You are on page 1of 7

ALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI CATANIA

***

Ricorso contro Agenzia del Territorio di Catania per attribuzione di rendita catastale notifica ....................................... (con istanza di pubblica udienza)

***

Il sottoscritto .........., nato a ... (....) il ., e residente in Via ................................, n. , codice fiscale .., iscritto al Collegio dei Ragionieri e Periti Commerciali / Ordine Dottori Commercialisti di ...................................... al n. .............., difensore per delega e domiciliazione mediante mandato a tergo del presente atto del

signor .................................., nato a ... (....) il ., e residente in Via .............., n. , codice fiscale .., elettivamente domiciliato presso lo Studio del sottoscritto in Via ................................, n. ,

PREMESSO

che agli immobili in questione e di cui al Fg. ........ mapp. ....... era stata attribuita in data ................. la categoria D/7 e la rendita di Euro ............................ (e ..........................) pari ad un valore catastale di Euro ............................ (e ..........................) senza darne comunicazione al proprietario; che in data........................ il proprietario ha provveduto a presentare allAgenzia del Territorio di .......................... la denuncia di avvenuta variazione degli immobili in quanto i fabbricati risultano costituiti da due corpi attribuendo al:
1

Fg. ......... mapp. ................ Categoria .............., Rendita Catastale Euro ......................, Fg. ......... mapp. ................ Categoria .............., Rendita Catastale Euro ......................, che successivamente lAgenzia del Territorio di ....................... in data ...................., con notifica n. ................./............ ha notificato il classamento e le rendite ai fabbricati sopra richiamati attribuendo al: Fg. ......... mapp. ................ Categoria .............., Rendita Catastale Euro ......................, Fg. ......... mapp. ................ Categoria .............., Rendita Catastale Euro ......................,

RISULTA

che il valore catastale denunciato dal proprietario e calcolato sulla base delle categorie e delle rendite proposte risulta essere pari a Euro ...................., valore riferito ai costi delle aree e dei prezzi di costruzione applicati nelle annualit ..........................; che il valore catastale notificato dallufficio dellAgenzia del Territorio calcolato sulla base della categorie e delle rendite attribuite risulta essere pari a Euro ...................., valore nettamente superiore ai costi delle aree e dei prezzi di costruzione riferiti alle annualit ............................ Considerato tutto ci il sottoscritto

RICORRE

avverso lattribuzione della rendita catastale da parte dellAgenzia del Territorio di ..................... per i motivi di seguito specificati. 1) Pregiudizialmente si eccepisce la nullit, invalidit, illegittimit, illiceit ed inefficacia dellatto suindicato e qui contrastato per omessa motivazione, in violazione dellart. 3 della legge 07.08.1990 n. 241, applicabile anche allatto in esame, a norma dellart. 7 della legge 27.07.2000 n. 212 (Statuto del contribuente).

Infatti, detta norma riguarda tutti gli atti amministrativi, compreso quello qui in oggetto di impugnazione, poich lart. 12 del D.L. 14.03.1988, n. 70, convertito con legge 13.05.1988 n. 154, riguardante la disciplina degli atti di classamento, nulla dispone relativamente alla motivazione, per cui applicabile il citato art. 3 della legge 241/1990, a tenore del quale Ogni provvedimento amministrativo.deve essere motivato.. Latto di attribuzione in esame costituisce provvedimento amministrativo poich emesso nellesercizio della potest dellAgenzia del Territorio - Ufficio del Territorio di .................. e poich atto autoritativo, che se non impugnato esplica effetti irretrattabili, in ordine al suo contenuto, e quindi efficaci nei confronti del soggetto destinatario dellattribuzione, nonostante una sua diversa o contraria volont. Ci precisato si osserva che lUfficio non motiva in alcun modo la determinazione della rendita catastale, per cui non possibile comprendere i motivi di siffatte determinazioni con ogni conseguente pregiudizio del diritto di difesa e con ogni conseguente violazione dellart. 3 della legge 241/1990 e comunque per violazione di legge. 2) LAgenzia del Territorio di ............................ ha provveduto allattribuzione delle rendite catastali in violazione allart. 7 del D.P.R. 29.09.1973 n. 604, in quanto mancata la stima diretta degli immobili a destinazione speciale. 3) Senza recedere dai motivi suesposti, nel merito si contesta lammontare delle rendite catastali, essendo peraltro eccessive, per cui, in via subordinata, vanno sensibilmente ridotte. Il proprietario a mezzo del suo tecnico incaricato ha proposto una categoria C3, con conseguente valore catastale di e ........................, molto simile alle spese sostenute per lacquisto dellarea nel ............, (come da fatture di acquisto dellarea, dallatto notarile e dalle spese di costruzione del primo lotto eseguito nel ............); LUfficio del Territorio di ......................., con lattribuzione delle categorie D/7 e D/8 stima un valore complessivo di e ......................., con il quale ha calcolato le rendite notificate e con queste si determina che il valore catastale pari a e ......................., valore che comunque notevolmente superiore ai costi riferiti alle annualit ........................
3

In considerazione del fatto che realmente i valori attribuiti dal proprietario sono pi simili alle effettive spese sostenute, si chiede dunque di confermare la richiesta di avvenuta variazione presentata dal proprietario, poich non tecnicamente corretto attribuire ai fabbricati in oggetto le categorie D/7 e D/8 di immobili a destinazione speciale, in quanto il Decreto Legislativo 8 Aprile 1948, n. 514, ancora in vigore, stabilisce in modo chiaro che le categorie D opifici devono essere attribuite ai fabbricati aventi le caratteristiche di seguito riportate: Art. 10. La rendita catastale delle unit immobiliari costituite da opifici ed in genere dai fabbricati di cui allart. 28 della Legge 8 giugno 1936, n. 1231, costruiti per le speciali esigenze di una attivit industriale o commerciale e non suscettibili di una destinazione estranea alle esigenze suddette senza radicali trasformazioni, determinata con stima diretta per ogni singola unit ed i fabbricati in oggetto non hanno nessuna attrezzatura e nessuna particolare conformazione, tale da farli ricadere nella classe attribuita dallUfficio del Territorio, e per la superficie di mq. 971 con uso a deposito luno, e mq. 843 con uso di laboratorio laltro, sono senzaltro da catalogare come C/2 e C/3, ed ancora a maggior ragione non sono individuabili come unit a destinazione speciale D/8 e D/7 se il tutto porta alla attribuzione di valori catastali nettamente superiore al reale. Nella stima diretta emessa dallAgenzia del Territorio di ......................., allegata alla notifica, attribuito un valore complessivo dei fabbricati che non stato in alcun modo riportato alle annualit ................... Ad esempio, larea riportata in Euro/mq. 26,00 quando stata pagata, in data ......................., /mq. 17.500, e cos per i costi di costruzione indicati dallUfficio Euro/mq. 180,00 (/mq. 350.000), sono stati realmente spesi non pi di /mq. 175.000. Nel rispetto delle condizioni reali sostanzialmente anche la categoria D di opificio potrebbe essere applicata, a condizione che lUfficio utilizzi un coefficiente di abbattimento del valore complessivo pari a non meno il 50%, come dimostrato ed accolga la richiesta di applicazione del saggio di fruttuosit pari a 0,02%. I valori cos ottenuti per i singoli fabbricati sarebbero: Fg. ........... mapp. .............................. categoria .............
4

Valore complessivo Euro ........................ x ............% = Euro ............................... Saggio di fruttuosit 0,02% Rendita catastale Euro .................................... e per il fabbricato: g. ........... mapp. .............................. categoria ............. Valore complessivo Euro ............................... x ..........% = Euro .......................... - .......................... Saggio di fruttuosit 0,02% Rendita catastale Euro .................................... valori congrui in base ai costi realmente sostenuti e messi a bilancio per i fabbricati in oggetto. Per questi motivi e con riserva di produrre memorie e documenti il sottoscritto

CHIEDE

che Codesta Commissione Tributaria di ............................ voglia: In via principale, dichiarare nulle le rendite catastali attribuite dallAgenzia del Territorio di ......................... per violazione dellart. 7 del D.P.R. 604/1973 e dellart. 3 della legge 07.08.1990 n. 241, applicabile anche allatto in esame a norma dellart. 7 della legge 27.07.2000 n. 212 (Statuto del contribuente), sancendone la disapplicazione in tutti gli atti in cui esse si rendono necessarie; In via subordinata, ridurre le rendite catastali attribuite dallAgenzia del Territorio di ......................... per sopravvalutazione rispetto ai criteri stabiliti dallart. 33 del D.P.R. 917/1986. Con vittoria di spese, diritti ed onorari. In sede di costituzione sono depositati presso la Segreteria della suintestata Commissione i seguenti atti: copia del presente ricorso con attestazione di conformit; copia attestazione notifica del ricorso; copia fattura acquisto dellarea;
5

copia atto di compravendita 04.06.1988; copia planimetria dellarea del ......................; copia fatture lavori eseguiti. Fin dora la parte ricorrente chiede la discussione in udienza pubblica del presente ricorso, a norma dellart. 33 del D. Lgs. n. 546/1992. Inoltre si dichiara che la copia del presente ricorso, che depositato avanti alla suintestata Commissione, conforme al ricorso notificato allAgenzia del Territorio di ........................., legittimata passiva ex D.L.vo 300/1999, nei cui confronti proposto il presente ricorso. Con osservanza. Luogo e data .................................... Firma del difensore ...............................................................

DELEGA

AL

DIFENSORE

Io sottoscritto .........., nato a ... (....) il ., e residente in Via .... ................................, n. , codice fiscale .., a norma e per gli effetti di legge dellart. 12 del D. Lgs. 546/1992,

DELEGO

Il Rag./Dott. ....................................., codice fiscale ................................... ad assistermi, difendermi e rappresentarmi nel presente giudizio ed in ogni sua successiva fase e grado, conferendogli ogni potere di legge, compresa la facolt di richiedere la sospensione dellatto impugnato, la discussione in pubblica udienza, la facolt di farsi sostituire, il potere di rinunciare agli atti eleggendo domicilio nel suo studio in Il sottoscritto .........., nato a ... (....) il ., e residente in Via ........................., n. , codice fiscale ....., e dichiarando fin dora rato e valido il suo operato.

Luogo e data .................................... Firma del contribuente ...............................................................

Dichiaro vera ed autentica la sopraestesa firma del Signor .........................................

Luogo e data .................................... Firma del difensore ...............................................................