Sei sulla pagina 1di 6

Sintesi di Brune

I classici metodi di sintesi di reti elettriche RLC, ovvero le sintesi di Foster e Cauer, si basano sullestrazione di poli e zeri immaginari puri, nellorigine e allinfinito. Ma come si pu procedere quando una funzione razionale + (quindi comunque realizzabile secondo i criteri di Brune) non ha poli/zeri di questo tipo? Per definizione una funzione razionale + Z ( s) che non ha poli ne nellorigine, ne allinfinito e nemmeno immaginari puri detta a reattanza minima. Allo stesso modo una funzione razionale + Y ( s) che non ha poli ne nellorigine, ne allinfinito e nemmeno immaginari puri detta a suscettanza minima. Quindi generica funzione razionale + F ( s) che non ha poli/zeri di questo tipo allora detta a reattanza e a suscettanza minime (RSM). Se per una funzione F ( s) esiste un valore w0 della pulsazione w tale che si verifichi 1 { F ( j w0 ) } = 0 e contemporaneamente = 0 , F ( s) detta a parte reale minima (PRM). F j w ( ) 0 ( ) Una funzione F s che sia contemporaneamente a RSM e a PRM detta funzione minima. Come si possono sintetizzare le funzioni minime? Se Z ( s) effettivamente una funzione minima si avr { Z ( j w0 ) } = 0 Z ( j w0 ) = jX , ovvero alla pulsazione w0 il comportamento di Z ( s) puramente reattivo. I casi che si possono presentare sono a questo punto due, ovvero X pu essere positiva (induttiva) o negativa (capacitiva). In questo secondo caso si pu 1 1 Z ( j w0 ) = Z1 ( j w0 ) + scrivere Z ( s) = Z1 ( s) + , e poich dimostrabile che Z1 ( j w0 ) = 0 , sC s=w0 j w0C 1 1 1 jX = C = si ha Z ( j w0 ) = . Se si calcola il residuo di Z1 ( s) nellorigine j w0C j w0C w 1X 1 1 k0 = limsZ1 ( s) k0 = lim sZ ( s) - =si vede come questo residuo risulta negativo, quindi s 0 s 0 C C Z1 ( s) non realizzabile secondo i criteri di realizzabilit delle reti RLC. Se si immagina per X come un induttore negativo risulta Z ( s) = Z1 ( s) + sL s=w0 Z ( j w0 ) = Z1 ( j w0 ) + j w0L = jX , per cui il 1 Z ( s) lim Z1 ( s) = lim - L = - L , che un valore positivo, residuo di Z1 ( s) allinfinito e vale k = s s s s in quanto si supposto inizialmente che L fosse negativo. Z ( s) allora corrispondentemente

Per assurdo ora si ipotizzi la realizzabilit fisica di questo induttore, quindi lecito porre Z1 ( s) = Z ( s) - sL . A questo punto Z1 ( s) ha un polo allinfinito e una coppia di zeri immaginari in 1 sK = Y 2 ( s) + 2 w = w0 che possibile estrarre da Y 1 ( s) = 2 . A questa coppia di poli Z1 ( s) ( s + w0 ) immaginari corrisponde un risuonatore LC serie, e Z ( s) risulta

Appunti di Modellistica Circuitale Sintesi di Brune

Poich Z1 ( s) aveva anche un polo allinfinito che non stato toccato, tale polo sar 1 presente in Z2 ( s) = ( ) = Z3 ( s) + sL 3 . A Z2 ( s) corrisponde allora la serie tra linduttore L 3 e Y2 s limpedenza residua Z3 ( s) , che sintetizzabile secondo i metodi gi visti e, se minima, con unaltra iterazione della sintesi di Brune. In definitiva Z ( s) risulta

Problema dellinduttore negativo


Il metodo visto finora servirebbe apparentemente a ben poco vista la non realizzabilit (con elementi passivi) dellinduttore negativo. Si dimostra per che possibile effettuare una sostituzione circuitale che permette leffettiva realizzazione fisica della rete cos sintetizzata. Si fissi lattenzione sul triangolo di induttori e sulla relativa matrice di impedenza Z11 ( s) Z12 ( s) u r r V ( s) = [Z ( s) ] I ( s) [Z ( s) ] = ( s) Z ( s) Z 21 22 Z ( s) Z12 ( s) L + L2 L2 11 = s 1 Z21 ( s) Z22 ( s) L2 L2 + L 3 Una rete che si presta alla sostituzione il doppio bipolo costruito con due induttori mutamente accoppiati: Z11 ( s) Z12 ( s) u r r V ( s) = [Z ( s) ] I ( s) [Z ( s) ] = Z21 ( s) Z22 ( s) Z ( s) Z12 ( s) L 11 = s A Z ( s) Z22 ( s) M 21 M LB

L A = L1 + L 2 La sostituzione immediata, infatti si ha L B = L 2 + L 3 . Occorre per verificare che la M = L2 sostituzione sia lecita. Infatti le condizioni sugli induttori accoppiati richiedono che LA , LB e M
Appunti di Modellistica Circuitale Sintesi di Brune 2

M 1. Per quanto riguarda LB e M non ci sono LA L B problemi, ma con L1 negativo non si pu sapere a priori se sono verificate le condizioni su LA e 1 Z ( s) = sL1 + 1 1 1 + K . Poich Z ( s) = sL1 + Z1 ( s) = sL1 + ( ) , ovvero 1 Y 2 s +Y 3 ( s) sL + Z3 ( s) 3 sL 2 + sC 2 ( ) ( ) minima come cos pure Z3 ( s) si ha limZ s = limZ3 s . Allora si verifica che siano tutti positivi e inoltre che K =
s s

LL 1 sL1 + = s L1 + 2 3 1 1 , e in virt del fatto che per s che tende allinfinito Z ( s) deve L2 + L 3 + sL2 sL 3 LL L2L 3 L1 + 2 3 = 0 L 1 = avere un valore finito deve essere , quindi L2 + L 3 L2 + L 3 LA = L2 K = L2 L 2L 3 2 + L 2L 3 - L 2L 3 = > 0 L2 + L 3 L2 + L 3 L2 L
2 2

effettivamente

positiva.

Resta

da

verificare

che

=1

( L2 + L 3 )
seguente:

( L2 + L 2 )

. Allora la sostituzione pienamente lecita e il circuito risultante il

Appunti di Modellistica Circuitale Sintesi di Brune

Esempio 1: sintetizzare Z ( s) =

Z ( s) ha uno zero estrarre come polo da 24s3 + 11 s2 + 20 s +1 1 24 Y ( s) = = 3 . Allora si , quindi si calcola Y ( s) = Y 1 ( s) + k s k = lim Y 1 ( s) = s s 8s2 + s + 4 8 ha

8s2 + s + 4 . 24s + 11 s2 + 20s + 1 allinfinito, che possibile


3

Y 1 ( s) = Y ( s) - 3 s= s=

8s2 + 8s + 1 8s2 + s + 4 - 1 1- 128 , e Z1 ( s) = 2 ha zeri in s = e poli in 2 8s + s + 4 8s + 8s + 1 2

- 8 64 - 32 , ovvero zeri complessi coniugati e poli reali negativi. Z1 ( s) pertanto una 16 funzione a RSM. Occorre ora verificare che sia anche una funzione minima, per questo si 16w4 - 8w2 + 1 calcola { Z1 ( j w) } = 4 e si cerca una pulsazione w0 tale che { Z1 ( j w0 ) } = 0 . 64w4 + 48w2 + 1 8 64 - 64 1 1 Quindi 16w4 - 8w2 + 1 = 0 w02 = = w0 = e Z1 ( s) effettivamente una funzione 32 4 2 minima. - 12 j 1 X 4s3 + 8s2 + s + 2 Z1 ( j w0 ) = - X = - L1 = = =- 1 H e Z2 ( s) = Z1 ( s) - sL1 = 2 da cui 1 2 2 w0 8s2 + 8s + 1 2 si possono estrarre (come poli da Y) gli zeri immaginari puri in w0 , ovvero sK Y 2 ( s) = Y 3 ( s) + 2 Il residuo K si calcola come ( s + 14) . 8 j - + 8 +1 ( s2 + 14) 8s2 + 8s + 1 ( s2 + 14) ( ) 1 4 2 K = lim1 Y s = lim1 = = a cui corrisponde un 2 2 2 j j s s 2 s s 2( s + 14) ( s + 2) 2 + 2 4 4 j j s s 2 2 2 2 1/ 2 K 1 = 2F . A questo punto si calcola = 2H e C = C 2 = 2 = w 1/ 4 K 0 s 1 = Z3 ( s) = 2 s + 4 , a cui corrisponde una lammettenza residua Y 3 ( s) = Y 2 ( s) 2 1 2 ( s + 2) 2( s + 4) risuonatore LC serie con L = L2 = serie RL con L = L 3 = 2H e R = 4W. La sintesi dunque terminata, e il circuito finale e quello equivalente sono

Appunti di Modellistica Circuitale Sintesi di Brune

Esempio 2: sintetizzare Z ( s) =

0.5 s2 + 0.25s + 2 s2 + 2s + 1

- 0.25 0.252 - 4 0.5 2 La funzione Z ( s) ha gli zeri in s = (ovvero zeri complessi coniugati) 2 0.5 - 2 4- 4 e poli in s = (ovvero poli reali negativi coincidenti), pertanto non essendoci poli/zeri 2 nellorigine, allinfinito e immaginari puri una funzione a RSM. Per sintetizzare con Brune 0.5w4 - 2w2 + 2 2 occorre verificare se Z ( s) anche a PRM, per ci si calcola { Z ( j w) } = e si cerca ( 1- w2 ) + 4w2 2 4 - 4 2 0.5 2 un w0 tale che { Z ( j w0 ) } = 0 . In questo caso si trova w0 = = 2 w0 = 2 . Per 2 0.5 4 - 1+ j 0.25 2 + 2 2 =- j conferma si calcola Z ( j 2) = , quindi anche Y ( j 2) = j 2 - 2 + 2j 2 + 1 4 immaginaria pura e Z ( s) effettivamente una funzione minima. Da Z ( j 2) = - j immediatamente X =2 4 e L1 = X = w0 2 4 = - 1H . 2 4 A questo punto si 2 risulta 4 porre

pu

Z ( s) = Z1 ( s) + sL1 , da cui si calcola Z1 ( s) = Z ( s) - sL1 =

0.5s2 + 0.25s + 2 s 2s3 + 4s2 + 2s + 8 + = . s2 + 2s + 1 4 4( s2 + 2 s + 1)

Come si sa Z1 ( s) ha una coppia di zeri immaginari, che possibile estrarre come poli da sK 1 s2 + 2s + 1 Y 1 ( s) = Y 2 ( s) + 2 Y 1 ( s) = =4 3 , esprimibile come in cui 2 , 2 s + w0 Z1 ( s) 2s + 4s + 2s + 8 K = lim 2 LC s2 + 2 s2 + 2s + 1 Y 1 ( s) = lim 4 = 2 . A questi poli immaginari corrisponde un risuonatore 2 s - 2 s - 2 s s ( s + 4)
s j 2 s j 2

serie

con
2

L = L2 =

1 1 = H K 2

C =C2 =

K =1 F . 2 w0

Non

resta

che

calcolare

Y 2 ( s) = Y 1 ( s) -

s 2s 2 = , a cui corrisponde una impedenza Z2 ( s) = + 2 , ovvero una serie RL 2 s +2 s +4 1 con L = L 3 = H e R = 2W. Il circuito finale e quello equivalente sono 2

Esempio 3: sintetizzare Z ( s) =

5s2 + 3s + 4 2 s2 + s + 1

Appunti di Modellistica Circuitale Sintesi di Brune

Al solito preliminarmente controlliamo poli e zeri di Z ( s) : zeri in s = poli in s =

- 3 9 - 16 5 . . e 10

- 1 1- 4 2 . . . Anche stavolta Z ( s) una funzione a RSM. Si cerca allora un w0 4 10w4 - 10w2 + 4 - 10 100 - 4 10 4 2 tale che { Z ( j w0 ) } = 0 . { Z ( j w) } = e w0 = . . . Stavolta 4w4 - 3w2 + 1 20 w0 , ci significa che Z ( s) non a PRM, perci si dovr calcolare il suo valore minimo e estrarne w la corrispondente costante. Per fare ci deriviamo rispetto a trovando 4 2 ' ' 4 2 w 10 w 12 w + 2 ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) ( ) d f x f x gx - f x g x d d 10w - 10w + 4 = = { Z ( j w) } = = . Il minimo 2 2 dx g( x) ( g( x) ) dw dw 4w4 - 3w2 + 1 ( 4w4 - 3w2 + 1)
4 2 si trova eguagliando la derivata a zero w( 10w - 12w + 2) = 0 . A parte il caso banale in w = 0 ,

{ Z ( j w) }

avr

il

minimo

(ma

pu

essere Per

anche si

un calcola

massimo) {Z ( j ) } = 2

in e

10w4 - 12w2 + 2 = 0 w2 =

1 12 122 - 4 2 10 = . 1/ 5 20

verifica

1 Z j @ 4.08 , quindi Z ( s) ha PRM in w = 1 e quindi possibile estrarre questa costante 5 s2 + s + 2 ponendo Zmin ( s) = Z ( s) - 2 = 2 . A questo punto possibile iniziare la sintesi di Brune, 2s + s + 1 per cui si cerca per Zmin ( s) un w0 tale che { Zmin ( j w0 ) } = 0 . In realt questa ricerca non necessaria, infatti questa condizione verificata evidentemente per w = 1 , quindi immediato X =- 1 H . Si pu rimuovere da Zmin ( s) linduttore negativo, ovvero Zmin ( j ) = - j X = - 1 L1 = w0 s2 + s + 2 s3 + s2 + s + 1 + s = 2 , da cui possiamo estrarre una 2s2 + s + 1 2 s2 + s + 1 2s2 + s + 1 coppia di zeri immaginari come poli da Y 1 ( s) = 2( s3 + s2 + s + 1 ) che si pu porre anche come cosi calcolare Z1 ( s) = Zmin ( s) - sL1 = Y 1 ( s) = Y 2 ( s) + sK 2 , s + w0
2

in 2s2 + s + 1

cui =

il

residuo e

vale quindi

( s2 + 1) s2 + 1 ( ) K = lim Y 1 s = lim s2 - 1 s2 - 1 s 2s s j s j
Y 2 ( s) = Y 1 ( s) 2

(s

+ 1) ( s + 1)

1 - 2+ j +1 1 = 2j j +1 2

s 1 = Z ( s) = 2 s + 2 . Alla coppia di poli 2( s + 1) , a cui corrisponde limpedenza 2 2( s + 1) 1 = 2H e K

immaginari di Y 1 ( s) corrisponde al solito un risuonatore LC serie in cui L = L2 = C =C2 = sono K 1 = F , mentre a Z2 ( s) corrisponde la serie RL in cui L 3 = 2H e 2 w0 2

R2 = 2W. I circuiti

Appunti di Modellistica Circuitale Sintesi di Brune