Sei sulla pagina 1di 19

Consumo di suolo e compensazione ecologica preventiva

paolo pileri
DIAP Politecnico di Milano

Macherio (MB), 19 Marzo 2010


Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

SUOLO
Il suolo parte importante del paesaggio e contribuisce a determinare il modo in cui la vegetazione naturale, le coltivazioni e gli insediamenti umani si distribuiscono sul territorio. L'importanza del suolo risiede soprattutto nella sua multifunzionalit: riserva degli elementi nutritivi e dell'acqua; supporto, stoccaggio CO2, energia, etc.
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Concentriamoci ora sul SUOLO


Il suolo una risorsa ambientale (e sociale) Esauribile (non si rigenera spontaneamente) Non incrementabile (la superficie terrestre limitata) Soggetta a Consumo
(da uno stato libero pu passare definitivamente ad uno stato occupato)

Soggetta a Degrado
(pu essere modificato il suo stato chimico-fisico ed ecologico)

Territorio, bene comune


Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Del suolo, del suo uso, della

sua protezione e dei proventi che derivano dal suo uso si occupa lurbanistica
La questione nodale dellurbanistica luso che se ne fa del suolo con la destinazione duso definita dal piano
(Giovanni Astengo, 1968)
Territorio, bene comune
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

3 INCROCI FATALI.tra i tanti

Convincimento culturale che il suolo una piattaforma per costruire ha sempre pi favorito la
deresponsabilizzazione

sulla questione suolo

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

3 INCROCI FATALI.tra i tanti Autonomia locale e spicciole esigenze: fare cassa prevale su una visione di territorio e di ambiente
Consumi autorizzati: (s)Vendita di territorio: 21 luglio 2007
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

La brutta vicenda degli oneri di urbanizzazione

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

3 INCROCI FATALI.tra i tanti Mancanza di consapevolezza della dimensione e degli effetti del consumo di suolo: una questione nascosta o dimenticata
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Il suolo

libero da occupazioni permanenti ed

artificiali garantisce una serie di funzioni ambientali direttamente (stoccaggio CO2, drenaggio, rifugio, produzione cibi, crescita vegetazione, etc.) o indirettamente (produzione O2, assorbimento CO2, biodiversit, umidit, etc.)

CO2

H20
Suolo, bene comune

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

carbonio fertilit suolo risorsa ambientale multifunzionale acqua cibo

legname

temperatura
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

permeabilit

Il suolo occupato (coperture artificiali, urbanizzazioni) non garantisce alcuna delle funzioni ambientali (o solo in misura minimale): non permeabile, no controllo temperatura, zero stock CO2, zero produzione O2, etc.
Territorio, bene comune
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Alcuni studi sostengono che oltre la soglia del 35% del territorio urbanizzato le capacit multifunzionali del suolo sono gi in seria difficolt e la capacit drenante inizia ad essere compromessa. Se la soglia raggiunge il 50% si davanti ad una situazione che inizia ad essere grave e che compromette la gran parte degli equilibri naturali e la possibilit di auto ripristinare equilibri precedenti (gia Odum 40 anni fa sosteneva ci), ma soprattutto
inizia un processo a catena di effetti che luomo non pi in grado di controllare totalmente vuoi perch si sommano e amplificano tra loro, vuoi perch non sono prevedibili, vuoi perch non si hanno gli strumenti per fronteggiarli.

Se la soglia raggiunge il 75% la situazione ancor pi grave e quasi irrimediabile.


Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Il 18,6% dei comuni lombardi (288) urbanizzato per oltre il 35% e in questi comuni vi abita circa il 53% della popolazione lombarda (oltre 5 milioni di abitanti). L8% dei comuni lombardi (124) urbanizzato per oltre il 50% e in questi vi abita il 38,6% della popolazione lombarda. Infine l1,3% (20) urbanizzato per oltre il 75% e in questi vi abita quasi il 20% della popolazione lombarda
(dati elaborati a partire da base dati DUSAF 1.1 e 2.0 e da dati ISTAT. Anno di riferimento: 2007)

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Consumi di suolo Solo 4 regioni hanno carta uso del suolo su almeno due soglie temporali

approntare quei dati statistici intorno al nostro paese che regolarmente mancano o scarseggiano nelle pubblicazioni ufficiali
(G. Astengo 1963)

avviare un permanente e sistematico censimento sugli usi del suolo


(G. Astengo 1970)

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

i numeri
Lombardia 1999-2005 Emilia R. 1976-2003
tra 1999 e 2005

Friuli V.G. 1980-2000

Piemonte 1991-2001
Suolo URBANIZZATO + 6.997 ettari

Suolo URBANIZZATO OGNI GIORNO + 19.170 m2

SUOLO URBANIZZATO c.a. 10

SUOLO URBANIZZATO c.a. 8

SUOLO URBANIZZATO c.a. 0,8

SUOLO URBANIZZATO c.a. 2

ettari/giorno

ettari/giorno

ettari/giorno

ettari/giorno

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

i numeri

SUOLO URBANIZZATO c.a.

20 ettari/giorno

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

i numeri

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

i numeri

VARIAZIONE ASSOLUTA delle AREE

Periodo: 1999-2007
Macherio Albiate Carate B. Sovico Lesmo Triuggio Seregno Desio Biassono Vedano L.

aumento aree urbane (1) diminuzione aree urbane aumento aree agricole (2) diminuzione aree agricole aumento aree naturali (3) diminuzione aree naturali

ha ha ha ha ha ha

10,01 -0,12 1,50 -10,57 1,24 -2,06

16,47 -0,50 0,93 -16,76 3,34 -3,47

43,54 -7,66 11,52 -53,04 16,56 -11,27

12,88 -1,92 0,49 -15,97 5,81 -1,31

32,59 -1,65 1,92 -29,77 1,21 -4,30

24,13 -0,20 1,81 -24,14 2,99 -4,58

37,27 -8,13 0,00 -37,27 0,00 0,00

17,79 -11,36 0,00 -17,79 0,00 0,00

22,27 -0,08 0,22 -22,18 0,33 -0,55

1,88 -0,17 0,00 -1,88 0,00 0,00

Elaborazione: paolo pileri, DIAP Politecnico di Milano Fonte DUSAF 1.1. vs DUSAF 2.0: 1999-2007
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

i numeri

Periodo: 1999-2007

VARIAZIONE NEL TEMPO delle AREE


Macherio Albiate Carate B. Sovico Lesmo Triuggio

Seregno

Desio

Biassono Vedano L.

aumento aree urbane per anno ha/anno aumento aree urbane per giorno aumento aree urbane per ora
m2/giorno

1,25 34,27 1,43

2,06 56,39 2,35

5,44 149,11 6,21

1,61 44,12 1,84

4,07 111,60 4,65

3,02 82,62 3,44

4,66 127,64 5,32

2,22 60,92 2,54

2,78 76,26 3,18

0,24 6,45 0,27

m2/ora

Macherio

Albiate

Carate B.

Sovico

Lesmo

Triuggio

Seregno

Desio

Biassono

Vedano L.

aree agricole urbanizzate per anno aree agricole urbanizzate per giorno aree agricole urbanizzate per ora

ha/anno

-1,18 -32,30 -1,35

-1,68 -45,97 -1,92

-4,59 -125,68 -5,24

-1,45 -39,80 -1,66

-3,57 -97,83 -4,08

-2,67 -73,13 -3,05

-6,29 -172,37 -7,18

-7,74 -212,08 -8,84

-2,73 -74,85 -3,12

-0,18 -4,80 -0,20

m2/giorno

m2/ora

Elaborazione: paolo pileri, DIAP Politecnico di Milano Fonte DUSAF 1.1. vs DUSAF 2.0: 1999-2007
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

i numeri
La domanda.
Macherio Albiate Carate B. Sovico Lesmo Triuggio

Periodo: 1999-2007

Seregno

Desio

Biassono

Vedano L.

popolazione a 31.12.99 popolazione a 31.12.07 saldo demografico 2007-1999 tasso crescita popolazione

n. n. n. %

6.385 7.012 627 9,8%

4.809 6.027 1.218 25,3%

16.116 17.846 1.730 10,7%

6.840 7.776 936 13,7%

6.383 7.426 1.043 16,3%

7.478 8.202 724 9,7%

39.310 41.742 2.432 6,2%

35.082 39.023 3.941 11,2%

10.697 11.551 854 8,0%

7.573 7.758 185 2,4%

.la risposta
Macherio Albiate Carate B. Sovico Lesmo Triuggio Seregno Desio Biassono Vedano L.

aumento aree urbane per ogni m2/ab. nuovo insediato

159,61

135,20

251,68

137,63

312,45

333,24

153,25

45,14

260,76

101,86

Elaborazione: paolo pileri, DIAP Politecnico di Milano Fonte DUSAF 1.1. vs DUSAF 2.0: 1999-2007
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

10

i numeri

Periodo: 1999-2007

Il contesto dovrebbe guidare alcune decisioni di ulteriore urbanizzazione..


Macherio Albiate Carate B. Sovico Lesmo Triuggio Seregno Desio Biassono Vedano L.

coefficiente urbanizz. (escluso % aree verdi urbane) 1999 coefficiente urbanizz. (escluso % aree verdi urbane) 2007 variazione coeff. Urbanizz. 99- % 2007

54,1%

45,9%

47,1%

58,0%

41,0%

28,0%

58,9%

55,0%

56,8%

63,7%

54,3% 0,2%

45,7% -0,2%

47,4% 0,2%

58,5% 0,5%

41,3% 0,2%

28,1% 0,1%

59,2% 0,3%

57,2% 2,2%

56,8% 0,0%

63,7% 0,0%

Elaborazione: paolo pileri, DIAP Politecnico di Milano Fonte DUSAF 1.1. vs DUSAF 2.0: 1999-2007
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

i numeri

Periodo: 1999-2007

Il contesto dovrebbe guidare alcune decisioni di ulteriore urbanizzazione..

Elaborazione: paolo pileri, DIAP Politecnico di Milano Fonte DUSAF 1.1. vs DUSAF 2.0: 1999-2007
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

11

Situazione fuori controllo.cosa fare?

Allora occorre una deviazione di rotta. Possibile e convincente.


A tendere occorre arrivare a zero consumo di suolo
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Cosa si potrebbe fare? 5 questioni, 5 possibilit


Riforma della fiscalit urbana Uso efficace della Valutazione Ambientale Strategica Uso prioritario delle aree dismesse contestualmente a inibizione/limitazione duso delle aree libere Coraggiosa definizione di limiti assoluti e non relativi (%) allurbanizzazione Compensazione ecologica preventiva
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

12

offrire una contropartita. compensazione ecologica

Vediamo in cosa consiste la proposta della compensazione ecologica preventiva

Origine: Germania
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Compensazione ecologica preventiva

Ridare alla natura ci che le viene tolto No unless (nulla senza che) La trasformazione dei suoli liberi produce un impatto ambientale negativo

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

13

Compensazione ecologica preventiva

Primo: compensare diverso da mitigare Compensazione: generazione di nuovi valori ambientali, naturali,
paesaggistici, che sostituiscono i valori ambientali persi, avendone il medesimo valore.

Mitigazione:

qualcosa che rende meno grave unazione in quanto ne attutisce gli effetti, ne diminuisce la magnitudo rispetto ad un bersaglio ricevente

secondo... Compensazione omologa


Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Compensazione ecologica preventiva

Oggi
(con eventuale mitigazione indoor)

Domani
(con compensazione ecologica)

intervento

intervento

intervento mitigato

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

14

Compensazione ecologica preventiva


intervento

Stabilire la compensazione ecologica dovuta per compensare gli impatti residui delle nuove urbanizzazioni 1) Cessione/Acquisizione di unarea altrove e suo 2) Equipaggiamento ecologico-ambientale
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

La scelta del fattore di compensazione

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

15

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

Altri esempi

Paesi Bassi 1994

CH 2003

USA 1988
Mitigation bank
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

GERMANIA, 2001

16

RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!!

La compensazione non va usata come leva per poter consumare comunque suolo a fronte di uno scambio, ma come deterrente e strumento di responsabilit

RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!!

RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!!

RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!!

RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!!

RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!! RISCHIO !!!!

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

COMPENSAZIONE ECOLOGICA: La catena del valore


Le procedure di valutazione ambientale inibiscono luso del suolo in quanto non possono sostenere alcun tipo di impatto. Sono vietate le trasformazioni di qualsiasi genere: insediamenti residenziali e non residenziali, infrastrutture. Il consumo di suolo pu essere evitato. La riduzione agisce direttamente sulla diminuzione dei consumi di suolo, diminuendo lestensione delle aree coinvolte dalle trasformazioni. Il suolo consumato non solo una risorsa persa in s, ma anche una sottrazione di potenziale superficie per la formazione di natura

evitare

ridurre

mitigare

La mitigazione consiste in opere e soluzioni tecniche che tendono a smorzare gli effetti degli impatti verso i soggetti riceventi. Es. un ecodotto o una barriera fonoassorbente costituiscono due soluzioni tecnologiche che attenuano un impatto. Il consumo di suolo non pu essere mitigato. Pu essere mitigato leffetto di una costruzione rispetto allintorno. La compensazione lultimo gradino della valutazione e si occupa solo degli impatti residuali. Essa consiste nel generare risorse alternative in proporzione a quelle consumate/degradate. Le risorse possono essere realizzate altrove rispetto a dove si genera limpatto. Il consumo di suolo non potendo essere mitigato, ma solo evitato e ridotto, deve essere sempre e comunque compensato. La compensazione deve estendersi anche alla formazione di natura che viene inibita per quel suolo che viene consumato.

compensare

Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

17

Paolo Pileri per Macherio, LegaAutonomie, 19 mar25 2010 sett. 08

Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima che Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima fondamentale laPrima compensazione ecologica Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima anticipi linizio della realizzazione della Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima trasformazione Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima Prima

Prima di costruire

bibliografia

Consumo di suolo, consumo di futuro

URBANISTICA 139/2009: servizio su compensazione ecologica per autostrada pedemontana


Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

18

Non ereditiamo la terra dai nostri padri: la prendiamo in prestito dai nostri figli
Dawid R. Brower

Suolo, bene comune

Paolo Pileri - DIAP Politecnico di Milano paolo.pileri@polimi.it

grazie
Paolo Pileri per Macherio, 19 mar 2010

19