO


FATTORI DI RISCHIO FATTORI PROTETTIVI
Dieta ipercalorica Esercizio fisico Dieta iperproteica ? Dieta iperglucidica (carboidrati semplici)? Dieta iperlipidica (< 30% Cal; < 10% a. grassi saturi) Contaminanti naturali (micotossine) Componenti naturali (idrazine, pesticidi naturali) Contaminanti artificiali (pesticidi) Conservanti/additivi/coloranti Inibitori nitrosazione (Vit. C) Precursori di cancerogeni endogeni

MUTAGENICITA DEI PRODOTTI DI NITROSAZIONE DEI FARMACI ANTIULCERA INIBITORI DEI RECETTORI ISTAMINICI H2
Revertenti per piastra (m SD)
800 700 600 500 400 300 200 100 0
Effetto tossico

Ranitidina

Cimetidina

39

156

625

2.500 10.000

39

156

625

2.500 10.000

Quantit di farmaco (g per piastra)

S. De Flora - The Lancet ii, 9934, 1981

DIETA, ALIMENTAZIONE E CANCRO


FATTORI DI RISCHIO FATTORI PROTETTIVI
Dieta ipercalorica Esercizio fisico Dieta iperproteica ? Dieta iperglucidica (carboidrati semplici)? Dieta iperlipidica (< 30% Cal; < 10% a. grassi saturi) Contaminanti naturali (micotossine) Componenti naturali (idrazine, pesticidi naturali) Contaminanti artificiali (pesticidi) Conservanti/additivi/coloranti Precursori di cancerogeni endogeni Inibitori nitrosazione (Vit. C) Eccesso di NaCl Salatura alimenti Conservazione alimenti Affumicatura alimenti a bassa temperatura Abbrustolimento e frittura alimenti Forni a microonde Eccessiva temperatura Vitamine antiossidanti (A, ac. folico, C, E) Elementi chimici (Se, Ca) Clorofillina Vari composti protettivi (crucifere) Fibre indigeribili Prodotti lattiero-caseari fermentati Frutta e verdura, bevande (vino, th)

FRUITS AND VEGETABLES PROTECT AGAINST CANCER


Cancer site Epithelial
Lung Oral Larynx Esophagus Stomach Pancreas Cervix Bladder Colorectal Miscellaneous 24/25 9/9 4/4 15/16 17/19 9/11 7/8 3/5 20/35 6/8 Total 114/140 (81,4%) 2,2 2,0 2,3 2,0 2,5 2,8 2,0 2,1 1,9

Fraction of studies showing a protective effect

Relative risk (Median)

Hormone-Dependent
Breast Ovary/Edometrium Prostate 8/14 3/4 4/14 Total 114/140 (81,4%) 1,3 1,8 1,3

G. Block et al., Nutr. Cancer 18, 129, 1992

CONSUMO DI VEGETALI E RISCHIO CANCRO


1,0

0,9

Rischio relativo

0,8

0,7

Esofago Laringe Milza Mammella Colon-retto Pancreas Fegato

0,6

0,5

0,4

Stomaco

0,3

100

200

300

400
WHO/IARC, 200001

grammi/giorno

CONSUMO DI FRUTTA E RISCHIO CANCRO


1,0

0,9

Rischio relativo

0,8

Colon-retto Mammella

0,7

0,6

0,5

Fegato Milza Esofago Pancreas Stomaco

0,4

0,3

100

200

300

400

grammi/giorno

WHO/IARC, 200001

ORIGINE DEI FATTORI DI RISCHIO


AMBIENTI DI LAVORO ARIA ATMOSFERICA / INDOOR ACQUE / BEVANDE SUOLO / pesticidi ALIMENTI E DIETA COSMETICI (PUVA) / TINTURE / EFFETTI PERSONALI ABITUDINI VOLUTTUARIE

FUMO ATTIVO E FUMO PASSIVO

MAINSTREAM SMOKE SIDESTREAM SMOKE

ENVIRONMENTAL CIGARETTE SMOKE (ECS)

One-third of the global adult population smokes


WHO estimates there are about 1100 million smokers in the world, representing about one-third of the global population aged 15 years and over. The vast majority of these smokers are in developing countries (800 million) and most are men (700 million). In China alone (the worlds most populous country), there are about 300 million smokers (90% men, 10% women), about the same number as in all industrialized countries combined.

SIGARETTE CINESI

Confronto della mutagenicit del fumo prodotto da diversi tipi di sigarette

Death toll
Every 10 seconds, another person dies as a result of tobacco use. Tobacco products are estimated to have caused around 3 million deaths a year in the early 1960s. Among those who begin to smoke as adolescents and continue to smoke throughout their lives, about one half can be expected to die from diseases caused by smoking, half of these in middle age and other half in hold age. In the mid1990s, about 25% of all male deaths in industrialized countries were due to smoking. Among men aged 3569 years in these same countries, more than one third of all deaths were caused by smoking.

FUMO DI TABACCO
LA SITUAZIONE ITALIANA (dati ISTAT, 1999)
FUMATORI NELLA POPOLAZIONE
32,4% dei maschi > 14 aa. 17,1% delle femmine > 14 aa.

ETA MEDIA DI INIZIO


Maschi 17 - 18 aa. Femmine 16 - 17 aa.

NUMERO MEDIO DI SIGARETTE/DIE


Maschi 16,3 Femmine 12,1

600.000 fumatori in meno In Italia dal 2004 al 2007 (dal 23,9% al 22,1%)

IL RISCHIO DI CANCRO AL POLMONE E IN RELAZIONE AL NUMERO DI SIGARETTE FUMATE


20
American Cancer Study

Rischio relativo

15

Japanese Study

10

10

20

40

60

Sigarette/die

RISCHIO RELATIVO PER CANCRO AL POLMONE IN RELAZIONE AL NUMERO DI SIGARETTE FUMATE


35 30 UK 25 20 15 10 5 2 0 10 20 30 40 Canada USA USA

Sigarette/die

CIGARETTE SMOKE AND CANCER


Evidence for a causal association with the following cancers
Respiratory system Digestive system

Nasal cavity and paranasal sinuses Naso-, oro-, and hypopharynx Larynx Lung (90%)
Urinary tract

Oral cavity Oesophagus Stomach Colon-rectum Liver Pancreas


Reproductive tract

Kidney pelvis Bladder


Ureter

Ovary Uterine cervix

Haematopoietic system

Myeloid leukemia
IARC Vol. 83, 2004; IARC Vol. 100 E, in press

STIMA DELLE MORTI ATTRIBUIBILI AL FUMO

TUMORI TOTALI TUMORI POLMONARI

30% 85%

TUMORI TRATTO AERO - DIGESTIVO 5070% sinergismo con alcool MALATTIE CARDIOVASCOLARI BPCO 30% sinergismo con altri fattori di rischio 75%

ITALIA UE USA

~ 90.000 / anno ~ 500.000 / anno ~ 500.000 / anno

STRUTTURA DELLA NICOTINA (NNK, NNN)

MECCANISMO DAZIONE DELLA NICOTINA

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

BENEFICI DERIVANTI DALLINTERRUZIONE DEL FUMO

DIMINUZIONE DEL RISCHIO DI AMMALARSI DI TUMORE AL POLMONE DOPO INTERRUZIONE DEL FUMO

SINERGISMI TRA FUMO E:

URANIO LUCE ALCOOL ASBESTO

ORIGINE DEI FATTORI DI RISCHIO


AMBIENTI DI LAVORO ARIA ATMOSFERICA / INDOOR ACQUE / BEVANDE SUOLO / pesticidi ALIMENTI E DIETA COSMETICI (PUVA) / TINTURE / EFFETTI PERSONALI ABITUDINI VOLUTTUARIE FARMACI INCIDENTI / GUERRE

FATTORI DI RISCHIO PER TUMORI UMANI IN VARIE SEDI


Cavo orale Esofago Stomaco Colon-retto
Fumo e/o masticazione di tabacco; fumo + alcool; masticazione di betel quid; esposizioni professionali (formaldeide) ed EBV per ca. nasofaringeo Fumo + alcool; eccessiva temperatura di bevande ed alimenti; difetti nutrizionali (micronutrienti?); Esofago di Barrett Helicobacter pylori; eccesso di cloruro di sodio; fumo di tabacco; acloridria; difetti nutrizionali (vitamine?) Eccesso di grassi saturi e proteine; difetti nutrizionali (fibre, Ca); vita sedentaria / scarso esercizio fisico; fumo; [inibito da FANS]; ca. colorettali trasmessi per via ereditaria (modello autosomico dominante): PAP (poliposi adenomatosa familiare) HNPCE (hereditary nonpolyposis colon ca. o sindrome di Lynch) HBV; HCV; alcool; fumo di tabacco?; aflatossine; esposizioni occupazionali (cloruro di vinile per angiosarcoma, bifenili policlorurati?); farmaci (steroidi anabolizzanti); contraccettivi orali [tuttavia inibiscono tumori endometriali ed ovarici] Calcoli biliari; infestazioni da trematodi (Opistorchis viverrini e Clonorchis sinensis) Fumo di tabacco; pancreatite cronica; diabete?; gastrectomia? Fumo di tabacco; fumo di tabacco + alcool

Fegato

Colecisti e dotti biliari Pancreas Laringe

Polmone

Fumo di tabacco (attivo e passivo); inquinamento atmosferico; inquinamento indoor; radon; esposizioni occupazionali (asbesto, miscele complesse contenenti IPA, gas mostarda, clorometiletere e bisclorometiletere, composti di arsenico, cadmio, cromo esavalente e nickel); difetti nutrizionali (vitamine) Asbesto; erionite; SV40? Luce solare e fonti luminose contenenti raggi UV; esposizioni occupazionali (arsenico, miscele complesse contenenti IPA); farmaci (8metossipsoralene + UV A, mostarda azotata) Testosterone e diidrotestosterone (+ estrogeni?); eccesso di grassi? Estrogeni prenatali; criptorchidismo Effetti ormonali legati allovulazione Estrogeni + progesterone; dieta ricca in proteine e grassi animali; scarso esercizio fisico; BRCA1 e BRCA2; estrogeni steroidei postmenopausa; contraccettivi a base di estrogeni e progesterone [protettivi nei confronti del cancro dellendometrio e dellovaio]; [inibito da SERM] Tumori dellendometrio: estrogeni in assenza di progestinici; farmaci (tamoxifene) Tumori della cervice: HPV; farmaci (dietistilbestrolo per cervice e vagina); fumo di tabacco

Pleura Cute

Prostata Testicolo Ovaio Mammella

Utero

Vescica

Fumo di tabacco; esposizioni occupazionali (ammine aromatiche); farmaci (ciclofosfammide, ammine aromatiche); saccarina?; Schistosoma haematobium Fumo di tabacco; farmaci (miscele analgesiche contenenti fenacetina per la pelvi renale) Traumi e raggi X (per meningiomi e neurinomi dellacustico) Eccesso di iodio; iodio radioattivo EBV

Rene

Encefalo Tiroide
Morbo di Hodgkin

Linfomi non Hodgkin Farmaci (ciclosporina); EBV (per linfoma di Burkitt e altri tipi di linfoma);
infezioni da HIV

Mieloma multiplo Leucemie

Radiazioni ionizzanti Agenti biologici: HTLV1 (leucemialinfoma a cellule T) Agenti fisici: Radiazioni ionizzanti Agenti chimici: Esposizioni occupazionali (benzene, ossido di etilene?); farmaci antiblastici (melfalan, busulfan, treosulfan, clorambucil, azatioprina, tiotepa, cloroetilnitrosouree, ciclofosfammide, combinazioni di agenti alchilanti); antibiotici (cloramfenicolo?); fumo di tabacco