Sei sulla pagina 1di 3

http://www.parrocchia-reano.org/index.php/recensioni-libri.

html

sabato 18 giugno 2011

Pagina 1 di 4 Recensione del libro: Anna Katharina Emmerick - Visioni Bibliche e

contemplazioni mistiche.
Autore: Antologia a cura di Vincenzo Noja Anna Katharina Emmerick, beatificata da Giovanni Paolo II il tre Ottobre 2004, una mistica tedesca nata lotto di Settembre 1774 a Flamschen presso Coesfeld , in Westfalia. Sin da piccola , dallet di sette anni, si sentii attratta dalla vita monastica, ma la mancanza di possibilit economiche le resero possibile realizzare la sua vocazione solo nel 1802, allet di 28 anni, quando fu accolta dalle monache agostiniane del convento di Agnetenberg, quello stesso monastero che lei poteva contemplare da bambina, quando portava le pecore al pascolo, dando cos un aiuto per sostenere la povera economia famigliare. La vita della santa fu tutta un susseguirsi di avvenimenti mistici e spirituali: stimmate, doppia croce sul petto, assenza di alimentazione per periodi prolungati. Tutti queste esperienze furono coronate dalla visione del Signore che, su espresso desiderio della Santa, le cinge il capo con la corona di spine..
Nel 1798, quattro anni prima che entrassi in convento, verso mezzogiorno, mi raccoglievo in orazione davanti al Crocefisso nella chiesa dei gesuiti di Coesfeld. Un giorno, mentre me ne stavo inginocchiata come sempre, appoggiata alla ringhiera dellorgano, mi sentii invadere da un calore dolce e intenso e caddi in estasi. Improvvisamente dallaltare del santo tabernacolo, vidi venire verso di me il mio Sposo celeste nelle sembianze di un giovane splendente. Nella mano sinistra portava una corona di fiori, nella destra una di spine; mi chiese quale preferivo; io, senza tergiversare, presi quella di spine, lui me la pose in testa e premette con entrambe le mani. Appena Ges scomparve, recuperai i sensi e cominciai a sentire un acuto dolore alla testa. Dovetti subito uscire dalla chiesa perch il sacrestano da tempo faceva risuonare le chiavi. Una mia conoscente che stava pure lei inginocchiata vicino a me si accorse del mio mutamento e delle mie sofferenze. Arrivate a casa, le domandai se scorgesse nulla intorno alla mia fronte; le parlai della visione nella chiesa e di quanto mi era accaduto. Ella non vide nulla e non si fece meraviglia di quanto le dissi, perch conosceva da tempo le mie condizioni e la mia vita. Il giorno seguente avevo pesanti trafitture alla testa. Tali spasimi, causati da un gonfiore, si ripeterono con frequenza e perduravano talvolta giorni e notti intere. Non mi accorsi che dalla mia fronte stillasse sangue, ma le mie compagne mi avvertivano dellopportunit di cambiare la fasciatura al capo, perch quella che usavo era piena di macchie rosse; e io http://www.parrocchia-reano.org/index.php/recensioni-libri.html sabato 18 giugno 2011

Pagina 2 di 4
cercavo di ordinarmi i capelli in modo da coprire il sangue che mi usciva dalla testa.

Anna Katharina, come gi prima altre mistiche come S. Caterina da Siena (1347 1380), Passitea Crogi (1564-1615), S. Veronica Giuliani (1660-1727), compartecip alla Passione di Nostro Signore Ges Cristo e fu glorificata dal Signore con lapposizione del serto di spine; per questo motivo viene spesso rappresentata con una benda che le cinge il capo.

Questo evento, che avvenne nel 1798, quattro anni prima di entrare in convento, descritto dal poeta romantico Clemens Brentano, che fu il biografo e che raccolse in sei volumi tutta la vita e le visioni della Santa. Il Brentano, chiamato Il Pellegrino dalla Santa, disse :<< Lei sta come una croce ai lati della strada. Anna Katharina Emmerick ci indica il centro della nostra fede cristiana, il segreto della Croce.>> Nel 1882, la Emmerick che, insieme alle altre monache, era stata obbligata ad abbandonare il convento che veniva chiuso in seguito alla disposizione napoleonica del 1811, ricevette le stimmate e la doppia croce sul petto. Fu sottoposta alle crude indagini da parte di commissioni sia laiche sia religiose, che alla fine furono concordi nellammettere lorigine supernaturalitate delle stimmate, dei sanguinamenti e anche della assoluta assenza di alimentazione che si protraeva per lunghi periodi, durante i quali riceveva giornalmente solo la Santa Comunione. Una sua frase ricapitola mirabilmente lo scopo della vita della Santa: <<Tutti portiamo i dolori degli altri. Ho sempre pregato Ges di darmi molti dolori per pagare le pene e le sofferenze del prossimo>>. La Emmerick mor in fama di santit il nove Febbraio 1824 allet di 50 anni:
Ai funerali di suor Emmerick accorsa a onorare la sua salma una folla impressionante di fedeli, da tutti i villaggi della regione, dalle case rurali della campagna vestfalica, e tutti i parroci delle varie circoscrizioni. Il corteo funebre si snodava dalla sua abitazione e si affollava fin dentro al cimitero e tuttintorno. Le strade adiacenti e le piazze erano piene di persone. Questa donna umile e straordinaria, che per undici anni era vissuta tra le sofferenze riparatrici, i martiri, le estasi e le preghiere, era finalmente venerata dal popolo cristiano, come testimone di Dio. Ella ha vinto e superando il lungo inverno delle sofferenze ha assolto il suo compito. http://www.parrocchia-reano.org/index.php/recensioni-libri.html sabato 18 giugno 2011

Pagina 3 di 4 Le visioni ed esperienze mistiche, raccolte e pubblicate dal Brentano tra il 1885 ed il 1860, sono distribuite in quattro opere fondamentali (per un totale di sei volumi in lingua tedesca). La Dolorosa Passione di Nostro Signore Ges Cristo La vita di Nostra Signore Ges Cristo La vita della Santa Vergine Maria Le visioni dellAntico Testamento Il libro che oggi proponiamo una antologia curata da Vincenzo Noja per le stampe delle Edizioni Paoline, che raccoglie le visioni pi significative, interessanti e toccanti, che accrescono il desiderio di conoscere sempre meglio e pi in profondit la vita di Ges ed a meglio comprendere molti passi biblici, che sono espressamente riportati nel libro. Padre Karl Erhard Schmoger, che scrisse una monumentale opera in tedesco che rese famosa la veggente in tutto il mondo scrive nella prefazione dellopera: << Il lettore non trover alcun brano che sia in contraddizione con la santa fede cattolica. Anzi si render conto che difficilmente si troveranno libri che introducano con pi facilit ai misteri della nostra fede e consentano cos bene di meditare sulla vita e sulla passione di Ges >>. Ed anche al presente libro, considerando il numero di pagine (poco pi di 300) a disposizione, la stessa osservazione pu essere facilmente adattata. Vincenzo Noja (Napoli, 1946) un laico consacrato alla ricerca di Dio e della Verit ultima. Da molti anni si dedica allo studio di testi mistici e della spiritualit interreligiosa. E autore e curatore di circa trenta opere antologie e traduzioni (Ildegarda di Bingen, Anna Katharina Emmerick, Meister Eckhart, Giovanni Taulero, Martin Buber, Franois Pollien, etc) Ha curato ledizione italiana

in sette volumi delle opere religiose del poeta Clemens Brentano riguardanti la beata Anna Katharina Emmerick. Le principali opere del Noja sono riportate di seguito; ulteriori informazioni sullautore disponibili sul suo sito internet: http://www.vincenzonoja.eu/
http://www.parrocchia-reano.org/index.php/recensioni-libri.html

sabato 18 giugno 2011

Pagina 4 di 4 La vita e la passione di suor Anna Caterina Emmerick. Visioni e profezie di Caterina Emmerick Il fiore azzurro della fede La passione del Signore nelle visioni di Anna Katharina Emmerick. La dolorosa passione di nostro Signore Ges Cristo (Il figlio) La vita della Madonna secondo le contemplazioni della beata stigmatizzata Anna Caterina Emmerick. Vita e insegnamenti di Nostro Signore Ges Cristo I misteri dell'antica alleanza. Secondo le visioni di suor Anna Caterina Emmerick Le rivelazioni celesti di S. Brigida di Svezia Esperienze mistiche. Negli scritti dei grandi maestri. Testi mistici delle donne di Dio. Dalle mistiche dell'antico Islam ai giorni nostri Testi mistici per la contemplazione di Dio Meditazioni mariane ed altri scritti mistici dalle opere di Franois Pollien, Certosino