Sei sulla pagina 1di 5

I QUADERNI DELLA TECNICA

QTRilassamento
ed apertura
delle articolazioni
A cura di Maurizio Bastini della Scuola di Shiatsu l’Altra Palestra di Padova

Questo lavoro nasce dall’unione di un particolare tipo di trattamento,


“il rilassamento coreano” abbinato alla pratica dello shiatsu. Mi sono ritrovato
più volte a praticarli separatamente per poi accorgermi della loro naturale
complementarietà, addirittura la pratica comune ne esaltava le caratteristiche
intrinseche; shiatsu è pressione perpendicolare ferma e costante ma gli
allungamenti ne facilitano la penetrazione ed aumentano la scorrevolezza
dell’energia, è stato sufficiente modificare leggermente l’esecuzione ed adattarla
per un gradimento completo del ricevente e dello stesso praticante.

47
ShiatsuDo
T E C N I C A

Premere al centro delle so- Sciogliere con circonduzioni le articolazioni di gomito e polso, stirare un’ultima volta verso l’esterno con presa ferma sulle dita, strin-

3 pracciglia e mantenere una


pressione prolungata con-
centrandosi sul proprio hara. Pre-
gere e piegare il palmo verso l’interno. Ripetere tutto sull’altro braccio.

mere leggermente sopra i globi


oculari rilasciando alternativa-
mente più lentamente del battito
cardiaco.

Stendere uke in posizione supina con le braccia e i palmi STIMOLA: libera da preoccupa-

1
D E L L A

delle mani verso l’alto e la testa centrata, afferrare le gam- zioni e tormenti, rende chiaro il
pensiero e porta un rallentamen-
be all’altezza delle ginocchia, sollevarle e riporle lentamente to progressivo del ritmo cardia-
al suolo. Scavalcare uke a livello del bacino e con le mani poste- co. Limitare l’ultima sequenza ad STIMOLA: permette di distinguere i blocchi delle due spalle, agisce sui meridiani delle braccia e sul ristagno articolare, sblocca i ri-
riormente fra la parte lombare e le natiche assestare il bacino spin- un massimo di 15 secondi. stagni articolari di VB che si ripercuotono sulle spalle.
gendo l’osso sacro verso i talloni.
Stiramento incrociato zona P - IC sul petto e cresta iliaca, ri-

5
Con le mani sulle creste iliache premere alternativamen-

7
Avvolgere le spalle del soggetto (zona polmoni) ed imprime-

4 re una pressione perpendicolare. In piedi, sollevare verso l’al-


to le braccia di uke, incrociarle e tirarle alternativamente.
cercando maggiore pressione nella zona P1. te.Piegare le ginocchia di uke e spingerle lentamente fino al
petto.
Q U A D E R N I

STIMOLA: produce uno stiramento intenso che permette di liberare


l’energia stagnante nel polmone, stira e rilassa le zone del petto
e dell’addome.

Bloccando con i piedi il bacino,


sollevare le spalle dalle ascelle
e stirare verso l’alto. Rilasciare un braccio, e tirare l’altro leggermente verso l’esterno,
In seiza, a retro di uke, incrocia- l’alto, ed il lato opposto Flettere il piede verso l’esterno
I

re l’avambraccio sotto la nuca e con una mano sul ginocchio ed


stirare verso il lato con il soste- una sulla caviglia.
gno dell’altra mano il collo verso
l’esterno. STIMOLA: provoca uno stira-
mento progressivo, eliminazio-
Scavalcando uke, inserire le mani nella zona posteriore YU

6
Ripetere con l’altro braccio e poi con tutte e due spingere pro- ne del ristagno nei canali del ba-
gressivamente in avanti la testa per estendere la nuca il più dei reni e sollevare aritmicamente senza staccare i glutei cino e nei meridiani di F, S e VB.
possibile. dal suolo.
Seiza a lato di uke, una mano sul lato interno della caviglia
STIMOLA: rimuove i blocchi energetici collegati a VG.
Con le dita afferrare in
8 e l’altra alla base del ginocchio, descrivere un cerchio ester-
no e poi con l’altra mano tirare allungando la gamba.

2 modo deciso la base oc-


cipitale, alzare legger-
mente la nuca ed esercitare una
Modo corretto d’impugnare
la mano di uke STIMOLA: sblocca il ristagno coxo-femorale di VB.

lenta trazione contemporanea-


mente ad una leggera flessione
indietro della testa.

STIMOLA: migliora la circolazione in una zona ricca di ristagno, STIMOLA: irrigazione energetica nella regione renale e rilassa-
collegato alla stimolazione di VB, S, TR, IC aiuta nei disturbi alla mento lombare. In alcuni soggetti libera le tensioni più radicate,
vista, riduce le crisi d’asma, il mal di testa e le insonnie (liberan- facendoli tremare. E’ consigliabile coprire il corpo per dare calo-
do il nervo frenico, sblocca la respirazione diaframmatica). Sen- re o posizionare una mano sulla parte lombare e una sulla parte
sazione immediata di alleviamento e calore. addominale per rilassare il sistema nervoso e calmarlo.

48 49
ShiatsuDo
T E C N I C A

Ai piedi di uke, appoggiare la pianta del piede sul proprio Uke in posizione prona, sistemare l’assetto e l’allinea- Mantenendo le gambe piegate salire sulle cosce di uke L’operatore scavalca uke a livello delle natiche e in

9 ginocchio e, sollevando leggermente l’altra, premere a lato


del tendine di Achille R e VU ed eseguire una trazione ver-
so di sè. Ripetere sull’altra gamba. Questa manovra si può ripete-
11 mento accertandosi che il centro della nuca corrispon-
da al centro dei glutei. Adattare la migliore posizione di
uke, le mani avvolgono le caviglie sopra il tendine di Achille e ripe-
13 muovendosi gradualmente.

STIMOLA: sblocca e tonifica il meridiano VU.


15 quinta posizione applica la sua mano destra sul bor-
do supe-
riore del bacino e quel-
re anche in piedi, utilizzando la distensione di tutto il piede. tono i movimenti di oscillazione interno/esterno, destra/sinistra. la sinistra alla base
della cassa toracica.
STIMOLA: stimola un effetto di distensione sui relativi meridia- STIMOLA: piacevole bonificazione della circolazione energetica Servendosi delle gam-
ni ed agisce nel riequilibrio cranio-sacrale. e sblocco della zona pelvica. be come estensori,
provocare l’apertura
massima della regio-
D E L L A

ne lombare.

STIMOLA: stimola
l’asse S – IC e agisce
sull’energia dei reni.

In posi-

16 zione “ar-
co e frec-
Q U A D E R N I

cia” appoggiare i pal-


mi delle mani sulla re-
gione IC, le dita av-
Appoggiare delicatamente i piedi a terra, afferrarli

10
volgono le natiche, ef-
per la parte interna delle caviglie ed effettuare dei mo- fettuare una pressione
vimenti alternati da un lato all’altro e dall’interno al- prolungata. Stirare e
l’esterno. rilassare le natiche.

STIMOLA: scioglie il ristagno articolare coxo-femorale e stimola STIMOLA: distende


i meridiani di VC e VG producendo un effetto tonificante su tutta la regione lombare e
la circolazione energetica. facilita il riassetto vertebrale.
I

Bloccare con i propri piedi lateralmente le creste ilia-

Tornare ai piedi di uke, sollevare entrambe le gambe 17 che, inserire le mani sotto le ascelle di uke e lenta-
mente sollevare verso l’alto.

Sollevare i piedi di uke premen-


14 allargate secondo la larghezza del bacino e alzarle
dolcemente. Appoggiare un piede sulla zona sacrale STIMOLA: migliora la respirazione, aumenta l’estensione della

12
colonna, stira i canali energetici pettorali.
ed effettuare una leggera contro pressione.
do R1 con il pollice, scuotere la
zona dei polpacci. Ripetere pre- STIMOLA: stimola S e IC e l’energia dei reni.
mendo con entrambi
i pollici S41 nella ca-
viglia. Allargare le gi-
nocchia di uke leg-
germente rispetto al-
l’asse del bacino e in
piedi incrociare le gambe di uke avvicinan-
dole dolcemente alle natiche.

STIMOLA: sblocca i ristagni articolari di


caviglie e ginocchia, migliora la respira-
zione e provoca l’apertura delle narici. Nei
casi di infiammazione delle cavità venose
e in quelli di flebite evita la compressione
del cervello.

50 51
ShiatsuDo
T E C N I C A

Seiza a lato di uke, la mano esterna avvolge la spalla, l’avambraccio preme verso l’esterno la zona scapolare.

18 4
Ruotare il braccio

5
Lasciando il braccio
Seduti lateralmente un piede appoggia sotto l’ascella, l’altro appoggia sulla zona acromion-clavicolare, stringendo a due a in tutte le direzio- sopra la testa striz-
due le dita nelle mani stirare il braccio all’esterno. ni, sciogliere con zare a mani con-
delle circonduzioni le ar- trapposte il fianco, ed in
Premere TR4 e TR5 e sciogliere l’articolazione del polso. Ripetere sull’altro lato. ticolazioni di gomito e posizione seiza a lato di
polso. Uke incrociando le brac-
STIMOLA: questa manovra ha un effetto sedativo, distende completamente il dorso, elimina la fatica, aerea e dinamizza il meridiano cia e posizionandole sul-
P, rigenera le zone contratte. Con una mano inserita la zona sottoascellare e
sotto l’ascella effettua- della cresta iliaca spin-
re una trazione del brac- gere verso l’esterno.
cio verso il basso.
D E L L A

Con le ginocchia appog- Portare il suo braccio sot-


giate al dorso di Uke sol- to la nostra ascella de-
levarsi e lasciarsi leg- stra tenendolo salda-
germente cadere indie- mente, appoggiare il go-
tro mantenendo fissa la mito nella zona di VU e
presa sull’avambraccio. lasciarsi lentamente ca-
dere controllando il pro-
In posizione arco e frec- prio peso verso Uke, continuando cosi’ a trattare il ramo interno di
cia stendere il suo brac- VU fino al sacro.
Q U A D E R N I

cio dietro alla testa


creando una opposizione STIMOLA: produce uno stiramento intenso, e’ estremamente ef-
sulla cresta iliaca. ficace nei casi di rigidità della regione superiore e favorisce l’al-
Decubito Laterale lungamento del rachide dorsale e sull’apertura della cassa tora-
cica e del plesso solare. Aumenta l’energia difensiva e dei reni.
STIMOLA: agisce sui meridiani delle braccia e sul ristagno arti-

1
Stendere Uke sul

2
Il braccio sotto quello di
fianco e per rendere colare, sblocca VB nelle spalle e sul fianco.
Uke mantiene una leggera
confortevole la posi- trazione della spalla, l’altra
zione, inserire un cuscino mano avvolge la base occipita-
sotto la testa ed un altro le ed esercita una lenta spinta
sotto il ginocchio della verso avanti.
gamba superiore che va
piegato di 90° rispetto al STIMOLA: migliora la circola-
I

corpo ed all’altra gamba zione in zona ricca di ristagno,


che rimane distesa. Met- collegato alla stimolazione di VB,
tere in asse la testa con S, TR, IC, IT. Riduce la tensione alla testa e alle spalle evoca una
una leggera trazione del sensazione immediata di alleviamento e calore.
capo.

3
Rilassare un po’ la spalla
ed effettuare la pulizia del-
la scapola utilizzando la
In posizione seiza o ad arco spinta del primo braccio verso il
e freccia a lato di Uke, in- pollice che preme sul bordo del-
serire il nostro braccio sot- la scapola stessa.
to il suo ed avvolgere con la Posizionare il braccio di Uke die-
mano intrecciata all’altra tro alla propria schiena e scaval-
l’articolazione della spalla. candolo inserire una mano ante-
Spingerla in avanti e di se- riormente al processo clavicolare
guito distendersi all’indie- ed una posteriormente nella zona
tro. Ruotare l’articolazione a sotto la scapola ed effettuare una
cerchio nei due sensi. trazione lenta verso l’alto.

STIMOLA : consente di STIMOLA: ha un effetto sedati-


sentire la resistenza e di ri- vo, distende completamente il
muovere i blocchi della dorso e la spalla, rigenera e di-
spalla namizza le zone contratte.

52 53
ShiatsuDo
T E C N I C A
6
Mantenendo il braccio di nocchio; piegarsi all’indietro tirando contemporaneamente gi-
Uke oltre il proprio piede nocchio e spalla.
mettere, incrociando le brac-
cia, una mano sulla spalla ante- STIMOLA: provoca uno stiramento progressivo e l’eliminazione
riormente ed una sulla natica po- del ristagno nel bacino, coxo-femorale e nei meridiani di F, S, VB.
steriormente e quando respira ef-
fettuare una torsione della co-

8
Spingere la gamba, sostenendola dal ginocchio, verso il pet-
lonna aiutandosi con un movi- to. Poi mobilizzare con delle circonduzioni tutto l’arto. Fare
mento rotatorio del bacino. presa sulla caviglia e posizionandosi ai piedi di Uke effet-
tuare una trazione verso il basso con continuità e per diversi se-
STIMOLA: migliora la circolazione energetica, apporta nutri- condi.

D E L L A
mento, sangue caldo e di migliore qualità. Distensione generale Posizionare l’arto a 90° rispetto al busto, portarsi dietro alla te-
e calore. sta e stirare entrambe le braccia oltre la testa effettuando una tor-
sione del busto verso la posizione supina.

7
Spostarsi verso i piedi, ap-
poggiare le mani nella zo-
na iliaca e tirare lenta-
mente verso il basso.
Tornare in arco e freccia a lato
Q U A D E R N I e con il viso in direzione dei pie-
di fare pressione leggera con il
gomito nella zona VB sull’arti-
colazione coxo-femorale, tratta-
re con i pollici (gomito, ginoc-
I

STIMOLA: questa manovra evoca un vigoroso riscaldamento che


dinamizza i reni, le ghiandole surrenali e libera la respirazione: sti-
mola Ming Men grazie alla tonificazione della terza vertebra lom-
bare ad esso collegato (influenza direttamente la zona dell’utero).

9
In posizione supina
concludere con l’a-
chio) VB e terminato, mantene- scolto di Tan Den.
re la pressione del gomito e sti-
rare la gamba verso l’alto fa-
cendo presa con la mano all’in-
terno del ginocchio.
In seiza sulle dita dei piedi pog-
giare un ginocchio sulla natica,
uno dietro la scapola, una mano
avvolge la spalla l’altra mantie-
ne la presa all’interno del gi-

54