Sei sulla pagina 1di 1

FRANCHI E COMPAGNI INANELLANO LA SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA

IL GUSSAGO SI BEVE L'OME


FANI FA CENTRO ALL'ESORDIO, CAPOLAVORO DI ZUCCA E DOPIETTA PISTOT
OME: 2 GUSSAGO: 4 OME: (4-4-2) Parola (1'st Capelli); Massetti (23' st N. Cortesi), Crosio, Palini, Barba (11'st Pitozzi); Zinelli, Abeni, Bontempi (31'st Alberto Serlini), Foresti (11'st Dander); Borghetti, Maiolini. GUSSAGO CALCIO: (3-1-4-2) Gussarini; Barzani, Andrea Serlini, Belzani; Franchi;Antonelli, Martello (21'st Massimiliano), Zucca, Fani (7' st Colosio); Pistot (26' st C. Cortesi), Gatta. Marcatori: 21' pt Fani, 24' pt Barba, 32' st Zucca, 36' pt, 6' st Pistot, 38' st Seconda vittoria di fila per il Gussago che supera l'Ome nel derby di Franciacorta. I ragazzi di Galesi sfoderano una gara di livello dopo la sconfitta infrasettimanale contro il Castegnato dove comunque i gussaghesi non avevano demeritato particolarmente demeritato contro un avversario che si dimostrato superiore sia tecnicamente, fisicamente e dal punto di vista collettivo. Quindi, dopo la gara vinta ampiamente contro la Camunia, Franchi e compagni erano chiamati ala prova del nove contro un avversario considerato di pari livello. I gussaghesi hanno avuto il merito di migliorare la capacit realizzativa con un Amara volenteroso all'esordio stagionale sempre pronto a dialogare con Pistot, un Zucca frizzante con l'aggiunta di un Pistot sempre pi cannoniere alla quinta rete stagionale, coadiuvati da un ottimo Gatta. mentre in porta Gussarini, nonostante le due reti incassate in fotocopia, cresce di partita di partita dando pi sicurezza all'intera retroguardia. conclusione deviata in angolo ma si rifaceva con interessi sul tiro della bandierina con un colpo di biliardo di punta destra che faceva sponda sul palo alla destra del portiere finendo in rete. Al ritorno in campo, l'undici ospite non calava l'attenzione continuando a creare buone trame di gioco cercando di sfruttare la velocit di Gatta e Pistot con manovre avvolgenti che venivano premiate da Pistot che recuperava una palla respinta corta dalla difesa e trovava un diagonale destro ad incrociare sul legno alla destra del ne0 entrato Capelli al 6'. Anche con la partita saldamente in pugno i gussaghesi non allentavano la morsa sugli avversari rischiando di aumentare ulteriormente lo score di nuovo con Pistot il cui destro dalla distanza si stampava sulla traversa al 9'. Col naturale susseguirsi di sostituzioni la gara scendeva di tono con i locali a tentare di ridurre le distanze in vano fino al 38' quando Pitozzi beffava Gussarini con una palombella maestosa.

Zucca festeggiato dai compagni Pronti via e al 2' Pistot, innescato magistralmente da Antonelli si presentava davanti al portiere ma il suo diagonale destro moriva sul fondo. A giro stretto arrivava la replica dell'Ome con Maiolini che metteva un suggerimento di Borghetti sopra la traversa dal limite dell'area piccola. Al 5' Zinelli cercava la via della rete direttamente dal calcio d'angolo e per poco non beffava Gussarini e compagni. Un duello che si ripeteva due minuti dopo ma questa volta era Gussarini ad avere l'ultima parola disinnescando un missile del laterale destro dell'Ome su punizione. La replica gussaghese era affidata a Pistot la cui conclusione dal limite erta contenuta in angolo da Parola al 13'. Dopo il primo quarto d'ora scoppiettante, la partita calava in termini di ritmo fino al 21' quando una palombella di Pistot da appena dentro l'area sbatteva sulla traversa con il portiere battuto ma il rapace Fani era il pi lesto a catapultarsi sulla palla spingendo in rete di testa. Neanche il tempo di festeggiare e el i locali pareggiavano con Barba, bravo a raccogliere una respinta corta della difesa gussaghese e disegnare un arco imprendibile che terminava in rete nonostante l'estremo tentativo di Gussarini di recuperare la posizione al 24'. I ragazzi di Galesi reagivano con immediatezza e ci voleva un fallo di mano del portiere locale fuori area per fermare un Pistot lanciato in porta per il vantaggio che sembrava fatto. Il vantaggio in realt era solo rinviato di tre minuti quando Zucca recuperava una palla poco oltre la linea mediana e col destro disegnava una traiettoria diabolica che andava a togliere le ragnatele dal sette alla sinistra del guardiano casalingo. Rinfrancati dal nuovo vantaggio, i gussaghesi mantenevano il piede sull'acceleratore e al 36' Pistot vedeva la sua

Gatta sulla fascia si fa valere


Una vittoria importante che conferma la crescita generale dei ragazzi ma che va puntellata con un continuo lavoro duro e seriet. Un'innizione di fiducia nella convinzione di essere sulla strada giusta. Menzione speciale: Franchi: Ritorna in campo in campionato con la fascia da capitano. Gioca davanti alla difesa, ci mette fisico e grinta e cerca di infondere sicurezza ai compagni. Combattivo. Zucca: Mette un p a riposo il fioretto e cerca di usare la spada. Aiuta Martello a fare diga a centrocampo e sopratutto trova la rete dell'1-2 con una traiettoria fatata. Intraprendente. Fani: All'esordio stagionale, si vede che gli mancava la partita. Gioca di sponda con i compagni, corre, contrasta, pressa e sblocca la partita di rapina Tenace. H illary Ngaine Kobia

La difesa ha concesso poco Se l'attacco stato mirabile, anche il centrocampo non mancato con Martello bravo a contrastare e fare filtro proteggendo la difesa mentre ben supportato da capitan Franchi chiamato a giocare davanti alla difesa mentre le fasce erano ben presidiate da un sempre pi continuo Antonelli e Gatta che si messo al servizio della squadra. In difesa sia Belzzani che Barzani hanno contenuto gli avversari entrambi senza disdegnare qualche discesa al supporto dei laterali della squadra,