Sei sulla pagina 1di 1

La responsabilit civile della P.A.

: laccertamento giudiziale della colpa

19/04/13 09:11

DEJURE

MATERIE

RIVISTE

VOLUMI

ENCICLOPEDIA DEL DIRITTO

CASI E PARERI

I L SISTE MA D I IN FORMAZION E GIURI DI CA I N MATERIA DI DI RI TTO AMMI NI STRA TI VO

COS'? PORTALE GIURISPRUDENZA


CERCA NEL TESTO

FONTI NORMATIVE
ESPORTA MONITORAGGIO

DOTTRINA
INVIA

FORMULARI
STAMPA APPUNTA

BIBLIOGRAFIA
ANNOTA

STRUMENTI

RIVISTE

AGGIUNGI ALLA PRATICA

LOGIN
ID CLIENTE id-client PASSWORD

Homepage dossier La responsabilit civile della P.A.: laccertamento giudiziale della colpa La responsabilit civile della P.A.: laccertamento giudiziale della colpa La sentenza delle SS.UU. n. 500/1999 ha rilevanza sotto il profilo, non solo, della riconosciuta risarcibilit degli interessi legittimi, ma anche del superamento del precedente orientamento per cui la colpa della P.A. andava considerata in re ipsa nella stessa illegittimit accertata in giudizio dellatto amministrativo impugnato. In particolare, secondo pregressa ed autorevole giurisprudenza, comunque riferita ad unipotesi in cui si discuteva del risarcimento del danno in seguito alla violazione di un diritto soggettivo (Cass. civ. SS.UU., 22 maggio 1984, n. 5361), la volontaria emissione da parte dellAmministrazione di un provvedimento illegittimo ravvisava in maniera automatica gli estremi della colpa e dellelemento soggettivo rilevante ai fini della declaratoria della responsabilit civile della P.A.: andava inoltre esclusa, altres, la possibilit per lAmministrazione di dimostrare in giudizio la scusabilit dellerrore, posto che la configurabilit dellerrore scusabile (...) non pu essere ammessa con riferimento alla pubblica amministrazione che, come noto, rispondendo in via diretta della sua attivit, non pu giovarsi dellerrore in ipotesi scusabile dei propri funzionari. E dunque, la sentenza n. 500/1999, oltre ad avere riconosciuto lingiustizia del danno nel caso della violazione degli interessi legittimi, ha ribaltato la teoria per cui la colpa dellAmministrazione debba essere considerata insista nella stessa illegittimit dellatto impugnato. Tuttavia, com noto, la tesi secondo cui il giudice chiamato a svolgere una pi penetrante indagine estesa anche alla condotta e alla sua qualificabilit in termini di colpa, non gi del funzionario agente quanto della P.A. intesa come apparato, ha trovato resistenze fra quella giurisprudenza che, inquadrando la responsabilit civile della P.A. come responsabilit da contatto o da responsabilit da lesione del legittimo affidamento, ha escluso dagli oneri probatori del danneggiato quello relativo allimputazione soggettiva del danno allAmministrazione (Cons. Stato, sez. VI, 15 aprile 2003, n. 1945; Cons. Stato, sez. V, 2 settembre 2005, n. 4461). Il quadro attuale della giurisprudenza, invero, pare seguire la traccia in passato segnata dalle SS.UU. del 1999, sebbene non mancano precisazioni di cui si dar conto nel prosieguo. INQUADRIAMO IL PROBLEMA La responsabilit civile della pubblica amministrazione
di Daniele Lutrino

Ricorda password
ACCEDI Recupera password Accesso per IP Gestione licenze

IL CASO CONCRETO Il risarcimento del danno per tardiva ritipizzazione APPROFONDIMENTI La responsabilit civile della P.A.: laccertamento giudiziale della colpa
di Daniele Lutrino

Network Giuffr Businessdata Cliens Proc. Tel. Diritto e Giustizia e-learning Giuffr

La particolare ipotesi di responsabilit civile della P.A. ai sensi dellart. 2051 C.C.
di Daniele Lutrino

BIBLIOGRAFIA Corso di diritto amministrativo


di F. Caringella

La giurisprudenza pi recente: in generale Gli oneri probatori previsti in materia di appalti pubblici Considerazioni finali. Il nuovo Codice del processo amministrativo

Daniele Lutrino

Mappa del sito | Note legali | Informativa sulla privacy

Copyright 2013 - Tutti i diritti riservati - Dott. A. Giuffr Editore S.p.A. - P.IVA 00829840156

http://www.iusexplorer.it/Publica/FascicoloDossier/La_responsabiliudiziale_della_colpa/?idDocMaster=3580211&idDataBanks=19&canale=13

Pagina 1 di 1