Sei sulla pagina 1di 9

Picchi la sorella Avolese rimane detenuto in carcere

A pagina sette www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Lentini: sequestrate sei discariche abusive


A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

Mercato sottaccusa
Linguanti: Si verifichino le condizioni igienico-sanitarie

gioved 17 10 ottobre 2013 Anno XXVI N. Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco51 51 Tel. Tel.0931 093146.21.11 46.21.11- -Fax Fax0931 0931/ sabato marzo 2012 Anno XXV N. 64227 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. via Mosco / 60.006 0,50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Cronaca

Chiesto lintervento dellAsp 8


KILLER SERIALE

La moglie sul banco dei testi

Estata chiamata sul banco dei

testimoni per raccontare del marito, che da quasi tre anni ormai si trova detenuto nel carcere di Cavadonna con la gravissima accusa di essere il killer seriale di Cassibile. Maria De Gregorio comparsa ieri mattina al cospetto della Corte dAssise dove si sta celebrando il processo a carico di Giuseppe Raeli, il pensionato cassibilese che ha assistito alludienza da dietro la vetrata riservata agli imputati. La moglie gli ha dato suio malgrado le spalle, anche perch ha risposto alle domande dei pubblici ministeri ed al contro esame della difesa guardando i giudici. Ha riferito della perquisizione domiciliare eseguita nellaprile ddel 2009.
A pagina sette

Finisce nel mirino delle critiche il mercato del contadino, che si svolge questa mattina in via Basento, nella zona di piazza Adda. Ad alimentare le polemiche il presidente di Confesercenti, Arturo Linguanti, il quale ha gi pi volte denunciato come questo sia un mercato illegale. Adesso va oltre ed ha inviato u telegramma al direttore generale dellAsp 8 di Siracusa con il quale chieda che venga effettuato un accertamento sulla rispondenza alle norme igienico sanitarie dellarea di via Basento dove ogni venerd si effettua un mercato con vendita di prodotti
A pagina cinque

Andata

del secondo turno di Coppa Italia Eccellenza. Sul campo in terra battuta d, il Modica supera di misura il Siracusa grazie ad una rete.
A pagina otto

Siracusa sconfitto in Coppa

Si finge dipendente Inps per truffare un anziano


n anziano rimasto vittima di una truffa. E accaduto in pieno giorno a Siracusa. Una donna, qualificandosi per dipendente dellInps di Siracusa, ha convinto un ottantaseienne, che abita in via SantAgnese, a farla accedere in casa sua e a darle una piccola somma di denaro. Il fatto avvenuto alle ore 10, come raccontato dalla stessa vittima ai poliziotti delle unit Volanti, intervenuti sul posto a seguito della segnalazione
A pagina sei

10 OTTOBRE 2013, GIOVED

di Arturo Messina Oggi possiamo dire che non vi sia nessuno che non faccia fotografia, o con una fotocamera da professionista- ieri la migliore era la Roley- o da un semplice cellulare, come non c nessuno che non scriva Ma quanti di coloro che scrivono possono dirsi autentici scrittori, o poeti? E quanti di coloro che fanno fotografie possono dirsi autentici fotografi? La siracusana Tiziana Blanco, fotoreporter de Il giornale di Sicilia tra gli artisti che dietro invito espongono dal 4 al 25 ottobre allInternationarte in Ca Zanardi di Venezia. Potrebbe definirsi la principessa dello scatto, se osservando le sue fotografie, consideriamo che lei dipinge egregiamente con lo scatto, come un pittore usa la spatola o il pennello: le sue opere darte sono, infatti, originali ritratti dellambiente che la circonda e che, per, lei sa scegliere tra tanti soggetti da mettere in posa e nei momenti pi adeguati, nelle inquadrature pi suggestive, nelle espressioni pi originali, per suscitare le pi vive emozioni, le pi vibranti sensazionisfruttando la sua sensibilit panica eccezionale. Essenziale, infatti, la scelta del soggetto da fotografare; altrettanto essenziale saperlo cogliere nellangolazione pi adeguata, nella quadratura pi efficace,( che potremmo uguagliare al primo dei cinque criteri di valutazione: la prospettiva, da cui scaturisce la dimensione): tra le opere pi riuscite di Tiziana , ad esempio, tra le pi felici la fotografia scattata a Convivenza tra gatti e piccioni, aspettando il momento pi opportuno sotto tutti i punti di vista, compresa lombreggiatura o chiaroscuro, che possiamo dire sostituisce il colore; s del colore, ch somma importanza assumono la luce, lilluminazione e quindi lora in cui si focalizza lobiettivo Ecco perch un fotografo verace, che non si accontenta dun semplice souvenir, non fa un solo scatto, come il pittore verace (e non un semplice scarabocchiatore, che presume dessere, per giunta un grande artista!) non si accontenta di una sola posa; ma fa tanti scatti fino ad raggiungere-quasi- la sua soddisfazione! Altrimenti, se

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

10 ottobre 2013, gioved

Tares: gli artigiani arrabbiati Disattese le nostre richieste


Lettera

Lettera aperta al sindaco Garozzo da parte del presidente di Casartigiani

Abbiamo ritenuto assurdo laumento di oltre 8 milioni di euro a fronte del 20% gi a carico dei Comuni

La principessa dello scatto


Tiziana Blanco tra i 32 artisti che espongono dal 4 al 25 ottobre allInternationarte in Ca Zanardi di Venezia
non pu ripetere gli scatti, come spesso costretto a fare un fotoreporter, si deve accontentare...ma anche in questo caso, ben si distingue un fotografo doccasione, dilettante, da un professionista, soprattutto dun autentico artista, anche se oggi, con la telecamera, pu scegliersi listante e lespressione pi soddisfacente, anche se non di potr mai uguagliare uno fotografia cos ottenuta, da quella autentica, da quella scattata da un autentico artista. E unautentica artista Tiziana Del resto, non a caso il padre- che vedi caso si chiama Michelangelo- le ha dato il giusto nome di battesimo: non una Tiziano? Una pittrice dalla carica interiore straordinaria, che ha trovato il pi straordinario mezzo di comunicazione, che anche i sordomuti possono osservare, ammirare e apprezzare, in uno dei mezzi di comunicazione pi incisivi, che oltretutto non sceglie a caso il soggetto da ritrarre e lo sa riproporre con uno stile che immediatamente coinvolge losservatore: il suo profondo panismo la induce a sentirsi trasfondere nellanima lo stesso spirito dellambiente che osserva, che vive, che soffre davanti a lei, dentro di lei: Il bisogno di scoprire la bellezza delle cose, diventando quasi uno stato di necessit, ci che dipinge Tiziana Blanco a guardare allaspetto estetizzante il fenomeno reale. Nellimmortalare angoli, scorci e vedute paesaggistiche, sottolinea limportanza e la forza del genius loci. Il narrare per frammenti un modi di entrare nellanima dei luoghi, restituendo una diversa percezione delloggetto fotografato: modo magistrale di giocare con la luce dando vita a contrasti che avvalorano certe suggestioni poetiche. Questo quanto ha scritto di lei Ornella Fazzina, critico darte siracusana, per la circostanza. Io, da appassionato verace delle cusuzze sicule, della riproposizione delle immagini attinte a cos vari e toccanti, anzi choccanti, aspetti della natura e delle persone, in quelle tre fotografie che in questi giorni sono ospitate allInternationarte in Ca Zanardi di Venezia, aggiungerei che vi vedo in modo particolare lo spirito dolente della stessa artista nellosservare tre momenti drammatici della sua terra, che da anni non quella di Archimede, Siracusa, bens Ragusa. Per questo hanno saputo cogliere linteresse degli organizzatori e il coinvolgimento dei tanti visitatori della mostra collettiva: 1)Scenario veramente drammatico quello del vetusto tetto con le tremolanti tegole in primissimo piano, in stridente contrasto con il centro urbano doggi, entrambi non radianti del consueto cielo azzurro isolano, bens oppressi dal un groviglio di nubi che sempre pi minacciose appaiono, a simboleggiare chiaramente labbandono in cui oggi lartista vede con la massima amarezza la sua terra. 2) Ancora pi drammatica la solitudine dellimmenso carrubo che ancor pi solo e sofferente appare immerso in un paesaggio dove la sua grandezza e la sua lancinante tristezza appaiono maggiormente focalizzate, oppresse da cavalloni pi oscuri e minacciosi, a significare la situazione critica della Sicilia di questi giorni soprattutto. 3) I due grifoni cos terribili e minacciosi che spiccano sopra il monumentale edificio, colti in un cos stridente contrasto, sono le pi evidenti e significative note dolenti dellanimo dellartista, che riflette e riassume quelle di tutta la sua gente, soprattutto nel considerare la stato felice, glorioso del passato, in cos inspiegabile e stridente stato in cui la Sicilia stata ridotta.Forse considerando la carica interiore che i tre ritratti dellisola attuale ha convinto gli organizzatori a proporle, per suscitare la maggiore attenzione non solo allarte in se stessa che esse documentano, ma anche e soprattutto alla cenerentola della nazione italiana!

aperta del presidente di Casartigiani Michele Marchese al sindaco Garozzo. Argomento della missiva la Tares. Ecco cosa scrive Marchese: Abbiamo preso atto dello spostamento delle scadenze, della decisione di non prevedere more e sanzioni per coloro che ritarderanno il pagamento delle prime due rate. Abbiamo notato, con rammarico, come tutte le legittime richieste non hanno trovato nemmeno linteresse della discussione. Siamo messi veramente male i cittadini e residenti di Siracusa. In fin dei conti, cosa avevamo richiesto di assurdo e contro legge? Poche ma significative richieste: Art. 4, Presupposto comma 2: Eliminare il riferimento a telefonico in quanto la presenza di un numero fisso non indica la presenza per oltre i mesi estivi in una casa di villeggiatura considerando anche come i numeri telefonici stanno scomparendo e sostituiti dai meno costosi cellulari. Art. 8, Produzione rifiuti non assimilabili. Unificare al 40% labbattimento per tutte le attivit artigiane. Abbiamo rilevato: qual la differenza fra una officina meccanica (40%) e quella di elettrauto (30%)? In ogni caso bene avere le richieste specifiche da parte delle imprese,

In foto, il presidente di casartigiani, Michele Marchese.

e rispettando quelle gi accertate con la Tarsu, prendere per dichiarazioni non

mendaci quelle che saranno presentate successivamente. Art. 18, Zone non

servite. Confermare le distanze del Regolamento Tarsu. E assurdo portare la

che. Da rivedere e in rispettare quanto dichiarato con i MUD. Art. 22, Riduzioni tariffarie. Modificare unico occupante. Che valore ha lo 0-10%? Proponiamo una riduzione unica del 40%. Art. 25, Tributo provinciale. Se la voce valida per le Regioni della Penisola va considerato che in Sicilia le Province sono state soppresse. Infine abbiamo ritenuto assurdo laumento di oltre 8 milioni di euro a fronte del 20% gi a carico dei Comuni e prevedendo, di contro, una riduzione del 20% dei costi dellanno precedente. Va sempre considerato lo stato di disagio delle imprese, i 139mld di euro di sofferenze delle banche, i tantissimi disoccupati ed esodati nel campo dei lavoratori dipendenti, le modestissime somme liquidate al 70% dei pensionati. Si trattava distanza a un kilome- di richieste assurde? O il disinteresse deltro. Art. 21, Riduzioni la maggioranza che ti utenze non domesti- regge non ha limiti?

VI ASPETTIAMO SABATO 12 E DOMENICA 13

Restauro della chiesa di san Pietro Premiato larchitetto Fidone


liLArchitetto Emanuele Fidone stato insignito dell Italian Heritage Award 2013, prestigioso Premio internazionale per la valorizzazione dei beni culturali, attribuitogli con il primo premio per il restauro architettonico della basilica paleocristiana di San Pietro a Siracusa. Si tratta di unattestazione importante che premia chi eccelle nella valorizzazione del patrimonio culturale. L'Italian Heritage Award si rivolge a singoli professionisti italiani e stranieri ed a istituzioni nazionali ed estere quali Universit, Soprintendenze, Istituti di ricerca pubblici e privati, Fondazioni, Associazioni, Societ, soggetti che promuovono la salvaguardia, tutela e documentazione dei beni culturali patrimonio dellUmanit. Sia la giuria tecnica che la giuria scientifica, formate da membri appartenenti a importanti istituzioni internazionali, e stimati professionisti a livello mondiale, tra cui il Prof. Giovanni Carbonara, uno dei caposcuola del restauro in Italia, hanno premiato Emanuele Fidone con la seguente motivazione "Il restauro della chiesa paleocristiana di San Pietro a Siracusa rappresenta uno degli esempi pi notevoli dintervento, con lausilio di buone pratiche conservative ma anche duna raffinata, nuova architettura, su antiche e pregiate preesistenze di valore storico-artistico. Il progetto di reintegrazione studiato da Emanuele Fidone e realizzato con grande cura traduce in realt architettonica una visione critica e creativa del restauro riuscendo a restituire, nel pieno rispetto del monumento danneggiato e delle sue sofferte vicende, i perduti valori spaziali e la necessaria dignit e funzionalit." La consegna del premio, nelle mani dellarchitetto Fidone, e' avvenuta nel corso della cerimonia di premiazione che ha avuto luogo a Roma venerd 4 ottobre 2013 presso il Centro Congressi Seraphicum, al cospetto di oltre 500 autorit, accademici, scienziati e istituzioni nazionali ed estere. Nel ricevere il premio Emanuele Fidone ha auspicato che questo ulteriore riconoscimento internazionale (il progetto era gi stato

Gli stato conferito lItalian Heritag Award, manifestazione internazionale di cultura

10 ottobre 2013, gioved

Mentre lassessore Moschella afferma che tutto in regola, Linguanti contrattacca

10 ottobre 2013, gioved

Il premio serva come stimolo per la riapertura al pubblico della straordinaria Basilica Paleocristiana chiusa ormai da diversi anni

Mercato di via Basento Scoppia la polemica


Finisce nel mirino delle critiche il mercato del contadino, che si svolge questa mattina in via Basento, nella zona di piazza Adda. Ad alimentare le polemiche il presidente di Confesercenti, Arturo Linguanti, il quale ha gi pi volte denunciato come questo sia un mercato illegale. Adesso va oltre ed ha inviato u telegramma al direttore generale dellAsp 8 di Siracusa con il quale chieda che venga effettuato un accertamento sulla rispondenza alle norme igienico sanitarie dellarea di via Basento dove ogni venerd si effettua un mercato con vendita di prodotti alimentari e se siano da parte dei posteggianti rispettate norme in materia di autocontrollo igienico sanitario nonch conformit del mercato. Linguanti ha reiterato allamministrazione comunale la richiesta di un provvedimento di sospensione del mercato, si forniscono ulteriori elementi a supporto della fondatezza della richiesta formulata. Ma lassessore Moschella ha replicato che tutto secondo la norma. Un mercato pu essere qualificato come mercato riservato alla vendita diretta da parte degli imprenditori agricoli o degli agricoltori - dice Linguanti - se esso attivato seguendo le procedure e le modalit del decreto del 20 novembre 2007 del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e secondo le disposizioni dellAssessorato Regionale dellAgricoltura e delle Foreste, di cui alla GURS n. 16 dell 11/04/2008. In particolare se esso conforme a quanto disposto: che sono i comuni ad istituire e ad autorizzare i mercati agricoli di vendita diretta; b) dal comma 2- funzionamento dei mercati degli agricoltori della succitata disposizione assessoriale, che consente di esercitare la vendita solo agli imprenditori accreditati dal dipartimento interventi infrastrutturali, previa presentazione di relativa istanza alla S.O.A.T competente per territorio. Orbene, in assenza di questi due requisiti e non menzionando tutti gli altri contenuti nel decreto ministeriale e nella disposizione assessoriale il mercato di Via Basento da considerarsi non solo abusivo ma anche arbitrario nella sua denominazione.

Telegramma della Confesercenti al direttore generale dellAsp 8 con il quale sollecita una verifica igienico sanitaria dellarea in questione

esposto alla Biennale Internazionale di Architettura di Venezia nel 2010) serva come stimolo per la riapertura al pubblico della straordinaria Basilica Paleocristiana di San Pietro chiusa ormai

In foto,la premiazione dellarchitetto Fidone.

da diversi anni, che rappresenta uno dei monumenti pi suggestivi della storia di Siracusa. Il restauro, completato nel 2008, oltre al recupero degli affreschi bizantini ha ricreato, attraverso

linnesto di nuovi elementi: un nuovo controsoffitto in lamelle in legno e un portale in acciaio corten, la spazialit e latmosfera originaria che era stata perduta nel tempo.

In foto, il mercatino di via Basento.

Conventi e monasteri nel mirino della Fai Marathon 2013


Domenica
prossima si svolge anche a Siracusa il cosiddetto Fai Marathon dal titolo Le vie della fede: conventi e monasteri in Ortigia. La presentazione delliniziativa avvenuta ieri mattina ad opera dellassessore Francesco Italia. Si tratta della riscoperta di beni che nel 1866 furono espropriati perch soppresse tutte le corporazioni religiose. Gli immobili espropriati subirono devastanti interventi di modifica delle opere murarie che ne alterarono lassetto originario per trasformarli in ospedali, scuole, caserme e magazzini. I prospetti degli edifici e delle chiese non subirono importanti manomissioni. Ben altra sorte tocc al monastero dellAnnunziata, al convento dei Fate bene fratelli ed al convento di SantAndrea ai Teatini. Il primo fu raso al suolo per fare posto al teatro comunale. Sopra le fondamenta del secondo fu costruito

INIZIATIVE

A tal proposito, opportuno rammentare - continua Linguanti - che il 18/06/2008 fu stipulato un accordo di programma per la realizzazione di un mercato degli agricoltori tra il Comune di Siracusa in partenariato con Coldiretti, CIA, Confesercenti,

Confcommercio, Consorzio del Limone, Sloow Food, Accademia della Cucina. Vero che non se ne fece nulla. Ma larticolato contenuto nel protocollo allegato allaccordo di programma, a prescindere dallarea di insediamento del mercato, era e rimane

esemplare, in quanto perfettamente in linea con gli indirizzi stabiliti dal D.M. e dalla disposizione assessoriale. Individuata unarea idonea si riparta dunque da quellaccordo di programma che rimasto lettera morta.

Il casello autostradale installato allo svinco-

Un Tir sincastra al passaggio dal casello autostradale

CASSIBILE

il museo archeologico di piazza Duomo, mentre al posto del convento di santAndrea nacque lattuale piazza Archimede. Molte di queste strutture abbandonate da decenni sono in pessimo stato di conservazione - ha detto lassessore Italia, altre, invece, grazie ai contributi

dellUnione europea, sono state recuperate e destinate a diversi usi. E nostra intenzione - afferma Gaetano Bordone, capo delegazione del Fai di Siracusa focalizzare lattenzione su questa realt ancora oggi a molti sconosciuta. Apriremo alcune porte per conoscerne la realt.

lo di Cassibile, ma a tuttoggi non entrato in funzione, miete unaltra vittima. A distanza di poche settimane dal grave incidente in cui sono rimasti vittime due agenti della scorta del presidente della Regione Rosario Crocetta, ieri mattina un Tir rimasto incastrato allimbocco del casello con direzione di marcia verso Avola. Una vera e propria beffa, oltre al danno provocato al grosso mezzo, visto che quel casello stato costruito senza il minimo rispetto dei parametri normativi. E mai possibile che un Tir rimanga incastrato a causa delle sue dimensioni? Intanto, viste le inutili operazioni di demolizioni del casello, per rimuovere il Tir stato necessario lintervento di una gru, nel frattempo si dovuti intervenire per regolare

il transito dei veicoli per evitare che rimanessero anche loro imbottigliati nel traffico o che, peggio, andassero a finire contro il Tir incastrato nella ferraglia del casello. Sarebbe proprio il caso di decidere di intervenire una volta per tutte in primo luogo per comprendere se le dimensioni di quei caselli siano davvero a norma e successivamente rimuoverli del tutto, visto che arrecano solo danni e disagi.

10 ottobre 2013, gioved

10 ottobre 2013, gioved

Si finge dipendente dellInps e raggira un ottantaseienne


di una truffa. E accaduto in pieno giorno a Siracusa. Una donna, qualificandosi per dipendente dellInps di Siracusa, ha convinto un ottantaseienne, che abita in via SantAgnese, a farla accedere in casa sua e a darle una piccola somma di denaro. Il fatto avvenuto alle ore 10, come raccontato dalla stessa vittima ai poliziotti delle unit Volanti, intervenuti sul posto a seguito della segnalazione dellavvenuto raggiro. La tecnica utilizzata dalla donna sempre la stessa ben collaudata: si presentata allanziano come dipendente dellInps, convincendolo in questo modo a farla entrare in casa. Ha intavolato una discussione con lanziano al quale ha prospettato la possibilit di un incremento sostanziale della pensione. A fronte di ci, per, avrebbe dovuto dare la somma di 70 euro, che sarebbe servita per le spese di cancelleria e per avviare la pratica. Quando luomo le ha consegnato la somma di denaro fino al momento in cui la donna si allontanata indisturbata a bordo di unautomobile, non ha realizzato che in realt potesse trattarsi di una truffa. Alla fine, non gli rimasto altro da fare che denunciare laccaduto alla polizia. Le truffe agli anziani e i modi per estorcere loro soldi sono tanti e a volte molto fantasiosi. La Polizia di Stato per da anni tiene sotto controllo il fenomeno dando consigli e suggerimenti per non cadere negli inganni e promuovendo campagne sociali. Sul sito della Polizia di Stato troverete una serie di esempi dei raggiri utilizzati pi spesso dai criminali e dei quali potrebbe rimanere vittima chiunque -, ma anche suggerimenti per non cadere preda di chi approfitta delle vostre debolezze. Consigli e iniziative che vogliono proteggere le fasce pi deboli anche dalle pesanti conseguenze psicologiche che le truffe possono avere sugli anziani. Gli uffici della Questura di

Lepisodio accaduto in via SantAgnese a Siracusa, un classico episodio

Un anziano rimasto vittima

La donna ha convinto lanziano a farsi aprire la porta di casa e con la promessa di un incremento della pensione si fatta consegnare 70 euro

Processo al serial killer di Cassibile In aula ha testimoniato la moglie


Estata
chiamata sul banco dei testimoni per raccontare del marito, che da quasi tre anni ormai si trova detenuto nel carcere di Cavadonna con la gravissima accusa di essere il killer seriale di Cassibile. Maria De Gregorio comparsa ieri mattina al cospetto della Corte dAssise dove si sta celebrando il processo a carico di Giuseppe Raeli, il pensionato cassibilese che ha assistito alludienza da dietro la vetrata riservata agli imputati. La moglie gli ha dato suio malgrado le spalle, anche perch ha risposto alle domande dei pubblici ministeri ed al contro esame della difesa guardando i giudici. Ha riferito della perquisizione domiciliare eseguita nellaprile del 2009 dai carabinieri che gi allora spspettavano del marito. Ha detto di essere stata intercettata per diverso tempo e di avere comunque sempre parlato con franchezza con il marito senza mai nascondere nulla. La donna si poi lamentata della poca gentilezza con cui sarebbe stata trattata dagli investigatori al momento dellinterrogatorio, asserendo che insistevano con le pressioni perch confessasse che il maritofosse realmente impelagato in tutte le situazioni che poi gli sono state contestate. Sulle armi, le munizioni ed altro materiale trovato dai carabinieri nel garage, ha detto di averne parlato con il coniuge, il quale lha rassicurata sulla detenzione legale. Il

Nuova udienza in Corte dAssise al processo a carico di Giuseppe Raeli

Picchi la sorella: resta dentro


I

CRONACA

La donna ha riferito di avere seguito il marito durante alcune escursioni notturne durante le quali bruciava sterpaglie

In foto, il palazzo di Giustizia.

In foto, pattuglia delle Volanti. Siracusa ricordano che pertanto prima di tutto di denunciare tempestivamente eventuali truffe ricordando pi particolari e dettagli possibili. Per quanto riguarda le persone che suonano alla porta spacciandosi per funzionari di societ o enti di servizio importante farsi dare gli estremi e verificare con lente di appartenenza. R.L.

Questura e Confartigianato promuovono un corso antitruffa


n corso destinato agli operatori delle cooperative sociali per prevenire le truffe ai danni degli anziani ed aiutarli a difendersi da quelle pi frequenti. Liniziativa sar illustrata questa mattina alle 11,30 nella sede di Confcooperative Siracusa, alla presenza del Questore, Dott. Mario Cageggi e del Vice Questore, Francesco Bandiera. Sar proprio il Dirigente delle Volanti a tenere, nel pomeriggio, il corso. Agli operatori delle cooperative sociali saranno forniti consigli utili per non restare vittime di raggiri e su come riconoscere eventuali truffatori, ma anche istruzioni sul da farsi nel caso in cui la truffa sia stata messa a segno. Informazioni da trasferire agli In foto, il vice questore Francesco Bandiera. anziani assistiti.

CRONACA

rappresentante della pubblica accusa le ha chiesto se il marito fosse attaccato al denaro. La donna ha replicato che giusto pretendere il pa-

gamento di soldi per servizi resi o lavoro svolto. Incuriosita da quanto gli investigatori dicessero sulle strane abitudini del marito che si assenta-

va la sera di casa, la teste ha detto di averlo seguito per alcune volte in queste uscite serali ma di avere poi desistito perch il marito si recava in

campagna a bruciare sterpaglia . Il processo stato aggiornato alludienza del 23 ottobre prossimo per lesame del consulente balistico

l Gip del tribunale di Siracusa, Vincenzo Panebianco, ha convalidato larresto di Sebastiano Casto di 35 anni, avolese, gi noto alle forze di polizia, il quale deve rispondere adesso dei reati di danneggiamento aggravato, resistenza, oltraggio, minacce e lesioni a pubblico ufficiale. Assistito dallavvocato Alvise Troia, luomo ha sostanzialmente riferito di avere litigato in contrada Trappeto con la sorella quando poi sono giunti i poliziotti contro i quali ha scagliato la propria ira. Lindagato, non ancora pago dei danni provocati alla donna, rivolgendo la sua collera verso i poliziotti, ha scagliato contro lautovettura di servizio una sedia aggredendo i componenti della Volante. Non senza difficolt, e dopo aver tentato prima di calmarlo,. Il Gip ha confermato anche la misra cautelare degli arresti in carcere.

VI ASPETTIAMO SABATO 12 E DOMENICA 13

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Si tratta di siti purtroppo contaminati da rifiuti di origine pericolosa, tossica e nociva

10 ottobre 2013, gioved

La Guardia di Finanza sequestra sei discariche abusive a Lentini


Sei discariche abusive di rifiuti anche pericolosi, tossici e nocivi sono state sequestrate dalla Guardia di Finanza nel territorio di Lentini. Le Fiamme Gialle di Lentini hanno individuato le sei aree adibite a discariche costituite da materiale provenienti da demolizioni di fabbricati, rottami ferrosi ed ogni altro tipo di rifiuto sino ad arrivare al tanto temuto eternit, miscela damianto, altamente tossico e nocivo. I Finanzieri hanno sottoposto a sequestro giudiziario i siti che si estendevano su una superficie complessiva di circa 64 mila metri quadrati. di terreno adibito a pascolo ed a coltivazioni agricole. Le accurate attivit di polizia giudiziaria, finalizzate allidentificazione dei gestori dei siti, hanno permesso alle Fiamme Gialle di denunziare a piede libero allAutorit competente nr. 6 persone per violazione al Decreto Legislativo n. 152/2006. Contestualmente alle opera-

vita di Quartiere

10 ottobre 2013, gioved

Ulteriori osservazioni del comitato per il recupero paesistico cittadino attraverso Pippo Ansaldi, Ettore di Giovanni e Corrado Giuliano

La superficie complessivamente oggetto dei sigilli ad opera delle fiamme gialle di circa 64 mila metri quadrati. I titolari sotto indagine per eventuali responsabilit

Coppa Italia Eccellenza: lo Sport Club Siracusa sconfitto di misura 1-0 dal Modica
Andata del secondo turno di Coppa Italia Eccellenza. Sul
campo in terra battuta del Pietro Scollo, il Modica supera di misura il Siracusa grazie ad una rete in apertura di Crisafulli. Match pallido dal punto di vista delle occasioni ma dalla buona intensit. Ritorno tra quindici giorni allo stadio Nicola De Simone di Siracusa. Turn over in casa azzurra. Pidatella, col 3-5-2 in campo, lascia in tribuna DAngelo e Calabrese, non ancora completamente ristabiliti. Russo torna tra i pali; linea di difesa composta da Peluso, Matinella e Chiariello. Esterni Lo Pizzo e Pirrotta, trio di centrocampo Figura, Di Mauro e Montalbano. Alle spalle della punta Mastrolilli agisce Spampinato. Match subito in salita per il Siracusa. Pronti via, dopo 48 secondi, il cross dalla sinistra di Arcidiacono raccolto da Crisafulli che anticipa tutti in area e insacca con una zampata. All8 nuova tegola nellavvio azzurro: Figura dolorante allinguine, chiede il cambio; Pidatella manda dentro Bonarrigo che si va a sistemare dietro Mastrolilli e arretra Spampinato sulla linea di centrocampo.

zioni sono state avviate le procedure per le relative bonifiche, al fine di ripristinare loriginario stato dei luoghi. Una situazione ceh soprattutto nel Nord della

In foto, pattuglia della Guardia di Finanza.

provincia di Siracusa si verifica con puntuale scadenza e che mette a repentaglio lambiente circostante e la salute delluomo. Lopera delle fiamme gialle,

quindi, si inserisce in un contesto molto pi ampio ed articolato di controllo e di tutela del territorio siracusano. R.L.

Dopo la partenza a sorpresa, il Siracusa prende lentamente le misure ai padroni di casa. il fraseggio sullo stretto del tandem dattacco MastrolilliBonarrigo e la velocit di Spampinato, che agisce sulla sinistra, ad impensierire maggiormente il pacchetto di difesa di mister Catania. Rimangono poche le occasioni da rete. Al 42 minuto, calcio di punizione da 25 metri per il Siracusa: sulla palla va Di Mauro, la cui conclusione sfiora il palo alla sinistra di Polessi. Gi al 54 Pidatella esaurisce i tre cambi a disposizione. Dentro Miraglia e Napoli per Pirrotta e Bonarrigo. Dal punto di vista tattico non cambia nulla. Al minuto 57 si rivede il Modica dalle parti di Russo ma la conclusione di Mento debole. Si lotta soprattutto al centrocampo dove le squadre si equivalgono: la partita maschia e ricca di capovolgimenti di fronte. Al 77 ancora occasione per il Modica con Sella che non inquadra lo specchio della porta; poi tocca a Spampinato provare ad impensierire Polessi con una conclusione dalla distanza. Succede ben poco nel finale. Dopo quattro minuti

al Dott. Giuseppe Ansaldi, dallAvv. Ettore Di Giovanni e dall Avv. Corrado V. Giuliano, esponenti di rilievo del Comitato per i Parchi e per la Valorizzazione ed il Recupero Urbanistico del Patrimonio Ambientale, Archeologico e Paesistico della Citt di Siracusa, riceviamo e pubblichiamo quanto segue. La new town di contrada Tremillia,oltre 800 appartamenti/villette, torna allattenzione del Consiglio comunale, con una priorit rispetto ad altri temi urbanistici(primo fra tutti gli indirizzi per il nuovo Piano Regolatore Generale!) lasciati in sospeso dalla passata tornata amministrativa,che non giustificata neppure dalla richiesta, che pare sia stata avanzata allassessorato regionale,di nomina di un commissario ad acta per lapprovazione del piano di lottizzazione, considerato che il piano stesso non approvabile senza una preventiva delibera di approvazione, in variante al prg, dellopera propedeutica relativa al canalone che deve addurre sino allAnapo le acque meteoriche dellaltipiano. Come Comitato Parchi, insieme ad altre associazioni e ad alcune forze dell allora opposi-

Belvedere: Sulla New town di contrada Tremilia


zione, fummo fra quanti nel 2004 ci opponemmo,anche con una apposita osservazione, alla previsione di quel megacomprensorio(C6b3) per cooperative, grande quanto Ortigia (di cui il piano di lottizzazione attuale solo la realizzazione per circa met della capacit edificatoria prevista), trattandosi di una previsione che consumava inutilmente territorio in una citt a crescita demografica negativa e che si dilatata abnormemente, lasciando come conseguenza nellabbandono interi quartieri come la borgata S.Lucia, ritenendo che quelle aree per cooperative potevano trovare corretta allocazione distribuendole nelle altre zone C di espansione previste dal piano regolatore. Lo stesso Consiglio Comunale nel 2010 vot (con le cd varianti di bellezza), con soli tre voti contrari, un atto di indirizzo per modificare la previsione del prg per questo comprensorio,voto che rest purtroppo senza seguito, e che ci saremmo aspettati che la nuova amministrazione riprendesse, specie per il fatto nuovo costituito dal parere del genio civile, che ha condizionato lavvio dei lavori previsti nel piano di lottizzazione alla preventiva realizzazione di un grande canalone,opera non prevista nel prg, che ovviasse alla fragilit idrogeologica del sito, raccogliendo le acque meteoriche per convogliarle nellAnapo. In sostanza la previsione del piano regolatore non attuabile senza il non previsto canalone,come non attuabile il conseguente piano di lottizzazione,non potendosi rilasciare, per i rischi idrogeologici, le conseguenti concessioni senza la preventiva realizzazione(per il parere non sufficiente la previsione!) dellopera idrogeologica, opera che non fu considerata in sede di predisposizione ed approvazione del Piano Regolatore Generale, e che andrebbe inserita nello strumento urbanistico con apposita approvazione in variante del progetto ,sino ad oggi ignotoal Consiglio Comunale. Se senza, e fino a questa preventiva variante dello strumento urbanistico, il comparto non attuabile, la conseguenza che non approvabile il piano di lottizzazione per la sua attuazione,che darebbe per acquisita una delibera del Consiglio ancora inesistente. Premesse queste considerazioni sul piano di lottizzazione allattenzione del Consiglio,crediamo si imponga allAmministrazione ed ai Consiglieri di valutare il mantenimento del megacomprensorio di Tremmilia,propedeutico alla realizzazione dellennesimo inutile agglomerato urbano, alterando profondamente lassetto paesaggistico di un sito nelle cui vicinanze insiste anche quanto resta delle vestigia dellantica S.Pietro ad Baias ,e non sia dovuto,a maggior ragione per chi ne fu fra i promotori, invece, dare finalmente esecuzione al voto gi assunto dal Consiglio, con la citata delibera di indirizzo del dicembre 2010, rivedendo la zonizzazione del sito. Cos si esprimono nella loro lettera aperta il Dott. Giuseppe Ansaldi, lAvv. Ettore Di Giovanni e l Avv. Corrado V. Giuliano, esponenti di rilievo del Comitato per i Parchi e per la Valorizzazione ed il Recupero Urbanistico del Patrimonio Ambientale, Archeologico e Paesistico della Citt di Siracusa, a proposito del prossimo futuro urbanistico di contrada Tremilia in relazione al Piano Regolatore Generale della citt di Siracusa.

a Contrada Tremilia, ubicata a sud est di Belvedere, raggiungibile dalla S.P. 77 che dalla Traversa Sinerchia si collega alla SS 124 Siracusa - Floridia (da quest'ultima bisogna seguire le indicazioni per Belvedere) entrando presso la Traversa Tremilia che aggira un campo di serre passando sotto un piccolo rilievo ibleo ma che comunica sempre con la Strada Provinciale 77. Si tratta di un'area agricola che si presenta caratterizzata da un costone roccioso che non altro che il prolungamento del rilievo di Contrada Fusco, anch'esso ricco di rovine archeologiche. In questa zona sono state rinvenute alcune rovine di epoca greca. Di esse vi sono un cospicuo tratto delle Mura Dionigiane (difatti questa zona dovrebbe essere inserita all'interno dell'omonimo Parco Archeologico, ad oggi ristretto alla Balza di Epipoli e al Castello Eurialo) nel loro tratto pi a sud. Nei terreni limitrofi sono stati ritrovati i resti di un piccolo tempio posto sotto una piccola Latomia con pareti lisce molto probabilmente utilizzata per la costruzione di una parte delle Mura Dionigiane e di parte della zona sud occidentale dell'antica Siracusa (facente parte dell'antico quartiere di Neapolis). Sul costone montano vi sono i resti di Necropoli rupestre di epoca greco - ellenistica a grotta o a fossa, nonch le rovine del tratto finale del Canale Galermi, l'antico acquedotto greco.

Una zona che tuttora cifra emblematica della Sicilia ideale

10

10 ottobre 2013, gioved

Mentre emerge in

Cos c dietro al caso rifiuti

Le inquietanti congetture dei Green Italia sui possibili affari illeciti

maniera sempre pi grave la devastante presenza delle mafie nel traffico illecito dei rifiuti e nella devastazione della salute e dellambiente degli italiani, il Governo e il Parlamento sembrano aver rimosso il tema dallagenda politica, e dopo 8 mesi di legislatura non si stati in grado neanche di insediare la nuova Commissione parlamentare Antimafia. Lo dichiara lesponente di Green Italia Fabio Granata. Di fronte a un movimento daffari legato alle mafie di oltre 200 miliardi di euro annui- continua Granata, vicepresidente dell'ultima commissione Antimafia - il governo consociativo Alfetta rimuovono la questione dallazione dellesecutivo, lasciando ampi margini di riorganizzazione e penetrazione criminale

In foto, una discarica abusiva. nelleconomia e nella vicepresidente delsociet italiana. Tutto la Commissione parquesto nella indiffe- lamentare Antimafia renza del Parlamento e, fino al 30 luglio e delle forze politiche 2010, capogruppo del di sinistra e di de- PdL in Commissione Cultura, ricerca e stra. Benedetto Fabio Gra- istruzione. Nel marzo nata, comunemen- 2010 nominato dal te noto come Fabio presidente della ReGranata Alle elezio- gione siciliana, Rafni politiche del 13 e faele Lombardo, vi14 aprile 2008 viene cepresidente di Cine eletto deputato alla Sicilia, la societ reCamera nella lista del gionale che si occuPopolo della Libert pa della promozione nel collegio Sicilia 2. cinematografica, ca-

rica da cui si dimette quattro mesi dopo, il 28 luglio 201. Membro della Direzione nazionale del Popolo della Libert, uno degli esponenti di punta di Generazione Italia, associazione che fa riferimento a Gianfranco Fini. Il 29 luglio 2010, con un documento approvato dall'Ufficio di presidenza del Popolo della Libert Fabio Granata ed i suoi colleghi Italo Bocchino e Carmelo Briguglio sono stati deferiti ai probiviri per la loro vicinanza politica al Presidente della Camera Gianfranco Fini. Di fatto questo provoca la costituzione del gruppo e poi del partito Futuro e Libert, a cui Granata aderisce. Il 16 agosto scrive nel suo blog che lavorer per la costruzione di un nuovo profilo culturale e politico della Destra italiana. Quella Destra che, per dirla con Montanelli, cera prima di Berlusconi e ci sar dopo di lui. Il 29 settembre 2010, diversamente dagli altri parlamentari di Futuro e Libert, ad eccezione di Mirko Tremaglia, non vota la fiducia al governo Berlusconi. Dal 2011 vicecoordinatore nazionale del movimento politico di Futuro e Libert per l'Italia.

infatti la mozione del Partito Democratico all'Assemblea regionale siciliana. Il parlamento siciliano ha detto una parola chiara: con la mozione del Partito Democratico si ferma lautorizzazione per nuovi impianti eolici in Sicilia. Adesso il governo non si limiti ad annunci di principio ma faccia rispettare questa precisa indicazione allamministrazione regionale. Lo ha detto Antonello Cracolici, deputato regionale del Partito Democratico e promotore della mozione approvata ieri sera dallArs, che prevede lo stop a nuovi impianti eolici in Sicilia. La mozione stata firmata da tutti i parlamentari democratici. Bisogna dirlo chiaro e tondo ha detto Cracolici, rivolgendosi allassessore allEnergia Nicol Marino, presente in aula - gran parte degli impianti eolici installati in Sicilia non servono a produrre energia, ma a utilizzare i finanziamenti pubblici per la loro realizzazione. La nostra regione, infatti, produce oggi una quantit di energia superiore ai limiti consentiti, e la nostra rete non reggerebbe ulteriore immissione di energia: mi chiedo quindi perch autorizzare impianti eolici che stravolgono il paesaggio. Vogliamo per ha aggiunto Cracolici - che la volont politica di fermare nuovi impianti abbia una conseguenza amministrativa. Visti gli interessi che ruotano attorno allaffare delleolico il governo non pu permettersi tentennamenti. Per troppi anni in Sicilia ci sono stati affaristi e mafiosi che volevano controllare il business legato all'acqua ed ai rifiuti, basti pensare alla vicenda dei termovalorizzatori: non possiamo permettere ha concluso in aula Cracolici - che tutto questo si ripeta con leolico. Rispetto all'impatto ambientale delle fonti energetiche tradizionali, l'impatto dell'energia eolica relativamente minore in termini di inquinamento. L'energia eolica non consuma carburante e non emette inquinante atmosferico, a differenza di fonti di energia fossili. L'energia consumata per produrre e trasportare i materiali utilizzati per costruire un impianto eolico uguale alla nuova energia prodotta dall'impianto nei primi mesi. Mentre un parco eolico pu coprire una vasta area di terreno, molti usi del suolo, come l'agricoltura e il pascolo sono compatibili, con solo piccole aree occupate dalle fondazioni delle turbine e delle infrastrutture non le rendono disponibili per l'uso. Vi sono segnalazioni di un incremento di mortalit tra gli uccelli e i pipistrelli per via delle turbine eoliche, ma sono paragonabili con le altre strutture artificiali che si possono trovare. L'entit dell'impatto ecologico pu o non pu essere significativo, a seconda delle circostanze specifiche. Anche se tutte le strutture artificiali possono uccidere gli uccelli, l'energia eolica ha un effetto elevato su alcune specie di uccelli in via di estinzione, come le precarie popolazioni di aquila reale degli Stati Uniti. Un gruppo particolarmente vulnerabile sono i rapaci. Tuttavia anche se ha un effetto trascurabile sulla maggior parte degli uccelli, in alcune localit non vi sono stati dimostrati effetti estremamente negativi su alcuni uccelli di interesse conservazionistico.[ L'energia eolica in Italia una fonte di energia rinnovabile in vasta crescita. In Italia, l'energia eolica pensata tenendo presente sia una produzione centralizzata in impianti da porre in luoghi alti e ventilati.

La Sicilia dice "stop" all'eolico, approvata

Buone ragioni per un no ai nuovi parchi eolici

Ambiente: Ma il mare resta inquinato


10 ottobre 2013, gioved

11

Fra colpevoli inadempienze nella realizzazione di nuovi depuratori lungo le nostre coste

Anche

questanno, come negli anni precedenti, venuto alla ribalta lo stato di inquinamento dei nostri mari. Su dodici prelievi, in mare aperto, su ventiquattro effettuati da Goletta Verde, emerge lo stato di inquinamento dovuto ai reflui che scaricano in mare, non trattati come la Legge impone. Lo ha denunciato, con uninterrogazione parlamentare indirizzata al Governo della Regione, il Vicepresidente Vicario della Commissione Bilancio e Programmazione dellAssemblea regionale siciliana, On. Vincenzo Vinciullo, che ha spiegato: Dopo la condanna, nei confronti della Sicilia, da parte della Corte di Giustizia Europea, a causa delle inadempienze nella applicazione della Direttiva 271 del 1991, relativa alladeguamento del trattamento dei reflui urbani, il Cipe, nel 2012, ha stanziato quasi un miliardo di euro per la costruzione di nuovi depuratori in Sicilia; lultima proroga utile stata spostata dal 30

Sulla vicenda le osservazioni del parlamentare regionale on. Vincenzo Vinciullo


dal contesto, ovvero dal sistema naturale preso in considerazione e dal tipo di alterazioni introdotte; ecco alcuni esempi: lo sviluppo massiccio di alghe e la conseguente eutrofizzazione di laghi e zone costiere considerata inquinamento in quanto alimentata da sostanze nutrienti provenienti da scarichi industriali, agricoli o residenziali; L'ossido d'azoto prodotto dall'industria dannoso, viene considerato forte inquinante in quanto in seguito all'azione fotochimica della luce solare viene trasformato in composti ulteriormente pericolosi; le emissioni di biossido di carbonio, peraltro indispensabile alla vita, sono talvolta considerate inquinamento sulla base del fatto che hanno portato a un cambiamento climatico globale, determinato dal fenomeno dell'effetto serra. In ambienti politici di alcuni paesi occidentali, come gli Stati Uniti, si preferisce invece riferirsi al biossido di carbonio con il termine di

giugno al 31 dicembre del corrente anno. Tenuto conto ha precisato lOn. Vinciullo che, spesso, i Comuni, hanno scaricato sulla Regione le responsabilit del mancato inizio dei lavori, il Governo della Regione quali provvedimenti urgenti ed improcrastinabili intende adottare per costringere i Comuni ad adeguarsi alla Direttiva Europea e, di conseguenza, spendere il miliardo di euro destinato alla Sicilia dal Cipe, nel 2012 ?. Tutto pu essere inquinante, in base a dosi e modi. In teoria tutte le attivit e l'ambiente costruito dall'uomo costituiscono inquinamento dell'ambiente naturale, in quanto interagiscono con lo stesso, mutandone la sua con-

formazione originaria. Tuttavia in alcuni casi il costruito pu coesistere armonicamente con la struttura naturale, nel senso che non altera gli equilibri preesistenti nell'ambiente naturale o addirittura pu contribuire a preservarli. Bisogna per ricordare che anche sostanze apparentemente innocue possono compromettere seriamente un ecosistema: per esempio latte o sale versati in uno stagno. Inoltre ci che velenoso per una specie pu essere vitale per un'altra: alcune tra le prime forme di vita immisero nell'atmosfera grandi quantit di ossigeno come prodotto metabolico, velenoso per tutte le specie anaerobie allora predominanti. La definizione di inquinamento dipende

emissione. Nonostante alcuni fattori siano inequivocabilmente definibili come inquinanti, e inquinamento sia la loro presenza anche in tracce nell'ambiente, come emblematicamente avviene per la Tcdd una delle pi nocive diossine, non esiste a priori una sostanza o un qualunque fattore dovuto a agenti fisici, chimici e biologici di per s inquinante o non inquinante. la specificit e la dimensione dell'evento che pu essere inquinante. Sostanze apparentemente innocue possono compromettere seriamente un ecosistema: Il cloruro di sodio, il comune sale marino, in mare, a concentrazioni di 0.5 moll1 non ovviamente un inquinante, nelle acque interne dolci ovviamente lo sarebbe; il fluoruro di sodio, nelle concentrazioni marine di di 7105 moll1 necessario, a concentrazioni anche di un solo decimo di quelle marine del cloruro di sodio sarebbe letale per la maggior parte delle specie viventi.

al Vice Segretario Generle dellUnione Territoriale del Lavoro, Sebastiano Bongiovani, riceviamo e pubblichiamo quanto segue LUnione Generale del Lavoro esprime soddisfazione per la sentenza emessa dal Giudice del lavoro a favore di tre dipendenti comunali (ex art. 23) del Comune di Sortino. Nel 2008 lAmministrazione De Luca in modo unilaterale decide di declassare tre dipendenti comunali, dalla categoria B alla categoria A. Nonostante i tentativi di conciliazione alla presenza del Sindaco, dellAssessore e del capo settore nulla cambi. Nel 2011 invece con lAmministrazione Buccheri/Parlato i tre dipendenti erano disposti a rinunciare ai tre anni di arretrati, reclamando solo il ripristino della categoria. Anche

Sindacato: Finalmente giustizia stata fatta


strazione non pu pensare di gestire il potere e penalizzare gli amici dei nemici, si deve avere sempre un grande senso di responsabilit e dovere civico. Cos si esprime il Vice Segretario Generle dellUnione Territoriale del Lavoro, Sebastiano Bongiovani a proposito del caso illustrato. L'Unione Generale del Lavoro (in acronimo Ugl), il sindacato italiano, erede della Cisnal. L'Unione Generale del Lavoro ha affermato, per bocca del suo ex segretario Renata Polverini, di essere la terza confederazione sindacale per numero di iscritti (2 milioni, 145 mila, 955 nel 2007). Dal 22 settembre 2010 per i dipendenti pubblici esiste la Federazione Nazionale Unione Generale del Lavoro Intesa Funzione Pubblica.

Lorgano giudicante accoglie le corrette e legittime rivendicazioni di tre lavoratori

in questo caso, irresponsabilmente la decisione dellAmministrazione stata negativa. In data odierna finalmente giustizia stata fatta, il

Giudice ha ordinato linquadramento dei tre dipendenti in categoria B ed il pagamento degli arretrati dal 2008 ad oggi. Una buona ammini-

Napolitano e il Vajont: No inevitabile fatalit Galliani, cori razzisti: Ricorso in ogni sede contro non sottacere le responsabilit sul disastro la chiusura di San Siro E il presidente del Senato Pietro Grasso si reca a Longarone:
Lo Stato ha il dovere di dare le risposte che la gente chiede
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in occasione del 50esimo anniversario del disastro del Vajont ha inviato un messaggio per ricordare la tragedia che cost la vita a oltre duemila persone. La memoria del disastro che il 9 ottobre 1963 sconvolse larea del Vajont suscita sempre una profonda emozione per limmane tragedia che segn le popolazioni con inconsolabili lutti e dure sofferenze - si legge nella nota del Quirinale - Il ricordo delle quasi duemila vittime e della devastazione di un territorio stravolto nel suo assetto naturale e sociale induce, a cinquantanni di distanza, a ribadire che quellevento non fu una tragica, inevitabile fatalit, ma drammatica conseguenza di precise colpe umane, che vanno denunciate e di cui non possono sottacersi le responsabilit. MEMORIA - con questo spirito - prosegue il messaggio di Napolitano - che il Parlamento italiano ha scelto la data del 9 ottobre quale Giornata nazionale in memoria delle vittime dei disastri ambientali e industriali causati dallincuria delluomo, riaffermando cos che dovere fondamentale delle istituzioni pubbliche operare, con lattivo coinvolgimento della comunit scientifica e degli operatori privati, per la tutela, la cura e la valorizzazione del territorio, cui va affiancata una costante e puntuale azione di vigilanza e di controllo.

12

10 OTTOBRE 2013, GIOVED

Anonymous, tra gli hacktivist arrestati Google investir in Italia, c un dipendente Twitter
Eric Schmidt: Vogliamo sostenere le eccellenze nascoste del Paese

10 OTTOBRE 2013, GIOVED

13

Nella ricorrenza del 50esimo anniversario del disastro, desidero rendere omaggio alla memoria di quanti hanno perso la vita, alla tenacia di coloro che ne hanno mantenuto fermo il ricordo e che si sono impegnati nella ricostruzione delle comunit cos terribilmente ferite e rinnovare, a nome dellintera nazione, sentimenti di partecipe vicinanza a chi ancora soffre. Desidero, inoltre, esprimere profonda riconoscenza a quanti, in condizioni di grave rischio personale, si sono prodigati, con abnegazione, nellassicurare tempestivi soccorsi ed assistenza, valido esempio per coloro che, nelle circostanze pi dolorose, rappresentano tuttora uninsostituibile risorsa di solidariet per il paese, conclude il Quirinale.

Fmi: Banche italiane resistenti ma rischi legati alleconomia


le principali forze dietro i pi alti tassi di interesse che si registrano sui piccoli prestiti in Spagna e in Italia. Il Fondo rileva un circolo vizioso tra debolezza delle aziende e debolezza delle banche. In generale, scrivono i tecnici di Washington, oltre i tre quarti del debito corporate in Portogallo e in Spagna e circa la met in Italia detenuto da aziende con un rapporto tra debito e patrimonio pari o superiore al 40%. Di pi: quasi il 50% del debito in Portogallo, il 40% in Spagna e il 30% in Italia in mano a compagnie con un tasso

IL PRESIDENTE DEL SENATO A LONGARONE - Il presidente del Senato Pietro Grasso, mercoled, si recato a Longarone per il 50esimo anniversario del disastro del Vajont.Tutti noi siamo qui, oggi, con umilt e commozione, per dire con forza: non permetteremo che tutto ci possa accadere di nuovo. Abbiamo imparato dai nostri errori. Sono certo che anche i giovani qui presenti sapranno fare tesoro di questi insegnamenti. E il presidente Grasso ha aggiunto: Lo Stato ha il dovere di dare le risposte che la gente chiede. Il disastro deve diventare memoria ma anche impegno per ciascun cittadino, amministratore, dirigente. Nessuna scorciatoia deve incidere la pelle viva della popolazione.

Il Milan far ricorso in ogni sede possibile contro la partita a porte chiuse con cui stato punito per cori espressione di discriminazione territoriale. Lo ha detto lamministratore delegato rossonero Adriano Galliani. STADIO - Mi auguro che lo stadio sia pieno contro lUdinese, lo spero, ha spiegato Galliani durante la presentazione del rinnovo del contratto con Adidas. Senza entrare nello specifico, posso solo dire che faremo ricorso in tutte le sedi dove sar possibile contro la chiusura dello stadio, per cercare di evitare questa punizione, ha aggiunto lamministratore delegato del Milan. Il problema va affrontato seriamente, il luogo deputato il Consiglio federale. Questi episodi fanno riflettere, bisogna trovare le adeguate contromisure. Gli incidenti in Italia sono diminuiti molto, i nuovi stadi garantiscono un contributo positivo in questo senso, ha poi aggiunto Galliani. Il presidente della Lega, Beretta, ha scritto una lettera al presidente federale Abete per chiedere una revisione delle norme e per modificare certe storture . Prima di parlare, chiamo lavvocato. Lavvocato Cantamessa mi ha detto di dire che la societ fara ricorso in tutte le sedi e io dico in tutte le sedi, ha sorriso concludendo Galliani davanti alla domanda sulla possibilit di presentare una denuncia contro ignoti.

ma serve la banda larga


MILANO - Un tema caldo, anzi caldissimo: le opportunit concesse dal digitale al rilancio delleconomia e della creativit italiana. E un ospite deccezione: presidente esecutivo ex amministratore delegato di GoogleEric Schmidt. Si chiude a Roma Big Tent Made in Italy: la sfida digitale, evento organizzato da Mountain View in collaborazione con Unioncamere. Google investir in Italia per sostenere le eccellenze del Paese. Ma il Governo dovr garantire la banda larga veloce ovunque, nulla pu accadere senza questo, stata la sentenza di Schmidt. Oltre a Schmidt, si sono avvicendati sul palco il ministro delle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo, il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello, il segretario generale Cgil Susanna Camusso e Francesco Sacco, parte della squadra dedicata allattuazione dellAgenda digitale italiana. Secondo Schmidt, occorre puntare sulla formazione, in particolare sullalfabetizzazione digitale. anche necessario aprirsi ulteriormente, modificare leggi che ingessano il mercato. Per Schmidt bisogna incoraggiare il libero mercato. Molti pensano che sia il Governo a creare posti di lavoro ma non cosi. Il settore privato d lavoro, il Governo deve concentrarsi sulla scuola, sulla formazione. Premesse fondamentali per quella che, come detto, la promessa del presidente esecutivo di Mountain View . Google investir in Italia per sostenere e valorizzare le eccellenze nascoste del Paese. Lintervento di Schmidt cos proseguito: In un Paese con il 40% di disoccupazione giovanile - ha spiegato trovare soluzioni alla portata del tessuto imprenditoriale che aiutino a far crescere il fatturato delle imprese, il Pil del Paese e allo stesso tempo utilizzino il talento dei giovani, sembra imprescindibile. Ecco perch, come Google, abbiamo deciso di fare un investimento importante in Italia e offrire il nostro contributo per accompagnare il made in Italy alla conquista delleconomia digitale. Ci concentreremo su tre aree: far conoscere le eccellenze nascoste dellItalia, diffondere tra gli imprenditore le competenze digitali, valorizzare i giovani come promotori della

transizione digitale delleconomia italiana. Secondo il Politecnico di Milano, lapproccio ancora morbido al digitale ci costa un miliardo di euro al mese. Si parla in maniera specifica delle opportunit concesse in tema di internazionalizzazione alle aziende italiane. Altra questione da non perdere di vista quella del regolamento Agcom sul diritto dautore: lentrata in vigore della norma che discipliner la protezione della paternit dei contenuti online, andando quindi a incidere (anche) sulleconomia digitale, prevista per il prossimo febbraio. La bozza sottoposta a consultazione pubblica fino a fine settembre non ha per trovato il sostegno delle associazioni di categoria e il dibattito aperto.

ltro che adolescenti brufolosi e in pigiama. Tra gli arrestati negli Usa nella retata condotta contro Anonymous per numerosi attacchi DDoS del 2010, ci sono uno studente di 22 anni, un pensionato di 65. E un dipendente di Twitter, ex impiegato ad Amazon. Una sorpresa, dunque. A darne notizia The Verge, che ha appreso lidentit degli imputati. Non ancora chiaro, per, se gli accusati abbiano aiutato Anonymous ad attaccare le stesse compagnie . Il primo, Phillip Simpson, un professionista dellIT. Anthony Tadros , 22 anni, uno studente dellUniversit del Connecticut , che per ironia della sorte ,ha lavorato come analista di sicurezza per la scuola , stando a quanto spiega il suo profilo LinkedIn . Geof-

frey Commander ha 65 anni. E poi c Ryan Gubele , 27enne, ex dipendente di Amazon. Nel mese di giugno, Gubele ha iniziato a lavorare come ingegnere per il controllo affidabilit per Twitter - ed ancora impiegato l . La scorsa settimana, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha formalizzato il suo atto daccusa secondo il quale gli imputati hanno aiutato Anonymous , il collettivo di hacktivist, a buttare gi i siti di Bank of America e MasterCard. Entrambe sono state prese di mira dal collettivo per aver rifiutato di trattare donazioni a Wikileaks . Si tratta della famosa Operation Payback , durata per pi di un anno. Twitter e Amazon per il momento non hanno voluto commentare .

Dal parabrezza sparisce lassicurazione Auto controllate con un microchip


Favorisca patente e assicurazione. La temuta e tipica frase pronunciata dagli agenti, dopo aver intimato lalt agli automobilisti, sta per andare in pensione. Dal 18 ottobre entrer in vigore un decreto ministeriale (9 agosto 2013, n. 110) che stabilisce la progressiva dematerializzazione dei contrassegni di assicurazione dei veicoli a motore su strada, attraverso la sostituzione degli stessi con sistemi elettronici o telematici. Al netto del burocratese significa che gli attuali tagliandi assicurativi esposti saranno sostituiti da sistemi elettronici o telematici. Le pattuglie della stradale, dei carabinieri o della polizia locale che vorranno procedere al controllo, nel momento in cui fermeranno le automobili non dovranno pi guardare il parabrezza ma si collegheranno a una banca dati istituita presso la direzione generale della Motorizzazione alimentata in tempo reale dalle imprese di assicurazione che dar loro una risposta immediata sulla regolare copertura assicurativa della vettura. Non solo. Il sistema elettronico dialogher anche con quelli di controllo del traffico come Tutor (in autostrada), autovelox di ultima generazione o telecamere delle Ztl (in citt) che leggono le targhe e oltre al controllo della velocit potranno collegarsi al database dellAssociazione nazionale imprese assicurative. In questo modo, alle forze di polizia, verranno inviate segnalazioni sulle auto che non sono in regola con lassicurazione obbligatoria (Rc auto) e gli automobilisti dovranno poi dimostrare invece la loro correttezza. Un problema che non riguarda pochi italiani. Secondo lultimo rapporto Ania, si stima che nel 2012, ci siano stati 3,1 milioni di veicoli senza Rc auto. Allincirca il 7 per cento del parco circolante. Una media che sale al 12 per cento nelle province del Sud

Le banche italiane hanno resistito alla crisi e alla prolungata recessione, ma restano rischi legati alla debolezza delleconomia e ai legami con il debito sovrano. Il giudizio contenuto nel Rapporto sulla stabilit finanziaria globale del Fondo monetario internazionale che tuttavia non manca di sottolineare il lavoro della banca dItalia teso a rafforzare i presidi di capitale degli istituti e la loro efficienza e redditivit. Lo studio osserva anche come proprio lo stress sul debito sovrano, la debolezza intrinseca del sistema bancario e il rischio di credito delle aziende siano

Dopo la squalifica del San Siro rossonero. Il presidente del Palermo: Stato di Polizia

di copertura inferiore a uno. Queste aziende, commenta il Fondo, non saranno in grado di ripagare i loro debiti nel medio termine a meno che non intervengano riducendo il debito stesso, i costi operativi o le spese in conto capitale. Queste pressioni, insieme alla debolezza delleconomia, rileva ancora il Fondo, hanno portato a un aumento di incagli e sofferenze, peggiorando la qualit degli attivi nei bilanci delle banche. E gli istituti hanno risposto allaumentato rischio sui crediti alle aziende aumentando i tassi dinteresse, ridando il via al circolo.

( con la punta estrema di quasi il 30 per cento a Napoli); si attesta al 6,4 per cento nel Centro mentre al Nord scende, si fa per dire, al 4,6 per cento. Questo sistema servir sia a contrastare la piaga delle auto che circolano senza assicurazione sia quella della falsificazione dei contrassegni - spiega Vittorio Verdone, direttore centrale di Ania - e stroncher questo vero e proprio mercato clandestino. Non solo grave per la sicurezza stradale ma anche costoso per la collettivit onesta che paga i premi in maniera corretta. Gli stessi cittadini che oggi devono pure pagare per le vittime della pirateria stradale. Un problema attuale. Attuale e sempre pi in aumento - argomenta Giordano Biserni, presidente dellasso-

ciazione amici e sostenitori polizia stradale - insieme alle fughe allalt della polizia. Infrazioni commesse da persone che scappano dalla responsabilit coscienti di non essere in regola con i documenti necessari alla guida. Una delle tante battaglie che lAsaps porta avanti da anni. Ci auguriamo davvero che contribuisca ad una maggiore sicurezza sulle strade e - prosegue Biserni - per questo motivo lavevamo auspicato gi al momento della campagna iscrizioni dello scorso anno quando avevamo messo a disposizione dei nostri iscritti un testo utile a chi opera sulle strade e deve contrastare il fenomeno dei falsi tagliandi anche se sui social network ho letto che fra i nostri addetti ai lavori esiste

qualche dubbio sul controllo in tempo reale con le banche dati. Vedremo fra non molto. Gi perch questo scenario non uno dei tanti proclami annunciati e poi non realizzati. stato ideato un anno fa con il decreto liberalizzazioni e secondo quanto si legge nel decreto del ministero dello Sviluppo economico, di concerto con quello dei Trasporti, prevista una tempistica ben predefinita che porter alla realizzazione entro il 18 ottobre del 2015. Questo periodo di tempo servir per rispettare alcune scadenze tecnico-operative. Diciotto mesi serviranno per predisporre il database a cui si collegheranno, in tempo reale, le apparecchiature per i controlli automatici.

Il coordinamento per la ricerca e linformazione sulle vaccinazioni sta raccogliendo le segnalazioni relative a problemi sul piano della salute.

14

10 ottobre 2013, gioved

Salute: Le troppe incognite legate ai nostri vaccini


Servizi delle Aziende Sanitarie Provinciali (e, nel resto del paese, locali) predisposti alle vaccinazioni sono soliti assicurare che i vaccini non causano alcun effetto indesiderato importante e, se ci accade, un evento eccezionale. Quindi, ci viene chiesto di vaccinare i nostri figli garantendoci che i vaccini sono utili, necessari e innocui. Per i vaccini sono farmaci e sappiamo che non esistono farmaci senza effetti indesiderati. In Italia, le vaccinazioni obbligatorie per Legge sono 4 (vaccini contro difterite, tetano, poliomielite ed epatite B), ma vengono somministrati, senza alcuna spiegazione, inizialmente 7 vaccini (quelli precedenti, pi i vaccini contro pertosse, emofilo B e pneumococco), poi altri 5 (vaccini contro morbillo, parotite, rosolia, meningococco C e varicella) e annualmente viene caldamente proposto spesso anche quello contro linfluenza. In tutto, vengono fatti passare implicitamente come obbligatori e inoculati, circa 25 antigeni vaccinali (compresi i richiami) nei primi 15 mesi

di vita del bambino. I genitori sono invitati a firmare il consenso informato prima di vaccinare i loro figli, ma non sono assolutamente informati dei possibili danni vaccinali se non in modo superficiale e rapido. Inoltre, se chiedono che il medico vaccinatore firmi lui stesso un documento in cui dichiara quello che assicura a voce, e cio che il vaccino non recher alcun danno al bambino, costui si rifiuter categoricamente di firmare. Quello che peggio, che lo stesso Ministero della Salute non dispone di dati nazionali sulla reale incidenza annua dei danni da vaccinazione. Eppure, i medici che si interessano di questo problema ricevono innumerevoli richieste di intervento nei riguardi di svariati effetti

indesiderati, alcuni lievi e altri gravissimi, alcuni di breve durata e altri irreversibili, che fanno pensare che questo problema sia tuttaltro che eccezionale. Inoltre, sono sempre pi numerose le domande di indennizzo che i medici legali di questo settore ricevono da genitori convinti che i vaccini eseguiti abbiano gravemente danneggiato i loro figli. Tutti i genitori che ci contattano a causa di un danno vaccinale affermano che prima di allora non sapevano assolutamente nulla del rischio che correvano con la vaccinazione, perch il consenso che essi stessi hanno dato allatto della vaccinazione ero un consenso ben poco informato. Infine, e risaputo anche che la maggior parte dei genitori

riferisce di aver avvisato il proprio medico di fiducia dellevento avverso, ma di non essere stati n considerati n creduti ed pertanto palese che in questi casi il danno vaccinale non venga segnalato agli organi di Farmacovigilanza competenti. Il CoRIV Coglie loccasione per ricordare al Lettore che esiste una scheda che deve essere compilata da tutti i cittadini in caso di reazioni al vaccino. La scheda va scaricata dal seguente sito dellAifa:http://www. agenziafarmaco.gov.it/it/ content/modalit%C3%A0di-segnalazione-delle-sospette-reazioni-avverseai-medicinali. Oltre alla compilazione della scheda Aifa (che per invitiamo nuovamente tutti a compilare anche se il danno/disturbo vaccinale avvenuto in passato), data la grave carenza di raccolta dati che esiste nel nostro Paese diversamente da quanto accade negli altri Stati, abbiamo pensato di contribuire anche noi nel far conoscere ai genitori questo loro dovere di segnalare i danni vaccinali e nello stesso tempo noi stessi desideriamo conoscere la realt italiana su questa piaga che affligge talvolta gravemente alcune famiglie, perch pensiamo che non possiamo continuare a vaccinare i nostri figli senza sapere quanto questo trattamento sia dannoso. Pertanto, il Coriv (Coordinamento per la Ricerca e lInformazione sulle Vaccinazioni) ha pensato di organizzare un semplice ma capillare Censimento Nazionale dei Danni da Vaccini in modo da poter rendere noti, alle Autorit Sanitarie e anche ai genitori stessi, i dati sullentit di questo grave problema che minaccia la salute di molti nostri figli. Il Coriv (Coordinamento per la Ricerca e lInformazione sulle Vaccinazioni) chiede pertanto a tutti i genitori, a tutti coloro che hanno un familiare che stato colpito da un danno vaccinale e a tutte le Associazioni sensibili a questo problema, di compilare la scheda. La scheda va compilata non solo da coloro che hanno un familiare attualmente danneggiato da una vaccinazione, ma anche nel caso un loro familiare sia stato danneggiato o anche solo disturbato in precedenza e ora guarito o, oltremodo disgraziatamente, deceduto anche per cause naturali.

Lavversario di turno LIgea Virtus, nobile decaduta Giallorossi ancora imbattuti, al De Simone
Nellaristocrazia del calcio siciliano c un posto di tutto rispetto per lIgea Virtus , la gloriosa compagine di Barcellona Pozzo di Gotto, venuta alla luce nel lontano 1946 dalle ceneri della Barcellonese e grazie alla passione e alla munificenza del Marchese Carlo DAlcontres alla cui memoria dedicato lo stadio. Quattro campionati di C con piazzamenti di tutto rispetto come quello che la vide contendere il primo posto a Reggina e Catania. Erano i tempi della bandiera del calcio igeano, quel Gigi Calarese, goleador di razza, che calc i campi di calcio fino a quarantre anni suonati , e dei tanti ex del Messina che a Barcellona trovarono lambiente ide-

SPORT Siracusa

10 ottobre 2013, gioved

15

per il colpaccio. Azzurri avvertiti

Ultimi dettagli da sistemare, poi sar Val DAnapo-Sortino. Il conto alla rovescia in vista dellappassionante cronoscalata del prossimo fine settimana gi cominciato. Nonostante il ritardo nellorganizzazione dellavvenimento motoristico, ripristinato dopo la vacatio dello scorso anno, le iscrizioni stanno gi arrivando numerose. A tal proposito il presidente della commissione sportiva dellA.C. (Automobil Club) Siracusa, Sergio Imbr, ci tiene a precisare che le voci secondo le quali alla fine la gara salter sono assolutamente prive di fondamento. Stiamo lavorando giorno e notte per garantire la manifestazione e lunico motivo di pre-

Rally/Val DAnapo-Sortino, corsa contro il tempo Imbr: Stiamo sistemando gli ultimi dettagli
clusione della stessa potrebbe essere dovuto solo allo scarso numero di partecipanti. Dobbiamo raggiungere almeno quota novanta entro la met della prossima settimana e, malgrado non sia un obiettivo semplice da centrare, sono fiducioso. I miei collaboratori contatteranno i responsabili delle varie scuderie del sud Italia e sono convinto che alla fine ce la faremo. Mi rendo conto che c poco tempo ma, poich gare di questo tipo fanno gola e servono soprattutto a chi in competizione per la classifica generale delle varie classi per portare punti in cascina, sono certo che la stessa non salter. Una vera e propria corsa contro il tempo, dunque. Solo dieci giorni fa abbiamo avuto lok dal Comune di Sortino che sottolinea Imbr il finanziatore principale di questa manifestazione, alla quale contribuiranno, in misura minore anche la Provincia Regionale di Siracusa e la Regione. Una macchina organizzativa imponente quella della Val DAnapoSortino. Sulle strade della corsa, che si svolger in due gare (o due manche, che dir si voglia) sar dislocato un centinaio di commissari di percorso (60 dei quali della provincia di Siracusa), oltre a numerosi delegati, osservatori e cronometristi. Cinque le ambulanze oltre a vari altri mezzi di soccorso. La premiazione si

ale per disputare gli ultimi campionati della loro carriera. Con la scomparsa di DAlcontres si presentarono difficolt gestionali insuperabili e la prestigiosa societ giallorossa, dopo alcuni campionati di

C-2, cominci a conoscere lonta delle retrocessioni a catena e la stagnazione in campionati minori di scarso rilievo. La caduta verticale stata recentemente frenata dallattuale presidente che si

imposto come obiettivo primario il ritorno nel giro di tre,quattro anni nel calcio che conta. Nel quadro di questo progetto particolare attenzione stata posta nellindividuazione del tecnico cui affidare un organico non eccelso ma comunque di buona caratura e la scelta caduta su Pasquale Ferrara che ha saputo ricavarne una squadra coriacea e volitiva , capace di realizzare nove punti in cinque partite, frutto di due vittorie e tre pareggi che lanno portato ad una sola lunghezza dalle tre attuali capoliste Acireale Fc, Modica e Tiger. Capace di un buon calcio, dal centro campo in su, con Bella, Serraino e Mento la squadra, pe-

raltro ancora imbattuta, ha accusato qualche piccola dfaillance in difesa dovuta soprattutto alla contemporanea assenza dei due centrali, Scolaro e Quattrocchi, che domenica dovrebbero comunque essere della partita. Punto di forza della squadra la prima linea, con il bomber Genovese, il mobilissimo Isgr, pronti a sfruttare i varchi che riesce ad aprire lesperto Cannav. Una brutta gatta da pelare per il tecnico del Siracusa Pidatella che con gli azzurri lanciatissimi e con la regola del non c due senza tre dalla sua, cercher di dare il primo dispiacere alla pur valida compagine giallorossa. Armando Galea

svolger subito dopo la fine della gara presso la palestra di contrada California. Una targa ricordo sar donata alla mo-

glie di Erminio Silotti, figura storica dellautomobilismo siracusano, deceduto nel giugno di cinque anni fa.

16

10 ottobre 2013 gioved

VI ASPETTIAMO SABATO 12 E DOMENICA 13