Sei sulla pagina 1di 2

I nostri appuntamenti di Ottobre

1 2 3 4 5 6 MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO DOMENICA S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7,30 18,30 Intenzioni P. Antonio e P. Marco Cavanis S. Messa Ore 7:30 18:30 Adorazione Eucaristica ore 17:30 ore 21:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 Incontro gruppo liturgico ore 17:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 8:30 10:00 11:30 - 18:30 (Processione Madonna del Rosario) - Inizio anno catechistico Scuola di Italiano ore 16:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 Inizio gruppi catechismo S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 Adorazione Eucaristica ore 17:30 ore 21:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 8:30 10:00 ( Consegna Vangelo ai bambini I anno Comunione e Consegna segno ai ragazzi I anno Cresima) 11:30 - 18:30 Scuola di Italiano ore 16:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 Adorazione Eucaristica ore 17:30 ore 21:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa alle ore 18:30 Momento di spiritualit per tutti gli operatori pastorali della Parrocchia Istituto Cavanis ore 16:00 S. Messa Ore 8:30 10:00 11:30 - 18:30 Giornata Mondiale Missionaria Scuola di Italiano ore 16:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 Adorazione Eucaristica ore 17:30 ore 21:00 S. Messa Ore 7:30 18:30 Incontro catechiste ore 17:00 Consiglio Pastorale ore 20:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 8:30 10:00 11:30 - 18:3
Giornata della famiglia con Papa Francesco in Piazza San Pietro S. Messa ore 10:00 Scuola di Italiano ore 16:00

Bollettino della Parrocchia di SS. Marcellino e Pietro Ad duas lauros Via Casilina, 641 - 00177 - Roma Tel. 06.2419446 - e-mail: la.voce@hotmail.it

7 8 9 10 11 12 13

LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO DOMENICA

Un nuovo anno pastorale!


Editoriale
Con la fine delle vacanze, la nostra comunit parrocchiale pronta a ripartire con le attivit pastorali e soprattutto con la catechesi. Il primo appuntamento liscrizione al Catechismo dei bambini e ragazzi, questo si fa, non per abitudine, ma perch la Parrocchia possa rispondere alla sua missione Evangelica, cos da rendere possibile a chiunque di maturare una fede grande e salda. La nostra stella polare per il nuovo anno pastorale dovr essere ispirata dalle parole di Papa Francesco, durante il Convegno ecclesiale diocesano del mese di giugno, che aveva come tema : Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilit dei battezzati nellannuncio di Ges Cristo . Con il Battesimo siamo tutti inviati alla missione di avvicinare la gente a Ges, il solo che pu rispondere agli interrogativi pi profondi di ogni persona. A ciascuno, il Signore ha concesso doni che sono in grado di arricchire il quotidiano, e la Parrocchia, il luogo per condividere esperienze e assumere impegni, che portano la fede e la vita cristiana alla sua piena maturit. Vogliamo riprendere insieme il cammino, forti di una speranza che non delude, sicuri e aperti allinnovazione dello Spirito Santo, che fa nuove tutte le cose e rinnova anche le strutture? Certamente, ci sar spazio e opportunit per chiunque si senta invitato e inviato tra noi. La nostra Parrocchia sar sempre lieta di accogliere fraternamente chi si avviciner per vivere insieme, un progetto che affermi la necessit di dare spazio a Cristo nel quotidiano. Fondamentale sar il coinvolgimento delle famiglie impegnate nei Sacramenti delliniziazione Cristiana dei loro figli (Battesimo, Cresima e Eucaristia). A seguito del Capitolo dellIstituto Cavanis il nostro vice parroco P. Diego Spadotto stato chiamato ad un nuovo importante incarico di Congregazione, a Possagno (TV). Colgo loccasione per ringraziare Dio per il grande dono che P. Diego stato per la nostra Parrocchia e per lIstituto Cavanis di Roma. A nome di tutta la comunit accolgo con gioia larrivo del nuovo viceparroco P. Giuseppe Moni. Ringrazio tutti gli operatori che con la loro disponibilit collaborano alla missione della nostra cara Parrocchia. Buon anno pastorale a tutti! P. Edmilson

14 15 16 17 18 19

LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI SABATO

20

DOMENICA

21 22 23 24 25

LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI VENERDI

26 27 28 29 30 31

SABATO DOMENICA LUNEDI MARTEDI MERCOLEDI GIOVEDI

S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 S. Messa Ore 7:30 18:30 Adorazione Eucaristica ore 17:30 - ore 21:00

Parrocchiani a Lourdes
La nostra comunit parrocchiale si era preparata da tempo per vivere una esperienza di pellegrinaggio in un santuario mariano. Dopo la Terra Santa, Subiaco e Loreto, volevamo andare a Lourdes proprio per rafforzare il nostro impegno di capire le ragioni della nostra fede. A fine giugno, a causa di un sciopero dei controllori di volo francesi, non stato possibile arrivare al grande e bellissimo santuario dove la Madonna apparsa a una semplice e umile fanciulla di nome Bernadette. Con la pausa estiva e a causa di altri impegni abbiamo deciso di partire a fine di agosto. Per quattro giorni (31/08 03/09), e con un gruppo di ventisette persone abbiamo pregato il Signore di aum entare la nostra fede e allo stesso tempo di guidarci nella nostra missione di animatori della comunit parrocchiale. Il tempo ci ha assistito permettendo una partecipazione intensa e piacevole a tutti i momenti programmati o meno del pellegrinaggio. Eravamo sentiti rappresentanti di tutta la Parrocchia Santi Marcellino e Pietro che si prepara a iniziare le attivit del nuovo anno pastorale.

Papa Francesco e il clero di Roma


Come previsto nel calendario, il 16 s ettembre nella Bas ilica di San Giovanni in Latera no, il Sa nto Pa dre ha tenuto un incontro, il primo del suo recente pontificato, con il clero della diocesi di Roma. Con la basilica gremita di sa cerdoti, Papa Frances co ha ancora stupito a tutti con la sua semplicit e affettuos a libert. Ha iniziato con la condivisione di un fatto bellis simo: la lettera ricevuta di un sacerdote gi maturo e con tanti anni di sacerdozio che lavorando a Roma avvertiva ormai una fatica del cuore, con ta nte doma nde e perpless it. Ci ha detto il Sa nto Pa dre che si commos so con le parole della lettera e ha pens ato ai personag gi della Bibbia che denunciano ques ta s tessa fatica (E lia, Geremia, Giovanni Batis ta ). Di fronte alle domande s uscitate da lla fatica del cuore e alla fa tica della vita s tess a non ci s ono risposte e lunica cosa da fare proporre Ges e continuare la nnunzio del V angelo con cora ggios a creativit, cerca ndo la vicinanza di Dio nella preghiera (da vanti al tabernacolo) e la fraternit con a ltri sa cerdoti e con il Vescovo. M ai restare soli. Continuando la condivis ione, il Papa ci ha ricordati a tutti la neces sit di ma ntenere la memoria del primo a more e ritorna re da es so sempre che poss ibile come forma di rinvigorire le forze mancante. Dopo questa introduzione ha risposto cinque doma nde preparate dai sacerdoti e ha ribadito lesigenza di andare alle periferie esistenziali da dove si capis ce meglio la vita , la Chiesa e il vangelo stesso. Al centro non ci sono possibilit di crea tivit coragg iosa , convers ione pas torale e a ccoglienza nella verit. Per Papa Francesco, periferie sono si anche le persone di cuore debole, le famiglie (con un riferimento alle coppie di s econda unione), il mondo del la voro, della cultura ! A proposito di accoglienza e la neces sit di a ndare incontro alle neces sit delle persone, ha chiesto una gra nde attenzione a lle segreterie parrocchia le che lui ha definito come dogane pa stora li chiedendo una migliore preparazione delle s egreta rie delle Pa rrocchie perch siano in grado di praticare una a ccoglienza pi cordiale e non voler sottomettere a interrogatori, a volte trattandole. A lla domanda di come Lui si definis ce oggi ha risposto: M i s ento prete e soltanto prete a chi un giorno Ges ha fis sato lo sguardo come ha S an M atteo. Un a ltro bel momento s ta to quando ha a ffermato con commos sa convinzione, parla ndo dei ta nti problemi della Chiesa : La Chiesa non crolla perch c una santit di tanti uomini e donne . La santit pi grande degli scandali. Gi in conclusione ha confermato che la Chies a deve affrontare il problema delle coppie conviventi o di seconda unione e che una s oluzione deve essere trova ta nella gius tizia e che a rig ua rdo as colter il gruppo di otto cardina le e pi avanti dis cuter il tema nel Sinodo dei Vescovi. Q ua ndo il Ca rdinale vicario ha ricordato che il tempo era scaduto e che si dovev a finire perch quasi mezzo giorno, il Santo Pa dre semplicemente s i messo in piedi dicendo: Sono s tato gentilme nte pregato di chiudere la bocca facendo ridere e a tutti. Si fermato ancora, prima di andare via, a s alutare personalmente un gruppo di sacerdoti.

Chiesa di Roma: il convegno diocesano e le direttive per lanno pastorale 2013-2014.


La Chiesa di Roma con le sue 344 parrocchie e numerose comunit sta iniziando il suo anno pastorale forte del desiderio di attuare le indicazioni emerse nei tre giorni del Convegno Diocesano, a giugno, aperto da Papa Francesco in Vaticano e continuato a San Giovanni. Nella sua consueta lettera allinizio dellanno pastorale il Cardinale Vicario ha presentato queste direttive ricordando che il tema Cristo, tu ci sei necessario! La responsabilit dei battezzati nellannuncio di Ges Cristo ci impegna tutti, con rinnovata attenzione, a affrontare la attuale sfida pastorale centrale della Chiesa che suscitare e irrobustire la fede nel contesto di crescente secolarizzazione e riproporre la fede nel Signore Ges, di modo che i cittadini di Roma, abbiano una rinnovata fiducia nella Chiesa. Per questanno previsto come il percorso diocesano debba dare la giusta importanza ad alcune priorit: a) Pastorale battesimale b) Lindispensabile nutrimento per la responsabilit cristiana c) La celebrazione della Pentecoste d) La responsabilit dei battezzati nel mondo In comunione con la nostra Diocesi la nostra Parrocchia si sta organizzando per attuare queste direttive e portare avanti un progetto pastorale basato su quattro dimensioni che cercano di dare voce alla nostra realt di porzione di Chiesa locale. Le nostre priorit pastorali, per attuare il progetto della Diocesi, sono: - Accoglienza - Comunicazione - Annunzio - Carit Vi faremo sapere i dettagli nei prossimi numeri e in altre opportunit.

La nuova cappella del Santissimo


Sia loda to e ring raziato in ogn i momento, il Santissimo e Divinissimo Sac ramento . con qu esta giacu latoria che ci genuflettiamo c on devozion e d avanti allaltare di Ges Sac ramentato. Dora in poi, quand o salu teremo G es , alzando gli occh i vedremo lo splen did o mo saico c he stato realizzato nella nostra c hiesa, don o d ella Famiglia Tred icin e in memoria dellamata figlia Mon ica, delicato e giovane fiore che il b uon Dio ha voluto sboc ciasse n el giardin o del P aradiso il 13 dic embre 2004.Lo pera artistic a illustra lo Sp irito Santo , rapp resentato da una colomba ch e scen de a b en edire dodici spighe di gran o dalle qu ali si produc e il pane. Quello stesso pic colo pezzo di pane ch e si fa Dio : il figlio di D io. Il numero dod ici ed i suo i multipli ricorro no mo lte volte nella Bibbia: nellApoc alisse di San Giovanni e n el Vangelo : le do dici trib di Israele, la Donn a ve stita di sole che ha su l capo u na corona di dod ici stelle, i d odici apostoli. Il mo saico ci riporta alla Terza Perso na d ella SS. Trin it, lo Spirito Santo , d onato d al bu on Padre col B attesimo affinc h rimanga c on no i p er difend erc i, per guid arci e indicarc i la strada d a percorrere gio rno per gio rno . il conso latore ch e c i rip orta alla misericordia d i Dio , qu el Padre c he non si sta nca mai d i perd onarc i mentre fo rse siamo no i che ci stanchiamo di chied ere perd ono a Dio (Papa Franc esco, cit.). E allora, d avanti alla meraviglia d ellarte, o pera delluo mo , rend iamo grazie a chi luo mo lha creato , a Sua immagin e e so miglianza, in nalzando in ni di gloria al Padre, al Figlio ed allo Spirito San to, co me era n el prin cipio o ra e semp re n ei secoli d ei seco li. Amen.

ORDINAZIONI SACERDOTALI
La Congregazione delle Scuole di Carit e la Parrocchia Santi Marcellino e Pietro gioiscono per lOrdinazione Sacerdotale di Armando Bacalso e Salvador Buddy, religiosi filippini che sono stati a Roma, nel Seminario Cavanis, per gli studi di Teologia. Saranno ordinati sacerdoti nelle Filippine nei giorni 05 e 12 ottobre. A loro va il nostro affetto e le preghiere con laugurio di una gioioso servizio e tanta fedelt al ministero sacro.